Issuu on Google+

GENTE SALESE - MENSILE DI ATTUALITÀ, CULTURA E INFORMAZIONE

N° 03 - ANNO XXXI - MARZO 2014

n. 3 MARZO 2014

GENTE SALESE

Auguri Buona Pasqua 2

TANTE FIRME PER LA FARMACIA

7

“DONNA.. ANCORA” TUTTI I TESTI E LEFOTO

12

JOLLY BASKETY: SCUOLA DI VITA


intro. 2

Grande successo sta ottenendo la raccolta di firme per accelerare la riapertura della farmacia a Caltana e per sollecitare l’ampliamento del Centro Prelievi a Santa Maria di Sala. L’iniziativa promossa dai consiglieri comunali di Lista Salese Paolo e Primo Bertoldo con Giovanni Vanzetto prosegue con la raccolta delle firme nelle case, con la consapevolezza che più firme si raccoglieranno maggiore sarà la pressione che si potrà esercitare sull’Amministrazione Comunale e Regione. Ricordiamo che per la riapertura della farmacia a Caltana dovrà fondamentalmente attivarsi la Regione ma anche l’amministrazione comunale salese dovrà fare pressione e seguire con attenzione tutto l’iter per velocizzare più possibile i tempi. L’inerzia non favorisce certo il superamento del disservizio e dei disagi venutisi a creare per i cittadini di Caltana. Diversa è, invece, la responsabilità del mancato ampliamento del Centro Prelievi del capoluogo (unico utilizzato ed apprezzato servizio sanitario pubblico decentrato sul territorio comunale). Qua la scelta incomprensibile di bloccare il progetto di ampliamento dei locali concordato fra la Amministrazione Bertoldo e l’USL 13 e già in rampa di lancio è tutta della subentrata giunta Fragomeni-Zamengo. I problemi qui sono solo “politici” ed è per questo che Lista Salese sta chiedendo ai cittadini di far sentire la loro voce sottoscrivendo la petizione promossa da chi ritiene proprio dovere tutelare un servizio sul territorio utilissimo alla popolazione specie più debole.

Al gazebo la gente firma per la farmacia di Caltana

Al Centro Prelievi, per la grande affluenza, la gente costretta a

Buona Pasqua Tra pochi giorni festeggiamo la Pasqua. È importante? Si! La Pasqua è la dimostrazione reale che la Resurrezione di Gesù non era una vana promessa, di un uomo creduto un esaltato dai contemporanei o un Maestro da un certo numero di persone, fra i quali i disorientati discepoli. La Pasqua è una forza, una energia d’amore immessa nel Creato, che viene posta come lievito nella vita degli uomini ed è una energia incredibile, perché alimenta e sorregge la nostra speranza di risorgere anche noi. Cristo non abita nei luoghi della morte, nei sepolcri della guerra, della violenza e dell’oppressione, non dimora nei cuori induriti dall’odio, dalla menzogna e dall’egoismo; non alloggia nelle situazioni che portano alla morte del corpo e dello spirito. “Colui che è vivo” va cercato nei luoghi della vita: nella carità e nella solidarietà, nella giustizia e nella pace, nell’interesse e nella ricerca per il bene comune. “Cristo, nostra speranza, è risorto!”. Aprirci alla speranza, ecco ciò di cui abbiamo bisogno in questo tempo attraversato da una crisi globale; aprirci alla speranza in un rinnovamento spirituale e morale, condizione imprescindibile di ogni altro rinnovamento; in una stagione di operosa collaborazione civile che porti lavoro e serenità ai nostri giovani e alle nostre famiglie; in una convivenza animata dai valori della solidarietà e della fraternità, in una rinnovata capacità di riconciliazione in famiglia e in tutte le forme di vita comune. Ecco perchè vi auguro di essere sempre portatori di vita e di speranza. La Risurrezione del Signore penetra la storia, la trasforma e la rinnova anche attraverso le nostre scelte, rivive nei nostri pensieri, nelle nostre parole e nei nostri incontri per generare sempre e ovunque amicizia, solidarietà e comunione. Auguri di Buona Pasqua Graziano Busatto

stazionare all’esterno in attesa del proprio turno.

TORO Agenti Generali: dott. Vito Stocco e rag. Roberta Degan

di Zanchin O. & Bertocco M. Via Caltana, 10/A - 30030 Caltana (VE) Tel. e Fax 041/5731603

Agenzia Generale via A. Gramsci 61, 30035 Mirano (VE) tel: 041/433333 agenzia451@toro.generali.com Subagenzia via Matteotti 15, 30031 Dolo (VE) tel: 041/413666 toro.dolo@libero.it

ferro tondo per cementi armati profilati - tubi - lamiere - travi profilati speciali per serramenti accessori - raccorderia Tende:

AD ARCO, A CAPPOTTINA, FISSA, A BRACCI ESTENSIBILI PER ARREDAMENTO, GAZEBI PER GIARDINO, BOX AUTO, ZANZARIERE

Via Noalese, 167 Santa maria di sala (VE) Tel. 041.5730222 Fax 041.5730966


3

Gli sprechi della Giunta Fragomeni Festeggiato “el cao de ano” veneto al vaglio del Consiglio Comunale in via Zeminianella a Sant’Angelo Una delle tante interrogazioni al sindaco presentate dalla Lista Salese e discusse nel Consiglio Comunale del 27 marzo riguardava le spese sostenute dall’Amministrazione per la sistemazione delle aiuole antistanti il municipio con sostituzione delle piante di bosso, risistemazione del verde e delle piante da fiore ecc. Il costo dell’intervento indicato dalla amministrazione comunale è previsto in 16.213,00 euro + IVA. Duro il commento del consigliere Vanzetto a partire dall’aspetto formale della fatturazione poiché la descrizione generica della fattura non permette di capire quali lavori comprenda. Ad esempio, se comprenda anche il taglio delle piante ed il loro parziale ripristino e la ridipintura del pennone. Ma soprattutto duro sull’opportunità della spesa. “.. sentiamo che sono stati spesi quasi 18.000 euro per un intervento, bello di facciata ma assolutamente superfluo; ma vi sembrava il momento? -ha detto Vanzetto- Spegnete le luci per risparmiare, bloccate l’ampliamento del centro prelievi, tagliate i servizi scolastici, non fate il Concorso Ippico perché non ci sono soldi. Dopo lo Stato ci mettete del vo-

stro a “tosare” i cittadini e dopo buttate i soldi su un intervento del tutto superfluo che poteva essere rimandato a tempi migliori senza pericolo di danni irreparabili e senza problemi per la sicurezza dei cittadini. ..Questo -ha continuato il consigliere, assieme alla corsa ai telefonini e tablet, all’incaponimento a voler a tutti i costi la sala internet, al flusso continuo di fondi alla LABS, alla discutibile politica sul personale, la miriade di feste balli e cene, ecc. Questa serie di spese inutili ed incomprensibili rendono più che mai odioso il prelievo fiscale imposto nel 2013 e che sicuramente starete preparando anche per il 2014.” Altrettanto dura la replica del sindaco che ha contestato a Vanzetto di aver speso negli ultimi due anni. “84.000 euro per le feste dello sport. Ci sono le montagne dietro le sue spalle e va a guardare le briciole”. Peccato ci dice Vanzetto che il sindaco abbia ricordato male perché quelle cifre citate sono state spese negli anni per una serie di iniziative, fra cui la Festa del Radicchio, Fiori e Sapori, ed erano tutti soldi provenienti da sponsorizzazioni private raccolte per lo scopo ed indicate, per trasparenza, nel bilancio comunale.

Anche quest’anno Luigino Seliziato con la sua famiglia e l’aiuto “dea stradea” e di tanti amici e compaesani ha voluto rispettare la tradizione di festeggiare il “cao de ano” veneto. Come si sa la Repubblica Serenissima seguiva l’antico calendario secondo cui il primo mese dell’anno era marzo e conseguentemente il 28 febbraio era l’ultimo giorno dell’anno ed il primo di marzo, il primo dell’anno nuovo. Allora come sempre il 28 febbraio abbiamo vissuto una grande giornata di festa e di partecipazione in Via Zeminianella a Sant’Angelo all’insegna della tradizione culinaria della nostra campagna veneta con genuini piatti casalinghi e buon vino. Non poteva mancare il rinnovo del “bati marso” per esorcizzare l’inverno ormai alla fine e sollecitare il risveglio della terra con l’arrivo delle nuova stagione Come da tradizione la festa si è conclusa con un suggestivo spettacolo di fuochi d’artificio. I festeggiamenti non intendevano avere nessuna valenza o significato politico, specie in questi momenti di grande fermento auto-

nomista, ma solo tenere viva una tradizione popolare molto seguita nelle campagne venete fino a pochi anni fa e che con la trasformazione del nostro mondo rurale rischia di essere dimenticata. Grazie, quindi, ancora una volta a Luigino ed alla sua famiglia (che più sopportano il disagio dei festeggiamenti) ed a quanti assieme a loro si dedicano con impegno alla continuazione di questa nostra bella tradizione.

Devoti di Sant’Antonio si preparano per la processione del 13 giugno Tutti sanno che il 13 giugno Padova celebra con grande solennità la festa del suo patrono: Sant’Antonio. Pochi, invece, sanno dell’iniziativa, avviata ventisette anni fa da un gruppo di ex dipendenti dell’Ivg Colbacchini e poi estesasi via via ad una serie di devoti provenienti da molti comuni del padovano e non solo. Lo scorso anno, per la ventiseiesima volta, la mattina del 13 giugno si sono, infatti, trovati in Prato

della Valle molti pellegrini provenienti da Bastia, Cervarese S.Croce, Saccolongo, Selvazzano, Vo’ Euganeo, Fossona ma anche da Montegalda, Grisignano di Zocco, Bosco di Nanto, Mirano e Santa Maria di Sala. Alle 7,30 con la statua lignea del Santo ed un grande cero votivo, accompagnati dalla banda Musicale di Bastia sono arrivati processionalmente in piazza del Santo accolti dal Rettore per assistere, poi, alla S.

Messa. Anche quest’anno si sta organizzando il gruppo per l’appuntamento con la grande festa antoniana. Chi volesse unirsi al gruppo di pelle-

grini può contattare per informazioni e prenotazione il Sig. Silvio Carraro di S.Angelo al numero telefonico 041 486420

www.cvviaggi.it

COSTRUZIONI EDILI CIVILI, INDUSTRIALI E RESTAURI

PAGOTTO

di Pagotto Sandro & Co. snc

Via Zinalbo 59 - 30036 Santa Maria di Sala - Venezia Tel./fax 041 5730308 - e-mail: edilpagotto@virgilio.it

Via Bastia Fuori, 26,1 - 30035 MIRANO (VE) Tel. 041.5703812 - Fax 041.5703805


4

Importante convegno al Castello di Stigliano sulle opportunità di investimento in Croazia

“Obiettivo Croazia - Opportunità di collaborazione ed investimento” è il tema di un importante convegno al Castello di Stigliano, organizzato per il 24 maggio 2014, dall’Associazione Lesina di Santa Maria di Sala e dal General Konsult Reppubbliche Hrvatske Trst Consolato Generale della Repubblica di Croazia a Trieste per offrire alle aziende l’opportunità di conoscere prospettive di investimento in Croazia dopo che è entrata a far parte della Comunità Europea. La partecipazione è su invito e le Aziende che intendono partecipare devono presentare richiesta all’Associazione Lesina, specificando località e attività, entro il 15 maggio

2014, per ricevere l’accredito (mail: p.bertoldo@associazionelesina.org -39 3398192638). Il convegno ha il patrocinio della Regione Veneto, della Provincia di Venezia e dell’ANCE di Venezia. A fare gli onori di casa il presidente dell’Associazione Lesina Paolo Bertoldo (nella foto) e a seguire il console Generale della Repubblica di Croazia a Trieste Emina el Majzoub che saluteranno i partecipanti. Subito dopo sarà Mirjana Turudic, Responsabile della Camera di Economia di Zagabria a relazionare sui “Rapporti bilaterali, interscambio commerciale e possibilità di investimento in Croazia”.

L’avvocato Cristian Novello, segretario dell’Associazione Lesina e il dott. Francesco Pellegrini dell’Associazione Lesina parleranno su “Fiscalità, incentivi e contributi”. Infine darà la sua testimonianza un imprenditore che ha investito in Croazia, esempio di collaborazione italocroato. Infine dopo il dibattito le conclusioni del convegno saranno affidate ai vari relatori. Non mancherà l’aperitivo finale per suggellare questa importante iniziativa che tutti si augurano possa portare frutti positivi all’intero settore economico - commerciale e culturale del nostro Comune.

APERTURA DEL BRANCO SCOUT “POPOLO Attesa e speranze, gioie e preoccupazioni, uniformi, incontri, ragazzi, genitori..... che guazzabuglio! Sembrava non arrivasse più il 23 marzo, pareva che tutto, anche il meteo, lavorasse contro la buona riuscita di quella che voleva e doveva essere una grande festa. E festa doveva essere perché dopo parecchi anni di speranze ed impegno era la volta buona: le comunità parrocchiali di Santa Maria di Sala e di Veternigo avrebbero avuto in “dono” l’opportunità di offrire ai propri ragazzi la presenza di un Branco (ragazzi dagli 8 ai 12 anni) per vivere l’esperienza scout. Un vero “dono”, che il Gruppo scout dello “Zianigo 1” ha confezionato alle nostre comunità: per festeggiare i loro 20 anni, hanno trovato la forza e il coraggio di aprire tra di noi un secondo Branco. Come un tenero virgulto piantato 20 anni

• COSTRUZIONE, VENDITA, LOCAZIONE BENI MOBILI ED IMMOBILI • TRASPORTO IN CONTO TERZI • TRASPORTO E SMALTIMENTO RIFIUTI IN IMPIANTI AUTORIZZATI • SCAVI E DEMOLIZIONI EDILI • PULIZIA ED ESPURGO POZZI NERI, DISINTASAMENTO TUBAZ. AD ALTA PRESS. • BONIFICHE AMBIENTALI E RIMOZIONE COPERTURE IN CEMENTO AMIANTO

GRUPPO BOLZONELLA Via Ariosto 2 30036 Santa Maria di Sala (Ve) tel. 041 5780386 fax. 041 5780989 -

• COSTRUZIONE IMPIANTI DI SCARICO FOGNATURE E MANUTENZIONE

Email. bolzonella.group@tiscalinet.it

• NOLO CASSONI SCARRABILI E BOX SERVIZI IGIENICI PER MANIFESTAZIONI

www.bolzonellagroup.com


5

Appassionati del ciclismo donano la bicicletta al Papa Nell’udienza di mercoledì 2 aprile, Papa Francesco ha iniziato la sua riflessione, rivolgendosi agli sposi, che sa per certo che “a volte, tra loro, volano anche i piatti, ma l’importante è che alla sera tutto si aggiusti e che ognuno abbia la forza di dire all’altro queste tre semplici parole: permesso, grazie, scusa” e che “la fragilità del carattere di ognuno si vince solo con la preghiera”. Con questo viatico nel cuore, un gruppo di sportivi di Santa Maria di Sala e di Conegliano, guidati rispettivamente dal vice presidente dell’Associazione Ciclistica “Santuario Madonna del Ghisallo”, Bruno Carraro, del Gran Galà, Dino Netto, dal presidente dell’UC Mogliano, Giancarlo Bonotto e di don Mario parroco di

Mareno di Piave, compagnia alla quale si è poi unito anche il sindaco di Conegliano Floriano Zambon, ha partecipato, alla tradizionale udienza settimanale. L’occasione era di portare in dono al pontefice una bicicletta, particolarmente dotata, che egli avrebbe potuto a sua volta donarla a delle persone disabili. L’incontro con il pontefice era stato preparato la sera prima ospitando a cena il cardinale emerito monsignor Paolo De Nicolò reggente della casa pontificia. Papa Francesco ha apprezzato il dono e si è interessato al funzionamento di quella bici che consentiva tanta sicurezza al disabile. Commenti di gratitudine e di affetto verso questo grande Papa. Carlo Petrin

LIBERO” A VETERNIGO fa e coltivato con passione da coraggiosi pionieri, il Gruppo Scout Zianigo 1 si è profondamente radicato nel suo territorio per poi crescere ed estendere la sua chioma, diventando un grande, robusto ed accogliente albero. E così, dapprima ha dato un grossissimo aiuto alla rinascita del gruppo scout di Spinea, ed ora aiuta noi, non solo accogliendo i nostri ragazzi tra gli Esploratori (dai 12 ai 16 anni) ed il Clan (dai 17 ai 22 anni), ma anche con l’apertura di un secondo Branco che svolge la propria attività proprio a Veternigo. Grazie a questo DONO, adesso sarà più facile (oltre che comodo) per i nostri ragazzi avvicinarsi al mondo educativo dello scoutismo e mettersi alla prova in quello che il fondatore dello scoutismo Baden Powell definì “Il grande gioco”, vera similitudine della vita. La festa è iniziata con la Santa Mes-

sa, continuata tra giochi e bans, per raggiungere il momento più solenne con la Cerimonia della promessa dei nuovi 23 scout, tutti provenienti dalle nostre due comunità parrocchiali. Un grande buffet, preparato con cura e generosità dai genitori, ci ha permesso di concludere la festa, vera condivisione in fraternità di tutto, sia della gioia che del cibo. E alla fine anche la pioggia, caduta in abbondanza, è diventata una specie di “benedizione”. Ha certamente creato delle difficoltà, ci ha anche impedito di giocare all’aria aperta come di solito facciamo noi scout, ma non ha spento né la gioia né l’entusiasmo dei ragazzi, dei loro capi e dei genitori. G.T. Per informazioni e/o pre-iscrizioni, contattare Gabriele al n° 349 8742982

libera associazione per i rapporti italo - croati

Organizza un soggiorno a LESINA (HVAR) CROAZIA dal 17 al 21 Giugno 2014

Lo scopo è quello di rinsaldare il legame di amicizia e fraternità sottoscritto qualche hanno fa tra il comune di Santa Maria di Sala e il comune di Hvar. Lesina (Hvar in croato) antico porto Veneziano è tra le isole più belle dell’Adriatico, immersa nel profumo di lavanda, dal canto delle cicale e circondata da un mare cristallino. Il viaggio è aperto a tutti. QUEStO IL PROGRAMMA DI MASSIMA 17 Giugno: S.Maria di Sala – Hvar Ritrovo dei partecipanti. Ore 5,30 partenza da Santa Maria di Sala. Brevi soste durante il percorso. Arrivo a Hvar nel tardo pomeriggio. Sistemazione in albergo, cena e pernottamento.

18 Giugno: Prima colazione in Hotel, mattinata libera. Ore 12.00 incontro con le autorità locali, comunità italiana e buffet. Il pomeriggio libero. Cena e pernottamento.

La quota di partecipazione è di 500 Euro. Supplemento per camera singola Euro 210,00 riduzione per terzo letto Euro 40,00 Termine prenotazioni: 15 Aprile 2014, salvo esaurimento dei posti disponibili Acconto 200,00 euro alla prenotazione ed il saldo entro 15 Maggio 2014. La quota comprende - Viaggio in pullman compreso pedaggi.

19 Giugno: Escursione in barca con visita ad alcune isole delle Incoronate. Cena e pernottamento in Hotel.

20 Giugno: Prima colazione in Hotel, escursione all’interno dell’isola con pranzo a mezzogiorno in un tipico locale. Pomeriggio libero. Cena e pernottamento in Hotel.

- Traghetto da Spalato a Hvar A/R sia per bus che per persone - sistemazione in Hotel con trattamento di ½ pensione - Assicurazione medico-sanitaria Documento di espatrio: Carta d’identità, anche per i minori valevole 10 anni e valida per l’espatrio o il passaporto individuale valido.

21 Giugno: Prima colazione in Hotel e inizio viaggio di ritorno con soste lungo il percorso. Arrivo a S. Maria di Sala in tarda serata.

Prenotazioni: Le adesioni al viaggio si ricevono fino ad esaurimento dei posti previsti (Max 25). Contattare il sito della Associazione mail: associazionelesina@gmail.com oppure presso la sede previa telefonata al 339 8192638 o 3398627414 o l’organizzazione tecnica: CONSULENZA VIAGGI VACANZE Mirano tel. 041/5703812

Ass. LESINA -Via Giovanni XXIII, 11 - 30036 S. Maria di Sala (VE) - Tel 3398192638 - www.associazionelesina.org - mail: info@associazione lesina.org


6

Cancian: “Dobbiamo mettere i nostri giovani nelle condizioni di poter aggredire la crescita” Il problema dell’occupazione giovanile è un tema caldo che ha bisogno di soluzioni per dare prospettive al futuro delle giovani generazioni. L’Europa cosa fa per i nostri giovani? Lo abbiamo chiesto all’on. Antonio Cancian.

Il Veneto fa parte di quella locomotiva economica indispensabile per il Paese ed i suoi giovani rappresentano il futuro all’interno di un mercato economico ormai globalizzato che non opera più soltanto all’interno dei confini nazionali. Per mettere i nostri giovani nelle condizioni di poter aggredire la crescita è indispensabile investire sulla loro formazione. Al Parlamento Europeo assieme al PPE mi sono particolarmente impegnato per sviluppare politiche a favore dei giovani. Se vogliamo che i giovani veneti sappiano essere competitivi è necessario che possano confrontarsi con altre realtà. Gli scambi culturali permettono di acquisire maggiori competenze che saranno utili nel mondo del lavoro. A questo scopo con la programmazione europea per il periodo 2014-2020 abbiamo voluto continuare a sostenere il programma Erasmus rielaborandone la formula per renderlo ancora più efficace con una dotazione di 14,7miliardi di euro. Partendo dall’esperienza fatta in questi anni attraverso il Lifelong Learning Programme e Youth in Action saranno potenziate le opportunità di scambio internazionali per i giovani che si stanno inserendo nel mondo del lavoro al fine di favorire il trasferimento di conoscenze, competenze e best practices. Il triangolo della conoscenza (Istruzione-Ricerca-Innovazione) è alla base dello sviluppo e della crescita occupazionale: per mantenere un ruolo di attore credibile a livello mondiale l’Europa sostiente adeguatamente gli avanza-

L’On. Antonio Cancian

menti scientifici, le nuove tecnologie, l’innovazione, ma soprattutto il trasferimento sul mercato dei risultati ottenuti. Attraverso Horizon 2020 l’Europa favorisce il dialogo tra Università e centri di ricerca da un lato ed imprese dall’altro in modo da mettere in rete la conoscenza. I giovani che stanno progettando di avviare una impresa troveranno interessante il programma COSME che abbiamo dedicato al sostegno

4.000 mq di articoli regalo, cartoleria, casalinghi, giocattoli, articoli da campeggio.

BRICO FAI DA TE tutti gli articoli per il tempo libero e il fai da te Presso il Centro Commerciale PRISMA a Caselle di Santa Maria di Sala - Loc. Madonna Mora Tel. (041) 5730377-5730323 - brico center (041) 5731405

delle piccole e medie imprese. Il programma ha a disposizione fino al 2020 2,03 miliardi di euro e mira ad aiutare circa 300mila PMI in particolare per finanziare startup. Sono inoltre previsti strumenti per prestiti, interventi diretti nell’equity e garanzie di capitale a rischio che assorbono circa il 60% della dotazione complessiva, in modo tale da poter rispondere alle necessità di tutte quelle giovani aziende che hanno difficoltà

a trovare adeguati finanziamenti. Per il Partito Popolare Europeo è sempre stata una priorità fare in modo che la maggior parte dei fondi venisse utilizzata per alleviare i vincoli e gli oneri che vengono imposti alle piccole aziende. Continuando a restare in tema di giovani, gli ultimi dati relativi alla disoccupazione sono allarmanti. La lotta alla disoccupazione è tra gli obiettivi principali che il Nuovo Centrodestra, assieme al PPE vuole raggiungere attraverso il Fondo Sociale Europeo e la Youth Guarantee. Con una dotazione di 10 miliardi di euro il FSE è il principale strumento utilizzato dall’UE per sostenere l’occupazione, aiutare i cittadini a trovare occupazioni migliori e cercare di dare opportunità lavorative più eque a tutti. Il Parlamento Europeo si è impegnato a creare nuovi e migliori posti di lavoro. Tali obiettivi sono al centro della strategia Europa 2020 per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva. Al FSE si aggiunge la Youth Guarantee; il meccanismo prevede che tutti i giovani sotto i 25 anni abbiano diritto a ricevere un’offerta di lavoro (apprendistato, tirocinio, impiego o altra fase formativa) entro quattro mesi dalla fine degli studi o, se già lavorano, dall’inizio del periodo di disoccupazione. La Youth Guarantee è rivolta a tutti i giovani under 25 a prescindere dall’iscrizione ai centri per l’impiego. I giovani rappresentano una risorsa fondamentale per il futuro della nostra regione e dell’Unione Europa. La Regione Veneto, grazie alla programmazione europea 2014-2020 che mette a disposizione circa mille miliardi, può aggredire la crescita predisponendo adeguati progetti sui diversi capitoli di spesa. E’ importante fare sistema e non lasciarsi scappare questa opportunità.

On. Antonio Cancian

Eurodeputato NCD-PPE


donna...ancora

7

OTTIMO SUCCESSO DEL CONCORSO DI POESIA “Non posso nascondere un po’ di emozione e moltissima soddisfazione - ha esordito la presidente del Concorso Francesca Scatto - per la partecipazione al concorso che ha visto recapitare alla redazione di Gente Salese ben 170 componimenti. Non a caso abbiamo deciso di riunirci per la premiazione questa sera (14 marzo), data che cade tra la festa della donna 8 marzo ed il 21 marzo giornata in cui si celebra la giornata mondiale della poesia, istituita dall’UNESCO. Il 21 Marzo è anche l’inizio della primavera e giornata mondiale della poesia: non è un caso. La primavera è segnale di rinascita, di nuovo, di colore; è come se tutto, dopo una pausa grigia, si rianimasse. La poesia deriva dal verbo greco poieo, che significa fare, è creazione, dialogo, comunicazione. Dunque la rinascita che dovrebbe essere una rinascita all’insegna del dialogo e della comunicazione in tutti i rapporti umani. Credo che dare anche questo ulteriore significato alla poesia in questo particolare momento storico di difficoltà, non solo economiche, ma difficoltà che ci fanno rinchiudere

in noi stessi e ci rendono sempre meno inclini all’ascolto dell’altro, rappresenti un’àncora, ancora… ed ecco il titolo del concorso… donna ancora o àncora non cambia poi piu’ di tanto il contenuto perchè penso che proprio noi donne abbiamo il prezioso e delicato compito di gettare continuamente le basi che possano favorire la mediazione ed il dialogo tra le persone, specialmente nelle nostre famiglie. E non abbiamo certo bisogno di una festa per ricordare che la famiglia e, quindi, la società ruota attorno a noi e che, forse, nel tempo, ce lo siamo un po’ dimenticato… La poesia è qualcosa c h e viene dall’animo, dall’intimo, dalla capacità di creare il bello tipica di noi italiani che nessuno ci potra’ mai portare via: è un inestimabile tesoro. Mi scuserete il personalismo ma anche per me, che non scrivo poesie, questo e’ un momento di rinascita dopo …una breve pausa: ci sono dei progetti che con il vostro aiuto potremo portare avanti, per aiutarci, o, semplicemente, per stare insieme……”. Francesca Scatto

171 86 9 6

le opere in concorso gli autori autori bambini opere dei bambini

La giuria era composta da: Nicoletta Masetto, giornalista; Paolo Umberto Pasquon, scrittore; Roberta Volpato, insegnante. Le premiazioni sono state fatte presso il Castello di Stigliano, presenti numerosi appassionati e culturi della poesia, dal presidente di Gente Salese Giovanni Vanzetto e dall’assessore provinciale Claudio Tessari. Ha accompagnato la serata il “ Coro per caso” diretto da Rossana Balsadonna che ha riscosso fragorosi applausi.

STONE HOUSE S.r.l. Pavimenti - rivestimenti - arredo bagno sanitari - rubinetteria - complementi d’arredo via L. Da Vinci, 5 - 30036 S. Maria di Sala (VE) Tel. 041.487046 - fax 041.5760097 E-mail: info@simionatosrl.it - www.simionatosrl.it


8

gli autori e le poesie di 1 3 2 Cat Adulti MAZZON RITA (Padova)

Cat Adulti CERIANI ANNA ROSA (Bergamo)

Cat Adulti BOSCHIN LAURA (Noale)

Sei venuta a portare dei fiori sulla tomba stupita di tua madre. Le allunghi un giglio di dolore nel vaso colmo dei ricordi passati.

Amore malato Guardi compiaciuto nel vermiglio del mio sangue ciò che tu chiami Passione e nel viola bluastro dei miei lividi l’orrido cielo che tu chiami Orizzonte.

Semplicemente Donna dai capelli sciolti che cammini lasciando il chiaro di un sorriso sopra l’ombra anche se ogni giorno è uguale il sussurro di un sogno non resta intrappolato nella tua realtà. Nel ricordo di un gesto, di una sillaba, di uno sguardo lui vola. Donna che guardi il cielo e credi che le stelle siano nate da parole contente scoppiate nei riflessi della luce. Donna inginocchiata sul silenzio di una preghiera che vive nell’attesa che qualcuno ritorni non ti voltare indietro perché sei donna, semplicemente e sempre e ancora donna. Rita Mazzon

Un respiro crepato di pianto solleva il tuo tiepido petto. C’è una rabbia che senza scopo ti corruga con astio la fronte.

Guardi, tronfio d’orgoglio, nel bianco delle mie cicatrici ciò che tu chiami un abbraccio e senti eccitato, nelle disperate urla del mio terrore quel richiamo che tu chiami Desiderio.

Ti scivola piano piano una mano sulla calza che stringe la gamba. E aggiusti con cura la gonna a coprire le cosce pesanti.

Ti credi un Uomo perché imponi i tuoi segni su di me e pensi d’amarmi perché mi hai costruito una prigione di violenza.

Sulle labbra serrate oggi hai messo un sospiro rosso di vanità. E l’ombra scura delle lenti sul viso perché non possono leggerti gli occhi.

Ma no non sei Uomo sei nulla.

Con l’unghia smaltata trastulli l’anello che il dito ti abbraccia. Il ricordo di una promessa recente immaginata fin da bambina.

Non sei uomo, perché non hai visto nei miei occhi, al di là delle lacrime la speranza del domani e non hai scorto, nel buio delle mani chiuse per difendermi le dita schiuse verso la luce.

Un po’ incerto quel passo sui tacchi ondeggiando i morbidi fianchi. Ci cade sopra uno sguardo passante che con finta incuranza calpesti.

GIGLIO

Tutto quello che non potrà mai sapere lo tiene stretto sotto il cappotto Tutte le attese, i dubbi, la gioia sotto un lembo di fodera azzurra. Sei venuta a mostrarle la vita che ostinata continua a fiorire. Sfacciata ti indora le guance di vergogna e di commozione. E mentre sulla spalla ti piange un ricciolo di capelli corvini tu abbassi lo sguardo al futuro, sopra il bimbo che porti nel grembo. Laura Boschin

Ora me ne vado, stringendo altre mani di donna e fissando lo sguardo in occhi come i miei. Ho ritrovato la tenerezza del mio essere e sono forte del mio animo d’acciaio e cristallo. No, non sei un Uomo sei Nulla ed io ti lascio al tuo amore malato, che fa orrore anche ai tuoi simili. Anna Rosa Ceriani

AUTOSCUOLA AGENZIA SALESE RECUPERO PUNTI

Via Lissa 124 - Mestre 30174 (Ve) Tel. 041 487010 Fax 041 5760217 Sede Amministrativa in Via Firenze 20 Santa Maria di Sala-VE Cell. +39 335 7053828 E-mail: impresabarizzasas@gmail.com

Patenti: AM-A1- A2- AB1-B-BE-C1-C1C- C- CED1-D1E-D-DE- SPECIALI CQC TRASPORTO MERCI E PERSONE

Email: autoscuola.salese@virgilio.it Via dei Larici, 2 - Tel e Fax. 041.487417 S. Maria di Sala (VE) UNI EN ISO 9001:2008 CERTIFICATO N. 5955/0

SI EFFETTUANO: Passaggi di proprietà auto e moto - Immatricolazioni - Demolizioni auto - Duplicati e conversioni patenti - Collaudi gancio traino e GPL - Targhe ciclomotori - Certificati camerali e Tribunale Visure P.R.A. - Duplicati carta di circolazione - Corsi per stranieri - Rinnovo patenti con medico in sede


9

“donna... ancora” 2014 2 1 Cat Ragazzi BOTTURA PIETRO (S. Maria di Sala)

Cat Ragazzi DORIGO MARTINA (S. Maria di Sala)

Premio Speciale Gente Salese MARTIGNON LUISA (S. Maria di Sala)

Premio Speciale Gente Salese MONTINO CINZIA (S. Maria di Sala)

LA DONNA... UN FIORE

LA BELLEZZA TI RICOPRE

CHE EMOZIONE NASCERE DONNA

PERLE DI MEMORIA

La donna è nata per fiorire, anche se spesso è costretta a pulire, spesso è entusiasmanta, ma a volte è veramente arrabbiata, in questi casi è meglio non toccarla, certo, con un fiore puoi solo sfiorarla Martina Dorigo

La bellezza ti ricopre La luna ti rispecchia. Molto importante sei E non ti dimenticheremo mai. Ora ci aiuti Con il cuore ti guardiamo. Il tuo sorriso stampato Sul tuo dolce visino Noi grazie non lo diciamo Anche se lo sappiamo Che un grazie dovremmo dirtelo Con il cuore pieno di amore. Tu stiri, tu lavi, tu fai da mangiare Ed un grazie neanche lo ricevi. Ma ora te lo diciamo Con il cuore pieno d’amore urliamo GRAZIE! Pietro Bottura

Che bello guardarti mentre ti specchi! Ti sei accorta solo ora di essere una donna. La tua disabilità, il tuo fidarti di noi ti hanno spinta ad indossare quegli abiti visti da noi quelle scarpe scelte da noi quelle borse osservate da noi. Ma ora mi dici: sono diventata donna, anche se hai già trentanove anni, medito io. Solamente oggi mi ripeti, sono donna. I colori degli smalti, le tonalità di ombretto sembri eccitata da questa infinità di arcobaleni. La crema per il viso, quella per le mani. Sai continui, sono diventata donna. Mi fai tenerezza, spiandoti di nascosto. Gli occhiali che ti scivolano sul naso. Ti ammiri specchiandoti. Ti aggiusti la maglia, sistemi i capelli hai chiesto anche le mesh, perché ovviamente burlandomi di te, sei diventata donna. Quante collane, quanti bracciali. Ti addorni di gingilli, per far risplendere la tua femminilità. Hai eleganza, stile, fascino, nonostante quel tuo muoverti impacciato. Dentro me vado ripetendo noi donne prima o poi riusciamo sempre a riaffiorare. Sei sbocciata così all’improvviso. Come un albero in primavera vai ad aggiungere gemme alle gemme foglie alle foglie fiori ai fiori.

Quando Il tuo bel visino È stato prima Luce nel mio mattino. Quando La tua pelle sottile e rubiconda Come un sorriso che inonda Ha conquistato tutti quanti Già dai tuoi primi istanti. Quando Dentro di me La tua presenza era fievole Battito d’ali di farfalla, minuta e mutevole goccia densa che sale a galla. Quando Già grande, eri verso te stessa Severo giudice e ancor mia principessa. Quando Ormai fiorita, da donna mi hai teso la mano: gesto arcano di antica saggezza di vita quando la strada non è ancor finità. Quando, Meraviglia, hai pensato a me da madre E non da figlia.

3

Cat Ragazzi SANTATO LUCE (Lendinara)

SeNTIRE DENTRO Accompagnami un momento, stammi a sentire, ascolta le parole, sono solo pensieri messi in fila, emozioni che altalenano da uno sguardo all’altro, sensazioni profonde d’anima. Il bianco Pegaso della speranza unisce i fili del mio sentire al tuo canto solitario. Basta solo un sorriso, un’espressione per far battere il tuo cuore all’unisono con il mio. Luce Santato

Giovanni Vanzetto Presidente di Gente Salese

Che emozione nascere donna! Luisa Martignon

Gottardo Dino & C. snc CARPENTERIA IN FERRO GAZEBI, COPERTURE, RECINZIONI SERRAMENTI IN ACCIAIO INOX, OTTONE E ALLUMINIO (con marchio CE) Via Rugoletto, 49 Veternigo di S. Maria di Sala (VE) Tel. e Fax. (041) 5780374

casette in legno - gazebi - pergolati box e coperture per auto

tutto su misura

Via Cainazzi 33/A Veternigo di S. Maria di Sala Ve Tel./Fax 041 5781316 :: Cell. 3392834682

Cinzia Montino


10

donna...ancora

I PREMIATI PRESENTI AL CASTELLO DI STIGLIANO

per sederti qui chiamaci allo

041 487356

Salone Triade Master head o Micr era cam ntrollo x co tuito gra capello del


Ricordata Myriam Pasuto Fiaccolata per dire basta con un concerto corale alla violenza sulle donne Domenica sera 19 Gennaio 2014, la Chiesa di Caselle si è riempita di persone per rendere omaggio a Myriam Pasuto e assistere al concerto a lei dedicato. Si sono esibiti: il Coro Mortalisatis di Maserà (PD) diretto da Alessandro Kirschner che ha spaziato su musiche dei “mostri sacri” della musica classica. Il coro della Chiesa Arcipretale e Matrice Sant’Ambrogio di Sambruson diretti da Roberto Semenzato e all’organo Nerio Causin sono stati applauditi per la bellezza armonica del bel canto. Infine il Coro Serenissima, dove Myriam cantava, che ha presentato “n’kosi sikelele Africa”, inno tanto caro a Nelson Mandela, uomo che ha sconfitto l’apartheid e che ha segnato intere generazioni. Il concerto si è arricchito dalle letture a tema proposte dall’As-

sociazione “Senti che parla”, dalle lodevoli interpretazioni offerte dal maestro Dino Zanata e dal baritono Luciano Bertoldo. Il fratello di Myriam, Carlo Pasuto, ha ricordato quanto importante sia il servizio agli altri per renderci vivi e ha fornito una ricetta per superare le situazioni difficili: Pregare, Cantare, Ridere. A conclusione del concerto a cori riuniti hanno cantato: “Signore delle cime”. Myriam è comunque ricordata in tanti luoghi anche grazie al progetto predisposto dalla Consulta per le Pari Opportunità. Da Novembre è presente in Biblioteca Farsetti lo scaffale a lei dedicato, che contiene materiale sul tema delle pari opportunità e della cultura di genere. Bertilla Ceccato

Domenica 9 Marzo tra le Torri delle Campane e dell’Orologio a Noale è stato presentato il «Zapatos rojos», progetto realizzato per la prima volta nel 1993 dall’artista messicana Elina Chauvet, e promosso a Noale dagli assessorati alle Pari opportunità dei sette Comuni del comprensorio. Sono state raccolte le scarpe da donna dipinte di rosso per dire basta alla violenza. In piazzetta Dal Maistro, il «Break the Chain», ovvero spezza la catena della violenza sulle donne, (ogni paio di scarpe rosse rappresenta una donna uccisa) e reso possibile la forma di arte pubblica “In progress Zaptos Rojos” ideata dalla messicana Elina Chawet e realizzata in Veneto da Silvia So-

11

maschini, aiutata dalle numerose persone presenti a Noale, durante l’istallazione. Il sindaco di Martellago Monica Barbiero, ha detto che questa manifestazione vuole dire “BASTA a ogni forma di violenza di genere e c a m m i n a re insieme per sconfiggere definitivamente il fenomeno”. La Consulta per le Pari Opportunità di Santa Maria di Sala in collaborazione con l’Associazione NoiNo.org ha accostato al progetto, un pizzico d’originalità abbinandolo ad una fiaccolata simbolica, dal Municipio al Parco di Villa Farsetti dove un concerto del jub jazz giovanile ha chiuso la serata. B. C.

Errata corrige (B. C.) - Nell’art. “Patrono di Veternigo e della Polizia locale San Sebastiano celebrato in forma solenne” del numero 2 di Gente Salese, è stato erroneamente riportato ial 4° capoverso che viene sostituito da: “acquisto in data 12.09.1770 di n. 3 appezzamenti di terreno da parte del pievano Don Antonio Gottardelli Parroco della Parrocchia di Veternigo (1769-1789) nell’argo di Campocroce e di Veternigo”. Ci scusiamo con i numerosi lettori del mensile.

AGENZIA DUCALE PRATICHE AUTO E AMMINISTRATIVE ASSICURAZIONI - BOLLI AUTO Via Caltana, 169 - 30036 Caselle di S. Maria di Sala (VE) Tel. 041 5731255 www.gioielleriadalmaso.com email: oreficeria.dalmaso@gmail.com

Dal lunedì al venerdì: 8.30-12.30 e 15.00-19.00 / sabato: 9.30 – 12.00 Via Cavin di Sala, 65 – 30036 S. Maria di Sala (VE) Tel. 041/487453 – Tel/Fax 041/487871 E-mail: info@agenziaducale.com - web. www.agenziaducale.com


12

La Jolly Basket di S. Maria di Sala insegna LO SPORT E UNO STILE DI VITA

Da circa 20 anni l’A.S.D. Jolly Basket è l’associazione sportiva che si occupa di pallacanestro maschile nel territorio salese. Dopo un periodo di fusione con altre realtà limitrofe, in cui l’attività sportiva di Jolly Basket era stata limitata allo sviluppo del minibasket, il direttivo eletto nel giugno 2012, ha definito una nuova strategia societaria indipendente, fondata sulla valorizzazione del proprio settore giovanile con la volontà di riportare quanto prima sul campo di gioco di Caltana le maglie biancoblu della 1ª squadra. Gli obiettivi iniziali posti dal direttivo sono stati raggiunti nell’attuale stagione agonistica 2013 - 2014, con la definizione di squadre per annata nel settore minibasket (pulcini 2007 e 2006, tigrotti 2005, scoiattoli 2004, aquilotti 2003), delle squadre U13 e U17 nel settore giovanile e della 1ª squadra nella categoria Promozione; in totale l’associazione conta circa 140 atleti tra minibasket, settore

giovanile e 1ª squadra. “Il primo obiettivo è stato raggiunto nell’estate 2013 con l’ iscrizione delle squadre ai vari campionati predisposti dal Comitato Provinciale di Padova, che ha accolto la nostra richiesta di spostamento rispetto al recente passato. Il presidente della Jolly Basket Gianluca Danesi afferma che “Il cardine del progetto, fin dall’origine, è sempre stato quello di puntare sulla valorizzazione del settore giovanile per finalizzare la crescita dei ragazzi in funzione dei passaggi di categoria successivi, fino all’ approdo alle squadre maggiori. Per raggiungere tale scopo stiamo puntando molto sul potenziamento dell’area tecnica, inserendo nell’organico istruttori e coach di assoluto rilievo, sullo sviluppo ulteriore dell’attività di minibasket e sui progetti scuola, svolti quest’ultimi in collaborazione con le strutture didattiche comunali nelle frazioni di Caltana, Caselle, S. Maria di Sala e con quella di Pianiga. In pratica stia-

Macelleria GALLO PLINIO

Q u a l i tà con v e n i e nza e t rad i z ione

mo investendo sul vivaio giovanile, per dare loro una prospettiva di crescita e di sviluppo in ambito sportivo. Siamo anche consci che nella valorizzazione dell’intero progetto un grande supporto lo sta fornendo il “traino” della 1ª squadra, con le partite interne giocate al venerdì sera al PalaGraticolato di Caltana, a cui assistono i bambini ed i ragazzi con i loro genitori, riempiendo le tribune ed incitando a gran voce gli atleti in canotta biancoblu: Riceviamo in continuazione attestati di stima e di apprezzamento dalle società ospiti, meravigliate dalla partecipazione del pubblico giovanile. Ciò è di grande soddisfazione , segnale inequivocabile che la strada tracciata è quella giusta”. I risultati agonistici dell’annata in corso stanno già riflettendo la passione e l’impegno dell’intero organico, con 2 atleti dell’U13, Giulia Barbato ed Andrea Naccari, convocati nelle rispettive selezioni provinciali per il “Trofeo

F.B.F. Impianti s.r.l. CONDIZIONAMENTO RISCALDAMENTO IMPIANTI ELETTRICI

Impresa Edile

Concollato Luca Costruzioni e restauri

offe rte sp e c i al i o gn i mese

delle Province”, nel quale hanno ottenuto rispettivamente il 2° ed il 1° posto assoluto, con la 1ª squadra che è in piena corsa per i playoff di categoria a poche partite dal termine della regular season e con l’ assegnazione dell’organizzazione delle finali provinciali per la categoria U13 il prossimo 12-13 aprile , che si svolgeranno al PalaGraticolato di Caltana. Quest’ anno il calendario delle manifestazioni prevede nel week end 25, 26 e 27 aprile, per le categorie minibasket. Il “3° Memorial Michele Pastorin”, per la categoria U17 dall’11 al 15 giugno. E il Winter Trophy nel periodo natalizio. In conclusione un impegno a tutto campo per la Jolly Basket, sia in campo che a livello organizzativo, con l’auspicio che i risultati sportivi raggiunti riflettano “umiltà, coraggio, passione”, tre parole che racchiudono il credo associativo e che sono ben visibili al PalaGraticolato.

S. Maria di Sala (VE) Via Cavin di Sala, 34-36 Tel. 041.486005

Santa Maria di Sala (VE) Tel. 041486081 - Fax. 041 486928

Via Gaffarello n. 46/ASant’Angelo di Santa Maria di Sala (VE) Cel. 3476032314


Rubriche

13

DoVERIDELCONDUCENTE GIORNATA DELLA TERRA

a cura dell’Architetto Paesaggista Elena Gardin

a cura di Mario Garippo

Il comportamento sulle strada contribuisce a determinare le condizioni per una convivenza civile. Per questo il Codice della strada se ne occupa, presentando una serie di prescrizioni da seguire per il rispetto dei beni comuni. Su tutte le strade e sulla loro pertinenza è vietato: - danneggiare in qualsiasi modo le opere, le piantagioni e gli impianti che ad esse appartengono o creare comunque stati di pericolo per la circolazione; - danneggiare, spostare, rimuovere o imbrattare la segnaletica stradale; - depositare rifiuti, spargere fango, detriti, terriccio anche con le ruote dei veicoli; - scaricare, senza regolare concessione, nei fori e nelle cunette, materiali o cose di qualsiasi genere; - gettare dai veicoli in movimento qualsiasi cosa. Pertanto è vietato lanciare dal finestrino mozziconi di sigarette accesi. Il mancato rispetto di tali divieti prevede sanzioni amministrative. Il conducente deve pertanto assumere comportamenti rispettosi delle norme che riguardano il rispetto della strada. Tra i doveri del conducente c’è il rispetto degli altri utenti della strada. Il Codice espone dettagliatamente i doveri che impegnano il conducente nelle diverse situazioni

della circolazione ma, al di là dei doveri e dei diritti stabiliti dalle norme, comunque, è fondamentale mantenere sempre un rapporto corretto e tollerante con gli altri utenti della strada, al fine di garantire interrelazioni civili e costruttive tra persone. È da sottolineare inoltre che l’obiettivo prioritario della circolazione sulla strada è tutelare la propria e altrui sicurezza: si raggiunge con comportamenti prudenti e senza fare affidamento sul comportamento degli altri, che talvolta può non essere corretto e che, comunque, bisogna cercare di prevedere. Questo principio vale in tutte le situazioni di guida, e particolarmente sulla congestione del traffico urbano in cui è necessario mostrarsi pazienti e tolleranti anche in caso di rallentamento della circolazione, sempre rispettando gli agenti del traffico e collaborando con essi. L’attraversamento degli incroci costituisce un potenziale pericolo: per questo il conducente deve sempre usare la massima prudenza, anche quando gli altri conducenti devono dargli la precedenza; il diritto di precedenza, infatti, non autorizza il conducente ad attraversare l’incrocio senza usare prudenza. E comunque il conducente di un veicolo non può pretendere di passare per primo quando sorge il dubbio che non gli venga concessa la precedenza. Quando si guida in un centro abitato, si moltiplicano le occasioni di distrazione e di stress che danno luogo a gravi situazioni di pericolo, dato che diverse tipologie di utenti, come pedoni e ciclisti, si trovano ad interagire con il traffico motorizzato: per questo bisogna essere più attenti, prudenti e tolleranti, continuando a mantenere la concentrazione alla guida anche se potrebbero aumentare i motivi per distrarsi.

telefono: 041 5780158 fax: 041 5780668 email: info@bortolato.eu web: www.bortolato.eu BORTOLATO s.a.s. di Bortolato Onorino & C. via Rugoletto, 37 - 30036 Veternigo di S. Maria di Sala (VE)

La Giornata della Terra è dedicata alla celebrazione dell’ambiente e alla salvaguardia del pianeta, si tiene ogni anno intorno al 22 aprile e ad oggi coinvolge 175 paesi. Nel nostro Comune a promuoverla è la Gardin Piante, azienda con sede in Via Caltana 114, a Santa Maria di Sala (Venezia), e l’appuntamento è per sabato 19 aprile 2014. La giornata si inserisce all’interno del programma ambientale dell’azienda iniziato nel 2013 con i “Laboratori Verdi”, un progetto rivolto alle scuole elementari dell’Istituto Comprensivo statale “F. e P. CORDENONS” di Santa Maria di Sala che ha coinvolto le sei scuole dell’Istituto per un totale di 380 ragazzi. ri “Terra e Biodiversità” dedicati ai ragazzi tra gli 8 e gli 11 anni, in due turni: il primo la mattina dalle ore 10.00 alle 12.00 e il secondo dalle ore 15.00 allle 17.00. I laboratori daranno modo ai ragazzi di toccare con mano, divertendosi, quello che di solito studiano solo sui libri. Merenda, certificato di partecipazione e piccolo regalo-sorpresa sono inclusi! I laboratori sono gratuiti ma è necessaria la prenotazione: i posti sono limitati.

Per Gardin Piante, il progetto rappresenta un’occasione preziosa per i ragazzi per poter aumentare la conoscenza e la consapevolezza dell’importanza dei temi ambientali, come il suolo e la biodiversità. Durante la giornata di sabato 19 aprile, si aprirà la Mostra dei disegni e lavori dei ragazzi delle Scuole Elementari del Comune di S. Maria di Sala che hanno aderito alla prima edizione dei Laboratori Verdi tenuti dall’azienda presso le scuole lo scorso autunno. La Mostra, a ingresso libero, rimarrà aperta fino all’11 Maggio 2014. Inoltre, si svolgeranno i laborato-

DAL 1982 AUTOMOBILI PER PASSIONE - Vendita Nuovo, Km 0 e multi marche - Vendita semestrale e usato garantito - Installazione impianti a GPL - Noleggio Auto Via Cavin di Sala 72/A Mirano (Ve) - Tel. 041 5701190

- Revisione - Elettrauto - Assistenza officina - Gommista www.autorombo.com


Rubriche

14

Occhi blu come Lapis occhi blu come il mare Nei miei viaggi porto sempre un libro a farmi compagnia. È un buon amico: da buoni consigli, distrae dallo stress del lavoro, e lascia spesso un segno. Proprio come Rajeev, il mercante di pietre di cui vi ho già parlato nei mesi scorsi. Quando mi capita di incontrarlo a Bangkok è sempre una scoperta. Stare con lui significa allegria, cordialità, buon the, e fare un viaggio incredibile. È da qualche mese che non mi reco in Thailandia e dato che abbiamo deciso di non scriverci o telefonarci ma di lasciare i nostri incontri al caso, o meglio, al destino, come dice lui, oggi, mentre guardo fuori dalla finestra e vedo un cielo carico di pioggia che sta per cadere, mi manca la sua solarità. Sì, mi manca il suo turbante bianco, il suo sorriso, i suoi occhi vispi e le sue leggende. In questi anni mi ha raccontato tante di quelle storie che a volte fatico a credere a tutto ciò che mi ha detto. Di alcune ne ho la prova tangibile e so che mi ha riportato la verità. Di altre però non sono mai riuscito a confutarne la fonte, a trovare un qualche accenno nella bibliografia ufficiale o una testimonianza di qualsiasi tipo. E quindi altro non mi resta che un

Lapis atto di fede. Esattamente come si fa con Dio e con gli amici. E siccome lui è stato un buon amico, e lo sarà anche in futuro, io voglio crederci. Ed ecco che vi riporto un altro dei suoi racconti, che resterà per sempre un mistero e che nessuno potrà mai né confermare né smentire. Ora tocca a voi decidere se credere o meno. In un tempo lontanissimo i colori venivano creati sciogliendo la materia: il rosso con le bacche, il giallo con lo zolfo, il nero con il carbone e il blu… beh, il blu si otteneva sciogliendo una pietra, il lapislazzulo, che veniva usata perfino dai faraoni egiziani per tingere le stoffe. Più che una pietra è un roccia composta di vari minerali: lazurite, sodalite e hauyna con inclusioni di

libera associazione per i rapporti italo - croati

Via Giovanni XXIII, 11 30036 S. Maria di Sala (VE) Tel 3398192638 www.associazionelesina.org mail: info@associazione lesina.org

pirite. Così un vecchio antenato di Rajeev, un certo Dugar, innamorato della pittura e dell’arte (stiamo parlando degli anni in cui si dipingeva nelle grotte e nei papiri) accumulò una montagna di lapis perché voleva fare il dipinto più grande che l’uomo avesse mai visto: voleva dipingere il firmamento sulla parte di una montagna. Caricò una nave piena di pietre blu e partì verso una terra lontana. Purtroppo il vecchio Dugar non arrivò mai a destinazione perché la sua imbarcazione fu attaccata dai pirati. La nave e il suo carico affondarono negli abissi, e tutte le pietre si sciolsero nell’oceano. Da quel giorno le acque più profonde divennero blu come la notte. In questo modo, anche senza terminare il viaggio, il vecchio Dugar riuscì a dipingere il suo cielo, non su una montagna, ma sulla tela più grande del mondo: il mare. Beh, io non so se Dugar sia esistito, se sia stato un antenato di Rajeev o se il colore del mare sia dovuto alle pietre che si sono disciolte negli abissi, ma ciò che posso dire con certezza è che questa pietra è comparsa

a cura di Luca Novello

per la prima volta tra i Sumeri, nella città di Ur, già nel IV millennio A.C. e i nobili la usavano come segno della loro discendenza divina. Inoltre si dice che le tavole della legge ricevute da Mosé sul monte Sinai fossero proprio incise su una roccia di lapislazzuli. Oggi questa gemma è il portafortuna del Sagittario e un amuleto contro le febbri e le affezioni agli occhi, nonché un potente afrodisiaco. Cos’ha a che fare tutto questo con il mare e il suo colore blu? Nulla, ed è per questo che rimane un mistero, perché certe storie devono restare magiche per sempre, affinché l’uomo non smetta di credere ai miracoli o alle cose che non può vedere o provare. Come la fede in Dio, per esempio. O a Babbo Natale per dirne un’altra! Se non lo hai visto non significa che non esiste… Lo so, mi scambierete per pazzo, ma se un giorno vi capiterà di incontrare il mio amico Rajeev allora cambierete idea. Perché i suoi occhi brillano mentre racconta questa storia. E di che colore essi siano è facile da immaginare. Blu, come il lapis. Blu come il mare.


years Il 1 marzo i gemellini Alice e Lorenzo Rigon hanno festeggiato il loro 1° compleanno. Tanti auguri da mamma Erika, papà Federico, dai nonni Francesco e Margherita e dalla zia Elena”

Un bacione alla piccola Lucrezia Montin che il 5 marzo ha spento le sue prime 2 candeline. Tanti auguri da mamma, papà, nonni, zii, cugini e naturalmente dalla sua sorellina Ginevra che le vuole un sacco di bene!!!

lauree

Il 19 marzo 2014 Virginia Longo ha conseguito la laurea in scienze e tecnologie alimentari presso la facoltà di agraria dell’università degli studi di Padova, discutendo la tesi “L’esposizione umana al Bisfenolo A attraverso le fonti alimentari e packaging” con relatore Paolo Catellani. Si Complimentano con la Neo dottoressa il papà, la mamma, i fratelli, il fidanzato, i nonni, gli zii e tutti i cugini e gli amici.

In ricordo di Flora Cagnin, affezionata lettrice di “Gente Salese”

“Tantissimi auguri al piccolo Nathan Favero per il suo primo compleanno da mamma Elisa, papà Denis, dai nonni Anna, Dino, Daniela, Natalino, dalla bisnonna Rosalia e dagli zii Sonia e Mattia”.

15

Il 2 Marzo 2013 Valentina Janko ha compiuto 3 anni. Auguri dal fratellino Gabriel, dalla mamma Grazia Serena, dal papà Majo, dai nonni Patrizia con Giovanni e Valentina con Ndin e l’amica Bertilla.

annivers. years

Il giorno 26 di marzo, presso la I.U.A.V. di Treviso, si è laureato dottore in design industriale Jacopo Silvestrin. Si complimentano i genitori, le sorelle, i cognati, i nipoti, la fidanzata, i parenti, i conoscenti e i numerosissimi amici.

L’11 gennaio scorso, Luciano Gasparini e Vittorina Masetti hanno festeggiato le Nozze d’Oro. Si sono uniti nella gioia di questo ambito traguardo, il figlio Fabio, la nuora Daniela, i nipoti Giulia e Edoardo, Elena, la sorella Giovanna e Diano. Ai festeggiati le vivissime felicitazioni e gli auguri di una serena comunione di amore e di tante soddisfazioni.

Il 18 marzo , all’età di 87 anni, si è spenta Flora Cagnin, donna che per oltre un ventennio, negli anni settanta, è stata a servizio, assieme al marito Lino, presso l’antica falegnameria di Bozza RAINIERI. La signora Flora è sempre stata disponibile con tutti, anche di notte, con quanti gli chiedevano il servizio della pesa pubblica. Il suo sorriso rimane impresso in tutti coloro che l’hanno conosciuta e

soprattutto nei figli Luciano con Raffaella, Renato con Marina e le nipoti Alessia e Silvia. L’abbiamo ricordata tra queste pagine perchè da quando è nata “Gente Salese” non ha mai perso la lettura di un sol numero. E come affezionata lettrice non potevamo esimerci dal ricordarla pubblicamente e rinnovare ai figli e famigliari le nostre più vive condoglianze.

Il 9 aprile ha compiuto 94 anni Pasqua Rossetto ved. Pistore di Caselle. Ha festeggiato il suo compleanno con i figli Giovannina, Luciano e Bepi, il genero Renzo e le nuore Silvana ed Antonietta, i nipoti e la pronipote. Gente Salese si unisce agli auguri dei famigliari.


16

Associazione Culturale “Gente Salese”

GITA SOCIALE DI PRIMAVERA

MOST NA SOCI – CAPORETTO

DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE: Associazione Culturale Gente Salese Via dei Tigli 10 - 30036 S. Maria di Sala Ve Tel. 041 486369 E-mail. redazione@gentesalese.com www.gentesalese.com DIRETTORE RESPONSABILE Graziano Busatto PRESIDENTE Giovanni Vanzetto ART DIRECTOR Manuel Rigo TIPOGRAFIA Grafiche Quattro Santa Maria di Sala (VE)

DOMENICA 11 MAGGIO 2014 ore ore ore ore ore ore ore

7.00 7.30 11.00 14.00 14.30 18.00 21.00

PROGRAMMA Ritrovo davanti alle chiese delle frazioni Partenza per Nova Gorica e Most Na Soci Da Most Na Soci imbarco sul batello Lucija per l'escursione sull'Isonzo con pranzo a bordo Partenza per Kobarid-Caporetto Arrivo a Caporetto e visita guidata al Museo della Prima Guerra Mondiale e Santa Messa Partenza per il rientro Arrivo a S. Maria di Sala

La gita è organizzata per gli Associati. Org. Ag. CVV Mirano (VE) - La quota di partecipazione è di 60 €, è obbligatoria la Carta d'Identità valida (non con timbro di rinnovo) tutto compreso (viaggio, pranzo assicurazione). Le prenotazioni saranno accettate da lunedì 14 a sabato 26 Aprile 2014, presso i seguenti recapiti: •

Registraz. Tribunale di Venezia n° 770 - 17 gen 1984

CALTANA:

Non solo Tabacchi

di Zorzan Enrico

• STIGLIANO: Alimentari Zacchello

CASELLE:

• S. MARIA DI SALA: Panificio Smaggiato

SANT'ANGELO:

• VETERNIGO: Cartoleria La Farfalla

Panificio Borsetto Alimentari Negro

Via dei Marsari 23 30036 S. Angelo di S. M. di Sala (Ve) Tel. 041 486088 - Cel. 338 9891652

SIAMO PRESENTI NEI MERCATI DI: lunedì: Mirano (Ve) - Mogliano (Tv) martedì: Pianiga (Ve) - Marghera (Ve) mercoledì: Maerne (Ve) - Villorba (Tv) giovedì: Noale (Ve) - Istrana (Tv) venerdì: Martellago (Ve) - Silea (Tv) sabato: Fiesso d’Artico (Ve) - Vedelago (Tv) domenica: Camisano Vicentino (Vi) CON ASSORTIMENTO DI:

GASTRONOMIA - ROSTICCERIA FRIGGITORIA DAL 1964 STIGLIANO DI S. MARIA DI SALA (VE) Via Fracasso 22 Cell. 335 6327747 / Fax 041 2430815 E-mail: anticafattoria@vodafone.it

Crazy Sun di Barbara e Fabiana

Via Don Gallerani, 2 - Caltana (VE) - Tel. 041.5732508

Bernardi

la TUA sicurezza è la nostra rotta!!! Via Caltana 67 Caltana di S. Maria di Sala (VE) Tel. 041/5730635 assipiu@gmail.com

Onoranze Funebri Via Desman, 139 S. Angelo di S. M. di Sala - tel. 041.487341

Orari di apertura 9.30-13.00 15.30-19.30


Gs marzo 2014