Page 1

GENTE SALESE - MENSILE DI ATTUALITÀ, CULTURA E INFORMAZIONE

N° 2 - ANNO XXVIII - FEBBRAIO 2011

n2 o

FEBBRAIO 2011

GENTE SALESE

JAZZ IN VILLA 3

LA TV CROATA

registra testimonianze del nostro comune

7

8 MARZO

in attesa del premio di poesia sulle donne

10

SCUOLA GENITORI per diventare bravi educatori


intro. 2

Eravamo curiosi di tastare con mano le prime reazioni per poi pubblicare un editoriale di introduzione allo stravolgimento grafico di cui molto probabilmente vi sarete accorti. Vi chiederete innanzitutto chi sia io, che in questo momento vi sto scrivendo dalle pagine di questo giornale, artefice di un cambiamento che, ne sono consapevole, ha già comportato sia apprezzamenti che critiche. Facendo una rapida considerazione sul periodo storico che stiamo vivendo o semplicemente guardandoci attorno, notiamo in ambito grafico la vastità di messaggi che ci arrivano ogni giorno nelle loro più svariate forme, da quelle più tradizionali a quelle digitali o tutt’ora in fase di sviluppo. Tutti questi media influiscono sulla nostra personalità e nei comportamenti che assumiamo, arrivando anche a cambiare inconsapevolmente il nostro approccio ai contenuti che vengono trattati. Per un giornale come Gente Salese sentivo urgente una modifica del suo aspetto grafico, convinto di favorire una diffusione dei contenuti di cui è portatore nello spazio quotidiano di ognuno di noi. Quale quindi la soluzione? Un ripensamento non solo estetico ma anche contenutistico che permetta di informare, emoziona-

re, interessare, innovare, aiutare, spiegare, intrattenere un pubblico sempre più vasto, composto da persone di età e stili di vita totalmente differenti. Un ripensamento che parte dalla storia di questo periodico e che va ad individuare in questa gli elementi che più hanno caratterizzato il giornale, definendone nel tempo la cifra stilistica e concretizzandosi in un restyling grafico alla ricerca di quella purezza compositiva e bellezza condivisa che trovano le loro radici in assetti grafici del passato. Ecco il motivo per cui ho pensato di accompagnarvi ed introdurvi personalmente alla lettura di questo giornale tutto nuovo. Perché dove non arriva la grafica arrivino le parole, chiarendo i passaggi in cui mi sono lasciato trasportare dall’intuizione, arrivando a composizioni poco convenzionali. Gradirei infine che queste due colonnine di testo che troverete ricorrenti anche nei prossimi numeri, assieme al nuovo portale e alle pagine dedicate nei social network, diventassero le principali finestre di dialogo tra il giornale e i lettori. I ringraziamenti alla redazione per la disponibilità e fiducia nonchè a tutti i lettori per questo nuovo importante inizio. Quasi dimenticavo, mi presento. Manuel Rigo

LA SERATA DI PREMIAZIONE DELLE POESIE SI TERRÀ IL GIORNO 12 MARZO E NON L’11 COME RIPORTATO ERRONEAMENTE SULLO SCORSO NUMERO. • • • • • • • •

Ci scusiamo per l’imprecisione riportata e ci auguriamo che possa essere per tutti un’ottima occasione per passare insieme dei bei momenti. Ricordiamo inoltre che la 4° edizione del premio di poesia è stata indetta dall’Assessorato alla Cultura e dalla Consulta per le Pari Opportunità e vedrà esibirsi, dopo l’aggiudicazione dei premi, l’Associazione Culturale “Magnificat” di Veternigo nella commedia “Dona xe dano”. Durante la serata, sarà inoltre presente la Maestra di Musica Rossana Balsadonna di Caltana con le sue allieve cantanti.

COSTRUZIONE, VENDITA, LOCAZIONE BENI MOBILI ED IMMOBILI TRASPORTO IN CONTO TERZI TRASPORTO E SMALTIMENTO RIFIUTI IN IMPIANTI AUTORIZZATI SCAVI E DEMOLIZIONI EDILI PULIZIA ED ESPURGO POZZI NERI, DISINCANTAMENTO TUBAZ. AD ALTA PRESS. BONIFICHE AMBIENTALI E RIMOZIONE COPERTURE IN CEMENTO ARMATO COSTRUZIONE IMPIANTI DI SCARICO FOGNATURE E MANUTENZIONE NOLO CASSONI SCARRABILI E BOX SERVIZI IGIENICI PER MANIFESTAZIONI

GRUPPO BOLZONELLA Via Ariosto 2 - 30036 Santa Maria di Sala (Ve) tel. 041 5780386 fax. 041 5780989 - Email. bolzonella.group@tiscalinet.it - www.bolzonellagroup.com

MERCI MERCY UN GIORNO INDIMENTICABILE

Il giorno 9 gennaio la liturgia ricorda il Battesimo di Gesù; la Parrocchia di Sant’Angelo di Sala lo ha festeggiato con solennità. Il Parroco Don Pietro ha battezzato una signora Nigeriana di 38 anni e Carmen di 8 anni, loro stesse hanno chiesto il battesimo, sono nostre Paesane. Mercy ha fatto un cammino di preparazione, sempre entusiasta e consapevole di ricevere il primo Sacramento; una Vita Nuova, figlia di Dio e della Chiesa. Inizia la Santa Messa alle ore 10 con la Processione; la Croce, i numerosi Chierichetti, i bambini e i ragazzi di 9 classi con la Stola bianca e una candela in mano, poi accesa dal Cero Pasquale, seguono Mercy e Carmen con il loro Padrini e Madrine, alla fine il Celebrante. Il coro”Piccole Note” accompagna con il canto. L’Omelia è della circostanza. All’Offertorio la Cerimonia del Battesimo. La Chiesa era gremita di gente, che seguiva in silenzio, la commozione era indescrivibile, qualcuno piangeva. Per un paese di 2000 abitanti è stato un avvenimento straordinario. Rendiamo grazie a Dio per la ricchezza di grazia riversata sui loro volti; emanavano la presenza di Cristo anche in tutti i presenti. Tutta la Messa è stata accompagnata dal coretto “Piccole Note” con vari strumenti musicali; dirigeva il Maestro Dottor Davide Cherubin con molta esperienza e solennità. Dopo la festa, il Parroco ha offerto il pranzo alla famiglia di Mercy. Erano presenti un fratello venuto dalla Nigeria ed altri fratelli presenti in Italia. Mi sembrava di essere in Camerun dove operano le nostre Suore. Rendiamo grazia a Dio sempre. Sr. A. R.

SOLUX srl INSTALLAZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI CHIAVI IN MANO

Via Pioga, 1 - 30030 Caltana di S. Maria di Sala (VE) Tel. 041/5760118 - Fax 041/5760148 E-mail: info@soluxsrl.it - web: www.soluxsrl.it


3

TELEVISIONE CROATA HRTV ED IL CONSOLE DI CROAZIA IN VISITA A S. MARIA DI SALA Martedì 25 gennaio S. Maria di Sala ha accolto una troupe della televisione nazionale croata HRTV che intendeva realizzare un servizio nell’ambito del gemellaggio con l’isola di Hvar (Lesina). La giornalista Kornelia Benazic è arrivata davanti al municipio verso le 9.00, accolta dal dottor Tudor, da sempre grande sostenitore dell’iniziativa. Di grande significato anche la presenza di Neven Marcic, console della Repubblica di Croazia a Trieste. Il sindaco Paolo Bertoldo, il consigliere Pegoraro e gli assessori Primo Bertoldo e Tino Testolina hanno fatto gli onori di casa. Dopo un’intervista al Sindaco alla presenza anche della stampa locale, la visita è proseguita in villa Farsetti dove è stata organizzata un’accoglienza veramente particolare. Nella scenetta carnevalesca dopo aver bussato alla porta della Villa, la delegazione croata è stata accolta da un birbante Arlecchino, subito redarguito da Pantalone. Poi è apparsa Colombina ed un padrone di casa in splendidi abiti settecenteschi che ha illustrato alle telecamere croate le bellezze della residenza voluta da Filippo Farsetti. Quindi dopo una visita alla sala Teatro presso le Barchesse, si è concretizzato un momento istituzionale di grande importanza con l’incontro tra il console e i rappresentanti delle categorie produttive. In apertura

il saluto del Sindaco, quindi la parola è passata al dott. Gallo della Confcommercio e al dott. Pavan degli industriali di Venezia. Preso atto della disponibilità di commercianti ed industriali, il console si è reso disponibile ad organizzare una presentazione dell’offerta turistica della Croazia a S. Maria di Sala, e ad avviare contatti per aprire il mercato del paese balcanico agli investimenti italiani e alla distribuzione di prodotti da parte delle imprese interessate. Insomma, l’idea è quella di affiancare ad un gemellaggio culturale anche una cooperazione economica che deve diventare sempre più significativa, anche perché, al di là dei legami storici, la Croazia è un paese che dista un’ora e mezza d’auto da Venezia e quindi rappresenta un mercato naturale per i nostri prodotti, oltre a essere meta di milioni di turisti italiani. L’incontro quindi ha permesso di porre le basi per una futura collaborazione commerciale che si spera possa rinsaldare ancor di più i rapporti con la Croazia. La visita è proseguita con un momento conviviale presso il ristorante “Da Gregorio” di Tabina, dove gli ospiti hanno potuto apprezzare la cucina italiana. Poi è stato organizzato per il Console un volo con un piccolo aereo da turismo, che ha permesso al diplomatico di vedere dall’alto la spettacolare conformazione del graticolato, eredità della

“FRADEO” PIUMATO

La nostra società sempre più frenetica, dove il tempo è denaro, e tutti i processi produttivi tendono a ridurre il costo tempo-manodopera, sta perdendo gli antichi mestieri molti dei quali sopravvivono solo grazie alla passione di pochi cultori o. Uno di questi appassionati è sicuramente Guerrino Zanella di Caltana, da tutti conosciuto come “fradeo” per il suo modo “evangelico” di apostrofare chiunque. Guerrino è stato introdotto al mestiere del “marangon” a dodici anni nella bottega di Giulio Calzavara. Poi trent’anni di Montedison ed infine la pensione. Ora Guerrino, la cui passione e competenza è unanimemente riconosciuta, passa le giornate nel suo laboratorio, fra i suoi antichi strumenti, esercitando la pratica di un tempo.

PAGOTTO di Pagotto Sandro & Co. snc

COSTRUZIONI EDILI CIVILI, INDUSTRIALI E RESTAURI Via Zinalbo 59 - 30036 Santa Maria di Sala - Venezia Tel./fax 041 5730308 - e-mail: edilpagotto@virgilio.it

dominazione romana. Gli ospiti si sono detti veramente entusiasti dell’accoglienza riservata, sottolineando che iniziative come il gemellaggio sono davvero apprezzate in Croazia, e che il servizio della troupe televisiva su S. Maria di Sala andrà in onda in tutto il paese. La giornalista Kornelia Benazic con la troupe televisiva mentre fa un’ intervista all’interno del parco di Villa Farsetti.

Entrando nella sua bottega sembra di fare un salto indietro nel tempo dove a valere non erano le macchine e il numero di pezzi/ora ma la sapienza dell’artigiano, la precisione dei suoi gesti, l’anima che riusciva a trasmettere alle cose. L’altra passione di Guerrino sono i bersaglieri. E’ stato, infatti, uno dei fondatori della Sezione di Caltana assieme a Giancarlo Balsadonna e Giorgio Rossetto ne è tuttora uno degli animatori più appassionati e ovunque vada, assieme al cappello piumato “Fradeo” porta la sua simpatia. Impegno e simpatia che gli sono valsi numerosi attestati di benemerenza da parte dell’Associazione d’Arma regionale e provinciale, l’ultima conferitagli dalla sezione di Chioggia il 5 dicembre scorso.

· Prodotti per animali d’affezione e da cortile · Specialità per giardinaggio e agricoltura · Vendita, noleggio e assistenza macchine per il giardinaggio 30030 CALTANA (VE) - Via Marinoni, 15 - Tel. 041.5731651 Fax 041.5739845 E-mail: agrariaalmolino@libero.it


ne ro. 4

ACA

CRON

SANT’ANGELO IN LUTTO

A CA’ CORNER CON LA FAMIGLIA SABBADIN

Profonda commozione ha destato la scomparsa, giovedì 10 febbraio scorso, per un improvviso malore, del sessantenne Ciro Dominio. Un nostro collaboratore, conosciuto non solo perché distribuiva, mensilmente, il giornale Gente Salese ma anche perchè faceva il nonno vigile. La Redazione e gli amici di Gente Salese sono vicini alla moglie Annamaria e ai figli Domenico e Fabio e formulano loro le più sentite condoglianze.

Il 1° febbraio abbiamo ricevuto a Ca’ Corner, assieme alla presidente della giunta provinciale, Francesca Zaccariotto, Adriano Sabbadin e la madre Amalia, rispettivamente figlio e moglie di Lino, il commerciante ucciso nel 1979 dai terroristi Pac (Proletari armati per il comunismo). Ho ammirato la famiglia Sabbadin per la serenità e la compostezza con la quale continuano a convivere con un dramma senza fine: più di trent’anni infatti sono passati da quel tragico evento, senza che la giustizia abbia concluso il suo corso.  Non è pensabile che un simile dramma  possa essere cancellato dalla memoria dei Sabbadin, e non è accettabile che questa ferita venga continuamente riaperta, come sta accadendo con le notizie che arrivano dal Brasile, che stanno mettendo a dura prova la famiglia, la quale sta tenendo un profilo civico esemplare.  Infatti Adriano Sabbadin

Agenti Generali: dott. Vito Stocco e rag. Roberta Degan

Presidente del Consiglio provinciale di Venezia

di Zanchin O. & Bertocco M. Via Caltana, 10/A - 30030 Caltana (VE) Tel. e Fax 041/5731603

ferro tondo per cementi armati profilati - tubi - lamiere - travi profilati speciali per serramenti accessori - raccorderia

Agenzia Generale Via Gramsci - Mirano (Ve) Tel. (041) 433333-4355788 Sub-Agenzia Via Guolo, 4 - Dolo (Ve) Tel. (041) 413666

ha ribadito la sua fiducia nella giustizia e nelle Istituzioni. La mia conoscenza con Adriano risale ad alcuni anni fa, quando assieme abbiamo partecipato ad un convegno organizzato nel Comune di Santa Maria di Sala dedicato alle vittime del terrorismo. Già all’epoca avevo avuto modo di toccare con mano la concreta semplicità e allo stesso tempo la sua determinazione nell’affrontare le conseguenze di quella sconfinata tragedia, affinchè non cadesse nel dimenticatoio, ma potesse essere di insegnamento per le generazioni future. Sostengo con forza la proposta emersa di dedicare una piazza nel Comune di Santa Maria di Sala, frazione di Caltana, dedicata alle vittime del terrorismo.   Marina Balleello

Tende:

AD ARCO, A CAPPOTTINA, FISSA, A BRACCI ESTENSIBILI PER ARREDAMENTO, GAZEBI PER GIARDINO, BOX AUTO, ZANZARIERE

Via Noalese, 167 Santa maria di sala (VE) Tel. 041.5730222 Fax 041.5730966


dati

DEMOGRAFICI Anche quest’anno proponiamo ai nostri lettori la situazione demografica del nostro Comune a fine 2010. Come si può vedere dai dati pubblicati la crisi economica che ha investito anche la nostra zona industriale, che ha perso così parte del suo potere di attrazione, e la drammatica congiuntura che ha paralizzato il mercato edilizio hanno influenzato anche la dinamica di crescita demografica del nostro territorio. Territorio che dopo anni di costante crescita demografica, soprattutto di coppie giovani, ha visto, ora, un forte rallentamento del fenomeno. La popolazione è, infatti, cresciuta nel 2010 di sole 52 unità di cui appena 10 stranieri. Dopo tanti anni l’anagrafe degli emigrati ha abbondantemente superato quella degli immigrati ed anche il forte tasso di fertilità, caratteristica di un comune con popolazione giovane come il nostro, sembra ridursi visto che i nati del 2010 sono stati 22 in meno del 2009. Sale, invece, il numero dei deceduti che è aumentato di 20 unità. Altra nota che indica un certo cambiamento sociale sono i matrimoni misti passati a uno a quattro e soprattutto lo storico sorpasso dei matrimoni civili su quelli religiosi. Trend di crescita che appare in linea con quanto previsto dalla Amministrazione Comunale che ha tarato il nuovo Piano di Assetto Territoriale, al vaglio degli organi regionali, su una crescita demografica più lenta e fisiologica che prevede l’assestamento del numero di abitanti in una decina d’anni a circa ventimila.

COMPOSIZIONE NUCLEI FAMILIARI

5

ABITANTI COMUNE DI SANTA MARIA DI SALA (Dati al 31.12.2010) Frazioni

Maschi

Femmine

Totale

Famiglie

S. Maria di Sala

1454

1387

2841

1090

Caltana

1921

1947

3868

1432

Caselle de’ Ruffi

1685

1742

3427

1304

Sant’Angelo

915

868

1783

670

Stigliano

870

878

1748

671

Veternigo

1864

1819

3683

1414

Totale

8709

8641

17350

6581

Maschi

Femmine

Totale

Diff. 09/10

Nati

96

91

187

-22

Morti

49

51

100

+20

Immigrati

241

246

487

-4

Emigrati

252

270

522

-57

Differenza

+36

+16

+52

671

Descrizione

POPOLAZIONE STRANIERA

Dati al 31.12.2009 M

F

Tot.

M

F

Tot.

Diff. 09/10

572

594

1166

580

598

1176

+10

N.° Componenti

Totale nuclei familiari

Nazionalità

Tot.

Stranieri

1

1491

Romena

435

Totali

2

1711

Albanese

152

3

1652

Marocchina

145

4

1323

Cinese

100

Religiosi (conc.)

27

5

287

Blangadesh

54

Civili

33

6 e più

117

Moldava

52

Totale

6581

Nigeriana

39

Dati al 31.12.2010

MATRIMONI 60

3 tra stranieri 4 misti

Patenti A-B-C-D-E-K - SpecialI “Patentino” Ciclomotori

Via Lissa 12 - Mestre 30174 (Ve) Tel. e fax 041 5730001 - Cell. +39 335 7053828 E-mail: impresabarizzasas@gmail.com

Via dei Larici, 2 - S. Maria di Sala (VE) Tel. e Fax 041.487417

Via Gramsci, 45/b - 30035 MIRANO (VE) Tel. 041.5731656 - Fax 041.5725404 - Email: autoscuolamirano@virgilio.it


6

PONTE ARMATI IL CARNEVALE A Stigliano Sabato 5 Marzo viene riproposto il carnevale a tutta la comunità, soprattutto ai numerosi bambini del paese. Presso la nuova sala ritrovi (a fianco della chiesa) dalle ore 20.00 si festeggerà il carnevale con giochi, musica, danze scherzi. Per chi vorrà portare sono graditi frittelle, crostoli e bibite. E’ un occasione per fare famiglia, per trascorrere qualche ora in allegria. Siete tutti invitati se possibile mascherati, basta solo un cappellino o un piccolo disegno sul viso. Quello che non deve mancare è il portare un sacco di allegria. Vi aspettiamo Elena Cabbia Come promesso, dopo l’aggiudicazione dell’appalto, sono partiti i lavori per il rifacimento del ponte degli Armati a Veternigo. La necessità, molto sentita dai cittadini della frazione, è quella di ripristinare un passaggio ciclo pedonale di primaria importanza. Per comodità, ma anche a causa dell’aumento del traffico locale, gli abitanti di Veternigo e di Zianigo utilizzavano questo passaggio sul fiume Muson per raggiungere il territorio di Noale e Salzano. Dunque un punto strategico che attraverso una stradina di campagna permetteva anche di fare una passeggiata in mezzo alla campagna, tant’è che il percorso era molto apprezzato anche da podisti e cicloamatori. Le condizioni della vecchia passerella la rendevano però ormai impraticabile, ma oggi la costru-

zione del nuovo ponte garantirà il servizio ai cittadini. Nonostante i tempi fossero sicuramente più favorevoli dal punto di vista finanziario, l’opera era stata accantonata dalla precedente amministrazione. Dal punto di vista tecnico, si sta costruendo un ponte di legno lamellare di larice ad un’unica campata, con rivestimenti in acciaio sui parapetti. L’opera poggia su due fondazioni in cemento a loro volta rivestite da materiale lapideo, il tutto al fine di consegnare alla cittadinanza un manufatto bello oltre che utile. In questo senso la volontà dell’amministrazione pare essere quella di favorire gli atteggiamenti virtuosi dei cittadini che usano la bici anziché l’auto permettono di valorizzare le bellezze del nostro territorio. C.N.

VETERNIGO E S. SEBASTIANO Nel giorno della festività del santo patrono San Sebastiano si è tenuto il concerto in suo onore. Ben 4 cori si sono esibiti: la Schola Cantorum “Santa Cecilia di Scaltenigo diretta da Martina Trevisan e all’organo Adriano Visentin, il “Coro Magnificat”, il “Coro Shalom” e la Corale “San Sebastiano” con all’organo Stella

Tambè che ha stupito tutti i presenti con la canzone “A te, con te e per te” della quale è anche stato chiesto il bis, scritta dallo stesso direttore del coro, il maestro Michele Scantamburlo. Non dimentichiamo il prezioso contributo del tecnico del suono Stefano Volpato. Bertilla Ceccato

Via Cornara 44 - Mellaredo di Pianiga (Ve) Via Cavin Caselle 191 - Caselle di S. Maria di Sala (Ve) - Cell. 328 6599022 P.IVA 04012410272 - SI RICEVE PER APPUNTAMENTO

c.f. P.IVA 02657040271 - tel/fax 041 468825 e-mail: simionatogianni@libero.it

Simionato F.lli s.r.l. • Compravendite immobiliari • Materiali per l’edilizia • Costruzioni civili ed industriali • Pavimenti e rivestimenti

4.000 mq di articoli regalo, cartoleria, casalinghi, giocattoli, articoli da campeggio.

BRICO FAI DA TE tutti gli articoli per il tempo libero e il fai da te

Sede Legale a Amm.va: 30036 S. Maria di Sala (VE) Via Noalese, 38/B Tel. (041) 5760642 - Fax. (041) 5760048 e-mail: costruzioni@simionato.net

Simionato F.lli s.r.l.

Presso il Centro Commerciale PRISMA a Caselle di Santa Maria di Sala - Loc. Madonna Mora Tel. (041) 5730377-5730323 - brico center (041) 5731405

Esposizione: 30036 S. Maria di Sala (VE) Via Noalese, 38 Tel./Fax (041) 48.77.77 e-mail: info@simionato.net

certificato n.432

8


8marzo

7

STORIE DI DONNE

RISPETTO E DIGNITÀ A TUTTE LE DONNE L’8 marzo è la Festa delle donne e sarebbe giusto festeggiarle non solo in una giornata a loro dedicata ma in ogni momento della loro vita. Eppure troppo spesso leggiamo le cronache e constatiamo quanta violenza c’è sulle donne, quanto poco rispetto si riserva ad una persona che è, per antonomasia, la cellula della vita. Anche a S. Maria di Sala se ne è parlato nel corso di un convegno organizzato dall’Assessorato e Consulta alle Pari Opportunità di Santa Maria di Sala. L’assessore Francesca Scatto ha detto che parlare di “Violenza sulle donne” significa “prima di tutto prender coscienza del problema e affrontarlo con impegno. Da una ventina d’anni la violenza sulle donne è diventato un problema sociale. Statistiche alla mano, una donna su 5 subisce maltrattamenti. Le donne malmenate hanno una bassa autostima, sono costrette a vivere isolate. La violenza non è solo sessuale, ma anche fisica e psicologica”.

Simonetta Tregnago, Presidente della commissione Pari Opportunità della Regione Veneto, ha spigato i compiti della Commissione cher formula pareri sullo stato di attuazioni delle LR, diffonde i risultati di indagini e ricerche, organizza convegni e lavora in stretta sinergia con l’Assessorato regionale alle Pari Opportunità. Cristina Greggio, membro Commissione Pari Opportunità, come componente associazioni volontariato, ha illustrato le azioni attuate dalla Commissione. Ha analizzato gli stili di vita, l’uso che spesso diventa abuso di psicofarmaci antidepressivi. Monica Cielo psicologa e psicoterapeuta ha evidenziato come il nostro sistema è senza valori, la nostra società è narcisistica. La cenerentola è una donna che subisce violenza a volte anche da un’altra donna e di conseguenza non riesce a reagire. Non dimentichiamo che l’abuso sui minori e l’aggressività unita alla sessualità, spesso sono collegati.

Ci sono donne che non occupano le prime pagine dei giornali, che non hanno la ribalta delle cronache e nemmeno le luci dei riflettori. Eppure sono proprio queste donne che, in tutta semplicità e straordinario coraggio, sanno tessere, ogni giorno qualcosa di ben più grande e duraturo di una foto patinata o di un’apparizione televisiva. Vengono in mente gli occhi, gli sguardi di alcune di loro. Una, in particolare, mi è rimasta impressa di recente. La sua storia – come quella di tanti madri – si lega, saldamente e indissolubilmente, a quella dei propri figli. Ci sono momenti, a volte veri e propri attimi, in cui una persona è chiamata a dire, anche con un gesto, ciò che davvero è, quello che le hanno insegnato la vita e, soprattutto, le persone che le sono state accanto. Jordan Rice aveva solo 13 anni. Era un ragazzino introverso, con gli occhi vivaci, i capelli biondi e simpatiche lentiggini spruzzate sul viso. Lo scorso gennaio un’alluvione in Australia ha sommerso la sua città. Lui si è trovato, con la mamma e il fratello più piccolo, aggrappato a un tronco in mezzo a un fiume. I soccorritori gli hanno gettato una corda, Jordan era il più vicino. Ma lui non ci ha pensato due volte e ha detto “No. Salvate prima mio fratello”. E così è stato. Quando sono tornati a prenderlo, la corda, purtroppo, era ormai consumata. Appena Jordan l’ha avuta in mano si è spezzata. Col suo gesto ha salva-

Bertilla Ceccato

to il fratellino Blake. Non lui e la madre, spazzati via dalle acque. Quello di Jordan è un grande gesto, uno straordinario esempio di coraggio e di altruismo. Di quelli che rimangono, di quelli che non si dimenticano. Un esempio, appunto: parola, e con essa le declinazioni che ne derivano, quasi fuori tempo, decisamente fuori moda, desueta, antica. Eppure questo ragazzino ha insegnato a noi adulti l’esatto contrario. Sono, altresì, convinta che non bastino, a loro volta, le parole per coltivare il coraggio e la gratuità dell’esempio. Esso è un valore, un bene che non si impara sui libri, ma che deriva piuttosto da un allenamento costante, ripetuto nelle piccole cose, quotidiano. Non parlava molto Jordan. Ma quando è stato il momento di dire quello che davvero era e ciò che sua madre e suo padre gli avevano insegnato – non ho dubbi che lo abbiano fatto essi stessi con l’esempio - il grande piccolo eroe lo ha detto a gran voce. Con un gesto semplice, un gesto con cui Jordan ha “restituito” ai suoi cari, a sua madre prima fra tutti, quell’amore – fatto di preziosi insegnamenti e di piccoli esempi quotidiani - che aveva ricevuto sin dal momento in cui era venuto al mondo. Sono, allora, convinta che gli occhi di mamma Donna, in quel momento, prima di vederlo inghiottire per sempre dalle acque, siano stati una carezza tenera e orgogliosa al suo ragazzo. Eroe a tredici anni, grazie anche a lei.

Nicoletta Masetto

Produzione gelato artigianale, sorbetto, monoporzioni e dolci

Via Cavin Caselle, 123/C - S. Maria di Sala (VE) - Tel 041.5730718

Orario apertura: Lunedì mattina: CHIUSO Dal lunedì al venerdì: 9.00 - 12.00 / 15.00 - 18.30 Sabato: 8.30 - 12.30 / 15.00 - 18.30

Spaccio vendita diretta Info: al pubblico Via Mussolini, 3 - 35010

S. Eufemia di Borgoricco Tel. 049.9336194 Fax 049.9338497 E-mail: dolcegelato@libero.it http: www.dolcegelato.it


La cultura 8

“La cultura costa, ma l’incultura ci costa molto di più”. Parole della Direttrice Artistica, Caterina Marcuglia, che ha aperto la rassegna Ubi Jazz, il giorno della vigilia di San Valentino. Caso, pura coincidenza? San Valentino non è solo la festa di coloro che si amano, ma è la festa dell’innamoramento che coinvolge tutti quelli che vogliono trarre ogni giorno il bello, il bello della vita. E’ una nuvola su cui poggiano gli angeli, è un volto, un sorriso, un libro, un musicista, un cantante, una nota musicale che arriverà oltre oceano, è tutto ciò che trasmette sensazioni, emozioni, semplici percezioni, che riesce a farci innamorare. È proprio questo l’obiettivo che la rassegna si propone, far innamorare, far crescere, un innamoramento che coinvolge tutti, adulti e piccini, che tocca ogni luogo che sia davvero bello. Palcoscenico dell’evento la nostra splendida Villa Farsetti, dalla Sala Ovale, fino alla suggestiva Sala Teatro. Noi di Gente Salese eravamo presenti e abbiamo seguito questo percorso, fatto di antichi luoghi, di note, di accordi, di talenti, di professionisti. Cominciamo il nostro racconto di questo pomeriggio di un grigio inverno e partiamo proprio dalla Sala Ovale, stringiamo subito la mano al Responsabile della Confesercenti Tiziano Scandagliato e parliamo con il Direttore della Provincia di Venezia della Confesercenti, Maurizio Franceschi che ci dice: ”In questa rassegna sono presenti artisti di fama nazionale e internazionale, attraverso la musica e anche la gastronomia, si vuole valorizzare il territorio nelle sue diverse

potenzialità, grazie anche all’utilizzo di luoghi prestigiosi come questa villa”, alzando gli occhi al soffitto come estasiato. “E’ un’iniziativa che coinvolge le amministrazioni comunali, i soggetti privati, i ragazzi delle scuole. La musica è uno strumento per valorizzare il nostro territorio, per far si che esso assuma una valenza turistica, intendendosi per turisti non solo quelli esteri ma anche un residente a Padova è per noi un turista. Da dire inoltre che è l’unica iniziativa che mette insieme tutto il miranese.” Sono sette, infatti, i comuni coinvolti: Martellago, Mirano, Noale, Salzano, Santa Maria di Sala, Scorzè, Spinea. La rassegna, partita il diciannove dicembre 2010 da Noale, taglierà il traguardo a Mirano il diciannove aprile dove sarà presente, in segno di una profonda amicizia, Stefano Bollani che si esibirà anche per i bambini. In ogni comune, all’interno del progetto “Il bello aiuta a crescere”, ci sarà una sorta di minifestival, ognuno reso particolare da varie forme d’espressione: dall’arte, alla musica, dallo sport alla fotografia spiega la Marcuglia: “Il tema che vi presentiamo è quello della bellezza, attraverso workshop, seminari, concerti e mostre, tutto questo perché riteniamo sia importante l’evoluzione di una persona e dell’ intera società soprattutto in un periodo di crisi. Oggi, qui, abbiamo voluto realizzare un connubio tra ciclismo e buona musica, unendo anche l’ arte con fotografie di Michael Pochè. Collaborare con le altre associazioni significa non solo cooperare, ma anche abbattere i costi.

E’ stato sottoscritto, inoltre, un protocollo d’intesa con le istituzioni, dove si è voluta sancire l’importanza che ha Ubi Jazz” Alla presentazione della rassegna sono presenti il Sindaco Paolo Bertoldo, che augura il meglio per questo evento, e l’Assessore alla Cultura Francesca Scatto che afferma: “È un onore e un piacere avere qui Ubi Jazz, mi auguro che tutte le istituzioni si rendano conto dell’importanza di questo evento, perché un’estate senza Ubi Jazz non è mai stata una bella estate. Il mio augurio è che tutti capiscano l’importanza che il bello ha nella nostra società. C’è bisogno di bello, soprattutto dal punto di vista didattico ed educativo.” Il microfono passa poi ad altri onorevoli ospiti, parla l’ Assessore alla Cultura di Scorzè e il Sindaco di Noale, Michele Celeghin di cui la Marcuglia poi dirà: “un sindaco che anche quando non era sindaco, ha creduto nell’importanza di Ubi Jazz.” Celeghin afferma che ha avuto qualche difficoltà a far passare dei finanziamenti nel bilancio della cultura e ciò non è frutto di una maggioranza sbagliata, ma della mancata opera di sensibilizzazione che si sarebbe dovuta fare in passato. “Credo profondamente” aggiunge Celeghin “ che se investiamo ora, ne risentiranno di sicuro i sindaci futuri.” Presente anche il Sindaco di Spinea Silvano Checchin, il quale afferma che sta facendo il possibile perché i cittadini nel loro comune si sentano impegnati e abbiano una buona identità. Parole poi riprese dalla Direttrice Artistica che

STONE HOUSE S.r.l. Pavimenti - rivestimenti - arredo bagno sanitari - rubinetteria - complementi d’arredo Via dei Marsari 23 30036 S. Angelo di S. M. di Sala (Ve) Tel. 041 486088 - Cel. 338 9891652

via L. Da Vinci, 5 - 30036 S. Maria di Sala (VE) - Tel. 041.487046 - fax 041.5760097 E-mail: info@simionatosrl.it - www.simionatosrl.it


costa spiega come la rassegna nel tempo ha creato una certa identità. “E’ vero che la cultura costa” conclude la Marcuglia, “ma è anche vero che l’incultura costa ancora di più. Tagliare sulla cultura, significa tagliare su una fetta di umanità che forse stiamo già perdendo”. Queste le ultime parole, prima dell’apertura delle danze con una originale esibizione della Ubi Jazz Marching Band. Ci addentriamo, poi, tra le degustazioni di prodotti tipici del Miranese e della Riviera del Brenta e unendo l’utile al dilettevole, riusciamo a strappare qualche parola alla Direttrice Artistica che alla nostra domanda sul proseguo degli eventi risponde: “ Speriamo che quest’ estate si possa usufruire di questa bella location esterna, sperando che i finanziamenti arrivino.” Tutti ci auguriamo allora che questi eventi possano davvero continuare, regalando dei momenti indelebili di crescita. Spostiamoci ora nella Sala Cedraie dove ci attende Claudio Gregori, giornalista della Gazzetta dello Sport e cittadino onorario del Nostro Comune.

“Santa Maria di Sala: Piccola Atene del Veneto” Esordisce con queste parole il noto giornalista, presentando il suo libro “aBiCi” e raccontando di atleti storici come Bevilacqua, nostro compaesano morto prematuramente, di cui è presente il figlio in sala. Un ricordo va anche a Vallotto, di cui è presente il fratello. Si ricordano poi

9

MA L’INCULTURA CI COSTA MOLTO DI PIÙ

nomi come Bartali e Coppi e si presentano future promesse come Leonardo Masiero e Niccolò Rocchi, due allievi della Fausto Coppi Gazzera di Mestre. Alla presentazione e al dibattito sono presenti anche il Sindaco Paolo Bertoldo e l’ Assessore alla Cultura, Francesca Scatto che pone in rilievo la fatica che caratterizza questo sport. Gregori ci anticipa poi che sta lavorando a un altro libro, riguardante la donna e lo sport, collegato sempre al tema del ciclismo. “La bicicletta” egli afferma “è stato strumento di emancipazione della donna.” Il dibattito prosegue, e all’improvviso eccolo entrare trionfante e perfettamente in forma: Francesco Moser, conosciuto come lo sceriffo per la capacità di gestire il gruppo durante la corsa, maglia rosa del Giro d’ Italia nel 1984 e trionfante di 273 vittorie su strada da professionista. Nella Sala Teatro si è svolto lo spettacolo: “Microrchestra omaggia aBiCi” un concerto accompagnato da video proiezioni di Bevilacqua, Vallotto, Bartali e Coppi. Lo spettacolo tratto dal recente album “Effetto Sella” è una magica presentazione di brani dedicati al ciclismo e pezzi originali suonati con strumenti come il pandeiro e l’armonica cromatica. Sul palco, allestito con vecchie bici e attrezzi del mestiere, insieme a Stefano Olivato (armonica cromatica) e Leonardo Di Angilla (pandeiro) salgono Beppe Calamosca ( fisarmonica, trombone) e Stefano Scutari (chitarra classica).

Le luci si riaccendono per far salire ancora una volta Gregori che rende omaggio a Bevilacqua, in onore del quale è stato allestito il Museo Storico della Bicicletta a Cesiomaggiore (BL) e a Vallotto a cui dedica una frase di un celebre pittore francese il cui suo desiderio era avere un cielo blu e una bicicletta. Sono ormai le sette di sera, fuori il cielo è di un blu notte e la bici è lì sul palco, pronta per farci volare, le luci sono soffuse, le immagini della bicicletta e di chi, questa, l’ha saputa governare, scorrono lentamente davanti ai nostri occhi, i maestri ci accompagnano con note di musica jazz, e ci accompagnano talmente bene da fare a grande richiesta un maestrale bis. Gli applausi si sprigionano e la soddisfazione è enorme. “Siamo stati molto soddisfatti del pomeriggio a Villa Farsetti - ci dice Caterina Marcuglia - i luoghi sono molto belli, il pubblico e il folto gruppo di politici presenti ci ha fatto onore. I concerti che proponiamo sono sempre molto apprezzati, perché non esistono generi più facili, la buona musica dipende da chi la esegue. Soprattutto non bisogna pensare che per apprezzare un concerto ci voglia una preparazione musicale, tutti possono divertirsi e goderne. Se tutto questo è abbinato ad una mostra, ad un bicchiere di vino e ad una conferenza direi che vale la pena di uscire di casa in una uggiosa domenica invernale.” Serenella Bettin

Gottardo Dino

SO.GE.di.CO. Srl

Lavorazione ferro battuto Carpenteria leggera Serramenti in alluminio

IMPIANTI E Costruzioni Generali

Via Rugoletto, 49 Veternigo di S. Maria di Sala (VE) Tel. e Fax. (041) 5780374

Piazza A. Moro - Tel. 041/5730203 Caselle di S. Maria di Sala (VE)

Sede Legale: ZELARINO 30174 (VE) Tel. 041.5461109 Fax. 041.5461114


tra i banchi. 10

GENITORI TORNANO STUDENTI A SCUOLA

Con l’intervento della Prof. Maria Rita Parsi, si è concluso il programma della Scuola Genitori. Ho imparato, come genitore, da questo ciclo di “lezioni” che ciò che mi ha dato sollievo è stato anzitutto sentir affermare che “nessuno nasce genitore” ma che lo si diventa, con l’esperienza, facendo anche degli errori. Dal Prof. Paolo Crepet ho imparato che non bisogna spianare la strada ai nostri figli perché così facendo non li abituiamo a risolvere i problemi e li rendiamo deboli di fronte alle avversità che, inevitabilmente, la vita presenta. Una grande verità, assolutamente condivisibile: ma come si fa a non alzarsi prima di loro e preparare la colazione? Come si fa a non andarli a prendere se c’è lo sciopero degli autobus? Da Don Antonio Mazzi però, credo di aver imparato la cosa più importante che mi ha fatto cambiare atteggiamento e riavvicinare ai miei figli, entrambi nel pieno dell’adolescenza: dimostrare loro, sempre e comunque, tutto l’affetto possibile. Infatti, come disse Don Mazzi, l’adolescenza corrisponde ad una nuova nascita, motivo per cui se, da un lato, noi genitori ci troviamo a dir poco” spiazzati”, figuriamoci come si sentono i ra-

gazzi: quando va bene, “confusi”; noi non li riconosciamo più, mentre loro sono letteralmente catapultati in un nuovo mondo. Ecco dunque che le nostre prese di posizione autoritarie ( anche se dettate dalla paura che i nostri figli si mettano nei guai) finiscono il più delle volte per rendere ancora più difficile questo momento, dando luogo a continui litigi che formano un vero muro di incomunicabilità. “Fate loro una carezza anche quando vi verrebbe voglia di fare il contrario” sono le parole che più mi hanno colpita, anche se, ammetto, non sempre è cosa facile, però, secondo me è vero: l’amore riesce sempre a sanare ogni cosa, anche a guarire le ferite. Delle “Regole per educare alla libertà” si è invece occupata la Prof.ssa Maria Rita Parsi. Due sono stati i concetti che mi

hanno colpita: l’importanza dei nonni nell’educazione dei figli, soprattutto, all’interno della famiglia e l’affermazione secondo cui se vogliamo che i nostri figli rispettino le regole è indispensabile che, prima di tutto, le rispettiamo noi, poi che vengano loro insegnate fin da piccoli. Conseguentemente il tema del “bullismo” era inevitabile: non dimentichiamo, disse la relatrice, che “ dietro ai bulli ci sono sempre i bulloni!”, intesi come genitori. Molte volte, infatti, questo problema è strettamente connesso a situazioni familiari pregresse di violenza o, comunque, di situazioni familiari problematiche. Purtroppo la discussione sul tema non è stata occasionale posto che, come fatto presente nel corso della serata, all’interno degli autobus per il nostro trasporto scolastico si verificano episodi, talvolta vio-

lenti, e, comunque, di grande maleducazione tra gli alunni. Quello che, in quella sede, volevo comunicare ai genitori è che, come comunità educante, abbiamo un problema da risolvere: e ciò a prescindere dall’obbligo giuridico o meno dell’Amministrazione di provvedere alla sorveglianza degli alunni all’interno di un autobus, come se poi, una volta scesi, il problema non si presentasse più! Questa è un’emergenza che riguarda tutti noi, genitori e non. La responsabilità di chi educa, genitori ed insegnanti, io credo vada ben oltre un semplice obbligo normativo e che, invece, riguardi anche la coscienza. La politica del “buonismo”, che qualcuno applica, come è stato più volte dimostrato, non paga, anzi, fa passare il messaggio che, tanto, “non succede nulla”, se ti comporti male e danneggi qualcuno era un gioco, se non studi, sei promosso lo stesso, ecc Francamente penso sia giunto il momento che ognuno di noi si assuma la propria responsabilità, specialmente quando è in gioco il futuro dei nostri figli.

bàtare marso

poleone, il nuovo anno iniziava il primo giorno di marzo. Il primo di marzo come capodanno era già in uso nell’antichità e anche nel mondo romano è durato fino al 46 a.c. quando Giulio Cesare introdusse il suo calendario solare detto ”Giuliano”, che resterà in vigore fino al 1582 quando è stato riformato da quello “Gregoriano”. Tuttavia anche dopo il 1797 le genti venete continuarono a celebrare il capodanno il primo giorno di marzo ma poco a poco

questa antichissima tradizione è andata a scemare e sta, purtroppo, scomparendo assieme a tante altre, compreso l’uso del nostro dialetto che fu per secoli lingua ufficiale della Repubblica Serenissima e di uso commerciale diffusa in tutto il Mediterraneo e l’Europa. Qualcuno fortunatamente, continua tenacemente a coltivare queste nostre tradizioni come a Sant’Angelo dove un gruppo di famiglie come ogni anno, a fine febbraio, festeggia il capodanno

in stile veneto con canti, fuochi d’artificio ed immancabili tavolate. Così sarà anche quest’anno. In questi tempi in cui l’affievolirsi dei valori e della nostra identità storico-culturale ci rende incapaci di confrontarci con le altre culture è indispensabile riappropriarci delle nostre radici culturali e storiche perché solo se consapevoli della nostra identità e sicuri delle nostre radici possiamo confrontarci con le altre culture e non scontrarci con esse (g.v.)

Nelle ultime tre sere di febbraio era usanza delle nostre contrade contadine “batare marso”; fare un gran baccano battendo vecchie pentole, bidoni ecc. per ridestare la natura dal letargo invernale e per chiamare il nuovo anno. Secondo il calendario adottato fin dall’anno mille dalla Serenissima e rimasto in uso fino al 1797, data della sua morte decretata da Na-

chiuso sabato a pranzo e martedì tutto il giorno via Noalese 23, Stigliano di Santa Maria di Sala (Ve) per info e prenotazioni 041 5780465 / 392 5032657

Carne a brace lla tutt le sere e ...

Francesca Scatto Assessore alla P.I.

tappeti - serbini - tovaglie e altre idee per voi per cucina, bagno, salotto, camera, bimbo, ingresso orari: 9-12 / 14-18:30 da lunedì a venerdì - sabato solo su appuntamento Casa Service srl via Cavin Caselle 19, 30030 Caltana di S. Maria di Sala (VE) tel. 0415730544 - email: casaoutlet.tappeti@gmail.com - www.casa-service.it


intervista

11

PUNTO CIEMME: FARE AZIENDA. Una prima riflessione sul percorso che ci sta portando a conoscere i più importanti imprenditori del Salese porta ad un elemento comune a tutti gli intervistati, indipendente dal tipo di attivita’ svolta: per rimanere competitivi è necessario perseguire obiettivi di continuo miglioramento; fermarsi a crogiorarsi sui successi ottenuti non è ammesso. La storia di Giancarlo Calzavara, titolare di Punto Ciemme, non si discosta da questo concetto di fondo ed è un esempio di come la tenacia, l’attenzione al mondo che evolve e la proposta di un prodotto che punta a distinguersi per qualità e originalità siano la chiave del successo. Sposato, tre figlie, Giancarlo oggi divide la passione per l’azienda e la famiglia con quella per il calcio e lo sport “quale veicolo di formazione ed educazione” – come lui stesso ci racconta – profondamente convinto che incoraggiare le iniziative sportive e sociali che coinvolgono la gente e gli abitanti di Caltana sia il modo migliore per rendere “vivo” il paese. Ci facciamo raccontare la sua storia imprenditoriale, che inizia negli anni settanta con un tavolo da lavoro nello scantinato di casa facendo serramenti, riparazioni e attività artigianali. La voglia di “fare azienda” – racconta – era grande e poco per volta l’attività si è espansa facendo nascere l’esigenza di assumere i primi dipendenti ed ampliando di conseguenza la piccola officina. A metà degli anni ottanta la prima svolta, Giancarlo intuisce una nuova opportunità di business e dirige l’azienda verso un ramo particolare dell’arredamento su misura, la realizzazione di stand fieristici. Questo settore oggi rappresenta oltre i tre quarti del fatturato ed impegna un cospicuo

Sopra: Giancarlo Calzavara A lato: alcuni degli allestimenti più importanti realizzati per note aziende.

numero di architetti, disegnatori, arredatori e tecnici per fornire un prodotto chiavi in mano, che va dal concepimento dell’idea alla realizzazione ed installazione dello stand in fiera. Il portafoglio clienti spazia tra i più importanti nomi del panorama internazionale: Colmar, Geox, Microsoft, Bosch tanto per citarne alcuni. Gli allestitori italiani e la Punto Ciemme in particolare sono visti all’estero come i migliori al mondo, specie nella cura dei dettagli e dell’infinità di particolari unici che una realizzazione non di serie come lo stand fieristico rappresenta. La giovane età dell’affiatato gruppo di dipendenti, dal quale nascono e si concretizzano le idee per stand di grande impatto visivo ed emotivo, risalta nell’ambiente di lavoro ma non stupisce più di tanto; d’altronde servono menti “fresce” per partorire idee originali ed innovative, spinte dalla massima stima che ripone su di loro Giancarlo Calzavara perchè, come lui stesso ci dice : “la fiducia nelle persona bisogna innanzi tutto darla, se la si vuole ricevere”. Una filosofia vincente dato che anche in tempi di crisi l’azienda continua a crescere con un incremento medio del 10% annuo. Stefano Luise

PRATICHE AUTO E AMMINISTRATIVE MEDICO IN SEDE PER RINNOVI O DUPLICATI PATENTI ACCETTAZIONE AUTENTICHE DI FIRMA PER TRASFERIMENTI DI PROPRIETÀ

Via Caltana, 175/A - Caselle Tel. 041 5731255 presso Centro Commerciale TOM

ASSICURAZIONI - RISCOSSIONE BOLLI AUTO Dal lunedì al venerdì: 8.30-12.30 e 15.30-19.30 / sabato: 9.30 – 12.30 Via Cavin di Sala, 65 – 30036 S. Maria di Sala (VE) Tel. 041/487453 – Tel/Fax 041/487871 – E-mail: agenzia.ducale@libero.it


sport news 12

CORSO DI VOLO

FE 5 B Bri BRAI an O za

FE 12 B Tri BRAI est O e

FINALE CAMPIONATI ITALIANI DI GINNASTICA ARTISTICA

CAMPIONATO DI ALTA SPECIALIZZAZIONE DI GINNASTICA ARTISTICA FEMMINILE

7°TORNEO OPEN MASCHILE

Dei Rossi Monica (2a classificata)

Nel 7° Torneo OPEN Maschile concluso il 9 gennaio 2011 al T.C. Oasi 2000 Padova è salito sul podio più alto il giovane atleta del Tennis Sala Daniele Coletto, imponendosi con il risultato di 7/6 7/6 sull’ex giocatore professionista Paolo Frasson, ora Maestro e Coach dell’ Accademia Plebiscito (Pd ).

Brunato Rachele Rachele si allena da anni a Santa Maria di Sala ed è in prestito alla società ARTISTICA ‘81 di Trieste. Emozionata, è riuscita a far fronte all’attrezzo (il volteggio), che l’ha vista in finale ai Campionati Italiani di Specialità a Carate Brianza a fine dicembre, con gli ottimi risultati ottenuti. L’emozione più grande, però, è stata quella di dover gareggiare nella stessa squadra di Benolli Francesca e Macrì Federica, ginnaste che non solo hanno vinto gli europei, ma hanno partecipato alle Olimpiadi di Pechino.

CAMPIONATO DI SERIE B GINNASTICA ARTISTICA MASCHILE

GE 9 N Pa NAI do O va

Daniele Coletto (Vincitore Terza Categoria)

Tommasini Enrico Peron Leonardo Pizzato Davide (4i classificati)

Dal mese di marzo la Scuola Ala Salese, oltre all’attività di deltaplano-motore e ala fissa – tre assi, propone i Corsi di Volo Ala Rotante (Elicottero V.D.S.). Verrà impiegato l’Elicottero YoYo / R-22 alleggerito e certificato per il v.d.s. macchina molto affidabile, con 20 anni di esperienza e attività di volo. L’istruttore sarà il Com.te Elia Salvador. Il corso prevede 35h in aula, dove verranno trattati tutti gli argomenti inerenti al volo e alla meccanica della tipologia Ala Rotante, e 12h di addestramento avanzato. Al termine del corso verrà rilasciato l’attestato. Info: Costantino Rigo 368 7347775 Elia Salvador 347 3994032

IL KARATE VENETO PREMIA I SUOI CAMPIONI Il 15 gennaio 2011 l’Ass. Naz. Karate Libertas Veneto ha premiato atleti, società, maestri ed ufficiali di gara che si sono distinti nelle attività sportive del 2010. La manifestazione, organizzata dal Comitato Veneto Karate Libertas con la collaborazione del M° Renzo Paganin della Società “Karate Interstile” di S.Maria di Sala (VE), si è svolta in Villa Farsetti dove il Sindaco Bertoldo Paolo e l’assessore allo Sport Giuseppe Sambati hanno fatto gli onori di casa. In seguito ha preso la parola il Prof. Luigi Musacchia Pres. Naz. CNS Libertas nonchè Pres. del Coordinamento Coni Nazionale degli Enti di Promozione Sportiva (nella foto),

Nildo Rapiti Segretario Nazionale Libertas, Lorenzo Boscaro Pres. Centro Regionale Veneto Libertas, Perazzato Pietro Pres. Provinciale Libertas, Renzo De Antonia Pres. Provinciale Coni Venezia, Raffaele Speranzon Assessore Provinciale Sport Sociale, Sartorato Raffaele Consigliere Regionale Libertas e Antonello Sandro Delegato Nazionale Libertas. All’ unanimità sono stati espressi apprezzamenti per le molteplici iniziative offerte dall’ Organizzazione Regionale Veneta ai propri Tesserati evidenziando anche il valore educativo e sociale dello Sport a prescindere dai risultati ottenuti nell’ambito agonistico. Il M° Paolo Bonora,

Vice Presidente del Com. Ven. Karate Libertas, ha poi dato il via alle numerose premiazioni di molti atleti veneti. Un doveroso riconoscimento anche ai Maestri che hanno prestato la loro opera con impegno e competenza: Ros-

si Marino per la collaborazione nell’organizzazione del Gran Premio Giovanissimi, Paganin Renzo ( Responsabile Regionale Difesa Personale ), Zacchè Giampaolo ( Responsabile CAV ) e tutti gli altri collaboratori.

telefono: 041 5780158 fax: 041 5780668 email: info@bortolato.eu web: www.bortolato.eu

BORTOLATO s.a.s. di Bortolato Onorino & C. via Rugoletto, 37 - 30036 Veternigo di S. Maria di Sala (VE)


13

ALBO APR2IL5E FPT INDUSTRIE PRESENTA LA D’ORO NUOVA SQUADRA CORSE 2011 Per il quinto anno consecutivo, l’Unione Sportiva San Marco Stigliano con il patrocinio e la collaborazione dell’Amministrazione Comunale, organizza, in data 25 aprile 2011 in diretta televisiva con Telecittà a partire dalle ore 20:00 in concomitanza con la festa dello sport, “l’ALBO D’ORO 2010” un premio ai campioni dello sport per i risultati conseguiti nell’anno 2010. Tutti gli atleti, residenti nel Comune di Santa Maria di Sala, che hanno conseguito un titolo regionale, nazionale, olimpico o mondiale in qualsiasi disciplina sportiva riconosciuta dal CONI verranno premiati con medaglia d’oro. Ma verranno premiate anche le squadre appartenenti a società che hanno sede nel comune di Santa Maria di Sala con atleti misti sia residenti nel comune che in altri, le quali abbiano vinto un titolo regionale, nazionale, olimpico o mondiale in qualsiasi disciplina sportiva riconosciuta dal CONI . Saranno inoltre premiati con attestato tutti gli atleti che si sono classificati al secondo o terzo posto in un campionato nazionale, olimpico o mondiale in qualsiasi disciplina sportiva riconosciuta dal CONI. Gli atleti devono essere residenti nel Comune di Santa Maria di Sala anche se affiliati a società sportive con sede in altri comuni Tutti gli atleti, conoscenti o genitori sono invitati a dare comunicazione per E-mail, o per telefono a: Giorgio Minto Tel. 041 5780581 Cell. 3292335675 E-mail giominto@inwind.it, Ufficio dello sport Comune di Santa Maria di Sala presso Villa Farsetti. Tel. 041 487550

Il presidente Mauro Zorzetto, il vice Mauro Piccolo e Sandro Antonello, hanno presentato a S.Maria di Sala, presso l’azienda FPT, il nuovo organico della società sportiva FTP industrie. La stagione 2011 parte con tanti progetti ambiziosi grazie ai risultati del lavoro dirigenziale che hanno portato al nuovo “acquisto” Franco Mariuzzo, un master tra i più ricercati nel Triveneto, con una stagione “stellare” alle spalle e un bottino superiore alle 30 affermazioni. Il leader Alex Cazzaro, dopo il titolo provinciale e la riconferma al Trofeo d’Autunno si ripropone come l’uomo da battere. Altro big tra gli M5

K A R AT E Nella foto il Maestro Renzo Paganin direttore tecnico cintura nera 6° dan di karate dell’ A.S.D. CENTRO KARATE INTERSTILE di Santa Maria di Sala, ha conseguito il terzo livello di M.G.A. Metodo Globale di Autodifesa dopo l’esame svoltosi di fronte la Commissione Nazionale Fijlkam M.G.A. a Torino. Il terzo livello è il grado più elevato di questa disciplina.

Macelleria GALLO PLINIO Q ua l i tà c o n v e n i e n za e t r a d i z i on e offe rte sp ec i ali o g n i m ese

è il sempreverde Enrico Lazzaro già a segno nel ciclocross con titolo Provinciale e Regionale. Confermato pure il “bronzo” autunnale con Luca Kogler in netto miglioramento. Per gli ulteriori 40 atleti, divisi con gli Ecologisti, vari impegni e piazzamenti di spicco il 3° posto a squadre per il circuito provinciale, e un impegno organizzativo già confermato nelle due prove, valide per il circuito Pedalate Venete il 5 giugno a Mirano nel teatro di villa Belvedere e fiore all’occhiello la prova del 16 ottobre valida per il trofeo d’Autunno. Ma le sorprese non finiscono, tra i nuovi arrivi anche un biker “no-

strano” emergente: Ivo Rampado alla seconda stagione nelle ruote grasse dopo il 4° posto nel trofeo Autunno. Ci mancava la femminile ed ecco dalla Perla Verde di Eraclea la più volte campionessa provinciale: Alessandra Teso, che sarà sola nella categoria master Woman ma sicura protagonista nella nuova veste di leader. L’azienda non conta sponsor societari anche se il supporto meccanico non viene trascurato grazie al supporto della DUE-EMME di Noale e della cicli Olympia di Piove di Sacco con il supporto tecnico di Marino Pizzo che “calza” con i suoi mezzi i protagonisti di questo team che festeggia 12 anni di attività, partita come un’ esempio societario, tra le prime a costituire all’interno della propria azienda una società sportiva, un modo per coinvolgere i propri dipendenti anche fuori dall’ambiente di lavoro, con il connubio lavoro-sport e famiglia, il tutto con la “benedizione” di San Gabriele grande imprenditore e sportivo. Mi unisco all’intero gruppo di amici dove la fiducia dimostrata non manca: grazie all’azienda il 2011 vedrà i biker indossare le doppie maglie di leader Autunnali “Gold e Silver” con il marchio FPT.

S. Maria di Sala (VE) Via Cavin di Sala, 34-36 Tel. 041.486005

F.B.F. Impianti s.r.l. CONDIZIONAMENTO RISCALDAMENTO IMPIANTI ELETTRICI Santa Maria di Sala (VE) Tel. 041486081 - Fax. 041 486928

I partecipanti alle selezioni di graduazione svoltesi a Caselle sabato 29 gennaio 2011.

Via L. Einaudi, 2/b 30030 Caltana di S.M. di Sala (VE) tel. e fax 0415732037 Via Cici 17/2 30038 Spinea (VE) tel. 041997271 fax 041995550 email: chinellato.favaretto@libero.it


me nte 14

Dr.ssa Vallj Vecchiato

RELAZIONI DI COPPIA LA VITA, DONO UNICO Dopo le vacanze di Natale ci rivediamo con Anna. Lei entra e subito dopo mi dice che è stato un periodo ”piatto”. Anna è stata poco bene, non aveva voglia di fare niente. Con Anna ci vediamo da qualche mese perché soffre di ansia, ha spesso paura di svenire, ha paura dei luoghi affollati e quindi quando deve uscire ha bisogno che ci sia qualcuno con lei. Da circa cinque anni vive con un compagno. Lui è divorziato e ha un figlio di 13 anni che nei fine settimana o durante le festività sta con loro. Le chiedo di raccontare come aveva passato quei giorni di vacanza. Anna racconta che il Natale l’avevano passato a casa dei suoi genitori; che il giorno dopo lei si era svegliata con un po’ di febbre e quindi non erano andati al cinema tutti tre insieme come era previsto. - Mi sembrò strano che un padre che vede il figlio tredicenne durante le festività non facesse qualcosa di piacevole con lui, per cui le chiesi: - Ma neanche loro due sono andati? Anna, sorpresa della mia domanda, rispose: - E già, loro due sarebbero potuti

andare. Anzi mi avrebbero sollevata da un peso perché vedere Andrea (il figlio) tutto il giorno in casa in pigiama mi dispiaceva e mi faceva nulla. – Proseguì raccontando di quante volte era capitato che lei non aveva voglia di uscire e lui restava in casa perché non sapeva cosa fare. Poi continuò dicendo: – Il giorno dopo però siamo usciti e abbiamo passato una bella giornata. Alla sera tornando a casa però mi è venuto mal di testa. - Restò un po’ in silenzio poi riprese dicendo - Ma penso di sapere alato molto bene!

La 33° giornata nazionale della vita dal tema “Educare alla pienezza della vita”, ha portato ad una collaborazione tra le parrocchie di S. Maria di Sala, Stigliano e Veternigo. In un incontro organizato a Stigliano, Maria Pellegrini, presidente del Centro Aiuto per la Vita sel Miranese, ha snocciolato dati e storia del C.A.V. e con l’aiuto del documetario “La vita umana prima meraviglia” ha aiutato i partecipanti a riflettere sulla bellezza dell’inizio di ogni nuova vita. Poi le testimonianze di donne che hanno vissuto la sofferen-

CENTRO AIUTO ALLA VITA Il Centro di Aiuto alla Vita del Miranese è operativo dal 2000 e ha sede presso l’ospedale di Mirano (ex neurologia) con i seguenti orari: lunedì e mercoledì 10.00-12.00; giovedì 15.30-17.30. All’Ospedale di Noale (1° piano) il mercoledì 9.30-11.30 e venerdì 10.00 - 12.00. In questo decennio di attività sono state aiutate a proseguire la gravidanza circa 900 donne dalle

quali sono nati oltre 500 bambini e altri sono ancora in attesa della nascita. Il centro Aiuto alla Vita, grazie a tanti volontari, continua a dare assistenza a centinaia di donne in difficoltà economiche o sociali ed ai loro bambini (solo nel 2010 circa 450 donne!) donando: pannolini indumenti, omogeneizzati, latte, buoni spesa e aiuti economici diretti.

za e il dramma dell’aborto o altre che, incontrando persone che, aiutate a decidere in coscienza, hanno scelto la vita. Le ss. Messe di domenica 6 febbraio effettuate da don Paolo, don Sergio e don Francesco nelle rispettive parrocchie, sono state l’occasione per far conoscere ai fedeli il pensiero dei vescovi circa la vita dal suo concepimento fino alla nascita. Attraverso le preghiere dei fedeli sono state presentate a Maria tutte le speranze delle mamme, delle donne, degli ammalati, dei disabili e di tutti coloro che vogliono prepararsi all’incontro con Dio. Durante il rito offertoriale sono state donate delle primule, segno di riconoscenza per ogni bambino che viene al mondo, primizia delle gioie e delle speranze umane. Ai bambini della scuola dell’infanzia sono stati regalati tanti palloncini colorati e recanti la scritta “felici di essere nati”. Il ricavato delle offerte delle primule aiuterà qualche mamma in difficoltà nel momento della sua gravidanza. Per questo ci sembra di sentire in coro tutte queste mamme che ci rivolgono un sincero “grazie”.

Via A. Gramsci, 58 Mirano (Ve) Tel. 041-432946

Nuovo Punto Vendita Via Firenze, 34

S. Maria di Sala (Ve) Via Firenze, 34 Tel. 041 5760382 S. Maria di Sala (Ve) Tel. 041.5760382 Via A. Gramsci, 58 Via A. Gramsci 58 Mirano (Ve) Tel. 041 432946

Mirano (Ve) Tel. 041-432946

Via Firenze, 34 S. Maria di Sala (Ve) Tel. 041.5760382

DAL 1982 AUTOMOBILI PER PASSIONE - Vendita Nuovo, Km 0 e multi marche - Vendita semestrale e usato garantito - Installazione impianti a GPL - Noleggio Auto

- Revisione - Elettrauto - Assistenza officina - Gommista

Via Cavin di Sala 72/A Mirano (Ve) - Tel. 041 5701190

www.autorombo.com

Lavanderia Self Service Caselle di S. Maria di Sala Piazzetta Aldo Moro 1

Villanova di Camposampiero Piazza Mercato 38


eve nti

lau ree

15

METEOROLOGIA Lunedì 14 marzo alle ore 21,00 prende il via, presso la sala Cedraie di Villa Farsetti, il 2° Corso di Meteorologia di Montagna organizzato dal Club Alpino Italiano di Mirano con la collabora-

zione del Comune di S. Maria di Sala. Il Corso, aperto a tutti, sarà tenuto dal docente Damiano Zanocco. Le altre date del corso sono il 21 e 28 marzo e il 4-11-18 aprile 2011. Info e iscrizioni: www.caimirano.it E-mail: segreteria@caimirano.it

AMICI DI COLORE - MARIO MACCATROZZO Il castello di Stigliano ospita fino al 13 marzo (orario 9-24 escluso lunedì 28 febbraio) una mostra personale dell’artista noalese Mario Maccatrozzo intitolata “Amici di colore”, dedicando così un pensiero particolare alle donne, non solo a quelle di colore, ma a tutte quelle dimenticate, disprezzate, umiliate, schiavizzate, nella festa a loro dedicata, per le quali va tutta la nostra solidarietà. L’opera che alberga nella locan-

dina rappresenta meglio delle parole ciò che l’artista vuole esprimere: la situazione di molte donne che sono l’opposto delle “veline” che i mass media ci propinano tutti i giorni. Una bella mostra, presentata dalla prof.ssa Lidia Mazzetto, che fa onore a S. Maria di Sala e soprattutto al titolare Bertan che ha saputo coniugare l’Arte alla bellezza del Castello. G.B.

INAUGURATO NUOVO SALONE A CASELLE

JOLANDA TIPICA CUCINA VENETA DAL 1950

SPECIALITÁ BACCALÁ Via Gaffarello 53 - 30036 S. Maria di Sala (Ve) Tel. e Fax 041 5760372 - Chiuso il Lunedí

casette in legno - gazebi - pergolati box e coperture per auto

tutto su misura

Via Cainazzi 33/A :: Veternigo di S. Maria di Sala Ve Tel./Fax 041 5781316 :: Cell. 339 2834682 larredogiardino@libero.it :: www.larredogiardino.it

esci dal guscio, vendi con noi!

BEAUTY IDENTITY

0 4 1 / 5 7 3 1 8 9 9

SOLARIUM

TRATTORIA DA

ESTETICA

co Don Lucio che dopo la benedizione ha sottolineato come sia da sostenere una ragazza ancora giovane che decide con coraggio di aprire una propria attività in un momento difficile per l’economia del Paese. Gli ospiti sono stati accolti da un invitante buffet e hanno ricevuto un simpatico gadget in omaggio. Auguriamo il nostro in bocca al lupo a Monica per il successo della sua attività. Silvia Lomi

PARRUCCHIERI

Monica Dal Corso ha inaugurato il suo nuovo salone di parrucchieri Ciuffy domenica 30 gennaio a Caselle. La nuova attività è situata sotto i portici del centro, vicino al bar Aurora. Monica, non nuova del settore, aveva fino a poco tempo prima gestito un salone vicino. All’apertura erano in molti, tra amici, parenti e clienti affezionati. Presenti anche l’assessore Primo Bertoldo e l’assessore Francesca Scatto per il taglio del nastro e il parro-

Marco Sella, il 25 novembre 2010, presso la Facoltà di Economia dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, si è laureato in Consulenza Aziendale e Giuridica. Tante congratulazioni dal papà, dalla mamma, dalla adorata sorella Federica, da nonni e amici.

via marinoni, 29 caltana di s. maria di sala (VE) 30030 dario@dariobeautyidentity.it - www.dariobeautyidentity.it

esci dal guscio, esci dal gusc vendi con noi! vendi con 041 5760005 www.planningpool.it041 5760

chiamaci! chiamaci! chiamaci! 041 5760005

www.planning S. Maria di Sala, via Cavin di S. n. 65 S. Maria di Sala, via Cavin di S. n. 65 www.planningpool.it S. Maria di Sala, via Cavin di S. n. 65


16

Tre Ponti La sera del 26 ottobre 1944 in località Treponti è deflagrato (non si sa per una azione di sabotaggio dei partigiani che operavano nella zona o per un incidente del tutto fortuito) un camion di munizioni tedesco in transito sulla statale. Il tremendo scoppio ha devastato numerose abitazioni nel raggio di trecentometri provocato 24 vittime fra i civili e numerosi feriti. In ricordo di quelle vittime la pietà popolare ha eretto una chiesetta, consacrata il 26 ottobre 1949, e che le famiglie del borgo hanno in questi anni amorevolmente custodita. Da allora ogni 26 ottobre nella chiesetta di Treponti viene celebrata una sanata messa in suffragio ed in ricordo di quelle vittime innocenti. Con l’andar degli anni il sacello ha subito il degrado del tempo con infiltrazioni d’acqua che ne hanno rovinato le pareti. Il Sindaco Paolo Bertoldo, presente nell’ultima celebrazione, aveva dichiarato il suo impegno per il restauro della chiesetta al fine di restituirle l’originario decoro. Ora la promessa sta per essere mantenuta. Con il determinante contributo della Amministrazione Comunale sono, infatti, iniziati nei primi giorni di febbraio i lavori di sistemazione del tetto e delle grondaie; lavori indispensabili per il risanamento, prima, delle pareti interne fortemente compromesse dalla umidità e il loro restauro a fine estate. Tutti contiamo di ritrovarci il prossimo 26 ottobre a commemorare le vittime dello scoppio in un ambiente risanato e riportato all’originale decoro. G.V.

DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE: Associazione Culturale Gente Salese Via dei Tigli 10 - 30036 S. Maria di Sala Ve Tel. 041 486369 E-mail. redazione@gentesalese.com www.gentesalese.com DIRETTORE RESPONSABILE Graziano Busatto PRESIDENTE Liliana dal Lago ART DIRECTOR Manuel Rigo TIPOGRAFIA Grafiche Quattro Santa Maria di Sala (VE) Registraz. Tribunale di Venezia n° 770 - 17 gen 1984

SIAMO PRESENTI NEI MERCATI DI: lunedì: Mirano (Ve) - Mogliano (Tv) martedì: Pianiga (Ve) - Marghera (Ve) mercoledì: Maerne (Ve) - Villorba (Tv) giovedì: Noale (Ve) - Istrana (Tv) venerdì: Martellago (Ve) - Silea (Tv) sabato: Fiesso d’Artico (Ve) - Vedelago (Tv) domenica: Camisano Vicentino (Vi) CON ASSORTIMENTO DI:

GASTRONOMIA - ROSTICCERIA FRIGGITORIA DAL 1964 STIGLIANO DI S. MARIA DI SALA (VE) Via Fracasso 22 Cell. 335 6327747 / Fax 041 2430815 E-mail: anticafattoria@vodafone.it

FABBRICA DIVANI POLTRONE E LETTI PRODUZIONE E SPACCIO AZIENDALE

Crazy Sun di Barbara e Fabiana

Via Don Gallerani, 2 - Caltana (VE) - Tel. 041.5732508

Bernardi

Onoranze Funebri M. G. S.R.L. 30036 S. MARIA DI SALA (VE) VIA SALGARI 4/F1 SS. PADOVA - TREVISO TELEFONO 041 486311 - FAX 041 487810

Via Desman, 139 S. Angelo di S. M. di Sala - tel. 041.487341

moda donna, uomo, bambino a Santa Maria di Sala www.tomtommasini.it 28x20.indd 1

19-03-2008 12:00:30

GS Febbraio 2011  

Gente Salese Febbraio 2011

Advertisement