{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade.

Page 86

dire se intenderà attaccarci, meglio stare in guardia Seguitarono veloci, inoltrandosi nel bosco. Il sentiero era largo e consentiva al carro un’andatura abbastanza confortevole. I cavalieri erano in fila per due e tenevano gli occhi aperti osservando tra le cime degli alberi e i cespugli di rovi: il luogo più probabile in cui si poteva nascondere qualche malintenzionato pronto a tendere un’imboscata. I cavalli avanzavano al passo sul sentiero erboso, le bardature tintinnavano sommandosi ai rumori della fauna del bosco. Giovanni, accarezzava la criniera del suo destriero cercando di rifuggire i pensieri che lo tormentavano. Procedevano cauti come se, da un momento all’altro, avessero dovuto incontrare il demonio. Nessuno fiatava, tutti si tenevano all’erta pronti a rispondere ad un eventuale attacco. Poi, ad un tratto, il bosco tacque di colpo, un urlo echeggiò lontano, tra la folta vegetazione, perdendosi in un’eco sempre più smorzato. Tutti lo sentirono e la colonna si fermò, persino i cavalli si agitarono inquieti e nitrirono. - Avete udito tutti? - si allarmò il sergente agitandosi sulla sella osservandosi intorno. Di riflesso, aveva sguainato la spada. - Chi mai avrà urlato a questo modo? - esclamò, guardandosi attorno con gli occhi sbarrati e i nervi tesi allo spasimo. - Alta la guardia cavalieri! su gli scudi! - gridò Fosco. Erano impauriti, intenti ad osservare il luogo con scudi in alto e la mano sulla spada. I destrieri nitrirono e fu un’impresa trattenerli fermi, i balestrieri sul carro avevano le armi pronte al tiro, i nervi a fior di pelle, udito e vista al massimo del consentito. Passarono attimi di tensione, ogni occhio era puntato sulla vegetazione circostante e sulle cime degli alberi. La storia insegna che persino il più grande esercito, come quello romano, a Teutoburgo, nelle foreste della Germania, non aveva dato il meglio di sé, anzi. E questo il sergente lo sapeva bene avendo provato due anni prima a sfidare la piccola marmaglia di ladruncoli. - Alla prossima radura faremo una tappa per mangiare qualcosa e rilassarci un poco, siamo tutti abbastanza nervosi - esordì il sergente. - Ancora un poco e ci dovrebbe essere uno spiazzo fatto apposta per noi al lato del sentiero; infatti, eccolo! - esclamò Fosco, alzandosi sulle staffe e indicando una radura che si apriva davanti a loro tra la vegetazione. - Gerardo, prenditi cinque uomini e mettili di guardia, non si deve avvicinare 86

Profile for Nost Munfrà

Nel vortice del tempo  

Nel vortice del tempo la storia dello jus primae noctis che portò all'incendio del castello dei Miroglio nel racconto di Renzo Badiale da Ca...

Nel vortice del tempo  

Nel vortice del tempo la storia dello jus primae noctis che portò all'incendio del castello dei Miroglio nel racconto di Renzo Badiale da Ca...

Profile for ghigiot
Advertisement