Page 1

Quando sono nato... ... ero completamente rosso per la fatica e mia madre pure. Dopo circa due giorni ho visitato per la prima volta la mia casa e ho visto Giuseppe, mio fratello, che era sconvolto dall’arrivo di un nuovo fratello. Forse lo era perché era geloso del mio arrivo. Di li a poco incominciai a fare i primi passi e a parlare. Parlavo e parlavo, mia madre mi ha sempre detto che avevo cominciato troppo presto e troppo. Mi ricordo quando mi portavano all’asilo nido che non ci volevo andare però quando mi venivano a prendere non volevo tornare ma restare li a giocare con i miei amici. Era un circolo vizioso! Una mattina sono uscito con mia mamma e mi sono appeso al cancello, come quando gli atleti fanno “la bandiera” perché non volevo andare a scuola e una signora, appena scesa dall’autobus, chiese a mia madre: ”Ma questo è suo figlio?” come se mia madre mi avesse rapito. Lo stesso anno sono andato per la prima volta alla Specchiulla, un posto di mare bellissimo, e ho conosciuto una nuova bambina, Camilla. Lei, come me, parlava sempre e ci raccontavamo tantissime cose dalle più inutili a quelle importanti. Tuttora siamo grandi amici, anche se lei vive a Lecce e io a Modena. EPISODI DIVERTENTI Un giorno stavo ascoltando con mia madre e mio fratello una cassetta dello zecchino d’oro alla radio. Quando io ho chiesto rivolto alla radio: “Dove sono le bocche?” e tutti che si piegavano dalle risate. Un altro episodio divertente è successo quando io e mia madre stavamo guardando l’atlante sulla cartina fisica dell’Italia e lei mi illustra dove siamo geograficamente. Poco dopo io, assetato di informazioni, le chiedo tante cose e poi senza neanche guardarla, mentre lei mi risponde, io dico: “Scusa? mi sconcentri!”


Prima di Natale di quell’anno io mi ero impuntato nel scegliere il regalo di Babbo Natale: “Per Natale io vorrei... Per Natale io vorrei... vorrei essere un gigante, giocare con gli uomini, scoperchiare le case e vederci dentro. Vorrei essere altissimo, più alto di chiunque altro al mondo fino al cielo... Mamma ma dopo zucco?”.

Autobiografia  

EPISODI DIVERTENTI Un altro episodio divertente è successo quando io e mia madre stavamo guardando l’atlante sulla cartina fisica dell’Italia...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you