{' '} {' '}
Limited time offer
SAVE % on your upgrade.

Page 110

- Adesso basta! - urlò Edoardo richiamando l’attenzione di alcuni armigeri - Anche tu ti ci metti? prima Pietro che se la vuole scopare, adesso tu che mi dici che sarà la tua donna in un lontanissimo futuro! mo basta! mi avete rotto le scatole Sir Lodovico e Fosco si guardarono sorridendo sotto i baffi. Lorenzo cercò di calmare Edoardo - Amico mio! - gli disse ponendogli una mano sulla spalla - Io sono qua per la tua Francesca, sono qua per onorare le richieste di aiuto che la ragazza invoca nei miei incubi notturni. Mi chiama per nome. Non ti preoccupare, io la mia ce l’ho e la tua non te la toccherò con un dito. Poi, se si reincarnerà tra settecento anni, che ti interessa, chissà mai tu dove sarai! Io sono tranquillo che ci sarò, reso l’idea? Edoardo gli si avvicinò a pugni chiusi e Lorenzo fu costretto ad indietreggiare. - Calmatevi! ragazzi! - esclamò Fosco separandoli. - Stento a credere! - disse poi il sergente, asciugandosi grosse gocce di sudore che gli scendevano dalla fronte - che il nostro signore voglia violare la donna di Edoardo! - Questo - intervenne Umberto - l’ho sentito dire con le mie orecchie dal nostro signore a Guido senza essere visto. Ero nelle stalle e senza volerlo ho ascoltato tutto; quindi conferma quello che va dicendo Lorenzo - Non glielo permetteremo! - risposero all’unisono i cavalieri alzandosi in piedi. - Fosco! - disse Sir Lodovico rivolgendosi al sergente - con la mia cavalleria vi scorterò fino alla riva del Po, poi vedremo, non deve succedere nulla alla ragazza. Del resto, come potrei tornare a Vercelli sapendo di quello che sta per succedere a madonna Francesca. Manderò un messaggero a corte che avvisi il mio signore del nostro ritardato rientro - Bene! amico mio, passeremo anche indenni dal bosco perché non credo che quel ruba galline da quattro soldi abbia il coraggio di fronteggiare la tua cavalleria Rimase un attimo in silenzio, poi soddisfatto aggiunse - Ah!.. come mi sento più tranquillo sapendoti al mio fianco come una volta! - si guardarono sorridendo stringendosi la mano. - Signori! - esclamò Lorenzo richiamando l’attenzione mettendo le mani nella borsa ed estraendone la fotocamera - dobbiamo immortalare questo momento, mettetevi vicini e sorridete! 110

Profile for Nost Munfrà

Nel vortice del tempo  

Nel vortice del tempo la storia dello jus primae noctis che portò all'incendio del castello dei Miroglio nel racconto di Renzo Badiale da Ca...

Nel vortice del tempo  

Nel vortice del tempo la storia dello jus primae noctis che portò all'incendio del castello dei Miroglio nel racconto di Renzo Badiale da Ca...

Profile for ghigiot
Advertisement