Page 1

GENTE SALESE - MENSILE DI ATTUALITÀ, CULTURA E INFORMAZIONE

N° 10 - ANNO XXIX - OTTOBRE 2012

GENTE SALESE

10

OTTOBRE 2012

6

SANT’ANGELO Campane a festa per S. Michele

7

CASELLE

Il “Castello di Fabio” a ricordo di un nonno

11

SPORT

Ottima organizzazione nel trofeo FPT


intro. 2

È lunedì mattina del 22 ottobre 2012. Suona il telefono, alzo la cornetta, rispondo e, dall’altro capo, sento una voce familiare, flebile, rotta dall’emozione che mi annuncia: “Graziano, la nostra amata Myriam, questa notte ci ha lasciati”. Quell’annuncio di Elia Pasuto, il papà di Myriam, fattomi personalmente, mi ha fatto sobbalzare sulla sedia e, ammutolito, non riuscivo a rispondere a un padre che ha visto spegnersi una dei suoi sei figli. Da maggio, da quando Myriam mi aveva raccontato della sua malattia, non l’avevo più vista perché ad ogni mia visita lei aveva declinato di incontrarmi, forse perché non voleva essere compatita per il suo male.

Anche se l’apparenza poteva dimostrare il contrario, Myriam era una donna molto forte, di carattere, determinata, intelligente, appassionata in tutto quello che faceva, ma con una gentilezza e pazienza disarmante che sapeva conquistarti. Se voleva raggiungere un obiettivo lo faceva senza imposizioni, ma con il dialogo, la simpatia e il sorriso. E quando avrebbe potuto assaporare il successo del suo lavoro certosino, lei lo gustava, dietro le quinte, lasciando ad altri la partitura principale. Era una gran lavoratrice, umile, che sapeva ascoltare il prossimo mettendo in pratica l’insegnamento di Gesù “Ama il prossimo tuo come te stesso”. Amare, per Myriam, era

Il saluto di tanti amici a Myriam Pasuto nella chiesa di Caselle Molti amici e parenti si sono stretti attorno ai figli di Myriam, Matteo e Sara, attorno al papà Elia e alla mamma Iolanda (Vally), ai fratelli Tonino, Mario, Carlo, Gabriella e Luisa per la celebrazione eucaristica di suffragio. Durante la concelebrazione, presieduta da don Lucio Monetti, con altri sei sacerdoti, è stato un modo per “Un caldo abbraccio - ha detto don Lucio - che sciolga il cuore perché vorremmo sostenere con gesti e con la preghiera questo dolore”. Il coro ha accompagnato i momenti della liturgia così come il tenore Dino Zanatta gli ha dedicato l’Ave Maria di Schubert. Particolarmente toccanti le testimonianze fatte

dai fratelli, dagli amici e da quanti l’hanno conosciuta.

Myriam Pasuto in un momento di festa

voler bene a se stessa, riflettendolo agli altri l’amore vero. Il 15 giugno 2011 in una mail Myriam mi ha scritto: “... quello che trovo incredibile è come Dio possa comunque aver misericordia dell’Uomo con tutte le sue manchevolezze, meschinità e miserie”. Sapeva quanto Dio ci amava e lei voleva fare altrettanto con chi incontrava. Il coro “Serenissima” di cui faceva parte e con cui ha condiviso molti momenti di gioia, potrà essere buon testimone. Una sola volta ho visto una lacrima sul viso di Myriam, quando mi ha annunciato il dramma della sua malattia. Una lacrima che mi sembrava di preghiera, come quella di Gesù nell’Orto degli Ulivi, che diceva “Padre mio, se è possibile allontana da me questo calice; tuttavia, non come io voglio, ma come vuoi tu”. Myriam accenava un sorriso quando sentiva le nostre frasi di circostanza e di incoraggiamento, ma il suo viso si illuminava quando offrivamo la nostra sincera preghiera. Sapeva che era la medicina più salutare per aiutarla ad andare incontro al suo Signore che tanto ha amato e pregato. Noi ricordiamo Myriam così, come una sorella ricca di fede cristiana, con cui abbiamo condiviso questo momento terreno nella speranza di ritrovarci a godere della gioia eterna in cielo. Graziano Busatto e Liliana Dal Lago

SOLUX srl INSTALLAZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI CHIAVI IN MANO

ASSICURAZIONI

Agenzia

Via Pioga, 1 - 30030 Caltana di S. Maria di Sala (VE) Tel. 041/5760118 - Fax 041/5760148 E-mail: info@soluxsrl.it - web: www.soluxsrl.it

• • • • • • • •

COSTRUZIONE, VENDITA, LOCAZIONE BENI MOBILI ED IMMOBILI TRASPORTO IN CONTO TERZI TRASPORTO E SMALTIMENTO RIFIUTI IN IMPIANTI AUTORIZZATI SCAVI E DEMOLIZIONI EDILI PULIZIA ED ESPURGO POZZI NERI, DISINTASAMENTO TUBAZ. AD ALTA PRESS. BONIFICHE AMBIENTALI E RIMOZIONE COPERTURE IN CEMENTO AMIANTO COSTRUZIONE IMPIANTI DI SCARICO FOGNATURE E MANUTENZIONE NOLO CASSONI SCARRABILI E BOX SERVIZI IGIENICI PER MANIFESTAZIONI

GRUPPO BOLZONELLA Via Ariosto 2 - 30036 Santa Maria di Sala (Ve) tel. 041 5780386 fax. 041 5780989 - Email. bolzonella.group@tiscalinet.it www.bolzonellagroup.com

Sconti per la vs. Auto, la vs. Abitazione e per la vs. Sicurezza a tutti i possessori della carta

Via Caltana, 67 - Caltana di S. Maria di Sala (VE) Tel. 041.5730635 - Fax 041.5739560 assipiu@gmail.com Subagenzia presso Agenzia Ducale Pratiche Auto E Amministrative V. Cavin Di Sala, 65 -30036 Santa Maria Di Sala


4 NOVEMBRE: GIORNATA DELL’UNITÀ NAZIONALE E DELLE FORZE ARMATE Con l’entrata delle vittoriose truppe italiane a Trento e Trieste, dopo quasi tre anni e mezzo di combattimenti, si concludeva il 4 novembre 1918 la prima guerra mondiale: la “Grande Guerra” con cui si completava il processo di unificazione nazionale. Una guerra voluta da poche elites e combattuta da un popolo appena unitosi sotto un unico stato e non divenuto ancora nazione. Una guerra sanguinosa che costò la vita a 689.000 italiani mentre 1.050.000 furono i mutilati e i feriti: cifre che devono far riflettere; numeri e sacrifici da ricordare. Ecco perché il 4 novembre si celebrano il Giorno dell’Unità Nazionale e la Giornata delle Forze Armate simbolo di questa unità. Lontano da ogni retorica il quattro novembre vuole celebrare innanzi tutto l’irrinunciabile valore costituzionale dell’Unità nazionale costruita con determinazione ed enormi sacrifici dal Risorgimento alla Grande Guerra. E vuole, poi, essere un monito soprattutto per le giovani generazioni perché dalla conoscenza e dal ricordo di quelle immani tragedie possano costruire un futuro di pace e di concordia nazionale.

REFUSO: Non Renato ma Roberto GARDIN

Nel numero precedente, nell’articolo “Grande festa per il 30° di “Linea Legno”, per un refuso abbiamo sostituito il nome di Roberto Gardin con Renato. Ce ne scusiamo con l’interessato e con i lettori.

PAGOTTO di Pagotto Sandro & Co. snc

A Caselle de’ Ruffi le celebrazioni ufficiali Le celebrazioni del 4 novembre quest’anno sono state celebrate a Caselle de’ Ruffi. Alla cerimonia hanno partecipato l’amministrazione comunale con il sindaco, le autorità militari, carabinieri, guardia di finanza, la polizia municipale,  l’Associazione Carabinieri in congedo, i Bersaglieri, Ass. Naz.  Famiglie  caduti e dispersi in guerra, le Associazioni dei Paracadutisti e degli Alpini e l’orchestra di Fiati del Veneto. Durante la santa messa il parroco di Caselle, don Lucio Monetti, ricordando d’essere stato cappellano militare in Bosnia a Saraje-

COSTRUZIONI EDILI CIVILI, INDUSTRIALI E RESTAURI Via Zinalbo 59 - 30036 Santa Maria di Sala - Venezia Tel./fax 041 5730308 - e-mail: edilpagotto@virgilio.it

vo in un periodo molto difficile, ha espresso parole di solidarietà a tutte le forze armate presenti, e per quelle che sono sparse per il mondo al servizio della sicurezza e della pace nel mondo. Popolazioni che, a tutt’oggi, soffrono per crudeltà e cattiveria degli uomini e per le divisioni tra i popoli. Durante la santa messa don Lucio ha benedetto la nuova bandiera della sezione carabinieri in congedo di Santa Maria di Sala offerta dal sig. Carlo Pagotto. Madrina della cerimonia è stata Silvana Dal Corso. Sono state lette le preghiere dei bersaglieri e dei carabinieri e dei dispersi in guerra. È stata deposta una corona sul monumento ai caduti di Caselle.

Sono una creatura Valloncello di Cima Quattro 5 agosto 1916

Come questa pietra Del S. Michele Così fredda Così dura Così prosciugata Così refrattaria Così totalmente Disanimata Come questa pietra È il mio pianto Che non si vede La morte Si sconta Vivendo. Giuseppe Ungaretti

· Prodotti per animali d’affezione e da cortile · Specialità per giardinaggio e agricoltura · Vendita, noleggio e assistenza macchine per il giardinaggio 30030 CALTANA (VE) - Via Marinoni, 15 - Tel. 041.5731651 Fax 041.5739845 E-mail: agrariaalmolino@libero.it

3


4

AL CENTRO DEL DIBATTITO POLITICO LA NUOVA CITTÀ METROPOLITANA

Il Decreto Legge 6 luglio 2012 n. 95 recante “Disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica” all’art. 17 regola il “Riordino delle Province e loro funzioni” ed al successivo art. 18 regola “L’istituzione delle Città Metropolitane e la soppressione delle relative province” (Roma, Torino, Milano, Venezia, Genova, Bologna, Firenze, Bari, Napoli, Reggio Calabria) Questi provvedimenti legislativi sono di straordinaria importanza per il nostro comune perchè prevedono la facoltà per i comuni confinanti con altre province di poter scegliere se restare nella costituenda città metropolitana o confluire in un’altra provincia confinante (nel nostro caso Padova). Sull’argomento la nostra Amministrazione Comunale è stata colpevolmente latitante, deliberando in sordina su un argomento che per la sua rilevanza avrebbe dovuto essere adeguatamente dibattuto con la cittadinanza.

Per questo, nell’intento di contribuire alla conoscenza del nuovo Ente e del processo della sua formazione, Gente Salese presenta per sommi capi il nascente organismo. IL TERRITORIO DELLA CITTÀ METROPOLITANA Il territorio della Città Metropolitana coincide con quello della Provincia contestualmente soppressa, fermo restando la facoltà dei Comuni di deliberare con atto del Consiglio, l’adesione ad una Provincia limitrofa (Padova). LE FUNZIONI DELLA CITTÀ METROPOLITANA Alla Città Metropolitana sono attribuite: La pianificazione territoriale generale e delle reti infrastrutturali. La strutturazione dei sistemi coordinati dei servizi pubblici ed organizzazione dei servizi stessi nell’ambito metropolitano. La mobilità e la viabilità. La promozione e coordinamento dello sviluppo economico e sociale. GLI ORGANI DI GOVERNO Gli organi di governo della Città Metropolitana sono il Consi-

Agenti Generali: dott. Vito Stocco e rag. Roberta Degan

glio metropolitano ed il Sindaco metropolitano (che può essere il sindaco del comune capoluogo o eletto in base alle indicazione dello statuto). Dal 15 agosto 2012 (data di conversione in legge del decreto del 6 luglio 2012), si è costituita la Conferenza metropolitana costituita dai sindaci del territorio della Provincia di Venezia ed il presidente della Provincia col compito di elaborare ed approvare (maggioranza dei due terzi e col voto favorevole del sindaco del comune capoluogo e del presidente della Provincia) entro il 31.10.2013 lo statuto provvisorio della città metropolitana. Lo statuto della Città Metropolitana dovrà, fra l’altro, stabilire se il sindaco metropolitano: − sia di diritto il sindaco del comune capoluogo (Venezia); − oppure sia eletto secondo le modalità stabilite per l’elezione del presidente delle province. − Il Consiglio metropolitano è composto da 12 consiglieri eletti tra i sindaci ed i consiglieri comunali dei comuni ricompresi

di Zanchin O. & Bertocco M. Via Caltana, 10/A - 30030 Caltana (VE) Tel. e Fax 041/5731603

ferro tondo per cementi armati profilati - tubi - lamiere - travi profilati speciali per serramenti accessori - raccorderia

Agenzia Generale Via Gramsci - Mirano (Ve) Tel. (041) 433333-4355788 Sub-Agenzia Via Guolo, 4 - Dolo (Ve) Tel. (041) 413666

nel territorio della città metropolitana da un collegio formato dai medesimi. − Lo statuto definitivo della Città Metropolitana sarà adottato dal Consiglio Metropolitano a maggioranza assoluta entro sei mesi dalla prima convocazione previo parere dei singoli comuni. − Lo statuto della Città Metropolitana: a) regolerà l’organizzazione interna e le modalità di funzionamento degli organi di governo; b) regolerà le forme di indirizzo e di coordinamento dell’azione complessiva di governo del territorio metropolitano; c) disciplinerà i rapporti fra i comuni facenti parte della Città Metropolitana e le modalità di esercizio delle funzioni metropolitane; d) indicherà le modalità con le quale i Comuni potranno conferire alla Città Metropolitana proprie funzioni.

Tende:

AD ARCO, A CAPPOTTINA, FISSA, A BRACCI ESTENSIBILI PER ARREDAMENTO, GAZEBI PER GIARDINO, BOX AUTO, ZANZARIERE

Via Noalese, 167 Santa maria di sala (VE) Tel. 041.5730222 Fax 041.5730966


5

OPPOSIZIONI ATTACCANO LA GIUNTA PRIVA DI SENSO DEMOCRATICO Il Comune di Santa Maria di Sala poteva aderire alla città Metropolitana di Venezia od optare per il passaggio alla Provincia di Padova. Decisione storica non semplice che avrebbe richiesto una seria ponderazione dei fattori pro e contro l’una o l’altra scelta. Vediamo come si sono mosse, nella circostanza, le nostre forze politiche. — GENERAZIONI PER CRESCERE — L’amministrazione comunale (Generazioni per Crescere) ha subito deciso per l’adesione alla città metropolitana convocando frettolosamente e quasi furtivamente una assemblea di cittadini (ovviamente non partecipata) e soprattutto informando la cittadinanza con una lettera del 14.09.2012. Lettera intempestiva poiché anticipa una decisione che il Consiglio Comunale adotterà solo il 26 settembre. Il Sindaco dirà, poi, in Consiglio Comunale, che erano state interpellate le associazioni di categoria, scordandosi che egli rappresenta (meglio, dovrebbe rappresentare) anche gli altri 17 mila cittadini salesi. — — — CIVICA INSIEME — — — (Partito Democratico) La Civica Insieme (Partito Democratico) ha entusiasticamente aderito alla città metropolitana che dovrebbe, a suo avviso, valorizzare le autonomie locali ed il territorio. Stranamente questo partito, sempre attento ai processi di formazione delle decisioni ed alla trasparenza degli atti, non ha avuto alcunché da ridire sul comportamento della Giunta Comunale. — — MOVIMENTO 5 STELLE — — Il Movimento 5 stelle ha presentato una mozione di contrarietà alla costituenda Città Metropolitana perché la legge istitutiva “contiene inammissibili lacune sulla democraticità della scelta e sulla rappresentatività di chi governerà la Città metropolitana, configurando una disciplina elettorale

di tipo indiretto in contrasto con l’art.5 della costituzione”; Perché “trasferisce alla Città metropolitana importanti funzioni dei comuni come la pianificazione generale territoriale, la promozione ed il coordinamento delle sviluppo economico e sociale e altre, con una conseguente ed ampia limitazione di sovranità comunali”; Perché “tale disciplina elettorale nei confronti di un ente con così ampie deleghe non garantisce che la volontà dei cittadini della Città metropolitana venga effettivamente rispettata atteso che il sindaco metropolitano potrebbe verosimilmente essere eletto dai soli cittadini del comune capoluogo”. Il Movimento 5 stelle ha espresso con la sua mozione “parere negativo circa l’adesione del Comune di S. Maria di Sala alla Città Metropolitana di Venezia così come delineata dal D.L. 95” ed ha invitato la Regione a “promuovere verso il Governo una proroga di sei mesi per l’adesione alla Città Metropolitana e un decreto correttivo che consideri la realtà policentrica del territorio della Provincia di Venezia e che ridefinisca la struttura, i tempi e le modalità di istituzione dell’Area Metropolitana della Laguna veneta, della Riviera del Brenta e del Veneto orientale”. — — — — LISTA SALESE — — — — Più critico il gruppo della Lista Salese, prima con il consigliere Vanzeto che ha stigmatizzato il comportamento dell’amministrazione comunale nella intera vicenda dicendo che: “... grave è la comunicazione alle famiglie del 14 settembre in cui il sindaco dice: “si è deciso di far parte della Città metropolitana”. Si è deciso da chi?? Cosa siamo venuti a fare noi qui questa sera in consiglio comunale? Se con tanta leggerezza e sfacciataggine si scavalcano le prerogative del Consiglio Comunale che lo si convoca a fare?

Tornando al nostro impegno di questa sera - ha proseguito Vanzetto - dobbiamo fare una prima considerazione relativa alla composizione ed al ruolo della Città Metropolitana che ci sembra tutto sommato una riedizione della Provincia di Venezia chiamata in un altro modo... Di fatto il territorio del nuovo Ente rimarrà quello della Provincia di Venezia, le funzioni sono sostanzialmente quelle delle Provincie, il ruolo chiave della governance viene rinviato allo statuto. Statuto che potrebbe cambiare il modo di eleggere gli amministratori ma anche lasciarlo com’è. E non fidiamoci di tutte le belle prospettive elencate nella lettera del sindaco poiché sono solo illusorie aspettative contrabbandate per certezze”. Vanzetto pone all’attenzione dei consiglieri alcuni interrogativi sapendo solo che la composizione dell’organo dirigente e la sua selezione sarà decisa da uno statuto che si dovrà fare (magari da sindaci guidati da logiche di parte) e su cui ben poco si potrà influire. “Su che base ci siamo impegnati?? a quanta e quale sovranità comunale abbiamo rinunciato? Appare a tutti evidente che il nuovo organismo, avendo la stessa competenza territoriale della Provincia, avrà gli stessi limiti della Provincia che deve muoversi in uno spazio angusto quando, invece, ci vorrebbe, sulla materia, una visione di largo insieme. Ma nemmeno scegliere di salire sul carro di Padova è così semplice e scontato - ha proseguito il consigliere - sia perché anche quella Provincia è interessata da cambiamenti importanti, sia perché non conosciamo i dati di attrazione e sia perché anche nei confronti di Padova resteremmo un comune marginale di confine. Infine a noi suona molto male -ha conclusio Vanzetto- la strettissima tempistica e la fretta imposta, quasi a volerci impedire di ragionare su un tema tanto complesso e coinvolgente.

In questi casi serve una riflessione in più ed un coinvolgimento diretto dei cittadini”. Anche il capogruppo Paolo Bertoldo, nel suo intervento ha stigmatizzato l’operato della Giunta comunale che ha scavalcato con noncuranza il Consiglio Comunale chiamato ad esprimersi sull’argomento all’adesione alla città Metropolitana e, soprattutto, non sentendo il parere dei cittadini. “Perché i sindaci - si è chiesto Bertoldo - non si sono coalizzati per chiedere una moratoria? Perché non si è coinvolto subito il Consiglio Comunale, le forze politiche e la popolazione? Noi crediamo che la poca correttezza democratica ed istituzionale dimostrata in questa circostanza rappresenti un grave Vulnus istituzionale ed offenda tutti i consiglieri. In coscienza, esprimere un parere al buio mi sembra un errore, per questo noi consiglieri della Lista Salese non parteciperanno al voto ed in segno di forte ed indignata protesta non proseguiremmo la seduta del Consiglio Comunale”. — — — — LEGA NORD — — — — La posizione della Lega Nord (non rappresentata in Consiglo Comunale) è stata illustrata dal consigliere Vanzetto che ha dato lettura di: “un contributo al tema in discussione elaborato della Lega Nord Salese e che ogni consigliere avrebbe dovuto ricevere, se l’Amministrazione glielo avesse inviato.” La Lega Nord critica alcuni importanti aspetti della legge istitutiva della Città metropolitana e si interroga sulla opportunità di aderire alla Città metropolitana e finisce col chiedere una “dilazione dei tempi di istituzione del nuovo Ente al fine di informare e coinvolgere i Cittadini in questa importante decisione”ed in via subordinata di “deliberare l’adesione alla Provincia di Padova” su cui il nostro Comune gravita funzionalmente.

STONE HOUSE S.r.l. Pavimenti - rivestimenti - arredo bagno sanitari - rubinetteria - complementi d’arredo Via dei Marsari 23 30036 S. Angelo di S. M. di Sala (Ve) Tel. 041 486088 - Cel. 338 9891652

via L. Da Vinci, 5 - 30036 S. Maria di Sala (VE) - Tel. 041.487046 - fax 041.5760097 E-mail: info@simionatosrl.it - www.simionatosrl.it


6

Campane a festa a Sant’Angelo Le campane suonano a festa ogni domenica, ma il 30 settembre scorso, a Sant’Angelo la festa è stata davvero grande. Con la Santa Messa delle ore 10.30 la comunità riunita attorno all’altare ha celebrato il suo Santo patrono: l’Arcangelo Michele. Secondo una tradizione che si rinnova ormai da decenni, la celebrazione eucaristica è stata anche l’occasione per celebrare delle ricorrenze particolari: gli anniversari di matrimonio delle coppie di sposi del paese e l’anniversario di consacrazione di alcune suore domenicane della Beata Imelda. Quest’anno le coppie di sposi che hanno festeggiato l’anniversario del loro “sì”, rinnovandosi le promesse e ricevendo la benedizione delle loro fedi sono state in tutto 42, tra cui una coppia con 65 anni di matrimonio, quattro coppie giunte alle nozze d’oro e poi numerosi anniversari di 25, 15, 10

L’interno della Chiesa di Sant’Angelo nel giorno del patrono S. Michele arcangelo

anni di matrimonio. Durante la s. Messa sono salite sull’altare tre suore imeldine per celebrare ciascuna il proprio giubileo: 50° di vita consacrata per Suor Emma e Suor Vittorina e 70° per Suor

Amedea. Al termine della S. Messa davanti al sagrato della chiesa è stato allestito per tutti i compaesani un piccolo rinfresco e poi la festa si è spostata sotto la struttura coperta

che d’estate ospita lo stand gastronomico della Sagra Madonna della Cintura. Oltre 420 commensali hanno preso parte al pranzo che si è concluso con il taglio del dolce decorato con una stampa raffigurante l’Arcangelo Michele, ispirata all’affresco presente nella volta della chiesa di Sant’Angelo. A seguire, la consueta lotteria con ricchi e utili premi quali ceste di alimenti e buoni acquisto. Ai festeggiati è stato donato poi un omaggio floreale e il nuovo santino raffigurante l’Arcangelo Michele. Una festa ben riuscita, quindi, che andrà a costituire un bel ricordo per molti ed è proprio per questo che non si possono dimenticare i numerosi volontari che, con il loro prezioso aiuto, hanno fatto in modo che questo giorno fosse un momento di gioia per tutti e di vera fratellanza cristiana. Elisa Carraro

La castagnata “insacca” gioia e amicizia

LETTERA DI RINGRAZIAMENTO

Domenica 21 ottobre scorso, i bravi Genitori del Gruppo Ricreativo della Parrocchia hanno realizzato la “Castagnata”. La Festa è iniziata già al mattino, sul Sagrato della Chiesa, con i banchetti dei dolci, del salame cotto e la porchetta; tutte leccornie alle quali era impossibile rinunciare. E’ proseguita al pomeriggio con vari giochi, che hanno coinvolto bimbi e genitori, ed è terminata in serata con i buoni “marroni” e la cioccolata calda. Ancora un’ occasione di ritrovo e di Festa per Sant’Angelo e i Santangiolesi, bimbi e adulti, nel lodevole intento di proseguire il tentativo di fare partecipare tutti e fare sentire a tutti il senso di “Comunità”. Tanta gioia, serenità, unitamente ad una splendida e tiepida giornata, ha accompagnato la Festa, gioia che si leggeva sul volto di tutti, particolarmente dei bimbi. Anche il Parroco, Don Pietro, costantemente presente alla Festa, era visibilmente soddisfatto e ha parte-

Incuriosite da un volantino abbiamo partecipato al pranzo comunitario per la festa di San Michele. Chiesa gremita e preparata in modo sublime, grandioso buffet sul sagrato. Sotto il tendone della sagra l’accoglienza è stata ottima e il colpo d’occhio non da meno: sette file di tavoli ordinate secondo i colori dell’arcobaleno e addobbi che incorniciavano il tutto. Ottimo il menù: antipasto all’italiana e polenta con formaggio e funghi, risotto di porcini e pasticcio, brasato al barolo, spada di San Michele (spiedino) con polenta e patatine, frutta e dolce, vino, acqua, caffè e bicchierino. Tutto Ottimo e abbondante Molto buono, il dolce della pasticceria San Giuseppe di Massanzago, che raffigurava il dipinto del soffitto della chiesa che ritrae il Santo Patrono. Ci complimentiamo con tutto lo staff. Se ci sarà l’occasione per feste a Sant’Angelo, credeteci, noi ci saremo! Bravi! Maria e Luisa

cipato con piacere ai vari giochi, dal tiro alla fune alla corsa con i sacchi, suscitando molta simpatia e ammirazione da parte dei suoi Parrocchiani. In attesa della prossima occasione di fare “Comunità in Festa” deside-

riamo esprimere al Gruppo Ricreativo e a quanti collaborano, un sentito grazie per la loro disponibilità e il prezioso lavoro che svolgono per il bene di tutti. Grazie di cuore, cari Amici. P.B.

Simionato F.lli s.r.l. • Compravendite immobiliari • Materiali per l’edilizia • Costruzioni civili ed industriali • Pavimenti e rivestimenti

4.000 mq di articoli regalo, cartoleria, casalinghi, giocattoli, articoli da campeggio.

BRICO FAI DA TE tutti gli articoli per il tempo libero e il fai da te

Sede Legale a Amm.va: 30036 S. Maria di Sala (VE) Via Noalese, 38/B Tel. (041) 5760642 - Fax. (041) 5760048 e-mail: costruzioni@simionato.net

Simionato F.lli s.r.l.

Presso il Centro Commerciale PRISMA a Caselle di Santa Maria di Sala - Loc. Madonna Mora Tel. (041) 5730377-5730323 - brico center (041) 5731405

Esposizione: 30036 S. Maria di Sala (VE) Via Noalese, 38 Tel./Fax (041) 48.77.77 e-mail: info@simionato.net

certificato n.432


A CASELLE IL “CASTELLO DI FABIO” PER LA SCUOLA DELL’INFANZIA IN RICORDO DI UN NONNO SPECIALE Domenica 14 Ottobre scorso, in occasione dei 50 anni della fondazione della SOIVA, i proprietari hanno donato ai bambini della Scuola d’Infanzia di Caselle uno splendido gioco da cortile. Eravamo proprio in tanti ad assistere all’inaugurazione del “CASTELLO DI FABIO” in ricordo del loro caro Papà (la cui nipotina Ludovica ha deposto una targa a ricordo). Bambini, genitori, insegnanti, suore e comunità tutta ringraziano sentitamente gli Eredi Simone e Alessandro, la loro mamma Alessandra e il nonno Giuseppe per questo meraviglioso gesto che nasce dal cuore. Alla festa erano presenti l’Amministrazione comunale con il Sindaco Nicola Fragomeni, che ha ricordato il valore storico e sociale di questa che è stata la prima industria sorta a Caselle. Il parroco don Lucio ha benedetto il nuovo gioco e messo in risalto l’importanza del ruolo che una scuola ben attrezzata e amata ha nella formazione e nell’educazione dei bambini. I bambini hanno eseguito, con gioia e vivacità, il canto “Caramella-caramella questa scuola quanto è bella” e poi preso d’assalto il castello tra grida e risate. Un grazie particolare alla squadra di lavoro che spontane-

La gioia dei presenti

amente si è impegnata per l’installazione e sistemazione del gioco. Tutto si è concluso con un mega buffet per tutti offerto dalla famiglia titolare della Ditta Soiva. Noi insegnanti possiamo solo dire che le cose fatte

con amore durano nel tempo e papà Fabio da lassù ne sarà felice e orgoglioso. Grazie infinite. Le insegnanti della Scuola d’Infanzia Maria Bambina di Caselle

Festa de Stradea per settanta invitati

Festa per i 100 anni di Claudia Franceschi Anche se ormai non è quasi più una notizia, visto il progressivo allungamento della vita umana, è sempre bello condividere con i famigliari i festeggiamenti per il secolo di vita di un nostro concittadino. L’11 ottobre ha festeggiato i suoi cento anni la signora Claudia Franceschi di Treponti assieme a tutta la sua famiglia. Il marito Ermando Salizzato non c’è più da qualche anno ma a festeggiare l’importante traguardo di nonna Claudia c’erano i figli con le mogli Italo e Bruna, Umberto e Clara ed

7

I fratelli Muneratto assieme al cugino Guerriero alle famiglie Bertan e Gottardo, tutti residenti in una laterale di via Campocroce, una stradina di sassi lunga circa 300 m, hanno avuto la bella idea di organizzare una festa. Una settantina di persone vi hanno aderito piacevolemente e si sono ritrovati il 30 settembre in un tendone installato appositamente. La maggior parte dei festegEnnio e Mirella; c’erano i sei nipoti ed 12 bisnipoti. Con la nonna Claudia che è ancora lucida ed attiva hanno festeggiato anche le sue altre tre sorelle tutte ultra novantenni. Rallegramenti ed auguri a nonna Claudia ed a tutta la sua numerosa famiglia, anche dalla redazione di Gente Salese.

giati appartengono alla famiglia Munaretto, discendenti da Luigi e Maria che concepirono 7 figli: Liliana (unica sorella, mancata nel 2004), Roberto, Franco, Marcello, Laudino, Gino, Romeo, da cui sono nati 17 nipoti e 26 pronipoti. Visto l’ottima riuscita della 1° Festa, i cugini Munaretto pensano di trasformarla in un tradizionale ritrovo annuale. Bertilla Ceccato


8

La qualità di “Sposi e non solo” Il 7 ottobre scorso Santa Maria di Sala è stata gioiosamente invasa da una grande folla di visitatori richiamati in Villa Farsetti da due belle manifestazioni. “Sposi e non Solo” che ha presentato oltre trenta ditte artigiane locali che offrono servizi per i matrimoni, l’arredo della casa e tutto quanto attiene l’impianto di una nuova famiglia. La manifestazione, organizzata da alcuni operatori del settore, ha voluto presentare al pubblico i loro servizi e prodotti nella bella cornice di Villa Farsetti. La “Rassegna Cinofila Amatoriale”, invece una simpatica manifestazione ideata ed avviata da Angelo Pegoraro in collaborazione con Officina Cultura.

Questa quarta edizione, interamente supportata dall’infaticabile Luca Lomi, ha richiamato una folla di appassionati amici delle “quattro zampe” sia blasonate che no. La bella giornata di fine estate ha, infatti,

invogliato molte famiglie a trascorrere qualche ora all’aria aperta sui prati del parco della Villa Farsetti. Qualcuno a palazzo non avrebbe voluto questa manifestazione e si è lamentato per la presenza di tanti cani perché, come ben si sa, diversamente dai cavalli, puzzano e sporcano. Noi plaudiamo alle due manifestazioni che riteniamo l’Amministrazione dovrebbe, invece, incoraggiare e supportare, e semmai educare gli uomini, amanti dei cani, a tenere in ordine dove questi animali vivono. Apprezziamo, inoltre, il mercatino dell’antiquariato che è ripreso domenica 7 ottobre e che speriamo possa consolidarsi.

In mostra le migliori razze canine Domenica 7 Ottobre 2012 la 4° Rassegna Cinofila Amatoriale, organizzata dall’associazione culturale Officinacultura in collaborazione con Canineorg, ha portato numerose novità: la gara di rally obbedience, la dimostrazione dei cani da soccorso da parte della protezione civile, l’ampio spazio espositori, 4 associazioni cinofile presenti impegnate in varie dimostrazioni durante tutta la giornata, 2 postazioni ristoro ed 1 per dolciumi, un ampio spazio relax, 9 ring per la rassegna, il prato della villa falciato con estrema cura direttamente dal personale dell’associazione, la tribuna che ha fornito una emozionante visuale dall’altro di tutta la manifestazione. Oltre 3000 i visitatori che hanno confermato il successo della manifestazione. Oltre 300 i cani iscritti appartenenti a 97 razze diverse. Tra i cani in concorso una menzione alla presenza di esemplari insoliti e rari come il Perro de Presa Mallorquin (isola di Maiorca), il Cane da orso della Carelia (Russia), il Piccolo Brabantino (Belgio). Numerosi gli espositori cinofili provenienti da

Esemplare di Perro de Presa Mallorquin

tutto il triveneto ma anche da Bologna e Ferrara, alcuni dalla Lombardia, in visita conoscitiva anche un’assessore regionale del Friuli Venezia Giulia, tutto ciò ad indicare il crescente consenso che sta riscuotendo questa manifestazione anche a livello extra regionale. Motivati e professionali i giovani presentatori dai 3 ai 17 anni ed i proprietari dei bastardini e meticci che hanno ravvivato l’evento con una ventata di simpatia e tenerezza nei concorsi a loro riservati durante tutto il pomeriggio. Tutti gli iscritti sono stati premiati (distribuiti oltre 330 premi) e tutti sono sicuramente i campioni nel cuore dei loro proprietari ma, per la cronaca, il migliore soggetto assoluto della rassegna è stato il Cane Bassotto Tedesco standard a pelo corto nero focato, seguito al secondo posto assoluto da uno Schnauzer Gigante nero, mentre il migliore Puppy (soggetto sotto i 9 mesi) è stato uno splendido Akita Inu di origine giapponese. Questa edizione ha coronato un successo meticolosamente costruito dall’associazione culturale Officinacultura e dal suo presidente Luca Lomi che ha fortemente voluto questa manifestazione in un clima di continuità e crescita dalle passate edizioni. Intenso l’impegno del personale dell’associazione nei preparativi e nella gestione dell’evento che, in un clima di grande convivialità e collaborazione, si è impegnato dalla falciatura del prato alla preparazione dei ring, dalla gestione degli imprevisti della giornata alla pulizia e sgombero finali della villa. Il sindaco, intervenuto alla manifestazione, ha elogiato l’operato di Officinacultura per l’ottimo

risultato della manifestazione riconoscendone il valore ed il successo ed impegnandosi nel limite del possibile a farla crescere nei prossimi anni. Un grazie ai produttori di settore intervenuti che hanno contribuito ad arricchire i servizi offerti al pubblico durante la manifestazione e che hanno fornito materiale per l’allestimento degli spazi. Un grazie ai 10 giudici ed alla veterinaria ufficiale della manifestazione per la competenza tecnica, la passione e la disponibilità dimostrate. Un grazie agli espositori di settore, alla protezione civile, alla rappresentanza del gruppo K9 di cani per la sicurezza, ai gruppi cinofili presenti, per aver contribuito ad arricchire la manifestazione con le loro attività durante la giornata. Un grazie a tutti i volontari dell’associazione Officinacultura che si sono impegnati nella manifestazione e senza i quali la stessa non si sarebbe potuta svolgere. Un grazie speciale a tutto il pubblico ed agli espositori dei cani perché senza la loro passione, presenza e collaborazione tutto ciò non sarebbe stato possibile.

Esemplare di Cane da orso della Carelia

Patenti A-B-C-D-E-K - SpecialI “Patentino” Ciclomotori

Via Lissa 124 - Mestre 30174 (Ve) Tel. 041 487010 Fax 041 5760217 Cell. +39 335 7053828 E-mail: impresabarizzasas@gmail.com

UNI EN ISO 9001:2008 CERTIFICATO N. 5955/0

Via dei Larici, 2 - S. Maria di Sala (VE) Tel. e Fax 041.487417

Via Gramsci, 45/b - 30035 MIRANO (VE) Tel. 041.5731656 - Fax 041.5725404 - Email: autoscuolamirano@virgilio.it


Sessantaduenni festeggiano a Peschiera in luoghi culturali ed enogastronomici Così come, senza tanta fretta, i giovani del 1949 si avviano verso la vecchiaia, domenica 14 ottobre si sono concessi una giornata di festa caratterizzata dallo stesso ritmo lento. Dove più, dove meno in ogni paese i giovani delle varie classi si ritrovano periodicamente, ma quelli del 49 sono speciali e ogni tanto organizzano un raduno per i residenti/nati di tutto il comune. Lo scopo principale è quello di creare una occasione di incontro fra coetanei per rivedersi, per stare un po’ assieme, per fare un po’ di festa anche in questi momenti difficili. E come tutte le feste anche questa è, poi, finita in gloria con l’immancabile pranzo presso il ristorante Pilotto a Peschiera del Garda e la degustazione serale presso la cantina Pieriboni di Montebello, nel bel mezzo della zona di produzione del Recioto. Ma perché non si dica che sono dei beoni epicurei, la mattinata è stata interamente dedicata alla visita molto interessante ed istruttiva del museo Nicolis di Villafranca di Verona. Il museo dedicato all’Auto, alla tecnica ed alla meccanica, creato dall’imprenditore collezionista recentemente scomparso Luciano Nicolis, racconta la rapida evoluzione di parte della tecnica negli ultimi due secoli attraverso l’esposizione di centinaia di auto, moto, bici-

clette, macchine per scrivere, strumenti musicali ed altri oggetti rari ed introvabili. La visita è stata un emozionante viaggio nel tempo accompagnato dalle prime incredibili auto, moto, biciclette e dalla infinità di modelli che hanno caratterizzato la rapida evoluzione dell’auto e della moto e della bici; dalla superba eleganza delle auto degli anni ‘20 e ‘30 (fra tutte una Isotta Fraschini mozza fiato)

9

ai bolidi delle mille miglia e degli anni ‘80 ‘90. I quasi 140 partecipanti vogliono ringraziare gli organizzatori Loris Bolzonella, Giorgio Minto, Giancarlo Zamengo, Giuseppe Pistore, Renzo Bugin e Giovanni Vanzetto per la buona riuscita della festa e si danno un reciproco arrivederci a quella che sicuramente Loris e gli altri vorranno organizzare per i sessantacinque anni.

Le novità dei corsi proposti da Officinacultura Officinacultura è l’associazione culturale salese nata nel 1994 ed impegnata nella promozione della cultura in tutte le sue forme ed espressioni in collaborazione con le istituzioni locali ed associazioni collegate. Quest’anno l’Associazione ha introdotto nuovi corsi: Quello di informatica in collaborazione con l’istituto comprensivo “Cordenons” nell’aula d’informatica completamente rinnovata ed aggiornata grazie ai volontari dell’associazione. Il corso di cucina e degustazione vini con chiusura serata congiunta in una esperienza degustativa unica ed originale. Il corso di arte e pittura che permetterà di conoscere sia la storia dell’arte che diverse tecniche pratiche. Infine i corsi di teatro in differenti formule per adulti e ragazzi, i nuovi corsi di lingue, i corsi dedicati all’area psico-affettiva e del benessere alla riscoperta di noi stessi e dei nostri meccanismi di funzionamento, i corsi di fotografia, e molti altri completano il calendario.

L’associazione oggi comprende anche un gruppo artistico composto da artisti professionisti e principianti, impegnato nella promozione di attività ed eventi di varia natura; uno degli ultimi eventi per il quale il ricavato è stato totalmente donato in beneficenza ha visto il gruppo impegnato in una extempore in collaborazione con il comune di Seren del Grappa. Non possiamo dimenticare il primo concorso “fiori, sapori e tajeri” svoltosi la scorsa primavera in occasione della Festa dei Fiori a S. Maria di Sala, o le diverse partecipazioni ad eventi e manifestazioni culturali. Oltre ai corsi, tra le nuove attività dell’associazione c’è anche l’organizzazione di eventi e manifestazioni, come la prima festa di primavera a Veternigo, in collaborazione con la locale associazione “Noi”, e la 4a edizione della Rassegna cinofila Amatoriale che si è tenuta lo scorso 7 Ottobre in villa Farsetti a S.Maria di Sala in collaborazione con Canine Organization che ha riscosso un notevole successo.

Gottardo Dino & C. snc CARPENTERIA IN FERRO GAZEBI, COPERTURE, RECINZIONI SERRAMENTI IN ACCIAIO INOX, OTTONE E ALLUMINIO (con marchio CE) Via Rugoletto, 49 Veternigo di S. Maria di Sala (VE) Tel. e Fax. (041) 5780374

Sono in programma inoltre per tutti gli associati uscite di gruppo per avvicinarci ai principali luoghi di interesse culturale e turistico che spesso non conosciamo ma che ci sono piuttosto vicini. Rimanere sempre aggiornati sulle attività dell’associazione è semplicissimo: basta consultare il sito dell’associazione www.offcinacultura. net oppure iscriversi gratuitamente alle news via mail dal sito stesso, oppure anche collegandosi a Facebook è possibile cercare “officiacultura” ed aggiungere un “mi piace”. I corsi inziano il 19 novembre 2012. Volantino in distribuzione e disponibile nel sito www.officinacultura.net Per informazioni su corsi ed attività Web: www.officinacultura.net Mail: info@officinacultura.net Tel: 346.0929846 - 331.3928755 - 333.7714780 Prossime date: Presentazione corsi e segreteria 13 e 14 Novembre 2012 ore 19:00-21:00 presso la sala Cedraie di villa Farsetti a S.Maria di Sala.

SO.GE.di.CO. Srl casette in legno - gazebi - pergolati box e coperture per auto

tutto su misura

Via Cainazzi 33/A :: Veternigo di S. Maria di Sala Ve Tel./Fax 041 5781316 :: Cell. 339 2834682 larredogiardino@libero.it :: www.larredogiardino.it

IMPIANTI E Costruzioni Generali Sede Legale: ZELARINO 30174 (VE) Tel. 041.5461109 Fax. 041.5461114


10

Il Comitato Unico di Garanzia che ogni Ente dovrebbe dotarsi CUG è l’acronimo che sta per Comitato Unico di Garanzia, un organismo partecipativo di cui dovrebbe essere dotato qualsiasi Amministrazione Pubblica. Se ne è parlato nella sede della Regione Veneto a Venezia in una giornata formativa organizzata da Veneto studi srl. L’avv. Laura Calafà, della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Verona ha esplicitato ruoli e funzioni, nonché le origini, le norme istitutive e le linee guida del CUG. I punti cardine delle linee guida sono rappresentate da: 1) Unicità, il CUG risponde all’esigenza di garantire più efficienza e efficacia, riunendo in un unico organismo le competenze della Consulta per le Pari Opportunità nonché dei Comitati paritetici contro lo Stalking e anti Mobbing; 2) Ampliamento delle garanzie e della tutela nei confronti dei fattori di rischio; 3) Favorire il benessere di chi lavora come fattore di aumento di

produttività. I compiti del comitato sono propositivi, consuntivi e di verifica: non ha capacità decisionale, ma è inserito nel flusso decisonale; non è un organo di contrattazione, ma ha l’incarico di elaborare proposte e di verificarne l’attuazione, di predisporre codici etici e di condotta costituendo gruppi di lavoro, incontri con le figure proposte alla sicurezza.

Cerimonia di premiazione per gli alunni promossi con il 10 Come da tradizione, l’Amministrazione Comunale, nel corso di una breve cerimonia, ha premiato e incoraggiato gli alunni che nel precedente anno scolastico sono stati licenziati con il 10: Nicolò Toniolo (3A), Paolo Basso (3A), Irene Gobbo (3B), Giulia Carraro e Nicolò Sartorato (3C), Alessio Tonello (3D), Selene Seliziato (3F), Sara Simionato (3G), Marco Brustolin ed Edoardo Peron (3H).

SD

CONSULENZA TECNICA E FORMAZIONE di Stefano Dall’Ara

SICUREZZA - FORMAZIONE - IGIENE - QUALITÀ Per i nuovi clienti CHECK UP GRATUITO in azienda, per valutare assieme la situazione relativa agli obblighi imposti dalla normativa vigente in ambito di sicurezza sul lavoro o igiene degli alimenti haccp.

Via Dante, 33 VETERNIGO di S. Maria di Sala (VE) sicurezza.dallara@gmail.com - Mobile: 3485936244

Approva la bozza del codice che deve essere convertito in atto dal Consiglio d’Amministrazione dell’ente ai cui il CUG appartiene. La sua attività si concentra anche nel smascherare forme di discriminazione oggettiva, speculare, reversibile; quella diretta (il fattore scatenante la discriminazione è ben visibile) o le forme più subdole cioè quella indiretta o quella associata, che è ancora più comples-

sa. Per spiegare meglio una forma di discriminazione diretta si ha quando un datore di lavoro sceglie il personale in base una determinata lingua, piuttosto che al sesso, all’etnia, alla religione; discriminazione indiretta si ha quando viene fissato come parametro discriminatorio l’altezza delle persone (le donne per costituzione genetica sono più basse rispetto agli uomini); discriminazione associata si verifica quando una mamma viene licenziata perché si prende cura del figlio disabile. Esiste una forma discriminatoria quando la differenza di trattamento è causa da peggioramento economico ed è legittimo. Il diritto anti discriminatorio è sancito dalla carta dei diritti di Nizza, trattato che tutti i Paesi aderenti all’Unione Europa sono tenuti a rispettare. Anche il CUG di Santa Maria di Sala avrebbe molto lavoro da svolgere. C’è da augurarsi che l’amministrazione decida presto di istituirlo. Bertilla Ceccato


11

Gli studenti in viaggio di studio nella cittadina di Lesina (Hvar) Nella cittadina di Lesina (Hvar), anche se ormai alla fine di ottobre, persistono giornate calde e soleggiate, cosa che ha favorito molto il lavoro di un gruppo di restauratori italiani che, per il secondo anno consecutivo, hanno fatto visita all’isola del sole. Si tratta dello studio Laira srl da Montegrotto Terme (Padova), che fa capo ad un gruppo di studenti della scuola per il restauro DIEFFE di Padova, e che è stato presente a Lesina dal 14 al 26 ottobre. Nel 2011 si era proceduti all’analisi propedeutica della Loggia di Lesina, uno degli edifici più belli e caratteristici. Quest’anno hanno rivolto invece la loro attenzione alle mura cittadine che scendono dal castello (in particolar modo la porta orientale ed occidentale d’ingresso nelle mura), alla torre dell’orologio che si trova di fianco alla Loggia, e ai pozzi presenti nel centro storico.

La loro visita è stata organizzata dalla Comunità degli Italiani di Lesina, nella persona di Alessandra Tudor, e supportata dal Comune di Hvar, nella persona del sindaco Pjerino Bebic. “Ci auguriamo di portare a termine il restauro della Loggia nel 2013, mentre con i dati ricavati durante questo viaggio possiamo presentare dei nuovi progetti di finanziamento alla Regione Veneto e cercare dunque di lavorare di

I 7 fratelli Vanzetto insieme fanno 581 anni

I 7 fratelli Vanzetto, nati tutti a Veternigo, da Giovanni Vanzetto e Angela Barolo sono: Elide di 91 anni abitante a Mirano; Elia di 88 anni, abitante a Ravenna; Oreste di 86 anni, vive a Spinea; Ferruccio 83 anni, vive a Bassano del Grappa; Irma di 81, Lidia di 78 e Arturo di 74 anni vivono a Veternigo. Sono nati tra la 1° e la 2° guerra

mondiale e, rimasti orfani della mamma da piccoli, sono cresciuti con l’amore del papà e della sua 2° moglie, Amalia Bortolozzo. Da queste famiglie sono nati 71 fra nipoti e pronipoti. Ogni anno si ritrovano, grazie alla festa che Mara Stevanato (figlia di Irma) organizza per loro. Bertilla Ceccato

anno in anno su edifici diversi“, ha detto Adelmo Lazzari, il leader del gruppo dei Veneti. “Vogliamo che questa collaborazione con il Veneto sia una continuazione del lavoro che abbiamo iniziato nel 2009 con il gemellaggio con Santa Maria di Sala. Collaborazione supportata dalla storia veneta che ha qui lasciato tante tracce. Mi sembra inoltre ottima cosa per il prolungamento della stagione turistica organizza-

re laboratori di studio di questo genere durante i mesi invernali, che dobbiamo sfruttare per restaurare, conservare e ripulire i monumenti che possediamo, per poterli poi con orgoglio presentare durante la stagione turistica ai visitatori che ci arrivano da tutto il mondo”, ha dichiarato Alessandra Tudor, dal 2011 corrispondente del Consolato Italiano a Spalato per l’isola di Hvar. R.D.G.

Festa di Fine estate al “Parco Azzurro” Il 7 settembre si è svolta la 1ª “Festa di fine estate” nel parchetto di Veternigo (situato tra via Beccaria e via Deledda) per passare un pomeriggio insieme, giocare e festeggiare con i bambini. Eravamo quasi un centinaio e sono iniziati i festeggiamenti; ognuno ha portato qualcosa da mangiare: dolcetti, patatine, macedonia, panini, da condividere con gli altri; ma soprattutto si respirava tanta voglia di stare insieme. Grazie al sole, giochi e chiacchierate il tempo è passato sia per gli adulti che per i più piccoli; l’animazione con gare, in cui si sono cimentati non solo bambini ma …anche i papà e non sono mancati i colpi di scena, con cadute, sorpassi all’ul-

tima curva e tante risate. La festa è stata anche l’occasione per dare un nome al parchetto: le votazioni, fatte rigorosamente da tutti i bimbi presenti, hanno visto vincere, il nome: “Parco Azzurro”. Ringraziamo i genitori e i bambini che hanno contribuito alla realizzazione della festa; la macelleria di Stigliano che ha offerto un buon salame per preparare deliziosi panini e l’ortofrutticola di Treponti che ci ha dato la frutta per la macedonia. Grazie all’amministrazione comunale per l’autorizzazione e ha provveduto alla sostituzione di un gioco che da tempo era fuori uso. Grazie a tutti e… appuntamento alla prossima estate. Le mamme

PRATICHE AUTO E AMMINISTRATIVE MEDICO IN SEDE PER RINNOVI O DUPLICATI PATENTI ACCETTAZIONE AUTENTICHE DI FIRMA PER TRASFERIMENTI DI PROPRIETÀ

Via Caltana, 169 - 30036 Caselle di S. Maria di Sala (VE) Tel. 041 5731255 www.gioielleriadalmaso.com - email: oreficeria.dalmaso@gmail.com

ASSICURAZIONI - RISCOSSIONE BOLLI AUTO Dal lunedì al venerdì: 8.30-12.30 e 15.30-19.30 / sabato: 9.30 – 12.30 Via Cavin di Sala, 65 – 30036 S. Maria di Sala (VE) Tel. 041/487453 – Tel/Fax 041/487871 – E-mail: agenzia.ducale@libero.it


12

Settima prova d’autunno a S. Maria di Sala nel trofeo FPT con campioni mondiali Il trofeo FPT industrie ha riscosso ampi consensi: il circuito marcia galoppando verso il gran finale con la settima prova e i numeri favorevoli al movimento. Ha visto la partecipazione di 300 biker e con sempre le giovanili in prima fila. Sfiorata quota 100 minibiker, vera linfa del movimento. Tanto il pubblico che faceva da cornice ai 6 km del circuito ricavato nella campagna salese, tanti i personaggi di spicco con madrina della corsa l’Olimpionica Paola Pezzo, accompagnata dal fido Rosola con il figlio Kevin, lo staff della cicli Olympia presente con i nuovi modelli reduci dal successo della fiera di Padova, presente ad una “prima”il campione del mondo Master Fabio Zampese. Ad aprire la manifestazione le giovani leve con i sempre verdi M5-M6. A fare gli onori di casa il “patron” Piccolo e la sig.ra Nadia dell’FPT. Presenti i rappresentanti del ciclismo con il presidente Olia, i consiglieri regionali e provinciali con Lino Manente in prima fila, in

La seconda partenza con gli Open ha visto la partenza del campione del mondo Zampese, dell’azzurro Casagrande, reduce dal titolo europeo a Squadre conquistato a Mosca, e gli atleti “casalinghi” con Mariuzzo, e Luca Kogler che mostra una classe cristallina, vincendo alla grande la sua categoria. Il successo assoluto và a Nicola Dalto, della Padovana cicli Olympia, alla sua 167ª vittoria di carriera, la quarta stagionale. Ora ci si prepara per il gran finale nella barchessa di villa Farsetti. rappresentanza del gs. Robegano dove militava il giovane Nicola Pirolo, al quale è stato dedicato il 3° memorial. Sicuramente la parte cruciale della manifestazione è vissuta sul duello femminile dove era impegnata la campionessa Olimpica Paola Pezzo e la “nostra” lagunare Giovanna Troldi. Nel finale la classe e l’esperienza della campionessa scaligera ha messo a segno un allungo secco e deciso e ci ha fatto rivivere vecchi ricordi.

Luciano Martellozzo

In alto a sx: l’arrivo di Paola Pezzo e a dx di Kolgler. In basso a ss: Paola Pezzo con Luciano martellazzo a dx Zampese.

Il moto club CCMOTORDAY accelera sulla solidarietà Il moto club CCMOTORDAY di Venezia (associazione che raccoglie appassionati della moto appartenenti all’Arma dei Carabinieri e simpatizzanti) guidati dal patron Marco Milan, cittadino di S. Maria di Sala, nel mese scorso ha organizzato la cena sociale alla quale hanno partecipato 65 soci. Tra le varie attività del moto club spicca quella relativa alla solidarietà. Infatti sono stati ospiti dell’Associazione Granello di Senapa di Ponzano che si occupa delle problematiche familiari condividendo esperienze e momenti comunitari tra tutti i componenti delle famiglie aderenti. I bambini per tre ore si sono divertiti salendo sui bolidi e ricevendo dai piloti delle indicazioni, del materiale didattico/ludico, ma anche degli

strumenti musicali per creare all’interno della casa un piccolo laboratorio musicale. Il tutto si è concluso con una bella castagnata. Una bella attività che ha portato il sorriso a diversi ragazzi e alle loro famiglie. Iniziative come questa non sono nuove per il club di Marco Milan che oltre a promuovere il motociclismo in ogni sua forma cerca di aiutare chi è meno fortunato. Il prossimo appuntamento è in prossimità del Natale con la cena natalizia e il 4° Motobabbo di sezione per i Bimbi della Fondazione Mater Domini di Marghera. Complimenti e auguri per la vostra attività sociale e umana e per la generosa sensibilità verso i più deboli.

I piloti del moto club CCMOTORDAY con i bambini dell’Ass. Granello di Senapa di Ponzano

telefono: 041 5780158 fax: 041 5780668 email: info@bortolato.eu web: www.bortolato.eu

Via Cavin Caselle 191 - Caselle di S. Maria di Sala (Ve) - Cell. 328 6599022 P.IVA 04012410272 - SI RICEVE PER APPUNTAMENTO

BORTOLATO s.a.s. di Bortolato Onorino & C. via Rugoletto, 37 - 30036 Veternigo di S. Maria di Sala (VE)


Rubriche

Prigioni dorate

a cura della dott.ssa Vallj Vecchiato psicologa e psicoterapeuta

Paolo arriva da me perché sta ancora male per la morte della mamma avvenuta 4 anni prima. È un ragazzo di 26 anni, logorroico che si lamenta di tutto e di tutti: si lamenta del padre perché, ex alcolista, è disoccupato e non si da molto da fare a cercare lavoro; si lamenta della sorella perché perde il tempo a cercare di fare la giornalista e va con troppi ragazzi; si lamenta degli amici perché passano le sere a divertirsi e non pensano al futuro; si lamenta del lavoro perché potrebbe fare di più ma i proprietari non sono organizzati e quindi lui perde solo tempo; si sente impedito nei suoi progetti perché, invece di essere il padre a portare a casa lo stipendio, è lui a dover dare i soldi per sostenere le spese della famiglia. Dopo la morte della madre Paolo lasciò gli studi universitari e cominciò a lavorare part time nella libreria dove lavorava la mamma. Da allora il resto della giornata lo passa davanti alla televisione mentre il fine settimana lo trascorre con la fidanzata che frequenta da 6 anni. È molto riconoscente a Lara perché gli è stata molto vicina durante la malattia della madre e anche dopo la sua morte. I suoi progetti attuali sono di risparmiare il più possibile per arredare la casa che i genitori di Lara le hanno comperato, andare a vivere con lei, sposarsi e a 34 anni avere 2 figli. Paolo parlava con un tono di voce alto ma monotono ed era difficile per me “sentire” se provava rabbia o tristezza quando parlava della morte della madre; se sentiva rabbia, delusione o gioia per il padre che da un anno non toccava più una goccia di alcool; se era invidia o noia cenare tutte le sere a casa alle 19,30 e poi guardare la tv pensando che i pochi amici rimasti erano fuori a divertirsi. Paolo non mi lasciava molto spazio per intervenire

nei suoi racconti e lamenti ma ogni tanto io riuscivo a far nascere in lui qualche dubbio sulle sue sentenze e certezze o sulle emozioni che diceva di vivere. Le lamentele cominciarono ad arrivare anche per Lara: “È gelosa e non posso parlare con nessuna ragazza, è poco affettuosa e non risponde subito alle decine di sms che le mando tutti i giorni, si offende perché voglio fare una settimana di vacanza con i miei amici”. La casa di Lara cominciava ad essere pronta. Paolo, Lara e il papà di lei per più di un mese passarono i fine settimana ad imbiancarla perché a breve sarebbero arrivati tutti i mobili. I progetti di Paolo si stavano per realizzare e le lamentele per la fidanzata passarono in secondo piano. Quando la casa fu pronta, Lara disse a Paolo che non se la sentiva di andare ad abitare con lui e che aveva bisogno di stare un po’ da sola; diede a Paolo i soldi dei mobili e non si fece più sentire. A Paolo crollarono tutte le certezze e sicurezze ma nello stesso tempo, in quella dichiarazione, percepì un senso di libertà. Proprio questo spiraglio di libertà lo fece desistere dal correre da Lara ogni qualvolta ne sentiva la mancanza. Nei mesi successivi spesso Paolo portò nei nostri incontri la sofferenza per quell’abbandono ma sempre finiva per parlare “dell’abbandono” della madre tanto che a volte non si capiva di quale delle due donne stesse parlando. La morte della mamma, Paolo, l’aveva vissuta come “abbandono” e in Lara aveva trovato la sostituzione di quella figura che lui non accettava di aver perso. Ora quel dolore si sentiva in grado di affrontarlo e quello spiraglio di libertà gli dava la certezza che poteva accettare la “morte” per andare incontro alla vita.

Macelleria GALLO PLINIO Q ua l i tà c o n v e n i e n za e t r a d i z i on e offe rte sp ec i ali o g n i m ese

S. Maria di Sala (VE) Via Cavin di Sala, 34-36 Tel. 041.486005

13

Responsabilità per chi guida

a cura di Mario Garippo

Chi commette violazioni durante la circolazione, è soggetto alle seguenti responsabilità tra loro indipendenti: Amministrativa, Civile e Penale. La responsabilità amministrativa consiste nell’obbligo di pagare le multe. La responsabilità civile, consiste nell’obbligo di risarcire i danni (di qualsiasi entità) causati a terzi; alle persone – alle cose e animali,è indipendente dalla responsabilità penale e amministrativa. La responsabilità civile, grava sul conducente e sul proprietario del veicolo, non grava sul proprietario quando si può dimostrare che la circolazione è avvenuta a sua insaputa o contro la sua volontà (ad esempio furto del veicolo) o nel caso di utilizzo improprio. Chi è civilmente obbligato a risarcire i danni provocati da un sinistro stradale, può accordarsi con il danneggiato circa l’entità del risarcimento; può far riparare il proprio veicolo. Nella trattativa può farsi assistere da un consulente di infortunistica stradale; non è tenuto a chiedere l’intervento della polizia, se non vi sono danni alle persone. La responsabilità penale sorge se si violano norme del codice penale, qualora il sinistro provochi lesioni gravi alle persone e in caso di omicidio colposo.

F.B.F. Impianti s.r.l. CONDIZIONAMENTO RISCALDAMENTO IMPIANTI ELETTRICI Santa Maria di Sala (VE) Tel. 041486081 - Fax. 041 486928

La responsabilità penale è esclusa, quando: - vi siano danni involontari alle sole cose; - il fatto non sia considerato reato; - il fatto dipende da cause di forza maggiore. Chi è penalmente e civilmente responsabile è soggetto: - alle pene previste dal codice penale, - alle sanzioni del C.d.S. può incorrere nella sospensione, revisione o revoca della patente, è tenuto al risarcimento dei danni. L’assicurazione obbligatoria per legge (R.C.A.) copre in sede di responsabilità civile ed entro i massimali, i danni di qualsiasi entità arrecati a terzi, (persone cose e animali). La polizza copre la responsabilità civile gravante sul conducente e sul proprietario del veicolo. L’assicurazione (R.C.A.) è valida anche per incidenti avvenuti nei paesi della Comunità Europea. La carta verde è obbligatoria nei paesi extracomunitari. È vietato utilizzare il veicolo privo di assicurazione sulle strade pubbliche, se si circola o si lascia il veicolo in sosta sulle strade pubbliche con assicurazione scaduta, si incorre in una sanzione amministrativa pecuniaria e può esserci anche la confisca del veicolo.

Via L. Einaudi, 2/b 30030 Caltana di S.M. di Sala (VE) tel. e fax 0415732037 Via Cici 17/2 30038 Spinea (VE) tel. 041997271 fax 041995550 email: chinellato.favaretto@libero.it


Bronchite

14

a cura del dott. Luigi Cazzaro

La bronchite è una patologia di tipo infiammatorio che va a colpire i bronchi e può essere di tipo acuto o cronico. La bronchite acuta è quella che colpisce più frequentemente la popolazione e che ha tempi di guarigione decisamente brevi anche se la tosse può continuare per qualche settimana. La forma cronica, invece, si ha quando l’infiammazione continua per almeno tre mesi all’anno in un periodo continuativo di due anni e compromette tutto l’albero bronchiale provocando una riduzione della funzionalità polmonare. La bronchite acuta è prevalentemente provocata da infezioni virali anche se spesso capita ci siano delle sovrainfezioni batteriche che complicano il quadro e richiedono l’impiego di antibiotici. La bronchite cronica, invece, è provocata dal persistere dell’infiammazione che porta ad un ispessimento delle pareti dei bronchi ed è causata principalmente del fumo di sigaretta, anche se possono contribuire l’inquinamento atmosferico, gli ambienti lavorativi poco salubri e anche il reflusso gastroesofageo. La sintomatologia che si presenta nelle due forme di bronchite è simile e caratterizzata essenzialmente da tosse, produzione di catarro, difficoltà del respiro, stanchezza, dolore al petto, febbre e brividi. Ricordiamoci che nelle forme acuta generalmente non ci sono preoccupazioni particolari e che la patologia si risolve senza strascichi in qualche giorno. Sicuramente nel caso della bronchite cronica il quadro è più problematico perché la produzione di catarro è più abbondante e l’infiammazione persistente può ridurre la funzione respiratoria e può complicarsi con l’enfisema oppure trasformarsi in bronchite cronica ostruttiva con peggio-

ramento della qualità di vita. La terapia della bronchite acuta si basa essenzialmente sul controllo dei sintomi e normalmente sono sufficienti pochi giorni di riposo con una buona idratazione e l’assunzione di farmaci calmanti della tosse e antipiretici in caso di febbre. L’uso degli antibiotici è limitato a condizioni particolari e in caso di sovrainfezione batterica. Nel caso della bronchite cronica, invece, la cura principale è sicuramente l’astensione dal fumo con una buona idratazione e l’assunzione di fluidificanti del muco per aerosol o per via orale. Anche in questo caso l’uso degli antibiotici è indicato nei casi più impegnativi.

lauree Il 9 luglio 2012, Alice Wang si è laureata al Ca’ Foscari, nella sede di Treviso, in Commercio Estero ricevendo 110 e lode. Congratulazioni dalla mamma Elisabetta, dal papà Francesco, dal fidanzato Mirko e dagli amici e parenti.

LETTERE

Un orto comunale in ogni frazione Vorrei avanzare una proposta che in questi tempi di crisi potrebbe unire l’utile al dilettevole specialmente per le persone che hanno bisogno e/o ne hanno la passione ma non hanno lo spazio: creare l’orto comunale, utilizzando terreni incolti, magari uno per ogni paese del comune. Ho letto un articolo relativo all’argomento che ne parla in maniera semplice ma motivata: Un orto comunale per anziani e disoccupati a Pieve di Soligo. Un’area agricola o incolta di proprietà del comune da destinare ad anziani, cassintegrati, disoccupati o bisognosi affinché la trasformino in orto urbano. È la proposta che l’associazione culturale “Democrazia” formula alla giunta Sforza in risposta alla crisi economica e sociale. “L’orto urbano può rappresentare un ottimo sostegno per le persone escluse, anche temporaneamente, dall’attività lavorativa, costituendo una fonte integrativa - spiega il presidente Gianni Lorenzetto - Allo

stesso tempo, l’orto, preferibilmente biologico, può stimolare l’aggregazione dei cittadini, liberandoli dallo stress, causa di enormi danni fisici ed economici sotto il profilo sociale, sensibilizzandoli anche ad una maggiore attenzione all’alimentazione”. L’orto urbano, inoltre, potrebbe avere una funzione educativa, facendo visitare i terreni agricoli alle scuole e permettendo agli alunni di imparare a coltivarli, seguendo l’esperienza dei loro genitori o dei loro nonni. Gli orti urbani, inoltre, favoriscono il contatto con la madre terra - chiude Gianni Lorenzetto - sensibilizzano ad unamaggiore attenzione all’alimentazione e sono, infine, uno strumento per combattere il degrado ambientale, in quanto si utilizzano terreni lasciati incolti e in stato di abbandono. Mai dimenticare che l’elemento terra sfama generazioni di persone’. Vorrei che non fosse scartata l’idea, ma considerata una sana e motivata proposta. Daniela Barizza

Il 5 ottobre 2012 Davide Pavan ha conseguito la laurea magistrale in Scienze Statistiche presso l’Università degli Studi di Padova. Si congratulano con il neo dottore il papà Luciano, la mamma Paola, la sorella Martina, la fidanzata Monica, i parenti e gli amici.

Il giorno 15 ottobre, presso l’Università di Padova, Gallo Samantha ha conseguito la laurea magistrale in “Economia e Direzione Aziendale” discutendo la tesi “I contratti della pubblicità”. A Samantha tantissimi auguri da tutti coloro che le vogliono bene che le augurano anche tante soddisfazioni per la sua grande occasione sportiva.

DAL 1982 AUTOMOBILI PER PASSIONE - Vendita Nuovo, Km 0 e multi marche - Vendita semestrale e usato garantito - Installazione impianti a GPL - Noleggio Auto

- Revisione - Elettrauto - Assistenza officina - Gommista

Via Cavin di Sala 72/A Mirano (Ve) - Tel. 041 5701190

www.autorombo.com

Lavanderia Self Service Caselle di S. Maria di Sala Piazzetta Aldo Moro 1

Villanova di Camposampiero Piazza Mercato 38


years anniv.

15

Rosa e Rino Beggiora hanno festeggiato il 21 ottobre 2012 nella chiesa di Caltana le loro nozze d’oro. Un mondo di auguri dai fratelli, dalle figlie e dai generi, e dai nipoti e pronipoti.

Il 7 marzo 2012 è nato Nicolò Vanin. Grande gioia per i genitori Samanta e Andrea. Un saluto grande dai nonni Vittoria e Plinio, Patrizia Alan e dai bisnonni e prozii.

Il 3 Maggio 2012 è nato Enrico Brazzolotto. Felicitazioni alla mamma Eva, a papà Carlo, ai nonni Rosa, Mara e Flavio, alla zia Alice, ai parenti ed amici.

Il 25 ottobre hanno festeggiato le nozze d’oro Amorino Groppo e Francesca Bustreo. Un mondo di bene dal nipote Gilberto, dai figli Michela, Miledi, Rubens con Alessia e Luca.

Il giorno 28 settembre, Elisa Carraro e Umberto Zamengo hanno festeggiato 55 anni di Matrimonio. Tantissimi auguri dalle figlie Michela con Maurizio, Maria con Luciano e dai nipoti Lorenzo, Erika, Davide, Nicola, Elena con Jacopo.

Il 20 novembre Anita Vedovato spegne la sua prima candelina. Tanti auguri dal papà Michele, dalla mamma Marina, dalle sorelline Ilenia e Martina e da tutti i nonni.

Il 7 Ottobre 2012 Natalina Gottardo e Giuseppe Zamengo hanno festeggiato le nozze d’oro, nella chiesa di Veternigo dove si sono sposati, assieme ai figli Antonella con Giuseppe, Raffaele con Roberta e Nicoletta con Marco, i quattro nipoti, parenti e amici.

Il 31 ottobre hanno festeggiato il 25 di matrimonio Michela Zamengo e Maurizio. Auguri.

Il 31 agosto 2012 ha compiuto 80 anni Primo Bozza. Tanti auguri dalla moglie Teresina, dalle figlie, generi e nipoti.

SPARITA LA GATTA LUNA Il 6 ottobre, in via Vallotto a Sant’Angelo, è sparita la nostra gatta, molto bella, di razza, di nome Luna, dotata di microchip. Per info siamo disposti ad offrire un compenso. Cell. 342-7247222.

BEAUTY IDENTITY

0 4 1 / 5 7 3 1 8 9 9

Via Cavin Caselle, 123/C - S. Maria di Sala (VE) - Tel 041.5730718

SOLARIUM

Il 30 settembre hanno festeggiato le nozze d’oro Tiziano Brazzoduro e Carla Pistollato attorniati dai loro figli, nuore e nipoti. Felicitazioni vivissime.

ESTETICA

Il 15 maggio 2012 è nata Giorgia Favaro. Il papà Luca, la mamma Lucia Angela e i nonni Sergio e Angela Favaro danno un felice benvenuto alla nuova arrivata.

PARRUCCHIERI

Laura e Giulia Pavan il 6 settembre hanno spento la loro prima candelina. Tantissimi auguri dal papà Denis, dalla mamma Silvia, dai nonni e dagli zii.

via marinoni, 29 caltana di s. maria di sala (VE) 30030 dario@dariobeautyidentity.it - www.dariobeautyidentity.it


16

Attorano al Santuario di Arco in mostra i mercatini di natale Gente Salese propone per il 9 dicembre la consueta gita di fine anno con destinazione ARCO, suggestivo borgo storico situato all’estremità nord del Lago di Garda. La Santa Messa sarà celebrata presso il Santuario francescano della Madonna delle Grazie. Frati Francescani Minori. Il complesso conventuale sorse a partire dal 1483 in una zona climatica privilegiata da un microclima di tipo mediterraneo, a 4 km dal lago di Garda. Con le soppressioni napoleoniche (1810) il Convento venne chiuso e i suoi arredi venduti. I Frati ritornarono nel 1815 e restaurarono il Convento nel 1858. La prima guerra mondiale e il terremoto del 1976 provocarono ingenti danni che richiesero sostanziali restauri. La Chiesa in stile neoclassico è a una sola navata con un armonico altare maggiore, preceduto da una cancellata in ferro battuto, e ospita la statua miracolosa, in legno dorato e colorato, della Vergine seduta in trono con il volto chino in adorazione del Bambino. Gli affreschi e la Via Crucis sono di Pino Casarini (1938). In alcuni ambienti del Convento sono raccolti gli ex-voto ed è stato allestito il Museo Missionario con porcellane cinesi, vasellame precolombiano e altri oggetti provenienti dall’attività missionaria dei Francescani in Cina e in Bolivia. Arco è situata all’apice nord del lago di Garda. Da un lato Arco si affaccia sul lago e dall’altro è protetta dalle montagne. È rinomata come località di riposo e cure, grazie al clima mite, all’aria pulita e salubre e alla posizione panoramica sul Lago. L’Arciduca Alberto d’Asburgo realizzò ad Arco la propria residenza invernale, la Vil-

DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE: Associazione Culturale Gente Salese Via dei Tigli 10 - 30036 S. Maria di Sala Ve Tel. 041 486369 E-mail. redazione@gentesalese.com www.gentesalese.com DIRETTORE RESPONSABILE Graziano Busatto PRESIDENTE Liliana dal Lago ART DIRECTOR Manuel Rigo TIPOGRAFIA Grafiche Quattro Santa Maria di Sala (VE) Registraz. Tribunale di Venezia n° 770 - 17 gen 1984

la Arciducale, circondata da un parco lussureggiante. Gli Asburgo ornarono la città con parchi e giardini, eleganti ville liberty e bellissimi palazzi. Il Castello di Arco, una delle fortezze medievali più belle e suggestive di tutto l’arco alpino, fu costruito dai conti d’Arco sulla cima di una torre rocciosa, che domina la piana del fiume Sarca e offre un panorama di indiscutibile fascino.

SIAMO PRESENTI NEI MERCATI DI: lunedì: Mirano (Ve) - Mogliano (Tv) martedì: Pianiga (Ve) - Marghera (Ve) mercoledì: Maerne (Ve) - Villorba (Tv) giovedì: Noale (Ve) - Istrana (Tv) venerdì: Martellago (Ve) - Silea (Tv) sabato: Fiesso d’Artico (Ve) - Vedelago (Tv) domenica: Camisano Vicentino (Vi) CON ASSORTIMENTO DI:

GASTRONOMIA - ROSTICCERIA FRIGGITORIA DAL 1964 STIGLIANO DI S. MARIA DI SALA (VE) Via Fracasso 22 Cell. 335 6327747 / Fax 041 2430815 E-mail: anticafattoria@vodafone.it

Via A. Gramsci, 58 Mirano (Ve) Tel. 041-432946 Via Firenze, 34 S. Maria di Sala (Ve) Tel. 041.5760382

Punto Vendita

Via Firenze, 34 S. Maria di Sala (Ve) Tel. 041 5760382

Nuova apertura: Piazza Rosselli SPINEA (VE) Tel 041 994769

Via A. Gramsci, 58 Mirano (Ve) Tel. 041-432946 Crazy Sun di Barbara e Fabiana Via Don Gallerani, 2 - Caltana (VE) - Tel. 041.5732508 Via Firenze, 34 S. Maria di Sala (Ve) Tel. 041.5760382

Bernardi

Onoranze Funebri Via Desman, 139 S. Angelo di S. M. di Sala - tel. 041.487341

Lunedì: 15.30 - 19.30. Da martedì a venerdì: 9.30-12.30 e 15.30-19.30 Sabato: 9.30-13.00 e 15.30-20.00 Dal 7 ottobre tutte le domeniche: 10.00 - 13.00 e 15.30 - 19.30

GS Ottobre 2012  

Gente Salese Ottobre 2012

Advertisement