Page 1

Anno XXVII - N. 9 - 2010 MENSILE DI ATTUALITÀ CULTURA E INFORMAZIONE

www.gentesalese.com

redazione@gentesalese.com

I ragazzi inaugurano i nuovi locali scolastici CALTANA Il fortunale scoperchia la palestra

DON STEFANO Una partenza carica di ricordi

VOLLEY SALESE Prime posizioni al Grand Prix di Parga


SPECIALE STIGLIANO CRONACA

Inizia bene il nuovo anno scolastico inaugurati i nuovi locali a Sant'Angelo

A

nno nuovo, scuola nuova. Il primo giorno di scuola gli alunni di Sant'Angelo hanno trovato la sorpresa di una bella scuola ampliata. La cerimonia di inaugurazione si è svolta lunedì 13 settembre, all'apertura della scuola, dove ad attendere gli alunni e genitori c'era il dirigente scolastico Dario Marchioro, il sindaco Paolo Bertoldo, gli assessori e i consiglieri comunali oltre a don Pietro che ha benedetto i nuovi locali. Il sindaco, a nome dell'Amministrazione comunale, ha consegnato, in tempo utile, così come promesso, il plesso ampliato e rinnovato. Ora i ragazzi potranno usufruire di una

Il nuovo edificio che si vede fronte strada

gno che è stato puntualmente onorato". L’Assessore alla pubblica istruzione Francesca Scatto ha ringraziato tutti coloro che hanno dato fiducia alla proposta dell'amministrazione ed anche quelli che con il loro scetticismo hanno rafforzato l'impegno e la determinazione nel portare avanti il progetto di ampliamento".

Don Pietro benedice i presenti e i nuovi locali

luminosa e spaziosa mensa, di nuove aule e vani di servizio. "Col plesso di Sant'Angelo sono già tre le scuole elementari ampliate dalla Amministrazione - ha detto il sindaco - con un notevole impegno finanziario nonostante i tempi di “vacche magre”. A Veternigo è stata fatta la mensa, a Stigliano assieme alla palestra sono state costruite nuove aule e servizi ed infine a Sant'Angelo l’ampliamento che risolve radicalmente il problema di spazi per la didattica ed i servizi". "Lavori necessari che l’Amministrazione Comunale si era impegnata a fare - ha detto il dirigente scolastico Dario Marchioro- impe-

La nuova mensa scolastica

Ora mancano gli attesi interventi sul plesso di Caselle che dovrebbe essere ampliato nei prossimi anni (patto di stabilità permettendo - ci dice l’assessore al bilancio-) ed il centro scolastico del Capoluogo la cui vicenda è strettamente collegata al PAT, agli accordi di programma ed alla coesione della maggioranza di governo del Comune.

Gli alunni e genitori all'apertura della scuola mentre parla il dirigente scolastico attorniato dalle autorità

DIRETTORE RESPONSABILE: GRAZIANO BUSATTO Direzione, Redazione e Amministrazione: Associazione Culturale “GENTE SALESE” Via dei Tigli, 10 - Santa Maria di Sala (Venezia) Telefono 041.486369 PRESIDENTE: LILIANA DAL LAGO Registrazione Tribunale di Venezia, n° 770 del 17 gennaio 1984 Tipografia: GRAFICHE QUATTRO S. Maria di Sala (VE)

2 Gente Salese N.9 - 2010


Rientro a scuola con tante novità anche a Stigliano L

unedì tredici settembre, primo giorno di scuola, l’Amministrazione Comunale ha consegnato agli alunni, insegnanti e numerosi genitori presenti alla cerimonia il rinnovato ed ampliato plesso con l’annessa palestra recentemente inaugurata. Assieme alla palestra già intensamente utilizzata, è stato, infatti, ampliato anche il plesso scolastico con l’aggiunta di nuove aule e servizi completamente rinnovati. L’intero edificio è stato anche ridipinto sia internamente che esternamente. Ancora una volta, passando per Stigliano, si ha avuta l’impressione di un paese completamente rinnovato ad iniziare dalla nuova fermata

dell’autobus, dalla palestra, dal complesso scolastico pulito ed ordinato fino ad arrivare alla chiesa risanata ed allo spazioso ed arioso

piazzale liberato da mura e rete di recinzione e dalla poco edificante isola ecologica messa in bella vista proprio nel centro del paese.

Molteplici danni per il fortunale del 28 agosto

A

ncora una volta il territorio del nostro Comune ha subito danni causati da fortunali. Questa volta, il 28 agosto, non è stata la pioggia ma il vento soffiato ad oltre 120 chilometri l’ora (velocità eccezionale per la nostra zona) a causare danni ad abitazioni private, attività produttive ed agricole, alla viabilità ed alle strutture comunali prevalentemente a Caselle a Caltana ed a Sant'Angelo. A Caselle i danni maggiori li ha patiti il Centro Tom sul cui tetto è rovinata parte della insegna provocando anche il leggero ferimento di una cliente. Vi sono stati, poi, schianti di grosse piante in Via Cavin Caselle e Via Caltana, oltre a scoperchiamenti di varie tettoie e ricoveri. A subire i maggiori danni è stata, però, la palestra comunale di Caltana che è stata completamente scoperchiata del tetto di lamiera di alluminio ed isolante termico. Ha invece resistito l’assito su cui si è potuto stendere una guanina di protezione. La copertura è volata via come un lenzuolo accartocciandosi su se stessa e rovinando su Via Caltana.

Fortunatamente lo schianto ha creato solo disagi e danni ad alcune auto. Non sono, ovviamente, mancate le solite critiche all’opera dei soliti esperti del bar puntualmente riprese dal solito cronista. Noi preferiamo evidenziare positivamente la tempestività ed efficacia dell’intervento pubblico: dei Vigili del Fuoco, della Protezione Civile Comunale, della Ditta Basso, degli sportivi, degli operai e dell’Ufficio Tecnico del Comune, supportati dal Sindaco

e dell’Assessore ai Lavori Pubblici Michele Granziero che in poche ore sono riusciti a rimuovere le macerie potenzialmente pericolose, a liberare le strade e pulire siti. In pochi giorni, poi, è stato ricoperto con una guaina impermeabile il tetto e revisionati e messi in sicurezza gli impianti tecnologici del complesso danneggiati dalle importanti infiltrazioni d’acqua al fine di garantire l’agibilità della palestra e la pronta ripresa delle numerose attività sportive programmate. Questo primo intervento è costato circa 50 mila euro. I danni sono coperti da assicurazione che l’Amministrazione ha subito chiamato in causa. Contestualmente il Comune ha anche pubblicato un bando per la ricerca di partner interessati alla copertura del nuovo tetto della palestra con un impianto fotovoltaico al fine di ottenere un risparmio energetico. Il Comune ha anche chiesto alla Regione Veneto lo Stato di Crisi invitando i cittadini e le ditte a denunciare i danni subiti.

Gente Salese N. 9- 2010

3


CRONACA

Il ricordo di Nida Sacchetto in Bolzonella espresso dal presidente di "Gente Salese" Ho avuto il piacere di conoscere Nida Sacchetto in Bolzonella e la sua famiglia molti anni fa. Moglie di Carlo Bolzonella, per tutti Carlino, Nida era una signora semplice e tranquilla, impegnata soprattutto a seguire la sua numerosa famiglia composta da ben cinque figli Silvano, Francesco, Lavinia, Damiano e Manuel. Per un male che non perdona Nida ci ha lasciati il 18 agosto scorso. Ne sono rimasta sconvolta perché in questo ultimo anno, difficile anche per me, mi sono incontrata diverse volte con Nida sempre accompagnata dalla figlia Lavinia. Ogni volta Nida non mancava di rincuorarmi ed incitarmi a non mollare ad avere fede in Dio e fiducia nella medicina. Ricordo che l’ultima volta era felice e più serena perchè non doveva più sottoporsi alla chemioterapia che la debilitava moltissimo. Non posso, però, allo stesso momento dimenticare lo sguardo profondamente triste e sconsolato di Lavinia mentre la madre mi parlava. La malattia colpisce profondamente nello spirito anche i famigliari che

assistono fiduciosi ed impotenti, nonostante tutto l’amore e la dedizione, all’evolversi del male. Per questo non posso che esprimere il mio personale cordoglio e vicinanza, assieme a quello di “Gente Salese”, alla famiglia Bolzonella che ha percorso assieme alla sua cara Nida questo lungo e pietoso calvario di sofferenza pregando Dio che assista in questa dura prova il marito Carlino, i figli ed i familiari tutti. Liliana Dal Lago

I nostri servizi sono: ❏ Vendita nuovo, Km 0 e multimarche

❏ Vendita semestrale e usato garantito

❏ Assistenza officina

❏ Elettrauto

❏ Servizio pneumatici

❏ Revisione

Via Cavin di Sala, 72/a - MIRANO (VE) - Tel. 041 5701190 E-mail: autorombo@tin.it

4 Gente Salese N. 9 - 2010

Con una lirica scritta dal marito ricordiamo Maria Grazia Orsoni Il 17 settembre ci ha lasciato la cara amica Maria Grazia Conti, moglie di Giovanni Orsoni, nostro grande amico e collaboratore deceduto il 24 maggio del 1998. Nel momento del lutto e del dolore "Gente Salese" vuole esprimere la propria vicinanza ai figli Angelo, Giordana, Davide e Rosanna e ricordare la figura di Maria Grazia, donna forte che ha saputo accompagnare nel suo tormentato percorso terreno lo spirito inquieto di un grande uomo. Molti sono stati, anche a Santa Maria di Sala, i suoi allievi, colleghi ed amici che la ricorderanno con riconoscenza ed affetto. Noi vogliamo ricordarla dedicandole alcune rime scritte dal marito Giovanni il 15 novembre del 1994 in occasione del loro quarantesimo anniversario di matrimonio.

TRAMONTO D’IMMAGINI Sono tornato da Val della Corda quella valle lassù quella che “non si scorda”. Eccomi Cocca, ancora una volta come desideri tu; ma io ti chiedo: “pazienta e scolta!”. Ascolta un semplice, doveroso canto; altri lo leggerà perché non si muti in pianto…. Son lievi cenni in poveri versi che qualcuno commenterà quando e quanto al vento dispersi. E tutta questa gente che abbiamo vicino, tutta a me e a te tanto cara, non è certo ignara del nostro comune destino. E già declina il mio canto: una serie di immagini adduce a ricordare te fanciulla quando, tra gioia e pianto, tu donasti una candida luce ed io…. volavo “oltre il velo del nulla”. Tu fosti l’astro luminoso, io attorno a te ho vagato come ora faccio da angusto poeta; girai, girai, girai pensoso dopo aver tanto sognato quale solitario opaco pianeta.


CRONACA

"Scuola per genitori" in tre lezioni: con Crepet, don Mazzi e Maria Parsi Vista la partecipazione e l’interesse dimostrati dai genitori in occasione dell’incontro con il Prof. Paolo Crepet sul tema: “Il dialogo fra genitori e figli” tenutosi lo scorso mese di aprile, l’Assessore alla Pubblica Istruzione Francesca Scatto ha istituito, sempre con il prezioso aiuto dei Lions Club, la prima sezione della “Scuola per genitori” della Provincia di Venezia. Scuola voluta costituita e seguita dallo stesso Prof. Paolo

Crepet. Gli incontri formativi per gli iscritti si terranno presso la sala teatro di Villa Farsetti col seguente programma: Venerdì 8 ottobre 2010 col tema: “Genitori e figli: pensieri e riflessioni”, relatore Prof. Paolo Crepet; Giovedì 18 novembre 2010 col tema: “Come rovinare un figlio in 10 mosse” relatore Don Antonio Mazzi;

In molti, con le lacrime agli occhi, hanno salutato don Stefano Lachin

V

erso la metà di Ottobre, su proposta del Vescovo di Treviso Mons. Giancarlo Agostino Gardin, don Stefano Lachin lascerà il suo incarico di collaboratore parrocchiale a Santa Maria di Sala, Stigliano e Vertenigo per svolgere l'incarico di vicario parrocchiale a Musestre e a Ca’ Tron, in provincia di Treviso. Molto attivo, soprattutto con i giovani, quest’anno ha organizzato il Grest a Santa Maria di Sala responsabilizzando i ragazzi e diventando una figura importante per la loro crescita. Innumerevoli sono state le persone che si sono rivolte a don Stefano per chiedere i suoi consigli che erano sempre puntuali e precisi e che pronunciava con il suo consueto sorriso. Don Stefano ha saputo capire i cambiamenti dei tempi percependo la necessità di apportare sostanziali innovazioni per ridarre fiducia a quei cuori che, a causa di scelte pastorali non in sintonia con la chiesa, hanno a volte

Venerdì 28 gennaio 2011 sul tema: “L’importanza delle regole per educare alla libertà” relatore Maria R. Parsi. I relatori sono tutti docenti e professionisti affermati, riconosciuti esperti di queste tematiche e autori di numerose pubblicazioni di successo. Per informazioni ci si può rivolgere all’Ufficio Pubblica Istruzione del Comune in Villa Farsetti - tel. 041 487550.

COME FARE IL NONNO BENE? Ecco alcuni insegnamenti

F

chiuso degli spazi che erano prerogativa importante dei laici che volevano essere "Chiesa". Mentre si congeda dalle varie parrocchie, pur essendo rimasto per un breve periodo, i fedeli hanno fatto le lacrime e difficilmente scorderanno questo prete, semplice, umile, arguto e solare che infondeva a tutti sicurezza come deve essere un buon padre di famiglia. Bertilla Ceccato

esta dei nonni. Ma quali qualità deve avere un nonno per essere tale? È la domanda che ogni nonno si pone: cosa si aspetterà da me mio nipote? I nipoti chiedono ai nonni di saper dare sicurezza e protezione, senza mai centellinare sguardi dolci e sorrisi; possedere senso dell' umorismo, sdrammatizzare le situazioni difficili. Mostrare come si utilizzano semplici oggetti; non esagerare coi rimpianti; fare in modo che la storia della propria famiglia, che ai bambini piace ascoltare, sia fatta di aneddoti piacevoli, non una tiritera di malinconie. Le due generazioni opposte si assomigliano: nonni e nipoti hanno lo stesso concetto del tempo. Vivono con calma tutti gli aspetti della quotidianità. Insomma, infanzia e vecchiaia assaporano il tempo, l'una per poter crescere senza scosse e l' altra per gustare la vita che rimane. Ma esiste il pericolo che nonni intraprendenti si sostituiscano ai genitori, assenti e stressati per lavoro? «No. I bambini sanno benissimo distinguere l' importanza dei due diversi ruoli

familiari. Anche la migliore nonna viene "messa da parte" quando la sera mamma e papà rincasano. Se questo non succede, significa che tra adulti e anziani sono in corso conflitti sul rapporto col bambino. Sartre, sul nonno che l'ha cresciuto, ha detto: "Non mi ha mai chiesto niente, mi ha solo considerato un dono del destino". Ecco, questo dovrebbe essere un nipote, un dono. L'unico che permette di constatare il perpetuarsi delle stagioni». Auguri nonni.

Gente Salese N.9 -2010

5


CRONACA GrEST

CORSO DI RICAMO, VOGLIA DI GRUPPO DOMENICA 24 OTTOBRE La mostra di ricamo ospitata in LA FESTA DELL’ANZIANO Villa Farsetti nel mese di giugno, aveva fatto scaturire l'idea, ad alcune cittadine, di chiedere all'assessore Francesca Scatto di dar vita anche nel nostro Comune a corsi di ricamo, organizzati dall’Associazione “I fili del tesoro”, e di concedere i locali per effettuarli. L'assessore ha accolto di buon grado la proposta affermando che

"La dottoressa Vallj Vecchiato, psicologa e psicoterapeuta, riceve a Veternigo in via Tommaseo 3/c, il sabato, lunedì e martedì. Per appuntamento, telefonare al numero 3389796664 oppure scrivendo via e-mail: v.vallj@libero.it

"promuovere questi corsi diventa un’occasione di incontro che crea anche momenti di condivisione che vanno ben oltre la passione per questa nobile arte del ricamo: la possibilità di incontrarsi ci fa sentire meno soli e ci aiuta, molte volte, anche a superare momenti difficili". Ora chi intende partecipare deve telefonare alla Biblioteca Comunale (Tel. 041 487550) per ricevere tutte le informazioni del caso.

L’Associazione di Volontariato “MANO AMICA” Gruppo Salese di Impegno Sociale di Santa Maria di Sala, in collaborazione con il Comune di Santa Maria di Sala – Assessorato ai Servizi Sociali, organizza per domenica 24 Ottobre, la 17° Festa dell’Anziano. Il programma della giornata è il seguente: alle ore 12,15 pranzo presso il Ristorante “NAPOLEONE” a Zeminiana di Massanzago, al costo di € 25,00 a persona ed a seguire intrattenimento con suoni e canti accompagnati dalla fisarmonica. I punti di raccolta delle adesioni, sono i seguenti: Santa Maria di Sala: Ferramenta C.E.I.F. di Bessega Vanni; Renato Giordan – Via Noalese, 106; Caselle: Panificio Borsetto Caltana: Panificio Tanduo Sant’Angelo: Alimentari Negro Stigliano: Alimentari Zacchello Veternigo: Cartoleria Grifoni Il servizio di trasporto, per

Agenti Generali: dott. Vito Stocco e rag. Roberta Degan Agenzia Generale Via Gramsci - Mirano (Ve) Tel. (041) 433333-4355788 Sub-Agenzia Via Guolo, 4 - Dolo (Ve) Tel. (041) 413666

6 Gente Salese N. 9 - 2010

di Zanchin O. & Bertocco M. Tende:

AD ARCO, A CAPPOTTINA, FISSA, A BRACCI ESTENSIBILI PER ARREDAMENTO, GAZEBI PER GIARDINO, BOX AUTO, ZANZARIERE

Caltana - Via Caltana, 10/A Tel. e Fax 041/5731603

chi ne avesse necessità, è svolto dai Volontari dell’Associazione “MANO AMICA” con il pulmino in dotazione e con i seguenti orari di partenza davanti ad ogni chiesa: Caselle: ore 11.15; Caltana: ore 11.25; S. Maria di Sala: ore 11.35; Veternigo: ore 11.45; Stigliano: ore 11.55; Sant’Angelo: ore 12.05. È con vero spirito d’incontro e convivialità che rivolgiamo l’invito a partecipare, a tutte le persone interessate con i loro famigliari, a questa che desideriamo sia una festa attesa e vissuta della nostra comunità.


La Protezione Civile di Santa Maria di Sala più che mai motivata a far sempre meglio

U

na bella cerimonia quella svoltasi venerdì sera 10 settembre scorso in sala teatro di Villa Farsetti. Sono stati inaugurati la stazione meteo e gli ulteriori nuovi automezzi (una Range Rover, un furgone e una idrovora) in dotazione alla nostra Protezione Civile. Le condizioni per la riuscita della serata c’erano tutte. Anzitutto i componenti la Protezione Civile al completo, compresa Bertilla Ceccato nella sua prima uscita dopo il recente incidente subito, poi le autorità Regionali e Provinciali nelle persone dei rispettivi Assessori alla Protezione Civile Daniele Stival e Giuseppe Canali, il Presidente della Protezione Civile di Santa

Maria di Sala Luca Nebradiga e per l’Amministrazione Comunale il Sindaco Paolo Bertoldo e un nutrito numero di assessori. C’erano anche il parroco di Caltana Don Luigi per impartire la benedizione alle persone e agli automezzi e un numeroso pubblico e simpatizzanti. Dopo la presentazione delle attività svolte e dei più significativi interventi della Protezione Civile, da parte del Presidente Luca Nebradiga, sono intervenuti gli Assessori Regionale e Provinciale che hanno evidenziato il ruolo degli enti Regionale e Provinciale nell’ambito della Protezione Civile. Il Sindaco Paolo Bertoldo ha particolarmente esaltato l’effica-

cia sempre dimostrata, anche nei recenti problemi meteorologici di Caltana, da parte dei Volontari della nostra Protezione Civile che, spesso, vengono citati quali esempi a livello comprensoriale. Il Sindaco Paolo Bertoldo e tutti gli oratori hanno vivamente ringraziato il Presidente Luca Nebradiga e tutti i Volontari per il loro impegno e la loro disinteressata disponibilità. Ai volontari che hanno partecipato alle operazioni di aiuto in

Abruzzo è stato consegnato un attestato Regionale di riconoscimento. La serata si è conclusa con la consegna di una targa al Presidente Luca Nebradiga, quale segno di affetto da parte dei Volontari al loro Presidente e di un Gagliardetto a tutte le Autorità. Un ricco buffet e la musica hanno reso ancora più gradevole la serata. Un sincero grazie e buon lavoro Amici Volontari della Protezione Civile.

partecipazione e ha auspicato una altrettanto numerosa adesione in altre, future, occasioni. Al termine della messa la grande famiglia Guidolin, soddisfatta e per nulla preoccupata dalla quantità delle

persone presenti, ha allietato tutti con i suoi genuini prodotti di casa, consentendo a tutti di trascorrere momenti sereni e in un clima di vera amicizia. Primo Bertoldo

Festa al capitello della Madonna della Pace

D

omenica 19 settembre scorso, si è ripetuto il simpatico incontro spirituale, e non solo, presso il capitello della Madonna della Pace, fatto costruire dalla famiglia Guidolin, in via Desman, incrocio con via Zeminianella. E’ stata una bella occasione per una Santa Messa davanti al capitello con l’immagine della Madonna,

PERIODO DAL AL

1 OTTOBRE

8 OTTOBRE

15 OTTOBRE

8 OTTOBRE

22 OTTOBRE 29 OTTOBRE 5 NOVEMBRE

12 NOVEMBRE

in una serata fresca ma limpida, con il luogo imbandierato a festa e con i giovani cantori ad accompagnare le preghiere. Molto partecipata dagli abitanti del luogo, da amici e conoscenti, che hanno voluto così onorare la Madonna della Pace, bene prezioso in ogni tempo, come ha rilevato il Parroco Don Pietro il quale si è compiaciuto per l’intensità della

TURNI DELLE FARMACIE Città

Farmacia

Città

Farmacia

Città

Farmacia

MIRANO

BEVILACQUA

PESEGGIA

BORTIGNON G.

SAMBRUSON

MANZOLLI

15 OTTOBRE

ZIANIGO

EREDI GIANTIN

MARTELLAGO

TREVISANI

ORIAGO

FAVERO

22 OTTOBRE

SPINEA

VOLPATO N.

RIO S.MARTINO

CHIMENTI

MIRA PORTE

LIBRALESSO

29 OTTOBRE

MIRANO

SANSONI

PIANIGA

ZOTTI SNC

FOSSÒ

CASTAGNA

5 NOVEMBRE

CASELLE

DORIGO

SPINEA

CAMOZZI SNC

FIESSO D'ARTICO

CATTIN

12 NOVEMBRE

MIRANO

ROSSI

GAMBARARE

VIANELLO

STRÀ

MORI

19 NOVEMBRE

SPINEA

COMUNALE

ORIAGO

COMUNALE

DOLO

PINZERATO

Gente Salese N.9 -2010

7


CRONACA GrEST

Campo scout a Daone per crescere insieme

A

nche quest’anno, a conclusione dell’attività 2009 /10, è arrivato il tanto atteso campo estivo per i ragazzi scout “Graticolato Salese”. Località prescelta è stata Daone, in provincia di Trento, nella valle del Chiese, dal nome del torrente che lì scorre e che nasce dalle pendici dell’Adamello. Quando tutto sembrava pronto per la partenza, ecco l’imprevisto: il venerdì mattina, il “mitico” pulmino azzurro di don Mario si guasta in modo grave, ma l’intervento del meccanico lo rimette in sesto in poche ore. Sabato 10 luglio quindi è tutto pronto per la partenza da Veternigo. L’ allegra carovana è composta da due pulmini, due furgoni e tre auto. L’arrivo a Daone è salutato dal sole, ma poco dopo si scatena

Da fine ottobre il via al digitale terrestre Nel 2008 il Ministero dello Sviluppo economico ha fissato il calendario del passaggio dell’Italia al digitale terrestre. La transizione delle varie Regioni è iniziata nel secondo semestre del 2008 con la Sardegna e si concluderà entro il secondo semestre del 2012 con il Friuli Venezia Giulia. In Veneto il passaggio al digitale terrestre avverrà fra ottobre e novembre prossimi. Dal 21 di ottobre, quindi, avverrà il progressivo spegnimento delle trasmissioni analogiche a favore di quelle digitali (switch off); sarà quindi necessario fornirsi di un decoder per il digitale terrestre (apparecchio acquistabile nei negozi di HiFi al costo di c.a 30 euro o avere un televisore di nuova fabbricazione già predisposto con il decoder integrato).

8 Gente Salese N. 9 - 2010

un temporale che dura fino al tardo pomeriggio, con tuoni e lampi a volontà, ma, nonostante questo, a sera il campo è pronto, con tende, cucina e cambusa. Dall’alba al tramonto l’attività nel campo ferveva. Ai momenti di puro divertimento (come dimenticare le discese lungo il torrente con un “gommone” od il suo attraversamento assicurati con l’imbracatura?), seguivano tempi di riflessione sui temi sviluppati nel corso dell’anno. C’erano momenti di vero “lavoro”, con i ragazzi impegnati a prepararsi i pasti o a costruirsi, armati di sega, mannaia, corde e mazze, quanto serviva per rendere il campo dotato di tutti i comfort. Il tutto proseguiva fino a sera, quando, dopo cena, ci si radunava attorno al fuoco per gli ultimi

giochi, le canzoni e le discussioni. Di questi otto giorni, resta un bilancio sicuramente positivo, grazie soprattutto a don Mario, che non si è mai tirato indietro, anche quando c’era da lavorare manualmente, ma soprattutto grazie ai capi scout Gabriele, Cinzia e Giovanni, i quali si sono prodigati in tutti i modi verso i nostri ragazzi seguendoli costantemente dalla mattina alla sera. Si tratta, è bene ricordarlo, di persone che dedicano il loro tempo libero ai ragazzi scout, senza chiedere niente in cambio. L’ unica cosa che vogliono è solo

un po’ di aiuto, perché da soli è difficilissimo seguire un’attività così complessa che va da ottobre a luglio. Quindi se ci sono adulti più o meno giovani con la voglia di mettersi in gioco e disposti ad aiutarli, si facciano avanti contattando Gabriele Tovena al numero di telefono 041487241 o meglio ancora di persona. È, infatti, importante non far morire una delle poche realtà esistenti a S. Maria di Sala capace di aggregare e far crescere in modo sano i nostri figli, proponendo uno stile di vita basato sull’altruismo, l’aiuto e la ricerca di valori “veri”.

Coinvolti ben 250 bambini nelle attività del Centro Estivo

A

nche quest’anno il Centro estivo, organizzato dal Comune di Santa Maria di Sala e dall’ Associazione Albachiara, ha fatto il pieno. Iniziato il 14 giugno e concluso il 4

settembre con grande festa, che ha visto il coinvolgimento di molte famiglie e la visita del Sindaco Paolo Bertoldo e dell’Assessore Primo Bertoldo, il centro estivo ha coinvolto circa 250 bambini dai 3 ai 12 anni con un’affluenza di 100 bambini la

settimana nei mesi di giugno e agosto fino ai 140 delle settimane di luglio dando alle famiglie la possibilità di scegliere le fasce orarie più consone alle loro esigenze vista la flessibilità degli orari. I bambini dell’asilo sono stati accuditi con amore e passione dalle educatrici e volontarie mentre i ragazzi delle elementari hanno potuto scegliere tra le tante attività proposte: tiro con l’arco in collaborazione con U.S. San Marco Stigliano, la giornata in piscina, l’equitazione, l’arrampicata, il tennis in collaborazione con il tennis Club, gli scacchi in collaborazione con le associazioni “L’ Alfiere” e “La Torre”, oltre ai laboratori e alle tante occasioni di gioco. Importante anche la collaborazione con l’Atletico Sala che ha concesso l’utilizzo delle attrez-

zature per le attività di atletica. Grande importanza per la riuscita di un servizio è la collaborazione con le istituzioni e la disponibilità del personale del comune e della scuola, che pazientemente hanno ascoltato

le necessità del personale e accolto le loro richieste. Un grazie a tutte le famiglie che hanno partecipato affidando alla nostra associazione i loro bambini, condividendo con noi momenti di allegria e spensieratezza.


Estate ricca di attività per i giovani di Veternigo

A

partire dal 2 giugno a Veternigo non c’è stato un attimo di tregua. Infatti il giorno della festa della Repubblica si è svolta la seconda edizione di “Pedalando”, una passeggiata in bicicletta attraverso le vie del nostro graticolato e dei comuni limitrofi, che ha visto la partecipazione di ben 200 persone, registrando un notevole aumento rispetto all’anno passato. I partecipanti hanno rivelato grande entusiasmo non solo per aver trascorso una giornata in compagnia, ma anche per l’abbondante pranzo che ha seguito la faticosa pedalata mattutina. L’estate è poi proseguita con il Grest parrocchiale, che si è svolto dal 14 al 27 giugno e ha coinvolto 115 bambini e ragazzi, guidati nel gioco e nel ballo da quasi 30 animatori, con il prezioso supporto, per i laboratori manuali e per la merenda, da altrettante volenterose mamme. Nel corso delle attività si sono susseguiti molti appuntamenti importanti, tra i quali la gita alle grotte del Caglieron e a Vittorio Veneto, la cena con i genitori, ma soprattutto la serata finale, nella quale ragazzi e

animatori hanno mostrato le loro doti da attori-ballerini, ripercorrendo la storia che li ha accompagnati durante tutte le attività svolte. Nel mese di luglio, tra le cime del Cadore, si sono svolti con grande successo due campiscuola: il primo ha visto la partecipazione di 40 ragazzi, dalla terza elementare alla seconda media, e 10 animatori; il secondo, indirizzato ai ragazzi di terza media, ha coinvolto 20 ragaz-

zi e 5 animatori. Le attività svolte sono state molteplici: momenti di gioco e di svago si sono intervallati a momenti di preghiera e di rifles-

Nella foto qui sopra i giovani in Normandia; nella foto centrale i partecipanti al camposcuola di Calalzo e in alto la S. Messa comunitaria nella chiesa di Veternigo.

sione, ma anche a passeggiate alla scoperta dei meravigliosi paesaggi montani. Significativo è stato il giorno in cui, a chiusura del campo dei più piccoli e ad apertura di quello dei più grandi, i due gruppi, insieme anche ad alcuni geni-

tori, hanno condiviso una giornata, partecipando alla S. Messa e ad un pranzo, preparato dai bravissimi cuochi che hanno messo a disposizione di entrambi i gruppi il loro servizio e le loro capacità. Ma le iniziative non sono mancate neppure per i ragazzi delle superiori. Infatti, a conclusione di un cammino di gruppo portato avanti per tutto l’anno, il Gruppo Giovani e il Gruppo Giovanissimi ha trascorso un’esperienza in Normandia (Francia). Ospitati all’abbazia di St. Martin de Mondaye, i 30 ragazzi insieme ai loro animatori, oltre ad ammirare la bellezza, la spiritualità e l’importanza storica di luoghi come Mont St. Michel, Lisieux e le spiagge dello sbarco

anglo-americano del 1944, hanno riflettuto sulla condizione dell’uomo, analizzando la Bibbia, in particolare i primi capitoli della Genesi. Nonostante le fatiche del lungo viaggio, il clima di gruppo è stato molto piacevole e il bilancio dell’esperienza del tutto positivo. Stanchi ma felici, i ragazzi hanno cominciato fin da subito a guardare alla Giornata Mondiale della Gioventù, che si terrà a Madrid nell’agosto 2011. A concludere in bellezza questa pazza estate 2010, l’Associazione “Noi Veternigo” ha organizzato il 29 agosto una gita a Gardaland. I 95 partecipanti, giovani e meno giovani, sono stati davvero soddisfatti della divertente giornata trascorsa in allegria, tra giri in giostra, spettacoli dei cowboys e un pranzo tra i corsari. Hanno contribuito all’ottima riuscita della gita il bel tempo, l’affiatamento del gruppo e la disponibilità degli organizzatori. Un caloroso ringraziamento va a don Francesco, che con allegria e cordialità ha guidato e seguito gran parte delle attività estive, e a tutti coloro che con enorme spirito di servizio e gratuità hanno dato il loro contributo in vari modi all’organizzazione di tutte le iniziative. Ma un altro speciale ringraziamento va a tutti coloro che sono sempre pronti ad accogliere con gioia ed entusiasmo tutte le proposte degli organizzatori. Soddisfatti dell’estate 2010 invitiamo tutti a seguire le allettanti idee che verranno proposte per il prossimo inverno!!!

Gente Salese N.9 -2010

9


cronaca

La gita a Bologna fa riaffiorare ricordi di mondi agricoli passati

O

gni luogo ha le sue suggestioni, i suoi colori, la sua storia ed i suoi sapori. Ed in ogni gita che “Gente Salese” propone cerca di cogliere questi aspetti. A volte ci riesce, a volte meno. La gita del 26 settembre a Bologna crediamo sia riuscita a centrare l'obiettivo in pieno. Dalla visita guidata del centro di Bologna, ancorché breve, abbiamo colto l'essenza di questa antica e nobile città ed abbiamo, poi apprezzato i sapori della cucina di Romagna. La parte più suggestiva, a nostro avviso, è stata poi la visita al museo della civiltà contadina di

Villa Smeraldi. Credo che per la maggior parte dei visitatori sia stato un ritorno al passato, al mondo di una infanzia mai dimenticato e per certi aspetti ancora rimpianto. Più che una visita guidata è stato un momento di confronto fra due mondi di mezzadria agricola (passata) quello romagnolo e quello veneto. Tutta la visita è stato uno scambio-confronto di informazioni: "facevate voi questo?" e "come chiamavate voi quest ‘altro?" … e poi un immergersi nelle varie attività il cui ricordo era stato riposto nell’ultimo cassetto della memoria. I contratti di mezzadria, il

trasloco dei mezzadri, la lavorazione dei campi con i vari medodi di aratura e di falciatura, la lavorazione della canapa, il ciclo del vino… l’organizzazione della casa con l’ampia cucina padronale.. Quel tempo era più bello perché eravamo giovani-bambini o perché eravamo più sereni e meno stressati? O era come o peggio di quello che stiamo vivendo? Ognu-

no avrà la sua risposta. Archiviata anche questa suggestiva esperienza "Gente Salese" da appuntamento a quanti lo vorranno all'8 dicembre per la tradizionale gita di fine anno. Gita questa che come al solito sarà meno intensa e vedrà privilegiato l'aspetto conviviale e di socializzazione con lo scambio degli auguri natalizi e di fine anno.

Orto didattico di Stigliano in L'ABiCi della bicicletta festa per la pigiatura dell'uva raccontata da Gregori

Q

uest’anno il tempo meteorologico sembrava volesse proprio fare i capricci nel momento meno opportuno per le attività dell’orto didattico di Stigliano. Infatti nei giorni immediatamente prima della vendemmia, che doveva garantire l’uva, cioè il materiale necessario, per realizzare la festa della pigiatura, è caduta abbondante pioggia da impedire la preventiva raccolta. Tutto questo, però, non ha scoraggiato il sempre dinamico Sig. Tomaello, apprezzato ideatore e indefesso conduttore dell’orto didattico, che con i suoi collaboratori, di buon mattino, domenica 19 settembre scorso, è riuscito a vendemmiare la quantità necessaria di uva per realizzare la festa della pigiatura. Un avvenimento che ha coinvolto numerosi bambini e le loro famiglie in una giornata di festa e allegria e che ha consentito di allargare ancora le attività dell’orto didattico. A testimonianza della pregevole iniziativa che con l’orto di-

10 Gente Salese N. 9 - 2010

dattico il Sig. Tomaello porta avanti nell’interesse della cultura e delle nostre tradizioni, a favore dei nostri bambini, il Sindaco Paolo Bertoldo non ha voluto fare mancare la sua presenza come pure l’Assessore ai Servizi Sociali Primo Bertoldo il quale si è fermato a pranzo con i ragazzi e i loro famigliari.

Sabato 23 ottobre 2010 alle ore 20.30 presso la sala teatro di Villa Farsetti, il giornalista e scrittore Claudio Gregori illustrerà il suo ultimo lavoro: "ABiCi L'alfabeto e la storia della bicicletta. Museo Toni Bevilacqua di Sergio Sanvido". Preziosa occasione per gli appassionati della bicicletta. Questo libro "è, insieme, il racconto di un'avventura e di una leggiadra invenzione". L'avventura riguarda la bicicletta, che ha ispirato l'invenzione di Sanvido. Dopo un incontro con Toni Bevilacqua, campione del mondo dell'inseguimento, Sanvido si è appassionato per le due ruote, iniziando così la sua collezione storica di biciclette a Cesiomaggiore (BL), durata per mezzo secolo. È nato così il Museo Storico della Bicicletta, intitolato appunto al campione Bevilacqua. Questo libro, però, non è la guida del museo ma un percorso

nella storia della bicicletta. Nei racconti di Gregori pedalano Dino Buzzati, Rommel e Hemingway. Si scoprono rivelazioni folgoranti. Si parte dalla nascita della ruota, fino ad arrivare ai giorni nostri, con le imprese dei campioni. Perchè la bicicletta “è il futuro, ma viene da un passato straordinariamente ricco”. ABiCi di Claudio Gregori L’alfabeto e la storia della bicicletta - Museo Toni Bevilacqua di Sergio Sanvido EditVallardi 192 pagine


Nuova realtà associativa si presenta all'interesse della cittadinanza salese

I

l ricco mondo dell’associazionismo salese da qualche tempo annovera anche l’ASSOCIAZIONE “NPS” NUOVE PROFESSIONI SANITARIE costituitasi nel 2002 fra gli operatori socio-sanitari dell’USL 15 di Cittadella. Negli anni l’associazione è cresciuta fino a raggiungere gli oltre trecento iscritti in tutte le provincie del Veneto. L’Associazione, che non ha finalità di lucro, si propone di promuovere iniziative per migliorare la professionalità del personale socio-sanitario e degli operatori assistenti termali. Per questo attiva una serie di iniziative rivolte agli operatori ed a quanti fossero interessati alle tematiche trattate quali: l’organizzazione di corsi di aggiornamento, l’organizzazione di conferenze-dibattiti su argomenti di comune interesse, lo sviluppo e l’aggiornamento di un Codice Deontologico della categoria, la gestione di un punto di ascolto presso la sede dell’Associazione, la richiesta di un Registro Professionale, la presa in carico di istanze del personale OSS., la promozione di iniziative di solidarietà sociale ecc. Il tutto, come detto, per valorizzare la professionalità e la formazione di quanti, pur non avendo l’obbligo dei crediti formativi, reputano

la formazione continua lo strumento più vantaggioso per migliorare la qualità del servizio svolto e del “benessere” lavorativo dell’operatore stesso. Finalità ultima è anche far riconoscere, nel ruolo sanitario, la professione dell’Operatore Socio Sanitario e la professione dell’Operatore Termale ed il riconoscimento di un contratto per gli Operatori Socio Sanitari con Formazione Complementare. A Santa Maria di Sala l’Associazione “Nuove Professioni Sanitarie” è attiva dal 2009 con incontri periodici presso il Patronato Parrocchiale del Capoluogo in Via Roma 16. Da qui a fine anno sono previsti incontri per i giorni 8 ottobre, 19 novembre e 10 dicembre sul tema: “Essere nel ruolo Sanitario, Si-

Macelleria

GALLO PLINIO

Qualità, convenienza e tradizione Offerte speciali ogni mese

S. Maria di Sala (VE) Via Cavin di Sala, 34-36 - Tel 041.486005

gnificato e Possibilità”. Altri seminari sono in programma a Cittadella il 23 ottobre sul tema : “Autostima: riuscire ad acquisire la sicurezza che cerchi” ed il 27 novembre con tema: “PNL e gestione dello stress”. Chi fosse interessato a conoscere meglio l’Associazione e le sue iniziative può contattare la presidente Cinzia Lolato (cell. 340 9090979 - e-mail: nuoveprofsanitarie@libero.it) o connettersi al sito: www. nuoveprofsanitarie.org

Un fulmine si è abbattuto sul campanile della chiesetta "Madonna Mora"

Il 13 agosto un violento temporale si è abbattuto sulla zona del salese interessando in particolar modo il campanile della chiesetta della "Madonna Mora" a Caselle de' Ruffi. Infatti un fulmine ha scaricato la sua potenziale carica sulla punta del campanile rovinando a terra la croce e una parte della punta in pietra. Ingenti i danni anche alla chiesetta, sia al tetto come alla struttura interna.

F.B.F. Impianti s.r.l. Santa Maria di Sala ( VE) Tel. 041.486081 - Fax 041 486928 CONDIZIONAMENTO RISCALDAMENTO IMPIANTI ELETTRICI

Gottardo Dino lavorazione ferro battuto carpenteria leggera serramenti in alluminio Via Rugoletto, 49 Veternigo di S. Maria di Sala (Ve) Tel. e Fax (041) 5780374

Via Caltana, 175/a - Caselle Tel. (041) 5731255 presso Centro Commerciale TOM Gente Salese N.9 -2010

11


TACCUINO u BUON COMPLEANNO A GAIA RIZZO, GILBERTO GROPPO, THOMAS CARMINATO E RICCARDO MINTO Il 29 settembre Gaia Rizzo ha spento la sua prima candelina. Tanti auguri da mamma Barbara, papà Michele, nonni Mario e Teresa, Giorgio e Fedora, dagli zii Moreno e Laura, Roberta e Claudio e i cugini Erika e Francesco.

Il 17 settembre ha spento la sua prima candelina Gilberto Groppo. Auguri da papà Rubens e mamma Alessia; dai nonni Ivano, Francesca, Dario e Tiziana con gli zii Michela, Miledi, Luca e Giulio e dagli amici del “Miledy café” di Stigliano.

Buon Compleanno a Thomas Carminato che il 1 settembre ha compiuto un anno e dona ogni giorno tanta gioia e felicità a tutti quelli che lo circondano. Con affetto mamma Elisabetta e papà Vittorio.

Il 3 ottobre ha spento la sua 1ª candelina Riccardo Minto di Stigliano. Auguri da papà Fabio, dalla mamma Silvia, dai nonni Paolino, Gabriella, Mario e Clara, dagli zii e cugini e da tutti i parenti e amici.

u BUON COMPLEANNO A EMMA NIERO

u LAUREA A MARCO REGAZZO

Il 25 luglio Emma Niero di Caltana ha compiuto la bella età di 90 anni. Giungano gli auguri più cari da parte dei familiari e da quanti gli vogliono bene. Un augurio particolare anche da parte della Redazione di Gente Salese e da tutti i lettori che simbolicamente si stringono attorno alla festeggiata.

Marco Regazzo, il 16 settembre, a Legnaro alla Facoltà di Agraria e Medicina Veterinaria, si è laureato in Scienze e tecnologie animali discutendo la tesi “Il piede equino scalzo, un bene necessario: confronto tra i cavalli selvatici e domestici” con il relatore prof. Roberto Mantovani. Con il neo laureato si complimentano la mamma Orietta, il papà Giorgio, i parenti e gli amici tutti.

u NOZZE D'ARGENTO TIZIANO E LAURA MARZARO

u NOZZE D'ORO GIULIA E PAOLO FAVARETTO

Il 14 settembre 2010 Tiziano Marzaro (nostro collaboratore) e Laura Vian hanno festeggiato il 25° di matrimonio. A Tiziano e Laura giungano le più vive felicitazioni da parte di tutta la Redazione di Gente Salese e da tutti gli sportivi che li seguono nelle loro competizioni e applaudono alle loro innumerevoli vittorie.

Il 9 maggio 2010 Paolo Favaretto e Giulia Pesce di S. Maria di Sala hanno festeggiato le nozze d’oro. I figli, le figlie, le nuore, il genero, i nipoti e tutti i parenti e gli amici che hanno trascorso con loro questa bellissima giornata, augurano a Giulia e Paolo tanta felicità!

12 Gente Salese N. 9 - 2010


SPORT

Il 6° Open “Banca Padovana” centra appieno il Campionato Veneto

A

ncora una volta l’Unione Sportiva San Marco Stigliano, il 5 settembre 2010, ha fatto centro con il tiro con l’arco in Villa Farsetti. Un evento sportivo organizzato con il patrocinio del Comune di Santa Maria di Sala che ha avuto un pieno successo sportivo e di pubblico. È stato un giorno di grande soddisfazione per gli organizzatori e gli atleti che hanno partecipato al 6° open di tiro con l’arco con il campionato regionale Veneto assoluto. La gara si è svolta come da regolamento FITARCO con archi olimpici ricurvi e compound per le classi: ragazzi, allievi, juniores, seniores e master, si sono iscritti 172 fra i migliori arcieri del Veneto sulla distanza olimpica dei 70 m, e per la prima volta anche

un non vedente. A tutti è stata riservata un’ospitalità, sicurezza in campo e assistenza di primo ordine; tantissime le congratulazioni e i ringraziamenti da parte degli atleti e dal Comitato Regionale Veneto FITARCO con il presidente Giulio Zecchinato. Un ringraziamento particolare ai sostenitori come: Banca Padovana, impianti di climatizzazione - Caldo Clima, Impresa edile Righetto Germano, Colorificio Bortolato di Noale, Termoidraulica di Walter Bottin, Bolzonella Group, Federico Bolzonella, RG impianti ed Isolsystem. Anche quest’anno, alla manifestazione del Tiro con l’arco è sta affiancata la mostra: “Mercatino dell’usato” organizzata “dall’associazione di volontariato Mano

Amica Gruppo Salese di impegno sociale” che vediamo in Villa Farsetti ogni prima domenica del mese. Buona l’affluenza di pubblico. Per quanto riguarda i risultati i nostri ragazzi sono saliti sul podio con l’argento di Nicole Bianco ed il bronzo a squadre della terna Andrea Rossato, Simone Beggiora e Luca Bianco. Alle premiazioni era presente il Sindaco Paolo Bertoldo, il Vice

Sindaco Enrico Merlo, l’assessore Primo Bertoldo, il presidente del consiglio comunale Michele Vecchiato e i rappresentanti degli sponsors. Per il prossimo anno 2011, l’Unione sportiva San Marco Stigliano ha chiesto in calendario il 7° OPEN sempre con il campionato regionale Veneto da effettuarsi nella prima domenica di settembre sempre in Villa Farsetti.

In molti sulle due ruote per ricordare nonna Adua Successo di pubblico e partecipazione alla 12ª edizione del Gran Premio F.lli Dal Corso, da quest’anno abbinato alla memoria di nonna Adua. Oltre 140 atleti delle varie categorie giovanili si sono dati battaglia in un circuito di 1 chilometro con partenza e arrivo presso l’azienda agricola dei F.lli Dal Corso, famiglia di sportivi, che hanno voluto legare la passione

per le due ruote al ricordo dei genitori, appassionati di ciclismo. Il G.S. San Marco Stigliano, diretto dall’inesauribile anima sportiva del Cav. Bruno Carraro, ha invitato come padrino della manifestazione l'ex presidente nazione il cav. Carlesso. Alla manifestazione era presente il campione Italiano Allievi Francesco Lamon dell’UC. Mirano, che tre anni fa ha vinto gareggiando nei G6 il G.P. F.lli Dal Corso (lo vediamo ritratto con nonna Adua) . Luciano Martellozzo

Gente Salese N.9 -2010

13


SPORT VOLLEY

Il Volley Salese vola a Praga P

rima esperienza internazionale per la squadra Under 16 del G. S. Volley Salese, che dal 4 al 7 settembre ha partecipato al Grand Prix di Praga con ottimi risultati: ben 4 vittorie su 6 partite giocate, tra i complimenti di avversari, organizzatori ed ovviamente il tifo immancabile dei sostenitori che hanno accompagnato le ragazze. Il torneo si è svolto nel corso di una giornata in cui si sono fron-

teggiate all’aperto su terra rossa ben 18 squadre tra le migliori della Repubblica Ceca, mentre le restanti due giornate sono state dedicate alla visita della splendida capitale. Un’occasione unica sia per le nostre atlete, tra i 14 ed i 15 anni, che hanno avuto modo di divertirsi sperimentando un ambiente di gioco del tutto nuovo oltre a consolidare l’affiatamento con le compagne di squadra, sia per

genitori ed accompagnatori che hanno aderito a questo viaggio.

Katia Boesso esempio di passione e determinazione La società G.S. S. ANGELO Pallavolo e Beach Volley desidera congratularsi con Katia Boesso, la sua giovane atleta, classe 1996, che ha saputo dimostrare eccellenti capacità agonistiche. Ha trasformato i consigli ricevuti negli allenamenti in spunti per migliorare la sua tecnica e il suo gioco. È stata una tra le prime atlete del G.S. S. Angelo ad aver preso parte al Progetto Giovani. Katia nei mesi scorsi ha parteci-

14 Gente Salese N. 9 - 2010

pato a numerose selezioni provinciali per il ruolo di alzatrice ed è stata chiamata come titolare a far parte della squadra rappresentante la provincia di Padova nel Trofeo delle Province, vinto dalla provincia di Padova stessa. La giovane atleta è un esempio di come la passione per uno sport unita alla grinta e alla determinazione, possano essere i giusti ingredienti per ottenere dei grandi risultati.

Cogliamo l’occasione per ringraziare tutto il gruppo (40 partecipanti tra atlete, genitori ed accompagnatori) per la disponibilità, lo spirito d’adattamento e l’entusiasmo dimostrati durante questa magnifica esperienza, senz’altro da ripetere. Ci è già stato rinnovato dagli organizzatori del Grand Prix di Praga l’invito per la prossima stagione sportiva. Ringraziamo l'assessorato allo Sport del Comune di Santa Maria di Sala per averci permesso di iniziare in anticipo la preparazione atletica delle ragazze nella Palestra di Veternigo. Anche questo è un grande aiuto per prepararci meglio ai prossimi appuntamenti.


SPORT

salute e benessere a cura del dott. Luigi Cazzaro

e della dr.ssa Sonia Giacometti

Infezioni Alle vie urinarie

L’

infezione delle vie urinarie è una patologia frequente nelle donne. Questa patologia può essere scatenata da vari fattori quali il diabete mellito, interventi con cateteri o esami strumentali e anomalie anatomiche, strutturali o funzionali del tratto urinario. Nella maggior parte dei casi però le donne che presentano questa patologia non hanno nessun fattore predisponente. Nel sesso femminile l’inizio è quasi sempre dovuto ad infezioni ascendenti causate da microrganismi che si trovano normalmente nella flora fecale. Le infezioni delle vie urinarie possono comunque derivare anche da agenti che si diffondono per via ematica, anche se è necessario sottolineare che questi casi sono molto rari. I germi interessati di solito colonizzano l’orifizio vaginale per poi risalire penetrando in uretra e in vescica. Non appena questi agenti patogeni entrano e colonizzano la vescica sono potenzialmente pronti per continuare a risalire attraverso l’uretere fino a raggiungere i reni, provocando quindi una infezione renale. Gli agenti infettanti che più facilmente provocano le infezioni sono l’Escherichia Coli, lo Staphylococcus saprophyticus, la Klebsiella, il Proteus, l’Enterobacter e lo Pseudomonas. Le donne con cistite acuta presentano generalmente dolore ad urinare con urgenza minzionale e minzioni frequenti che spesso sono accompagnate da dolore in regione sovra pubica o comunque nella regione addominale bassa. In alcuni casi si può avere pure del sangue nelle urine (ematuria)

Il MIRTILLO ROSSO

I

che spesso allarma le persone, ma che a tutti gli effetti non è indice di prognosi sfavorevole e nemmeno di una infezione complicata. Qualche volta la sintomatologia viene accompagnata da una febbricola che però in alcuni casi può raggiungere i 38 gradi. In questo caso si può sospettare un interessamento da parte dell’infezione delle alte vie urinarie e dei reni. La diagnosi di cistite viene posta, nella maggior parte dei casi, sulle basi dei segni clinici, ma la conferma si ha solamente con l’urinocoltura. Ovviamente, vista la sintomatologia acuta, nelle donne adulte la cistite non complicata può essere trattata empiricamente con antibiotici senza aspettare l’esito di una urinocoltura. Bisogna tener presente poi che circa un quarto delle donne con un episodio di cistite acuta sviluppa forme ricorrenti di infezioni delle vie urinarie. Queste persone tendono a manifestare delle re-infezioni piuttosto che delle recidive della patologia e possono essere trattate con una profilassi cronica con basse dosi di antibiotico.

SO.GE.di.CO. Srl Impianti e Costruzioni Generali Sede legale:30174 ZELARINO (VE) Tel. 041.5461109 Fax 041.5461114

l mirtillo rosso fu chiamato dai botanici rinascimentali vaccinium vitis idaea perché aveva l’aspetto di una vite in miniatura con pochi chicchi di colore rosso e perché aveva la particolarità di crescere abbondante nel monte Ida dell’isola di Creta, un’isola che esercitava un certo fascino naturalistico presso i botanici. A parte l’utilizzazione delle sue bacche che erano molto ricercate per le loro proprietà rinfrescanti ed edulcoranti e da cui si ricavavano ottime confetture, il mirtillo rosso comparve raramente nella materia medica antica se non per il fatto che spesso le sue foglie erano usate per sofisticare l’uva ursina. Cresce nei boschi radi e sui pendii soleggiati ad altitudini tra i 1000 e i 3000 metri circa. Fiorisce da maggio ad agosto e matura ora, nella stagione autunnale! Le foglie di mirtillo rosso contengono dei glucosidi (arbutina) che possono essere facilmente assorbiti a livello del tubo digerente, attraversare l’organismo senza subire modificazioni strutturali e venire infine escreti dalle urine dove si scindono, liberando molecole che esercitano un’azione antisettica sul tratto uro-genitale. Senza dubbio tale azione antisettica è potenziata dalla presenza di tannini contenuti nelle foglie e grazie al loro moderato contenuto, le preparazioni della pianta risultano ben tollerate. L’indicazione principale della pianta quindi, in particolar modo la tintura madre e l’estratto secco, è il trattamento della cistite ma risulta essere molto utile anche nella prevenzione purché

l’assunzione continui per 6-12 mesi. Perciò il mirtillo rosso ha delle indicazioni molto simili a quelle dell’uva ursina! La percentuale di arbutina è circa la metà rispetto a quella presente nelle foglie di uva ursina, quindi per poter ottenere una uguale attività antisettica urinaria, si dovranno aumentare le dosi. Le foglie contengono inoltre una certa quantità di neomirtillina, glucoside dell’acido gallico, che possiede proprietà ipoglicemizzanti, per cui vengono utilizzate, in formulazioni, come coadiuvanti nelle forme moderate di diabete (diabete senile). Il frutto essiccato possiede proprietà astringenti: per questo motivo è a volte impiegato nel trattamento delle enteriti. Recentemente è stato segnalato che i frutti contengono sostanze (antiadesine) in grado di inibire l’adesione del colibacillo a livello di vescica ed intestino, confermando l’uso tradizionale della pianta nel trattamento delle enteriti e delle cistiti in particolar modo!

Tabaccheria - Profumeria Ricevitoria Lotto N. 48

De Gaspari MICHELA Via Cavin di Sala, 45 S. Maria di Sala (VE) - Tel. 041/486008 Gente Salese N.9 -2010

15


LIBRI

Vieni a prendere con noi un "aperitivo letterario" non ha controindicazioni e fa veramente bene

L’

Assessorato alla Cultura, in collaborazione con la Libreria Mondadori del Centro Commerciale Prisma di S. Maria di Sala organizza, per venerdì 22 ottobre 2010, 5 e 17 novembre 2010, alle ore 18, l’”Aperitivo letterario”. Gli eventi si terranno nella Sala Cedraie di Villa Farsetti e ospiteranno, di volta in volta, vari Autori che presentaranno i propri libri. La collaborazione con la Libreria Mondadori che l’assessore Francesca Scatto ha fortemente voluto per incentivare piccoli e grandi alla lettura, si è rivelata molto importante sia nella gestione della Mostra del libro, che ha coinvolto

FABBRICA DIVANI POLTRONE E LETTI PRODUZIONE E SPACCIO AZIENDALE

in modo particolare i nostri alunni, data la presenza degli scrittori che spiegavano loro le “emozioni” e l’entusiasmo che solo dalla lettura di un libro si possono avere, sia per la donazione di alcuni testi alla nostra Biblioteca. A ottobre sarà avviato un nuovo Progetto che prevede il coinvolgimento delle scuole: si tratta di un concorso che premierà la classe che avrà composto la storia più “avvincente” e che si concluderà con la premiazione in occasione della Mostra del Libro che si terrà nella prima settimana di dicembre. L'assessore si augura di riuscire a programmare altri incontri con gli Autori, anche più …..famosi.

Onoranze funebri

Bernardi

Via Desman, 139 S. Angelo di S. Maria di Sala tel. 041.487341

M.G. S.R.L. - 30030 S. MARIA DI SALA (VE) Via Salgari, 4/F1 SS. Padova - Treviso Telefono 041.486311 - Fax 041.487810

16 Gente Salese N.9 - 2010

GS Settembre 2010  

Gente Salese Settembre 2010

Advertisement