{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade.

Page 85

Osservarono l’intricata vegetazione nella quale avrebbero dovuto immergersi, le piante d’alto fusto si protendevano verso il cielo e nel cielo, tra l’azzurro slavato dall’afa, Giovanni scorse Astore che imperterrito li seguiva stridendo e volando in ampi cerchi concentrici. Stava quasi per abbassare lo sguardo, quando notò, tra le foglie di un grande olmo, a molta distanza da loro, qualcosa che luccicava al sole di mezzogiorno. - Sergente! - disse, richiamando l’attenzione di Fosco. - Qualcuno ci sta spiando tra le foglie di quell’olmo, là in fondo, faccia finta di niente. Da dove sono io si nota bene, ecco, in questo momento il riflesso aumenta. Sicuramente un’arma metallica, una spada, un pugnale, un corpetto, o un segnale Fosco si avvicinò a Giovanni e con indifferenza guardò verso il luogo indicatogli. - Non ditemi che il Faina ci ha già adocchiati, accidenti a lui! Si guardarono preoccupati. - Stiamo all’erta! - raccomandò il sergente ponendo d’istinto la mano sull’elsa della spada. - Non penso che per ora possiamo interessarlo. Dovremo stare molto attenti al ritorno, quando avremo la ragazza e tutto il seguito. Del resto, siamo qui per questo. Vero Edoardo? - Parole sante! sergente - esclamò il ragazzo scrutando la zona da dove continuavano a provenire fievoli bagliori. - E se andassimo a vedere? il tempo che quello impiega a scendere dall’albero dovrebbe essere sufficiente per arrivargli addosso! - No, il terreno non lo permette, Edoardo - rispose il sergente indicando la riva del fiume invasa da ostacoli naturali, grossi sassi e tronchi rinsecchiti portati dalla corrente del fiume. - Quello potrebbe anche essere un segnale che avvisa il Faina della nostra presenza. Stiamo all’erta ragazzi, non abbassiamo la guardia Fosco si avvicinò al carro e ordinò all’armiere di turno di consegnare gli elmi e gli scudi. - Indossate gli elmi, so che è antipatico darvi questo ordine, ma fatelo per la vostra incolumità, meglio soffrire un po’ di caldo che essere trapassati da una freccia, e alzate gli scudi, figlioli. E voi, sul carro, tenete le balestre cariche e pronte per ogni evenienza, quel gran figlio di buona donna non lo manderà a 85

Profile for Nost Munfrà

Nel vortice del tempo  

Nel vortice del tempo la storia dello jus primae noctis che portò all'incendio del castello dei Miroglio nel racconto di Renzo Badiale da Ca...

Nel vortice del tempo  

Nel vortice del tempo la storia dello jus primae noctis che portò all'incendio del castello dei Miroglio nel racconto di Renzo Badiale da Ca...

Profile for ghigiot
Advertisement