Page 1

GENTE SALESE - MENSILE DI ATTUALITÀ, CULTURA E INFORMAZIONE

N° 7 - ANNO XXXII - LUGLIO 2015

n. 7 LUGLIO 2015

GENTE SALESE

ADDIo CHiara... 3

Caselle: nuovo look ancora top secret

7

Sant’Angelo pronta per la sagra

10

Splendida stagione Under 12 del Volley


intro. 2

Gli abitanti del centro di Santa Maria di Sala, dal 19 al 28 giugno si sono goduti ogni sera dalle 22 alle 24 dei magnifici concerti di musica rilassante gentilmente offerti dalla sedicente EXPO VENEZIA BEER FESTIVAL organizzata nel parco di Villa Farsetti. Nonostante l’altisonante nome in “foresto” ed il richiamo all’EXPO la manifestazione è sembrata molto simile alle tante feste della birra che troviamo nelle nostre sagre organizzata con grande successo di pubblico dai professionisti della ditta VOODOO CHILD PUB di Santa Maria di Sala che ha ottenuto in concessione Villa Farsetti. La festa è stata patrocinata dal comune in quanto, come recita la delibera di giunta n. 77 del 15.06.2015, “..inserita nella programmazione comunale annuale di “Expo Venezia” quale evento connesso alla promozione del territorio e delle attività commerciali che operano nel nostro Comune, nonché alla valorizzazione turistica di Santa Maria di Sala” Ma secondo voi dieci giorni di “musica?” sparata a tutto volume e bevute di birra artigianale, buona, fresca e cara, sono coerenti

con questi obiettivi? Promuovono il territorio e le attività commerciali (a parte quella degli organizzatori)? La lunga manifestazione è stata uno strumento di valorizzazione turistica di S. Maria di Sala? Si legge in delibera che “le varie iniziative di promozione alimentare rientranti nel programma di Expo Venice Beer Festival rientrano fra le finalità previste dall’art. 2 del vigente Statuto Comunale che recita: “.. il Comune rende effettivo con servizi adeguati, contributi e patrocini, il diritto allo studio, alla cultura e alle attività sportive e tutela il patrimonio culturale locale nelle sue espressioni tradizionali.....Cura la conservazione e la valorizzazione delle risorse naturali ed ambientali.. Programma un organico assetto del territorio che assicuri un equilibrato sviluppo degli insediamenti residenziali, delle infrastrutture e delle attività economiche, nel rispetto delle risorse naturali ed ambientali.” Vi sembra che questa festa rientri nelle finalità del Comune appena enunciate come la promozione della cultura o dello sport? Bere

birra, anche pregiata, rinvigorisce i nostri giovani? aiuta a tutelare il patrimonio culturale locale nelle sue espressioni tradizionali? Sempre in delibera leggiamo che “...la manifestazione dovrà avvenire nel rispetto del Complesso monumentale di Villa Farsetti con particolare riguardo ai principi fondamentali fissati dal codice dei beni culturali come il rispetto del decoro e della funzione pubblica degli immobili tutelati..” Vi sembra questa festa una manifestazione che tutela la funzione pubblica ed il decoro del sito? Se è così perché non fare là la sagra di S. Maria di Sala? Sempre di mangiare, bere e suonare si tratta. Infine si delibera di concedere a titolo oneroso quantificato in euro 500,00 (avete letto bene: cinquecento euro) alla ditta VooDooChild Pub il parco nord est ed il teatro comunale corredati delle proprie infrastrutture. Vi sembra equo il compenso richiesto per 10 giorni di utilizzo commerciale della Villa? Con le sagre e le feste paesane accettiamo di sopportare qualche disagio a beneficio della collettivi-

tà ma in questo caso, a parte i miseri 500 euro, quale beneficio ha tratto Santa Maria di Sala? C’è qualche cosa che mi sfugge o sono troppo ingenuo? Giovanni Vanzetto

TORO Agenti Generali: dott.ssa Elena Stocco e rag. Roberta Degan

di Zanchin O. & Bertocco M. Via Caltana, 10/A - 30030 Caltana (VE) Tel. e Fax 041/5731603

Agenzia Generale via A. Gramsci 61, 30035 Mirano (VE) tel: 041/433333 agenzia451@toro.generali.com Subagenzia via Matteotti 15, 30031 Dolo (VE) tel: 041/413666 toro.dolo@libero.it

ferro tondo per cementi armati profilati - tubi - lamiere - travi profilati speciali per serramenti accessori - raccorderia Tende:

AD ARCO, A CAPPOTTINA, FISSA, A BRACCI ESTENSIBILI PER ARREDAMENTO, GAZEBI PER GIARDINO, BOX AUTO, ZANZARIERE

Via Noalese, 167 Santa maria di sala (VE) Tel. 041.5730222 Fax 041.5730966


L’annunciato nuovo look per Caselle (ancora top secret), è indispensabile? Da tempo si reclamizza il nuovo look da 300.000 euro dell’accesso a Caselle da Via Noalese. E da tempo andiamo esternando le nostre perplessità sull’opportunità di un’opera che ha uno scopo puramente decorativo, di abbellimento urbanistico. Niente da ridire in tempi normali ma in tempi di vacche magre, direi magrissime quelle risorse ci parrebbe opportuno fossero destinate ad altri interventi più necessari, magari per la sicurezza stradale, come, per fare un solo esempio, la ciclopedonabile dal centro alla Madonna Mora; pista già progettata, ai blocchi di partenza ma che si è persa nelle nebbie. Il progetto è ancora “top secret” ma leggiamo che “..prevede la riduzione della carreggiata della strada... per inserire parcheggi, la pista ciclabile, il marciapiede ed aree verdi di sosta...e socializzazione..... È prevista la posa di alberi e la realizzazione di aiuole oltre che di panchine ed arredo urbano”. Sicuramente sarà un bel progetto con tutte le sue cose in ordine, le aiuole sempre fiorite e ben curate, le panchine belle linde per le mamme

che porteranno i bambini a socializzare su 2 metri di aiuola, gli alberi sempre verdi e ben potati con gli uccellini che cantano allegri. Sulla carta è sempre così ma poi? Se non si riesce a tenere in ordine quel metro di verde spartitraffico che c’è adesso come si farà poi? Abbiamo già visto come vanno queste cose. Allora invitiamo i cittadini di Caselle ad esaminare con pragmatismo il progetto senza farsi incantare dai suoi abili venditori ma interrogandosi sulla effettiva utilità e praticità di utilizzo e manutenzione delle opere. Significa anche sacrificare e quindi ripensare spazi per le numerose manifestazioni che proprio in quello slargo, ideale prolungamento della piazza, vengono svolte. Servono davvero aiuole, e nuovi marciapiedi? E le panchine? Per chi? E davvero si favorirà in questo modo la socializzazione? Non bastano il sagrato, le piazze ed i parchi di quartiere che già ci sono? Cominciamo col tenere in ordine questi; sarebbe già un bel successo!

Carenza di manutenzione in cimitero: da mesi chiuso il rubinetto dell’acqua Purtroppo ci tocca ritornare ancora una volta sulla incuria dei nostri cimiteri. Lasciando perdere il problema delle chiusure notturne che ormai è una battaglia persa, vogliamo segnalare una piccola cosa, un piccolo disguido ma “fastidioso”. Da ormai due mesi la fontana a sud del cimitero di Santa Maria di Sala è chiusa per una perdita al tubo di

alimentazione. Questo comporta che bisogna andare ad attingere l’acqua alla fontana posta sul lato nord, attraversando sotto il solleone di questi giorni roventi tutto il cimitero o, come molti fanno, portarsi l’acqua da casa. Non ci si venga a dire che in due mesi non si poteva risolvere il problema! Non servirà mica un progetto, una gara d’appalto, un

mutuo, lo sforamento del patto di stabilità per intervenire su un rubinetto. Evidentemente siamo di fronte all’ennesima dimostrazione della poca sensibilità ed efficienza di un’amministrazione che è invece molto attenta ad altre cose ritenute, evidentemente, elettoralmente più remunerative.

www.cvviaggi.it

COSTRUZIONI EDILI CIVILI, INDUSTRIALI E RESTAURI

PAGOTTO

di Pagotto Sandro & Co. snc

Via Zinalbo 59 - 30036 Santa Maria di Sala - Venezia Tel./fax 041 5730308 - e-mail: edilpagotto@virgilio.it

Via Bastia Fuori, 26,1 - 30035 MIRANO (VE) Tel. 041.5703812 - Fax 041.5703805


4

L’8 settembre si celebra la natività di Maria: a Caselle e a S. Maria di Sala, occasione di festa

In molti nostri paesi l’8 settembre si celebra con grande solennità la “Natività della Beata Vergine Maria” a cui molte chiese sono state dedicate; ricordiamo solo Santa Maria di Sala e Trebaseleghe, ma anche lo splendido Duomo di Milano consacrato da San Carlo Borromeo il 20 ottobre 1572 e dedicato a Maria Nascente (Mariae Nascenti, come scritto sulla facciata). Le origini storiche del culto della natività di Maria non sono molto conosciute: le prime tracce si trovano nella liturgia orientale. L’anno liturgico della chiesa greco orientale non inizia, infatti, come il nostro alla fine di novembre con l’avvento ma il primo di settembre. In tal modo la prima grande festa dell’anno nuovo dell’oriente cristiano è quella della nascita di Maria. Intorno all’VIII secolo anche i latini adottarono questa festa che da Roma si diffuse rapidamente in tutto l’occidente. Alla festa liturgica col tempo si affianca anche una antica devozione popolare a Maria Bambina, diffusasi specialmente in area lombarda. Fra il 1720 ed il 1730 la francescana Suor Chiara Isabella Fornari realizzò per questa devozione alcuni graziosi simulacri di Maria neonata avvolta in fasce: una graziosa testina di neonata di cera o gesso con un corpicino appena abbozzato avvolto in fasce come si usava in quel tempo (nella foto). É così che quando nel novembre del 1946 don Fortunato Tessari ed i parrocchiani di Caselle istituirono la scuola d’infanzia con lo scopo di assistere ed educare i bimbi, dedicarono la nuova istituzione a Maria Bambina. L’inaugurazione dei locali ebbe luogo l’8 Giugno 1948 e l’attività iniziò il 18 settembre dello stesso anno con l’arrivo delle Suore Elisabettine con la Superiora Suor Evelina Pretti. La scuola è stata ampliata una prima volta nel 1980 ed una seconda volta

fra il 2003 ed il 2004 per far fronte alle sempre maggiori richieste del servizio. Nei primi anni le suore, oltreché seguire i bambini, si occupavano anche della formazione delle ragazze, istituendo una scuola di cucito/ricamo e maglieria.

Oggi le suore si dedicano all’educazione dei bambini ma non più in prima persona. I bambini sono seguiti da maestre laiche e le suore gestiscono il servizio di segreteria e di accoglienza e sostituiscono all’occorrenza qualche insegnante tem-

Sabato 06 settembre 2015 presso il centro sportivo di Noale (zona piscine) si terrà l’11° trofeo San Marco Stigliano, gara interregionale di tiro con l’arco aperta a tutte le categorie FITArco organizzata dall’ASD Unione Sportiva San Marco Stigliano, sezione Arcieri, nella persona del suo presidente Minto Giorgio. Dopo le note vicissitudini di Villa Farsetti di Santa Maria di Sala, per il secondo anno la gara sarà organizzata, grazie alla amministrazione comunale di

Noale, presso gli impianti sportivi di via De Pol. Nella scorsa edizione hanno partecipato un centinaio di arcieri e altrettanti saranno quest’anno. La gara inizia alle ore 9.00 per terminare, con le premiazioni, alle ore 17.00. Gli arcieri San Marco Stigliano vi aspettano sia alla gara che alla festa dello sport di Noale (26-27 settembre) presso la Rocca dei Tempesta Arcieri Stigliano

Gli arcieri si sfidano a Noale

• COSTRUZIONE, VENDITA, LOCAZIONE BENI MOBILI ED IMMOBILI • TRASPORTO IN CONTO TERZI • TRASPORTO E SMALTIMENTO RIFIUTI IN IMPIANTI AUTORIZZATI • SCAVI E DEMOLIZIONI EDILI • PULIZIA ED ESPURGO POZZI NERI, DISINTASAMENTO TUBAZ. AD ALTA PRESS. • BONIFICHE AMBIENTALI E RIMOZIONE COPERTURE IN CEMENTO AMIANTO

poraneamente assente. Le suore sono molto attive in parrocchia, sia a Caselle che a Murelle, con la catechesi, il servizio liturgico, la distribuzione dell’eucarestia ed il conforto agli ammalati. Di questo la comunità ne è riconoscente.

GRUPPO BOLZONELLA Via Ariosto 2 30036 Santa Maria di Sala (Ve) tel. 041 5780386 fax. 041 5780989 -

• COSTRUZIONE IMPIANTI DI SCARICO FOGNATURE E MANUTENZIONE

Email. bolzonella.group@tiscalinet.it

• NOLO CASSONI SCARRABILI E BOX SERVIZI IGIENICI PER MANIFESTAZIONI

www.bolzonellagroup.com


Addio Chiara, ora la tua corsa si tinge con l’azzurro del cielo

Al momento di andare in stampa abbiamo appreso la notizia della tragica morte di Chiara Pierobon. Leggendo i primi spacci di agenzia e conoscendola perchè anche nel numero di marzo di quest’anno avevamo scritto delle belle gesta dell’atleta di Caselle, mi è venuto un nodo alla gola, sia come genitore sia come cronista e amante delle due ruote. Sopravvivere alla morte di un figlio deve essere la tragedia più grande che possa colpire la vita di due genitori. Un dolore dal quale non ci si riprende mai, una ferita che non si chiude. Alcuni trovano conforto nella fede, altri nei figli che restano. Ma il buco nero che rimane dentro, scava ininterrottamente. Per questo il primo pensiero è andato ai genitori con i quali vogliamo condividere questo grande dolore. A loro vogliamo ricordare una antica benedizione gaelica. “La strada ti venga sempre dinanzi, il vento soffi alle tue spalle e la rugiada bagni l’erba su cui poggi i passi. E il sorriso brilli sul tuo volto e il cielo ti copra di benedizioni. Possa una mano amica tergere le tue lacrime nel momento del dolore. Possa il Signore Iddio, tenerti sul palmo della mano sino al nostro prossimo incontro”. È con questo spirito che vogliamo tergere le lacrime dei genitori e di quanti hanno amato Chiara e dire che la rabbia si soffoca con l’amore. Graziano Busatto

Il suo sogno era l’azzurro, quello della Nazionale, coronato già nella passata stagione come riserva ai Mondiali di Ponferrada. Il CT della Nazionale Dino Savoldi, le aveva da poco comunicato la convocazione per i campionati Europei di sabato 8 in Estonia, un premio per la sua brillante stagione agonistica e per la determinazione di un’atleta modello: non vinceva molto, ma era una “lavoratrice instancabile” a disposizione della squadra, un eccellente gregario, che ha lasciato il segno nella sua breve

carriera. Basta ricordare i titoli tricolori su strada nel 2006, su pista nelle due discipline: velocità e corsa a punti; i vari titoli Provinciali e Regionali; anche se i ricordi più belli rimangono sicuramente quando da giovanissima dominava, vincendo davanti ai maschietti. Aveva raggiunto l’obiettivo difendendo i colori di uno dei migliori team del settore femminile: la Top Girls Fassa Bortolo di Spresiano e appunto il suo sogno era quello azzurro. La tragica notizia proveniente dalla Germania, dove stava re-

5

candosi con la squadra a Monaco di Baviera per una prova di coppa del Mondo, è arrivata nel pomeriggio di sabato come un fulmine a ciel sereno e sono stati in molti a credere ad uno scherzo di cattivo gusto. La notizia della tragedia è giunta ai familiari mentre erano in viaggio per seguire da vicino la propria figlia. Papà Gianni amava Chiara doppiamente, come genitore e grande sportivo: era sicuramente il suo primo tifoso. Non oso pensare al dolore della mamma Federica e di tutti i familiari, non solo per la perdita di un’atleta, ma di una ragazza dolce e solare di 22 anni. Ora la strada in salita tocca proprio ai genitori. A loro và il mio pensiero: certo la loro ragazza era davvero speciale. Chiara ha lasciato in eredità la grinta per affrontare ogni prova. Voi genitori fate tesoro di questa eredità per continuare a vivere più intensamente la vita così come Chiara avrebbe sempre voluto. Tutta la cittadinanza di S. Maria di Sala vi è vicina e condivide con voi il grande dolore, certi che Chiara non sarà dimenticata, ma rimarrà in famiglia e nel gruppo e in tutti i cuori di coloro che l’hanno conosciuta. Mi firmo come genitore di una ragazza della stessa classe e di un sportivo che ha sempre creduto nelle capacità di CHIARA. Un esempio da seguire per tutti i nostri giovani sportivi e non. CIAO CHIARA.. Luciano Martellozzo

Voler bene agli animali significa anche accudirli Molti dei nostri lettori ci segnalano il comportamento scorretto di alcuni detentori di animali da affezione, in particolar modo cani. Soprattutto ci viene segnalata la mancata raccolta da parte degli accompagnatori degli animali degli escrementi lasciati lungo i marciapiedi e sul verde pubblico e il disturbo notturno da parte di cani lasciati soli o trascurati che abbaiano o guaiscono per lunghe ore. Fenomeni che col caldo di questi giorni infastidiscono ancor più del solito. Oltre a far appello al senso civico ed a una corretta gestione degli

animali proprio da parte di chi è particolarmente loro affezionato, richiamiamo il disposto dei Regolamenti di Polizia Rurale ed Urbana vigenti nel territorio comunale il cui mancato rispetto può essere sottoposto a sanzioni. “I proprietari di animali d’affezione e da cortile sono tenuti a mettere in atto tutti gli accorgimenti necessari relativi ad ogni specie per fornire le condizioni minime di protezione e di benessere, nonché ridurre al minimo l’impatto ambientale con particolare riferimento alle emissioni di odori e rumori. Evitare che l’animale possa cre-

are disturbo a persone terze con l’emissione di odori molesti oppure con manifestazioni di sofferenza; contenere i disturbi (es. abbaiare frequente, ululati, canti frequenti e prolungati, ecc.) che gli animali potrebbero arrecare a persone terze specie durante certi periodi dell’anno (periodi degli amori, cambio delle stagioni, ecc.) e legati alla fisiologia e all’indole di ogni specie; custodire i cani in modo sicuro e se del caso in appositi recinti. I box per cani devono avere almeno le dimensioni minime fissate dall’allegato A, del D.P.C.M. 28

febbraio 2003; I proprietari o detentori a qualsiasi titolo degli animali, fatta eccezione per i conduttori di cane-guida, hanno l’obbligo di raccogliere gli escrementi prodotti dagli stessi sul suolo pubblico, in modo da mantenere e preservare lo stato di igiene e decoro del luogo. L’obbligo sussiste per qualsiasi area pubblica o d’uso pubblico (via, piazza, giardino, aiuola o altro) dell’intero territorio comunale.”


6

I OP L’ IO N NE

L’Unione dei Comuni che doveva eliminare sprechi, rischia costi aggiuntivi

Da quasi un anno si è insediata “l’Unione dei comuni del miranese”; Unione monca, in verità, perché di sette comuni che compongono il Comprensorio del Miranese solo sei hanno aderito (Mirano, Spinea, Martellago, Noale, Salzano e Santa Maria di Sala), mentre il comune di Scorzè no. Questa Unione è nata frettolosamente senza un vero dibattito ed una approfondita valutazione, tanto che la risposta dell’amministrazione alle obiezioni delle minoranze per la gran fretta e superficialità con cui si intraprendeva un percorso inedito e complesso è stata: “per non perdere un contributo regionale di 180.000 euro a sostegno dei comuni che si univano”. Le unioni dei comuni, incoraggiate dalla Regione, in realtà, hanno lo scopo di unificare servizi comuni per ottenere maggiore efficienza, economie di scale e quindi maggiore economicità dei costi dei servizi. L’Unione del Miranese è partita mettendo in comune tre servizi (numero minimo previsto dalla legge regionale per beneficiare del finanziamento stesso): polizia locale, protezione civile, gestione del personale. Poca cosa, dato che l’obiettivo dell’unione è quello di raggiungere economie di gestione per contenere le spese generali dei singoli comuni. Il sindaco ha assicurato in consiglio che l’Unione non avrebbe comportato costi aggiuntivi per il nostro Ente e che il giorno che un servizio ci venisse a costare anche una solo euro in più avrebbe fatto marcia in dietro. Sarà proprio così?? Si vedrà! Certo è che l’unione con comuni molto diversi fra loro per numero di abitanti, conformazione

urbanistica, struttura di bilancio e gestione storica delle risorse comporta non poche problematiche da affrontare e risolvere. Se prendiamo, ad esempio, i costi del personale (voce significativa del bilancio comunale) i valori per abitante dei singoli comuni presentano differenze vistose tra comune e comune. A Mirano il costo del personale è pari a 198 euro per cittadino, a Noale 151 euro, a Salzano 149 euro, a Spinea 147 euro, a Martellago 137 euro e a Santa Maria di Sala 134 euro (S.Maria di Sala ha meno dipendenti per numero di abitanti quindi verosimilmente farà lo stesso servizio con meno dipendenti di Mirano, per esempio).

4.000 mq di articoli regalo, cartoleria, casalinghi, giocattoli, articoli da campeggio.

BRICO FAI DA TE tutti gli articoli per il tempo libero e il fai da te Presso il Centro Commerciale PRISMA a Caselle di Santa Maria di Sala - Loc. Madonna Mora Tel. (041) 5730377-5730323 - brico center (041) 5731405

Un altro esempio riguarda le spese di gestione dei singoli comuni: Mirano spende 877 euro pro capite per le spese generali, Santa Maria di Sala 746 euro, Noale 692 euro, Spinea 662 euro, Martellago 595 euro, Salzano 581 euro. (Salzano avrà probabilmente una struttura amministrativa più snella di Mirano e S.Maria di Sala). Ci chiediamo, a questo punto, come si faranno ad armonizzare i costi così differenti di questi comuni e se S. Maria di Sala trarrà un effettivo beneficio nel conferimento di servizi (come la gestione del personale) che magari riesce già a svolgere con costi e risorse molto contenuti. Quando si diceva della fretta e poca ponderazione a questo ci

si riferiva. Tant’è che l’unico servizio di peso di fatto conferito, la Polizia municipale, già presenta delle criticità specie nella gestione ed integrazione del personale con disagi più o meno manifesti. Speriamo che in futuro si riescano effettivamente a raggiungere gli obiettivi di economicità ed efficienza dichiarati, ma per il momento ci pare che siamo partiti col piede sbagliato, spinti da una fretta che non è mai buona consigliera e, forse, dalla velleità di primeggiare di qualche sindaco che rischia di comportare disservizi o costi aggiuntivi per i cittadini. Paolo Bertoldo Capo gruppo consiliare di “Lista Salese”


7

Sant’Angelo è pronta per la tradizionale Sagra della Madonna della Cintura Estate, periodo di sagre in tutto il nostro territorio. A Sant’Angelo, dal 21 al 25 Agosto, si svolgerà una delle più tradizionali sagre, dedicata alla Madonna della Cintura. Fervono i preparativi da parte dei numerosi volontari e tutto l’impianto sta prendendo forma. Anche quest’anno la sagra vedrà uno dei momenti più significativi nella processione di domenica 23 Agosto con la statua della Madonna portata per le vie del paese per mezzo di una vecchia “carretta” trainata dai giovani. Un modo per fare continuare ai giovani l’ esperienza del vivere insieme, come quella vissuta recentemente con le attività del Grest. Il programma è molto ricco e tanti sono i motivi per partecipare alla sagra: le giostre per i più piccoli, l’intrattenimento musicale dei vari complessi serali, la molto fornita pesca di beneficienza e, non ultima, la famosa e rinomata cucina della sagra di Sant’Angelo che tanta referenza si è creata nel tempo con la sua ottima qualità e

VENERDì 21 AGOSTO

ore 19.00 Apertura Stand

ore 22.30

ore 22.30

OLTRE LAURA Tribute Laura Pausini

SABATO 22 AGOSTO ore 19.00 Apertura Stand ore 22.30

GAMBLER Tribute Pink Floyd

DOMENICA 23 AGOSTO ore 8.00

ore 19.00 Apertura Stand

MAX PIANTA

Tribute Renato Zero

varietà del cibo. Vi aspettiamo numerosi, come sempre, tutte le sere, per godere assieme momenti di gioia, spensieratezza e serenità. P.B.

grandi, tutti appassionati delle mitiche costruzioni danesi. Ben 80 espositori da tutta Italia, dalla Francia e dalla Germania hanno partecipato. Oltre 5000 i visitatori che l’anno scorso hanno reso questo evento importante sul piano nazionale. Il pubblico è stato felice di ammirare le straordinarie e uniche creazioni che sono uno stimolo alla creatività dei più piccoli e fanno ricordare nei più grandi, con un pizzico di nostalgia, i set dei mattoncini della loro infanzia. A partecipare all’esposizione-concor-

con Special Guest Marco “Furio” Forieri Sax e Voce dei Pitura Freska

ore 19.00 Apertura Stand

VELVET DRESS

Tribute U2

ore 24.00 Spettacolo Pirotecnico

S. Messa

ore 10.30 S. Messa con processione ore 22.30

PITURA STAIL

MARTEDì 25 AGOSTO ore 22.30

Mattia Basso campione al Borgobrick Borgobrick è un’esposizione internazionale di costruzioni con mattoncini LEGO promossa dal Comitato Festeggiamenti della parrocchia di S. Leonardo di Borgoricco, il Comune di Borgoricco e in collaborazione con ItLUG (Italian LEGO® Users group, Associazione culturale di promozione sociale di appassionati LEGO®). L’11 e 12 luglio Borgoricco ha ospitato la seconda edizione e ha avuto un notevole successo essendo apprezzato per lo sviluppo della creatività tramite il gioco e l’apprendimento e dedicato non solo ai più piccoli ma anche ai

LUNEDì 24 AGOSTO

ore 19.00 Apertura Stand

Il comitato Sagra ringrazia tutti gli sponsor che sostengono questa iniziativa. Grazie a tutti coloro che prendono parte attivamente e con passione alla preparazione e allo svolgimento di questa festa di parrocchia.

OGNI SERA ALLA NOSTRA SAGRA: • Chiesa parrocchiale aperta ogni sera fino alle 22.00 • Due bar funzionanti • Stand gastronomico con gnocchi e tagliatelle, frittura mista, rinomato baccalà alla vicentina e mantecato nonché tante altre specialità, banchetto dolci, gelato artigianale, macedonia e altre delizie • Nell’area Giovani Notti Rock, panini onti, hot dog, patate fritte, fiumi di birra e tanto altro • Pesca di Beneficenza con ricchissimi premi • Luna Park

Vendita vini sfusi e in bottiglia grappe, olio, miele, birra... e tanto altro Via G. B. Rossi, 43/2-45 - Noale (Ve) - Tel. 041 5800811 Fax 041 5801154 - E-mail: cantinanoale@libero.it

so anche Mattia Basso di 9 anni che, per la sezione dai 6 ai 10 anni, è risultato 1° Classificato.

Industria Macellazione Lavorazione Commercio Carni Santa Maria di Sala (Ve) - Via delle Industrie, 10 Tel. 041 486177 r.a. - Fax 041 486415

Mattia ha stupito tutti e soprattutto mamma Lauretta, papà Giambi, la sorella Elena, i nonni, gli zii e i cugini.

Via Lissa 124 - Mestre 30174 (Ve) Tel. 041 487010 Fax 041 5760217 Sede Amministrativa in Via Firenze 20 Santa Maria di Sala-VE Cell. +39 335 7053828 E-mail: impresabarizzasas@gmail.com

UNI EN ISO 9001:2008 CERTIFICATO N. 5955/0


8

A Veternigo l’English Summer Camp ha raccolto commenti positivi per l’iniziativa

L’English Summer Camp che si é svolto presso le scuole elementari di Veternigo é stata un’esperienza ludica e formativa davvero unica che ha coinvolto bambini dai 6 ai 10 anni durante le prime due settimane di luglio. Si é trattato di un campo estivo organizzato grazie alla collaborazione tra AlbaChiara, associazione con sede nel comune che si occupa principalmente di doposcuola e centri estivi e A ​ ssociazione Culturale LIbellula​ , un’associazione con sede a Mestre ma molto attiva nel territorio veneziano che svolge corsi di lingue per adulti, attività di integrazione, corsi culturali e laboratori didattici per bambini dalla scuola dell’infanzia fino alle scuole medie. Per tutta la durata del summer camp i bambini hanno ascoltato gli insegnanti parlare inglese e sperimentato la lingua tramite giochi, canzoni, attività, balli, corsi di cucina e molto altro. Non si è trattato di lezioni scolastiche ma di vere esperienze attraverso le

CORSI DI CROATO L’Associazione “Lesina” organizza il 2° Corso Base di Cultura e Lingua Croata e il 1° Corso Intermedio di Cultura e Lingua Croata. I corsi, riconosciuti e patrocinati dal Consolato Generale di Croazia, si terranno in 16 lezioni, in orario serale, a partire dal mese di Settembre 2015 a S.Maria di Sala. Possono partecipare ai corsi massimo 10 persone. Al termine dei corsi (con esame finale con docente inviato dal Consolato) verrà rilasciato un attestato di partecipazione. Per informazioni e prenotazioni scrivere a: info@associazionelesina.org – www.associazione. org – Tel.339.8192638

quali, sotto forma di gioco, i bambini potevano mettere in pratica la lingua in situazioni di vita quotidiana, come per esempio fare la spesa al supermercato, conoscere le stanze della casa, saper leggere un menù, conoscere i vari sport, i movimenti più comuni e

le parti del corpo e molto altro. Anche i bambini inizialmente più scettici e apparentemente svogliati sono stati coinvolti e si sono dimostrati ricettivi, portando a casa ogni sera delle parole o delle piccole frasi che condividevano in famiglia con grande soddisfazio-

Associazione “Lesina” AGENZIA VIAGGI Libera Associazione per PIXEL i rapporti italo-croati Via Noalese Nord, 41 - PIANIGA (VE) Tel. 041 5190230

MAD FOR PET sas Via Arino, 26/A - 30031 DOLO (VE) Tel. 041 412886 www.madforpet.com - info@madforpet.com

Vigonovo - VE

IMPRESA COSTRUZIONI EE RESTAURI IMPRESA COSTRUZIONI RESTAURI

������������ �������� ��������������� ����������

www.agostinopagotto.it

www.agostinopagotto.it IMPRESACOSTRUZIONI COSTRUZIONI EE RESTAURI RESTAURI IMPRESA Via Santa Lucia 1/C 30030 Caltana di S. Maria di Sala (VE) www.agostinopagotto.it

Tel. & Fax 041.5732152 · Cell.347.5422969 e-mail: www.agostinopagotto.it pagottoagostino@libero.it · P.IVA 03348250279 Via Santa Lucia 1/C 30030 Caltana di S. Maria di Sala (VE)

PERCHÈ INVESTIRE IN CROAZIA? �� MIRA Tel. &1/C Fax 041.5732152 · Cell.347.5422969 Via Santa Lucia 30030 Caltana di S. Maria di Sala (VE) Santa 1/C 30030 Caltana di· S. Maria di Sala (VE) Tel.Lucia & pagottoagostino@libero.it Fax 041.5732152 · Cell.347.5422969 e-mail: P.IVA 03348250279 CALCROCI DI CAMPONOGARA Via Tel.pagottoagostino@libero.it & Fax 041.5732152 · Cell.347.5422969 e-mail: · P.IVA 03348250279 �����

e-mail: pagottoagostino@libero.it · P.IVA 03348250279 ����������� ������� ����������������

AMICI DI MARLEY

�� �� perchè è semplice

��

�������� ��� ����������������� ������� ������������������������ �� !�����!

����������� ������� ����������������

�������� ��� ����������������� ������� ������������������������

  perchè è conveniente  perché è sicuro dal 1902

Gottardo Dino & C. CARPENTERIA IN FERRO GAZEBI, COPERTURE, RECINZIONI SERRAMENTI IN ACCIAIO INOX, OTTONE E ALLUMINIO (con marchio CE) Via Rugoletto, 49 Veternigo di S. Maria di Sala (VE) Tel. e Fax. (041) 5780374

Bios Tour Padova - Via Venezia, 61 c/o C. C. Giotto - Padova - tel. 049-8070140 Bios Tour Albignasego - Via 16 Marzo, 27 Albignasego (Padova) - Tel: 049-8625700

GARDIN

PIANTE

....TUTTO IL VERDE CHE C’E‘

....SELEZIONI BOTANICHE PER APPASSIONATI E NON

VIA CALTANA 114 S. MARIA DI SALA (VE)

snc

VIGONZA Padova - Via Carpane, 14/b Tel. 347 3044005

a se stante - associazione cultare organizza

7^ Rassegna Cinofila Amatoriale 2015 3^ Fiera Nazionale Degli Uccelli 2015

Mercatino Professional dell’Antiquariato Mostra d’Arte Itinerante in Carrozza per il Parco Dimostrazioni di Schiatsu e taici Villa Farsetti

FERRO TONDO PER CEMENTI ARMATI PROFILATI - TUBI - LAMIERE - TRAVI PROFILATI SPECIALI PER SERRAMENTI ACCESSORI - RACCORDERIA

Via Leonardo Da Vinci, 13 - S. MARIA di Sala (VE) Tel. 041 487113 - marchetto.a@libero.it

PATROCINIO

REGIONE dEl VENETO

4 ottobre 2015

IscrIzIonI • esposIzIonI • premIazIonI

Piazza A. Moro - Caselle S. Maria di Sala (VE) - Tel. 041 5730203

Vuoi saperne di più? Contattaci tramite il modulo di contatti O tramite mail : info@associazionelesina.org O Tel. 339 8192638

con il patrocinio del Comune di Santa Maria di Sala

associazione culturale di Santa Maria di Sala - VE

Aderente all’Aorfu CULt VeNeto Valida per il troFeo VeNeto - Fiera Jolly da punti 10

�� !�����!

CALZATURE PELLETTERIE

CAMPOCROCE di MIRANO Via Pomai Francesco, 25 - Tel. 041 486152

ne delle insegnanti e dei genitori! Il tutto si é concluso con una simpatica serata finale svoltasi nella palestra di Veternigo nel corso della quale i bambini hanno sfilato con le bandiere delle proprie squadre presentando alcune caratteristiche degli Stati che rappresentavano, hanno cantato canzoni in lingua, si sono scatenati con dei balletti e hanno fatto divertire i presenti con gli sketch nei quali rappresentavano aneddoti buffi accaduti durante il camp dimostrando di saper dialogare in inglese. La serata si è conclusa con le premiazioni della squadra vincente e un ricco buffet. I genitori hanno espresso la loro soddisfazione e hanno confermato l’entusiasmo che gli insegnati hanno visto negli occhi dei bambini, certi di poter ripetere l’esperienza la prossima estate o anche nel corso dell’anno scolastico grazie ai laboratori didattici organizzati a Caltana, Moniego, Martellago.

BORTOLATO s.a.s. di Bortolato Onorino & C. Veternigo: Via Rugoletto, 37 30036 Veternigo di Santa Maria di Sala (VE) Tel. 041 5780158 Fax 041 5780668 email: info@bortolato.eu Mirano: Via Barche, 55 30035 Mirano (VE) Tel. 041 430231 email: miranoshop@bortolato.eu

web: www.bortolato.eu shop online: www.bortolatoshop.eu

PARCO VILLA FARSETTI

so n amo tu ico o

Via Roma, 5 lato nord - S. Maria di Sala (VE) Per info: tel. 347 2482502 - www.asestante.it Ingresso libero - sarà in funzione uno stand gastronomico

AUTOSCUOLA AGENZIA SALESE RECUPERO PUNTI

Patenti: AM-A1- A2- AB1-B-BE-C1-C1C- C- CED1-D1E-D-DE- SPECIALI CQC TRASPORTO MERCI E PERSONE

Email: autoscuola.salese@virgilio.it Via dei Larici, 2 - Tel e Fax. 041.487417 S. Maria di Sala (VE) SI EFFETTUANO: Passaggi di proprietà auto e moto - Immatricolazioni - Demolizioni auto - Duplicati e conversioni patenti - Collaudi gancio traino e GPL - Targhe ciclomotori - Certificati camerali e Tribunale - Visure P.R.A. - Duplicati carta di circolazione - Corsi per stranieri - Rinnovo patenti con medico in sede


9

L’azienda agricola Furlan vince con la migliore soppressa

Per la gioia dei palati, per il gusto dei cibi sani e dei molti amanti delle tradizioni del Mondo Contadino si è svolta Domenica 26 Luglio 2015 a Caselle de’ Ruffi la 2° edizione della Festa della Soppressa organizzata dall’Associazione culturale “Vita in Piazza” in collaborazione con il Comitato Festeggiamenti della comunità di Caselle de’ Ruffi. Hanno aderito ben 13 partecipanti, due in più dello scorso anno. Macellerie, Aziende agricole e Agriturismi della zona: Azienda Agricola Basso Ottavio, Caselle; Macelleria Plinio Gallo di S. Maria di Sala; Macelleria Panè di Ivo e Adriano di Stigliano; Macelleria Terra Veneta di Squizzato Renato di Briana; Macelleria Adriano Sabbadin di Caltana; Macelleria Gianni Coi di Caselle; Macelleria Sant’Angelo Carni di Armando Pesce; Macelleria Berta e Schiesari di Veternigo; Agriturismo Barutta Virginio di Murelle; Azienda Agricola Furlan Mario di Sant’Angelo di Sala; Salumificio Celin di Fiesso d’Artico; Macelleria Lino Carni di Favaretto Lino di Caselle; Trattoria Frinci - Tiro al Piattello di Vescovo Simone &C di Zianigo. Gli undici giurati (il norcino più 10 giudici), nella maggior parte da Caselle de’ Ruffi, hanno decretato con i voti la migliore soppressa attraverso l’assaggio, la vista, l’odorato sotto l’attenta supervisione del notaio Fabrizio Brazzolotto e il Segretario Daniel

Guernieri. Il verdetto ha sentenziato, con uno scarto di pochissimi punti, le migliori tre. 1ª classificata: Azienda Agricola Furlan Mario di Sant’Angelo che ha ricevuto la medaglia d’oro; 2ª classificata: Azienda Agricola Basso Ottavio di Caselle premiata con medaglia d’argento; 3ª classificata Macelleria Panè di Ivo e Adriano di Stigliano omaggiata con la medaglia d’argento. PREMIO SPECIALE per la Soppressa più bella, quella che si presenta meglio, a Macelleria Sant’Angelo Carni di Armando Pesce di Sant’Angelo di Santa Maria di Sala. Il folto pubblico presente ha molto apprezzato l’iniziativa di Angelo Pegoraro e soci riconoscendogli il merito di aver recuperato la tradizione “dea sopressa” in occasione della festa parrocchiale. Alla fine della manifestazione tutte le soppresse in gara sono state affettate e, con il pan biscotto e vino, offerti dal Comitato festeggiamenti, hanno allietato i palati del pubblico che ha gustato questo cibo prelibato e verificato il responso della giuria. Tutti d’accordo nel confermare il verdetto e assaporare questo ben di Dio, ancorché preparato dalle mani dell’uomo, alla stessa maniera dei vecchi contadini.

Elena Fiori

Addobbi per matrimoni Chiese - Ristoranti Consegna a domicilio fiori per ogni occasione VILLANOVA (PD)

Cell. 3293789463

Elena fiori

L’atleta Emma Bovo (Pallavolo Salese), al Trofeo delle Regioni 2015 a Messina Dal 29 giugno al 4 luglio si è disputato in provincia di Messina il Trofeo delle Regioni 2015, un importante torneo di pallavolo in cui ogni regione partecipa con una sola squadra formata dalle 13 migliori atlete selezionate tra tutte le province della regione. Il Trofeo si è concluso con un meritato secondo posto per il Veneto, mentre al primo posto si è classificata la regione Lombardia. Della squadra veneta ha fatto parte quest’anno anche Emma Bovo di Stigliano, atleta nata nel 2000 e cresciuta nel settore giovanile del G.S. Volley Salese. Anche se molto giovane, Emma ha già alle sue spalle una carriera di tutto rispetto: oltre ad aver vinto numerosi tornei provinciali, ha conquistato con la sua squadra il titolo di Campionessa Nazionale CSI per due anni consecutivi, nel 2013 in Under 14 e nel 2014 in Under 16. Inoltre nel 2014 è stata selezionata tra le 13 migliori atlete della provincia di Padova e ha vinto con la sua squadra il Trofeo delle Province 2014.

Ad Emma vanno i complimenti di tutto il Volley Salese per aver degnamente rappresentato la società, nonché per la grinta e la passione con cui si dedica a questo bellissimo sport.

CORSI GRATUITI DI CHITARRA LA SCUOLA DEGLI ANGELI nasce nel 1991 per intuizione dell’allora parroco di Sant’Angelo di S. M. di Sala (VE), don Lino Bertin, che insistette a tal punto con il fondatore Guido Bergamin fino a convincerlo della necessità di creare una fucina di modellazione e aggregazione musicale aperta a chiunque avesse il desiderio di apprendere seriamente l’uso della chitarra acustica accompagnata dal canto della propria voce. Da allora lo slogan del corso fu “Aperta a tutti dai 14 ai 99 anni” ed in effetti è sempre più difficile mantenere il limite inferiore dei quattordici anni, mentre il limite superiore ha visto come massimo la partecipazione di un grande ed indimenticabile allievo ottantasettenne. I corsi formativi ad ogni anno vengono premiati da una sempre maggiore partecipazione di allievi entusiasti del metodo formativo proposto. LA SCUOLA DEGLI ANGELI dal 2014 è stata riconosciuta come associazione culturale musicale accreditata all’ Università Popolare istituita dal comune di S. Maria di Sala per

promuovere e valorizzare le associazioni che operano nell’ambito delle attività culturali, musicali, sportive e sociali del nostro territorio comunale. Manifestazioni pubbliche oltre ai saggi annuali di fine corso presso il Teatro di Villa Farsetti: citiamo la Festa del 25° anno di corsi per la scuola di chitarra a S. Angelo nel 2015. Dalla sua fondazione LA SCUOLA DEGLI ANGELI è inserita in un importante e distintivo progetto sociale per portare gratuitamente musica ed allegria in quei luoghi dove spesso sono rari o mancano totalmente. Le nuove iscrizioni al corso di chitarra 20152016 o la conferma di partecipazione ai corsi successivi al primo livello si effettuano telefonicamente dal 1/9/2015 (ore pasti) ai numeri 041 487610 oppure o 328 32 22640.


10

Splendida stagione per l’Under 12: la mentalità vincente del Volley Salese

Le giovanissime atlete salesi dell’Under 12 Autofficina Rinaldo&Rigato hanno da poco concluso una splendida stagione sportiva 2014/2015 e sono pronte a godersi la ben più che meritata vacanza. Quest’anno, infatti, la giovane squadra ha affrontato una sfida molto impegnativa: il Campionato FIPAV Under 12, che da gennaio a giugno è teatro di appassionanti partite all’ultima palla tra le migliori squadre della provincia di Padova. Oltre all’alto livello di gioco che da sempre contraddistingue i campionati FIPAV, il gruppo salese ha dovuto fare i conti con squadre dall’età media superiore (2003) e quindi con maggior esperienza – fattore che, quando il gioco si fa duro, spesso fa la differenza. L’Under 12 Autofficina

per sederti qui chiamaci allo

041 487356

Rinaldo&Rigato è un gruppo eterogeneo di giovani atlete (anno di nascita 2004/2005) provenienti da tutte le frazioni in cui il Volley Salese svolge la propria attività (Caltana, Caselle, Santa Maria di Sala, Stigliano e Veternigo). Sono state selezionate dal coach che segue la squadra, Roberto Bisello, per le loro capacità in campo quanto per la loro grinta e spirito sportivo. Alcune escono dall’esperienza del minivolley, altre arrivano da contesti diversi, ma la loro passione per lo sport, la loro voglia di divertirsi e mettersi in gioco le ha rese in poco tempo uno squadrone determinato ed affiatato. Già dai primi di settembre 2014 le atlete hanno iniziato a lavorare sodo per prepararsi al Campionato FIPAV: per compensare

la giovane età e la mancanza di esperienza hanno perfezionato la tecnica, consolidato le prestazioni in palestra, rafforzato l’intesa all’interno del gruppo. Il coach Bisello e le dirigenti accompagnatrici Monica ed Elisa le hanno affiancate in questo percorso con professionalità e costante attenzione, convinti che il grande impegno di tutto il gruppo per arrivare pronti a gennaio avrebbe dato buoni risultati. Sono bastate le primissime partite a confermare il valore del lavoro svolto, ed il risultato finale ha ripagato ampiamente tutti gli sforzi: la giovane squadra ha vinto tutte e quindici le partite di Campionato disputate e si è classificata prima nel suo girone con quattro punti di distacco dalla seconda classificata. Inoltre, avendo

perso un solo set in tutto il Campionato, ha ottenuto il primo posto anche nella classifica generale che comprende tutti i gironi e conta ben 58 squadre. La serata delle premiazioni organizzata dalla FIPAV di Padova si è svolta ad Abano Terme in presenza della nazionale di pallavolo femminile seniores. Per la squadra salese è stato un momento di grande gioia e soddisfazione: questa importante vittoria conferma che si sta lavorando nella giusta direzione e rafforza nelle ragazze quell’importante mentalità vincente che è cresciuta in loro durante gli allenamenti e le ha accompagnate nel corso del Campionato fino a fare significativamente la differenza. Seguiteci su www.voleysalese.it e facebook salese supporters.

Salone Triade Master head o Micr era cam ntrollo x co tuito gra capello del


RUBRICHE a cura del dott. Luigi Cazzaro

11 a cura della dott.ssa Sonia Giacometti

EQUILIBRIO ACIDO-BASE Con il termine equilibrio acido-base ci si riferisce a uno dei più importanti sistemi di regolazione dell’organismo, cioè l’insieme di tutti i meccanismi e i sistemi tampone che intervengono affinché il rapporto acido-base dell’organismo si mantenga in equilibrio. Fondamentale è mantenere stabile il pH di ogni ambiente corporeo, così che le operazioni metaboliche di vitale importanza possano funzionare in modo ottimale. Ad esempio il pH ematico deve avere un valore stabile. Anche il valore del pH delle cellule del nostro corpo deve essere stabile e non deve essere sottoposto a eccessive variazioni. Il nostro organismo è quindi orientato a mantenere, in qualsiasi condizione, stabile e costante il valore del pH nel sangue e nelle cellule degli organi. Esistono ampie evidenze, nella letteratura, che mostrano come la dieta giochi un ruolo importante nella gestione dell’equilibrio acido-base. Ogni alimento, infatti, in base alla propria composizione, può fornire all’organismo un carico acido oppure può fornire sostanze in grado di neutralizzare queste scorie acide. È stata messa a punto una formula che permette di calcolare quanto “carico acido” apporta all’organismo ogni alimento. Le diete moderne, a causa dell’alto contenuto di cereali raffinati, di grassi saturi e al basso contenuto di frutta fresca e verdure, tendono frequentemente a dare problemi di acidosi. Altri fattori che causano acidosi sono lo stress, la vita sedentaria, l’utilizzo di farmaci, il consumo di nicotina e alcool, l’insufficien-

te apporto di liquidi e lo sport intensivo. L’acidosi inizialmente si manifesta con disturbi al tessuto connettivo, che tende a infiammarsi e si può formare la cellulite, i capelli diventano opachi e aumenta la caduta, le unghie diventano deboli, si spezzano facilmente e mostrano solchi, la pelle diventa pallida e impura. Inoltre, avviene spesso un calo di vitalità: sono sempre più evidenti segni di affaticamento, irritabilità e disturbi della concentrazione. Anche disturbi della digestione con flatulenza, costipazione o diarrea, persino emicranie, crampi muscolari, per arrivare a infiammazioni frequenti, candidosi e osteoporosi. Che cosa è possibile fare? È necessario modificare il proprio stile di vita e aumentare l’assunzione di alimenti alcalinizzanti. Bisognerebbe organizzare l’alimentazione in modo tale che gli alimenti alcalinizzanti rappresentino circa il 75% del consumo giornaliero: frutta e verdura. Tra i cibi acidificanti troviamo la carne, i formaggi, i prodotti a base di farinacei e i dolci. Molti alimenti, pur essendo acidificanti, sono indispensabili e non devono assolutamente essere eliminati in quanto fonte essenziale di vitamine e proteine; il loro apporto acidificante deve, però, essere compensato con l’assunzione di alimenti a contenuto alcalinizzante. Poiché, molto spesso, non è possibile rispettare questo equilibrio alimentare, si può supportare l’alimentazione con integratori ad equilibrato contenuto di minerali alcalinizzanti che tamponano l’acidosi metabolica.

AGENZIA DUCALE PRATICHE AUTO E AMMINISTRATIVE ASSICURAZIONI - BOLLI AUTO Via Caltana, 169 - 30036 Caselle di S. Maria di Sala (VE) Tel. 041 5731255 www.gioielleriadalmaso.com email: oreficeria.dalmaso@gmail.com

Dal lunedì al venerdì: 8.30-12.30 e 15.00-19.00 / sabato: 9.30 – 12.00 Via Cavin di Sala, 65 – 30036 S. Maria di Sala (VE) Tel. 041/487453 – Tel/Fax 041/487871 E-mail: info@agenziaducale.com - web. www.agenziaducale.com


RUBRICHE

12

a cura della dott.ssa Vallj Vecchiato psicologa e psicoterapeuta

Paure che accecano Pina, una donna di 56 anni, arrivò da me perché non ce la faceva più; avrebbe voluto lasciare tutto e tutti e andarsene; qualche volta aveva anche pensato di farla finita perché il peso della vita era diventato insopportabile. Pina è sposata con un uomo di circa 60 anni disoccupato da quasi 2 anni; lei invece lavora come inserviente in un ospedale. Quando Pina aveva 9 anni, sua mamma, dopo una lunga malattia, morì; lei e sua sorella di qualche anno più piccola vennero messe dal padre in collegio. Dopo qualche tempo il papà si risposò e le due sorelle, dopo 5 anni di collegio, andarono a vivere con loro. Per Pina la convivenza con la “matrigna” non fu facile e il padre, ad ogni piccolo diverbio, alzava le mani. Tale situazione spinse Pina a fare di tutto per diventare autonoma affettivamente ed economicamente ed andarsene: conobbe il suo attuale marito, si fidanzarono, si trovò un lavoro e appena poterono si sposarono. Andarono a vivere nella casa dei suoceri e lei pensava di aver trovato nella suocera la sua nuova mamma. Pina si diede un gran da fare per aiutare la nuova famiglia allargata ma dopo pochi anni cominciarono i dissidi tra cognati, nuore e suocera. Pina col marito andarono ad abitare per conto loro, ebbero una figlia e così si creò la sua famiglia. Non furono anni facili perché suo marito ogni tanto si licenziava e restava per mesi senza lavorare, in più era geloso per cui le impediva di mantenere una vita sociale. Pina viveva la gelosia del marito come segno di amore per lei e così non si accorgeva che la stava relegando ad una vita priva di rapporti e fatta solo di ristrettezze economiche. Nei nostri primi incontri Pina

raccontava soprattutto della rabbia smisurata che provava verso la suocera perché la riteneva egoista, prepotente, capace solo di mettere zizzania tra i figli, le nuore ed essere la causa dei litigi tra lei e suo marito. A volte parlava anche del marito e raccontava delle sue manie ossessive, delle sfuriate di gelosia, del non volerla troppo autonoma e quindi accompagnarla lui dappertutto anche al lavoro, delle giornate passare in casa senza far niente aspettando che lei tornasse la sera e gli cucinasse qualcosa, del non cercarsi un lavoro visto che il sussidio di disoccupazione era finito, di non avere mai nessuna iniziativa e di appoggiarsi in tutto a lei.

Macelleria GALLO PLINIO

Q u a l i tà con v e n i e nza e t rad i z ione

Quando Pina parlava del marito usava un tono amorevole come a volerlo proteggere mentre parlando della suocera mostrava una rabbia incontenibile. Nei nostri incontri spesso le mostravo come proteggesse il marito e non lo mettesse di fronte alle sue responsabilità, mentre per la suocera, pur non avendo da anni occasione di incontri, continuasse a covare una rabbia esagerata e inopportuna. Pina ogni volta mi guardava incredula e cercava motivi che giustificassero i suoi sentimenti. Ci vollero mesi perché si aprisse un piccolo dubbio La perdita della madre, la lontananza del padre e quei lunghi anni in collegio l’avevano segnata

F.B.F. Impianti s.r.l. CONDIZIONAMENTO RISCALDAMENTO IMPIANTI ELETTRICI

Impresa edile

Concolato Luca Costruzioni e restauri

offe rte sp e c i al i o gn i mese

profondamente e, in suo marito, Pina aveva posto tutto il suo bisogno di un legame affettivo sicuro, e soprattutto, la sicurezza che non avrebbe mai più vissuto un altro abbandono; quindi per non compromettere il matrimonio, Pina, inconsciamente, aveva spostato la rabbia, che ogni comportamento inadeguato del marito le suscitava, sulla suocera. Oltre a ciò, per farsi voler bene, si prodigava in tutto senza mai dire di no e si rendeva disponibile a tutti i desideri del marito, anche ai rapporti sessuali che lei gli concedeva “per farlo contento e non farlo arrabbiare”. Un giorno Pina arrivò dicendomi: “Sa dottoressa che sto cominciando a vedere che mia suocera è come mio marito: sono tutti due prepotenti, egoisti, capaci solo di dire di no e svalutarmi. Però adesso non vorrei sentire tanta rabbia anche verso di lui perché in fondo gli voglio bene e non voglio perderlo! Risposi: “Se gli vuole bene vuol dire che suo marito ha anche altri aspetti oltre a quelli che ha elencato, però se adesso riesce a vedere in suo marito anche quei comportamenti che disapprova, vuol dire che la sua paura di essere abbandonata è diminuita, che è più autonoma e quindi può permettersi di vivere un rapporto più vero. Il fatto che riesca a vederlo in modo più obiettivo, farà bene sicuramente anche a suo marito perché lui si troverà a rapportarsi ad una persona più capace di metterlo di fronte alle proprie responsabilità e a farsi rispettare. Le paure che non permettono una visione piena delle persone con cui viviamo, ci costringono a dei rapporti falsi e non permettono a nessuno dei due di cambiare e migliorarsi.

S. Maria di Sala (VE) Via Cavin di Sala, 34-36 Tel. 041.486005

Santa Maria di Sala (VE) Tel. 041486081 - Fax. 041 486928

Via Gaffarello n. 46/ASant’Angelo di Santa Maria di Sala (VE) Cel. 3476032314


a cura di Mario Garippo

RUBRICHE

Esami al PC per le patenti superiori

Era nell’aria da parecchi mesi e finalmente è ufficiale: gli esami di teoria per il conseguimento delle patenti di guida delle categorie C1, C1E, C, CE, D1, D1E, D, DE si svolgono con i nuovi quiz informatici dal 2 Marzo 2015. La nuova modalità informatizzata si accompagna ad una architettura più articolata degli esami: c’è un esame specifico per ciascuna categoria di patente, così ad esempio il candidato alla patente C1 farà un esame diverso dal candidato alla patente C. Con il nuovo sistema l’esame teorico della patente E è abolito. In altri termini la conoscenza sui rimorchi, che prima era richiesta solo a chi faceva domanda per l’estensione E, ora è richiesta a tutti i conducenti. Ciò vuol dire che la patente relativa ai rimorchi non richiede più un esame teorico, ma solo l’esame pratico. Non è previsto l’esame specifi-

co per il passaggio dalla patente C alla D e viceversa, quindi chi le vorrà entrambe dovrà svolgere gli esami completi rispettivamente per la categoria C e per la categoria D. Sono anche previsti due esami e due patenti specifiche (non professionali, segnati con la sigla “n.p.”) per chi guida i veicoli per il trasporto merci fino a 7,5 tonnellate per conto proprio, cioè senza l’obbligo del rispetto dei tempi di guida: la C1 e la C1E con codice 97. La nuova procedura va di pari passo con un generale restyling dei contenuti oggetto di verifica sotto forma di quiz sullo stile di quelli delle patenti A e B, ovvero affermazioni “secche” per le quali occorre dire se siano vere o false. Si tratta di un’innovazione corposa ma necessaria per adeguarsi ai dettami europei.

telefono: 041 5780158 fax: 041 5780668 email: info@bortolato.eu web: www.bortolato.eu BORTOLATO s.a.s. di Bortolato Onorino & C. via Rugoletto, 37 - 30036 Veternigo di S. Maria di Sala (VE)

13 a cura dell’Architetto Paesaggista Elena Gardin

Scoprire la flora mediterranea ... La regione mediterranea è caratterizzata da un’eccezionale ricchezza floristica. La maggior parte delle specie sono originarie delle nostre regioni, altre sono state introdotte dall’Africa meridionale e dall’America del Nord. Anche nei nostri ambienti troviamo traccia di questi habitat, ne sono testimoni i brevi tratti dunali del litorale veneto, ove sono presenti progetti comunitari per tutelare questi luoghi così preziosi e ricchi di biodiversità. Le piante mediterranee sono definite xerofile, cioè sopportano il caldo e spesso anche la siccità dei mesi estivi, non necessitano di molte cure anzi di scarse o nulle annaffiature e amano il sole diretto donando fioriture ricche, colorate e prolungate. Ognuno di noi può ricreare a casa un angolo mediterraneo nel proprio giardino infatti queste piante per le loro caratteristiche fisiologiche ed il basso fabbisogno idrico si prestano bene ad essere messe a dimora anche in terrazzi e balconi. Nelle nostre zone spesso capita di avere degli inverni rigidi, in tal caso possiamo ospitarle coltivandole in contenitore, in modo da poter essere spostate all’occorrenza in un luogo riparato come ad esempio la cycas e la phoenix. Tra gli alberi mediterranei possiamo ospitare specie a foglia persistente o

caduca. Tra i sempreverdi possiamo collocare nei nostri giardini l’olivo, il corbezzolo, il pino marittimo o le querce tipiche di questi ambienti quali il leccio e la sughera, quest’ultima molto apprezzata per le screpolature della sua corteccia. Tra le caducifoglie donano meravigliose fioriture l’albero di giuda, l’albero dei rosari, il melograno e la tamerice per non parlare della bouganville che nelle nostre zone va riparata dai freddi invernali. Per comporre bordure possiamo utilizzare gli arbusti tipici della macchia mediterranea, alternando elementi a foglia sempreverde come la phylirrea, l’erica, il ginepro, il lentisco, l’oleandro ad elementi spoglianti come la ginestra, il biancospino, il viburno per ottenere una rifiorenza ed una copertura verde in tutti i mesi dell’anno. Infine perché non creare un’aiuola aromatica unendo l’utilizzo officinale a quello culinario delle parti eduli degli arbusti e delle erbacee mediterranee? Utilizzando il rosmarino, la lavanda, il timo, il mirto, la salvia ed il cappero in esposizioni soleggiate potremmo godere non solo della visita di farfalle ed insetti utili, ma anche delle intense fragranze prodotte da queste piante per non parlare della bellezza delle loro fioriture.

DAL 1982 AUTOMOBILI PER PASSIONE - Vendita Nuovo, Km 0 e multi marche - Vendita semestrale e usato garantito - Installazione impianti a GPL - Noleggio Auto Via Cavin di Sala 72/A Mirano (Ve) - Tel. 041 5701190

- Revisione - Elettrauto - Assistenza officina - Gommista www.autorombo.com


Rubriche

14

Una “carezza” dai colori dell’arcobaleno Il mese scorso, quando scrissi l’articolo sulla giada, mi venne l’idea di una trilogia su questa gemma così importante per la cultura orientale. Ma poi mi sono ritrovato davanti a un bivio, come se fossi di fronte a uno di quei cartelli di legno che indicano i percorsi di montagna, ed eccomi qui, a scrivervi di una storia inaspettata di cui non conoscevo l’esistenza fino a qualche giorno fa. C’è un posto, a Nova Levante (BZ), più o meno a millecinquecento metri d’altezza, incastonato come una pietra preziosa tra boschi di abeti e sentieri di roccia, in cui si respira ancora la magia della sua leggenda. Si sente il profumo buono dei pini, i rumori pacifici del bosco e nell’aria si percepisce qualcosa di straordinario. Si dice infatti che da queste parti, molti anni fa, viveva una ninfa bellissima il cui canto melodioso allietava tutti i viandanti che salivano le strade del Costalunga.

Era così bella che perfino lo stregone del paese di Masaré se ne innamorò perdutamente. Incapace di conquistarla con i suoi poteri, seguì il consiglio dell’amica Langwerda, la strega del bosco: stese nel cielo un bellissimo arcobaleno di pietre preziose con l’intento di attirare a sé la ninfa

LETTERA

mirare il lago di Carezza: non ve ne pentirete! Rimarrete a bocca aperta, perché nelle giornate migliori potrete ancora vedere i colori di quelle pietre che si persero nel fondale. Io ci sono stato qualche giorno fa, e dopo aver contemplato la bellezza del lago, mi sono perso con mia moglie e mia figlia tra i sentieri del bosco. All’improvviso abbiamo sentito uno strano canto di uccelli e Giulia, dopo aver rivolto lo sguardo verso un albero dai lunghi rami, ha sorriso, ha chiuso gli occhi, e si è addormentata nello zaino che portavo in spalla. Si sa, i bambini hanno la straordinaria capacità di vedere e sentire cose che noi adulti non sappiamo più osservare e ascoltare… E dato che, come sapete, sognare non costa, io spero che un giorno mia figlia mi possa raccontare cos’ha visto e sentito quel giorno prima di chiudere gli occhi e abbandonarsi a un sogno, accarezzata dal canto di una sirena.

Associazione Culturale “Gente Salese”

A chi devo rivolgermi per la fattura errata dei rifiuti? Gentile Direttore giorni orsono è arrivata puntuale la solita batosta di Veritas sui svuotamenti del  secco. La mia fattura cita gli svuotamenti dal 06 gennaio al 29 maggio 2015  e mi imputa 69 svuotamenti. Io come tanti altri mi annoto ogni volta gli svuotamenti e mi risulta di averne fatti 15. Allora mi sono recato all’ufficio tributi e l’addetto mi conferma i 15 svuotamenti, ma in fattura ne devo pagare 69. L’impiegato non può far altro che consolarmi e mi suggerisce di rivolgermi al sindaco. Ho subito scritto una mail al sindaco, ma….. dopo 18 giorni il signor sindaco non ha trovato il tempo di rispondere a un quesito posto da un cittadino. Forse la risposta è imbarazzante??   A chi devo rivolgermi per poter pagare gli svuotamenti effettivi. Vi ringrazio per la vostra attenzione. Roberto

e rapirla. Fu sul punto di riuscire nel suo intento ma, dimenticandosi di travestirsi da venditore di gioielli come gli aveva consigliato Langwerda, fece fuggire la sua amata che, per non farsi catturare, si buttò nel lago tra i boschi del Latemar. Lo stregone allora, con il cuore a pezzi per le pene d’amore, distrusse l’arcobaleno e lo gettò nelle acque proprio dove era scomparsa la bellissima ninfa. Da quel giorno nessuno la vide più e gli abitanti della Costalunga iniziarono a chiamare quel lago con il nome di “Lec de ergobando”, che in ladino significa appunto lago arcobaleno. Non mi è stato difficile credere a questa storia: è bastato guardare le sue acque per capire e vedere i colori del turchese, della giada, del rubino, dello zaffiro, del topazio e dell’acquamarina risplendere come gemme al sole. Per questo se vi capita di passare da quelle parti fermatevi ad am-

a cura di Luca Novello

Gentile signor Roberto, la sua fattura certamente contiene un errore lampante perché con la raccolta differenziata in essere difficilmente una famiglia conferisce rifiuti secchi ogni due giorni. E poi lo stesso impiegato gli ha confermato i 15 svuotamenti che lei stesso si è annotato. Quindi deve rivolgersi alla Veritas (l’indirizzo è nella fattura), e far presente dell’errore. Vedrà che faranno uno storno e gli addebiteranno la spesa esatta. G.B.

GITA SOCIALE DI FINE ESTATE

VALLE DEL NATISONE E AL CASTELLO DI SPESSA

DOMENICA 20 SETTEMBRE 2015 PROGRAMMA

ore 6.30 Ritrovo davanti alle chiese delle frazioni ore 10.00 Arrivo a San Pietro al Natisone e visita alla "Gubane Dobrolo", laboratoore 11.30 ore 13.00 ore 16.15 ore 17.30 ore 19.00

rio artigianale. Con degustazione dei tipici dolci della Valle del Natisone Visita alla Grotta di San Giovanni e celebrazione della S. Messa Pranzo sulle rive del Natisone alla trattoria "alla Trota" Partenza per i Colli Orientali del Friuli Visita guidata alle storiche cantine ed al parco del Castello di Spessa, Partenza per S. Maria di Sala con arrivo previsto per le ore 21.30.

La gita è organizzata per gli Associati. Org. Ag. CVV Mirano (VE) - La quota di partecipazione è di 60 €, Le prenotazioni saranno accettate da sabato 29 agosto a sabato 12 Settembre 2015, presso i seguenti recapiti: • CALTANA: Non solo Tabacchi

di Zorzan Enrico

• STIGLIANO: Alimentari Zacchello

• CASELLE: Panificio Borsetto

• S. MARIA DI SALA: Panificio Smaggiato

• SANT'ANGELO: Alimentari Negro

• VETERNIGO: Cartoleria Lo Scrigno


years

15

Il 12 agosto Alessandro Bortolato compie 11 anni. I più grandi auguri da papà Michele, mamma Paola, i nonni Giancarlo, Rocco, Deanna, Silvana, dagli zii e dai cuginetti.

Bagordo Lina ha compiuto 89 anni. Tanti auguri dalle figlie Rina e Paola e dalle nipoti Kety Rizzonato con il suo ragazzo Giorgio, da Tamara con la piccola Sara e da Monia e Davide.

Il 2 Luglio Rosa Brugnolaro in Barichello ha compiuto 102 anni. L’hanno festeggiata la nuora Bruna, i nipoti Katia, Denis, Vania e Walter ed i pronipoti.

Il 18 Luglio ha spento la sua prima candelina Daniel Cadajef. Tanti auguri da mamma Lisa, papà Alioscia, dagli zii e dai nonni.

Il 26 maggio il piccolo Ferdinando Bettetto ha spento la sua prima candelina. Lo hanno festeggiato il fratellino Jacopo, la mamma Ada, il papà Simone con gli zii e gli amici.

Gloria Casetto e Maunel Bolzonella annunciano che il 12 maggio è nato Giacomo Cosman. Si rallegrano per il gioioso evento i nonni Carlo, Silvia e Massimo, gli zii Daniele, Valentina, Silvano, Francesco, Lavinia e Damiano.

Tantissimi auguri a Riccardo che il 31 luglio ha festeggiato il suo quarto compleanno da Luigina, Luca, Elena e Giorgia

Il 16 luglio 2015 Bruno De Gaspari ha festeggiato con tutta la sua famiglia il traguardo dei 90 anni. Tanti auguri da parte dei figli Luciano, Lucia, Germano, nuora, genero, nipoti e pronipote.

100/100

Laurea

Il 06 luglio 2015, presso l’istituto I.I.S. Levi-Ponti di Mirano (VE) Bernardi Samuele si è diplomato in Chimica dei Materiali conseguendo il punteggio di 100 centesimi. Si congratulano il papà Emanuele, la mamma Silvana, la sorella Stefania, i nonni Sonia, Fausto, Edda e Luciano e gli zii.

Venerdì 17 aprile 2015 nella splendida cornice di Piazza S. Marco, Marta Codato ha conseguito la Laurea in Economia e Commercio presso l’università Cà Foscari di Venezia, discutendo la tesi: “Zero Moment of Truth” sul web marketing con relatrice la Prof. Marta Cardin. Alla neo Dottoressa le congratulazioni dei genitori Mara e Mauro, del fidanzato Andrea, delle nonne, dei parenti e amici tutti.

Libera associazione per i rapporti italo - croati

Via Giovanni XXIII, 11 30036 S. Maria di Sala (VE) Tel 3398192638 www.associazionelesina.org mail: info@associazione lesina.org


16

La Gita in Ost Tirol (Austria) ha ricevuto pieni consensi

DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE: Associazione Culturale Gente Salese Via dei Tigli 10 - 30036 S. Maria di Sala Ve Tel. 041 486369 E-mail. redazione@gentesalese.com www.gentesalese.com DIRETTORE RESPONSABILE Graziano Busatto

È stato un successo la bella gita del 4 e 5 luglio in Tirolo dell’Est organizzata da Gente Salese col supporto tecnico della Consulenza Viaggi Vacanze di Mirano. Il tempo bello e caldo ha favorito i due giorni di immersione nei colori, nei sapori e nelle caratteristiche tradizioni di questa terra di montagna. San Candido, Lienz, Obertilliach, Maria Luggau ci hanno accolto ognuna col loro fascino di borgo storico, turistico, contadino e religioso che le caratterizza. Spettacolare per la sua genuinità di fede, per i colori dei costumi, i suoni della banda musicale e gli spari dei Landesschutzen la processione solenne in memoria del Santo Patrono. Due giorni di relax e bei ricordi che ognuno custodirà.

PRESIDENTE Giovanni Vanzetto ART DIRECTOR Manuel Rigo TIPOGRAFIA Grafiche Quattro Santa Maria di Sala (VE) Registraz. Tribunale di Venezia n° 770 - 17 gen 1984

SIAMO PRESENTI NEI MERCATI DI: lunedì: Mirano (Ve) - Mogliano (Tv) martedì: Pianiga (Ve) - Marghera (Ve) mercoledì: Maerne (Ve) - Mestre (Ve) giovedì: Noale (Ve) venerdì: Martellago (Ve) - Mestre (Ve) sabato: Fiesso d’Artico (Ve) - Vedelago (Tv) domenica: Camisano Vicentino (Vi) SERVIZIO PRO LOCO E COMUNITA’ INFO@LANTICAFATTORIA.NET INFO: LUCA 3356327747 – OLINDA 3356327748

L’ANTICA FATTORIA SNC

DIVENTA NOSTRO AMICO: CLICCA MI PIACE!

Via dei Marsari 23 30036 S. Angelo di S. M. di Sala (Ve) Tel. 041 486088 - Cel. 338 9891652

Crazy Sun di Barbara e Fabiana

Via Don Gallerani, 2 - Caltana (VE) - Tel. 041.5732508

Bernardi

la TUA sicurezza è la nostra rotta!!! Via Caltana 67 Caltana di S. Maria di Sala (VE) Tel. 041/5730635 assipiu@gmail.com

Onoranze Funebri Via Desman, 139 S. Angelo di S. M. di Sala - tel. 041.487341

ORARI: Lunedì: 15.30 -19.30 Orari di apertura Da martedì a venerdì: 9.30-12.30 e 15.30 -19.30 Lunedì: 16.00-19.30; Martedì/Venerdì: 9.30-12.30   16.00-19.30 Sabato: 9.30-13.00 e 15.30 -20.00 Sabato: 9.30-13.00   16.00-20.00 Domenica (fino al 31 dicembre 2014): 10.00 - 13.00 e 15.30 -19.30 Domenica e Lunedì mattina: chiuso

Gs luglio 2015  
Advertisement