Page 1

Anno XXVII - N. 7/8 - 2010 MENSILE DI ATTUALITÀ CULTURA E INFORMAZIONE

www.gentesalese.com

redazione@gentesalese.com

Nuovo look per Stigliano

STIGLIANO Inaugurata la palestra tra la gioia dei cittadini

SCUOLA MEDIA Tutti i nomi dei promossi con il 9 e 10

S. MARIA DI SALA Parte don Mario e arriva don Paolo


SPECIALE STIGLIANO CRONACA di STIGLIANO

Il nuovo sagrato di Stigliano arricchisce il centro abitato V

i ricordate com’erano il sagrato e la chiesa di Stigliano? (guardate la foto qui sotto e i lavori a destra e confrontatele con quelle nella colonna di destra). Sembra un altro paese. Ultimati i lavori di sistemazione si può ora apprezzare il rinato centro del paese, con ampi spazi ordinati sui quali domina la semplicità e la pulizia della linea della risanata chiesa parrocchiale e dell’imponente campanile. Tutto questo è il frutto del lavoro sinergico della Parrocchia e degli Enti Pubblici: Comune e Regione che hanno contribuito in modo significativo al finanziamento dei lavo-

ri. Tuttavia in questi tempi di limitate risorse economiche è stato determinante l’impegno corale di tutta la comunità parrocchiale, dai molti volontari che si sono impegnati nei lavori di rifinitura e di giardinaggio, alle ditte che hanno offerto il materiale per la rampa dei disabili e del nuovo parcheggio a nord della chiesa, alla costante ed attenta cura nel seguire i lavori del progettista geom. Francesco Barizza. Ma questo importante risultato va anche ad onore dei tanti che anno dopo anno si impegnano per la buona riuscita della sagra patronale della Madonna della Mercede il cui ricavato va in gran parte a sostegno delle

opere parrocchiali. Di fronte a questa opera, che va a completare la sistemazione complessiva del centro con la scuola materna e la sala polifunzionale, non si può non pensare a Don Sergio cha ha saputo dare fiducia (visti i risultati, ben riposta) all’iniziativa di tante persone di buona volontà. Per tutti valga la morale che: “l’unione fa la forza” e la coesione e lo spirito di iniziativa e di servizio della Comunità di Stigliano possa essere di esempio anche al altre parrocchie che magari non hanno il coraggio di accogliere nuove sfide. Michele Vecchiato

Telegestione per risparmiare sull'illuminazione pubblica Un cruccio delle amministrazioni comunali, specie in questi anni di crescenti restrizioni finanziarie, è quello di contenere i costi dei servizi pubblici. Quando, poi, come a Santa Maria di Sala, l’impianto di illuminazione pubblica conta oltre 2700 punti luce e 116 quadri elettrici che assorbono complessivamente una potenza di oltre 297 Kw, razionalizzare la gestione della rete diventa una necessità assoluta. In quest’ottica la Giunta Comunale ha approvato un progetto di telegestione e telecontrollo della rete elettrica, parzialmente finanziato dalla Regione Veneto. L’intervento programmato consentirà di aumentare l’efficienza degli impianti con un conseguente risparmio di utilizzo e di manutenzione. In particolar modo, attraverso l’utilizzo di regolatori di flusso luminoso, che consentiranno di ridurre il flusso stesso in orari stabiliti, ci si attende un risparmio

energetico attorno al 30%. Per raggiungere l’obiettivo sarà installato un sistema di rilevamento dati sulla linea posizionando un sensore su ogni punto luce o in alternativa sul quadro elettrico di una o più linee con la capacità di monitorare più punti luce. In seguito si potrà così valutare l’effettivo risparmio dei due sistemi per una migliore valutazione degli interventi futuri. In ogni quadro elettrico sarà collocato un sistema di raccolta e segnalazione dei dati. Infine una postazione presso l’Uffici Tecnico Comunale riceverà i dati e gestirà il sistema. Questo primo intervento riguarderà Via Cavour a Caltana, Via dei Carpini a S.Maria di Sala, Via Deledda, Via Alfieri a Veternigo, Via Fracasso a Stigliano, Via Morante a Sant’Angelo, Via Bazzea e Via Cavin Caselle a Caselle. L’intervento prevede un costo di 106 mila euro circa, di cui l’80% finanziati dalla Regione Veneto.

DIRETTORE RESPONSABILE: GRAZIANO BUSATTO Direzione, Redazione e Amministrazione: Associazione Culturale “GENTE SALESE” Via dei Tigli, 10 - Santa Maria di Sala (Venezia) Telefono 041.486369 PRESIDENTE: LILIANA DAL LAGO Registrazione Tribunale di Venezia, n° 770 del 17 gennaio 1984 Tipografia: GRAFICHE QUATTRO S. Maria di Sala (VE)

2 Gente Salese N. 7/8 - 2010


La palestra, bellezza architettonica e funzionale, inaugurata il 16 luglio 2010

Quando la vera politica è al servizio della comunità I l caldo torrido, che il 16 luglio 2010 avvolgeva come una coperta tutto il nostro paese senza lasciar trapelare un filo d'aria, non ha bloccato i cittadini di Stigliano a partecipare all'inaugurazione della nuova palestra "voluta e sottoscritta nel nostro programma amministrativo e oggetto per detrattori a sterili polemiche, - ha detto il sindaco Bertoldo - è stata realizzata in tempi record. Devo ringraziare tutti, soprattutto i consiglieri comunali di Stigliano, Michele Vecchiato e Giorgio Minto, per averci stimolato a non abbassare la guardia per dare a Stigliano queste importanti strutture e mettere il paese in sicurezza" . Cristian, il giovane speaker, nel ringraziare quanti si sono adoperati per la realizzazione dell'opera, ha espresso la "soddisfazione dell'intera comunità nel veder realizzata questa palestra tanto desiderata e attesa dalla comunità di Stigliano e richiesta con maggior determinazione dai genitori degli alunni della scuola elementare e dalla nostra associazione sportiva S. Marco Stigliano. Dotare la comunità della palestra significa aver recepito le esigenze dei cittadini". L'assessore provinciale Claudio Tessari, portando il saluto del presidente della Provincia di Venezia, si è augurato che questa opera la "sentiate vostra

perché così la rispettate di più. Perché fare opere di questo tipo significa un impegno economico forte, significa un percorso spesso difficile e tortuoso e quando si arriva alla realizzazione significa che si è raggiunto l'obiettivo che viene consegnato ai fruitori". L'assessore Granziero, visibilmente soddisfatto di questa opera dalla bellezza architettonica e funzionale, ha voluto sottolineare che "in aprile dello scorso anno, con la collega Francesca Scatto, sono venuto ad illustrare agli insegnanti il progetto e chiedere loro aiuto e comprensione per il possibile disagio dei lavori durante questo anno scolastico. Ma traspariva una certa diffidenza che tutte le promesse venissero mantenute. Siamo stati di parola e, in anticipo sui tempi previsti, siamo qui ad inaugurare l'opera. Mi congratulo con l'impresa DB e l'impresa edile BF per gli impegni presi, con l'architetto Stocco, direttore dei lavori, con il geom. Paggiaro responsabile del procedimento e con l'architetto Galiazzo che ha collaborato alla fase progettuale. Ringrazio il collega Vanzetto, assessore al bilancio, con il quale abbiamo messo in piedi questo ennesimo e riuscito esperimento di costruzione in leasing di un'opera pubblica, cosa che di rado avviene e che si è rivelata l'unica strada percorribile per il raggiungimento dell'obiettivo. Ringrazio il sindaco, la giunta e i consiglieri di maggioranza che hanno assecondato amministrativamente l'iniziativa e, i consiglieri di opposizione, che con il loro assenso nelle commissioni ci hanno permesso, al di là delle rispettive posizioni politiche, di centrare l'obiettivo. Questa è una scommessa vinta - ha concluso Granziero - perché realizzare opere pubbliche diventa sempre più una scommessa. Ed ora puntiamo dritti sul nuovo centro scolastico, politicanti permettendo".

L'assessore allo sport Sambati si è augurato che la palestra venga utilizzata al meglio e da tutti mentre il presidente del San Marco Stigliano, Pierluigi Novello, ha ringraziato l'amministrazione comunale per aver dotato il paese di questa struttura e che la società sportiva da lui rappresentata ne saprà garantire al meglio la gestione. Prima del taglio del nastro don Mario Salviato, parroco di Noale, in sostituzione di don Sergio Foltran, assente per un periodo di riposo, nel benedire i nuovi locali, ha implorato "l'aiuto di Dio perchè non si vinca solo nello sport ma nella vita, riconoscendo allo sport una parte importante della vita". E dopo il tradizionale taglio del nastro alcune società sportive hanno fatto una dimostrazione delle loro attività riscuotendo appassionati e scroscianti applausi.

Gente Salese N. 7/8 - 2010

3


CRONACA

Ai neo diciottenni l'invito a vivere secondo i principi della Costituzione

I

n occasione della ricorrenza del 2 giugno, festa della Repubblica, si è svolta una cerimonia alla quale sono stati invitati i ragazzi/e che hanno raggiunto (e che raggiungeranno) la maggiore età nel 2010, per la consegna della costituzione, documento che, per l’appunto, consacra i diritti e i doveri del nostro stato. L'incontro con i neo-diciottenni è stato organizzato dall'assessorato alla cultura e P.I., con lo scopo di valorizzare la nuova veste di “cittadini a pieno titolo”, una veste diversa da quella avvenuta nel 1992 con l’iscrizione all’anagrafe del comune con la quale i ragazzi hanno ottenuto il godimento di tutti i diritti ed il peso dei doveri, di un vero cittadino italiano. "Ci è parso pertanto opportuno - ha detto l’assessore Francesca Scatto - festeggiare il raggiungimento della maggiore età in occasione della ricorrenza della festa della Repubblica, poichè è con quest’ultima che si festeggia la nostra Costituzione, documento che consacra, appunto, i diritti e doveri. Essa rappresenta la libertà e vuole essere

l’augurio che questa amministrazione vi porge: di essere sempre liberi, di vivere da cittadini liberi. Liberi da ogni vincolo, soprattutto di pensiero. L’augurio di vivere nel segno di quella libertà che i nostri padri latini ci hanno tramandato. La costituzione, nella prima parte, ci indica proprio i principi ed i valori ai quali si ispira il nostro stato, ed in cui ci identifichiamo: la pace, la famiglia, il lavoro, la scuola, il rispetto delle diversità culturali, la scienza, l’arte. Questi sono i valori per realizzare una società moderna, libera e giusta. Anche e soprattutto a voi spetta il compito di attuarla e di esigere che venga sempre rispettata, in

I nostri servizi sono: ❏ Vendita nuovo, Km 0 e multimarche

❏ Vendita semestrale e usato garantito

❏ Assistenza officina

❏ Elettrauto

❏ Servizio pneumatici

❏ Revisione

Via Cavin di Sala, 72/a - MIRANO (VE) - Tel. 041 5701190 E-mail: autorombo@tin.it

4 Gente Salese N. 7/8 - 2010

nome di chi si è sacrificato affinchè noi potessimo averla e di chi ogni giorno si sacrifica in nome di essa. Abbiate sempre il massimo rispetto e la più grande fiducia nelle forze dell’ordine che vigilano affinchè i principi in essa contenuti siano vivi nella quotidianità. Non dimenticatelo mai - ha concluso l'assessore Scatto- soprattutto quando sentirete qualcuno offendere il nostro onore di cittadini

italiani perché tutti noi, proprio perché italiani, siamo figli di chi, per difendere il verde delle nostre pianure ed il candore delle nostre nevi, ha colorato di rosso con il proprio sangue la nostra bandiera ed ha fatto di noi un popolo sempre pronto ad accogliere gli altri. Sentitevi orgogliosi di essere italiani e cercate sempre di essere motivo di orgoglio per la vostra patria". L'incontro è proseguito con il concerto degli “O.I.& B. Zucchero Tribute band”, uno spettcolo suggestivo, un tripudio di colori proiettati sulla facciata della Villa che, insieme alla musica interpretata con maestria dalla band, ha regalato ai cittadini Salesi un'allegra serata! Un ringraziamento particolare a tutti i ragazzi di “birrarock” di Caselle che, con la loro presenza, hanno senza dubbio contribuito alla riuscita della serata.


CRONACA

Tutti i nomi dei promossi con il dieci ma non son di meno quelli con il nove

I Boesso Katia (3A)

Basso Alice (3A)

Borgato Margherita (3B)

Gobbin Alberto (3D)

magnifici otto studenti di 3ª media, promossi con il dieci, fanno un urlo nel veder accanto al proprio nome scritto licenziato con il voto finale di 10/10. Li vediamo nella foto, sorridenti, ripresi subito dopo la lettura dei risultati degli esami. Abbiamo dedicato loro la copertina del numero precedente di "Gente Salese" e ora presentandoli ad uno ad uno con la foto abbiamo voluto chiedere le loro impressioni sulle difficoltà dell'esame e i loro programmi futuri. Per Katia Boesso (3A) sono stati anni impegnativi ma di grande soddisfazione sia per quanto riguarda gli insegnanti sia come compagni di classe e quindi ideale per poter proseguire all'Istituto Turistico. Alice Basso (3A), pur non aspettandosi un dieci, afferma di aver fatto un progressivo miglioramento durante l'anno per cui è ben riposta la scelta di proseguire con il liceo scientifico. Margherita Borgato (3B) è contentissima e afferma di proseguire gli studi nell'Istituto turistico. Alberto Gobbin (3D) dice di non aver avuto difficoltà e quindi di proseguire con il Liceo Scientifico. Nicola Pavan (3D) oltre al 10 è stato promosso con la Lode. I suoi studi

proseguiranno nel liceo classico perchè spera di diventare un bravo medico dentista. Per Gabriele Pesce (3E) il 10 se lo aspettava perché è il frutto di uno studio costante. Ora proseguirà all'Istituto 8 Marzo per Geometri. Riccardo Scapin (3E) proseguirà al Primo Levi di Mirano. Silvia Simioni (3E) ragazza di carattere, mette grande impegno nei suoi obiettivi e ora proseguirà gli studi al liceo classico. Le auguriamo che possa realizzare il sogno di diventare una brava insegnante. Non possiamo dimenticare i 20 alunni che sono stati promossi con il 9. A tutti vanno le nostre congratulazioni. Classe 3A: Biotto Stefano, Marzaro Virginia, Mason Elisabetta, Michieletto Daniele e Rigon Giorgia. Classe 3B: Bertoldo Anna, Camporese Andrea e Tobio Daniele. Classe 3C: Bolzonella Giulia, Giacomin Alex, Niero Veronica e Perin Valentina. Classe 3D: De Nat Marco, Pennazzato Umberto, Scaggiante Benedetta e Sharabon Samiur Hassan. Classe 3E: Chinellato Lorenzo, Franchetto Federica, Perin Edoardo e Tozzato Silvio.

IL NUMERO DEI PROMOSSI DIVISI PER CLASSI E VOTO

Pavan Nicola (3D)

Pesce Gabriele (3E)

Scapin Riccardo (3E)

Simioni Silvia (3E)

Gente Salese N.7/8 -2010

5


CRONACA GrEST

"ENIGMA" A CALTANA

“E

nigma”: è questo il nome scelto per il GREST (gruppo estivo) svoltosi quest’anno a Caltana dal 28 giugno al 9 luglio, da sempre un’occasione offerta ai ragazzi delle elementari e medie per divertirsi e stare in compagnia dei propri amici. I numeri testimoniano il successo dell’evento: 140 i partecipanti guidati da una grintosa squadra di 40 animatori, che si sono prodigati con grande entusiasmo nei balletti, nelle scenette e nei giochi. Le giornate si sono alternate fra i la-

boratori di cucina, calcio, lavoretti, il “Caltana’s got talent” (ballo, canto, teatro), i tornei fra squadre, i giochi d’acqua, i momenti di preghiera, le cacce al tesoro… Indimenticabili pure le uscite ai prati e boschi di Villa Immacolata e alle Terme di Caldiero. Il tema di quest’esperienza s’incentra sull’avventura di sei ragazzi che vanno alla ricerca dei genitori scomparsi attraverso indizi, intrighi, rompicapi da risolvere. Alla fine scopriranno che era tutto un sogno, ma i ragazzi hanno saputo

cogliere il messaggio che veniva loro proposto: l’importanza del dono della famiglia. A ricordo di queste due settimane è stato consegnato loro un cubo scomponibile. Infine, un sentito ringraziamento agli animatori, ai genitori e a don Luigi che hanno reso possibile il grest. Ma a Caltana l’estate non finisce proprio mai: dopo i grest dell’Associazione calcistica e

della Scuola Materna ci attendono i tradizionali campiscuola ACR e Giovanissimi a Tonezza del Cimone, la mini-crociera alle isole lagunari seguita dallo spettacolo pirotecnico del Redentore, l’esperienza Giovani a Rimini presso case-famiglia e centri d’accoglienza per tossicodipendenti, ex-carcerati ed anziani, il week-end per famiglie a Lignano… Ad maiora!

Grande partecipazione ai Centri estivi a Caselle

L’

estate, tempo di vacanze e di ferie, è anche tempo di nuove preoccupazioni per le famiglie che hanno entrambi i genitori impiegati e che devono inventarsi qualche cosa per la custodia dei figli in vacanza. Per sopperire a queste esigenze, accanto ai tradizionali GREST parrocchiali, da qualche anno si stanno sviluppando anche nei nostri paesi i Centri Estivi che offrono un servizio indispensabile per molte famiglie. A Caselle da molti anni la parrocchia organizza e gestisce il Centro Estivo Parrocchiale di San Giacomo per i ragazzi dai 6 ai 14 anni con orario molto ampio ed articolato (in pratica dalle 8 alle 17).

I numeri parlano del gradimento dell'iniziativa che registra una crescente partecipazione, giunta quest’anno a una media settimanale di 230 ragazzi. L’intento degli organizzatori è quello di proporre con l’attività ricrea-

tiva anche un messaggio educativo di convivenza rivolto sia ai ragazzi che ai 40 animatori (adolescenti che imparano a dedicare un po’ del loro tempo agli altri e che si preparano con impegno e coscienza per questo servizio estivo).

Agenti Generali: dott. Vito Stocco e rag. Roberta Degan Agenzia Generale Via Gramsci - Mirano (Ve) Tel. (041) 433333-4355788 Sub-Agenzia Via Guolo, 4 - Dolo (Ve) Tel. (041) 413666

6 Gente Salese N. 7/8 - 2010

di Zanchin O. & Bertocco M. Tende:

AD ARCO, A CAPPOTTINA, FISSA, A BRACCI ESTENSIBILI PER ARREDAMENTO, GAZEBI PER GIARDINO, BOX AUTO, ZANZARIERE

Caltana - Via Caltana, 10/A Tel. e Fax 041/5731603

L’organizzazione e la gestione del Centro Estivo, coordinato da Don Lucio e dalla vulcanica Tina Pavanello, hanno visto impegnate le forze del Gruppo Festeggiamenti Caselle con l’aiuto di Stefano Farfalli e dei suoi collaboratori. Il servizio mensa, ben apprezzato dai 120 ragazzi che mediamente ne usufruiscono, è stato garantito da tre signore mentre gli altrettanto graditi laboratori sono seguiti da ben 25 volontari coordinati da Marina Soru Gazzato. Il Centro Estivo ha offerto anche un servizio di accoglienza per i bambini extracomunitari e per i portatori di handicap.


Il Mercatino dei libri usati

Mostra "Theroba" in Villa Farsetti

V

I

l 12 giugno è stata inaugurata a Villa Farsetti la mostra di pittura “Theroba”. È stato veramente motivo di orgoglio impegnare il primo ed il secondo piano della Villa Farsetti con le opere di tre giovani artiste diplomate all’Accademia d’Arte di Venezia, orgoglio derivato anche dal fatto che due espositrici, Marta e Caterina Agnoletto, sono cittadine salesi, abitano infatti a S. Angelo, mentre Elena Candeo è di Padova. Ha partecipato alla mostra con numerose edOpera altrettanto apprezzadi Elena Candeo te opere anche il gruppo di artisti sloveni “Humal Collective”. Gli artisti hanno esposto principalmente opere i cui soggetti erano rappresentati da ritratti (molto bello il quadro che ritrae il nostro Sindaco), paesaggi, fino ad arrivare all’espressione dell’arte concettuale. L’esposizione, che è terminata il 10

Opera di Caterina Agnoletto

PERIODO DAL AL

Opera di Marta Agnoletto

luglio, ha avuto numerosi visitatori che, oltre alle opere hanno potuto, ancora una volta, apprezzare la nostra Villa che, giorno dopo giorno, è oggetto di cure e attenzioni.

Riaperto l'ecocentro È stato riaperto, lunedì 24 maggio 2010, il centro di raccolta rifiuti Comunale di Viale Ferraris a Santa Maria di Sala, dopo i lavori di adeguamento e potenziamento della capacità ricettiva. Questi gli orari di apertura dell'ecocentro al mattino: lunedì-mercoledì-venerdì-sabato 8.00 - 12.00; al pomeriggio: mercoledì e sabato dalle ore 14.00 alle 17.00.

enerdi 25 e sabato 26 giugno, presso i locali della scuola secondaria di primo grado, il Comitato Genitori di S. Maria di Sala ha organizzato il “Mercatino dei libri di testo usati”. In questi tempi di crisi, anche mandare un figlio alla scuola dell’obbligo comporta spese ogni anno sempre più crescenti, perciò ci è sembrata una buona idea dare a genitori e ragazzi, la possibilità di vendere/acquistare libri di testo usati, ma ancora adottati dai docenti del nostro Istituto. Detto fatto, una volta autorizzati ad usare un paio di locali della scuola, abbiamo stampato gli avvisi che sono stati consegnati a tutti i ragazzi, e ci siamo organizzati in turni per essere presenti nei due giorni dell’iniziativa. All’inizio avevamo dei dubbi sull’affluenza che ci sarebbe stata, ma alla fine possiamo dire di essere stati soddisfatti sia delle presenze e sia dei commenti di chi ha comprato o venduto realizzando in alcuni casi un apprezzabile risparmio. Questa prima esperienza, che verrà riproposta anche il prossimo anno scolastico, oltre alla

soddisfazione per la buona riuscita, ci ha fornito anche indicazioni su cosa migliorare, soprattutto per far incontrare più facilmente domanda e offerta. A tal proposito, sul sito del Comitato, www.comitatogenitorisala.it, abbiamo inserito una sezione dove sono pubblicati i nomi ed i recapiti telefonici di chi ancora cerca di vendere o di acquistare dei libri di testo per la scuola secondaria di I° grado. Il Comitato Genitori aveva inoltre avviato l’iniziativa dell’acquisto consorziato dei libri di testo nuovo, però la stessa non ho trovato la giusta risposta presso i negozianti i quali, a fronte di un gruppo d’acquisto ragguardevole, hanno risposto timidamente proponendo un risparmio non importante che ci ha fatto desistere dall’iniziativa non prima però d’aver comunicato alle famiglie l’entità dello stesso presso i vari negozi interpellati. Poco male, siamo determinati e anche quest’iniziativa la riproporremo in futuro, per il momento arrivederci al prossimo anno e buone vacanze a tutti. Il Comitato Genitori di Santa Maria di Sala

TURNI DELLE FARMACIE Città

Farmacia

Città

Farmacia

Città

Farmacia

30 LUGLIO

6 AGOSTO

SPINEA

COMUNALE

ORIAGO

COMUNALE

DOLO

CARUSO

MIRANO

VOLPATO E.

FIESSO D'ARTICO

PAVAN

CAMPONOGARA

DAVI'

13 AGOSTO

13 AGOSTO 20 AGOSTO

SPINEA

BEGHETTO

NOALE

BERTONCELLO

SCALTENIGO

MISTRORIGO

27 AGOSTO

CAMPOCROCE

ZAFFINO

SALZANO

BOTTACIN

MIRA

DE GOETZEN

03 SETTEMBRE

S.MARIA DI SALA

MIRCI

MAERNE

COLACCI

MARANO

GRINFAN

SPINEA

SERENISSIMA

MONIEGO

GIANTIN

BORBIAGO

ALESSANDRINI

17 SETTEMBRE

CALTANA

CASCIANO

SCORZE'

CENTOMO

DOLO

PINZEROTTO

6 AGOSTO

20 AGOSTO 27 AGOSTO

03 SETTEMBRE 10 SETTEMBRE 10 SETTEMBRE

Gente Salese N.7/8 -2010

7


CRONACA GrEST

Nuove attività commerciali Soddisfazione dei villeggianti per i soggiorni estivi del Comune si sono insediate negli ultimi mesi

S C

on il caldo insopportabile di luglio sono venuti molto utili, anche da questo punto di vista, i soggiorni montani e marini per i nostri anziani. Non che nei luoghi di villeggiatura la colonnina di mercurio si sia abbassata, anzi, ma certamente il clima è molto più accettabile di quello della nostra pianura. Con questa situazione metereologica incandescente due gruppi di anziani, come lo scorso anno, hanno trascorso due settimane di riposo e relax. Un gruppo di 47 persone si è recato al mare nella splendida località di Bellaria, mentre un altro gruppo di 22 persone ha preferito la montagna in località Fai della

8 Gente Salese N. 7/8 - 2010

Paganella, vicino ad Andalo. Entrambi i gruppi hanno ricevuto la visita dell’Assessore ai Servizi Sociali Primo Bertoldo il quale, oltre a portare il cordiale saluto e augurio di buone vacanze del Sindaco Paolo Bertoldo, ha anche consegnato ad ognuno dei partecipanti un simpatico oggetto ricordo di queste vacanze 2010. L’occasione è stata utile anche per uno scambio di opinioni circa la qualità degli alberghi e del cibo proposto. In entrambi i casi la soddisfazione espressa dai villeggianti è stata buona e tutti hanno espresso l’auspicio, a Dio piacendo, di poter ripetere l’esperienza anche per il prossimo anno. P.B.

anta Maria di Sala è riconosciuta essere la seconda zona industriale della Provincia di Venezia, subito dopo Marghera, in termini di iniziative industriali-commerciali e inserimenti lavorativi. È ovvio che sia stata influenzata dalle difficoltà della persistente crisi economica generale che ha investito il mondo intero. Ora, sembra che la fase più intensa della crisi sia passata mentre si manifestano i segni di una moderata ripresa. Molti sono i segnali in questo senso, sia a livello generale che locale. Alcuni si vedono quotidianamente come l’aumento dell’intensità del traffico commerciale sulle strade e autostrade e quello per le località di villeggiatura. Anche i ristoranti stanno registrando incrementi di clienti. In ogni caso sorge spontanea la domanda: la crisi c’è ancora? La risposta è molto articolata ciononostante qui da noi sembra esserci molta fiducia e pare che il peggio sia alle spalle. Lo dimostrano le numerose nuove iniziative che si stanno realizzando nel nostro territorio dove giovani imprenditori stanno investendo le loro risorse e passioni in nuove iniziative commerciali. Ne elenchiamo alcune che si sono attivate di recente: AGRILAND di Pedron Guerrina la quale, forte della propria esperienza nel settore, ha aperto un punto vendita di articoli tecnici per il settore agricolo, a S. Angelo (foto sotto).

Un nuovo centro di rivendita di prodotti alimentari che sembra un piccolo supermercato, molto atteso e aperto a S. Maria di Sala dai giovani Poala e Lele (foto sopra e nel momento dell’inaugurazione foto sotto).

Infine hanno aperto i battenti due lavanderie a gettone, una a Caselle (foto sotto) e una a Caltana (foto in basso) quest’ultima

del giovane e intraprendente Luca Stocco che allarga, così, la già nutrita catena di lavanderie a gettoni di sua gestione. Auguriamo con tutto il cuore, a questi coraggiosi giovani imprenditori, di avere la soddisfazione del loro impegno e il successo che meritano. P.B.


ULTIM'ORA

Cambio alla guida della parrocchia di Santa Maria di Sala: parte don Mario Rossetto e arriva don Paolo Cecchetto

D

don Mario Rossetto

on Mario Rossetto, arciprete di Santa Maria di Sala dal 1999, è stato nominato arciprete di Noventa di Piave. Al suo posto il Vescovo di Treviso Gianfranco Agostino Gardin ha nominato arciprete don Paolo Cecchetto, 44 anni, nativo di Motta di Livenza e ordinato sacerdote nel 1992. E' stato coadiutore a Mirano e

dal 1999 è parroco di Musestre e dal 2003 ha acquisito al servizio anche la parrocchia di Ca' Tron. Un avvicendamento tra parroci che era nell'aria -affermano i ben informati- ma che comunque a S. Maria di Sala è rimbalzato come una doccia fredda in quanto don Mario si era fatto apprezzare per le sue doti di pastore attento ai problemi della

don Paolo Cecchetto

comunità. A don Mario esprimiamo il nostro grazie sincero per l'impegno profuso in questi undici anni tra i fedeli di Santa Maria di Sala e come vicario foraneo di Noale. A don Paolo porgiamo il benvenuto nella speranza di una proficua collaborazione pur nei rispettivi ruoli.

L'AVIS di Caltana in festa Le piume nere invadono Sant'A ngelo e premia i donatori meritevoli e ricordano il campione Mario Vallotto

L

o scorso 13 giugno i volontari salesi dell’AVIS si sono dati appuntamento a Caltana per la tradizionale Festa del donatore tesa a sensibilizzare tutti i cittadini sulla necessità di un gesto fondamentale del dono del sangue per salvare la vita di nostri fratelli. È infatti utile ricordare che per diventare donatori non servono doti eccezionali, ma basta solo un po’ di buona volontà, inoltre la donazione permette di mantenere costantemente monitorato il proprio stato di salute grazie alle analisi complete che vengono svolte gratuitamente ad ogni prelievo di sangue. Dopo la S. Messa, seguita dal saluto del sindaco Paolo Bertoldo, c’è stata la consegna alla protezione civile di Santa Maria di Sala di un defibrillatore. Sono stati premiati i donatori particolarmente meritevoli: Bordin Loris, Basso Alessio, Carraro Ugo, Balleello Marino, Trovò Igor, Calzavara Michele, Giordan Cinzia,

Dal Corso Paola, Sportiello Claudio, Scattolin Denis, Novello Luca, Marton Gianluigi, Coletto Massimo, Caregnato Riccardo, Calligaris Nicola, Cacco Alberto, Bettin Fabrizio, Coletto Marino, Semeraro Vincenza, Saccon Monica, Pravato Maurizia, Gastaldi Orietta, Cazzin Luigia, Borsato Salute, Borriero Simonetta, Zorzetto Armando, Zin Stefano, Zara Andrea, Regazzo Marco, Montin Simone, Gardan Mauro, Fiorentino Massimo, Chinellato Maurizio, Varotto Emanuela, Simionato Simona, Semenzato Martina, Rizzonato Tatiana, Pettenuzzo Elisabetta, Pettenuzzo Elena, Mason Eleonora, Maso Donatella nonchè Calzavara Silvia. Da ultimo va sottolineato il ruolo del presidente di sezione Franzoi nonché l’impegno generoso del capogruppo di Caltana Paolo Rocco e di tutti gli amici dell’organizzazione. Cristian Novello

S

ant’Angelo di S. Maria di Sala ha accolto un centinaio di Bersaglieri provienti della Provincia di Venezia e di Rovigo, che si sono ritrovati per festeggiare il 50° anniversario della Vittoria Olimpica conquistata dal grande ciclista Mario Vallotto che era pure lui un bersagliere. L'amministrazione comunale ha voluto ricordare l'evento dedicando la nuova palestra in memoria al valoroso ciclista, Mario Vallotto, pure lui bersagliere. Per la presenza di un folto pubblico, la messa è stata celebrata nel sagrata della chiesa da don Luigi Farina, rettore del Santuario della Madonna del Ghisallo (Santuario in cui si venera la Madonna protettrice di tutti i ciclisti). Alla celebrazione erano presenti: Domenico Macrì, il Presidente dell’Associazione Santuario Madonna del Crisallo, Bruno Carraro, vicepresidente della stessa Associazione e nostro

concittadino, l'assesore regionale Renato Chisso, Primo Bertoldo Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Santa Maria di Sala e diversi rappresentanti delle massime cariche all’interno delle varie Associazioni dei Bersaglieri. Commovente è stato il gesto di Graziella Buso, vedova di Mario Vallotto, che, accompagnata dal sindaco Paolo Bertoldo, ha deposto i fiori davanti al cippo dedicato al marito. Bertilla Ceccato

Gente Salese N.7/8 -2010

9


cronaca

Gita autunnale a Bologna per "Gente Salese"

P

er la fine di settembre Gente Salese propone ai suoi lettori la classica gita autunnale che quest'anno ci porterà in terra emiliana. La nostra meta è infatti Bologna, capoluogo della Emilia- Romagna, attivissimo nodo industriale e commerciale e principale snodo stradale e ferroviario del nord Italia. La città di antichissime origini è una fra le più monumentali e pittoresche, caratterizzata dalle lunghe vie affiancate da portici, dalle sue torri medioevali e da superbi palazzi che testimoniano l'antica opulenza della città. Visiteremo, accompagnati da una guida professionista, il centro storico con la Piazza Maggiore, il Palazzo del Podestà, il Palazzo Comunale, le torri pendenti della Garisenda e degli Asinelli, la Fontana del Nettuno ecc. per finire con la S. Messa nel grandioso tempio di San Petronio, una delle più alte creazioni dell'architettura gotica italiana. Mezzogiorno ci vedrà in allegro convivio presso un bel ristorante nella immediata periferia della città che ci farà gustare alcuni saporiti piatti della tradizione emiliano-romagnola. La seconda parte del pomeriggio sarà de-

dicata alla visita guidata a Villa Smeraldi, a San Marino di Bentivoglio, ottocentesca casa padronale inserita in un parco lussureggiante ora trasformata in Museo della Civiltà Contadina. Il complesso, con la villa, l’ex scuderia, la ghiacciaia ed il grande parco all’inglese, testimonia i modi e le forme della vita nelle dimore di campagna delle grandi famiglie dell’aristocrazia e della borghesia terriera bolognese. L’abitazione del fattore, con la grande cucina, la torre-granaio, la colombaia e la tinazéra rinviano invece ad un'altra funzione storica del complesso: quella di centro dell'organizzazione tecnica ed economica di una grande tenuta agraria composta da decine di poderi coltivati a mezzadria. Il museo conserva innumerevoli testimonianze materiali della storia del lavoro e della vita dei contadini, dei braccianti e degli artigiani della pianura bolognese tra Ottocento e Novecento. Scopriremo che quella vita non era molto dissimile di quella dei nostri contadini e fra quelle sale molti di noi ritroveranno le cose ed i gesti della propria infanzia e delle proprie radici socio-culturali. G.V.

Bagnata, la gita a Parma

I

l 20 di giugno, ultimo giorno di primavera, doveva essere, secondo le aspettative, una bella e lunga giornata di sole, invece si è presentata come una piovosa giornata di novembre. Cosa si poteva fare? Nulla. Ma neanche farci rovinare la nostra gita. Così gli impavidi salesi si sono messi ancora una volta in viaggio per la nobile terra di Parma alla scoperta di quelli che furono i luoghi dei Farnese e dei Borbone. Come da programma abbiamo potuto visitare la splendida reggia di Colorno (la piccola Versailles italia-

10 Gente Salese N. 7/8 - 2010

na) col suo parco lussurioso e ordinato giardino e la rocca di Fontanellato con l’intatto appartamento dei San Vitale che la abitarono fino al 1948 e che conserva ancora mobili ed arredi che vanno dal 1500 al 1800. Nella terra di Romagna non poteva mancare un pranzo adeguato alla fama dei luoghi accompagnato da ottimo lambrusco e malvasia dell’appennino emiliano. Arrivederci a tutti a settembre confidando di trovare, questa volta, una bella giornata.


Torneo nazionale di tennis Hvar e Santa Maria di Sala: uniti dal calcio e dal Mar Adriatico Memorial Baldi Pomiato

G L

a firma del patto di gemellaggio fra l’isola di Hvar (Croazia) e Santa Maria di Sala, sottoscritto lo scorso anno, ha avuto come seguito nel mese di Giugno nella città di Hvar una gara sportiva fra le squadre giovanili di calcio rappresentative dell’isola di Hvar e delle società di calcio di Santa Maria di Sala. La comitiva salese composta da giocatori, dai dirigenti Zurini, Spolaore e Romiti e da numerosi familiari e capitanata dall’assessore allo sport Giuseppe Sambati e quello al commercio Angelo Pegoraro, hanno soggiornato quattro giorni nell’isola di Hvar disputando due partite di calcio ufficiali, ed hanno partecipato anche alla quattordicesima gara sportiva, torneo (Bistra), manifestazione nazionale croata di cageball (calcetto in gabbia). Dopo le partite di calcio e di cageball i giovani calciatori salesi e di Hvar, accompagnatori, familiari ed autorità, si sono ritrovati nella splendida fortezza di Hvar che domina tutta la cittadina sottostante dove sono state consegnate

targhe ed altri riconoscimenti ai migliori giocatori. Oltre al sindaco di Hvar Pierino Bebic, che ha fatto gli onori di casa, alle manifestazioni sportive, ha partecipato anche il sindaco Paolo Bertoldo e l’On. Renzo De Vidovich di origine dalmate che nel suo breve saluto ha portato la testimonianza dell’impegno personale e del governo italiano per l’entrata della Croazia nella Comunità Europea. Tutti questi avvenimenti sopra descritti sono avvenuti col sostegno dell’Ambasciata Italiana a Zagabria, del Consolato Italiano a Spalato e croato di Trieste. Alla dottoressa Alessandra Tudor, presidente della comunità italiana di Hvar-Lesina, ed essenziale coordinatrice per la collaborazione delle città gemellate, è stato consegnato, in regalo, un bassorilievo in legno raffigurante la sua investitura a cavaliere di San Marco, opera dell’artista e nostro concittadino Giampietro Vanin.

razie alla collaborazione e al patrocinio del comune di Santa Maria di Sala, si è disputato dal 12 al 21 giugno il Memorial Baldi/Pomiato abbinato al 7° trofeo Banca Padovana, torneo Nazionale di tennis di 3° categoria 3° gruppo maschile e 4° categoria femminile. Già al mercoledì si era giunti a centoventi iscritti, facendo chiudere anticipatamente le iscrizioni. Il tempo non è stato clemente durante il torneo, ma grazie al direttore di gara Paolo Vecchiato Paolo e al giudice arbitro Rossana Favaro, si è riusciti a portare a termine il torneo in tempi ottimali, concludendo le finali lunedì 21 giugno. Grande è stata la partecipazione dei giocatori del Tennis Sala; ben 30 giocatori agonisti, tra cui Daniele Coletto, arrivato alla sua 4° finale del 2010, sconfitto da Alberto Bovolenta che ha disputato la partita senza errori. Nella finale femminile, la vittoria è stata conquistata da Benedetta Badioli, ex giocatrice di 3° categoria, che ha superato in finale Valentina Bertellini. Durante le premiazioni, il presidente Carmela Galasso ha ringraziato il giudice Rossana Favaro, il direttore di gara Paolo Vecchiato, con Antonella, Marie Ivonne, Mauro Pallaro, Alberto Codogno, Marco Marzaro e gli arbitri di sedia Calfa Gianmarco e Lissa Ciro. Un grazie per la buona riuscita del torneo è stato rivolto agli sponsor Renzo Beato, Tommasini, Diogenet, De Color, Il Mistero, Euroscavi, Panizzon Vempa, La Tabina, Kema Impianti, Grafiche 4, Carrozzeria Scattolin, Cellon, F.B.F., Top. Color, Toro Assicurazioni, Trivengas, Immobiliare Salese, Due Erre, che ha fornito le bibite durante il torneo, e la pizzeria La Meridiana che ha offerto il rinfresco al termine delle finali e delle premiazioni.

RISULTATI 3° CATEGORIA 3° GRUPPO SINGOLARE MASCHILE QUARTI Coletto Daniele 3/3 (T.C. Santa Maria di Sala) - Alaimo Di Loro Alan 3/5 (T.C. Camponogarese) 6/0 6/2 Danieli Massimo 3/4 (T.C. Volpago) - Gheno Andrea 4/1 (T.C. Castelfranco) 6/2 6/2 Bovolenta Alberto 3/5 (T.C. Conegliano) - Costantini Cristiano 4/2 (Green Garden) 6/4 6/3 Menis Alessandro 3/3 (Sporting Club Mestre) - Sgarbossa Paolo 3/4 (T.C. Città Dello Sport) 6/7 6/3 6/1 SEMIFINALI Coletto - Danieli 6/4 6/3 Bovolenta - Menis 6/0 6/4 FINALE Bovolenta - Coletto 6/1 6/4 FINALE 4° CATEGORIA Lovato Luca 4/1 (T.C. Torre) – Costantini Cristiano 4/2 (Green Garden) P.R. FINALE N.C. Conte Riccardo (T.C. Torre) - Barbato Matteo (T.C. Santa Maria di Sala) 6/3 6/3 4° CATEGORIA SINGOLARE FEMMINILE QUARTI Bertellini Valentina 4/2 (T.C. Dolo) - Michelini Anna 4/4 (T.C. Cittadella Sport) 7/5 3/6 6/3 Galzignato Tania 4/3 (T.C. Santa Maria di Sala) - Zodo Celeste 4/4 (T.C Novigero) 4/6 6/3 6/4 Bortoletti Paola 4/3 (T.C. Mirano) - Brun Emmanuela 4/4 (T.C. Fossò) 6/0 6/0 Badioli Benedetta 4NC (Green Garden) Damiani Debora 4/2 (T.C. Oasi 2000) 6/0 6/0 SEMIFINALI Bertellini - Galzignato 6/1 6/0 Badioli - Bortoletti 6/4 6/0 FINALE Badioli - Bertellini 6/2 6/0 FINALE NC Barbuni Micaela (T.C. Dolo) - Bellato Chiara (T.C. Santa Maria di Sala) 6/3 6/3

Gottardo Dino lavorazione ferro battuto carpenteria leggera serramenti in alluminio Via Rugoletto, 49 Veternigo di S. Maria di Sala (Ve) Tel. e Fax (041) 5780374

Via Caltana, 175/a - Caselle Tel. (041) 5731255 presso Centro Commerciale TOM Gente Salese N.7/8 -2010

11


TACCUINO u BUON COMPLEANNO A PIETRO PINTON

u BUON COMPLEANNO A RICCARDO ZECCHIN u MATURITA' SCIENTIFICA A ANDREA ZANCHIN

Pietro Pinton ha spento la sua prima candelina il 2 luglio 2010. Tantissimi auguri al piccolo Pietro da papa’ Giampietro e mamma Elena, dai nonni Danilo, Lucia, Tiziano e Antonella, e dagli zii Alessandra e Stephen.

L’11 luglio il piccolo Riccardo ha spento 2 candeline. Auguri di cuore da mamma Michela, papà Roberto, bisnonni, nonni e zii.

Complimenti ad Andrea Zanchin, che nel mese di Luglio ha conseguito la maturità scientifica con il punteggio di 100 con LODE. Ne sono orgogliosi mamma, papà, Giulia, Marco, nonno, zii e zie e tutta la compagnia.

u LAUREA A DAVIDE ZUGNO

u LAUREA A DAVIDE CHERUBIN

Il 23 giugno 2010 Davide Zugno ha conseguito la laurea magistrale in “Scienze del governo e politiche pubbliche” presso l’Università degli Studi di Padova, Facoltà di Scienze politiche, discutendo la tesi “Banca del tempo ed ente locale: forme di collaborazione per un welfare leggero” con il prof. Giovanni Tonella. Congratulazioni!

Venerdì 2 luglio Davide Cherubin di Sant'Angelo di Sala si è laureato in Lingue e Scienze del Linguaggio presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia discutendo la tesi “Situazione linguistica ed educazione bilingue in Valle d’Aosta” con la ch.ma prof.ssa Carmel Mary Coonan e la dott.ssa Mara Manente. Si congratulano i genitori Gabriella e Gino, le sorelle Chiara ed Elisa con Roberto e Michele, i nipotini, la fidanzata Ilenia con la sua famiglia, i parroci (l’ex e l’attuale), la comunità imeldina e il coretto Piccole Note.

Scuola di Danza "L'Etoile" ospite in Villa Farsetti Il 15 giugno la Scuola di Danza “L’Etoile” di Campocroce è stata ospitata nel Teatro di Villa Farsetti per una rappresentazione che ha visto l’esibizione di giovani “stelle” che ci hanno deliziato spaziando dal classico al moderno, con una sorprendente bravu-

12 Gente Salese N. 7/8 - 2010

ra, frutto di ore di studio e molti sacrifici. Un ringraziamento particolare alla Direttice Stefania Marchioro, Elisa Marchiori, Ezio Pellino ed anche a chi organizza e controlla con dedizione, anche se dietro le quinte, Michela Pellay.


AZIENDE SALESI

L'outlet del legno è in piena attività

Il cav. Elia Pasuto festeggiato dalle maestranze e dagli amici

N

ominato cavaliere dal presidente della repubblica Giorgio Napolitano, festeggiato in famiglia dalla moglie e figli, Elia Pasuto non ha potuto sottrarsi alla festa con le maestranze e amici di sempre. Una festa spontanea ma ricca di emozioni soprattutto quando ha detto "è un privilegio aver ricevuto questa nomina ed è ancor più apprezzabile se devo intenderla come riconoscimento per aver compiuto il mio dovere con onestà, giustizia, comportamento ubbidiente agli insegnamenti dei miei genitori e per dare il buon esempio ai miei figli e

nipoti. E gli ha fatto eco il direttore di Gente Salese che ha detto: "Crediamo sia un riconoscimento dovuto a Elia per le doti morali, per l’amore alla sua famiglia, per il suo impegno sociale, per la sua determinata volontà imprenditoriale che ha portato la sua azienda a livelli competitivi internazionali. Riteniamo che questo

riconoscimento non sia solo per il Cav. Elia Pasuto, che ha saputo far emergere le eccellenze, le capacità e le ha sapute valorizzare, ma possa essere esteso anche a tutti i suoi figli con i quali ha saputo far “squadra”, creando una “rete” eccellente, che ha fatto scuola alla nuova classe imprenditoriale". A tener viva la serata è intervenuto il Coro Serenissima e il tenore cav. Dino Zanatta che hanno impreziosito l'incontro.

Inaugurata la nuova stazione di servizio Q8

S

abato 26 giugno scorso è stata ufficialmente inaugurata la nuova Stazione di Servizio Q8 in Via Marinoni a sud di Caltana gestita da Paolo Bertoldo (il papà Gino è rimasto con l'officina nella vecchia sede di Via Caltana). Con l'occasione è stata organizzata una grande festa per tutta la giornata con mega buffet, giostra gonfiabile per i bambini ed una ricca esposizione di

auto e moto per i papà. Per tutti anche la possibilità di fare un giro di Caltana in calesse e cavallo grazie alla disponibilità ed all'impegno di Orlando Bonaldo. Ed infine gadget per tutti. Col sindaco Paolo Bertoldo, che ha tagliato il classico nastro tricolore, gran parte della Giunta Comunale e il parroco della vici-

Macelleria

GALLO PLINIO

Qualità, convenienza e tradizione Offerte speciali ogni mese

S. Maria di Sala (VE) Via Cavin di Sala, 34-36 - Tel 041.486005

na Pianiga che ha benedetto l’impianto, c’erano i vertici della Q 8 Italia e della KEIA Petroli che hanno così voluto manifestare la loro soddisfazione per il moderno impianto realizzato. Ora spetta agli utenti di usufruire dei servizi proposti a pochi passi dal paese e che vanno dalla tradizionale vendita di prodotti petroliferi e accessori per autovetture alla piccola ristorazione con un bar accogliente e luminoso al modernissimo impianto di autolavaggio self service aperto ininterrottamente.

C

on una semplice cerimonia, sabato 3 luglio 2010, è stato ufficialmente aperto il nuovo "Piarottooutlet" del legno a Santa Maria di Sala. A tagliare il nastro c'era la titolare Patrizia Piarotto, il sindaco di Santa Maria di Sala Paolo Bertoldo e quello di Mirano Roberto Cappelletto. Alla cerimonia sono intervenute molte persone che hanno così potuto rendersi conto di persona dei materiali che sono in vendita, apprezzando l'apertura di questo outlet capace di soddisfare artigiani e appassionati del legno, che vogliono realizzare oggetti di grande prestigio come solo il legno può offrire. E non poteva mancare il brindisi beneaugurante di buon lavoro.

F.B.F. Impianti s.r.l. Santa Maria di Sala ( VE) Tel. 041.486081 - Fax 041 486928 CONDIZIONAMENTO RISCALDAMENTO IMPIANTI ELETTRICI

Gente Salese N.7/8 -2010

13


Attività promozionali

Golose novità al "Dolce Gelato" Dopo vent’anni di onorata produzione, l’azienda Dolce Gelato celebra il suo successo aprendo al pubblico uno spaccio aziendale completamente rinnovato e dal design moderno ed evoluto. I clienti più affezionati e non, possono ritrovare o scoprire per la prima volta le specialità del laboratorio artigianale specializzato nella produzione di gelato, sorbetto, dolci, mousse, frutta ripiena e monoporzioni. Accanto ai prodotti più classici, vengono proposte anche specialità dedicate ai celiaci, garantite da un attento controllo dell’ingredientistica e dei processi di lavorazione: l’assortimento di gusti di gelato al riso permettono una golosa tentazione a chi è intollerante al glutine o semplicemente anche a chi, non essendo disposto a nessuna rinuncia, vuole concedersi un gelato leggero e dal minimo apporto calorico.

14 Gente Salese N. 7/8 - 2010

Oltre al vasto assortimento che conta più di quaranta gusti di gelato con latte e panna fresca e senza grassi vegetali idrogenati, al nuovo spaccio Dolce Gelato è possibile trovare il dolce perfetto per ogni occasione di festa: il cliente ha l’imbarazzo di scegliere tra settanta tipi di torte di pasticceria artigianale, golose ed invitanti, ma soprattutto dai prezzi decisamente vantaggiosi. Da non perdere anche gli eleganti vassoi della classica pasticceria secca italiana ed in particolare quelli di pasticceria tipica abruzzese, memori di una tradizione dolciaria varia e legata ai sapori più antichi. Ma non solo dolcezza alla Dolce Gelato! Da quest’anno lo spaccio offre ai suoi clienti la vantaggiosa opportunità di acquistare prodotti surgelati, solitamente

destinati alla ristorazione specializzata, pratici e pronti all‘uso mantenendo una rigorosa linea di convenienza che ha da sempre contraddistinto l’acquisto diretto dallo spaccio aziendale rispetto al supermercato. Il nuovissimo spaccio aziendale vuole essere uno spa-

zio interamente dedicato al completo servizio dei suoi clienti, con comodi orari di apertura al pubblico: dal lunedì al sabato, tutte le mattine (escluso il lunedì) e tutti i pomeriggi. E’ possibile scoprire ogni giorno le promozioni pensate su misura del cliente (ad esempio, con l’acquisto di quattro vaschette di gelato se ne ha diritto a una in omaggio) per puntare ancora una volta sulla forza vantaggiosa del rapporto qualità-prezzo. Il consiglio è quindi di scegliere la convenienza e la genuinità dei prodotti di un’azienda che ha deciso di festeggiare i suoi solidi vent’anni di attività fornendo al pubblico un’offerta ancora più vasta e completa, attenta ad ogni esigenza e pronta a soddisfare ogni appetitoso desiderio. Giulia affezionata cliente.


PENSIERI ED EMOZIONI

a cura della Dr.ssa Vallj VECCHIATO

Stati di bisogno degli anziani S

econdo la biologia la vecchiaia inizia nel momento in cui è possibile rilevare i segni anatomici della stessa, sia esterni che a carico dei diversi organi ed apparati. Generalmente tale momento viene fissato intorno ai 60 anni. In quest’epoca termina anche l’età matura ed inizia la vecchiaia: si entra nel pensionamento. La maggior parte delle persone abbandona la propria attività lavorativa e deve perciò trovare un adattamento a nuove condizioni di esistenza, sia dal punto di vista individuale che familiare e sociale. Vi è un forzato mutamento delle abitudini di vita, che potrà facilitare, e qualche volta condizionare o addirittura determinare, il manifestarsi di uno stato di “disadattamento” nell’età senile. È indubbio che, nei primi mesi di pensionamento, l’anziano provi un relativo benessere fisico e psichico, in quanto si trova nella condizione di non dover più subire imposizioni, orari, fatiche, disagi. Ma abbastanza rapidamente egli avverte la sua esclusione; si determinano continue frustrazioni nel momento in cui si rende conto che non ha soltanto abbandonato un ruolo, ma ha dovuto anche modificare il proprio ruolo nell’ambito familiare. Tutti gli impegni che davano un significato interiore e sociale alla sua vita hanno avuto termine; i figli sono grandi e non intendono più dipendere dai genitori e fanno a meno dei loro consigli. Vi sono poi una serie di pregiudizi circa l’età senile che sono in grado di condizionare molti momenti della vita dell’anziano. Ec-

cone alcuni: la vecchiaia è di per se stessa una malattia; l’anziano è come un bambino; l’anziano perde ogni forza fisica e non può più impegnarsi in nessuna attività motoria, manuale o intellettuale. Ma forse il più diffuso e che determina le conseguenze più deleterie, è la convinzione che ogni anziano sia decaduto mentalmente; tale pregiudizio gli preclude qualsiasi attività lavorativa e l’assunzione di ogni responsabilità nella famiglia e nel sociale. Isolato dal mondo esterno, che sembra non avere più bisogno di lui, il vecchio può abbandonarsi a sentimenti di inutilità e di depressione, avvertire una dolorosa incertezza per il futuro perché non riesce a trovare un ruolo in cui inserirsi. All’anziano rimane spesso solo il passato, come ricordo struggente, per superare la frustrazione del presente. Un tempo l’invecchiamento non dava luogo a manifestazioni psichiche abnormi, perché l’antica organizzazione del lavoro, contadino e artigianale, non imponeva una scadenza precisa all’attività umana e il suo termine avveniva senza creare turbamenti attra-

SO.GE.di.CO. Srl Impianti e Costruzioni Generali Sede legale:30174 ZELARINO (VE) Tel. 041.5461109 Fax 041.5461114

verso un processo graduale nel quale ciascuno conservava la sua posizione di prestigio e di utilità dovuta all’abilità e competenza acquisite attraverso anni di esperienza. Oggi manca ai mutamenti sociali proprio il carattere di gradualità che consenta all’anziano l’adattamento successivo. Negli ultimi decenni si è assistito ad un profondo cambiamento del sociale caratterizzato da un sovvertimento dei ruoli e dei valori tradizionali e dalla esaltazione della scienza e della tecnica. Il modello ideale umano è rappresentato dall’uomo in piena efficienza fisica, rapido e pronto nelle decisioni così come nel lavoro manuale e mentale. La persona anziana manca dei requisiti fondamentali per essere il degno rappresentante dell’era moderna. La perdita di prestigio, ma soprattutto la mancanza di un ruolo ben preciso all’interno di questa società sempre più anonima e alienante hanno costretto l’anziano alla inattività fisica e mentale. La perdita di valore di quest’età della vita è quindi un fatto oggettivo che condiziona e frena l’esperienza personale, l’inven-

zione, la creatività, ma che non corrisponde alla realtà poiché la vecchiaia ha in sé tutte le possibilità per vivere la vita pienamente e creativamente. Si può infatti affermare che l’efficienza psichica globale dell’anziano rimane fisiologicamente immutata rispetto a quella delle precedenti età della vita. In condizioni fisiologiche normali infatti il decadimento mentale è molto modesto. Ancora una volta ripetiamo come sia errato credere che nella vecchiaia l’animo umano non viva, non senta, non provi emozioni, sensazioni e sentimenti se non molto pacati. Se non fossimo condizionati e aprissimo gli occhi e il cuore, ci accorgeremmo che gli anziani sono vivi pronti a esperienze nuove, a relazioni rinnovate, a ritrovare affetti e sentimenti che talora sembrano sopiti. Vedremmo che i rapporti affettivi soddisfacenti permettono un’attività psichica globalmente efficiente, una valida motivazione alla vita, un desiderio inesauribile di conoscere, di adattarsi a realtà nuove e diverse. Come in qualsiasi età della vita, anche nell’età senile la persona ha bisogno di amare, di sentirsi amato, di continuare ad essere oggetto di attenzione e di affetto. Trovare dei motivi validi perché la propria vecchiaia possa venire vissuta significa riscoprire che essa ha un valore non solo per sé, ma anche per gli altri: significa capire che il proprio corpo non è malato solo perché è vecchio, né così decaduto che la propria mente e le proprie mani non possano lavorare ancora insieme per creare qualcosa di bello, di gratificante, di utile e valido per tutti.

Tabaccheria - Profumeria Ricevitoria Lotto N. 48

De Gaspari MICHELA Via Cavin di Sala, 45 S. Maria di Sala (VE) - Tel. 041/486008 Gente Salese N.7/8 -2010

15


MUSICA 20 anni "sulle corde" per il M° Guido Bergamin

Sono aperte le iscrizioni al corso di chitarra ritmico folkloristica

A

nche per il prossimo anno didattico si ripeterà a Sant’Angelo di Santa Maria di Sala il corso di Chitarra Ritmico Folkloristica diretto da Guido Bergamin. Il corso, che quest'anno si fregia della 20ª edizione, ha sfornato in questi anni ben 500 allievi, mentre nello scorso anno scolastico sono stati 42 gli studenti, suddivisi in tre livelli di difficoltà, che hanno partecipato alle lezioni. Il prossimo corso inizierà il 23 Ottobre 2010 e fi-

FABBRICA DIVANI POLTRONE E LETTI PRODUZIONE E SPACCIO AZIENDALE

nirà domenica 8 Maggio 2011 con il saggio finale per gli allievi del 1° e 2° livello, mentre per il saggio degli allievi del 3° e 4° livello l’appuntamento è storico in quanto si terrà il 26 giugno 2011 unitamente all’esibizione su palcoscenico di tutti gli ex allievi del corso che vorranno accettare di ritrovarsi con i propri maestri per festeggiare in musica i 20 anni ininterrotti di realizzazione del corso di chitarra della “Scuola degli Angeli” di Sant’Angelo di Santa Maria di Sala. Per informazioni ed iscrizioni sia al nuovo corso di chitarra 2010-2011 sia ai festeggiamenti per i 20 anni dalla nascita del corso si prega di telefonare, entro e non oltre il 20 ottobre 2010, ai maestri : Guido : 041-487610; Elisabetta o Nello: 041479385; Elisa: 349-3338697; Francesco: 041487884.

Onoranze funebri

Bernardi

Via Desman, 139 S. Angelo di S. Maria di Sala tel. 041.487341

M.G. S.R.L. - 30030 S. MARIA DI SALA (VE) Via Salgari, 4/F1 SS. Padova - Treviso Telefono 041.486311 - Fax 041.487810

16 Gente Salese N. 7/8 - 2010

GS Luglio 2010  

Gente Salese Luglio 2010