Page 1

GENTE SALESE - MENSILE DI ATTUALITÀ, CULTURA E INFORMAZIONE

N° 11 - ANNO XXIX - NOVEMBRE 2012

GENTE SALESE

11 L’ATTESA DEL NATALE

NOVEMBRE 2012

5

CARETTA

Delibere contestate per il concerto in villa

9

ROMANZO

Luca Novello e il suo libro

10

ASS. “LESINA” Ottimo raccordo


intro. 2

Natale: perché l’uomo rinasca Di questi tempi non sono molte le buone notizie. La lettura dei giornali è quasi ogni giorno deprimente; dalla radio e dalla televisione ci sono offerti spesso motivi di profondo sconforto. Qualche volta si ha l’impressione di vivere in un mondo che si stia sgretolando e non trovi punti di riferimento affidabili per avviare una qualche ripresa. Si è allora tentati di usare, per descrivere la situazione, la parola “rovina”, che possiamo ascoltare nella prima lettura della messa del giorno di natale, dalla profezia di Isaia:le “rovine di Gerusalemme” possono ben rappresentare la società in cui viviamo, soprattutto in rapporto agli ideali e ai valori sempre più minati. A questo punto qualcuno potrebbe chiedere: ma che cosa centra questa premessa col Natale? C’entra, perché, in mezzo a questo squallore il Natale è l’unica “buona notizia”. La parola di Dio, che ci ha parlato di “rovine”, ci dice anche che queste “rovine” possono ricominciare a sperare: “prorompete insieme in canti di gioia, rovine di Gerusalemme, perché il Signore ha consolato il suo popolo” (Is. 52,9). Dal momento che il Verbo di Dio “cioè la parola, il pensiero del Padre” si è fatto uomo ed è venuto ad abitare in mezzo a noi, la nostra ragione può essere da se stessa, dalle sue deviazioni e dalle sue intemperanze. E’ lui la luce vera, quella che illumina ogni uomo. A quanti credono nel suo nome è

dato di sottrarsi davvero a tutte le tirannie: alla tirannia delle prepotenze politiche, dei condizionamenti psicologici e sociali, delle passioni accecanti. Il Bambino che a Natale contempliamo silenzioso nell’umiltà di una stalla,un giorno pronuncerà su questo argomento una frase decisiva: “se rimanete fedeli alla mia parola … conoscerete la verità e la verità vi farà liberi” (Gv. 8,31-32). Dal presepe risuona dunque un annuncio che è ancora capace di ridonare pace, gioia, speranza anche ai nostri tempi inquieti. Perciò di qui, dal Natale, dall’Unigenito del Padre che è entrato una volta per tutte nella nostra storia, si può e si deve ripartire a lavorare perché l’uomo rinasca. A chi oggi, toccato dalla grazia di questo giorno, si propone di fare personalmente qualcosa per portare un po’ di rimedio alle “rovine” del mondo e per alleviare qualcuna delle angosce dei suoi fratelli, quanto bene possiamo fare anche nel nostro piccolo. Ma l’opera più benedetta e necessaria, cui dobbiamo tutti pensare, è quella della “nuova evangelizzazione”: è quella cioè di far conoscere e riconoscere a tutti come Redentore e Signore il bambino nato a Betlemme, perché, come dice la parola di Dio, “in nessun altro c’è salvezza; non c’è infatti altro nome dato agli uomini sotto il cielo nel quale è stabilito che possiamo essere salvati” (At.4,12). Accogliamo, dunque, la grazia del Nata-

Particolari del presepio di Renato Brazzolotto

le, per riscoprire il senso alto della nostra dignità umana e cristiana, facciamo pulizia nella nostra coscienza, testimoniamo nella vita la coerenza del nostro agire, così da meritarci la fiducia. Con ogni augurio, buon Natale Don Pietro parroco di Sant’Angelo

SOLUX srl INSTALLAZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI CHIAVI IN MANO

ASSICURAZIONI

Agenzia

Via Pioga, 1 - 30030 Caltana di S. Maria di Sala (VE) Tel. 041/5760118 - Fax 041/5760148 E-mail: info@soluxsrl.it - web: www.soluxsrl.it

• • • • • • • •

COSTRUZIONE, VENDITA, LOCAZIONE BENI MOBILI ED IMMOBILI TRASPORTO IN CONTO TERZI TRASPORTO E SMALTIMENTO RIFIUTI IN IMPIANTI AUTORIZZATI SCAVI E DEMOLIZIONI EDILI PULIZIA ED ESPURGO POZZI NERI, DISINTASAMENTO TUBAZ. AD ALTA PRESS. BONIFICHE AMBIENTALI E RIMOZIONE COPERTURE IN CEMENTO AMIANTO COSTRUZIONE IMPIANTI DI SCARICO FOGNATURE E MANUTENZIONE NOLO CASSONI SCARRABILI E BOX SERVIZI IGIENICI PER MANIFESTAZIONI

GRUPPO BOLZONELLA Via Ariosto 2 - 30036 Santa Maria di Sala (Ve) tel. 041 5780386 fax. 041 5780989 - Email. bolzonella.group@tiscalinet.it www.bolzonellagroup.com

Sconti per la vs. Auto, la vs. Abitazione e per la vs. Sicurezza a tutti i possessori della carta

Via Caltana, 67 - Caltana di S. Maria di Sala (VE) Tel. 041.5730635 - Fax 041.5739560 assipiu@gmail.com Subagenzia presso Agenzia Ducale Pratiche Auto E Amministrative V. Cavin Di Sala, 65 -30036 Santa Maria Di Sala


3

Le trasformazioni dei fabbricati in zona impropria rischiano di fare un flop per i costi troppo elevati. Lista Salese aveva ripetutamente chiesto all’amministrazione comunale di portare in Consiglio l’esame delle osservazioni alle delibere consiliari del 21.03.2012 che avevano individuato le “attività produttive esistenti in zona impropria” ed i “ fabbricati non più funzionali alle esigenze della azienda agricola e/o alla gestione del fondo”. Con l’esame delle osservazioni si conclude, in effetti, l’iter burocratico della seconda fase del Piano degli Interventi. Finalmente i provvedimenti, già osteggiati in primavera dalle allora opposizioni, sono giunti in Consiglio Comunale che li ha approvati (usciti Merlo e Semenzato – contraria Civica Insieme ) unitamente ai termini della perequazione da applicare alla nuova cubatura autorizzata. L’amministrazione ha previsto di far pagare alle trasformazioni dei fabbricati agricoli 10 euro/mc per gli interventi fino a 600 mc. e 20 euro/mc. per i metri cubi eccedenti i 600 e fino ai 1.200. Lista Salese ha presentato, a questo proposito, una mozione urgente per chiedere la riduzione di questi diritti che sommati agli oneri di urbanizzazione ed alle spese di progettazioni ecc. renderebbero le operazioni di trasformazioni troppo onerose. Si rischia di “non raggiungere gli obbiettivi di recupero edilizio/ ambientale e di sviluppo economico che il provvedimento si propone quale volano per l’aiuto

Civica Insieme interroga il Sindaco sull’acquisto di un appartamento per l’emergenza a bitativa Giuseppe Rodighiero, capo-

PAGOTTO di Pagotto Sandro & Co. snc

del superamento della grave crisi economica ed occupazionale che attanaglia soprattutto le imprese artigiane del territorio.

Per questo Lista Salese propone per gli interventi con volume inferiore a 600 mc nessun onere aggiuntivo; per gli interventi superiori a 600 mc. fino ad un massimo di 1.200 mc. nessun onere per i primi 600 mc. e 10,00 euro/ mc. per il volume superiore.” La mozione è stata bocciata (3 si 13 no) per motivi di equità ha detto il sindaco che ha proposto delle argomentazioni basate esclusivamente su teoriche valutazioni economiche. Non ha, però, considerato il sindaco che non si parla di lotti in zone urbanizzate facilmente alienabili ma del recupero di edifici spesso in stato di degra-

do, annessi ad abitazioni con accessi spesso condivisi e recuperati per lo più ad uso di famigliari. Contrario alla delibera si è espresso il capogruppo di Civica insieme Rodghiero ritenendo che fosse più logico elaborare organicamente un Piano degli Interventi nel suo complesso prima di affrontare le singole problematiche. Rodighiero si aspettava un segnale di discontinuità con la precedente amministrazione che non è arrivato ed ha auspicato un confronto con i cittadini per ridisegnare una pianificazione in senso ambientalista dello sviluppo.

Attenzione ai raggiri e truffe La crisi economica ha inasprito i problemi e ridotto le condizioni di sicurezza nei nostri territori. Soprattutto sta venendo fuori con forza questo tipo di problematica grave che subisce un’accentuazione verso le categorie più deboli e più bersagliate come gli anziani. Soprattutto nel periodo natalizio vengono registrati furti e raggiri un po’ ovunque. Attraverso questo giornale vogliamo mettere in guardia i cittadini di S. Maria di Sala di non lasciarsi abbindolare da chi viene per le case con qualsiasi scusa: non aprite a nessuno che non conoscete.

In questi giorni alcuni nostri lettori ci hanno informato di aver avuto richieste, non si sa bene da quali organizzazioni, di offerte per attività sociali. La raccomandazione che facciamo è di non fidarsi di sconosciuti e di non dare soldi a nessuno anche se dicono di avere l’autorizzazione del Comune o di chi sa quale altro ente. Nessuno è autorizzato a venire per le case a raccogliere fondi o mandato dalle banche o dalle poste per sostituire documenti o meglio ancora banconote. Chi vuole compiere un gesto di solidarietà lo faccia direttamente

gruppo di Civica Insieme, ha presentato una interrogazione relativamente all’acquisto da parte della amministrazione comunale di un appartamento in Via Gallerani a Caltana da destinare a nuclei famigliari in difficoltà. Specificatamente Rodighiero ha chiesto su che base l’amministrazione ha ritenuto congruo il prezzo con-

cordato col venditore. L’amministrazione ha risposto che il prezzo concordato di 122.000 euro è stato ritenuto congruo dall’Ufficio Tecnico comunale e che l’immobile presenta caratteristiche che possono soddisfare le condizioni di emergenza abitativa con particolare riferimento alle persone portatrici di handicap.

COSTRUZIONI EDILI CIVILI, INDUSTRIALI E RESTAURI Via Zinalbo 59 - 30036 Santa Maria di Sala - Venezia Tel./fax 041 5730308 - e-mail: edilpagotto@virgilio.it

o tramite la Caritas, o le parrocchie od altre organizzazioni benefiche conosciute e che trovate nei luoghi pubblici. Diffidate da chi viene per le case. Certe visite di personaggi sconosciuti segnalateli all’autorità di polizia.

· Prodotti per animali d’affezione e da cortile · Specialità per giardinaggio e agricoltura · Vendita, noleggio e assistenza macchine per il giardinaggio 30030 CALTANA (VE) - Via Marinoni, 15 - Tel. 041.5731651 Fax 041.5739845 E-mail: agrariaalmolino@libero.it


4

Sulle aree di sviluppo di Via Caltana e di Via Gaffarello la maggioranza rinvia la decisione al prossimo bilancio La seduta del consiglio comunale del 26 novembre ha visto la Lista Salese incalzare la maggioranza con diverse interrogazioni su vari temi. La prima interrogazione, presentate dal capogruppo di Lista Salese Paolo Bertoldo riguardava le aree di sviluppo prioritario di Via Caltana a Caltana e di Via Gaffarello a Santa Maria di Sala. Su queste aree individuate dal PAT approvato nel 2010 l’amministrazione Bertolodo ha investito molta della sua progettualità e l’allora sindaco Paolo Bertoldo si era molto speso per trovare un accordo con i privati per la realizzazione dei progetti. Lo schema dell’accordo di Caltana (approvato dal C.C. il 30.07.2010) interessa un’area di 33.500 mq. prospiciente via Caltana fra il cimitero e Via Filzi. Area che potrebbe essere utilizzata per 7.300 mq. per insediamenti commerciali (2.000 mq. di area coperta per due piani ed il rimanente a servizi e parcheggio, fondamentalmente un medio supermercato di quartiere). Altri 9000 mq. potrebbero avere un uso residenziale potendo sviluppare 5.640 mc. (in pratica sei lotti per altrettante abitazioni bifamiliari). 17.100 mq. verrebbero, invece, ceduti dai privati al Comune assieme ad opere per un ulteriore controvalore di 31.000 euro.

Questa nuova area comunale potrebbe essere destinata a verde pubblico, a servizi o secondo le intenzioni dell’ex giunta Bertoldo a nuovo polo sportivo ad uso della Frazione. L’accordo perequativo di Santa Maria di Sala (approvato in via preliminare dal C.C. Il 3.02.2009) interessa, invece, un’area compresa fra Via Gaffarello est e la Noalese di 98.734 mq. di cui 80.461 compresi negli accordi di programma per la realizzazione della nuova scuola media (per circa 4,5 milioni di euro), mq. 15.000 per la perequazione ambientale e mq. 3.273 utilizzati per la viabilità connessa all’intervento. L’area interna agli accordi di pro-

Agenti Generali: dott. Vito Stocco e rag. Roberta Degan

gramma è stata suddivisa, secondo gli accordi preliminari con i privati già approvati dal Consiglio Comunale in: area per attività commerciali per 50.700 mq. con un indice massimo di copertura del 40% (il ché significa la realizzazione di due fabbricati con superficie coperta totale di 19.800 mq.); 14.660 mq. destinati a servizi o a residenziale su cui si ipotizzava la realizzazione di una casa di riposo od un centro medico; un ulteriore area ad uso residenziale di 15.100 mq (con un indice di edificabilità dello 0,75% dove si prevedevano 12 lotti di c.a 1.000 mq. per edifici mono-bifamiliari. Gli accordi erano stati sostanzialmente definiti e l’iter burocratico

di Zanchin O. & Bertocco M. Via Caltana, 10/A - 30030 Caltana (VE) Tel. e Fax 041/5731603

ferro tondo per cementi armati profilati - tubi - lamiere - travi profilati speciali per serramenti accessori - raccorderia

Agenzia Generale Via Gramsci - Mirano (Ve) Tel. (041) 433333-4355788 Sub-Agenzia Via Guolo, 4 - Dolo (Ve) Tel. (041) 413666

concluso salvo che per il pronunciamento della commissione regionale Vas (che ora sembra non dovuto). Interventi fortemente osteggiati dalla allora opposizione Lega Nord, Per Crescere e Uniti per Santa Maria di Sala. Con le interrogazioni del 27 agosto Paolo Bertoldo ha sostanzialmente chiesto se: “è volontà della amministrazione comunale portare a compimento quanto previsto dagli accordi pubblico/privato” che abbiamo ricordato? Il sindaco ha risposto che: “il programma sul tema di questa amministrazione comunale è quello proposto al corpo elettorale e sottoposto all’attenzione del Consiglio Comunale il 23.05.2012” Consiglio comunale in cui si diceva: “Con il bilancio 2013 partiranno le dovute iniziative per reperire le risorse per la costruzione della nuova scuola”. Una risposta che potrebbe voler sottintendere che nel 2013 si darà il via agli accordi tanto osteggiati visto che altre fonti di finanziamento per la nuova scuola non si vedono. Bertoldo, nella sua replica, ha auspicato che l’amministrazione dia corso agli accordi che consentirebbero la realizzazione di nuovi servizi e della nuova scuola media e porterebbero sul territorio decine di milioni di investimento che visti i tempi non guasterebbero.

Tende:

AD ARCO, A CAPPOTTINA, FISSA, A BRACCI ESTENSIBILI PER ARREDAMENTO, GAZEBI PER GIARDINO, BOX AUTO, ZANZARIERE

Via Noalese, 167 Santa maria di sala (VE) Tel. 041.5730222 Fax 041.5730966


Deliberazioni contestate per il concerto: troppa superficialità e…costi elevati La Lista Salese, con due interrogazioni presentate il 27 settembre e l’8 novembre, ha chiesto chiarimenti all’amministrazione comunale in merito al concerto di Benedetta Caretta tenutosi in Villa Farsetti il 22 settembre scorso. Le domande chiedevano chiarimenti su chi ha organizzato la manifestazione; su che base è stata scelta la collaborazione di una società sportiva; quanto è costata la manifestazione; quante sono state le sponsorizzazioni da privati e a quanto ammontava il contributo pubblico ecc. Tutto questo perchè il consigliere Vanzetto ha trovato nella documentazione una certa superficialità e ha messo in dubbio la correttezza degli atti della Giunta. Vanzetto ha fatto una lunga cronistoria e ha detto che “il 14 settembre la giunta ha deliberato di organizzare il concerto con la collaborazione della A.S.D. Graticolato di S.Maria di Sala a cui dare un contributo fino ad un massimo di 5.000 euro. Lo stesso 14 settembre (quando si dice efficienza!) il dirigente ha determinato di liquidare all’A.S.D. Amatori Graticolato 2.500 euro quale acconto del contributo. Il 25 e 31 ottobre il dirigente del settore amministrativo, sulla base del consuntivo del concerto, ha determinato in 1004 euro il saldo del contributo da erogare all’A.S.D. Amatori Graticolato. Il buona sostanza - ha dedotto Vanzetto - la giunta ha deliberato di dare l’incarico di organizzare la manifestazione del 22 settembre 2012 all’ A.S.D. Graticolato e la dirigenza ha pagato all’A.S.D. Amatori graticolato di Santa Maria di Sala.” Vanzetto si è chiesto “come mai l’Amministrazione si sia rivolta ad una Associazione Sportiva fino a luglio 2012 presieduta dall’assessore allo sport e di cui è tuttora consigliere quando ci sono tante altre associazioni operanti sul territorio con altrettanta capacità operativa. Fra l’altro abbiamo attiva l’UNIONE GRUPPI SPORTIVI SALESI s.e.

Benedetta Caretta che da anni organizza e gestisce il Concorso Ippico e quindi sicuramente in grado di gestire la manifestazione canora in questione. Se questa società non era di gradimento si poteva optare anche per la Pro Loco Comunale che è sicuramente adatta e attrezzata per lo scopo.” Alla domanda relativa all’eventua-

“ Saranno contenti i cittadini di via del Do che da anni attendono la metanizzazione?” Avendo visto sulla stampa che il sindaco ha annunciato la sistemazione di Via Zeminianella, da Via Cognaro a Via Caltana, con asfaltatura ed allacciamenti alla rete gas metano, il capogruppo Bertoldo, ha chiesto chiarimenti perchè, da sindaco, si era adoperato con l’amministrazione comunale di Villanova, competente su mezzo sedime stradale, per avviare un progetto di collaborazione ma aveva ricevuto risposte negative poichè non interessata a mettere mani a quel tratto di strada. Bertoldo ha chiesto se Villanova avesse cambiato idea e con quali fondi avrebbe finanziato i lavori per la posa del gas e di asfaltatura. La risposta del

le contributo di terzi la risposta è stata che che il contributo di terzi è stato di 6.000 euro da Banca Mediolanum fatturato da A.S.D GRATICOLATO (si ribadisce Graticolato) e di 3.500 euro da “Non solo Sposi” fatturato dal Comune. “Qui la confusione è massima -ha commentato il consigliere- primo: perché se l’organizzazione è stata del Comune la principale sponsorizzazione è stata fatturata da A.S.D. GRATICOLATO? Secondo: il versamento degli organizzatori della manifestazione in Villa Farsetti di “Non Solo Sposi” è il pagamento del plateatico per i giorni di occupazione della Villa Farsetti come si legge dalla fattura prodotta. Questi 3.500 euro non sono, quindi, una sponsorizzazione ma sono soldi pubblici iscritti nel bilancio comunale e l’erogazione all’A.S.D. GRATICOLATO è un sindaco ha smentito il proclama apparso sul Gazzettino del 4 novembre in quanto, scrive il sindaco: “l’amministrazione comunale di Villanova di C. S. non ha risposto alla richiesta del 18 aprile (nota presentata dal sindaco Bertoldo); conseguentemente non è.. “seguita la redazione del relativo progetto definitivo....e quindi non sono state avviate le procedure per l’assegnazione dei lavori”. I lavori (se e quando saranno eseguiti) saranno sostenuti dalla società Enel-rete Gas – Gruppo F2i in base all’accordo contrattuale fra la società ed il comune stipulato il 19.03.2009. Peccato, ha replicato Paolo Bertoldo, che l’accordo, stipulato dalla sua amministrazione, prevedesse l’intervento di metanizzazione di Via Cavin Del Do. Ora prende atto dell’incomprensibile dirottamento dei fondi sulla meno abitata Via Zeminianella. Saranno contenti i cittadini di Via Cavin del Do che da anni attendono la programmata metanizzazione della via?

5

contributo pubblico. Se è così -ha proseguito Vanzetto- mi pare non vi sia ombra di dubbio che il contributo di 3.504 euro non poteva essere deliberato dagli assessori Miele e Semenzato entrambi consiglieri di due società del “Graticolato”; società che, assieme alla A.S.D. Amatori Graticolato, sono riconducibili ad un unico gruppo.” Relativamente ai costi indiretti sostenuti dal Comune l’amministrazione ha risposto che i costi indiretti non sono quantificabili in quanto rientrano nelle normali attività svolte dal personale dipendente. “Anche questa - ha commentato Vanzetto - è una risposta inaccettabile visto che ci viene data da imprenditori e manager che dovrebbero essere abituati a valutare i costi diretti ed indiretti di ogni operazione e soprattutto da amministratori comunali che hanno assicurato agli elettori di voler amministrare con “azioni trasparenti”. Io ho quantificato - ha proseguito Vanzetto – i costi per la preparazione logistica del palco, delle sedie, del prato ecc. e poi per lo smontaggio e l’assistenza durante il concerto in circa 4.000 euro. La manifestazione è quindi complessivamente costata non meno di 15.000 euro sostenuti per 6.000 euro da sponsorizzazione privata, 1.460 euro dai 146 spettatori paganti, 3.504 euro dai contributi pubblici e 4.000 euro di servizi prestati dai dipendenti comunali. Mi auguro -ha concluso Vanzetto- che anche i consiglieri di maggioranza prendano le distanze da questo modo di fare. Prego il Segretario Comunale di voler verificare la correttezza dell’iter deliberativo e dei comportamenti degli amministratori e se confermato il supposto conflitto di interessi di compiere tutti gli atti che il suo ufficio gli impone a salvaguardia della legalità degli atti amministrativi ed a tutela dell’Ente e dei suoi cittadini”.

STONE HOUSE S.r.l. Pavimenti - rivestimenti - arredo bagno sanitari - rubinetteria - complementi d’arredo Via dei Marsari 23 30036 S. Angelo di S. M. di Sala (Ve) Tel. 041 486088 - Cel. 338 9891652

via L. Da Vinci, 5 - 30036 S. Maria di Sala (VE) - Tel. 041.487046 - fax 041.5760097 E-mail: info@simionatosrl.it - www.simionatosrl.it


6

Estinzione anticipata di mutui Il consiglio comunale del 26 novembre ha approvato l’assestamento generale del bilancio 2012 e la proposta di estinzione anticipata di cinque mutui per 711.374 euro. Nella sua replica alla presentazione dei provvedimenti il consigliere Vanzetto ha osservato che siamo giunti alla fine dell’anno con l’impostazione del bilancio di previsione da lui stesso programmato (salvo che per l’utilizzo dell’avanzo di amministrazione per finanziare l’ampliamento della scuola media, operazione che mai lo convincerà!) Per il resto vengono proposte variazioni collegate alla estinzione anticipata di mutui ed a maggiori introiti. Maggiori introiti, ha lamentato Vanzetto, che non si è voluto utilizzare per ridurre l’IMU sulla prima casa come proposto il 24 aprile dall’allora consigliere e attuale sindaco Fragomenti. Per quanto riguarda la proposta di estinzione dei mutui il consigliere Vanzetto ha detto: “Dopo cinque anni di politica di bilancio improntata al riequilibrio finanziario fra entrate ed uscite correnti ed alla riduzione

Il consigliere Giovanni Vanzetto

del debito pesantissimo ereditato, figuriamoci se LISTA SALESE non è favorevole alla estinzione anticipata di mutui proposta questa sera. Manovra di estinzione che è, fra l’altro, un atto dovuto vista la destinazione d’uso obbligata dei trasferimenti pubblici per circa 690 dei 711 mila euro impegnati. Poi anche perché - ha proseguito Vanzetto- con un po’ di orgoglio rivendichiamo gran parte del merito di questa operazione che nasce dalla attestazione di virtuo-

sità del Comune ottenuta nel 2012. Virtuosità frutto delle politiche di bilancio praticate per cinque anni dalla Amministrazione Bertoldo.” Vanzetto ha, però, contestato la scelta delle partite da estinguere (mutui con vita residua breve), scelta che ha privilegiato il risparmio della rata immediata piuttosto che un maggiore risparmio finanziario spalmato in un tempo più lungo (scegliendo mutui con vita residua più lunga). “Logica che noi abbiamo sempre respinto -ha detto Vanzetto- e che tuttora respingiamo per un senso di giustizia ed equità intergenerazionale. Approviamo incondizionatamente -ha concluso Vanzetto- la scelta del Governo Monti di dare contributi finalizzati alla estinzione dei mutui dell’Ente; bocciamo, nel contempo, la scelta politica della amministrazione comunale di puntare al massimo tornaconto per il suo immediato a discapito del maggiore e più equo risparmio finanziario nel lungo periodo”.

Open sport rischia la sepoltura Da alcuni anni l’Assessorato allo Sport del Comune di Santa Maria di Sala organizzava, in collaborazione col CONI Provinciale, l’Open Sport, manifestazione molto apprezzata dalle Società Sportive operanti sul territorio che aveva lo scopo di far conoscere alla popolazione gli sport praticati e le società sportive attive sul territorio e quindi promuovere la pratica sportiva fra i nostri giovani. Ormai ci avviciniamo alla fine dell’anno e che la nuova amministrazione sembra non interessata a questa manifestazione. Per questo il 6 novembre scorso Lista Salese ha chiesto all’Assessore allo Sport quali sono le motivazioni che hanno indotto l’ Amministrazio-

ne ad abbandonare una manifestazione unanimemente ritenuta bella e utile per la promozione dello sport presso i nostri giovani. L’assessore ha risposto che la precedente amministrazione non aveva programmato l’evento e che, sentite alcune società sportive, la nuova amministrazione ha deciso di rivedere la manifestazione valutando nel contempo una formula alternativa più consona alle esigenze degli operatori sportivi. “L’assessore allo sport ci dice che: “sta valutando una formula alternativa -ha commentato Vanzetto- ma intanto non fa nulla salvo, ovviamente, scaricare la responsabilità su qualche altro. A me consta che l’assessore Sambati (che non

poteva certo dedicarsi ad aprile ad organizzare una manifestazione per ottobre) fra le consegne date al suo successore abbia indicato anche l’Open Sport. Open Sport che evidentemente l’Assessore Miele ha ritenuto non meritevole perché da maggio ad ottobre, se avesse voluto, avrebbe avuto tutto il modo ed il tempo di organizzare. La sensazione - ha concluso Vanzetto - è che l’Assessore si senta tanto paladino del calcio ma è ben ora che smetta la giacchetta da presidente della società di calcio e di assessore del calcio per indossare quella di assessore allo sport, di tutto lo sport salese, anche quello minore e anche quello che a lui non piace.”

Simionato F.lli s.r.l. • Compravendite immobiliari • Materiali per l’edilizia • Costruzioni civili ed industriali • Pavimenti e rivestimenti

4.000 mq di articoli regalo, cartoleria, casalinghi, giocattoli, articoli da campeggio.

BRICO FAI DA TE tutti gli articoli per il tempo libero e il fai da te

Sede Legale a Amm.va: 30036 S. Maria di Sala (VE) Via Noalese, 38/B Tel. (041) 5760642 - Fax. (041) 5760048 e-mail: costruzioni@simionato.net

Simionato F.lli s.r.l.

Presso il Centro Commerciale PRISMA a Caselle di Santa Maria di Sala - Loc. Madonna Mora Tel. (041) 5730377-5730323 - brico center (041) 5731405

Esposizione: 30036 S. Maria di Sala (VE) Via Noalese, 38 Tel./Fax (041) 48.77.77 e-mail: info@simionato.net

certificato n.432


A Santa Maria di Sala è nata la sezione di “Italia Futura” Che la “politica” sia sempre guardata con sospetto e prevenzione, dalla gente comune, è risaputo. Gli enormi problemi, dovuti alla grande crisi mondiale, tutt’ora in corso e di cui ancora non si vede, con certezza, la fine, uniti all’esosità dei costi e alla poca “regolarità”, (a essere generosi) della conduzione, non hanno certo migliorato il giudizio dei cittadini nei riguardi del sistema politico, generalmente inteso. A questo sistema politico si imputa: di non avere saputo prevenire la crisi ma, anzi, di avere grandi responsabilità nella sua nascita; di non voler fare niente per razionalizzare e moralizzare i costi e, anzi, di fare tutto per mantenere i privilegi della specie. Quanto esposto rappresenta una molto sintetica analisi dell’”umore” e dello stato d’animo che alberga nella mente, della grande maggioranza, dei cittadini. Se questo, come pensiamo, è vero, si comprende la grande disaffezione per la partecipazione civile, evidenziata anche alle ultime e recenti elezioni in Sicilia. Ora ci si attende che l’onda dello “tsunami” e delle sue conseguenze si manifesti alle prossime elezioni politiche della primavera 2013, con il crollo dei partiti tradizionali.

La reazione dei cittadini che infatti si può rilevare, è di due tipi: di disimpegno e di orientamento verso altri nascenti gruppi, che esprimono, in primis, la protesta. Anche a Santa Maria di Sala si é verificato questo, alle recenti elezioni comunali: disaffezione e voto a nascenti gruppi. Si tratta di comportamenti e reazioni del corpo elettorale “comprensibili” ma, fortunatamente, ci sono ancora cittadini che, comunque, considerano come indispensabile l’apporto della “politica” e la necessità di impegnarsi in questo ambito. Per questo, un gruppo di persone del nostro Comune, prevalentemente giovani, ha aderito e costituito un “Circolo Culturale” di “Italia Futura”. Si tratta di persone che condividono e sono portatori dei valori dell’area moderata e liberale che hanno ritenuto di trovare in questo “Movimento”, il cui promotore è Luca Cordero di Montezemolo, idee, progetti e “uomini degni”, per una nuova stagione politica, appunto: “Italia Futura”. L”Associazione” Italia Futura di Santa Maria di Sala è stata regolarmente costituita nel corso del mese di Ottobre 2012 ed è composta da

7

circa una ventina di aderenti, fra i quali sono stati eletti, quale Presidente, l’Avv.to Cristian Novello, vice Presidente, Luca Lomi e Segretaria, Silvia Lomi. Italia Futura, da raccoglitore di idee, quale è stata fin’ora, anche in vista delle prossime elezioni politiche del 2013, a breve, potrebbe trasformarsi in Partito Politico e iniziare le attività proprie di un partito. Considerate le premesse e i buoni propositi iniziali del fondatore di Italia Futura è grande l’attesa e la fiducia in questa nuova iniziativa politica. Nella speranza che non vengano deluse le aspettative, soprattutto quelle dei giovani, facciamo volentieri a Italia Futura Salese i migliori auguri di successo e di un buon servizio ai Cittadini. P.B. Per informazioni o adesioni, contattare il referente di Italia Futura: italiafutura.santamariadisala@gmail.com o la segreteria regionale di IF Veneto: organizzazione@veneto.italiafutura.it

“La leggenda di Malcontenta” in scena in Villa Farsetti Un bell’evento teatrale quello proposto in Villa Farsetti, venerdì 16 Novembre scorso, dalla Pro Loco di Santa Maria di Sala. Si è esibito “Il Portico –Teatro Club” con “Il Mistero della Sirena” ovvero “La leggenda di Malcontenta”. Uno spettacolo molto piacevole e divertente, scritto da Roberto Toso e tratto da “E se il tempo finisse”. Ottima l’interpretazione degli attori che hanno dato vita ai vari personaggi, alcuni molto conosciuti in loco, come il bravo Bruno Pietro Spolaore, nella parte di Guida/ Coviello. Ottima la Regia di Gabriele Ferrarese. Lo spettacolo, anche se si è svolto in un unico tempo, è stato molto gradito ed applaudito dal numeroso pubblico presente in sala teatro della Villa Farsetti. Un pubblico che, pur di gustare la recita, è arrivato, in gran parte, da paesi limitrofi a Santa Maria di Sala. P.B.


8

Caselle fedele alla Madonna Tutti gli anni il 21 novembre in alcuni paesi della provincia di Venezia si festeggia la Madonna della Salute. Oltre alla grande processione che si svolge a Venezia le varie parrocchie della terraferma organizzano, nelle domeniche precedenti o successive, una cerimonia per mantenere fede al voto fatto dal Doge per salvare la città dalla peste che l’aveva colpita. La ricorrenza trae origine dalla grande epidemia che colpì tutto il nord Italia tra il 1630 e il 1631, la stessa descritta nei Promessi Sposi dal Manzoni.
La peste arrivò nel Veneto da Mantova, che oltre al morbo si trovava a dover affrontare anche una carestia a causa dell’isolamento per motivi sanitari dalle città vicine. Clandestinamente un gruppo di ambasciatori arrivarono in laguna con la richiesta di inviare aiuti alimentari per via fluviale. La Serenissima accolse la domanda e mise gli ambasciatori in quarantena nell’isola di San Servolo, ciò nonostante la malattia si diffuse anche nelle altre isole della laguna e nella terraferma. In un breve volgere di tempo la popolazione fu decimata e morirono anche il Doge e gran parte della sua famiglia. Allora il Governo e il popolo di Venezia si rivolsero alla religione organizzando una processione a cui parteciparono pressoché tutti i sopravvissuti: circa 10.000 persone pellegrinarono incessantemente attorno a Piazza San Marco per tre giorni e tre notti con fiaccole e statue votive.
Venne infine pronunciato il voto che qualora la città fosse scampata alla totale rovina sarebbe stato edificato un tempio di ringraziamento alla Madonna e ricordato il voto tutti gli anni. Poche settimane dopo la processione, l’epidemia subì prima un brusco rallentamento per poi lentamente regredire fino a estinguersi definitivamente nel novembre 1631. Il bilancio finale fu stimato in quasi 47.000 morti nel solo territorio cittadino (oltre un quarto della po-

La statua della Madonna

I fedeli nel sagrato della chiesa prima della processione

polazione) e quasi 100.000 nei territori limitrofi.
In rispetto del voto pronunciato venne indetto un concorso per il progetto del tempio votivo e si scelse infine la zona di Punta della Dogana come area per la costruzione. Vinse il concorso il giovanissimo architetto Baldassa-

re Longhena, con un progetto in stile Barocco, una novità per l’architettura conservatrice della Serenissima. L’area fu possentemente palificata con oltre 300.000 pali di rovere per reggere il peso dell’enorme edificio in pietra.
La Basilica della Madonna della Salute sarà

Domenica 11 novembre la comunità di Caltana ha voluto dedicare una messa solenne in ricordo dei parroci e religiosi che hanno lasciato il segno nel paese o perché vi sono nati o perché hanno servito come cappellani o parroci. Periodicamente vi è infatti l’idea di ricordare uno o più sacerdoti del paese e, anche quest’anno, dopo l’esperienza dell’anno scorso a Lomazzo (CO) in ricordo di Don Antonio Peruzzo, si era deciso di organizzare un altro appuntamento in omaggio a Don Mario Ferrari, già cappellano nella nostra parrocchia. In realtà si è allargato il pensiero a tutti gli ex parroci e religiosi del paese. Ne è nato un elenco sorprendente, che abbraccia una quindicina di sacerdoti e religio-

si. È la dimostrazione di una certa fertilità vocazionale della nostra terra e del fatto che i parroci erano, e nonostante la secolarizzazione sono ancora, punto di riferimento essenziale della comunità, anima e perno attorno a cui girano non soltanto la vita spirituale ma anche le iniziative di socializzazione del paese. Il discorso non vale solo per Caltana ma anche per i paesi dove i parroci originari del nostro paese hanno portato il messaggio evangelico, a volte sino a nazioni lontane, in terra di missione. L’occasione per celebrare il ricordo di queste esperienze non poteva che essere una S. Messa solenne, celebrata da Don Luigi che ha così condensato l’affetto di tutti i parrocchiani.

A CALTANA RICORDANO I PARROCI E I RELIGIOSI

ultimata circa vent’anni dopo e da allora il 21 novembre di ogni anno, in segno di ringraziamento viene svolta la processione in onore della Madonna denominata della “Salute”. Durante tutta la giornata la Basilica è tenuta aperta senza interruzione e vengono celebrate in continuazione messe e rosari, con un afflusso costante di fedeli. Per facilitare il pellegrinaggio viene inoltre montato un ponte in legno galleggiante su barche da Santa Maria del Giglio e nei campi vicini si trovano bancarelle con frittelle, mele caramellate e altri dolciumi. Anche la parrocchia di Caselle ricorda ogni novembre il voto fatto alla Madonna 380 anni fa, portando in processione l’antica statua lignea sfarzosamente vestita e addobbata della Vergine per le vie del centro accompagnata dal suono della filarmonica di Santa Maria di Sala. In occasione di questa ricorrenza durante la cerimonia in chiesta vengono festeggiate anche le coppie che durante l’anno hanno raggiunto i 15, 25 e 50 anni di matrimonio. 
Quest’anno dopo la celebrazione si potevano anche guastare le caldarroste e bere del vino nel nuovo bar del circolo parrocchiale gestito dai volontari e dai soci dell’associazione NOI.
 
Silvia Lomi

Patenti A-B-C-D-E-K - SpecialI “Patentino” Ciclomotori

Via Lissa 124 - Mestre 30174 (Ve) Tel. 041 487010 Fax 041 5760217 Cell. +39 335 7053828 E-mail: impresabarizzasas@gmail.com

UNI EN ISO 9001:2008 CERTIFICATO N. 5955/0

Via dei Larici, 2 - S. Maria di Sala (VE) Tel. e Fax 041.487417

Via Gramsci, 45/b - 30035 MIRANO (VE) Tel. 041.5731656 - Fax 041.5725404 - Email: autoscuolamirano@virgilio.it


9

Il “buyer” Luca Novello, autore di un bel romanzo sentimentale Mi piace condividere con i lettori alcuni personaggi che, magari incontriamo abitualmente, li salutiamo, ma non sapppiano nulla di loro. Sono vicini di casa e basta. Invece potrebbero essere persone che hanno una storia da raccontarci, bella, che potrebbe emergere tra le montagne di notizie di cronaca nera che i mass media ci proprinano ogni giorno. Vi vorrei parlare di Luca Novello, nato a Mirano nel 1976, da 12 anni abita a Veternigo, laureato in Scienze Politiche, che per lavoro fa il “Buyer” o meglio il responsabile acquisti di pietre e perle per una azienda di Vicenza. Da luglio è sposato con Alessandra. Per il suo lavoro divide la sua vita tra l’Italia e l’Asia, in particolare a Bangkok, la capitale della Tailandia. Ve lo presento perchè, dapprima, il suo tempo libero lo aveva dedicato a forme artistiche quali il disegno per poi passare alla pittura. Dal 2009 è passato alla forma letteraria scrivendo in soli venti giorni, negli intervalli di lavoro

Nella foto di sinistra, Luca Novello. In quella centrale Luca Novello con la moglie Alessandra. A destra la copertina del libro.

o mentre viaggiava in aereo, un romanzo sentimentale legato al suo lavoro, all’acquisto di pietre e proprio al colore delle pietre viene abbinato un sentimento che è evocato nel capitolo. “L’ultimo tramondo a Bangkok” (0111 Edizioni - 160 pagg -14,50 euro) è ambientato a Bangkok, e l’asse portante è una storia d’amore che viene interrotta. Luca tra la fantasia e la realtà, descrive

A Veternigo, in autunno, abbondano le iniziative Il 21 Ottobre, il Gruppo Missionario, ha organizzato la tradizionale festa delle missioni. I volontari hanno allestito una bancarella, con ciclamini e prodotti tipici della Tanzania. Il pranzo, nella sala del patronato, è stato un momento conviviale molto partecipato. Tutto il ricavato della giornata è stato devoluto al progetto Tanzania. Il 28 Ottobre, Roberta Bortolozzo, la direttrice del Coro Magnificat ha organizzato il Concerto d’Autunno invitando altri due

“la storia di Luca, un ragazzo di trentacinque anni che vive combattuto tra il desiderio di riconquistare la donna che ama e l’attrazione che prova nei confronti di una ragazza straordinaria, Naam”. Attraverso l’analisi del proprio essere e il mondo asiatico, bello ma anche contradditorio per certi versi, un ambiente con mentalità e religione che non è la sua, cerca di trovare il cammino per ritrovare se stesso, la fede e l’amore vero. Un romanzo che si legge tutto d’un fiato perchè ti prende e coinvolge nella narrazione.

La storia sentimentale che poteva finire in un altro modo, l’autore la riporta a considerare momenti e fatti importanti per fermarsi e riflettere. Pensare lo riporta alla ricerca del senso, se lo aveva perso di vista. Lo conduce anche verso quella felicità che oggi sembra dimenticata, la felicità come pienezza, che abbraccia anche l’altro lato, quello spiacevole e negativo, col quale bisogna sapere fare i conti. E l’autore ha scelto di arrivare alla felicità come completezza.

cori, la Schola Contorum di Maerne, molto conosciuta a livello diocesano diretta da Giampietro Dal Bianco, il Coro maschile ANA di Marostica diretto da Luca Vedramin e il bravissimo organista Stefano Maso. Scroscianti gli applausi del pubblico che gremiva la Chiesa. Dopo il concerto, i giovani della parrocchia hanno invitato i cantori e le coriste in patronato per un brindisi e per la sfida al gioco dell’oca dove ogni tiro di dado terminava con una canzone. Il 4 Novembre è stata di scena la Castagnata: i volontari hanno organizzato la Tombola arricchita da canti popolari, castagne e buon vino. L’intenso weekend dal 16 al 18 Novembre ha coinvolto i ragazzi con il progetto SILOE: alcuni giovani seminaristi hanno raccontando la loro esperienza inte-

ressando i giovani universitari e no con una pizzata svoltasi sabato sera. I Festeggiamenti sono terminati il 21 novembre con la solenne celebrazione della Madonna della Salute, nel corso della quale Don Paolo Cecchetto ha benedetto la croce del campanile rimessa a nuovo dopo il fulmine che ha colpito la sommità della torre campanaria l’estate scorsa.

Gottardo Dino & C. snc CARPENTERIA IN FERRO GAZEBI, COPERTURE, RECINZIONI SERRAMENTI IN ACCIAIO INOX, OTTONE E ALLUMINIO (con marchio CE) Via Rugoletto, 49 Veternigo di S. Maria di Sala (VE) Tel. e Fax. (041) 5780374

Graziano Busatto

Bertilla Ceccato

SO.GE.di.CO. Srl casette in legno - gazebi - pergolati box e coperture per auto

tutto su misura

Via Cainazzi 33/A :: Veternigo di S. Maria di Sala Ve Tel./Fax 041 5781316 :: Cell. 339 2834682 larredogiardino@libero.it :: www.larredogiardino.it

IMPIANTI E Costruzioni Generali Sede Legale: ZELARINO 30174 (VE) Tel. 041.5461109 Fax. 041.5461114


10

l’Associazione “Lesina” come raccordo per scambi culturali ed economici Transitando per le strade Italiane, ma anche straniere, si vedono, spesso, all’entrata del centro abitato dei paesi, cartelloni con indicanti le località e quelle con cui, questi paesi, sono gemellati. Se si ha l’occasione di conoscere le origini dei gemellaggi si nota che le motivazioni sono le più disparate. La maggior parte delle volte i gemellaggi sono frutto di conoscenze o amicizie, a volte nate casualmente, che fanno scaturire, poi, fra i protagonisti, quasi sempre amministratori pubblici, l’idea di un gemellaggio. Intendiamoci, anche se nasce così, da un’amicizia personale, un gemellaggio rappresenta sempre un piacevole e importante fatto socio-culturale che sviluppa energie positive per tutti. Anche il nostro Comune di Santa Maria di Sala ha il suo gemellaggio con la località di Hvar – Lesina, in Croazia. È stato realizzato a partire dai reciproci incontri avvenuti nel corso del 2008 e perfezionato, ufficialmente, l’11 Luglio del 2009, dopo che tutte le pratiche erano state espletate e numerose visite di delegazioni delle due parti erano avvenute. Pure il gemellaggio di Santa Maria di Sala con Hvar – Lesina, in Croazia, è stato possibile grazie ai rapporti di amicizia fra alcune persone, in primis fra il Dott. Matteo Tudor, medico del nostro Comune, Lesinese di nascita ma Salese di adozione e Angelo Pegoraro, ex Consigliere Delegato al Turismo ma, in questo caso, l’importante evento ha trovato, ulteriormente, come base propulsiva, la “pressione” ideale che, per effetto degli eventi storici del recente passato, ha albergato nello spirito di molti Italiani che hanno vissuto, e vivono ancora, nei territori della ex Yugoslavia. Un anelito latente da tanto tempo, un desiderio ardente

La firma del gemellaggio

di “collegamento” con la “Terra di Origine”, che voleva sprigionarsi, e, che ha fatto subito avere successo al gemellaggio. Si è potuto, così, stabilire rapporti di vera amicizia fra i Pubblici Rappresentanti di Hvar, nella persona del Sindaco Pjerino Bebic’ e della sua Giunta, ben disposti a scambievoli, positivi avvenimenti, anche in vista dell’ingresso della Croazia nella UE, e, l’allora

Cerimonia solenne in onore dei caduti militari e civili in Dalmazia

Sindaco di Santa Maria di Sala, Paolo Bertoldo. Da quella cerimonia ufficiale, ma anche prima, è stato tutto un susseguirsi di incontri, visite e scambi di segni significativi del sentimento di amicizia, che si andava fortificando, fra i partecipanti delle due parti. L’atmosfera creata dal gemellaggio con Hvar e le aspettative di tutti i protagonisti, stanno facendo “leggere” con spirito nuovo

Giovani studenti “restauratori” Veneti davanti alla Loggia di Hvar

SD

CONSULENZA TECNICA E FORMAZIONE di Stefano Dall’Ara

SICUREZZA - FORMAZIONE - IGIENE - QUALITÀ Per i nuovi clienti CHECK UP GRATUITO in azienda, per valutare assieme la situazione relativa agli obblighi imposti dalla normativa vigente in ambito di sicurezza sul lavoro o igiene degli alimenti haccp.

Via Dante, 33 VETERNIGO di S. Maria di Sala (VE) sicurezza.dallara@gmail.com - Mobile: 3485936244

diversi avvenimenti che stanno avvenendo recentemente, come la commemorazione della giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate che si è svolta a Spalato il 04/11/2012 alla presenza del Console Dott.ssa Paola Cogliandro, del Viceconsole Dott. Giuseppe de Luca e di una consistente rappresentanza degli Italiani guidata dal Presidente Damiano Cosimo D’Ambra, dalla Vicepresidente Giovanna Asara e dalla segretaria Antonella Tudor Tomas, referente per la Dalmazia del progetto Lesina e figlia del Dott. Tudor. Come pure l’inaugurazione della ristrutturata sede della Comunità di Italiani di Spalato, all’interno del Palazzo di Diocleziano, avvenuta il 25/11/2012, alla presenza del titolare del Consolato Italiano di Spalato Dott.ssa Paola Cogliandro, della rappresentanza degli esuli, Dalmati Italiani nel mondo, le Comunità degli Italiani di Zara, Lesina, i dirigenti della sede centrale di Fiume e Trieste. All’inaugurazione era presente, quale invitata d’onore, una delegazione della neo nata Associazione “Lesina”, con a seguito una rappresentanza dei Cavalieri di San Marco.


11

Dopo la nascita e l’avvio del gemellaggio fra Santa Maria di Sala e Hvar, avvenuta fra le rispettive Amministrazione Comunale e sotto il Patrocinio della Regione Veneto, si sta procedendo con il mettere a frutto le motivazioni fondamentali del gemellaggio, cioè: lo sviluppo dei rapporti socio-culturali e di collaborazioni

imprenditoriali fra la nostra terra Veneta e quella Croata, specificatamente dell’Istria, del Quarnero e della Dalmazia. Il Presidente Paolo Bertoldo, nel suo intervento durante la festa per l’inaugurazione della restaurata sede della Comunità Italiani di Spalato, ha sottolineato che “l’Associazione ambisce a diventare un luogo di promozione e coordinamento dell’interscambio tra l’Italia e regioni litoranee della Croazia.” “In particolare, si prefigge di operare non soltanto in ambito culturale, ma anche e soprattutto economico-commerciale, al fine di divenire un punto di riferimento per quanti - privati o imprese -

Festa di inaugurazione delle sede degli Italiani di Spalato

intendano condividere la volontà dell’Associazione di rafforzare i rapporti tra i due Paesi. Constatiamo, ha proseguito Paolo Bertoldo, come sovente le aziende italiane, che pur dimostrando grande interesse per la Croazia, rinuncino ad approfondire i propri progetti di investimento a causa delle difficoltà a rapportarsi con le autorità locali o a reperire l’appoggio di intermediari affidabili. Il nostro intendimento è proprio quello di superare tali criticità, mettendo a disposizione degli interessati il nostro know how tecnico e linguistico e la nostra rete relazionale che abbiamo costruito

in questi anni a seguito del gemellaggio. Ritengo, ha concluso Bertoldo, che l’intensificarsi degli scambi culturali e commerciali possa costituire un vettore di fondamentale importanza per valorizzare e rafforzare la presenza veneta in quelle terre anche perché nel Luglio del prossimo anno la Croazia entrerà a pieno titolo nella comunità Europea che porterà la libera circolazione delle persone ed il libero mercato.” Tanti auguri di un proficuo lavoro e successo, Associazione “Lesina”.

Soprattutto i bambini, ma non solo, si sono “scatenati e divertiti” sia durante il divertente film di cartoni animati proiettato, che, dopo, mentre gustavano il caratteristico dolce di “San Martino”, preparato con amore dalle brave mamme. Tanta e legittima soddisfazione,

quindi, da parte degli organizzatori della festa, per il soddisfacente risultato che li ripaga delle fatiche e dell’impegno profuso. Anche il ricavato di questo evento andrà a costituire le risorse necessarie per la costruzione dello spazio ludico-sportivo in via di realizzazione dietro alla chiesa. P.B.

Primo Bertoldo

Il Presidente dell’Associazione “Lesina” Paolo Bertoldo durante la visita a Spalato

A Sant’Angelo momento di aggregazione a S. Martino

Non era mai accaduto, prima d’ora, che a Sant’Angelo si festeggiasse San Martino in Parrocchia. Eppure l’invito da parte del “Gruppo Ricreativo Parrocchiale”, rivolto alla Comunità di Sant’Angelo, a partecipare e a trascorrere qualche ora assieme ha avuto una risposta, oltre ogni

più rosea previsione. La “scommessa” del “Gruppo Ricreativo Parrocchiale” costituito, come si sa, da tanti bravi genitori, ha avuto un grande successo di partecipazione. Ed è stato un bellissimo pomeriggio trascorso in una grande atmosfera di festa e di gioia, da tutti i partecipanti.

PRATICHE AUTO E AMMINISTRATIVE MEDICO IN SEDE PER RINNOVI O DUPLICATI PATENTI ACCETTAZIONE AUTENTICHE DI FIRMA PER TRASFERIMENTI DI PROPRIETÀ

Via Caltana, 169 - 30036 Caselle di S. Maria di Sala (VE) Tel. 041 5731255 www.gioielleriadalmaso.com - email: oreficeria.dalmaso@gmail.com

ASSICURAZIONI - RISCOSSIONE BOLLI AUTO Dal lunedì al venerdì: 8.30-12.30 e 15.30-19.30 / sabato: 9.30 – 12.30 Via Cavin di Sala, 65 – 30036 S. Maria di Sala (VE) Tel. 041/487453 – Tel/Fax 041/487871 – E-mail: agenzia.ducale@libero.it


12

Emmanuel, corista per Mika Il nuovo tour del cantante inglese Mika, celebre per brani come Grace Kelly, Relax, Love today, è approdato anche a Padova. Che i fan per lui sono parte integrante della sua carriera è un dato scontato, tanto da volerli sul palco in veste di “fan-coristi”. Al concerto del 9 novembre al GranTeatroGeox, erano 12 i fan che l’hanno accompagnato per quasi tutto il concerto. Dopo alcune ore di prove pomeridiane (quelle con l’artista sono state eseguite pochi minuti prima dell’inizio della serata per un ritardo dell’artista stesso), indossata una tunica bianca a pallini verdi tra i fan-coristi erano presenti anche due miranesi: A.M. Di Zianigo ed Emmanuel Valente di S.M. Di Sala. “Il MikaChoir” è stato un progetto

che lo stesso Mika ha realizzato appositamente per i suoi fan, capaci di immedesimarsi nella parte di cantanti per affiancarlo durante il concerti. E riguardo le sue canzoni e ancor più la timbrica vocale, modestamente, gli sono

alla pari. Entrambi riusciamo a cantare con le stesse tonalità, in voce maschile e femminile, stessi acuti...come due gemelli. Con me erano presenti ragazzi e ragazze un pò da tutto il nord Italia con cui ho diviso il palco e le emozioni. Cantare a fianco di Mika è stato un bel salto di qualità e un’esperienza unica nel genere. Il mini concerto in acustico che Mika ha tenuto solo per noi coristi, per una prova, mi ha appagato come non mai”. Emmanuel, con la borsa di studio vinta allo Star Music, prosegue lo studio l’insegnante di Amici Fabrizio Palma a Roma, dove la primavera scorsa si era esibito in privato per l’ On. Irene Pivetti ed altri rappresentanti del Parlamento Italiano.

Il 29 dicembre a Caselle i cori cantano il Natale Mentre si attendono i programmi delle manifestazioni di Natale, possiamo antiparvi che sabato 29 dicembre a Caselle di S. Maria di Sala si terrà la rassegna di cori nella Chiesa Parrocchiale, alle ore 20.30. Si esibiranno il Coro “Giovani Voci” di Caselle, diretto dalla Mª Raffaella Caccin; il Coro “Armonie di preghiera” di Caselle diretto dalla Mª Tiziana Bernardi; il C.P.C. Coristi Per Caso di Caselle diretto dalla Mª Rossana Balsadonna; la Corale “San

Giacomo” di Caselle diretta dal M° Gianpaolo Barbato; la corale della Chiesa Arcipretale di Sant’Ambrogio di San Bruson – Dolo diretta dal M° Roberto Semenzato e il Coro ANA “la Sorgente” di Morgano diretto dal M° Dino Zanatta. Il coro ha festeggiato 15 anni di attività incidendo il 4° CD dal titolo “Fiabe”. Fin dalla sua fondazione, il coro è diretto dal M.° Dino Zanatta, armonizzatore di numerose canzoni, il quale ha profuso energie

e preparazione tecnica per curare l’intonazione, la fusione delle voci, la vocalità e la semplicità espressiva. Negli anni, il Coro si è esibito in oltre 350 concerti e rassegne in Italia e all’estero Francia, Germania, Svizzera, Austria , al Teatro Regio di Parma, e cantando anche in diversi Santuari quali Lourdes, Loreto, Assisi, Monte Berico, conseguendo lusinghieri consensi di critica e pubblico, portando ovunque la cultura popolare delle genti venete.

Note di Natale con 15 voci al Black Rose di S. Maria di S.

Il periodo natalizio ci propone diversi eventi cui poter rivivere l’antica tradizione, tra presepi, mostre, canti. Diverse sono le serate che ci allietano con i canti di Natale, spesso accompagnati da organi, flauti e candide voci che intonano quelle che sono le canzoni tradizional-popolari. E se per una volta fosse il pop a sostituire il tradizionale? Se al posto della Chiesa venisse scelto un locale accogliente, che fa salire sul palco 15 cantanti provenienti dalla zona del miranese fino i piccoli borghi padovani? La scelta del pub Black Rose di S. Maria di Sala è proprio quella di farci rivivere si il Natale, ma con i brani più moderni, da quelli di Celine Dion a Maryah Carey, Michael Bublè, Berry White. Il Natale in chiave pop e leggero. Brani dal contenuto armonico, anche ritmato, ma centrati comunque a tema; un appuntamento interessante, che metterà alla prova diversi cantanti che avranno il compito di trasmetterci quell’emozione che in questo periodo la fa da padrona. Dopo il successo del primo Live Contest, cui hanno partecipato oltre 40 tra band e cantanti, Mauro e Lorella vi attendono quindi, venerdi 21 novembre dalle 21 circa, anche per accompagnare la vostra serata con il servizio di pizzeria e steak house, prima di dare inizio alla musica e lo scambio degli auguri per la festa più magica dell’anno.

telefono: 041 5780158 fax: 041 5780668 email: info@bortolato.eu web: www.bortolato.eu

Via Cavin Caselle 191 - Caselle di S. Maria di Sala (Ve) - Cell. 328 6599022 P.IVA 04012410272 - SI RICEVE PER APPUNTAMENTO

BORTOLATO s.a.s. di Bortolato Onorino & C. via Rugoletto, 37 - 30036 Veternigo di S. Maria di Sala (VE)


Rubriche Il dentro e fuori: Assicurazione auto: quali confini stop ai 15 giorni

13

a cura della dott.ssa Vallj Vecchiato psicologa e psicoterapeuta

Tania è una giovane donna che vedo da qualche tempo perché vive un disagio profondo nella relazione con gli altri e con se stessa: si sente sempre fuori luogo, non riesce a costruirsi delle amicizie, con i genitori è sempre in conflitto, ingrassa e dimagrisce velocemente e quindi nel suo armadio ci sono vestiti di 3 taglie diverse perché non sa mai quale le andrà bene, tende a passare le giornate in casa perché non si sente mai pronta per incontrare qualcuno. Un giorno arriva e mi racconta di un sogno. Era a casa sua e una sua vicina parente apriva i cassetti dei mobili e tirava fuori tutte le sue cose. Le chiesi di questa parente e Tania mi raccontò che sua zia è una persona molto sicura di sé, che non le interessa quello che pensano gli altri e segue solo quello che pensa lei, che si può andare a casa sua in qualsiasi momento perché da lei è sempre tutto pulito e in ordine. Il confronto con l’insicurezza di Tania fu inevitabile. Per lei la preoccupazione maggiore era quello che gli altri potevano pensare di lei tanto che, per ricevere qualcuno a casa sua, doveva saperlo almeno il giorno prima perché doveva mettere tutto in ordine e prepararsi. Tania andò alla sua infanzia e ricordò con grande dolore la vergogna che provava quando qualcuno andava a casa loro perché sua mamma lasciava tutte le cose in giro per la casa perché potevano servire in qualsiasi momento; ricordò anche che quando lei raccontava qualcosa di sé, sua mamma lo andava a raccontare a tutti e così lei finì per chiudersi e a non dire più niente di sé. All’incontro successivo Tania disse che

non aveva voglia di venire perché nei giorni successivi all’ultimo incontro si era sentita molto confusa ed era stata molto male, poi parlò di un altro sogno che aveva fatto. Il sogno era simile al precedente ma questa volta a frugare e a tirar fuori le cose dagli armadi era sua mamma mentre altre persone stavano a guardare. Nel sogno sentì tanta vergogna ma anche tanta rabbia nei confronti della madre perché, quella sua modalità invasiva, non le permetteva di avere un suo spazio privato né di cose, né di pensieri: tutto era fuori, tutto era dicibile, niente era dentro, niente era suo. Finalmente nel sogno, ma poi anche nella realtà, Tania poté permettersi di sentire quella rabbia che le avrebbe permesso di arginare e difendersi dall’invadenza della madre, ma che da bambina non aveva potuto sentire, pena la perdita del suo amore. Ora, da adulta, poteva riconoscere quanto l’invadenza della madre, il non avere confini, non le aveva permesso di costruire neanche i suoi e quindi di non aver potuto “essere se stessa” ma di aver dovuto rincorrere un “dover essere” per paura di mostrarsi. Come può un bambino costruirsi un “IO” sicuro e fiducioso se l’adulto di riferimento non gli riconosce un suo spazio privato, un suo sé separato e diverso? L’“IO” si può formare quando nella testa del genitore si crea un “TU” diverso e separato da se stesso; quando il figlio non è confuso e visto come il prolungamento dell’IO del genitore che serve a realizzare i suoi sogni e i suoi desideri, ma è riconosciuto come essere unico e irripetibile con i suoi bisogni, le sue potenzialità e con i suoi limiti.

Macelleria GALLO PLINIO Q ua l i tà c o n v e n i e n za e t r a d i z i on e offe rte sp ec i ali o g n i m ese

S. Maria di Sala (VE) Via Cavin di Sala, 34-36 Tel. 041.486005

a cura di Mario Garippo

Oggi più che mai, è decisamente consigliabile dare un’occhiata alla scadenza della RCA prima di mettersi in viaggio. L’Istituto che vigila sulle Assicurazioni parla di una sempre maggiorae minaccia che grava sul sistema: l’evasione dell’obbligo assicurativo. Il problema, infatti, è che cresce il ricorso al fondo vittime della strada da parte di chi ha avuto incidenti con veicoli non assicurati o con polizze false. La durata della RCA è fissata in un anno e decorre dalle 24 del giorno in cui si paga il premio. A partire dal 1 gennaio 2013, il contratto di assicurazione non si rinnoverà più automaticamente, per cui non opererà la tolleranza di quindici giorni dopo la scadenza assicurativa: chi non provvederà, entro tale data, al rinnovo della polizza sarà soggetto al sequestro del veicolo. Come è noto, sino ad oggi, nel caso di contratto di assicurazione RCA con la clausola di rinnovo tacito della polizza alla scadenza, era stabilito una tolleranza di quindici giorni durante i quali, se l’assicurato non aveva richiesto la disdetta, poteva comunque giovare della copertura assicurativa pur in assenza di pagamento del premio. Inoltre, all’automobilista non veniva elevata alcuna multa se trovato con l’assicurazione scaduta purché entro i cinque giorni successivi a detta scadenza.

F.B.F. Impianti s.r.l. CONDIZIONAMENTO RISCALDAMENTO IMPIANTI ELETTRICI Santa Maria di Sala (VE) Tel. 041486081 - Fax. 041 486928

Tuttavia,una recentissima riforma (Art. 22 del DL. 179 del 18.10.2012, che ha introdotto l’art. 170-bis al D.lgs. 209/2005 (codice delle assicurazioni private) a tutti passata inosservata, ha cambiato questa regola. Dal primo gennaio prossimo, per tutti i contratti di assicurazioni obbligatoria RCA l’assicurato non potrà più beneficiare, alla scadenza, della tolleranza di quindici giorni. Infatti, la nuova legge impedirà il rinnovo tacito delle polizze assicurative che, pertanto, avranno una durata massima di un anno. Le eventuali clausole in contrasto con tale dettato saranno nulle. Per le clausole di tacito rinnovo previste nei contratti anteriori al 20 ottobre 2012, la nullità scatterà solo a partire dal 1° gennaio 2013. In caso di contratti in corso di validità alla data del 20 ottobre con clausola di tacito rinnovo, le imprese di assicurazioni dovranno comunicare per iscritto ai contraenti la perdita di efficacia della clausola con congruo anticipo rispetto alla scadenza del termine originariamente pattuito. Questa modifica cambierà anche le regole rispetto ai controlli effettuati dalle forze dell’ordine: chi sarà trovato senza copertura assicurativa, durante il “vecchio” periodo di franchigia dei 15 giorni, subirà una sanzione e il sequestro immediato del veicolo finalizzato alla confisca.

Via L. Einaudi, 2/b 30030 Caltana di S.M. di Sala (VE) tel. e fax 0415732037 Via Cici 17/2 30038 Spinea (VE) tel. 041997271 fax 041995550 email: chinellato.favaretto@libero.it


Rischi natalizi

14

Le piante non sono tutte commestibili, anzi, spesso contengono sostanza tossiche e anche quelle utilizzate a scopo decorativo per Natale non fanno eccezione. Sono pericolose, specie per i bambini, particolarmente attratti da tutto ciò che è insolito, colorato, esotico, che si tratti dell’albero di Natale vero o di un centrotavola di plastica. Infatti, come ricorda l’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, l’avvelenamento è una delle più comuni emergenze pediatriche, specie nei periodi di festività. I bambini tra il primo e il quarto anno di vita sono più vulnerabili alle intossicazioni perché il loro organismo non dispone ancora di tutti i meccanismi di difesa presenti nell’adulto, inoltre la loro naturale curiosità li porta a esplorare il mondo circostante senza essere ancora in grado di riconoscere eventuali pericoli. Proprio su questi comportamenti imprudenti gli adulti devono vigilare e intervenire prontamente. Negli ultimi 10 anni sono stati oltre 1.600 i piccoli con intossicazione giunti al Bambino Gesù; tra le cause più frequenti: l’ingestione di farmaci (35% dei casi) e di prodotti domestici (30%), poi sostanze caustiche, sigarette, piante, funghi, contatto con pesticidi, morsi di vipere o altri animali potenzialmente pericolosi. Attenzione, sottolineano dall’ospedale pediatrico, alle decorazioni natalizie: candele, bacche, muschio, alberi, sintetici ma anche naturali, possono creare qualche serio problema. L’ingestione accidentale delle foglie di stelle di Natale, per esempio, o di altre bacche particolarmente attraenti per la curiosità dei bambini, può causare dolori addominali, vomito, aritmie e addirittura crisi convulsive.
“In caso di intossicazione, se il contatto cutaneo con la pianta o parte di essa induce localmente prurito o bruciore, è necessario posizionare subito la zona

a cura della dott.ssa Sonia Giacometti

lauree

interessata sotto l’acqua corrente per alcuni minuti e proteggere successivamente con un panno asciutto; rivolgersi poi al proprio medico o all’ospedale più vicino fornendo il maggior numero possibile di informazioni: età dell’intossicato, sintomi, tempo trascorso dall’ingestione, presenza di vomito, nome della pianta e parte della pianta ingerita e quantità. Meglio evitare di somministrare latte o altri rimedi casalinghi, o ancora di indurre il vomito nella persona intossicata, che va tenuta comunque sotto osservazione in quanto la manifestazione dei sintomi in caso di ingestione possono non essere immediati”.

ye ars.

Il 30 luglio è nata Emma Marchetto, per la grande gioia di papà Diego e di mamma Valentina. Un benvenuto alla nuova arrivata dai nonni Antonio, Emanuela, Graziella e Antonio, dalle zie Barbara e Claudia e dallo zio Carlo, dalla bisnonna Giulia e trizia Giulia.

Il 26 luglio 2012, Giulia Zanchin ha conseguito la laurea in Ingegneria Gestionale presso l’Università degli studi di Padova sede di Vicenza. Congratulazioni dalla mamma Lidia, dal papà Mariano, dal  fratello Andrea, il fidanzato Marco,gli zii, cugini, suoceri, cognati  e tutti gli amici.

Matteo Bertolini il 19 novembre si è laureato in Economia d’impresa presso l’università degli Studi di Padova, con la tesi: “Struttura settoriale, agglomerazione spaziale e sviluppo regionale: uno sguardo su Padova” con il relatore prof. Roberto Antonietti. Complimenti dal papà Luciano, la mamma Irene, il fratello Daniele, la fidanzata Elena, parenti ed amici.

Il 18 settembre 2012 è nata Virginia Badalocchi. La mamma Alessandra, il papà Andrea, il fratellino Achille le danno il benvenuto augurandole ogni felicità.

L’ 8 dicembre Nicole Bottacin ha compiuto 2 anni. Mamma Martina e papà Emanuele fanno tanti auguri alla luce della loro vita.

Il 28 gennaio spegne la sua seconda candelina Filippo Righetto. Buon compleanno da mamma Giorgia, papà Emanuele, fratello Giovanni, nonni e zii.

L’ 8 dicembre 2012, Krystal Nebradiga ha spento la sua prima candelina. Tantissimi auguri di Buon Compleanno dagli zii e cugini.   

DAL 1982 AUTOMOBILI PER PASSIONE - Vendita Nuovo, Km 0 e multi marche - Vendita semestrale e usato garantito - Installazione impianti a GPL - Noleggio Auto

- Revisione - Elettrauto - Assistenza officina - Gommista

Via Cavin di Sala 72/A Mirano (Ve) - Tel. 041 5701190

www.autorombo.com

Lavanderia Self Service Caselle di S. Maria di Sala Piazzetta Aldo Moro 1

Villanova di Camposampiero Piazza Mercato 38


anniversari

Alice Tonet il 27 novembre ha spento 2 candeline.Tantissimi auguri dal papà Michele, dalla mamma Monica, dalla nonna Anna e dallo zio Marco.

Il 14 DICEMBRE compie 5 anni Giovanni Righetto. Tanti auguri dal fratellino Filippo, mamma Giorgia, papà Emanuele, nonni e zii.

Il 6 Dicembre 2012 compie 2 anni Matteo. Tantissimi auguri con grande affetto dalla sua baby sitter.

Nicolò Vanin manda un bacio grosso e un abbraccio grande ai nonni, bisnonni, zii, prozii e amici.. e a mamma e papa che gli vogliono un mondo di bene.

“Cari Sophia e Giovanni, a scaldare il freddo dell’inverno ci pensano i vostri sorrisi e le vostre 6 candeline per Sophia e una per Giovanni. Auguri di cuore dai vostri zii Ale e Pier.

Un augurio particolare a Giovanni e Rosetta, che il 25 ottobre hanno festeggiato 65 anni di matrimonio, dalle figlie e dai generi, dal figlio e dalla nuora e dai nipoti e pronipote.

Il 29 settembre Celio Caccin e Anna Barbato hanno festeggiato le nozze d’oro. Grande festa dove la coppia è stata festeggiata dai figli Lorenza, Franco e Susanna. Vivissime felicitazioni anche dai generi e Gianni e dalla nuora Luisa, oltre ai nipoti, pronipoti, parenti e amici. A tutti i festeggiati le felicitazioni della redazione di Gente Salese.

Bruno Mamprin ha compiuto 80 anni il 30 novembre. Auguri dal fratello Livio, dalla cognata Adelia e dai parenti e amici e con la speciale benedizione del parroco don Lucio Monetti.

BEAUTY IDENTITY

0 4 1 / 5 7 3 1 8 9 9

Via Cavin Caselle, 123/C - S. Maria di Sala (VE) - Tel 041.5730718

SOLARIUM

La cugina di Beatrice Aramini, Benedetta, compie nove mesi. Auguroni da mamma Giovanna e papà Nicola e parenti tutti.

Il 10 Novembre Fernanda Milan e Zefferino Lomi, di Caselle, hanno festeggiato le nozze d’oro assieme ai figli Laura, Carlo e Stefano, le nuore Valentina e Chiara e le nipoti Silvia e Margherita. Auguri di un felice proseguimento!

ESTETICA

Il 30 novembre ha compiuto 2 anni Beatrice Aramini. Tantissimi auguri dalla mamma Silvia e papà Matteo, dai nonni e parenti tutti.

Il 15 settembre 2012 Maria De Lazzari e Gianni Minto hanno festeggiato le nozze d’oro nella chiesa di Stigliano assieme ai figli Daniela, Roberto e Annamaria, con la nuora Michela e i generi Daniele e Stefano i nipoti Andrea, Mattia, Matteo e Tommaso e amici.

PARRUCCHIERI

Il 16 Ottobre 2012 Costanza Caravello e Pietro Ceccato hanno festeggiato il 57° Anniversario di matrimonio con i figli Lino e Elena, Daniela e Silvano, Paolo e Vilma, Giovanni e Diana, Francesco e Annabruna, Anna, Angelo e Monica, Ignazio e Moira, Francesca e i nipoti, amici e parenti.

15

via marinoni, 29 caltana di s. maria di sala (VE) 30030 dario@dariobeautyidentity.it - www.dariobeautyidentity.it


16

Cena sociale per il Gc FPT: un palmares da primato Quasi 140 partecipanti, il doppio rispetto all’anno scorso, alla cena di fine anno del Gruppo ciclistico FPT di Santa Maria di Sala. Erano presenti le autorità del territorio del Salese e Miranese, dei rappresentanti della FCI, del presidente Libertas. È stata l’occasione per presentare i “numeri” che hanno caratterizzato la stagione appena conclusa. Sandro Antonello ha ricordato le finalità del gruppo ciclistico, nato per volere dei dipendenti della FPT nel 1999 con lo scopo della diffusione e promozione dell’attività ciclistica della MTB all’interno dell’azien-

da. Negli anni, attraverso la partecipazione ed organizzazione di manifestazioni nel territorio, ha radicato la propria presenza creando un movimento di iscritti arrivando a quota settanta. Solo nel 2011 erano poco più di quaranta iscritti. Ritornando alla diffusione e promozione, il sodalizio attraverso l’abbigliamento firmato MEM, azienda che da anni accompagna e veste gli atleti FPT, ha visto aumentare i numeri di presenze nel territorio nazionale passando dalle 91 manifestazioni del 2011 alle 116 di questa stagione. Numeri in continuo aumento anche nelle presenze degli atleti alle gare e pedalate dai 501 del 2011 ai 760 del 2012.

DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE: Associazione Culturale Gente Salese Via dei Tigli 10 - 30036 S. Maria di Sala Ve Tel. 041 486369 E-mail. redazione@gentesalese.com www.gentesalese.com DIRETTORE RESPONSABILE Graziano Busatto PRESIDENTE Liliana dal Lago ART DIRECTOR Manuel Rigo TIPOGRAFIA Grafiche Quattro Santa Maria di Sala (VE) Registraz. Tribunale di Venezia n° 770 - 17 gen 1984

SIAMO PRESENTI NEI MERCATI DI: lunedì: Mirano (Ve) - Mogliano (Tv) martedì: Pianiga (Ve) - Marghera (Ve) mercoledì: Maerne (Ve) - Villorba (Tv) giovedì: Noale (Ve) - Istrana (Tv) venerdì: Martellago (Ve) - Silea (Tv) sabato: Fiesso d’Artico (Ve) - Vedelago (Tv) domenica: Camisano Vicentino (Vi) CON ASSORTIMENTO DI:

GASTRONOMIA - ROSTICCERIA FRIGGITORIA DAL 1964 STIGLIANO DI S. MARIA DI SALA (VE) Via Fracasso 22 Cell. 335 6327747 / Fax 041 2430815 E-mail: anticafattoria@vodafone.it

Via A. Gramsci, 58 Mirano (Ve) Tel. 041-432946 Via Firenze, 34 S. Maria di Sala (Ve) Tel. 041.5760382

Punto Vendita

Via Firenze, 34 S. Maria di Sala (Ve) Tel. 041 5760382

Nuova apertura: Piazza Rosselli SPINEA (VE) Tel 041 994769

Via A. Gramsci, 58 Mirano (Ve) Tel. 041-432946 Crazy Sun di Barbara e Fabiana Via Don Gallerani, 2 - Caltana (VE) - Tel. 041.5732508 Via Firenze, 34 S. Maria di Sala (Ve) Tel. 041.5760382

Bernardi

Onoranze Funebri Via Desman, 139 S. Angelo di S. M. di Sala - tel. 041.487341

Lunedì: 15.30 - 19.30. Da martedì a venerdì: 9.30-12.30 e 15.30-19.30 Sabato: 9.30-13.00 e 15.30-20.00 Dal 7 ottobre tutte le domeniche: 10.00 - 13.00 e 15.30 - 19.30

Gente Salese Novembre 2012  

GS Novembre 2012

Advertisement