Issuu on Google+

Al Moléta segui

il filo ...

PERIODICO DI INFORMAZIONE POLITICO CULTURALE - DISTRIBUZIONE GRATUITA www.almoleta.it

ANNO 5° - N° 3 - Gen-Feb

COPPARO - LA PIAZZA DEI MOLETA

e-mail: redazione@almoleta.it

I L C O R A G G I O D I D I R E : “ B A S TA”

ucida incoscienza, avrà L pensato qualcuno; decisione sofferta invece nel de-

cidere di dire basta a vecchie logiche di spartizione politica, che nulla hanno a che fare con gli interessi e le esigenze dei cittadini che aspettano di avere risposte alle loro domande e alle necessità della vita quotidiana. Voglio spiegare a quanti mi conoscono ed in questi anni hanno condiviso la mia esperienza politica in Forza Italia, che la decisione di cimentarmi in questo campo è maturata per desiderio di provare a dare un contributo a migliorare le condizioni di vita nel mio paese e, soprattutto, contribuire ad interrompere questo lungo ed inusuale periodo di domina-

C

C I

are lettrici e lettori, tra qualche mese saremo chiamati alle urne per decidere chi dovrà essere il prossimo Sindaco e quali amministratori dovranno guidare per i prossimi cinque anni la nostra comunità. Mai come questa volta, però, c’è la possibilità di invertire la rotta del Comune di Copparo che, a detta di molti e soprattutto nel riscontro oggettivo dei fatti, sembra diretta ad un lento

zione comunale di Sinistra: il “Palazzo” è ormai diventato un luogo di collocamento per famiglie di “parte”. Dopo le elezioni amministrative del 2004, siamo entrati in cinque nel Consiglio Comunale ed abbiamo deciso di dar vita a questo periodico,”Al Moléta”, di cui finora abbiamo distribuito 216.000 copie gratuite, al fine di informare i cittadini sul nostro operato e sugli atti e le decisioni prese dall’attuale Amministrazione. Ora è giunto il tempo di una nuova tornata elettorale e con essa una nuova occasione per provare a conquistare il Governo di Copparo che, in questi cinque anni, ha continuato a degradare ed a impoverirsi grazie anche ad una

S I A M O

mancanza di chiara progettualità amministrativa. Ma il Comune da conquistare con un programma efficace e realizzabile, una squadra di governo composta da persone competenti, un candidato Sindaco all’altezza del ruolo da svolgere……….diventa, per la solita politica politicante, un campo di lotta per la spartizione: uno a me, uno a te, stando ben attenti a che la bilancia non penda troppo a favore di uno o dell’altro, e senza tener conto delle reali situazioni territoriali. Certa che non sia più il tempo per perdersi in questi giochi di potere; che tutte le forze debbano essere messe al servizio di un unico obbiettivo: il bene della nostra gente e del

A N C H E

suo territorio, con il consenso del gruppo consiliare ed il sostegno della nostra base ho deciso di esplorare un nuovo progetto elettorale: una lista civica sganciata dall’influenza di ogni partito e composta da persone che risponderanno unicamente ai cittadini elettori, nostri unici “datori di lavoro”. Siamo aperti alla collaborazione di quanti vorranno seriamente condividere il nostro percorso e fiduciosi che il nostro messaggio sarà recepito. Il consenso lo verificheremo dopo il voto del 6-7 Giugno prossimi. F.Orsini

N O I ma inesorabile declino, sia dal punto di vista economico, demografico, sociale e culturale. Parlando con voi lettori, ho registrato che non solo si è perso ogni stimolo alla partecipazione politica attiva ed alla discussione costruttiva, ma soprattutto, e questo è estremamente grave, sembra che si sia diffusa la rassegnazione e persa la speranza di poter fare qualcosa di nuovo per cambiare lo stato delle


Al Moléta - segui il filo...

cose. Noi de ”Al Moléta” non accettiamo questa situazione, ed è per questo che, a fronte dello stallo del panorama politico locale abbiamo deciso di scendere direttamente in campo. Siamo convinti che l’energia e le capacità di tutti i cittadini copparesi siano in grado di farci riprendere la strada che ci possa condurre, attraverso un rinnovamento vero, ad una ripresa economica, sociale e culturale. Per fare questo abbiamo bisogno di Voi, della vostra partecipazione attiva, qualunque essa sia. Abbiamo bisogno di persone che siano in grado, perché lo hanno già dimostrato nella propria professione e nella propria vita, di essere amministratori seri, disinteressati, che sappiano programmare e progettare il futuro, che abbiano come unico scopo quello di perseguire il bene collettivo comune. Abbiamo insomma bisogno di amministratori che sappiano guardare lontano, senza alcun proprio tornaconto personale, e che credano profondamente nella forza e nel valore della nostra comunità, nella possibilità di farla uscire dall’isolamento economico e culturale in cui da anni è relegata. Per fare questo abbiamo costituito la lista “NUOVA COPPARO-LISTA AL MOLETA”, che sarà formata da persone di differenti orientamenti politici, il cui unico scopo sarà quello di cercare di risollevarci e di dare una speranza di rinascita e di sviluppo al nostro comune di Copparo, perché riteniamo che il momento attuale sia così tragico che di tutti abbiamo bisogno. Noi non promettiamo mari

AVVENIMENTI LOCALI

e monti, perché sarebbe un’offesa alla vostra intelligenza e una consapevole presa in giro, ma ci impegnamo, qualora il consenso dei cittadini ci fosse favorevole, a mettere al servizio di tutti voi le nostre risorse, nella maniera più disinteressata e nella maggiore chiarezza possibile. Fin da questo numero conoscerete il simbolo di “NUOVA COPPARO-LISTA AL MOLETA” e nei prossimi giorni conoscerete anche il nostro programma, che sarà aperto al contributo di tutte quelle persone che abbiano come unico obiettivo il bene del nostro territorio e che non siano animate da interessi esclusivamente personali o particolari. La nostra formazione è aperta a tutti coloro, persone, associazioni e istituzioni, che vogliano impegnarsi nell’arduo compito di ricostruire la comunità copparese e di darle sviluppo. Noi non dipendiamo da nessuno, se non dalla nostra coscienza e dal nostro dovere civico: se vi sentite dei nostri, partecipate attivamente a questo nostro progetto, perché solo così si potrà veramente cambiare e dare un volto nuovo a Copparo. Abbiamo la concreta speranza di cambiare, dateci e diamoci fiducia per poterlo fare. R. Ziosi

Pag. 2

SCOPA NUOVA SCOPA MEGLIO iamo ormai S prossimi alla primavera 2009

e, come in ogni casa che si rispetti, sarebbe ora che ci organizzassimo per le pulizie di primavera. Nel caso specifico del nostro comune e della sua amministrazione sarebbero politicamente, le prime “pulizie di primavera” che gli elettori di Copparo avrebbero la possibilità di fare dopo ben 64 (dico sessantaquattro!!) anni di ininterrotta amministrazione di sinistra. Se gli elettori di Copparo e delle sue frazioni lo vorranno, alle elezioni amministrative del 6/7 giugno prossimo, potranno ridimensionare la folta schiera di tesserati di un unico schieramento politico, prestati alla politica, che da molti anni continuano a dominare il governo locale con arroganza e scarsa lungimiranza. I cittadini, che in tutti questi anni hanno assistito impotenti ad un diffuso costume di nepotismo politico che ha portato i membri delle solite-note famiglie copparesi di sinistra (ora anche di clerico-marxiste), ad essere collocati in posti di lavoro presso municipalizzate, dipartimenti ed uffici comunali e provinciali in barba alle crisi dell’occupazione locale, ora possono dire basta e decidere davvero di cambiare musica. Questa è un’occasione anche per gli imprenditori locali, per i commercianti, per i professionisti che in questi 64 anni di sinistra hanno dovuto lottare contro una burocrazia lenta, contro regolamenti comunali iniqui ed antiquati, che non hanno mai avuto l’appoggio degli amministratori per vedere messe a profitto le proprie attività imprenditoriali, che al contrario sono stati ignorati, in alcuni casi costretti a non esprimere apertamente il proprio dissenso. A tutti ricordo ciò che disse il primo, grande presidente della Repubblica italiana: “ Non le lotte e le discussioni devono impaurire, ma la concordia ignava e l’unanimità dei consensi “. I giovani soprattutto possono

partecipare al rinnovo di una classe politica locale che non ha saputo assicurare loro una serena prospettiva di lavoro, di carriera e di benessere; potranno finalmente cambiare una classe politica che ha permesso la chiusura delle Scuole Superiori a Copparo, che è stata complice dell’azzeramento del nostro Ospedale, che non ha mai incentivato sostanzialmente la creazione di nuovi posti di lavoro, ma è rimasta a guardare senza nulla fare le innumerevoli disastrose crisi delle aziende del nostro territorio, un’Amministrazione che spende i soldi pubblici per mantenere costosi quanto mediocri strumenti di consenso politico, (leggi spettacoli al teatro De Micheli), che concepisce insomma un modo di amministrare basato esclusivamente sulla tassazione della ricchezza esistente e non considera alcuna iniziativa per aumentarne la produzione e la redistribuzione a casa nostra, riuscendo solo a depauperare quella esistente. Sembra assurdo ma questa è anche una straordinaria occasione di cambiamento per gli stessi alleati della giunta di centrosinistra copparese, di tutte quelle persone che hanno portato consensi a questa amministrazione, sempre considerati di serie B, in molti casi ignorati per tutta la legislatura ed ora ipocritamente corteggiati a fini elettorali. Anche le due anime, cattolica e laica dell’attuale maggioranza, non sono mai state seriamente ascoltate da chi di fatto gestisce da anni uno stato di regime, ed ora potrebbero trovare il dovuto rispetto politico delle loro idee. E’ quindi tempo di cambiamenti importanti ed oggi, meglio di un tempo, i cittadini di Copparo possono mobilitarsi come non hanno mai fatto per cambiare la musica, convinti come dovrebbero essere che, “ scopa nuova, scopa meglio “..…. anche a Palazzo Barberini. S. Benini


Al Moléta - segui il filo...

FATTI E MISFATTI

Pag. 3

TUTTI IN CAMPO PER LA SICUREZZA STRADALE

a settimana provinciale per L la SICUREZZA STRADALE, dal 23 al 28 Febbraio, è stata illustrata in un incontro svoltosi il 26 Febbraio Sala Consigliare ai rappresentanti dei Comuni di Copparo, Berra, Formignana, Jolanda, Ro, Tresigallo. Alla presenza dei rappresentanti dei Carabinieri,Vigili Urbani, VV.FF. Volontari, Sindaci, Assessori, Consiglieri,

l’Ass. Provinciale Bellini ha presentato un importante report sugli incidenti stradali in Provincia di Ferrara. I dati e le tabelle riportate prendono in considerazione un periodo esteso dal 2002 al 2008; sono molto interessanti e necessitano certamente di una approfondita analisi; ma ad un primo sguardo, per quanto concerne il Comune di Copparo, il dato tendenziale per il numero di incidenti, come pure per i morti, è in diminuzione. Fra i 4 tipi di strade prese in considerazione: Comunale extraurbana, Strada Urbana, Provinciale, Provinciale entro l’abitato, il numero di incidenti verificatisi nel 2008 sono stati più numerosi nelle Stra-

de Urbane ed in quella Provinciale, 32 in totale; nessun morto nel 2008. Fra le strade a più alto COSTO SOCIALE, che è un parametro nazionale per descrivere il costo per la collettività dei danni alle persone e alle cose derivanti da incidenti stradali, la strada provinciale di Copparo figura al 4° posto dopo la Romea, l’Adriatica e la Cento-Finale Emilia; un dato questo da prendere in seria considerazione. Interessante il progetto “CAMERA DI DECOMPRESSIONE”per le discoteche, presentato dal suo ideatore, Valentino Roma, Presidente dell’Ass. A.Pro.S.I.R. Si tratta di individuare nella discoteca

una camera, possibilmente adiacente l’uscita,dove uno staff opportunamente preparato accoglie i giovani per renderli consapevoli della loro scarsa idoneità alla guida e li assiste fino al loro rientro a casa in sicurezza. Le iniziative messe in atto dalla Provincia, per sensibilizzare ed educare ad un comportamento più corretto gli utenti della strada, sono molteplici, ma per ottenere risultati migliorativi è necessario che tutte le istituzioni ed i soggetti coinvolti collaborino ed agiscano di concerto ed in un’unica direzione. La Redazione

▲ Villa Carli: un abbattimento gratuito, quasi un dispetto ▲ Ospedale mandamentale: come un orologio senza il meccanismo

▲ Mensa Vescovile: come spendere soldi pubblici senza fare niente

◄ Area ex Berco: area bombardata. Copparo come Bagdad

▲ Plesso scolastico V.Monti: la cultura si è fermata a Copparo


Al Moléta - segui il filo...

Forse non tutti sanno che…… * Lunedì 23 Febbraio, nell’Aula Magna dell’università di Ferrara, è stata conferita la Laurea “honoris causa” in Economia Aziendale Management e Professioni al nostro concittadino Alfredo Santini, Presidente Cassa di Risparmio di Ferrara. Vive congratulazioni da tutta la nostra Redazione

del Canone Occupazione Spazi e Aree pubbliche. Somma impegnata per la spesa legale è di € 8.000,00 oltre accessori. * Per l’anno 2009, sarà del 15% l’aumento della TIA (smaltimento rifiuti); alcune categorie NON DOMESTICHE: 19 (carrozzeria, autofficina, elettrauto), 22 (ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie), 24 (bar, caffè, pasticceria, pizzeria al taglio e da asporto, pub), 27 (ortofrutta, pescheria, fiori e piante, rosticceria), godranno di un’agevolazione, aumento contenuto al 10%, per attenuare l’impatto della tariffa.

* Dal 07/01/09 l’accertamento e la riscossione dell’imposta comunale pubblicità, affissioni ed occupazione spazi ed aree pubbliche, è gestito direttamente dal servizio Tributi/Entrate del Comune, in seguito alla risoluzione del contratto con la Ditta concessionaria Società Tributi Italia S.p.A., ex Società S.Giorgio. Per la procedura di risoluzione del contratto e l’avvio della gestione diretta, si è reso necessario un prelevamento dal Fondo di Riserva del Bilancio di previsione 2009, di € 20.000,00.

* In data 04/02/2009, la Giunta ha approvato una variante in corso d’opera e proroga termine contrattuale relativi alla realizzazione della nuova casa protetta.I lavori sono stati prorogati di 40 giorni per una ulteriore spesa di € 32.545,00.

* La Giunta Comunale ha conferito allo Studio Legale dell’Avv. Anselmo l’incarico per l’attività giudiziale di recupero del credito vantato dall’Amministrazione nei confronti della Soc. S. Giorgio, ora denominata Tributi Italia S.p.A. Si tratta delle somme non versate e relative al 3° trimestre l’imposta sulla Pubblicità e Pubbliche affissioni, e del 1°, 2° e 3° trimestre 2008

*In data 13/02/09 la Giunta Comunale ha stipulato con la Ditta “MGG Italia srl” di Cornate d’Adda, un contratto per la cessione in comodato d’uso di un automezzo attrezzato per il trasporto di anziani e disabili, per il PROGETTO MOBILITA’ GARANTITA GRATUITA. La spesa sarà pagata con la vendita di spazi pubblicitari da inserire sul veicolo.

IN SILENZIO E SENZA RIFLETTORI

pressione, effettuano iniezioni, a tutti coloro che si presentano nell’ambulatorio dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 10,00 alle 11,30. Il servizio è completamente gratuito, nessun compenso è dovuto ai volontari che con passione e continuità svolgono il loro servizio. A loro va il nostro ringraziamento ed un plauso.

Sono 5 i Volontari dell’Associazione ANTEAS che dal 2001 prestano la loro opera presso l’Ospedale San Giuseppe di Copparo. Cinque persone con un passato da infermieri che, presso i locali del Laboratorio Prelievi al piano terra, controllano la glicemia, misurano la

Pag. 4

RUBRICHE ED INFORMAZIONI

La Redazione

ABBIAMO CHIESTO... Al SINDACO Comune di Copparo Interrogazione Oggetto: Richiesta di informazioni riguardo la notizia di indagine giudiziaria che coinvolge AREA S.p.A. In considerazione delle notizie diffuse dai mezzi di informazione locali riguardo la posizione di indagato dell’Ingegnere Capo della Provincia di Ferrara Ing. Gabriele Andrighetti, in relazione ad un progetto di gestione di rifiuti plastici non riciclabili; Tenuto conto CHE la stessa indagine giudiziaria è stata estesa al ruolo di finanziatore della ricerca avuto all’azienda AREA S.p.A di Copparo; CHE AREA A.p.A. è Azienda partecipata del nostro Comune per il quale gestisce il servizio raccolta rifiuti; Si Interroga * per sapere se il Sig.Sindaco non ritenga opportuno informare al più presto il Consiglio Comunale sugli esatti termini di coinvolgimento dell’azienda partecipata in oggetto; * se, da parte del management dell’Azienda, siano stati messi in atto comportamenti lesivi degli interessi dei cittadini e dell’Azienda stessa; Copparo, 05/03/09 Gruppo Indipendente Centro Destra

ISTRUZIONI PER L’USO

Per approfondimenti consultate il nostro sito: www.almoleta.it Per problemi, messaggi, informazioni, chiarimenti scrivete alla casella postale: redazione@almoleta.it oppure via Marconi 3 - Copparo (Fe)

COMUNICATO IMPORTANTE Informiamo i contribuenti, che i bollettini di versamento per l’imposta sui Passi Carrai, saranno spediti a domicilio a cura dell’Ufficio Tributi del Comune, ed in tempo utile prima della scadenza fissata per il 30 Aprile 2009. La Redazione


Anno5 n3 gen feb 2009