Page 1

GENTE SALESE - MENSILE DI ATTUALITÀ, CULTURA E INFORMAZIONE

N° 3 - ANNO XXVIII - MARZO 2011

GENTE SALESE

UNITÀ D’ITALIA, CONTINUITÀ DI VALORI. n3 o

MARZO 2011

3

CARNEVALE il travestimento che contagia

4

BILANCIO

approvato tra mille difficoltà

7

TEATRO

vi siete mai fatti la toletta senza specchio?


intro.

2

Il canto “Signore delle cime”, di Bepi De Marzi, ha accompagnato all’uscita dalla chiesa la bara del capitano Massimo Ranzani, 36 anni, l’alpino ucciso lunedì 28 febbraio 2011, nell’esplosione che ha investito un Lince nei pressi di Shindand, in Afghanistan. E’ il 37° italiano morto in Afghanistan in questa missione di pace che a volte ci fa dire:

“Ne vale la pena?”

Il vescovo mons. Vincenzo Pelvi, nell’omelia ha detto che Massimo Ranzani era “instancabile seminatore di speranza dinanzi allo straniero, al prigioniero, al nudo, all’affamato, sull’esempio di Gesù. Si è lasciato orientare solo dalla voce del cuore dinanzi alla sofferenza e all’angoscia del popolo afghano. Egli ha lasciato il buio dell’egoismo, la vita comoda, per dire al fratello dimenticato e abbandonato: coraggio, alzati; sono qui per te, solidale con il tuo atroce dolore”. Agli amici Massimo confidava che “per costruire la pace bisogna guardare gli occhi dei bambini, leggervi dentro il sogno di cose belle e nuove; perché non ci sono bambini italiani, afghani o di altri Paesi, ci sono solo bambini, proprio come non ci sono tante paci ma la Pace”. Il capitano Massimo Ranzani è stato instancabile seminatore di speranza e sperare vuol dire credere nell’impossibile. Massimo è stato colpito mentre rientrava da un’operazione di assistenza medica, dopo aver distribuito vestiti, coperte, scarpe e cibo. Operazioni come quelle che svolgono anche molti altri militari impegnati in missioni di pace, come i Lagunari del battaglione San Marco ai quali abbiamo dedicato loro la prima pagina. Il sacrificio di Massimo Ranzani, come quello di Matteo Miotto e di tutti gli altri martiri nelle missioni di pace, dimostrano che siamo una famiglia umana con una tradizione molto lunga e una storia che parte da lontano. Oggi issiamo la bandiera per festeggiare i 150 anni dell’Unità d’Italia, quel tricolore che ci rappresenta, e che vogliamo sbandierare con onore perché ricco di storia, di passione e di uomini che l’hanno ben rappresentata ma anche intriso di sangue di chi ha dato la vita per il bene della nostra Italia. Lo spirito dei nostri soldati è l’amore per il prossimo di qualsiasi etnia. Sono uomini di esempio per le nuove generazioni. Abbiamo scelto di onorare l’Unità d’Italia, senza dimenticare la storia e il passato, ricordando gli ultimi gesti eroici di amore dei nostri soldati, come quelli di molti volontari che ci accomunano in valori immortali. Graziano Busatto

• • • • • • • •

150° DELL’UNITÀ D’ ITALIA

- PROVINCIA - - COMUNE Marina Balleello, presidente del Consiglio provinciale di Venezia, ha fermamente voluto una seduta consiliare straordinaria, tenutasi il 16 marzo nella sede di Ca’ Corner, per celebrare i 150 dell’Unità d’Italia. “Abbiamo accolto con soddisfazione la decisione del Consiglio dei Ministri di confermare il 17 marzo giornata di festa nazionale, - ha introdotto Balleello - convinti che tutti i cittadini, insieme, debbano ricordare la storia, gli uomini e gli eventi che in questi centocinquant’anni hanno fatto l’Italia. Si tratta, inoltre, di un anniversario nel quale le Province celebrano con l’Italia unita la nascita della loro istituzione”. La presidente ha quindi continuato: “Un’occasione come questa merita che le ragioni dell’economia, pur condivisibili, siano superate dallo spirito di appartenenza e di indivisibilità delle nostre radici, che la celebrazione intende confermare, guardando al futuro della Nazione. Per onorare senza retorica questo anniversario, ricordiamo a tutti il valore della memoria e dell’Unità nazionale, quali condizioni essenziali per consolidare la nostra democrazia e rafforzare la solidarietà fra tutti i cittadini”. Infine, Balleelo ha precisato: “Abbiamo ritenuto di celebrare per conoscere, che per noi significa intrecciare la storia di Venezia e dei Veneti con quella dell’Italia unita. Ma oggi non è il momento della riflessione critica. Oggi dobbiamo rivolgere un pensiero riconoscente alla passione, alla forza, e al coraggio di quanti, anche nostri concittadini, si spesero con un’idea nel cuore: l’Italia unita”.

COSTRUZIONE, VENDITA, LOCAZIONE BENI MOBILI ED IMMOBILI TRASPORTO IN CONTO TERZI TRASPORTO E SMALTIMENTO RIFIUTI IN IMPIANTI AUTORIZZATI SCAVI E DEMOLIZIONI EDILI PULIZIA ED ESPURGO POZZI NERI, DISINCANTAMENTO TUBAZ. AD ALTA PRESS. BONIFICHE AMBIENTALI E RIMOZIONE COPERTURE IN CEMENTO ARMATO COSTRUZIONE IMPIANTI DI SCARICO FOGNATURE E MANUTENZIONE NOLO CASSONI SCARRABILI E BOX SERVIZI IGIENICI PER MANIFESTAZIONI

GRUPPO BOLZONELLA Via Ariosto 2 - 30036 Santa Maria di Sala (Ve) tel. 041 5780386 fax. 041 5780989 - Email. bolzonella.group@tiscalinet.it - www.bolzonellagroup.com

Santa Maria di Sala, come tutti i comuni d’Italia e in contemporanea con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a Roma all’Altare della Patria, alle ore 9.00 del 17 marzo, ha celebrato il 150° anniversario dell’Unità d’Italia issando sul pennone, davanti al Municipio, il tricolore. Alla breve cerimonia nella quale il sindaco Paolo Bertoldo, ha lanciato un messaggio di unità, di amore per la patria, di attaccamento al tricolore, di rispetto delle istituzioni e di osservanza della legge, hanno preso parte assessori e autorità e rappresentanti delle varie categorie combattentistiche. Le celebrazioni ufficiali del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, ha detto il sindaco, verranno programmate per il 2 giugno festa della Repubblica. Serenella Bettin

SOLUX srl INSTALLAZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI CHIAVI IN MANO

Via Pioga, 1 - 30030 Caltana di S. Maria di Sala (VE) Tel. 041/5760118 - Fax 041/5760148 E-mail: info@soluxsrl.it - web: www.soluxsrl.it


3

FESTA AVISINI A

SANT’ANGELO Domenica 3 aprile 2011 il Gruppo Avis “Graticolato Romano” di Veternigo di Santa Maria di Sala celebrerà la 19ª giornata del donatore. E’ un momento di gioia e di riconoscenza per i donatori che con il loro gesto riescono a salvare molte vite umane. Il ritrovo è previsto alle 9,00 presso Piazza Bevilacqua di Sant’Angelo, dove si snoderà la sfilata con l’esibizione, lungo tutto il percorso, della Banda Musicale di Mirano. Seguirà la deposizione della corona di alloro al monumento ai caduti. Alle ore 10,00 la Santa Messa, seguita dal saluto delle Autorità e premiazione dei donatori presso la Chiesa. Verranno inoltre omaggiati simbolicamente con una rosa i familiari dei donatori di organi “AIDO”. Presenzierà con l’occasione il presidente Regionale “AIDO”. Come di consueto la giornata proseguirà alle ore 12,30 con il pranzo sociale. Le

prenotazioni al pranzo dovranno pervenire entro e non oltre sabato 26 marzo 2011, contattando telefonicamente, ore pasti, uno dei seguenti numeri: R. Michelina tel. 0415781019/3498937454 Bianco Gianni tel. 041 5780336. Verranno premiati con Targa Ricordo i donatori: Bianco Gianni; con diploma e distintivo d’oro: Montin Gianni; con diploma e medaglia d’argento dorato: Bianco Gian-

ni; Favaro Paolo; Simionato Adelino; con diploma e medaglia d’argento: Albertin Roberta, Bruseghin Benedetta, Dalle Fratte Laura, Scantamburlo Elisa, Scapinello Daniela, Stevanato Ivana, Babato Marco, Berton Marco, Dalle Fratte Claudio, Prosdocimi Ottavio; con diploma e medaglia di rame: Venturini Deborah, Simionato Stefania, Carlucci Mario, Da Lio Daniele, Di Pinto Massimiliano, Vedovato Rube.

CARNEVALI SALESI Un po’ di fantasia, un “capo” entusiasta, un gruppo di volonterosi, una bella giornata di sole ed ecco fatta una bella sfilata di carri allegorici con tanto di colorata ed allegra festa di contorno con fritelle, galani, vino e dolci. Questo è stato il carnevale organizzato dalle parrocchie di Santa Maria di Sala e di Caltana domenica 6 marzo scorso. Certo un carnevale povero di mezzi ma ricco di spontaneità ed allegria proprio come deve essere il Carnevale. A Santa Maria di Sala l’intero tragitto è stato animato da un simpatico personaggio “il lupo Don Paolo” che ha intonato canzoni popolari venete coinvolgendo grandi e piccoli. Mentre a Caltana don Luigi Beggiao era “Il capo tribù”. Alla fine non potevano assolutamente mancare le famose frittelle di mele e gli ottimi galani preparati dallo “staff della cucina” che tutte le frazioni ci invidiano. Non possiamo dimenticare di annunciare il Carnevale di Caselle che quest’anno si effettuerà domenica 27 marzo e riempirà di allegria e colori tutta la frazione con la sfilata dei carri allegorici che inizierà a sfilare già dalle ore 14 per le vie del centro. Come nelle passate edizioni sfileranno anche carri dei paesi limitrofi.

PAGOTTO di Pagotto Sandro & Co. snc

L’appuntamento non è, quindi, riservato solo ai bambini ma è anche per adolescenti, giovani e famiglie. Un gruppo di ragazzi ha voluto innovare la festa organizzando il “Charge Parade” sul

COSTRUZIONI EDILI CIVILI, INDUSTRIALI E RESTAURI Via Zinalbo 59 - 30036 Santa Maria di Sala - Venezia Tel./fax 041 5730308 - e-mail: edilpagotto@virgilio.it

Sopra: Don Paolo nelle vesti del lupo. A lato: Don Luigi nei panni del “capo tribù”.

quale ci si potrà scatenare in compagnia di musica dance e sfoggiare costumi stravaganti. Visto che siamo quasi a metà quaresima, vale la pena di rispolverare maschere, vestiti e tanta voglia di divertirsi. Isabella Dal Corso e Margherita Lomi

· Prodotti per animali d’affezione e da cortile · Specialità per giardinaggio e agricoltura · Vendita, noleggio e assistenza macchine per il giardinaggio 30030 CALTANA (VE) - Via Marinoni, 15 - Tel. 041.5731651 Fax 041.5739845 E-mail: agrariaalmolino@libero.it


bilancio 4

Nel Consiglio comunale del 15 marzo è stato approvato con 11 voti della maggioranza il bilancio di previsione 2011 che ha richiesto surplus di lavoro e di fantasia per gli uffici finanziari e per l’Assessore Vanzetto in considerazione della austerità imposta dalla persistente crisi generale e delle severe prescrizioni della nuova legge di stabilità. Il D.L. 78/2010 prevede, oltre ai soliti vincoli del Patto di Stabilità, una decurtazione dei contributi statali che per il Comune di Santa Maria di Sala significano meno risorse per circa 300.000 euro nel 2011 e di 500.000 euro nel 2012. Altre limitazioni al bilancio comunale imposte dalla legge di stabilità riguardano le spese per pubbliche relazioni, convegni, mostre e rappresentanza che non potranno superare il 20% di quelle sostenute nel 2009 così come quelle per l’acquisto, la gestione, la manutenzione degli automezzi comunali che devono essere ridotte del 20% rispetto a quelle del 2009. Complessivamente, quindi, le spese correnti per il 2011, al netto della TIA, sono state ridotte a 7.550.000 euro, pari a quelle del 2009. Per i servizi istituzionali sono stati stanziati 4.538.000 euro con una contrazione dei costi ante 2007. In particolare sono diminuite le spese per il funzionamento degli Organi Istituzionali, per l’Amministrazione generale ed elettorale, per l’Ufficio Tecnico, per l’Anagrafe e Stato Civile, per la Viabilità e l’illu-

Agenti Generali: dott. Vito Stocco e rag. Roberta Degan

minazione pubblica. Sono invece aumentate progressivamente dal 2008 in poi gli stanziamenti per il servizio di Polizia Locale e soprattutto per la Istruzione Pubblica. “Questo a riprova del lavoro fatto in questi anni per il contenimento delle spese generali a favore di maggiori stanziamenti per altri settori ritenuti più importanti quali la sicurezza, la scuola ed il welfare” ha detto l’Assessore Giovanni Vanzetto. Ai servizi a domanda individuale sono state dedicate risorse per 1.041.257 euro con un incremento del 31% rispetto al 2007. Fra questi l’aumento maggiore riguarda i costi del trasporto scolastico; aumento che grava interamente sul bilancio comunale visto che non sono state riviste le quote di compartecipazione a carico degli utenti. Dal 2009 nel bilancio comunale viene iscritto, fra le entrate e le uscite, anche il costo della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti (T.I.A.). Per il 2011 il costo complessivo del servizio sarà di 2.410.000 euro con un aumento medio del 5,70% circa rispetto al 2010. Aumento che sconta sia l’indicizzazione ISTAT del 6,42% del costo di raccolta, sia i costi del nuovo sistema di “cassonetti a calotta” che il risparmio previsto per minori tonnellate di secco indifferenziato conferito. “Il nuovo sistema, favorevolmente sperimentato nel 2010 in una piccola parte del territorio comunale, sarà progressivamente esteso a tutto il ter-

di Zanchin O. & Bertocco M. Via Caltana, 10/A - 30030 Caltana (VE) Tel. e Fax 041/5731603

ferro tondo per cementi armati profilati - tubi - lamiere - travi profilati speciali per serramenti accessori - raccorderia

Agenzia Generale Via Gramsci - Mirano (Ve) Tel. (041) 433333-4355788 Sub-Agenzia Via Guolo, 4 - Dolo (Ve) Tel. (041) 413666

ritorio del comune -ha affermato l’assessore Vanzetto- e dovrebbe consentirci di raggiungere l’obiettivo di una quota di differenziata del 60% entro il 31.12.2011 e del 65% entro il 31.12.2012 ed evitare, quindi, le sanzioni previste per coloro che non riescono a differenziare adeguatamente”. Il programma degli investimenti in conto capitale prevede una spesa di 4.105.000 euro. Spesa che è vincolata all’effettivo incasso delle entrate presunte a questa dedicate e dai limiti di spesa imposti dal Patto di Stabilità Interno. “Realisticamente -ha detto l’assessore Vanzetto- riteniamo di poter spesare il completamento dei cantieri in corso e quindi il rifacimento del Ponte degli Armati, la sistemazione del Centro di S.Angelo, l’aggiornamento degli impianti del Plesso scolastico di Caselle. Si potranno effettuare i lavori di ampliamento del magazzino comunale già ammesso a contributo Regionale, quelli sul Plesso Scolastico del Capoluogo per recuperare nuove aule come concordato con la Scuola ed i suoi organi istituzionali, i lavori di messa in sicurezza dell’incrocio fra Via Rivale e Via Cognaro, di asfaltature stradali e di manutenzione del territorio e del patrimonio comunale. Altre opere -ha proseguito Vanzetto- sono strettamente correlate all’andamento degli oneri di urbanizzazione ed alla liquidazione dei contributi pubblici.”

Tende:

AD ARCO, A CAPPOTTINA, FISSA, A BRACCI ESTENSIBILI PER ARREDAMENTO, GAZEBI PER GIARDINO, BOX AUTO, ZANZARIERE

Via Noalese, 167 Santa maria di sala (VE) Tel. 041.5730222 Fax 041.5730966


5

BILANCIO DI PREVISIONE ESERCIZIO FINANZIARIO 2011 Il bilancio 2011 prevede oneri di urbanizzazione per 500.000 euro che, dopo molti anni in cui venivano utilizzati in misura crescente per finanziare spese correnti, saranno interamente utilizzati per la spesa in conto capitale.

ENTRATE

SPESE

Titolo I: Entrate tributarie

6.808.500,00 Titolo I: Spese correnti

9.944.700,00

Titolo II: Entrate da contributi e trasferimenti correnti dello Stato, della Regione e di altri enti pubblici

2.380.000,00 Titolo II: Spese in conto capitale

4.105.000,00

IL DOTTORE CLAUDIO PONTINI NUOVO SEGRETARIO COMUNALE

Titolo III: Entrate extratributarie

III: Spese per rimborso di 1.948.000,00 Titolo prestiti

1.766.800,00

Titolo IV: Entrate da alienazioni, da trasferimenti di capitale e da riscossioni di crediti

IV: Spese per servizi per 2.430.000,00 Titolo conto di terzi

1.530.000,00

Il dr. Claudio Pontini dal mese di febbraio scorso è il nuovo segretario generale del Comune di Santa Maria di Sala. Il nuovo segretario comunale sostituisce il Dr. Santo Curatolo, in quiescenza da fine 2010, è veneziano di origine, arriva dal Comune di Zero Branco dopo aver iniziato circa dieci anni fa la sua carriera a Pieve di Livinallongo. Come il suo predecessore, svolgerà la sua funzione per il Comune di Santa Maria di Sala nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì e per quello di Pianiga il martedì ed il giovedì. Al segretario va il nostro benvenuto e un augurio di buon lavoro a Santa Maria di Sala.

Titolo V: Entrate derivanti da accensioni di prestiti

2.200.000,00

Titolo VI: Entrate da servizi per conto di terzi

1.530.000,00

Avanzo di amministrazione 2010 presunto TOTALE ENTRATE

50.000,00 17.346.500,00 TOTALE SPESE

17.346.500,00

TOTALI DELLE SPESE CORRENTI PER FUNZIONE Anno 2009 Consuntivo

Anno 2010 Assestate

Anno 2011 Previsione

2.947.080,58

2.961.900,00

2.763.800,00

305.851,23

318.300,00

316.800,00

1.019.582,69

1.184.200,00

1.296.500,00

05 FUNZ. RELAT. A CULTURA

246.915,61

227.700,00

185.500,00

06 FUNZ. SPORTIVE E RICREATIVE

226.201,48

315.800,00

250.200,00

-

2.000,00

2.000,00

942.728,95

898.300,00

818.800,00

09 FUNZ. TERRITORIO E AMBIENTE

1.180.350,64

2.535.100,00

2.568.100,00

10 FUNZ. SETTORE SOCIALE

1.557.820,40

1.748.900,00

1.705.500,00

33.675,99

37.500,00

37.500,00

-

-

-

8.460.207,57

10.229.700,00

9.944.700,00

01 FUNZ. GEN. DI AMMINISTRAZIONE 02 FUNZ. REL. GIUSTIZIA... 03 FUNZIONE POLIZIA LOCALE 04 FUNZ. ISTRUZIONE PUBBLICA

07 FUNZ. CAMPO TURISTICO 08 FUNZ. VIABILITA’

11 FUNZ. SVILUPPO ECONOMICO 12 FUNZ SERVIZI PRODUTTIVI TOTALE GENERALE

e t a st

E

%

10

RI TA GL

e à t v i v ima o n pr 1 1 20

BU IA E C ONONSEG O NA QU SC ESTO FI NO ON TAG AL 30 TO LIAND AP O RI L

e / ra


6

INDEBITAMENTO CONCLUSIONI

5 PER MILLE

L’indebitamento del Comune al 31.12.2010 era di 10.622.089 Euro, e si ridurrà a fine 2011 a 10.055.289 Euro, salve ulteriori riduzioni per nuove estinzioni anticipate di mutui in corso. La rata annua per il 2011 sarà di 1.054.600 Euro; era stata di 1.528.000 nel 2007. Nel corso del 2010 è stato perfezionato un contratto di Leasing per l’intervento sul Plesso di Stigliano (ampliamento-ristrutturazione e palestra) di 1.465.695 euro con un canone annuo di 119.415 euro. “Se consideriamo il Leasing un debito -ha detto l’assessore nella sua relazione- l’indebitamento totale (mutui più leasing) sarà a fine anno di 11.500.000 euro con una riduzione di oltre il 24% rispetto ai 15.117.000 euro ereditati nel 2007 e la rata del 2011 sarà di 1.174.000 Euro; 354.000 euro in meno di quella pagata nel 2007”.

In conclusione la politica di bilancio, perseguita in questi ultimi tre anni, di contenimento delle spese generali, del costo del personale e la consistente riduzione dei mutui con un sensibile risparmio nella rata annua si traduce ora, come ha detto l’assessore, “in maggiori risorse disponibili per la gestione dell’Ente e dei servizi ai cittadini. E soprattutto significa un bilancio 2011 non certo di sviluppo, in qualche misura, anzi, propedeutico a quello probabilmente più severo atteso per il 2012, ma nemmeno di lacrime e sangue come abbiamo visto per altri Comuni anche a noi vicini. Si poteva fare di più e meglio? Forse si o forse no visti i tempi ed i vincoli! Certamente ogni attività umana è per definizione migliorabile ma data la situazione generale e le risorse disponibili crediamo in coscienza di aver agito al meglio”.

COSTO PERSONALE

TESORERIA COMUNALE

La spesa per il personale prevista per l’esercizio 2011 sarà di 2.406.700 Euro ed è riferita a n. 62 dipendenti (di cui 2 in servizio presso altri Enti). “Nel 2007 il costo dei dipendenti è stato di 2.411.108 euro per 68 dipendenti (di cui 5 in servizio presso altri Enti). Nel frattempo ci sono stati due rinnovi contrattuali per un costo di c.a 155.000. Come ben si può vedere è sceso sia il numero dei dipendenti che il loro costo -ha evidenziato l’Assessore-.Tutto questo si riscontra anche negli indicatori di bilancio che evidenziano che il numero di abitanti per dipendente è passato da 246,19 a 281,05, che la rigidità per il costo del personale è passata dal 33,8% al 21,61% delle entrate correnti e che il costo del personale per abitante è sceso dai 144,02 euro del 2007 agli attuali 138,12.”

Dal primo gennaio 2011 il nuovo tesoriere del Comune di Santa Maria di Sala è la Banca Padovana Credito Cooperativo con sede in Campodarsego. La banca si è aggiudicata la gara d’appalto di rinnovo del contratto subentrando nel servizio alla Cassa di Risparmio di Venezia. Le operazioni di tesoreria, come incassi e pagamenti, potranno essere effettuate presso lo Sportello di Veternigo o presso qualunque altro sportello della Banca abilitato alle operazioni di tesoreria.

Sono 8.247,51 gli euro che il Comune di Santa Maria di Sala incasserà dal 5 per mille dei redditi 2009. Questo grazie alla scelta espressa al momento della dichiarazione dei redditi 2010 da 369 Salesi. Cifre in linea con quelle degli altri Comuni del Miranese, capeggiati da Martellago e Mirano. L’Assessore al Bilancio Giovanni Vanzetto ammette che sperava in qualche cosa di più. “Forse è mancata una informazione diffusa e tempestiva –ci ha detto- comunque il risultato è soddisfacente e dimostra la vicinanza dei cittadini salesi al loro Comune. Cittadini che ringrazio tutti ed a cui spero possano aggiungersene, quest’anno, molti altri.” Le somme raccolte andranno a finanziare le attività sociali del Comune a favore della popolazione Salese. Ricordiamo inoltre che la possibilità di destinare, oltre l’8 per mille, ed il 5 per mille dell’IRPEF ad alcune categorie di soggetti senza scopo di lucro che svolgono attività di carattere sociale è stata confermata anche per il 2011. Le scelte non sono alternative fra loro, possono essere indicate entrambe e non comportano alcun aggravio di costi per il contribuente. La destinazione del 5 per mille può essere effettuata sia dai contribuenti in possesso del CUD sia da coloro che compilano il mod. 730 o UNICO apponendo la firma nell’apposito spazio riservato al Comune di Residenza od indicando altro soggetto. Specie in questi tempi di magra, la scelta del 5 per mille a favore del proprio Comune significa dare un concreto aiuto (a costo zero) ai servizi sociali e, quindi, ai propri concittadini in difficoltà.

ULTIM’ORA Colpo di scena nel Consiglio comunale del 15 marzo scorso nel corso del quale il consigliere Alessandro Arpi ha annunciato , fulmine a ciel sereno, la sua decisione di lascia-

re la maggioranza ed iscriversi al Gruppo Misto. A seguire anche il Vicesindaco Enrico Merlo ha rimesso la sua carica dichiarando di voler continuare il suo impegno da semplice consigliere. La maggioranza, colta di sorpresa, ha proseguito la seduta rinviando l’inevitabile chiarimento politico.

Via Cornara 44 - Mellaredo di Pianiga (Ve) Via Cavin Caselle 191 - Caselle di S. Maria di Sala (Ve) - Cell. 328 6599022 P.IVA 04012410272 - SI RICEVE PER APPUNTAMENTO

tel/fax: 041 468825 e-mail: simionatogianni@libero.it

Simionato F.lli s.r.l. • Compravendite immobiliari • Materiali per l’edilizia • Costruzioni civili ed industriali • Pavimenti e rivestimenti

4.000 mq di articoli regalo, cartoleria, casalinghi, giocattoli, articoli da campeggio.

BRICO FAI DA TE tutti gli articoli per il tempo libero e il fai da te

Sede Legale a Amm.va: 30036 S. Maria di Sala (VE) Via Noalese, 38/B Tel. (041) 5760642 - Fax. (041) 5760048 e-mail: costruzioni@simionato.net

Simionato F.lli s.r.l.

Presso il Centro Commerciale PRISMA a Caselle di Santa Maria di Sala - Loc. Madonna Mora Tel. (041) 5730377-5730323 - brico center (041) 5731405

Esposizione: 30036 S. Maria di Sala (VE) Via Noalese, 38 Tel./Fax (041) 48.77.77 e-mail: info@simionato.net

certificato n.432


7

NON ANDARE A TEATRO, È COME FARSI LA TOLETTA SENZA LO SPECCHIO E’ la sera del 18 febbraio e nonostante la diretta Sanremo, la Sala Teatro di Villa Farsetti è gremita di persone di tutte le età, giunte per godere l’opera del Ruzante. La gente prende posto, la sala è piena, I volti del pubblico sono in attesa di veder apparire sulla scena uno dei primi, in ordine di comparsa, personaggi di questa boccaccesca commedia, ossia il villano, interpretato brillantemente da Bruno Pietro Spolaore. Ci sorprende che tra la folla ci siano molti giovani e anche qualche bambino, che con le guance arrossate e con gli occhietti stanchi, sorridono non appena i personaggi cominciano a recitare. Ad innescare il riso del pubblico sono proprio le brillanti interpretazioni della compagnia “Il portico” di Mirano, che porta in scena temi come l’amore, la fame, la violenza, la miseria, la fatica di vivere che costellano imperterriti la vita dell’uomo e la storia dell’umanità, temi che coinvolgono il passato, il presente ma anche il futuro; ecco perché lo spettatore si immedesimerà in queste rappresentazioni, connotate da un arcaico e buffo dialetto veneto. Di origini venete è infatti Ruzante, ossia Angelo Beolco, drammaturgo, attore e scrittore; unanimemente riconosciuto come il vertice del teatro veneto rinascimentale. Ancor oggi a Pernumia a circa venti km a sud di Padova è presente una ricostruzione della casa ove Ruzante è nato o almeno ha trascorso i primi anni della sua vita. Dario Fo lo descrive come «uno straordinario teatrante della mia terra, poco conosciuto... anche in Italia. Ma che è senz’altro il più grande autore di teatro che l’Europa abbia avuto nel Rinascimento prima ancora dell’avvento di Shakespeare. Il mio più grande maestro insieme a Molière: entrambi attori-autori, entrambi sbeffeggiati dai som-

mi letterati del loro tempo. Disprezzati soprattutto perché portavano in scena il quotidiano, la gioia e la disperazione della gente comune, l’ipocrisia e la spocchia dei potenti, la costante ingiustizia ». Queste, infatti, le scene che la compagnia teatrale ci ha sciorinato, partendo dal dialogo “Bilora” dove Livio Carradori impersona un contadino, Bilora per l’appunto, che va a Venezia per riavere la moglie Dina (Rita Formaciari) ormai convivente con l’anziano usuraio Andronico (Ignazio Cortivo). Ella è una donna che, pur amando il marito, non

accetta di tornare a far la fame a casa sua, rinunciando ai quattrini. La scena è dominata dallo spettro della miseria, in cui emerge una visione tutta materialistica della donna. Poi è la volta del dialogo “Reduce” al quale il Beolco deve il nome. Qui l’amore assume toni più selvaggi, Ruzante interpretato da Andrea Ghedin, è il personaggio principale che deluso dalla guerra tra Venezia e la Lega di Cambrai, torna a casa più povero di prima e trova come suo confidente il compare Menato (Marco De Cassan) a cui racconta le proprie vicende. Ruzante vorrebbe riavere la sua donna, Gnua (Laura Favaretto), la quale ha ormai un nuovo e ricco amante che “la difende dalla fame, dal freddo e dai mali.” La condizione di infelicità padroneggia e gli uomini che il Ruzante dipinge sono tristi, umiliati dal mondo circostante e paradossalmente innamorati delle proprie donne, ahimè, innamorate della fortuna economica. L’amore sentito per le donne amate è sofferenza e viene colorato con battute grottesche e per certi aspetti selvagge. Sulla scena sale anche Lorenzo Dolfin che rispettivamente impersona Pitaro e Schiavone. A chiudere la rappresentazione teatrale è il villano (Bruno Pietro Spolaore) che saluta e ringrazia “omani, femene, e putti” che sono stati ad ascoltare questo loro recitare. E allora via agli applausi che testimoniano la soddisfazione del pubblico e la contentezza per queste iniziative. Ci auguriamo, infatti, che con la promozione di questi eventi, la collettività possa davvero appassionarsi a questa forma di espressione dove lo spettatore si fonde con il palcoscenico, d’altronde come aveva detto Arthur Schopenhauer, noto filosofo tedesco del milleottocento, “non andare a teatro, è come farsi la toletta senza lo specchio.” Serenella Bettin

Patenti A-B-C-D-E-K - SpecialI “Patentino” Ciclomotori

Via dei Larici, 2 - S. Maria di Sala (VE) Tel. e Fax 041.487417

Via Lissa 12 - Mestre 30174 (Ve) Tel. e fax 041 5730001 - Cell. +39 335 7053828 E-mail: impresabarizzasas@gmail.com

Via Gramsci, 45/b - 30035 MIRANO (VE) Tel. 041.5731656 - Fax 041.5725404 - Email: autoscuolamirano@virgilio.it

Produzione gelato artigianale, sorbetto, monoporzioni e dolci

Via Cavin Caselle, 123/C - S. Maria di Sala (VE) - Tel 041.5730718

Orario apertura: Lunedì mattina: CHIUSO Dal lunedì al venerdì: 9.00 - 12.00 / 15.00 - 18.30 Sabato: 8.30 - 12.30 / 15.00 - 18.30

Spaccio vendita diretta Info: al pubblico Via Mussolini, 3 - 35010

S. Eufemia di Borgoricco Tel. 049.9336194 Fax 049.9338497 E-mail: dolcegelato@libero.it http: www.dolcegelato.it


scrivere. 8

UN’ARMA PIÙ POTENTE DI QUALSIASI PUGNO

Frase tratta dal celebre film “The Hurricane – Il grido dell’innocenza che casca a pennello per raccontarVi la serata dell’undici marzo in occasione della premiazione della quarta edizione del concorso di poesia “La forza del femminile e la femminilità della forza”, indetto dall’Assessorato alla Cultura, dall’Assessorato e dalla Consulta alle Pari Opportunità del nostro Comune. Un concorso che ha voluto promuovere la cultura del rispetto verso la donna, vista la sua festa, e i principi di eguaglianza familiare, sociale e professionale tra i sessi. “Alcuni hanno criticato che questo fosse un titolo impegnativo” ci dice l’Assessore alla Cultura Francesca Scatto, “in realtà io credo che un titolo così ci faccia riflettere su un concetto, quello della forza che troppo spesso viene riconnesso al mondo maschile. Noi stasera non intendiamo la forza dei muscoli, ma quella basata sulla volontà di ogni donna nell’accudire i figli, la forza che ci fa essere madri, che ci incoraggia e che sgorga dal nostro essere, che unisce non che divide. ”Non è la forza di un pugno ma è la forza delle parole, parole che raccontano e che

rendono vivi i pensieri di un soleggiato pomeriggio d’inverno dopo che la pioggia se n’è andata, pensieri che la mano non riesce a trattenere e che lentamente fuoriescono macchiando d’inchiostro un foglio che prima era bianco. Fogli, giunti da tutta Italia, scrupolosamente letti dalla Giuria che ha premiato per la sezione adulti - autori locali la poesia “Sarai Donna” di Silvia Battain, di Santa Maria di Sala, che si aggiudica il terzo posto. A Silvia viene consegnato un quadro di Francesco

Celeghin, collaboratore all’Assessorato alla cultura presso la nostra Biblioteca che timidamente esprime la sua contentezza per aver donato queste opere, le quali possono essere ammirate presso la stessa. Medaglia d’argento per la poesia “Canto di donne sole” di Carla Rigo Comelato di Salzano a cui viene elargito un pacchetto di trattamenti offerti da Farm. Conquista l’oro “Sono serena” di Antonietta Brugnoli di Pianiga a cui viene donato un bellissimo quadro di Celeghin.

È la volta degli under 14, al terzo posto “Io (Figlia)” di Sara Tornabruni di Pianiga che sale trionfante in abbigliamento sportivo sul palco. Sara, amante dello sport, frequenta la seconda media e sorridendo dice che l’italiano non rientra tra le sue materie preferite. Penna poi condotta dalla mano di Alessandro De Marchi, nostro compaesano, che conquista la medaglia argentea con “Nonna”. La cima del podio viene occupata da“Donna” di Valentina Barbieri di Roveleto di Cadeo (PC). Per la sezione adulti - autori non locali, terzo posto per “Leggera” di Alessia Palazzoni di Corciano (PG), a cui va un libro della storia della nostra Villa Farsetti. Conquista l’argento “Lei” di Sidonia Manghi di Jesolo a cui viene donato un quadro di Francesco Celeghin raffigurante la natura morta, medaglia d’oro per la poesia “Dove l’antica siepe veglia il cielo” di Fulvia Marconi di Ancona. L’Assessore Scatto, dopo aver consegnato un omaggio a tutte le donne presenti, ci porta i saluti del Nostro Primo Cittadino e ci esprime la sua contentezza per la numerosa partecipazione a cui aspira anche per il convegno

STONE HOUSE S.r.l. Pavimenti - rivestimenti - arredo bagno sanitari - rubinetteria - complementi d’arredo Via dei Marsari 23 30036 S. Angelo di S. M. di Sala (Ve) Tel. 041 486088 - Cel. 338 9891652

via L. Da Vinci, 5 - 30036 S. Maria di Sala (VE) - Tel. 041.487046 - fax 041.5760097 E-mail: info@simionatosrl.it - www.simionatosrl.it


9 sull’Islam del sette aprile indetto per dare nuove opportunità a culture diverse. Al via poi con i ringraziamenti verso Elena e Martino, la giuria, la Professoressa Chiara Pinton, la Professoressa Masetto, e il Dott. Filippo Rossi. Con l’occasione, la Scatto ringrazia vivamente anche il Comune che ha fornito alle scuole dei computer portatili per i bambini diversamente abili. … sul palco sale il Maestro Boschello e le giovani allieve della Professoressa Rossana Balsadonna … Ad impreziosire la premiazione del concorso di poesia, le bellissime voci di due giovani talenti: Elena Vianello e Martina Brocca che aprono la serata con “Volesse il cielo” a cui seguiranno altre interpretazioni, tra cui “Angelo” di Francesco Renga e due illuminanti assoli. Entrambe allieve della Professoressa Rossana Balsadonna, che stimano profondamente, ci raccontano un po’ di sé, studiano canto, amanti della musica, vorrebbero diventare un giorno delle brave professioniste per trasmettere i loro sentimenti. La parola passa alla loro insegnante che afferma “si può sempre cominciare a coltivare le passioni. Nel canto serve si il talento, ma senza lo studio, quello serve a poco, avere una bella voce e non saperla usare - continua - è come avere una martello senza i chiodi, cosa ce ne fai?”. Metafora che invita tutti coloro che vogliono diventare dei professionisti a studiare con continuità. Studiare come hanno fatto i grandi della musica e come ha fatto l’Ospite d’onore della serata, il Maestro Boschello che, emozionato, sale sul palco, insieme alla Professoressa e all’ Insegnante Martina Zanago. Dagli occhi del Maestro traspare profonda contentezza e questo è dovuto, ci dice, alle grandi cose che esso è riuscito a fare con la nostra cittadina così rigogliosa di talenti. Il maestro poi sensibilizza il pubblico all’ascolto, “il cd - afferma - la riproduzione musicale, viola la sensibilità dell’artista, ci vuole il pianoforte perché così l’artista

LE PRIME TRE POESIE CLASSIFICATE SONO SERENA

CANTO PER DONNE SOLE

SARAI DONNA

Oggi mi prendo in braccio mi rivolgo parole allegre, apro il cassetto dei ricordi felici. Mi vesto a festa mi profumo di vaniglia, passeggio nei campi profumati di viole. Riempio la stanza di caldi colori, di giochi cari ai bimbi. Nel palmo della mano tengo stretti i tesori della vita. Alla corrente del fiume ho affidato la mia barca con i sogni colorati. Con dolci e lente ninne nanne ho addormentato piccole storie nel mio cuore. Ho cacciato i neri fantasmi della notte buia, senza stelle. Dopo l’urlo della tempesta, ho sentito il vento e il suo canto. Ora spalanco porte, finestre protendo le braccia alla profumata primavera. La mia forza è il silenzio, l’attesa Il sorriso, l’amore.

Canto le donne, le mezze donne vuote rimaste. Sole. Canto le mezze donne che già respirano nell’aldilà. Quelle che ogni mattino riempiono di buoni propositi, e si ritrovano a sera sedute di fronte allo schermo spento delle loro esistenze. Canto le donne Che nessuno vede e che a molti sembrano viventi. Le canto perché meritano almeno di penna una carezza …

Un alito di vento scompone i biondi capelli, il pallore delle gote traspare e respira assieme al tuo sonno acerbo … Un mistero inquietante la vita tua. Mentre t’osservo mi turba e confonde la melodia vaga di un flauto in una calda sera d’estate …. Sarai donna tra mille: forse petalo ferito o danzatrice agguerrita tra poche ti distinguerai …. E per me unico fiore dolce bambina ….

Antonietta Brugnoli Pianiga (Ve)

Carla Rigo Comelato Salzano (Ve)

Silvia Battain Santa Maria di Sala (Ve)

canta e canta ciò che sente.”

tà corali del Veneto). A Zianigo aveva operato, per alcuni anni, un coro femminile “Messa seconda”, da me fondato. Quando mi trasferii a Veternigo, le mie ex insistettero perché dessi continuità al progetto, e decisi di iniziare un’esperienza nuova col “Magnificat”; del resto, anche per me valgono le parole di un brano del nostro spettacolo: “se del canto stemo senza, de noialtre che sarà?”. De voi che sarà e de noialtri che sarà aggiungiamo noi, dato il successo e i calorosissimi applausi ricevu-

ti durante la serata. Applausi alla voce recitante di Arianna Bertoldo, alle voci soliste di Roberta Bortolozzo, Erica Groppello e Chiara Rintuzzi, ai mimi Davide Bertoldo e Renato Avveduto, all’ accompagnamento musicale di Giovanni Feltrin e a tutto il coro Magnificat che con la loro rappresentazione in dialetto veneto ci hanno parlato di donne. Donne di allora, donne di ora, ma pur sempre Donne.

E per finire… “Donna xè dano” Chiude la serata, il gruppo Magnificat di Veternigo, capitanato dalla Maestra Daniela Bortolozzo con la rappresentazione “Donna xè dano”. “Il coro – ci dice la Bortolozzo- è nato nel 2004 dalla confluenza di due gruppi, di Zianigo e Veternigo. Dal 2007 è costituito in associazione culturale, ed è iscritto all’A.S.A.C. (Associazione per lo sviluppo della attivi-

Serenella Bettin

Gottardo Dino

SO.GE.di.CO. Srl

Lavorazione ferro battuto Carpenteria leggera Serramenti in alluminio

IMPIANTI E Costruzioni Generali

Via Rugoletto, 49 Veternigo di S. Maria di Sala (VE) Tel. e Fax. (041) 5780374

Piazza A. Moro - Tel. 041/5730203 Caselle di S. Maria di Sala (VE)

Sede Legale: ZELARINO 30174 (VE) Tel. 041.5461109 Fax. 041.5461114


10

L’AFFIDAMENTO CONDIVISO Sulla base dell’incontestabile verità che si resta genitori per tutta la vita nonostante il venir meno del vincolo matrimoniale, è sancito che, anche dopo la separazione, vi è il diritto dei figli a continuare ad avere rapporti allo stesso modo con il padre e con la madre. Viene ribadito il diritto del figlio minore a mantenere un rapporto equilibrato e continuativo con ciascuno dei genitori e di ricevere da entrambi cura, educazione ed istruzione. Problematico per l’operatore del diritto sarà tuttavia valutare in quali casi vi sia effettivamente un interesse del minore all’affidamento esclusivo piuttosto che a quello congiunto. Sicuramente l’affidamento congiunto può avere maggiori probabilità di successo se vi è tra i coniugi un circostanziato ed equilibrato accordo. La grande novità del nuovo testo dell’art. 155 c.c., infatti, consiste proprio nel prevedere quale ipotesi “normale” quella dell’affidamento ad entrambi i genitori, riservando l’affido esclusivo ad uno solo di essi qualora il Giudice, nel caso concreto, lo ritenga maggiormente consono all’interesse morale e materiale del minore. L’affidamento, quindi, è ora inteso come riorganizzazione di un modello di famiglia in cui il minore realizza il proprio diritto alla formazione e allo sviluppo della propria personalità. La potestà genitoriale viene pertanto eser-

citata da entrambi i genitori, ma con una distinzione tra questioni di ordinaria amministrazione e decisioni di “maggior interesse” per i figli, quali quelle relative alla salute, all’istruzione ed all’educazione. Riguardo alle prime il Giudice stabilirà che i genitori eserciteranno la potestà separatamente, le decisioni più importanti devono invece essere assunte di comune accordo tenendo conto delle capacità e delle inclinazioni dei figli. In altre parole ora il Giudice non deve più scegliere a quale dei due genitori affidare i figli: nel caso di un affidamento condiviso i genitori concordano le nuove modalità attraverso le quali prendersi cura dei figli. Il principio su cui si fonda l’affidamento condiviso, infatti, è che il fallimento di due individui come coppia non comporta necessariamente il loro fallimento come genitori. Per evitare al figlio il trauma legato alla separazione dei genitori è fondamentale per la sua serenità che durante la separazione i coniugi riescano a differenziare i problemi legali alla conflittualità della coppia da quelli relativi al proprio ruolo di genitore. Con riferimento al mantenimento, la nuova legge introduce una rilevante novità prevedendo che, salvo accordi diversi liberamente sottoscritti dalle parti, ciascuna di esse provveda al mantenimento diretto del figlio in misura proporzionale al proprio reddito.

Il Giudice nella pratica stabilisce la corresponsione di un assegno periodico da versare al genitore presso il quale il minore si troverà ad abitare, assegno determinato considerando le esigenze del figlio, il tenore di vita goduto durante la convivenza con entrambi i genitori, nonché le risorse economiche di entrambi i genitori e la valenza economica dei compiti domestici e di cura assunti da ciascuno di essi. La nuova normativa è invocabile anche dalle coppie già separate nei cui confronti sia stato stabilito in passato un affidamento esclusivo. Ciascuno dei genitori può infatti richiedere l’applicazione delle nuove disposizioni anche nei casi in cui il decreto di omologa dei patti di separazione consensuale, la sentenza di separazione giudiziale, di scioglimento o annullamento o cassazione degli effetti civili del matrimonio sia già stata emessa alla data di entrata in vigore della legge in esame. In buona sostanza il vantaggio di questa nuova disciplina interessa sicuramente i genitori in quanto li responsabilizza entrambi facendo venir meno quella distinzione tra genitore del quotidiano e genitore del tempo libero che ha grandemente nuociuto alla partecipazione di uno dei genitori alla vita dei figli. La nuova legge, quindi, realizza una più adeguata tutela per i figli, realizzando il loro pieno diritto ad entrambi i genitori.

L’ASS. NUOVE PROFESSIONI SANITARIE E LA NT ARGENTO ORGANIZZANO I CORSI PER OSS 7 MAGGIO

LA FIGURA DELL’OSS: Aspetti legislativi.

1 OTTOBRE

5 NOVEMBRE

LA COMPLIANCE NEL PROCESSO DI CURA

Come ottenere la collaborazione del paziente.

MECCANISMI DI DIFESA PSICOLOGICI

1 DICEMBRE

PREVENZIONE DELLE LESIONI DA DECUBITO E PROBLEMATICHE DERMATOLOGICHE

I corsi per OSS sottostanti si riferiscono all’anno 2011 presso l’Aula ex Protocollo del P.O. di Cittadella (Pd). Introdurranno i corsi: la Dott.ssa Sabrina Marconato, vice direttore medico del P.O. Cittadella e A.F.D. Livio Scapin, Caposala gruppo operatorio. Info: www.nuoveprofessionisanitarie.org / Tel. 340 9090979

INCONTRI ASSOCIAZIONE OPERATORI SOCIO SANITARI NUOVE PROFESSIONI SANITARIE Il 22 aprile, 27 maggio, 23 settembre, 21 ottobre e 18 novembre 2011 alle ore 20.30 presso il patronato di S. Maria di Sala, Via Roma 16. Info: Renza Pavan cell. 333 6061929 dalle 17,00 alle 19,00 / Loris De Lazzari cell. 347 1048101 dalle 17,00 alle 19,00

chiuso sabato a pranzo e martedì tutto il giorno via Noalese 23, Stigliano di Santa Maria di Sala (Ve) per info e prenotazioni 041 5780465 / 392 5032657

Carne a brace lla tutt le sere e ...

tappeti - serbini - tovaglie e altre idee per voi per cucina, bagno, salotto, camera, bimbo, ingresso orari: 9-12 / 14-18:30 da lunedì a venerdì - sabato solo su appuntamento Casa Service srl via Cavin Caselle 19, 30030 Caltana di S. Maria di Sala (VE) tel. 0415730544 - email: casaoutlet.tappeti@gmail.com - www.casa-service.it


profilassi.

11

LE MALATTIE SESSUALMENTE TRASMISSIBILI Le malattie veneree o malattie sessualmente trasmissibili (MST) possono essere virali o batteriche e si possono trasmettere e contrarre attraverso l’attività sessuale. Tra queste alcune sono a trasmissione prettamente sessuale come la sifilide, la gonorrea, il linfogranuloma venereo e l’ulcera molle, mentre altre possono essere trasmesse anche tramite altre vie: uretriti aspecifiche, herpes genitale, condilomi, scabbia, pediculosi, infezioni da candida e trichomonas, epatite virale e AIDS. I fattori che innalzano il rischio di contrarre queste patologie sono essenzialmente l’aumento del numero dei rapporti sessuali con partner diversi e l’autoterapia, ovvero il tentativo di curarsi da soli senza rivolgersi al medico. Per quanto ci sia già il rischio di contrarre queste malattie nel corso di un unico rapporto sessuale, è necessario puntualizzare che sono in gran parte patologie curabili e, se la diagnosi è tempestiva, non danno luogo a conseguenze a distanza. La maggior parte delle MST si manifesta inizialmente nelle zone del corpo in cui è avvenuto il contatto e pertanto nelle regioni genitali, anale e orale. Il contagio avviene durante rapporti sessuali di varia natura con contatto diretto di liquidi biologici infetti, secrezioni e perdite ematiche da piccole lesioni. Non tutte queste malattie impiegano lo stesso tempo a manifestarsi con i primi sintomi. Ad esempio, alcune infezioni provocate dal papilloma virus o dall’HIV necessitano di parecchio tempo per manifestarsi, mentre malattie tipo la sifilide o la gonorrea hanno un tempo di incubazione decisamente più breve. In generale le prime manifestazioni

dopo il contagio insorgono con tempi di incubazione da pochi giorni fino a 3 mesi. Le manifestazioni tipiche possono includere perdite e sanguinamenti vaginali, dolore e bruciore durante la minzione, dolore o fastidio durante i rapporti sessuali, prurito, irritazioni, arrossamento agli organi genitali, bolle, ulcere o vescicole nell’area rettale, genitale o orale, ingrossamento dei linfonodi in-

categorie più a rischio nel mondo è quella dei giovani adolescenti, data la carenza di conoscenze e la difficoltà di accesso ai contraccettivi meccanici (preservativi). La strategia dell’OMS per cercare di arginare il più possibile il fenomeno, si basa soprattutto sulla prevenzione, cercando di informare e porre l’attenzione sulle pratiche sessuali saltuarie e con partner occasionali. Ogni anno

guinali e febbre. Talvolta la sintomatologia è talmente lieve e aspecifica da essere interpretata dalla persona che ne è affetta come un malessere passeggero. Indipendentemente da quale tipo di MST ci si trovi di fronte, è necessario ricordare che una diagnosi e un trattamento precoce aumentano la possibilità di cura riducendo inoltre l’infettività del paziente e di conseguenza la limitazione dei contagi. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) una delle

in tutto il mondo circa 330 milioni di persone contraggono una malattia a trasmissione sessuale. Le più diffuse sono la tricomoniasi, il linfogranuloma inguinale e la gonorrea. Ma cerchiamo ora di renderci conto di quale è la realtà nella zona in cui viviamo: il comune di Santa Maria di Sala. Già da diversi anni la Polizia locale ha attuato misure di contrasto alla prostituzione con controlli diffusi. E’ stata proprio l’ordinanza del Sindaco del 12.08.2008, in applicazione al cosiddetto Decreto Ma-

roni, che ha impresso un’ulteriore spinta a questa lotta. L’ordinanza vieta l’attività di prostituzione in ogni sua forma su tutto il territorio comunale e vieta altresì di chiedere, concordare, contrattare prestazioni sessuali a pagamento, fermare l’autoveicolo a fianco delle persone che esercitano e di farle salire a bordo. Proprio grazie al diffuso sistema di videosorveglianza comunale per la Polizia locale è stato possibile accertare circa 200 violazioni applicando sanzioni amministrative di 200 euro. E’ necessario però ricordare che non si tratta solamente di una sanzione amministrativa, poiché si potrebbe rientrare nella tipologia dell’illecito penale per il reato di induzione e/o istigazione alla prostituzione, oppure per il reato di atti osceni in luogo pubblico, come previsto e punito dal codice penale. Nell’analizzare i dati del nostro comune, quello che desta più preoccupazione è l’evidenza dell’età media dei clienti, che risulta così suddivisa: il 50% tra 30 e 45 anni; il 20% tra 45 e 50 anni; il 20% tra 19 e 30 anni; il 10% tra 50 e 60 anni. Risulta, oltretutto, che la stragrande maggioranza dei clienti è fidanzata o sposata, con figli a carico, di media cultura e spesso di bella presenza. Ci si rende conto quindi, che la maggioranza dei trasgressori sono dei giovani che spesso usufruiscono del mondo della prostituzione anche per sfizio, passatempo o goliardia, ma che al momento della contestazione dell’illecito, oltre a vergognarsi, chiedono venga tutelata la loro privacy e siano poste in atto tutte le misure possibili per la salvaguardia della discrezione in nome della “sacralità” della loro famiglia. Dott. Luigi Cazzaro

PRATICHE AUTO E AMMINISTRATIVE MEDICO IN SEDE PER RINNOVI O DUPLICATI PATENTI ACCETTAZIONE AUTENTICHE DI FIRMA PER TRASFERIMENTI DI PROPRIETÀ

Via Caltana, 175/A - Caselle Tel. 041 5731255 presso Centro Commerciale TOM

ASSICURAZIONI - RISCOSSIONE BOLLI AUTO Dal lunedì al venerdì: 8.30-12.30 e 15.30-19.30 / sabato: 9.30 – 12.30 Via Cavin di Sala, 65 – 30036 S. Maria di Sala (VE) Tel. 041/487453 – Tel/Fax 041/487871 – E-mail: agenzia.ducale@libero.it


astrofili 12

CALENDARIO E PROGRAMMA 2011 2 E RIL 0 AP 16: 0 ore

10 e 3 RILE AP

L4 DA L 9 A ILE R AP

INAUGURAZIONE ORARI MOSTRA VISITE GUIDATE Ingresso gratuito.

Domenica 3 e 9 Aprile l’esposizione sarà aperta dalle ore 9.00 alle ore 20.00.

Durante la mostra saranno a disposizione del pubblico: - Planetario della capienza di 50 persone circa; - Mostra di minerali; - Ricostruzione sul giardino della Villa, in scala 1:100 milioni e 1:30 miliardi, del Sistema Solare; - Pendolo di Foucault; - Mostra del libro scientifico e pubblicistica specializzata; - Mostra di strumenti di osservazione;

- Mostra fotografica con foto del telescopio spaziale Hubble a 20 anni dal suo lancio in orbita; - Mostra di esperimenti di Fisica in collaborazione con Istituti di Fisica; - Allestimento tridimensionale di una costellazione; - I segreti della Luce; - Didattica della nube di Oort, delle costellazioni dello zodiaco,

9 APRILE 2011 A PARTIRE DALLE ORE 10:00 INAUGURAZIONE NUOLI LOCALI presso la ns. sede di Veternigo di S. Maria di Sala - Ve Via Rugoletto 37

BORTOLATO s.a.s. di Bortolato Onorino & C. via Rugoletto, 37 - 30036 Veternigo di S. Maria di Sala (VE)

telefono: 041 5780158 fax: 041 5780668 email: info@bortolato.eu web: www.bortolato.eu

Da Lunedì 4 a Sabato 9 Aprile visite guidate per le scolaresche e il pubblico ore 9.00 – 13.00, sabato aperto fino alle ore 20.00.

circumpolari e altre … - Sistema solare in movimento (novità 2011); - Osservazione del sole per vedere le macchie e le protuberanze solari dal selciato di Villa Farsetti; Peso, massa, gravità ovvero pesiamoci sulla Luna, Giove, Sole.. ecc.

“Le nuove prospettive dell’integrazione in Italia” è il tema di un incontro promosso per Giovedi 7 Aprile 2011, alle ore 20:00, presso il teatro comunale di Villa Farsetti e organizzato da Eunomia in collaborazione con il Comune di S. Maria di Sala Assessorato alla Cultura e Pubblica Istruzione e con il patrocinio Lions Club di Noale e Spinea, Stra, Riviera del Brenta Host e Rosalba Carriera. Questi i relatori e le relazioni che verranno presentate:

Da domenica 3 fino a domenica 10 Aprile, nella stupenda cornice di Villa Farsetti si potrà visitare la XIV Mostra dell’Astronomia e dei Minerali, un appuntamento radicato nel solco della cultura salese. La manifestazione è Patrocinata dal Comune di Santa Maria di Sala, dalla Provincia di Venezia, dalla Regione Veneto, dall’Ufficio Scolastico Regionale e dal Dipartimento di Astronomia dell’Università di Padova. Questa Mostra, unica nel suo genere in tutto il territorio del Veneto, è allestita e gestita dal Gruppo Astrofili Salese “G. Galilei”, un’associazione culturale con sede presso l’Osservatorio Astronomico in via G. Ferraris 1 a S. Maria di Sala. Già oltre sessanta le scolaresche prenotate per visitare questa mostra divulgativa ricca di contenuti scientifici e didattici per i quali molti insegnanti si prenotano già da novembre dell’anno prima. Un ringraziamento particolare agli sponsor che con il loro contributo permettono la realizzazione di questo importante evento culturale e ai Soci del Gruppo Astrofili che lavorano tutto l’anno, studiano e si preparano per trasmettere al meglio attraverso quest’evento la loro passione e la capacità di comprensione del creato.

“Le nuove sfide dell’immigrazione”, relatore la Dott.ssa Pinuccia Niglio, Vice prefetto di Ferrara. “Human rights in the perspective of Islam” relatore Ika Riswanti Putranti, dell’Università di Ferrara. “Il difficile riconoscimento della Kafalah nell’ordinamento italiano” relatore Dott.ssa Pinuccia Niglio, Vice prefetto di Ferrara. “Togliere il velo dall’ignoranza: l’uso del burqa in Italia” relatore Avv. Claudia Maria Ardita dell’Università di Ferrara. “La Moudawana: matrimonio e divorzio nel diritto marocchino” relatore Avv. Stella Stanghellini. “Il diritto penale tra religione e tutela dei diritti fondamentali” relatore Avv. Elisa Gazzetta dell’Università di Verona.


il progetto.

13

PROGETTO SCUOLA CON IL G.S. VOLLEY SALESE

Si è da poco conclusa l’attività che ha visto lo staff della G.S. Volley Salese collaborare con le insegnanti della Scuola elementare di Caltana nel progetto di educazione motoria per l’anno 2010/2011 svoltosi da novembre a febbraio. Nel progetto articolato in 10 lezioni sono state impegnate tutte le classi delle elementari. L’iniziativa ha affiancato ai docenti della scuola alcuni allenatori FIPAV della nostra Società al fine di incentivare una completa interazione tra scuola e realtà locali in materia di promozione sportiva ed educazione motoria, nella convinzione che l’attività fisica, correttamente svolta, sia fondamentale per lo sviluppo armonico della personalità. L’entusiasmo manifestato da tutti i ragazzi e ragazze verso la nostra disciplina è stato palpabile, al

punto che già alcuni di loro hanno cominciato a frequentare i corsi di Minivolley tenuti settimanalmente nelle Palestre di Santa Maria di Sala e nella nuova palestra di Stigliano. La pallavolo, come tutti i grandi sport di gruppo, rappresenta per i bambini un’attività ri-

creativa molto stimolante: dominare con le proprie mani la palla colpendola al volo e poterla gestire con altri compagni fa sì che aumenti il senso di fiducia e sicurezza nelle proprie abilità. Alla conclusione di questa iniziativa gli alunni delle classi V° A e V° B si

K A R AT E Molti i piccoli del Centro Karate Interstile di Santa Maria di Sala che hanno partecipato alla manifestazione sportiva di Karate denominata “Gran Premio Giovanissimi Interegionale Karate Libertas“ svoltasi domenica 6 marzo 2011 a Martellago. Alla gara erano presenti tra il mattino ed il pomeriggio 380 atleti e società provenienti da altre regioni d’Italia. I risultati dei nostri atleti saliti sul podio sono stati i seguenti: Cat. fanciulli anno 2002/2003 specialita’ prova del “palloncino“. 1° CLASS.: Da Lio Mauro Cat. esordienti femminili anno 1998/1999 fino a cintura verde, specialita’kata (forma) 3^ CLASS.: Da Lio Chiara

Domenica 23 gennaio 2011-03-03 a Lignano Sabbiadoro nella manifestazione regionale di Karate Libertas , Roberta Farfalli, della categoria Esordienti A fino 12 anni femminile, ha conquistato la medaglia d’oro nella specialità del Kumite detto combattimento. Sul podio a destra Filippo Marin che pure lui ha ottenuto il primo posto sempre nel kumite e il secondo posto nella specialità del Kata o Forma. A sinistra al terzo posto  Rossanna Martignon classificatasi sia nel Kumite che nel Kata.

Cat. esordienti femminili anno 1998/1999 fino a cintura verde, specialita’kumite (combattimento) peso kg.50 1^ class: Da Lio Chiara Cat. esordienti maschili anno 1998/1999 fino a cintura verde ,

Macelleria GALLO PLINIO Q ua l i tà c o n v e n i e n za e t r a d i z i on e offe rte sp ec i ali o g n i m ese

sono sfidati a Palla rilanciata, suddivisi in 4 squadre. Per la cronaca la V° A maschile ha vinto sulla V° B per 2 a 1 mentre nel Femminile hanno vinto le ragazze di V° B per 2 a 0. Per le classi miste la vittoria è andata alla squadra della V° A. Le sfide sono state caratterizzate da un buon tasso di spettacolarità, con scambi e azioni molto veloci tra l’incitamento e il tifo dei compagni di classe, a confermare che la pallavolo è un gioco armonioso, pratico e molto apprezzato dai ragazzi. La Società G.S. Volley Salese ringrazia la Direzione didattica dell’Istituto Comprensivo F.P. Cordenons e le docenti della Scuola Elementare di Caltana per l’ottima collaborazione determinante per la buona riuscita del nostro progetto, sicuramente un’esperienza da ripetere.

S. Maria di Sala (VE) Via Cavin di Sala, 34-36 Tel. 041.486005

specialita’ kumite (combattimento) peso kg.60 1° class.: Marchiante Giacomo Cat. esordienti maschili anno 1998/1999 fino a cintura verde , specialita’ kumite (combattimento) peso kg.40

F.B.F. Impianti s.r.l. CONDIZIONAMENTO RISCALDAMENTO IMPIANTI ELETTRICI Santa Maria di Sala (VE) Tel. 041486081 - Fax. 041 486928

3° class. a pari merito Caluori Alessandro e Nogara Marco. Questi sono stati i risultati ottenuti dall’A.S.D. Centro Karate Intersile Di S.Maria Di Sala. M° Renzo Paganin

Via L. Einaudi, 2/b 30030 Caltana di S.M. di Sala (VE) tel. e fax 0415732037 Via Cici 17/2 30038 Spinea (VE) tel. 041997271 fax 041995550 email: chinellato.favaretto@libero.it


mente 14

Nel numero precedente, a causa di un refuso tipografico, l’articolo della Dr. Vallj Vecchiato è stato troncato. Lo riproponiamo in questo numero e ci scusiamo con l’autrice e con i lettori che possono contattarla al num. 3389796664 o via e-mail: v.vallj@libero.it

RELAZIONI DI COPPIA Dopo le vacanze di Natale ci rivediamo con Anna. Lei entra e subito dopo mi dice che è stato un periodo ”piatto”. Anna è stata poco bene, non aveva voglia di fare niente e non hanno fatto niente di particolare. Con Anna ci vediamo da qualche mese perché soffre di ansia, ha spesso paura di svenire, ha paura dei luoghi affollati e quindi quando deve uscire ha bisogno che ci sia qualcuno con lei. Da circa cinque anni vive con un compagno. Lui è divorziato e ha un figlio di 13 anni che nei fine settimana o durante le festività sta con loro. Le chiedo di raccontare come aveva passato quei giorni di vacanza. Anna racconta che il Natale l’avevano passato a casa dei suoi genitori; che il giorno dopo lei si era svegliata con un po’ di

5

a

febbre e quindi non erano andati al cinema tutti tre insieme come era previsto. - Mi sembrò strano che un padre che vede il figlio tredicenne durante le festività non facesse qualcosa di piacevole con lui, per cui le chiesi: - Ma neanche loro due sono andati? Anna, sorpresa della mia domanda, rispose: - E già, loro due sarebbero potuti andare. Anzi mi avrebbero sollevata da un peso perché vedere Andrea (il figlio) tutto il giorno in casa in pigiama mi dispiaceva e mi faceva sentire in colpa. - E aggiunse - Sì, lui (il suo compagno) mi aveva detto che se non andavo io loro non sarebbero andati. A me era sembrato che lo facesse per non lasciarmi sola. – Le dissi: - E così lei non ha potuto starsene tranquilla in casa come desiderava! – Anna restò

RASSEGNA DI PRIMAVERA

inizio concerti ore 20:45

un po’ pensierosa in silenzio, poi proseguì. - Lui fa sempre così: se non esco io, lui non esce. Lui ha molti conoscenti, però non ha amici, per cui al di là del lavoro, le cose che fa o le fa con me oppure non fa nulla. – Proseguì raccontando di quante volte era capitato che lei non aveva voglia di uscire e lui restava in casa perché non sapeva cosa fare. Poi continuò dicendo: – Il giorno dopo però siamo usciti e abbiamo passato una bella giornata. Alla sera tornando a casa però mi è venuto mal di testa. - Restò un po’ in silenzio poi riprese dicendo - Ma penso di sapere perché mi è venuto il mal di testa. Lui lo so che ha sempre voglia di avere dei rapporti sessuali, ma io da un po’ di mesi, da quando mi sono venute tutte queste paure, non ne ho sempre

Coordinatore artistico:

organo e soprano (Wladimir Matesich – Astrea Amaduzzi)

3 APRILE / SALZANO

organo e viola (Daniele Rossi - Stefano Trevisan)

9 APRILE / STIGLIANO

organo e saxofono (Stefano Pellini – Pietro Tagliaferri)

7 MAGGIO / CASELLE

SILVIO CELEGHIN

Dr. Vallj Vecchiato

2 APRILE / CALTANA

30 APRILE / MAERNE

Ingresso libero e gratuito

voglia e allora lui non ci prova più e aspetta che sia io a cercarlo. – La incoraggio a parlare e chiedo: - E quindi cosa succede? - Ogni due o tre giorni sento che devo farlo perché altrimenti lui diventa taciturno, nervoso. - Di getto le chiesi: - Ma non è più semplice se lui le manifesta il suo desiderio invece che lei vada per ipotesi? – Anna un po’ disorientata rispose: - Ma lui non sopporta di sentirsi dire dei no, e poi dice che così io sono più libera di decidere secondo i miei desideri. – Le dissi: - Mi sembra molto difficile che in qualsiasi persona possa nascere un desiderio sessuale quando si sente il dovere di averlo. E il suo mal di testa di quella sera glielo ha segnalato molto bene!

organo e corno (Enrico Zanovello - Danilo Marchello) organo e clarinetto (Massimo Verzilli – Raffaele Bertolini)

www.marzorg.org

Via A. Gramsci, 58 Mirano (Ve) Tel. 041-432946

Nuovo Punto Vendita Via Firenze, 34

S. Maria di Sala (Ve) Via Firenze, 34 Tel. 041 5760382 S. Maria di Sala (Ve) Tel. 041.5760382 Via A. Gramsci, 58 Via A. Gramsci 58 Mirano (Ve) Tel. 041 432946

Mirano (Ve) Tel. 041-432946

Via Firenze, 34 S. Maria di Sala (Ve) Tel. 041.5760382

DAL 1982 AUTOMOBILI PER PASSIONE - Vendita Nuovo, Km 0 e multi marche - Vendita semestrale e usato garantito - Installazione impianti a GPL - Noleggio Auto

- Revisione - Elettrauto - Assistenza officina - Gommista

Via Cavin di Sala 72/A Mirano (Ve) - Tel. 041 5701190

www.autorombo.com

Lavanderia Self Service Caselle di S. Maria di Sala Piazzetta Aldo Moro 1

Villanova di Camposampiero Piazza Mercato 38


60 ANNI

15

LIBRI DI TESTO USATI

L’8 Marzo Ambra Rossi compie 1 anno. Tanti auguri da mamma Silvia, dal papà Gianluca, dal fratello Elia, da nonni e zii.

DIAMANTE

In questi tempi di crisi economica, la possibilità di risparmiare denaro è un’esigenza molto sentita dalle famiglie. Un contributo in tal senso può venire anche dallo scambio dei libri di testo usati. Per favorire questa pratica, ed incoraggiato dal buon successo riscontrato nella precedente edizione e dalle richieste ricevute dai genitori, il Comitato genitori di S. Maria di Sala intende proporre anche quest’anno il “Mercatino del libro di testo usato”, che sarà ospitato, previa autorizzazione, nei locali della scuola secondaria di primo grado “F. e P. Cordenons”. Nonostante il notevole impegno organizzativo e di tempo che l’iniziativa richiede, vogliamo offrire ancora una volta alle famiglie quest’opportunità, che oltre all’aspetto economico, contiene an-

che una finalità educativa, poiché diffonde nei ragazzi la cultura del riciclo e della cura per i libri posseduti. Ricordiamo che tutti possono partecipare, anche gli studenti degli istituti superiori in possesso di testi ancora in uso nel nostro Istituto. Come nella passata edizione, speriamo di poter contare sulla preziosa presenza di qualche insegnante, utile a rispondere alle domande e ai dubbi di genitori e studenti, alle prese con titoli, autori, codici vari, ecc. E’ nostra intenzione inoltre creare nel sito del Comitato “www. comitatogenitorisala.it” una sezione per ospitare gli annunci di vendita/acquisto dei libri. Arrivederci al “Mercatino” allora, e attenti agli avvisi che metteremo nel sito internet e distribuiremo prossimamente con date e orari di questa manifestazione.

I nati nel 1951 festeggeranno il 12 giugno questo traguardo e verranno contattati per l’organizzazione del programma delle celebrazioni.

DAL CORSO TERESINA Il giorno 11 febbraio è mancata all’affetto dei sui cari Dal Corso Teresina. La famiglia Prosdocimi vuole ringraziare quanti le sono stati vicini ed hanno partecipato al suo dolore e fra questi anche l’amministrazione comunale.

MERCATINO DEL GRUPPO MISSIONARIO

TRATTORIA DA

JOLANDA TIPICA CUCINA VENETA DAL 1950

SPECIALITÁ BACCALÁ Via Gaffarello 53 - 30036 S. Maria di Sala (Ve) Tel. e Fax 041 5760372 - Chiuso il Lunedí

casette in legno - gazebi - pergolati box e coperture per auto

tutto su misura

Via Cainazzi 33/A :: Veternigo di S. Maria di Sala Ve Tel./Fax 041 5781316 :: Cell. 339 2834682 larredogiardino@libero.it :: www.larredogiardino.it

esci dal guscio, vendi con noi!

BEAUTY IDENTITY

0 4 1 / 5 7 3 1 8 9 9

SOLARIUM

esposti e venduti nel mercatino che abitualmente si tiene nel periodo dell’avvento. Il ricavato viene interamente devoluto in beneficenza, per sostenere diversi progetti, pensati per l’aiuto alle

persone e popolazioni bisognose del terzo mondo. Il Gruppo Missionario coglie l’occasione per ringraziare tutti quelli che a qualsiasi titolo collaborano per la realizzazione di questo progetto e naturalmente tutte le persone che con i loro acquisti fanno vivere questa iniziativa, ricordando inoltre che chi volesse aderire a questo Gruppo Missionario, può rivolgersi alla Parrocchia di Caselle e che sicuramente un posto per nuove idee e nuovi volontari c’è sempre.

ESTETICA

Si è tenuto a Caselle il mercatino del Gruppo Missionario che grande successo ha riscosso. Il Gruppo Missionario è composto e sostenuto da un buon numero di Signore di Caselle, coordinate da Suor Rina, che gratuitamente mettono a disposizione della comunità il proprio tempo, le proprie capacità e le abili qualità manuali quali: cucito, ricamo, lavori a ferri, uncinetto, confezioni, ecc. Tutti i lavori vengono effettuati nell’arco dell’intero anno, per poi essere

PARRUCCHIERI

Il 5 Febbraio 2011, Leonzio Favaro e Lea Farfalli hanno festeggiato le nozze di diamante con i loro 60 anni di matrimonio. I nove figli, Flavia, Leandro, Roberto, Maria Luisa, Steglio, Sonia, Vanni, Raffaella e Tino, con i rispettivi coniugi, i 19 nipoti e molti altri parenti ed amici, hanno espresso ai festeggiati gli auguri più sinceri di tanta felicità e lunghi anni ancora assieme. Alle felicitazioni dei parenti ed amici si uniscono anche quelle della redazione di Gente Salese.

via marinoni, 29 caltana di s. maria di sala (VE) 30030 dario@dariobeautyidentity.it - www.dariobeautyidentity.it

esci dal guscio, esci dal gusc vendi con noi! vendi con 041 5760005 www.planningpool.it041 5760

chiamaci! chiamaci! chiamaci! 041 5760005

www.planning S. Maria di Sala, via Cavin di S. n. 65 S. Maria di Sala, via Cavin di S. n. 65 www.planningpool.it S. Maria di Sala, via Cavin di S. n. 65


27e 3 16

MARZO

DIREZIONE, REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE: Associazione Culturale Gente Salese Via dei Tigli 10 - 30036 S. Maria di Sala Ve Tel. 041 486369 E-mail. redazione@gentesalese.com www.gentesalese.com DIRETTORE RESPONSABILE Graziano Busatto

APRILE

NEL PARCO DI VILLA FARSETTI DALL’ALBA AL TRAMONTO “FESTA DEI FIORI”

“FESTA DEI SAPORI”

• Mostra mercato di fiori stagionali e perenni, piante da frutto e da giardino, alberi d’alto fusto, attrezzature ed arredamenti da giardino.

• Mostra mercato delle primizie primaverili e dei prodotti tipici regionali.

• Mercatino “BONTA’ & BENESSERE”, prodottii biologici e tipici veneti, articoli ereboristici e salutistici. • Nelle antiche scuderie mostra di secolari bonsai, con dimostrazione di potatura e manutenzione. • Amici “PONY” passeggiate guidate per i bambini nel parco della villa. • Alle ore 11.30 inaugurazione della manifestazione da parte delle autorità nelle sale delle antiche scuderie.

• Mercatino “BONTA’ E BENESSERE” prodotti biologici e tipici veneti, articoli erboristici e salutistici. • Nella sala Cedraie incontro di degustazione guidata sul tema:”I FIORI NEL PIATTO”. • “LA CUCINA CON I FIORI” con Anna Tonello. Fiori per guarnire, decorare, mangiare anche con gli occhi. I fiori nella cucina contadina. I fiori nelle tisane: proprietà de rimedi. • Nel giardino di Villa Farsetti il tradizionale mercatino dell’antiquariato.

PRESIDENTE Liliana dal Lago ART DIRECTOR Manuel Rigo TIPOGRAFIA Grafiche Quattro Santa Maria di Sala (VE) Registraz. Tribunale di Venezia n° 770 - 17 gen 1984

SIAMO PRESENTI NEI MERCATI DI: lunedì: Mirano (Ve) - Mogliano (Tv) martedì: Pianiga (Ve) - Marghera (Ve) mercoledì: Maerne (Ve) - Villorba (Tv) giovedì: Noale (Ve) - Istrana (Tv) venerdì: Martellago (Ve) - Silea (Tv) sabato: Fiesso d’Artico (Ve) - Vedelago (Tv) domenica: Camisano Vicentino (Vi) CON ASSORTIMENTO DI:

GASTRONOMIA - ROSTICCERIA FRIGGITORIA DAL 1964 STIGLIANO DI S. MARIA DI SALA (VE) Via Fracasso 22 Cell. 335 6327747 / Fax 041 2430815 E-mail: anticafattoria@vodafone.it

FABBRICA DIVANI POLTRONE E LETTI PRODUZIONE E SPACCIO AZIENDALE

Crazy Sun di Barbara e Fabiana

Via Don Gallerani, 2 - Caltana (VE) - Tel. 041.5732508

Bernardi

Onoranze Funebri M. G. S.R.L. 30036 S. MARIA DI SALA (VE) VIA SALGARI 4/F1 SS. PADOVA - TREVISO TELEFONO 041 486311 - FAX 041 487810

Via Desman, 139 S. Angelo di S. M. di Sala - tel. 041.487341

moda donna, uomo, bambino a Santa Maria di Sala www.tomtommasini.it 28x20.indd 1

19-03-2008 12:00:30

GS MARZO 2011  

Gente Salese Marzo 2011

GS MARZO 2011  

Gente Salese Marzo 2011

Advertisement