Page 1

GENTE SALESE - MENSILE DI ATTUALITÀ, CULTURA E INFORMAZIONE

N° 1 - ANNO XXIX - GENNAIO 2012

GENNAIO 2012

GENTE SALESE

LA VITA VA ALIMENTATA E PROTETTA 3

CALTANA

i numeri dell’intervento perequativo

11

LIBRI

nuova e ampliata edizione di Labron

16

STIGLIANO

frecce incendiarie per la pirea paroea


intro. 2

3

Ci vorrebbe CALTANA: QUESTI I NUMERI coerenza anche in DELL’INTERVENTO PEREQUATIVO campagna elettorale

GIORNATA PER LA VITA

I media ogni giorno ci propinano ragazzi che muoiono sulle strade quando ritornano da una festa, gente uccisa per vendetta o per essere derubata, gente che lascia la vita per una malattia improvvisa, persone uccise per gelosia in assenza di vero amore, gente che non nasce per l’egoismo di altri, popoli che muoiono di sete e di fame nei deserti od oppressi da regimi totalitari. Quanto dolore invade il nostro cuore. Perché tutto questo? Un interrogativo a cui non sappiamo dar risposte. Il 5 febbraio si celebra la Giornata della vita dal titolo “Giovani aperti alla vita”. Dai vescovi possiamo trovare delle risposte nel messaggio per questa ricorrenza, i quali affermano che “La vera giovinezza risiede e fiorisce in chi non si chiude alla vita. Essa è testimoniata da chi non rifiuta il suo dono - a volte misterioso e delicato - e da chi si dispone a esserne servitore e non padrone in se stesso e negli altri. Educare i giovani a cercare la vera giovinezza, a compierne i desideri, i sogni, le esigenze in modo profondo, è una sfida oggi centrale. Se non si educano i giovani al senso e dunque al rispetto e alla valorizzazione della vita, si finisce per impoverire l’esistenza di tutti, si espone alla deriva la convivenza sociale e si facilita l’emarginazione di chi fa più fatica. L’aborto e l’eutanasia sono le conseguenze estreme e tremende di una mentalità che, svilendo la vita, finisce per farli apparire come il male minore: in realtà, la vita è un bene non negoziabile, perché qualsiasi compromesso apre la strada alla prevaricazione su chi è debole e indifeso. Vorrei offrirvi la testimonianza di Maria Concetta, che è più eloquente di ogni altra parola, che ha fatto pubblicamente nella chiesa di Robegano, il 27 dicembre 2011, in occasione della Fiaccolata per la vita. “Per la prima volta rendo testimonianza pubblica di un errore che ho commesso anni fa. Lo faccio affinché altre donne nelle mie condizioni non ripetano il mio peccato. Quando ho fatto quel che ho fatto (l’aborto n.d.r.) – afferma Maria Concetta – ero molto lontana da

• • • • • • • •

Dio, forse mi ero dimenticata che esistesse, fatto sta che la vicinanza di amici sbagliati, una legge che mi tutelava, il mancato ascolto di chi mi proponeva un’alternativa, esser vissuta in un contesto familiare lontano dalla Chiesa, mi ha portato a decidere senza soffrire, senza pensare che avrei fatto qualcosa di male. Ho pensato a me stessa, lontana da tanti interrogativi che mi avrebbero fatto discernere tra il bene e il male. Fatto sta che è successo e mi da fastidio pronunciare questa parola. Tutto è andato bene per anni fino a quando ho conosciuto una persona che mi ha aiutato ad avvicinarmi alla Chiesa. Ho cominciato ad andare a Messa e a pregare. Fino ad allora non sapevo cosa volesse dire pregare. E da lì ho capito quanto male avevo fatto e questo mi ha generato un dispiacere e una sofferenza che non potrò mai cancellare e che mi porto nel cuore per tutta la vita. Mi sono resa conto che Dio non lascia mai nulla in sospeso perché, conoscendolo e avvicinandomi a Lui, mi ha chiesto di testimoniare a voi questa sera il mio errore. Se sono qui è per merito suo, è lui che mi dà la forza per dirvi di non commettere questi atroci delitti. Sto soffrendo tantissimo perché anch’io mi sento un Erode per aver sparso sangue innocente, anche se ho chiesto scusa al Signore e penso mi abbia perdonata. Ora tutto il mio impegno è rivolto a quelle persone in difficoltà: cerco di accompagnarle con la mia presenza, con il conforto della parola perché scelgano la vita e non si sentano sole”. È una testimonianza forte che viene raccolta dai Vescovi che affermano: “in anni recenti, segnati dalla crisi economica, è illusoria e fragile l’idea di un progresso illimitato e a basso costo, specialmente nei campi in cui entra più in gioco il valore della persona. Chi ama la vita non nega le difficoltà: si impegna, piuttosto, a educare i giovani a scoprire che cosa rende più aperti al manifestarsi del suo senso, a quella trascendenza a cui tutti anelano, magari a tentoni”. Graziano Busatto

COSTRUZIONE, VENDITA, LOCAZIONE BENI MOBILI ED IMMOBILI TRASPORTO IN CONTO TERZI TRASPORTO E SMALTIMENTO RIFIUTI IN IMPIANTI AUTORIZZATI SCAVI E DEMOLIZIONI EDILI PULIZIA ED ESPURGO POZZI NERI, DISINTASAMENTO TUBAZ. AD ALTA PRESS. BONIFICHE AMBIENTALI E RIMOZIONE COPERTURE IN CEMENTO AMIANTO COSTRUZIONE IMPIANTI DI SCARICO FOGNATURE E MANUTENZIONE NOLO CASSONI SCARRABILI E BOX SERVIZI IGIENICI PER MANIFESTAZIONI GRUPPO BOLZONELLA Via Ariosto 2 - 30036 Santa Maria di Sala (Ve) tel. 041 5780386 fax. 041 5780989 - Email. bolzonella.group@tiscalinet.it www.bolzonellagroup.com

Giorno della MEMORIA e del RICORDO Il 27 gennaio (sessantasettesimo anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz da parte delle forze alleate) si è celebrata in tutta Italia la dodicesima edizione del Giorno della Memoria istituito il 20 luglio 2000 per ricordare la Shoah del popolo ebraico e l’eccidio di tante centinaia di migliaia di innocenti. Questo giorno non deve essere un mero omaggio alle vittime della pazzia nazista, ma deve favorire una presa di coscienza collettiva dei misfatti di cui l’uomo è stato capace anche in epoca molto recente e nella nostra Europa, patria della civiltà occidentale. Misfatti e crimini contro l’umanità subiti anche dalle nostre popolazioni del confine nord orientale (in primis Trieste) ad opera dei partigiani e delle truppe titine. Anche questa pagina di storia (per molti anni caduta nell’oblio favorito dalla ragion di stato) non deve essere dimenticata e per questo il 10 febbraio di ogni anno si celebra il Giorno del Ricordo istituito dalla legge 92 del 30 marzo 2004. Crimini ed atrocità perpetrati contro l’umanità, contro la vita disumanizzata e tolta. Vita che anche la nostra società tende a svilire quando non ne riconosce la sacralità e la considera un valore negoziabile. Oggi si continua a sacrificare la vita dal suo concepimento alla sua fine. E che dire della facilità con cui si semina morte in tutto il mondo o si distrugge quella dei nostri giovani con la droga e mille altre dipendenza in nome del dio denaro?

Che siamo in campagna elettorale da oltre un anno è evidente a tutti. Che qualcuno cavalchi tutte le tigri ed i fantocci per fare confusione e raccattare dalla disinformazione e dalla emotività suscitata qualche voto è ancor più evidente. Lo dimostra anche l’ultima uscita della Lega Nord che a Caltana ha recitato una ennesima sceneggiata contro il nuovo intervento immobiliare previsto fra il centro del paese e l’area di rispetto cimiteriale. (vedi scheda). I “Padani” hanno scatenato una ennesima battaglia per il mantenimento dello status quo (molto utile a qualcuno) perdendo d’occhio lo sviluppo complessivo del paese a vantaggio di tutta la collettività. Tutte le opinioni e le loro manifestazioni sono legittime ma quel che non sopportano più i cittadini è l’incoerenza. Infatti la Lega appoggia incondizionatamente Veneto City con quello che comporta per il nostro territorio in termini di sovraccarico di traffico e di offerta commerciale e si agita tanto per i modesti (ed utili) interventi programmati nel nostro comune. Come mai ora la Lega si preoccupa così tanto degli interventi di riassetto idrico di Caltana quando ha fatto di tutto (in buona compagnia) per bloccare il Piano delle Acque che proprio questi interventi andava ad individuare e programmare? In questi mesi saremo innondati di messaggi ed iniziative elettorali crescenti; attenti agli specialisti delle battaglie di retroguardia! Giudichiamo l’albero dai frutti e ricordiamoci che il “gatto e la volpe” di collodiana memoria sono sempre in circolazione. G.B.

L’intervento perequativo di Caltana, interessa 33.500 m2 di un’area prospiciente Via Caltana compresa fra il cimitero e Via Filzi. Area che potrà essere utilizzata per 7.300 m2 per insediamenti commerciali. In pratica, al netto dei parcheggi e delle infrastrutture di servizio, potrà essere coperta un’area di 2.000 m2 per due piani e quindi ospitare un supermercato di quartiere (max. 1.000 m2 di superficie netta di vendita) al pian terreno e uffici e strutture direzionali al primo piano. Poi 9.000 m2 per uso residenziale su cui si potranno sviluppare 5.640 m3; in pratica sei lotti per altrettante abitazioni bifamiliari. A fronte di questi diritti edificatori i privati cederanno al comune una frazione dell’area di 17.100

m2 e costruiranno opere per 31.000 euro circa. Area comunale che potrà essere destinata a verde pubblico, a servizi o più verosimilmente a polo sportivo ad uso della frazione. L’intero intervento viene a trovarsi a ridosso del paese, già servito da pista ciclabile e andrebbe a colmare il deficit commerciale del

centro della Frazione. Come tutte le novità anche questa può creare turbamento ed essere ostacolata a favore dello status quo o vista come una opportunità sia per gli operatori commerciali e la cittadinanza che e per lo sviluppo urbanistico della frazione di Caltana.

“VENETO CITY” L’OK DELLA LEGA A fine anno il Governatore del Veneto Luca Zaia ha firmato l’accordo di programma fra Regione, Provincia di Venezia, Comuni di Pianiga e Dolo e la società Venetocity per la realizzazione dell’ormai famoso polo terziario che sorgerà fra i comuni di Dolo e Pianiga. L’atto pone così fine al lungo e tormentato iter, partito nel lontano 2003 e che ha visto un ampio fronte di dissenso ma una ancor più ampia trasversale volontà politica di realizzare l’opera. Se l’estrema sinistra e l’Italia dei Valori sono schierate con i comitati anti Venetocity tutte le altre forze politiche (in primis la Lega Nord) sono compattamente favorevoli alla sua realizzazione tanto da essere riuscite a concluderne l’iter di approvazione. Purtroppo sembra che proprio si debba fare il mega centro commerciale e direzionale che trasformerà circa 715 mila metri quadrati di territorio (come 105

campi da calcio) che consentiranno di sviluppare una volumetria edificatoria di due milioni di metri cubi. L’area dovrebbe ospitare servizi per le imprese, l’università e il commercio con un afflusso stimato di 30-40mila visitatori al giorno e 60-70mila veicoli. Già: 70 mila nuovi veicoli giornalieri che in parte passeranno anche per la nostra già precaria rete viaria. E con quali vantaggi per il nostro Comune? Noi non ne vediamo. Purtroppo di questi problemi si è fatta

carico solo una minoranza che ha portato a votare anche il Consiglio Comunale Salese una mozione di sospensione dell’iter deliberativo (cfr cons. comunale del 27.09.11). In quel Consiglio la Lega Nord ha strenuamente difeso Venetocity tanto che al momento del voto ha abbandonato polemicamente l’aula. Avete letto bene: proprio la Lega Nord, la stessa che tanto tuona contro i modesti interventi previsti a Santa Maria di Sala e Caltana. Alla faccia della coerenza!

SOLUX srl INSTALLAZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI CHIAVI IN MANO

Via Pioga, 1 - 30030 Caltana di S. Maria di Sala (VE) Tel. 041/5760118 - Fax 041/5760148 E-mail: info@soluxsrl.it - web: www.soluxsrl.it

PAGOTTO di Pagotto Sandro & Co. snc

COSTRUZIONI EDILI CIVILI, INDUSTRIALI E RESTAURI Via Zinalbo 59 - 30036 Santa Maria di Sala - Venezia Tel./fax 041 5730308 - e-mail: edilpagotto@virgilio.it

· Prodotti per animali d’affezione e da cortile · Specialità per giardinaggio e agricoltura · Vendita, noleggio e assistenza macchine per il giardinaggio 30030 CALTANA (VE) - Via Marinoni, 15 - Tel. 041.5731651 Fax 041.5739845 E-mail: agrariaalmolino@libero.it


Preparativi per l’Albo d’Oro

4

L’Unione Sportiva San Marco Stigliano in collaborazione con il Comune di Santa Maria di Sala premierà tutti i campioni dello Sport Salese che si sono distinti nel 2011. L’Albo d’Oro, la manifestazione che verrà effettuata il 25 marzo nell’ambito della Festa dello Sport, giunta quest’anno alla sesta edizione, verrà ripresa e trasmessa da Telecittà e si propone come evento di grande rilevanza non solo sportiva ma anche sociale. Nel corso della serata. alla presenza di autorità sporive e civili, verranno premiati tutti gli atleti che a qualsiasi livello e in qualsisi disciplina, riconosciuta dal CONI, si siano distinti e abbiano ricevuto premi ed encomi. Possono venire premiati anche atleti che sono tesserati con società sportive che hanno sede in altri comuni. Ma vengono premiate anche le squadre appartenenti a società che hanno sede nel comune di Santa Maria di Sala con atleti misti sia residenti nel comune che in altri, le quali abbiano vinto un titolo regionale, nazionale, olimpico o mondiale in qualsiasi disciplina sportiva riconosciuta dal CONI . Inoltre vengono premiati con attestato: tutti gli atleti che si sono classificati al secondo o terzo posto in un campionato nazionale,

Albo d’Oro 2011 - Tutti i premiati olimpico o mondiale in qualsiasi disciplina sportiva riconosciuta dal CONI. Gli atleti devono essere residenti nel Comune di Santa Maria di Sala anche se affiliati a società sportive con sede in altri comuni Le squadre appartenenti a società che hanno sede nel comune di Santa Maria di Sala i cui atleti risiedano sia nel comune sia fuori comune, che si sono classifica-

Agenti Generali: dott. Vito Stocco e rag. Roberta Degan Agenzia Generale Via Gramsci - Mirano (Ve) Tel. (041) 433333-4355788 Sub-Agenzia Via Guolo, 4 - Dolo (Ve) Tel. (041) 413666

te al secondo e terzo posto in un campionato nazionale, olimpico o mondiale in qualsiasi disciplina sportiva riconosciuta dal CONI . Onde evitare alcune esclusioni si invitano tutti gli atleti, conoscenti o genitori a dare comunicazione via E-mail, o per telefono specificando: - il nome e cognome dell’atleta, il titolo vinto nel 2011 con date e località e la disciplina sportiva,

campionato; categoria, società di affiliazione ed eventuale curriculum sportivo e titoli conseguiti. Oppure telefonando a Giorgio Minto tel. 041 5780581 cell. 3292335675 E-mail giominto@ inwind.it Oppure all’Ufficio Sport del comune di Santa Maria di Sala presso Villa Farsetti Tel. 041 487550

Polizia locale: vicini alla gente In tempo di timori per la sicurezza dei cittadini, la polizia locale di Santa Maria di Sala, coordinata dal comandante Aldo Pagnin, ha scelto come compito principale quello di stare vicino alla gente, sorvegliare i centri abitati e garantire una costante presenza sul territorio urbano. È un dato che emerge dall’analisi dell’attività svolta sul territorio nel 2011. Una «radiografia» a tutto campo che mostra quali sono stati gli interventi degli agenti e le richieste dei cittadini. Pur con un organico ridotto: oltre al comandante (la sua presenza per il 66% a S. Maria di Sala e 34% con una convenzione con Pianiga) c’è il vicecomandante e 4 agenti (tre dei quali neoassunti) che rispondono alle numerose incombenze su un territorio molto particolare perché conta, oltre al Capoluogo, ben cinque frazioni assicurare la presenza in ogni luogo perchè la gente avverte il bisogno di sentirsi protetta e non trascurata dall’ente locale. Sono stati registrati 1480 servizi di controllo sul territorio con pattuglie stradali per un totale di 1700 ore. Naturalmente c’è l’attività sanzionatoria per violazione del codice stradale: 1005 contravvenzioni al codice della strada con 159 segnalazioni per ritiro della patente predisposte e

trasmesse all’U.T.G e alla MTCC. Sono stati elevati ben 370 verbali e sono stati decurtati 986 punti sulle patenti. Sono stati rilevati 39 incidenti stradali. Questo servizio così puntuale ha prodotto – scrive il comandante nella sua relazione – “una diminuzione del 30% degli incidenti stradali rispetto al 2010. Anche le persone ferite a seguito dei 39 incidenti sono diminuiti del 20% e non si sono verificati incidenti mortali, gravissimi o comunque gravi”. Anche le contravvenzioni sono diminuite perché gli utenti sono più accorti e più rispettosi delle norme del Codice della Strada.

G.M.

di Zanchin O. & Bertocco M. Via Caltana, 10/A - 30030 Caltana (VE) Tel. e Fax 041/5731603

ferro tondo per cementi armati profilati - tubi - lamiere - travi profilati speciali per serramenti accessori - raccorderia Tende:

AD ARCO, A CAPPOTTINA, FISSA, A BRACCI ESTENSIBILI PER ARREDAMENTO, GAZEBI PER GIARDINO, BOX AUTO, ZANZARIERE

Via Noalese, 167 Santa maria di sala (VE) Tel. 041.5730222 Fax 041.5730966

Sono drasticamente diminuite le violazioni inerenti l’irregolare smaltimento dei rifiuti anche per effetto dell’introduzione della calotta con chiave d’apertura sui contenitori che ha scoraggiato gli avventori fuori comune. Per quanto riguarda la prostituzione sulle strade, specie in zona industriale, l’indecoroso spettacolo notturno ha registrato una netta diminuzione sia per l’ordinanza sindacale sia per la messa in opera delle telecamere mobili che rilevavano la targa delle auto dei clienti che si fermavano per contrattare con le lucciole. Insomma sembra che i cittadini di S. Maria di Sala siano più virtuosi e abbiano capito che chi si comporta secondo la legge può andare a testa alta e non mettere mano al portafogli. Tutto questo di conseguenza ha comportato una diminuzione dei ricorsi al Giudice di Pace e al Prefetto avverso accertamenti e violazione amministrativa e di conseguenza nessuna causa civile ha visto il Comune soccombere a spese legali. Quasi tutti i ricorsi sono stati respinti. Ma tutto questo non viene per caso perché si è distribuito al meglio il servizio diversificandolo in diverse ore della giornata. Sono stati eseguiti 22 interventi notturni e 27 servizi nei giorni festivi. Sono aumentati i controlli del territorio, nei parchi e quartieri, più presenza degli agenti sulle strade per rendere più sicura la circolazione stradale e diffondere quella percezione di sicurezza tanto acclamata dai cittadini.

5

Infine, e bisogna evidenziarlo, quelle 70 ore spese dalla polizia locale per l’educazione stradale a tutti gli studenti presso il campo permanente, sicuramente darà frutti sia nel breve che nel lungo periodo. Questo è un’investimento necessario per creare nei giovani quell’idea di rispetto delle regole del vivere civile in generale e per l’educazione stradale in particolare. Per quanto riguarda l’identificazione dell’anagrafica di cani liberi, attraverso la lettura del microcips, sono aumentati gli interventi con la conseguente consegna degli animali ai loro padroni. Ma l’attività della Polizia locale di Santa Maria di Sala, guidata dal comandante Aldo Pagnin, si occupa anche di controlli di varie attività, fra cui i controlli sul rispetto della normativa su urbanistica ed edilizia. Graziano Busatto

STONE HOUSE S.r.l. Pavimenti - rivestimenti - arredo bagno sanitari - rubinetteria - complementi d’arredo Via dei Marsari 23 30036 S. Angelo di S. M. di Sala (Ve) Tel. 041 486088 - Cel. 338 9891652

via L. Da Vinci, 5 - 30036 S. Maria di Sala (VE) - Tel. 041.487046 - fax 041.5760097 E-mail: info@simionatosrl.it - www.simionatosrl.it


6

La Befana porta i burattini a Caltana Il 6 Gennaio, giorno dell’Epifania, promossa dall’Associazione di Volontariato “Mano Amica” Onlus di S. Maria di Sala e dal Cral Ospedale di Mirano, con il patrocinio del Comune di S. Maria di Sala – Assessorato alla Cultura, si è svolta nella Palestra Comunale di Caltana la tradizionale “Festa della Befana” con il concerto post natalizio del coro polifonico “I Cantori di Corte” dove sono stati eseguiti brani del repertorio sacro prettamente natalizi e profani. La festa, a cui hanno partecipato un nutrito numero di bambini con i loro genitori e nonni, è proseguita poi con lo spettacolo di burattini “Il tesoro dei Nani” messo in scena dal burattinaio Luciano Gottardi di Trento. I nani da millenni accumulano sottoterra un grosso tesoro. Metalli preziosi, armi invincibili e pietre di inestimabile valore. Lo stregone Spina, infido alleato del Re Polidoro, saccheggia il tesoro e si impadronisce con l’inganno di una magica pietra, che dona, a chi la possiede, il potere di sottomettere gli uomini al proprio volere. E il primo ad essere sottomesso sarà proprio il Re Polidoro, che cadrà vittima dell’ambizione del perfido stregone. Ma Truffaldino, perso di notte nel bosco, sente il grido disperato dei nani e accorre sottoterra, accettando di aiutare i nani purchè loro la smettano di piangere, perché con tutto quel baccano non

riesce proprio a dormire. Al termine dello spettacolo dei burattini è arrivata la Befana, con tanto di scopa e campanacci e con una gerla stracolma di dolcetti, che ha distribuito a tutti i bambini presenti. Alla manifestazione in rappresentanza dell’amministrazione comunale Primo Bertoldo, Assessore ai Servizi Sociali e Sanità.

Nazareth

In occasione delle Festività Natalizie la parrocchia di Sant’Angelo ha organizzato una serie di manifestazioni per offrire un’opportunità di festa a tutta la cittadinanza salese. Anche quest’anno le aspettative non sono state deluse e lo scopo dei volontari é stato pienamente raggiunto con una grande partecipazione durante tutte le giornate. L’8 dicembre si è svolta la prima edizione del mercatino di Natale con la presenza di una trentina di bancarelle e la visita di Babbo Natale che ha raccolto le letterine dei tanti bambini presenti. A seguire il tradizionale concerto con le corali giovanili del territorio, “i centri di ascolto”, la “spiritualità della strada”, il canto della “Ciara Stea” per le

Bambini e genitori evocano la famiglia del bambin Gesù Sono stati i bambini del 1° anno di catechismo a dar vita alla bella recita di Natale organizzata con l’aiuto delle catechiste Rosangela, Marica, Elisa, nel pomeriggio del giorno di San Stefano. Rappresentazione molto bella che attraverso musiche arricchite da scenografie natalizie, abbellite dagli effetti luminosi con giochi di luci e dalla preparazione dei bambini ha soddisfatto i presenti. La rappresentazione è stata deliziata dall’arrivo della cometa, dalla presenza della semplice famiglia di Nazarteh intenta nei lavori quotidiani, agli antichi mestieri rappresentati dai genitori in costume e l’arrivo dei Magi che hanno portato i doni dell’incenso oro e mirra. Molto apprezzata è stata la canzone “La famiglia di Gesù” interpretata dai bambini e “letta” con i gesti dai sordomuti. Bertilla Ceccato

Simionato F.lli s.r.l. BRICO FAI DA TE tutti gli articoli per il tempo libero e il fai da te

Sede Legale a Amm.va: 30036 S. Maria di Sala (VE) Via Noalese, 38/B Tel. (041) 5760642 - Fax. (041) 5760048 e-mail: costruzioni@simionato.net

Simionato F.lli s.r.l.

La casa delle fiabe e il giardino incantato

compagnia di giovani attori che grazie ad un meraviglioso allestimento ed a una magistrale interpretazione ha saputo coinvolgere i bambini e i genitori facendoli diventare parte attiva della fiaba, trasportando tutti in un mondo magico e fuori dal tempo … ed ora non ci resta che continuare a sognare con la prossima fiaba. Caterina Padolazza Presidente della Pro Loco

vie del paese, l’allestimento in Chiesa del presepio con delle “pietre” dipinte dalle famiglie, hanno accompagnato la comunità a vivere con impegno e devozione la solennità del Natale. L’Epifania, che tutte le feste porta via, ha concluso le festività natalizie con la grande “piroea paroea” accompagnata dallo spettacolo pirotecnico, dalla tradizionale tombola e l’arrivo della Befana che ha regalato le calze a tutti i presenti. A conclusione della festa la tradizionale cena con menu’ tipico veneto. La comunità di Sant’Angelo ringrazia il parroco don Pietro e quanti hanno lavorato per rendere belle queste giornate comunitarie e da appuntamento alle prossime iniziative.

certificato n.432

• Compravendite immobiliari • Materiali per l’edilizia • Costruzioni civili ed industriali • Pavimenti e rivestimenti

Presso il Centro Commerciale PRISMA a Caselle di Santa Maria di Sala - Loc. Madonna Mora Tel. (041) 5730377-5730323 - brico center (041) 5731405

Il successo di una manifestazione dipende da tre elementi fondamentali: il tipo di argomento che si vuole promuovere, il target di pubblico a cui ci si vuole rivolgere e per ultimo, ma non meno importante, la professionalità con cui la stessa viene realizzata. Questi tre elementi, uniti in una perfetta simbiosi, hanno contribuito anche quest’anno al successo de “La Casa delle Fiabe e il Giardino Incantato”, promossa e organizzata dalla Pro Loco di Santa Maria di Sala. La manifestazione, giunta quest’anno alla terza edizione, si trovava di fronte al difficile compito di dimostrare la sua maturità e la sua capacità di attrarre il giovane pubblico. E non ha deluso le aspettative. Ancora una volta l’argomento proposto ha colto pienamente quelli che sono i gusti degli ospiti: da notare, non solo bambini, ma anche genitori e nonni. Sono state più di tremila infatti le persone che hanno compiuto il percorso all’interno delle sale di Villa Farsetti, trasformate per l’occasione nel magico mondo di Alice. Un plauso va alla

Sant’Angelo ha celebrato il Natale

Giancarlo Zamengo

4.000 mq di articoli regalo, cartoleria, casalinghi, giocattoli, articoli da campeggio.

7

Esposizione: 30036 S. Maria di Sala (VE) Via Noalese, 38 Tel./Fax (041) 48.77.77 e-mail: info@simionato.net

certificato n.432

Linea Legno Arredamenti - Sede e Laboratorio: Via Noalese, 141/A - S. Maria di Sala (Ve) Tel. 041 486345 - Fax 041 486504 Linea Legno Interni - Negozio: Via Roma, 9 - Albignasego (Pd) Tel. 049 710685


8

Il presepio di sabbia Aiutiamo la scuola L’attuazione delle collaborazioni tra parrocchie, raccomandata dal vescovo di Treviso per tutta la diocesi, tra S. Maria di Sala e Veternigo è realtà. La dimostrazione è stata data domenica 8 Gennaio 2012: l’Associazione NOI di Veternigo, con la collaborazione di quella di S. Maria di Sala, ha organizzato una trasferta a Jesolo per visitare la 10a edizione di Jesolo Sand Nativity, un presepio di sabbia scolpito dai più grandi artisti internazionali.. Ben due pullman di salesi sono partiti alla volta di Jesolo dove, nella tensostruttura di Piazza Marconi, hanno potuto vedere un presepio molto originale: tutta l’ambientazione e le statue a grandezza reale scolpite sulla sabbia. Inutile dire che c’erano molti visitatori e quindi anche i salesi hanno dovuto fare la coda prima di entrare. Ma le meravigliose scene hanno

saputo stupire per magia, arte e realizzazione. Un presepe di sabbia realizzato sotto la direzione artistica di Richard Varano, su un’area espositiva di 470 mq. Per realizzare il presepe di sabbia sono state utilizzate circa 1500 tonnellate di sabbia. Un evento quello di Nativity Sand Jesolo che ha anche una finalità benefica. Infatti ogni anno, grazie all’innata generosità dei visitatori, la manifestazione raccoglie migliaia di Euro che vengono destinati a numerose associazioni benefiche. La bellissima giornata di sole ha permesso una passeggiata in riva al mare per ammirare una grande mongolfiera. Vista l’esperienza positiva ci si augura che le collaborazioni aumentino sia per qualificare le attività sia per eliminare il campanilismo. Bertilla Ceccato

La passione di Renato Brazzolotto Renato Brazzolotto ci ha scritto, alla fine di dicembre, una lunga testimonianza della sua passione per il presepe, tramandata da suo papà e accompagnata anche da molte foto che documentano le varie scene. Per mancanza di spazio siamo obbligati a sintetizzare la lettera con la promessa che andremo a trovarlo e faremo insieme una bella chiacchierata in maniera da coinvolgere, con la sua esperienza, molti giovani. Senza dubbio sarà un incontro

molto interessante perchè il signor Renato avrà molte cose da suggerirci e, magari, qualche segreto da svelarci.

9

La corrispondenza dei lettori A proposito di “Raglio d’asino”

L’opuscolo l’ho ricevuto e, tra le cose, viene evidenziato un aumento dell’addizionale comunale IRPEF del 75%. A pagina quattro c’è l’intervista all’Assessore al Bilancio che CONFERMA L’AUMENTO DELL’ADDIZIONALE IRPEF e mette pure in evidenza una perdita di euro 155.358,46 arginata grazie “all’uscita dallo SWAP”. Complimenti per la perdita equivalente al valore commerciare di un buon appartamento da dare, magari, ad una famiglia bisognosa. In conclusione quanto riportato dall’opuscolo SU QUESTO TEMA è giusto e, credo sia doverosa, una rettifica nel prossimo numero. Grazie. Scattolin Massimiliano È cominciato un nuovo anno che si preannuncia per il Comitato genitori pieno di attività e speriamo anche di soddisfazioni. Soddisfazioni già arrivate con le elezioni dello scorso novembre e l’ingresso nel nuovo direttivo, composto, lo ricordiamo, da genitori in rappresentanza di tutti i plessi scolastici, di nuovi papà e mamme impegnati a favore delle nostre scuole. La squadra si è così rafforzata, e come si sa, in più si è più si fa! Con l’anno nuovo sono partiti anche due progetti, finanziati dal Comitato, che abbiamo proposto all’istituto “Cordenons” e che sono stati da questo adottati. Il primo riguarda una serie di incontri tenuti da un ortodonzista infantile, il quale spiega ai bambini l’importanza dell’igiene orale, con l’ausilio di un semplice ma efficace cartone animato. L’iniziativa vede coinvolte finora 23 classi della scuola primaria, ma altre potranno aggiungersi. Il secondo progetto proposto consentirà ai ragazzi delle due classi quarte di S. Maria di Sala di partecipare a degli incontri, tenuti in orario scolastico dalla dott. ssa Gioia Fiammetta, pedagogista e educatrice professionale, riguardanti l’educazione emotiva negli adolescenti. Auspichiamo che entrambe le iniziative trovino il gradimento di studenti ed insegnanti, in modo

da poterli riproporre in futuro. Abbiamo poi dato inizio ai lavori che porteranno al totale rinnovo della biblioteca scolastica della scuola “Gardan” di Caselle. Un nuovo pavimento é già stato posato, e presto arriveranno anche i nuovi arredi per dare finalmente ai bambini un ambiente adeguato. Certo lo sforzo economico è impegnativo, così, per raccogliere una parte dei fondi necessari, lo scorso 6 gennaio i genitori del Comitato e della locale scuola dell’infanzia hanno organizzato una vendita di arance siciliane. Complice la splendida giornata di sole il risultato è stato ottimo. Approfittiamo quindi per ringraziare quanti hanno acquistato la frutta dimostrando di aver capito il vero senso di quest’iniziativa e contribuendo con generosità. Crediamo che queste tre iniziative descrivano meglio di tante parole cosa voglia essere il Comitato genitori: un insieme di persone volenterose che, pur in presenza di molte difficoltà ed ostacoli, vuole collaborare con la scuola ed i suoi insegnanti, per arricchirla e migliorarne l’offerta formativa. Per il futuro abbiamo in cantiere altri progetti ambiziosi, ma lo spazio è tiranno, perciò speriamo di poterli illustrare in altre occasioni. Un saluto a tutti e buon 2012.

Giriamo, quindi, le richieste del nostro gentile lettore all’assessore Vanzetto. “Ringrazio il Sig. Massimiliano perché la sua lettera conferma il giudizio dato dal Sindaco sulle finalità disinformative della pubblicazione in parola e poi perché mi da modo di intervenire ancora una volta su due argomenti molto delicati che evidentemente non sono riuscito a spiegare adeguatamente.

Aumento dell’addizionale IRPEF. Una delle sanzioni applicate nel 2008 ai comuni non rispettosi del Patto di Stabilità 2007 era l’aumento della addizionale comunale IRPEF di tre punti (il nostro Comune ha sforato il Patto di Stabilità negli anni 2006 e 2007 proprio per scelta degli estensori dell’opuscoletto citato). L’attuale Amministrazione, quindi, ha dovuto aumentare l’addizionale dallo 0,4% allo 0,7%. In ogni caso, comunque, la situazione delle finanze comunali già nel 2007 non avrebbe lasciato scelta a nessuno (la stessa precedente amministrazione -Zamengo, Margherita, Lega- nel bilancio pluriennale 2007-2009 aveva previsto un aumento di 2 punti nel 2008 e 3 punti nel 2009 della addizionale proprio perché non riusciva più a chiudere i bilanci). Negli ultimi anni, infatti, le spese correnti erano state finanziate con una quota crescente di oneri di urbanizzazione ( 600 mila euro nel 2007). Come si sarebbe potuto continuare ad onorare gli impegni gravosissimi derivanti dall’aumento del debito del 28,7% fra il 2002 ed il 2006 e dagli interessi correlati al contratto SWAP, impegni assunti sempre dagli estensori dell’opuscoletto, e mantenere il livello dei servizi in presenza di crescenti

Lavorazione ferro battuto Carpenteria leggera Serramenti in alluminio UNI EN ISO 9001:2008 CERTIFICATO N. 5955/0

SWAP Il 24 dicembre 2004 il Comune aveva stipulato un contratto di Collar SWAP per un ammontare, al primo gennaio 2005 di euro 13.639.701 trasformando così in tasso variabile il tasso fisso medio del 5,62% dei mutui in essere. In buona sostanza il Comune aveva venduto alla banca fino al 2011 un tasso fisso del 5,62% ed aveva comperato un tasso variabile che variava da un minimo del 5,45% (floor) ad un massimo del 9,55% (Cap). Si vede quindi come il contratto fosse fortemente sbilanciato a favore della banca perché fino al 2011 il guadagno massimo possibile per il Comune poteva essere dello 0,17% (5,62% – 5,45%) mentre la perdita massima possibile poteva essere del 3,93% (9,55% – 5,62%). Nel contempo i flussi collegati ai tassi attesi dal 2012 al 2024 apparivano molto aleatori vista la scadenza prolungata nel tempo. Negli anni 2004-2006 i tassi sono stati particolarmente bassi ed il Comune ha guadagnato complessivamente 154.242 euro, ma quando dalla metà del 2006 la curva dei tassi ha iniziato a salire le cose sono cambiate e dal 2006 al 2008 il Comune ha pagato 316.422 euro. Come si vede è stata una operazione molto azzardata ed inopportuna che poteva costare al Comune molto ma molto di più. La stessa Corte dei Conti che ha preso in esame tutta la vicenda ha scritto nella sua deliberazione del 7 maggio 2009: “l’operazione, contrariamente a quanto prescritto dalla

Gottardo Dino

Patenti A-B-C-D-E-K - SpecialI “Patentino” Ciclomotori

Via Lissa 124 - Mestre 30174 (Ve) Tel. 041 487010 Fax 041 5760217 Cell. +39 335 7053828 E-mail: impresabarizzasas@gmail.com

tagli dei trasferimenti statali ed il crollo degli oneri di urbanizzazione passati da oltre un milione di euro del periodo 2002-2007 agli attuali 550mila?

Via dei Larici, 2 - S. Maria di Sala (VE) Tel. e Fax 041.487417

Via Gramsci, 45/b - 30035 MIRANO (VE) Tel. 041.5731656 - Fax 041.5725404 - Email: autoscuolamirano@virgilio.it

Via Rugoletto, 49 Veternigo di S. Maria di Sala (VE) Tel. e Fax. (041) 5780374

Le tabelle pubblicate in febbraio 2009 su Gente Salese

normativa, non assolveva a una funzione di copertura, quanto piuttosto a finalità speculative..” Per uscire dal contratto bisognava pagare una penale (Mark to Market) che andava da 350.000 a 613.000 euro (cfr tabella). Il pericolo era tale che ad aprile 2008 il Cons. Ragazzo Gabriele (uno degli estensori dell’opuscolo di Natale assieme agli assuntori dello SWAP) chiedeva al Consiglio Comunale di assumere un mutuo di 700 mila euro per uscire anticipatamente dal contratto di Collar SWAP. Operazione respinta dalla maggioranza perché illegittima (la P.A. non può contrarre un debito per pagarne uno già in essere) ed inopportuna perché andava a consolidare una perdita di 550.000 euro. L’Assessorato si è fatto, quindi, responsabilmente carico di gestire con attenzione l’operazione ed appena i tassi sono scesi è uscito dal contratto consolidando una perdita di 153.476 euro ma anche liberando il Comune da un rischio indebito che, come abbiamo visto, poteva essere molto costoso. Sempre la Corte dei Conti dà atto che: “ l’operazione è stata estinta in un favorevole contesto di mercato, seguendo prassi virtuose e senza esborsi (Mark to Market) a carico dell’Ente. Spero di aver fatto chiarezza affinché ognuno possa giudicare se ha maggiore responsabilità chi ha rotto un bel vaso o chi ha cercato, poi, di ricomporne, come meglio poteva, i cocci.” Giovanni Vanzetto Assessore al Bilancio

SO.GE.di.CO. Srl casette in legno - gazebi - pergolati box e coperture per auto

tutto su misura

Via Cainazzi 33/A :: Veternigo di S. Maria di Sala Ve Tel./Fax 041 5781316 :: Cell. 339 2834682 larredogiardino@libero.it :: www.larredogiardino.it

IMPIANTI E Costruzioni Generali Sede Legale: ZELARINO 30174 (VE) Tel. 041.5461109 Fax. 041.5461114


10

Ciclismo: l’FPT si presenta

Labron Verrà ristampata una nuova edizione di “LABRON” il libro scritto da Claudio Gregori, dedicato al nostro campione Veneziano Toni Bevilacqua con un’aggiunta di pagine inedite dedicate alle gesta di altri atleti Salesi. Dopo la prima edizione di 5000 copie distribuite in tutto il mondo, con la storia e le imprese del campione di Sant’Angelo, ora verrà stampata la nuova edizione con le imprese di Mario Vallotto, il campione Olimpico del quartetto del ‘60 a Roma, scomparso il 22 aprile del 1966 in seguito ad una grave malattia, e che ”ora riposaha scritto Gregori- nella sua culla materna nel cimitero di Sant’Angelo, a fianco di Toni”. Toni e Mario sono un pezzo di storia delle due ruote, sembra che ancora oggi pedalino assieme, la grazia e lo stile di Mario e la grinta e l’irruenza del Labron (soprannome affibbiato da Gianni Brera).

Nello splendido scenario di villa Farsetti l’azienda Salese toglie i veli in vista della nuova stagione: crescono ancora i numeri per l’unione ciclistica FPT, le nuove adesioni, soprattutto all’interno dell’azienda, portano ad oltre 50 iscritti. In campo agonistico arrivano nuovi e già affermati biker ad incorniciare una stagione; i gradi di capitano spettano all’atleta di Musile di Piave G.Franco Mariuzzo, vero leader, una stagione appena conclusa con oltre 30 successi e la certezza di essere già protagonista in questo avvio di

SD

stagione, eccolo infatti accendere già la prima candelina stagionale con il successo a Casarsa della Delizia. Ma i nuovi non staranno a guardare: dal Polesine arriva un giovane di belle speranze, G.Luca Giraldin, studente modello all’ ultimo anno e poi a “tutto pedali”, anche Simion e Spolaor andranno ad affiancare i confermati Lazzaro e Kogler autori di una stagione maiuscola. Tra gli escursionisti cresce la voglia di essere leader, anche in campo organizzativo. Confermata a Mirano la classica Pedalata Ecologica in occasione della festa dello sport, un’altra

novità sarà pure l’organizzazione di una manifestazione promozionale dedicata ai giovanissimi. Il “fiore all’occhiello” sarà il 14 Ottobre, il 6° trofeo FPT ospiti dell’azienda, che nell’occasione aprirà i cancelli alla consolidata prova del trofeo d’Autunno, divenuto nel triveneto un punto di riferimento per sportivi delle ruote grasse, confermando il supporto tecnico all’anziano circuito. Dopo le foto del gruppo, il trasferimento nella sala Cedraie per presentare il calendario e i programmi della società, dove il primario impegno e obbiettivo

Ma ancora oggi a raccontare e testimoniare la loro carriera ciclistica troviamo i fratelli Sabbadin, Alfredo vincitore di tappe al giro e classiche, Arturo, poche vittorie ma un tricolore, conquistato nel ‘61 nella Coppa Bernocchi, per rimanere nella storia (il battuto era Pambianco), entrambi nati a Caltana nel 36 e 39. Non per ultimo Attilio Benfatto, nato a Caselle nel ‘43, vincitore di 2 tappe al giro, 5 titoli tricolori su pista, e bronzo ai mondiali, sempre nella sua specialità: il mezzofondo.Ma le loro gesta atletiche saranno ampiamente descritte nella nuova edizione del Labron, oltre una ventina di pagine, foto inedite, con storia di vita ordinaria, come quella a ricordo di nonna Adua, la mammina dei giovani ciclisti di Veternigo. Da alcuni anni viene ricordata con una classica del ciclismo giovanile, tra le protagoniste in evidenza la campionessa del mondo junior, Ros-

rimane il trofeo d’Autunno firmato FPT industrie, presentato il direttivo aziendale con il presidente Zorzetto, il vice Piccolo, i consiglieri Fattoretto, Paolino, Barzazzi, Michielotto. La regia rimane sempre quella dell’inossidabile Antonello, con la benedizione di S.Gabriele Piccolo che dall’alto intercede per un gruppo sportivo e un’azienda leader in tutti i settori. Confermati i supporti tecnici della Due Emme di Noale di G.Franco Massarotto e la cicli Olympia diretta da Marino Pizzo. L. M.

sella Calovi, storie inedite. Verranno presentate in villa Farsetti, ospiti dell’amministrazione Comunale, il 24 maggio, in occasione della tappa del giro d’Italia con arrivo a Vedelago (TV); saranno presenti alcuni grandi campioni capeggiati da Francesco Moser, l’associazione glorie del ciclismo Triveneto, lo staff della Gazzetta dello Sport, e poi permettetemi, l’artefice di tutto: Bruno Carraro, il vulcanico sportivo delle due ruote, vice pres. del

Museo Internazionale della Madonna del Ghisallo, la patrona di tutti i ciclisti. La stella di Cavaliere della Repubblica di Bruno Carraro brillerà, consapevoli che a Santa Maria di Sala una pagina di storia del ciclismo spetta pure a Lui. Grazie Bruno per ricordare un passato che ancora oggi rimane un esempio di vita e di sport per tutti gli sportivi. Luciano Martellozzo

Nella foto in alto a sinistra la foto di Bevilacqua e Bobet; in quella di destra il quartetto con Vallotto. In basso da sinistra in sequenza: Attilio Benfatto, Alfredo Sabbadin e Arturo Sabbadin

CONSULENZA TECNICA E FORMAZIONE LAVORO di Stefano Dall’Ara

SICUREZZA - FORMAZIONE - IGIENE - QUALITÀ Per i nuovi clienti CHECK UP GRATUITO in azienda, per valutare assieme la situazione relativa agli obblighi imposti dalla normativa vigente in ambito di sicurezza sul lavoro o igiene degli alimenti haccp.

Via Dante, 33 VETERNIGO di S. Maria di Sala (VE) sicurezza.dallara@gmail.com - Mobile: 3485936244

tappeti - serbini - tovaglie e altre idee per voi per cucina, bagno, salotto, camera, bimbo, ingresso orari: 9-12 / 14-18:30 da lunedì a venerdì - sabato solo su appuntamento Casa Service srl via Cavin Caselle 19, 30030 Caltana di S. Maria di Sala (VE) tel. 0415730544 - email: casaoutlet.tappeti@gmail.com - www.casa-service.it

11

PRATICHE AUTO E AMMINISTRATIVE MEDICO IN SEDE PER RINNOVI O DUPLICATI PATENTI ACCETTAZIONE AUTENTICHE DI FIRMA PER TRASFERIMENTI DI PROPRIETÀ

Via Caltana, 175/A - Caselle Tel. 041 5731255 presso Centro Commerciale TOM

ASSICURAZIONI - RISCOSSIONE BOLLI AUTO Dal lunedì al venerdì: 8.30-12.30 e 15.30-19.30 / sabato: 9.30 – 12.30 Via Cavin di Sala, 65 – 30036 S. Maria di Sala (VE) Tel. 041/487453 – Tel/Fax 041/487871 – E-mail: agenzia.ducale@libero.it


12

Vola

IL VOLLEY SANT’ANGELO

Solo qualche settimana fa veniva dato l’addio al 2011 e si salutava il nuovo anno. Ma quella passata è stata certo una stagione da ricordare per il G.S. S.Angelo ASD Pallavolo e Beach Volley. Gli atleti del Sant’Angelo sono stati protagonisti di grandi vittorie nelle tante sfide che la scorsa stagione sportiva ha riservato loro e i risultati raggiunti sono frutto di costanza ed impegno. Per citare alcuni obiettivi centrati dalle squadre: il primo posto nel proprio girone e la qualificazione al campionato di Prima Divisione Femminile per la stagione 2011-2012, la massima categoria a livello provinciale, raggiunta dalle ragazze della squadra allenata da Martina De Liberali. Notevole anche il risultato riportato dai ragazzi dell’Under 12 misto che, vincendo ogni partita, si sono classificati secondi per differenza set. E sempre parlando di vittorie, a questa squadra vanno affiancati tre giovani dell’Under 14 Maschile, che sono arrivati al podio ottenendo un buon terzo posto al torneo internazionale di Beach Volley, svoltosi lo scorso luglio a Bibione, a cui hanno partecipato anche oltre trenta altri giovani atleti

Trofeo Internazionale Beach Volley Categoria Under 14 Maschile 3° classificati: Davide Favero, Daniele Carraro, Thomas Barizza

PRIMA DIVISIONE FEMMINIE: Giulia Eleonora Rocco, Daniela Gottardello, Sara De Gasperi, Luana Collodel, Sara Campello, Alessia Gomirato, Katia Boesso, Elena Huskova, Giada Bertoldo, Elisa Tonin, Luisa Moro, Melania Tanduo, Elena Nicoletti, Giulia Boldrin, Valentina Zara. 1° Allenatore: Martina De Liberali, 2° allenatore: Elisa De Liberali, Dirigente e Presidente: Basilio Tiso

della società . E per quest’anno? L’inizio di stagione lascia sperare grandi risultati, con la brillante qualificazione all’Eccellenza

dell’Under 14 Femminile, un traguardo importante della pallavolo provinciale. Proprio l’Under 14 Femminile è interessata dal progetto “Uniti nello

Sport”, che consiste in una collaborazione nata nel 2010 tra G.S. S.Angelo ASD e asd Alba con l’intento di dare alle atlete spazio per crescere nella pallavolo. Ecco quindi un breve riepilogo dei traguardi dell’anno appena finito e i migliori auspici per la stagione in corso, perché lo sport è fatto di tanti sacrifici ma anche di altrettante soddisfazioni e risultati. Elisa Carraro

In Villa Farsetti premiati i migliori Karateki veneti Domenica 29 gennaio 2012 nella sala del teatro di Villa Farsetti a Santa Maria di Sala, il Centro Karate Interstile di Santa Maria di Sala ha organizzato per il secondo anno consecutivo, in collaborazione con il Comune di Santa Maria di Sala e la Libertas settore Karate Regiona-

le, le premiazioni dei migliori atleti veneti di karate che hanno partecipato alla finale Nazionale Libertas di Karate, svoltasi a Jesolo nel 2011. A fare gli onori di casa il presidente del centro Karate Interstile Lucia Gottardo e il Direttore Tecnico M°

Renzo Paganin. Presenti i massimi esponenti del settore Nazionale della Libertas, oltre ai delegati Regionali e Provinciali. Per l’amministrazione comunale c’era il sindaco Paolo Bertoldo, l’assessore allo Sport Giuseppe Sambati e l’assessore ai Servizi Sociali Primo Bertoldo. La sala del teatro era gremita con con oltre 300 persone tra atleti , insegnanti tecnici e accompagnatori  di Karate in rappresentanza delle

varie società del Veneto. Il tutto si è svolto nella piena armonia e festosità di questa giornata dedicata allo sport Veneto , con un banchetto finale. Tra i premiati del Centro Karate Interstile ha ricevuto il diploma Nazionale per essersi qualificato primo nella specialità del Kata (Forma) l’allenatore Salvatori Groppo Stefano assieme al suo Maestro Renzo Paganin.

telefono: 041 5780158 fax: 041 5780668 email: info@bortolato.eu web: www.bortolato.eu

Via Cavin Caselle 191 - Caselle di S. Maria di Sala (Ve) - Cell. 328 6599022 P.IVA 04012410272 - SI RICEVE PER APPUNTAMENTO

BORTOLATO s.a.s. di Bortolato Onorino & C. via Rugoletto, 37 - 30036 Veternigo di S. Maria di Sala (VE)

13

Intervista al nuovo presidente Francesco Quargentan degli amatori di Veternigo

Ambizioni e difficoltà del San Bastian

Il 2011 è andato in archivio ed è tempo di bilanci anche per il San Bastian, la realtà calcistica amatoriale di Veternigo, presente da diciotto anni sulla scena sportiva. Da giugno la società è presieduta da Francesco Quargentan e annovera tra le sue fila 46 tesserati, di cui ben il 70% provenienti dal territorio di Santa Maria di Sala, suddivisi in due squadre: gli amatori del calcio a 11, che giocano nella Lega Uisp Venezia e gli Over del calcio a 5, che giocano nel campionato di Eccellenza della Lega Csi. I risultati finora sono stati più che positivi. Gli amatori C11 comandano il proprio girone di qualificazione ai playoff con pieno merito e gli Over del C5 assaporano la zona playoff. Un risultato sorprendente, se si pensa all’età media molto giovane delle squadre avversarie. Tuttavia, il 2011 non è stato un anno di sole gioie per la società. In estate, dopo la nascita dell’A.S.D. Graticolato, sono sorti problemi del tutto inaspettati che hanno causato diversi motivi di incomprensione tra questa piccola realtà locale e il Graticolato Academy, gestore degli impianti sportivi di Veternigo, tanto da costringere gli atleti del San Bastian, dopo 18 anni di permanenza a Veternigo, ad “emigrare” a Santa Maria di Sala, nell’impianto gestito dalla Salese Calcio, che ha condiviso il loro progetto e li ha accolti a braccia aperte, fornendo loro spazi e servizi adeguati. I veri problemi, però, sono sorti per l’utilizzo del campo di Veternigo in occasione delle partite casalinghe. Perchè presidente? “Attualmente giochiamo le nostre gare ufficiali a Veternigo, frazione che ci ha visti nascere e crescere quando ancora eravamo parte integrante dell’allora G.S. Veternigo. Tuttavia, quest’anno, la nascita dell’A.S.D. Graticolato e del Graticolato Academy ha fatto vacillare quella che finora era stata una sorta di certezza. Quattro anni fa abbiamo investito e contribuito economicamente alla costruzione dell’impianto di illuminazione del campo principale di Veterni-

go, adoperandoci con considerevole sforzo da parte dei nostri tesserati per poter giocare in orario serale, visto che la domenica mattina l’utilizzo era precluso al settore giovanile. Non abbiamo mai creato problemi anche perchè sappiamo l’importanza che riveste il settore giovanile, avendo anche noi i figli che vi partecipano. Questa certezza ormai sembra svanire nonostante siamo sempre stati puntuali a contribuire nelle spese di gestione dell’uso del campo e delle bollette con chi gestisce l’impianto”. Perchè dice questo? “Improvvisamente, gli amatori dell’A.C. San Bastian a.s.d. di Veternigo non sembrano più essere graditi dai gestori: i costi per l’utilizzo dell’impianto sono cresciuti a dismisura forse per indurci a lasciare l’impianto”. Come avete risolto il problema ? “Dobbiamo ringraziare l’Amministrazione Comunale che, interpellata a proposito, ha preso a cuore il problema e alla fine ci ha autorizzatoi a continuare la nostra attività sportiva nella nostra frazione, a prezzi congrui”. Sembrava una scelta che strideva i denti rispetto alla vostra identità “ Lo spirito amatoriale che ci contraddistingue da 18 anni, ci consente di raggiungere i nostri obiettivi sportivi con la massima serenità e divertimento, raccogliendo risultati entusiasmanti recuperando quei ragazzi che avevano ancora voglia di giocare ma che per svariati motivi avevano appeso le scarpe al chiodo. Inoltre, anche i nuovi residenti, che amano questo sport, hanno potuto godere di questa opportunità”. Quali sono gli obiettivi futuri ?” “Gli obiettivi principalmente sono tre: 1-Continuare a giocare con lo spirito che ci ha contraddistinto in questi anni; 2- raggiungere i massimi livelli possibili pur amatoriali; 3- continuare a giocare nell’impianto sportivo di Veternigo in cui siamo nati e cresciuti”. Perchè si dice preoccupato?”

Macelleria GALLO PLINIO Qu a l i t à co n v e n i e n z a e t rad i z ione offe rte sp ec i ali o g n i m ese

S. Maria di Sala (VE) Via Cavin di Sala, 34-36 Tel. 041.486005

Il presidente Francesco Quargentan

“In questi giorni nel territorio gira un foglio rosa dal titolo “La Gazzetta del Graticolato” con un’intervista al VicePresidente degli Amatori Graticolato. Molte persone ci hanno chiesto come mai non siamo presenti nella foto pubblicata, non vedendoci. Ed è stato comprensibilmente difficile spiegare loro che gli Amatori Graticolato non sono gli amatori del San Bastian. Gli amatori del Graticolato sono un’altra realtà proveniente da fuori paese, in effetti, si tratta degli ex “Amatori Noale” (poi Acqua e Sapone Noale e New Team Noale), che ora è stata assorbita dal Graticolato e che ha costituito questo suo nuovo polo amatoriale con gli stessi atleti in gran parte non residenti nel Salese. È una squadra che noi conosciamo bene, giocando nel nostro stesso

campionato, e abbiamo avuto il piacere di sfidarla, sportivamente parlando, in diverse occasioni. Sia chiaro, a noi non dispiace che abbiano trovato casa a Veternigo purché ciò non pregiudichi la nostra presenza dignitosa, in quella che per noi fin dalla nascita abbiamo definito con orgoglio la “nostra casa” e per essa ci siamo sempre impegnati”. Quindi ? “Quindi ci aspettiamo il definitivo riconoscimento da parte dell’A.S.D. Graticolato e del Graticolato Academy, lasciando alle spalle antichi e infondati rancori. Auspichiamo che il direttivo del Graticolato Academy possa tener conto delle nostre esigenze invitandoci ad un tavolo di confronto che finora non c’è stato, probabilmente perché, chi gestisce, fondamentalmente non è del territorio e non ne conosce gli equilibri. Auspichiamo il sostegno dell’Amministrazione Comunale anche nel prossimo futuro, anche se ci sono le, elezioni comunali. Cogliamo l’occasione per ringraziare il Sindaco Paolo Bertoldo e la sua Amministrazione che si sono adoperati per risolvere le difficoltà in cui ci siamo trovati, aggiungendo un altro carico inaspettato a problemi giornalieri sicuramente più importanti di questo. Un ringraziamento anche all’A.S.D. Salese Calcio che ci sta sostenendo”.

— Leo si è smarrito —

A Veternigo di S. Maria di Sala è stato smarrito LEO un cagnolino di media taglia, marrone, pelo corto e lucido. Si offre ricompensa per il suo ritrovamento. Contattare Filippo al numero 3395441996 Grazie in anticipo!

F.B.F. Impianti s.r.l. CONDIZIONAMENTO RISCALDAMENTO IMPIANTI ELETTRICI Santa Maria di Sala (VE) Tel. 041486081 - Fax. 041 486928

Via L. Einaudi, 2/b 30030 Caltana di S.M. di Sala (VE) tel. e fax 0415732037 Via Cici 17/2 30038 Spinea (VE) tel. 041997271 fax 041995550 email: chinellato.favaretto@libero.it


Anna, una giovane donna che vedo da alcuni mesi, è cresciuta con una nonna schizofrenica, con una madre più preoccupata di Dio che dei figli, con un padre poco presente. È passata da un tentativo di stupro, alla bulimia, alla fobia di non essere presentabile, fino a costruirsi un mondo fantastico in cui qualcuno l’avrebbe ricompensata di tutte le sue sofferenze. Nell’incontro del 12 dicembre le chiesi se avesse mai pensato di scrivere la sua storia perché spesso mi ero ritrovata ad ascoltare con piacere il fluire affascinante della sua narrazione. Anna rispose che mai avrebbe potuto scrivere pensando che gli altri potevano leggere di lei. Passammo il resto della seduta parlando della sua impossibilità a mostrarsi. Nell’incontro successivo, mentre stava uscendo, dopo avermi fatto gli auguri per il Natale, mi diede una piccola busta dicendomi – “Questo è per lei”. Nella busta c’era un foglio scritto a mano: è stato il più bel regalo che avesse potuto farmi. Leggete. Era il 12 dicembre e il cielo non prometteva niente di buono, ma non sempre le cose sono come sembrano. Prima di uscire dallo studio ho fatto una cosa strana che non avevo mai fatto prima: mi sono voltata per controllare di non aver dimenticato niente e mi sono domandata a voce alta: “Ho lasciato qualcosa? No”. Era vero, ma solo in parte. Non avevo lasciato qualcosa dietro di me. Avevo lasciato qualcuno. Seduta su quella sedia ho visto la vecchia Anna guardarmi, la Anna che si odia, quella che soffoca le sue emozioni nel cibo, che si picchia per punirsi, che si umilia, che si uccide lentamente giorno dopo giorno perché vivere significa sempre e per forza far male a qualcuno. Era lì e mi guardava, e per quanto assurdo possa sembrare, aveva il volto di una bambina felice, pronta a lasciarmi andare. Aveva il volto di tutte le cose belle e di tutti i momenti gioiosi. Aveva gli occhi che si erano illuminati quando i miei genitori mi avevano regalato le prime scarpe di vernice nera, cantava “Basta un poco di zucchero” come la prima volta che mia mamma mi aveva portata al cinema a vedere Mary Poppins, noi due da sole, ed eravamo tornate a casa a piedi ballando e cantando per la strada; aveva le mani che stringevo attorno a mio papà quando mi portava a scuola in vespa, aveva i piedi che correvano d’estate lungo la spiaggia,

aveva i sogni e le speranze che non vedevo più da tanto tempo. Da troppo tempo. Quella bambina mi diceva che potevo andare, che avrebbe custodito lei tutto quello che era stato, che potevo lasciarlo lì al sicuro perché non avrebbe più avuto alcun potere su di me. Quel corpo che avevo portato a spasso per anni come un peso maledetto agganciato all’anima, quel corpo veniva con me, quel corpo ero io. Ero io che uscivo da quello studio piangendo e respirando. Godendomi il caldo delle lacrime che scorrevano e quel buon sapore salato in bocca che si confondeva con quello della pioggia fredda che scendeva lentamente. Che gioia sentire, semplicemente sentire, semplicemente vivere, semplicemente esserci. Buon Natale Grazie per esserci. Anna.

viaggiare

a cura di Mario Garippo

Interventi in materia, di patente, certificato di abilitazione professionale, idoneità alla guida dei ciclomotori - art.116. È stato modificato il comma 11bis dell’art.116 C.d.S. al fine di integrare il programma dei corsi di preparazione al conseguimento del certificato di idoneità alla guida di ciclomotori organizzati dalle autoscuole, o dalle istituzioni statali e non statali di istruzione secondaria, il quale dovrà prevedere una lezione teorica di almeno un’ora, volta all’acquisizione di elementari conoscenze sul funzionamento dei ciclomotori in caso di emergenza. Inoltre, ai fini del conseguimento del certificato, gli aspiranti che hanno superato la prova di verifica espletata da un funzionario operatore del dipartimento dei trasporti terrestri e dall’operatore responsabile della gestione dei corsi, dovranno, previa idonea attività di formazione, superare una prova pratica di guida del ciclomotore.

Interventi in materia di limitazione nella guida – art. 117. La modifica apportata al comma 2-bis dell’art. 117 del C.d.S. definisce nuovi limiti di potenza per i veicoli di cui è permessa la guida ai neopatentati nel primo anno successivo al conseguimento della patente categoria B. La nuova definizione mira a contemperare la finalità di garanzia della sicurezza con quella di evitare restrizioni eccessive e non motivate. In sostanza i titolari di patente di guida di categoria B non possono guidare, per il primo anno dal rilascio, autoveicoli aventi una potenza specifica, riferita alla tara, superiore a 55kW/t. Per gli stessi titolari, qualora si trovino alla guida veicoli di categoria M1 (autovetture), si applica un ulteriore limite di potenza massima pari a 70kW.

lau ree anz

ye ars

iani

Interventi in materia di conversioni di patenti di guida rilasciate da stati esteri – art.136 Con la modifica del comma 6 dell’art.136 C.d.S. e l’introduzione del 6-bis si sono nettamente separate le due ipotesi sanzionatorie: una prevede di punire coloro che, trascorso più di un anno dal giorno dell’acquisizione della residenza in Italia, guidano con patente o altro prescritto documento abilitativi rilasciati da uno Stato estero non più in corso di validità, mentre l’altra continua a prevedere l’applicazione delle sanzioni di cui al comma 7 nei confronti di chi ha acquisito la residenza da non oltre un anno e circola con la patente straniera non più valida ovvero da chi, trascorso più di un anno, circola con patente straniera in corso di validità. Nella prima ipotesi, di cui al comma 6, si applicano le sanzioni penali previste per chi guida senza patente. Nella seconda ipotesi, comma 6-bis, si applicano invece le sanzioni amministrative previste. La nuova norma estende l’applicazione delle sanzioni di cui sopra anche ai casi di CAP, CQC o altri documenti abilitativi non più in corso di validità. Il legislatore ha inoltre modificato l’art.6ter del decreto legge 27/06/2003, n.151, estendendo a tutti i titolari di patente di guida rilasciata da uno Stato estero il sistema della decurtazione dei punti, mentre prima era previsto solo per i guidatori di quegli Stati dove non vigeva il sistema della patente a punti.

Il 20 Dicembre 2011, sono nati due gemellini: Alvise e Gabriele Passavanti. Congratulazioni ai neo-genitori Eloisa e Francesco. Si uniscono alla gioia i nonni, gli zii e i cuginetti.

Matteo Masiero ha spento il 09-012012 la sua prima candelina. Tantissimi auguroni da mamma Leda, dal papà Fabrizio, dai nonni, dagli zii e dalla cuginetta Alice.

Righetto Filippo ha compiuto due anni. Tanti auguri di buon compleanno dal fratellino Giovanni, dalla mamma e dal papà, dai nonni e dagli zii.

Il 7 febbraio 2012 Martina Toson spegne la sua terza candelina. Tantissimi auguri dal papà Simone, dalla mamma Chiara, dai nonni e dallo zio.

Una visita più che gradita quella che il Sindaco Paolo Bertoldo e l’Assessore ai Servizi Sociali, Primo Bertoldo, hanno compiuto ai nostri concittadini, ospiti delle quattro case di riposo di Mirano, Noale, Salzano e Scorzè, in occasione delle recenti feste. L’incontro di porgere un saluto personale con il tempo necessario per una breve conversazione, è servito anche per lo scambio di auguri e la consegna di un piccolo omaggio da parte degli amministratori comunali. La visita è stata molto apprezzato dagli ospiti delle case di riposo perchè hanno sentito la solidarietà e la vicinanza di tutta una comunità civile. Insomma, pur tra mille difficoltà e fragilità della vita, non si sono sentiti abbandonati ma ancora partecipi della vita comunitaria alla pari di tutti gli altri cittadini. Dagli occhi degli ospiti delle case di riposo traspariva l’emozione e la gratitudine silenziosa: grazie per ricordarci anche di noi.

Il 14 dicembre 2011 Righetto Chiara si è laureata presso la facoltà di ingegneria gestionale di Vicenza, discutendo la tesi: “Applicazione della tecnica S.M.E.D. in un impianto di soffiaggio di bottiglie in PET: Il caso San Benedetto S.p.a.” con la proff.ssa Daria Battini. Si complimentano con la neo dottoressa per il traguardo conseguito mamma Marisa, papà Sergio, i fratelli Eleonora e Lorenzo il  nipotino Pietro e tutti gli amici e parenti.

Il 20 dicembre 2011, presso la facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Padova, si è laureata in “Servizio Sociale” Muffatto Maddalena, discutendo con il relatore Prof.ssa Ines Testoni, la tesi “Il modello dinamico dell’attaccamento: analisi di un’applicazione clinica”. Alla neodottoressa le congratulazioni per il suo secondo traguardo universitario, da mamma Ivana e papà Giovanni, dal fratello Stefano e dal fid. Francesco.

DAL 1982 AUTOMOBILI PER PASSIONE - Vendita Nuovo, Km 0 e multi marche - Vendita semestrale e usato garantito - Installazione impianti a GPL - Noleggio Auto

- Revisione - Elettrauto - Assistenza officina - Gommista

Via Cavin di Sala 72/A Mirano (Ve) - Tel. 041 5701190

www.autorombo.com

BEAUTY IDENTITY

Lavanderia Self Service Caselle di S. Maria di Sala Piazzetta Aldo Moro 1

Villanova di Camposampiero Piazza Mercato 38

0 4 1 / 5 7 3 1 8 9 9

Via Cavin Caselle, 123/C - S. Maria di Sala (VE) - Tel 041.5730718

SOLARIUM

a cura della dott.ssa Vallj Vecchiato psicologa e psicoterapeuta

ESTETICA

Ho lasciato qualcosa?

15

PARRUCCHIERI

14

via marinoni, 29 caltana di s. maria di sala (VE) 30030 dario@dariobeautyidentity.it - www.dariobeautyidentity.it


16

Trecento frecce per accendere la piroea paroea

Una bellissima serata nel giorno dell’Epifania di quest’anno dove l’U.S. San Marco Stigliano ha acceso, per il settimo anno consecutivo, la piroea paroea con archi e frecce incendiarie, musica, spettacolo pirotecnico e buffet. Soddisfatti gli organizzatori, nel vedere un pubblico numeroso con personalità della politica e dello sport, tutti a guardare uno spettacolo a conclusione delle feste natalizie. E’ consuetudine ormai iniziare questo evento con la straordinaria partecipazione dei “I Fioi del FIO” poi la benedizione del fuoco da parte di Don Sergio, Il nostro parroco che ci ha lasciato, e a seguire ascoltando le note musicali delle più belle colonne sonore di film

gli arceri di Stigliano hanno lanciato contro la catasta di legna 300 frecce incendiarie . L’accensione non è stata impegnativa, le fascine raccolte da Luciano Bolzonella e Francesco Beggiora erano abbastanza asciutte e lo spettacolo con l’insieme di musica, luci, fiaccole e fuochi d’artificio a sentire il pubblico presente è stato bello da vedere. Al termine l’associazione ha offerto ai presenti un ricco buffet con musetto, pinza, cioccolata , dolci e vin brulè. l’U.S. San Marco Stigliano ringrazia quanti hanno contribuito, lavorato e partecipato a tutti da appuntamento al 6 gennaio del prossimo anno. G.M.

Via A. Gramsci, 58 Mirano (Ve) Tel. 041-432946 Via Firenze, 34 S. Maria di Sala (Ve) Tel. 041.5760382

Punto Vendita

Via Firenze, 34 S. Maria di Sala (Ve) Tel. 041 5760382

Nuova apertura: Piazza Rosselli SPINEA (VE) Tel 041 994769

Via A. Gramsci, 58 Mirano (Ve) Tel. 041-432946 Crazy Sun di Barbara e Fabiana Via Don Gallerani, 2 - Caltana (VE) - Tel. 041.5732508 Via Firenze, 34 S. Maria di Sala (Ve) Tel. 041.5760382

Bernardi

Onoranze Funebri Via Desman, 139 S. Angelo di S. M. di Sala - tel. 041.487341

DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE: Associazione Culturale Gente Salese Via dei Tigli 10 - 30036 S. Maria di Sala Ve Tel. 041 486369 E-mail. redazione@gentesalese.com www.gentesalese.com DIRETTORE RESPONSABILE Graziano Busatto PRESIDENTE Liliana dal Lago ART DIRECTOR Manuel Rigo TIPOGRAFIA Grafiche Quattro Santa Maria di Sala (VE) Registraz. Tribunale di Venezia n° 770 - 17 gen 1984

SIAMO PRESENTI NEI MERCATI DI: lunedì: Mirano (Ve) - Mogliano (Tv) martedì: Pianiga (Ve) - Marghera (Ve) mercoledì: Maerne (Ve) - Villorba (Tv) giovedì: Noale (Ve) - Istrana (Tv) venerdì: Martellago (Ve) - Silea (Tv) sabato: Fiesso d’Artico (Ve) - Vedelago (Tv) domenica: Camisano Vicentino (Vi) CON ASSORTIMENTO DI:

GASTRONOMIA - ROSTICCERIA FRIGGITORIA DAL 1964 STIGLIANO DI S. MARIA DI SALA (VE) Via Fracasso 22 Cell. 335 6327747 / Fax 041 2430815 E-mail: anticafattoria@vodafone.it

GS GENNAIO 2012  

Gente Salese Gennaio 2012

Advertisement