Page 1

Rassegna Stampa  Parametri di Ricerca impostati:

Intervallo di tempo: dal 04/01/2009 al 04/01/2010 Testo Cercato : geas

Tutte le testate appartengono ai legittimi proprietari

Rassegna Stampa realizzata da SIFA Srl Servizi Integrati Finalizzati alle Aziende

20129 Milano – Via Mameli, 11 Tel. 0243990431 – Fax 0245409587 sifa@sifasrl.com


LEGABASKET FEMMINILE 3

03/01/2010

LA GAZZETTA DI PARMA IL LAVEZZINI VUOLE PARTIRE BENE

4

03/01/2010

IL GIORNO SESTO GEAS, È SUBITO SFIDA AL CALOR BIANCO

SERIE A1 5

03/01/2010

L'INFORMAZIONE DI PARMA LAVEZZINI ALL'ESAME GEAS

6

04/01/2010

QS SESTO BEFFATA PROPRIO NEL FINALE. PARMA PASSA AL PALALLENDE 69-67

7

04/01/2010

L'INFORMAZIONE DI PARMA IL 2010 DEL LAVEZZINI INIZIA CON UN SUCCESSO

11

04/01/2010

LA GAZZETTA DI PARMA IL LAVEZZINI RISORGE IN COPPA ITALIA

13

04/01/2010

LA PREALPINA ANDATA SFORTUNATA PER IL GEAS IN COPPA ITALIA


Basket femminileoCoppa Italia: andata degli ©ttawS di filale

Il Lavezzini vuole partire bene Sesto San Giovanni Rotato Lutisi

KCrippa . ; ; 13.Ajanovic lS.Frantìni 14.Screen '. 19. Danzi 15.Halman AII.Montini AII.Michelini Arbitri;Ce e Pecchi di Milano PalaAllende-Qrel8

Erg Priolq-Napoli (giocata ieri);; : Pozzuoli-Comense;S.eralwall Livornò-Liomatic Umbertidè; Bracco Geas Sesto S. Gioyanni-LAVEZZINI . • . : . le gare idi ritorno sono in programma mercoledì 6, eccettuataNapoli-Priolo che si disputerà martedì 5.

Le gialloblù iniziano l'anno in casa dell'ostico

ii L'obiettivo è quello di cominciare bene il 2010, ma soprattutto di cancellare l'onta delle cinque sconfitte consecutive incassate nell'ultimo mese e mezzo del 2009. Il Lavezzini torna in campo oggi pomeriggio (salto a due alle ore 18) a Cinisello Balsamo contro il Bracco Geas Sesto San Giovanni nella gara di andata degli ottavi di Coppa Italia (il ritorno è previsto per mercoledì 6 al Palaciti). Una manifestazione rinnovata con questo primo turno costruito in base alla classifica del girone di andata (Parma 8°, Sesto 9°), coinvolgendo di fatto tutte le squadre di Al, ma esentando per ora le prime quattro della graduatoria, destinate ad entrare in scena solo nei quarti di febbraio. E Parma sa già che in caso di passaggio del turno se la vedrebbe con le campionesse d'Italia di Taranto. La doDDia sfida si svolge secondo il meccanismo delle Coppe europee, ovvero con la decisiva differenza canestri nel caso di una vittoria a testa, tanto che nelle singole gare è anche possibile il pareggio. Dalla breve pausa natalizia è tornata comunque una squadra in condizione, ancora più desiderosa di ricompattarsi

>» $<•--

sui campo e di sopperire a limiti di organico ormai riconosciuti. Già quest'oggi arriveranno le prime risposte contro un avversario che ha avuto a sua volta tanti problemi. Sesto ha infatti cambiato allenatore in corsa con Roberto Galli (dimissioni accettate venti giorni fa) sostituito dal vice Walter Montini. Le lombarde non hanno mai potuto disporre dell'ex Manuela Zanon, infortunatasi in estate con la Nazionale. Inoltre ha avuto problemi di inserimento l'ala Usa Bernice Mosby e ultimamente ci sono stati anche i problemi fisici del pivot Danzi. Non è un caso che il Geas abbia già ingaggiato la parmigiana ed ex Abiola Wabara, disponibile per regolamento solo dal giorno 17. Sesto è una squadra in teoria più solida nelle lunghe, a parte gli acciacchi già raccontati, con l'esperta Machanguana sotto canestro che sta finora disputando una delle sue migliori stagioni italiane, mentre il Lavezzini con Zara, Screen, Bestagno, Franchini e Milica Micovic ha più alternative nelle esterne rispetto ad una formazione che sta vivendo anche il dilemma tattico delle presenza dell'ex Nazionale spagnola Nuria Martinez, di fatto più guardia che play, e con il conseguente aumento di responsabilità in regia per la giovane Arturi.4>

i i

•i,

•t La giocatrice serba dei Lavezzini Ines Ajancvic.

Pag. 3


Oggi alle 18 al PalaAllende di Cinisello Balsamo

le rossonere scendono in campo contro il Parma

per il turno di qualificazione alla Coppa Italia

e subito sfida al calor bianco a Faenza, a Venezia e a Schio) è da mettere in preventivo che la classifica a fine mese possa essere ancora deficitaria. Motivo per cui diventa ancor più interessante questa doppia sfida di inizio gennaio con Parma.

C O L O N N A Coach Montini si affiderà alla play Noria Martinez

Test per coach Montini È la prima partita casalinga del dopo-Galli: atteso alla prova il nuovo allenatore della squadra

ciale nella sua nuova veste di head coach e sarà anche la prima gara in cui si dovranno vedere gli effetti del suo lavoro.

Marco Marangoni

«GIUDICABILE infatti la sconfitta di Livorno, quando Montini aveva avuto solo 4 giorni di allenamenti prima dell'esordio ufficiale, ora invece il coach ha potuto lavorare con più tempo a disposizione. Inoltre si tratta della prima partita di un periodo intenso di gare difficili per il Geas: a fine gennaio si potrà fare un bilancio, anche cercando di capire quali potranno essere le ambizioni di fine stagione. E vista la qualità delle avversarie (il campionato inizierà con tre sfide lontano da Cinisello,

• Sesto San Giovanni

IL NUOVO ANNO del Bracco Geas Sesto San Giovanni inizia oggi: la squadra di coach Walter Montini scende sul parquet del PalaAllende di via XXV Aprile a Cinisello Balsamo già questo pomeriggio per il turno di qualificazione di Coppa Italia contro il Lavezzini Parma. Palla a due alle 18 per una partita molto importante per il nuovo Geas di Montini: si tratta infatti della prima casalinga uffi-

RIUSCIRE A PASSARE il turno darebbe un'importante spinta soprattutto sotto l'aspetto psicologico, cosa di cui le ragazze hanno decisamente bisogno dopo il brutto girone d'andata. La seconda gara è prevista per il 6 gennaio al Palaci ti di Parma, sempre alle 18: si passa per differenza punti nei due scontri, oggi dunque è ammesso anche il pareggio. Le vincenti del primo turno raggiungeranno al turno successivo le quattro che si sono classificate ai primi quattro posti al termine del girone d'andata (Taranto, Faenza, Schio, Venezia). Le partite contro Parma poi hanno sempre un fascino particolare, a partire dalla passata stagione: le due squadre si affrontarono all'opening day di Roma e Parma vinse a tavolino perchè il Geas schierò per qualche istante quattro straniere in campo, cosa che rovinò una prestazione superba del Bracco. Al ritorno a Cinisello si vide un grandissimo Geas, forse uno dei migliori dell'intero anno 2009, con Parma che fu costretta ad uscire a testa bassa dal PalaAllende di fronte ad una grande Penicheiro e a una super Zanon. Poi l'ultima gara del 2009, che pesa nel bilancio rossonero: Galli puntava molto su quella partita, le sue ragazze avevano risposto alla grande per mezzora e stavano cogliendo due punti fondamentali contro un'avversaria di pari livello, poi il crollo nell'ultimo periodo e l'amarissima sconfitta. In attesa di Abiola Wabara, Montini si affiderà a Nuria Martinez: è dal play che passeranno le chiavi dell'attacco e dalla difesa rossonera.

Pag. 4


BASKET

i

v<

ir •

I

I

!>iìiii

m

A La vincente del confronto incontrerà l'ostacolo Taranto. Contro Sesto San Giovanni, coach Michelini avrà di nuovo a sua disposizione Laura Summerton

Laura Summerton torna a disposizione

fai*

J ,J > ' " > fir"-,.-!" ; ^ " ' * ' - - * i -5.

**,_

*

• ""

'

M S . » .là. S o r * £ * •• _.. Il Lavezzini prima di un match ;

COPPA ITALIA Parma spera che la pausa possa aver rigenerato la squadra

Lavezzini all'esame Geas Oggi'l'ondata a Milano, mercoledì ilritornoinEmilia Stefano Manuto he la formula della Coppa Italia non sia proprio una "genialata" ,è una cosa assodata: si poteva e doveva fare meglio, per richiamare gente alpalazzetto, ma anche per dare alle squadre la possibilità di riposare e lavorate in vista della ripresa del campionato. Di tutto questo, quello che interessa a Parma è che oggi pomeriggio sarà in campo per affrontare il turno "preliminare" che la vedrà contrapposta ad un'altra delusa di questo campionato, la Geas S. S. Giovanni. La sfida si dividerà su due gare,l'andata il tre e il ritorno il sei gennaio, con la vincente che avrà il dispiacere di incrociare la schiacciasassiTaranto. Parma spera che la pausa natalizia possa aver rigenerato la squadra nello spirito e nel corpo,una speranza che deve trasformarsi in una certezza, anche perchè dopo queste due partite si tornerà subito in campo il

C

• •! :i: •'• t', :. - 1 . &

/ .

i Mtr i"

• •

t ^

flP

i 1

A

agi

Francesca Zara

Stefano Michelini, coach del Lavezzini Parma

10 di gennaio per riprendere il campionato e magari tornare alla vittoria. Contro la Geas, coach Michelini avrà di nuovo a sua disposizione Laura Summerton, e potrebbe anche ritrovrare una Ajanovic finalmente sana, oltre

che una Francesca Zara riposataci contrario di quanto dice la classifica (4 vinte e 7 perse proprio come Parma),la Geas è comunque una squadra con tanto potenziale, che punta molto sul quartetto delle sue straniere a

partire dall'asse play pivot. Machanguana ha centimetri, tecnica ed esperienza per mettere in grossa difficoltà Halman, mentre Martinez può essere un cliente molto difficile per Zara, vista la sua attività sul parquet e la possibilità di colpire dalla distanza.Cominciare l'anno con una vittoria e magari anche il passaggio del turno sarebbe davvero i mportante per Parma.

Pag. 5


Ko anche la Comense

Sesto beffata proprio nei finale Parma passa ai PalaAilende: 69-67 Cinisello Balsamo (Milano) AL TERMINE di una gara contrassegnata da un grandissimo equilibrio, Parma supera di misura Sesto San Giovanni nell'andata del primo turno di Coppa Italia. Geas quasi sempre avanti, ma il Lavezzini resta attaccato anche nel terzo periodo, quando tre liberi di Grippa (19 punti alla fine) portano la squadra di Montini al massimo vantaggio (53-44 al 27'). Nel finale, una super Summerton porta avanti Parma, il tentativo di Grippa si infrange sul ferro e le ospiti vincono 67-69. MercoledĂŹ la gara di ritorno. Mai in partita l'altra lombarda in lizza: Comense ko 77-52 a Pozzuoli. Marco Marangoni , Martina Grippa, classe '89 (CdC)

Pag. 6


ili

•4 T V -*••

Basket^ sorriso Lawezzini Il Lavezzini torna a sorridere dopo un periodo nero battendo la Geas nell'andata di Coooa Italia Prezioso successo estemo delle ducali nell'andata dalla prima fase del trofeo. Mercoledì alle 18 al Palaciti il ritomo

Il 2010 del Lavezzini inizia con un successo Espugnato il campo del Bracco con il punteggio di 69 a 67. Summerton 24punti COPPA ITALIA V FASE -ANDATA

CAMPIONATO - l a RITORNO 10.01 H 18 • CAMPIONATO - CLASSIFICA

brg Power&Gas Priolo - Napoli Vomero 8 1 - 62 :.Q(;ly;A.Ph.pai.ca•Fi&^o(i;^^^.o|:Cprr^^se:^";i;J^7-;52:; Seralwall Livorno - Liomatic Umbertide 53 - 65 Bracco Geas S. S. Giovanni - Làvézziriis 67-69

RITORNO (06.01 ORE 181 Napoli Vomero - Erg Power&Gas Priolo PoolComense -G»;IVT.A.;Phoni5à. Pozzuoli v Liomatic Umbertide - Seralwall Livorno Lavezzini Par m a - Bracco GèasiS. Si Giova n n i

elfreddopalasport di Cinisello Balsamo, sede di gioco del Bracco Geas Sesto San Giovanni,il Lavezzini Basket Parma conosce il primo positivo verdetto del 2010 vincendo per 69 a 67 ed interrompendo così la serie di cinque sconfitte consecutive. Coach Stefano Michelini inizia l'anno solare facendo scendere in campo dal primo minuto Zara in regia, coadiuvata dalle hmgheAjanovic,Surnmerton, oltre a Franchini e Screen. Primi istanti di gioco a vantaggio delle padrone di casa che si portano dopo quattro minuti sul 14 a 6. Qui arriva immancabile il

N

primo rime out di Parma e poco dopo il primo doppio cambio: entrano al quinto Milica Micovic e Naomi Halman in sostituzione di Ines Ajanovic e Maria Chiara FranchinLArriva così una prima riscossa ed un punteggio di maggior respiro: 14 a 11 .Ma Michela Frantini è una vera spina nel fianco della difesa gialloblù inanellando tre triple. Il primo quarto recita un 21 a 16 che preoccupa lo staff ducale Ad inizio del secondo parziale giunge un primo recupero per le ducali: 21 a 20 e minuto di sospensione perii Geas Al 7 Zara fallisce la tripla del primo sorpasso A questo punto entra Elena Bestagno proprio per Zara, ma la ex Zanon

riallunga: 27 a 20. Per il Lavezzini un nuovo avvicendamento sul parquet: Ines Ajanovic rientra per Naomi Halman. E' positivo l'ingresso dì Bestagno che si guadagna un azione da 3 punti a quattro dalla prima sirena e siamo 27 pari. La susseguente tripla di Milica Micovic porta il vantaggio: 27-30. Si chiude con l'ennesima tripla e nuovo sorpasso nelfinale del Geas sul 38 a 36. La ripresa del gioco è ancora a vantaggio delle lombarde: 44 a 40. Esordio nel match per Marija Micovic al 4' del terzo parziale che conquista subito un fallo svi penetrazione e fa 1 su 2 ai liberi Al primo segnale di riPag. 7


presa di Parma Sesto chiama rime out.Una tripla di Screen chiude il terzo periodo 53 a 49. A metà dell'ultima frazione di gioco siamo ancora sul 61 a 56. Il 61 pari arriva con un tiro da tre di Zara svi sapiente blocco Halman e mancano ancora quattro giri d'orologio al termine A 2 ' W un tiro da due di Siimmer-

ton porta al 63 a 65 seguito da un tiro da tre sbagliato dal Bracco. Halman svibisce fallo sotto canestro a 1 ' 10". I tiri liberi che ne conseguono sono tutti e dvie siglati dall'atleta olandese A 50" secondi dalla fine è ancora Svimmerton svi entrata a segnare svi assist di Zara mettendo il sigillo alla svia superba prestazione. Importante la differenza cane-

stri in vista del ritorno di mercoledì al PalaCiti. Ottima Marija Micovic con le svie penetrazioni mette in difficoltà e trova falli importanti. La penetrazione sembra essere infatti l'arma vincente per scardinare ed anche Franchini prima e Halman poi trovano la strada maestra verso il canestro. ANDATA

BRACCO GEAS-LAVEZZINI TÉ

w

*

mmmÉ

• é

,^1 nw*

67-69 (21-16,38-36,53-49) Bracco Geas Sesto San Giovanni: Arturi 2, Mosby 10, Machanguana 18,Twehues3, Martinez Prat 8, Zanon 2, Crippa 19, Frantini 5. N. e.: Gerita e Schieppati. Ali.: Montini Lavezzini Parma: Franchini, Micovic Mi. 8,Zara 12, Bestagno 3, Summerton 24, Micovic Ma. 7,Ajanovic 2,Screen 7, Halman 6. N.e.: Narviciute. AH.: Michelini Arbitri: Marco Ce e Denis Bernacchi Note -Tiri liberi: Bracco Geas 9/11 (81,8%); Lavezzini 14/14(100%)

>*V~.ttt"

Naomi Halman, al primo anno in maglia gialloblù, ha realizzato 6 punti. A sinistra la squadra prima della gara

Pag. 8


ERG POWER&GAS NAPOLI VOMERO

G.M.A. PHONICA - POOL COMENSE

81- 62

77-52

(24-9,42-29,58-45) Erg Power&Gas Priolo: Bonfiglio (0/3), Favento 7 (1/2, 1/4), Haynie 16 (4/5, 2/4), Milazzo 1 (0/1), Cirov 20 (3/4, 4/7), Fabbri 2 (0/1,0/1), Seino 6 (2/8), Pavetic 7 (2/4), Pascalau 16 (6/8), Meneghel 6 (2/2, 0/1). Ali.: Coppa Napoli Basket Vomero: Eric 8 (2/6,0/3), Maiorano 6 (3/6, 0/1), Mauriello 5 (1/2,1/3), Gentile 6 (2/3), Sarni 8 (3/4), Palie 13 (3/7, l/3),Vengryte 4 (2/3), Rejchova 12 (2/5). N. e.: Zampella e Russo. Ali.: Agresti Arbitri: CorradoTriffiletti ed Emanuele Giummarra Note - Uscite per 5 falli: Mauriello; Erg Power&Gas Priolo: tiri liberi 20/22 (90,9%), rimbalzi dif. 22, off 7, palle perse 22, ree. 27; Napoli Basket Vomero: tiri da due 16/33 (48,5%), tiri da tre 4/13 (30,8%), tiri liberi 18/19 (94,7%), rimbalzi dif. 23, off 4, palle perse 27, ree. 22

(21-13,36-24,56-42) G. M.A. Phonica Pozzuoli: Goryanova Naydenova 10 (3/3, 0/2), Gonzalez 5 (2/4,0/1), Barnes 18 (8/11), Chesta 2 (1/1,0/2), Van Malderen 10 (5/7), Benko 3 (0/1,1/1), David, Grasso 16 (6/6), Dixon 13 (6/9,0/1). N.e.: Walker.AII.: Palumbo Pool Comense: Pasqualin (0/1), Harmon 11 (5/15), Sinclair 5 (1/2, 1/3), Stabile 4 (0/3,1/1), Fazio 11 (4/5, 1/4), Spreafico 6 (2/5, 0/2), Andjelic 7 (0/4, 2/4), Aziz 8 (2/7),Tunguz. N.e.: Forgione.Ali.: Bukvic Arbitri: Giancarlo Borrelli e Alex D'Amato Note - Uscite per 5falli: Grasso; G. M.A. Phonica Pozzuoli: tiri da due 31/42 (73,8%), tiri da tre 1/7 (14,3%), tiri liberi 12/20 (60%), rimbalzi dif. 32, off 10, palle perse 23, ree. 22; Pool Comense tiri da due 14/41 (34,1%), tiri da tre 5/15 (33,3%), tiri liberi 9/21 (42,9%), rimbalzi dif. 11, off 11, palle perse 20, ree. 25

*!&â&#x20AC;˘&.

Marija Eric in penetrazione

I I

La Pool Comense in azione

Pag. 9


SERALWALL - L I O M A T I C

53-65 (9-12,19-34,47-47) Seralwall Women Livorno: Buzzanca 11 (1/7,3/10), Buccianti 5 (2/4,0/4), Diene (0/1), Ristic 3 (0/2,1/2), Kelly 10 (3/4), Giari (0/2), Balestra 5 (2/4,0/3), Vujovic 4 (2/8, 0/3), Willis 15 (6/13). N. e.: Sarti. Ali.: Piazza Liomatic Umbertide: Consolini 8 (1/6,2/2), Cinili S. (2/4,0/2), Rossi 6 (0/2,2/2), Mohammed 8 (1/8,0/1), Bagnara 15 (1/2,4/8), Giorgi 5(1/2,1/2), Callens 9 (4/9), Newton 10 (4/7,0/1). N. e.: Jansone e Gorini. Ali.: Serventi Arbitri: Daniele Turbati e Manuel Mazzoni Note - Seralwall Livorno: tiri da due 16/44 (36,4%), tiri da tre 4/23 (17,4%), tiri liberi 9/15 (60%), rimbalzi dif. 27, off 21, palle perse 19, ree. 17; Liomatic Umbertide: tiri da due 14/40 (35%), tiri da tre 9/18 (50%), tiri liberi 10/19 (52,6%), rimbalzi dif. 28, off 13, palle perse 17, ree. 19

I

URI

k Âť

Livorno ko in casa

Pag. 10


Basket femminile o Mercoledì al Palaci! il ritorno

Il Lavezzini risorge in Coppa Italia Dopo cinque sconfìtte le gialloblù vincono l'andata degli ottavi a Cinisello Balsamo QiiSELLfJi*IS*ll_fJ_CII| Andrea Del Bue i i Annunciata la crisi con la fine del 2009, alla luce di cinque sconfitte consecutive, il Lavezzini risorge con il nuovo anno. Ieri pomeriggio nella gara d'andata degli ottavi di finale di Coppa Italia, le gialloblù hanno ottenuto un importante successo per 67-69 sul campo di Cinisello Balsamo, casa del Geas Sesto San Giovanni. Vero che al fine della qualificazione al turno successivo la vittoria conta poco (mercoledì alle 18 al Palaciti si gioca il

•,+-.

• & •

^^v^'""

n S a c o n i a r e nXTpeHi passaggio del turno), ma l'affermazione di ieri permette alla squadra di Michelini di ritrovare quella fiducia nei propri mezzi che sembrava smarrita e di ronquistare una situazione psicolog ica favorevole in vista del ritarn 0 ; quando anche un pareggio (i n questo caso ammesso) regalerebbe i quarti contro Taranto. E' così, quindi, che il Lavezzini inaugura il 2010, provando a cambiare pagina; i dati nuovi non mancano, in primis il ritorno ad una prestazione altisonante di

Summerton, artefice di 24 punti. Bene anche Zara, con la solita freddezza in regia, e degni di nota gli impatti col match di Bestagno e, soprattutto, di Marija Micovic. Sulla sponda Geas hanno fatto male le triple di Grippa, in serata di grazie con 19 punti, mentre i 18 della lunga Machanguana non fanno altrettanto rumore, viste le medie a cui è abituata. Due punti anche per l'ex di turno Manuela Zanon, al debutto stagionale dopo un infortunio al ginocchio; in tribuna, invece, Danzi, alle prese con un problema all'anca. Eavvio del Lavezzini, che vede in quintetto Franchini al posto di

Pag. 11


Mirica Micovic, è il migliore desiderabile, con Zara che impone il gioco alle avversarie, ottimamente spalleggiata da Summerton (suoi i primi 6 punti ducali) per il 6-13 del 5'. Prevedibile e puntuale la reazione delle padrone di casa che trovano ottime percentuali dall'arco, soprattutto con Grippa: tre triple della guardia milanese per un primo quarto che si chiude sul 21-16 in favore del Bracco Geas. Il secondo periodo è all'insegna dell'equilibrio; al 2' il Lavezzini è già rientrato (21-20), al 6', invece, è pareggio (27-27) prima che una "bomba" di Milica Micovic conceda alle gialloblù di tornare in vantaggio (27-30). Il tabellone luminoso al termine del periodo dà ragione a Sesto San Giovanni (38-36). Col cambio di campo, la temperatura polare del PalaAllende pare essere percepita solo dalle gialloblù, con Sesto che ne approfitta per il 53-44 dell'8', concretizzando numerosi passaggi in lunetta. Parma non ci sta, difende forte e ricuce lo svantaggio al termine del terzo periodo (53-49). Nell'ultimo quarto il Lavezzini pareggia con una tripla di Zara (61-61 al 6'), mentre il vantaggio è firmato Summerton (63-65 a 2'30" dal termine); poi parecchi errori da entrambe le parti, col punteggio che torna a muoversi solo a 1' dallafine,con una gelida Halman dalla lunetta (63-67). Arturi risponde con la medesima moneta (65-67), Summerton è abile nello sfruttare un perfetto assist di Zara (65-69) e Mosby ricuce a 20" dal termine (67-69); un'infrazione di 3"fischiataa Summerton e un attacco confusionario del Geas lasciano aperto ogni discorso in vista del ritorno.*

Michelini: «Vinto solo il primo tempo» • • E ' un Michelini soddisfatte quello ette parla al termine del •nateli, d'altra parte tornare alla ¥ittoria dopo 5 sconfìtte non può che lasciare spazio a considerazioni positive. SI coach gialloblù non ha nemmeno voglia di recriminare sulla temperatura del palazzetto non ideale per una partita di basket («Se c'è freddo giochiamo col freddo, noi non pensiamo a questi fattori») o di tornare sul discorso dei tanti infortuni: «Se continuiamo a dire che abbiamo giocatoci non al 100% ci facciamo del male da soli - sostiene -. A

me interessa segnalare l'ottima prestazione di Summerton, della quale sono contento, soprattutto per lei, e il fatto che siamo riusciti a ruotare 9 giocatoci su 10 (non è entrata la sola Narwiciute, ndr)». SI successo di ieri, però, non regala ancora la qualificazione ai quarti: «Possiamo dire di awer ¥Ìnto il primo tempo - spiega Michelini - e che siamo tornati a wincere una partita vera e intensa tra due squadre che hanno lavorato molto durante le feste. Tutta¥ia e¥iterei trionfalismi perché è ancora tutto in discussione».* A. D. B.

: Arturi 2, Martinez 8, Crippa 19, Mosby 10, Machanguana 18, Frantini 5, Twehues 3, Zanon 2, Schieppati e Gerita ne. (Ali.: Montini). LavezzH: Zara 12, Screen 7, Franchini, Summerton 24, Ajanovic 2, Micovic Mi. 8, Halman S, Bestagno 3, Micovic Ma. 7, Narviciute n.e. (AH.: Michelini). Arbitri: Ce e Bernacchi di Milano. Nate: 1° quarto: 21-16; 2° quarto: 38-36; 3° quarto: 53 - 49. Uscite per cinque falli: nessuna. Spettatori: 400 circa.

Pag. 12


Andata sfortunata per il Geas in Coppa Italia Bracco Geas Sesto-Lavezzini Parma 67-69 (38-36) GEAS: Arturi 2, Gerita ne, Mosby 12, Machanguana 16, Twehues 3, Martinez 8, Schieppati ne, Zanon 2, Crippa 19, Frantini 5. Ali. Montini. PARMA: Narviciute ne, Franchini, Micovic Mi. 8, Zara 12, Bestagno 3, Summerton 24, Micovic Ma. 7, Ajanovic 2, Screen 7, Halman 6. Ali. Michelini. (Ma.Be.) - Il Geas non ritrova la vittoria, nell'andata del primo turno di Coppa Italia, ma ha almeno 3 motivi per sorridere. Innanzitutto, il -2 lascia tutto aperto in vista del ritorno di mercoledì (chi passa trova Taranto), ed è maturato

dopo una partita condotta in modo incoraggiante (21 -16 al 10', 53-49 al 30'). Poi l'esordio stagionale di Manuela Zanon, reduce da una settimana di allenamenti senza più dolori al ginocchio: 8' che restituiscono alle rossonere l'italiana principe (ancora out invece Danzi). E infine, a proposito di giocatrici nostrane, la ritrovata personalità di Crippa e Frantini, soprattutto della prima con un 4/4 da 3 nel l'tempo, anche se ha fallito la tripla-partita sulla sirena. Hanno firmato loro due, insieme a Mosby e Machanguana, l'allungo iniziale (14-6 al 6') che, salvo un breve sorpasso nel 2' quarto, ha resistito, con un massimo di +9 al 27', fino

all'aggancio a 4' dalla fine. In volata ha prevalso Parma, che ha sfruttato la panchina lunga e l'efficacia di Summerton in area (suo il decisivo +4 a -35" su assist di Zara), ma è solo il primo round. Gli altri risultati: Priolo-Napoli 81-62; Pozzuoli-Comense 77-52; Livorno-Umbertide 53-65. Mercato attivo a Sesto: in attesa di Wabara, che esordirà dalla seconda di ritorno in campionato, è confermato il tentativo di riprendere Zanoni (va però convinta Schio arilasciarla),mentre per il ruolo di "vice" è in pole position il navigato Andrea Petitpierre, che ha da poco chiuso il rapporto con Nyon in A maschile svizzera.

Pag. 13

Rassegna stampa 3-4 gennaio 2010  

Articoli su Bracco GEAS