Page 1

e finiva nella bocca spalancata di una piazzetta, con al centro una colonna con in alto una piccola madonnina

Lì, immobile e solo, dopo le scorribande delle feste, si riposava il trenino di babbo natale. Sonnecchiava appoggiato sulle sue gambe rotonde e pareva stare lì da sempre

All’improvviso, mentre cadeva una foglia da una vecchia quercia, dal parco delle Terme si alzò lieve un venticello e si levò una voce…

Sembrava un attore di teatro che veniva a prendersi gli applausi di un pubblico invisibile. Senza bacchetta magica, senza barba bianca e senza tante storie schioccò le dita e, subito, il trenino spalancò le porte.

Pon ale1  
Pon ale1  
Advertisement