{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade.

Page 72

ra notte fonda quando Lorenzo si ritrovò steso a terra: doveva aver perso coscienza. La vista gradatamente si era fatta nitida e sopra di lui vide un cielo pieno di stelle. Si mise a sedere a fatica e si sentì toccare sulla schiena, il cuore gli sobbalzò nel petto e si girò di scatto trattenendo un grido - Umberto! - esclamò Lorenzo - Sono tornato! meno male! sai, è tutto come pensavo. Il vortice è una porta spazio-temporale tramite la quale posso tornare indietro e avanti nel tempo. Questa volta però… - si interruppe nel parlare, accorgendosi di ciò che gli stava succedendo - Non so perché ma riesco a ricordare tutto, ho tutto chiaro in testa, Umberto. La pergamena non mi serve più, quindi. So esattamente da dove vengo e come mi chiamo. Visto? lo smemorato Giovanni non esiste più! Lorenzo si rimise in piedi barcollando, aggrappandosi al braccio di Umberto che lo aiutava a rialzarsi. - Dimmi amico mio, che hai visto? raccontami, perché sono tremendamente in ansia! - chiese Lorenzo impaziente: ora non era più da solo ad affrontare la strana situazione, si sentiva incoraggiato dal fatto che accanto a sé aveva un testimone e non si sarebbe più sentito un pazzo. Il giovane stalliere, che si trovava in uno stato di agitazione, iniziò a descrivere con voce tremante ciò che aveva visto - Tutto ad un tratto, Lorenzo, si è alzato un vento strano che proveniva su dalla valle - la voce di Umberto tremava per la forte emozione - Ho visto alzarsi un turbine di polvere che portava con sè foglie e fumo; in un baleno ti ha avvolto nelle sue spire; mi sono spaventato a morte; ti ho visto sparire in una strana nuvola azzurrognola inghiottito nel nulla; dopo che sei sparito il vento si è calmato e il turbine dissolto e tutto è tornato normale, come se nulla fosse successo Il giovane stalliere si fermò per prendere fiato, poi, continuò - Sono passate almeno due ore dalla tua sparizione Lorenzo, tu mi devi spiegare un mucchio di cose. Mi sono nascosto dietro ad una siepe e meno male che è notte fonda, altrimenti avrebbe potuto passare qualcuno Lorenzo lo ascoltava attentamente - Il guardiacaccia! - esordì, guardando Um-

E

72

Profile for Nost Munfrà

Nel vortice del tempo  

Nel vortice del tempo la storia dello jus primae noctis che portò all'incendio del castello dei Miroglio nel racconto di Renzo Badiale da Ca...

Nel vortice del tempo  

Nel vortice del tempo la storia dello jus primae noctis che portò all'incendio del castello dei Miroglio nel racconto di Renzo Badiale da Ca...

Profile for ghigiot
Advertisement