Page 56

benessere e bellezza

IL MAGAZINE DELL’IMPRENDITORE, DEL PROFESSIONISTA E DELLA FAMIGLIA

Fare il medico a Napoli: il caso della piccola Noemi In una affollata piazza di Napoli, un raid ha colpito per sbaglio anche una bambina che si trovava a passeggio con la nonna. a cura dell’On. Paolo Siani

54

GENTE IN MOVIMENTO

U

n danno polmonare bilaterale da calibro 9. A Napoli succede anche questo. Nessun chirurgo, nessun radiologo, specie di un ospedale pediatrico, in un Paese che non è in guerra, ha esperienza di ferite da arma da fuoco o ha mai estratto proiettili dal corpo di una bambina, una piccola bambina. Un chirurgo pediatra è stato formato per curare altro, malattie acute dei polmoni o dell’addome o dell’ apparato urinario o malformazioni, malattie croniche od oncologiche anche complesse, ma nessuno lo ha mai formato per una emergenza da conflitto a fuoco.

Eppure, i miei colleghi dell’ospedale Santobono, dai chirurghi ai radiologi, nei giorni scorsi sono stati chiamati ad affrontare una patologia assai rara, in quanto è giunta alla loro osservazione una piccola bambina di soli 4 anni colpita da un proiettile, come riferivano gli accompagnatori. In una affollata piazza di Napoli, infatti, un raid aveva colpito per sbaglio anche una bambina che, con la nonna (anche lei ferita ma a un gluteo), passeggiava proprio in quel luogo e in quel preciso momento. Giunta in ospedale in codice rosso, sono scattate tutte le misure di emergenza. L’iter diagnostico doveva essere NUMERO 3 | MAGGIO - GIUGNO 2019

Profile for Gente in Movimento

GM Gente in Movimento 3-2019  

In questo numero pre-vacanziero abbiamo affrontato alcuni temi caldi dell'ultimo periodo: il Festival del Lavoro e il post-elezioni europee.

GM Gente in Movimento 3-2019  

In questo numero pre-vacanziero abbiamo affrontato alcuni temi caldi dell'ultimo periodo: il Festival del Lavoro e il post-elezioni europee.

Advertisement