{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade.

Page 92

ra i cigolii del carro e il tamburellare degli zoccoli sul sentiero la scorta armata procedeva lenta e guardinga, nessuno parlava ma tutti si guardavano intorno, attenti, con gli scudi alti, in difesa. Tutto era tranquillo, intorno si sentiva il cinguettio degli uccelli e il gracchiare di qualche corvo. Il mormorare di un ruscello, che costeggiava in quel punto la strada, richiamò l’attenzione dei soldati che dal caldo, sotto il metallo delle corazze e degli usberghi, davano quasi di testa. - Coraggio ragazzi! penso che tra poco saremo fuori pericolo e potremo liberarci dagli elmi - disse Fosco che si era portato avanti con due uomini in avanguardia, uno dei quali, teneva alto lo stendardo con le insegne dei Miroglio: un artiglio di falco su fondo azzurro, che in quel momento era floscio per mancanza di un provvidenziale alito di vento. - Su! animo! ragazzi, siamo a Montarolo, e quando saremo in cima alla salita si vedrà l’abbazia di Santa Maria di Lucedio. Finalmente siamo fuori dalla foresta! - esultò il sergente per farsi udire da tutti. Infatti arrivati sulla cima il panorama si aprì su di una fertile vallata verdeggiante di risaie. A nord, la corona delle Alpi si estendeva all’orizzonte, e a sud, le colline del Monferrato regalavano la vista dei castelli di Camino e di Gabiano che, tra la folta vegetazione spiccavano con le loro torri maestose. - Facciamo una breve tappa qui, all’ombra di queste ultime piante! - ordinò il sergente che grondava dal sudore - Prima di arrivare a Lucedio voglio interrogare il prigioniero Fermò il suo cavallo accanto al carro e ne discese, legandolo poi ad un anello fissato alla parete di ferro. Si tolse l’elmo, dicendo agli armigeri che facessero lo stesso, in quel luogo allo scoperto ormai non vi era più pericolo. Afferrò le maniglie di salita sul retro del carro e si infilò all’interno di esso, dove, in un angolo, il bandito Aroldo se ne stava sdraiato e legato appoggiato alla parete di legno. Il sergente, estrasse il pugnale e glielo puntò alla gola, facendogli sentire la punta sulla carne

T

92

Profile for Nost Munfrà

Nel vortice del tempo  

Nel vortice del tempo la storia dello jus primae noctis che portò all'incendio del castello dei Miroglio nel racconto di Renzo Badiale da Ca...

Nel vortice del tempo  

Nel vortice del tempo la storia dello jus primae noctis che portò all'incendio del castello dei Miroglio nel racconto di Renzo Badiale da Ca...

Profile for ghigiot
Advertisement