Page 1

GENTE SALESE - MENSILE DI ATTUALITÀ, CULTURA E INFORMAZIONE

N° 05 - ANNO XXXI - MAGGIO 2014

n. 5 MAGGIO 2014

GENTE SALESE

Auguri, Italia 4

La TASI: ennesima patrimoniale

7

Interessante meeting tra Lesina e imprenditori

10

Veternigo e gli 80 anni della Scuola Materna


intro. 2

Leggo sempre con attenzione e piacere il vostro giornale, ma questa volta in occasione del vostro articolo sul sondaggio effettuato per la gestione porta a porta dei rifiuti svolta dal consigliere Zavan, mi ha lasciato alquanto contrariato. Siccome mi occupo di Innovazione in molteplici settori, e molte volte mi sono imbattuto nel settore dei rifiuti in maniera sempre border line, ma con effetti diretti sulle politiche delle gestione rifiuti, mi sento di inviare la presente lettera. Premetto che non ero a conoscenza di questa iniziativa rispetto ad un eventuale consultazione popolare sulla gestione porta a porta dei rifiuti urbani, che non conosco nè direttamente nè indirettamente il Consigliere, ma vi confesso che sono un assertore molto convinto della gestione dei rifiuti porta a porta e che appoggio completamente l’iniziativa del Consigliere Zavan, che sollecito ad andare avanti anche con il supporto degli altri Consiglieri della giunta e che spero riescano in un prossimo futuro ad ottenere per il nostro Comune questa gestione, al posto della gestione demenziale, e non aggiungo altro, ideata e supportata da Veritas. Tanto per dare qualche supporto generale alla efficacia della gestione porta a porta, sia dal punto di vista economico che da quello puramente ecologico, vi

rimando ai seguenti link di trasmissioni RAI ed ai documenti in formato pdf allegati dove troverete una esaustiva ed ampia disquisizione a 360 gradi sul tema. http://www.informagiovani-italia.com/ ponte_nelle_alpi_riciclone.htm http://www2.comune.capannori.lu.it/ node/3019 Vi invio, inoltre, alcune considerazioni che niente hanno a che fare con il ritorno economico immediato, ma che fanno del servizio di raccolta rifiuti porta a porta un grande traguardo di civiltà che potrà garantire un futuro più verde sotto tutti i punti di vista ai nostri discendenti. Tutti i cassonetti di raccolta rifiuti sono quasi sempre dislocati nei pressi dei parchi pubblici, con grande degrado delle zone residenziali dal punto di vista paesaggistico, oltre ad inibire l’utilizzo dei parchi da parte del pubblico e dei bambini in particolare durante l’estate a causa degli odori che emanano gli stessi, sia perchè non vengono svuotati con regolarità, sia perchè è completamente inutile disinfettare i cassonetti una volta ogni tanto con le temperature estive. Come potete vedere dal file Veternigo=Napoli dove ho riportato solo alcune foto, l’educazione dei cittadini non si può insegnare e non si può pretendere in quanto il suolo pubblico

Riceviamo e pubblichiamo il contributo sulla raccolta dei rifiuti “Porta a porta”

viene sempre recepito come cosa degli altri (non è mica casa mia!). Questi comportamenti si cambiano solo ed esclusivamente se questi Signori devono convivere in casa propria con i rifiuti e quindi la situazione cambia prospettiva e l’educazione civica si impara subito sulla propria pelle. Oltre a questo, con il porta a porta, il cittadino viene educato non solo alla raccolta differenziata seria, ma soprattutto al riciclo ed all’acquisto responsabile di prodotti che abbiano il minor impatto dal punto di vista del packaging e, quindi, di quella parte dei prodotti che normalmente rappresenta la maggior parte sia in termini di volume che di peso del rifiuto urbano. Con il porta a porta inoltre si genererebbero comunque più posti di lavoro (meglio spendere i soldi in occupazione, che usarli affinchè qualcuno edifichi colline di immondizia con costi ricorsivi infiniti per la gestione del particolato), oltre a garantire al singolo cittadino la possibilità di pagare in base ai propri consumi (ci sono già progettualità con l’impiego di smart glass come gli Epson Moverio BT200 dove gli operatori ecologici individuano un QR code sui sacchetti consegnati, individuando giorno, cliente, tipo di rifiuto, avendo quindi la possibilità di contabilizzare il rifiuto conferito in maniera completamente automatica)

come per l’acqua che consumiamo ogni giorno dove chi più ne utilizza più paga, come giusto che sia. Da ultimo con il porta a porta non si ottengono solo percentuali più alte di differenziata, ma soprattutto la percentuale di riciclo che è poi quella parte che normalmente genera risparmio economico che viene rappresentato sia da un rifiuto più selezionato e conforme, sia da una diminuzione dei volumi di rifiuto solido non recuperabile da conferire in discarica. Potrei dilungarmi ancora tanto ma credo che queste piccole precisazioni siano già sufficienti per aprire gli occhi a tutti. Cordiali Saluti e Grazie Fabrizio Prior

Gentile Fabrizio Prior, la nostra obiezione alla iniziativa del consigliere Zavan riguardava esclusivamente il modo poco corretto (troppo partigiano) con cui era stata presentata la questione e posto il quesito. Ci fa piacere di avere suscitato l’interesse dei nostri lettori su un tema molto delicato ed importante. Pubblichiamo, quindi, con piacere, il puntuale intervento a favore del “porta a porta” consapevoli che tutte le opinioni vanno ascoltate e considerate.

TORO Agenti Generali: dott. Vito Stocco e rag. Roberta Degan

di Zanchin O. & Bertocco M. Via Caltana, 10/A - 30030 Caltana (VE) Tel. e Fax 041/5731603

Agenzia Generale via A. Gramsci 61, 30035 Mirano (VE) tel: 041/433333 agenzia451@toro.generali.com Subagenzia via Matteotti 15, 30031 Dolo (VE) tel: 041/413666 toro.dolo@libero.it

ferro tondo per cementi armati profilati - tubi - lamiere - travi profilati speciali per serramenti accessori - raccorderia Tende:

AD ARCO, A CAPPOTTINA, FISSA, A BRACCI ESTENSIBILI PER ARREDAMENTO, GAZEBI PER GIARDINO, BOX AUTO, ZANZARIERE

Via Noalese, 167 Santa maria di sala (VE) Tel. 041.5730222 Fax 041.5730966


3

Il Bilancio del Comune di S. Maria di Sala pesa sui cittadini Il Consiglio comunale del 29 aprile 2014, con l’assenza del gruppo di Lista Salese che ha lasciato l’aula per protesta contro il comportamento poco rispettoso della maggioranza ai diritti delle opposizioni, ha approvato il bilancio di previsione 2014. Abbiamo chiesto all’ex assessore Vanzetto un commento su questo fondamentale documento di programmazione. “Quest’anno dobbiamo leggere un bilancio di previsione steso in forma nuova, con una filosofia contabile diversa, per cui appare più problematico il confronto con i documenti degli esercizi passati. Comunque sia, alla fine, i numeri rimangono sempre tali e mi pare di aver capito che le cose fondamentali sono: Tagli o riduzione dei trasferimenti Nel 2013 (come ha dichiarato il sindaco sull’organo ufficiale della

giunta) i trasferimenti statali sono stati ridotti di 577.000 euro. Questi minori trasferimenti sono, però, stati prontamente sostituiti per una parte dall’aumento del 14% dell’addizionale IRPEF (dal 7 all’8 per mille); aumento che abbiamo iniziato a pagare nel 2013, pagheremmo nel 2014 e, temo, per sempre. Maggiore tassazione non necessaria, come ampiamente dimostrato, e che vale circa 211.000 euro. Per altra parte questi tagli sono stati compensati con l‘aumento della aliquota IMU sulle seconde case e sugli altri fabbricati. Manovra impostaci nel 2013 e che vale fra i 500 ed i 600.000 euro, diciamo circa 550.000 euro. Quindi se l’amministrazione ha perso 577.000 euro dello Stato li ha tempestivamente chiesti, con un bel po’ di interessi, ai contribuenti

salesi che nel 2013 hanno versato al comune 761.000 euro di nuove imposte. Nel 2014 abbiamo subito tagli per 844.000 euro (ha sempre dichiarato il sindaco) e anche questi prontamente sostituiti con 850.000 euro di TASI che cominceremo a pagare a metà di giugno. A fronte di tagli dei trasferimenti per 1.321.000 euro (577.000 + 844.00). Fra il 2013 ed il 2014 i cittadini salesi hanno subito un aumento delle imposte comunali di 1.611.000 euro - mediamente oltre 92 euro procapite. Appare, quindi, evidente a tutti che se vi sono stati minori trasferimenti statali, sono anche stati ampiamente compensati dai maggiori introiti fiscali imposti dalla amministrazione. Ne danno conferma anche i revisori dei conti nella tabella che si

Il consigliere Giovanni Vanzetto vede sotto. Come si vedrà in parte corrente per il 2014 si prevedono maggiori risorse per 551.086 euro che vanno ampiamente a compensare i 226.398 euro di minori disponibilità del Titolo II° Trasferimenti correnti.

QUADRO GENERALE RIASSUNTIVO Previsione di cassa 2014

ENTRATE Fondo di cassa presunto all’inizio dell’esercizio

Previsione di competenza 2014 1.516.000,00

Fondo pluriennale vincolato

1.089.592,37

Titolo 2 - Trasferimenti correnti Titolo 3 - Entrate extra tributarie Titolo 4 - Entrate in conto capitale Titolo 5 - Entrate da riduzione di attività finanziarie Totale entrate finali ............. Titolo 6 - Accensione di prestiti Titolo 7 - Anticipazioni da istituto tesoriere/cassiere

Previsione di competenza 2014

1.957.735,90

Utilizzo avanzo presunto di amministrazione Titolo 1 - Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e per evacuativa

Previsione di cassa 2014

SPESE

0,00

Disavanzo di amministrazione Titolo 1 - Spese correnti - di cui fondo pluriennale vincolato

8.291.541,45 0,00

7.359.330,56 0,00

776.000,00

Titolo 2 - Spese in conto capitale - di cui fondo pluriennale vincolato

2.465.593,29 0,00

2.775.662,87 0,00

102.000,00

102.000,00

Titolo 3 - Spese per incremento di attività finanziarie

0,00

0,00

10.149.801,65

11.352.493,43

10.757.134,74

10.134.993,43

29.027,17

0,00

1.200.000,00

1.200.000,00

Titolo 5 - Chiusura Anticipazioni da istituto tesoriere/cassiere

1.200.000,00

1.200.000,00

Titolo 7 - Spese per conto terzi e partite di giro

6.838.577,34

5.929.500,00

637.741,06

637.741,06

1.372.031,53

1.301.660,00

1.199.451,92

Totale entrate finali ............. Titolo 4 - Rimborso prestiti

1.782.101,95

2.970.000,00

1.774.393,00

1.770.000,00

Totale titoli

3.011.129,12

2.970.000,00

Totale titoli

4.192.293,00

4.187.500,00

Totale complessivo entrate

13.160.930,77

14.322.493,43

Totale complessivo spese

14.949.427,74

14.322.493,43

Titolo 9 - Entrate per conto di terzi e partite di giro

Fondo cassa finale presunto

169.238,93

Contrariamente ai proclami non ci pare di vedere un contenimento della spesa determinato da una consapevole azione di razionalizzazione della stessa, anzi. Se vi sono state alcune riduzioni di spesa come per

interessi e per il personale questi non si sono trasformati in risparmi (e quindi meno tasse) ma in diverso tipo di spesa. Chi vuole ha già capito.

www.cvviaggi.it

COSTRUZIONI EDILI CIVILI, INDUSTRIALI E RESTAURI

PAGOTTO

di Pagotto Sandro & Co. snc

Via Zinalbo 59 - 30036 Santa Maria di Sala - Venezia Tel./fax 041 5730308 - e-mail: edilpagotto@virgilio.it

Via Bastia Fuori, 26,1 - 30035 MIRANO (VE) Tel. 041.5703812 - Fax 041.5703805


4

Ennesima imposizione fiscale: la TASI va a colpire il patrimonio e il suo valore

Con questo bilancio cominciamo a prendere confidenza con la TASI: l’ennesima imposizione fiscale che dobbiamo subire da cittadini indifesi che si preveda frutti 850.000 euro. Quella che doveva essere la componente relativa al finanziamento dei servizi indivisibili della IUC,(che comprende: IMU, TARI e TASI) nonostante tutte le giustificazioni che si cercano di dare, è, a tutti gli effetti, una seconda patrimoniale che va a sovrapporsi all’altra patrimoniale che è l’ IMU. É una patrimoniale perché non va a colpire il reddito o il grado di fruizione dei servizi ma il patrimonio e il suo valore “tout court” come se chi ha una casa grande consumasse più illuminazione stradale o utilizzasse di più l’anagrafe o la biblioteca o i servizi sociali ecc. rispetto a chi ha una casa piccola. Evidentemente la stragrande maggioranza dei servizi comunali sono volti alle persone e non alle cose e quindi il loro costo dovrebbe essere diviso per buona parte fra le persone oltre che fra le cose come avviene per la TARI (rifiuti). Non imputo di certo la responsabilità di questo pasticcio alla amministrazione, ma di fronte all’ennesima assurdità di un legislatore che ormai appare in confusione totale, l’amministrazione non solo non ha cercato di riequilibrare, per quanto poteva, la situazione, ma ci ha messo del suo applicando una tariffa molto elevata (considerando la sommatoria TASIIMU) ed introducendo una detrazione forfettaria e assolutamente modesta, uguale per tutti, cosa che non porta equità e non allevia i contribuenti minori. Visti anche i limitati ma ancora capienti margini di manovra del bilancio (nuove disponibilità venutesi a creare -leggi ridotte rate mutui- e tagli reali alle spese), “Lista Salese” propone: per quanto concerne l’IMU di ridurre sensibilmente, se non azzerare,

TITOLO I - ENTRATE CORRENTI DI NATURA TRIBUTARIA, CONTRIBUTIVA E PEREQUATIVA Denominazione

Rendiconto 2013

Tot. prev. 2014

di cui entrate non ricorrenti

Tipologia 101: Imposte tasse e proventi assimilati

6.187.504,80

4.404.500,00

0,00

Addizionale comunale IRPEF

1.690.067,38

1.795.000,00

0,00

Imposta municipale propria IMU

1.361.743,56

1.371.000,00

0,00

Imposta comunale sugli immobili (ICI)

117.424,86

150.000,00

0,00

Imposte comunali pubblicità e affissioni ICP

203.609,81

183.500,00

0,00

0,00

0,00

0,00

2.723.297,00

0,00

0,00

Tributo per l’esercizio delle funzioni di tutela protezione di igiene ambientale

0,00

0,00

0,00

Tributo comunale sui servizi TASI

0,00

850.000,00

0,00

74.055,37

50.000,00

0,00

Altre imposte, tasse e i proventi n.a.c.

7.164,29

5.000,00

0,00

Addizionale sul consumo di energia elettrica

6.776,27

Diritti pubblica affissione

3.366,26

Imposta di soggiorno Tassa smaltimento rifiuti solidi urbani

Tassa occupazione spazi e aree pubbliche TOSAP

Tipologia 104: Compartecipazione di tributi

-

10.000,00

0,00

Tipologia 301: Fondi perequativi da Amm. Centrali

1.914.203,55

1.515.000,00

0,00

Fondi perequativi dello Stato

1.870.226,55

1.515.000,00

0,00

0,00

0,00

5.929.500,00

0,00

Fondi sperimentale di riequilibrio dello Stato

43.980,00

Tipologia 302: Fondi perequativi dalla Regione o Provincia autonoma TOTALE TITOLO 1

8.101.711,35

Al netto della Tares (rifiuti) che nel 2013 valeva 2.723.290,00 € e non entra nel bilancio 2014, il Titolo I° (Entrate correnti di natura Tributaria contributiva e perequativa) totalizzava 5.378.414,35 € nel 2013 e 5.929.500,00 € nel 2014 con maggiori risorse previste nel 2014 per 551.086 €. l’imposta sulla seconda casa data in uso gratuito (comodato od abitazione) ai genitori od ai figli. Per quanto concerne la Tasi di appli-

care una aliquota zero o quasi zero per tutti gli immobili su cui già si paga l’IMU, fissando per l’abitazione principale (esentata dall’IMU) una

• COSTRUZIONE, VENDITA, LOCAZIONE BENI MOBILI ED IMMOBILI • TRASPORTO IN CONTO TERZI • TRASPORTO E SMALTIMENTO RIFIUTI IN IMPIANTI AUTORIZZATI • SCAVI E DEMOLIZIONI EDILI • PULIZIA ED ESPURGO POZZI NERI, DISINTASAMENTO TUBAZ. AD ALTA PRESS. • BONIFICHE AMBIENTALI E RIMOZIONE COPERTURE IN CEMENTO AMIANTO

aliquota del 2,5 per mille. Far pagare, magari l’1 per mille, anche le aree edificabili. Introdurre una serie di detrazioni da 100 a 30 euro da applicare a scaglioni inversamente proporzionali al valore della rendita (più bassa è la rendita più alta è la detrazione). Prevedere detrazioni significative per i nuclei famigliari costituiti da un solo componente e per le famiglie numerose monoreddito. Aumentare la quota a carico degli occupanti non proprietari fino al 20-30% dell’imposta stessa. Tutto questo in considerazione di quanto si diceva prima: cioè che i servizi sono usufruiti dalle persone e non dagli immobili e in virtù del fatto che i proprietari degli immobili pagano già sugli stessi una salatissima IMU ed IRPEF. Fin qui le considerazioni di carattere generale. Passando al dettaglio ci sarebbero molte considerazioni da fare ma vista l’esperienza dell’anno scorso, quando tutti i suoi emendamenti sono stati cassati, Lista Salese non ha presentato alcun emendamento ma si limita, forte anche di 1.500 firme di sostegno da parte dei cittadini, a caldeggiare il tanto necessario intervento di ampliamento del Centro Prelievi per dare dignità e sicurezza igienica ai locali adibiti al servizio. Sul fronte degli investimenti pare, poi, inopportuno, in questo particolare momento di scarsità di risorse e di limiti normativi alla spesa, a andar mettere 800.000 euro sulla scuola di Sant’Angelo, facendo anche una forzatura con la Parrocchia, per non pagare 27-30.000 euro di affitto annui. Se non cambiano le regole sul patto di stabilità, si corre il rischio che nei prossimi due-tre anni non si possano fare altri interventi. Non era, forse, il caso di concentrarsi su opere più necessarie ed urgenti?! Sulla viabilità, per esempio! segue a pagina seguente

GRUPPO BOLZONELLA Via Ariosto 2 30036 Santa Maria di Sala (Ve) tel. 041 5780386 fax. 041 5780989 -

• COSTRUZIONE IMPIANTI DI SCARICO FOGNATURE E MANUTENZIONE

Email. bolzonella.group@tiscalinet.it

• NOLO CASSONI SCARRABILI E BOX SERVIZI IGIENICI PER MANIFESTAZIONI

www.bolzonellagroup.com


5

Segue dalla pagina precedente Son contento di vedere che finalmente, dopo anni di batti e ribatti, qualcuno abbia capito l’importanza di agire virtuosamente sulla parte “in conto capitale” del bilancio a beneficio anche di quella corrente. Ma una rondine non fa primavera, sia perché dietro l’azione apparentemente virtuosa della anticipata estinzione di mutui si nasconde la solita “furbata”, sia perché per il resto si vede ancora una idea confusa di dove si vuole andare. Si vuole incentivare la ripresa dell’edilizia (anche per incassare oneri) approvando le varie fasi del P.I. ma poi si scoraggiano gli investimenti con l’imposizione di oneri di perequazione anche su interventi modesti e non speculativi. Si utilizza la leva fiscale (vedi esenzione TASI sulle aree edificabili) premiando chi si tiene gratuitamente stretto il diritto edificatorio in attesa di tempi migliori, invece di penalizzare l’attendismo ed incoraggiare l’avvio di nuovi interventi edilizi. Si vogliono aiutare le imprese a sollevarsi dalla crisi e mentre si castigano tutte (floride e in difficoltà) con l’aumento ingiustificato dell’IMU anche sui capannoni vuoti o sottoutilizzati, si premiano con consistenti bonus quelle che hanno ordini, fatturato ed assumono e per questo le meno bisognose di sostegni. Si predica che non ci sono soldi e vengono, poi, spesi in una miriade di iniziative pseudo socio-culturali del tutto superflue (cito una per tutte: la carnevalata costatoci oltre 4.000 euro - non bastavano quelli già organizzati dalla parrocchie?). Mi pare che ce ne sia abbastanza per respingere un documento programmatico confuso ed assolutamente sbilanciato sulle entrate fiscali il cui insopportabile carico è concentrato pressoché interamente sui “meschini” proprietari di immobili, quasi avere una casa, costruita con i sudati risparmi di una o più vite di lavoro, sia diventata una colpa da espiare a vita.”

PREVISIONI DI COMPETENZA - TITOLO I - SPESE CORRENTI MISSIONE 1 - Servizi istituzionali, generali e di gestione MISSIONE 2 - Giustizia MISSIONE 3 - Ordine pubblico e sicurezza MISSIONE 4 - Istruzione e diritto allo studio MISSIONE 5 - Tutela e valorizzazione dei beni e attività culturali MISSIONE 6 - Politiche giovanili, sport e tempo libero MISSIONE 7 - Turismo MISSIONE 8 - Assetto del territorio ed edilizia abitativa MISSIONE 9 - Sviluppo sostenibile e tutela del territorio e dell’ambiente MISSIONE 10 - Trasporti e diritto alla mobilità MISSIONE 11 - Soccorso civile MISSIONE 12 - Diritti sociali, politiche sociali e famiglia MISSIONE 13 - Tutela della salute MISSIONE 14 - Sviluppo economico e competitività MISSIONE 15- Politiche per il lavoro e la formazione professionale MISSIONE 16 - Agricoltura, politiche agroalimentari e pesca MISSIONE 17 - Energia e diversificazione delle fonti energetiche MISSIONE 18 - Relazioni con le altre autonomie territoriali e locali MISSIONE 19 - Relazioni internazionali MISSIONE 20- Fondi e accantonamenti MISSIONE 50 - Debito pubblico MISSIONE 60 - Anticipazioni finanziarie TOTALE SPESE CORRENTI

2.710.406,75 0,00 264.352,52 1.064.050,00 220.980,00 170.330,00 500,00 500,00 128.258,80 500.589,92 10.000,00 1.773.665,19 0,00 33.400,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 136.797,38 345.500,00 0,00 7.359.330,56

SPESE CORRENTI - PREVISIONI DI COMPETENZA 2014 101 102 103 104 107 108 109 110

Redditi da lavoro dipendente Imposte e tasse a carico dell’Ente Acquisto di beni e servizi Trasferimenti correnti Interessi passivi Altre spese per redditi da capitale Rimborsi e poste collettive delle entrate Altre spese correnti TOTALE SPESE CORRENTI

Spiegazione delle voci Redditi da lavoro dipendente: è il costo del personale. Imposte e tasse a carico dell’Ente: sono le spese per contributi

assicurativi e tasse per il personale, IRAP, Imposte di registro e bolli auto. Aquisto beni e servizi: In base alla nuova classificazione del bi-

2.346.068,68 228.385,00 2.649.078,20 1.522.850,00 345.500,00 -26.651,30 240.797,38 7.359.330,56

lancio in questa voce risultano classificate tutte le spese relative all’acquisto di beni, alla prestazione di servizi ed all’utilizzo di beni terzi.


6

Da TARES a TARI Il voto europeo decreta Che differenza? + 4,80% la fiducia al premier Renzi

Il Consiglio comunale del 29 aprile scorso ha approvato il piano finanziario della TARI (ex TARES tassa raccolta e smaltimento rifiuti) per il 2014. Quest’anno saremo chiamati a pagare 2.545.358,50 euro (il 4,80% circa in più dello scorso anno), suddivisi in 3 fatture di acconto nel 2014 (30 giugno, 30 settembre e 30 novembre) con saldo nel 2015. Quest’anno la giunta comunale ha deciso di passare la TASI da tributo (con iscrizione a bilancio) a tariffa con natura di corrispettivo (non iscritta a bilancio) e per fare questo ha dovuto introdurre un criterio di misurazione dei rifiuti (secco) conferiti da ciascun utente, indicando il numero dei conferimenti annui dei singoli utenti oltre il quale si andrà a pagare un sovrapprezzo. Questo per ottenere dei benefi-

ci in termini di Patto di Stabilità e quindi poter spendere di più e consentire alle aziende di scaricare l’IVA delle fatture (prima non ammesso). Poi ci diranno che serve per educare gli utenti e migliorare la raccolta differenziata (cosa tutta da verificare) ma appare evidente che i motivi veri per cui si è imposto il nuovo sistema di fatturazione sono quelli del tutto prosaici indicati sopra. Come funziona il nuovo sistema: la tariffa sarà calcolata e fatturata come per gli scorsi anni, in più verrà conteggiato il numero dei conferimenti annui del secco. Superato il limite stabilito per ogni tipologia di nucleo famigliare verrà applicato un sovrapprezzo di circa 0,70 euro per ogni conferimento, oltre quello minimo previsto.

TRASFERIMENTI ANNUI MINIMI PER NUCLEO FAMIGLIARE N. Componenti nucleo famigliare N. Svuotamenti

1 3 M 3 M 4 3 M 4 R 3 M 4 R u 3 M 4 R u k

52 94 115 130 156 172

Tutti si augurano che il nuovo sistema porti ad una maggiore e migliore differenziazione ma ci sono forti dubbi: c’e il timore che il sovrapprezzo possa incoraggiare l’abbandono o la scorretta differenziazione dei rifiuti.

4.000 mq di articoli regalo, cartoleria, casalinghi, giocattoli, articoli da campeggio.

BRICO FAI DA TE tutti gli articoli per il tempo libero e il fai da te Presso il Centro Commerciale PRISMA a Caselle di Santa Maria di Sala - Loc. Madonna Mora Tel. (041) 5730377-5730323 - brico center (041) 5731405

La tabella a destra rappresenta i risultati comunali delle Elezioni Europee tenutesi il 25 maggio scorso. Gli elettori del nostro comune non hanno votato molto diversamente dalla media degli elettori regionali se non nazionali. Ciascuno potrà fare le sue considerazioni ma io vorrei proporre solo alcuni spunti di riflessione. Questo è stato un pronunciamento a favore di Renzi che ha vinto facile sia per l’aver potuto fare la campagna elettorale da Presidente del Consiglio sia per la mancanza di avversari (eccetto Grillo che si è auto lesionato con i toni esasperati usati in campagna elettorale). Renzi, da buon affabulatore, in questi mesi ha suscitato tante aspettative e qualche timore ed ora ha la tremenda responsabilità di realizzare le promesse e di fugare le paure. Cosa che se gli riuscirà avrà anche il plauso di chi come me non lo ha votato. Nell’altro campo pare si voglia insistere con Berlusconi che ormai sembra aver fatto il suo tempo. Se il centro destra non si ricompatterà attorno ad un leader e ad una classe dirigente nuova, giovane e credibile ho l’impressione che una grossa fetta di elettori rimarrà orfana per molto tempo e il numero degli astensionisti sarà destinato ad aumentare. E se non si forma un competitore all’altezza si rischia di ritornare ai tempi della Balena Bianca; ad una sorta di democrazia ingessata, incompiuta, priva di possibilità di alternanza. Altro discorso va fatto per il cartello elettorale presentatosi sotto le insegne del Nuovo Centro Destra. L’elettorato ha premiato il governo, ma ha promosso solo il PD, castigando fuori misura

gli alleati minori che pur hanno lealmente sostenuto l’esecutivo. Ora mi pare che Alfano, Cesa ecc. dovranno ripensare se e come stare al governo e soprattutto interrogarsi sul futuro perché per l’ennesima volta abbiamo visto che le scissioni non pagano né i singoli partiti né il campo di appartenenza. Infine, nonostante il forte recupero della Lega Nord, e grazie anche al partito della astensione, per la prima volta, credo, il centrosinistra a S. Maria di Sala è maggioritario rispetto al centrodestra che si è presentato frastagliato e senza una leadership forte ed unitaria. Mi pare che ci sia materia su cui riflettere per molti. Giovanni Vanzetto


7

Interessante meeting tra Lesina e imprenditori Sabato 24 Maggio 2014 presso il Castello di Stigliano, all’interno della struttura inserita nel bel parco, arricchita per l’occasione dalle opere dell’artista Piero Vanin, nostro conterraneo si è tenuto il Meeting dell’Associazione Lesina con gli Imprenditori. L’incontro aveva lo scopo dichiarato di avvicinare gli Imprenditori per esporre le normative e dare informazioni utili per avviare una collaborazione con la Croazia, ultimo e recente stato entrato nella UE. L’Avv. Cristian Novello, coordinatore dell’incontro, ha fatto il padrone di casa presentando i relatori: la Sig.ra Emina El Majzoub, Console Gerente Consolato Generale della Repubblica di Croazia in Italia, l’Avv. Slobodan Vecerina del Foro di Rijeka, Francesco Pellegrini dell’Associazione Lesina, Luca Viganò, imprenditore, e l’Arch. Adelmo Lazzari, restauratore. “L’Amicizia e lo sviluppo dei rapporti umani-culturali-sociali fra le due sponde dell’Adriatico - ha ricordato il Presidente Paolo Bertoldo durante il suo saluto di benvenuto- è la base del nostro impegno” È seguito l’intervento della Console Gerente il Consolato Generale della Repubblica di Croazia a Trieste, Emina El Majzoub, la quale, oltre a portare i saluti dell’Ambasciatore Croato in Italia, si è complimentata per l’iniziativa che in questo particolare momento può essere molto positiva per lo sviluppo dei reciproci rapporti di amicizia e cooperazione fra le due terre dirimpettaie.

Cavallin Ugo, Presidente dell’ANCE di Venezia, ha portato il saluto degli inscritti e l’auspicio che l’incontro porti buoni frutti ai rapporti con la Croazia. Con atto squisito, Cavallin ha donato un presente, di produzione vetraia Muranese, alla Console Sig.ra Emina, un segno di simpatia e gratitudine per la sua presenza al convegno. L’incontro è proseguito con l’Avv.to Slobodan Vecerina, punto di riferimento dell’Associazione Lesina per il territorio di Rijeka-Fiume, il quale ha esposto la legislazione commerciale croata e le opportunità di investimento. È seguito l’ottimo e completo intervento di Francesco Pellegrini, dell’Associazione Lesina, il quale ha esposto in modo molto dettagliato e chiaro quali sono i dati vigenti in Croazia relativamente alla fiscalità, agli incentivi, al credito e alle sue garanzie. Di elevato, autentico, reale interesse è stata, poi, la testimonianza di un caso concreto di sinergie Italo-Croate, da parte dell’Imprenditore, Luca Viganò, titolare di un’azienda che opera nel settore della carpenteria metallica nell’area del Milanese. Da qualche anno, Luca Viganò, stava esaminando tutte le opportunità di collabo-

razione con la Croazia. Questa necessità di sinergie con la confinante Croazia derivava dalla situazione di elevati costi che l’Azienda era costretta ad affrontare in Italia, per quanto riguarda il costo energetico, il costo del lavoro e la tassazione in generale e degli utili in particolare. Gli oneri erano arrivati a pesare talmente tanto da portare fuori mercato il prodotto dell’Azienda stessa. Il destino era la lenta ma inesorabile decadenza, perdita di mercato e il rischio della probabile chiusura dell’attività. Con la recente entrata della Croazia nella UE e la conseguente liberalizzazione della circolazione delle merci, tutto si è reso molto più facile. Le agevolazioni agli investimenti e al credito e la ridotta tassazione, attuate dal Paese Croazia, unite ai contenuti costi energetici (un KWh costa 0,12 euro anziché 0,30) e ai ridotti costi della manodopera (un operaio costa 1200 euro al mese, tutto compreso) hanno reso molto utile la collaborazione dell’Azienda di Luca Viganò con il Partner Croato. Ora l’Azienda di Luca Viganò, che ha la sede a nord di Milano, è in grado di stare sul mercato potendo continuare la propria Managerialità, la progettazione, la produzione di elevato contenuto tecnologico e l’organizzazione in Italia, realizzando la produzione corrente e di minore valore aggiunto, in una zona dell’Europa dove i costi sono sostenibili rispetto al mercato. Con questa soluzione si sono salvaguardati la referenza dell’Azienda, la situazione occupazionale e la continuità dell’operatività in Italia. Luca Viganò ha evidenziato l’importante ruolo dell’Associazione Lesina, in questa fase, apprezzandone l’effi-

cacia nel supporto all’operazione, avvenuta tramite i competenti incaricati di riferimento in loco e le conoscenze delle Istituzioni e delle norme Croate, che hanno consentito di rendere operativa questa iniziativa di collaborazione. Ha terminato la serie di interventi l’Architetto Lazzari con l’illustrazione di quanto può fare la collaborazione che l’Associazione Lesina è in grado di esplicare anche nel settore culturale. Lazzari ha illustrato l’importante recupero architettonico della Loggia di Hvar avvenuto tramite operatori della Laira di Montegrotto – PD - e i futuri impegni, già previsti, nei riguardi della Torre dell’orologio di Hvar e del parziale recupero della Chiesa e del campanile di S. Marco. Prima della conclusione del convegno il Dott. Matteo Tudor, vero artefice, unitamente alla Famiglia, del Gemellaggio di Santa Maria di Sala con Hvar e della conseguente nascita dell’Associazione Lesina, ha portato il suo compiacimento per l’andamento dell’opera dell’Associazione Lesina e i buoni frutti che si intravvedono per il futuro in un quadro di buoni rapporti di Amicizia con Hvar. Primo Bertoldo

STONE HOUSE S.r.l. Pavimenti - rivestimenti - arredo bagno sanitari - rubinetteria - complementi d’arredo via L. Da Vinci, 5 - 30036 S. Maria di Sala (VE) Tel. 041.487046 - fax 041.5760097 E-mail: info@simionatosrl.it - www.simionatosrl.it


8

L’Avis di Caltana festeggia i donatori benemeriti

L’8 Giugno, il gruppo AVIS di Caltana ha celebrato la 40ª Giornata del Donatore di Sangue. La giornata è iniziata con il raduno degli Avisini, Autorità e Rappresentanze presso la Piazzetta del Donatore di Sangue di Caltana. È seguita la Santa Messa e subito dopo, presso il Centro Parrocchiale, si è svolta la tradizionale cerimonia di premiazione dei Donatori benemeriti. Ecco i donatori premiati. Distintivo di rame: Balas Nela, De Luca Analia, Majer

Elisa; Moise Ana Morena; Sgarbossa Marta; Stocco Alice; Bettin Daniele; Borselli Roberto; Esposito Pasquale; Facchin Flavio; Marcato Samuele; Rocco Marco; Toma Francesco. Distintivo d’argento: Pegoraro Elisabetta; Barbiero Danilo; Maretto Raffaele; Masiero Mauro; Perin Daniele; Regazzo Marco; Stocco Christian. Distintivo d’ argento dorato: Bortoletti Loredana; Nardo Paola; Baratella Cristiano; Bertan Daniele;

Bresolin Davide; Longo Renzo; Munaretto Giuseppe. Distinti d’oro: Basso Alberto; Bertoldo Emanuele; Boldrin Claudio. Distintivo d’ oro rubino: Bovo Fabrizio; Galiazzo Marco; Schiavon Adriano. Distintivo d’ oro smeraldo: Basso Alessio. Targa: De Marchi Giorgio; Zorzetto Armando.

Attraverso Facebook si ritrovano i compagni di classe di Veternigo

Auguri, Italia Mentre stiamo andando in stampa ci arrivano da Venezia le notizie di una ramificata tangentopoli Veneta che ha coinvolto nomi eccellenti dell’imprenditoria, della politica, magistrati, un ex generale della Guardia di Finanza. I magistrati di Venezia hanno stimato in diversi milioni di euro le attività di corruzione sulle quali hanno raccolto prove e indizi. Povera Italia, diciamo! C’è però un’Italia che lavora e merita rispetto. Tra questi ci sono gli Azzurri che mi auguro ci faranno sognare. Stiamo per battere l’avvio dei mondiali in Brasile. Sulla carta sono altre le squadre favorite. Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha detto che l’Italia non dovrà accontentarsi in questo mondiale. Prandelli annuisce: “Non devo rispondergli, dobbiamo ascoltarlo. È vero, non dobbiamo accontentarci”. Infine, su un possibile messaggio d’ottimismo ai tifosi italiani in vista dell’esordio di Manaus contro l’Inghilterra: “Non devo lanciare messaggi, ma lotteremo su ogni pallone e onoreremo la maglia, questa è la certezza”. Auguri, Italia.

Festa della classe 1949

Sabato 5 aprile, presso la Pizzeria Alle Arcate di S. Angelo, complice la pagina Facebook “Te si da Veternigo se …” che ha dato il via alle ricerche, si sono ritrovati per una simpatica rimpatriata gli ex alunni delle sezioni A e B delle elementari di Veternigo classe 1968. Molti non si rivedevano da tan-

ti anni e inizialmente è sembrato di giocare a “Indovina Chi”, ma ben presto tutti si sono ritrovati a proprio agio come tra i banchi di scuola, come se tutti questi anni non fossero passati così velocemente. La piacevole serata è trascorsa in allegria tra aneddoti e risate, nel

ricordo di episodi di quegli anni fantastici e spensierati, dove ci si divertiva davvero con poche risorse. A fine sera, pacche sulle spalle per tutti, rose bianche per le signore e sorrisi a go-go con la promessa di ritrovarsi tutti presto per una nuova rimpatriata.

Per i distratti ricordiamo che i bambini del 1949 quest’anno, chi prima, chi dopo, compiono 65 anni. E’ un bel traguardo che merita di esser degnamente festeggiato. Per questo il solito gruppo con a ca po Loris Bolzonella sta organizzando la periodica festa di tutta la “classe” del comune. Chi vuole partecipare si prenda nota del 14 settembre giorno stabilito per la festa di classe. Nei prossimi numeri di Gente Salese il programma dettagliato della giornata.

AUTOSCUOLA AGENZIA SALESE RECUPERO PUNTI

Via Lissa 124 - Mestre 30174 (Ve) Tel. 041 487010 Fax 041 5760217 Sede Amministrativa in Via Firenze 20 Santa Maria di Sala-VE Cell. +39 335 7053828 E-mail: impresabarizzasas@gmail.com

Patenti: AM-A1- A2- AB1-B-BE-C1-C1C- C- CED1-D1E-D-DE- SPECIALI CQC TRASPORTO MERCI E PERSONE

Email: autoscuola.salese@virgilio.it Via dei Larici, 2 - Tel e Fax. 041.487417 S. Maria di Sala (VE) UNI EN ISO 9001:2008 CERTIFICATO N. 5955/0

SI EFFETTUANO: Passaggi di proprietà auto e moto - Immatricolazioni - Demolizioni auto - Duplicati e conversioni patenti - Collaudi gancio traino e GPL - Targhe ciclomotori - Certificati camerali e Tribunale - Visure P.R.A. - Duplicati carta di circolazione - Corsi per stranieri - Rinnovo patenti con medico in sede


Il sole bacia la Festa dei Fiori a Caselle de’ Ruffi Curiosità per l’esposizione di “Mondo agricolo” La 19ª Festa dei Fiori di Caselle de’ Ruffi è stata baciata da un sole splendido che ha attirato il pubblico delle grandi occasioni, attrati dalle numerose bancarelle e dall’esposizione florovivaistico e di Mondo Agricolo” con animali da cortile e cavalli. Chi programma delle Feste all’aperto ha sempre l’incubo del tempo meteorologico. Infatti, per questo tipo di impegno, vale, più di sempre, il detto che: “Il tempo fa i lavori”. Certamente gli organizzatori della 19ª Festa dei Fiori, tradizionale incontro del 1° Maggio a Caselle, devono avere incrociato le dita e sperato nella buona sorte. E in questa aspettativa sono stati decisamente premiati perché un bellissimo sole e una temperatura decisamente accettabile hanno reso la giornata molto piacevole, mentre, durante il periodo antecedente e seguente il giorno della Festa il tempo è stato decisamente bizzarro e variabile. Con queste premesse, la Festa non poteva che andare alla grande ed essere partecipata dalla solita notevole quantità di persone. Tante le famiglie con bambini che hanno potuto trascorrere alcune

ore fra i vari banchetti dei molti commercianti presenti, con esposta merce di ogni tipo e l’area di “Mondo Agricolo” con la presenza di tanti animali da cortile e cavalli

Gottardo Dino & C. snc CARPENTERIA IN FERRO GAZEBI, COPERTURE, RECINZIONI SERRAMENTI IN ACCIAIO INOX, OTTONE E ALLUMINIO (con marchio CE) Via Rugoletto, 49 Veternigo di S. Maria di Sala (VE) Tel. e Fax. (041) 5780374

che hanno suscitato la curiosità dei più piccoli. La mostra mercato del florovivaismo, tante altre attività e l’immancabile, apprezzato, stand gastro-

9

nomico hanno reso la giornata piacevole e di grande interesse per i visitatori, ma con un grande lavoro per gli organizzatori. P.B.


10

Veternigo ha festeggiato Maddalena di Canossa e si prepara per l’80° della Scuola materna

Giovedì 8 Maggio, nel 306° anniversario della fondazione della congregazione delle Figlie della carità (canossiane), nella Chiesa Arcipretale di Veternigo è stata celebrata una Messa solenne, in onore di Santa Maddalena di Canossa. L’azione delle Figlie della Carità si è sviluppata particolarmente nel settore catechistico, scolastico e assistenziale e oggi è presente in tutto il mondo, anche nei paesi africani, dell’America latina e dell’Asia con diverse missioni. La loro comunità religiosa è allargata anche ai Padri Canossiani e ai tanti laici che cercano di essere presenti fra i più bisognosi, portando con i loro interventi utili e proficui sempre una parola di confronto. A Veternigo le quattro Madri Canossiane Silvana, Paola, Dina e la superiora Vittorina gestiscono la scuola materna, un servizio molto apprezzato sia dai genitori e soprattutto dai più piccoli: visitano gli ammalati e interagiscono in modo molto vitale nella comunità. Purtroppo per la diminuzione delle vocazioni religiose, nella vicina Mirano, dopo ben 111 anni, sta per chiudere la storica scuola materna

diretta dalla Madri Canossiane. Il motivo principale è dovuto all’anzianità delle suore per il mancato ricambio generazionale, unito alla mancanza di fondi per la profonda ristrutturazione di cui abbisogna l’edificio di Via Villafranca. Intanto Veternigo è in fermento per preparare per il 4 Agosto, durante la tradizionale sagra del Capusso, i festeggiamenti per gli 80 anni della Scuola materna di Veternigo, fondata dal Monsignor Parolin il 5 Agosto 1934 che chiamò proprio l’ordine delle Canossiane a dirigerlo. Bertilla Ceccato

Corso per “Amministratore di sostegno” L’Associazione “La Nostra famiglia” di Noale e l’Amministrazione di sostegno organizzano, a Noale, per il prossimo autunno, un “Corso di Sostegno” in base alla Legge n. 6 del 1/9/2004 in collaborazione con la ULSS 13 e le le ACLI. L’amministratore di sostegno è una figura istituita per quelle persone che, per effetto di un’infer-

mità o di una menomazione fisica o psichica, si trovano nell’impossibilità, anche parziale o temporanea, di provvedere ai propri interessi. Gli anziani e i disabili, ma anche gli alcolisti, i tossicodipendenti, le persone detenute, i malati terminali possono ottenere, anche in previsione di una propria eventuale futura incapacità, che il giudice tutelare

nomini una persona che abbia cura della loro persona e del loro patrimonio. Le iscrizioni si devono fare entro il 30 settembre 2014 ne saranno accolte massimo 55 in base all’ordine di arrivo. Per info: 3278852922 - 3357489750 e-mail amministratoredisostegno@ gmail.com.

dell’Associazione “Ala Salese” e pilotato dal signor Costantino Rigo, sono piovute centinaia di caramelle che i bambini hanno raccolto sul prato dietro alla chie-

sa tra urla ed esilaranti schiamazzi. Si ringraziano tutti quelli che hanno collaborato in ogni modo per la riuscita della splendida festa. Maria Luisa Valentino

La festa della mamma a Stigliano unisce tutti nel segno del “grazie” Sabato 10 e domenica 11 maggio, a Stigliano, si è svolta la tradizionale Festa della Mamma, organizzata dai genitori della scuola dell’infanzia e nido integrato “Madonna del Rosario”. Nel piazzale della chiesa, i genitori hanno allestito uno stand con dolci fatti in casa, tante varietà di piante della Fioreria Fasolato, articoli da regalo vari ed anche una bancarella del “riciclato” dove era possibile comperare e scambiare giocattoli. Tutto questo è stato accompagnato dalla degustazione di panini caldi con salsiccia e porchetta

per sederti qui chiamaci allo

041 487356

offerta dalla macelleria Panè e cipolla e peperoni dell’Alimentare Zacchello, il tutto addolcito da bibite varie e ottimo vino del Bar Todaro. Il pomeriggio del sabato è stato rallegrato da ottima musica e laboratorio di trucchi bimbi. La domenica mattina, dopo la Santa Messa, i bambini hanno recitato, nel salone dell’asilo, una poesia e cantato una canzoncina per le mamme, in presenza del parroco don Rodolfo. In tarda mattinata, è arrivata una sorpresa dal cielo: da un ultraleggero, messo a disposizione

Salone Triade Master head o Micr era cam ntrollo x co tuito gra capello del


11

Pronto a Sant’Angelo il nuovo parco “S. Michele” Ecco. Ci siamo. Il momento tanto atteso è arrivato. Sembra quasi di vedere la forbice pronta per il taglio del nastro di inaugurazione. Domenica 6 Luglio prossimo durante la Messa, che per l’occasione sarà celebrata alle 10.30, ci sarà l’inaugurazione del Crocifisso e del Capitello, intitolati a Gesù, e del nuovo Parco giochi a nord della chiesa.

Ormai in ogni famiglia del paese si è a conoscenza del bel lavoro, di cui meglio parleremo in altro prossimo intervento, che il Gruppo Ricreativo, da ben tre anni, sta portando a termine. Sarà, quindi, ne siamo certi, una bella occasione di partecipazione e di festa del Paese. Tutti, senza distinzione, infatti, sia-

mo invitati all’inaugurazione e ai momenti di festa che ne seguiranno. Il programma prevede, dopo la Messa e l’inaugurazione, un ricco Buffet quale momento di piacere del palato e nel pomeriggio, dalle ore 16 circa, momenti di socializzazione con partitine amichevoli di calcio e pallavolo fra ragazzi e fra adulti. Ma la festa inizia già sabato sera, dopo la Messa delle 18.30 con lo Spritz Hours.

Sarà possibile la degustazione di panini vari, patatine fritte e altre leccornie e i tre tipi di birra speciale della San Gabriel. Dalle 22.30 la Sunset Roses Band allieterà la serata con i suoi interventi musicali. Rivolgiamo un grande, cordiale, invito a partecipare in tantissimi alle due occasioni di festa del nostro Paese di Sant’Angelo. P.B.

Un premio per la scuola 2°posto tricolore per Mauro

Il giorno 25 ottobre 2013, gli alunni delle ex classi quinte, anno scolastico 2012 - 2013, della scuola primaria “Farsetti” di S.Maria di Sala con le loro insegnanti Francesca Polizzi, Sara Favaro, Ada Nardi e Maria Sparaco, sono andati a Genova a ritirare il 3° premio del concorso “Festival della scienza “ indetto da Federchimica Giovani. Considerando che in un pre-

cedente ciclo scolastico avevano già ottenuto un risultato fra i primi 3 posti, attraverso Gente Salese vogliamo ringraziare le insegnanti per l‘ottimo lavoro svolto con i ragazzi . Il premio ricevuto in euro é servito per acquistare nuovo materiale per il buon funzionamento della scuola. Grazie ancora. I genitori degli alunni.

Il 18 aprile 2014 si è svolto a Calcinato (Brescia) il campionato italiano di Karate Libertas. L’atleta Da Lio Mauro di 13 anni, categoria dei cadetti peso 45 kg., della Società sportiva Centro Karate Interstile di Santa Maria di Sala, nella specialità combattimento si e’ classificato al 2°posto (nella foto) scrivendo sull’Albo d’Oro il suo nome come vicecampione italiano della sua categoria.

Mentre la sorella Da Lio Chiara, categoria junior femminile, anche lei del Centro karate Interstile, nel combattimento si e’ classificata al 5° posto. Alla manifestazione nazionale hanno partecipato oltre 500 atleti. Congratulazioni da parte di tutto lo staff tecnico, dagli atleti, dal Presidente Renzo Paganin e dall’allenatore Stefano Groppo.  

AGENZIA DUCALE PRATICHE AUTO E AMMINISTRATIVE ASSICURAZIONI - BOLLI AUTO Via Caltana, 169 - 30036 Caselle di S. Maria di Sala (VE) Tel. 041 5731255 www.gioielleriadalmaso.com email: oreficeria.dalmaso@gmail.com

Dal lunedì al venerdì: 8.30-12.30 e 15.00-19.00 / sabato: 9.30 – 12.00 Via Cavin di Sala, 65 – 30036 S. Maria di Sala (VE) Tel. 041/487453 – Tel/Fax 041/487871 E-mail: info@agenziaducale.com - web. www.agenziaducale.com


ARTE

12

Quando l’arte diventa un tutt’uno I quadri di Lella Canziani si distinguono per quella pittura fresca, spontanea, rivolta a trasmettere un senso di vivacità e di entusiasmo in uno “Spirito Libero” che si emoziona davanti alla natura, al paesaggio, o al vissuto, frutto di esperienza della vita e della poesia dell’animo. I suoi dipinti sembrano una raccolta di racconti e di momenti, scritti con il colore, con l’istintività che si respira nel ricordo e nella visione quasi spontanea che appartiene al suo modo di essere, in particolare, da quelli curati nello studio, ai soggetti liberi e in pleinair, dove lo stato d’animo e l’istintività sono un’immagine felice, rivolta a fare capire l’amore e il rispetto anche per le cose semplici. I fiori, i cavalli, i paesaggi, le nature morte sono uno specchio di gentili armonie in cui il tessuto pittorico è luminoso, ben timbrato, equilibrato mantiene viva una sensazione d’impulso, di memoria, ma soprattutto di gioia. La tecnica a olio o ad acrilico, spesso sottesa a una veloce spatolata materica, intreccia l’elegante ornato che serve a cogliere il significato poetico di un brano d’ambiente, nel quale fa coincidere atmosfere ed effetti di luce, giochi di colore, con toni intensi e brillanti. Interpreta le stagioni con la suggestione del momento, lasciandosi prendere dalle cromie e trasparenze delle acque della laguna, dall’intreccio dei fiori

e dei paesaggi dei colli, come negli accostamenti delle nature morte. Indubbiamente ci sono due momenti che assumono un rilievo nelle opere: la forza cromatica delle sue composizioni floreali, elaborate con semplicità di trame espressive e di stesure variopinte e i soggetti con i cavalli in cui la vivezza è data dal gioco dei rilievi in vibrazioni, accompagnati dalla combinazione dei ritmi forti e nelle cadenze, rispettose dei tratti essenziali, che si riflettono nel carattere stesso dell’animale e nel senso di libertà e di amicizia verso l’uomo. Grandi artisti, da De

Macelleria GALLO PLINIO

Q u a l i tà con v e n i e nza e t rad i z ione

Chirico, a Marini, Messina, Aligi Sassu, hanno dedicato le loro opere a quest’animale, nel ricordo e nel simbolo della mitologia, ma anche per le peculiarità specifiche che gli appartengono. I cavalli di Lella sono espressivi, vengono colti in uno sfogo di colori e di luce, la spatolata veloce fa da padrona, in un contrasto netto ed emozionante, con una morbida e naturale vivacità. Accentua quel lato della sua personalità disinvolta e immediata, carica di brio, li trasforma in un simbolo di bellezza, di affetto verso l’uomo. Abbiamo visto le opere esposte nella Pasticceria Prosdocimi di Noale e presentate dalla dott.ssa Lidia Mazzetto, nel mese di maggio e primi di giugno. Nel pieno della primavera è simbolo della bellezza, dei colori, che fanno da cornice non solo alle vetrine, ma ai diversi angoli del locale. Prelibato e bello, corpo e anima, gu-

F.B.F. Impianti s.r.l. CONDIZIONAMENTO RISCALDAMENTO IMPIANTI ELETTRICI

Impresa Edile

Concollato Luca Costruzioni e restauri

offe rte sp e c i al i o gn i mese

sto raffinato e sensibilità estetica, arte pittorica e arte pasticcera. Questo connubio visivo-degustativo in un turbinio di sapori e colori, “coinvolge” in una completa e piena esperienza sensitiva, offrendo l’opportunità di addentrarsi in un mondo dove è possibile “assaporare” a tutto tondo il piacere del cibo e l’emozione del bello. L.M. e G.B.

S. Maria di Sala (VE) Via Cavin di Sala, 34-36 Tel. 041.486005

Santa Maria di Sala (VE) Tel. 041486081 - Fax. 041 486928

Via Gaffarello n. 46/ASant’Angelo di Santa Maria di Sala (VE) Cel. 3476032314


Rubriche

13

SEGNALETICASTRADALE PICCOLE PIANTE:

a cura dell’Architetto Paesaggista Elena Gardin

a cura di Mario Garippo

La segnaletica stradale comprende: segnali verticali, segnali orizzontali, segnali luminosi. Segnali e attrezzature complementari, segnali temporanei e attrezzature di cantiere. Sulla strada si deve ottemperare inoltre alle segnalazioni degli agenti del traffico. I segnali verticali si distinguono nelle seguenti categorie: Segnali di pericolo: preavvisano l’esistenza di pericoli, ne indicano la natura e impongono ai conducenti di tenere un comportamento prudente. Hanno prevalentemente forma di triangolo equilatero con un vertice diretto verso l’alto. Hanno colore di fondo bianco e bordo rosso. In presenza di lavori su strada e relativi cantieri, i segnali di pericolo sono utilizzati per il segnalamento temporaneo ed hanno colore di fondo giallo. Segnali di prescrizione: rendono noti obblighi, divieti e limitazioni cui gli utenti della strada devono uniformarsi. Si suddividono in segnali di divieto, segnali di obbligo, segnali di precedenza. I segnali di divieto hanno forma circolare e colori bianco, rosso, blu e nero, salvo le eccezioni previste. I segnali di obbligo hanno forma circolare; quelli di obbligo generico hanno colore di fondo blu e simbolo bianco, quelli di obbligo specifico hanno colore di fondo bianco, bordo rosso e simbolo nero. I segnali di precedenza possono avere forme diverse. Per tali segnali sono impiegati i colori bianco, rosso e nero, salvo eccezioni.

I segnali di indicazione: hanno la funzione di fornire agli utenti della strada informazioni necessarie o utili per la guida e per la individuazione di località, itinerari, servizi ed impianti.

I segnali verticali possono essere muniti di pannelli integrativi che contengono iscrizioni sintetiche o semplici simboli al fine di aggiungere ulteriori informazioni esplicative al segnale, se necessario. Le prescrizioni dei segnali verticali prevalgono su quelle dei segnali orizzontali.

Piante erbacee, rampicanti o legnose, sempreverdi o non persistenti, le Clematidi appartengono alla famiglia delle Ranuncolacee e comprendono centinaia di specie e varietà che si prestano a moltissimi usi e composizione. Rampicante legnoso che raggiunge altezze elevate (10-12 mt), i sui fusti sono di diametro consistente in relazione alle altre specie; fin dai primi anni di vita, sviluppa un apparato radicale importante che ne sconsiglia la coltivazione in vasi. Il termine Clematis deriva dal greco klema che significa “viticcio”. Proprio come un viticcio, il picciolo delle loro foglie subisce modificazioni tali da avvolgersi al supporto che gli viene fornito, per rimanerci ben saldo. Fiorisce generalmente sul legno vecchio in primavera e /o alla base di giovani getti. I fiori sono posti verticalmente più o meno diffusi con dimensione da 3 a 10 cm di diametro,composti da 4 tepali ma anche in alcuni casi da 5 o 6 di colore bianco, rosa o rosso porpora scuro.Il fogliame è generalmente ternato ma anche pinnato, il glabro densamente peloso di colore giallastro. Vengono

potate solo quando è necessario e comunque dopo la fioritura, ma meglio in tardo inverno. La vera caratteristica comune a tutte le Clematis è l’enorme profusione di fiori, che hanno una particolarità piuttosto affascinante per i botanici: quelli che attraggono i nostri occhi, così come quelli degli insetti, non sono i petali, bensì sepali. I sepali delle clematidi, infatti, invece di essere le ‘classiche’ foglie modificate di colore verde a formare il calice, assumono le colorazioni e le forme più svariate. Tra le molte specie, le Clematis montana sono particolarmente interessanti. Tra queste troviamo la Clemantis montana var. grandiflora, molto vigorosa e caratterizzata da foglie fiori bianco puro che arrivano ai 7 cm e spuntano tra la fine della primavera e l’inizio dell’estate. Vi è poi la ‘Tetrarose’, dalle grandi foglie verde-bronzo; presenta una fioritura abbondante di fiori rosa malva di circa 7,5 cm. Infine la ‘Freda’, di rapida crescita – arriva ai 7 metri in circa 5 anni -, con fogliame color bronzo all’inizio della primavera e fiori rosa ciliegia.

Le prescrizioni dei segnali semaforici (esclusa quella lampeggiante gialla di pericolo) prevalgono su quelle date a mezzo di segnali verticali e orizzontali che regolano la precedenza. In ogni caso prevalgono le segnalazioni degli agenti del traffico. Gli utenti della strada devono rispettare le prescrizioni imposte dalla segnaletica stradale e dagli agenti del traffico.

telefono: 041 5780158 fax: 041 5780668 email: info@bortolato.eu web: www.bortolato.eu BORTOLATO s.a.s. di Bortolato Onorino & C. via Rugoletto, 37 - 30036 Veternigo di S. Maria di Sala (VE)

DAL 1982 AUTOMOBILI PER PASSIONE - Vendita Nuovo, Km 0 e multi marche - Vendita semestrale e usato garantito - Installazione impianti a GPL - Noleggio Auto Via Cavin di Sala 72/A Mirano (Ve) - Tel. 041 5701190

- Revisione - Elettrauto - Assistenza officina - Gommista www.autorombo.com


Rubriche

14

La pietra di luna: una storia d’amore Rajeev mi ha mandato un regalo. Anzi, due. Una pietra e una lettera. Non vi dico la sorpresa nell’aprire la cassetta della posta e trovare una busta con un francobollo esotico e un timbro dai caratteri strani! E che stupore nello scoprire cosa la busta contenesse! Ma andiamo con ordine, perché se i fatti non vengono riportati per come si sono svolti, ogni cosa perde di significato. Siamo a marzo, il 30 per l’esattezza e fuori sembra che la primavera sia davvero sbocciata in tutta la sua bellezza. Decido di sistemare il piccolo giardino. Taglio l’erba, arieggio il fondo e semino le Dichondra Repens, delle amabili foglioline che rendono morbido il prato e che forse risolveranno i problemi del caldo torrido di agosto. Verso le undici, il postino, in sella allo scooter, lascia la posta nelle cassette. Non lo posso vedere da dietro la siepe, ma sento il rumore del motorino e so che è lui (o lei?) semplicemente perché non spegne il motore davanti al cancello. Non vado a controllare: devo finire la sistemazione del giardino prima che mia moglie rientri dalla lezione di Zumba. Con me c’è Giulia, che dorme e ride a fasi alterne nella sua sdraietta rosa. Lavoro senza sosta, volgendo ripetutamente lo sguardo su mia figlia. Guardo l’ora: dodici e venti. Ho finito! C’è il pranzo da preparare ma prima devo dare il latte a Giulia, che nel frattempo ha smesso di ridere e dormire per dedicarsi a un pianto che ha tutta l’aria di voler dire “Papà, o ti muovi o te la faccio pagare fino a sera.” “Meglio farla mangiare subito” penso. Neanche il tempo di formulare il mio pensiero e sento la porta aprirsi. È mia moglie. Cavoli non ci voleva… Non che non mi renda felice vederla, tutt’altro. Però oggi sono in ritardo: le ho concesso

di dedicarsi a sé stessa per mezza giornata (se lo merita no? da cento giorni si occupa giorno e notte della piccolina…) e invece mi trova con la bambina in lacrime, il pranzo ancora da imbastire, e le mani luride di terriccio. “Sì ma il giardino è in ordine” penso, ma non ho il coraggio di dirlo. Tuttavia Alessandra lo capisce, maledizione… Lei ha quel dono, proprio come i bambini: ti legge dentro! Me ne dice quattro, afferra Giulia, se l’attacca al seno e addio biberon del papà che non vedeva l’ora di far qualcosa di buono. Mi tiene il muso. Allora decido di preparare il pranzo, ma non serve. Litighiamo. Non succede quasi mai. Ma a volte capita agli innamorati. Si discute anche aspramente, e si dicono cose senza un vero motivo, spesso per il solo gusto di dire l’ultima parola. O forse per fare la pace e poi l’amore. Le ore passano. Sono le cinque e trenta del pomeriggio. Ho accudito mia figlia ma non ho saputo riappacificarmi con mia moglie. Mi carico Giulia in braccio e vado fuori, verso la buca delle lettere. E trovo il mio tesoro. È una lunga missiva, dove Rajeev mi racconta che ha trovato una pietra. E’ un’adularia, meglio conosciuta come “pietra di luna”. Mi scrive che secondo una leggenda indiana compare sulle rive del mare nelle notti di luna

libera associazione per i rapporti italo - croati

Via Giovanni XXIII, 11 30036 S. Maria di Sala (VE) Tel 3398192638 www.associazionelesina.org mail: info@associazione lesina.org

nuova e soltanto per cinque volte l’anno. Inoltre scrive che la fortunata fanciulla che ne raccoglierà una riuscirà a sposare un re. Metto la pietra contenuta nella busta nelle mani di Giulia. Mi sorride e io mi sciolgo. E’ il giorno del novilunio… Chissà se funzionerà lo stesso. Magari tra venti o venticinque anni lo scoprirò. Comunque è una pietra bellissima. Sono i riflessi che emana, creando un gioco di luci unico che la rendono speciale. Appena la pietra cambia angolazione, anche i suoi colori e riflessi mutano. Si chiama adularescenza questo fenomeno, ed è davvero magnifico. Nella lettera Rajeev sottolinea che la gemma “sa” riconoscere l’amore e se viene indossata può attrarre l’anima gemella. Guardo la mia bambina e, sorridendo, le dico: “Forse è meglio che la tenga ancora io per qualche anno.” Lei ricambia il sorriso. A volte sembra davvero capace di capirmi. Appoggia la testa piena di capelli sulla mia spalla e si addormenta. Qualcuno cammina verso di me. E’ mia moglie, e ha la faccia seria. Si ferma a pochi passi di distanza, strizza gli occhi, porta le mani ai fianchi e infine dice “ti amo”.

a cura di Luca Novello

Mi bacia e io mi commuovo. Teniamo Giulia stretta tra di noi in un lungo abbraccio. Poi, osservandomi, chiede stupita: “Cos’hai in mano?” Le racconto di cosa si tratta, riportandole le notizie che mi ha dato Rajeev. Le spiego che non ho finito di leggere la lettera, perché è davvero lunga. Decidiamo di terminare la lettura insieme. Allora rientriamo in casa: anche se il tempo è stato buono, alle cinque e quaranta di sera l’aria è fresca. “Questa pietra sa risolvere i problemi tra gli innamorati, specialmente se hanno litigato animatamente. Inoltre, come la malachite, è associata al giardinaggio” leggo ad alta voce. Mi blocco. Scuoto il capo. “Non è possibile” dico. Poi guardo mia moglie e mi rendo conto che si è addormentata insieme a Giulia, praticamente sdraiate su di me. I miei occhi si illuminano. Immagino il giardino rinvigorito dopo la semina. Ricordo i miei viaggi e tutte le volte che l’ho trascurato. Lui, come loro due del resto… Mi pento di non aver avuto prima una pietra di luna, perché risulta essere anche un ottimo amuleto per i viaggiatori. Sospiro e, guardando dormire appoggiate sulle mie gambe le donne che amo, mi dico che non ho rimpianti. Certo, qualche imprevisto e ostacolo l’ho trovato nel mio cammino, e chissà quanti altri ne incontrerò. Come l’erba bruciata d’estate, o i litigi e le incomprensioni per esempio. Ma quando l’amore è forte, è possibile superare ogni cosa. E se poi hai un amico che si chiama Rajeev e che si diverte a giocare con il destino, allora tutto può sembrare perfino magico. Spengo la luce, e con delicatezza sollevo Giulia. Poi mi sdraio con lei al fianco di mia moglie. Le scosto una ciocca di capelli e la bacio sulla fronte. È quasi buio. Attraverso la finestra della camera vedo apparire la luna.


years

15

ll 10 luglio compie il suo primo anno di vita Pietro Giovanni Brighenti. Tanti auguri da papà Fabio e mamma Antonia. Si associano la nonna Bruna,la nonna Gina ed il nonno Luciano, il padrino zio Angelo e la madrina zia Cristina.

Il 21 maggio Giulia Carraro ha compiuto 7 anni. Tantissimi auguri dalla mamma Giovanna e dal papà Fabio!

Il 17 giugno Mia Simionato compie un anno. Tanti auguri da mamma Claudia, papà Diego, dai nonni Ruggero e Rosanna, Mario e Cristina, dalle bisnonne Mafalda e Maria e dagli zii Giula e Damiano. Un augurio speciale da parte del bisnonno Gino (ando) che ci ha lasciati da poco.

Il 2 Giugno Nardin Gina in Lomi ha festeggiato i suoi 89 anni circondata dall’affetto dei figli Franco, Daniela e Angelina, dalla nuora Emanuela, dal genero Giovanni e da tutti i nipoti e pronipoti.

Grande gioia il 14 Marzo in casa Menegale per la nascita di Riccardo. Mamma Michela, papà Alberto e il fratellino Stefano lo hanno accolto con immensa gioia. Felicitazioni anche dai parte dei nonni Anna, Gianni, Milena.

Riccardo il 26 Aprile ha spento la sua prima candelina! Tantissimi AUGURI da mamma Angela, papà Luigi, dai bisnonni, nonni e zii.

Il 31 maggio Vanessa Giacomello ha compiuto 8 anni. Tanti auguri e mille baci da papà Luciano, mamma Giovanna e dalla sorella Susanna.

Tanti e tanti auguri alla nostra nipotina Aurora che, il 23 giugno, compie un anno da nonna Fiorenza e zio Manuel dalle bisnonne Miretta e Osanna e dallo zio Piero. Ti vogliamo un mondo di bene.

annivers.

Il 18 Aprile 2014, Olga Bortolato e Giovanni Bolzonella hanno festeggiato il 50° Anniversario di Matrimonio con le figlie Dorina con Alessandro, Daniela con Moreno, Giuliana con Luca, il figlio Michele con Barbara, ai nipoti, Denis, Andrea, Lia, alla nipotina, Elisa, parenti ed amici, partecipando domenica 27 Aprile, alla santa messa nella Chiesa Arcipretale di Veternigo.

centenaria L’11 giugno Alba Artusi ved. Peron ha compiuto 100 anni!! La vita ci regala gioie indescrivibili.. La vita ci regala persone belle, nobili e solari da invidiare come te. Ed è per questo che tutti noi tuoi figli, le nuore, i generi, i nipoti e i pronipoti siamo felici ed onorati di festeggiare questo traguardo con te. Auguri di vero cuore.

Busatto Maria, di Caselle di S. Maria di Sala, ha festeggiato i suoi 93 anni assieme ai suoi sette figli Giancarlo, Francesco, Renzo, Pietro, Bruno, Silvano, Natale e le rispettive nuore, e i tredici nipoti e sette pronipoti.

Si ricorda che la pubblicazione degli annunci è gratuita. I lettori devono inviare all’indirizzo “redazione@gentesalese.com” il testo in word e una foto in jpg.


16

In barca sul fiume Isonzo fino a Caporetto

DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE: Associazione Culturale Gente Salese Via dei Tigli 10 - 30036 S. Maria di Sala Ve Tel. 041 486369 E-mail. redazione@gentesalese.com www.gentesalese.com DIRETTORE RESPONSABILE Graziano Busatto PRESIDENTE Giovanni Vanzetto ART DIRECTOR Manuel Rigo TIPOGRAFIA Grafiche Quattro Santa Maria di Sala (VE)

Domenica 11 Maggio l’Associazione Culturale Gente Salese ha organizzato la tradizionale gita di primavera, suscitando molte emozioni nel centinaio di partecipanti. Il viaggio, oltre al tragitto in pullman, è stato arricchito dalla suggestiva attraversata lunga circa 20 Km del fiume Isonzo, sull’intramontabile battello “Lucia” da Most na Soci (Santa Lucia) verso sud fino a Avce e poi a nord fino a raggiungere Tolmin. Molta curiosità ha determinato il viaggio con questo battello perché era mosso a un motore diesel che alimentava una ruota posteriore al posto dell’elica; questo accorgimento salvaguardia le rive del fiume Isonzo dal moto ondoso. Durante il percorso sulla barca “Lucia”, oltre ad ammirare il rigoglioso paesaggio, i gitanti hanno potuto assaporare succulente delizie slovene. Nel pomeriggio, molto partecipata è stata la visita a Caporetto con il suo museo dedicato alla 1° guerra mondiale, dove si sono potute apprendere le tecniche messe in atto dal Generale Cadorna per cerca-

re di fermare l’avanzata del nemico e soprattutto la logorante guerra di trincea. Un certo interesse ha destato la notizia che l’uso di bere il caffè al mattino sia nato a Caporetto. Le truppe schierate sul fronte isontino dovevano essere sempre ben vigili, perciò gli alti comandi ordinarono che al mattino fossero distribuiti a tutti i soldati caffè e zucchero in razione anche raddoppiata, generando nei reduci un’abitudine che poi diffusero nel paese. A conclusione della gita, stimolante è stata la fugace visita alla località balneare Nova Gorica e l’intesa celebrazione nel Duomo eretto nel 1982 e dedicato a San Salvatore al cui interno conversa il dipinto della “Madonna dei nodi”. Molti aspetti sono stati ampiamente apprezzati; in primis quello culturale – religioso, unito a quello culinario e paesaggistico per cui i soddisfatti gitanti si augurano che l’Associazione Gente Salese non si stanchi mai di organizzare altre giornate così coinvolgenti. Bertilla Ceccato

Registraz. Tribunale di Venezia n° 770 - 17 gen 1984

SIAMO PRESENTI NEI MERCATI DI: lunedì: Mirano (Ve) - Mogliano (Tv) martedì: Pianiga (Ve) - Marghera (Ve) mercoledì: Maerne (Ve) - Villorba (Tv) giovedì: Noale (Ve) - Istrana (Tv) venerdì: Martellago (Ve) - Silea (Tv) sabato: Fiesso d’Artico (Ve) - Vedelago (Tv) domenica: Camisano Vicentino (Vi) CON ASSORTIMENTO DI:

GASTRONOMIA - ROSTICCERIA FRIGGITORIA DAL 1964 STIGLIANO DI S. MARIA DI SALA (VE) Via Fracasso 22 Cell. 335 6327747 / Fax 041 2430815 E-mail: anticafattoria@vodafone.it

Via dei Marsari 23 30036 S. Angelo di S. M. di Sala (Ve) Tel. 041 486088 - Cel. 338 9891652

Crazy Sun di Barbara e Fabiana

Via Don Gallerani, 2 - Caltana (VE) - Tel. 041.5732508

Bernardi

la TUA sicurezza è la nostra rotta!!! Via Caltana 67 Caltana di S. Maria di Sala (VE) Tel. 041/5730635 assipiu@gmail.com

Onoranze Funebri Via Desman, 139 S. Angelo di S. M. di Sala - tel. 041.487341

Orari di apertura 9.30-13.00 15.30-19.30

Gs maggio 2014  
Gs maggio 2014  
Advertisement