{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade.

Page 52

guardando l’amico con ammirazione. Guido si congratulò con il giovane e tagliò corto - Bene! allora andiamo a vedere le condizioni della nostra macchina da guerra. Ho un po’ di fretta, vogliate scusarmi! tra non molto dovrò uscire ancora I due seguirono il cavaliere sotto la tettoia che affiancava la scuderia. Un grande carro era parcheggiato, sommariamente protetto da teli da tenda e assi di legno, nel tempo si era trasformato in rifugio per piccioni e altri volatili. Un gatto fuggì spaventato. Guido girò attorno al mezzo esaminandolo con cura, spostando teli e assi aiutato dai due. Controllò gli assali e le ruote, la condizione del legno e dei chiodi. Smuovendo le assi si alzò qualche nuvola di polvere che Guido scacciò agitando una mano e trattenendo il respiro - Fate uscire questo carro da qui sotto - disse ai due ragazzi - e riportatelo al suo aspetto originale, non è malmesso ma va ripulito e ingrassato per bene. Questo è un carro speciale, può facilmente contenere cinque o sei uomini più le armi e le vettovaglie, vi sarà utile da riparo per eventuali imboscate. Umberto, qua ci vogliono al tiro quattro cavalli, mi raccomando, i quattro palafreni più robusti. Come noterete i fianchi sono protetti da lastre di ferro impossibili da penetrare da frecce o altri oggetti appuntiti. Le fiancate volendo si possono alzare aumentando così l’area sotto la quale ripararsi anche da eventuale pioggia. I nostri artigiani hanno ideato questo gioiellino suscitando l’invidia delle nostre contee vicine. Pietro ne è entusiasta. Il Faina lo sarà un po’ meno, almeno spero Il sergente diede un’attenta e ultima occhiata al mezzo, appoggiò la mano sull’elsa e disse - Me ne torno al corpo di guardia, tra poco usciremo ancora. Il conte è instancabile, non scenderebbe mai da cavallo. Umberto, sella quattro cavalli e conducili al ponte levatoio e guarda il mio, forse ha un ferro da sistemare, mi sembrava che zoppicasse un po’ da una zampa anteriore Fece dietro front e se ne ritornò da dove era venuto. Si sentì un nitrito prolungato provenire dalle scuderie. - Zero ti chiama, ha sentito la tua presenza, quello è un animale straordinario Umberto condusse il cavallo di Guido accanto agli attrezzi da maniscalco. - Oggi pomeriggio ci faremo una cavalcata per i boschi così si sfogherà un poco, soffre troppo a stare al chiuso Armeggiò sui ferri del cavallo, con una mano alzò la zampa all’animale e controllò lo zoccolo, tolse i vecchi chiodi con una grossa pinza e li sostituì con chiodi nuovi. Un’occhiata agli altri ferri e constatando che tutto era a posto dis52

Profile for Nost Munfrà

Nel vortice del tempo  

Nel vortice del tempo la storia dello jus primae noctis che portò all'incendio del castello dei Miroglio nel racconto di Renzo Badiale da Ca...

Nel vortice del tempo  

Nel vortice del tempo la storia dello jus primae noctis che portò all'incendio del castello dei Miroglio nel racconto di Renzo Badiale da Ca...

Profile for ghigiot
Advertisement