{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade.

Page 40

a notte era magnifica e calda, piccoli insetti svolazzavano a distanza di sicurezza dalle torce che ardevano ai lati del grande portale. Sentì nitrire in lontananza verso gli stallaggi e si ricordò di Umberto. L’afa non accennava a diminuire, con l’umidità della sera sembrava aver preso vigore. - Giovanni! - si sentì chiamare, e vide, seduto su di una panca di legno accanto al pozzo lo stalliere che lo stava aspettando. Il cortile era illuminato a giorno da una splendida luna piena e lunghe ombre nere si proiettavano sul selciato sconnesso, - Umberto! - gli rispose Giovanni avvicinandosi a passi lesti. Lo spilungone lo inquadrò dalla testa ai piedi - Beh! vestito da cristiano stai decisamente meglio, non sembri più lo strano figuro di prima - gli fece segno di sedersi accanto a lui e gli indicò la seduta della panca - Hai riconosciuto chi c’era a cena? - No, Umberto, non ho mai visto quelle persone prima d’ora. Non credo comunque all’ubriacatura, come non credo al maleficio. Non so proprio cosa pensare - Passarono attimi di silenzio, a poca distanza da loro tre soldati di guardia parlottavano e ridevano. - Ti dedicherò qualche minuto, Umberto, poi me ne andrò a casa ad esaminare gli strani oggetti che ho trovato nella borsa prima di andare a cena, sono convinto che la soluzione del mistero sia collegata a loro - lo spilungone lo ascoltò con attenzione appoggiando la schiena alla parete del pozzo - Giovanni... senti, io ti devo confidare una cosa! - aveva abbassato la voce e si guardava intorno come se avesse avuto paura di farsi sentire da qualcuno. Fece cenno a Giovanni di avvicinarsi. - Senti, Giovanni, io ho udito nelle stalle tuo zio che confabulava con Guido il capo degli armigeri; mi sono nascosto a pochi passi da loro e ho sentito tutto chiaramente - Umberto aspettò a parlare come se cercasse le parole adatte: - Il conte… diceva a Guido che gli sarebbe piaciuto rapire la giovane promessa sposa di Edoardo per godersela in una notte… d’amore, prima che venisse portata a Moncestino per le nozze! -

L

40

Profile for Nost Munfrà

Nel vortice del tempo  

Nel vortice del tempo la storia dello jus primae noctis che portò all'incendio del castello dei Miroglio nel racconto di Renzo Badiale da Ca...

Nel vortice del tempo  

Nel vortice del tempo la storia dello jus primae noctis che portò all'incendio del castello dei Miroglio nel racconto di Renzo Badiale da Ca...

Profile for ghigiot
Advertisement