{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade.

Page 97

nascondo di essere preoccupato per la nobildonna che scorteremo. Bartolo Demichelis lo conosco troppo bene, non ci farà passare sapendo dell’importanza del bene prezioso che scorteremo Sir Lodovico a poca distanza ascoltava e intervenne quasi subito - Fosco, immaginavo già da quando sono partito che sarebbe successo qualcosa, ti dirò, sono già d’accordo con il mio signore che, nel sentore di pericolo, non saremmo tornati indietro lasciandovi soli ad affrontare questo bandito, considerando madonna Francesca Tutti ascoltavano attentamente e il cavaliere continuò - i vostri uomini, uniti ai nostri venti, formeranno un drappello che farebbe paura a chiunque, considerando il fatto che, con me, senza nulla togliere ai vostri, ci sono il fior fiore della cavalleria viscontea. Tu conosci il loro valore, Fosco Fosco annuì più volte con il capo. - Siamo usciti dal palazzo già preparati, come se dovessimo andare in battaglia, quindi il Faina, se ha un po’ di cervello se ne starà buono nella sua tana. Comunque, signori, dopo cena ne parleremo e prepareremo un piano - soggiunse Sir Lodovico. - Bene, messeri - esclamò l’abate - è l’ora del vespro e tra non molto anche di cena; sarei felice se Sir Lodovico, voi sergente e il figlio del conte Pietro, con il futuro sposo della nobildonna Francesca, partecipaste al nostro umile pasto serale - Sarà un onore per noi, reverendissimo padre - disse Fosco presentandogli i cavalieri e indicandoglieli con la mano - Giovanni Miroglio figlio del conte Pietro, Edoardo figlio di Enrico di Moncestino, il futuro sposo di Francesca L’abate li osservò attentamente con il suo viso bonario - Avevo intuito, lieto di conoscervi messeri. Sistematevi con comodo, sarò lieto di accogliervi disarmati, entro le mura della nostra santa abbazia - Venerabile padre! - disse Edoardo vincendo la timidezza - quando potrò salutare la mia futura sposa Francesca? L’ansia mi crea apprensione - Ti capisco, figliolo, posa le armi e presentati da fra Celestino in foresteria. Digli che ti mando io. Sarà lieto di annunciarti alla sua dama di compagnia - Grazie reverendissimo padre - esclamò eccitato e rosso in viso il giovane Edoardo. - Bene padre, noi allora andiamo a sistemarci sotto la tettoia e poi ci troveremo in refettorio - disse Fosco invitando i suoi cavalieri ad accomiatarsi. 97

Profile for Nost Munfrà

Nel vortice del tempo  

Nel vortice del tempo la storia dello jus primae noctis che portò all'incendio del castello dei Miroglio nel racconto di Renzo Badiale da Ca...

Nel vortice del tempo  

Nel vortice del tempo la storia dello jus primae noctis che portò all'incendio del castello dei Miroglio nel racconto di Renzo Badiale da Ca...

Profile for ghigiot
Advertisement