Page 1

GENTE SALESE - MENSILE DI ATTUALITÀ, CULTURA E INFORMAZIONE

N° 5-6 - ANNO XXX - MAGGIO GIUGNO 2013

5/6

GENTE SALESE

MAGGIO-GIUGNO 2013

In viaggio verso la felicità 3

Il PREMIO DELLA 3 D: donato alla scuola

4

BILANCIO COMUNALE votato dalla maggioranza

10

VISITA PASTORALE di mons. Gardin


intro. 2

In viaggio verso la felicità.

Ha sempre guardato con ammirazione quei vecchi che camminano lenti, magari aggrappati a un bastone, con il viso segnato dalle rughe e dal sole, con la pelle abbronzata dal lavoro nei campi. Ha sempre adorato la saggezza che si nasconde dietro ai loro sguardi e a quei movimenti impacciati. Ha sempre invidiato quei vecchi che si portano appresso i ricordi di una vita, con la gioia, le sofferenze, i dolori, e la felicità dei giorni che hanno vissuto. Vi sto parlando di Luca Novello, giovane scrittore locale. Quando mi racconta queste cose la sua emozione è palpabile. Poi, chiedendogli com’è nato il suo secondo romanzo, Luca, più emozionato che mai, mi dice che è successo una sera mentre sua moglie era seduta sul tappeto davanti alla televisione, con gli occhi gonfi di lacrime che scendevano guardando un film d’amore, ha sperato dal profondo di invecchiare con lei. E con quella speranza si è messo a riscrivere il suo primo romanzo, che per forza di cose è diventato il secondo. “Le parole sono uscite senza fermarsi, e hanno sorpreso anche a me, regalandomi la fotografia dell’uomo

Luca Novello

che vorrei essere” dice con soddisfazione. Dopo anni di lavoro, “Il mercante di perle” ha trovato la sua vera essenza, la sua Anima, direi. Perché è una storia che parte da lontano, in una Cina misteriosa e sconosciuta, dove un imperatore spietato miete vittime tra il suo popolo, incurante dei mali del mondo, e, affidandosi alla protezione dei Draghi, le divinità del regno, rincorre il sogno della vita eterna.

• • • • • • • •

Cinquecento anni dopo, in Italia, un vecchio vive nell’unica speranza di morire e andarsene in pace. Un destino assurdo, guidato da un’antica leggenda, unisce questi due mondi apparentemente lontanissimi, dove si incrociano le vite di Leo, il protagonista, di Max, suo fedele amico, quelle di alcuni amori passati o mai nati, come Alina, Marta, Elena, Cristina, e le vite di Donnah, Angie, Joan, Richelle, prostitute in cerca dell’amore. Nella disperata fuga dalle proprie origini, ognuno di loro dovrà fare i conti con la verità che li persegue. Una storia sentimentale, di sesso, di sogni, profezie e scelte, raccontata attraverso i ricordi di un vecchio innamorato e ormai stanco di vivere. Ma non è solo una storia d’amore: è molto di più. È il racconto di un viaggio tra le proprie insicurezze e debolezze, una discesa nei tranelli delle illusioni e nell’abbandono dei sogni, perché soltanto perdendosi nella propria incapacità di scegliere e affrontare la vita il protagonista saprà ritrovarsi e capire i segnali che gli sono stati messi davanti. Non è un luogo quello che si vuole raggiun-

COSTRUZIONE, VENDITA, LOCAZIONE BENI MOBILI ED IMMOBILI TRASPORTO IN CONTO TERZI TRASPORTO E SMALTIMENTO RIFIUTI IN IMPIANTI AUTORIZZATI SCAVI E DEMOLIZIONI EDILI PULIZIA ED ESPURGO POZZI NERI, DISINTASAMENTO TUBAZ. AD ALTA PRESS. BONIFICHE AMBIENTALI E RIMOZIONE COPERTURE IN CEMENTO AMIANTO COSTRUZIONE IMPIANTI DI SCARICO FOGNATURE E MANUTENZIONE NOLO CASSONI SCARRABILI E BOX SERVIZI IGIENICI PER MANIFESTAZIONI

GRUPPO BOLZONELLA Via Ariosto 2 - 30036 Santa Maria di Sala (Ve) tel. 041 5780386 fax. 041 5780989 - Email. bolzonella.group@tiscalinet.it www.bolzonellagroup.com

gere, ma è un cammino verso una direzione: il cammino che porta alla felicità. Dopo “L’ultimo tramonto a Bangkok” (0111 Edizioni, 2012), ancora una volta Luca ha raccontato di sentimenti e di luoghi lontani: la Cina e Hong Kong, città a lui molto cara. Ma non ha cercato parole d’effetto o di sicuro successo, ma ha scritto nuovamente per la donna che senza alcun dubbio ama. “E scriverò ancora nello stesso modo o in una forma diversa, ma non mi innamorerò mai delle parole, ma solamente della persona che le ha ispirate… Alessandra” dice l’autore visibilmente commosso. “Il mercante di perle” uscirà il prossimo 23 luglio, edito da 0111 Edizioni. Per quanti volessero acquistare il libro fin da ora, potranno rivolgersi ad Andrea, titolare della libreria Mondadori all’interno del centro commerciale Prisma di Santa Maria di Sala. Graziano Busatto

Sconto del 50% su tutti i prodotti a magazzino per rinnovo locali


La 3D dell’Istituto Comprensivo “Cordenons” vince il concorso e regala il premio alla scuola I ragazzi della 3ª D dell’Istituto Comprensivo “Cordenons” di Santa Maria di Sala hanno partecipato con successo al concorso “Io artigianerò e tu” indetto dalla Confartigianato di Mirano. All’iniziativa hanno aderito le terze medie della “Vinci” e “Mazzini” di Mirano, Scaltenigo, della “Pascoli” di Noale, della “Goldoni” di Martellago, della “Alighieri” di Salzano, la “Galilei” di Scorzè, e le “Ungaretti” e “Vico” di Spinea. La 3ª D dell’Istituto Comprensivo “Cordenons” di S. Maria di Sala, guidata dalla professoressa M. Vanore, è riuscita a mettersi bene in evidenza per l’ottimo lavoro svolto e, quindi, premiata dal sindaco e dall’assessore alla cultura di Mirano e dall’Associazione Artigiani del Miranese promotori della manifestazione. Come di consueto alla premiazione, oltre alle meritate medaglie, il premio consisteva in una somma di denaro che i ragazzi, con l’insegnante e il preside, hanno deciso di devolvere alla scuola per l’acquisto di una LIM (lavagna elettronica) che lascieranno in eredità alle generazioni scolastiche future. Complimenti vivissimi ai ragazzi della 3D che hanno saputo rappresentare il meglio della scuola di S. Maria di Sala anche fuori del nostro Comune. Ma soprattutto per la scelta nel devolvere il premio a favore della scuola e quindi dell’istruzione. Sarebbe stato semplicistico donare il premio a un bambino in difficoltà. Ma pensare di donare il premio alla scuola perchè altri ragazzi possano utilizzare i mezzi per acculturarsi con attrezzature idonee è stata una scelta che merita un encomio. Bravi e complimenti! Viva la scuola. Rappresentanti e genitori della Classe 3 D

Sessantenni in festa a Stigliano Domenica 19 maggio la classe 1953 di Stigliano ha festeggiato i 60 anni, riunendosi per una rimpatriata felice e per condividere un pranzo. Hanno festeggiato: Beggiora Luisa, Calzavara Luciano, Coletto Marisa, De Franceschi Adriano, De Franceschi Bruno, Giacometti Valeriano, Masiero Gastone, Righetto Lodino, Rigo Dorino, Rocco Annamaria, Toniolo Roberto, Zancanaro Emerenziana, Zacchello Rina con i rispettivi coniugi. Si sono ritrovati presso l’agriturismo “Le due fontane” di Briana per ripercorrere gli anni passati assieme, ricordando le simpatiche avventure del passato. Tanti auguri a tutti i coscritti del 1953 di Stigliano, ricordando anche le persone che ci hanno lasciato.

COSTRUZIONI EDILI CIVILI, INDUSTRIALI E RESTAURI

PAGOTTO di Pagotto Sandro & Co. snc

3

Via Zinalbo 59 - 30036 Santa Maria di Sala - Venezia Tel./fax 041 5730308 - e-mail: edilpagotto@virgilio.it

I partecipanti alla festa dei sessantenni di Stigliano

di Balleello S. & C. · Prodotti per animali d’affezione e da cortile · Specialità per giardinaggio e agricoltura · Vendita, noleggio e assistenza macchine per il giardinaggio · Affilatura catene, dischi e nastri · Duplicazione chiavi e Radiocomandi 30030 CALTANA (VE) - Via Gorgo, 53/A - Tel. 041.5731651 Fax 041.5739845 E-mail: agrariaalmolino@libero.it


4

Il Bilancio di previsione 2013 approvato dalla maggioranza

Con la seduta del 3 giugno scorso si è conclusa la sessione di bilancio del Consiglio Comunale salese con l’approvazione del documento di previsione 2013. Sessione iniziata il 18 aprile con l’approvazione del consuntivo 2012, degli aumenti dell’IMU sulla seconda casa e sugli immobili in categoria D e dell’addizionale comunale IRPEF. LA PRESENTAZIONE DELL’ASSESSORE L’assessore Arpi ha esordito con una lunga introduzione di carattere generale per spiegare come i progressivi interventi statali abbiano condotto ad una serie di riduzioni dei trasferimenti ai comuni. In sintesi sul suo primo bilancio ha detto solamente che nel 2013 sono stati tagliati trasferimenti per 500.000 euro circa; che per far fronte a questi tagli, oltre che all’aumento delle spese di funzionamento, è stato necessario aumentare le aliquote dell’IMU e dell’addizionale IRPEF; che viene realizzato un avanzo economico di parte corrente pari a euro 375.000 e che si assumerà un mutuo di euro 350.000 per realizzare il programma amministrativo.

ENTRATE 2012 (Accert. di competenze)

OGGETTO

1 - Tributarie

8.209.032

8.519.400

2 - Contributi e trasferimenti correnti

1.056.794

598.100

3 - Extra tributarie

1.651.022

1.838.400

675.968

2.077.000

5 - Acclusione di Prestiti

000

1.550.000

6 - Servizi per conto terzi

618.033

1.250.000

12.210.852

15.832.900

4 - Trasferimenti di capitale

Totale

SPESE CORRENTI

2012 (Impegni di competenze)

1 - Ammin. gestione e contr.

2.7717.450

000

000

303.369

306.300

1.099.047

1.171.250

5 - Cultura e Beni Culturali

190.230

203.000

6 - Sport e ricreazione

221.152

199.650

281

1.500

848.103

807.100

9 - Gest. territorio e amb.

2.615.969

2.902.400

1.494.387

1.687.050

36.484

44.700

000

000

9.179.071

10.040.400

2 - Giustizia 3 - Polizia 4 - istruzione Pubblica Alessandro Arpi

7 - Turismo

2013 (Stanziamenti)

8 - Viabilità e trasporti

9.179.071

10.040.400

2 - Spese in conto capitale

1.454.192

3.401.000

10 - Settore sociale

3 - Rimborsi di prestiti

1.279.895

1.740.500

11 - Sviluppo economico

618.033

1.250.000

12 - Servizi produttivi

12.531.193

16.432.900

Totale

Agenti Generali: dott. Vito Stocco e rag. Roberta Degan

Totale

di Zanchin O. & Bertocco M. Via Caltana, 10/A - 30030 Caltana (VE) Tel. e Fax 041/5731603

ferro tondo per cementi armati profilati - tubi - lamiere - travi profilati speciali per serramenti accessori - raccorderia

Agenzia Generale Via Gramsci - Mirano (Ve) Tel. (041) 433333-4355788 Sub-Agenzia Via Guolo, 4 - Dolo (Ve) Tel. (041) 413666

2013 (Stanziamenti)

2.370.047

1 - Spese correnti

4 - Servizi per conto terzi

2012 (Impegni di competenze)

OGGETTO

USCITE OGGETTO

2013 (Stanziamenti)

Tende:

AD ARCO, A CAPPOTTINA, FISSA, A BRACCI ESTENSIBILI PER ARREDAMENTO, GAZEBI PER GIARDINO, BOX AUTO, ZANZARIERE

Via Noalese, 167 Santa maria di sala (VE) Tel. 041.5730222 Fax 041.5730966


Il consiGliere Vanzetto contro le maggiori tasse

Il consigliere Vanzetto, ha osservato come questo sia il primo bilancio “di una amministrazione che nei proclami doveva innovare il mondo ma che negli atti si dimostra ben poco innovativa, salvo nel riprendere la comoda via dell’indebitamento e dell’aumento della imposizione fiscale. Dagli inasprimenti fiscali già adottati - ha proseguito Vanzetto - e dall’esame degli allegati appaiono già evidenti le linee guida del bilancio 2013 e conseguentemente le ragioni della contrarietà della Lista Salese. Per prima cosa non possiamo condividere un aumento delle tasse di 745 mila euro (620 IMU + 127 add. IRPEF) che l’amministrazione ha voluto adottare giustificandolo con la necessità di far fronte ai tagli dei trasferimenti che ammontano a circa 500 mila euro, e quindi molto meno del nuovo gettito deliberato. L’Amministrazione - ha detto Vanzetto - lamenta anche altre minori entrate e maggiori costi dei servizi ma non dice che ha beneficiato di oltre 600 mila euro derivanti dalla gestione dei residui e non dice che ha preventivato oneri di urbanizzazione per 85.599 euro in più rispetto al 2012. Non dice che ha fatto accantonamenti extra rispetto al 2012 di 87 mila euro (di cui 38 fondo di riserva). Non ci dice che, nonostante tutto, il bilancio prevede un avanzo in parte corrente di 375 mila euro destinati a spesare gli investimenti. Già da questo sommario esame - ha proseguito il consigliere di Lista Salese - si capisce come il bilancio non avesse bisogno di nuove risorse e quanto poco necessaria fosse l’ultima manovra fiscale (i 38 mila euro extra del fondo di riserva e i 375 mila euro di avanzo sommano a 413 mila euro che valgono loro soli il 67% dell’aumento dell’IMU).

Giovanni Vanzetto Per seconda cosa - ha rimarcato Vanzetto - non possiamo avallare l’assunzione di un nuovo mutuo che avrà una rata di circa 20 mila euro annui e che andrà a formare nuovo debito non giustificato dalle necessità di opere urgenti ed improrogabili. Se invece di tenerci stretti i risparmi e tagliare la spesa storica, assumiamo nuovo personale superfluo e contraiamo nuovi prestiti non necessari, quando mai metteremo quell’indispensabile freno alla spesa corrente? Per terza cosa, infatti, vediamo con preoccupazione come poco o nulla si sia fatto sul fronte delle spese generali e della spesa corrente nel sul complesso, e se an-

diamo anche ad analizzare voce per voce le riduzioni programmate appaiono, infatti, del tutto irrisorie. E bisognerà, poi, vedere - ha proseguito Vanzetto - se nel corso dell’anno queste riduzioni reggeranno alla prova degli effettivi risparmi o se da domani cominceremo ad implementare i capitoli per pagare le bollette. Mi pare che le linee del bilancio che inaugura la nuova stagione amministrativa siano: • Maggiori tasse; • Nuovi debiti per finanziare spese non indispensabili o rinviabili a tempi migliori; • Spesa corrente libera. A proposito di spesa libera voglio fare solo due considerazioni esemplificative su come ci si muove in tempi di crisi e di sacrifici imposti a tutti: 1. La prima sulla spesa per il personale che a fine del 2012 ammontava a 2.218.676 euro mentre la previsione per il 2013 indica una spesa di 2.288.700 euro con un incremento di 70 mila euro. Poi a consuntivo 2013 non saranno 70 mila ma 50 mila, ma se anche fossero zero ci si chiede: “perché vanificare i risparmi derivanti dalle dimissioni di una dipendente ed il trasferimento di un’altra”? 2. La seconda considerazione

5

riguarda l’incomprensibile aumento della imposizione comunale in generale ed in particolare l’aumento dell’IMU sulla seconda casa e sugli edifici destinati ad attività di impresa. Incomprensibile aumento - ha ripetuto Vanzetto - perché come leggiamo dal bilancio presentatoci non serve se non a costituire riserve e finanziare spese non strettamente necessarie. Da un po’ di tempo tutti vanno dicendo che serve un immediato e significativo intervento di riduzione della pressione fiscale sulle famiglie (per rilanciare i consumi) e sulle imprese (per promuovere, assieme ad altre misure) la ripresa dell’occupazione. Anche questa maggioranza ha detto che vuole aiutare le famiglie e le imprese. A tal proposito ha anche promosso una serie di incontri che, ovviamente, a nulla sono serviti. Ha pomposamente annunciato la costituzione del “Polo tecnologico industriale” cosa che può anche servire ma quando ne vedremo i frutti? Intanto questa amministrazione ha aumentato l’addizionale sull’IRPEF, e l’IMU ai ricconi che hanno una seconda casa (magari abitata dai figli o dai genitori) ed alle imprese così le aiutiamo a superare più agevolmente la crisi”. Dopo aver dimostrato come con una serie di tagli alla spesa corrente si poteva anche risparmiarsi l’aumento della addizionale IRPEF senza incidere sui servizi ai cittadini, il consigliere Vanzetto ha concluso osservando amaramente che: “purtroppo non vi è migliore sordo di chi non vuol sentire e che non vi è ancora una piena consapevolezza della reale situazione della gravità della crisi che impone sacrifici a tutti anche a chi, come l’amministrazione, ha a disposizione un bancomat apparentemente inesauribile che sono le tasche dei contribuenti”.

STONE HOUSE S.r.l. Pavimenti - rivestimenti - arredo bagno sanitari - rubinetteria - complementi d’arredo Via dei Marsari 23 30036 S. Angelo di S. M. di Sala (Ve) Tel. 041 486088 - Cel. 338 9891652

via L. Da Vinci, 5 - 30036 S. Maria di Sala (VE) - Tel. 041.487046 - fax 041.5760097 E-mail: info@simionatosrl.it - www.simionatosrl.it


6

Giuseppe Rodighiero di “Civica Insieme” accusa la Giunta per l’aumento delle tasse

Il capogruppo di Civica Insieme, Giuseppe Rodighiero, prima di commentare il bilancio di previsione ha voluto fare due precisazioni riguardanti il voto favorevole del suo gruppo alla variazione di bilancio di luglio 2012 che serviva per l’ampliamento delle scuole medie e la rinascita del notiziario comunale. Fiducia che è stata in seguito di fatto disattesa dall’amministrazione. Per l’ampliamento delle scuole, i lavori hanno subito sei/sette mesi di inspiegabile ritardo; per il notiziario comunale, gli spazi riservati ai gruppi di minoranza appaiono del tutto insufficienti. Rodighiero ha anche voluto censurare l’attacco, rivolto a due consiglieri di Lista Salese nell’ultimo numero del Notiziario Comunale, con un articolo che non riporta la firma dell’autore, rendendo di fatto il direttore responsabile non più una figura super partes e di garanzia. “Per quanto concerne il bilancio 2013 - ha detto Rodighiero- rigettiamo l’aumento dell’addizionale Irpef dallo 0.7 allo 0.8 tale da raggiungere la soglia massima. Ricordo che dal 2009 al 2013 le amministrazioni targate “Lista Salese” e “Generazioni per Crescere” hanno coerentemente messo le mani nelle tasche dei cittadini raddoppiando il peso impositivo, dallo 0.4 allo 0.8, a fronte di un modesto intervento a tutela dei redditi più bassi, innalzando l’esenzione fiscale da 8.500 a 10.000 euro lordi annui. Per non creare disparità di trattamento - ha aggiunto Rodighiero - la maggioranza ha deciso di innalzare anche l’Imu per le abitazioni a disposizione e i fabbricati inclusi nella categoria D (prevalentemente industriali, commerciali e per i servizi), creando un ennesimo ostacolo alla ripresa economica. Altro aspetto che non condividiamo riguarda il grado di copertura dei servizi a domanda individuale, dove stona il 16% circa degli impianti sportivi a fronte del 58% del servizio mensa e il quasi 44% del trasporto scolastico. In questo modo si continua a garantire come negli anni precedenti il serbatoio elettorale di qualche amministratore, facendosi rimborsare in minima parte le spese

In alto Giuseppe Rodighiero e gli articoli delle minoranze sul gionale comunale

per la gestione dei campi sportivi dagli utilizzatori, mentre si chiede alle famiglie salesi, che hanno figli in età

scolare di concorrere per il 50% alla spesa per il trasporto scolastico e le mense.

A questo si aggiunge la decisione di assumere un nuovo dirigente, quando le contemporanee dimissioni di due dipendenti, potevano consentire di abbassare almeno temporaneamente le spese per il personale. Decisione singolare questa, visto che durante l’esposizione della relazione del consuntivo 2012 l’assessore aveva espresso giudizi lusinghieri sull’operato dell’Ufficio Ragioneria e Programmazione. Pretendiamo - ha proseguito Rodighiero - che l’amministrazione ponderi meglio le scelte, come nel caso dello spegnimento dell’illuminazione notturna, che ha creato e crea numerosi disagi alla cittadinanza, visto anche l’aumento dei furti nelle abitazioni. Ci auguriamo, che l’Amministrazione, sfruttando i fondi del bando regionale abbia allo studio il Picil (Piano per la prevenzione dell’inquinamento luminoso), in modo da attuare politiche per la riduzione dell’inquinamento luminoso e la riduzione dei consumi energetici da esso derivati. Invitiamo l’Amministrazione, per fronteggiare la diminuzione dei trasferimenti statali a rilanciare il progetto dell’Unione dei comuni del Miranese, sull’ esempio di quanto fatto nel Camposampierese. Dopo aver esposto il punto di vista di Civica Insieme, - ha concluso Rodighiero - annuncio il voto contrario al Bilancio 2013 e a quello pluriennale, rinnovando tuttavia la nostra disponibilità a confrontarci in futuro in modo costruttivo e propositivo con la maggioranza”.

Taglio erba a macchia di leopardo Dopo numerose richieste, solleciti ed una interrogazione del consigliere Giovanni Vanzetto, finalmente il 27 maggio scorso sono stati sfalciati i terreni a nord di Villa Farsetti. Peccato che ci si sia dimenticati di tagliare l’erba sulla punta est di Via dei Salici, erba che ricopre interamente i cassonetti della raccolta dei rifiuti. Ma in generale è tutto il quartiere centrale del Capoluogo che presenta una situazio-

4.000 mq di articoli regalo, cartoleria, casalinghi, giocattoli, articoli da campeggio.

BRICO FAI DA TE tutti gli articoli per il tempo libero e il fai da te Presso il Centro Commerciale PRISMA a Caselle di Santa Maria di Sala - Loc. Madonna Mora Tel. (041) 5730377-5730323 - brico center (041) 5731405

ne di degrado con la folta vegetazione diserbata e rinsecchita ai ceppi delle piante ornamentali lungo la Via dei Salici ed il Viale dei Carpini. Anche qui i cittadini hanno rivolto numerose richieste di intervento ma a tutto il 17 giugno nessuno si è mosso. Che sia una dimenticanza o dobbiamo pensare che sia una precisa volontà che risponde a chissà quali arcani progetti della nostra amministrazione?

• Compravendite immobiliari • Materiali per l’edilizia • Costruzioni civili ed industriali • Pavimenti e rivestimenti Sede Legale a Amm.va: 30036 S. Maria di Sala (VE) Via Noalese, 38/B Tel. (041) 5760642 - Fax. (041) 5760048 e-mail: costruzioni@simionato.net

Esposizione: 30036 S. Maria di Sala (VE) Via Noalese, 38 Tel./Fax (041) 48.77.77 e-mail: info@simionato.net


Merlo vorrebbe disquisire sul bilancio ma si arrovella in sterili polemiche Il Capogruppo di “Generazioni per Crescere”, Enrico Merlo, ha chiuso gli interventi sul bilancio di previsione 2013 con un intervento molto articolato che riportiamo integralmente: “Parlare di Vanzetto, consigliere di minoranza assieme alla sua squadra di minoranza, e titolare dell’accusa contro tuta la maggioranza di tutto quello che passa sia davanti che dietro a casa loro… “avete una grande capacità di indagine, di far lavorare gli uffici, raccogliere centinaia di migliaia di dati, poi gli elaborati attraverso schemi mentali che mi sono estranei anzi di difficile comprensione da tutti in quanto loro sono rimasti al potere fino al 7 maggio 2012 ed ahimè e non possono non negare di non sapere di cosa avete fatto e di cosa stiamo facendo gli atti sono pubblici per tutti e prima per voi ne va della vostra trasparenza… Io stimo sempre i miei avversari, che gusto ci sarebbe vincere con avversari di scarsa levatura? Vincere contro un bravo ex amministratore è meno umiliante per tutti ma soprattutto per lui” comunque “non credo e lo spero che nella minoranza ma soprattutto da parte di Vanzetto non ci sia qualcosa di morboso contro chi sta amministrando ma credo solo una passione inquisitoria nei confronti di chi egregiamente sta mettendo in chiaro e trasparente i conti e le spese di questa amministrazione, cosa che nella passata amministrazione era di difficile lettura” e comunque è molto difficile che i lor signori ammettano le capacità dell’attuale maggioranza Fragomeni che anche in momenti difficili grazie al nostro Assessore Arpi un ragazzo giovane e pieno di intuitività economica gestionale fa girare i conti del Comune senza tanti problemi e soprattutto senza piangersi addosso come i nostri avversari delle Minoranze avevano abituato i cittadini di Santa Maria di Sala, quindi anche se vi trincerate dietro ad uno scudo oramai logoro ed obsoleto “dell’opposizione che deve fare il suo lavoro” siate correti fatelo intelligentemente ma soprattutto fatelo voi non altri fuori dal Consiglio che scopiazzano qua e là, fate una vera opposizione seria, fatevi aiutare ma soprattutto siate voi stessi non i sosia di interessi oscuri che hanno sempre prodotto solo sterilità nel territorio…è ora che riconosciate e ammettiate che la verità va riconosciu-

Enrico Merlo

ta e fino in fondo, l’attuale maggioranza sta lavorando attraverso lo sviluppo del programma elettorale premiato dai cittadini. Quindi a conclusione ringrazio

7

Il tavolo della maggioranza durante una votazione

la mia maggioranza per il lavoro egregio che sta svolgendo e svolgerà e delle possibilità che sta dando al Comune di Santa Maria di Sala e il voto al bilancio

di previsione mio e del mio gruppo è positivo”. Il bilancio è stato approvato con i soli voti della maggioranza, contrari gli altri.

Un ordine del giorno votato all’unanimità per la sanità pubblica Il capogruppo di Civica Insieme Giuseppe Rodighiero (nella foto) ha presentato un Ordine del Giorno a difesa dei livelli di assistenza e salvaguardia dei poli ospedalieri dell’ULSS n. 13 con cui il Consiglio Comunale di Santa Maria di Sala chiede alla Regione Veneto: - di confermare la classificazione dei presidi di Dolo e Mirano come Ospedale di Rete; - di confermare per l’ospedale di Noale la destinazione di polo a vocazione riabilitativa; - di garantire definitivamente il finanziamento di 22,5 milioni di euro, già previsto nella Legge Finanziaria per l’anno 2010 dal Consiglio Regionale del Veneto e destinati in via prioritaria alla ristrutturazione delle piastre operatorie di Dolo e alla riqualificazione funzionale e messa a norma dei poli di Dolo e Mirano; - di aggiornare e incrementare la quota capitaria riconosciuta all’ULSS 13 allineandola alla media regionale dei tra-

sferimenti previsti dal Fondo Sanitario Regionale. Al Direttore Generale dell’ULSS 13: - di sospendere qualsiasi nuova riorganizzazione dei servizi e dei reparti nei presidi ospedalieri di Dolo e Mirano; -di dare immediato avvio ai lavori per l’adeguamento del Pronto Soccorso di Dolo, già autorizzato dalla Regione Veneto unitamente alla copertura del relativo finanziamento; -di mantenere tutte le eccellenze presenti nelle strutture ospedaliere di Dolo e Mirano; -di dare attuazione alla progettazione per l’adeguamento delle piastre operatorie dell’ospedale di Dolo; -che la logica della razionalizzazione della spesa pubblica si accompagni alla maggiore efficienza in un’ottica di reciprocità tra cittadino e servizi e di motivazione delle professionalità. Al Presidente della Conferenza dei Sindaci:

di farsi carico delle richieste e portare tali istanze innanzi alla Regione Veneto. Il consigliere Primo Bertoldo della Lista Salese intervenendo nel dibattito ha affermato che è sempre positivo parlare della sanità perché da essa dipende in gran parte il benessere del cittadino. Ma la sanità si fa con risorse economiche e il riparto del fondo sanitario che è all’ordine del giorno delle ultime sedute della Conferenza dei Sindaci indica come l’ULSS 13 sia all’ultimo posto delle ventidue Aziende Sanitarie venete per quanto riguarda le risorse trasferite dalla Regione. “L’ordine del giorno è, quindi, condivisibile - ha concluso Bertoldo - anche se sul ruolo e sulla sistemazione degli ospedali sarà necessario fare dei ragionamenti: dare servizi significa avere del personale specializzato, con l’utilizzo di macchine molto costose”. L’Ordine del Giorno è stato, quindi, approvato all’unanimità.


8

L’associazione Lesina a Zagabria

Si intensifica l’attività dell’Associazione Lesina con l’approssimarsi della data di ingresso della Croazia nell’Unione europea, previsto per il 1° luglio prossimo. Rappresentanti dell’associazione, con alcuni imprenditori si sono recati nei giorni scorsi nella capitale croata per ottenere l’appoggio delle autorità locali riguardo ad alcuni progetti di investimento e per valutare nuove opportunità da offrire agli imprenditori italiani. In particolare, presso la sede centrale della Camera di Commercio Croata a Zagabria, la responsabile degli investimenti dott.ssa Stipic Kobali ha potuto illustrare le importanti agevolazioni disponibili per quanti inten-

dono investire nel paese. Ad esempio vi è una tassazione sull’utile di impresa che per un investimento sopra i 50.000 euro è pari al 10% e può ulteriormente scendere al crescere

delle somme coinvolte nel progetto. Vi sono poi significativi contributi a fondo perduto per le assunzioni e per l’acquisto di macchinari. Sono stati inoltre presentati una serie

di progetti già approvati e disponibili per quanti interessati ad investire, che vanno dal settore del turismo alle opere pubbliche, all’energia e all’agricoltura. A Zagabria l’Associazione è stata ricevuta anche presso l’Ambasciata italiana, che ha garantito il massimo appoggio per gli imprenditori italiani, anche considerando che l’Italia è il primo partner commerciale della Croazia. Nella specie è operativo un nucleo di imprese che nel paese riescono a fare sistema, e massa critica, in modo da garantire un clima maggiormente favorevole e una burocrazia più snella. Insomma, le occasioni non mancano e nei prossimi mesi ci sarà da lavorare.

Per il Comitato Genitori si chiude un intenso anno scolastico propositivo all’insegna del “fare” Ed anche quest’anno scolastico è ormai in archivio: è tempo di pensare alle vacanze per ricaricarsi in vista del prossimo settembre, quando riapriranno le scuole dell’ist. “Cordenons”, con importanti novità. A cominciare dagli orari, che finalmente saranno omogenei in tutti i plessi. Avremo quindi 27 ore settimanali, con un rientro pomeridiano, eccetto a Stigliano dove non ci sono locali per la mensa. Importanti novità anche alla secondaria di primo grado (media) perché dal prossimo anno scolastico ci sarà la possibilità di avere come seconda lingua straniera lo spagnolo, essendo stata accolta la petizione da noi proposta e consegnata al nuovo dirigente scolastico. È stato un anno intenso, quindi, per il Comitato genitori, che pur nella ristrettezza dei mezzi economici a disposizione, è riuscito a realizzare alcuni progetti degni di nota. Ad esempio, proponendo alcune serate per discutere di “Cyberbullismo” o dello “Stile educativo efficace” con la dott.sa Fiammetta Gioia, serate collocate all’interno del più ampio percorso della “Nuova scuola genitori” organizzata dai comuni di S. Maria di Sala e Scorzè. In questo siamo stati sostenuti dalla nota

azienda salese FPT che ha creduto nelle nostre proposte, e che ringraziamo di cuore. Altre due serate proposte dal Comitato hanno avuto come temi i pericoli legati all’uso di internet negli adolescenti e le manovre da eseguire con i nostri bambini nel caso di ostruzione delle vie aeree a causa di un corpo estraneo, quest’ultima organizzata con i volontari della Croce Rossa italiana. Tutte le serate hanno avuto una buona cornice di pubblico e c’è stata per i partecipanti la possibilità di chiedere consigli e porre quesiti ai relatori. Ci piace, inoltre, ricordare che gli ingressi sono sempre stati completamente gratuiti. Nel corso dell’anno abbiamo organizzato di-

verse forme di autofinanziamento per recuperare fondi da destinare all’acquisto di materiali didattici e, come da tradizione ormai, anche il Piedibus ha girato per le nostre vie, riconoscibile per il colore giallo che lo contraddistingue. Un’altra novità riguarda l’organizzazione dei controlli mensa, eseguiti da volenterosi genitori, autorizzati dall’amm. Comunale a svolgere questo prezioso servizio che va a beneficio di tutti i bambini e con i quali si cerca di monitorare costantemente la qualità dei cibi serviti nelle nostre mense scolastiche. Ricordiamo che altri genitori possono aggiungersi alla squadra degli “assaggiatori”, basta contattare i nostri referenti di plesso. Come poi non ricordare il “Mercatino dei libri di testo usati”, nel corso del quale gli studenti delle classi medie possono vendere/ acquistare i libri di testo usati, realizzando un cospicuo risparmio economico. In conclusione, vogliamo ringraziare quanti ci sono stati vicini nel nostro impegno a favore della scuola e dei bambini, a cominciare dal Dirigente scolastico, dott. Beltramelli, dal nuovo Consiglio d’istituto e dall’amministrazione comunale per il supporto fornito e il patrocinio dato ad alcune nostre iniziative. Arrivederci a settembre.

Patenti A-B-C-D-E-K - SpecialI “Patentino” Ciclomotori

Via Lissa 124 - Mestre 30174 (Ve) Tel. 041 487010 Fax 041 5760217 Cell. +39 335 7053828 E-mail: impresabarizzasas@gmail.com

UNI EN ISO 9001:2008 CERTIFICATO N. 5955/0

Via dei Larici, 2 - S. Maria di Sala (VE) Tel. e Fax 041.487417

Via Gramsci, 45/b - 30035 MIRANO (VE) Tel. 041.5731656 - Fax 041.5725404 - Email: autoscuolamirano@virgilio.it


Festa della Comunità a Caselle col vescovo Antonio Mattiazzo Come tutti gli anni, l’ultima domenica di Maggio, la Parrocchia di Caselle festeggia la comunità parrocchiale, con una grande festa. Quest’anno, nonostante le previsioni meteo funeste, il sole ha fatto da splendida cornice alle quasi mille persone che hanno partecipato a questo momento di comunione, spiritualità, allegria e divertimento, qual è la festa della comunità. Per l’occasione, il comitato festeggiamenti, con in testa l’infaticabile Renzo Beato, ha allestito un grande capannone nel campo sportivo parrocchiale, inizialmente adibito a chiesa per la S. Messa solenne e successivamente prima a ristorante e poi a teatro. Roberto Gardin ha approntato il presbiterio, l’altare e tutti gli arredamenti sacri (ambone, tabernacolo, ecc.) con grande professionalità e gusto. Ad accogliere il Vescovo della Diocesi di Padova, Mons. Antonio Mattiazzo, c’erano le autorità religiose e civili, con il Parrocco di Caselle Don Lucio, ideatore e promotore della festa, Don Piero che per anni è stato coadiutore degli ex Parroci, il Sindaco di Santa Maria di Sala Nicola Fragomeni, il Vice Sindaco Alessandro Arpi ed altri componenti dell’Amministrazione Comunale. Alle ore 10,00 è stata celebrata dal Vescovo e concelebranti Don

Lucio, Don Piero e Don Ruggero, Cerimoniere del Vescovo, la S. Messa solenne, accompagnata dai quattro cori parrocchiali. Nella sua omelia, il Vescovo ha portato da Roma i saluti di Papa Francesco, suscitando profonda commozione nell’assemblea. Successivamente, ha affrontato argomentazioni di carattere teologico spiegando ai fedeli come le relazioni all’interno della SS. Trinità siano vincolate dall’amore, con esplicito riferimento alla famiglia, nucleo importantissimo da sal-

vaguardare, perché fondamento della società; ed ancora argomentazioni di carattere etico-filosofico, sulla differenza tra individuo e persona, sulla comunione, sulla condivisione e sulla concorrenza al bene comune. Al termine della liturgia religiosa, dopo la benedizione impartita da Sua Eccellenza Mons. Antonio Mattiazzo, il Parroco Don Lucio ha ringraziato il Consiglio Pastorale Parrocchiale, tutti i gruppi parrocchiali impegnati nelle varie attività, i cori che hanno accom-

Gottardo Dino & C. snc CARPENTERIA IN FERRO GAZEBI, COPERTURE, RECINZIONI SERRAMENTI IN ACCIAIO INOX, OTTONE E ALLUMINIO (con marchio CE) Via Rugoletto, 49 Veternigo di S. Maria di Sala (VE) Tel. e Fax. (041) 5780374

pagnato la celebrazione religiosa e quanti si sono prodigati, a qualsiasi titolo, per la buona riuscita della festa della comunità. Dopo i giochi per bambini, alle ore 12,30 si è svolto il pranzo comunitario che ha visto la presenza di circa mille persone, festanti ed allegre. Al termine del pranzo, verso le ore 15,30, si è allestito un grande spettacolo con “BEPI E MARIA SHOW” per la gioia ed il divertimento dei presenti. Giancarlo Zamengo

SO.GE.di.CO. Srl casette in legno - gazebi - pergolati box e coperture per auto

tutto su misura

Via Cainazzi 33/A :: Veternigo di S. Maria di Sala Ve Tel./Fax 041 5781316 :: Cell. 3392834682

9

IMPIANTI E Costruzioni Generali Sede Legale: ZELARINO 30174 (VE) Tel. 041.5461109 Fax. 041.5461114


10

Mons. Gardin in visita pastorale a S. Maria di Sala e Veternigo “Crescere insieme verso Cristo” è stato il leit-motiv della visita pastorale del Vescovo di Treviso Gianfranco Agostino Gardin, che ha effettuato nelle collaborazioni pastorali di Noale, Briana, Cappelletta di Noale, Moniego, S.Maria di Sala, Stigliano e Veternigo. Una bella accoglienza gli è stata riservata dalla comunità di Santa Maria di Sala, domenica 12 Maggio, nella solenne celebrazione eucaristica, alle 18.30, durante la quale ha ribadito le motivazioni della sua visita pastorale: perfezionare la conoscenza delle diverse realtà cristiane e soprattutto delle persone di questo tempo con le proprie caratteristiche. A Santa Maria di Sala ha ricordato come la fede adulta sia un bene prezioso per riscoprire la gioia del credere e l’entusiasmo nel comunicare la fede. Solo credendo, quindi, la fede cresce e si rafforza per poterla trasmettere alle generazioni. Incontrando i gruppi CARITAS e di volontariato ha ringraziato tutti coloro che si prodigano in gratuità per il bene

comune e soprattutto che lavorano nell’ambito della carità. Papa Francesco sintetizza così: “C’è un tesoro che possiamo portare con noi, un tesoro che nessuno può rapinare, che non è quello che hai risparmiato per te, ma quello che hai dato agli altri”. Impegnandosi per i più bisognosi si parla di

Gesù: vivendo nella Carità ci si avvicina sempre più a Dio. Altrettanto caloroso è stato il benvenuto che la comunità di Veternigo ha riservato al suo Vescovo durante la Messa Solenne, venerdì 17 Maggio, alle 20.30. Ha incontrato il Gruppo Famiglie che ha presentato i progetti e le diffi-

coltà che incontrano nel comunicare la propria fede. Al termine della celebrazione ha visitato la mostra allestita in canonica, frutto del patrimonio custodito nella parrocchia di Veternigo e donato dal Monsignor Parolin, ex parrocco di Veternigo alla fine dall’800 e nipote di Papa Pio X. Le collaborazioni pastorali si sono rese indispensabili per sopperire al calo delle vocazioni sacerdotali con l’impegno di lavorare tra parrocchie contigue. Da ciò nasce il progetto di collaborazione tra le sette parrocchie ubicate nei Comuni di Noale e Santa Maria di Sala. È un nuovo cammino stimolante che sperimenta la gioia di essere cristiani. Prima di congedarsi, il Vescovo, invitato dal Gruppo Giovani di Veternigo, ha inaugurato il tavolo da biliardo tirando con la stecca sul pallino per mandare in buca le palline. Bertilla Ceccato


11

La visita pastorale del vescovo a Stigliano Da diverso tempo nella nostra diocesi si stanno intensificando le Collaborazioni Pastorali legate sia alla mancanza di sacerdoti, ma molto più a un cammino di maturazione dei laici come cristiani adulti capaci di intrecciare relazioni e progetti tra parrocchie diverse; capaci di collaborare superando i cosiddetti campanilismi. In questo cammino si inserisce la nostra esperienza. Venerdi 10 maggio alle ore 20.30, presso la chiesa di Stigliano il vescovo Gianfranco Agostino Gardin, dopo aver iniziato la sua visita pastorale nella collaborazione delle sette parrocchie di Stigliano, Briana, S. Maria di Sala, Moniego, Noale, Cappelletta e Veternigo, con il rito di apertura in chiesa a Noale, ha celebrato una Santa Messa alla quale oltre essere invitata tutta la comunità parrocchiale, erano invitati i lettori e i ministri straordinari della Comunione di tutte la sette parrocchie. È stata molto apprezzata la semplicità del vescovo, a partire da un ingresso in chiesa molto normale, alla papa Bergoglio. La sua attenzione era chiaramente rivolta a far capire il nuovo cammino della collaborazione, peraltro già iniziato nella nostra parrocchia con le riunioni assieme tra catechiste, Consiglio Pastorale e altri incontri con Briana. Ha altresì evidenziando l’importanza dei lettori e il loro servizio prendendo le parole di San Paolo il quale afferma che “tutto parte dall’ascolto della parola” e poi ai ministri dell’eucarestia, descrivendo il loro servizio come l’Eucaristia che si è “prolungata”; attraverso anche il loro aiuto l’Eucaristia può raggiungere le persone più lontane. Ha evidenziato l’importanza della collaborazione fra parrocchie che crea uno scambio di aiuto e di conseguenza l’unione tra esse stesse che porta a riconoscere il meglio di chi ci sta vicino; la comunità cristiana deve cercare, come un’impresa, di raggiungere il suo massimo profitto: comunione e unità, se non c’è comunione cristiana non c’è unità cristiana.

Alla fine ci ha invitato a non aver paura di vivere da cristiani , perché la gioia che ci attende la possiamo già vivere adesso. La felicità è il nostro destino. Molto piacevole è stata anche la sua disponibilità e cordialità nell’incontrare la comunità presso il salone parrocchiale dove si è anche

prestato con amicizia per la foto di gruppo. L’incontro nella normalità con le persone era il modo semplice di conoscere il nostro vescovo di cui a volte con un pregiudizio diciamo che è lontano dalle nostre comunità. L’importante, come sempre, è esserci quando siamo invitati. Un particolare saluto è stato rivolto

al parroco di Stigliano apprezzando la sua disponibilità e impegno nel legare in maniera fraterna le due comunità di Stigliano e Briana. I prossimi appuntamenti saranno i Grest e i campiscuola interparrocchiali. Un grazie particolare al vescovo e alla sua presenza. Barbara Favarotto

La devozione mariana a Sant’Angelo Maggio è il mese del rosario e il mese delle rose, funzionali al culto della Madonna alla quale venivano offerte come segno di profonda e sincera devozione. Nel mese di maggio i fedeli si trovano a recitare il S. Rosario davanti a capitelli con la statua o con l’icona della Madonna. Poi ci sono le rogazioni, una processione per le campagne per pregare e invocare i favori di Dio per i frutti della terra e del lavoro. In questa celebrazione eucaristica, presieduta da don Pietro, hanno partecipato numerose persone del quartiere e alcuni componenti del coro giovani della parrocchia di S. Angelo, accompagnati da al-

Don Pietro celebra la S. Messa

cuni elementi de “La scuola degli Angeli” di S. Angelo di S. Maria di Sala.

Nelle foto: L’immagine della Madonna Regina degli Apostoli (recentemente restaurata) e un momento della celebrazione eucaristica.

PRATICHE AUTO E AMMINISTRATIVE MEDICO IN SEDE PER RINNOVI O DUPLICATI PATENTI ACCETTAZIONE AUTENTICHE DI FIRMA PER TRASFERIMENTI DI PROPRIETÀ

Via Caltana, 169 - 30036 Caselle di S. Maria di Sala (VE) Tel. 041 5731255 www.gioielleriadalmaso.com - email: oreficeria.dalmaso@gmail.com

ASSICURAZIONI - RISCOSSIONE BOLLI AUTO Dal lunedì al venerdì: 8.30-12.30 e 15.30-19.30 / sabato: 9.30 – 12.30 Via Cavin di Sala, 65 – 30036 S. Maria di Sala (VE) Tel. 041/487453 – Tel/Fax 041/487871 – E-mail: agenzia.ducale@libero.it


12

Nel XXXI Torneo di tennis L’esordiente salese Paolo Basso dominio rosa e bis di Calfa è campione regionale di Karate Il 26 Maggio, a Caorle, si sono svolti i Giochi del Veneto, manifestazione a cui hanno partecipato oltre trenta federazioni venete di diversi sport. In questa occasione si sono svolte le selezioni regionali di Karate organizzate dalla Fijlkam Karate Veneto per la categoria esordienti B classe 9899. Il giovane salese Basso Paolo, accompagnato dall’allenatrice Giulia Bernardi, è riuscito a vincere dopo svariati incontri con concentrazione e tenacia il titolo di Campione Regionale. Famiglia e amici vorrebbero, attraverso Gente Salese, congratularsi con Paolo augurando futuri successi. Nella foto: Paolo con il padre Gino Basso.

Si è chiuso lunedì 17 giugno la XXXI edizione del torneo nazionale di 3ª categoria 5° gruppo maschile e femminile Coppa Olimpia 10° Memorial Baldi-Pomiato. Giudice arbitro della manifestazione era Rossana Favaro e Paolo Vecchiato ha fatto da direttore di gara. Nel singolare femminile ha dominato Benedetta Badioli, 3/5 del T.C. Dolo, che ha superato, con un risultato finale di 6/1 6/4, la giovane atleta 3/5 del T.C. Mestre Jarova Elisabetta. Nelle semifinaliste abbiamo visto Tofan Maria, giocatrice 4/2 dell’S.D. T.C. S. Maria di Sala e Origgi Giulia, 3/5 dell’ A.S.D. Bergamo. Nel singolare maschile, ha vinto la finale il giocatore Calfa Gianmarco, 4/1 dell’S.D.T.C. S. Maria di Sala. Ha bissato il successo a distanza di 10 anni,

quando allora era Under 16, e sta tutt’ora dimostrando un ottimo gioco con colpi veramente di altra categoria. Supera in finale Zanon Marco, 4/1 del T.C. Riviera del Brenta, con un punteggio di 6/1 6/4. Semifinalisti l’ottimo Tonon Nicola, 3/5 del T.C. Comunali Mira, e Vezzaro Filippo, 3/5 del T.C. Camisano. Le premiazioni sono state eseguite in presenza del Presidente del T.C. S. Maria di Sala Stefano Tagliati e dell’Assessore allo Sport Luigino Miele. Complimenti e grazie a Marco, Marie Ivonne, Antonella, Paolo, Rossana e tutti gli sponsor: Renzo Beato, Centro TOM, De Kolor, Kema Impianti, il Mistero, Toro Assicurazioni, Giancarlo Vecchiato, Poseidon, Locanda Tabina. Col magnifico rinfresco finale, offerto dalla Pizzeria Meridiana, si sono chiusi 10 giorni stupendi nella bella cornice del Tennis Club salese.

Macelleria GALLO PLINIO Q ua l i tà c o n v e n i e n za e t r a d i z i on e offe rte sp ec i ali o g n i m ese

S. Maria di Sala (VE) Via Cavin di Sala, 34-36 Tel. 041.486005

Yari Favero punta sul Trofeo Veneto

Il nostro pilota Yari Favero, nelle due gare tenutasi a Treviso il 9 e 25 maggio 2013, è riuscito a conquistare il secondo posto. C’è ancora molto da lavorare per

F.B.F. Impianti s.r.l. CONDIZIONAMENTO RISCALDAMENTO IMPIANTI ELETTRICI Santa Maria di Sala (VE) Tel. 041486081 - Fax. 041 486928

poter mantenere fino alla fine il primo posto nella classifica generale del trofeo regionale veneto. Auguri e buon lavoro.


Il Club CCmotorday dal motoincontro fanno il pieno di solidarietà per l’Airett La Sezione Veneziana del Motoclub CCmotorday (Motoclub degli Appartenenti all’Arma dei Carabinieri e simpatizzanti), grazie al Motoincontro organizzato lo scorso mese denominato Ville Venete, ha raccolto la somma di oltre 3000 euro, che sono stati devoluti per sostenere per circa un anno tre bambine affette dalla sindrome di Rett, residenti nei comuni di Santa Maria di Sala, Salzano e Venezia e per una donazione all’Associazione Airett, per finanziare la ricerca di questa rara malattia. La consegna da parte del Presidente della Sezione Venezia, Marco Milan, alle famiglie interessate è avvenuta presso la sala teatro di Villa Farsetti del Comune di Santa Maria di Sala, alla presenza del Sindaco Nicola Fragomeni, dell’assessore Miele Luigino e della Responsabile per la Regione Veneto dell’Associazione Airett. Antonella Faleschini. Milan, oltre a consegnare il ricavato del Motoincontro, durante la cerimonia, ha voluto ringraziare tutte le persone e aziende che hanno collaborato e partecipato al

Motoincontro rendendo così possibile la realizzazione di questo progetto, ricordando inoltre che in questi giorni chi volesse ancora sostenere queste bimbe può donare fino al 23 giugno la somma di 2 euro inviando un sms al numero 45509. Un bel esempio di solidarietà che

laurea

sale sulle selle dei centauri e, percorrendo strade diverse, unisce sport e amore al prossimo in una corsa avvincente dove il premio finale è veder sorridere bambini che ringraziano di cuore per la generosità quanti hanno saputo impegnarsi per debellare questa sindrome. Grazie a tutti.

Il 1 Marzo 2013 Marco Di Battista si è laureato in Economia e Finanza presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia discutendo la tesi: “Un Modello della Gestione del Rischio nelle Università”. Si congratulano con il neo dottore il papà Agostino, la mamma Silvana, i fratelli Sandro e Roberto, la fidanzata Giulia e i nipoti Lorenzo, Leonardo, Alessio, parenti ed amici.

years

Simpatica sorpresa per il compleanno di Toni Il 10 giugno scorso il sig. Antonio Tommasini (conosciuto da tutti come Toni) ha compiuto 80 anni e i suoi dipendenti hanno deciso di festeggiare questo giorno speciale organizzando una festa a sorpresa. Festa ben riuscita e ricca di sorprese per il Sig. Toni che, invitato a cena da amici, si aspettava di passare una serata tranquilla, al ristorante “La Baracca” di Trebaseleghe. Al suo arrivo c’erano invece 180 persone che lo attendevano pronte ad intonare “Tanti auguri”. Grande è stata la commozione per il Sig. Toni che, brindando, ha ringraziato tutti di cuore per l’affetto dimostrato.

Un GRAZIE davvero sentito va al Sig. Toni da parte di tutti coloro che in questi anni hanno lavorato per lui, un “grazie” che i dipendenti hanno voluto incidere su una targa per i suoi 40 anni di lavoro dedicati alle Confezioni Tommasini.

Agli auguri e ai ringraziamenti delle maestranze della Tommasini vogliamo unire anche gli auguri sinceri e i ringraziamenti di tutta la redazione di Gente Salese e del presidente Liliana Dal Lago per quello che il signor Antonio ha fatto e continua a fare per il bene dell’azienda e della collettività di S. Maria di Sala.

13

Il 17 Luglio Matteo Bortolato compie 4 anni. Tanti auguri vivissimi a Matteo da parte della mamma Silvia e del papà Alessandro.

telefono: 041 5780158 fax: 041 5780668 email: info@bortolato.eu web: www.bortolato.eu

BORTOLATO s.a.s. di Bortolato Onorino & C. via Rugoletto, 37 - 30036 Veternigo di S. Maria di Sala (VE)

DAL 1982 AUTOMOBILI PER PASSIONE - Vendita Nuovo, Km 0 e multi marche - Vendita semestrale e usato garantito - Installazione impianti a GPL - Noleggio Auto

- Revisione - Elettrauto - Assistenza officina - Gommista

Via Cavin di Sala 72/A Mirano (Ve) - Tel. 041 5701190

www.autorombo.com


Rubriche

14

Pietre e leggende:

L’ametista AMETISTA, la ninfa trasformata in quarzo. Eravamo seduti a un ristorante indiano, ormai giunti al termine della cena e sul tavolo erano rimasti soltanto del pane chapati e il fondo della pentola di un buonissimo Sambar, una zuppa di verdure e radice di tamarindo. Ma prima che la tavola fosse sparecchiata, Rajeev mi sorprese ancora una volta. Ordinò una bottiglia di vino rosso, aspettò che il cameriere riempisse i nostri calici e poi appoggiò sul tavolo una pietra viola a forma di goccia. Un’ametista! Amata dalla Corona Reale Inglese, dai Principi del Galles e dai vescovi, l’ametista è la pietra portafortuna dei pesci, in grado di rafforzare l’autostima, il controllo, la lucidità mentale e la memoria. È la gemma che scioglie la paura e permette di affrontare la tristezza, liberando i propri sentimenti. In gemmologia questa gemma è un quarzo proveniente dalle rocce basaltiche e il suo colore viola dipende dalle tracce di ferro contenute nel minerale. Ma il suo bel colore purpureo ha un nemico naturale: il calore! Infatti la prolungata esposizione alla luce intensa ne può provocare l’impallidimento. E se la temperatura raggiunge valori elevatissimi (450 gradi circa) il suo colore cambia in modo radicale, diventando giallo, bruno, e anche arancio, trasformandosi in una nuova pietra, il quarzo citrino! “Adesso puoi bere quanto vuoi,

tanto questo quarzo ti proteggerà!” disse il mio amico, spalancando un sorriso bianco come il turbante che aveva al capo. Alzò il calice riempito di un ottimo vino rosso e m’invitò a bere la mia coppa. Il vino era davvero ottimo ma la curiosità era più forte del piacere che esso provocava al mio palato. “Avanti Rajeev, dimmi: come può una pietra proteggermi dall’ebbrezza?” Sorrise ancora, scosse il capo, allungò una mano, la appoggiò sulla mia spalla e disse: “Amethystos, significa colui che non si ubriaca. Tu bevi, e ascolta…” La bellissima ninfa Ametista aveva attirato l’interesse dell’ebbro Bacco. Per difendersi dall’insistente pretendente, la giovane che non gradiva affatto quel corteggiamento, chiese aiuto alla potente Diana, che la trasformò in un freddo quarzo incolore. Bacco, ripresosi dall’ubriachezza, s’infuriò e gettò una coppa di vino sulla bellissima donna divenuta pietra, e immediatamente assunse il colore viola! In ricordo della bella Ametista e della lezione che aveva subito, ordinò che le pietre purpuree avessero il dono di preservare gli esseri viventi dagli effetti disastrosi dell’ubriachezza. Tanto che lo stesso Aristotele credeva che questa pietra avesse il potere di assorbire i deliri del vino, ridonando freschezza e integrità del senno all’ubriaco. Il geniale Leonardo scrisse invece che l’ametista era una pietra in

grado di dissipare i pensieri malvagi e nutrire l’intelligenza. Forse con lui funzionò davvero… Quando Rajeev terminò il suo racconto, la bottiglia era ormai svuotata, e con estrema sorpresa mi accorsi di non essere poi così ubriaco come avevo pensato. Ma

Impresa Edile

Concollato Luca

Costruzioni e restauri

Via Gaffarello n. 46/ASant’Angelo di Santa Maria di Sala (VE) Cel. 3476032314

G

a cura di Luca Novello

fu un’illusione, come il trucco di un prestigiatore, perché appena mi alzai la testa iniziò a girare. Il mio amico scoppiò a ridere e disse: “C’è una cosa che non ti ho detto. Sai come facevano gli ospiti dei romani a rimanere sobri ai banchetti? Bevevano acqua in una coppa viola, ingannando i commensali che credevano stessero bevendo del vino. Rimanevano così signorilmente sobri di fronte tutti gli altri che si ubriacavano! Proprio come ho fatto io stasera…” Rise di nuovo, con le lacrime agli occhi. Poi mi prese sottobraccio, mi accompagnò fino al mio hotel, e da vero galantuomo qual’era, si assicurò che varcassi la porta della mia camera. Quando al mattino mi svegliai, con estremo piacere mi accorsi di non avere nemmeno un minimo mal di testa. Poi guardai sul comodino, vicino alla lampada e vidi una pietra viola… Sorrisi. Avevo davvero un buon amico.

a r t igiana a i r e t a l e le

Gelati Semifreddi Mignon Torte e... molto altro

Per ogni ricorrenza è posibile prenotare una speciale torta personalizzata e decorata

Stigliano di S. Maria di Sala (VE)


Rubriche

L’importanza dell’esercizio fisico Il corpo umano è una struttura costruita a favore del movimento e non di certo per essere costretto a passare ore e ore su una sedia come spesso capita nella vita moderna. Per chi non ha molto tempo libero da dedicare allo sport c’è una regola d’oro da seguire: scegliere con attenzione l’attività da esercitare per ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo. Se vogliamo perdere un po’ di peso e massa grassa l’esercizio aerobico (corsa, camminata, ciclismo, nuoto, ecc.) consente di ottenere tre importanti risultati in una sola volta: perdere peso, bruciare massa grassa e ridurre il girovita. Quando si bruciano grassi si consuma anche il grasso viscerale e questo comporta indubbi benefici per l’apparato cardiovascolare e per la salute in generale. Ma allora, peso forma uguale a salute di ferro? Non è sempre così! Ciò che conta non è solamente ciò che ci dice la bilancia ma anche quanto ci dice il metro quando misuriamo il girovita. Più sono i centimetri, e di conseguenza il deposito di grasso addominale, maggiori sono le possibilità di andare incontro a diabete mellito e malattie cardiovascolari. Bisogna tenere presente che il rischio cardiovascolare viene ritenuto rilevante quando nell’uomo la circonferenza addominale supera i 102 centimetri e nella donna gli 88 centimetri.

Quanta attività fisica bisogna fare per mettere d’accordo peso e salute? Almeno 30 minuti di corsa, camminata veloce, bicicletta, nuoto…le classiche attività aerobiche. E quante volte bisogna farla? Minimo 3 volte a settimana, meglio se di più! Uno studio effettuato a Boston ha determinato quanti anni possiamo aspettarci di vivere in più in base al tempo che dedichiamo al movimento. Sembra che camminando mediamente a passo svelto per almeno 450 minuti a settimana si guadagnino circa 4,5 anni di vita. Riducen-

libera associazione per i rapporti italo - croato

Via Giovanni XXIII, 11 - 30036 S. Maria di Sala (VE) Tel 3398192638

www.associazionelesina.org - mail: info@associazione lesina.org

do i minuti di attività fisica si riduce anche il tempo di vita garantita in più. Ad esempio con 75 minuti di camminata veloce a settimana si guadagnano 1,8 anni in termini di speranza di vita dopo i 40 anni, rispetto a chi si abbandona alla pigrizia più assoluta. L’attività fisica, inoltre, può rendere le persone più sveglie e brillanti. Altri studi hanno constatato che dopo un periodo di allenamento, erano migliorati i parametri cardiaci, il colesterolo, la pressione arteriosa e il peso, ma era incrementata anche l’ossigenazione del cervello ed erano migliorate pure le capa-

15

a cura del dott. Luigi Cazzaro

cità cognitive. Più aumenta il tempo dedicato all’attività sportiva e più la mente e il corpo ne traggono vantaggi. Dunque, come confermato da recenti studi, sottoporre il proprio corpo a un esercizio ginnico costante, non solo aiuta l’organismo a restare in forma e a mantenere il peso nella norma, ma agevola anche la conservazione delle capacità cognitive nonostante l’avanzare dell’età. L’attività fisica è la migliore medicina preventiva e come un vero e proprio “farmaco” deve seguire dosaggi precisi. L’età rappresenta senza dubbio il primo criterio da valutare per una giusta somministrazione dell’esercizio. Vediamo quali sono le giuste dosi del movimento. Da 5 a 17 anni: l’attività fisica è fondamentale in questa età. Si dovrebbero praticare almeno 60 minuti al giorno di attività fisica con almeno 3 giorni di attività intensa per rafforzare muscoli e ossa. Da 18 a 64 anni: Servono almeno 150 minuti a settimana di attività moderata (ad esempio 30 minuti di corsa per 5 giorni) e possibilmente 2 giorni dedicati al rafforzamento muscolare. Oltre 65 anni: per prevenire il declino fisico e organico, oltre che le cadute e l’osteoporosi, è necessario praticare attività moderata minimo 3 volte a settimana per almeno 30 minuti.


16

Rubriche

La vitamina D Da sempre si conosce il ruolo primario della vitamina D (colecalciferolo) nel favorire la normale crescita delle ossa e nell’aumentare la loro solidità: infatti regola il metabolismo del calcio e del fosforo e agisce sulla calcificazione delle ossa, favorendo l’assunzione di questi minerali. La fonte principale di vitamina D per il nostro organismo è il sole: esponendosi al sole in modo corretto, la nostra pelle produce infatti (grazie all’azione dei raggi ultravioletti) circa l’80% del fabbisogno della vitamina. L’altro 20% viene soddisfatto dall’alimentazione. I cibi più ricchi di tale elemento sono il pesce, in particolare aringa, tonno, acciughe e salmone ma anche il tuorlo d’uovo, il fegato, il latte, il burro e l’olio. Da sottolineare che gli alimenti forniscono poche unità di vitamina D se paragonate alla quantità prodotta dalla pelle in risposta alla luce solare. Ad esempio 15 ml di olio di fegato di merluzzo contiene 1630 UI di vitamina D, mentre l’esposizione alla luce solare del corpo per 15 minuti, a mezzogiorno d’estate, determina la produzione di 10.000 UI di vitamine D. Per essere utilizzata dall’organismo la vitamina D deve subire una doppia trasformazione, una a livello epatico e l’altra a livello renale, solo così potrà essere attiva e potrà agire non solo con effetto vitaminico ma anche come un ormone, in grado di regolare diverse funzioni del nostro organismo. Infatti oltre all’effetto sulla calcificazione, negli ultimi anni si è scoperto che molti tessuti e cellule del sistema immunitario presentano un recettore per la vitamina D (Vitamin D Receptor, VDR) per cui questo elemento sarebbe importante per il buon funzionamento di molti apparati organici. Molti dati confermano che una adeguata concentrazione di vitamina D a livello organico interviene positivamente sull’incidenza di malattie come il diabete, vari tipi di tumore, malattie cardiovascolari e autoimmuni. In particolare, sui bambini, sembra che favorisca un migliore funzionamento degli anticorpi difensivi, prevenga l’asma e le malattie respiratorie, protegga da anemia e difenda più efficacemente la pelle dalle infiammazioni croniche.

a cura della dott.ssa Sonia Giacometti

Purtroppo, con il cambiamento progressivo dei nostri stili di vita (riduzione della vita all’aperto, aumento delle attività sedentarie in ambito domestico o lavorativo) la sintesi di vitamina D è divenuta più scarsa. Quindi anche l’uso di creme ad alto schermo solare, che sono diventate necessarie per l’alta incidenza di neoplasie cutanee attribuibili ai raggi UV, frutto di una errata esposizione alla luce solare, se applicate correttamente riducono la produzione di vitamina D del 98%. L’importanza sempre maggiore attribuita al ruolo della vitamina D in tutte le età della vita ne suggerisce ormai la somministrazione sia alle madri durante la gravidanza che ai bambini fin dalla nascita, con particolare riferimento a quelli allattati con latte materno, che ne è povero. La dose consigliata oggi dall’Accademia Americana di Pediatria per i neonati è di circa 400 unità al giorno, doppia di quella consigliata un tempo. La supplementazione di vitamina D è consigliata fino al 2° anno di vita, momento in cui l’alimentazione del bambino si completa e quando l’esposizione solare avviene per tempi maggiori e senza rischi per la pelle. La dose giornaliera raccomandata è di: - 200 UI fino ai 50 anni, - 400 UI dai 50 ai 70 anni, - 600 UI dai 70 in su, - 1000 UI nei soggetti con fattori di rischi per ipovitaminosi D, come pelle nera (la vitamina D è sintetizzata 6 volte più lentamente di quanto non avvenga per i soggetti di razza caucasica), scarsa esposizione solare, età avanzata (diminuisce la capacità di sintesi della vitamina), BMI > 30 (il tessuto adiposo sequestra la vitamina D), - recentemente è stato portato a 400 UI in adolescenti e bambini che non hanno un’assunzione adeguata di cibi addizionati con vitamina D. E’ pertanto consigliabile effettuare cicli vitaminici, soprattutto durante il periodo invernale o in caso di assunzione di dieta incongrua. I principali segni di carenza della vitamina sono il rachitismo, il rammollimento delle ossa e una funzione immunitaria alterata con aumento della suscettibilità alle infezioni acute e ad altri stati di malattia a lenta evoluzione in vari organi.

DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE: Associazione Culturale Gente Salese Via dei Tigli 10 - 30036 S. Maria di Sala Ve Tel. 041 486369 E-mail. redazione@gentesalese.com www.gentesalese.com DIRETTORE RESPONSABILE Graziano Busatto PRESIDENTE Liliana dal Lago ART DIRECTOR Manuel Rigo TIPOGRAFIA Grafiche Quattro Santa Maria di Sala (VE) Registraz. Tribunale di Venezia n° 770 - 17 gen 1984

SIAMO PRESENTI NEI MERCATI DI: lunedì: Mirano (Ve) - Mogliano (Tv) martedì: Pianiga (Ve) - Marghera (Ve) mercoledì: Maerne (Ve) - Villorba (Tv) giovedì: Noale (Ve) - Istrana (Tv) venerdì: Martellago (Ve) - Silea (Tv) sabato: Fiesso d’Artico (Ve) - Vedelago (Tv) domenica: Camisano Vicentino (Vi) CON ASSORTIMENTO DI:

GASTRONOMIA - ROSTICCERIA FRIGGITORIA DAL 1964 STIGLIANO DI S. MARIA DI SALA (VE) Via Fracasso 22 Cell. 335 6327747 / Fax 041 2430815 E-mail: anticafattoria@vodafone.it

Crazy Sun di Barbara e Fabiana

Via Don Gallerani, 2 - Caltana (VE) - Tel. 041.5732508

Bernardi

Onoranze Funebri Via Desman, 139 S. Angelo di S. M. di Sala - tel. 041.487341

Lunedì: 15.30 - 19.30. Da martedì a venerdì: 9.30-12.30 e 15.30-19.30 Sabato: 9.30-13.00 e 15.30-20.00 Dal 7 ottobre tutte le domeniche: 10.00 - 13.00 e 15.30 - 19.30

Gs maggio giugno 2013  
Advertisement