Issuu on Google+

Anno XXVII - N. 3 - 2010 MENSILE DI ATTUALITÀ CULTURA E INFORMAZIONE

www.gentesalese.com

redazione@gentesalese.com

Fiori e Sapori con l'augurio di Buona Pasqua

MOSTRA ASTRONOMIA Un successo di pubblico anche per la Hack

PAT Sofferta l'approvazione in Consiglio

PROFUMO DI DONNA Il premio di poesia a Mara Ballan


Buona Pasqua Vi è un'immagine del terribile terremoto di Haiti che mi ha colpito per la sua carica simbolica: su uno sfondo di macerie si erge un grande crocifisso, miracolosamente indenne dal disastro. Il contrasto è impressionante. Le macerie sono quelle degli edifici all'interno dei quali fino a poco prima del disastro ferveva la vita e che ora, nel groviglio delle pietre e dei corpi, sono un'icona di morte. Il Crocifisso, che è di per sé un'immagine di sofferenza e di morte, è simbolo di vita, quella vita che la morte di Cristo immolato sul Calvario ha portato all'umanità e che noi cristiani celebriamo con la Pasqua. Il Crocifisso in piedi tra le rovine sembra indicarci l'unica risposta possibile vedendo un simile disastro o analizzando le nostre vicissitudini. Eppure la prima e naturale reazione dell'uomo davanti alla croce è la paura e la fuga. In ogni uomo, infatti, c'è un rifiuto istintivo della sofferenza e del dolore, senza distinzione di età o di sesso, di etnia, di professione o stato di vita. L'uomo non è nato per soffrire, e quindi deve educarsi alla sofferenza, deve cioè imparare a soffrire. Per i cristiani il Crocifisso è simbolo della vittoria sul male, il simbolo della risurrezione. Per questo auguro a tutti, ai malati, ai sofferenti e, soprattutto, ai genitori ed educatori, di non aver paura di passare attraverso la sofferenza, la rinuncia, la fatica per raggiungere l'obiettivo prefissato sapendo che l'aver "digerito bene" il dolore fa si che l'organismo nel suo insieme si trovi in buona forma e possa affrontare le diverse vicende della vita con successo e con grande dignità. Ecco il messaggio che mi viene spontaneo per questa Pasqua guardando al Crocifisso che è il simbolo di sofferenze, di umiliazioni, di dolore, ma anche di lotta, di vittoria, di gloria. Buona Pasqua. Graziano Busatto

EDITORIALE

«Fiori e Sapori» profumano Villa Farsetti

R

itorna nella splendida cornice di Villa Farsetti e del suo rinnovato parco, la manifestazione "Fiori e Sapori", voluta da questa Ammnistrazione Comunale e organizzata dalla Pro Loco di Santa Maria di Sala del presidente Caterina Padolazza. La mostra quest'anno cade nella giornata delle Palme, e si preannuncia di grande interesse sia per il grande numero di espositori, sia per la vastità di prodotti messi in vetrina. L'inaugurazione ufficiale avverrà domenica 28 marzo, alle 11.30, al Teatro delle Antiche Scuderie, mentre nella sala Cedraie ci sarà la degustazione guidata sul tema: "Piante aromatiche ed erbe spontanee del territorio, conoscerle per poterle apprezzare". Poi il programma proseguirà il lunedì di Pasqua, 5 aprile, con la "Festa dei Sapori", mostra mercato delle primizie primaverili e dei prodotti tipici regionali. Parte integrante della mostra è "Bontà & Benessere", il mercatino di prodotti biologici e tipici veneti, articoli erboristici e salutistici. Tra le varie iniziative ricordiamo "Il prato in tavola", un laboratorio condotto da un esperto e l'uso delle piante aromatiche in cucina con "Frittate che passione" con la degustazione di frittate con diverse erbe. Naturalmente a corollario di questa iniziativa i ristoratori presenteranno una serie di serate enogastronomiche dedicate alle delizie primaverili. Naturalmente nel parco della villa è possibile

per i bambini fare delle passeggiate guidate con i "Pony" e non mancherà il tradizionale mercatino dell'Antiquariato. Nella settimana dal 28 marzo al 30 aprile nei ristoranti che hanno aderito all'iniziativa e che elenchiamo qui sotto, si potranno gustare dei piatti tipici di primavera, tipici delle nostre campagne veneziane. In particolare si potranno gustare piatti come il risotto con gli asparagi, la frittatina con i bruscandoli, i carletti e molto altro. La manifestazione è in collaborazione con la CONFCOMMERCIO ASCOM del Miranese. Venerdì 30 aprile i ristoratori aderenti all'iniziativa propongono il GRAN GALÀ CONCLUSIVO con inizio alle ore 20.00 presso il Teatro delle Antiche scuderie. Questi i ristoranti aderenti all'iniziativa: • Ristorante Ca' Minio, Via Desman, 154 - Sant'Angelo di S. Maria di Sala • Ristorante Da Jolanda, Via Gaffarello 53, S. Maria di Sala • Ristorante Da Pulliero, via Braguolo 40, Mirano • Ristorante La Meridiana, Via Milano, 7 - S. Maria di Sala • Ristorante Le Pavane, Via Lusore, 1 S. Maria di Sala • Ristorante Pizzeria La Capinera, Via Marinoni 114 - Pianiga • Le prenotazioni per le serate devono essere fatte direttamente ai ristoranti prescelti.

DIRETTORE RESPONSABILE: GRAZIANO BUSATTO Direzione, Redazione e Amministrazione: Associazione Culturale “GENTE SALESE” Via dei Tigli, 10 - Santa Maria di Sala (Venezia) Telefono 041.486369 PRESIDENTE: LILIANA DAL LAGO Registrazione Tribunale di Venezia, n° 770 del 17 gennaio 1984 Tipografia: GRAFICHE QUATTRO S. Maria di Sala (VE)

2 Gente Salese N. 3 - 2010


SCUOLA La cerimonia è avvenuta nella sala consiliare con le autorità

L'amministrazione comunale premia gli alunni con il "10" G

iovedì 25 febbraio 2010, nella sala consiliare presso la sede municipale, alla presenza del sindaco Paolo Bertoldo e del Dirigente scolastico Dario Marchioro e dell'assessore alla Pubblica Istruzione Francesca Scatto, sono stati premiati gli alunni che nell'anno pre-

INCONTRO CON PAOLO CREPET

L'amministrazione comunale, assessorato alla Pubblica Istruzione, ha organizzato per mercoledì 14 aqprile, alle ore 20.30, un incontro con Paolo Crepet sul tema "Rapporti genitori e figli". Un tema di grande rilevanza viste le difficoltà di essere genitori dove la famiglia come "istituzione" è in crisi. È sempre più faticoso trasmettere dentro le mura di casa il senso delle cose che contano: il rispetto per gli altri, la dignità del lavoro, l'importanza degli affetti, il valore del benessere.

INCONTRO SULLE FOIBE

L’Amministrazione comunale, assessorato alla P.I., invita gli alunni della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo Cordenons all'illustrazione, da parte del Prof. Marco Pirina, dei tragici capitoli di storia nazionale che riguardano la tragedia delle foibe. L’evento è programmato per il giorno 24 aprile 2010 e si terrà presso la sala teatro di Villa Farsetti alle ore 20.30.

ISCRIZIONI AL DOPOSCUOLA

Si ricorda che sono aperte le iscrizioni per il doposcuola relativo alla scuola primaria di Caltana e primaria e secondaria di S. Maria di Sala. Ricorda altresì che l’Ufficio sta raccogliendo le adesioni per il servizio di ingresso anticipato che sarà attivato, qualora ci sia un numero sufficiente di richieste, per il prossimo anno scolastico.

cendente sono stati licenziati con il voto "10". Ad ogni alunno premiato è stato consegnato un libretto a risparmio con un accredito di 110 €. Questi gli alunni premiati: Chiara Bal-

dan, Luca Barizza, Gianluca Mamprin, Giorgia Muzio, Simone Pavanello, Daniel Alex Righetto, Matteo Ruaro, Marta Simionato, Eleonora Targa, Grigore Ticu, Giulia Zagagnin.

I contributi alla scuola con progetti condivisi Francesca Scatto, assessore alla Pubblica Istruzione, continuando il rapporto di collaborazione con l’Istituto comprensivo “Cordenons”, ha condiviso con i vari set-

tori della scuola una serie di progetti con il relativo importo finanziario per dare serenità economica e arrivare in maniera determinate al successo dell’iniziativa.

PROGETTI CONDIVISI E FINANZIATI

Educazione alimentare, alla salute e all’affettività Avviamento all’attività sportiva, Trofeo “Amico Sport” e giochi sportivi Laboratorio “Adolescenza” (Prof. Ballin e Tommasi) Continuità tra scuola primaria e scuola secondaria Materiale didattico per la scuola materna di Sant’Angelo Manutenzione e nuovi giochi didattici all’aperto Progetto biblioteca (compreso trasporto) Trasporto per il progetto “Visita al Municipio”, visita ad Azienda Agricola, Uscite esterne (es. visite guidate) Progetto “Nati per la Musica” Progetto “Bullismo e devianze giovanili” (Prof. Tommasi) (dei quali € 300,00 già anticipati per le prime spese) Acquisto giubbetti ad alta visibilità da parte del comitato genitori Acquisto strumentario di Orff TOTALE

€ 1.000 € 1.500 € 500 € 2.000 € 700 € 1.000 € 2.600 € 1.000 € 1.000 € 3.000 € 200 € 1.500 € 16.000

I nostri servizi sono: ❏ Vendita nuovo, Km 0 e multimarche

❏ Vendita semestrale e usato garantito

❏ Assistenza officina

❏ Elettrauto

❏ Servizio pneumatici

❏ Revisione

Via Cavin di Sala, 72/a - MIRANO (VE) - Tel. 041 5701190 E-mail: autorombo@tin.it

Gente Salese N. 3 - 2010

3


PIANO ASSETTO DEL TERRITORIO

Sofferta l'approvazione del PAT Le opposizioni abbandonano l'aula

D

opo quasi cinque anni di attesa finalmente il 23 febbraio scorso è approdato in Consiglio Comunale il PAT che va ad aggiornare il trentenne Piano Regolatore comunale. I tempi di preparazione del fondamentale documento di programmazione e gestione del territorio sono stati dilatati dal cambio di amministrazione e dal continuo variare delle norme e degli orientamenti regionali in materia. Ma quando tutto sembrava finalmente arrivato all’approdo del Consiglio Comunale ecco che è arrivato il classico incidente di percorso. La maggioranza non riesce a garantire il numero legale e le opposizioni non corrono certo in suo soccorso e, abbandonando l’aula, fanno decadere la seduta. Problemi politici di divisione interna alla maggioranza come ha detto la capogruppo Beatrice Damin o solo più banalmente un eccessivo scrupolo per non incorrere in conflitto di interessi come hanno detto i consiglieri di maggioranza usciti prima del dibattito? Chi vivrà vedrà! Resta il fatto che sei consiglieri di maggioranza e due dell’opposizione (assente ingiustificato Giuseppe Masetto, arrivato a seduta rinviata Bruno Ragazzo) sono usciti; appare, quindi, improbabile che sul P.A.T. non si sia giunti ad una sintesi condivisa dalla maggioranza del Consiglio Comunale. Tutto in effetti è nato da una prima interpretazione restrittiva ed estremamente prudenziale data dal Segretario Comunale che, contraddicendo altri pareri, ha ritenuto che pur in presenza di un provvedimento di carattere generale che non va ad individuare specifiche destinazioni d’uso di aree ben in-

4 Gente Salese N. 3 - 2010

dividuate (cosa riservata al successivo Piano degli Interventi) ma solo ambiti ed indirizzi di intervento, i consiglieri direttamente interessati dal provvedimento o che vedessero interessati parenti od affini fino al IV grado dovessero opportunamente non partecipare al dibattito ed alla votazione del PAT. Deserta per mancanza del numero legale l’assemblea consigliare è stata chiusa e riconvocata per il successivo 24 febbraio quando, in seconda convocazione, sarebbero bastati sette consiglieri per garantire il numero legale. Anche in seconda convocazione le opposizioni hanno proseguito nella comune strategia di disertare l’assemblea contando nel rinvio per mancanza del numero legale. E il colpo mancino sarebbe riuscito perché oltre agli assenti del 23 non si è presentato il vice-sindaco Enrico Merlo e il consigliere Angelo Pegoraro è uscito al momento del voto. Il PAT è stato però approvato con i voti favorevoli del sindaco Paolo Bertoldo, dei consiglieri Primo Bertoldo, Michele Vecchiato, Giovanni Vanzetto, Francesca Scatto, Giuseppe Sambati e Fidenzio Dal Corso. Astenuto Giorgio Minto che con la sua presenza ha comunque garantito il numero legale. Il voto è avvenuto dopo che il sindaco Paolo Bertoldo aveva dichiarato che l’adozione del PAT, illustrato in avvio di seduta dall’architetto Marangon, era un primo indispensabile passaggio per dare risposte ai cittadini che attendono il nuovo documento di programmazione urbanistica da anni e poter realizzare l’indispensabile intervento del Centro Scolastico. Il Sindaco ha anche ricordato che tutti hanno la facoltà ed il tempo di presentare

osservazioni e così contribuire ad eventuali miglioramenti del documento. Il capogruppo della Lista Salese Fidenzio Dal Corso dopo aver lamentato la mancanza di dibattito per l’assenza di interlocutori ha chiarito la natura del PAT: “strumento obbligatorio per tutti i Comuni e non un capriccio della Amministrazione”. PAT che non è un piano regolatore ma è un nuovo strumento di pianificazione che indica le scelte strategiche di assetto del territorio, detta cioè i principi e le regole del nuovo piano regolatore che si chiama “Piano degli Interventi”che dovrà tenere conto delle invarianti, vincoli e fragilità del territorio. Il PAT, quindi, individua le aree potenzialmente trasformabili e indica i vincoli per es. di natura geologica su aree che non si possono trasformare perché a rischio; di natura paesaggistica, cioè quelle che non possono essere trasformate perché di bellezza paesaggistica ritenuta come tale un bene collettivo da salvaguardare. Sono state individuate delle aree boschive destinate al rimboschimento delle zone, lungo il Muson ed il Lusore, da salvaguardare e riqualificare. Lungi da essere uno strumento di cementificazione. Il PAT ha, invece, una forte valenza di salvaguardia del territorio; basti pensare che l'effettiva trasformabilità di aree indicata dal nuovo strumento urbanistico non supera l’1% dell’intero territorio comunale. Chiarita la natura del PAT, Fidenzio Dal Corso ha spiegato che, come confermato in corso di illustrazione anche dal progettista Arch. Marangon, col PAT non si va a trasformare neanche un centimetro quadrato di territorio ma

Il sindaco Paolo Bertoldo

si dettano le norme a tutela del territorio e per questo non c’è incompatibilità nel comportamento dei consiglieri che si sono, invece, responsabilmente assunti l’onere di portare a compimento uno strumento di programmazione atteso da lungo tempo dai cittadini salesi. In conclusione il capogruppo ha sottolineato come le perequazioni edilizie consentiranno, finalmente, al Comune di partecipare ai benefici delle plusvalenza dei terreni che saranno rivalutati dalle variazioni di destinazione d’uso. Concetto questo ripreso dall’assessore Giovanni Vanzetto che ha osservato come negli anni del boom edilizio molti hanno lavorato, guadagnato e si sono arricchiti mentre il Comune ha venduto tutto il suo patrimonio e si è fortemente indebitato. La perequazione edilizia, utilizzata in gran parte con questo Piano, riequilibra finalmente i benefici. Nel suo intervento l’assessore Vanzetto ha anche sottolineato come la strategia delle opposizioni di disertare la seduta nel tentativo di rinviare l’adozione del PAT faccia finalmente chiarezza su chi lavora per dare risposte alle legittime richieste di servizi (in primis il Centro Scolastico) della cittadinanza e su chi invece ha altri scopi ed obiettivi.

segue a pag. 6


Gente Salese N. 3 -2010

5


P.A.T. “Territorio diviso in quattro Ambiti Territoriali Omogenei” Il PAT individua nel territorio comunale quattro Ambiti Territoriali Omogenei (A.T.O.) i quali fanno riferimento a contesti omogenei caratterizzati da connotazioni specifiche del territorio con prevalente valenza ambientale, storica, residenziale, produttiva sulla base di valutazioni di carattere geografico, storico, paesaggistico e insediativo “I NUMERI DEL P.A.T..” Il P.A.T. prevede nei prossimi 10 anni un incremento teorico di 2.874 abitanti così distribuiti:

INCREMENTO ABITANTI A.T.O. 1 A.T.O. 2 A.T.O. 3 A.T.O.4

826 673 877 497

A.T.O. 1 Ambito di Valenza Ambientale Notevole interessato dal Fiume Muson che comprende l’area a nord del territorio comunale fra il Fiume Muson e lo Scolo Veternigo e comprende Ambito centrale dei servizi gli insediamenti di: Stigliano e Mazzacavale della produzione , riguarlo di origine storico architettonida il territorio centrale del comune ca e Veternigo con caratcompreso fra lo Scolo Veternigo e lo Scolo tere tipicamente Lusore più a sud e comprende: parti di agro centuriaresidenziale. to ancora integro a vocazione agricola; i nuclei residenziali di S.Angelo e del capoluogo; la zona produttiva secondaria e terziaria di maggior impatto territoriale. A.T.O. 2

A.T.O. 3 – Ambito dei servizi e della commercialità , riguarda la parte sud-ovest del territorio comunale caratterizzata da un numero notevole di edifici dai molteplici usi e comprende: parti A.T.O. 4 di agro-centuriato in parte compromesso da edificazioni Ambito della centuriazione più organizzate e non; la parte di evidente, riguarda la parte sudarea produttiva secondaria e terziaria a ridosso dell’A.T.O. est del territorio comunale carat2 a nord ed in prossimità terizzata dalla presenza di cardi e dello Scolo Lusore; il nucleo decumani di origine romana, all’inresidenziale di Caselle; le aree terno dei quali è sviluppato il paese produttive terziarie poste a di Caltana. cavallo dell’ex statale TrevisoPadova.

Superficie trasformabile predeterminata: ha. 25,30 Superficie trasformabile dedicata agli “Accordi di Programma”: ha 130 Metri Cubi edificabili per abitante: 300 Metri Cubi edificabili comples- VOLUME RESIDUO EDIFICABILE m.c. 39.156 s i v a m e n t e : S. Maria di Sala Caltana m.c. 59.089 862.000 Volume resi- Caselle m.c. 112.985 duo edificabi- Sant'Angelo m.c. 16.664 le previsto dal Stigliano m.c. 60.995 Piano Regolam.c. 6.703 tore Vigente: Veternigo

Volume edificabile nei prossimi dieci anni da localizzare al di fuori del PRG vigente: 566.358 mc.

Agenti Generali: dott. Vito Stocco e rag. Roberta Degan Agenzia Generale Via Gramsci - Mirano (Ve) Tel. (041) 433333-4355788 Sub-Agenzia Via Guolo, 4 - Dolo (Ve) Tel. (041) 413666

6 Gente Salese N. 3 - 2010

di Zanchin O. & Bertocco M. Tende:

AD ARCO, A CAPPOTTINA, FISSA, A BRACCI ESTENSIBILI PER ARREDAMENTO, GAZEBI PER GIARDINO, BOX AUTO, ZANZARIERE

Caltana - Via Caltana, 10/A Tel. e Fax 041/5731603

Gli atti del P.A.T. saranno pubblicati sull’Albo Pretorio in municipio per trenta giorni e tutti i cittadini potranno proporre delle osservazioni entro i trenta giorni successivi.


CRONACA

Progetto approvato per il marciapiede di Via Marinoni

I

l 15 marzo la Giunta Comunale ha approvato il progetto esecutivo della sistemazione e del completamento del marciapiede lungo Via Marinoni Sud a Caltana. L’intervento si colloca nel programma di riqualificazione della estesa rete stradale del territorio comunale che l’Amministrazione Bertoldo si è posta fra i punti del suo programma amministrativo. In particolare il progetto approvato riguarda il rifacimento di un tratto iniziale del marciapiede esistente sul lato ovest di Via Marinoni a sud della chiesa ed il suo completamento fino a Via Filzi. I lavori riguarderanno la riproposizione nell’impianto dello stesso marciapiede e la continuazione

dal

Periodo

dello stesso con le caratteristiche di quello esistente. Lungo il percorso sarà anche installato un impianto di illuminazione ad uso sia del percorso pedonale che della carreggiata stradale. L’opera costerà circa 90 mila euro e potrà essere immediatamente appaltata in quanto già finanziata. Nel programma di miglioramento delle condizioni della sicurezza stradale, l’Assessore ai Lavori Pubblici Michele Granziero ha anche preannunciato per Caltana un successivo intervento previsto nel corso del corrente anno che concerne l’asfaltatura della Via Cavin Caselle Est dall’incrocio con Via Gorgo fino al confine del territorio Comunale.

RISPOSTE AI LETTORI

Taglio degli alberi a sud del Municipio Nel numero di gennaio di Gente Salese abbiamo pubblicato una lettera di un lettore che ci chiedeva come mai fossero stati tagliati gli alberi dietro il municipio. Abbiamo girato la domanda all’assessore Michele Granziero che ci ha risposto: “I parcheggi nell’area del municipio servono i servizi comunali, una serie di attività commerciali, banche e farmacia. Con l’avvio del Centro di Medicina Generale e Prelievi il loro numero si è dimostrato via via sempre più insufficiente. Una prima risposta al problema la abbiamo data con l’introduzione del disco orario nella zona a sud del municipio ma la pratica quotidiana ci ha indicato che il provvedimento è utile ma insufficiente. Da qui la necessità di recuperare altri posti auto abbattendo il filare di pioppi che fra l’altro stavano diventando pericolosi perché ormai giunti a fine vita vegetativa. Questo sacrificio sarà, tuttavia, compensato da un programma di piantumazione in corso che prevede la messa a dimora nel territorio comunale di circa cento piante autoctone ad alto fusto. I lavori per il parcheggio prevedono lo sbancamento del sedime già occupato dai pioppi ed il successivo riempimento con materiale inerte e successiva copertura di un tappeto d’asfalto. Verranno così realizzati 14 nuovi posti auto oltre ad un’area destinata ad isola ecologica. Il parcheggio sarà fiancheggiato da un marciapiede ed il tutto sarà arricchito con una aiuola e piantumazione di una siepe sempreverde a completamento dell’area attrezzata. Con questo intervento riteniamo di risolvere il problema della sosta e del parcheggio nel centro del capoluogo senza sacrificare eccessivamente il polmone verde del paese che rimane comunque adeguato”.

Orario pulizia delle strade L’Amministrazione Comunale ci ha anche risposto in merito all’orario di pulizia delle strade: “La spazzatura delle strade comunali deriva non solo da una esigenza estetica di pulizia ma soprattutto dalla volontà di pulire le nostre strade dal deposito di agenti inquinanti come le polveri sottili ed altro. Questa opera richiede strade possibilmente libere da auto in sosta e in transito visto l’ingombro della macchina operativa. VERITAS, che è la concessionaria del servizio, ha ritenuto che l’orario più appropriato sia quello adottato dalle 5,00 alle 11,00 del mattino, consapevole comunque che è un compromesso fra le esigenze operative e quelle dei cittadini”.

TURNI DELLE FARMACIE Città

al

Farmacia

Città

Farmacia

Città

Farmacia

26 Marzo

02 Aprile

Mirano

Sansoni

Robegano

Penzo

Pianiga

Zotti s.n.c.

02 Aprile

09 Aprile

CASELLE

DORIGO

Spinea

Camozzi snc

Fiesso D'artico

Cattin

09 Aprile

16 Aprile

Mirano

Rossi

Olmo di martel.

Alberti

Gambarare

Vianello

16 Aprile

23 Aprile

Dolo

Caruso

Oriago

Comunale

Spinea

Comunale

23 Aprile

30 Aprile

Fiesso D'Artico

Pavan

Mirano

Volpato E.

Martellago

Rosa

30 Aprile

07 Maggio

Scaltenigo

Mistrorigo

Noale

Bertoncello

Spinea

Beghetto

07 Maggio

14 Maggio

Campocroce

Zaffino

Salzano

Bottacin

Mira

De Goetzen

Gente Salese N. 3 -2010

7


MOSTRA ASTRONOMIA

Sala teatro gremitissima per sentire Margherita Hack

L

a 13° mostra dell’Astronomia e dei Minerali, tenuta in Villa Farsetti a Santa Maria di Sala, organizzata dal Gruppo Astrofili Salese, è stata impreziosita sabato 13 marzo dalla straordinaria partecipazione di Margherita Hack, astrofisica e divulgatrice scientifica. La giornata si è articolata in due conferenze: quella del mattino, riservata esclusivamente ai ragazzi delle scuole medie, dove è stato trattato il sistema solare, e quella del pomeriggio per tutti i cittadini, nella quale la professoressa ha illustrato anche il suo libro: “Così parlano le stelle”, sottotitolato “Il Cosmo spiegato ai ragazzi”. L’incontro con i ragazzi delle scuole medie è stato preceduto da una breve introduzione dell’assessore Testolina, che, oltre a illustrare il tema della conferenza, ha ringraziato la professoressa Hack e ha elogiato la sua costanza e volontà di studiare fin da piccola, anche se in periodi difficili come quello fascista, una costanza che le ha portato moltissime soddisfazioni e di cui i ragazzi dovrebbero prendere come esempio. Margherita Hack ha poi preso la parola e, con la semplicità che la caratterizza, ha spiegato ai ragazzi come funziona il sistema solare, rendendoli tutti molto interessati e partecipi. Il sistema solare è simile ad un disco, ha spiegato la Hack, dove tutti i pianeti girano intorno al sole quasi nello stesso piano e su orbite quasi circolari. I pianeti sono, in ordine di vicinanza al sole, rispettivamente : - Mercurio, senza traccia di atmosfera, dove la vita è impossibile per le temperature che possono oscillare da +100° a -100°;

8 Gente Salese N. 3 - 2010

- Venere, simile alla Terra per dimensioni ma con un’atmosfera talmente densa da essere sempre nuvoloso e con un effetto serra molto alto, tale da rendere la temperatura al suolo intorno ai 500° - Terra, con un effetto serra tale da permettere la vita. Dal nostro pianeta il sole è ad una distanza tale che la luce ci impiega 8 minuti per arrivare a noi, quindi quando vediamo il sole lo vediamo a 8 minuti fa.; - Marte, più piccolo della terra, con un’atmosfera molto rarefatta ma non respirabile, perché tutta di anidride carbonica. L’effetto serra qui è tanto debole, tale che mantiene le temperature a valori sopportabili ma con sbalzi molto alti tra giorno e notte. Molto probabilmente ricco d’acqua in passato

e ricco d’acqua nel sottosuolo. Per questo probabile la presenza di forme di vita, tipo batteri, ma non omini verdi. Questi quattro pianeti sono definiti pianeti rocciosi, perché composti principalmente da silicati e graffite. Seguono poi i pianeti giganti, perché molto più grandi della Terra: Giove, Saturno, Uranio e Nettuno, che sono quasi completamente liquidi e gassosi e sono molto freddi, essendo distanti dal sole. Alla fine c’è Plutone, che però da alcuni anni viene definito pianetino e non più pianeta, perché gira in un piano fortemente inclinato rispetto alle orbite degli altri pianeti fin’ora citati e inoltre su un’orbita molto allungata, anziché quasi circolare come gli altri. Di pianetini ce ne sono migliaia, tra cui quelli denominati Neo, cioè: near earth object, che significa: oggetti vicini alla terra, cioè tutti quei pianetini che girano intorno al sole alla stessa distanza in cui orbita la terra e che potrebbero cadere sul nostro pianeta causando un effetto simile ad una bomba atomica. L’effetto che molto probabilmente si è visto 65 milioni di anni fa con la scompasa dei dinosauri. Si prevede infatti che nel 2036 un pianetino, chiamato Apofis (nome di un dio

egiziano che significa distruttore) potrebbe tagliare con la sua orbita quella della Terra, comportando così l’oscurarsi del sole anche per molti decenni e quindi l’inizio di un‘era glaciale. Tutto questo però potrà essere evitato con le tecnologie odierne, e quindi non ci deve preoccupare. Ci sono poi oggetti minori tipo metoriti e comete. Le stelle, invece, sono palloni di gas molto caldi e tutte o molte di esse hanno dei pianeti che le orbitano intorno. La possibilità che ci siano altre forme di vita, ha concluso Margherita Hack, è da ricercarsi esclusivamente all’interno dei pianeti, ma la probabilità di venire in contatto con queste è molto bassa perchè ci sono distanze enorme inconcepibili per noi. La conferenza è terminata con le domande dei ragazzi, alle quali Margherita Hack ha risposto puntualmente. Alla domanda del Professor Lazzari: "Nel 2012 andiamo a mangiare la pizza oppure no?" Margherita Hack ha rincuorato tutti rispondendo: "andiamo a mangiare la pizza che è meglio. Sono profezie di un popolo di migliaia di anni fa, basate su superstizioni". Oltre cinquemila i visitatori di cui duemila alunni provenienti da tutto il Veneto. Oltre 30 i volontari impegnati per la guardia nei locali, illustrazioni ecc.. Ora il Gruppo Astrofili è impegnato al XXX° Corso di Astronomia che si svilupperà in otto incontri settimanali dal 22 aprile al 10 giugno 2010 con docenti dell’Università di Venezia, Padova e Trieste. Luciana Busatto


In Villa farsetti

Tante iniziative per ogni gusto

L'

attività sociale in Villa Farsetti anche quest’anno sarà ricca di offerte, culturali, sportive e ricreative per tutti i gusti e Gente Salese è già in grado di dare alcune importanti anticipazioni: conclusasi la 13° edizione della MOSTRA NAZIONALE DELL’ASTRONOMIA E DEI MINERALI curata del Gruppo Astrofili Salese dal 7 al 14 marzo scorso, si proseguirà: Il 28 marzo ed il 5 aprile si proseguirà con la 3° edizione de “FIORI e SAPORI” curata dalla Pro Loco di S.Maria di Sala. Manifestazione guastata nella precedente edizione dal mal tempo e si spera possa, quest’anno, avere migliore fortuna. Il 7-8-9 maggio si ripeterà il CONCORSO IPPICO NAZIONALE giunto alla sua XXXII° edizione e sempre organizzato dall’U.G.S Sport equestre, il cui consiglio è stato recentemente rinnovato con l’onere della presidenza assunto da Renzo Paganin. I giorni 22 e 23 maggio nel prato a sud-ovest della villa la “A Se Stante” proporrà una manifestazione cinofila riservata al PASTORE TEDESCO in collaborazione con la “Società Amatori Schaferhunde”

Il 5 e 6 giugno la Pro Loco proporrà le ormai tradizionali “FESTE CORTESI” con i loro suoni e colori ed il fascino dei costumi medievali. Quest’anno sarà arricchita da una esposizione dei lavori delle scuole di ricamo. Nei mesi di luglio ed agosto le serate saranno allietate dalle consuete rassegne canore e teatrali estive a cui sta lavorando l’Assessore Francesca Scatto. Il 5 settembre l’U.G.S. San Marco di Giorgio Minto organizzerà il 6° OPEN CAMPIONATO REGIONALE VENETO DI TIRO CON L’ARCO. Il 25 e 26 settembre la “A Se Stan-

te” proporrà la “2° RASSEGNA CINOFILA AMATORIALE” ed una “MOSTRA D’ARTE” di opere di artisti veneti e lombardi. L’8-9-10 ottobre l’Assessorato allo Sport di Giuseppe Sambati organizzerà con il CONI e le Società Sportive Comunali e non solo, l’OPEN SPORT, rassegna promozionale sportiva che sta riscuotendo anno dopo anno un crescente successo. Il 26-27-28 novembre: Torneo internazionale di Scacchi.

Il 5 dicembre la stagione si concluderà con la “FESTA DEL RADICCHIO” manifestazione giunta ormai alla sua 4° edizione. Oltre al mercatino dell’antiquariato che proseguirà tutte le prime domeniche del mese, vi saranno, poi, altre manifestazioni culturali che andranno ad arricchire il calendario delle attività in Villa Farsetti che sta sempre più divenendo il cuore socio-culturale del nostro Comune. “Queste ricche ed impegnative attività - ci ha detto il Sindaco Paolo Bertoldo - sono possibili grazie all’impegno della Amministrazione comunale e soprattutto della collaborazione con la Pro Loco e le numerose associazioni di volontariato a cui va il nostro ringraziamento come a tutti gli operatori economici che sostengono l’onere finanziario di tante interessanti attività. Speriamo - ha concluso il Sindaco - che la popolazione sappia apprezzare e cogliere a pieno l’offerta ricreativo-culturale proposta”.

Gente Salese N. 3 -2010

9


Concorso di Poesia di Daniele Dal Corso

“Profumo di donna”, con versi al femminile e percorsi musicali

S

ul sempre coreografico palcoscenico della nuova Sala Teatro di Villa Farsetti, per l’occasione gremita di pubblico al limite della sua capacità, il 12 Marzo scorso si è tenuta la premiazione del Concorso di Poesia che il nostro Comune annualmente organizza in occasione della ricorrenza della Festa della Donna. L’evento è ormai giunto al suo terzo anniversario ed ha dimostrato di saper attrarre nel tempo un numero sempre crescente di poetesse locali e non, registrando l’arrivo di circa novanta componimenti prodotti da oltre quaranta diverse autrici. Il tema scelto per l’ultima edizione è stato quello del “Profumo di Donna”, omaggio alla celebre opera del Maestro Dino Risi. La serata è stata introdotta dall’Assessore alla Cultura Francesca Scatto (nella foto in alto) che ha approfittato dell’occasione per omaggiare tutte le autrici partecipanti, oltre che della tradizionale pergamena, di una copia dell’Antologia poetica che racchiude tutte le opere pervenute nelle due passate edizioni del concorso letterario, la cui realizzazione è stata curata e sostenuta in prima persona dal Comune di Santa Maria di Sala. A seguire, lo scrivente, assieme ai propri colleghi di giuria, Filippo Rossi, Elena Barbato, Rossana Balsadonna e Giuseppina Simeoni, ha avuto l’onore di presentare le opere via via premiate. La poesia risultata vincitrice è stata “Madre”, inviata da Mara Ballan, autrice alla sua prima esperienza con i concorsi letterari. Seconda classificata una fugace quanto immediata

10 Gente Salese N. 3 - 2010

lirica sine titulo presentata da Vallotto Viviana e al terzo posto, “Paese” di Mara Furlan. Sono state segnalate per la loro particolare meritevolezza anche le opere di Salmeri Alberta (Il Canto della Luna) e Girardello Patrizia (Io Donna), così come menzione speciale è stata fatta per le poesie presentate da cinque autrici davvero

giovanissime, Riemma Annalisa, Nalin Giorgia, Bruno Roberta, Favaretto Linda e De Liberali Silvia. La lettura dei versi migliori è stata piacevolmente accompagnata prima dagli interludi canori di Elena Vianello, giovane quanto godibilissima interprete di Mia Martini, poi dal quartetto guidato da

Diego Lomi “Ensamble chitarre dal mondo”. Al termine, le redini della serata sono state assunte dall’Orchestra Fiati del Veneto, diretta dal Maestro Benvenuto Bassan, nome ormai noto nel panorama culturale Salese. Il folto gruppo di musicisti ha dato vita ad un concerto estremamente coinvolgente e ritmato a dovere, salvo forse per l’incipit eccessivamente brusco, resosi necessario per rispettare i tempi a disposizione. Ad ogni modo, un cammeo musicale degno della portata dell’evento.

Madre

Vivrò per te di Viviana Vallotto

Paese

di Mara Furlan

Nel buio e nel silenzio Si muove delicata, la sua mano.

Vivrò per te come un fiore ad ogni stagione Ti inebrierò e condurrò A nuova ebbrezza

Le incroci per la strada A costeggiar i fossi Col fazzoletto a fiori A riparar gli orecchi Dentro al cappotto Dai bottoni grossi Le mani ruvide nei guanti spessi

di Mara Ballan

Sfiora, morbida pelle di velluto Come un gabbiano, sfiora l’acqua in volo. Non serve sentire; non ha detto parola. Non serve vedere; è buio.

Mara Ballan

Eppure, nella culla, nulla si desta. Quiete. Mare calmo. Profumo inconfondibile.

Viviana Vallotto

Mara Furlan

Son donne di campagna Con occhi da bambine Abituate presto Tutte le mattine che sulla bicicletta Con pedalare svelto Non sciolgono belletti E profumano di vento


CRONACA Burattini e...Befana per la gioia dei piccoli e grandi

Tanti bambini, accompagnati dai genitori, hanno assistito, incuriositi e molto gioiosi, allo spettacolo che il burattinaio Luciano Gottardi da Trento ha portato in scena nel teatro di Villa Farsetti. Numerosi i burattini che hanno animato le scenette raccontate da Luciano che con abile maestria, ha regalato un’ora di spensieratezza al numeroso pubblico. Ad incuriosire ed impaurire un po’ i bambini, è stato l’arrivo della befana: una vecchietta munita di gerla piena di caramelle che dispensava ai presenti. La giornata è stata organizzata dal CRAL Circolo Ricreativo Lavoratori dell’Ospedale di Mirano e dall’Associazione di Volontariato “Mano Amica” con il patrocinio del Comune di Santa Maria di Sala. Soci attivi del CRAL sono anche i “Cantori di Corte”, gruppo musicale di Caselle. Fra le attività organizzate dal circolo, grazie all’instancabile lavoro del suo presidente Rosaldo Niero, si annoverano anche escursioni a Musei, e gite socio culturali. Bertilla Ceccato

La pizzeria Meridiana premiata dal ministro Brambilla

I

l 21 febbraio alla fiera BIT Borsa Internazioneale del Turismo – di Milano, la pizzeria Meridiana di Santa Maria di Sala è stata premiata dal Ministro del Turismo, on. Michela Vittoria Brambilla, come il miglior ristorante che ospita gli animali. Il proprietario Roberto Carraro, che ha ritirato il premio denominato “Accoglienza bestiale”, ha spiegato come loro “coccolino

cani e gatti come fossero clienti”, offrendo loro una ciotola d’acqua, tappetino e crocchette. Questa iniziativa, promossa dal

ministero del Turismo, ha come fine anche quello di arginare il fenomeno degli abbandoni di animali durante le vacanze.

Il latte fresco con tante vitamine sulle piazze di Sala e Veternigo

U

n tempo il latte si acquistava direttamente dal contadino che aveva la stalla, oppure veniva distribuito nelle latterie. Oggi, grazie alle nuove tecnologie, è possibile acquistarlo direttamente dal produttore. Come nel caso di Santa Maria di Sala e Veternigo, dove da ottobre 2009, grazie ad un distributore mobile automatico dell’azienda Agricola da ‘I Mori’ di Mirco Concollato, serve il cliente con un servio molto curato, specializzato e igienicamente all'avanguardia. Un'innovazione che ha costi elevati ma che le nuove leve dell'Azienda "I Mori" hanno voluto attrezzarsi, spinti dall’Amministrazione Comunale, dall’Associazione Provinciale Allevatori di Venezia e della Coldiretti che hanno appoggiato favorevolmente l’iniziativa. L’Azienda Agricola ha sede a Sant’Angelo di Santa Maria di Sala, al centro di un quadrilatero roma-

L'inaugurazione del servizio a Veternigo con le autorità e i titolari dell'azienda

no, dove sorge una delle case più antiche del Comune, e dove risiedevano per l’appunto ‘I Mori’ capostipiti della fam. Concollato che, da generazioni operano nel settore agricolo e che con passione e dedizione hanno tramandato di anno in anno l’amore per la natura e gli animali sino ai nostri giorni. ‘Nella nostra azienda abbiamo deciso di allevare principalmente vacche di razza PEZZATA ROSSA - afferma Concollato- che hanno la caratteristica di produrre meno latte ma di ALTA QUALITA’. Inoltre la loro alimentazione, composta principalmente da cereali e foraggi prodotti in azienda, senza l’utilizzo di mangimi, consente la produzione di un latte genuino, saporito, cremoso, con

tante vitamine e proteine e più digeribile. Il latte, appena munto, non è scremato né pastorizzato, conserva così inalterate le proprietà nutritive e porta con sè il sapore e il profumo della tradizione. E’ inoltre sottoposto a periodici e continui controlli sia in azienda che direttamente al distributore per garantire la massima sicurezza dal punto di vista igienico sanitario.’

ORARI LATTE MOBILE S. MARIA DI SALA Piazza Meridiana

VETERNIGO Piazza D'Annunzio

Lunedì

Martedì

Mercoledì

Giovedì

Venerdì

Sabato Pomeriggio

Sabato mattina

Domenica

Gottardo Dino lavorazione ferro battuto carpenteria leggera serramenti in alluminio Via Rugoletto, 49 Veternigo di S. Maria di Sala (Ve) Tel. e Fax (041) 5780374

Via Caltana, 175/a - Caselle Tel. (041) 5731255 presso Centro Commerciale TOM Gente Salese N. 3 -2010

11


TACCUINO u BUON COMPLEANNO A NONNA PALMIRABORTOLATO Il 7 Marzo, Palmira Bortolato ha compiuto 90 anni. Auguri vivissimi dalle figlie Nerina e Loredana, il genero Claudio e nipoti Ivan, Damino e Riccardo. La Signora Palmira da anni partecipa alle gite organizzate da "Gente Salese". Auguri anche dalla redazione di Gente Salese. u AUGURI AI GEMELLINI DAVIDE E NICOLA FREZZATO Il 4 aprile compiono 2 anni Davide e Nicola Frezzato. Colgo l’occasione per augurare buona Pasqua a mamma Renata, papà Andrea e a tutti coloro che li conoscono. u CICOGNA IN CASA RIGHETTO Il 28 gennaio è nato Filippo Righetto. Lo annunciano mamma Giorgia Favaro, papà Emanuele Righetto, il fratello Giovanni, i nonni e gli zii.

12 Gente Salese N. 3 - 2010

u LAUREA A BUCCIGROSSI GIULIA Giovedì 18 marzo, presso l’Università di Verona, facoltà di Scienze dell’Educazione e della Formazione, si è laureata Giulia Buccigrossi, discutendo la tesi con il Prof. Mario Guidorizzi dal titolo: "IL RUOLO DEL PADRE NEL CINEMA CONTEMPORANEO: TRE ESEMPI" . A Giulia, che opera già in una struttura di recupero, vanno le congratulazioni vivissime della famiglia, parenti ed amici tutti. u X ANNIVERSARIO DI ELENA NIERO Cara Elena, sono passati 10 anni dalla tua scomparsa e l'amore per te è vivo più che mai. Tu sei il nostro angelo: i tuoi sorrisi, la tua bontà, la tua dolcezza ed il tuo modo di fare sempre gentile sono stati e saranno sempre con noi. Ti ricordiamo con immenso amore. I tuoi cari.

Macchina fotografica in dono ai carabinieri di Mirano Il giorno 3 marzo l’associazione carabinieri in congedo di S. Maria di Sala ha voluto donare alla stazione carabinieri di Mirano una macchina fotografica digitale professionale, consegnata al comandante Mirto Leonardo accompagnato dall’appuntato Michele Luise.

Presenti il presidente della sezione  Franco Spolaore e i soci Placido Torresin Placido e Renzo Beato.


AZIENDE SALESI

di Stefano LUISE

Alesatrici e fresatrici fiore all'occhiello della FPT

C

ontinuiamo questo mese con la presentazione delle aziende del nostro territorio che si sono particolarmente distinte in ambito nazionale ed estero. La FPT Industrie S.p.A. di via E. Fermi, in occasione dell’evento Open House tenuto presso i propri stabilimenti dall’11 al 13 marzo ha aperto le porte ai visitatori esterni. A fare gli onori di casa il presidente della società Sig. Gabriele Piccolo che ha condotto una delegazione dell’Amministrazione Comunale tra le linee di produzione per illustrare i fiori all’occhiello della tecnologia legata alle lavorazioni meccaniche. All’ingresso il direttore del personale, Dott. Luigi Bastianello, ci accoglie spiegandoci che FPT si occupa principalmente di alesatrici e fresatrici a controllo numerico. Ad un profano i termini danno una vaga idea di cosa potrebbe trattarsi, ma è bastato varcare la soglia per dipanare ogni dubbio, un’azienda tirata a lustro per un evento quale l’esposizione di sé stessa non poteva essere oc-

casione migliore per presentare il concentrato impressionante di alta tecnologia che ci troviamo sotto casa. Due capannoni interamente dedicati all’esposizione non solo delle macchine create da FPT ma anche ai prodotti finiti che le stesse sono in grado di generare. Appena entrati fanno subito bella mostra tre Lamborghini e un’auto di F1 direttamente dalla scuderia Red Bull, tutte con scocca in carbonio lavorata dalle macchine FPT; apparati in grado di rendere reale, “scolpendo” la materia prima, quello che i progettisti pensano e disegnano al computer. Ovviamente anche il marchio Ferrari è presente tra i clienti a completare una referenza di tutto rispetto.

Macelleria

GALLO PLINIO

Qualità, convenienza e tradizione Offerte speciali ogni mese

S. Maria di Sala (VE) Via Cavin di Sala, 34-36 - Tel 041.486005

Il giro in azienda è proseguito tra macchinari dedicati alla lavorazione di precisione di grandi pezzi meccanici. Per rendere l’idea provate a pensare quali difficoltà vi possono essere nel creare un componente di notevoli dimensioni, come ad esempio la turbina di una centrale termoelettrica o il motore di un treno, dove alla assoluta precisione richiesta si sommano le

problematiche legate alla maneggevolezza di un blocco di svariate tonnellate. Ecco, FPT si occupa di questo, crea le macchine che realizzeranno i componenti per sistemi di grandi dimensioni.”Le migliori in assoluto sul mercato internazionale” come tiene a precisare Gabriele Piccolo, con un pizzico di orgoglio per quella che un tempo era l’azienda di famiglia, nata nel 1969 per occuparsi di macchine utensili e revisioni e cresciuta negli anni; che a dispetto delle difficoltà di mercato ha trovato nel periodo di crisi del settore l’occasione per puntare ancora di più nella ricerca e nell’innovazione, fino a compiere il salto di qualità che l’ha portata a diventare leader nel mondo nella produzione di macchine a controllo numerico.

F.B.F. Impianti s.r.l. Santa Maria di Sala ( VE) Tel. 041.486081 - Fax 041 486928 CONDIZIONAMENTO RISCALDAMENTO IMPIANTI ELETTRICI

Gente Salese N. 3 -2010

13


VARIE VETERNIGO - Festa del donatore per il Gruppo del Graticolato

Il gruppo Avis premierà 25 donatori

D

omenica 18 aprile 2010 il Gruppo Avis "Graticolato Romano" di Veternigo, capeggiato da Gianni Bianco, celebrerà la 18ª giornata del donatore di sangue. Il Gruppo, costituito nel 1992, comprende le frazioni di Veternigo, Stigliano e S. Angelo e fa parte dell’Avis Sezione di Mirano (VE). La giornata si articolerà col seguente programma: Alle ore 9.30 ritrovo presso Piazza G. D'Annunzio di Veternigo; poi ci sarà la sfilata per le vie del centro ed esibizione della Banda Musicale di Tessera davanti al monumento ai caduti dove verrà deposta una corona d'alloro. Alle ore 11.00 Santa Messa e al termine saluto delle Autorità e premiazione dei donatori presso la Chiesa di Veternigo. Verranno inoltre omaggiati simbolicamente con una rosa i familiari dei donatori di organi dell'“AIDO”. Alle 13.00 il pranzo sociale presso il Ristorante “Belvedere” di Trebaseleghe (PD). Le prenotazioni al pranzo dovranno pervenire entro e non oltre mercoledì 14 aprile 2010, contattando telefonicamente, ore pasti, uno dei seguenti numeri: Ruffato Michelina (tel. 041

5781019 o 349 8937454), Gianni Bianco (041 5780336), Paolo Bolzonella (tel. 041 5780235). Il pranzo è gratuito per i soci donatori, mentre per i familiari e simpatizzanti la quota è di € 27,00 a persona. Elenco dei donatori che saranno premiati: Con Targa Ricordo: Anna Piran. Con diploma e distintivo oro rubino: Maurizio Menin. Con diploma e distintivo d’oro: Mara Vedovato, Maurizio Malvestio, Graziano Masetto. Con diploma e medaglia d’argento dorato: Stefania Scantamburlo, Giovanni Ceccato. Con diploma e medaglia d’argento: Silvia Bolzonella, Angelina Muffato, Sabrina Righetto, Cinzia Viganò, Rita Volpon, Rudi Bolgan, Gianluca Mezzalira, Francesco Monterastelli. Con diploma e medaglia di rame: Erika Cazzin, Elena Dalle Fratte, Nicoletta Miotto, Maria Luisa Pagin, Angela Scalzo, Gino Basso, Renzo Bugin, Massimo Calzavara, Nicola Franzoi, Fabio Tagliapietra.

3° CORSO DI AUTODIFESA Dopo il gradimento riscontrato nelle due precedenti edizioni, l’Assessorato alla Sicurezza presieduto da Giuseppe Sambati ha organizzato in collaborazione con il Centro Karate Interstile di Caselle il 3° CORSO DI SICUREZZA ED AUTODIFESA FEMMINILE dedicato a tutte le ragazze e donne di ogni età. Le sedute si svolgeranno ogni mercoledì, a partire dal 7 aprile fino al 30 giugno, dalle ore 20,00 alle ore 22,00, presso la palestra di Caselle. La partecipazione al corso sarà completamente gratuita ed al termine sarà rilasciato un attestato di partecipazione. Per informazioni e prenotazioni rivolgersi al maestro Renzo Paganin - tel. 335 5970876 oppure all’Ufficio Sport del Comune di Santa Maria di Sala – tel. 041 487550.

A Caselle il mercato rionale va bene in Piazza Tescari Lo spostamento del mercato del venerdì di Caselle de' Ruffi da Piazza Aldo Moro a Piazza Don Fortunato Tescari ha destato opinioni contrastanti da parte dei cittadini, ambulanti e strutture limitrofe. La decisione di trasferire il mercato è stata frutto di un'attenta analisi compiuta da una commisione di circa 14 persone, (composta da rappresentanti delle associazioni di categoria dei commercianti, rappresentanti delle associazioni dei consumatori, dal responsabile della sicurezza e viabilità del Comune di S. Maria di Sala, dall'Ufficio Commercio, e dal consigliere Delegato al Commerico e Turismo di S. Maria di Sala), che ha ritenuto Piazza Tescari più idonea per la sicurezza e l'igiene. Per poter, quindi, valutare la questione, venerdì 26 febbraio è stata effettutata una indagine al mercato, intervistando gli ambulanti, gli esercenti di Caselle e i cittadini. Sono state raccolte le firme divise fra

SO.GE.di.CO. Srl

Tabaccheria - Profumeria Ricevitoria Lotto N. 48

Impianti e Costruzioni Generali

De Gaspari MICHELA

Sede legale:30174 ZELARINO (VE) Tel. 041.5461109 Fax 041.5461114

14 Gente Salese N. 3 - 2010

Via Cavin di Sala, 45 S. Maria di Sala (VE) - Tel. 041/486008

chi era favorevole al mercato nell'attuale sede e chi era contrario o indifferente. La giornata era piovosa e quindi con scarsa affluenza di commercianti, ambulanti (12 su 30 attuali) e cittadini. Ciononostante il consenso per l'attuale sito è stato di gran lunga favorevole: infatti 95 persone hanno sottoscritto favorevolmente, 14 persone contrarie e 8 indifferenti. Tra gli ambulanti presenti 5 lamentano una forte riduzione degli incassi e 11 su 12 comunque sostengono di voler rimanere in questa nuova locazione. Tra i cittadini, quasi l'80% si è dimostrato favorevole a Piazza Tescari, per motivi di sicurezza, igiene, e perchè ora il mercato è più raccolto, riparato e in una posizione più bella. Del problema si sta occupando nuovamente il consiglio comunale per rispondere a qualche interrogazione, ma sembra che la scelta fatta sia quella più idonea.


salute e benessere a cura del dott. Luigi Cazzaro

L'OBESITà INFANTILE

N

ella società moderna esiste una grande disponibilità di cibo che assieme allo stile di vita tendenzialmente sedentario ha sviluppato degli aspetti alimentari nocivi. L’obesità è una delle conseguenze fortemente in crescita con risvolti patologici che hanno un alto impatto medico e sociale, come le malattie cardiovascolari, la sindrome metabolica e il diabete mellito. Gli studi dicono che sovrappeso ed obesità sono più frequenti nella popolazione adulta, più nelle donne che negli uomini, ma che purtroppo sta aumentando decisamente nei bambini e nei ragazzi. Questo fenomeno è il risultato di un bilancio energetico non corretto: ovvero, si introducono più calorie di quante ne vengono consumate. Non dobbiamo dimenticare che una eccessiva alimentazione nei primi anni di vita causa un aumento di volume delle cellule adipose e pure il loro aumento di numero. Da adulti si avrà quindi una maggiore facilità ad ingrassare e grandi difficoltà a dimagrire. Proprio i genitori devono essere i primi ad accorgersi dell’aumento di peso del bambino e non dovrebbero considerare ciò solamente come un segnale di buona salute e benessere. Solitamente il bambino oltre a mangiare troppo, mangia pure spesso e male. Le tentazioni sono ovunque: dalle credenze di casa ai distributori automatici di merendine che si trovano nelle scuole che invitano a spuntini fuori pasto a base di prodotti industriali ricchi di grassi e calorie, senza dimenticare poi le bevande gassate ricche di zuccheri che vengono sistematicamente preferite all’acqua.

Altro fattore che non va assolutamente sottovalutato e dimenticato è l’attività fisica che risulta essere sempre più ridotta tra i giovani che vengono spesso accompagnati in auto dai genitori ovunque, anche se la distanza da percorrere è di poche centinaia di metri, che prendono l’ascensore anche per un solo piano, che passano ore davanti al computer o alla televisione. L’attività fisica è di importanza fondamentale per il bambino che cresce perché oltre a fargli consumare calorie, lo rende più attivo e favorisce la proporzione tra massa magra (tessuto muscolare) e massa grassa (tessuto adiposo). Anche i fattori familiari sono determinanti dato che sotto certi punti di vista l’obesità può essere considerata un problema di natura ereditaria o una conseguenza di fattori ambientali. Non si può sicuramente parlare di educazione alimentare se i genitori sono i primi a non dare il buon esempio con una dieta equilibrata: non è pensabile che un bambino possa mangiare insalata mentre i genitori mangiano patate al forno. Ovviamente tutto questo porta a delle conseguenze fisiche che possono essere di tipo articolare, respiratorio, digestivo e pure di tipo psicologico: i bambini cicciottelli possono vergognarsi e sentirsi a disagio perché derisi dai compagni, fino ad arrivare ad un vero e proprio rifiuto del proprio aspetto fisico. Per quanto riguarda poi le conseguenze da adulti ci dobbiamo ricordare che un obeso è senza dubbio predisposto a patologie muscoloscheletriche, a malattie metaboliche come il diabete e a patologie cardiocircolatorie.

e della dr.ssa Sonia Giacometti

IL BICARBONATO DI SODIO E I SUOI BENEFICI

I

l bicarbonato è una sostanza che da sempre ha fatto parte della nostra vita quotidiana, ma che abbiamo via via sostituito con altri prodotti in apparenza più moderni ma, forse, meno naturali. Spesso pensato come un antico rimedio o come il rimedio della nonna, il bicarbonato di sodio ci vede tutti d’accordo quando si tratta di riconoscere le sue indiscusse proprietà benefiche per il nostro apparato digerente. Si tratta di una polvere bianca inodore, piuttosto fine e cristallina, praticamente inodore e dal sapore leggermente salato e alcalino ed è effettivamente conosciuto perché permette di risolvere molti problemi in diversi ambiti. La sua versatilità è davvero eccezionale; può essere usato per pulire, lustrare, lavare, lucidare, purificare, ammorbidire, deodorare, cucinare,... La sua composizione ne fa un prodotto naturale, non nocivo né inquinante per l’ambiente, al 100% ecologico e fra quelli che avranno un ruolo fondamentale in futuro per la salvaguardia del nostro pianeta. Il natron, cioè il bicarbonato di sodio allo stato naturale, veniva già utilizzato nell’antico Egitto. Lo estraevano dai laghi o dai letti dei fiumi in secca e lo utilizzavano allo stato naturale o diluito in acqua. Ad esempio con argilla e cenere, sotto forma di pasta, lo impiegavano per strofinarsi il corpo, senza sapere di avere inventato il sapone o, per lo meno, il suo antenato. Ė prodotto anche dal corpo umano perché serve a mantenere il sangue al giusto livello di acidità. Ė presente nella saliva della bocca dove,

neutralizzando gli acidi prodotti dalla decomposizione della placca batterica, protegge lo smalto dei nostri denti. Allo stesso modo nello stomaco contrasta l’azione aggressiva degli acidi sulle mucose prevenendo la formazione di ulcere; in questo caso, basta diluire un cucchiaino in mezzo bicchiere di acqua fredda, quindi bere. L’effetto sarà immediato. Il bicarbonato di sodio trova vaste applicazioni sia in ambito industriale che domestico. -aggiunto all’acqua per lavare la frutta e la verdura favorisce l’eliminazione di antiparassitari e impurità; -addizionato all’acqua prima della cottura, serve ad ammorbidire i legumi; -può essere impiegato per la preparazione di torte e dolci grazie alle sue caratteristiche di antiacido e di lievitante; -assorbe gli odori di frigoriferi, delle scarpiere, dei contenitori per rifiuti e delle lettiere per i gatti; -cosparso su tappeti e moquettes, serve a ravvivare i colori; -elimina gli ingorghi, formati in particolare da depositi di sostanze grasse che otturano le condutture: versare una tazza ricolma di sale grosso, una di bicarbonato quindi uno o due litri di acqua dopo averla portata ad ebollizione. -aggiunto all’acqua della vasca per un bel bagno caldo aiuta il recupero dopo lo sforzo fisico, alleviando il senso di indolenzimento ed eliminando le tossine; -combatte la comparsa e la proliferazione di funghi e muffe: per questo può essere utilizzato nelle calzature o nelle borse sportive quando non vengono utilizzate!

Gente Salese N. 3 -2010

15


FESTA DI FAMIGLIA

La gioia di condividere una giornata di festa vera

U

na giornata piena di piacevoli momenti ed avvenimenti quella di domenica 28 Febbraio 2010 a S. Angelo in Via Zeminianella presso l’abitazione dei Fratelli Seliziato. È ripresa, infatti, quest’anno, la bella tradizione della festa “popolare”, dopo l’interruzione dello scorso anno 2009 a causa del lutto che ha colpito la famiglia dei fratelli Luigi e Gianni Seliziato, promotrice dell’iniziativa. L’intendimento dei Seliziato era quello di offrire un’opportunità di festa per gli abitanti della zona. Lo scopo è stato pienamente raggiunto con una grande partecipazione durante tutta la giornata e durante la preparazione del ricco menù offerto. Oltre cento persone hanno chiacchierato allegramente, cantato, riso e

FABBRICA DIVANI POLTRONE E LETTI PRODUZIONE E SPACCIO AZIENDALE

animato sia il pranzo che la cena. La festa ha avuto vari momenti di intrattenimento come lo spettacolo pirotecnico e il “battere marso” per le vie del paese, tradizione quest’ultima che resiste, ormai, solo in alcune occasioni e luoghi.

Onoranze funebri

Bernardi

Via Desman, 139 S. Angelo di S. Maria di Sala tel. 041.487341

M.G. S.R.L. - 30030 S. MARIA DI SALA (VE) Via Salgari, 4/F1 SS. Padova - Treviso Telefono 041.486311 - Fax 041.487810

16 Gente Salese N. 3 - 2010


GS Marzo 2010