{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade.

Page 132

- Che è successo? - chiese Edoardo mettendosi a sedere guardandosi intorno impaurito. - E’ successo che possiamo ringraziare Lorenzo, perché se non fosse stato per lui ora saresti morto - disse Umberto osservando ammirato l’amico Lorenzo che gli stava di fronte. Francesca si staccò da Edoardo per correre ad abbracciare Lorenzo. - Lorenzo, non trovo le parole per ringraziarti, ti ricorderò per tutta la vita. Grazie a te possiamo coronare il nostro sogno. Ormai mi vedevo vedova prima del tempo - gli disse prendendogli le mani tra le sue. Imbarazzato Lorenzo non seppe cosa dire e si sentì soffondere da un piacevole calore, il suo volto per qualche attimo fu invaso da un leggero rossore. - Ho fatto quello che andava fatto, Francesca, nulla di più. Sono qua per questo! Guardò Umberto che ricambiò lo sguardo con un segno d’intesa. - C’è mancato veramente poco! - esclamò Lodovico. - Un incidente da raccontare ai nipoti. Vero Lorenzo? - soggiunse Fosco impettito sul suo destriero, esibendo il cannocchiale in bella vista. - Rimettiamoci in colonna Lodovico, voi fino dove ci accompagnerete? - chiese il sergente al cavaliere visconteo. - In effetti! - rispose Lodovico - a questo punto siete fuori pericolo, quindi, noi potremmo anche tornarcene indietro I due amici si guardarono a lungo, avevano fermato i cavalli e il silenzio che ne seguì testimoniò il dispiacere che avrebbero provato nell’accomiatarsi. I destrieri sbuffarono annaspando sul terreno duro della strada. Anche Lorenzo era ammutolito, Umberto che gli cavalcava a fianco, sapeva bene il perché. A breve anche loro si sarebbero separati, per sempre? Mah! Nessuno avrebbe potuto rispondere. Era il momento degli addii, tutto sarebbe tornato come doveva essere, ognuno… nel suo tempo. Tutto si era risolto nel migliore dei modi: non ci fu il rapimento della giovane, grazie alla ingente scorta, e Lorenzo aveva tenuto fede al richiamo d’aiuto di Francesca: non certo per salvarla dallo scempio cui avrebbe dovuto sottostare, bensì, gettandosi nelle acque tumultuose del Po, salvando un matrimonio che di lì a poco tempo avrebbe coronato un grande amore. Lodovico ruppe il silenzio - Arriviamo fino al crocicchio Fosco, poi, vi lasceremo continuare da soli 132

Profile for Nost Munfrà

Nel vortice del tempo  

Nel vortice del tempo la storia dello jus primae noctis che portò all'incendio del castello dei Miroglio nel racconto di Renzo Badiale da Ca...

Nel vortice del tempo  

Nel vortice del tempo la storia dello jus primae noctis che portò all'incendio del castello dei Miroglio nel racconto di Renzo Badiale da Ca...

Profile for ghigiot
Advertisement