Page 36

costume e società

IL MAGAZINE DELL’IMPRENDITORE, DEL PROFESSIONISTA E DELLA FAMIGLIA

Salva la tua lingua locale L'Unione delle Pro

F

ino al 2 settembre 2019 è possibile partecipare alla VII edizione del premio Loco e Legautonomie letterario nazionale "Salva la tua lingua locale". Lazio indicono la Si tratta di un bando dedicato alle opere edite e inedite, in dialetto o locale, rivolto a tutta la settima edizione del lingua Penisola. "Salva la tua lingua locale" nasce con Premio letterario l'obiettivo di valorizzare scrittori e poeti che si esprimono nelle loro locali, in armonia con la nazionale dedicato lingue Convenzione UNESCO sul patrimonio immateriale. alla salvaguardia delle Il premio è aperto a tutti gli autori e si articola in diverse sezioni, tutte tema libero (e descritte nel opere in dialetto adettaglio nel riquadro seguente): premio "Tullio De Mauro", poesia e lingua locale. edita, prosa edita, poesia inedita, prosa inedita, teatro inedito, musica. a cura della Redazione Ciascun autore può partecipare a più sezioni contemporaneamente, compilando l'apposito formulario, disponibile sul sito salvaguardialatualingualocale.it. Parallelamente, si svolge anche il

PREMIO "TULLIO DE MAURO" È obbligatoria la registrazione dei Riservato a lavori scientifici editi o inediti di saggi, tesi di laurea, studi su dialetti e/o lingue locali e dizionari.

POESIA EDITA

Sono ammessi solo i libri stampati a partire dal 1 gennaio 2017.

PROSA EDITA

Ogni autore deve inviare 6 copie del libro e, eventualmente, anche il relativo file in formato .pdf.

POESIA INEDITA

Ogni autore può inviare fino a tre poesie, con relativa traduzione in italiano, massimo 90 versi in totale.

34

GENTE IN MOVIMENTO

lavori inviati in file audio di qualsiasi formato.

PROSA INEDITA

Ogni autore può inviare un testo, di massimo 3.600 battute (spazi inclusi), di una storia, favola o racconto corredato di traduzione in italiano. È obbligatoria la registrazione dei lavori inviati in file audio di qualsiasi formato.

TEATRO INEDITO

Ogni autore può inviare un testo inedito di una rappresentazione teatrale in dialetto o lingua locale corredato di traduzione in italiano. È possibile far pervenire anche una

premio dedicato ai giovani autori, delle scuole primarie e secondarie di I e II grado, possono partecipare al premio dedicato alle scuole. In questo caso, il premio invita i ragazzi a proporre componimenti (poesie e prose) nel dialetti o lingue locali del proprio territorio, con lo scopo di sensibilizzare gli studenti alla tutela e salvaguardia dei patrimoni linguistici italiani. I ragazzi possono partecipare in forma individuale o in gruppo. Le sezioni previste per il premio scuole sono: prosa (racconti, storie e favole con relativa traduzione in italiano, oppure rappresentazioni teatrali), poesia e musica, corredata di testo e registrazione audio. Per partecipare al bando, i docenti referenti di ogni istituto dovranno compilare il formulario e inviare gli elaborati entro, e non oltre, il 15 novembre 2019. Tutto il materiale inviato dovrà essere originale. Non sono ammessi elaborati già utilizzati per altri concorsi. Buon concorso a tutti!

eventuale registrazione video della rappresentazione.

MUSICA

Ogni autore dovrà far pervenire il materiale audio relativo alle due aree tematiche inserite nella sezione: a) Brani originali in dialetto o lingua locale; b) Canti popolari della tradizione (canti sacri dialettali dedicati a santi, santuari e sagre popolari). I partecipanti potranno avvalersi della sola voce o avere l'accompagnamento musicale. Assieme al file audio dovranno inviare il testo in dialetto con traduzione in italiano, oltre ad una scheda con note sul testo inviato.

NUMERO 3 | MAGGIO - GIUGNO 2019

Profile for Gente in Movimento

GM Gente in Movimento 3-2019  

In questo numero pre-vacanziero abbiamo affrontato alcuni temi caldi dell'ultimo periodo: il Festival del Lavoro e il post-elezioni europee.

GM Gente in Movimento 3-2019  

In questo numero pre-vacanziero abbiamo affrontato alcuni temi caldi dell'ultimo periodo: il Festival del Lavoro e il post-elezioni europee.

Advertisement