Page 16

3 2016

Normativa

• si applicano le regole previste per i titolari del red dito di impresa e, pertanto, non vi è obbligo di pagamento mediante bonifico bancario o postale; • gli adempimenti documentali (per esempio, l’in vio della scheda informativa all’Enea) devono es sere assolti dal contribuente che usufruisce della detrazione. La società di leasing deve solo fornire una documentazione che attesti la conclusione dell’intervento di riqualificazione energetica e l’ammontare del costo sostenuto su cui si calcola la detrazione. Documenti da conservare Per fruire del beneficio fiscale è necessario conservare ed esibire all’Amministrazione finanziaria, ove ne faccia richiesta, la documentazione relativa agli interventi realizzati. In particolare, va conservato: • il certificato di asseverazione redatto da un tecni co abilitato; • la ricevuta di invio tramite internet o la ricevuta della raccomandata postale all’Enea; • le fatture o le ricevute fiscali comprovanti le spese effettivamente sostenute per la realizzazione de gli interventi; • per i contribuenti non titolari di reddito d’impresa, la ricevuta del bonifico bancario o postale attra verso cui è stato effettuato il pagamento. Nel caso in cui gli interventi siano stati effettuati su parti comuni di edifici devono essere conservate ed eventualmente esibite anche la copia della delibera assembleare e quella della tabella millesimale di ripartizione delle spese. Se i lavori sono effettuati dal

14

LUGLIO 2016

Azimut

detentore dell’immobile, deve essere conservata ed esibita la dichiarazione di consenso all’esecuzione dei lavori da parte del proprietario. Cessione del credito per le spese di riqualificazione energetica Con la legge di Stabilità 2016 è stata introdotta una importante novità riguardante le spese di riqualificazione energetica sostenute per interventi su parti condominiali. È stata introdotta la possibilità, per i soggetti che si trovano nell’impossibilità di usufruire della detrazione del 65% delle spese sostenute, di trasferire la detrazione spettante ai fornitori che hanno effettuato i predetti interventi. Requisiti soggettivi: Persone fisiche che ricadono nella cosiddetta “no tax area” e cioè i soggetti che possiedono redditi esclusi da imposizione ai fini dell’IRPEF o per espressa previsione o perché l’imposta lorda è assorbita dalle detrazioni previste per legge. Trattasi quindi dei soggetti che: • rientrano nel campo di applicazione dell’art. 11 comma 2 del TUIR, ossia coloro per i quali alla formazione del reddito complessivo concorrono soltanto redditi di pensione non superiori a 7.500 euro, goduti per l'intero anno, redditi di terre ni per un importo non superiore a 185,92 euro e il reddito dell'unità immobiliare adibita ad abi tazione principale e delle relative pertinenze; per questi soggetti infatti l'imposta non è dovuta; • rientrano nel campo di applicazione dell’art. 13 comma 1, lettera a), ovvero quando possiedono red-

Profile for Geometri Ancona

Azimut n3 2016  

Azimut n3 2016  

Advertisement