Issuu on Google+

Direttore: LUCA MERCANTI Anno XIi - n° 32

lunedì 22 luglio 2013

www.gazzettamatin.com www.newsvda.it

Poste italiane. Spedizione in A.P.D. L.353/2003 (conv.in L.27/02/2004 n. 46) art. 1 comma 1. DCB Aosta

Tel. 0165 231711 centralino segreteria@gazzettamatin.com

settimanale indipendente di informazione, politica, cultura, sport

EURO 1.50

VDA news: vieni a visitare il nuovo quotidiano online www.newsvda.it

■ dramma / Martedì 23, nella chiesa di Saint-Christophe, i funerali della sfortunata giovane

13 ANNI, MUORE DI MENINGITE I genitori di Valérie Trione hanno acconsentito all’espianto degli organi saint-christophe - Una meningite si è portata via in pochi giorni Valérie Trione, 13 anni di SaintChristophe. «Un dramma, la comunità è in lutto davanti a una giovane strappata alla vita» - è il commento attonito del sindaco Paolo Cheney. La famiglia Trione - papà Christian, mamma Ernesta Léger e il fratello Michel - è nota in paese poiché gestisce la frequentata panetteria ‘Le Coin du pain’ di località Bret. L’adolescente è arrivata al pronto soccorso nella giornata di giovedì; i medici hanno diagnosticato l’infezione e ordinato l’immediato trasferimento all’ospedale Regina Margherita di Torino dove le condizioni sono parse critiche fin da subito. Il decesso sabato 20 alle 12. I familiari hanno consentito all’espianto degli organi. I funerali avranno luogo nella chiesa parrocchiale di Saint-Christophe domani, martedì 23 luglio alle ore 15. ■ a pagina 33

incidente

SCONTRO IN MOTO: GIOVANE DI CHATILLON IN PROGNOSI RISERVATA ■ a pagina 16

alle pagine 3 e 4

rebatta

Sesto titolo estivo per David Nex ■ alle pagine 66 e 67

MTB

Emilie Collomb campionessa italiana ■ a pagina 62

Artigianato: la sobrietà fa centro crisi / Nel secondo trimestre 2013 sono 207 le nuove aziende iscritte mentre quelle cancellate sono 269

TRAGEDIA

ALPINISTA TEDESCO SCIVOLA E MUORE SUL MONTE BIANCO

La burocrazia spazza via 200 imprese agricole aosta - L’obbligatorietà della PEC, la posta elettronica certificata al 30 giugno, ma anche altri adempimenti burocratici soffocano le aziende, piccole e piccolissime del comparto agricolo che, non adeguandosi alla norma di legge, preferiscono cancellarsi dal registro delle imprese. E così, in uno scenario im-

■ a pagina 16

per la pubblicità lg presse

-

tel:

prenditoriale di sostanziale tenuta nel secondo trimestre dell’anno, il settore agricolo paga dazio. Pur essendo molte di ridottissime dimensioni, sono oltre 200 le aziende agricole valdostane spazzate via dalla burocrazia. ■ a pagina 22

0165.1845110 cell: 366.6174591 - email: m.henry@lgpresse.com


2

lunedĂŹ 22 luglio 2013


1P °

PRIMO PIANO

lunedì 22 luglio 2013

Le rondini di Ladislao Mastella, qui con Florindo Padula - Fotoservizio Nadia CAMPOSARAGNA

3

Dario Berlier davanti al bassorilievo che gli è valso il terzo premio

■ 60ª MOSTRA-CONCORSO / Fino al 29 luglio, le opere esposte in piazza Chanoux

Sobrietà fa rima con qualità

Il tema del viaggio ha ispirato gli artigiani; il premio per la scultura tuttotondo a Siro Viérin Nadia CAMPOSARAGNA inviata in piazza Chanoux AOSTA - L’entrée musicale della banda di Aosta, la benedizione di Monsignor Franco Lovignana e il canonico taglio del nastro hanno dato il «la» alla mostra-concorso dell’artigianato valdostano di tradizione, inaugurata sabato 20 luglio scorso in piazza Chanoux e che potrà essere visitata sino al 29 luglio. In un unico padiglione, invece dei tre allestiti sino allo scorso anno, i visitatori hanno potuto ammirare le opere degli artigiani valdostani che, con fantasia e grande capacità hanno saputo sviluppare il tema del voyage nelle diverse specialità di manufatti, come il ferro battuto, gli oggetti torniti o intagliati, i pizzi a tombolo, i costumi tradizionali, la pietra, vetro, la vannerie, il rame e altri ancora. Belle le sculture, dove la maestria regala opere di alto livello anche concettuale. Tra queste la scultura in noce di Ladislao Mastella, «un omaggio alle rondini e alla loro attesa

Il rituale taglio del nastro, sabato in piazza Chanoux

prima del lungo viaggio. Anche perché è sempre più difficile vederne molte come invece accadeva una volta». Il bassorilievo di Dario Berlier che ha riutilizzato una vecchia tavola dal cui foro centrale dondola la luna, spettatrice dell’incontro, quasi fortuito, tra l’uomo e l’animale che sfrutta la notte per rubare l’uva. O la carrozza d’altri tempi di Fernando Casetta che rimanda a viaggi interminabili. Molti i bastoni da passeggio

Curiosità davanti alle stalle con animali della sezione giocattoli

André Lanièce premia Siro Viérin

realizzati anche facendo ricerca storica come quello di Ermanno Peaquin. «Ho voluto lavorare solo l’apice del bastone – spiega – con una testa di drago che rimanda ai celti e dai molti significati». E che dire delle moltissime Boites à sel murales intagliate? O le tante Stalle con i loro animali per la sezione giocattoli? Quasi impossibile decidere quale sia la più bella anche per i molti bimbi che cercavano un’apertura nelle bacheche che le contenevano...

peccato non poterci giocare! La giornata di inaugurazione è stata teatro anche delle premiazioni che di solito si svolgono in autunno; è stato bello anche così. Semplice, con molto pubblico e molti turisti. E’ possibile ammirare i minuziosi lavori, tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 23 fino al 29 luglio, quando la tensostruttura si preparerà ad accogliere l’Atelier des Metiers per gli artigiani professionisti, dal 2 al 4 agosto; il 3 agosto, appuntamento con la Foire d’été. Lea Bérard

In Salita L’assessore Pierluigi Marquis premia lo scultore Salvatore Cazzato

ALESSANDRO TIBALDI

amministratore delegato De Bosses

Il bastone realizzato da Ermanno Péaquin

FRANCO PITTI

presidente Circolo Ippico San Maurizio

Fernando Casetta premiato dal sindaco Bruno Giordano; qui sopra la carrozza presentata al concorso

DAVID NEX

giocatore rebatta

In Discesa Da un rudere sul quale pochi avrebbero scommesso a un fatturato di un milione e 400 mila euro. Ne ha fatta di strada la De Bosses e ora è pronta al grande passo: sbarcare sul mercato elvetico con uno stabilimento a Liddes. Complimenti! Tra qualche giorno riaprirà finalmente - il maneggio del capoluogo gestito dal Circolo Ippico San Maurizio. Il nuovo gestore sembra avere le idee chiare: un impianto aperto ai cittadini, che somigli a un giardino e non a un club esclusivo. Buon lavoro! Non finisce di stupire il campionissimo di Doues. Il capitano neroverde ha conquistato ieri a Ollomont il sesto titolo estivo della carriera, coronando una giornata perfetta con il miglior punteggio della manifestazione proprio in finale.

LUCA FRIGERIO

amministratore unico Casinò de la Vallée

FERRUCCIO FOURNIER presidente Avif

TERENCE TESSARIN

giocatore rebatta

Dopo tre anni di utili consecutivi, la Casino de la Vallée chiude il bilancio in rosso. Le spiegazioni, al di là della crisi, devono ricercarsi soprattutto nella ridotta operatività dei servizi alberghieri che trascinano le perdite a 8 milioni. Nella bufera l’associazione valdostana impianti a fune. L’Avif assicura che nulla cambierà per i lavoratori dipendenti; intanto i sindacati insorgono per l’ipotesi del mancato rinnovo del contratto integrativo. Urge chiarezza. Campione individuale in carica, il bombardiere di Jovençan ha a lungo cullato il sogno di centrare la doppietta con il titolo estivo, ma in semifinale, sul più bello, una bicca gli ha negato la sfida con la testa di serie numero uno.

Paniere con coperchio di Giorgio Cornaz

Anna Puglisi


1P °

primo piano

lunedì 22 luglio 2013

4

Qui, e nella foto accanto, visitatori in occasione dell’inaugurazione, sabato mattina

■ 60ª mostra-concorso / Premi non assegnati per pietra locale, ceramica e oro-argento

Chicche di maestria e fantasia

aosta - Una cerimonia semplice e sobria, nel giorno dell’inaugurazione per consegnare i riconoscimenti agli artigiani vincitori della mostra concorso dell’artigianato valdostano di tradizione. Ecco i premi. Accessori in pelle e cuoio borsetta da donna ispirata a modelli degli anni ‘30-’40 1º premio: Selleria Le Cuir di Fabrizio Martini & C. Attrezzi ed oggetti per l’agricoltura - misura per cereali: èmenna 1° premio Livio Charbonnier; 2° Cesarino Bonin. Canapa di Champorcher, Pochette 1°premio Felicina Colliard. Dentelles di Cogne, Pochette 1° premio Les Dentellières de Cogne, società cooperativa, opera realizzata da Fernanda Gerard e Rita Truc. Drap di Valgrisenche, pochette 1° premio Les Tisserands, société cooperative, opera realizzata da Emy Maguet Costruzioni in miniatura, castello Sarriod de la Tour a Saint Pierre 1° premio Piero Enrietti Costumi tradizionali: Manon, servante de la cité d’ Aoste 1° premio: Soccorsa Milione. Fiori in legno, Epilobio 1° premio Alex Rean. Giocattoli, la stalla e i suoi animali 1° premio Dante Marquet; 2° premio Lucia Adelina Jordaney; 3° Giovanni Verducci. Lavorazioni in ferro battuto:

Ottavio Augusto Grange

Italo Verthuy

Soccorsa Milione

Luca, all’accoglienza

Lucernino, croéjeu 1° premio Piero Nigra. Mobili, sedia 1° premio Falegnameria Lo Tzapoteun di Christian Chamonin; 2° Augusto Ottavio Grange; 3º Salvatore Cazzato. Oggetti in vannerie, piccolo cestino con coperchio eseguito a punto cucito 1° premio Dante Barmaverain. Oggetti torniti-set da cucito:ciotola, 2 agorai con vite, ditale e uovo da rammendo 1° premio Bruno Franco; 2° Rudy Mehr; 3° premio Pietro Gozzelino. Pietra locale, croce di missione autoportante: premio non assegnato. Pioun (sock) Premio partecipazione: Luigi Lanfranchini. Sculture, Viaggio Basso rilievo 1º premio Eric Fisanotti; 2° premio Marco Joly; 3° premio Da-

rio Berlier. tuttotondo 1° premio Siro Viérin; 2° premio Fernando Nino Casetta; 3° premio Enrico Massetto Tema speciale- bastone da passeggio 1° premio Italo Verthuy. Ceramica scena ispirata al racconto di xavier de maistrE,‘le lépreux de la cité d aoste’,1811. Premio non assegnato Oro e argento, ciondolo porta foto richiudibile Premio non assegnato. Rame, scolapasta 1° premio Massimiliano Guglielmetti. Vetro, scena ispirata al racconto di Xavier de Maistre ‘Le lépreux de la cité d aoste’, 1811 1° premio F.W glass di Frachey Franco Il premio speciale destinato a un’opera di particolare rilievo e interesse, è stato attribuito alla creazione realizzata a punto cucito da Giorgio Cornaz.

Franco Frachey, FW Glass, primo premio per la lavorazione del vetro

■ In Biblioteca/ Sculture, ceramica e vannerie, opere delle scuole di tecniche artigianali

Le MANI come occhi diversi per leggere sarre - Un’iniziativa degna di nota che ha lo scopo non solo di mostrare le opere delle scuole artigianali di Sarre, ma anche di emozionare con un settore dedicato alla fruizione, di tali opere, anche da parte degli ipo e non vedenti. «Un’emozione provata a una Fiera di Sant’Orso con un non vedente che leggeva con le mani una scultura - spiega lo scultore Tommaso Malaspina - E’ nata da lì l’idea di poter concretizzare questa esposizione - e aggiunge, insieme all’altro organizzatore, lo scultore Florindo Padula, - che volevamo già allestire l’anno scorso». All’inaugurazione di ieri mattina, domenica, erano presenti, tra gli altri, il sindaco Roberto Vallet, l’assessore alla Cultura Susanna Bozon e la vice-presidente della biblioteca Silvia Vallet «è più che un piacere - dicono - quando si riesce a realizzare e valorizzare proposte di questo tipo». E così la mostra, organizzata dal comune insieme alla biblioteca e alla locale scuola di scultura, of-

L’inaugurazione dell’esposizione, ieri mattina, in biblioteca

fre la possibilità di essere toccata con mano. «E’ una cosa che di solito è difficile poter fare in altre esposizioni - dice Giuseppe Moro, ipovedente intervenuto al vernissage - Le sculture a tuttotondo sono ovviamente più facili da capire, mentro lo sono di meno i bassorilievi, ma dipende anche dal soggetto rappresentato». Al pubblico non resta che farci un salto e provare, magari, emozioni diverse e nuove. Fino al 2 agosto prossimo nei locali espositivi della biblioteca di Sarre in frazione Saint-Maurice n° 164, dal lunedì al venerdì dalle ore 15 alle ore 19 e il sabato e domenica dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 15 alle ore 19. Durante il periodo dell’expo, inoltre, si terranno dimostrazioni delle varie tecniche artigianali (scultura, vannerie, intaglio). Per info contattare Florindo Padula al 338/9996635 o la biblioteca (0165/257818 - biblioteca@comune.sarre.ao.it). ■ Nadia Camposaragna


1P °

primo piano

lunedì 22 luglio 2013

5

■ festa dei santi giorgio e giacomo / All’area Montfleury il clou dell’evento

Le miss, la tarantella e i fuochi Si chiude positivamente la prima settimana di eventi, aspettando il gran finale aosta - Sono otto le coppie (foto nella pagina) che venerdì prossimo, 26 luglio, si contenderanno il titolo della gara di tarantella nell’ambito della 21ª edizione della festa di san Giorgio e san Giacomo, all’area Montfleury. Sabato 27, spazio alla bellezza con l’elezione di Miss San Giorgio e San Giacomo, prima della processione delle statue dei santi, domenica 28, dopo la messa alla parrocchia di Saint-Martin (ore 11) e l’ultima serata di festa aspettando i fuochi d’artificio. Tutte le sere, intrattenimenti con le orchestre spettacolo tra le più note del bel Paese e per i buongustai, le pietanze della cucina calabrese. La serata conclusiva sarà affidata a Lady Barbara; non mancherà l’estrazione dei biglietti vincenti della ricca lotteria.

Roberta, Pasqualina, Luigi, Gaetano, Enza, Deborah, Clementina ed Ermanna Una parte del collaudato staff di volontari - Fotoservizio Nadia CAMPOSARAGNA

Agostino Tramonti, Ciccio Carere e Lady Barbara

Bravissime le giovani Jessica e Federica

Anna e Salvatore

Francesca e Angelo Concetta e Carmelo

Teresa e Angelo Tersilia e Michele

Marinella e Michel

A tavola, le sorridenti amiche Federica, Emma, Nicoletta e Valentina

Non potevano mancare Rosina e Palmino

Jaciara e Christian


6

lunedĂŹ 22 luglio 2013


1P °

primo piano

lunedì 22 luglio 2013

7

■ rhêmes-notre-dame / Sfiorano le 200 partecipazioni gli hobbisti saliti al Bruil per esporre i propri lavori

La Rencontre des Artisans fa il botto A sfamare visitatori e artigiani ci ha pensato la Pro loco di Solarolo con i sapori della Romagna Laura G. VINAJ inviata a Rhêmes ND rhêmes-notre-dame Quando all’entusiasmo della Romagna si somma la tradizione valdostana, il risultato è la Rencontre des Artisans de la Vallée in cui il profumo del legno si mescola con quello dell’enogastronomia romagnola. L’appuntamento con la grande fiera dell’artigianato valdostano si è tenuto ieri a Rhêmes-Notre-Dame che ha fatto il pieno di espositori, sfiorando quota 200. Numerosi anche i visitatori nonostante la gara ciclistica che ha interessato alcune località della regione, costringendo i turisti diretti a Rhêmes a lunghe soste a bordo strada per consentire il passaggio della carovana. Dieci gli artigiani segnalati a pari merito e premiati per le loro produzioni. Tra gli scultori: Marcel Diemoz (Bionaz), Diego Bethaz (Valgrisenche), Gianfranco Anzola (Arnad), Danilo Poletti (Saint-Pierre). Per il tornio: Sergio Ferrol (Saint-Marcel) e l’Associazione Les Tourneurs de la Basse Vallée (Pont-Saint-Martin). Sono stati premiati anche Giovanni Carlon (Montjovet) per gli oggetti in miniatura, Luisa Arras (Pont-Saint-Martin) per gli oggetti intagliati, Irma Besenval (Saint-Nicolas) per gli oggetti per la casa e Felicina Colliard (Arnad) per la sua produzione di tessuti, calzature e accessori di abbigliamento. Mentre i banchi offrivano il meglio dell’artigianato tradizionale valdostano, al padiglione enogastronomico la pro loco di Solarolo proponeva i piatti della cucina romagnola, nell’ambito del gemellaggio tra il comune di Rhêmes e la città della provincia di Ravenna già nota per aver dato i natali alla cantante Laura Pausini. Il gemellaggio è nato dalla conoscenza personale tra un rhemein e un solarolese che, nel corso del tempo, si è trasformata in un legame di amicizia vera e propria estendendosi ad entrambi i comuni e alle rispettive pro loco che fanno coincidere il gemellaggio con la data della Rencontre, unendo le bellezze dell’artigianato valdostano ai sapori di Romagna in un momento di autentica festa.

Aldo Villegas

A sinistra, lo staff della pro loco di Solarolo; qui sopra, dimostrazione di lavorazione del ferro battuto

Franco Navillod

Silvy Ferracin e Nicole Sordi

Piero Obert e Samuele Becquet

Nerina e Giovanni Carlon

Loredana Vetticoz

Flavio Gessa


8

lunedì 22 luglio 2013

ASSOCIAZIONE DILETTANTISTICA POLISPORTIVA DI SAINT-CHRISTOPHE ORGANIZZA con il patrocinio del comune di saint-christophe

IN LOC. PREVOT, C/O CENTRO SPORTIVO

Saint-Christophe

Mercoledì 24 luglio 2013 ore 16,30 ore 19,30 ore 20,30

Meeting Regionale del mezzo fondo 20ª edizione 5000 in pista Apertura buvette e ristorazione (grigliata mista) Gara di palet (3 partite, premi in buoni spesa, iscrizione € 10)

Giovedì 25 luglio 2013 ore 10,00 ore 17,00 ore 19,30

Santa Messa per Patrono di Saint-Christophe Torneo calcio giovanile dei 4 cantoni età tra 10/15 anni contattare Moreno Viot 347 8455211 Apertura buvette e ristorazione Cena Patronale a Buffet e grigliata mista

Venerdì 26 luglio 2013 ore 19,30 ore 20,30 ore 23,00

Apertura buvette e ristorazione Cena a base di pesce Insalata di mare e fritto misto Petanque in amicizia (premi in buoni spesa, iscrizione € 10) Discoteca mobile “Evoluzione” ingresso libero

Sabato 27 luglio 2013 ore 14,00 ore 19,30 ore 22,00

3ª edizione 24 ore Calcio a5 contattare Gosatti Stefano 3388858938 Apertura buvette e ristorazione (Grigliata mista) Serata danzante con “Nunzia e la premiata Band” Ingresso € 5

Domenica 28 luglio 2013 Stadio del tennis Tappa Grand Prix VDA 4ª cat. da sabato 20 luglio con finali domenica 27 luglio ore 10,00 ore 12,00 ore 15,00 ore 15,00

ore 16,00 ore 19,00 ore 19,30

Stadio del tennis Torneo doppio vecchie glorie Per gli iscritti al Torneo 24 ore Calcio a5 piatto di pasta gratuito Apertura buvette Torneo di belote e pinacola a baraonda contattare Marisa 3497177686 (premi in buoni spesa, iscrizione € 10) Gara pasticcera “La Migliore torta” la più fantasiosa - la più bella - la più grande Finali 24 ore Calcio a5 Apertura buvette e ristorazione (Grigliata mista)

FABIO CENTO © 2013 LG PRESSE

FESTA PATRONALE


lunedì 22 luglio 2013

1P °

primo piano

9

I partecipanti alla mini marcia di Leudze

■ aymavilles / La pioggia di sabato ha infastidito un pochino la rievocazione degli antichi mestieri

IN FILA PER LA FAVÒ ANCHE CON GLI OMBRELLI Domenica mattina la carica dei giovanissimi podisti per la Mini Martse di Leudze aymavilles - Stanco e soddisfatto Simon Tazzara, presidente della Pro loco di Aymavilles, a un passo dalla conclusione della Favò, la sagra gastronomica dedicata alla caratteristica zuppa a base di fave. «Siamo sulle stesse cifre degli anni scorsi nonostante la pioggia abbia dato un po’ fastidio - commenta -, abbiamo distribuito circa mille pasti in due giorni e sabato sera per assaggiare la Favò la gente si è messa in fila sotto la pioggia con gli ombrelli». Sabato sera in tanti hanno potuto assistere alla rievocazione dei mestieri d’antan, mentre domenica mattina Ozein è stata presa d’assalto dai bambini protagonisti della Mini Martse di Leudze. ■ r.g.

Lo staff della Pro loco

In alto i bambini protagonisti dello spettacolo teatrale della domenica pomeriggio; a sinistra Clarissa, Martina, Monique, Giulia, Anaïs, Stefania, Elisabetta e Carlotta mentre gustano la favò; sotto i Frustapots

Manuel, Andrea e Mathieu addetti alla battitura del grano


1P °

primo piano

10

lunedì 22 luglio 2013

■ la magdeleine / A Brengon, meno gente ma allegria immutata

Sapori e musica in un giusto mix Danila CHENAL inviata a La Magdeleine La Magdeleine - Le note di una fisarmonica si diffondono nei vicoli di Brengon, alcuni visitatori accennano passi di danza, altri stanno in fila ordinati in attesa di un piatto di zuppa alla madelentze, di polenta e spezzatino, di un bicchiere di vino: è l’atmosfera della veillà, pezzo di punta della patronale, che si è chiusa domenica 21 con il mercatino e il pomeriggio in musica. Sabato 20 in 550 – secondo i dati in mano al sindaco Edy Dujany - hanno gustato il cibo di ottima qualità preparato dalla squadra di volontari - hanno unito le forze Comune, Pro loco, associazioni e cittadini - che si è data un gran daffare a servire i tanti ospiti. Ines, Anna, Augusta e Lorenza hanno preparato più di duemila frittelle: «Abbiamo iniziato a impastarle, utilizzando 150 uova, alle 8 di mattina per poterle servire in serata e il nostro lavoro proseguirà fino alla fine della festa», dicono le cinque affabili signore.

I cugini Daniel e Emily con l’aminchetta Cristel

Ines, Anna, Augusta, Emma e Lorenza hanno preparato e servito le frittelle

Ad Ada e Gildo il compito di informare le teglie di zuppa, tagliare le porzioni e passarle a Francesca, Ornella e Bruno, addetti alla distribuzione. Ai paioli Renzo e Mario. Ad accogliere i buongustai i cuginetti Daniel e Emily coadiuvati dalla giovane amichetta Cristel. «L’affluenza è stata di poco inferiore agli anni scorsi – ha commentato il primo cittadino – ma siamo comunque

Gianna e Mirella alla distribuzione degli antipasti e Renzo e Mario

Sempre frequentato il banco della panna di Massimo, Irma e Claudia

Impegnati alla madelentze Ada, Gildo, Francesca, Ornella e Bruno

IIn coda per un piatto di polenta, spezzatino e salsiccetta

soddisfatti perché la festa si è ben sviluppata nel borgo senza che ci fosse ressa e il clima di allegria, grazie alla musica, non è mancato».

Barbara, Giovanni, Rosario e Andrea hanno servito i dolci


1P °

primo piano

lunedì 22 luglio 2013

11

■ saint-nicolas / Nonostante la meteo incerta, la 16ª sagra della selvaggina fa ancora una volta il pienone

Muflone, daino e canguro: che bontà

Cristina COMPAGNONI inviata a Saint-Nicolas Saint-Nicolas - Il tempo è stato decisamente clemente con la sagra della selvaggina, arrivata alla sua 16ª edizione: sabato a Saint-Nicolas nella zona sportiva di frazione Fossaz infatti, un improvviso acquazzone nel tardo pomeriggio è stato presto rimpiazzato dal sole e dalle temperature miti che hanno richiamato la gente che sembrava essersi dissolta pochi minuti prima. «Ieri sera (venerdì, ndr) abbiamo aperto la sagra con il tradizionale torneo di belote, al quale ha partecipato una sessantina di persone e a cui è stata poi servita una bella spaghettata per concludere la serata in allegria - spiega Franco Talarico, presidente della pro Loco. «Oggi invece la sagra è entrata nel vivo, con le bancarelle del mercatino di antiquariato, che continuerà anche domani, e con la cena a base di selvaggina». Oltre al cinghiale e al cervo, si potevano gustare carni più insolite come quella di canguro, daino e muflone, il tutto accompagnato da una generosa porzione di polenta concia o normale, fontina e crostate varie; i prezzi modici del menù, che andavano dagli 8 ai 12 euro, e le bottiglie di Torrette e di birra artigianale del Gran San Bernardo hanno poi fatto il resto, riconfermando il successo dell’ormai usuale appuntamento estivo. «E per chi non gradisce la selvaggina la pro loco ha preparato una grigliata a base di salsicce e costine, servite con patatine fritte» - prosegue Franco. «Finora i turisti sono stati pochi - raccontano Romina e Micol di Saint-Nicolas che con i bimbi si godono

La collaudata pattuglia della pro loco guidata da Franco Talarico

Emilie, Maria Rosaria, Claudia, Fabio, Enza, Francesco, Luigi, Carmela, Luca, Olaf e Christian

Romina, Micol, Coralie, Annie e Rémy

la serata - «ma con il tempo che sta facendo è anche comprensibile. L’estate comunque non è ancora finita, confidiamo in un miglioramento del meteo». «Noi è dodici anni che veniamo a questa sagra - raccontano, seduti un po’ più in là, Roberto e Nadia. Nonostante il nostro accento romano, viviamo in bassa valle, ma veniamo volentieri fin quassù per una cena un po’ diversa dal solito». Come per incanto, la pioggia che aveva allontanato i visitatori se ne va e a partire dalle 18.30 una timida, ma poi sempre più folta fila di persone si crea davanti al padiglione, affollando pian piano tutti i tavoli sistemati per l’occasione, tanto da costringere i volontari a recuperarne degli altri. «La serata si concluderà con i balli e la musica dal vivo dell’Orchestra Fior di Giglio, a ingresso gratuito. E domani, domenica, se stasera sarà avanzata della carne, ne serviremo ancora per pranzo». Una serata alternativa per rompere con il solito “tran-tran”, un menù particolare, tanta allegria e un panorama mozzafiato: gli ingredienti per il successo ci soAl lavoro per soddisfare gli esigenti palati no tutti.

Roberto, Simone, Nadia e Laura

■ brusson / Sabato, oltre 2000 partecipanti; cotti 4 quintali di carne e 2 di costine

ASADO, se il rito diventa gustoso Teresa MARCHESE inviata a Brusson Brusson - Asado che passione e non poteva essere diversamente. La festa più attesa a Brusson non ha deluso le aspettative degli organizzatori; alla regia la pro loco guidata da Monica Grassi in collaborazione con gli amici dell’Asado, tra cui il promotore Gino Saracco. Anche quest’anno lo staff ha proposto ai buongustai, ai curiosi, agli amanti delle tradizioni popolari e agli appetiti più esigenti, l’asado, piatto tipico e preparato con carne cotta alla maniera argentina. Per esaltarene il sapore e la consistenza, la carne deve essere cotta lentamente, anche per ore: per questo motivo l’asado può essere considerato anche come una maniera di familiarizzare, un rito sociale. La tradizione dell’asado si lega a doppio filo con l’epopea dei gauchos, i leggendari mandriani meticci che conducevano il bestiame lungo le distese sterminate delle Pampas: a loro si devono la nascita dell’asado e l’elaborazione di numerose sue varianti. Numeroso il pubblico che ha preso parte alla festa. Per molti è diventato un appuntamento imperdibile. Frizzanti e simpatici i coscritti del 95 che hanno dato un tocco di brio alla manifestazione. Non può che essere soddisfatto il commento degli organizzatori: «abbiamo preparato quattro quintali di asado, due quintali di costine e salsiccia e 60 kg di spezzatino. Nella sola giornata di sabato abbiamo registrato un’affluenza di oltre duemila persone. In generale, nei tre giorni di festa abbiamo notato un aumento dei partecipanti. Grazie a tutti coloro che hanno partecipato e a quanti hanno reso possibile e contribuito a organizzare la festa».

Qui sopra le giovanissime volontarie impegnate sabato sera, Marlène, Ambra, Alice e Laura

Sorridente la presidente della pro loco Monica Grassi alle prese con le costine

Gli amici Henry, Thierry, Daniel e Manuel a tavola

Qui sopra, la cena del sindaco di Champdepraz Luigi Berger con due amici; a destra il sindaco di Brusson Giulio Grosjacques con Enrico e Angelo; più a destra Gino Saracco

Le volontarie all’opera


12 LUNEDÌ 22 LUGLIO AOSTA Ore 21: Cinema Théatre de la Ville, proiezione del film Paura nell’ambito della rassegna Estate d’Essai. Costo: 6 euro. Ore 21.30-23.30: Teatro romano, Théâtre et lumières, proiezioni ogni 30 minuti. BRUSSON Ore 15-17.30: località Laghetto, animazione ludico-didattica lungo i Rûs per bimbi dai 6 ai 11 anni. Iscrizione gratuita ed obbligatoria c/o Ufficio del Turismo di Brusson entro domenica 21 luglio. CHAMPOLUC Ore 8.30: escursione giornata intera, ufficio del turismo di Champoluc, costo 10 euro, bambini sino a 12 anni gratuito. Tel. 3409175734. Ore 10: corso di arrampicata per bambini dai 6 ai 14 anni, ritrovo Ufficio Guide, costo 50 euro (minimo 4 partecipanti), è richiesto il pranzo al sacco. Ore 15-18: stage di circo per bambini dai 6 ai 14 anni. Tel. 0125 306632. Ore 21: tentostruttura Champoluc, serata di cabaret Mr. Meraviglia. Tel. 0125 306632. CHAMPORCHER Ore 15.30-17.30: Azienda Montiflor, attività ‘Erba in bocca’: laboratorio di preparazione dentifricio per i bambini dai 9 ai 14 anni, costo 5 euro. Tel. 0165 33352. COGNE Ore 17.30: piazza Chanoux, animazioni e spettacoli. Tel. 0165 74835/ email: operatorituristici@ cogne.org Escursione a piedi di mezza giornata, ritrovo sul piazzale di Lillaz, costo 12 euro (gratis per i bambini fino ai 10 anni). Tel. 0165 74835. COURMAYEUR Ore 18: presentazione del libro ‘Il falò dei Saraceni’ di Carlo Alberto Pinelli. COURMAYEUR Ore 7.30-8: escursione al rifugio Monzino: partenza presso la sede della Società delle Guide Alpine di Courmayeur. Tel. 0165 842064. Ore 15-18: Boulder mania per bambini dai 6 ai 12 anni, costo 15 euro. Tel. 0165 831351/ e-mail: info@courmayeur.it. GRESSONEY-SAINT-JEAN Corsi collettivi di Pilates e Cardiolates. Tel. 348 2445543. LA SALLE ore 8: piazzale Carral, escursione guidata per ragazzi dai 6 ai 14 anni. Tel: 347 8632466/ e-mail: info@sirdar-montagne.com. Ore 9-16: atelier di falegnameria per ragazzi ‘I giocattoli in legno’, costo dai 15 ai 45 euro al giorno. Tel. 347 8632466. LA THUILE Ore 8: arrampicata a Courmayeur/Valgrisenche (per escursionisti esperti), costo 65 euro (prenotazione telefonica), tel.340 0700011/ e-mail: guidealpine@lathuile.it. PRE-SAINT-DIDIER Ore 8.30: arrampicata a Courmayeur/Valgrisenche, costo 65 euro (prenotazione telefonica). Tel. 347 2778911/ e-mail: perrod.andrea@gmail.com. Ore 11: frazione La Balme, festa patronale di La Balme (Santa Maria Maddalena). Tel. 0165 87817/ e-mail: turismo.psd@gmail.com. VALGRISENCHE Ore 9: ritrovo al Centro visitatori Parco: escursione giornata intera al fronte del Parco (vallone di Levionaz), costo 15 euro (gratuito per i bambini fino ai 10 anni. Tel. 0165 363851/ e-mail: info@ambientenatura.com. Escursione a piedi al Lac du Fond e al Col de Crosatie, costo 30 euro (prenotazione obbligatoria). Tel. 329 0857865/ e-mail: info@ giudevalgrisenche.com. Escursione a piedi al Lago San Grato, costo 30 euro (prenotazione obbligatoria). Tel. 329 0857865/ e-mail: info@guidevalgrisenche.com. Escursione a piedi al Col Vaudet, costo 30 euro (prenotazione obbligatoria). Tel. 329 0857865/ e-mail: info@guidevalgrisenche. com. VALTOURNENCHE Ore 21: bingoshow, musica e giochi con l’artista locale Rudy Vallet. Tel. 345 7398998. MARTEDì 23 LUGLIO ANTAGNOD Ore 17: Antagnod- Bar ristorante Le Cadran Solaire, le letture di Anna De Palma. Tel. 0125 304051. AOSTA Ore 21.15: teatro Splendor, concerto di Petra Magoni e Ferruccio Spinetti-Synfonica, costo biglietto platea: 20 euro, tribuna: 15 euro. E’ possibile acquistare i biglietti anche onlne su www.ticketone.it/ www.valledaostaspettacoli.it. Tel. 0165 361164, email: info@operebuffe.it. BREUIL-CERVINIA Ore 9: escursione a piedi al Plan MaisonRifugio Duca degli Abruzzi, ritrovo alla partenza della telecabina- Cassa, costo 50 euro. Te. 0166948169, e-mail: info@guidedelcervino.com. Animazione per bambini dai 5 ai 14 anni, informazioni: 0166-946811. COURMAYEUR Concerto di Ferruccio Bartoletti in chiesa.

lunedì 22 luglio 2013

parrocchiale di San Pantaleone. CHAMPDEPRAZ Ore 1430-16: centro visitatori Loc. Covarey, le stelle sono da guardare: laboratorio per bambini dai 6 ai 15 anni, costo: 5 euro. Tel. 125960668. CHAMPOLUC Ore 16-22: oratorio per bambini, parrocchia di Champoluc. Tel. 0125 307120 Ore 21: tensostruttura Champoluc, serata di musica classica: un clarinetto all’opera.

Tel. 0125 355 192. LA SALLE Ore 9-16: atelier di falegnameria per bambini: ‘I giocattoli in legno’, costo dai 15 ai 45 euro a testa al giorno. Tel. 347 8632466. LA THUILE Ore 8: ritrovo al piazzale del mercato di La Thuile, escursione a La Thuile/Courmayeurgiornata intera, costo 65 euro. Prenotazione telefonica. Tel. 340 0700010/340 0700011. Ore 9.30: ritrovo presso la frazione Buic, cammin scoprendo a La Thuile-giornata intera, è richiesto il pranzo al sacco,prenotazione obbligatoria entro il giorno precedente alla gita. Tel. 0165 885268. Ore 21: sala manifestazioni Arly, riti e feste in Valle d’Aosta, conferenza a cura del BREL. NUS Tutti i giorni dal martedì al sabato: osservatorio astronomico St.Barthélemy, prenotazioni da is effettuare presn é so l’Osservatorio di F AV Astronomico nei M l a a giorni non festivi: eri lunedì ore 14-16-marnam g e l tedì-venerì ore 9.30-12 e i fa ri d 14-16,sabato ore 9.30-12, ino t a r o formazioni: 0165-770050. Lab Ore 9.30-12.30 sessioni mattutine, ore 14-19 sessioni pomeridiane, ore 21.3023.30 sessioni serali: sala conferenze delCHAMPOLUC l’Ostello per la gioventù di Lignan, PlanetaOre 7.30-19: gita in autobus di una gior- rio e Osservatorio Astronomico, scuola estiva nata intera a Chamonix e Courmayeur, co- di astronomia 2013 ‘La cosmologia: da Hersto 15 euro (ridotto: 8 euro), iscrizioni pres- schel all’Universo oscuro’, costo per l’intero so l’ufficio del turismo di Campoluc e Brus- corso 235 euro, costo per la singola giornason entro le 12 del giorno precedente. Tel. ta 61 euro. Tel. 0165-770050. 0125 306632. PRE-SAINT-DIDIER Ore 12: escursione di due giorni: salita al Ore 8.30: escursione a La Thuile o CourMonte Castore, costo 120 euro (minimo mayeur, giornata intera, costo 65 euro, prepartecipanti: 4 persone), prenotazione en- notazione telefonica. Tel. 347 2778911. tro lunedì alle. Tel. 346 2441219,e-mail: in- Ore 21: piazza Vittorio Emanuele II (in caso fo@guidechampoluc.com. di maltempo presso la palestra delle scuoCOGNE le), spettacolo ‘Capitano Uncino, ritorno alOre 9-11.30 o pomeriggio 15-17.30: ritrovo l’isola che non c’è. Tel. 0165 87817. sulla piazza Chanoux, rocce da scoprire- pa- TORGNON lestra di roccia e Paleoforma di Lillaz,attività Ore 21: sala consiliare del comune, ‘la maa pagamento, età minima per palestra di roc- gia dell’inverno valdostano’, proiezione e cia 7 anni, per la paleo forma 10 anni, pre- foografie di Francesco Delorenz. Tel. 0165 notazioni entro le ore 12 del giorno predi- 540433. cente presso l’ufficio del Consorzio Opera- VALSAVARENCHE tori Turistici Valle di Cogne. Tel. 0165 74835, Ore 15: bois de Clin,’ erbe in paradiso’, ace-mail: info@guidealpinecogne.it. cesso gratuito, minimo 3 massimo 10 perOre 15-17: centro sportivo Alpinart, quattro sone per volta. Tel. 3473716812. passi con i minatori, costo 5 euro. Tel. 0165 VALTOURNENCHE 75301.e-mail: info@grand-paradis.it. Ore 15.30-17.30: laghetto Maen, laboOre 15-17: centro espositivo Alpinart- Villag- ratorio per bambini da 4 a 8 gio Minatori, laboratorio per bambini e raaz- anni- ‘si pesca’, costo zi da 6 a 14 anni, costo 5 euro, minimo par- 5 euro, prenotatecipanti 5, massimo 15. Tel. 0165 759618, zione obblie-mail: info@grand-paradis.it. gatoria Ore 17.30: piazza E.Chanoux di Cogne, vi- da vere la piazza… l’angolo della tradizione. efTel.0165 74835, e-mail: operatorituristici@ cogne.org. COURMAYEUR Ore 7.30-8: sede della Società delle Giude Alpine di Courmayeur di fronte alla chiesa,costo 80 euro, attrezzatura gratuita. Tel. 0165 842064, e-mail: info@guidealpinecourmayeur.com. Ore 15-17.30: atelier “il magico mondo delle api” per bambini dai 6 ai 12 anni, costo 15 euro. Tel. 0165 831351/ e-mail: biblioteca@comune.courmayeur.ao.it. Ore 21.15: chiesa parrocchiale di San Pan- fettaleone, organi in concerto di Ferruccio Bar- tuarsi toletti, ingresso libero. presso gli GABY Uffici del TuriOre 15-18: presso la Località Tzandelabò smo valdostani si(Pineta): animazione e spettacoli per bam- no al raggiungimento dei bini (dai 3 anni) e ragazzi. Tel. 348 1311204/ posti disponibili. Pagamento trami340 9039385/ e-mail: gymnica.montero- te contanti o con carta di credito. Tel. 0165 sa@libero.it. 33352. e-mail: booking@turismo.vda.it Ore 21: salone Palatz: corso di cucina ‘Sa- MERCOLEDI 24 LUGLIO pori e cucina’, iscrizione presso l’ufficio del ANTEY-SAINT-ANDRE’ turismo di Gaby o all’indirizzo e-mail pro- Ore 9.30-12: area sportiva Déjanaz in Loc. locogaby.summer@gmail.com. Filey presso il maneggio ‘Sunny ranch’, sveGRESSONEY-LA-TRINITE’ glia con i pony, attività per i bambini dai 3 Ore 8.30: escursione a piedi al Bivacco Ga- ai 7 anni, costo 10 euro, è richiesta la prestaldi (per escursionisti esperti), partenza notazione entro le ore 18 del giorno precedal parcheggio di Edelboden Inferiore, co- dente. Tel. 339 8573137.e-mail: sunnyransto 10 euro (prenotazione obbligatoria en- ch@alice.it. tro le ore 17 del giorno precedente telefo- Ore 14.30-17: area sportiva Déjanaz in Loc. nando al numero: 340 9175734). Filey presso il maneggio ‘Sunny ranch’, HorOre 10-12.30 e 16-18: animazione e spetta- se games, costo 15 euro, prenotazione encoli ‘Colori carta cartoni’, i partecipanti po- tro le ore 18 del giorno precedente, tel.339 tranno imparare a realizzare un vero e pro- 8573137. prio cartone animato. Tel. 346 7839930 (Se- Ore 15.30-17: biblioteca comunale, animarena)/ 340 9039385 (Paola). zione, ‘Rosanna legge’, per bambini dai 5 Ore 10.30-12.30/ 16-18: scuola primaria ai 9 anni. Tel. 0165 548450, e-mail: bibliopiazza Beck Peccoz: animazione ‘Il Fantala- teca@comune.antey-st-andre.ao.it go’ per bambini e ragazzi dai 3 ai 14 anni AOSTA o da 0 a 3 anni accompagnati da un adul- Ore14-17: museo archeologico regionale,’come to. Tel. 346 7839930. allo specchio tra reale e immaginato, dalla Ore 10-18: centro storico, mostra-mercato preistoria a Guttuso, costo gratuito. Tel. 347 dell’antiquariato- esposizione di tradizione. 4240138/340 8572556.

BRUSSON Ore 15.30-17.30: avvicinamento al pattinaggio con istruttore,costo 10 euro,iscrizione obbligatoria c/o Ufficio del Turismo di Brusson entro le 17 di martedì 23 luglio. CHAMOIS Ore 9-17: ritrovo alla partenza della funivia Buisson-Chamois, escursione giornata intera-laghi di Cleyvabella, è richiesto pranzo al sacco, tariffa 15 euro (bambini fino a 10 anni gratuito), nella tariffa non è compresa la funivia (2 euro andata e ritorno), prenotazione telefonica obbligatoria entro le 12 del giorno precedente. Tel. 0165-363851, email: info@ambientenatura.com. CHAMPOLUC Ore: 9.45: ritrovo al parcheggio di Bismasc, escursione a piedi di mezza giornata: II Cortaud, prenotazione obbligatoria entro le 17 del giorno precedente Ufficio del turismo di Champoluc 1025 307113. Tel. 0165.306319, e-mail: ayasakmzero@gmail.com. Ore 21: serata danzate-orchestra Mirò Fantasy. Tel. 0125-306632. CHÂTILLON Ore 15-16.30: castello Baron Gamba-Loc. Cret de Breil, attività per famiglie, ‘Sulle ali del colore’, costo intero: 8 euro, ridotto: 3 euro, età consigliata 5-12 anni, prenotazione obbligatoria. Tel. 0166 563252. COGNE   Ore 9-11.30 mattino, ore 15-17.30: ritrovo sulla piazza Chanoux, rocce da scoprire,attività a pagamento. Tel. 0165 74835. Ore 15: ritrovo in piazza Chanoux, escursione di mezza giornata-la vita in agriturismo, costo 12 euro (gratuito per i bambini sino a 10 anni), prenotazione obbligatoria entro le 18 della vigilia. Tel. 0165 74835. Ore 15-16: ritrovo in piazza Chanoux,’i misteri del dottor Grappein’, costo 5 euro (coloro che hanno età inferiore a 12 anni non pagano), prenotazione entro le ore 18 del giorno precedente presso il Consorzio Operatori Turistici Valle di Cogne. Tel. 0165.74835. Ore 17.30: piazza Chanoux di Cogne, vivere la Piazza… l’Angolo dei bambini. Tel. 0165 74835. Ore 21: Cogne capoluogo, escursione serala-Alla scoperta di Cogne, costo 7 euro (gratuito per i bambini fino a 10 anni), prenotazione obbligatoria entro le 18 del giorno precedente-minimo partecipanti. Tel. 348.2308967. COURMAYEUR Ore 7.30-8: ritrovo presso la sede della Società delle Guide Alpine di Courmayeur, escursione giornata intera al Rifugio Monzino, costo 80 euro, pranzo libero pic nic o in rifugio a carico dei partecipanti. Tel. 0165 842064. Ore 18: Jardin de l’Ange, presentazione del libro ‘La nostra Africa’ di Michelangelo Bar-

o Teatr

e

ri ra pe natu

bini

bam

tolo. E-mail: info@courmayeur.it Ore 21.15: Jardin de l’Ange, concerto d’Estate- Orcheetre Harmonie du Mont Blanc. FENIS Ore 10-12.30 15-17: MAV-Museo del’Artigianato Valdostano di tradizione, giochi semplici e materici-Atelier didattici per bambini da 3 a 12 anni e per famiglie, costo 5 euro. Tel. 0165/763912. GRESSONEY-SAINT-JEAN Ore 9: partenza presso frazione Tschemonal, escursione di mezza giornata: rifugio Alpenzu, costo 7 euro per bambini con età maggiore di 12 anni, prenotazione obbligatoria entro le 17 del giorno precedente telefonando al numero: 39 340.9175734. Tel. 340 9175734. Dalle ore 9 fino a martedì 13 agosto: spazio espositivo ‘Villa Deslex’, art-party, esposizione di opere di architetti e designers,partecipazione libera. Tel. 338 8196068. INTROD Ore 21: castello di Introd, Château en musique, serie di concerti accompagnati da rappresentazioni teatrali in alcuni tra i più

suggestivi manieri della Valle d’Aosta, entrata gratuita, prenotazione obbligatoria al 348.3976575. LA MAGDELEINE Ore 20.30-22.30: sala consiliare del comune, conferenza: ‘Identità e autostima:apprezare se stessi per vivere al meglio la propria vita’, ingresso gratuito. LA SALLE Ore 14.30-17.30: centro di ricerca del Marais, Riserva naturale del Marais, laboratorio per bambini da 9 a 14 anni, pomeriggi con la scienza, costo 5 euro, prenotazione obbligatoria presso gli Uffici del Turismo. LA THUILE Ore 14.30-16.30 bambini dai 5 agli 8 anni, ore 17-19 ragazzi dai 9 ai 12 anni, biblioteca comunale di La Thuile, lavoriamo col telaio-laboratorio creativo per bambini dai 5 ai 12 anni, costo 7 euro, iscrizione obbligatoria e gratuita, massimo 10 bambini per gruppo, minimo 6, informazioni: 0165.885268. E-mail: E-mail.: biblathuile@gmail.com. PRE-SAINT-DIDIER Ore 15.30-17.30: ‘Costruiamo un cestino in vimini’, laboratorio per bambini da 4 a 8 anni, costo 5 euro, prenotazione obbligatoria da effettuarsi presso gli Uffici del Turismo. Per ulteriori informazioni: telefono 0165 33352. Ore 21: piazza V. Emanuele II, tombolone di luglio, 1 euro a cartella per giocare. Tel. 0165 87817. SAINT-VINCENT Ore 15: ritrovo presso il Museo mineralogico e Paleontologico, prenotazioni al 348 5190517. Ore 19: terme di Saint-Vincent, apericena bordo piscina all’aperto, in caso di maltempo la serata non si svolgerà, prenotazione tavoli: 333 4951464/ 333 6645007. VALSAVARENCHE Ore 8: escursione giornata intera: rifugo Perucca- Vuillermoz, costo 55 euro, prenotazione 0166 948169. Da mercoledì 24 luglio ore 17 a 21 agosto: ‘village aux livres’, accesso gratuito. Tel: Valentina: 349.2509879 - Alessia: 339.4029255 - Vilma: 335.5643950 Ore 9-18: escursione giornata intera-sentieri d’acqua in Paradiso, costo 15 euro, prenotazione obbligatoria entro il giorno precedente.Tel. 349.7821454. Ore 10.30-12.30: alla scoperta del parco avventura Le Gordzu du Terré. Tel. 345 2106893. GIOVEDI’ 25 LUGLIO ANTEY-SAINT-ANDRÉ Ore 15.30-17: biblioteca, letture e animazioni proposte dalla bibliotecaria, costo gratuito. Tel. 0166 548450, e-mail: biblioteca@comune.antey-st-andré.ao.it. AOSTA Ore 17.30-18.30: biblioteca regionale, sezione ragazzi, letture e narrazione di racconti per bambini e ragazzi. BREUIL-CERVINIA Ore 9: ritrovo alla partenza della telecabina., escursione giornata intera Plateau Rosà- Piccolo Cervinio- grotta di ghiaccio, costo 45 euro. Tel. 0166 948169. BRUSSON Ore 14.30: loc. Laghetto, escursione naturalistica a Fonte e anello di Salomon, iscrizione gratuita ed obbligatoria all’ufficio del turismo entro le ore 17 del 24 luglio. CHAMOIS Ore 14.15-17.30: ‘C.S.I Detective in natura’, - animazione per bambini. E-mail: proloco. chamois@gmail.it. CHAMPOLUC Ore 10-12: lezione base di Nordic Walking, costo 5 euro, iscrizione all’ufficio del turismo. Tel. 0125 306632. CHAMPORCHER Ore 9: partenza funivia Chardonney, escursione giornata intera- il frullo del forcello- rifugio Dondena, costo 15 euro, prenotazione telefonica. Tel. 335 8118731. Ore 21: padiglione della Pineta, spettacolo teatrale ‘Non ti preoccupare’. COGNE Ore 17-19: maison de Cogne, ‘l’orto di montagna, laboratorio per bambini dai 5 ai 13 anni. Ore 17.30: piazza E. Chanoux, ‘vivere la piazza... l’angolo della letteratura’. Tel. 0165 74835. Escursione a piedi, ritrovo al rifugio Valsavarenche. Tel. 0165 74835. COURMAYEUR Ore 7.30: ritrovo nella sede delle società delle Guide Alpine di Courmayeur, escursione a piedi, costo 80 euro. Tel. 0165 842064, email: info@guidecourmayeur.com Ore 10-16: pavillon du Mont Frety- 1ª stazione Funivie Monte Bianco, ‘Coltiviamo le amiche piante’, per bambini dai 6 ai 12 anni. Tel. 0165 831351. Ore 18: Jardin de l’Ange, presentazione del libro ‘la punizione del romanzo’ di Danila Passerigni. FONTAINEMORE Ore 17.30-21.30: escursione serale ‘Dalle stalle alle stelle’, costo 30 euro. Tel. 340 2736621. GRESSAN Ore 15.30-17.30: azienda agricola La Borrettaz, ‘Dalla stalla alla tavola’, laboratorio per bambini da 4 a 8 anni, costo 5 euro, prenotazione obbligatoria da effettuarsi agli uffici del turismo. Tel. 0165-33352. GRESSONEY-SAINT-JEAN Ore 21: piazza Umberto I, spettacolo teatrale ‘Il mistero degli alberi parlanti’, ingresso


13

lunedì 22 luglio 2013 libero. Tel. 0125 356670. ISSIME Ore 21: capannone in piazza, concerto della Musikapelle-la lira di Issime, ingresso libero. LA SALLE Ore 15-17.30: vie di Derby, giro in carrozza alla scoperta del villaggio di Derby. Tel. 347 9638343 LA THUILE Ore 8: escursione sul ghiaccio a Courmayeur giornata intera, costo 65 euro, prenotazione, 340 0700010. Ore 8.30: escursione tra i pini cembri dei valloni di Thuillette e Sozin- giornata intera, prenotazione telefonica o via e-mail fino alla sera precedente. Tel. 331 3760971,email: turco.maurizio@gmail.com. Ore 17.30: rassegna ‘serendipity coffee and words’, presentazione del libro ‘Greunzo’ di Marie Claire Chaberge e Enrico Massetto. MORGEX Ore 21.30: auditorium comunale, proiezione di un film nell’ambito della rassegna internazionale Filmontagna. Tel. 0165 809912. PRE-SAINT-DIDIER Ore 8.30: escursione sul ghiaccio a Courmayeur giornata intera, costo 65 euro più costo funivia. Tel. 347 2778911. Ore 15.50: visita guidata alla magazzino della fontina, prenotazione gratuita e obbligatoria alla pro loco di Pré-Saint-Didier. Tel. 0165 87817. SAINT-RHÉMY-EN-BOSSES Ore 9-17: escursione giornata intera al Colle del Gran San Bernardo, costo da 8 ai 15 euro a seconda del numero dei partecipanti, prenotazione obbligatoria entro le ore 12 del giorno precedente. Tel. 335 6062076. VALSAVARENCHE Ore: 15-18: loc. Dégioz, municipio, animazione e spettacoli. VENERDI’ 26 LUGLIO ANTEY-SANT-ANDRÉ Ore 20.30: biblioteca comunale, conferenza ‘I giardini botanici alpini della Valle d’Aosta’ con Isabella Vanacore Falco. Tel. 0166 548450. Ore 20.30: centro polivalente Déjanaz, veillà del toro con serata danzante e buvette. Tel. 229 4253296. AOSTA Ore 21.15: teatro Splendor, rassegna Aosta Classica, ‘Africa Unite’ con gli storici Mada e Bunna affiancati da Max Casacci dei Subsonica. AYAS Ore 9.30-11.30: laboratorio per bambini 412 anni, ‘pecore, lana e calze’, costo 5 euro. Tel. 0165 306319. BARD Ore 21.30: Forte di Bard, concerto di Neffa, costo 12 euro (+ spese di prevendita), prevendite: www.ticketone.it, www.valledaostaspettacoli.it. Tel. 0125 833811. BIONAZ Ore 9-10.30 e 14-16: visita guidata della centrale idroelettrica di Valpelline e della diga di Place Moulin, costo 5 euro (gratuito per minorenni accompagnati da un genitore). Tel:0165 730959. BRUSSON Ore 9-11 e 15-17: animazione con carrozza e cavalli lungo il Ru, costo 5 euro (iscrizione obbligatoria c/o ufficiodel turismo di Brusson entro le 17 di giovedì 25). CHAMPDEPRAZ Ore 14.30-16: centro visitatori loc. Covarey, Laboratorio per bambini dai 6 ai 12 anni ‘Un tesoro nel museo’, costo 5 euro. Tel: 0125 960668. CHAMPOLUC Ore 8.30: Escursione al lago Pinter e al lago Perrin, partenza alla telecabina di Champoluc, costo 15 euro (gratuito per bambini fino a 10 anni). Tel. 329 0203653. Ore 9: escursione di una giornata al lago Blu, partenza ore 9 parcheggio di Saint-Jacques. Tel. 346 2441219. Ore 9: escursione guidata nella Val d’Ayas (piani di Verraz e lago Blu), partenza a Saint Jacques, costo 15 euro (gratuito per I bambini sotto I 10 anni), prenotazione obbligatoria entro le 12 del giorno precedente. Tel. 0165 363851/ 335 8118731. Ore 18.30: messa in occasione della festa dei nonni. Ore 14: Ufficio del tursimo di Champoluc, visita all’apiario dell’azienda Marie Claire D’Herin, costo 5 euro (iscrizioni presso l’ufficio del turismo). Tel. 0165 306319. CHAMPORCHER Ore 10: escursione di due giornate al monte Glacier, partenza presso il piazzale della funivia di Champorcher, costo intero 260 euro (con massimo 5 persone 104 euro). Tel. 0165 40939. Ore 21: biblioteca, proiezione docu-film ‘Etiopia’: Tel: 0125 37106. COGNE Ore 8.30: escursione giornata intera- Gimillan-lago Coronas, partenza al sentiero in località Gimillan, costo 30 euro. Tel: 333 7373636. Ore 8.30: escursione Alpe Bardoney-lago di Loie, costo 30 euro. Tel. 333 7373636. Ore 9: escursione a piedi sentiero natura “Montseuc”, partenza alla cabinovia, costo 15 euro (gratis fino ai 10 anni). Tel: 333 7373636. Ore 13.45-17.30: escursione di mezza giornata “Il sentiero della natura”, costo 12 euro (gratuito per ragazzi fino ai 10 anni) più costo andata-ritorno in telecabina. Tel: 0165 74835. Ore 14: escursione nel Parco Nazionale del Gran Paradiso, ritrovo nel piazzale di Valnontey, costo 7 euro (gratuito fino ai 10 anni).

Tel: 348 2308967. Ore 14.30-16: laboratorio ‘Le api e il miele’ per bambini dai 5 ai 13 anni, costo 5 euro. Tel: 0165 75301. Ore 16-17.30: attività ‘I sapori del miele’ alla scoperta della produzione del miele. Tel. 0165 749264. Ore 17.30: piazza Chanoux, intermezzi musicali alla scoperta delle ricchezze culturali e tradizionali della valle di Cogne. Tel: 0165 74050. COURMAYEUR Ore 7.30/8: escursione al rifugio Monzino, Tel. 0165 842064. Ore 7.30/8: escursione al bivacco Borelli (per escursionisti esperti), ritrovo presso la sede della società delle guide alpine , costo 160 euro (attrezzatura inclusa). Tel: 0165 84206. Ore 1517.30: laboratorio ‘Costruiamo la nostra montagna’ per bambini dai 4 ai 6 anni, costo 15 euro. E-mail: info@ courmayeur.it. Ore 15-17.30: laboratorio ‘A merenda con lo chef’ per bambini dai 6 ai 12 anni, costo 15 euro. Tel: 0165 831351. Ore 21.15: spettacolo ‘I ritmi dell’hip hop’, al Jardin de l’Ange. ÉTROUBLES Ore 21: piazza Chanoux (in caso di maltempo sala municipale), presentazione del video ‘La strada romana da Aosta al Gran San Bernardo’. Tel. 0165 78308. FÉNIS Ore 10-12.30 e 15-17: atelier didattici per bambini dai 3 ai 12 anni e per famiglie, costo 5 euro. Tel: 0165 763912, E-mail: info@mav.ao.it GABY Ore 15-18: loc. Tzandelabò (pineta), animazione per bambini e ragazzi ‘la pineta del tesoro’ (a partire dai 3 anni). Tel. 348 1311204. GIGNOD Festa Sant’Anna in frazione Colie GRESSONEY-LA-TRINITÉ Ore 11: messa, festa di Sant’Anna all’Alpe Sitte. Tel. 0125 366103. GRESSONEY-SAINT-JEAN Ore 9: escursione al rifugio Ospizio Sottile al colle Valdobbia. Tel. 340 9175734. ISSIME Ore 20: degustazioni a pagamento per le vie e le piazze del paese. Tel. 348 2702474. LA SALLE Ore 15-17: attività didattica ‘La tana creativa’ per bambini dai 6 ai 10 anni presso la Maison Gerbollier. Tel. 347 7863637. LA THUILE Ore 8: escursione su via ferrata a Courmayeur/Rhêmes-Notre-Dame (per escursionisti esperti), costo 65 euro. Tel. 340 0700010. Ore 9.30: passeggiata sui sentieri delle miniere di antracite, partenza in loc. Les Granges. Tel. 0165 885268. Ore 21: ‘Chemin de fer ‘in concerto, sala manifestazioni Arly, entrata libera. MORGEX festa patronale di Lavancher Sant’Anna. Tel. 0165 80991. PRÉ-SAINT-DIDIER Ore 8.30: escursione su via ferrata a Courmayeur/Rhêmes-Notre-Dame, costo 65 euro. Tel. 347 2778911. Ore 9-16: attività per bambini dai 4 ai 6 anni ‘Cavalieri per un giorno’ ai fortini militari, il costo varia dai 15 ai 45 euro. Tel. 347 8632466. RHÊMES-NOTRE-DAME Ore 8.30: escursione Thumel-rifugio Benevolo-lago Goletta, costo 130 euro. Tel. 3337373636. Ore 8.30: escursione giornata intera al Thumel-alpeggio Grand Vaudalaz-rif. Benevolo, costo 30 euro. Tel. 3337373636. Ore 9: escursione a piedi ‘Bruil-SortPlan di Feye-Bruil’, costo 130 euro. Tel. 3337373636. Ore 9: escursione di mezza giornata al Grand Rû, costo 15 euro. Tel. 3337373636. RHÊMES-SAINT-GEORGES Ore 17.30: battesimo dell’arrampicata alcentro sportivo comunale di Villeneuve, costo 10 euro. Tel. 338 6920198. TORGNON Ore 15-18: laboratorio per adulti ‘A chaque saison son remède’, a pagamento, è richiesta la prenotazione. Tel: 0166 540213. VALPELLINE Ore 21.30: ‘Sagra della seupa à la Valpelenentze’, serata musicale a ingresso libero ‘discoteca mobile One Night’.

VALSAVARANCHE Ore 8: escursione giornata intera Praviou-dessus-rif.Chabod-rif.Vittorio Emanuele II-Pont, costo 130 euro. Tel. 3337373636. Ore 8.30: escursione giornata intera ‘Plan Borgno-Vallone delle Meyes’, costo 130 euro. Tel. 3337373636. Ore 9: escursione guidata con guida escursionistica e fotografo naturalista a caccia delle più belle immagini di natura protetta costo 20 euro (prenotazione entro il giorno precedente). Tel. 349 7821454.

obbligatoria fino alle ore 12 del giorno precedente. Tel. 340 915734. CHAMPOLUC Ore 9-13: ritrovo piazzale del mercato, escursione a piedi, costo 5 euro, iscrizione obbligatoria entro le 17 del giorno precedente. Tel. 340 7742819. CHAMPORCHER Ore 14.30-16: Espace Champorcher, progetto ‘Curiosiamo negli ambienti naturali’, laboratorio per bambini da 6 a 12 anni, costo 5 euro, prenotazione obbligatoria agli uffici del turismo. Tel. 0125 960668. Ore 19: padiglione della pineta, serata musicale con il gruppo Stiliti. Tel. 347 7601532. CHÂTILLON Ore 16-17.30: castello Baron Gamba, attività per bambini ‘E tu di che colore sei?’, costo 3 euro e 5 per adulti, prenotazione obbligatoria. Tel. 0166 563252. COGNE Ore 8.30: escurai sione giornata t s u ng intera nel Vallobuo tta i e ne del Grauson, cop s a e ntz sto 30 euro. Tel. 333 lpele 7373636. a Va l à a Ore 8.30: escursione giorseup e la nata intera, costo 30 euro. Tel. n i l l e p l a 333 7373636. AV Ore 8.30: escursione giornata intera, costo gratuito, prenotazione obbligatoria. VALTOURNENTel. 0165 74835. CHE Ore 9: escursione a piedi di mezza giornaOre 11: messa, festa Sant’Anna. ta. Tel. 333 7373636. Ore 21: Mountain Film Forum, proiezione fil- Ore 10-15: ‘Natura e territorio’. Tel. 0165 mato e piccola pièce teatrale a tema presso 75301. il centro congressi. Tel. 345 7398998. Ore 15: ritrovo piazzale Valnontey, escurVILLENEUVE sione giornata intera, costo 10 euro. Tel. Ore 16-18: laboratorio per bambini dai 4 ai 348 2308967. 6 anni, ‘Un giorno da archeologo’ Ore 15-17: davanti alla chiesa parrocchiaSABATO 27 LUGLIO le, visite turistiche, costo 5 euro, prenotaANTEY-SAINT-ANDRÉ zione entro le 18 del giorno precedente al Ore 10: centro sportivo Déjanaz, alpidisc-tor- Consorsio Operatori Turistici Valle di Cogne. neo di freesby. Tel. 3281269441. Tel. 0165 74835. Ore 15.30: centro sportivo Déjanaz loc. Filey, Ore 20: Lillaz, veillà. dualthon 2013 seconda edizione, prenota- COURMAYEUR zione obbligatoria: info@comune.antey-st- Ore 9: escursione giornata intera, prenotaandre.ao.it; tel. 0166 548209. zione telefonica al 0165 363851. Ore 20.30-22.30: biblioteca di Antey, pre- Ore 10-13: giardino botanico alpino Saussusentazione del libro ‘Se mi chiami rispon- rea, costo 5 euro, prenotazione obbligatoria do’, tel. 0166 548450. agli uffici del turismo. Tel. 0165 1845115. AOSTA Escursione giornata intera al Bivacco Borelli, Ore 21.15, teatro Splendor: concerto del costo 160 euro. Tel. 0165 842064. pianista Bruno Canino accompagnato dal- Ore 16.30-18.30: parco Bollino, ‘Bolle gil’orchestra New Art Ensemble. ganti e non solo’. Ore 15-17: museo archeologico regiona- Ore 17-24: centro paese, festa del santo pale, ‘Come allo specchio tra reale e imma- trono di Courmayeur. ginato, dalla preistoria a Guttuso’. Tel. 347 FONTAINEMORE 4240138. Ore 9.30: pian di Courmarial, ‘FontainemuOre 17-19: biblioteca regionale, sezione ra sique 2013’. Tel. 340 2736621. Ore 15-21: pian di Coumarial, conferenza ‘Gli strumenti antichi nelle Alpi occidentali’. Ore 15-23: pian di Coumarial, mostra mercato. Tel: 340 2736621, e-mail: natura-cultura@libero.it. GABY Ore 20: campo sportivo Pineta, giochi senza frontiere. Tel: 0125 345994. GRESSONEY-LATRINITÉ Ore 9: ponte di Tschaval, escursione giornata intera, costo 10 euro per bambini maggiori di 12 anni, prenotazione obbligatoria ennova tro le 17 del giorerra T i no precedente al 340 con are 9175734. arizz i l i m Ore 16-24: entrata del ile fa ssib o paese, ‘Countryfest’, parp à r a ts tecipazione libera. Tel: 342 exer 7307969. go L a l l A GRESSONEY-SAINT-JEAN Ore 9-12.30 14-17: camping Margherita, gazzi, cinema workshop fotografico, costo 85 euro. Tel. per ragazzi. 340 3468347. AYMAVILLES Ore 15-19: piazzale del centro, Gressoney Ore 9: partenza per un’escursione di mez- Walser festival. za giornata, coso gratuito, prenotazione ob- Ore 21.15: chiesa parrocchiale, estate musicabligatoria entro le ore 18 della vigilia. Tel. le-concerto, costo 7 euro (ridotto 5 euro). 0165 74835. ISSIME BARD Ore 20.30: capannone in piazza, gara di morOre 15-17.30: biglietteria del forte, proget- ra. Tel. 348 2702474. to ‘Saliamo in montagna’, laboratorio per LA MAGDELEINE bambini da 7 a 14 anni, costo 6 euro, pre- Ore 18-19.30 : sala consiliare del comune, notazione obbligatoria. presentazione del libro ‘L’anno delle B’, inBIONAZ gresso gratuito. Tel. 0166 548274. Ore 9: rifugio Crête-Sèche e alpeggio La Tza, LA THUILE escursione giornata intera trekking, costo 20 Ore 10: piana di Les Suches, Telethon euro (ridotto 15 euro). Tel. 0165 730959. Kite per bambini, costo gratuito. Tel. Lago Lexert, ‘Soccorso in acqua con i cani 0165 884150. terranova’, kermesse organizzata dal Rescue Ore 21: la sala manifestazioni Team Vallée d’Aoste; pranzo tipico, pomerig- Arly, serata danzante, ingresgio di giochi per i bambini, gioco con i cani so gratuito. Terranova e merenda. MORGEX BREUIL-CERVINIA Ore 18-21: area sportiva, road Ore 21.30: pattinaggio Lino’s, la festa del- Giocoaosta. E-mail: info@aol’estate. Tel. 3338492262. staiiactaest.it Mercatino dei commercianti. NUS CHAMOIS Ore 15-19.15: planetario di Ore 19.30-24: borgo di Chamois, Chamois Lignan, viaggi virtuali nel cod’Andant, costo 13 euro (gratuito per i bam- smo al planetario di Lignan, cobini fino a 8 anni). Tel. 348 2466291. sto 6 euro (ridotto 5). CHAMPDEPRAZ RHÊMES-SAINT-GEOROre 8.30: centro visitatori di Covarey, escur- GES sione giornata intera, costo 10 euro (bam- Ore 18.30: piazzale antistante il ristobini fino a 12 anni non pagano), iscrizione rante Le Solitaire, degustazione enogastro-

nomica itinerante alla scoperta del territorio; prenotazione obbligatoria in biblioteca comunale al numero 329 2106289. VIELLENEUVE Ore 21.15: chiesa parrocchiale dell’Assunzione, concerto di Diego. DOMENICA28 LUGLIO ANTEY-SAINT-ANDRÉ Ore 9-18: mercatino dell’antiquariato. Tel. 0166 548209. AOSTA Teatro splendor, rassegna Aosta classica, concerto ‘Duo 2Cellos’ costituito da Luka Sulic e Stjepan Hauser. BIONAZ Ore 12.30: lago Lexert, pranzo tipico a bordo lago; ore 14.30, dimostrazione di lavoro in acqua con i cani Terranova organizzata dal Rescue Team Vallée d’Aoste. Tel: 335 6978167. CHAMOIS Ore9.30: piazza Rigollet, mercatino della festa patronale San Pantaleone, grigliata. Tel. 0166 47134. CHAMPOLUC Ore 10-18: piazzetta Office del turismo, mercatino dell’abbigliamento. Tel. 0125 306632. Ore 19.30: wild bike-grigliata con party e animazione all’area Pian Villy. Tel. 340 9221764. COGNE Ore 21: sala del consiglio comunale, conferenza estate 2013, ingresso libero. Tel. 349 7899036. COURMAYEUR Ore 21: jardin de l’Ange, concerto del Coro Sant’orso e del coro di Verrès. GABY Ore 21: salone Palataz, serata musicale con la corale Les Hirondelles, ingresso libero. GRESSONEY-LA-TRINITÉ Ore 9-19: comprensorio Monterosaski, ‘Pedalar mangiando’. Tel. 347 0873656. GRESSONEY-LA-TRINITÉ 10.30-14: Passo dei Salati, evento gastronomico. Tel. 340 7691682. INTROD Ore 12: alpeggio di Arpilles, festa dell’alpeggio, pranzo. Tel. 0165 900052. ISSIME Ore 10-19: area verde, mercatino dell’artigianato. Tel. 348 2702474. LA THUILE Ore 9-18: piazza cavalieri di Vittorio Veneto, foire de la Valdigne. Ore 10: Piccolo San Bernardo, celebrazione commemorativa ANEI. Ore 11: località Terres Noires, celebrazione commemorativa dell’eccidio di Terres Noires. Ore 21: sala manifestazioni Arly, spettacolo teatrale, ‘Il principe e l’aviatore’. MORGEX Ore 12.30: frazione La Ruine, festa patronale. Tel. 0165 809912. NUS Ore 15-19.15: planetario di Lignan, viaggio virtuale nel cosmo, costo 6 euro (ridotto 5 euro). Tel. 0165 770050. POINT-SAINT-MARTIN Ore 7-14.30: partenza di Ponit-Saint-Martin, gara di corsa in montagna, costo iscrizione 6 euro. Tel. 333 2924897. PRÉ-SAINT-DIDIER Ore 7: Mont Crammont, festa della Madonnina degli Alpini, merenda al sacco. Tel. 0165 87817. Ore 21: piazza della chiesa, degustazioni guidate. Tel. 0165 87817. RHÊMES-NOTRE-DAME Ore 17-19: centro visitatori parco nazionale del Gran Paradiso, animazione per bambini- ‘Nei cieli del parco’, costo 5 euro. Tel: 0165 749264. SAINT-VINCENT Ore 9-18: località Fromy, batailles de reines. Ore 21.30-23.30 : piazza cavalieri Vittorio veneto, concerto del Modern Gospel, ingresso libero. Tel. 0166 522521. VALPELLINE Ore 9-19.30: area sport tradizionali, master estivo di fiollet. VALSAVARENCHE Ore 15.30-17: località Dégioz, capannone, spettacolo teatrale ‘A piedi tra le nuvole’, ingresso libero. Tel. 349 7821454. VALTOURNENCHE Ore 16: parco frazione Cretaz, animazione Tel. 0165 33352. Ore 21-24: sala congressi, manifestazione canora, ‘Una nota per un sogno’. Info, telefono 0166 92631. VERRAYES Ore 17: area pic-nic di Champlong, degustazione di vini. Tel. 0166 43106.


14

lunedĂŹ 22 luglio 2013


politica

lunedì 22 luglio 2013

15

■ Consiglio Valle / La seduta con 63 oggetti all’ordine del giorno è convocata per il 24,25 e 26

Primo banco di prova per la maggioranza La minoranza presenta nove mozioni per le quali chiede la condivisione della maggioranza AOSTA - «Non vogliamo ostacolare i lavori in Consiglio ma assolvere al nostro ruolo». Lo ha sottolineato Luigi Bertschy (Uvp) portavoce dei gruppi di minoranza nel presentare le nove mozioni congiunte che saranno portate in Consiglio Valle, convocato per il 24,25 e 26 luglio prossimi con all’ordine del giorno 63 oggetti. Alcuni dei temi condivisi saranno centrati sulla legalità, sulla trasparenza. sul lavoro, sulle partecipate, sulla riforma dei Enti locali, sui trasporti e sul territorio e ambiente. Mozioni che non possono «che essere approvate da tutti i 35 in Assemblea», ha sostenuto con convinzione l’opposizione. Tornano in Consiglio con 18 interrogazioni e 28 interpellanze tutti i problemi lasciati aperti dalla scorsa tornata amministrativa. Con il pirogassificatore si è finito e con questo si ricomincia partendo da un’interpellanza che vuole capire quali strategie si vogliono mettere a punto per trattare la riduzione e prevenzione della produzione dei rifiuti. Ma continua anche, come prevedibile, la polemica sul parcheggio pluripiano dell’Umber-

Incarichi

Christine Perrin: «Aspetto le decisioni» A settembre il quadro generale

La conferenza stampa di presentazione delle iniziative in Consiglio delle minoranze

to Parini che ha caratterizzato la campagna elettorale e che ha portato la prima riunione del Consiglio regionale a evidenziare scontri decisi tra maggioranza e minoranza. E gli strascichi delle precedenti elezioni non si fermano qui. Il M5S chiede conto al governo regionale di cosa farà per sanzionare il dirigente coinvolto nella vicenda giudiziaria con Luca Lotto, da questi accusato di lesioni. Ereditata dalla scorsa legislatura anche la questione, sollevata da Uvp, dei cantieri forestali così come quella delle cariche nei consigli di amministrazione di società a partecipazione pubblica. Co-

sì come torna alla ribalta con un’interpellanza sulle situazione debitoria dell’amministrazione regionale nei confronti di imprese e società un problema sollevato da più parti, anche della maggioranza, la scorsa legislatura. Novità, invece, è l’amenagement delle Porte Pretoriane, tema molto dibattuto per un intervento giudicato da molti eccessivamente impattante. Nuove, ma relative a temi classici del Pd le richieste di aumentare le risorse finanziarie a favore della fasce deboli della popolazione, del rifinanziamento del credito sociale della riduzione generalizzata dei pedag-

gi autostradali, tema caro anche a Stella Alpina. Interferenza del M5S su di un tema caro a Marco Viérin, l’abbattimento dei cighiali per ridurne la popolazione, è immaginabile un confronto con l’anima ambientalista di Alpe. E ci si confronterà anche su di un tema, proposto dal Pd e caro a Emily Rini: la parità di generein consiglio regionale. Ultima inserita è la relazione annuale al Consiglio regionale sull’andamento della gestione della “Casino de la Vallée SpA”, punto che sicuramente susciterà un vivace dibattito viste le polemiche di questi giorni. ■ Bruno Fracasso

aosta - «Al momento sono al lavoro tranquilla», risponde con serenità al telefono Christine Perrin (foto) che dal 1998 ricopre l’incarico di Segretario generale del Consiglio regionale, funzione dirigenziale di primo livello con una retribuzione lorda annua di poco meno di 107 mila euro. Incarico che – secondo voci – sarebbe in odore di perdere. Prosegue: «Sto lavorando in prorogatio come tutti gli altri coordinatori. Tutti siamo in attesa delle determinazioni». Perrin prende servizio in amministrazione regionale nel febbraio 1991. Le sorti dei vari dirigenti si conosceranno con tutta probabilità a settembre perché, come vuole la legge regionale del 2010, tutti i dirigenti possono postulare per il posto di coordinatore. Sarà poi una commissione a decidere in base ai profili e alle competenze. Non è stato riconfermato alla segreteria della Presidenza del Consiglio Marco Calchera. Al suo posto arriverà Giulia Pession in forza all’assessorato alla Sanità. Riconfermata invece Valeria Sapone. Intanto venerdì 19 si è nuovamente riunito l’ufficio di presidenza che ha discusso delle manifestazioni da sostenere tra le quali La scuola per la Democrazia, voluta da Albert Cerise, il Premio Donna dell’Anno e il Premio per il volontariato. Insomma spira un’aria di austerità per i contributi da erogare per le manifestazioni. Di nuove regole di rigore aveva parlato il vicepresidente di minoranza del Consiglio Andrea Rosset. Sembra che la linea possa essere accettata così come preannunciato dallo stesso Rosset. ■ c.d.

■ Enti locali / Il Cpel-Celva propone la creazione delle Unités des Communes

Le proposte di riforma piacciono a Rollandin aosta - L’istituzione delle ‘Unités des communes valdôtaines’ che dovranno essere meno numerose e più grandi delle attuali comunità montane e l’obbligo della forma associata delle funzioni in base a un bacino d’ambito di almeno 3 mila abitanti: sono alcune delle novità contenute nel documento, ‘Linee guida per una possibile riforma degli enti locali della Valle d’Aosta’ – approvato nella seduta del Cpel-Celva con solo cinque astensioni - di cui il presidente della Regione ha già preso visione. «Le linee guida indicate dal Consiglio permanente degli enti locali per la riforma dei Comuni e Comunità montane valdostane - ha commentato il capo dell’esecutivo nella conferenza stampa di venerdì 19 - seguono il canovaccio già predisposto a suo tempo, nella logica di una libera associazione che tiene conto della urgenza di attivare dei meccanismi che riducano i costi senza mortificare le identità dei singoli comuni». Hanno invece manifestato preoccupazione le organizzazioni sindacali. «Avremmo voluto essere avvisati delle intenzioni e coinvolti perché è meglio condividere le decisioni, prima, che poi dare battaglia. Le linee guida, infatti, andranno, probabilmente, a incidere sull’organizzazione del persone degli Enti locali», ha sottolineato Jean Dondeynaz, segretario della Funzione pubblica della Cisl. Il documento prevede tre livelli di governo: la Regione, l’Unités des communes valdôtaines e Comuni. «Così mettiamo un punto fermo

dopo due anni di discussione, non è, tuttavia un punto di arrivo ma di partenza. Insieme, oltre le casacche politiche, potremo essere più autorevoli e saremo noi i protagonisti del cambiamento». Lo aveva sottolineato il presidente del Celva Bruno Giordano al termine degli interventi da parte di alcuni sindaci riuniti in assemblea, lunedì 16 luglio, che avevano avanzato perplessità sul documento. A non convincere l’applicabilità dell’articolo 19 della spending review che impone le associazioni di Comuni. Altri

Il Consiglio dei sindaci si è riunito martedì 16 luglio

cittadini hanno condiviso la preoccupazione come Mauro Lucianaz di Arvier e Gabriel Diémoz di Roisan. Nella risposta Giordano aveva spiegato che «non si applica la spending review tout court perché, se così fosse, tutti i comuni al di sotto dei mille abitanti sparirebbero mentre nella nostra proposta lasciamo piena autonomia di determinare i propri consigli senza sforare la norma nazionale in materia di tagli ai costi della politica». A chi ha sollevato perplessità sulla centrale unica di committenza – Roberto

Crétier di Saint-Marcel tra questi - Giordano ha risposto: «E’ un onesto tentativo di mantenere ancorata l’economia al nostro territorio». Al sindaco di Gaby Pierluigi Ropele che aveva chiesto «ancora tempo per riflettere e condividere con il Consiglio», il presidente del Celva ha fatto notare che «siamo fuori tempo massimo». Dello stesso avviso Vittorio Anglesio sindaco di Introd: «Dobbiamo fare la riforma per scongiurare che da primo gennaio sia lo Stato a decidere». ■ Danila Chenal

■ Festa dell’unità / E’ in sintesi il pensiero emerso dal dibattito di Issogne

Sinistra unita per ottenere risultati Teresa MARCHESE inviata a Issogne Issogne - La sinistra valdostana deve stare unita se si vogliono ottenere risultati a beneficio della cittadinanza. Questo in sintesi il pensiero emerso a Issogne sabato in occasione della festa dell’Unità all’interno del dibattito denominato”Perchè la sinistra è unita in Valle d’Aosta?”. Snocciola una serie di argomentazioni il segretario del Partito democratico Raimondo Donzel: «La sinistra unita serve per evidenziare parole come uguaglianza. Non è normale che la scuola non sia per tutti, la sanità non sia per tutti e che il lavoro sia solo per quelli che hanno la tessera Uv o autonomista». Affonda il colpo: «Quando serve cam-

A sinistra il promotore della Festa dell’Unità Joan Cout, il presidente del Pd Fabio Protasoni, Fabrizio Barca e Raimondo Donzel; sopra i cuochi volontari

biare si diventa progressista sempre all’ultimo minuto. La sinistra è stata unita sempre davanti ai cancelli delle fabbriche ( e ricorda l’Engineering o l’Olivetti I-Jet ndr). Unita anche quando si parla di collegamento ferroviario, se si vuole agevolare il turismo, dobbiamo avere un

altro tipo di ferrovia e infine uniti in campo ambientale», aggiunge citando il referendum contro il pirogassificatore. Ammette Donzel: «A Roma il Pd non sta facendo così» e prende le distanze da un Pd alleato con Pdl. Gli dà man forte Lucat sull’importanza che la sinistra sia unita per

aiutare quelli «che stanno sotto al potere e che prendono le “botte”», ha detto. Lorenza Palma ha parlato dell’importanza della sinistra e dell’appoggio di questa alle battaglie intraprese da Valle Virtuosa e delle lotte referendarie. Poi tutti a tavola e l’arrivo dell’ex ministro per la coesione

territoriale del governo Monti Fabrizio Barca, cui siamo riusciti a strappare una battuta: «Il territorio è importante e sarebbe giusto potenziarlo al meglio». Sulla questione nazionale è lapidario: «Non è un governo quello che abbiamo ora. Il Pd dovrebbe stargli addosso».


c ro n ac a

16

lunedì 22 luglio 2013

■ bassa valle / Il grido d’allarme di un genitore sulla sommistrazione di sostanze alcoliche ai minori nelle feste paesane

«Fatto intollerabile: la prossima volta denuncerò i responsabili» La rabbia scoppiata dopo quanto accaduto tra il 13 e 14 luglio ad Arnad; gli organizzatori: «Ragazzi giunti al palchetto già ubriachi» arnad - «Per questa volta è andata così. Ho segnalato l’accaduto alla Stazione dei carabinieri di Verrès, senza sporgere formale denuncia, oltre ad aver spiegato per bene anche a mio figlio come ci si deve comportare in giro. Ciò premesso, se la situazione dovesse mai ripetersi in futuro, è evidente che la delicatezza con la quale ho cercato questa volta di affrontare la questione, verrebbe sicuramente meno. Non è più tollerabile che accadano certe cose». Sono queste le prime dichiarazioni rilasciateci da un genitore della Bassa Valle, che ha preferito mantenere l’anonimato, nel raccontare quanto accaduto nella notte tra il 13 e 14 luglio scorsi ad Arnad, in occasione della serata (con discoteca mobile) organizzata a La Keya nell’ambito dei festeggiamenti del cinquantennale del gruppo teatrale ‘La Compagnì dou Beufet’ di Arnad. In un simile contesto, il problema è scoppiato quando i genitori di una decina di ragazzi - tutti con 16 anni ancora da compiere - si sono recati presso il ‘palchetto’ per ritirare i rispettivi figli. «Saranno state circa le una e mezza di domenica, quando giungendo nei pressi del palchetto, ci siamo accorti del fatto che numerosi ragazzi erano ubriachi fradici, chi sdraiato sul prato, chi intento a dare di stomaco. Pensi che per alcuni si era anche pensato di trasportarli al Pronto soccorso», continua il papà, che poi sbotta: «D’accordo sul fatto che i ragazzi non dovrebbero comportarsi in questo modo, e infatti mio

Una foto d’archivio di giovani durante una festa

figlio non uscirà più la sera da qui all’inizio della scuola, ma se i minori non sono sufficientemente consapevoli della gravità del loro comportamento, proprio perché ancora minorenni, allora dovrebbe essere il personale presente dietro al bancone a dover essere maggiormen-

Cronaca

te responsabile». Interpellata in merito alla vicenda, Monia Janin de ‘La Compagnì dou Beufet’ sostiene: «E’ sempre un peccato apprendere notizie del genere, soprattutto dopo che tutto era filato via liscio. Il problema sta a monte: abbiamo visto molti ragazzi

giungere al palchetto già ubriachi, quindi i genitori dovrebbero chiedersi dove i loro figli hanno potuto acquistare gli alcolici una volta usciti di casa anziché colpevolizzare noi organizzatori». In merito alla problematica, «presente in tutta la Bassa Valle, da Montjovet fino a Carema», puntualizza ancora il genitore che ha denunciato il fatto, cosa dicono le forze dell’ordine? «Purtroppo è una situazione che cerchiamo di monitorare costantemente in tutta la Bassa Valle - fanno sapere -. Il fatto è che fattispecie del genere, per essere efficacemente contestate, dovrebbero essere colte in flagranza, e non sempre questo è possibile. Serve una maggiore collaborazione da parte di tutti». Cosa dice la normativa

La banda dei videopoker

In manette anche il sesto e ultimo componente Mandato di cattura internazionale, quello eseguito il 17 luglio scorso - per conto dei Carabinieri di Aosta - dalle forze di polizia rumene, che hanno individuato e arrestato Valentin Tachel Dragan, 25 anni , ovvero l’ultimo dei sei componenti della cosiddetta ‘banda dei videopoker’ che nell’agosto del 2012 si rese responsabile di una serie di furti di denaro con scasso avvenuti a danno di due pubblici esercizi della Valdigne (il bar della stazione a Pré-St-Didier e il Petit Bar di Morgex). Il 6 settembre del 2012 erano stati tradotti in carcere in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare Ionut Alexe Lupu, 32 anni, e Alin Sorin Meran, 23; dopodiché, a inizio novembre erano stati posti agli arresti domiciliari altri tre rumeni residenti in Valle d’Aosta: Paul Eugeni Istrate, 21 anni, Eugen Ariton, 23, e Virginel Calin, 32. All’appello mancava soltanto Dragan, che aveva intanto fatto perdere le sue tracce scappando in Romania. Da qui il mandato di cattura europeo eseguito alcuni giorni fa: il 25enne - riportato in Italia tramite volo aereo atterrato a Milano Linate - si trova ora recluso presso il carcere milanese di Opera in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal pm del Tribunale di Aosta.

La legge parla chiaro: il Ministero dello Sviluppo economico ha chiarito che non vi è alcuna distinzione tra vendita e somministrazione di sostanze alcoliche a minori di 18 anni. In pratica: è vietato sia vendere che somministrare sul posto bevande alcoliche a minori di anni 18; nel caso di vendita a minori di anni 18, si applica una sanzione amministrativa pecuniaria da 250 a 1.000 euro; nel caso di somministrazione a minori di anni 16, la sanzione è l’arresto fino a un anno; nel caso di somministrazione a minori di anni 18, ma maggiori di anni 16, si applica una sanzione amministrativa pecuniaria da 250 a 1.000 euro. ■ Patrick Barmasse

notizie in breve Antey-Saint-André, scontro in moto, grave una ragazza di Châtillon

É ricoverata nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Umberto Parini di Aosta una giovane di 26 anni di Châtillon, S.G., rimasta coinvolta ieri, domenica 21 luglio in un incidente stradale ad Antey-Saint-André. Attorno alle 15 la moto sulla quale la ragazza viaggiava come passeggera si è scontrata contro un’auto. Illeso il conducente della vettura, mentre il pilota della moto, L.Z. di Verrayes è stato trasportato in ospedale per accertamenti, ma le sue condizioni sono meno preoccupanti di quelle della ragazza, per la quale la prognosi rimane riservata. Courmayeur, alpinista tedesco muore sul Monte Bianco

Un alpinista tedesco di 28 anni, del quale non si conoscono le generalità, è morto, domenica 21, attorno alle 13.30, in un incidente sul nevaio sotto la vetta dell’Aiguille Noire de Peuterey, sul massiccio del Monte Bianco. In compagnia del fratello, l’uomo intendeva raggiungere la vetta dell’Aiguille Noire, sul versante della Val Veny, nel comune di Courmayeur. Gli uomini procedevano slegati, senza ramponi né piccozze, la vittima è scivolata sulla neve precipitando nel vuoto per un centinaio di metri. Sul luogo della tragedia sono intervenuti gli uomini del Soccorso Alpino Valdostano e i soccorritori delle Fiamme Gialle di Entrèves. Aosta, rapina in pieno giorno in corso Lancieri

«Abbiamo provveduto ad ascoltare più di una decina di persone, rimaniamo fiduciosi come sempre». E’ il commento del commissario capo della Squadra mobile della Questura di Aosta, Nicola Donadio, alle indagini sulla rapina di venerdì pomeriggio in corso Lancieri, nei pressi dell’incrocio con via Binel, ad Aosta, a danno di un dipendente 53enne dei Monopoli di Stato. L’uomo - in sella alla sua bicicletta - è stato aggredito, malmenato e derubato della borsa che conteneva circa 8.000 euro in contanti, cifra che stava andando a versare in banca. Il rapinatore, un uomo indicativamente tra i 30 e i 40 anni, si è immediatamente dileguato a bordo di uno ‘scooterone’ guidato da un complice.


c ro n ac a

lunedì 22 luglio 2013

17

■ il caso / Il racconto dei familiari di Giorgio Peloso, deceduto nel dicembre del 2005 a tre settimane dal suo ricovero

«E’ l’ora che le coscienze di alcuni medici si smuovano»

La cognata: «Fu abbandonato a se stesso»; il fratello Sergio: «Mi sono sentito dire che tanto sarebbe morto lo stesso» aosta - «Cose del genere non devono mai più succedere». E’ con questa premessa che i coniugi aostani Sergio Peloso e Fabrizia Fughetta hanno deciso di raccontare le ultime tre settimane di vita di Giorgio Peloso, fratello di Sergio e cognato di Fabrizia, deceduto l’11 dicembre del 2005 - all’età di 68 anni - all’ospedale di Aosta, struttura nella quale risultava ricoverato dal 18 novembre per grave insufficienza cardio-respiratoria. «E’ entrato in Pronto soccorso con le sue gambe, ventitré giorni dopo ne è uscito in orizzontale», ricorda Sergio Peloso. Un racconto drammatico, quello relativo al ricovero ospedaliero di Giorgio Peloso, «che abbiamo deciso di rendere pubblico al fine di muovere le coscienze di alcune persone che lavorano in ospedale», precisano. «Mio cognato entrò in Pronto soccorso il 18 novembre del 2005, nessuno seppe valutarne la gravità della situazione clinica, tanto da disporne il ricovero nel reparto di medicina generale anziché in rianimazione o in terapia intensiva cardiologica spiega Fabrizia Fughetta -. Ufficialmente ci fu detto che non c’erano altri posti disponibili, il problema è che in quel reparto Giorgio venne letteralmente abbandonato a se stesso». In un simile contesto, voi non vi siete attivati per avere le necessarie informazioni dal personale medico in servizio? «Eccome se l’abbiamo fatto - replicano -. Ci fu sempre riferito che il paziente era regolarmente

sottoposto alle cure del caso, il problema è che noi avevamo percepito immediatamente che c’era qualcosa che non andava». Quali furono i sintomi che vi allarmarono così tanto? «Le sembra normale andare a trovare un proprio caro in ospedale di mattina presto, e scoprire che ha passato tutta la notte sedu-

to su una sedia, completamente nudo con soltanto il pannolone addosso, e scoprire sotto la sua sedia una pozza di liquido verdastro che gli fuoriusciva dalle gambe? Bene, a noi è accaduto proprio questo», precisano. E a riguardo, che cosa vi venne detto? «Ci fu riferito che non si trattava di urina, bensì di liquido fisiologico che usciva dal suo

corpo. A quel punto ci impuntammo, chiedendo al personale infermieristico i motivi di tale evento, anche considerato il fatto che il corpo di mio cognato fu soggetto a uno strano rigonfiamento, avendo preso 7 kg in soli tre giorni», commenta ancora Fabrizia Fughetta. A questo punto, quale fu l’evoluzione della degenza? «A questo punto fu tutto drammaticamente molto rapido - afferma Sergio Peloso -. Una mattina, nonostante le continue raccomandazioni di mio fratello, che non voleva assolutamente essere sdraiato sul letto a causa delle sue difficoltà respiratorie, venne invece puntualmente sdraiato, andando immediatamente in arresto cardiocircolatorio e quindi in coma», ricorda il fratello, che poi

puntualizza un dettaglio che sa addirittura di beffa: «Trasferito d’urgenza nel reparto di rianimazione (dopo l’arresto cardiocircolatorio avvenuto alle ore 12.20 del 28 novembre del 2005, ndr), stante il suo quadro clinico ormai irreversibile, l’11 dicembre ricevetti una telefonata in cui mi si chiedeva l’autorizzazione a staccare la spina dei macchinari che tenevano ancora in vita Giorgio. In pratica, dopo avermelo ridotto in quello stato nel reparto di medicina generale, la responsabilità finale sul mantenere in vita o meno mio fratello è toccata a me. Una cosa che non augurerei nemmeno al mio peggiore nemico, a maggior ragione dopo essermi sentito dire che tanto sarebbe morto lo stesso». ■ Patrick Barmasse

I periti della Corte d’Appello: «Gravi elementi di colpa»; e spunta il ‘giallo’ della validità scientifica della perizia tecnica di I grado aosta - «La condotta omissiva dei sanitari dell’Azienda convenuta non ha consentito di prevenire l’evoluzione verso l’arresto cardiocircolatorio e quindi verso il decesso del paziente; la molteplicità e la gravità delle omissioni che hanno caratterizzato la condotta dei sanitari dell’Azienda convenuta, inducono a ritenere ‘gravi’ gli elementi di colpa precedentemente delineati». A sostenerlo nella relazione di consulenza tecnica medico legale disposta dalla Corte d’Appello di Torino, sono il dottor Paolo Spirito (foto), direttore della Divisione di Cardiologia dell’ospedale Galliera di Genova, e il dottor Bruno Magliona, specialista in medicina legale presso l’Università di Parma, che all’interno della loro relazione hanno inserito anche una serie di osservazioni (redatte dalla dottoressa Castiglioni) in merito alla consulenza tecnica disposta dal Tribunale di Aosta nel processo di primo grado. Il perito incaricato, si legge nelle

osservazioni, si sarebbe limitato «a riferire di aver ‘sentito’ uno specialista cardiologo», senza aver prodotto alcuna «relazione scritta e firmata da questo specialista, del quale non conosciamo neppure il nome e che peraltro non ha neppure prestato il giuramento di rito». La causa civile promossa dai familiari di Giorgio Peloso, assistiti dall’avvocato Orlando Navarra, in primo grado ad Aosta finì con la condanna degli stessi familiari al pagamento di 15.000 euro di spese legali. «Il primo grado di giudizio si svolse con una superficialità quanto meno imbarazzante, sia da parte del perito incaricato, sia da parte del giudice, che non ravvisò nulla di anomalo. Eppure la perizia disposta dalla Corte d’Appello dice l’esatto opposto», spiega Sergio Peloso. La prossima udienza del processo di Appello contro l’Azienda Usl è stata fissata il prossimo 10 ottobre a Torino. ■ pa.ba.

Morte Giorgio Peloso La (non) replica dell’Usl

Ha deciso sostanzialmente di non prendere alcuna posizione ufficiale - almeno per via mediatica - l’Azienda Usl della Valle d’Aosta in merito al decesso di Giorgio Peloso, avvenuto l’11 dicembre del 2005 a causa di un arresto cardiocircolatorio. Arresto cardiocircolatorio che sarebbe stato ‘indotto’ secondo quanto scritto dai periti nominati dalla Corte d’Appello di Torino. Una relazione di 15 pagine, quella depositata agli atti del processo il 13 giugno scorso, che ha spinto lo stesso avvocato Orlando Navarra - anche presidente regionale della Casa del Consumatore a inviare all’Usl una richiesta di indagine amministrativa interna «per verificare il reale livello di organizzazione interno all’ospedale Umberto Parini di Aosta, soprattutto per verificare se questo è rimasto fermo alla disorganizzazione del 2005», ha spiegato il legale dei familiari. «Non è mai pervenuta alcuna richiesta di indagine da parte del presidente della Casa del Consumatore, ne è pervenuta una da parte dello studio dell’avvocato Orlando Navarra, che è stata trasmessa per competenza alla compagnia che assicura l’Azienda e al legale che tutela l’Azienda nel giudizio in corso», è stata l’unica risposta fornita dall’Usl in merito alla vicenda.


18

centri estivi

lunedì 22 luglio 2013

■ evento / 220 bambini e 40 an

Questo cent Qui sopra POLLEIN PUMBA; a sinistra POLLEIN MUFASA; qui a destra POLLEIN RAFIKI; la festa dei centri estivi della cooperativa Indaco raddoppierà venerdì 9 agosto seguendo il tema ‘Giochi senza frontiere’

VILLENEUVE TASSO ROSSO

POLLEIN NALA

COGNE

POLLEIN

POLLEIN UMPALUMPA


lunedì 22 luglio 2013

centri estivi

19

nimatori alla festa organizzata dalla cooperativa Indaco a Tzanté de Bouva

tro estivo è una favola! FENIS - A Tzanté de Bouva, la carica dei 220. Sono stati infatti 220 i bambini che quest’anno hanno partecipato ai centri estivi organizzati dalla cooperativa Indaco. «I centri estivi, come d’abitudine si sono tenuti in diversi comuni e venerdì abbiamo scelto l’area di Fénis per la festa conclusiva durante la quale le squadre si sono sfidate in divertenti giochi - spiega il coordinatore dei centri estivi Indaco Diego Rigollet. Ad accogliere e seguire i bambini sono stati 40 animatori, « tutti professionisti e restribuiti, appositamente formati». Il tema ‘una giornata da favola’ ha permesso alle squadre di scegliere una favola alla quale ispirarsi per i giochi e le attività della settimana, grazie ai materiali e ai giochi precedentemente preparati. «Quest’anno c’è stata una leggera riduzione degli iscritti ma possiamo ritenerci comunque soddisfatti» - spiega Rigollet. Prossimo appuntamento con la festa dei centri estivi Indaco venerdì 9 agosto, a tema ‘Giochis senza frontiere’. ■ Laurent Braga Qui sopra POLLEIN SIMBA, più a destra VILLENEUVE CORVO NERO

POLLEIN, squadra ALESSIO

POLLEIN, squadra JASMINE

PONT SAINT MARTIN grandi

VILLENEUVE SERPE VERDE

VILLENEUVE GRIFON D’ORO

PONT SAINT MARTIN piccoli

Synergie Italia ricerca     

Tubista con esperienza (Bassa Valle) Cuochi e aiuto cuochi con esperienza (Bassa Valle) Tornitori a controllo numerico con esperienza (Bassa Valle) Panettiere con esperienza (Bassa Valle) Barista con esperienza nella mansione (Aosta)

Inviaci il tuo curriculum a selezione.verres@synergie-italia.it oppure vieni a trovarci in Corso Duca D’Aosta 54/A – Verres (AO) tel. 0125/920120 POLLEIN, squadra CLAUDIA


regione

20

lunedì 22 luglio 2013

■ turismo-1 / Un ricco catalogo di iniziative pensate per le famiglie, gli sportivi e per esperienze autentiche

ViVa, una natura tutta da scoprire

Sabato 27 luglio sarà ‘Open Day Natura’, per scoprire aree naturali protette, siti e giardini botanici aosta - Tutelare e valorizzare la fruizione turistica ispirata da principi di eco sostenibilità. Il marchio ViVa, Valle d’Aosta unica per natura ha questi obiettivi, «a valenza turistica certo ma anche per i residenti che spesso non conoscono aree naturali protette e giardini della nostra regione. Un’occasione da non perdere per scoprire il patrimonio naturale valdostano accompagnati dalle guide escursionistiche» - ha spiegato il dirigente del Servizio Aree Protette del Dipartimento Risorse Naturali dell’assessorato regionale all’Agricoltura Santa Tutino. L’occasione per parlare del progetto e del marchio ViVa è la presentazione delle iniziative pensate per i mesi estivi, per le famiglie e per gli sportivi, con un occhio di riguardo all’accessibilità. Così, sabato 27 luglio, in Valle d’Aosta sarà ‘Open Day Natura’, una giornata alla scoperta di aree naturali protette, siti Natura 2000 e giardini botanici alpini accompagnati delle guide. Non solo Open Day Natura; sono tante le iniziative pensate per vivere e valorizzare un territorio «unico al mondo»: dalle pièce teatrali a cielo aperto, agli atelier creativi, passando per il live art, disegno naturalistico con Chicco Margaroli, la giornata da arpian in alpeggio, il nordic walking, fino allo sport, con trekking in giornata, escursioni di più giorni, salite al ghiacciaio e occasioni di adrenalina allo stato puro. Sono tre i filoni principali: i percorsi per le famiglie, i percorsi per gli sportivi e le esperienze autentiche, «appuntamenti pensati per abbinare ricettività, accessibilità, tutela e valorizzazione e organizzati con le associazioni delle guide che lavorano sul territorio». Di «Viva, progetto che ha orizzonti più ampi del turismo di prossimità, anche se il target principale rimane quello» ha parlato l’assessore Renzo Testolin, sottolineando «la volontà di interagire con chi sul territorio lavora e il desiderio di continuare e migliorare la sinergia con le strutture di accoglienza,

Il dirigente Santa Tutino e il neo assessore Renzo Testolin

verso una ricettività eco sostenibile».  L’assessore ha ripercorso le tappe salienti del progetto mentre la dirigente Tutino ha ricordato gli interventi promozionali dello scorso anno e dell’anno in corso, «dinamici nel primo, con la pubblicità sulla metropolitana di Milano e i tram di Torino e concentrata sui video nelle stazioni di Milano centrale e Genova e la grande installazione a Roma, in piazza Barberini, lato Tritone quest’anno». 

Da buon bancario, il neo assessore si è soffermato su cifre e costi, «per ogni 18 euro di risorse nostre, l’amministrazione regionale è riuscita ad utilizzare anche 42 euro di finanziamento dallo Stato e 40 euro dall’Unione Europea. Il costo complessivo del progetto, iniziato tre anni addietro è di due milioni e 300 mila euro; 560 mila euro sono stati utilizzati per avviare l’Osservatorio sulla biodiversità al Museo delle Scienze Naturali e per attività di divulgazione nelle scuole. Un mi-

lione e 780 mila euro è servito ad avviare il progetto, alle indagini di marketing sul segmento naturalistico, alle campagne promozionali, alla cartellonistica e ai lavori sul territorio». «I prossimi passi saranno di consolidamento e speriamo di poter attingere a risorse dell’Unione Europea così come è stato per l’avvìo del progetto attraverso un Programma operativo di competitività regionale» – ha auspicato la dottoressa Tutino. ■ Cinzia Timpano

Famiglie, sportivi e territorio, occasioni per tuffarsi nella NATURA aosta - E’ ricco il catalogo di attività di ViVa, Valle d’Aosta unica per natura. Verde è il colore dei percorsi per le famiglie, rosso per i percorsi per gli sportivi e giallo per le esperienze autentiche. Famiglie Creanatura: curiosi e creativi ateliers a cielo aperto nelle riserve naturali di Les Iles a Saint-Marcel, Tsatelet, Lago di Villa e al Marais di Morgex La Salle. Info: coop Rhiannon 345-5351414. A spasso con i min’attori: pièce teatrale con i min’attori nel vallone di Saint-Marcel (proposto sabato 20 luglio). La via dei 5 sensi: Nelle riserve, esperienza ricca di stimo-

li e colori ma 6715978. anche odori e I sentieri sensazioni. Indel re: cinfo: coop Rhianque giorni non. di trekking Sportivi nel cuore dei A tu per tu parchi recon il ghiacgionali. Inciaio: tour fo: coop Hadi un giorno bitat, 0165delle Pyrami363851. des calcaires L’installazione in piazza Barberini, a Roma Mont Dolent, ai piedi dei il trekking ghiacciai del delle stelle: Monte Bianco. Info: Sirdar, 366- escursione di due giorni di pura 2829117. adrenalina in alta Val Ferret. Un tranquillo week-end da brivido: Per date e dettagli, contattare il sitrekking e canyoning nella zona del to www.vivavda.it. Mont Avic e Mont Emilius e nel par- Esperienze autentiche co del Mont Avic. Info. Sac à dos: 338- Una giornata da arpian: full im-

mersion nella vita di alpeggio, tra pascoli, mungitura e lavorazione del latte. Info: Sac à dos: 338-6715978. Live Art in natura: una giornata all’insegna del disegno naturalistico guidati dall’artista Chicco Margaroli. Info. 0165-527325 oppure mail info-areeprotette@regione.vda.it. Nordic nature: Nordic walking per camminare nel modo giusto nella natura. Info: Asd Valle d’Aosta Nordic Walking, 340-7085371. Ricercatori per un giorno: al Marais di Morgex e La Salle, una esperienza da vivere per chi si sente ricercatore nel DNA. Info, 0165-1845115, Museo delle Scienze Naturali.

■ turismo-2 / Le 469 iscritte al Booking VdA visualizzeranno la propria pagina sul maggiore portale di recensioni turistiche

La Valle d’Aosta, prima in Europa, sbarca su Tripadvisor aosta -Il servizio di prenotazione regionale Valle d’Aosta Booking sbarca su Tripadvisor – 200 milioni di contatti al mese - grazie a un accordo tra il maggiore portale di recensioni turistiche al mondo e l’Office régional du tourisme. Le 469 strutture iscritte al Booking VdA visualizzano ora sulla propria pagina di Tripadvisor le disponibilità e i prezzi offerti tramite un collegamento al sito lovevda.it da cui il cliente può effettuare direttamente la prenotazione. L’accordo, il primo di questo genere sottoscritto in Europa tra un ente pubblico e Tripadvisor, «sarà efficace - ha evidenziato l’assessore regionale al turismo Aurelio Marguerettaz presentando l’iniziativa - solo se gli operatori faranno la loro par-

La presentazione dell’accordo per il portale Tripadvisor

te e avrà successo se sarà utilizzato in maniera adeguata». Insomma nulla possono la Regione e Tripadvisor se le strutture ricettive non comunicano chiusure, modifiche di classificazioni e cambi di gestione. Lo ribadisce l’Office in un co-

municato nel quale precisa che «in ogni caso per quegli hôtel che sono chiusi e di cui risulta attiva la scheda su Tripadvisor, l’utente non potrà prenotare né vedere i prezzi ». Il progetto pilota, costato 25 mila euro per due mesi, vuole «facilita-

re al turista la visualizzazione e la comparazione dei prezzi della struttura e favorire la promozione del sistema di prenotazione regionale» ha spiegato Miriana Detti, direttore dell’Office. Per Alessandro Cavaliere, presidente degli albergatori valdostani, «è oggi inconcepibile essere al di fuori di una piattaforma on line di distribuzione commerciale di un prodotto». Secondo i dati forniti da Joseph Fratangelo, destination Marketing Sales Manager di Tripadvisor Italia, la Valle d’Aosta può contare grazie al portale su 450 mila pagine viste al mese e 80 mila utenti unici con oltre 100 certificati di eccellenza sulle 559 aziende presenti. ■ da.ch.

ESCLUSIVO

per la valle d ’a o s t a

IL PARAPETTO PROVVISORIO

UNIVERSALE ADATTO PER:

Smaltimento amianto interventi di riparazione delle coperture, posizionamento e manutenzione impianti fotovoltaici. NON NECESSITA DI ANCORAGGI! “La sicurezza significa essere protetti contro i rischi e gli infortuni ma anche lavorare in un ambiente sicuro con attrezzature ergonomiche corrette”

NOLEGGIO - MONTAGGIO E SMONTAGGIO PONTEGGI GRU EDILI - ATTREZZATURE EDILI

Per info: VdA Ponteggi - Châtillon (Ao) via Pellissier 38 Tel: 0166 61775 - 389 6182092 Web: vdaponteggi@gmail.com


regione

lunedì 22 luglio 2013

21

■ giunta / 950 mila euro finanzieranno interventi da realizzarsi nei rifugi, bivacchi e dortoirs

SUEL, 750 mila euro in arrivo

Le funzioni dello sportello unico degli enti locali verranno razionalizzate e ampliate aosta - Per il funzionamento dello Sportello unico degli Enti locali il governo regionale ha stanziato 750 mila euro. Nel presentare il provvedimento nella consueta conferenza stampa del venerdì il capo dell’esecutivo Augusto Rollandin ha evidenziato come «attivo da tempo e con una progressiva evoluzione il funzionamento sia, tuttavia, ancora da rodare per quanto abbia già svolto un ruolo importante nella semplificazione delle pratiche». Tra le iniziative di razionalizzazione e potenziamento che saranno attuate figurano - ha anticipato Rollandin – anche «l’implementazione del personale qualificato per assicurare la continuità del servizio che non deve subire interruzioni a causa dell’assenza degli addetti». I dati relativi all’attività dello Sportello mostrano una costante crescita delle pratiche presentate, con un incremento del 12,25 per cento dal 2009 al 2010, del 14,41 per cento dal 2010 al 2011 e del 6,76 per cento dal 2011 al 2012. Nel 2012, il peso percentuale delle attività delle tre sedi regionali ha visto il 46,07 per cento delle attività svolte dall’ufficio associato dell’Alta Valle, il 18,55 per cento in capo alla sede di Aosta e il 35,38 per cento per quanto attiene all’ufficio associato della Bassa Valle. Nel corso dell’anno saranno estese le funzioni dello Sportello. Al suo debutto in conferenza stampa l’assessore all’Istruzione e Cultura Joël Farcoz ha presentato

Il neo assessore Joël Farcoz e il presidente della Regione Rollandin

notizie in breve Savt Ecole: corso per l’esame di francese Il SAVT Ecole organizza un corso di preparazione per la sessione ordinaria di esami di accertamento della piena conoscenza della lingua francese ai fini del conferimento degli incarichi di insegnamento e delle supplenze nelle scuole della nostra regione. Il corso inizierà giovedì 1 agosto (17-19) e si terrà alla sede del Savt, in piazza Manzetti, ad Aosta. Chi fosse interessato può iscriversi entro mercoledi 31 luglio in sede oppure telefonare allo 0165238384. Sanità: oggi sciopero del personale dirigente Nonostante lo sciopero indetto per quest’oggi, lunedì 22 luglio, da una serie di sigle sindacali del comparto sanità, saranno garantiti i livelli minimi di attivtà. Allo sciopero di quattro ore a inizio di ciascun turno indetto per quest’oggi è interessato tutto il personale della dirigenza medica, veterinaria, tecnica e amministrativa. L’astensione dal lavoro - secondo quanto comunica l’azienda Usl - riguarda principalmente la responsabilità professionale, il blocco delle procedure contrattuali e negoziali, il congelamento della retribuzione e la mancata stabilizzazione dei precari. L’azienda Usl grantirà - oltre alle urgenze - l’erogazione delle prestazioni indispensabili, così come previsto della normativa.

le iniziative estive ‘Un été au musée’ per la valorizzazione del castello Baron Gamba di Châtillon, finanziate per 5 mila euro. «I laboratori sono rivolti ai bambini e ai giovanissimi e saranno legati all’arte contemporanea di cui il Gamba possiede una ricca collezione di opere, vogliamo, inoltre, incrementare la conoscenza da parte del pubblico della realtà museale» - ha sottolineato l’assessore. Le tre attività didattiche sono rivolte ai piccoli dai 3 ai 5 anni – il 12, 13 e 14 agosto il cui tema sarà il colore – ai bimbi dai 6 ai 10 anni – il 19, 20 e 21 agosto sulla tematica delle forme e della composizione pittorica – e ai ragazzi dai 11 e 14 anni – il 26, 27 e 28 incentrata sui materiali differenti e sul loro utilizzo. Notizie in pillole Commissione paritetica «Abbiamo iscritto d’urgenza all’ordine del giorno del Consiglio la delibera per la nomina dei componenti regionali nella Commissione paritetica così che possa ricominciare a lavorare», ha puntualizzato il presidente della giunta. Un aiuto a Les amis du coeur E’ stato concesso un contributo (2 mila 190 euro) all’Associazione Les amis di coeur du Val d’Aoste, destinato alla realizzazione di iniziative di interesse socio-sanitario.  Fondi per rifugi e bivacchi L’esecutivo ha stanziato 950 mila euro per interventi da realizzare nei rifugi, bivacchi e posti tappa escursionistici.

batailles de reines

Domenica 28 i combats a Col di Joux aosta - Si ricomincia dal Col di Joux. Domenica 28 luglio il circo delle Batailles de Reines si arrampicherà fino ai 1.640 metri del Col di Joux, a Saint-Vincent, per dare il via alla sessione estiva delle eliminatorie del 56° Concours régional. Saranno ancora 12 i posti in palio per la finale regionale alla Croix Noire in programma il 20 ottobre, ma dalla settimana successiva, con l’inizio dei ‘combats d’alpeggio’, le qualificazioni scenderanno a 6. L’appuntamento è dunque nell’arena sulla montagna di Saint-Vincent a partire dalle 13.30. Le eliminatorie estive proseguiranno domenica 4 agosto a Vertosan di Avise, l’11 a Valtournenche, poi il tradizionale appuntamento notturno di Ferragosto alla Croix Noire, il 18 al colle del Piccolo San Bernardo in occasione della Fête des bergers e il 25 agosto a Doues-Ollomont. Il 1° settembre si entra nella fase autunnale a Brusson, a seguire combats nelle arene di Valgrisenche (8), PréSaint-Didier (14), Cogne (22), Châtillon (29 settembre), Saint-Christophe (6 ottobre) e Gressan (13). Prima della finale regionale del 20 ottobre la Croix Noire ospiterà la seconda edizione del Combat Espace Mont Blanc con la partecipazione di reines svizzere e francesi. ■ e.d.

■ iniziativa/ A Verrayes, da domenica prossima, il campo scuola organizzata da Anpas e volontari del soccorso

Sin da piccoli, «anch’io sono la Protezione Civile» Verrayes - Protezione civile, fin da piccoli. Per il secondo anno consecutivo l’Anpas Protezione Civile Valle d’Aosta in collaborazione con Federazione Regionale Organizzazioni di Volontariato del Soccorso organizzano i campi scuola a Verrayes dal 28 luglio al 4 agosto. L’iniziativa, denominata ‘Anch’io sono la protezione civile’, è rivolta ai ragazzi dagli 11 ai 16 anni. Un segnale positivo perché si cresce con l’idea del volontariato fin da piccoli, come sostiene il promotore dell’iniziativa nonché responsabile Anpas Vd’A Diego Peaquin: «dopo gli ottimi riscontri avuti nella passata edizione abbiamo deciso di riproporre anche quest’anno nell’incantevole location di Rapy a Verrayes i campi scuola.L’anno scorso i partecipanti erano all’incirca trenta, quest’anno sono oltre quaranta. Proporremo diversi argomenti dal sistema di protezione civile, organizzazione, i ruoli, le funzioni e i compiti suddivisi tra i diversi livelli. Poi il montaggio di un campo di protezione civile, le funzioni del Corpo Forestale dello Stato, la preven-

I partecipanti al campo scuola dello scorso anno

zione degli incendi e il rispetto della natura. E ancora i compiti delle forze dell’ordine in una calamità, il ruolo importante dei Vigili del Fuoco, i sapeur pompiers e la loro funzione, il sistema 118 della Valle

d’Aosta, nozioni di primo soccorso e prove pratiche, le funzioni del soccorso alpino valdostano e i materiali, la natura e la sua vita, e le unità cinofile». La giornata clou sarà sabato 3 ago-

sto con le prove pratiche, la simulazione delle attività di soccorso e, dopo le premiazioni dei partecipanti, grigliata per tutti e serata in allegria. ■ Teresa Marchese

■ campionati italiani / Tra gli Juniores, terzo posto di Simone Barmasse

I nostri damisti si fanno valere aosta - Buone conferme dai campionati italiani giovanili di dama, specialità italiana, che si sono tenuti nei giorni scorsi a Romano di Lombardia. Tra gli Juniores, quinta piazza per la pluricampionessa Erika Rosso e terzo posto per Simone Barmasse. Barmasse è stato in corsa per la vittoria finale fino al settimo e ultimo turno; dopo cinque turni era infatti primo, insieme al napoletano Gennaro Bruno, vincitore della gara, poi una sconfitta e un pareggio lo hanno allontanato dalla vetta, pur raggiungendo un terzo posto molto positivo. Tra i Cadetti, buon decimo posto per Matteo Mirabello, frutto di sei punti in sei partite. Tra i Mini

cadetti, secondo Davide Zhou, quarto Elia Cantatore, 17 Ruben Donzel, 20 Alessandro Casadei e 23esimo Manuel Roselli. I mini cadetti erano il gruppo più numeroso in gara, con 27 partecipanti. Per un solo punto, Davide Zhou, dopo una gara sempre in testa e imbattuto non si riconferma campion della categoria (per lui, cinque vittorie e tre pareggi). Si conferma tra i Mini Cadetti più forti d’Italia anche Elia Cantatore, quarto, dopo il quinto posto dello scorso anno. Il prossimo anno i due giovani damisti gareggeranno nella categoria Cadetti. Nella foto, il Gran Maestro Paolo Faleo con i suoi allievi. ■ la.br.

borsa di studio

Gaia Castori all’ombra della Grande Muraglia aosta - «Volevo fare un’esperienza culturale completamente diversa e per questo per il mio primo anno di studi all’estero ho scelto la Cina». Gaia Castori, studentessa con la media del 9 del liceo scientifico Bérard (foto) è la giovane vincitrice della borsa di studio messa a disposizione dal BIM e dalla Fondazione Intercultura. Grazie a questa borsa di studio la studentessa trascorrerà il prossimo anno scolastico all’ombra della Grande Muraglia. La sua avventura inizierà il 21 agosto per questo si sta preparando alla partenza studiando il cinese da autodidatta e con l’aiuto di una compagna di scuola di origine cinesi. «Il BIM crede fortemente nell’investimento sulla formazione internazionale dei giovani del territorio, riconoscendo l’importanza che questa esperienza di vita e di studio all’estero ha nel bilancio della formazione personale di chi è partito, non solo sul piano delle lingue e delle competenze pratiche, ma anche e soprattutto nella capacità di affrontare al meglio le difficoltà e le sfide nel mondo dello studio e del lavoro» - ha commentato il presidenet del Bim Julien Vuillermin, consegnandole la borsa di studio.


e c o n o m i a & l avo ro

22

lunedì 22 luglio 2013

■ bilancio / Tenuta delle imprese valdostane nel secondo trimestre 2013; le maggiori oscillazioni nel settore agricolo

La Pec fa scappare le piccole aziende agricole Il presidente di Chambre Nicola Rosset: «Le cancellazioni delle aziende riguardano problemi burocratici» aosta - Il sistema imprenditoriale valdostano, nel secondo trimestre 2013, registra una sostanziale tenuta. É la lettura che si può fare dei dati sulle iscrizioni e le cancellazioni dal Registro delle imprese. A livello nazionale il sistema delle imprese avanza, in alcune realtà, come nel vicino Piemontese, è addirittura caratterizzato da «un moderato dinamsimo», tanto da segnare un saldo positivo per 26.084 imprese in più. Ma come sottolinea Unioncamere «è il risultato meno brillante nella serie degli ultimi dieci anni di rilevazioni sul periodo aprile-giugno». Discorso a parte per la Valle d’Aosta, unica regione in Italia a registrare un saldo negativo. Calano di 34 unità le imprese iscritte, risultato dato da 207 nuove iscrizioni e 241 cancellazioni (-0,25%). Dati «non buoni, ma non allarmanti» commenta il presidente della Chambre Valdôtaine, Nicola Rosset. La maggiore oscillazione riguarda le ditte individuali del settore agricolo ed è dovuto in gran parte all’obbligo di dotarsi della Pec, la casella di posta elettronica certificata, entro il 30 giugno. Prospettiva alla quale imprese poco strutturate, che hanno un fatturato inferiore ai 7mila euro annui, che possono quindi essere esonerate dall’iscrizione al Registro imprese, hanno preferito non ade-

La Pec fa scappare le aziende agricole; nel riquadro il presidente della Chambre, Nicola Rosset

guarsi, cancellandosi. «Sono ditte piccole che comunque non sono scomparse - precisa Rosset - proseguono la loro attività senza più essere iscritte. In alcuni settori regi-

striamo anche qualche aumento, ma sono numeri che non devono farci gridare “vittoria!”, ma vanno guardati dalla giusta distanza».

Nel dettaglio sono 13.605 le imprese registrate nel secondo trimestre 2013, 207 le iscrizioni e 269 le cancellazioni, tra aprile e giugno del 2012 13.906 le ditte registrate, 246 iscrizioni e 159 le cessazioni. Segnali di crescita, anche se di poche unità, si rilevano nei settori estrazione di minerali da cave e miniere (da 15 a 18), fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (da 43 a 50), alloggio e ristorazione (da 1.738 a 1.769), attività finanziarie e assicurative (da 211 a 218), attività professionali, scientifiche e tecniche (da 340 a 346), noleggio agenzie di viaggio, ser-

mi e degli investimenti hanno ‘impantanato’ le possibilità di ripresa del mercato interno. Serve una forte iniezione di fiducia e di risorse. Oltre a quelle del credito, indispensabili per dare operatività alle imprese, serve mettere a frutto con intelligenza quelle messe a disposizione dall’Europa. A sei mesi dalla chiusura del ciclo 2007–2013, abbiamo davanti la sfida ad accelerare la spesa per utilizzare i quasi 30 miliardi di euro di risorse disponibili. Le Camere di commercio sono pronte a dare il proprio contributo, sia per individuare progetti prioritari per le imprese sia per cofinanziarli». ■ Erika David

Dall’accordo Sanpaolo Intesa e Confindustria 200 milioni alle Pmi aosta - Porre attenzione su tre ambiti strategici (sviluppo del business internazionale, crescita dimensionale, nuovi progetti imprenditoriali di qualità), rafforzare la relazione e il dialogo tra impresa e banca, valorizzando il ricorso al credito agevolato e stimolare la domanda di credito delle imprese che hanno programmi di sviluppo sono gli obiettivi principali del nuovo accordo che Intesa Sanpaolo e Confindustria VdA hanno siglato mercoledì 17 luglio. Per realizzare il programma di interventi le piccole e medie imprese della regione avranno a disposizione 200 milioni di euro.

Dall’analisi sullo stato di salute delle Pmi valdostane emerge come ci siano ancora ampi margini di miglioramento sullo sviluppo del business internazionale, in particolare sarebbero 25 le aziende esportatrici del territorio che potrebbero beneficiare della piattaforma di servizi messi a disposizione dalla banca. L’accordo prevede anche consulenze specialistiche per sostenere l’avvio di nuove reti d’impresa o l’av-

vio di nuove startup. Per quanto riguarda l’accesso al credito la banca ha già identificato in Valle 75 imprese con requisiti adeguati per accedere ai plafond agevolati. Monica Pirovano (in foto con Antonio Nucci, direttore regionale Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta di Intesa Sanpaolo) pone l’accento sul concetto di rete d’impresa: «Il contratto di rete è uno strumento che piace, ideale per le piccole realtà

■ casino / Il bilancio della casa da gioco chiude con 8 milioni di perdite

Giochi in utile, albergo in rosso saint-vincent - «Il discorso è molto più complesso». Il presidente della Regione, Augusto Rollandin, interviene sulla proposta avanzata dall’amministratore unico del Casino de la Vallée, Luca Frigerio, di rinuncia, da parte della Regione, anche all’ultimo 10% sulla quota degli introiti della casa da gioco. «Il 10 per cento del 2013 è già inserito a bilancio come entrata quindi sarebbe necessaria una variazione di bilancio e dovremmo trovare una alternativa. L’importante è che siano comunque coperte le spese di investimento». Il capo dell’esecutivo ha ricordato inoltre come la Regione, azionista al 99% del Casinò, sia già intervenuta per 50 milioni di euro di mutuo (attraverso Cva). La proposta di Frigerio non era solo una boutade ma una vera

vizi di supporto alle imprese (da 410 a 417) e altre attività di servizi (da 492 a 501). Un segnale positivo arriva dai dati sui fallimenti aperti nel primo semestre 2013, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, la provincia di Aosta conta 2 casi, 10 in meno dello scorso anno (-83,3%). Invariati invece i concordati che rimangono 5. «Il Paese si rilancia se riusciamo a rilanciare le imprese – ha detto, commentando i dati, il presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello - perché è solo dalle imprese che viene il lavoro. Il tessuto produttivo italiano sta combattendo una battaglia di resistenza ormai da anni. La caduta dei consu-

riflessione ai margini del bilancio 2012 sulla casa da gioco. Bilancio che, «dopo tre anni consecutivi di utili - si legge in una nota -, presenta un risultato negativo». Le cause sono da individuare in una ridotta capacità operativa, visti i lavori di ristrutturazione, il perdurare della crisi economica e il calo drammatico dei consumi che caratterizza l’economia del Paese. Nel leggere il bilancio che registra una perdita di 8 milioni occorre fare un distinguo tra l’unità produttiva della casa da gioco che ha prodotto un risultato positivo di 5,9 milioni di euro, mentre la parte relativa ai servizi alberghieri registra un rosso di 9 milioni di euro. La perdita, grazie agli interventi messi in campo sul fronte dei costi, è stata limitata a 8 milioni di euro. «A questo si

Luca Frigerio

sommano svalutazioni superiori ai 10 milioni di euro, di carattere assolutamente straordinario, legate alla ristrutturazione della parte alberghiera, dovute principalmente allo stralcio di opere e di impianti rimossi. Altro importante aspetto riguarda la liquidità

a disposizione della società che, al 31 dicembre 2012, supera i 18 milioni di euro», fanno sapere dalla Casinò de la Vallée SpA. «Sul fronte dei costi l’attività di ‘spending review’ è continuata senza sosta e ha contribuito a contenere la perdita aziendale. Solo nel corso del 2012, rispetto all’anno precedente, la contrazione dei costi è stata pari a 4 milioni di euro - spiegano dall’azienda -. Significativa è la diminuzione del costo degli organi amministrativi che, a seguito della fusione per incorporazione delle due società, ha portato all’eliminazione di due consigli di amministrazione e della figura del direttore generale, con un risparmio annuo superiore ai 700 mila euro», precisano ancora dalla Casinò de la Vallée SpA. ■ r.g.

che mantengono la loro governance e con la rete vedono aumentare la loro forza competitiva, produttiva e commerciale. É un’opportunità interessante anche per le imprese valdostane che possono mettersi insieme anche se appartengono a comparti produttivi o settori differenti, agroalimentare, turismo ecc. Obiettivo è fare sinergia con Chambre e le altre Associazioni e con Intesa per far capire che è un mezzo utile per superare i limiti dimensionali e potrebbe essere anche utilizzato in occasione di Expo 2015 per promuovere il nostro bellissimo territorio». ■ e.d.

economia flash Le nuove tratte di Darwin Airline presentate a Milano La compagnia aerea elevetica Darwin Airline SA presenterà, mercoledì 24 luglio alle 18 allo Swiss Corner di piazza Cavour, a Milano, le tre nuove tratte del suo network. Sarà la Darwin Airline a volare sui cieli di Aosta e atterrare al Corrado Gex per la tratta Aosta-Roma Fiumicino. Accanto a questa valdostana saranno presentate le linee Milano Malpensa-Cambridge e Lipsia-Parigi Charles de Gaulle e Amsterdam. La tratta di Aosta sarà attiva a partire dal 29 settembre e prevede una coppia di voli dal lunedì al venerdì con partenza da Aosta tra le 7 e le 8 e da Roma tra le 19 e le 19.30, e una coppia le domeniche d’inverno con partenza da Aosta tra le 16.15 e le 17 e da Roma tra le 18.45 e le 19.30 Salone della proprietà industriale, zero inventori in Valle d’Aosta La Valle d’Aosta è il fanalino di coda della classifica delle regioni italiane per le domande di marchi e invenzioni. Solo 29 i marchi depositati nel primo trimestre 2013, a fronte dei 2.726 della capolista Lombardia, mentre è pari a 0 (120 quelli lombardi) il numero delle invenzioni o brevetti. I dati emergono da Senaf su base Uibm, Ufficio italiano brevetti e marchi, in occasione del Salone della proprietà industriale. Corso di francese per l’insegnamento C’è tempo fino a mercoledì 31 luglio per iscriversi al corso di preparazione per la sessione ordinaria di esami di accertamento della piena conoscenza della lingua francese, rivolto a insegnanti e supplenti. Il corso prenderà il via il 1° agosto dalle 17 alle 19 nella sede del Savt ad Aosta. Info 0135-238384.

IL TROVA LAVORO

Fonte: Dipartimento Politiche del Lavoro e della Formazione: CENTRO PER L’IMPIEGO DI AOSTA Tel. 0165 271311 - 32374 - CENTRO PER L’IMPIEGO DI MORGEX Tel. 0165 809681 CENTRO PER L’IMPIEGO DI VERRES Tel. 0125 929443 OFFERTE DI LAVORO PRIVATE BRUSSON

ALBERGO NORD: 1 apprendista cameriere di sala con ottima conoscenza della lingua italiana, preferibilmente con esperienza lavorativa. Contratto a tempo pieno e determinato fino al 25-08-2013, si offre vitto, alloggio da concordare. Tel. 0125-300127

LAINATE

EDILKAMIN S.P.A. AZIENDA PRODUTTRICE DI CAMINETTI STUFE E CALDAIE: 1 assistente tecnico telefonico o via email per tecnici e rivenditori con diploma di scuola media superiore, conoscenza della

BRUSSON

CARREFOUR: 2 commessi di banco (per formaggi e salumi), automunito e possibilmente con esperienza. Contratto per la stagione estiva. Tel. 0125-301017 oppure inviare C.V. al fax 0125-301017o indirizzo email ar-

VALSAVARENCHE

ALBERGO: 1 cameriere/a ai piani con esperienza lavorativa nel settore e conoscenza base della lingua francese. Contratto a tempo determinato/stagionale con orario a tempo pieno, si offrono vitto e alloggio. Invia-

lingua francese e italiana, conoscenze informatiche “office”, patente B e con disponibilità di trasferimento a Lainate (Milano). Contratto a tempo indeterminato full time. Inviare C.V. all’indirizzo email annamaggi@edilkamin.com mandoberardi@tiscali.it

re C.V. all’indirizzo email info@hostellerieduparadis.it

AOSTA

AZIENDA NEL CAMPO DELLA MEDIAZIONE CULTURALE: 5 mediatori linguistici interculturali, con esperienza lavorativa nel settore e con ottima conoscenza di almeno una delle seguenti lingue: albanese,

PRE’-SAINT-DIDIER

PRESTIGIOSO HOTEL: 1 chef de rang con esperienza nella mansione, patente B e diploma di scuola alberghiera, conoscenza lingue straniere. 1 cuoco capo partita ai secondi, sous chef con esperienza nella mansione, automunito, con disponibilita’ immediata, possibilmente con diploma alberghiero. Contratto a tempo determinato. Inviare C.V. all’indirizzo email fabio.citterio@termedipre.it

arabo, cinese, indiano, romeno. Contratto di collaborazione. Inviare C.V. all’indirizzo email curriculum4@eurostreet.eu


23

FABIO CENTO © 2013

lunedì 22 luglio 2013

L’aperitivo nel centro di Aosta

VENDITA PROMOZIONALE

TUTTI I NOSTRI VINI IN BOTTIGLIA -20% Aosta, Via Xavier de Maistre 6 tutti i giorni dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 21.30


E C O N O M I A & L AVO RO

24

lunedì 22 luglio 2013

■ L’AZIENDA / Entro fine anno, l’apertura di uno stabilimento a Liddes

La De Bosses punta alla Svizzera AOSTA - «Gli svizzeri ci amano e adorano il nostro Jambon» dice Alessandro Tibaldi, amministratore delegato della De Bosses, la più grande azienda produttrice di Jambon de Bosses Dop spiegando, nel corso di una visita guidata al prosciuttificio di Saint-Rhémy, la tipologia della clientela del re dei crudi. «Vengono spesso qui allo spaccio dello stabilimento, o nei vari punti vendita, e ne fanno incetta. Purtroppo l’esportazione in Svizzera dei nostri prodotti è molto problematica, vuoi per un sistema di tassazione molto forte, vuoi per la loro tendenza a “blindare” i prodotti per valorizzare quelli del proprio territorio, ma ora abbiamo trovato la soluzione». La soluzione è aprire uno stabilimento in terra elvetica. Progetto al quale i soci della De Bosses, Tibaldi, Bruno Fegatelli e la Franchi Spa, insieme al Comune che detiene il 5% e la cooperativa Tybias Baucii, l’altro 5%, pensano da un anno circa, da quando cioè l’azienda di SaintRhémy ha festeggiato il primo decennio di attività. La De Bosses è nata il 13 maggio del 1999 con l’obiettivo di produrre lo Jambon e valorizzare la salumeria valdostana. Dopo alcuni anni di lavoro per la ristrutturazione totale dell’ex caserma dei carabinieri di Saint-

Rhémy per attrezzarla a prosciuttificio e per preparare le prime cosce di Jambon, nel 2002 sono iniziate le prime vendite. «Siamo partiti da un rudere e ora il nostro fatturato annuo si aggira attorno al milione e 400 mila euro» spiega Tibaldi. Nonostante la crisi si faccia sentire la De Bosses,

nel mese di giugno, ha fatto registrare un +20%, mentre la media dei primi sei mesi del 2013 si attesta attorno al +3%. «Risultati che ci lasciano abbastanza soddisfatti, visto il periodo che stiamo attraversando - sempre Tibaldi , ma dobbiamo ancora investire per far conoscere lo

Jambon, non allontanandoci mai dalla produzione artigianale». Sono circa 5.500 le cosce di Jambon Dop che lo stabilimento di Saint-Rhémy, al quale si è affiancato il locale stagionatura di Saint-Léonard, accanto al municipio di Saint-Rhémy-en-Bosses, produce in un anno. A questi

Jambon nel reparto stagionatura; un addetto alla disossatura e nel riquadro l’ad Alessandro Tibaldi

va aggiunta tutta la gamma di prodotti (Motsetta, Bossolein, Jambon Cru e altri salumi) ai quali presto potrebbero sommarsi i prodotti made in Suisse.

LAVORO

Impianti a fune, oggi l’assemblea dei sindacati contro le scelte dell’Avif AOSTA - É convocata per questa mattina alle 10, nei locali del dopolavoro ferroviario, l’assemblea sindacale per discutere le ultime decisioni dell’Avif, l’Associazione valdostana impianti a fune, che hanno suscitato un vespaio tra lavoratori e organizzazioni sindacali. L’associazione avrebbe deciso di non rin-

novare il contratto integrativo per gli addetti agli impianti, modalità «inaccettabili» per Cgil, Cisl e Savt che annunciano battaglia. Da parte sua la società che riunisce tutti gli impianti di risalita regionali assicura che la disdetta «non causerà alcun impatto sulle retribuzioni erogate ai dipendenti at-

tualmente in forza alle società facenti capo all’Avif» e ricorda come sia stata esplicitamente «palesata l’intenzione di avviare una specifica trattativa sindacale finalizzata alla stipula di nuovi accordi di secondo livello» chiedendo già un incontro. ■ r.g.

«Per entrare sul mercato elvetico l’unica era aprire una produzione lì. Insieme ad alcuni amici svizzeri abbiamo già individuato dove potrebbe sorgere la produzione, a Liddes, tra Martigny e BourgSaint-Pierre, non produrremo uno Jambon de Bosses Dop, ma lì potremo portare semilavorati e prodotti finiti per la commercializzazione facendo lavorare entrambi gli stabilimenti. Partiremmo con un’azienda piuttosto piccola con la speranza poi di poterci ingrandire -conclude Tibaldi -. Contiamo di iniziare entro la fine dell’anno o l’inizio del prossimo ed entrare sul mercato elevtico con i prodotti valdostani». ■ Erika David


ao s ta

lunedì 22 luglio 2013

■ giunta-1 / Il sindaco Giordano: «nonostante la crisi, siamo più avanti rispetto al programma»

«Risparmiati 4 milioni e mezzo» Bilancio di metà mandato soddisfacente per la giunta del capoluogo

La rinnovata giunta Giordano: da sinistra i neo assessori Flavio Serra e Carlo Marzi, Delio Donzel, Patrizia Carradore, il sindaco Bruno Giordano, Alberto Follien, Marco Sorbara e Andrea Edoardo Paron

aosta - «Riteniamo di essere molto più avanti rispetto al programma di governo e questo, nonostante la fase recessiva ci abbia costretto a modificare in corso d’opera priorità e a rimodulare alcuni interventi. Ma, lo abbiamo già sottolineato, non esiste un piano B, al massimo il piano A è diventato il piano A1; sulla nostra amministrazione come sugli altri enti locali, in diciotto mesi, hanno impattato 16 decreti; non solo tagli ai trasferimenti ma anche costi per adeguarsi alle nuove norme».  Il sindaco di Aosta Bruno Giordano ha introdotto così l’incontro convocato per presentare ufficialmente la nuova giunta, con i neo assessori Carlo Marzi e Flavio Serra e «per trasparenza, per presentare il bilancio sociale di metà mandato, un bilancio fatto in casa che ha come unico costo quello della car-

ta riciclata sul quale è stampato» - ha precisato. «Rispetto al programma di governo - ha detto Giordano - abbiamo anche il capitolo ‘grandi opere’, ma io e il vice sindaco lo abbiamo ribadito anche in altre occasioni; noi siamo gli ‘iniziatori’, impossibile prevedere la conclusione di tali interventi in una sola legislatura» («I nastri li taglieranno altri» - aveva ribadito in campagna elettorale il sindaco). Giordano ha elencato i risparmi realizzati dall’amministrazione comunale, quasi 4 milioni e mezzo di euro complessivi, con cifre significative per esempio per il nuovo appalto per l’igiene urbana e la raccolta rifiuti (3 milioni di euro in meno), per il nuovo appalto aree verdi (523 mila euro), per la regionalizzazione del centro per le famiglie e del servizio accoglienza notturna (195 mila euro), per la mancata loca-

zione degli uffici delle Attività Produttive nello stabile di via Carrel (53 mila euro), per il nuovo appalto della refezione scolastica (190 mila euro).  Il primo cittadino ha anche fornito i numeri degli atti di legislatura, dal primo giugno 2010 a oggi (primo luglio 2013); le ordinanze sono state 1621, 231 i decreti firmati, 5071 le determinazioni dirigenziali mentre le delibere di giunta sono state 865. Il consiglio comunale ha approvato 175 delibere e discusso 109 mozioni e ordini del giorni, approvandone 40.  Giordano ha anche presentato una sintesi del ‘cosa abbiamo fatto’, ribadendo «il punto cruciale rappresentato dal riconoscimento del ruolo di Aosta Capitale dell’Autonomia, culminato con l’approvazione della legge regionale che finanzia gli interventi per lo sviluppo di Aosta Capitale del-

■ giunta-2 / Il Vallée d’Aoste vorrebbe giocare ad Aosta il suo campionato

Spiraglio per la gestione del Puchoz

Gli spalti dello stadio Mario Puchoz gremiti in occasione del recente Trofeo Topolino di calcio

aosta - «Il Vallée d’Aoste ha presentato una richiesta per gestire la struttura e giocare al Puchoz le gare di campionato mentre il settore giovanile resterebbe all’impianto di SaintChristophe. Per noi, significherebbe dimezzare gli oneri di gestione che ammontano a circa 90 mila euro annui; la società si farebbe carico di una serie di compiti come il taglio erba, sgombero neve, pulizia spogliatoi, sistemazione campo, grazie al quale potremmo risparmiare circa il 50%, mantenendo l’impegno per le spese di riscaldamento, energia elettrica e acqua». Così il sindaco di Aosta Bruno Giordano risponde alla domanda sul futuro dello stadio cittadino. «Rimane da capire se l’amministrazione regionale dichiarerà l’interesse regionale per la struttura, accollandosi così le spese per il restyling dell’impianto. palaghiaccio: gli orari del week end Art on ice, la società che gestisce il palaghiaccio del capoluogo comunica gli orari di apertura al pubblico per il periodo estivo. Il venerdì e sabato l’impianto sarà aperto dalle 21 alle 23 mentre la domenica si potrà pattinare dalle 17 alle 19.30. Curiosità: giovedì scorso, il palaghiaccio è stato l’inconsueta scenografia di un matrimonio, quello tra il presidente dei Gladiators Luca Giovinazzo e la neo sposa Jessica Allegri (a proposito, auguri!). Ha officiato la cerimonia l’assessore alle Politiche Sociali Marco Sorbara. Sui pattini, naturalmente.

I lavori urgenti riguardano l’impianto di illuminazione, la realizzazione della sala anti doping, la sicurezza degli accessi, una tribuna prefabbricata, gli spogliatoi... La risposta che avremo dalla Regione ci consentirà di ragionare anche sul progetto di riqualificazione dell’area sportiva Montfleury, fermo restando che verrà mantenuta la sua vocazione sportiva, magari non di interesse regionale, per il calcio a 5, 7 e 11». Non esclude, il primo cittadino, «il giusto rapporto tra pubblico e privato, così come espressamente previsto dal decreto del fare del governo Letta». Ingessati dai fallimenti delle imprese che si occupavano dei lavori sono il centro socio sanitario polivalente di via Brocherel e l’ex Hôtel Bellevue di località Saraillon. Per la struttura che ospiterà un asilo nido, un presidio socio-sanitario, un centro diurno e una comunità alloggio, l’inizio dei lavori è previsto per la primavera del 2014 con una stima di un anno e mezzo di interventi. «Abbiamo provveduto a mettere in sicurezza l’area, a illuminarla e videosorvegliarla – ha spiegato il vice sindaco Albert Follien – i lavori sono al 40% circa, dopo il collaudo con la vecchia impresa e il progetto esecutivo nuovo siamo pronti per l’appalto». Dovrebbero invece concludersi entro il 2014 gli interventi all’ex Hôtel Bellevue dove saranno realizzati una microcomunità per anziani e un centro diurno. «I lavori sono stati completati per il 60% - ha precisato Follien – i lavori dovrebbero iniziare nella primavera 2014 e concluderi entro 190-200 giorni». ■ c.t.

l’Autonomia.  «Nulla è cambiato per le grandi opere - eccetto il tramonto del progetto people mover - ha spiegato Giordano - quanto al teleriscaldamento, il calore potrà essere distribuito nella stagione invernale 2014/2015».  Tra i motivi di soddisfazione maggiore, lo sportello AmicoinComune - progetto premiato al Forum della Pubblica Amministrazione e al quale guardano con interesse tanti comuni ma anche il decoro cittadino, la restituzione alle sue funzioni naturali del corpo di Polizia Locale, chiamato al presidio del territorio e al servizio di prossimità alla popolazione e la riforma della ‘macchina comunale’, con le aree dirigenziali fatte corrispondere alle deleghe assessorili e la nomina di due soli dirigenti coordinatori. ■ c.t.

25 notizie in breve Rivoluzione ZTL: dal 2014 a pagamento A partire dal 2014, l’ingresso nelle zone a traffico limitato della città sarà a pagamento, con l’obiettivo – si legge nella proposta di deliberazione che verrà discussa domani, martedì 23 luglio in consiglio comunale, «di razionalizzare e disincentivare gli ingressi dei veicoli a motore e di ridurre il numero dei medesimi che siano autorizzati alla circolazione, a salvaguardia dell’ambiente e per il miglioramento della qualità dell’aria, delle condizioni di sicurezza dei pedoni e dello stato di salute dei monumenti situati nel centro storico, il tutto al fine di valorizzare le strade interessate in modo da renderle più attraenti per i turisti e più vivibili per la cittadinanza, con un innegabile ritorno economico per le attività produttive e con conseguente miglioramento dell’immagine della città». Oggi sono circa 2.900 i permessi rilasciati per oltre 9 mila veicoli autorizzati a entrare nelle ztl. Ha precisato il neo assessore Flavio Serra come «la riorganizzazione delle ztl rientri nell’ottica di una mobilità sostenibile perseguita dall’amministrazione regionale anche attraverso iniziative come le bici pubbliche o il city porto che sarà implementato con mezzi elettrici che si ricaricheranno grazie a colonnine alimentate da pannelli fotovoltaici». Il minimo tariffario annuo è stato fissato in 50 euro, il massimo in 500 euro con cifre per il permesso giornaliero comprese tra 3 e 10 euro, a seconda che la tariffa comprenda il solo transito o anche la sosta. A partire da gennaio 2014 quindi i contrassegni rilasciati e in corso di validità saranno azzerati. Secondo quanto si apprende dalla delibera, «gli incassi introitati attraverso la tariffazione degli accessi alla ztl saranno destinati all’acquisto di arredi urbani per la valorizzazione del centro storico, al completamento del sistema di videocontrollo e di sanziona mento automatico degli accessi abusivi, all’installazione di barriere mobili per la delimitazione delle aree pedonali e agli addobbi verdi o floreali delle stradi con limitazioni al traffico». «Tempi certi per i servizi sociali della città» Le richieste di assistenza sociale provenienti dal tessuto cittadino aumentano. Cresce, di conseguenza, la necessità di fornire risposte rapide a chi è in condizione di necessità. La premessa dell’assessore alle Politiche Sociali Marco Sorbara ha aperto i lavori della III Commissione consiliare che, assente il presidente Salvatore Luberto, si è comunque tenuta presieduta dal consigliere Vincenzo Caminiti. «La Regione faccia un passo indietro in merito alla gestione dei servizi sociali che interessano ragazzi e cittadini adulti residenti nel capoluogo – ha spiegato Vincenzo Caminiti. Il comune si occupa sei servizi sociali per i residenti tra 9 mesi e tre anni e degli over 65. Perché non occuparci anche di tutta l’altra parte di cittadini, a maggior ragione se pensiamo che proprio in questo momento storico-economico complesso sono sempre più loro alla ricerca di risposta. La Regione dà queste risposte ma il nodo da sciogliere rimane la tempistica che spesso non corrisponde alle necessità di chi chiede aiuto. L’amministrazione comunale potrebbe forse accorciare i tempi, consentendo uno scatto di efficienza e tempestività all’azione sul territorio». E le risorse? «L’amministrazione regionale stanzia delle risorse, bisogna capire se e con quale meccanismo queste possano seguire un eventuale passaggio di consegne». La proposta ha incassato il parere favorevole dei commissari della minoranza consiliare.


26

lunedĂŹ 22 luglio 2013


AO S TA

lunedì 22 luglio 2013

■ CONSIGLIO COMUNALE / Domani, martedì 23 e mercoledì 24

A scuola, stretti come sardine Interrogazione di Alpe sugli scarsi spazi al plesso del quartiere Dora

AOSTA - Volti e deleghe nuope chiedono che venga riprive in Consiglio. Si riunisce dostinato il servizio anche per mani, martedì 23 luglio l’asevitare che gli inerti vengasemblea civica del capoluogo no gettati nell’indifferenzianella quale, per la prima volto o peggio abbandonati lunta, siederanno i neo consigliego scarpate stradali o terreri di Stella Alpina Luca Girani incolti. sole e Paolo Scoffone. La seI consiglieri dei gruppi Alpe, duta deliberativa sarà infatti PD e Sinistra per la Città chieaperta dalla presa d’atto del dono che il sindaco e l’assesdecreto sindacale che nomina sore alla Cultura avanzino le i nuovi assessori Flavio Serra proposte per un comitato proe Carlo Marzi al posto del neo motore che promuova l’avvìo consigliere regionale Stefano delle attività preliminari e proBorrello e del neo assesso- Luca Girasole e Paolo Scoffone, new entries in consiglio comunale pedeutiche alla candidatura re regionale Mauro Baccega. della città di Aosta a ‘CapiLa surroga dei consiglieri porterà anche cità e i diritti delle affissioni per 88 mila tale europea della cultura’ per l’anno alcuni cambiamenti in seno alle Com- 500 euro e per aumentare i fondi stan- 2019. Il gruppo PD PSI chiede informamissioni. Luca Girasole diventa com- ziati per il patrimonio di edilizia resi- zioni sul futuro dell’Università e della missario della III Commisione ‘Servizi denziale pubblica per 261 mila 500 euro. caserma Testafochi mentre i colleghi alla persona’ (al posto di Vincenzo Ca- Dai fondi per le manifestazioni turisti- di Alpe presentano un’interpellanza miniti) mentre lo stesso Caminiti diven- che saranno stornati 5 mila euro da inse- che ha per oggetti i miglioramenti nella ta presidente della IV, ‘Affari istituzio- rire tra le spese di rappresentanza. qualità della raccolta differenziata dei nali’; in V Commissione ‘Controllo e ga- Seduta programmatica rifiuti e una seconda iniziativa a tema ranzia’ siederà invece Paolo Scoffone. ‘manutenzione del verde’, riferendosi Detto della riorganizzazione delle ztl Si aprirà con l’ordine del giorno dei al mancato rinnovo dell’appalto per la (vedi pagina 25), all’attenzione degli consiglieri dei gruppi di minoranza manutenzione delle aree verdi e conamministratori ci sarà una variazione che hanno per oggetto le «vergogno- statata un «generale mediocre stato di al bilancio 2013/2015; il CPEL ha infat- se offese indirizzate dal vice presiden- manutenzione delle aree verdi, non alti messo a bilancio un finanziamento te del Senato Roberto Calderoli al mi- l’altezza della qualità e del decoro urdi 12 mila euro per il servizio di assi- nistro Cécile Kyenge» la seduta pro- bano di una cittadina a vocazione tustant de hameau che andrà ad aumen- grammatica che conta altre sei inizia- ristica quale è Aosta». tare i fondi previsti per i Piani di Zona. tive dell’opposizione. Spazi ristretti è il tema dell’ultima inL’Aps ha approvato il rendiconto del- I consiglieri del gruppo Alpe presenta- terrogazione dei consiglieri del grupla gestione 2012 con un utile di 366 mi- no una mozione che ha per oggetto il po Alpe che riguarda il numero degli la 502 euro. La quota di utile destinata conferimento inerti. Da qualche tem- allievi che frequentano il plesso della al comune di Aosta è di 348 mila euro, po infatti i privati cittadini non posso- scuola dell’infanzia del quartiere Dopiù una parte di riserva straordinaria no più conferire modeste quantità di ra, «venuti a conoscenza di disagi deda utili di esercizi precedenti di 101 mi- inerti all’isola ecologica di via Caduti terminati dalla densità scolastica e dalla euro per complessivi 450 mila euro. del Lavoro ma vengono indirizzati alla la riduzione degli spazi di uso collettiIl bilancio di previsione prevedeva uno discarica di Chetoz di Quart. vo, considerato che regione Borgnalstanziamento in entrata di 100 mila eu- L’isola ecologica del capoluogo non sa- le, i cui abitanti gravitano sulla scuoro che occorre aumentare di 350 mila rebbe dotata delle autorizzazioni ne- la del quartiere Dora, è interessata da euro, destinando i fondi all’incremento cessarie ad accogliere quella tipologia un’importante espansione di edilizia dell’aggio da corrispondere all’Aps per di rifiuto e sarebbero necessari degli residenziale». la riscossione dell’imposta sulla pubbli- adeguamenti tecnici. I consiglieri di Al■ Cinzia Timpano

■ MANEGGIO / Tra qualche giorno, l’impianto riaprirà al pubblico

«Un giardino aperto alla città» AOSTA - A quattro mesi dall’aggiudicazione (datata 5 aprile), il Centro Ippico San Maurizio presieduto da Franco Pitti, accompagnatore equestre e tecnico di equitazione di campagna di III livello Fise ha potuto varcare la soglia del maneggio comunale di regione Tzambarlet. «Nel pomeriggio di lunedì 8 luglio l’impianto ci è stato consegnato e dopo una settimana di adempimenti, tra volture, passaggi burocratici vari, con la collaborazione dell’Ufficio Sport, abbiamo atteso il sopralluogo dell’azienda Usl per il nulla osta sanitario – spiega Franco Pitti, presidente del Circolo Ippico San Maurizio. Martedì scorso, 16 luglio abbiamo ottenuto il via libera, ora speriamo di definire al più presto una questione che riguarda il registro sul quale ‘caricare’ gli equini e nei prossimi giorni, martedì (domani, ndr) o mercoledì potremo finalmente aprire al pubblico. Il prossimo 22 settembre invece intendiamo organizzare una vera e propria festa di inaugurazione, con annesso Concorso ippico, un’occasione di festa e di sport» . A che punto sono gli interventi sull’impianto? «Sono in corso i lavori di ripristino dei campi che dovrebbero concludersi nel fine settimana. Qualche altro dettaglio e saremo pronti». Come gestirete l’impianto? «Pino Toscano, istruttore federale di II livello si occuperà di gestire e organizzare le attività del maneggio, coadiuvato da Matteo Bovet, operatore tecnico di base. Via via che le attività prenderanno piede, lavoreranno con noi altri professionisti – spiega Pitti. Ci

Franco Pitti

siamo già mossi con le strutture della cittadella sportiva di Tzambarlet, con la piscina e i gestori dei centri estivi che vengono organizzati che vogliono portare i bambini ospiti al maneggio». A quanto pare avete un’idea innovativa di gestione, pensa-

te al maneggio come un luogo aperto al pubblico, quasi un giardino comunale... «Proprio così, pensiamo a questo impianto come a un giardino pubblico, dove tutti possono avvicinarsi, dove la mamma con i suoi bambini può fare una passeggiata e vedere i ponies, assistere al momento del pasto o della loro cura. Lavoreremo perchè il maneggio sia visto come un luogo per tutti, non come un circolo privato come effettivamente è percepito. Oltre alle discipline olimpiche da sempre praticate, intendiamo dare impulso al turismo equestre, in accordo con l’assessorato comunale e regionale del Turismo, promuovendo escursioni turistico-culturali in città, magari in carrozza». ■ c.t.

IL ‘VECCHIO’ GESTORE

«Tante falsità dette sul nostro conto» AOSTA - La gestione del maneggio, condita da proroghe, ricorsi al Tar, richieste di sospensiva ecc... lascia un po’ di amaro in bocca al presidente dell’Asd Sport Ippici Valdostani Baldassarre Barrovecchio; «il verbale di restituzione dell’impianto redatto lunedì mattina (8 luglio, ndr) parla chiaro – spiega Barrovecchio - e dice ‘che al termine delle verifiche sullo stato dell’impianto e delle pulizie (per le scuderie, il campo gara, le pertinenze e la recinzione) non si rilevano condizioni di inadempienza o inefficienze da imputare alla gestione uscente’. Questo è letteralmente ciò che gli uffici hanno scritto mentre qualcuno si è permesso di ipotizzare un cattivo stato di conservazione dell’impianto e difetti sulla conduzione, naturalmente scaricando su un ignoto dipendente comunale, la responsabilità di affermazioni lesive della nostra professionalità. Mi piacerebbe proprio conoscerlo questo dipendente così da potermi confrontare e chiarire queste falsità». Qualche rimpianto per l’impianto di Aosta? «No, sono contento che all’impianto di Aosta sia arrivato il guru dell’equitazione a livello europeo – spiega ironico Barrovecchio – l’attività sarà sicuramente fiorente. Io continuerò a occuparmi della nostra associazione che continua la sua attività, per ora al maneggio estivo in Val Ferret a Courmayeur e per i prossimi mesi valuteremo alcune situazioni».

27 NOTIZIE IN BREVE Domenica 28, passeggiata in città con i levrieri «Passeggiate con noi, conoscerete i levrieri e sarete sorpresi dalla loro gentilezza». Barbara è la ‘mamma’ di Rajah e Pam (foto), non è difficile incontrarla in città a passeggio con i suoi amati levrieri. L’invito è per domenica prossima, 28 luglio, in occasione della passeggiata dei levrieri rescue e dei loro adottanti lungo le vie del centro storico. Il ritrovo è fissato alle 11 nella zona dei parcheggi all’Arco d’Augusto; di qui si partiràà alla volta dei luoghi più significativi della città. I levrieri rescue ‘greyhound’ arrivano dal mondo delle corse e i “galgo” della caccia; sono i cosiddetti cani del nulla; dopo una vita di sfruttamento vengono fatti morire di fame nei canili, lager o impiccati perchè non sono più redditizi. L’intervento di associazioni evita la morte a qualcuno di loro, l’adozione e la rinascita in una nuova casa è la loro unica speranza. Lions Club Aosta Host: Freydoz presidente Passaggio di consegne al Lions Club Aosta Host, così come vuole lo statuto. All’ingegner Mario Maione succede il collega Bruno Freydoz che guiderà il club del capoluogo sino al prossimo giugno. Un anno che si preannuncia impegnativo, considerata la continua fase recessiva; «cercherò di coinvolgere i soci del Club in azioni di solidarietà e di volontariato semplici e concrete, per fare sentire alla comunità che i Lions sono presenti, attivi e sempre pronti a intervenire nelle situazioni di difficoltà. In un periodo di grande disorientamento e di crisi dei valori giunta ai massimi livelli, l’attenzione ai grandi insegnamenti e ai principi universali per i quali i nostri padri si sono battuti – la libertà, la pace, il rispetto per gli altri, l’onestà, la tolleranza, l’altruismo e la democrazia – deve essere un obiettivo costante da portare con esempio tangibili alle giovani generazioni e all’interno della comunità sociale». Il Club indirizzerà la sua attenzione ad azioni e services sul territorio, principalmente per aiutare le tante famiglie messe in ginocchio dalla crisi, ispirandosi alle parole di Papa Francesco che ha richiamato ai valori della solidarietà e al ritorno a una francescana semplicità, senza dimenticare gli aiuti e le azioni con il Lions Club International. Belote CCS Cogne: Grossi e Pietrosanti in testa Sono Pierino Navarretta e Valentino Lexert (foto) i vincitori della gara di belote di venerdì scorso, nell’ambito del torneo organizzato da Mauro Castori della bocciofila del CCS Cogne. In vetta alla classifica c’è la coppia Gino Grossi e Giuseppe Pietrosanti, forti di 111 punti. Li tallonano Giorgio Furfaro, staccato di una lunghezza e Valentino Lexert, a quota 105 punti. Tra le ladies, prima è Marilena Ménabreaz (84 punti), che si attesta intorno alla decima posizione assoluta. Il prossimo appuntamento è per venerdì 26 luglio; le iscrizioni si accettano entro le ore 21.


28

lunedĂŹ 22 luglio 2013


lunedì 22 luglio 2013

C O M U N I TÀ M O N TA NA

VA L D I G N E

29

mont b lanc

■ courmayeur / In occasione del patrono di Entrèves, festeggiati i 25 anni di sacerdozio di padre Marongiu

Paese in festa per il parroco del Monte Bianco

In tanti sabato per le iniziative organizzate in occasione di santa Margherita courmayeur - É stata una festa speciale quella per il patrono di Entrèves, santa Margherita. Il sabato dal pomeriggio il villaggio si animato con il mercatino, le animazioni e i giochi per i bambini e il torneo di scopa per i più grandi. Dopo la messa, nel padiglione è scattata l’ora della cena, il Comité ha distribuito circa 350 pasti e la festa è proseguita fino a tarda sera sulle note di Marco e Simon e del dj set. A scatenarsi nelle danze anche padre Roberto Marongiu che il giorno dopo ha celebrato una messa tutta speciale, alla presenza della sua famiglia, di alcune donne in costume sardo e di altre con il costume di Courmayeur. 25 anni fa padre Roberto Marongiu, che da 4 anni è il parroco del Monte Bianco, è stato ordinato sacerdote e la comunità ha voluto stringersi attorno a lui per ricordare insieme l’importante anniversario. «Festeggiare con te questo 25 esimo anniversario è, per tutti noi, molto importante - scrivono i parrocchiani nel messaggio letto durante la funzione da una bambina -. Se è vero che la Chiesa è una grande famiglia, allora siamo più che felici di farne parte con te!!». Al parroco la comunità di Entrèves ha regalato un calice, una patena e un camice a ricordo di questo importante traguardo. «É stato molto bello - commenta padre Roberto - e sarebbe bello che ogni giorno potesse essere vissuto con questa gioia». ■ e.d.

Nella foto di Elisa Culasso parte dello staff di cucina A sinistra comunità in festa per padre Roberto Marongiu

■ courmayeur / L’ambizioso progetto, presentato dalle guide alpine prenderà corpo a partire dall’autunno

Duca degli Abruzzi, un museo per l’eccellenza della montagna courmayeur - «La montagna è la Valle d’Aosta, non c’è nulla da inventare, dobbiamo solo valorizzare quello che già possediamo» queste le parole di Arrigo Gallizio, presidente delle guide alpine di Courmayeur, presentando, lunedì 15 luglio, il progetto del Polo museale Duca degli Abruzzi. «Il progetto parte grazie alla disponibilità di spazi già esistenti, che verranno ristrutturati e rinnovati, a partire dalla Casa delle Guide, già sede del Museo Duca Degli Abruzzi» spiega il sindaco Fabrizia Derriard. «Arrivati in vetta gli orizzonti si allargano - ha detto Gallizio -, grazie a un progetto Interreg abbiamo ristrutturato la casa delle guide e ora, con il professor Paolo Gheda (neo direttore scientifico, ndr)

La Thuile, En Amitié scalda il borgo con suoni e sapori del territorio

Distribuzione di polenta in una delle edizioni passate della festa

la thuile - Il cuore di La Thuile si scalda ancora grazie a “En amitié été”, la manifestazione voluta dai commercianti che tornerà, giovedì 25 luglio, ad animare le vie del centro con luci, suoni, colori e profumi. Una vera festa per celebrare l’estate e un’occasione per condividere con i turisti le ricchezze della tradizione valdostana. A partire dalle 18, negli stand allestiti per l’occasione, i commercianti esporranno i prodotti della tradizone locale e di oggettistica per la casa, mentre gli artigiani, sfoggeranno le proprie creazioni. Non mancheranno i momenti gourmet che stuzzicheranno il palato dei buongustai con varietà di pasta fresca, piadine, crêpes, carne alla griglia, polenta con carbonada e salsiccette, formaggi della valle e, per i più golosi, delizie al cioccolato, torte e pasticcini. A con-

cludere l’evento il gruppo folcloristico “La Clicca de Saint-Martin de Corléans” che con musica e danze animerà la serata nelle vie del suggestivo borgo. ■ s.n.

Da sinistra Arrigo Gallizio, presidente delle guide, Paolo Gheda, direttore scientifico, il sindaco Fabrizia Derriard e l’assessore regionale Aurelio Marguerettaz

avremo la possibilità di valorizzare appieno questo patrimonio. Oltre all’allestimento di una mostra permanente presenteremo delle espo-

sizioni itineranti che dialogheranno con Trento, Bolzano, il Piemonte e i vicini territorio transalpini, saremo come una cordata tesa verso

un obiettivo». Un’idea ambiziosa che si prefigge lo scopo di rendere il polo museale di Courmayeur un vero e proprio punto di riferimento non solo per gli esperti del settore ma un luogo di interesse per tutti, uno spazio di cultura e informazione per diffondere «la cultura d’eccellenza della montagna», così come la definisce il direttore scientifico Paolo Gheda, che «crei una solida connessione con il Forte di Bard, l’Università della Valle d’Aosta e che sia di respiro nazionale e internazionale». Il progetto del polo inizierà il prossimo autunno, nel frattempo, a partire dal 3 agosto il museo ospiterà la mostra “Giocattoli e balocchi, ricordi di Courmayeur” dedicata al turismo anni ‘50. ■ ro.sc.

■ courmayeur / Il capogruppo si dimette per nuovi incarichi professionali

Minoranza, esce Albarello entra Rey courmayeur - «É una scelta etica. Non me la sento di proseguire perché avendo meno tempo per l’analisi dei documenti rischierei di non prendere una decisione giusta nei confronti della collettività e dall’altro lato non voglio togliere tempo a chi mi sta dando fiducia». Spiega così il capogruppo di “Guardiamo Avanti”, Matteo Albarello i motivi delle sue dimissioni da consigliere comunale. Assente per motivi di salute all’ultima riunione dell’assemblea civica di giovedì 18 luglio, Albarello ha affidato a una lettera, letta da Raffaella Roveyaz in apertura di seduta, le motivazioni della sua scelta e l’augurio di un proficuo lavoro a tutto il Consiglio. Un nuovo incarico professio-

Il gruppo di minoranza, nel riquadro Albarello

nale, «che non è incompatibile ma che mi porterebbe via del tempo», hanno indotto il capogruppo a fare un passo indietro anticipando quanto i candidati della lista “Guardiamo Avanti” si erano ripromessi

Courmayeur, si balla con san Pantalone courmayeur - Tre giorni di festa per il patrono estivo di Courmayeur, san Pantaleone, celebrato sabato 27 luglio. Si comincia venerdì 26 alle 21.15 al Jardin de l’Ange con l’esibizione dei ballerini della scuola Hip Hop di Aosta. Il clou sarà sabato 27, alle 17.30 l’appuntamento è in centro con i gruppi folcloristici “Les Badochys” di Courmayeur e “La Clicca” di Aosta fino alle 18.30, ora in cui cederanno il posto alla tradizionale messa. Il programma proseguirà alle 19 con la sfilata della banda musicale “Courmayeur-La Salle” seguita da specialità gastronomiche e dall’animazione itinerante a cura dei gruppi folk. A concludere la serata il Gran Ballo al Jardin de l’Ange sulle note del “Gruppo 3”. Nel pomeriggio, attorno alle 16.30 i bambini potranno divertirsi con le bolle giganti dello speciale Kids&Junior. La sera, dalle 19.30, spazio allo Street Party con cinque postazioni che proporranno diversi abbinamenti tra musica e sapori. I commercianti di Courmayeur propongono una maglietta celebrativa della festa che dà diritto a 5 consumazioni e a uno sconto per al Rafting MontBlanc. La festa prenderà il via all’American Bar per proseguire negli altri locali di via Roma con dj set a cura dei dj Jacopo, Gabriel, Ieia e Gas, Francisco, Pillola e Miki. L atre giorni si concluderà domenica 28, alle 21 all’Ange con l’esibizione dei cori di Sant’Orso e Verrès.

a inizio mandato: turnare in modo che tutti gli interessati potessero fare un po’ di esperienza amministrativa. A subentrare ad Albarello sarà Roberto Rey, 159 preferenze. «L’ho incontrato per fare un

Valdigne Mont-Blanc

Flash

La Salle, depuratore, assegnazione provvisoria

É il raggruppamento di imprese formato da Severn Trent Italia, Degromont, Ivies, Cogeis, Fratelli Clusaz e Iseco ad aggiudicarsi, provvisoriamente l’appalto per la progettazione, realizzazione e gestione del depuratore della Valdigne, da oltre 13 milioni di euro. Dopo le verifiche del caso il raggruppamento avrà 1.095 giorni per il completamnento dell’opera. Morgex, sei anni... Sportivamente É in programma per sabato 27 luglio, dalle 14 la 6ª festa del centro sportivo Luboz, Morgex Sportivamente, che metterà a disposizione gratuitamente del pubblico tutte le sue attività.

po’ il passaggio di consegne dice Albarello -, presto ci sarà l’incontro con l’intero gruppo e con la popolazione nei quali ribadirò le motivazioni della mia scelta». Il bilancio di questi otto mesi della nuova legislatura non è dei più rosei per Albarello. «Ci auspicavamo un po’ più di dialogo, vedi anche per l’interrogazione presentata a dicembre che viene discussa adesso, a luglio. I nostri interventi hanno sempre avuto un intento propositivo, poi per carità ognuno svolga il proprio ruolo e buon lavoro a tutti». L’interrogazione di cui sopra è stata uno dei punti dell’ultima riunione del Consiglio comunale. La minoranza chiedeva informazioni sul conferimento di incarichi professionali, dopo la spiegazione del segretario Loris Minelli, il consigliere Paolo Corio ha evidenziato: «dal momento che vedo spesso i soliti nomi, chiederei solo che l’amministrazione si aprisse un po’ di più anche ad altri professionisti». Il Consiglio ha inoltre approvato la prima modifica al bilancio di previsione per un intervento imprevisto sulla strada che dal Villair inferiore va al Plan Gorret, tratto che, a ridosso del muro di sostegno che incombe su alcune abitaizoni, ha subito un dissesto importante. L’intervento da 190 mila euro sarà in parte coperto da fondi presi dal capitolo “turismo” che sarà nuovamente integrato grazie agli alleggerimenti del patto di stabilità. ■ Erika David


30

C O M U N I TÀ M O N TA NA

VA L D I G N E

mont b lanc

lunedì 22 luglio 2013

■ morgex / Terza edizione del mercatino di prodotti locali con uno sguardo alle altre regioni

Alla scoperta della vocazione Agricole

Accanto ai prodotti del territorio la liquirizia calabrese e la focaccia genovese Diego Bovard illustra il ciclo della lavorazione dei cereali

Alessandra BORRE inviata a Morgex

Sopra musicisti di strada

morgex - Sponsorizzare il territorio attraverso la produzione e la rivalutazione dei prodotti tipici regionali si può, è quello che la Pro loco di Morgex cerca di fare da ben tre anni attraverso la manifestazione Morgex Agricole. Morgex Agricole è un’importante vetrina per l’enogastronomico made in VdA e non solo: nella due giorni appena conclusasi ampio spazio al funzionamento di macchinari per la lavorazione dei cereali guidato da Diego Bo-

I formaggi delle langhe di Elisabetta Berretta A sinistra Renato Agazzini illustra una delle macchine utilizzate nella lavorazione dei cereali; qui sopra Anna Paone e Chiara Scannale di Excenex

Morgex, in carrozza per la sfilata di eleganza morgex - In estate a Morgex non si sta mai fermi e fra le molte attività proposte anche le vacanze a cavallo. Il centro equestre di Morgex, l’Eldorado Jumping Team, propone diverse attività: dalle semplici lezioni di equitazione, ai giri in carrozza, passando per la preparazione all’agonismo. Ce n’è per tutti i gusti e per tutte le età, per i baby fantini sono

C O M U N I TÀ M O N TA NA

disponibili i Pony games e i battesimi della sella, atti ad avvicinare i più piccoli al magnifico mondo dell’equitazione. Il 28 luglio alle 14.30 sarà la volta della sfilata di eleganza in carrozza, le cui iscrizioni apriranno alle ore 9. Le attività si svolgeranno tutte nei pressi del campo sportivo del comune della Valdigne.

vard e Renato Agazzini e per l’arte, siccome la manifestazione è affiancata al festival del teatro di strada Morg-ex Machina. «Quest’anno abbiamo deciso di ampliare l’offerta del mercatino - spiega il presidente della Pro loco Matteo Frassille -, consentendo anche ai produttori di fuori Valle di parteciparvi. Il bilancio, visto il numero di persone che hanno invaso pacificamente Morgex in questo weekend, è assolutamente positivo». Elisabetta Berretta viene dalle Langhe e ha portato a Morgex i suoi prodotti lattiero caseari: «L’afflusso di sabato pomeriggio è stato molto positivo, la manifestazione è senza dubbio ben riuscita e molto particolare». Spazio anche ai produttori locali e al km (quasi) 0, come Anna e Chiara, madre e figlia di Excenex che coltivano verdure biologiche con una filiera cortissima, dall’orto alla bancarella: «Sono prodotti che raccogliamo il giorno stesso o poche ore prima, non sono trattati chimicamente e sono buonissimi». Sbarca a Morgex la liquirizia biologica calabrese della piemontesissima Dispensa di nonna Papera, piccola azienda torinese specializzata nella lavorazione della pianta erbacea. Una bella manifestazione questa che ha saputo creare un inossidabile fil rouge fra arte e cibo, fra due cose indispensabili all’uomo, una che nutre nutre lo spirito e l’altra il corpo.

G R A N D PA R A D I S

■ sarre / Giovedì sera consegnati i defibrillatori che verranno posizionati in Comune e nella zona sportiva di località La Remise

DUE presidi salvavita per UNA comunità sarre - Anche la comunità di Sarre può ora contare sulla disponibilità di due defibrillatori. La cerimonia di consegna, avvenuta a corollario del Consiglio comunale di giovedì sera, ha permesso al Comune di Sarre di entrare in possesso di due defibrillatori grazie alle donazioni dell’associazione ‘Les amis du coeur’ e di un privato cittadino. Strumenti, i due defibrillatori, che se usati tempestivamente, sono in grado di salvare la vita di una persona che ha subìto un arresto cardiaco, motivo per cui «saranno posizionati in due apposite nicchie ricavate presso l’edificio municipale e presso l’impianto sportivo di località La Remise», spiega il sindaco di Sarre, Roberto Vallet. Questi i volontari abilitati al-

notizie in breve Cogne, sabato la tradizionale veillà a Lillaz

La tradizionale veillà di Cogne - sabato sera, 27 luglio - torna con il consueto appuntamento estivo ad animare le vie di Lillaz con un ricco carnet di degustazioni e con un’inedita novità: la ‘reputa’. Il gustoso piatto, che consiste in un insieme di verdure, tra cui cavolo verza, barbabietole, coste e porri, conservate in vino rosso, aceto bianco e spezie, sarà preparato dai volontari della Pro loco che ogni anno sfornano novità enogastronomiche per stuzzicare il palato dei visitatori. Ad allietare la serata ci saranno musiche e danze dei gruppi folcloristici, accompagnati dalle fisarmoniche dei bambini, coinvolti per l’occasione dai loro insegnanti di musica. I volontari che hanno ricevuto i certificati di partecipazione ai corsi di formazione abilitativi

l’utilizzo dei defibrillatori nell’ambito delle procedure di rianimazione cardiopolmonare: Maurizio Adamo, Cosimo Cilli, Maurizio Conte, Giorgio

Dalle Luche, Riccardo Distrotti, Luca Granito, Muriel Lavy, Giuliana Lupato, Gianluca Mafrica, Laurent Manella, Stefano Masoni, Michela

Oggeri, Federica Pollastrelli, Alex Robino, Elis Rosset, Silvia Rosset, Loris Salbego, Sergio Trabbia, Daniela Vidi. ■ pa.ba.

VILLENEUVE: «esperienza unica», il ciclo di studi della ‘classe de neige’ villeneuve - E’ andato a completamento nell’anno scolastico 2012/2013 il primo ciclo triennale di studi attivato nell’ambito della ‘classe de neige’ presso l’istituzione scolastica di scuola secondaria di primo grado ‘Maria Ida Viglino’ di Villeneuve. I ragazzi della classe III D (foto) da settembre frequenteranno le rispettive scuole secondarie di secondo grado prescelte. «E’ stata un’esperienza unica, in cui siamo riusciti a conciliare al meglio scuola e pratica sportiva», hanno commentato all’unisono gli studenti.

Cogne, in rampa di lancio la ‘eBEERnel Fest’

Saltata per problemi logistico-organizzativi la IX edizione della Sylvenoire Fest, un gruppo di giovani cognein non si è dato per vinto, mettendo già in calendario per il 2-3 agosto prossimi - praticamente con un anno di anticipo rispetto a quanto si pensava soltanto a inizio della settimana scorsa - la prima edizione della ‘eBEERnel Fest’, festa della birra che si terrà tra venerdì 2 e sabato 3 al centro sportivo di Epinel. A capo dell’organizzazione ci sarà Mark Guichardaz, che ha già anticipato la possibilità per gli avventori di utilizzare docce e servizi igienici dell’area sportiva, oltre alla facoltà di campeggiare in loco. Info: 346 0059353. Valgrisenche, per ...non perdere il filo...

La cooperativa Les Tisserands - in collaborazione con la Pro loco - organizza diverse iniziative come laboratori creativi, momenti di incontro e di formazione per avvicinare famiglie, adulti e bambini alla scoperta della lana e dei suoi molteplici usi. La prima, rivolta a bimbi da 4 a 12 anni, mercoledì dalle 15 alle 16.30 (8-12 anni) e dalle 16.45 alle 18.15 (4-7 anni), accompagnerà i partecipanti (attraverso una fiaba) nel magico mondo degli gnomi e dei loro amici, che verranno poi realizzati a mano dai bimbi con lana cardata, argilla e pigne. Prenotazione obbligatoria presso la Pro loco (0165 97163).


lunedì 22 luglio 2013

C O M U N I TÀ M O N TA NA

G R A N D PA R A D I S

31

LUTTO A SARRE

Il cuore del gigante buono Willer Venara ha smesso di battere: in tanti lo piangono Si terranno quest’oggi, lunedì 22 luglio, alle ore 10 nella chiesa di St-Maurice a Sarre, i funerali di Willer Venara (foto), 64 anni, meccanico in pensione. Willer si è spento nel sonno venerdì mattina per un malore improvviso, proprio come era accaduto nel 2001 a suo padre Luciano. Originario della Val Sesia, con nonni bergamaschi, si trasferì in Valle d’Aosta con la famiglia (papà Luciano, mamma Fiorina e sorella Nadia) all’età di 10 anni. Fisicamente imponente, barba folta ma curata, l’immancabile gilet multitasche, Willer era un uomo di poche parole, certamente più un uomo del fare e dell’agire che dell’apparire. La caratteristica del fare lo ha contraddistinto in tutte le at-

tività intraprese, dal lavoro alle tante passioni che coltivava. Sulle orme del padre, uomo dalla grande personalità, capitano dei partigiani in Val d’Ossola e Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana, Willer si appassionò alla caccia; da oltre 10 anni era il vice presidente dell’Arci Caccia Valle d’Aosta. Con questa associazione venatoria istituì nel 2002, proprio in nome del padre, il trofeo Venara, gara di tiro a volo, trofeo che quest’anno sarebbe giunto alla sua 11ª edizione ma che non potrà in ogni caso svolgersi vista la chiusura del campo di tiro a volo di Aosta dove abitualmente si svolge-

Villeneuve, GREUNDZ’

VILLENEUVE - I Greundzi non parlano e non sorridono, ma se si ritrovano fra di loro la festa esplode! I discepoli dell’essere mitologico autoctono si sono ritrovati venerdì 19 a Villeneuve per (non) festeggiare come vuole il perfetto stile greundzo. Dai più piccolini, presenti molti bambini a cui la coppia lavorativa Chaberge Massetto ha dedicato una nuova linea di magliette, ai greundzi più “grandicelli” che hanno brindato con una speciale pozione magica, tappa obbligatoria per poter entrare nel bellissimo barmè nel borgo di Villeneuve, allestito per l’occasione dal bellissimo staff. Per essere una prima volta sono pochi i dubbi sul grande futuro del greundzo. ■ al.bo.

va. Componente attivo dell’Associazione Nazionale Alpini, Willer si era prodigato per ristrutturare la sede di Villa Brezzi e per portare il suo contributo volontario ovunque ce ne fosse bisogno. Sempre. Ultimamente si era dedicato con particolare impegno alla ristrutturazione di una baita che condivideva con altri amici; gli piaceva godere del silenzio del luogo, ma anche condividerne la bellezza ospitando gli amici, offrendo loro una grigliata e un bicchiere di vino. Una brava persona, è il commento affatto scontato e retorico dei moltissimi amici ancora increduli per la sua scom-

parsa. Nel ricordo di chi scrive, resta l’immagine di questo gigante buono che un giorno si è presentato a casa mia con una cassa davvero spropositata di pere e un bellissimo peluche, perché aveva scoperto che mia figlia andava pazza per quel frutto. Willer lascia l’amatissima mamma Fiorina, la sorella Nadia, il cognato Rocco e un enorme vuoto nella vita di tutti coloro che lo hanno conosciuto e che gli hanno voluto bene. Rubo la frase di un sms che è circolato in questi giorni tra i suoi amici: «se n’è andato un uomo di poche parole, un gran lavoratore con un cuore enorme, che purtroppo ha smesso di battere». ■ Simonetta Padalino

hour buona la prima!

SARRE, festa degli amici della Badoche a Goille Pesse

Dopo la festa degli amici la Badoche di Sarre inizia i preparatici per il patrono St-Maurice

AUTORIPARAZIONI

Saint-Pierre

E’ Lucia Maurizia Thérisod, 39 anni (foto), il nuovo assessore all’istruzione e cultura designato dal sindaco di St-Pierre, dopo le dimissioni rassegnate con lettera protocollata l’8 luglio scorso dall’ormai ex assessore (ed ex consigliere comunale) Franco Tournoud, che ha deciso di passare la mano per motivi di salute. Lucia Thérisod, nella tornata delle Comunali 2010, raccolse 100 preferenze. Contestualmente, il primo escluso che farà il suo ingresso in Consiglio - schierandosi ovviamente tra i banchi della maggioranza - risulta Silvio Mosconi, già assessore tecnico alle politiche sociali del Comune di St-Pierre. Ora il nome di Lucia Thérisod dovrà passare al vaglio del Consiglio comunale.

GIACHINO

Saint-christophe (AO) 7, loc. Grande Charriere tel. 0165 42207

Ape 50 CROSS

OFFERTA SPECIALE

Promozione a partire da € 4.400,00 Nuovo

CALESSINO 200

Benzina 4 tempi

LA CONCESSIONARIA GIACHINO presenta la Sua rete di vendita & assistenza per la Valle d’Aosta officina PERETTO ETTORE officina BUS officina DALLAUTO officina BOSC officina Scafandro officina R.A ROVEYAZ officina VAUDOIS officina BELLI officina CUTANO

Flash

Lucia Thérisod nuovo assessore

Pont-St-Martin Pont-St-Martin Donnas Chambave Nus Charvensod Villeneuve Morgex Cogne


32

C O M U N I TÀ M O N TA NA

GRAND COMBIN

lunedì 22 luglio 2013

■ oyace / La campagna nazionale di Legambiente intende porre all’attenzione dell’opinione pubblica i presunti rischi connessi alla realizzazione di una strada tra due alpeggi in quota

La ‘Carovana delle Alpi’ pronta a fare tappa nel vallone di Vessonaz oyace - Il Circolo regionale di Legambiente, pur non avendo ancora ufficializzato la data, sta lavorando all’organizzazione di una gita nel vallone di Vessonaz, sul territorio comunale di Oyace, iniziativa che rientrerà nell’ambito della campagna itinerante nazionale ‘Carovana delle Alpi’. A testimonianza del fatto che qualcosa bolle in pentola, d’altra parte, c’è stato il sopralluogo effettuato il 14 luglio scorso dalla presidente di Legambiente Valle d’Aosta, Alessandra Piccioni, che interpellata in merito all’iniziativa, commenta: «A tempo debito ufficializzeremo il tutto, al momento dobbiamo ancora sbrigare qualche dettaglio». Il riferimento è all’appuntamento in programma molto probabilmente a inizio agosto, quando la ‘Carovana delle Alpi’ farà tappa nel vallone di Vessonaz per sensibilizzare l’opinione pubblica in me-

rito ai presunti rischi di eccessivo impatto ambientale che il progetto di sistemazione e allargamento del sentiero di collegamento tra gli alpeggi La Vieille e Arp Dameun po-

trebbe comportare. «Una vera e propria strada nel cuore del vallone, altro che semplice sistemazione di un sentiero già esistente», aveva tenuto a precisare la stessa Ales-

sandra Piccioni sul numero di Gazzetta Matin del 31 dicembre scorso. Dichiarazioni, quelle di Legambiente, che avevano spinto i conduttori degli alpeggi in questione, Loren-

zo e Christian Duclos di Gignod, a rispondere per le rime: «Il progetto che abbiamo presentato è volto unicamente a rendere più sicuro il tracciato di collegamento tra i no-

DOUES, pranzo e merenda kousminiani per un corretto stile di vita

VALPELLINE: la gustosa SEUPA pronta a spegnere 45 candeline Valpelline - Un collage di locandine racchiuse in un cuore stilizzato, a simboleggiare l’attività degli oltre cento volontari della Pro loco di Valpelline (capitanati come sempre da Mauro Mottini - foto) che ormai da 45 anni richiamano i golosi visitatori con le loro fumanti teglie di seupa à la vapelenentse. La sagra, con i suoi 510 kg di fontina, 400 kg di pane e 800 litri di brodo, a cui va aggiunto l’immancabile cavolo verza, si svolgerà nell’arco di quattro giornate, a partire da venerdì 26 con la discoteca mobile ‘One night’ allietata da pizza, patatine e salsiccia alla losa. L’indomani, sabato, si aprirà con la santa messa delle 10.30 (festa patronale), per poi proseguire in serata con l’apertura del ristorante - che offrirà ai buongustai seupa e altri piatti assortiti - e la serata danzante sulle note dell’orchestra ‘Loris Gallo’. Ad animare i visitatori nella giornata di domenica, è previsto un ricchissimo programma: alle 8 l’appuntamento con le qualificazioni per il Master di fiolet, alle 10.30 seguirà la santa messa, al termine della quale si potrà assistere all’esibizione della banda musicale cittadina di Torre Pellice. Il ristorante riaprirà i battenti alle 12.30 e alle 19.30 con il tradizionale piatto e con menù assortiti. Nel mezzo, il pomeriggio sarà all’insegna di musica e danze con l’orchestra ‘Ciao Cerea’, che si esibirà anche nel dopocena. Mercoledì 31, infine, sarà l’ultima occasione per degustare la seupa nell’ambito di una ricca cena a partire dalle 20. Mezz’ora prima, sarà possibile assistere alla gara podistica in notturna organizzata dallo sci club e alle 21.30 - per concludere in bellezza - tutti in pista con la Compagnie Country Dance Vallée d’Aoste. ■ ste.ne.

BIONAZ: cani TERRANOVA protagonisti al Lago Lexert bionaz - Si terrà nelle giornate di sabato 27 e domenica 28 luglio prossimi, l’ottava edizione della manifestazione ‘Soccorso in acqua con i cani Terranova’ organizzata al Lago Lexert di Bionaz dal Rescue Team Vallée d’Aoste. L’appuntamento, come di consueto, si svolgerà con la collaborazione di numerosi gruppi di lavoro stranieri provenienti da Francia e Svizzera, da anni impegnati nell’addestramento dei cani Terranova come ‘operatori di salvataggio’ in acque lacustri, marine e fluviali. La due giorni in compagnia del cosiddetto ‘cane bagnino’ prevede - sabato 27 - un pranzo tipico a bordo lago, seguito dalle ore 14 da un pomeriggio di giochi per bambini, nel quale i più piccoli avranno la possibilità di giocare e interagire con i Terranova, terminando con una merenda offerta a tutti i partecipanti. L’indomani, domenica 28, dopo il secondo appuntamento gastronomico con pietanze della tradizione locale, il pubblico presente potrà assistere - dalle ore 14.30 - alle dimostrazioni di lavoro che vedranno impegnate le unità cinofile valdostane del Rescue Team Vallée d’Aoste unitamente ai gruppi di lavoro internazionali, in una kermesse che ormai da anni risulta capace di attirare centinaia di persone tra turisti e residenti. Per ulteriori informazioni: 335 6978167 (Lorella Borre), 335 6811967 (Marco Fortunato). ■ pa.ba.

Da destra: alcuni dei volontari che hanno preparato la polenta ricca seguendo le regole per l’alimentazione dettate dall’associazione Cibo è Salute di Sergio Chiesa sabato 20 luglio a Doues; lo chef Ercole

stri due alpeggi: Legambiente ha mai provato a spostare in sicurezza una mandria di oltre 80 capi lassù, tra rocce a strapiombo e tratti di camminamento esposti? Con quest’opera renderemo più sicura l’Alta Via numero 1 che passa da quelle parti, valorizzandola ulteriormente dal punto di vista escursionistico», avevano sostenuto i Duclos sul numero di Gazzetta Matin del 7 gennaio scorso. Nella stessa giornata, è già annunciata una sosta della ‘Carovana delle Alpi’ anche nei pressi dell’orrido della Betenda, «zona in cui un privato ha presentato un progetto di realizzazione di una mini centralina idroelettrica per cui si è dovuta accordare una specifica deroga agli strumenti legislativi che la Regione stessa si è data per la tutela del territorio», aveva spiegato ancora Alessandra Piccioni. ■ Patrick Barmasse


lunedì 22 luglio 2013

C O M U N I TÀ M O N TA NA

st-christophe

L’addio commosso alla maestra Elvira Juglair Saint-Christophe - Mercoledì la comunità cretoblentze e non solo ha tributato l’ultimo saluto alla maestra per eccellenza: Elvira Juglair, 43 anni di insegnamento alle spalle. Nata il 20 marzo del 1920 a Saint-Christophe, ha passato una vita intera tra i banchi di scuola, tirando su generazioni e generazioni di futuri cittadini valdostani. Dopo essere stata in servizio nella ‘sua’ Saint-Christophe e ad Aosta, è passata alla storia per la sua parentesi professionale a Villeneuve, dove ha lasciato una traccia indelebile tanto che molti ex alunni hanno continuato a renderla partecipe della loro vita: nascite, matrimoni e morti. In tanti, mercoledì 17, si sono stretti attorno al suo feretro. Di lei ebbe a dire Alexis Bétemps «è un’istitutrice in servizio 24 ore su 24 che sente il bisogno di rimproverare un adolescente sconosciuto, colpevole di maltrattare un libro che è prezioso strumento del sapere». Ai suoi allievi ha cercato di trasmettere l’amore per le tradizioni, per il patois e la lingua francese. Strenua sostenitrice del Councours Cerlogne - l’ultima sua apparizione pubblica è proprio al Concours edizione 2012 di Fénis quando è stata premiata -, ha dato vita alla corale di Chatel Argent. Ricoverata all’ospedale Beauregard, Elvira Juglair era stata dimessa un mese fa per permetterle di rientrare per l’ultima volta nella sua casa di Bret, luogo in cui se n’è andata tra l’affetto dei suoi cari. ■ da.ch.

Quart

Flash

A cavallo con l’Eldorado fino a fine agosto L’equitazione, vissuta come attività sportiva e come momento ludico-ricreativo: è quanto propone per l’estate l’associazione sportiva dilettantistica El Dorado Jumping Team. I bambini e i ragazzi potranno partecipare attivamente alla gestione del cavallo, riuscendo, così, a legarsi maggiormente all’animale. Due ore al giorno saranno dedicate alla pratica equestre con istruttori e tecnici professionisti e durante le lezioni i partecipanti verranno divisi in piccoli gruppi in base al livello tecnico, favorendo così l’apprendimento graduale. Il resto della giornata sarà occupato da attività manuali, come pulire e ingrassare i finimenti del cavallo, da lezioni didattiche legate al mondo del cavallo e da giochi all’aperto. Le attività si protraranno fino a fine agosto, dal lunedì al venerdì , dalle 14 alle 17.30. Per la prima settimana il costo è di 100 euro e dalla seconda settimana di 80 euro. I partecipanti dovranno avere età dai 5 ai 18 anni. Per informazioni chiamare al 329 9832879/340 2906305.

MONT EMILIUS

33

■ saint-christophe / I funerali domani, martedì 23 alle 15 nella chiesa parrocchiale

Muore di meningite a 13 anni

Il dramma della famiglia e della comunità di fronte alla scomparsa di Valérie Trione Saint-Christophe - Una meningite si è portata via in pochi giorni Valérie Trione, 13 anni di Saint-Christophe. «E’ un dramma e la comunità è in lutto davanti a una giovane strappata alla vita», è il commento attonito del sindaco Paolo Cheney. La famiglia Trione - papà Christian, mamma Ernesta Léger e il fratello Michele - è nota in paese poiché gestisce la frequentata panetteria ‘Le Coin du pain’ di località Bret. Nella serata di mercoledì, la ragazzina - secondo i primi racconti in paese - era stata colpita da febbre; il peggioramento nella giornata di giovedì quando è arrivata al pronto soccorso dell’Umberto Parini dove i medici hanno diagnosticato l’infezione penumococcica (non contagiosa, ndr) e ordinato l’immediato trasporto all’ospedale Regina Margherita di Torino dove le condizioni sono parse critiche fin da subito, secondo quanto riferito da fonti ospedaliere. Il decesso è sopraggiunto sabato 20 intorno a mezzogiorno. I familiari hanno consentito all’espianto degli organi; grazie alla loro generosità, altre perso-

ne avranno una chance. L’adolescente, che frequentava la seconda media al Villair di Quart, amava lo sport tanto che per anni ha fatto parte della Polisportiva di Saint-Christophe. La ricorda così Paola Congiu, responsabile della sezione di atletica e allenatrice di Valérie. «Era una ragazza allegra, socievole che, malgrado la salute non sempre l’assistesse, non saltava mai un allenamento e partecipava a tutte le gare».

Aveva abbandonato l’atletica per dedicarsi alla ginnastica artistica. «L’ho incontrata una decina di giorni fa in gelateria, era appena rientrata dalle vacanze al mare, e mi ha confessato che avrebbe voluto provare con il nuoto. Io l’ho invitata a tornare da noi. Ha risposto: ci penserò». Non era difficile, nel pomeriggio, vederla in negozio, a intrattenersi con i clienti; una ragazzina vivace e brillante che spiccava proprio per il suo bel sorriso. Valérie sarà ricordata con un minuto di silenzio mercoledì 24 luglio quando sulla pista di atletica di località Prevot si disputerà il meeting regionale di mezzofondo 5000 in pista. I funerali avranno luogo nella chiesa parrocchiale di Saint-Christophe martedì 23 luglio alle ore 15 partendo dall’abitazione di località Sorreley alle ore 14.30. Oltre ai genitori e al fratello la piangono i nonni Lucia, Laura e Mauro, gli zii Monique con Diego, Rosanna con Dino, Fernando con Paola e l’affezionatissima Aline, le bisnonne e l’intera comunità. ■ Danila Chenal

Il coro Sant’Orso, i 65 anni a Comboé

I 65 anni del Coro Sant’Orso festeggiati a Comboé; premiati: il direttore Angelo Filippini e l’ex corista e tra i fondatori del Coro nel 1948 Giovanni Arbaney

■ Saint-christophe / Per accoglierlo, la porta della chiesa è stata tirata a lucido

Patronale con l’arrivo del nuovo parroco SAINT-CHristophe - Il patrono San Cristoforo porta in dono un nuovo parroco: don Elio Vittaz, in arrivo da Champdepraz (il servizio sul suo addio al paese della bassa Valle a pagina 37), celebrerà la sua prima messa ufficiale per la comunità cretoblentze giovedì 25 luglio. Per accoglierlo quattro volonterosi hanno pensato bene di tirare a lucido la porta della chiesa. «Volevamo apparisse piacevole e così, con qualche ora di lavoro e un po’ di olio di gomito, abbiamo ridato decoro all’ingresso», ha commentato l’assessore comunale Leo Nex che, per i lavori di restauro, ha fatto squadra con il collega Corrado Giachino, con Sergio Cheney e Sergio Denchasaz. Le celebrazioni per San Cristoforo - cinque giorni di iniziative in località Prevot -, come è tradizione, sono all’insegna dello sport e del divertimento tanto che il debutto, mercoledì 24 luglio alle 16.30, è affidato al meeting regionale di mezzo fondo. Alle ore 19.30 aprono la buvette e il ristorante che servirà grigliata mista; per finire alle ore 20.30 è in calendario una gara di palet (tre partite con premi in buoni spesa, costo dell’iscrizione 10 euro). Giovedì 25 l’ appuntamento è alle ore 17 con il torneo di calcio giovanile dei 4 cantoni riservata ai ragazzi tra i 10 e i 15 anni (per le iscrizioni con-

Corrado Giachino, Sergio Cheney, Sergio Denchasaz e Leo Nex hanno rimesso a nuovo l’ingresso della chiesa parrocchiale

Pila

Torneo di beach volley acquatico PILA - E’ in programma a Pila domenica 28 - nel caso in cui ci fossero molte squadre iscritte si comincerà sabato 27 - il torneo di beach volley acquatico, organizzato dall’associazione sportiva Tous Sports Valle d’Aosta. Il costo è di euro 250 a squadra (minimo 8, massimo 10 giocatori). Il torneo si svolgerà con la formula a due gironi - massimo otto squadre ciascuno -con incontri di solo andata: due partite a 21 punti con un eventuale terzo mini set ai 15 punti. Ai quarti si qualificheranno le prime quattro squadre di ogni girone. E’ per giovedi 25 luglio il termine delle iscrizioni. I premi saranno in buoni aquisto per articoli sportivi. Informazioni e regolamento: 339 6656195 oppure bar Mion di Pila. Per informazioni chiamare al 329 9832879/340 2906305.

tattare Moreno Viot al 347 8455211); alle 19.30 apertura buvette con tanto di cena patronale a buffet e grigliata mista. Venerdì 26 luglio si potrà gustare, alle 19.30, la cena a base di pesce, insalata di mare e fritto misto. Alle ore 20.30 petanque in amicizia (iscrizione 10 euro). Alle ore 23 si balla con la discoteca mobile Evoluzione (ingresso libero). Sabato 27 si comincia alle 14 con la terza edizione della 24 ore di calcio a 5 (per le iscrizioni contattare Stefano Gosatti 338 8858938); alle ore 19.30 si cena con carni miste alla griglia e poi, dalle 22, spazio alle danze con Nunzia e la premiata band (ingresso 5 euro). L’ultimo appuntamento con l’evento è per

Pila

domenica 28 luglio quando la giornata inizierà alle ore 10 allo stadio del tennis con un Torneo doppio di vecchie glorie; la festa prosegue alle ore 15 con l’apertura della buvette e i tornei di belote e pinnacola a baraonda (per le iscrizioni - 10 euro - contattare Marisa 349 7177686), alle ore 16 prende il via la competizione ‘’La migliore torta”: i giudici andranno a caccia della più fantasiosa, più bella e più grande. Il sipario sulla patronale cala con la cena delle 19.30. «Come tutti gli anni trenta volontari lavoreranno per organizzare e rendere migliore la festa», spiega Roberto Armenghi, rimasto alla presidenza della Polisportiva. ■ re.ga.

Flash

Tradizioni e sapori di montagna alla Châtelaine Quattro appuntamenti per avvicinarsi alla vita di alpeggio e degustare un pranzo a base di prodotti della tradizione alpestre in una tipica baita di montagna: è la proposta dell’alpage e del ristorante Châtelaine di Pila. Il primo evento è in programma il 27 luglio. Alle 9.30 è fissato il ritrovo davanti alla scuola di sci Pila per poi salire in gruppo all’alpeggio Châtelaine dove sarà possibile visitare i pascoli e assistere alla produzione della Fontina. Alla parte didattica farà seguito il pranzo al ristorante con menù a base di prodotti caseari provenienti dal vicino alpeggio. Prima del rientro a Pila tutti ad assistere alla mungitura. Ci sarà la possibilità di acquistare direttamente i prodotti gustati. Gli altri appuntamenti sono in calendario il 7, 13 e 20 agosto, il tutto organizzato. Per informazioni chiamare il 329 6693901.


34

C O M U N I TÀ M O N TA NA

GRESSAN

La variante del Piano regolatore passa con la minoranza assente GRESSAN - Le osservazioni alla variante generale del piano regolatore e al programma di sviluppo turistico del comune - 66 quelle presentate dai cittadini - sono state analizzate nell’ultimo Consiglio comunale con i banchi della minoranza vuoti. Esprit Gressaën, nella mattinata di venerdì 19, ha abbandonato l’aula dopo appena 20 minuti dall’inizio. Il motivo della protesta lo spiega il vicecapogruppo Raffaella Quendoz. «La maggioranza ci ha negato gli strumenti per operare; non siamo stati messi nella condizione di poter analizzare il materiale e quindi non potevamo votare ciò che non avevamo visto». Aggiunge Quendoz: «La maggioranza ci ha negato il diritto di avere, come consiglieri, i documenti, adducendo motivi di riservatezza; questi erano disponibili solo in visione in municipio». La richiesta, avanzata dall’opposizione, di analizzarli in prima battuta e votarli in un consiglio successivo è stata respinta. Ribadisce il sindaco Michel Martinet: «La minoranza ha avuto a disposizione novanta giorni per presentarsi in municipio e visionare la documentazione. In tre mesi, nonostante la disponibilità ad aprire le porte del Comune sia nei giorni festivi, che di sera, i sei consiglieri non sono riusciti a trovare il tempo per approfondire. Noi non ci siamo tirati indietro; abbiamo certamente scontentato qualche elettore che chiedeva e sperava di risolvere le proprie situazioni. Noi, con senso del dovere, abbiamo guardato al bene comune e non del singolo. Una coerenza con le scelte fatte che il gruppo di minoranza ha preferito non prendersi, adducendo motivazioni che come gruppo di maggioranza consideriamo pleonastiche». ■ d.c.

MONT EMILIUS

■ PILA / L’associazione chiede che sia investita per la località turistica

Tassa di soggiorno, sale la protesta Il sindaco Martinet ebbe a dire: «Già spendiamo centinaia di milioni di euro» GRESSAN - Torna a far sentire la sua voce l’Associazione degli albergatori di Pila, guidata da Mario Piccinini, sei iscritti per 40 mila presenze all’anno sull’utilizzo della tassa di soggiorno. L’associazione si dice «fortemente preoccupata per l’interpretazione data dall’amministrazione comunale in relazione alla destinazione dei proventi di questa imposta le cui finalità dichiarate, confuse e per niente esaustive, sembrano voler ricondurre alla valenza turistica anche gli investimenti attuati negli anni precedenti l’entrata in vigore della stessa, ad esempio la realizzazione della pista sintetica di pattinaggio che, purtroppo, non risulta utilizzabile». «Per Pila spendiamo cifre nell’ordine delle centinaia di migliaia di euro. La tassa di soggiorno la investiamo per sostenere la Pro loco e le manifestazioni a forte impatto turistico». Rispose così il sindaco Michel Martinet alla minoranza esprit Gressën che, nel Consiglio di fino giugno, aveva chiesto di investire gli incassi della tassa di soggiorno - 24 mila euro nel 2012 e quasi 50 mila in proiezione per il 2013 - per la località turistica. «La nostra richiesta nasce aveva motivato il capogruppo dell’opposizione Mirko Impérial - da un incontro con gli operatori di Pila i quali hanno chiesto di investire in progetti mirati mentre i proventi della tassa finiscono tutti in un gran calderone». Prosegue in una lettera l’associazione: «Rileviamo altresì che il sindaco, durante il Consiglio, nel citare l’indiscusso successo del recente Trofeo Topolino abbia omesso che tale manifestazione, sponsorizzata dalla Regione Valle d’Aosta, ha interessato non solo il comune di Gressan ma anche altri numerosi comuni; per rimanere in argomento, vogliamo che si sappia che a fronte di un prezzo di favore (si direbbe

C O M U N I TÀ M O N TA NA

quasi “politico”) praticato dagli alberghi e cioé 24 euro al giorno per persona, l’Amministrazione Comunale perciperà l’intero importo dell’imposta di sog-

Saint-Marcel, concerto d’organo al santuario di Plout

M O N T E C E RV I N O

le 18 candidate nella categoria sotto i 25.000 abitanti. Insieme a Saint-Vincent altri 10 Comuni - 8 in Italia e 3 all’estero -

potranno fregiarsi della denominazione. Capitale europea dello sport 2014 sarà invece la città gallese di Cardiff. Il sindaco Adalberto Perosino si è detto «soddisfatto anche per avere riunito in un unico obiettivo tutte le associazioni sportive di Saint-Vincent». Toccherà all’amministrazione comunale farsi carico della promozione e il palcoscenico europeo potrebbe rappresentare un’occasione: il Comune di Saint-Vincent è invitato il prossimo 6 novembre alla cerimonia in calendario al Parlamento europeo a Bruxelles per la consegna degli ACES Europe Awards. ■ d.c.

Chamois tra mostre, veillà e artigiani

L’assessore Paola Brunet in compagnia del pittore Edoardo Lenzetti e della moglie Jane

CHAMOIS - «L’idea è di unire il paese e far conoscere Chamois ai turisti». Sintetizza così il presidente della Pro loco Sara Rosset lo spirito che ha portato a proporre la prima edizione di Chamois d’Antan in programma sabato 27 luglio. L’evento si aprirà alle 17.30 con l’inaugurazione della mostra di Cesarina Bosonin, artista di Issogne che immortala personaggi e mestieri di altri tempi e i cui quadri a olio su tela si potranno ammirare fi-

con in cartellone La mia vita è uno zoo di Cameron Crowe; è una commedia a tinte drammatiche interpretata da Matt Damon e narra le vicende di unafamiglia, che risparmiò tutta la vita per comprarsi il Dartmoor Zoological Park, uno zoo semi-abbandonato della campagna inglese.

L’antico organo del Santuario di Plout ritornerà a suonare dopo molti anni di silenzio venerdì 26 luglio alle ore 21. L’evento è organizzato dalla biblioteca per festeggiare Sant’Anna. Il concerto vedrà Federico Ragionieri all’organo e Alex Elia alla tromba. Musiche di GirolaNus, chiusura estiva della discarica mo Frescobaldi, Giovanni Battista Martini, GIovanni Bonaventura, Johann Pachelbel, Johann La discarica di rifiuti inerti di Montaz di Sebastian Bach. Nus chiude dal 12 al 25 agosto e riaprirà il giorno 26 agosto. Orario fino al 30 Saint-Marcel, cinema all’aperto settembre: dal lunedì al venerdì dalle 8 alSerata di cinema all’aperto oggi, lunedì 22 le 12 e dalle 13.30 alle 17; sabato dalluglio, alle 21.30 sul piazzale della Pro loco le 8 alle 12.

Comune europeo dello sport 2014

Capitali Europee dello Sport - European Capitals of Sport Association), presidente della commissione che ha valutato

giorno che per i soli due giorni, rapportata alle vigenti tariffe, ha determinato un introito stimato in 1000 euro nella sola conca di Pila. All’Amministrazione vale rammentare che l’imposta di soggiorno è stata introdotta per reperire risorse da reinvestire nel settore turistico, non per ripianare situazioni finanziarie pregresse o per far fronte a spese in conto esercizio o per le pregresse realizzazioni di infrastrutture». Gli albergatori tornano a chiedere che «l’introito dell’imposta di soggiorno venga vincolata alla realizzazione di interventi in materia di turismo e di sostegno alle strutture ricettive presenti sul territorio e che quindi l’Amministrazione comunale renda partecipe, con incontri periodici, le Associazioni di categoria circa l’impiego e l’effettivo utilizzo di tali risorse». ■ d.c.

NOTIZIE IN BREVE

■ SAINT-VINCENT / Il 37% della popolazione pratica attività sportive

SAINT-VINCENT - Il 37% della popolazione pratica attività sportive a Saint-Vincent, un dato che pone la cittadina termale ai vertici della graduatoria nazionale e che le è valso, insieme ad altri indicatori, l’aggiudicazione del titolo ‘Comune europeo dello sport’ per l’anno 2014: la proclamazione è avvenuta nella mattinata venerdì 19. A consegnare il riconoscimento nelle mani del sindaco Adalberto Perosino, nel corso della conferenza stampa (foto) nel rinnovato centro congressi del Parc Hôtel Billia, è stato Sergio Allegrini, segretario nazionale di ACES (Associazione delle

lunedì 22 luglio 2013

no all’11 agosto. La pittrice prende il posto del paessaggista Edoardo Lenzetti, che divide la sua vita tra Chamois e Washington. Alle 19.30 prenderà il via la veillà che si snoderà lungo un percorso nel borgo: 7 le postazioni gastronomiche in cui si potranno gustare i prodotti tipici quali lardo, mocetta, polenta, spezzatino, frittelle, minestra e caffè di una volta, il tutto accompagnato dalla musica tradizionale. Costo 15 euro, gratis per i bam-

bini fino a 8 anni gratis. Le corse della funivia saranno garantite fino alle 1 di notte. Domenica 28 si festeggia la patronale San Pantaleone con tanto di mostra mercato in piazza – dalle 9 alle 18 - e - 19.30 - grigliata all’aperto in compagnia del gruppo musicale il Duo con Maurizio Grappein e Ulisse Balma. «Speriamo ci raggiungano in tanti e di riuscire a divertire gli ospiti», ha auspicato Sara Rosset. ■ Gioia Arapi

ANTEY-SAINT-ANDRÉ

Toro meccanico, balli e grigliata le attrattive del Rodeo Country ANTEY-ST-ANDRE - Torna per il secondo anno il Rodeo Coutry, tanto è stato il successo della prima edizione. «Spero che vada tutto per il meglio», sottolinea Fabrizio Herin, presidente della Pro loco di Antey, alla guida della pattuglia di volontari schierata in zona campo sportivo. Per l’evento in calendario venerdì 26 luglio sarà allestito un padiglione dove si potranno gustare antipasti, verdure, la famosa carne di toro e dolci tipici, il tutto al costo di 12 euro. Dalle 14 alle 17 il truccabimbi e il villaggio indiano con i pony intratterranno i più piccoli; alle 20.30 Valentina darà consigli utili sui balli country e alle 22 inizierà la vera e propria serata con la Dusty Road Country Band che animerà la serata con musica rigorosamente old west. I più coraggiosi, alle 23, potranno salire sul toro meccanico al costo di 5 euro e lanciarsi in gare di resistenza; i vincitori riceveranno ricchi premi. Sabato 27 luglio, in mattinata, sarà allestito il mercato Coldiretti, il tutto organizzato dalla Pro loco e dal Comune di Antey. «Ci tengo a ringraziare tutti i volontari e il Comune che hanno contribuito a organizzare l’evento», conclude Herin. ■ Stefania Negretto


lunedì 22 luglio 2013

Novità dell’estate

Calici di Stelle itinerante

verrayes - Verrayes, Saint-Denis, Saint-Vincent e Chambave hanno unito le forze e ideato un Calici di stelle itinerante. «Questo evento è nato per offrire qualcosa di nuovo sia ai residenti che ai turisti», spiega Rosy Falletti presidente dell’associazione Maniero di Cly di Verrayes, il comune che farà da apripista. Il debutto è per il 28 luglio, alle ore 10 in località Champlong, con una lezione di nordic walking, curata da istruttori qualificati; si prosegue alle ore 17 quando è in programma una degustazione di vini, in arrivo dall’ aziendaLa Vrille e dalla Cooperativa La Crotta di Vegneron, e formaggi tipici dell’azienda Silvana Arlian, l’ animazione è affidata al gruppo musicale Senhal; alle ore 18 si potrà prenotare la grigliata che sarà servita alle 19.30. L’iniziativa si chiude con il concerto dei Senhal. Il 4 agosto toccherà a Saint-Denis ospitare la festa: in programma alle ore 21 al maniero di Cly lo spettacolo teatrale ‘Spiriti al castello’ per proseguire con il brindisi sotto le stelle e la degustazione dei vini, formaggi e miele tipici. Terzo appuntamento a SaintVincent l’8 agosto e ultimo rendez-vous a Chambave il 10 agosto. ■ la.br.

M O N T E C E RV I N O

35

■ chatillon / Commercianti del centro entusiasti dell’iniziativa

Notte BiancoNera da urlo

Via Tollen protesta: «Noi rimasti ai margini»; Calza: «Transito garantito» A destra dall’alto in basso: Lara, Ines e Roberto e Diego e Elsa, commercianti soddisfatti

Valeria LUBERTO inviata a Châtillon Chatillon - Uno “Street party”, una Notte BiancoNera o, più semplicemente, una notte bianca che si rivela quale garanzia ormai collaudata di successo. Una cittadina animata, venerdì 19, da un fiume di persone di ogni età, dove si è respirato aria di festa e di estate, dove si è ballato nelle varie postazioni musicali. I più soddisfatti gli esercenti delle attività del centro, che, complice il ritiro in Valle d’Aosta della Juventus, hanno goduto di una settimana di gloria quanto a vendite. Lo confermano Diego ed Elsa, dello studio fotografico: «Il nostro è un servizio specifico, lo scopo per cui ci si rivolge a noi è uno, però è andata molto, davvero molto bene! Siamo soddisfatti del lavoro e soprattutto per il movimento che c’è e c’è stato. Quest’anno è rimarchevole confrontandolo con i precedenti, quello che conta è lavorare e lavorare tutti, creando armonia e sinergia, che dire, speriamo si continui su questa scia». Sulla stessa lunghezza d’onda sono Miriam, della pizza al taglio, e Lara, della profumeria: «È la prima volta che assistiamo ad un evento del genere e non possiamo che approvare e sperare in qualche replica in futuro». Entusiasti Ines e Roberto, genero e suocera, gestori di una

I più entusiasti della serata sono stati i giovani che si sono lanciati in balli scatenati sulle note della dj set

panetteria: «Ringraziamo tutti, la gente che è passata e anche il Comune e il sindaco che hanno permesso una serata di questo tipo». Fuori dal coro e tutt’altro che soddisfatti i commercianti di via Tollen, di cui la portavoce, Maria de “Le cadeau” manifesta la rabbia unita al

rammarico: «Questa via è rimasta morta, siamo stati fortemente penalizzati dalla chiusura al traffico e dalle deviazioni messe in atto dal comune. Non solo, ci siamo sentiti abbandonati come esercenti, le bandierine di decoro le abbiamo fatte e posizionate da noi e, no-

nostante si sia fatta presente la situazione non c’è stato dato ascolto e, anzi, possiamo dire con franchezza che ne usciamo fortemente penalizzati». Si stupisce il sindaco Henri Calza: «Il transito è stato garantito, ma è fisiologico che i tifosi vadano verso il villaggio

della Juventus, allestito nelle vicinanze dello stadio Brunod. Logisticamente è prevedibile che via Tollen abbia ricadute meno positive. Per ovviare abbiamo organizzato tante attività in via e in piazza ma è normale che alcuni esercizi siano meno appetibili per i tifosi».

Scopri tutte le nostre offerte su www.ciptours.co m

07 OTTOBRE - 8 giorni “GRAN CANARIA“ (CARBURANTE BLOCCATO) PENSIONE COMPLETA BEVANDE INCLUSE 840,00 Euro

si parte finalmen te r le vaca nze

27 SETTEMBRE - 4 giorni

HOTEL CENTRALISSIMO CIPTOURS Via Roma 72 Saint Vincent (Ao) T : 0166 512231 F: 0166 512 309·

rni 15 ottobre - 6 gio “Costa luminosa CROCIERA NEL MEDITERRANEO“ A PARTIRE DA

FABIO CENTO © 2013

verrrayes

C O M U N I TÀ M O N TA NA

450,00 Euro

“Monaco di Baviera: Oktoberfest” 475,00 euro

CIPTOURS Via Roma 72 Saint Vincent (Ao) T : 0166 512231 F: 0166 512309·

La vera qualità dalla Valle, nessuno può vantare un hotel così centrale...

ci

da cipto ur a prenot ar

CON VOLI ALITALIA DA TORINO CASELLE

CIPTOURS Via Roma 72 Saint Vincent (Ao) T : 0166 512231 F: 0166 512309·

In pieno centro pedonale e a soli 200 metri dal mare

iao

.. c ao.

20 OTTOBRE - 8 GIORNI “ISCHIA” PENSIONE COMPLETA BEVANDE INCLUSE 755,00 Euro

rta e e f Of inut t m za s a l an vac

CIPTOURS Via Roma 72 Saint Vincent (Ao) T : 0166 512231 F: 0166 512 309·

“La VERA QUALITÀ si misura dai piccoli dettagli e non dal prezzo....”


36

C O M U N I TÀ M O N TA NA

M O N T E C E RV I N O

lunedì 22 luglio 2013

■ challand-st-victor / ‘Nel Verde per la vita’ è un apprezzato momento di aggregazione

Corsa di solidarietà per Candiolo Challand-Saint-Victor -Sempre affascinante e particolarmente accattivante il lago di Villa di Challand-Saint-Victor, cornice scenografica in cui si è svolta la terza edizione della manifestazione Nel Verde per la vita organizzata dai comuni di Verrès, Arnad, Issogne, Champdepraz, Montjovet, Challand-Saint-Victor e Challand-Saint-Anselme e le rispettive pro loco, che hanno curato l’aspetto gastronomico e il pomeriggio di giochi. Prima di mangiare però quaranta provetti sportivi hanno preso parte alla gara podistica non competitiva con partenza da Torille a Verrès e arrivo al Lago di Villa ( 4 km di percorso circa). Dopo

Alcuni commensali si godono il fresco della pinata e momento di relax anche per i volontari della Pro loco di Champdepraz

le fatiche della corsa tutti a tavola: oltre cento commensali hanno assaporato le varie specialità preparate dalle

pro loco dagli affettati e i salumi di Arnad, alla piata di Issogne, alla polenta concia di Challand-Saint-Anselme,

allo spezzatino e costine di Montjovet ai dolci di Champdepraz. Alla fornita buvette ha pensato la Pro loco di

Verrès e ai giochi quella di Challand-Saint- Victor. Un bel momento di aggregazione per i partecipanti ma anche per i volontari delle pro loco. Commento positivo degli organizzatori, si fa portavoce del gruppo Luca Prevedini presidente Pro Loco Challand-Saint-Victor nelle vesti di padrone di casa: «E’ stato molto bello, soprattutto organizzare tutto insieme con le

altre Pro loco. Bel momento di aggregazione e pomeriggio di giochi riuscito grazie all’impegno e all’allegria dei nostri giovani che hanno reso partecipi grandi e piccini». Un’altra nota positiva è rappresentata dalla solidarietà. Infatti l’incasso delle quote di partecipazione alla gara sarà devoluto all’ospedale di Candiolo. ■ t.m

La Pro loco di Challand-Saint-Victor

La Pro loco di Issogne

champoluc

Il mercato della Crocetta in tour in Valle d’Aosta con merce griffata Champoluc - Il mercato più antico di Torino e d’Italia arriva in Valle d’Aosta con l’iniziativa Crocettapiù in Tour. La prima tappa toccherà, domenica mattina 28 luglio, Champoluc. «L’idea è nata tre anni fa con lo scopo di promuovere la piazza di Torino nel Nord Italia», spiega Marco Ravera (in foto con la collaboratrice Stefania Bosonin) dell’associazione Crocettapiù, alla cui presidenza siede Antonio Cannatà. Il mercato itinerante ha già toccato in passato il lago di Garda, la Lombardia e la Liguria. A Champoluc saranno venti le bancarelle sulle quali i visitatori troveranno merce griffata e di qualità, principalmente prodotta in Italia: scarpe, borse, maglieria artigianale, biancheria per la casa delle più note marche italiane e tanto altro. Seconda tappa sarà Antey-Saint-André dove sbarcherà domenica 4 agosto con 35 bancarelle, altrettante ce ne saranno domenica 11 agosto a Pila. Ravera sottolinea «la disponibilità delle amministrazioni comunali e del presidente della Pila SpA nel sostenere e permettere alla carovana di arrivare in Valle d’Aosta». ■ d.c.


lunedì 22 luglio 2013

C O M U N I TÀ M O N TA NA

37

E VA N Ç O N

■ champdepraz / Il commosso messaggio di commiato del sindaco Luigi Berger a don Elio, parroco per 43 anni

Arrivederci don Vittaz, benvenuto don Tallon

Il sacerdote saluta i parrocchiani «persone semplici, cortesi a cui sono legato da profonda amicizia» champdepraz - «È con grande tristezza che oggi la comunità di Champdepraz tutta intera ti porge il suo saluto in occasione delle messa di commiato dalla nostra parrocchia, dopo 43 anni di vita comune». Il sindaco Luigi Berger ha salutato così nel suo messaggio - letto dal vicesindaco Torquato Erriquez - don Elio Vittaz, da 43 anni alla guida della parrocchia. A nome di tutta la comunità tsandeprayotte, domenica 21 nella chiesa parrocchiale del capoluogo, Erriquez, portando i sentimenti di Berger ha proseguito: «La tristezza diventa ancora più grande ripensando alla tua attività in favore di noi tutti: in questi anni sei stato un esempio di fede, entrando nelle nostre case con grande discrezione e portando la parola di Dio a tutte le nostre famiglie ma soprattutto agli ammalati, ai poveri e ai più deboli che hai sempre messo al centro della tua vita spirituale e delle tue preghiere». «È stata un’esperienza ha dichiarato don Vittaz in un’intervista a Gazzetta Matin - meravigliosa, di dialogo, di rispetto; con i miei parrocchiani ho vissuto momenti di gioia e di dolore; ho visto crescere due generazioni e mutare il quadro sociale e culturale».

Don Elio Vittaz, in partenza per Saint-Christophe, passa il testimone a don Renato Tallon, 62enne cuneese, che guiderà anche la parrocchia di Issogne

Spiega il parroco: «Sono arrivato con la Brambilla di Verrès in piena attività e, negli anni, ho visto i posti di lavoro ridursi nell’industria, ma anche i diplomati moltiplicarsi». Per non fare andare via l’amato don Vittaz, la popolazione ha provato anche con una petizione, un’iniziativa che il sacerdote definisce «segno di delicatezza da parte di parrocchiani semplici, limpidi e cortesi per i quali sento una profonda amicizia e con i quali ho una grande familiarità». Don Vittaz è stato chiamato ad amministrare la parrocchia di Saint-Christophe retta da don Atti-

lio Pession fino alla sua morte nel dicembre del 2012. «Sono rimasto l’ultimo di tre colleghi di studi; don Pession, don Giuseppe Gerbaz, parroco di Courmayeur, morto a Lourdes due anni or sono, ed io fummo ordinati sacerdoti insieme». Il messaggio di Berger conclude, augurando a don Elio un «buon cammino per la tua nuova strada, anche se in fondo vai in una parrocchia non troppo distante da Champdepraz e quindi stai certo che non riuscirai a liberarti facilmente di noi». Il primo cittadino ha poi rivolto un pensiero al nuovo arrivato don Renato Tal-

lon: «A te don Renato, che oggi fai il tuo ingresso nella nostra comunità parrocchiale, auguriamo di poter proseguire nel cammino che lui ha tracciato, affiancando le nostre famiglie e sostenendole nel duro percorso quotidiano, infondendo in ognuno di noi la fede di cui abbiamo tanto bisogno». Don Tallon, cuneese di 62 anni, si occuperà anche della parrocchia di Issogne. «Sono molto soddisfatto di assumere questi due incarichi - ha sottolineato il nuovo pastore -; spero ha di dedicarmi con l’amore necessario a tutti i miei nuovi confratelli». ■ Danila Chenal

Brusson, sagra del miele: buona la prima Brusson - Hanno centrato nuovamente l’obiettivo i commercianti di Roet di Brusson con la sagra del miele di domenica 21 nel centro del paese. Soddisfatto uno dei commercianti impegnatinell’organizzazione degli eventi estivi a tema in collaborazione con l’amministrazione comunale, come conferma Fausto Revil: «Nonostante non sia il periodo più adatto per il miele, hanno partecipato alla nostra iniziativa otto produttori che si sono dichiarati soddisfatti. L’animazione per i piccoli è stato affidato a Federica Mossetti e ha ricevuto un buon riscontro di partecipazione». Gli appuntamenti proseguiranno sabato 3 agosto una mostra di minerali, domenica 4 agosto con il mercatino dei bambini, domenica 11 agosto con la festa dei dolci , dove collaboreremo, ma è organizzata dall’associazione Non Ti Scordar di me. Infine il 17 agosto tornerà Il mercatino dell’antiquariato e domenica 18 agosto riproporremo la Sagra del miele ■ t.m.

I commercianti di Roet che hanno organizzato l’evento

Tanti prodotti a 0,50€ 1€ 2€ OFFERTE VALIDE DA GIOVEDÌ 11 A MERCOLEDÌ 31 LUGLIO 2013

Biscotti Mulino Bianco gusti assortiti gr.300 - al kg. € 3,33

1,00

Prosciutto crudo San Daniele

Pasta di semola Barilla gr.500- al kg. € 1,00

all’etto

2,00

0,50

Olio extra vergine di oliva Bertolli

Pannolini Pampers Baby Dry misure assortite

fragrante/gentile/robusto - lt.1

3,50

6,90

i Tant ti t o d pro

Bio DOMENICA SEMPRE APERTO CHATILLON 8,30-19,30 Tutti i giorni

SAINT-VINCENT 8,45-12,45 15,30-19,30 Tutti i giorni

VALTOURNENCHE 8,30-12,30 15,30-19,30 Tutti i giorni


38

lunedì 22 luglio 2013

Giovedì 25

Festa patronale di San Giacomo ore 21,00 concerto della “Musikkapelle La Lira”

Domenica 28

Mercatino in piazza Grigliata a pranzo ore 12,30 e cena 19,30 (Possibilità di asporto)

INFOLINE: 349 1314549

ww.prolocoissime.it

Cercaci su Facebook PROLOCO ISSIME


lunedì 22 luglio 2013

C O M U N I TÀ M O N TA NA

39

E VA N Ç O N

■ montjovet / Conclusa l’installazione delle reti paramassi sulle pareti che sovrastano le frazioni

Oley e Meran finalmente in sicurezza

Sull’allargamento della strada Cubiet-Col d’Arlaz, i cui lavori sono iniziati, lo spettro del patto di stabilità Montjovet - Due grandi lavori per Montjovet. Uno, portato a termine da pochi giorni, l’altro già partito, ma con la spada di Damocle dei vincoli del patto di stabilità a minarne il percorso. Stiamo parlando della messa in sicureza della pareti che sovrastano gli abitati di Oley e Meran e dell’allargamento della strada che dal Cubiet conduce al Col d’Arlaz. Cominciamo dall’opera conclusa, che per una cifra intorno ai 450 mila euro, ha visto l’installazione delle reti paramassi sulle pareti sopra le frazioni di Oley e Meran. «Abbiamo terminato i lavori proprio in questi giorni – spiega il sindaco Rinaldo Ghirardi -. Il progetto è stato finanziato dall’amministrazione regionale grazie alla legge 5 e ci ha permesso di intervenire in una zona che non era particolarmente in pericolo, ma che in passata era stata soggetta al crollo di alcuni sassi. Tuttavia, visto anche quello che è successo sulla Mongiovetta, era giusto inrterve-

evançon flash

Ayas, un’estate a ritmo di musica

Gli abitanti della frazione di Oley si sentono più tranquilli

nire, visto che al di sotto della zona dell’intervento ci sono dei centri abitati e ci è sembrato meglio prevenire, piuttosto che trovarci poi a rincorrere gli eventi». Strada Cubiet-Arlaz Più complicata, invece, la questione che riguarda l’allargamento della strada che da Cubiet conduce al Col d’Arlaz. Il progetto parla di un investimento di circa 2 milioni e 500 mila euro, finanziati da un progetto Fospi risalente addirittura al 2010. «Finalmente con quest’anno siamo riusciti a far partire i lavori –

illustra la situazione ancora il primo cittadino di Montjovet -. Nel primo punto, la strada è abbastanza larga e non ha bisogno di grossi interventi, mentre nella parte alta era necessario ampliare le carreggiate. Questa è la direttrice prinicipale, che porta a tante frazioni del nostro comune, per cui si tratta di un miglioramento non di poco conto. Il problema grosso è che non si sa quando riusciremo a finire l’intervento. La somma è stata finanziata, è vero, ma a causa del patto di stabilità possiamo muoverci solamente quando abbia-

mo i soldi in cassa. Per questo andremo avanti a tratti; abbiamo già avvisato le ditte che si occupano dei lavori e non intendiamo effettuare interventi se non siamo sicuri di poterli pagare». A tal proposito l’amministrazione ha incontrato popolazione e ditte interessate. «Abbiamo voluto spiegare nei dettagli cosa comporterà questa operazione – conclude Ghirardi -. In questo modo i cittadini e le ditte sanno a cosa andranno incontro, con la promessa che cercheremo di ridurre al minimo i disagi». ■ Alessandro Bianchet

Sta per sbarcare ad Ayas grazie alla prestigiosa rassegna “Monterosa musique, in calendario dal 28 luglio al 3 agosto, la musica in tutte le sue declinazioni. Durante questa settimana saranno organizzati corsi di musica per tutte le età e per tutti i livelli, spettacoli e concerti dal vivo tutte le sere in moltissimi locali del comune e all’aperto e per finire il concerto di chiusura dei corsisti. Ma la crème di questa kermesse è sicuramente rappresentata dal concerto dei Dik Dik il 30 luglio al Palatenda di Champoluc con il tour 2013 ‘‘Viaggio di un poeta”. Un piccolo assaggio, però, ci sarà alle ore 17 all’Hotel Castor con la presentazione del libro “Io e Lucio Battisti” con i ricordi, le parole e le note di Pietruccio Montalbetti (chitarrista dei Dik Dik) e del giornalista Gaetano Lo Presti. L’iniziativa, promossa dal comune di Ayas, vede alla regia Herman Buchan ex presidente degli albergatori e con una passione innata per la musica. Challand-St-Anselme, la festa di Sant’Anna La Pro loco organizza il tradizionale incanto al santuario di Sant’Anna domenica 28 luglio. Dopo la messa si procederà alla vendita all’incanto il cui ricavato verrà destinato ai lavori di restauro di cui necessità il santuario. Coloro che sono interessati potranno lasciare gli oggetti che vogliono destinare alla vendita all’incanto all’ufficio informazioni di ChallandSaint-Anselme, aperto a partire da venerdì 26 luglio dalle ore 15 alle ore 19. Infine giovedì 25 luglio serata danzante nel padiglione comunale alle ore 21 con Josianne Pinet.

■ Issogne / Una veillà sui cantieri al castello e taglio del nastro di due mostre

Saperne di più sugli Challant Teresa MARCHESE inviata a Issogne Issogne - La veillà una volta era chiacchierare insieme, sgranocchiando qualche arachide o qualche nocciola e sorseggiando un bicchiere di vino. Il bello era proprio stare insieme. È questo lo spirito della rievocazione sandata in scena venerdì sera a Issogne in occasione della veillà. Il tema clou della serata, impostato dal professor Bruno Orlandoni e dall’assessore alla cultura comunale Omar Borettaz, era incentrato sui cantieri di Giorgio di Challant, promotore della ricostruzione del Castello di Issogne e che si era avvalso delle maestranze locali. Infatti il professore Orlandoni ha citato i nomi dei vari artigiani di Issogne, Donnas e Arnad. Centocinquanta persone hanno preso parte all’incontro. In concomitanza sono state inaugurate le mostre dei partecipanti al corso di trompe l’oeil tenuto dall’insegnante Miriam Bolognesi. Le opere esposte sono di Chiara Fosson,Giuliana Martinod, Manuela Michelis, Enzo Orecchia, Erica Pavarano e Mira Rovarey. Insieme a questa esposizione è stata anche inaugurata la prestigiosa mostra denominata Artisans et Artistes de chez nous che sarà aperta fino al primo settembre nel salone parrocchiale ”Il Melograno”. L’iniziativa culturale, organizzata dal comune e dalla biblioteca

comunale in collaborazione con la Pro loco di Issogne ( che ha distribuito alla fine della serata fioca e piata) e l’Office Régional du Tourisme, è stata molto apprezzata e gli organizzatori hanno commenta-

to positivamente il buon riscontro: «Ci teniamo a ringraziare anche gli artigiani oltre per le opere d’élite che hanno esposto anche per la buona volontà nella copertura dell’assistenza alla mostra»..

La serata condotta da Bruno Orlandoni e Omar Borettaz e l’inaugurazione delle due mostre

Issogne, i volontarial lavoro Un gruppo di volontari ha raccolto l’invito del Comune di Issogne è ha provveduto sabato 20 a ripulire il sentiero che da La Borney raggiunge il col Fenêtre sul confine con Champorcher; l’Amministrazione comunale ha ringraziato tutti per la partecipazione e alla fine della pulizia dei sentieri a offerto una spaghettata per tutti


40

C O M U N I TÀ M O N TA NA

M O N T RO S E

lunedì 22 luglio 2013

CHAMPORCHER, la comunità si è stretta attorno alle sue Penne Nere champorcher - Un’ottantina i partecipanti all’annuale festa degli alpini di Champorcher che si sono ritrovati ieri, per una messa all’aperto in ricordo delle penne nere che sono andate avanti e per un pranzo in compagnia. «Siamo una piccola sezione - spiega il capogruppo Gianluca Crescio -, ma possiamo comunque vantare tra le nostre fila l’ex presidente regionale dell’Ana, Remo Gobetto, e la giovane Nicole Gontier, medaglio di bronzo in staffetta ai Mondiali di biathlon». Le penne nere di Champorcher organizzano ogni anno la giornata ecologica coinvolgendo i bambini delle scuole materne ed elementari del paese. Bambini con i quali c’è un contatto stretto: ogni anno prima di Natale si organizza un incontro in classe per parlare degli alpini e della loro storia. Per quest’estate è inoltre in programma, dall’8 agosto una mostra su Nikolajewka, ovvero su quella che viene chiamata la “ritirata di Russia”. ■ e.d.

Un momento della messa allì’aperto in onore delle penne nere di Champorcher

■ fontainemore / Una giornata di musica, artigianato e sapori delle Alpi Occidentali

Fontainemusique, patrimonio da riscoprire Sabato 27 luglio tra Coumarial e l’Alpe Leretta per la valorizzazione del terroir fontainemore - Musica, artigianato e sapori con un unico fil rouge, il terroir. Sono gli ingredienti della seconda edizione di Fontainemusique, manifestazione in programma sabato 27 luglio tra Coumarial e l’Alpe Leretta. «L’obiettivo della manifestazione - spiegano gli organizzatori - è di legare l’artigianato che tenta di evolvere la tradizione producendo oggetti utilizzabili e completamente sostenibili, il turismo rurale e la musica tradizionale delle Alpi Occidentali, troppo spesso relegata al folklore, al “c’era una volta” che svilisce e snatu-

ra un patrimonio che cerchiamo di portare a galla, evolvere e proporre non solo ad intenditori ed appassionati». L’appuntamento è alle 9.30 a Courmarial per dirigersi ai piedi dell’Alpe Leretta dove avrà luogo il concerto in quota del coro “La Manda” di Hône. Seguirà un pranzo a base di polenta e spezzatino in alpeggio. Alle 14, a Coumarial, mercato-esposizione di artigiani e produttori della Valle, del Biellese e della Valsesia: tessitori, calzolai, liutai, cosmetici naturali, attrezzi agricoli e prodotti enogastronomici di qualità saranno protago-

Pont-St-Martin, sabato Sa Chena Sarda pont-st-martin - L’Associazione Culturale Sarda in Valle d’Aosta Forza Paris organizza per sabato 27 luglio, all’Espace de la Rencontre ai giardini pubblici di Pont-Saint-Martin, la tradizionale Sa Chena Sarda (cena sarda). Un appuntamento, una tradizione, un momento di ritrovo per i molti immigrati sardi che vivono in Valle, per studio, per lavoro, per amore. Un momento in cui cenare tutti insieme, condividere gioie e dolori di un passato e di un presente così vicino, ma anche così lontano, un tuffo fatto di ricordi nelle proprie origini. Il tutto seduti intorno a un tavolo gustando l’immancabile maialetto sardo, la pecora, i gnocchetti, il classico pecorino, la salsiccia e la pancetta sarda, chiaramente accompagnati dall’immancabile bottiglia di Cannonau. La serata organizzata anche grazie alla collaborazione della Regione e del Comune di PontSaint-Martin inizierà alle 20 e per tutto il sabato e la domenica saranno presenti alcuni stand di prodotti tipici sardi per degustare e acquistare le mille prelibatezze sarde. In serata canti e balli tradizionali direttamente effettuati da un gruppo musicale sardo venuto apposta per l’occasione.

I Chemin de Fer, Remy Boniface, MAthieu Aymonod e Fernando Raimondo

nisti fino a sera. Dalle 15 sarà possibile visitare la mostra di Rinaldo Doro dedi-

cata agli strumenti antichi delle Alpi, con tante curisità, storie e aneddoti sul-

la musica popolare tradizionale. Alle 16 il concerto dei “Senhal” darà il via a un

pomeriggio all’insegna degli appuntamenti musicali. Alle 17.30 gli “Ombra Gaja” proporranno un repertorio musicale che spazierà tra la rivisitazione dei brani tradizionali e le composizioni moderne. A seguire, alle 21, l’orchestra biellese “Quinta Rua” coinvolgerà I vistatori in un entusiasmante concerto da ballo. A concludere la serata in bellezza il concerto dei “Chemin de fer”, trio valdostano di Mathieu Aymonod, Rémy Boniface e Fernando Raimondo, dalle sonorità tradizionali e dall’energia unica ed inconfondibile. ■ Stefania Negretto

Hône: Courtil ha festeggiato la santa protettrice Margherita hône - Una festa piccola ma sentita quella per santa Margherita, patrona di Courtil, il villaggio di Hône a 1.250 metri di altitudine. La regia dei festeggiamenti è affidata a Paolo Grivel che, originario di Courmayeur, con la santa protettrice ha una certa confidenza. Il villaggio si è animato a partire da giovedì quando il forno è stato acceso per la preparazione dei pani e delle micoule, il caratteristico pane dolce hônois, e per le crostate servite poi a fine pasto i giorni successivi. Dopo la spaghettata e il falò di venerdì sera, sabato mattina il parroco ha celebrato la messa e dopo, uori dalla chiesetta, si è tenuto l’ enchère. Nel pomeriggio spazio ai giochi tradizionali.

WA L S E R ■ issime / L’appuntamento con la tradizionale veillà venerdì 26 luglio ■ gressoney l.t. / Sabato 27 luglio torna la Festa country C O M U N I TÀ M O N TA NA

Z’ Wacht im Duarf anima il paese Tutti pazzi per il toro... meccanico Issime - Un che animeranpiccolo granno le vie del de evento che paese creancoinvolge tutdo un’atmota la popolasfera magica, zione, come un salto indiespiega il pretro nel tempo sidente delalla riscoperla Pro loco ta di un passaChicco Monto ricco di stotanari «É inria. A stuzziteressante cocare il palato me la veillà dei più goloriesca a mosi un percorso bilitare tutto enogastronoil paese e a mico alla scotrasfromarlo Una delle scene di vita d’anta della veillà di Issime perta dei proin una suggedotti locali, arstiva cornice che rievoca l’atmosfera di una ricchito dai tradizionali piatti di riso con volta. L’evento è ricco di attività interessan- fagioli, formaggio con burro fuso, polenta ti e divertenti, siamo fiduciosi che accoglie- e spezzatino preparati per l’occasione dai rà un buon numero di visitatori». volontari della Pro loco. La serata sarà alVenerdì 26 luglio il suggestivo borgo di l’insegna di musica e danze sulle note del Issime sarà teatro della veillà “Z’Wacht gruppo folcloristico “Otberlystal” che conim Duarf”. cluderà l’evento in bellezza. Protagonisti indiscussi gli antichi mestieri ■ s.n.

Gressoney-la-trinité - Sabato 27 luglio le vie di Gressoney la Trinité saranno teatro della terza edizione della “Festa country”. Alle 16 l’apertura dell’evento darà il via a un pomeriggio all’insegna del divertimento, soprattutto per i più piccoli. Il ricco programma prevede infatti uno stand di trucco per bambini, bolle di sapone giganti, passeggiate con i pony, un animatore trampoliere e zucchero filato e caramelle a volontà. Durante il corso della giornata sarà inoltre disponibile un servizio bar e per stuzzicare i più golosi un percoso enogastronomico a tema. Il menù all’americana prevede: carne alla griglia, le immancabili patatine fritte, anelli di cipolla, fagioli e alette di pollo. Ad allietare la sera-

Il toro meccanico è una delle attrazioni della Festa Country

ta il concerto dei “Lake 47” e una sorpresa esclusiva: il toro meccanico, che permetterà ai vincitori di ottenere grandi premi “Monterosaski”. «L’idea di una festa country è nata dal desiderio di offrire una novità ai valdostani, lontana dalle

tradizionali sagre regionali. Un altro fattore determinante è stata la nosta passione per la musica country e la nostra voglia di condividerla con gli altri» dichiara la presidentessa della Pro loco Azzurra Thedy. ■ st.ne.


lunedì 22 luglio 2013

C O M U N I TÀ M O N TA NA

WA L S E R

41

GRESSONEY-LA-TRINITÉ, sulle note del Quartetto Lyskam il sostegno all’Alpe Cortlys Gressoney-la-trinité - Centinaia di persone hanno assistito al concerto del Quartetto Lyskam domenica mattina all’Alpe Cortlys, a GressoneyLa-Trinité. Il quartetto è formato da Lorenza Borrani, Clara Franziska Schotensack, Francesca Piccioni e Giorgio Casati, giovani concertisti di grande esperienza internazionale. Il Quartetto Lyskam ha suonato ai piedi della punta alla cui bellezza si è ispirato per scegliere il proprio nome. Il “Concerto per Cortlys” è stato promosso dal Fondo Ambiente Italiano, con il sostegno di una vasta rete di associazioni e il patrocinio del Comune di Gressoney-La-Trinité e della Comunità Montana Walser – Alta Valle del Lys. É stato il primo “concerto in quota” in cartellone per la stagione estiva degli Amici della Musica di Gressoney, associazione che vanta un’attività ormai più che trentennale. Maria Giovanna Casagrande, a nome della presidenza FAI Piemonte Valle d’Aosta, ha spiegato le ragioni dell’impegno dell’associazione per la difesa dell’Alpe Cortlys, bene paesaggistico di grande pregio naturale, geologico e storico, la cui integrità è minacciata dal progetto di costruzione di un impianto idroelettrico. Il concerto è stato per il pubblico un’esperienza di rara intensità. ■ r.g.

Un momento del primo “concerto in quota” degli Amici della Musica di Gressoney

■ gaby / Oltre un centinaio gli iscritti alla 18ª edizione della manifestazione

Estate musicale, scommessa vinta Gaby - Scommessa vinta quella degli organizzatori dell’Estate Musicale a Gaby, giunta alla 18ª edizione, che puntavano a eguagliare il numero di presenze dello scorso anno. 110 iscritti suddivisi tra corsi strumentali, laboratorio corale per adulti e Musicantando per i più piccoli. La macchina organizzativa ha funzionato a dovere nonostante gli intoppi derivati da una meteo tutt’altro che favorevole. Settimana densa di appuntamenti musicali, a partire dal sabato con il concerto di inaugurazione. La settimana è proseguita con vari concerti, la domenica con la Fanfara dei Bersaglieri ‘Enrico Toti’, il mercoledì con un concerto Jazz ma-

La marching band finale, a destra il gruppo di docenti

gistralmente interpretato dal noto quartetto “Luca Begonia Young Quartet”. Da giovedì sono iniziati gli appuntamenti con i saggi dei ragazzi, dapprima con gli allievi dei corsi strumentali, poi i laboratori di Jazz, la

banda senior, la banda junior, il laboratorio corale e Musicantando. La settimana è terminata sabato 20 con il concerto di chiusura, seguito da una sfilata in stile marching band per le vie del paese.

Soddisfatti gli organizzatori: «Vorrei ringraziare tutti i ragazzi che hanno partecipato e che hanno contribuito all’ennesimo successo di questa manifestazione – dice Silvia Bastrenta neo presidente della Banda

di Gaby – vorrei inoltre ringraziare tutto il direttivo della Banda, la Pro loco, l’amministrazione comunale, la parrocchia di Gaby, la Fédération, Maria e Mirella per le cene, i docenti, in particolare Renato Yon, ve-

ro e proprio punto di riferimento per questa manifestazione, e infine gli sponsor che ci hanno permesso anche quest’anno di offrire una manifestazione eccezionale». ■ r.g.

Fraz. Plan Felinaz, 19 - Charvensod (AO) Tel. 0165/262286 Fax 0165/41337


42

lunedĂŹ 22 luglio 2013


43

lunedì 22 luglio 2013

AOSTA CLASSICA

La Musica Nuda di Magoni & Spinetti da il là alla rassegna D

opo la perla iniziale con la data 0 del nuovo tour di Mario Biondi al Teatro Splendor, lo scorso 13 giugno, ecco che Aosta Classica si regala una nuova chiccheria, è proprio il caso di dirlo. Nile Rodgers & Chic porteranno allo Splendor l’unio concerto italiano dell’estate 2013, esibizione che sarà trasmessa in diretta su Radio 1 Rai. Per chi fosse troppo giovane per conoscere il musicista newyorchese, i suoi brani portati al successo con gli Chic e quelli scritti per artisti del calibro di Madonna, Diana Ross, Sister Sledge o Duran Duran, basti pensare che anche una delle hit del momento, la fortuna “Get lucky” dei Daft Punk, porta la firma di Rodgers che l’ha prodotta. Il concerto è in programma mercoledì 31 luglio alle 21.15

In alto Petra Magoni e Ferruccio Spinetti; a sinistra gli Africa Unite e qui a fianco Nile Rodgers degli Chic

e sarò trasmesso in diretta da Radio 1 Rai nella trasmissione “Suoni d’estate Live”. Prima di ascoltare Rodgers& Chic, Aosta Classica propone un cartellone di appuntamenti crossover, trasversale che prende il via domani, martedì 23 luglio con Musica Nuda, il duo composto da Petra Magoni e Ferruccio Spinetti, che

si presenta questa volta nella sua veste “nuda”, ovvero contrabbasso e voce, ma accompagnati da Symphonica, orchestra tutta valdostana, con la quale rivisiterà il proprio repertorio e l’ultimo disco, “Banda Larga”. La Sfom proporrà inoltre una digressione nella musica jazz dagli anni ‘20 a oggi con una

big band composta dai maestri e dai loro allievi. Per la musica colta due gli appuntamenti da segnalare, quello del 27 luglio con il pianista Bruno Canino accompagnato dall’orchestra New Art Ensemble diretta da Maurizio Boriolo che si esbirà nella Rapsodia in Blue e, venerdì 2 agosto, il concerto del ba-

ritono Bruno Praticò che torna nella sua Aosta insieme al cantante basso Marco Bussi e all’ensemble I Fiati Associati in un programma dedciato alle grandi arie d’opera. Il cartellone prosegue poi in maniera del tutto trasversale con gli Africa Unite che, venerdì 26 luglio, porteranno allo Splendor il Babylonia e

Poesia tour, ossia stesso repertorio e stessa formazione del tour 1993 con Mada e Bunna affiancati da Max Casacci (Subsonica). Domenica 28 toccherà ai 2Cellos, Luka Sulic e Stjepan Hauser, che con il violoncello reinterpretano i grandi classici del rock. A seguire, martedì 30 luglio, spazio alla Glenn Miller Orchestra che proporrà la grande musia jazz e, mercoledì 31, come detto, a Nile Rodgers & Chic, appuntamento dedicato alla musica funk e disco degli anni ‘70. I concerti inizieranno alle 21.15, i biglietti sono disponibili nei punti vendita di Aosta (Il Disco, Musica e Ricordi, Spazio Musica, Office du Tourisme), Saint-Vincent (Best Record), Pont-Saint-Martin (Office du Tourisme) e su www. ticketone.it o www.valledaostaspettacoli.it. ■ Erika David

CINEMA - Giuseppe Bertuna protagonista del nuovo corto di Alessandro Stevanon

America, storia di un menestrello iroso

Pino America, al secolo Giuseppe Bertuna, sul set di “America”

AOSTA - La sua voce roca la conoscono tutti, come il suo turpiloquio, spesso contro la politica, le donne, che fa sorridere chi in fondo gli vuole bene e fa

storcere la bocca gli esasperati dai suoi strali notturni. Bandana, inseparabile impermeabile, a volte un paio di corna da vichingo, tutti sanno

chi è Pino America, al secolo Giuseppe Bertuna, ma pochi lo conoscono davvero. Alessandro Stevanon, giovane regista aostano, ha provato con la sua telecamera e il suo “America”, cortometraggio di 13 minuti, a catturare l’essenza del bizzarro personaggio. «Una storia racchiusa in un corto non solo per scelta tecnica, ma soprattutto stilistica in quanto metafora della vita stessa: breve e intensa, ma anche imprevedibile e improvvi-

FOTOGRAFIA - Una selezione di istantanee sulle pareti del bar

I viaggi di Merlo al Deorsola AOSTA - Veterano della fotografia, Lorenzo Merlo continua il suo viaggio, dopo la mostra Anni ‘80 presentata un anno fa a Porta Decumana, con una nuova retrospettiva nell’esposizione Landscapes on the roads, che dalla settimana scorso è stata allestita al Bar Deorsola di Aosta con 12 stampe a colori, (30x40) finemente incorniciate. «É un riassunto dei tanti viaggi che

ho fatto intorno al mondo - spiega Merlo - nella mia lunghissima carriera di fotografo». Una selezione di istantanee che restituiscono scenari naturali di grande impatto, ripresi dal 1994 al 2005 dall’autore, e che evocano in chi guarda, sensazioni ed emozioni per quei luoghi rappresentati, tra gli altri, il Vietnam, Cuba, il Tibet o il Gran Canyon. ■ Nadia Camposaragna

sa, come la morte - spiega Stevanon -. Quella vita che Pino America provoca con corna da vichingo e turpiloqui erotici. Quella morte che gli permette di tirare a campare e, con grande umiltà, restituire dignità terrena a chi non lo racconterà mai». Giuseppe Bertuna che da oltre trent’anni lavora come “primario del reparto eternità”, alla camera morturaria dell’ospedale regionale, deve il suo soprannome a un’avventura negli Stati Uniti che ri-

sale ai primi anni ‘70 e della quale gli rimane solo il nome d’arte. In passato partecipò a una puntata del Maurizio Costanzo Show, ma le luci delo studio televisivo e le telecamere soffocarono la spontaneità dell’iroso menestrello, che era solito abbandonare poesie inaspettatamente dolci sui tavolini dei bar. Qualche mese fa un locale organizzò una festa in suo onore e lui, naturalmente, fu il grande ospite d’onore assente, com’è stato lavorare su un set

...pillole di cultura...

SlowAlp svela le proprietà del Tarassaco

“Il Tarassaco, storia, curiosità, ricette” di Raffaella Poletti è il primo volume della nuova collana “Erbe spontanee commestibili della Valle d’Aosta” edito da Le Château. Il volume sarà presentato nel corso di SlowAlp, progetto dedicato alle erbe spontanee commestibili “La cicoria del Grand Combin” sviluppato nella Valpelline. Dopo i primi appuntamenti dello scorso fine settimana a Ollomont e Valpelline, sabato 27 luglio toccherà al rifugio Champillon di Doues ospitare un itinerario alla scoperta della cicoria, dalle 9 del mattino, mentre alle 18 nella sala conferenze della Meison di Carnaval de la Coumba Freida ad Allein si parlerà del libro con l’intervento di Giuseppe Oddone. Il progetto terminerà venerdì 2 agosto a Roisan, nella sala conferenze Grand Combin del municipio, alle 20.30, con una conferenza sulla cucina con le erbe spontanee e commestibili e ricette con la cicoria della Valle d’Aosta. Nel corso della serata degustazioni a base di cicoria e tisana SlowAlp.

con un personaggio del suo calibro? «In realtà abbiamo lavorato benissimo - spiega Stevanon -. Ci conosciamo da tanto tempo, avevo voluto lui come comparsa nel mio primo cortometraggio “No, niet, nein”, l’esperienza gli era piaciuta e ci siamo sempre detti che, se avessimo fatto di nuovo qualcosa insieme, sarebbe stato su di lui. Abbiamo lavorato tanto, Pino ha collaborato in maniera attiva alla realizzazione del corto sopportando stoicamente anche i tempi morti del set. Ci credeva. Evidentemente per lui questo era un modo per raccontarsi al meglio». “America”, la cui produzione terminerà in autunno, è stato realizzato e prodotto da Alessandro Stevanon con il sostegno di Film Commission VdA, la collaborazione di Nikon e la partecipazione di giovani professionalità valdostane come Raffaele D’Anello del Meat Beat Studio, Samuel Giudice e Fabrizio Falcomatà di Stopdown Studio e la truccatrice Sara Franchina. Montaggio di Fabio Bianchini Pepegna, fotografia di Damiano Andreotti e color correction di Orash Rahnema. Info e trailer www.pinoamerica.com. ■ er.da.


C U LT U R A & S P E T TAC O L I

44

Doppio sold out per Musicastelle, in 2.300 a Bard

L’entusiasmo di Sarah Jane Morris (Foto Enrico Romanzi)

BARD - L’abbinamento tra la suggestiva cornice del Forte di Bard e la grande musica jazz internazionale si è dimostrata ancora una volta vincente. Musicastelle in Blue 2013, conclusasi ieri sera, domenica 21 luglio, con l’esibizione di Branford Marsalis, registra ben due sold out. Esauriti i posti per le prime due serate che hanno visto l’esibizione di Marcus Miller e Sarah Jane Morris, 850 spettatori ciascuno, mentre per la serata finale sono stati venduti 600 biglietti, per un totale di 2.300 presenze. Obiettivo centrato anche dal punto di vista turistico in quanto il 90% del pubblico proveniva da fuori Valle. Soddisfatto il Blue Note di Milano che auspica si possa in futuro proseguire la collaborazione. Bene anche gli ingressi al Forte nel fine settimana del festival jazz con 3147 ingressi alle aree espositive in tre giorni. ■ r.g.

MUSICA - L’artista bolognese venerdì 26 sarà a Bard con una tappa del Molto calmo tour

Neffa, re dell’Estate al Forte AOSTA - Dai Negazione, per i quali pestava su piatti e rullante, attraverso i Sangue Misto sull’onda del rap italiano, per passare dalla breve parentesi dei Due di Picche con J-Ax, fino a sposare il pop e l’R&B ed essere solamente Neffa. Cantante, autore, musicista e produttore, Neffa, al secolo Giovanni Pellino, porterà al Forte di Bard, nell’ambito dell’Estate al Forte il suo nuovo tour. A suonare sulla Piazza d’Armi saranno le note del suo

Neffa in concerto al Forte di Bard venerdì sera

MUSICA - Sei gli appuntamenti della mini rassegna che sostituisce il festival internazionale

San Pantaleone cuore pulsante di Organi in concerto AOSTA - Il nuovo organo della chiesto a Courmayeur con l’organista sa parrocchiale di san PantaleoNaji Hakim, dalla Francia, martene di Courmayeur diventa il fuldì 20 sempre a Courmayeur con cro della rassegna concertistica Franz Hauk dalla Germania, per internazionale “Organi in conconcludersi lunedì 26 agosto in certo”, organizzata dall’associacattedrale ad Aosta con il tedezione culturale Le Clavier per la sco Johannes Skudlik. direzione artistica di Paolo Bou«Il glorioso Festival internazionale geat, manifestazione che, a causa di concerti per organo per il 2013 ridelle pesanti restrizioni di budsulta essere assente nel nome, ma get, sostituisce quest’anno il Fedi fatto - sottolinea Paolo Bouestival internazionale di concerti geat -, anche se il centro di graviper organo. tà artistica si è spostato da Aosta Sei gli appuntamenti che tocchea Courmayeur, risultano manteranno anche la chiesa di Villeneu- Paolo Bougeat, direttore artistico della rassegna organistica nuti tutti gli elementi primari, fra ve e la cattedrale di Aosta. i quali la scelta degli interpreti e Il primo appuntamento è in spiterà l’esibizione di Diego Cannizzaro di la valorizzazione di strumenti improgramma per martedì 23 luglio a Cour- Caltanissetta. Martedì 30 toccherà a Paolo portanti o recentmente restaurati». mayeur con l’organista Ferruccio Bartolet- Bougeat far risuinare le canne dell’organo I concerti inizieranno alle 21.15, l’ingresti, di La Spezia. La chiesa parrocchiale del- di san Panatleone. Gli ultimi tre appunta- so è gratuito. l’Assunzione di Villeneuve, sabato 27, or- menti sono in programma martedì 6 ago■ r.g.

GLI APPUNTAMENTI IN SALA COURMAYEUR CINEMA PALANOIR lunedì 22 luglio alle ore 18 Echo Planet alle ore 18.15 Pain & Gain Muscoli e denaro alle ore 21 The east e alle ore 21.10 Il fondamentalista riluttante martedì 23 luglio alle ore 18 Dino e la macchina del tempo alle ore 18.15 Uomini di parola alle ore 21 Attacco al potere e alle ore 21.10 Treno di notte per Lisbona mercoledì 24 luglio alle ore 18 Il libro della giungla alle ore 18.15 Now you see me I maghi del crimine alle ore 21 Questi sono i 40 e alle ore 21.10 Uomini di parola giovedì 25 luglio alle ore 18 Echo Planet alle ore 18.15 Pain & Gain Muscoli e denaro alle ore 21 Wolverine: l’immortale e alle ore 21.10 Italian movies venerdì 26 luglio alle ore 18 Wolverine: l’immortale alle ore 18.15

Treno di notte per Lisbona alle ore 20 I Croods alle ore 20.15 Benvenuto Presidente alle ore 22 Questi sono i 40 e alle ore 22.15 La quinta stagione sabato 27 luglio alle ore 18 Echo Planet alle ore 18.15 Italian movies alle ore 20 Wolverine: l’immortale alle ore 20.10 La città ideale alle ore 22.15 Un giorno devi andare e alle ore 22.30 Attacco al potere domenica 28 luglio alle ore 18 Gli Aristogatti alle ore 18.15 La città ideale alle ore 21 Il grande Gatsby e alle ore 21.10 Uomini di parola

lunedì 22 luglio 2013

ST. CHRISTOPHE CINELANDIA sala 1 digitale-open sky: lunedì 22, martedì 23 e mercoledì 24 luglio alle ore 20.30 e alle 22.35 The lost dinosaurs sala 2 digitale: lunedì 22, martedì 23 e mercoledì 24 luglio alle ore 20 e alle 22.45 Pacific Rim sala 3 digitale: lunedì 22 luglio alle ore 20.10 e alle ore 22.40 Springsteen & I sala 3 digitale: martedì 23 e mercoledì 24 luglio alle ore 21.30 The lone ranger sala 4 digitale: lunedì 22, martedì 23 e mercoledì 24 luglio alle ore 20.10 e alle 22.40 Now you see me I maghi del crimine sala 5 digitale - open sky: lunedì 22, martedì 23 e mercoledì 24 luglio alle ore 20.05 e alle 22.45 Pain & Gain Muscoli e denaro

AOSTA

GRESSONEY-ST-JEAN

CINEMA DE LA VILLE ESTATE D’ESSAI 2013

AUDITORIUM SPORTHAUS

lunedì 22 luglio alle ore 21 Springsteen & I martedì 23 e mercoledì 24 luglio alle ore 21 Paura venerdì 26, sabato 27 e domenica 28 luglio alle ore 21 Anna Karenina

lunedì 22 luglio alle ore 17.30 I Croods e alle ore 21 Il lato positivo martedì 23 luglio alle ore 17.30 Le 5 leggende e alle ore 21

The lone ranger mercoledì 24 luglio alle ore 17.30 Vita di Pi e alle ore 21 Ribelle giovedì 25 luglio alle ore 17.30 Hotel Transylvania e alle ore 21 Oblivion

IVREA ESTATE CASTELLO DI IVREA lunedì 22 luglio alle ore 22 The wedding party martedì 23 luglio alle ore 22 Cha Cha Cha mercoledì 24 luglio alle ore 22 Tango migrante giovedì 25 luglio alle ore 22 I Croods venerdì 26 luglio alle ore 22 Keily’s Folk in conferto

VERRÈS CINEMA IDEAL lunedì 22 luglio alle ore 21 Springsteen & I martedì 23 luglio alle ore 21 Now you see me I maghi del crimine

ultimo album, dal quale è stato tratto l’omonimo singolo, schizzato subito tra le hit della primavera/estate, “Molto calmo” e gli altri brani tra i quali “Dove sei”, “Storie che non esistono”, “Quando sorridi”. Non mancheranno i grandi successi della carriera ultraventennale dell’artista salernitano di nascita e bolognese d’adozione come l’intramontabile “Aspettando il Sole” (1996), il tormentone dell’estate 2001 “La mia Signorina”, o “Passione”. Appuntamento venerdì 26 luglio alle 21.30 sulla Piazza d’Armi del Forte, prevendite biglietti aperte su Ticketone e sul portale www.valledaostaspettacoli.it, oppure alla biglietteria del Forte la sera stessa del concerto. Il costo del biglietto di ingresso è di 12 euro. L’Estate al Forte proseguirà poi ad agosto con il grande evento Napoleonica. Sabato 31 agosto e domenica 1° settembre il Forte e il Borgo di Bard ospiteranno la prima attesa edizione dell’evento che propone la rievocazione del passaggio di Napoleone Bonaparte e dell’assedio del maggio 1800 che vide il Forte protagonista e teatro di un’aspra battaglia durata due settimane. L’episodio sarà ricostruito attraverso l’allestimento di ambienti d’epoca (accampamenti) ed eventi (scene di battaglia). ■ er.da.

Pillole di cultura

COGNE CINEMA GRIVOLA lunedì 22 luglio alle ore 17.30 I Croods e alle ore 21.15 Il lato positivo martedì 23 luglio alle ore 17.30 Le 5 leggende e alle ore 21.15 The lone ranger mercoledì 24 luglio alle ore 17.30 Ribelle e alle ore 21.15 Vita di Pi giovedì 25 luglio alle ore 17.30 I Croods e alle ore 21.15 Oblivion

SAINT-VINCENT AUDITORIUM lunedì 22 luglio alle ore 20.15 Uomini di parola e alle ore 22.30 Pacific Rim martedì 23 luglio alle ore 20.15 Pain & Gain Muscoli e denaro e alle ore 22.30 Uomini di parole mercoledì 24 luglio alle ore 20.15 Uomini di parola e alle ore 22.30 Pain & Gain Muscoli e denaro

Châteaux en musique, sold out per Introd Sono esauriti i posti disponibili per il quarto appuntamento con la rassegna Châteaux en Musique in programma mercoledì 24 luglio al castello di Introd che proporrà l’esibizione di Davide Dugros accompagnato da Alfredo Matera al pianoforte, Simone Riva al cajon e alle percussioni con l’introduzione teatrale di Andrea Damarco. É invece possibile prenotare i posti per il quinto appuntamento in programma mercoledì 31 luglio al Castel Savoia di Gressoney- Saint-Jean con Bart van Oort e Petra Somlai, fortepiano a 4 mani. A seguire visita guidata, mentre l’accoglienza e presentazione è a cura di Andrea Damarco. Prenotazione obbligatoria allo 0125355396 a partire da lunedì 22 luglio. Al Sarriod de la Tour Comiche, buffe, divertenti donne La biblioteca di SaintPierre organizza per sabato 27 luglio alle 21 al Castello Sarriod de la Tour la serataspettacolo “Comiche, buffe, divertenti, donne” con gli attori Maria Antonietta Centoducati e Gianni Binelli e l’accompagnamento al pianoforte di Ovidio Bigi. Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria allo 0165-927851.


c u lt u r a & s p e t tac o l i

lunedì 22 luglio 2013

45

EVENTO - Champoluc ospita dal 25 al 28 luglio un festival interamente declinato al femminile

La montagna si tinge di rosa aosta - Rosa è il colore delicato che fa sognare le bambine di fatine e principesse, ma anche il colore del ghiacciaio delle montagne che incorniciano Champoluc al tramonto del sole. Un colore dedicato alla femminilità, che a volte stona se abbinato a donne forti e intraprendenti che andrebbero dipinte con tinte più decise. Lo ha capito Enrico Montrosset che a “La Montagne en Rose”, il nuovo festival che debutterà la prossima settimana a Champoluc, ha aggiunto il sottotitolo “Le abilità delle donne”. E che donne. Scienziate, scrittrici, filosofe, alpiniste, musiciste... Sono venti le donne protagoniste del festival in programma dal 25 al 28 luglio a Champoluc. Incontri, concerti, proiezioni, ma anche la possibilità di testare le proprie di abilità cimentandosi in alcune discipline. Come la partita a tennis con Silvia De Maria, atleta paralimpica, disabile, che apre simbolicamente la rassegna, venerdì 26 alle 9, mostrando una delle sue molteplici abilità. Un omaggio «alla figura della donna e le sue capacità di sorprendere» ha commentato il presidente del Consiglio Valle, Emily Rini. Si comincia giovedì 25 alle

Il presidente del Consiglio Valle Emily Rini, l’assessore al Turismo di Ayas, Ivana Gaillard e il direttore artistico del festival, Enrico Montrosset

18 con l’inaugurazione della mostra della pittrice Sarah Ledda, sulla piazzetta Aiat di Champoluc, subito dopo happening musicale di Maura Susanna accom-

L’attrice Iaia Forte sarà a Champoluc venerdì 26

pagnata da Marco Brunet e Andrea Dugros. Il festival proseguirà con incontri, dibattiti, esercitazioni pratiche, rappresentazioni teatrali e proiezioni ci-

nematografiche. Tra le ospiti l’attrice Iaia Forte che portertà al Palatenda di Champoluc “Hanno tutti ragione” di Paolo Sorrentino (venerdì 26, h.

21), la ricercatrice Emmanuela Ughi, l’ingegnere Debora Fino, la guida alpina Anna Torretta, l’attrice e acrobata Arcangela Redoglia, la regista Micol Cossali della quale sarà proiettato il film “La fabbrica delle donne “ (domenica 28 h.21), la cantante Naïf in concerto sabato 27 alle 21. Le attività si svolgeranno prevalentemente all’aperto, ha ricordato l’assessore al Turismo di Ayas, Ivana Gaillard, utilizzando scorci suggestivi del paese. In concomitanza con lo svol-

gimento della rassegna il Consorzio Val d’Ayas-Monte Rosa promuove la “Settimana en Rose”, dal 21 al 28 luglio, offrendo prezzi convenzionati e sconti in strutture alberghiere e negozi alle donne che vorranno soggiornare a Champoluc. Gli spettacoli serali al cinema e al Palatenda di Champoluc sono a pagamento. Il programma dettagliato sul sito www.montagneenrose.com. ■ Erika David

CURIOSITÀ - Il recupero dei locali ha svelato volte nascoste, l’arredo che pone in contrasto stili diversi ne ha fatto un caso

Gelaty, coni e coppette tra stucchi e altare aosta - Una gelateria... a regola d’arte quella che ha aperto i battenti venerdì 12 luglio. Varcando la soglia di Gelaty, in via Sant’Anselmo, il colpo d’occhio, in effetti, non può che cadere sul settecentesco altare che si staglia dinanzi ai golosi avventori. Come nasce l’idea? A rispondere è Thomas Linty, architetto responsabile della ristrutturazione dell’esercizio commerciale. «Il progetto inizialmente non prevedeva di adibire il locale a gelateria, il servizio che si pensava di proporre era un altro, però al- Nicole e Saadia

cune vicissitudini legate alla burocrazia ci hanno portato ad una variazione sul tema dell’offerta e quindi eccoci qua con Gelaty. La novità stilistica - prosegue Linty - è rappresentata in primis da quest’opera d’arte: si tratta di un altare recuperato dalla villa dismessa di un privato piemontese, con stucchi di fine seicento, poi, dal punto di vista strettamente architettonico abbiamo una volta, frutto di restauro conservativo, che prima non era visibile. Qualcuno ci ha già tacciati come ‘blasfemi’ ma, in realtà, quello che

volevamo emergesse, è il contrasto, netto e deciso, tra stili ed epoche differenti». Si potrebbe dire obiettivo riuscito, il contrasto,infatti, è immediato, la modernità che esprime, a braccetto con l’arte del passato, questa nuova gelateria si esplica nelle luci blu dell’atmosfera, che richiamano il fresco dei ghiacci, ma anche e soprattutto dalle urne mobili dove sono contenuti i numerosi gusti del dessert più amato da grandi e piccoli. Una gelateria che, tra l’altro, tiene un occhio di riguardo all’accessibilità dei prezzi e rispetta la politica del km0, latte e panna, materie prime ed essenziali, sono tutti prodotti rigorosamente di provenienza locale. ■ Valeria Luberto


46

lunedĂŹ 22 luglio 2013


c u lt u r a & s p e t tac o l i

lunedì 22 luglio 2013

47

EVENTO - Una mostra e un concerto per il via ai festeggiamenti del compleanno dell’Ana

Alpini, 90 anni di storia aosta - Un compleanno speciale ha bisogno di una festa speciale. Quella per i 90 anni dell’Ana, l’Associazione nazionale alpini, sarà una lunga festa a tappe. Le prime due sono andate in scena lo scorso fine settimana con il concerto dei Cori Verrès e Viva Voce, a Verrès, venerdì sera, e l’inaugurazione di una mostra fotografica del giovane Luca Zorzi, 27enne valdostano appassionato di arte, storia e montagna, sabato pomeriggio, alla biblioteca regionale. Un connubio vincente che porta alla creazione di scatti degni di attenzione: il fotografo sceglie di immortalare le fortificazioni militari del vallo alpino risalenti alla prima metà del XX secolo «Un lavoro lungo e faticoso – spiega Luca – per alcuni scatti ho avuto bisogno di ore e ore, ma il risultato mi ripaga di ogni goccia di sudore». Una mostra ideata grazie alla collaborazione tra l’Ana e la Fondazione Emile Chanoux, che da 6 anni conduce una ricerca sulla presenza militare in Valle D’Aosta. «Luca, fortemente interessato alle fortificazioni presenti sul nostro arco alpino, è stato scelto per creare delle foto significative e rappresentative del patrimonio che la nostra Valle conserva ancora sconosciuto ai più, le rovine militari piuttosto recenti, risalenti cioè agli anni 1935-

A destra il Coro Viva Voce, sopra il Coro Verrès; in alto Alessandro Celi, il fotografo Luca Zorzi e Carlo Bionaz, presidente dell’Ana Valle d’Aosta

1944, ma presenti e degne di nota» spiega Alessandro Celi, presidente dell’Associazione Emile Chanoux. La mostra è suddivisa in tre spazi: il primo dedicato alle costruzioni di Pré-Saint-

Didier, una seconda sezione dedicata al Piccolo San Bernardo e un’ultima zona dedicata all’opera più recente, costruita durante la prima guerra mondiale: una linea di fortificazione che an-

dava dal Lago di Garda fino alla Valle del Gran San Bernardo, rimasta incompleta durante la Prima Guerra Mondiale e ripresa durante la Seconda. Tra gli scatti anche un bunker

e un’opera in caverna con tre postazioni prive di cannoni. Soddisfatto il presidente della sezione valdostana dell’Ana, Carlo Bionaz, che si aggira composto e austero

tra le foto delle sue montagne. La mostra rimarrà aperta fino al 31 agosto dal lunedì (14-19) al sabato dalle 9 alle 19. ■ Rossella Scalise


AG E N DA

48

Un messaggio speciale per...

Fiori d’arancio Simone Amelio Sergio Matteo Laurent Gabriel Gianluca Claudio Mirando Tamara Aurora Mathieu Helene Quinto Manuela Alberto Leonardo Federico Brigitte Gaia Ezio Anaïs Alessandra Luca Mary Cristian Joel Jasmine Marco Davide Emanuele Federico Massimiliano Matteo Gaetano Paolo Matteo Linda Luigi Luca Manuel Dario Edoardo Federico Frida Luca Marcello

Accatino Ambrosi Anserme’ Bergonzo Blanc Bogatu Borrione Bringhen Brulard Cappellari Carrara Champretavy Champvillair Chiucchiurlotto Ciocchini Contini Cramarossa Dall’o’ Marcoz De Santis Dellosta Di Massimo Distasi Dorigatti Ducugnon Facchini Farcoz Fiorano Fortis Fuggetta Giometto Giordano Godio Gritti Guarino Herin Leonardi Marchetti Mugione Pucci Ravelli Riga Schieppati Stevanon Tieri Ventrice Zorzini

28 Luglio 27 Luglio 24 Luglio 28 Luglio 28 Luglio 25 Luglio 23 Luglio 26 Luglio 23 Luglio 23 Luglio 27 Luglio 28 Luglio 24 Luglio 25 Luglio 23 Luglio 23 Luglio 25 Luglio 26 Luglio 22 Luglio 26 Luglio 29 Luglio 22 Luglio 28 Luglio 28 Luglio 25 Luglio 25 Luglio 27 Luglio 27 Luglio 28 Luglio 24 Luglio 28 Luglio 25 Luglio 28 Luglio 26 Luglio 23 Luglio 26 Luglio 23 Luglio 27 Luglio 26 Luglio 25 Luglio 25 Luglio 26 Luglio 26 Luglio 22 Luglio 23 Luglio 24 Luglio 25 Luglio

Fiocco rosa

lunedì 22 luglio 2013

Per la tua tanto attesa pensione, tanti auguri dalle tue carissime amiche!!!

Ai neo sposi Denise e Paolo, i nostri auguri sinceri perché la vostra vita insieme sia piena d’amore e di sorrisi. I vostri amici

Tanti auguri!!!

Un messaggio per...

Si avvicina il mezzo secolo e tu sei più in forma che mai.. Auguri Alessandra e grazie per la bella serata!

Auguri!!!

vatze, Nathalie e Michel veiade Jean Louis arie le !!!! ucco vuei pami fata di domeste

Laurea

Brava ingegnere!! Ecco Hiba nata il 13 luglio per la gioia di mamma Zahra, papà Hakim e delle sorelline Douaa e Yousra. I genitori ringraziano tutto il reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale Beauregar in particolare la dottoressa Cuzzola

Fiocco azzurro

Congratulazioni ad Arianna Mattei che venerdì scorso si è laureata in Ingegneria gestionale al Politecnico di Torino

Corri, corri, ma quanto corri!! Tanti auguri per il tuo ....esimo compleanno!!

Congratulazioni!!

Buon compleanno!!!!

Il 13 luglio è nato Dennis piccolo di mamma Deborah, di papà Damiano e del fratellino Didier. I genitori colgono l’occasione per ringraziare tutto il reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale Beauregard

Papa’, mamma, nonni e zii.. ((sssuuu llle mmmaniii.. sssuuu llle mmmaniii..)) per i 2 anni di Anaïs!!

Complimentoni a Marta per la laurea in Scienze del turismo, cultura e territorio!!! Grande Bache!!!!!!


lunedì 22 luglio 2013

CALCIO

da pagina 50

BOCCE

TRIONFO DOYARD a pagina 66-67

a pagina 64

Oggi la Granfondo Mont Blanc a pag. 60

Il punto di vista

A

nche nel bel mezzo dell’estate, il calcio non si smentisce e riesce a far discutere. Impresa davvero notevole, almeno questa volta, visto che i toni si sono alzati in concomitanza con il ritiro della Juventus, che, alla faccia della crisi, è stato un successone. I numeri che la Vecchia Signora ha saputo regalare alla Valle sono importanti, con i commercianti e i ristoratori che sono tornati a sorridere dopo mesi di vacche davvero magre. Un investimento non proprio a buon mercato quello operato l’anno scorso dalla Giunta (sei milioni di euro in tre anni), ma che la Juventus targata Antonio Conte ha saputo rendere fruttifero, portando sulle tribune del Brunod nei dieci giorni di ritiro quasi cinquantamila persone. Per non parlare delle presenze fisse della nostra regione nelle pagine sportive dei principali quotidiani italiani e dei collegamenti dei diversi inviati televisivi e radiofonici sui network pubblici e privati. Un’operazione da pollice dritto del nostro Go-

verno, quindi, che però ha fatto storcere il naso al Vallée d’Aoste Calcio, che si è sentito penalizzato per non aver partecipato all’amichevole del Perucca di mercoledì. «Non hanno risposto alla nostra candidatura come squadra e, in subordine, non hanno chiamato nemmeno i nostri giocatori», ha fatto sapere il direttore sportivo Christian Filippella. Al di là della replica dell’assessore allo sport Aurelio Marguerettaz, che ha sostenuto di aver comunicato il no il giorno della partita stessa, è giusto che la Regione riservi la prestigiosa vetrina dell’amichevole estiva con i campioni d’Italia ai giocatori dilettanti valdostani, a prescindere dalle maglie che indossano e, quest’anno, trenta di loro (alcuni molto giovani) hanno avuto la soddisfazione di scendere in campo contro Vidal & C. Magari per il 2014 si può pensare di allargare ulteriormente la rappresentanza dei club di chez nous, ma questa è strada corretta. Più che quella per una partita più simile a uno spet-

tacolo che a un incontro di calcio vero e proprio, il VdA è giusto che abbia la risposta che attende da un anno. Una risposta, tra l’altro, che in un futuro nemmeno troppo lontano, potrebbe interessare pure ad altre società rossonere: quella sullo stadio di competenza regionale da mettere a norma per un eventuale utilizzo tra i professionisti. La retrocessione dei granata, per il momento, ha tolto l’urgenza a un problema che nella passata stagione ha costretto la società a giocare a San Giusto, privando gli appassionati di uno spettacolo sicuramente godibile. Il comune di Aosta ha dato la disponibilità del Puchoz come impianto “centrale” per il movimento valdostano, ora si attende la decisione della Regione e non sarebbe male che questa arrivasse entro settembre, considerato che la legislatura ha preso il via e si può parlare di programmazione quinquennale. Non ci voleva sicuramente una variazione al bilancio per consegnare una grolla a Paolo De Ce-

glie prima dell’amichevole di mercoledì, per celebrare il primo valdostano capace di vincere lo scudetto in serie A, ma anche l’uomo, che negli ultimi mesi ha saputo segnalarsi per iniziative benefiche, come il disco i cui proventi vanno a un’assocazione che segue i bimbi autistici. Un’occasione non colta l’anno passato, e persa pure in questo, un vero peccato, sia perché l’aostano è sceso in campo dal primo minuto con la fascia da capitano al braccio, sia perché la giustificazione dell’assessore Marguerettaz proprio non convince. Pensare che un riconoscimento simbolico (non un quadro di Manet e una corona tempestata di diamanti realizzata da Bulgari) a un figlio della propria terra di cui si è orgogliosi possa «interferire nella gestione dello spogliatoio» di un top team del calcio europeo è quantomeno semplicistico. E non è certo un bel complimento alla professionalità dei giocatori che ne fanno parte. ■ Davide Pellegrino


calcio

50

lunedì 22 luglio 2013

La selezione valdostana che mercoledì ha tenuto a battesimo la Juventus al Perucca di St-Vincent perdendo per 7-0

■ evento / L’amichevole di mercoledì ha permesso ai giocatori valdostani di confrontarsi con i campioni bianconeri

Il guerriero Vidal e il tunnel di Menegazzi La Vecchia Signora saluta oggi Châtillon; Marguerettaz: «La Juve si conferma un attrattore turistico straordinario» Davide PELLEGRINO Inviato al Perucca

RAPPRESENTATIVA VALLE D’AOSTA JUVENTUS

Fotoservizio Erica Rudda

st-vincent - Una settimana di bagni (di folla, ma anche di acqua, viste le bizze del tempo) ha chiuso il secondo ritiro del nuovo millennio della Juventus in Valle d’Aosta. La Vecchia Signora lascerà oggi Châtillon dopo l’allenamento mattutino per tornare a Vinovo, dove si preparerà in vista del Trofeo Tim di martedì 23 a Reggio Emilia nel quale i bianconeri sfideranno il Milan e il neo promosso Sassuolo.

MARCATORI: 32’ pt Motta; 45’ pt Tevez; 4’ st e 45’ st Matri; 29’ st rig. e 32’ st rig.Vucinic; 43’ st Mattiello. RAPPRESENTATIVA VALLE D’AOSTA PRIMO TEMPO (4-3-2-1): Gini, Milani,Vitale, Menegazzi, Berger, Xavier Vuillermoz, Pramotton, Antonacci, Simeoni, Garbini,Turato. All.: Girelli. RAPPRESENTATIVA VALLE D’AOSTA SECONDO TEMPO (4-3-2-1): Celesia, Salvadori, Joly, Furfori,Vaida, Paganin, Ierace, Matteo Marchetto, Sterrantino, Donato, Rovira. Entrati nel corso della ripresa: Anile, Luca Marchetto,Vaccaro, Ursachi, Bocca, Capello, Didier Vuillermoz, Cheillon, Grenier, Puglisi, Stevenin. All.: Girelli. JUVENTUS PRIMO TEMPO (3-5-2): Storari, Ogbonna, Motta, Garcia, Lichsteiner,Vidal, Rossi, Asamoah, De Ceglie,Tevez, Llorente. All.: Conte. JUVENTUS SECONDO TEMPO (4-3-3): Rubinho, Peluso, Magnusson, Penna (35’ st Untersee), Motta (18’ st Isla), Padoin, Buchel (39’ st Mattiello), Sakor (35’ st Emmanuello), Quagliarella, Matri,Vucinic. All.: Conte. ARBITRO: Rossi di Novara; assistenti Beltramino e Beltramo di Pinerolo. NOTE: pomeriggio coperto, terreno in perfette condizioni, spettatori 3.000 circa.

Il bilancio Un ritiro da tutto esaurito, quello 2013, con numeri importanti, che hanno fatto sorridere sia i commercianti che gli amministratori pubblici valdostani. «La Juventus si conferma un attrattore turistico straordinario - commenta l’assessore regionale al turismo, Aurelio Marguerettaz -. Nei prossimi giorni elaboreremo i dati (oltre quarantamila le presenze agli allenamenti ndr), ma possiamo anticipare che siamo molto soddisfatti. I rapporti con la società bianconera sono buoni e stiamo lavorando sul dossier per cogliere anche in futu-

Nel primo tempo il duello tra Menegazzi e Vidal ha regalato scintille

si in campo con Paolo De Ceglie con la fascia da capitano al braccio, hanno vinto 7-0 l’amichevole con la selezione valdostana allestita da Simone Zoppo e allenata da Marco Girelli. Un match piacevole, nel quale i rossoneri hanno schierato trentatre giocatori, trenta dei quali valdostani. Un po-

I capitani De Ceglie e Turato con l’arbitro Rossi di Novara

ro tutte le opportunità possibili». Come nel 2012, la Regione (che in mattinata aveva omaggiato con una sciarpa Conte, Marotta e Calvo) ha scelto di non utilizzare la vetrina dell’amichevole del Perucca per consegnare un riconoscimento a Paolo De Ceglie, primo valdostano a vincere lo scudetto calcistico. Marguerettaz dà la sua spiegazione: «Il ritiro è un momento molto importante e la scelta è stata quella di non interferire nella gestione dello spogliatoio e dei giocatori, ma di rapportarci unicamente con i riferimenti istituzionali della società».

meriggio sicuramente speciale, che il genio di qualcuno ha reso unico. Andrea Menegazzi, centrocampista dello Charvensod, nonché grande tifoso juventino, ha condito la

sua buona prestazione davanti alla difesa, con un tunnel ad Arturo Vidal, che ha “gradito” la prodezza a tal punto da rifilargli una simpatica pedata. «Dopo pranzo io e Damiano Furfori avevamo postato un video su Instagram nel quale avvisavamo Vidal che avrebbe avuto un pomeriggio difficile - racconta sorridendo “Mene” -. Prima della partita, nello spogliatoio, avevo promesso ai miei compagni che avrei fatto un tunnel; quando Vidal ha abboccato alla mia finta di corpo e ha aperto le gambe non mi è sembrato vero e gliel’ho fatta passare in mezzo. Lui poi mi ha rincorso e sgambettato, l’arbitro mi ha detto di non fare scena e a quel punto è uscita la capra che c’è in me e me la sono presa con il direttore di gara. Alla fine del primo tempo sono andato a dare la mano a Vidal e gli ho chiesto la maglietta, ma lui mi è sembrato piuttosto freddo e mi ha risposto che la società non lo permette. Quest’anno mi sono divertito molto di più del 2012, perché ho giocato dall’inizio, la squadra era più equilibrata e li abbiamo messi in difficoltà, anche perché erano molto imballati. Nella passata stagione ho

visto in televisione quasi tutte le loro partite e questo mi è servito a leggere in anticipo alcune situazioni di gioco». Xavier e i top player Le attenzioni dei tifosi, mercoledì, erano tutte per la coppia d’attacco Tevez-Llorente. Xavier Vuillermoz può giudicare i due colpi di mercato di Marotta, avendoli visti molto da vicino per tutto il primo tempo. «Onestamente non li conoscevo bene, ma Tevez mi è sembrato piuttosto mobile e Llorente è bravo a creare spazi commenta il difensore centrale dell’Aygreville, che tifa Brescia per “colpa” di Roby Baggio -. Era la prima volta che giocavano insieme, però si sono cercati spesso e in un paio di occasioni hanno operato delle buone giocate. Peccato aver preso il secondo gol proprio allo scadere; l’anno scorso scorso Quagliarella e Vucinic avevano tirato di più in porta. Di sicuro la Juve ha un attacco davvero importante. Giocare davanti a tanta gente è bellissimo, fa effetto soltanto al momento dell’ingresso in campo, poi, quando inizia la partita, non ci devi più pensare, se no ti gira la testa».

Le parate di Stephan Nella ripresa uno dei migliori rossoneri è stato Stephan Celesia, capace di negare almeno tre gol sicuri ai punteros avversari. «Giocare contro i propri

semplice. La serie A è il massimo per un calciatore, io ho già avuto la possibilità di provare la strada del professionismo, ma ho commesso qualche errore legato alla giovane

Simeoni cerca inutilmente di fermare De Ceglie in apertura di match

idoli non capita tutti i giorni, mi sono tolto una grande soddisfazione - afferma il portiere dello Charva, grande tifoso juventino -. La parata più difficile l’ho compiuta nell’uno contro uno con Vucinic, ma anche quella all’inizio su Matri non è stata

Il tunnel di “Mene” Mercoledì in un Perucca vestito a festa, la Juventus ha segnato i primi gol ufficiali della stagione. I bianconeri, sce-

0 (0) 7 (2)

Cristiano, Fabrizio, Stefania, Daniela ed Emanuela; a destra Efisia, Gianluca, Valentina e Antonio; nel riquadro il giovanissimo Gabriele

età. Adesso mi sento pronto a giocarmi tutte le carte fino in fondo. Tra gli juventini, quello che mi ha impressionato di più è Arturo Vidal, un giocatore che ha ritmo, fisicità e intensità. Peccato non ci fosse Buffon, il mio vero idolo». Stanco, ma soddisfatto, Simone Zoppo, responsabile del team rossonero. «E’ stata una bella giornata - racconta il DS dell’Aygreville -. Organizzare un pomeriggio del genere è impegnativo, meno male che capita una volta l’anno, ma voglio ringraziare la Giunta regionale e, in particolare, l’assessore Marguerettaz, per l’opportunità concessami di formare una squadra composta dal maggior numero possibile di giocatori valdostani che hanno avuto la possibilità di giocare contro campioni, che diversamente avrebbero potuto vedere soltanto in televisione».


CALCIO

lunedì 22 luglio 2013

51

■ ECCELLENZA / L’Aygre torna al lavoro questo pomeriggio a Villeneuve; sabato triangolare a Cogne con Cuneo e VdA

Benedetti: «Pensiamo a salvarci, poi ci divertiremo» VILLENEUVE - Vacanze finite per l’Aygreville, che oggi pomeriggio si raduenerà a Villeneuve. La società ha messo nelle mani del riconfermato tecnico Giorgio Benedetti un organico che ha subìto poche variazioni sul mercato. «Il nostro è ormai un gruppo storico - commenta il tecnico ligure -. Da un paio di anni lavoro con quasi tutti questi ragazzi e, visti i risultati che ci hanno permesso di ottenere, abbiamo cercato di toccare il meno possibile. L’importante sarà non avere i tanti infortu-

ni che nel finale della passata stagione ci hanno tolto di mezzo dai giochi per il salto di categoria». Nonostante l’ultima stagione vissuta a lungo in vetta, Benedetti non vuol parlare di primato. «Vogliamo disputare un buon campionato, salvarci in fretta e toglierci delle soddisfazioni - conclude il trainer -. L’obiettivo è quello di far crescere i giovani locali. Il nostro girone sarà molto competitivo, con tante squadre forti, il che è stimolante. Lo Sporting Bellinzago quest’anno è una super co-

razzata: noi dobbiamo andare avanti per la nostra squadra, disinteressandoci di quello che fanno gli altri. La Coppa Italia non ci interessa, ma ci servirà a far giocare chi ha meno spazio». Sabato pomeriggio primo test nel triangolare di Cogne con Cuneo e VdA. I convocati PORTIERI: Alessandro Anile, Federico Gini, Alexis Imperial. DIFENSORI: Christian Challancin, Daris Cheillon, Federi-

co Gorraz, Daniel Joly, Matteo Milani, Massimiliano Paganin, Mattia Salvadori, Davide Sirigu, Marco Vitale, Didier Vuillermoz, Xavier Vuillermoz. CENTROCAMPISTI: Andrea Berthod, Damiano Furfori, Alex Grenier, Jean Pierre Luboz, Daniel Marchesano, Matteo Marchetto, Luca Pramotton, Lucas Puglisi. ATTACCANTI: Andrea Caputo, Luca Marchetto, Luca Simeoni, Elia Stevenin, Marco Turato, Nicusor Ursachi. ■ d.p.

Simone Zoppo, Luca Simeoni e Giorgio Benedetti

■ MERCATO-1 / Fabio Cusano a un passo dal Vado; Erba dice sì a Pivot e il Fenusma deve cercarsi un portiere

Pascale flirta col VdA, lo Charva ci prova con Mascìa Morris inizierà la preparazione con i granata; i rossoneri mettono sul piatto Riente Jr e Badarello per avere Diano e Gallo del Real Sarre AOSTA - Con le due principali società valdostane che oggi tornano al lavoro, il mercato subisce una inevitabilmente un’accelerazione. Nel fine settimana il direttore sportivo del Vallée d’Aoste ha lavorato intensamente per dare una fisionomia attendibile alla rosa a disposizione di Alexandro Dossena. Christian Filippella ha fatto firmare il difensore Michele Longo, i centrocampisti Giuseppe Furfaro e Federico Fortino, e l’attaccante Alex Noro e ha chiuso le trattative con Anderson Santos de Carvalho, Matteo Bedini, Valerio Cordoba, Denis Mazzei e Adriatik Podvorika. Il DS è fiducioso di riuscire a mettere sotto contratto anche il terzino della Pro Patria Andrea Calandra. Ancora aperte le strade che potrebbero portare a Fabio Balbis (‘94 valdostano di proprietà della Juve) e a Valerio Cordoba difensore centrale svincolato; per l’attacco piacciono gli argentini Sogno (vecchia conoscenza del calcio di cheznous) e Lo Casso. Sul versante dei valdostani, in ritiro ci sarà anche Morris Pascale, che potrebbe così tornare a vestire la maglia granata dopo la parentesi allo Charvensod. In preparazione non ci sarà André Cuneaz, mentre non è stato convocato Alessandro Pomat. «Abbiamo parlato - spiega Christian Filippella - e gli ho spiegato che preferiremmo avere il portiere fuoriquota; magari lui potrebbe aggregarsi in un secondo momento. Cominceremo in trentatre, ma dopo una settiman scenderemo a ventuno. Ad agosto potrei poi piazzare qualche colpo per impreziosire la rosa; nel mentre mi auguro di convincere Gentile a restare. Dal punto di vista logistico, aspettiamo sempre una risposta sull’utilizzo del Puchoz per le partite casalinghe della prima squadra». Restando in serie D, Fabio Cusano è a un passo dal Vado, gloriosa società ligure che in questa stagione festeggia i cento anni di storia. I rossoblu, che nella passata stagione hanno vinto l’Eccellenza, hanno riconfermato anche Gianluca Soragna, bomber della promozione, che con il valdostano potrebbecomporre un importante tandem offensivo. In Eccellenza l’Aygreville ha inserito in rosa il difensore classe ‘94 Massimiliano Paganin e proverà durante la preparazione il talentino del ‘96 Davide Sirigu. In Valle è già arrivato Luca Simeoni, il bomber del ‘90 sul quale Benedetti è pronto a scommettere: «Lo conosco come le mie tasche perché l’ho visto crescere. Lui è arrivato in alto, fino alla serie A, poi è precipitato, restando senza squadra. Il mio compito sarà quello di farlo tornare il calciatore ca-

pace di esordire in serie A con la maglia del Livorno». Molto attivo lo Charvensod. In attesa che arrivi il trasferimento di Stephan Celesia, i rossoneri hanno trovato il secondo portiere: è Alex Erba, che venerdì sera non ha resistito all’assalto aostano e ha salutato

il Fenusma (che a questo punto potrebbe prendere Bonomo, ma a patto che al Monte Cervino arrivi Pendezza), società con la quale era sbarcato nel calcio a 11, dopo tanti anni di futsal con la maglia dell’Aymavilles. Lo Charva sta trattando con il Real Sarre per avere

l’esterno del ‘94 Roberto Gallo e l’attaccante del ‘90 Matteo Diano; per averli, il DS Luca Pivot è pronto a mettere sul piatto della bilancia la cessione definitiva di Stefano Riente e il prestito dell’esterno del ‘94 Andrea Badarello, già promesso al Quart. La ciliegina sul-

la torta del club del Guido Saba potrebbe essere Oscar Mascia. «E’ un’impresa complicata, perché difficilmente lascerà il Quinci.Tava. - ammette il Luca Pivot -, ma è un giocatore che ci piace tantissimo e un tentativo proverò a farlo. Intanto in settimana abbiamo fatto firmare

SERIE D

Il VdA si raduna oggi; Dossena: «Voglio grande intensità» ST-CHRISTOPHE - C’è voglia di cominciare per lasciarsi alle spalle la retrocessione dalla Lega Pro. Il Vallée d’Aoste si radunerà alle 16.30 ai campi comunali del Montfleury e dalle 17 inizierà la marcia di avvicinamento al campionato; la squadra è ancora un cantiere a cielo aperto (infatti non è stata comunicata la rosa dei convocati), «ma - assicura il DS - verrà completata in tempi brevi». «Non vedevo l’ora di cominciare e finalmente è arrivato il momento spiega mister Alexandro Dossena, che sarà assistito dal vice Ivan Stincone e dal preparatore atletico Fabio Di Bois -. Tranne il primo giorno, faremo sem-

SOCIETÀ VALLEE D’AOSTE All.: Alexandro Dossena (nuovo) AYGREVILLE All.: Giorgio Benedetti (confermato)

Christian Filippella e Alexandro Dossena

pre sedute doppie, cominciando da subito a prendere confidenza con il 4-42. Fin da subito voglio grande intensità da parte di tutti». Il direttore sportivo Christian Filippella non ha fatto ri-

ACQUISTI

chieste particolari al tecnico. «Puntiamo sui giovani, vogliamo fare un campionato di vertice, ma non abbiamo la necessità di vincere subito il campionato - spiega il DS -. Prima di parlare di ritorno in Lega Pro dobbiamo avere certezze dal punto di vista dello stadio; certo, se si sbloccasse la questione nei prossimi mesi, potremmo intervenire sul mercato per rinforzare ulteriormente la squadra». Il VdA sabato disputerà il triangolare di Cogne con Cuneo ed Aygreville; mercoledì 31 luglio amichevole a Morgex con il Novara, sabato 3 agosto sfida al Perucca con il Varese. ■ d.p.

CESSIONI

Lo Casso (a. svincolato), Calandra (d. Pro Patria), Sogno Noro (a. Torino), Furfaro (c. VolConsol (p. Torino), Paganin (d. (a. svincolato), Bedini (c. Livorno), Podvorika (a. Bassapiano), Longo (d. svincolato), Aygreville). no), Santos de Carvalho (d. Bra), Pascale (d. svincolato), Fortino (c. Como). Mazzei (a. svincolato), Balbis (d. Juventus). Pramotton (c. svincolato), Imperial (p. CGC Aosta), Grenier (c. Pro Vercelli), Paganin (d. VdA).

Pasteris (a. svincolato), Hafidi (a. CGC Aosta), Paganin (d. VdA), D’Alessandro (a. Pro Settimo), Simeoni (a. svincolato).

Capello (c. Real Sarre), Erba (p. Théodule (d. Chambave). svincolato).

Capodici (p. svincolato), Celesia (p. Pignataro), Pession (d. svincolato), Verthuy (a. svincolato), Diano (a. Real Sarre), Mascia (a. svincolato), Gallo (d. Real Sarre).

Lorusso (d. svincolato), Umeroski (a. svincolato), Dotelli (c. Pro Vercelli), Scala (d. svincolato).

Vuillermoz (a. Monte Cervino).

Massimino (a. Corrado Gex), Lugon (a. svincolato), Palmitessa (d. Monte Cervino).

Palmitessa (d. Monte Cervino), Bravi (d. svincolato), Giometto (d. Quart), Sirigu (a. Monte Cervino), Pession (d. svincolato), Verthuy (a. svincolato), Comé (c. svincolato), Spataro (d. svincolato)

Termine (d. svincolato), Saccavino (p. svincolato), Bruni (c. svincolato), PanPalmitessa (d. Fenusma). gallo (d. svincolato), Belloro (d. svincolato), Bonomo (p. svincolato).

Pendezza (p. PDHA), Arena (c. PDHA), Pession (d. svincolato), Perucchione (a. svincolato).

Allegri (d. Aosta 511), Bianchi (d. Aosta 511), Borrello (a. Aygreville), Malacarne (d. Charvensod), Mantione (d. Charvensod).

Guarino (a. svincolato), Zito (d. svincolato), Lévèque (a. Grand Combin), Badarello (d. Charvensod), Comé (c.svincolato).

Giuseppe Rao II (d. Aosta GLV), Bandieri (c. svincolato), Luca Riente (a. svincolato).

Favre (p. svincolato), Perucchione (a. svincolato), Arena (d. P.D.H.A), Guidi (d. svincolato), Badarello (d. Charvensod), Stefano Riente (a. Charvensod).

Borettaz (c. svincolato), Brunod (p. svincolato), Furfaro (c. svincolato), Dattolo (d. svincolato), Gamba (d. svincolato).

Arena (c. PDHA), Sirigu (a. Monte Cervino), Bonin (d. P.D.H.A.), Bardhoku (d. P.D.H.A.).

CHARVENSOD All.: Claudio Fermanelli (confermato) P.D.H.A. All.: Roberto Milani (confermato) FENUSMA All.: Claudio Riboni (confermato) MONTE CERVINO All.: Dominique Grenier (nuovo) QUART All.: Marco Brigantino (confermato) REAL SARRE All.: Marco Girelli (confermato) VERRES All.: Gianluca Marcellan (nuovo)

TRATTATIVE

tutta la vecchia guardia, compreso Christian Berger, che era inseguito da diversi altri club». Per la difesa sta rispuntando il nome di Luca Pession, inseguito pure da Champdepraz e Monte Cervino, ma che in caso di soluzione dei problemi di lavoro potrebbe scegliere di riaprtire dal prestigioso palcoscenico dell’Eccellenza. Matteo Bravi, corteggiato come calciatore da Fenusma e Aosta Calcio 511, potrebbe approdare a Plan Felinaz come tecnico delle giovanili e collaborare anche con Claudio Fermanelli. Il Pont Donnaz Hône Arnad, sistemata la rosa della prima squadra con la firma di Filippo Scala, ora pensa ai giovani da inserire nella Juniores. Nella trattativa con il Monte Cervino per la cessione di Matteo Arena (richiesto anche dal Verrès) e Samuel Pendezza, i rossoblu avevano chiesto Simone Lucchetti e Alex Duce, ma entrambi hanno rifiutato il trasferimento. E’ così spuntato il nome di Simone Vuillermoz, che non ha ancora deciso cosa fare. I termali, in attesa che il direttore sportivo Giuseppe Briarava torni dalle ferie e si occupi del “caso” Yuri Sirigu (il giocatore vuole fortissimamente il Verrès e l’impressione è che alla fine la spunterà), sperano di chiudere il mercato con i botti Luca Pession e Umberto Perucchione. Sul fantasista ex Pont Donnaz, però, c’è anche il Real Sarre, club dove il talentino è già stato un paio di stagioni fa. Il Monte Cervino ha ceduto il difensore Giovanni Palmitessa al Fenusma, che è sempre in pressing su Matteo Comé, in bilico con il Quart. I blucerchiati vorrebbero poi infoltire la batteria dei fuoriquota con Giometto e Verthuy. Il Quart, blindato il portiere Scarabelli (al Real Sarre il DS Luca Cusano aspetta di sapere chi Marco Girelli sceglierà tra Marco Mancuso e Davide Favre), è sempre in attesa che Michel Lévèque finisca di sfogliare la margherita e decida se rimanere al GC, seguire Roberto Blanc ai Red Devils o indossare la maglia viola. Sembra invece vicina la firma di Dominic Zito. Il Verrès, dopo la fusione con l’Hône Arnad, ha ricevuto la comunicazione da parte della Figc che è stata accettata la sua domanda di scendere dalla Promozione alla Prima Categoria. Il direttore sportivo Vincenzo Mercurio ha sistemato la difesa con le firme di Francesco Dattolo e Antonello Gamba; per il centrocampo si è concretizzata l’ipotesi Fabio Furfaro. Il Verrès ha anche chiesto al P.D.H.A.l’esterno basso Jorhan Bonin (‘90) e il difensore centrale Elvis Bardhoku (‘93). ■ Davide Pellegrino


calcio

52

lunedì 22 luglio 2013

■ mercato-2 / La squadra di Alessandro Vigna piazza il doppio colpo; l’Aosta Calcio 511 chiude con Ezequiel Castro

Angelo Diano e Christian Lucà all’Aosta GLV

Enrietti e Frassy al Corrado Gex, i tre Bosonin vicini ai Red Devils, Treu rimane allo Champdepraz aosta - Settimana povera di colpi di scena nel calcio mercato valligiano di Seconda e Terza Categoria. Le ferie di dirigenti e giocatori e i numerosi tornei estivi influiscono, e non poco, nelle trattative. In ogni caso qualche movimento di rilievo non è mancato e senza dubbio i due colpi della settimana sono da attribuire all’Aosta GLV che si assicura le prestazioni di Angelo Diano, ex Real Sarre e di Christian Lucà, che dunque rimarrà nel capoluogo regionale nonostante le numerose voci di un suo probabile trasferimento. L’Aosta Calcio 511, sfumato l’accordo con il difensore Francesco Dattolo, ormai certo di giocare a Verrès, si concentra sull’attacco e chiude l’accordo con l’argentino Ezequiel Castro. Per il reparto arretrato il diesse Pierino Charles ottiene la firma di Andrea Traverso, già l’anno scorso al Pollein, ma di proprietà del Grand Combin; ora il giocatore è tutto dell’Aosta. Oltre a Castro e al confermatissimo Luca Paonessa il mercato degli aostani prosegue alla ricerca di un altro attaccante; ancora da definire la posizione di Borrello, in bilico fra Aosta calcio e Quart. Per quanto concerne il calcio a 5 il presidente Gianluca Fea spiega la situazione: «Per quanto ci riguarda sono tutti confermati. Abbiamo trovato qualche giovane interessante, ma la nostra politica sarà quella di far girare i vari giocatori che potranno cimentarsi nel calcio a 11 così come in quello a 5. Sono certi gli addii di Egea, che andrà in serie A all’Acqua e Sapone, di Costa, in serie B al Bubbi Merano e di Bonaventura Miranda, che verrà acquistato a titolo definitivo dall’Asti che lo girerà presumibilmente in prestito al Kaos Bologna». In alta Valle il Sanson ha già ricominciato a faticare, considerata l’amichevole in programma mercoledì pomeriggio contro il Novara. Mister Federico Barzagli ha chiamato 18 giocatori (l’elenco completo a pagina 54), in sostanza la rosa che affronterà il prossimo campionato di Seconda categoria; fra gli altri spicca il nome di Vilmo Vallet, che potrebbe essere il colpo dell’estate della società di Giò Di Lallo. Non si ferma più il Corrado Gex, senz’altro la squadra più attiva in questo inizio di mercato; il neo mister Gianluca Vigon, dopo i sette acquisti effettuati sino a ieri, troverà in ritiro anche Andrea Enrietti, attaccante classe 1984, e Yannick Frassy, centrocampista classe 1995. «Considero chiuso il nostro mercato - afferma proprio il trainer. Nove acquisti possono bastare. Certo è che, se capitasse l’occasione, non ci faremo sfuggire qualche altro colpo». In casa Grand Combin non vi sono novità di rilievo; mister Renzo Drudi è rientrato dalle ferie e mercoledì sera incontrerà la dirigenza per fare il punto della situazione; sem-

Andrea Treu

Vilmo Vallet

Gianluca Bosonin

Angelo Diano

Roberto Blanc

pre più certo l’addio di Michel Lévèque, conteso fra Quart e Red Devils. L’Introd saluta definitivamente Cerquetti, già d’accordo con il Montjovet, e cerca disperatamente un portiere. Intanto la diri-

genza si muove sui giovani della zona e contatta Manuel Gontel, centrocampista, e Simone Chouquer, difensore, entrambi svincolati. Altra notizia della settimana in Seconda catego-

ria è l’addio di mister Riccardo Racchio ai Red Devils: il trainer, che era stato confermato dalla società, ha deciso di accettare l’offerta del Quinci.Tava. e andrà a fare da secondo a Mirko Monetta. Bru-

no Bosonin non è stato a guardare ed ha immediatamente blindato Roberto Blanc, reduce dalla recente incredibile salvezza con l’Introd. Il neo mister potrebbe portare con se Michel Lévèque, mentre

acquisti

cessioni

direttamente dal PDHA dovrebbero firmare in settimana Gianluca Bosonin, attaccante, Mattia Bosonin, centrocampista, e Stefano Bosonin, difensore. Il presidente Marcello Formia è soddisfatto dell’arrivo di Roberto Blanc: «Avevamo bisogno di un cambiamento e l’addio di mister Racchio ce ne ha dato la possibilità. Prendiamo un allenatore di “fuori”, servirà per tenere meglio la squadra, poca confidenza e molta praticità e fatti sul campo. Blanc nel tempo ha sempre fatto bene nelle squadre in cui ha allenato e sono certo che saprà darci un gioco all’altezza e molte soddisfazioni». Nessuna novità dal Val d’Ayas, dove Alberto Luppi avrà a disposizione la rosa della passata stagione. Sempre in stand by la trattativa per Neal Bosonin. In Terza categoria l’ACF Aosta conferma di voler iscrivere sia la squadra maschile che quella femminile, ma la dirigenza non è ancora riuscita a riunirsi per definire il tutto. Nessun nome nuovo al CGC Aosta dopo gli innesti di Campanile, Fisanotti e Colosimo, mentre a Chambave mister Franco Tosetto ottiene il sì definitivo di Luca Amato e corteggia l’attaccante Giuseppe Mammoliti, un passato di assoluto livello in categorie superiori. Si complica la trattativa per Vietto, anche se il giocatore aveva dato parere positivo all’ingaggio. Non è ancora il momento di Luca Cauteruccio per lo Champdepraz, che prosegue la trattativa con il bomber del Verrès; tramontata definitivamente la pista che porta a Christian Lucà, che ha firmato in settimana per l’Aosta GLV; intanto la squadra di mister Simone Frassy potrà contare anche il prossimo anno sulle prestazioni di Andrea Treu: «Lo danno tutti per partente afferma proprio Yuri Balme - ma Andrea rimarrà da noi al 100%». Ancora nessuna novità da Chatillon, dove è ancora da definire l’organigramma societario, mentre il Montjovet vede sfumare la trattativa per Treu che, come detto, rimarrà a Champdepraz. Lo Sporting Issogne, che seguiva da vicino l’evolversi della situazione portieri, vede crollare la pista che portava a Fabio Saccavino, che ha ormai definito il suo accordo Monte Cervino del direttore sportivo Giuseppe Briarava; mister Piergiorgio Ferrari chiede alla società un estremo difensore e un attaccante. ■ Alessandro Rossi

Società AOSTA GLV All.: Alessandro Vigna (nuovo) AOSTA CALCIO 511 All.: Francesco Lumicisi (confermato)

trattative

Monteleone (a. svincolato), Mammoliti (a. Corrado Gex), Diano (c. svincolato), Lucà (p. Rao G. II (d. Real Sarre). svincolato). Marchesano (a. svincolato), Donato (d. Corrado Gex), Castro (a. svincolato), Traver- Bianchi (d. Quart), Allegri (d. so (d. svincolato). Quart).

CG SANSON All.: Federico Barzagli (confermato) CORRADO GEX All.: Gianluca Vigon (nuovo)

Luca Pozzolini (c. svincolato).

Vallet (c. svincolato).

Pellicanò (a. Quart), Donato (d. Aosta 511), Mammoliti (Aosta GLV), Farcoz (p. svincolato), Di Libero Massa, Garino, Berlier (fine Davide Lancerotto (c. Aygre(c. svincolato), Romeo (c. Quart), Nex (d. Quart); En- attività). ville). rietti (a. svincolato), Frassy (c. svincolato).

GRAND COMBIN Jacquin e Grassi (fine attiviVittoni (a. svincolato). tà).

All.: Renzo Drudi (confermato) INTROD

Cerquetti (p. Montjovet).

All.: Devis Panont (nuovo) RED DEVILS

Poli (p. svincolato), Gontel (c. svincolato), Chouquer (d. svincolato). Sardino (a. svincolato), Boato (p. PDHA), Daniele Apostolo (c. PDHA), Matteo Bosonin (a. PDHA), Gianluca Bosonin (a. PDHA), Mattia Bosonin (c. PDHA), Lévèque (a. svincolato).

All.: Roberto Blanc (nuovo) VAL D’AYAS

Neal Bosonin (PDHA).

All.: Alberto Luppi (confermato) ACF AOSTA All.: da definire CGC AOSTA All.: Franco Alì (confermato) CHAMBAVE All.: Franco Tosetto (confermato) CHAMPDEPRAZ All.: Simone Frassy (confermato) CHATILLON All.: Tonino Natalino (confermato) MONTJOVET All.: Marco Bozzetti (confermato) SPORTING ISSOGNE All.: Piergiorgio Ferrari (nuovo)

Campanile (d. Aygreville), Fisanotti (d. Aygreville), Colosi- Imperial (p. Aygreville). mo (p. svincolato). Morabito (p. svincolato), Cominelli (d. svincolato), Théodule (d. Charvensod), Contardo (c. svincolato), Vietto (a. svincolato), Amato (a. Quart).

Pivot (c. svincolato), Pascale (c. svincolato), Mammoliti (a. svincolato).

Miassot (c. svincolato), Ugonino (d. svincolato), Rollet (c. svincolato), Yoccoz (c. PDHA), Vacca (d. PDHA), Melada (c. PDHA), Clerino (a. svincolato), Treu (a. svincolato).

Boato (p. PDHA), Ruatto (p. svincolato), Peila A. (c. Red Devils), Peila R. (p. svincolato), Cauteruccio (a. Verrès).

Bushaj (c. Chambave), Mazzotta (a. Chambave), Piperata (p. Chambave). Cerquetti (p. Introd), Marcin (d. svincolato), Pavia (c. Monte Cervino), Nardone (a. svincolato), Canfora (p. svincolato).

Surroz (c. svincolato)

Martignene (c. PDHA), Marchesi (c. Verrès), Saccavino (p. svincolato).


c a l c i o g i ova n i l e

lunedì 22 luglio 2013

53

■ iniziativa / Una sessantina di giovani in campo a Epinel grazie all’idea di Andrea Medici

Una BELLA giornata di calcio

Organizzatori e protagonisti della Giornata di Calcio di ieri al centro sportivo di Epinel a Cogne

epinel (cogne) - Definirla una giornata paradisiaca, visto il contesto nel quale è andata in scena, sarebbe corretto, ma potrebbe apparire troppo scontato. Di sicuro, la domenica che hanno vissuto i circa sessanta ragazzi coinvolti nella seconda “Giornata di calcio” è stata bella, vera, divertente, colorata. Proprio come dovrebbe essere sempre il gioco del pallone. Il centro sportivo di Epinel ha ospitato ieri il mini torneo maschile e femminile organizzato da Andrea Medici e dedicato ai giovani calciatori nati negli anni tra il 1998 e il 2003. «Sono molto felice di questa giornata dichiara un sorridente Me-

dici -, perché rispetto all’anno scorso la partecipazione è ancora cresciuta. Siamo riusciti a fare otto squadre per le quali abbiamo preso in prestito i nomi di alcuni laghi valdostani: Loie, Lussert, Money, Corona, Garin, Ponton, Miserino e Doreire». Le partite, rigorosamente di due tempi da 15 minuti l’uno senza supplementari né rigori, si sono disputate durante tutta la giornata. La competizione però è stata solo apparente. «Non ci sono né vincitori, né vinti - ha spiegato Medici - ai ragazzi prima del fischio d’inizio -, siamo qui per divertirci e per giocare tutti e in maniera corretta». Ad arbitrare i

match Ovidio Taranu, mister del CGC Aosta (come l’organizzare) che scherzosamente commenta: «In realtà io sono un allenatore, ma cambiare ruolo per un giorno è divertente». Si parla anche patois, in campo, per impartirsi istruzioni di gioco tra compagni di squadra. E si passa la palla a tutti, anche a Coralie, Vanessa e Sara: le tre ragazzine del gruppo. «Del calcio spiegano in coro Vanessa e Coralie -, a noi piace il correre e il gioco di squadra». Hanno le idee chiare e non sono preoccupate di essere in minoranza: «In fondo in campo - concludono sempre in coro -, siamo uguali

ai maschi e, a volte, facciamo anche gol». Sara, invece, è un pochino più timida, ma ha lo sguardo dolce e segue con attenzione il gioco del fratello Carmine in campo: «Anche io avrei dovuto giocare già la mattina, ma sono finita in una squadra in cui non conoscevo nessuno, così ho preferito guardare». Dopo il rimescolamento delle compagini, nel pomeriggio giocherà nello stesso team di suo fratello. A rinvigorire i giovani atleti ci ha pensato la Pro loco di Cogne con un pranzo a base di polenta e spezzatino e, a fine giornata, una lotteria ha regalato premi ai ragazzi. «Grazie di cuore a

tutte le persone - conclude Medici - che hanno contribuito a rendere meravigliosa questa giornata». Tutti i protagonisti Xavier Gérard, Jacopo e Matteo Merlicco, Lorenzo Croda, Alin Cutash, Sandro Miroli, Pietro e Filippo Scatolin, Pietro Glarey, Giacomo e Gregorio Crudo, Matteo e Giulio Lamberti, Francesco Foretier, Christian Guichardaz, Fausto e Ruggero Vassoney, Giona Visetti, Matteo e Alessandro Aloisi, Fabien e Sebastien Guichardaz, Manuel Abram, Lorenzo e Alberto Cammarata, Federico Ruffier, Daniel e Coralie

Grappein, Luca Pasini, Didier Glarey, Fabio Orazio, Simone Guichardaz, Francesco e Riccardo Bianchi, Riccardo Amato, Gérard Curtaz, Nicholas Medici, Adriano Tedesco, Luca Giovinazzo, Cristiano Rey, Stéphane Argentour, Philippe Jeantet, Nicolò Evaspasiano, Victorin Leca Regis, Sara e Carmine Sterrantino, Riccardo Giuliano, Alessandro Amoroso, Vanessa Jeantet, Christian Tomis, Stefan Gaspar, Tobia Milanesio, Alessandro Amato, Alessandro Moro, Omar Agostino, Stefano Cavagnet, Alessandro Viganico, Luca Luca, Annes, Nicolas e Vincent Saltarello. ■ in.spe.


CALCIO

54

lunedì 22 luglio 2013

■ RITIRI / Sono arrivate in Valle tre squadre professionistiche e i giovani bianconeri; mercoledì via alla girandola di amichevoli

Tocca a Juve Primavera, Novara, Varese e Cuneo

Il tecnico dei biancorossi lombardi è Stefano Sottili, ex del VdA, reduce dalla promozione in Prima Divisione con il Venezia AOSTA - La Juventus sta per lasciare Châtillon (come spiegato nel servizio a pagina 50), ma in Valle d’Aosta il tempo dei ritiri precampionato non è certo concluso. Sabato pomeriggio a Morgex è arrivato il Novara, mentre a Brusson ha trovato “rifugio” la Primavera della Vecchia Signora bianconera (accordo raggiunto grazie all’intervento della locale amministrazione comunale e all’Office du Tourisme); ieri in giornata hanno fatto il loro approdo in Valle il Cuneo, a Cogne, e il Varese, a Saint-Vincent. Proprio con il Varese è tornato nella nostra regione una vecchia conoscenza, quel Stefano Sottili che alcuni anni fa aveva traghettato alla salvezza, con un mezzo miracolo, l’allora Valle d’Aosta del presidente Menicucci. L’attuale trainer dei lombardi così racconta la sua avventura: «Sino a sei mesi fa ero senza squadra, pensare di allenare ora in serie B è davvero una bella sensazione. A gennaio sono stato chiamato dal Venezia, ho preso la squadra a -6 dai play off e alla fine siamo riusciti nell’impresa della promozione. Sarei volentieri rimasto in laguna, ma non potevo certo rifiutare una chiama-

Stefano Sottili dirige la prima seduta del Varese a St-VIncent

ta come quella del Varese. Obiettivi? La società viene da tre campionati di alto livello, cercheremo di rimanere costantemente nella parte sinistra della classifica. A mio avviso si potrebbe puntare anche a qualcosina di più, ma per farlo necessitiamo di almeno due innesti, se poi fossero tre ancora meglio». Sulla situazione del calcio valdostano Stefano Sottili è conciso, ma diretto: «Ho vissuto poco tempo la Valle, ma considerando che quest’anno la squadra principale non

Alfredo Agiietti con il presidente del CG Sanson Giovanni Di Lallo

aveva nemmeno lo stadio per giocare in seconda divisione penso che non ci sia bisogno di aggiungere altro». Il Varese affronterà in amichevole il Monte Cervino mercoledì pomeriggio, mentre domenica sarà la volta della sfida al Santhià, il 31 i biancorossi affronteranno la Carrarese per poi chiudere i test chez-nous sabato 3 agosto contro il Vallée d’Aoste. Il Novara, a Morgex, scenderà in campo mercoledì alle 17.30 per affrontare la selezione locale di mister Federico Barzagli,

che ha ufficializzato i nomi dei giocatori convocati: Federico Barzagli, tecnico del CG Sanson, ha ufficializzato i nomi dei giocatori che farà scendere in campo mercoledì: Marco Montefiori, Marco Vallet, André Grange, Simone Adriano, Andrea Zorzi, Federico Péaquin, Matteo Manenti, Misha Cappellari, Amine Haddouche, Luca Perotti, Alberto Bagnasco, Federico Guedoz, Nicolò Vittoni, Julien Spatari, Francesco Cetara, Gabriele Belmonte, Vilmo Vallet, Gianluca Marchetto, Luca Pozzolini. Gli azzurri piemontesi torneranno in campo sabato 27 per affrontare il Vigevano, martedì 30 per sfidare il Santhià e mercoledì 31 quando riceveranno il Vallée d’Aoste. A Cogne il Cuneo, agli ordini di mister Sottil, mercoledì alle 16.30 affronterà il Real Sarre, quindi sabato effettuerà un triangolare contro Aygreville e Vallée d’Aoste; nello staff tecnico dei cuneesi è presente anche Fabio Artico. La Juventus Primavera del neo mister Andrea Zanchetta, infine, disputerà un’amichevole a Brusson sabato prossimo, 27 luglio, ma l’avversario a oggi è ancora da definire. ■ Alessandro Rossi

■ TORNEO DEI SANTI GIORGIO E GIACOMO / Out Croix Noire e Locanda

In quattro per la vittoria finale

Il Bar Croix Noire ha perso lo spareggio ai calci di rigore

AOSTA - Sono rimaste in quattro le aspiranti a sollevare il trofeo in palio nel Torneo dei Santi Giorgio e Giacomo 2013. Gli spareggi di giovedì sera sui campi comunali del Montfleury hanno decretato la fine dell’avventura di Bar Croix Noire e Locanda. Corniolo e compagni hanno lottato fino all’ultimo, prima di arrendersi ai calci di rigore all’AC Morgeto di Gigi Danieli, che si è imposto 9-8. Tutto facile, invece, per il Sorace, che ha superato agevolmente 6-1 la Locanda. Questa sera a partire dalle 20 si giocheranno le due semifinali Edilsud-Sorace e Costruire Impianti-AC Morgeto; mercoledì alle 20.30 la finalissima. Le due finaliste, poi, torneranno in campo venerdì e sabato nel quadrangolare valido per il Memorial Giorgio Nasso: con loro in lizza ci saranno il Michelangelo e la Carrozzeria ScarfòGullone, prima e seconda del Trofeo Arte Moda.

TORNEO DI OYACE

Il Sergnau sgambetta il Valpelline

I padroni di casa dell’Oyace

OYACE - Settima giornata al Torneo di Oyace, con il Valpelline che ha incassato la prima sconfitta. I leader della graduatoria hanno perso 8-4 contro il Sergnau, che ha così mantenuto il secondo posto assieme al Variney, vincitore a tavolino sul St-Christophe. Successi anche per il Lac Lexert, 9-6 al Vieux Bourg, e per la Locanda Lac Place Moulin, 5-2 all’Oyave. In classifica marcatori comanda Matteo Bétemps con 30 centri.


s p o rt va r i

lunedì 22 luglio 2013

55

■ rugby / A Les Iles, la riuscita festa di fine stagione della società del presidente Fida

Palla ovale, passione senza età Il torneo riservato agli Old va alle Orche di Recco; terzo lo Stade Valdôtain

I protagonisti del torneo di sabato

Christian EVASPASIANO Inviato a Les Iles gressan - Clima di festa, quest’ultimo fine settimana, all’area verde di Gressan per il rugby valdostano e non solo. La Festa del rugby, che segna il rompete le righe degli amanti della palla ovale ha visto, quest’anno, la disputa di un torneo riservato alla categoria old, oltre alla solita rimpatriata all’insegna della buona cucina. Sabato pomeriggio, ex giocatori provenienti dal Nord Italia e dalla vicina Francia si sono ritrovati per disputare un torneo all’insegna del buonumore. Ai nastri di partenza ben dieci squadre: la vittoria finale è stata ad appannaggio delle Orche di Recco che hanno avuto la meglio sul Seregno, giunto secondo e i valligiani dello Stade Valdôtain, ottimi terzi. Al quarto posto i Francesi del Citron Mentone, che hanno preceduto il Rho e la Poderosa Milano; ottimi settimi gli altri rappresentanti valdostani della Scuola Militare Alpina, davanti alla compagine del Chieri e gli Od Blacks di Milano. Hanno chiuso la graduatoria l’altra formazione di Milano, i Coyotes. Entusiasta il presidente e organizzatore della manifestazione Francesco Fida; «come ogni anno, la manifestazione ha avuto un ottimo riscontro; sono doverosi i miei ringraziamenti al comune di Gressan che, senza troppa burocrazia, ci ha concesso l’intera area verde, e la pro loco gressaën, che ci ha concesso l’utilizzo gratuito dell’intera struttura; un ringraziamento speciale anche a tutti i volontari, giocatori, ex giocatori, parenti e amici che hanno permesso la riuscita di questa autentica festa. Tutti si sono comportati in maniera esemplare. Un complimento finale al colonnello Fontana che, nel giro di pochi mesi, è riuscito ad allestire una squadra di livello, la SMALP, con molti giocatori che non avevano mai avuto esperienze nel mondo della palla ovale. Per concludere vorrei dichiarare che, ufficialmente, dalla prossima stagione, la nostra squadra veterana porterà il nome di Greundzi e un ringraziamento a Enrico Massetto». La parola è poi passata a una figura storica del rugby valdostano, quell’Adriano Picco che è sempre in prima linea quando si parla di questo sport. «Quest’anno, la nostra tradizionale festa, solitamente dedicata al settore giovanile, ha avuto come evento di spicco il torneo della categoria Old. Abbiamo ritardato di qualche giorno, ma con oggi si chiude ufficialmente la stagione, pronti a ripartire nella seconda metà di agosto con la prima squadra e a settembre con i ragazzi. Il torneo è stato di buon livello in tutte le dieci squadre che hanno dato vita a partite intensissime, disputate su due campi in un tempo unico di quindici minuti. Sono contentissimo della partecipazione e del clima che si è respirato, che, tra l’altro, ci permette di mettere fieno in cascina per poter continuare a portare i nostri ragazzi in giro per l’Italia ed anche in Francia, soprattutto adesso che abbiamo tutte le categorie dei ragazzi (under 6, 8, 10, 12, 14, 16 e 18), oltre a due formazioni femminili di alto livello, soprattutto le più grandi che, nell’ultima stagione, sono riuscite a classificarsi al settimo posto

Il presidente Francesco Fida con una parte dello staff che ha lavorato alla buona riuscita della festa

a livello nazionale». I piccoli rugbysti La festa ha visto anche la partecipazione degli atleti in erba e con loro abbiamo tastato il polso dello stato di salute di questo nobile sport.

Spiega Glaidys, «una mia compagna mi ha trascinato a giocare e mi sono subito appassionata. A me piacciono particolarmente lo spirito di gruppo e il rispetto delle regole, oltre a essere un’autentica valvola di sfogo».

Marta dice, «dai Giochi Sportivi Studenteschi mi sono ritrovata sul terreno di gioco e mi sono appassionata; quando sono sul campo mi sento a casa e feste come queste ci hanno legati nello spirito». Irene, «dalla scuola, dopo aver

provato tanti altri sport, ho scoperto il mio sport che, di gran lunga, è il migliore di tutti». Elisa spiega, «già da piccola mi piaceva il rugby e, da quando ne ho avuto la possibilità, non ho più lasciato questo sport magnifico, in cui la squadra è fondamentale e lo spirito di gruppo è l’arma in più, tant’è che il nostro è un gruppo stupendo e le amicizie del rugby sono le amicizie della vita di tutti i giorni». Stefano commenta, «è stato mio padre a spingermi verso il rugby e non lo lascerò più perché mi piace tantissimo placcare e correre». La parola a Riccardo, «subito mi piaceva fare hockey, ma poi ho scoperto il rugby e sono contento della mia scelta».

Possibilità di organizzare Centri estivi al Parc Animalier!

Venite a scoprire i cuccioli! WWW.PARC-ANIMALIER-INTROD.IT

Frazione Villes Dessus Introd Tel: 0165 95982 / 0165 95557 Fax: 0165 95982 Cell: 334 7955000 Mail: info@parc-animalier-introd.it


tornei estivi

56

lunedì 22 luglio 2013

■ sarre cup / Il portiere para due rigori in finale; miglior giocatore Gabriel De Cello

Gallo fa felice il Caffè Quotidiano sarre - La giovanissima formazione del Caffè Quotidiano ha vinto ieri pomeriggio al Comunale la prima edizione della Sarre Cup. Alla manifestazione di calcio a 5

su erba naturale organizzata dall’Asd Valdostana hanno preso parte dodici squadre. In finale i bianchi hanno avuto la meglio ai calci di rigore sui Prepuz grazie alle

prodezze del portiere Loris Gallo, che ha respinto due penalty avversari e si è guadagnato la palma del miglior giocatore della finale. Ko in semifinale la Brasserie de la

Rionda e i Bradipi. Diversi, come sempre, i premi speciali assegnati: Gabriel De Cello dei Prepuz (miglior giocatore), Mattia Droz del Caffè Quotidiano (miglior giova-

ne), Giorgio Luberto dei Prepuz (miglior portiere), Antonio Malacrinò de I Clienti di DMP (gladiatore del torneo). ■ r.g.

I Prepuz

Il Caffè Quotidiano

La Brasserie de la Rionda

I Bradipi

I Clienti di DMP

La Profumeria Pivot

L’MG Arredamenti

■ Torneo c.m. GRand Combin / Fuori Etroubles, Doues e Valpelline

Decise le magnifiche quattro doues - Gignod-Roisan e Bosses-St-Oyen sono le due semifinali del 39° Torneo C.M. Grand Combin che si avvia alla conclusione. Domenica pomeriggio a Doues si giocheranno le sfide che stabiliranno la composizione

delle finali in calendario il 4 agosto a St-Oyen; in mezzo alle due gare è prevista la gara di andata Juniores tra il Valpelline e il Gran San Bernardo. Quella che si è conclusa è stata la settimana dei primi

Il Valpelline ha pareggiato ieri con il Doues

verdetti. A uscire di scena sono stati Doues, Valpelline ed Etroubles, al quale non è bastato vincere in settimana per 2-1 sul Doues; per Munim e soci hanno segnato Matteo Macori e Gianluca Cuppari, mentre per i verdi ha firmato il punto della bandiera Loris Nex. Nei match della sesta giornata il Bosses ha piegato 1-0 grazie a Diego Brunetti lo Gignod e il StOyen ha battuto a tavolino il Valpelline. Nel settimo turno il St-Oyen, già qualificato in virtù del vantaggio nello scontro diretto con l’Etroubles, ha perso 3-0 con lo Gignod (gol di Christopher Bal, Alex Bandieri e Jean Claude Cullet), mentre il Roisan ha superato 3-1 il Bosses per merito di una tripletta di Michel Lévèque (Franesco Trova a segno per i battuti). Pari e patta, 2-2, tra Doues e Valpelline (Daniele Corradino e François Dayné per i locali, Fabio Perino e Sergio Piperata per gli ospiti). ■ r.g.


lunedì 22 luglio 2013

tornei estivi

57

■ memorial bilardi / Battuta nell’atto conclusivo la Carrozzeria Payn

Il Barrel 30 (+1 sul campo) sale sul trono della maratona di Arnad arnad - E’ proprio una settimana bianconera. Il Barrel 30 (+1 sul campo) ha vinto ieri ad Arnad il secondo Memorial David Bilardi. Alla manifestazione di calcio a 5 su erba naturale organizzata per ricordare lo sfortunato giovane della bassa Valle scomparso nel giugno 2011 hanno preso parte sedici formazioni, che per due giorni si sono date battaglia sul campo, ma sempre con il sor-

riso sulle labbra. Il Barrel 30 (+1 sul campo) ha vinto la finalissima per 3-0 sulla Carrozzeria Payn. In semifinale i futuri vincitori avevano sconfitto 2-1 il Bar Gasoline, mentre i secondi classificati avevano piegato soltanto ai calci di rigore l’Armanac. La simpatica formazione del Poca Voia si è guadagnata il premio fair play, mentre Alessandro Chiavenuto della Carrozzeria Payn si è por-

Barrel 30 (1sul campo)

Armanac

Baloteam

Arquibus

tato a casa il titolo di capocannoniere; Simone Borettaz del Bar Gasoline ha ricevuto il premio “Gran Goal”, René Foy del Gasoline è stato incoronato miglior portiere e Gianmarco Morelli della Carrozzeria Payn miglior giocatore della manifestazione. Stefano Bosonin del Baloteam, infine, ha conquistato l’ambito premio “Ignoranza”. ■ r.g.

PHB

Carrozzeria Payn

Le Torzet

L’Arcaden

Birra Boys

Albania

Gasoline

Gli amici di Balle

Turbosacchi

Bar Mulino

Team A.

Poca Voia


S P O RT VA R I

58

lunedì 22 luglio 2013

■ PODISMO / Primo successo a Torgnon per i portacolori di Monterosa e Zerbion

Betassa e Jocallaz a segno TORGNON - Soddisfatta Antonietta ‘Tony’ Landi e lo Sci Club Torgnon per il numero dei presenti: assommando ai ‘granfondisti’ sia i giovani, che i Cuccioli ed i ‘non competitivi, si è arrivati a superare le centocinquanta unità. Il percorso della ‘Traversò Torgnoleintse’, giunta alla sua nona edizione, quando il tempo è bello, è qualcosa di più di una semplice gara, ma una costante cartolina che offre panorami di grande effetto e che gli stessi concorrenti, grazie alla scorrevolezza del tracciato, possono ammirare senza affanni. Due nomi nuovi sull’albo d’oro, quelli di Marco Betassa e Marlène Jocallaz, entrambi in un momento di particolare forma. Il commento del dopo gara di entrambi. Marco Betassa: «Gara con percorso movimentato ma senza quelle dure salite che non sono certamente il mio ideale. Nello strappetto iniziale su prato sono riuscito a tenere il passo di Christian Joux e Davide Sapinet; arrivato sulla parte più pianeggiante ho accelerato e sono passato in testa, anche se guardandomi alle spalle ho visto che Davide non mollava e riuscivo a mantenere quel minimo distacco, ma ho dovuto spingere fino al traguardo vincendo per una manciata di secondi. Sono veramente soddisfatto». Meno sofferto il successo della mammina della Valdigne, «mancavano stelle di prima grandezza e penso di aver avuto la vita più facile su di un percorso veramente bello e ben preparato. Sono partita davanti e ci sono rimasta. E’ una stagione in cui mi sento molto bene su qualsiasi tipo di gara e spero che continui così». Marco Betassa dunque ha portato il successo alla Monterosa in 1h02’44” staccando il duo S.Orso: di 24” il tenace Sapi-

Il podio Allievi: Benvenuto, Engaz e Brunier

Esordienti femminili: Trabucchi, Perego e Quendoz

Esordienti maschile: il trio Zerbion. Bonino, Etienne ed Emile Boniface

Le ladies: Vallet, Jocallaz e Poli

TUTTE LE CLASSIFICHE DI TORGNON Km.1 - Esordienti f.: 1ª Elena Perego (Calvesi 4’49”); 2ª Martina Trabucchi (FF.GG. 5’04”); 3ª Michelle Quendoz (S.Orso 5’19”). Esordienti m.: 1° Etienne Boniface (Zerbion 4’52”); 2° Federico Bonino (id. 4’57”); 3° Emile Boniface (id. 5’29”). Km. 3 - Ragazzi f.: 1ª Emilie Jeantet (Cogne 4061 17’57”); 2ª Chiara Lorenzi (Calvesi 17’58”); 3ª Chantal Girod (S.Orso 18’20”). Ragazzi m.: 1° GiacomoVillanese (P.S.Martin 16’27”); 2° Fabio Paris (Monterosa 16’32”); 3° Pietro Perego (Calvesi 16’42”). Cadetti f.: 1ª Noemi Betemps (Cogne 4061 19’19”); 2ª Caterina Perego (Calvesi 19’52”). Cadetti m.: 1° Alberto Rabellino (S.Orso 15’50”); 2° Kevin Gontel (Zerbion 16’12”); 3° Christian Quendoz (S.Orso 20’19”). Km. 5 - Allievi f.: 1ª Martina Gorret (S.Orso 48’48”). Allievi m.: 1° Etienne Engaz (P.S.Martin 27’02”); 2° Thierry Brunier (id. 27’05”); 3° Luca Benvenuto (S.Orso 30’36”). Seniores f.: 1ª Valeria Poli (Zerbion 1h22’38”); 2ª Moira Montanelli (id. 1h30’53”); 3ª Veronica Zonin (S.Orso 1h39’30”). Master f. ‘A’: 1ª Marlene Jocallaz (Zerbion 1h16’59”); 2ª Chantal

Vallet (FF.GG. 1h21’25”); 3ª Caterina Delfino (Calvesi 1h23’24”); 4ª Elisa Vitton Mea (Cogne 1h’26’42”); 5ª Nadia Perruquet (P.S.Martin 1h27’22”). Master f. ‘B’: 1ª Marina Granato (Calvesi 1h44’58”); 2ª Alessandra Venco (Voghera 1h59’11”). Seniores m.: 1° Matteo Savin (P.S.Martin 1h04’50”); 2° Fabio Pessina (U.S.Milanese 1h06’37”); 3° Joel Deanoz (S.Orso 1h06’42”); 4° Gabriel Madonna (Lo Contrebandjé 1h06’43”); 5° Laurent Chuc (P.S.Martin 1h07’34”); 6°Yannich Martinod (S.Orso 1h07’42”); 7° Jerome Rey (id. 1h11’21”); 8° Alessandro Benati (Cogne 1h11’59”); 9° Loris Carrara (S.Orso 1h13’05”); 10° Gianluca Arcaro (FF.GG. 1H14’38”). Amatori: 1° Marco Betassa (Monterosa 1h02’44”); 2° Davide Sapinet (S.Orso 1h03’08”); 3° Christian Joux (id. 1h04’01”); 4° Erik Contoz (id. 1h09’40”); 5° Enzo Benvenuto (id. 1h10’40”); 6° Jean Courtil (id. 1h13’50”); 7° Arturo Consoli (P.S.Martin 1h14’01”); 8° Joel Fusinaz (S.Orso 1h14’14”); 9° Daniele Tombini (Zerbion 1h14’48”); 10° Alex Fassy (Cogne 1h14’58”). Veterani: 1° Rudi Veronesi (P.S.Martin

1h05’19”); 2° Italo Arlian (id. 1h06’57”); 3° Savino Quendoz (S.Orso 1h07’59”); 4° Edi Jeantet (Cogne 4061 1h11’38”); 5° Alessandro Perego (Calvesi 1h16’31”); 6° Mirko Bagna (S.Orso 1h16’46”); 7° Moreno Ventrice (id. 1h16’58”); 8° Massimo Henry (id. 1h17’20”); 9° Mauro Fary (Zerbion 1h22’07”); 10° Gianfranco Maraschin (Tunner Club 1h25’08”). Pionieri: 1° Carlo Chabod (S.Orso 1h16’52”); 2° Egidio Garino (id. 1h20’39”); 3° Piero Pellegrino (P.S.Martin 1h20’49”); 4° Luigi Plati (S.Orso 1h23’17”); 5° Marco Ceccarelli (id. 1h24’03”). Superpionieri: 1° Mario Casu (S.Orso 1h24’50”); 2° Vincenzo Perret (Zerbion 1h49’21”); 3° Fabrizio Fournier (id. 1h51’09”); 4° Augusto Chincheré (S.Orso 1h56’35”); 5° Francesco Fornoni (Zerbion 1h59’08”). Società m.: 1° S.Orso p. 556; 2° P.S.Martin p. 373; 3° FF.GG. p. 148. Società f.: 1° Zerbion p. 52; 2° S.Orso p. 32; 3° Calvesi p. 26. Società giovani m.: 1°P.S.Martin p. 16; 2° S.Orso p. 14; 3° Zerbion p. 14. Società giovani f.: 1° S.Orso p. 16; 2° Calvesi p. 13; 3° FF.GG. p. 11.

■ ATLETICA / A Torino, prestazioni convincenti al II Challenge Master De Matteis

Flash

Equitazione: vince Barrovecchio

Sport

La domenica giusta di Deligios

Kart: week end sfortunato per Giorla

I partecipanti al Challenge Master Cesare De Matteis di ieri a Torino

TORINO - Il caldo afoso che ha accompagnato lo svolgimento, allo stadio Primo Nebiolo di Torino, del II Challenge Master Cesare De Matteis, sabato 20 luglio, non ha fiaccato troppo gli atleti valdostani che si sono messi in luce. Buona giornata per lo Junior Federico Deligios (Calvesi) che ha vinto la gara di salto in alto, entrando in gara a 1.88m, superata alla prima prova. Passaggio indenne anche a 1.94m e 2m., mentre il record personale di 2.06m lo ha ottenuto al terzo tentativo. Da segnalare anche i risultati dell’altro Junior, Francesco Berguerand (Calvesi) che si è fermato a 1.75m e dell’allievo Fracesco Antonicelli (Calvesi) a 1.70m. Federico Deligios segna un nuovo record personale anche nel giavellotto conquistando il secondo posto con 42.07m, seguito da Francesco Berguerand 3° con 31.70m. Tra i Master buona prova di Roberto Spatafora M50 (Cogne) nel salto in alto che vince con 1.45m. Secondo posto nel getto del peso master Michelangelo Bellantoni M55 (Calvesi) con m.11.95. Renzo Merlo M75 (Calvesi) col personale di m.8.05 è 9°, mentre Antonino Lo Nano M45 (Calvesi) con m.9.53 è 11°. Nel lancio del disco 8° Michelangelo Bellantoni m.36.90 e 12° Antonino Lo Nano con m. 31.81.

Sui 1.500 metri vittoria dell’allieva Irene Glarey (Calvesi) in 5’36”78. Tra i maschi, sulla stessa distanza, 4° posto per la promessa Andrea John Dejanaz (Calvesi) in 4’16”06. Nella stessa gara master Giuseppe Fausto Piras M45 (Cogne) 4° in 4’51”38 e Renzo Merlo M75 (Calvesi) 6° in 8’23”68. Liana Calvesi MF65 (Calvesi) vince la gara del disco femminile master con m.15.55, mentre si piazza seconda nel peso con m.5.38. Nei 200 metri master 18° posto per Laurent Sarteur M45 (Cogne) in 27”55 e 23° Fabio Zanardi M35 (Cogne) 27”08. Domenico Chatrian (Cogne) si piazza al 2° posto nei 400 metri master in 1:15.19, 6° posto per l’allievo Francesco Antonicelli (Calvesi) in 57”83. Meeting Interregionale Mezzofondo Buoni piazzamenti degli atleti atleti della Calvesiimpegnati, giovedì 18 luglio, al Meeting Interregionale del Mezzofondo di Cernusco sul Naviglio. Negli 800 metri 12° posto per lo Junior Mattia Rodà Savoini (calvesi)in 2’05”10. Sui 1500m 11° René Cuneaz, il valdostano in forze al Cus Pro Patria Milano, in 3.58”16, 6° Junior Jean Paul Perret (Calvesi) in 4’15”14, 11° Junior Marco Ranfone (Calvesi) 4’30”64. Nei 3000m record personale per l’allievo Thierry Bethaz (Calvesi) 8° in 9’54”5.

net che cerca in ogni modo di cancellare la sindrome ‘dell’eterno secondo’ (e proprio a Torgnon sfatò per una volta il detto vincendo nel 2007), poi Christian Joux di 1’17”. Fuori dal podio Matteo Savin, il Veterano Rudy Veronesi, il lombardo Fabio Pessina, Joel Deanoz, Gabriel Madonna, Italo Arlian altro Veterano, e Laurent Chuc al decimo posto. Carlo Chabod si è aggiudicato la categoria Pionieri e nei Superpionieri ha ‘passeggiato’ Mario Casu. Fra le diciotto donne in gara, detto della vincitrice in maglia Zerbion che ha chiuso in trentaquattresima posizione assoluta in 1h16’59”, sul podio si sono accomodate Chantal Vallet delle Fiamme Gialle dopo circa quattro minuti e la compagna della vincitrice Valeria Poli. A seguire Caterina Delfino, Elisa Vitton Mea, Nadia Perruquet, Moira Montanelli, Adele Bethaz, Sabrina Bidese e Rosa Ierardi decima nel settore ‘rosa’, mentre la prima delle Master ‘B’ è stata Marina Granato. I percorsi minori. Nei 5 km. l’Allievo Etienne Engaz ha siglato il miglior tempo. Passiamo ai km. 3 dove il Cadetto Alberto Rabellino è stato il più veloce, mentre Noemi Betemps è stata la miglior Cadetta e nei Ragazzi si sono imposti Giacomo Villanese ed Emilie Jeantet, mentre sul chilometro si sono distinti gli Esordienti Elena Perego ed Etienne Boniface. Conclusione della mattinata con la volata dei Cuccioli nel loro minigiro, quindi tutti a pranzo, chi nei ristoranti usufruendo di tariffa convenzionata chi approfittando della splendida area pic-nic. La premiazione ha concluso la bella giornata podistica con generale soddisfazione. ■ Luigi Perosino

Quinto posto per Mattia Giorla nell’ottava prova del campionato Brianza Karting sulla pista Le Sirene di Viverone. Nelle prove di sabato il talentino aostano ha avuto problemi con il motore preparato per la gara e ha dovuto utilizzare quello di allenamento, che è meno performante. Nonostante ciò, Giorla è riuscito a staccare il sesto tempo nelle prove cronometrate ed è partito dalla terza fila nella pre-finale, dove ha ottenuto un ottimo quarto posto. In finale, però, l’aostano è stato ostacolato da un pilota che davanti a lui non è riuscito a partire e ha perso il trenino dei primi quattro, dovendo accontentarsi della quinta piazza. In classifica generale Mattia Giorla è quinto su ventitre, pur avendo dispuato due gare in meno rispetto alla concorrenza. Ginnastica: stage transfrontaliero Intensa settimana per le ginnaste della Gym. La società del capoluogo regionale ha organizzato sette giorni di stage di ritmica e artistica femminile al quale ha preso parte anche una trentina di atlete di quattro club belgi, Soumagne, Herve, Clermont e Houdeng. La delegazione straniera, ospitata a Torgnon, ha preso parte ad allenamenti quotidiani ad Aosta e La Salle gestiti insieme dai tecnici delle cinque società coinvolte dal progetto.

Doppietta di Alberto Barrovecchio in un concorso ippico nazionale B. L’agente della polizia locale di Aosta, su Beauty (cavalla di sette anni) ha vinto tutte e due le categorie C130 con zero penalità. Nello stesso concorso hanno debuttato Sofia Carmosino e Rebecca Pession dell’El Dorado che sul pony Starscky sono arrivatre prime a pari merito nelle categorie L40 e L50. Arco: valdostani super a Verrone Arcieri della società Grand Paradis in evidenza a Verrone nel 13° trofeo Lauretana. Tra gli adulti Orietta Zorzettig si è piazzata seconda e Ugo De Agazio terzo, imitati da Stefano Spanò e Thierry Grivel tra i Ragazzi. Tra i Giovanissimi Alessia Bianquin (alla sua prima gara da 25 metri con 72 frecce) e Michel Ferrod si sono imposti tra i Giovanissimi. Fiolet: domenica c’è il Master Appuntamento a Valpelline domenica 28 luglio per il Master estivo. In mattinata ci saranno le qualificazioni dei Senior che non hanno avuto l’accesso diretto al tabellone principale; dalle 13 via all’eliminazione diretta di adulti e Juniores.

I giovani valdostani Michel Ferrod, Alessia Bianquin, Stefano Spanò e Thierry Grivel


podismo

lunedì 22 luglio 2013

59

le classifiche Juniores m.: 1° Enrico Cognein (Lo Contrebandjé 37’36”); 2° Mathieu Courthoud (P.S.Martin 50’45”). Juniores f.: 1ª Michela Comola (P.S.M. 46’56”); 2ª Valérie Desandré (id. 47’31”). Seniores f.: 1ª Federica Barailler (Cogne 4061 42’49”); 2ª Katia Perratone (Zerbion 44’53”); 3ª Moira Montanelli (id. 46’00”);”); 4ª Genny Bouc (id. 50’34”); 5ª Muriel Herren (Calvesi 52’50”). Master ‘A’ f.: 1ª Catherine Bertone (Cal. 33’09”); 2ª Chantal Vallet (FF.GG. 40’34”); 3ª Roberta Cuneaz (Cal. 41’23”); 4ª Marina Ferrandoz (Zer. 42’03”); 5ª Laura Maschi (S.O. 43’42”); 6ª Claudia Titolo (Zer. 44’45”); 7ª Sabrina Venanzio (Monterosa 45’11”); 8ª Paulina Pallares (Cal. 45’50”); 9ª Nadia Perruquet (P.S.M. 47’10”); 10ª Rosa Ierardi (S.O. 49’33”). Master ‘B’ f.: 1ª Paola Marciandi (Cal. 45’12”); 2ª Anna Maria Savin (P.S.M. 1h04’56”); 3ª Graziella Savin (id. 1h11’16”). Seniores m.: 1° Matteo Stacchetti (Cal. 31’36”); 2° Fabrizio Cheillon (P.S.M. 32’12”); 3° Ivo Aimone (P.Donnas 32’25”); 4° Marco Ziggiotto (S.O. 34’06”); 5° Stefano Stradelli (P.S.M. 34’15”); 6° Gabriel Rolland (S.O. 34’33”); 7° Laurent Chuc (P.S.M. 34’56”); 8° Pierre Oddone (id. 35’22”); 9° Gabriel Madonna (Lo Con. 36’17”); 10° Claudio Consagra (R.S.A. Courm. 36’19”). Amatori: 1° Gabriele Beltrami (P.S.M. 33’24”); 2° Andrea Basolo (Mon. 33’35”); 3° Luca Casali (S.O. 35’16”); 4° Joel Fusinaz (id. 35’49”). Veterani: 1° Italo Arlian (P.S.M. 34’10”); 2° Rudy Veronesi (id. 35’04”); 3° Mauro Buvet (id. 35’40”); 4° Loris Vuillen (S.O. 35’55”); 5° Remo Garino (id. 36’50”). Pionieri: 1° Giorgio Courthoud (P.S.M. 36’23”); 2° Felice Vallainc (id. 38’31”); 3° Carlo Chabod (S.O. 39’09”); 4° Maurizio Luboz (P.S.M. 40’51”); 5° Alberto Collavo (S.O. 41’30”). Superpionieri: 1° Mario Casu (S.O. 43’17)”; 2° Enrico Sanna (FF.GG. 51’23”); 3° Luigino Cerise (P.S.M. 52’35”); 4°Vincenzo Perret (Zer. 52’55”); 5° Giuliano Reato (FF.GG. 57’01”). Società m.: 1° P.S.Martin p.ti 959. Società f.: 1° Calvesi p.ti 97. Società giovani m.: 1° Lo Contrebandjé p.ti 2. Società giovani f.: 1° P.S.Martin p.ti 3.

Matteo Stacchetti riceve dai familiari di Pio Herren il trofeo intitolato al primo presidente delle Martze a Pià; a sinistra Catherine Bertone, a destra Chantal Vallet

■ ozein / Stacchetti e Bertone impreziosiscono l’albo d’oro della Martze di Leudze

Due nuove firme prestigiose ozein (aymavilles) - Doppietta Calvesi venerdì sera nella 9ª Martze di Leudze organizzata dalla Pro loco Aymavilles (4,785 km che da St-Leger portano a Ozein, patria della pregiata ‘Favò’). La buona scelta dell’orario e a nessuna influenza di altri richiami ‘pericolosi’, hanno fatto sì che in 137 sono partiti e arrivati e due atleti hanno iscritto per la prima volta il loro nome nella bella competizione, universalmente apprezzata per l’ottima preparazione e per l’organizzazione assai curata: si tratta del polivalente scialpinista e ciclista Matteo Stacchetti, che anche nel podismo non scherza, e della pediatra e maratoneta Catherine Bertone. Per Stacchetti era la seconda compar-

sa in questa competizione - fu quarto nel 2011 - e per Bertone era la quarta - con due secondi e un terzo posto -, ma questa volta entrambi hanno centrato il bersaglio grosso. Ricordiamo che Stacchetti, classe 1981, esordì nel podismo nell’agosto 2009 provando ottime sensazioni nello skyrace di Piantonetto e da allora seppe distinguersi in numerose competizioni. In campo maschile non c’è stata mai lotta per la vittoria, avendo Matteo subito scavato un margine di circa mezzo minuto che poi ha saputo gestire fino al traguardo, tagliato dopo 31’36”. Bella, viceversa, la lotta per i restanti gradini del podio, fra due giovani in ottima forma, Maurizio Cheillon e IvoAimone che, vanamente inseguito Stac-

chetti, hanno poi risolto con il miglior finale di Cheillon secondo a 36” e Aimone terzo a 49”. Ha dichiarato Fabrizio (ricordiamo che nel già lontano 2004 si impose nella categoria Juniores): «Visto che Stacchetti era partito a razzo, ho pensato di non forzare in un inutile inseguimento e, assieme ad Aimone, abbiamo fatto la nostra gara. Siamo due giovani e Ivo è molto bravo; abbiamo lottato noi due per un posto sul podio e sono riuscito con un allungo negli ultimi 500 metri a precederlo di una manciata di secondi». Ottimo quarto è stato Gabriele Beltrami, che ha preceduto Andrea Basolo fra gli Amatori, poi Marco Ziggiotto, il Veterano Italo Arlian, Stefano Stradelli, Gabriel Rolland

e Laurenti Chuc a chiudere la ‘top ten’. Il primo Junior è stato Enrico Cognein, Giorgio Courthoud il miglior Pioniere e Mario Casu ha prevalso fra i Superpionieri. In campo femminile Catherine ha dominato fra le 29 rappresentanti del gentil sesso prevalendo in 38’14” con 2’20” su Chantal Vallet e con 3’09” su Roberta Cuneaz. Quindi Marina Ferrandoz e la prima Senior Federica Barailler. Prima Juniores è stata Michela Comola mentre Paola Marciandi ha chiuso al primo posto fra le Master ‘B’. Soddisfatta Catherine Bertone: «Al quarto tentativo, dopo tre podi, è arrivato il mio primo successo, anche se qualche stella di prima grandezza mancava. Una gara bellissima,

organizzata in maniera perfetta. Sono soddisfatta anche per la bella prova di Gabriele, gran quarto in classifica». Successi a squadre per il PontSt-Martin e per la Calvesi. Giova ricordare che, solo per quest’anno, non si sono corse le prove giovanili che verranno ripristinate nel 2014 su percorsi omologati e con adeguati dislivelli. Ha concluso la serata un apprezzato pasta-party seguito dalla premiazione con estrazioni a sorteggio e con la consegna del quinto memorial ‘Pino Herren’, primo presidente delle Martze a Pià al vincitore Stacchetti da parte dei familiari con le figlie Muriel e Solange che hanno anche completato il percorso. ■ Luigi Perosino


ciclismo

60

lunedì 22 luglio 2013

■ la gara / Droz, primo valdostano, chiude 8º; Pellissier è 10º; Canonico chiude 34º

La salita incorona Zanasca Davide TACTEL Inviato a Courmayeur courmayeur - La Montblanc parte con il botto. Quasi 1.300 gli iscritti per una gara che è stata un mix, riuscito, tra sport e spettacolo. Tanti i nomi di richiamo al via: dal pro Fabio Felline agli ex Andrea Noè e Daniele Nardello; dal direttore di Sky Sport Giovanni Bruno al vice della Rai Antonio Marano per chiudere con Fabrizio Macchi, due bronzi paralimpici. La tre giorni di Courmayeur è iniziata venerdì mattina con la pedalata insieme a Fabrizio Macchi ed è continuata il sabato con la conferenza dal titolo “Lo Sport: una ragione di vita” condotto dalla giornalista Rai Sport Valeria

Ciardiello e da Giovanni Bruno con ospiti Matteo Marzotto e Fabrizio Macchi. Domenica mattina tutti in griglia per il via. Alle 9, il centro di Courmayeur si veste da ciclista con il gruppone che prima fa passerella in centro e poi si aumenta il ritmo in statale. Ad Avise inizia la prima salita e Michel Chocol e Stefano Sala fanno il vuoto. Chocol verrà raggiunto da Niki Giussani con il quale farà gara di coppia sino a Courmayeur. Sala gira sul lungo ma segue un motociclista e sbaglia percorso. Zanasca passa davanti e tutto si decide sul San Carlo. Il varesino ex pro sale regolare ma da dietro rinviene forte il vincitore del Mezzalama Damiano Lenzi. L’ossola-

La sfilata in centro a Courmayeur - Foto Playfull

no fa segnare il miglior tempo di ascesa in 42’ e mezzo e recupera tre posizioni. Zanasca resta davanti con più di 2’ di vantaggio. Nulla cambia sino al traguardo con Zanasca che copre i 130 chilometri e 3800 metri di dislivello in 4 30

38 con poco più di 2’ su Lenzi e 5’ su Sala. Quarto è il suo compagno di squadra Fabrizio Casartelli e quinto Riccardo Toia. Droz (Cinelli) è il primo valdostano e chiude in 8° posizione a 16’ da Zanasca; Paul Pellissier (Team Mo-

sca) è 10°; Roberto Canonico (Benato) 34°; Luca Alladio (Team Granfondo) 36°; Francesco Antonio Macrì (Benato) 53°; Diego Marana (Benato) 67°; Dino Boverod (Benato) 84°; Cosimo Pellicanò (Benato) 85°; Matteo Thiebat (Lucchini) 92°; Marco Thiebat (Aquile) 112°; Guido Besenval (Benato) 150°. Nella mediofondo Giussani e Chocol arrivano insieme con Giussani che viene dato vincitore sul biellese. Seletto chiude terzo ma poi viene squalificato perché ha sbagliato percorso. Sul podio sale così il ligure Bruno Sanetti. Il primo valdostano al traguardo è Mattia Luboz (Benato), 7°. Ferruccio Baudin (Free Bike) è 11° Assoluto; Leonardo Mona (Benato) 62°; Marco

Susanna (Vigili del Fuoco Godioz) 65°; Christian Lucia (Lucchini) 66°; Loris Perrod (Vigili del Fuoco Godioz) 68°; Alex Ducret (Aquile) 95°; Alberto Norbiato (Aquile) 97°; Mattia Parello (Benato) 111°; Kim Nicoli (Aquile) 112°; Lorenzo Baldon (Aquile) 115; Ivan Macori (Malu) 116; Enrico Colajanni (Aquile) 118°; Carlo Inglese (Aquile) 134°. Finita la gara tutti a Courmayeur Forum Sport Center per il pasta party e la cerimonia di premiazione. La gara era valida per il campionato italiano maestri di sci. Titoli e miglior tempo assoluto per Elisa Brocard e Ferruccio Baudin; titolo di categoria per Leonardo Mona e medaglia di bronzo per Marco Xausa.

■ sala stampa / Luca Zanasca: «queste salite mi fecero già penare al Giro della Valle d’Aosta»

Droz: «soddisfatto di essere tra i primi dieci» aosta - Luca Zanasca arriva sul traguardo con gli occhi della fatica. Racconta: «queste salite mi fecero penare tanto al Giro della

Valle d’Aosta (chiuso al 4° posto); le ho ritrovate oggi ma questa volta mi hanno dato la gioia della vittoria. E’ stata una gara perfetta;

Il podio maschile

bellissimo percorso, strade impeccabili, organizzazione perfetta. E’ una gara che ha un grande futuro davanti. Sul San Carlo ho pagato un po’ non avere un rapporto più agile del 39x25 ma alla fine è andata bene comunque». Poco dopo spunta Damiano Lenzi che è rientrato in corsa sulla salita del Colle San Carlo. «La conosco bene perché mi ci alleno con l’Esercito quando sono in caserma. Sapevo che non perdona e l’ho presa con il mio ritmo recuperando tempo e posizioni. Non mi ero accorto che era andata via la fuga ma va bene così. E un secondo posto che mi soddisfa». Il miglior valdostano al traguardo è Yuri Droz, 8°. «Il mio obiettivo era entrare nei primi dieci. Averlo centrato mi dà parecchia

soddisfazione. Il San Carlo è sempre molto, molto impegnativo. Una salita vera». Roberto Canonico: «Le nostre strade sono bellissime e molto impegnative: oggi è arrivata la dimostrazione che anche in Valle d’Aosta si possono organizzare prove davvero bellissime». Poco prima erano arrivati i protagonisti della mediofondo. Niki Giussani e Michel Chocol hanno tagliato il traguardo appaiati: «Una scelta etica e morale: è una granfondo per amatori e non aveva senso giocarsi tutto in volata in un centro cittadino» - ha detto Chocol. Giussani: «Ho corso con la foto di una persona a me cara nella maglia. Questo bel risultato è per lei». Alain Seletto taglia il traguardo in terza posizione. «Ho seguito la moto scor-

Il podio femminile della granfondo

ta che però ha sbagliato strada. Non sono più tornato indietro a differenza di altri. Mi dispiace». Alberto Laurora, organizzatore: «Courmayeur è stata fantastica: tutti si sono stretti intorno alla granfondo. Speriamo di essere stati all’altezza e di aver portato in paese un

grande spettacolo. E’ stata l’edizione numero uno e ci sono tanti aspetti da rivedere. Il percorso è piaciuto e questo ci fa molto piacere. Avevamo come obiettivo 1500 ciclisti e averlo centrato è motivo di soddisfazione. Stiamo già pensando alla seconda edizione».


M O U N TA I N B I K E

lunedì 22 luglio 2013

61

■ GP GIOVANISSIMI / Il club della media Valle vince a Fontainemore e avvicina i Lupi

L’Orange accorcia le distanze Magalì Tamiozzo

Davide Balmino

Giulio Pedelì

Alberto Belluco

Lorenzo Commod

Aleksei Neyroz

Michela Doveri

Camilla Martinet

Fabiola Zola

tra i maschi tenendosi alle spalle Nicolas Seris dell’Orange e Martin Bonfanti dei Lupi vdA. L’Orange ha imbracciato la doppietta tra le G4, con Giulia Challancin e André Philippot, con Silvia Borroz (Orange)

e Yannick Parisi (Lucchini) al secondo posto e con terza Sophie Limonet (Courmayeur) ed Hervé Grivon (Orange) al terzo. Nella categoria G5 prima Gaia Tormena del Lucchini su Alessandra Piccolo del Pila e Lu-

crezia Balbo del Lys; successo di Alessandro Nigra dei Lupi nella prova maschile davanti a Lorenzo Russotto (Lupi) e Filippo Latella (Lucchini). Tra i più grandi il successo ha strizzato l’occhio a Elisa Muratori

del Pila su Vera Rossetti (Dytech) e Michela Doveri (Courmayeur); al maschile ha vinto Thierry Grivel del Courmayeur su Mattia Borroz (Orange) e Andreas Vittone (Lucchini). ■ Davide Pellegrino

Matilde Albertazzi

Michel Ronco

André Philippot

Sport

Flash

FONTAINEMORE - L’Orange Bike Team ha vinto sabato pomeriggio a Fontainemore la quarta tappa del Grand Prix Regionale Giovanissimi di mountain bike organizzata dal CS Lys. I bikers della media Valle si sono imposti nella classifica per società con 1.067 punti, precedendo (e accorciando le distanze nella graduatoria generale) i Lupi Valle d’Aosta (1006) e il Lucchini.com (862). A livello individuale, tra le G1, successo di Gaia Gorret dell’Orange Bike sulla coppia dei Lupi VdA composta da Emilie Bionaz e Annie Jans; il club aostano si è rifatto in campo maschile grazie a Giuseppe Abbate, che ha preceduto i due portacolori dell’Orange Matthieu Navillod e Andrea Brunier. Acuto del Lucchini tra le G2, con Nicole Truc prima davanti a Matilde Albertazzi del VTT Arnad e Vittoria Calderoni del Team Cicloteca; nella prova in azzurro successo di Etienne Grimod del Lupi VdA su Mattia Polin e Remy Latella, entrambi del Lucchini. Ancora un successo delle maglie arancioni tra le G3, con Annet Alliod che è salita sul gradino più alto del podio accompagnata da Lucrezia Cerino e Noemi Bionaz dei Lupi VdA; Lorenzo Stirano del Pila Bike Planet ha trionfato

Valdostani ok nel Trofeo Oasi Zegna Nella mattinata di Fontainemore sono scesi in pista gli Esordienti e gli Allievi per la decima prova del Trofeo Oasi Zegna. Tra gli Esordienti 1 si è imposto Roberto Vassoney (Lupi) su Fabio Signorino (Orange) e Thierry Bionaz (Lucchini), mentre nella gara in rosa ha vinto Elisa Sordello (Bisalta) su Sophie Gasparini (Team Wilier) e Agnese Balbis (Lupi), con quarta Matilda Cosentino (Orange), posizione bissata tra gli Esordienti 2 da Simone Masoni (Lupi), con Alice Martinet (Lupi) seconda nella prova femminile. Negli Allievi sesto Xavier Donzel (Courmayeur), mentre tra le Allieve 1 si è imposta Eleonore Barmaverain (Lupi) e tra le Allieve 2 Sofia Fiori (Pila) si è classificata seconda.

Sophie Limonet

TUTTE LE CLASSIFICHE DI FONTAINEMORE G1 FEMMINILE: 1ª Gaia Gorret (Orange), 2ª Emilie Bionaz (Lupi), 3ª Annie Jans (Lupi). G1 MASCHILE: 1º Giuseppe Abbate (Lupi), 2º Andrea Brunier (Orange), 3º Matthieu Navillod (Orange), 4º Erik Herin (Black Arrows), 5º Luca Barmasse (Orange). G2 FEMMINILE: 1ª Nicole Truc (Lucchini), 2ª Matilde Albertazzi (VTT Arnad), 3ª Vittoria Calderoni (Drigani), 4ª Greta Fiorito (Orange), 5ª Carlot-

ta Piccinini. G2 MASCHILE: 1º Etienne Grimod (Lupi), 2º Mattia Polin (Lucchini), 3º Remy Latella (Lucchini), 4º Gabriel Borre (Lucchini), 5º Christian Savin (VTT Arnad). G3 FEMMINILE: 1ª Annet Alliod (Orange), 2ª Lucrezia Cerino (Lupi), 3ª Noemi Bionaz (Lupi), 4ª Martina Lenta (Lupi). G3 MASCHILE: 1º Lorenzo Stirano (Pila), 2º Nicolas Seris (Orange), 3º Martin Bonfanti (Lupi), 4º Didier Quinson

(Courmayeur), 5º Michel Ronco (Lucchini). G4 FEMMINILE: 1ª Giulia Challancin (Orange), 2ª Silvia Borroz (Orange), 3ª Sophie Limonet (Courmayeur), 4ª Francesca Minellono (Lucchini), 5ª Ester Herin (Black Arrows). G4 MASCHILE: 1º André Philippot (Orange), 2º Yannick Parisi (Lucchini), 3º Hervé Grivon (Orange), 4º Nicholas Evolandro (Lucchini), 5º Hervé Bionaz (Lucchini).

G5 FEMMINILE: 1ª Gaia Tormena (Lucchini), 2ª Alessandra Piccolo (Pila), 3ª Lucrezia Balbo (Lys), 4ª Sylvie Truc (Lucchini), 5ª Ainhoa Viano (Biella). G5 MASCHILE: 1º Alessandro Nigra (Lupi), 2º Lorenzo Russotto (Lupi), 3º Filippo Latella (Lucchini), 4º Daniel Serdino (Camogli), 5º Davide Balmino (Lys). G6 FEMMINILE: 1ª Elisa Muratori (Pila), 2ª Vera Rossetti (Dytech), 3ª Michela Doveri (Courmayeur), 4ª Camilla Martinet (Lupi), 5ª Ines Distrotti (Lupi).

G6 MASCHILE: 1º Thierry Grivel (Courmayeur), 2º Mattia Borroz (Orange), 3º Andreas Emanuele Vittone (Lucchini), 4º Davide Filisetti (Rive Rosse), 5º Dario Cherchi (Camogli). CLASSIFICA PER SOCIETA’: 1. Orange, 2. Lupi, 3. Lucchini, 4. Courmayeur, 5. Pila. CLASSIFICA GENERALE SOCIETA’: 1. Lupi p.ti 4.220, 2. Orange 4.113, 3. Lucchini 3.965, 4. Courmayeur 1.370, 5. Pila 1.242.

TRIATHLON: Bonin 33ª ad Amburgo tra le star; giovani in evidenza nelle gare a cronometro AOSTA - Week-end impegnativo per i triathleti di casa nostra. Ad Acqui Terme è andata in scena una due giorni di gara nazionale riservata ai giovani, con la formula a cronometro; Sabato, nella III prova di Coppa Italia individuale a cronometro (250 metri di nuoto, 8 km di bici e 2 km di corsa) hanno partecipato sette atleti del VdA Triathlon. Settimo tra gli Junior Nicolò Borghini, 11ª Isabella Conta. 12º posto per Davide Bajo tra gli Youth A, 22º Matteo Bozzato, 37º Lorenzo Cossard e 4ª Ma-

nuela Conta. Sebastien Carrel si è classificato 40º tra gli Youth A.La squadra Youth maschile formata da Davide Bajo, Lorenzo Cossard e Matteo Bozzato ha partecipato ieri, domenica, al Campionato italiano Cronometro a squadre (stessa distanza della gara di Coppa Italia), piazzandosi al 7º posto su 15 rappresentative partecipanti. Sabato scorso, ad Amburgo, in Germania, si è disputata una tappa del Tour mondiale di triathlon alla quale hanno partecipato le 66 migliori atlete del ranking internaziona-

le; 33º piazzamento per l’azzurra Charlotte Bonin, in una gara con formula sprint (750 mt di nuoto, 20 km di bici e 5 km di corsa) che non si addiceva alle sue caratteristiche tecniche. Dal primo agosto, l’atleta di Gressan parteciperà con la Nazionale a un ritiro in altura al Sestrières per preparare la lunga stagione agonistica internazionale. Nella foto, da sinistra, Davide Bajo, Nicolò Borghini, Matteo Bozzato, Sebastien Carrel, Manuela e Isabella Contu e Lorenzo Cossard.


S P O RT VA R I

62

lunedì 22 luglio 2013

■ MTB / Seconda maglia tricolore di fila per la talentina del Pila Bike Planet

Emilie Collomb concede il bis AOSTA - Domenica da ricordare per la Valle d’Aosta, che è salita per tre volte sul gradino più alto in competizioni tricolori: al trionfo di Emilie Collomb nel cross country Juniores, si è aggiunto quello di Elisa Neve Lini nel bike trial Giovanissimi e di Lorenzo Suding nel downhill. Cross country Emilie Collomb conferma la sua supremazia in Italia conquistando un nuovo titolo tricolore. La portacolori del Pila Bike Planet ha conquistato la sua seconda medaglia d’oro consecutiva nella categoria Juniores a Nemi, dove ha bissato il trionfo di dodici mesi fa. Collomb, che in questa stagione è già salita sul podio nella Coppa del Mondo di categoria e si è piazzata quarta agli Europei, ha trionfato in 1h05.27.80, rifilando 1’40” alla compagna di squadra in Nazionale, l’altoatesina Greta Weithaler (Otzi Bike; terza Serena Tasca (FM Bike Factory) a 2’16”. In campo maschile medaglia d’argento per lo Juniores primo anno Alessandro Saravalle. L’atleta del Cicli Lucchini è stato autore di una grande prova, arrendendosi per appena 14” a Gioele Bertolini (Controltech; 1h10.30.40); 15° Matteo Berta (Courmayeur), 39° Nehuen Truc (Cicli Lucchini), 44° Lorenzo Foletto (Cicli Lucchini), 56° Alberto Dell’Amico (Courmayeur) e 66° Omar Garbolino (Courmayeur). Nella prova Elite titolo al Forestale Mirko Tabacchi (1h27.31.65), con 14° il valdostano Giuseppe Lamastra (Carraro Team) a 13’19”; tra gli Under 23 11°

Michael Pesse (Cicli Lucchini) e 15° Andrea Cina (TMF Mtb Racing), mentre nella gara femminile 4ª Cindy Casadei (TMF Mtb Racing), tra i Master 2 11° Herik Del Degan (Cicli Lucchini), tra i Master 4 8° Paolo Pesse (Cicli Lucchini). Bike trial e downhill Anche Alpago ha salutato le grandi prestazioni dei

nostri atleti. La giovane e promettente Elisa Neve Lini ha conquistato l’oro nella prova Giovanissimi di bike trial, confermando l’ottimo lavoro che sta svolgendo il responsabile rossonero della disciplina, Alessandro Delfino. Nel downhill Lorenzo Suding ha ottenuto a Prali l’ennesimo titolo italiano della sua brillante carriera e si rilancia in vista dei

prossimi importanti appuntamenti a livello continentale. Strada Continua il buon momento di Michel Piccot. Il giovane talento valdostano, cresciuto nell’Orange Bike Team, ma ora in forza alla Galliatese, si è imposto in Toscana nel 3° Gran Premio Circolo Arci Avane, manifestazione che si

componeva di una prova in linea e di una a cronometro. Piccot ha terminato secondo alle spalle di Alessio Abruzzese la frazione iniziale e ha poi fatto la differenza nella sfida contro il tempo, imponendosi su Enrico Cinti e Daniel Savini. In classifica generale il rossonero ha così preceduto Alessio Abruzzese ed Enrico Cinti. ■ r.g.

Emilie Collomb

■ VOLLEY / La società castiglionese rimedia alla retrocessione

Il CSI compra i diritti per la D

CHATILLON - La fumata bianca è finalmente arrivata. Il CSI Châtillon giocherà anche nella prossima stagione in serie D. La società del presidente Torreano ha perfezionato dagli astigiani del Valle Belbo l’acquisto dei diritti per giocare nel cam-

pionato dal quale era retrocessa a maggio. «E’ un’operazione importante - commenta soddisfatto l’allenatore Riccardo Vittone -, che ci permette di dare seguito a un progetto iniziato due stagioni fa e che sta iniziando a dare frutti. Certo, nella prossi-

ma annata agonistica tutti saremo chiamati a dare il massimo, perché adesso è il momento di passare all’incasso e raccogliere quanto seminato». La società non tornerà sul mercato, ma ha confermato in blocco il gruppo della passata stagione.

Dopo il successo del 2012, il CSI Châtillon ha organizzato un corso di perfezionamento nei fondamentali della pallavolo all’area verde di Chambave; responsabili dell’iniziativa i tecnici Tommy Ferrari, Myriam Chapellu e Roger Treves, che si occupano di atleti nati tra il 1999 e il 2004; i corsi si tengono dalle 14 alle 17 dal lunedì al sabato, per informazioni telefonare al 329 4373176

Vittone allenerà anche l’Under 13 e seguirà l’Under 18, composta dalle ragazze della prima squadra. Roger Treves si occuperà di Under 14 e Under 16. Il CSI dovrebbe iscrivere due squadre in Prima Divisione. ■ d.p.

Baseball: impresa dei Bugs

Street basket: O cane nero senza rivali nel torneo di Aosta Gli ‘O cane nero’ (Stefano Censi, Michele Bernardi, Alessandro Bruno, Cesare Marques e Matteo Kratter) hanno vinto il secondo torneo di basket 3 vs 3 organizzato dalla cittadella dei giovani e della cooperativa sociale Leone Rosso. Al campetto del quartiere Cogne si sono affrontate 14 squadre, suddivise in due combattuti gironi all’italiana e con scontri a eliminazione diretta. Al torneo hanno partecipato anche due squadre composte dalle vecchie glorie del basket valdostano, i ‘Neorottami’ e i ‘Pertusat’, insieme a formazioni di giovanissimi, tra i quali la ‘selezione cittadella’.

■ SKIROLL / Valdostani protagonisti nel cuneese e a Montebelluna

Maurizio Macori sempre più su NUS - Buone prestazioni dei nostri giovani skirollisti impegnati ieri a Montebelluna, in provincia di Treviso, nella prova unica del Campionato italiano si skiroll in piano. Terza assoluta è la gressonara Greta Laurent (Fiamme Gialle); tra gli Esordienti, primo posto per Maurizio Macori che già la scorsa settimana, in provincia di Cuneo, aveva vinto il titolo italiano Esordienti nella specialità a tecnica libera in salita. Giulia Leonardo ha vinto il titolo tra i Giovanissimi femminile; primo posto anche per Sabrina Boret-

taz tra gli Esordienti femminile. Terza Flavina Toma tra gli Juniores femminile, 4º tra gli Juniores maschile Andrea Liberati e 4ª Francesca Baudin tra le Seniores femminile. Soddisfatto il presidente dello Ski Roll Club Comunità Montana Monte Cervino Guido Borettaz, «un sesto posto finale discreto, considerato che abbiamo gareggiato con soli sette atleti. Ora staremo fermi due settimane, poi il 4 agosto andre-

mo in Trentino per una gara di Coppa Italia in salita». Soddisfatto Maurizio Macori (foto), 11 anni, cuore granata, studente di Nus, dove vive con mamma Paola, papà Maurizio e i fratelli Luca e Michela. «Sono molto soddisfatto dei due titoli – spiega al telefono, mentre rientra dalla gara di Montebelluna – due titoli sudati visto che i miei avversari erano davvero forti. Non è stata una passeg-

giata vincere. Sono contento e vorrei ringraziare in particolare Solange Chabloz, la mia allenatrice e fare i complimenti ai miei compagni di club che oggi hanno fatto davvero molto bene, Sabrina, Giulia, Andrea e Flavina». Un po’ di vacanza adesso? «Sono già stato in vacanza; nei prossimi giorni mi allenerò per le gare di Coppa Italia in Trentino - in salita - la mia gara preferita - a a inizio agosto e le due gare di Verrayes, una in piano e la staffetta. ■ c.t.

Sport

Flash

Gli aosta Bugs per la seconda volta consecutiva si impongono sul campo di casa. Stavolta è toccato alla capolista Torino Jacks subire la rimonta dei rossoneri. I valdostani hanno patito le mazze piemontesi nelle prime riprese, tanto che dopo 3 innings gli ospiti erano in vantaggio 8-1. Bravi i rossoneri a non demordere: grazie alla buona prova del rilievo Franchino e a una difesa in grado di non commettere alcun errore la partita ha svoltato, tanto che alla settima ripresa i locali completavano l’aggancio. All’ultimo attacco si materializzava il definitivo e meritato sorpasso per il 9-8 conclusivo. La vittoria aostana riapre i giochi in chiave play off: i torinesi dovranno ora vincere il recupero con S.Antonino di Susa per non farsi raggiungere proprio dai valligiani. Da segnalare Giovanni Garbella che ha vinto i campionati europei con l’Italia ed è tornato ad Aosta per giocare per i suoi colori. AOSTA BUGS: Carrozzino (Franchino), Monti, Barberi, Maurizio Balla, Jean Claude Balla, Duquez, Herrera (Faccio), Debernardi, Comoglio (Garbella). Nuoto: Ancillai in finale Cecilia Ancillai è stata l’unica atleta dell’Aosta Nuoto a centrare la finale nei campionati regionali di Torino. L’aostana nei 50 stile ha nuotato in 28”78 in qualificazione e 28”70 in finale finendo 8ª. Ancillai sui 50 dorso si è piazzata decima in 33”6. Bravo anche Davide Coppes, che realizza i suoi personali sui 200 (2’08”5, la finale gli è sfuggita per quattro posizioni) e sui 400 stile (4’38”5). Edoardo Russo ha fatto segnare un ottimo 1’02”8 sui 100 stile e un buon 1’11” sui 100 delfino. Primati personali anche per Annie Foretier e Sofia Russi sui 400 stile (5’10”8 e 5’02”), Matilde Quaglia sui 200 stile (2’40”), Samuele Buffa sui 100 stile (1’09”) e Martina Macori sui 50 stile (32”). In vasca anche Teresa Cirri nei 100 rana (1’32”) e Nicolas Diemoz nei 100 stile (1’13”).


s p o rt va r i

lunedì 22 luglio 2013

63

■ golf / Spettacolo nei tanti tornei andati in scena sui cinque green valdostani

Week end d’oro per Roberto Vilbrant La Pro-Am delle Alpi a Mario Sardella aosta - Settimana ricca di appuntamenti sui green valdostani. Brissogne Triplo appuntamento al Les Iles, dove mercoledì si è giocata la Caccia all’handicap su 9 buche; a ottenere l’HCP sono stati Xavier Avoyer, Diego Brunetti, Fabrizio Jacquin e Anselmo Margueret. Sabato è andato in scena la quinta tappa del Torneo Vola in Sicilia 2013. Dopo la prova del 20 luglio Roberto Vilbrant è balzato al comando della classifica del lordo con 140 punti, superando di sette lunghezze Massimo Pica, superato proprio con la gara di sabato, con 133; nel netto di Prima Categoria comandano proprio questi due giocatori a quota 171, con terzo Albert Tamietto a 144. In Seconda guarda tutti dall’alto Giulia Macello-Violetta (129), con seconda Edoardo Bonazzi (126). Ieri, infine, è stata assegnata la Pro Shop Cup by Bertaina; nel lordo, tanto per cambiare, ha vinto Roberto Vilbrant, mentre nel netto si sono imposti Mario Bartaccioli su Roberto Fiabane (Prima), Jacopo Nitri su Richard Guolo (Secondo). Prima Ladies Paola Antoniutti, primo Seniores Pier Eugenio Nebiolo, prima Juniores Giulia Macello-Violetta; nearest to the pin Paola Drigo e Flavio Chatrian. Gignod Renato Rollet ha vinto ieri all’Arsanières il lordo nella Coppa Hotel Beau Sejour di Etroubles. Nel netto di Prima Categoria si è imposta Francesca Marconi davanti a Franco Marguerettaz, in Seconda ha primeg-

giato Edy Incoletti su Riccardo Della Marra, in Terza la vittoria è andata a Vincenzo Cairo su Flavio Vertui. Prima Ladies Augusta Petey, primo Seniores Raffaele Napoli. Cervinia Doppio appuntamento sul 18 buche del Golf Club Cervino sabato e domenica 20 e 21 luglio dove si sono giocate la Coppa Amici della Serra, Memorial Mario Verderio e Les Maisons des Alpes. Nella prima gara il Memorial Verderio è andato alla 1ª coppia lordo formata da Alberto Berloffa e Romildo Rean, mentre la 1ª coppia netto è stata quella di Ezio Lavevaz e Sandro Laval. Alessandro e Carlo Piacentini hanno vinto il 1° netto, mentre il 1° lordo è andato a Piero Bocccalatte e Gianluca Guasco. Il giorno seguente Giulio Ghisolfi ha vinto il 1° netto in Prima categoria, in Seconda successo di Francesco Cigognini, mentre in Terza si è imposta Elisabetta Morando, Alex McNeill ha vinto il 1°lordo, Marta Omaccini il 1° Ladies e Roberto Pandini il 1° Seniores. Gressoney Claudio Carletti ha vinto il 1° lordo della coppa Free Golf Hotel disputata domenica 21, il 1° netto in Prima categoria è di Cesare Lorenzo, mentre in Seconda di Patrick Bianchi. Il 3° Memorial Piero Enrietti disputato sabato 20 è stato vinto da Mario Foscale e Cesare Castellini (1° lordo) e Valter e Pietro Cesare (1° netto). Courmayeur Settimana ricca di appuntamenti

La premiazione della Gaggenau Golf Cup di Courmayeur

I protagonisti della Coppa Hotel Beau Séjour

La premiazione della Coppa Maison des Alpes di Cervinia

per il Golf Club Courmayeur et Grandes Jorasses che ha visto mercoledì e giovedì la disputa della Pro-Am delle Alpi con la vittoria della squadra di Mario Sardella, Riccardo Grande Stevens, Pasqualino De Luca, Stefano Bono (1°netto) e Alessandro Tadini, Pierluigi Nobili, Alberto Nobili e Stefano Castelletta (1° lordo). Sabato si è giocata la Gaggenau Golf Cup vinta da Matteo Dominidiato (1° netto), Niccolò Allievi (1° lordo) per la Prima categoria, Sandro Grange (1° netto ) per la Seconda, Jacopo Nitri (1° netto) per la Terza con 1° Seniores Chiara Bosso e 1ª Signore Lucia Audisio. Infine domenica si è giocato il Peugeot 208 Golf Tour. In Prima categoria Mario Franzino ha vinto il 1° netto e Matteo Dominidiato il 1°

lordo; in seconda Giacomo Galvani (1° netto ) e in Terza Claudio Conti (1° netto). Premi speciali alla 1ª Lady Patrizia Mattrel e al 1° Seniores Silvia Preti.

I vincitori della Thermoplay Cup, Memorial Piero Enrietti disputata a Gressoney

Andrea Leonardi premia Mario Bartaccioli


s p o rt va r i

64

lunedì 22 luglio 2013

■ bocce / Nella finale del Trofeo Page le due quadrette della BRB Ivrea non lottano; terza l’Aostana

Un derby all’acqua di rose st-vincent - Un gran bel torneo, con una finale non all’altezza. Il 31° Trofeo Mario Page, tradizionale e prestigiosa competizione nazionale a quadrette, si è concluso ieri al bocciodromo di St-Vincent con un derby in casa BRB Ivrea che gli otto giocatori in campo non hanno praticamente disputato. A vincere sono stati Battaglino, Ferrero, Grosso e Birolo, che hanno spazzato via 13-0 Cavagnaro, Scassa, Pautassi e Dubois. Que-

L’Aostana: Luigi Grattapaglia, Giuseppe Ressia, Leo Bianquin, Pier Luigi Cagliero

L’Aostana: Renato Moro, Bruno Tognela, Rino Vial, Sergio Monetta

sti ultimi in semifinale avevano battuto per un solo punto l’Aostana di Leo Bianquin, che ha così chiuso al terzo posto, precedendo il Carcare. Cinquantasette le formazioni in campo, che sabato si sono sfidate su tre campi. In lizza, per quanto riguarda la Valle, otto formazioni, compresa la Nitri, che il 14 luglio aveva vinto la gara di La Magdeleine schierando Paolo Contoz, Dorino Borney, Stefano Pavan e Vincenzo Amato.

La Bassa Valle Helvetia: Massimo Croveri, Ivano Munarin, Stefano Bulla, Mohamed Zaidi

La Bassa Valle Helvetia: Roberto Vercellino, Paolo Revello Chion, Gianni Cocito, Amilcare Giopp

La Nitri Aosta: Claudio Gassino, Paolo Contoz, Paolo Marjolet, Fabrizio Rocci

Il Nus: Ugo Vuillerminaz, Vincenzo Biscardi, Paolo Bonetti, Silvano Pinet

Il Quart: Fabrizio Revello, Rudy Betemps, Luca Licata, Ivo Daudry

Il St-Vincent: Giorgio Betemps, Fulvio Favre, Andrea Peccioli, Mario Alliod

■ petanque / Daniele Olivier e soci conquistano il Torneo dei Bar; terzo il Miramonti

La Gabella piega di misura il Foyer Prenoud st-oyen - Una finale molto combattuta ha chiuso sabato sui campi di St-Oyen il primo Torneo dei Bar organizzato dalla sezione petanque del comitato regionale della FIB presieduta da Adolfo Dalmasso. Dopo otto turni eliminatori, le tredici formazioni partecipanti si sono date battaglia tutto il giorno per disegnare la classifica conclusiva. A salire sul gradino più alto del podio è stato il Bar La Gabella (Daniele Olivier, Simon Salto, Renato Lucianaz, Ildo Cerise, Osvaldo Devoix, Ivo Borre), che nell’atto conclusivo ha piegato 3-2 il Foyer Bar Prenoud (Lo-

ris Rosset, Mauro Borre, Alessandro Durand, Leo Collé, Emeric Danna, Marco Desaymoz, Andrea Dalmasso - assente nell’atto conclusivo). Terzo il Bar Miramonti (Elso Tartin, Paolo Turin, Lorenzo Boch, Miraldo Personettaz, Franco Torgneur, Salvatore Agostino), che ha battuto il Bar Mochettaz 1 (Attilio Mochettaz, Cesarino Bionaz, Guido Blanchod, Patrick Bionaz, Guerrino Davisod, Flavio Lale-Demoz). I prossimi appuntamenti Come tradizione, il primo fine setti-

mana di agosto proporrà un calendario importante nella vallata del Grand Combin in concomitanza con la festa dello Jambon alla Brace. Venerdì 2 alle 21 (iscrizioni dalle 20.30) si giocherà una gara a coppie fisse, sabato 3 alle 14.30 (iscrizioni dalle 14) ci sarà il 16° Memorial Emilio Bionaz (300 euro il premio per la prima coppia), domenica 4 alle 10 (iscrizioni dalle 9) andrà in scena il 20° Pallino d’Oro (i vincitori si porteranno a casa proprio due pallini d’oro). ■ r.g.

Il Bar La Gabella

Il Foyer Bar Prenoud

Il Bar Miramonti

Il Bar Mochettaz 1

Le Reale Mutua

Il Bar Boccio 2

Il Bar Chiribiri


S P O RT VA R I

lunedì 22 luglio 2013

65

■ PALET / I campioni della bassa Valle vincono a St-Vincent e provano la fuga decisiva

La spallata di Dal Bosco-Vaser AOSTA - Nessun verdetto nell’ottava giornata dei campionati a coppie. Categoria A Vincendo la tappa di St-Vincent (31 coppie al via), Renato Dal Bosco e Bruno Vaser hanno posto una seria ipoteca sul titolo, visto che hanno portato a 15 i punti di vantaggio sui diretti inseguitori, Denis Gyppaz e Davide Pinet, rimasti al palo. In finale i leader del campionato hanno sconfitto Maurizio Gorret-Ugo Pession; in semifinale si è fermata la corsa di Giuseppe Brunaz-Franco Hérin e di Giuseppe Favre-Demis Dublanc. Quinta piazza per Pierre Vuillermoz-Roberto Vuillermoz, Renato Creux-Luigi Manella, Ivo Pinet-Sandro Foretier e Ivo Magnin-Aldo Magnin. In classifica generale, come detto, Dal BoscoVaser comandano con 40 punti, 15 in più di Gyppaz-Pinet; sul terzo gradino del podio virtuale, Brunaz-Hérin scalzano per un punticino (21 contro 20) Cesare e Thomas Marchesi.

Giovanni Neyroz-Eddy Laurencet

Guido Novallet-Giorgio Peterle

Renato Creux-Luigi Manella

ves e Giuseppe Sias-Cesare Edifizi. I capoclassifica di Valtournenche sono saliti a 32, mentre i vincitori della prova sono ora a 26 dopo aver scavalcato Corrado Guichardaz-Aldo David, fermi a 17.

due gradini del podio. Attualmente al secondo posto sono saliti Bruno Montrosset-Silvio Chuc con 18 punti, uno in più di Remo MontrossetCorrado Clos, inseguiti a loro volta a una lunghezza da Davide Pierin-Fabio Joly.

Bosc-Daniele Pinet, con Gilbert e Thomas Pession che si sono portati a due sole lunghezze dal terzo posto, occupato attualmente da Joel Cena-Didier Lettry con 22.

Categoria C

Categoria D

La tappa di St-Christophe (24 formazioni in lizza) riapre con decisione i giochi in vetta alla classifica. Pierre Ducly e Gilles Pinet hanno vinto in finale su Gianni Collomb-Remo Pesenti e hanno accorciato con decisione le distanze da Daniel Brunodet-Mauro Menabreaz, usciti nei quarti di finale al pari di Stefano Pession-Rinaldo Menabreaz, Stefano Bieller-Davide Dublanc e Demis Sarteur-Patrizio D’Hérin. In semifinale sono stati eliminati Mauro Cretier-Italo Tre-

Tutto già deciso nella terza serie; delle prime sei compagini della classifica solo una ha fatto punti. La tappa di St-Vincent (28 coppie iscritte) è stata vinta da Stefano Théodule-Raniero Annovazzi, che hanno prevalso su Alex Petey-Remo Stefanoli; disco rosso nel penultimo turno per Michel Isabellon-Rudy Porceillon e Mauro Varaia-Daniel Neyroz. Nei quarti di finale si sono dovuti arrendere Paolo Cottino-Terence Tessarin, Bruno Vout-Andrea Machet, Bruno Montrosset-Silvio Chuc e Didier Nex-Ezio Diémoz. In C il titolo è già nelle tasche di Guido Novallet-Giorgio Peterle, quindi la lotta è per gli altri

Daniel Nuris e Andrea Jaccod hanno conquistato la prova di Valtournenche, dove hanno piegato in finale i giovanissimi talentini padroni di casa Gilbert e Thomas Pession, sempre più convincenti in questa prima loro stagione a tempo pieno nel circuito dei Seniores. Terzo gradino del podio per Paride Lantermo-Mattia Sottini e Walter Berthod-Ives Rondin; out nei quarti di finale Graziano Masiero-Fabio Berger, Graziano Comola-Erik Bonjean, Robin Hugonin-Luca Viérin e Andrea NoussanDidier Grosjean. Nella graduatoria generale, Rondin-Berthod hanno raggiunto i 40 punti, 10 in più di Marco

Sabato 27 nona e penultima tappa dei campionati a coppie: si giocherà a Rhêmes-St-Georges (A), Maen di Valtournenche (B), Torgnon (C) e St-Denis (D); domenica 28 quarta tappa del torneo Juniores sempre a Maen di Valtournenche. Giovedì 25 alle 20.30 a Verrayes si giocherà il Memorial Giuseppe e Rolando Meynet, gara a coppie a baraonda. Da oggi, intanto, sono aperte le iscrizioni alla 12 Ore di Brissogne in programma domenica 11 agosto; gli interessati hanno tempo fino al 28 luglio per comunicare la propria adesione agli organizzatori (338 1791716). ■ Davide Pellegrino

Roberto e Pierre Vuillermoz

Pierre Ducly-Gilles Pinet

Remo Pesenti-Gianni Collomb

Rinaldo Menabreaz-Stefano Pession

Stefano Théodule-Raniero Annovazzi

Remo Stefanoli-Alex Petey

Luca Viérin-Robin Hugonin

Didier Nex-Ezio Diémoz

Categoria B

BOCCE

Susy Vout conquista a Fénis il Memorial Fabrizio Vigon

I partecipanti al Memorial Fabrizio Vigon di giovedì e venerdì a Fénis

FENIS - Susy Vout ha vinto venerdì sera a Fénis il Memorial Fabrizio Vigon organizzato dalla locale bocciofila. La giocatrice termale è salita sul gradino più alto del podio accompagnata da Renata Gianotti e Alberto Lavoyer; seguono, fino al decimo posto: Gior-

gio Betemps, Carlo Désandré, Romolo Marcotullio, Sergio Yeuillaz, Daziano Demé, Ettore Rey e Rosa Juglair. La gara si è svolta sulla distanza dei due giorni e ha segnato l’inaugurazione ufficiale. ■ r.g.

Le prossime gare


s p o rt p o p o l a r i

66

lunedì 22 luglio 2013

Fotoservizio Riccardo Savoye Fotoimpaginazione Stefania Negretto

Le donne che hanno dato vita alla manifestazione riservata al gentil sesso

I migliori undici giocatori del tabellone dedicato agli Juniores

■ rebatta / Il campionissimo di Doues si laurea Champion d’Eté battendo in finale il sorprendente Paolo Gachet

La sesta gemma estiva di David Nex Il trionfo dei colori neroverdi è completato dalle vittorie di Rita Cuaz e dello Juniores Thierry Brumin Riccardo SAVOYE Inviato a Ollomont

Per contendersi il titolo più prestigioso, sono scesi in lizza 36 giocatori, portacolori di una decina di società (in evidenza quella di Doues con ben 9 giocatori) suddivi-

si in quattro gruppi, con due teste di serie ciascuno. I primi a scendere in lizza sono stati, alle 8.30, quelli capitanati da Terence Tessarin e da Rudy Brun, che ha chiuso le canoniche 5 battute con 62 punti. Alle 9.30 è toccato ai giocatori “guidati” da François Ansermin. eliminato da Paolo Gachet, migliore in campo con 66 punti e da Hervé Vevey (sostituto da Eugenio Pinelli). Nell’ordine sono scesi in campo gli altri due gruppi, quelli “capitanati” da David Nex, migliore in campo in asssoluto con 72 punti e da Laurent Guichardaz, e da Andrea Bonato e Loris Nex, che hanno chiuso entrambi con 65 punti.

Negli ottavi di finale, dominati da Terence Tessarin con 71 punti, sono saltati il presidente dell’associazione Fabrizio Viérin (estromesso da Edy Barailler) e la testa di serie numero due, Rudy Brun, fatto fuori da Denis Pilati. Nei quarti di finale due altre vitttime illustri, Rapahael Désaymonet e Loris Nex, mandati a casa da David Nex e Andrea Bonato. In semifinale un super Nex (con 72 punti) ha tarpato le ali ad Andrea Bonato e Paolo Gachet ha tolto di mezzo il campione primaverile, Terence Tessarin, incappato in una “bicca” all’ultima battuta, quando gli sarebbe bastata una tecca per passare il turno. In finale David Nex,

con 73 punti (un 16, due 15, un 14 e un 13 -- miglior punteggio della giornata) ha superato per 73-61 Paolo Gachet. Al terzo posto, vincitore della finalina per 71-47 si è piazzato Terence Tessarin a spese di Andrea Bonato. Per David Nex è il sesto successo; meglio di lui ha fatto soltanto Pier Angelo Quendoz, da alcuni anni grande assente. «Non posso che essere soddisfatto - ci ha detto il vincitore -, visto che ho bissato il successo dello scorso anno. Dedico questa vittoria a mia moglie e a mia figlia, alle quali per coltivare questa passione sottraggo parecchio tempo».

David Nex

Paolo Gachet

Andrea Bonato

Denis Pilati

Raphael Desaymonet

Elio Glarey

ollomont - L’edizione 2013 dello Champion d’Eté si è conclusa con il trionfo dei colori del Doues, che hanno vinto tutto grazie a David Nex, Thierry Brumin e Rita Cuaz. La kermesse, che era giunta alla 24ª edizione per i Seniores e alla 20ª per gli Juniores, è andata in scena a Ollomont in una splendida giornata di sole. I Seniores

Gli Juniores

Dal momento che in campionato c’erano ben cinque squadre, il direttivo ha ri-

tenuto opportuno istituire un Champion d’Eté anche per loro. Vi hanno partecipato in 12, tra le quali, dopo le fasi di qualificazione, si è svolta la finale vinta da Rita Cuaz con al secondo e terzo posto Zappia Eleonora e Chantal Pepelin. «Questo titolo - ci ha detto la vincitrice - lo voglio dedicare alla squadra di Doues, alla quale auguro di continuare a ottenere soddisfazioni». Dopo la premiazione c’è stato l’aurevoir al prossimo anno, che molti si augurano ancora a Ollomont, perchè tutto ha funzionato nel migliore dei modi grazie, soprattutto, alla perfetta organizzazione della locale sezione e della Pro loco.

Terence Tessarin

Loris Nex

Edy Barailler

Luca Anelli

Remy Curtaz

Joel Nex

Al torneo giovanile hanno partecipato in 22, dei quali i migliori sono stati Thierry Brumin, Davide Quendoz (Gressan)e Fabien Bionaz (Jovençan), tra i quali si è svolta la finale, conclusasi con al primo posto Brumin, che ha vinto lo spareggio con il pari punti Davide Quendoz. «Dedico questa vittoria a mio nonno che se ci fosse ancora, avrebbe partecipato alla mia gioia - ci ha detto il vincitore -. Spero che mi abbia seguito da lassù». Il gentil sesso

Petanque: Guerino Davisod comanda a Pollein pollein - E’ giunto a metà percorso il Torneo Estivo di petanque di Pollein. Da calendario quella di giovedì 18 luglio è stata la sesta giornata, ma l’evento organizzato dal Club de l’Amitié ha dovuto fare i conti con la pioggia che ha costretto al rinvio delle prime due giornate, le quali verranno recuperate martedì 30 luglio e martedì 6 agosto. Dopo quattro uscite, è pertanto Guerino Davisod al comando di una classifica composta attualmente da 63 giocatori, tanti quanti finora hanno preso parte al torneo. In termini di partecipazione, questa edizione sta anche facendo registrare numeri record, come i 38 iscritti della prima giornata, poi rinviata, «mai in precedenza si era superato quota venti giocatori nella tappa d’esordio», fanno sapere gli organizzatori Marco Celesia e Ezio Barailler, i quali hanno poi visto infrangere pure il record di partecipanti in una sola giornata con i 53 di giovedì 11 luglio. Nell’ultima tappa sono

I protagonisti del Torneo Estivo di petanque in corso di svolgimento a Pollein

stati invece 40 i giocatori che si sono dati battaglia sui campi del Camping Les Iles e a fine serata a sorridere è stato Anselmo Betemps, che col punteggio di 6+28 è salito sul gradino più alto del podio; gli altri premi di giornata sono andati a Enrico Breuvé, secondo con 6+19, Sergio Torgneur (3°, 6+19), Scion (4°, 6+19) e Franco Pastoret (5°, 6+13). La classifica generale è guidata, come detto, da Guerino Davisod con 28 punti; nelle prime posizioni (graduatoria che non tiene ancora conto del fattore anagrafico per i giocatori a pari punti) seguono Gildo Letey (22); Franco Pastoret, Mario Pischetola e Patrick Bionaz (21); Romano Magnaghi, Cesarino Bionaz, Anselmo Betemps e Sergio Torgneur (20); Santino Deglaudi e Corrado Betemps (19); Flavio Lale-Demoz, Cesarino Communod, Valter Peaquin e Donato Bal (18); Enrico Perron, Enrico Breuvé e Ottino Comé (17). ■ Renato Ducly


S P O RT P O P O L A R I

lunedì 22 luglio 2013

67

Alain Diémoz

Alex Diémoz

Bruno Nex

Corrado Guichardaz

Darwin Savoldi

Vincenzo Vevey

Ezio Cottino

Fabrizio Vierin

François Ansermin

Hans Gerbelle

Hervé Vevey

Walter Tutel

Laurent Guichardaz

Matteo Guichardaz

Michel Vevey

Nicolas Antoniotti

Nicolas Bal

Patrick Petey

Piero Bionaz

Roberto Albaney

Roberto Bosio

Rudy Brun

Simone Udali

Stefano Quazza

SERVIZI AGRO-AMBIENTALI • FORNITURA DI AMMENDAMENTI ORGANICI (compost vegetale) di nostra produzione • IDROSEMINA con mezzi 4x4 • RACCOLTA VERDE E RAMAGLIA da pubblico e privato

Dalla Natura

• TAGLIO PIANTE ED ESBOSCO • PULIZIA MECCANICA CON TRITURATORI di piste da sci, incolti, ecc... • PREPARAZIONI DEL LETTO DI SEMINA con interrasassi e semina meccanica

Per la Natura

• DISTRIBUZIONE MATERIALE ORGANICO in zone di forte pendenza con mezzi 4x4 (es. piste da sci e alpeggi) • SCASSI PER IMPIANTO VIGNETI E FRUTTETI sistemazioni agrarie • DISERBI SELETTIVI E CONSULENZE TECNICHE

Località Pont JOVENÇAN (AO) - valcompost@libero.it

ENZO: 335 431377 - DIEGO: 329 2151525 - HERVÉ: 349 5252476


Annunci Economici •INDICE RUBRICHE

➜ Lavoro 01 - lavoro offerta 02 - lavoro domanda 03 - prestazioni professionali 04 - lezioni e traduzioni 05 - artigiani

➜ Immobiliari 06 - aziende e negozi 07 - abitazioni vendita 08 - abitazioni acquisto 09 - abitazioni affitto 10 - terreni e locali industr./comm.

➜ Varie 11 - sentimentali 12 - auto e accessori 13 - moto cicli e accessori 14 - macchinari e attrezzature 15 - animali vendita e acquisto 16 - animali, oggetti smarriti e regalo 17 - scambi e baratti 18 - abbigliamento 19 - articoli sportivi 20 - audio, video, foto e computer 21 - varie (le rubriche non sottolineate sono a pagamento) 02-16-17

• LAVORO 2. LAVORO DOMANDA BODNARYUK KSENYA da 11 anni in Italia, cerco lavoro come badante o come assistente ai malati 24 ore su 24. Tel. 329 8946656 CERCHIAMO LAVORO come cuoca, aiuto cuoca, sala bar, piani, anche a chia-

IMPORTANTE IMPRESA VENDE IN SAINT-CHRISTOPHE AOSTA per cessazione dell’attività edificatoria, lotti di varie metrature e destinazioni (uffici, negozi, magazzini, laboratori, autorimesse), liberi in pronta consegna o già a reddito con locazioni garantite, a prezzi di assoluta convenienza

TELEFONARE 0165-41834

FUNIVIE PICCOLO SAN BERNARDO S.P.A.

Frazione Entrèves n. 149 La Thuile (AO), c.a.p. 11016, Italia tel. +390165884142 fax +390165884052 giordano@lathuile.net - www.lathuile.it ESTRATTO AVVISO DI GARA La Società in epigrafe ha indetto procedura aperta per l'aggiudicazione, sulla base del criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, della fornitura di mezzi battipista, con ritiro in permuta dell'usato. L'entità totale presunta della fornitura è pari ad € 1.640.000,00, IVA esclusa. Il termine per il ricevimento delle offerte è fissato alle ore 12,00 del 26/8/2013. L' avviso integrale, il disciplinare di gara e il capitolato d'oneri, unitamente alla documentazione complementare, sono disponibili presso l'indirizzo internet indicato in epigrafe. Il bando di gara è stato trasmesso all'ufficio delle pubblicazioni ufficiali dell'U.E. il 9/7/2013 ed è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 82 del 15/7/2013 e nei siti internet www.regione. vda.it e www.serviziocontrattipubblici.it. Responsabile unico del procedimento dott. Corrado Giordano

mata extra e festivi. Tel. 339 5975997 CERCO LAVORO come badante con orari spezzati o anche 24 ore su 24, colf (esperienza di 2 anni), baby sitter (esperienza di 4 anni), pulizie, lavoro stagionale in albergo e tutto fare. Tel. 329 3834913 CERCO LAVORO come badante o in albergo/

AFFITTASI

VENDESI

alloggio in Nus, al 1° piano, composto da due camere da letto, soggiorno, cucina, doppi servizi, cantina, garage e posto macchina. Non ammobiliato

alloggi in villa oppure villa singola

Tel. 335 6952124

393 37 92 279 347 35 15 433

VENDESI MAGAZZINO ARTIGIANALE

AFFITTASI BILO/TRILOCALI

mq. 350 – h. 7 mt con piazzale antistante in localita’ tzamberlet

Per info telefonare ai numeri:

ammobiliati e non in Viale Conte Crotti

Per info telefonare ai numeri:

Telefonare ore ufficio al n. 3332115102

393 37 92 279 347 35 15 433

PRIVATO AFFITTA IN AOSTA

cerca lavoro come badante 24 ore su 24, baby sitter, pulizie, lavapiatti, compagnia per anziani e cameriera ai piani e da sala. Tel. 327 7623865 ITALIANO 40 anni, mi offro per lavori di giardinaggio, pulizie, manutenzione in casa o villa, da privati. Referenziato residente ad Aosta solo per persone veramente interessate per tutta la valle. Tel. 329 1925944 PERSONA SERIA CERCA LAVORO COME badante, assistenza invalidi, anziani, ammalati, colf in famiglia, pulizie e sostituzioni. Tel. 339 5975997 RAGAZZA CON ESPERIENZA DI 10 ANNI

- box auto in C.so Saint Martin de Corleans 83 (Box Combin) - box auto/magazzino in Via Adamello 8

Tel 0165 31255 345 6711384

ristorante, solo nei fine settimana. Tel. 324 0525306 CERCO LAVORO come lavapiatti, pulizie, badante, cameriera ai piani e aiuto cuoco. Tel. 327 5918047 CERCO LAVORO come cameriera ai piani, da sala, lavapiatti, baby sitter e badante. Tel. 334 8095317 CERCO QUALSIASI LAVORO part-time. Tel. 329 3834913 CUOCO DI 36 ANNI con diploma di scuola alberghiera, 12 anni di esperienza in ristoranti/alberchi/ricevimenti, disponibilità mediata, cerca lavoro. Tel. 331 8571639 DONNA RUMENA

Struttura Valle d'Aosta S.r.l. a compagine societaria unipersonale via L. V. Col du Mont n. 28, c.p. 11100 Aosta, Italia tel. +390165305504, fax +390165305530 berra@svda.it, www.svda.it ESTRATTO AVVISO DI AGGIUDICAZIONE PROCEDURA APERTA (CIG: 4533238257 - CUP: C69C02000000003) Si rende noto che la Società in epigrafe ha aggiudicato definitivamente in data 31 Maggio 2013 la fornitura e la posa in opera di attrezzature per attività fisica all’aperto, giochi da esterno per bambini ed elementi di arredo urbano, inerenti a tre aree verdi pertinenti il percorso ciclo-pedonale realizzato nell’area Espace Aosta - Aosta, all’operatore economico TLF S.r.l., con sede legale a Chiusi della Verna (AR) in via del Molino n. 42, c.a.p. 52011 - Codice Fiscale e Partita Iva: 01515680518. Criterio di aggiudicazione: prezzo più basso. L'importo di aggiudicazione è pari a € 32.149,51 oltre Iva 21%, di cui: € 759,88 per opere in economia non soggette a ribasso, ed € 148,20 per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso, a fronte dell'entità totale presunta delle forniture in appalto pari a € 41.800,00 al netto di Iva 21%. Offerte pervenute: n. 5, offerte escluse: nessuna. Il testo integrale del bando di gara è stato pubblicato nella Gazzetta ufficiale della R.I. - 5a Serie Speciale - n. 27 del 04/03/2013 e nei siti internet www.svda.it, www.serviziocontrattipubblici.it e www.regione.vda.it. Responsabile unico del procedimento: Roberto Petacchi. Il Presidente del Consiglio di Amministrazione e Amministratore Delegato geom. Livio Sapinet

IL COMUNE DI DIEMOZ IN FRANCIA RICERCA UN MEDICO DI FAMIGLIA/MEDICO GENERICO La persona deve essere iscritta regolarmente all'albo e parlare francese . Se necessario, il Comune sarebbe disposto a finanziare un corso di lingua francese. L'ambulatorio dove il medico eserciterà, situato nel centro di Diemoz, verrà messo a disposizione gratuitamente dal Comune. Diemoz e' un paese che dista 20 km da Lione e conta 3000 abitanti. Non sono presenti altri medici nell'ambito territoriale del Comune. Per informazioni, gli interessati sono pregati di rivolgersi telefonando oppure scrivendo al seguente indirizzo: Segreteria del Municipio di Diemoz (Mairie de Diemoz) place Henri Bousson, 38790 DIEMOZ FRANCIA Tel 0033 4 78962008 dal lunedi al sabato 8.00-12.00 chiuso il Mercoledi Email: Mairie-diemoz@wanadoo.fr

COMUNE DI ETROUBLES AVVISO DI DEPOSITO IL SINDACO Ai sensi e per gli effetti di cui all’articolo 16, comma 1, della Legge Regionale n° 11 del 06/04/1998;

RENDE NOTO

Che presso la segreteria Comunale si trova depositata la Deliberazione di Consiglio Comunale n° 25/2013 datata 24.06.2013, all’oggetto: Adozione variante non sostanziale per soppressione di un’area di proprietà comunale destinata a servizio locale - I) parcheggi – identificata dal PRGC con il numero pa48 al fine di alienare, sdemanializzare e declassificare una porzione di strada comunale; Chiunque possa esserne interessato può prendere visione dei suddetti documenti, presentando eventualmente le proprie osservazioni scritte depositandole presso la Segreteria di questo Comune nel termine massimo di 45 giorni decorrenti dalla data di inserzione del presente avviso presso l’albo pretorio del Comune di Etroubles. Etroubles, lì 10/07/2013

F.to Il Sindaco (Massimo TAMONE)

ACQUISTO BOX/POSTO AUTO zona Palazzo Regionale (no Palais Challand)

Tel. 333 6192124

ESCLUSIVISTI PER LA PUBBLICITÀ SU: GAZZETTA MATIN, NOTIZIARIO CRER E NEWSVDA.IT

RICERCA VENDITORE/VENDITRICE LG PRESSE S.R.L., agenzia di comunicazione con sede in Aosta, ricerca agenti e venditori su carta stampata web e cartellonistica. Il/La candidato/a deve possedere buone capacità relazionali, essere attivo, motivato, intraprendente e abituato/a a lavorare per obiettivi. Si offre formazione costante (non è richiesta precedente esperienza nel settore) in un ambiente motivato con concrete possibilità di carriera. Per partecipare alla selezione, inviare il proprio cv con foto a: m.henry@lgpresse.com

GRANDE AFFARE!!!

Vendesi gruppo statico di continuità marca ASTRID, 20 KVA. Prezzo euro 1.000 (fatturabile) Tel. 0165 231.711

PER INFORMAZIONI: 0165 231711 - m.henry@lgpresse.com


Annunci Economici

lunedì 22 luglio 2013

AOSTA

VIVIANA BRASILIANA

Jessica, 22enne, sensuale argentina, affascinante e biricchina, fisico da sballo, capelli lunghi, labbra carnose, dolce e fantasiosa ti aspetta per massaggi rilassanti

sei stanco, stressato e annoiato? Ci penso io, sono disponibile a trasformare ogni tuo desiderio in realtà

TEL. 331 5626144

TEL. 327 0656043

AOSTA

affascinante biondina spagnola, prosperosa, 6ª naturale, bel fondoschiena, calda, coccolona, molto divertente, esegue anche massaggi, ambiante climatizzato e nella massima riservatezza

TEL. 327 3865626

automunita, cerca lavoro come cameriera ai piani e lavapiatti in tutta la Valle. Tel. 345 9093483 RAGAZZA DI 20 ANNI cerca lavoro come cameriera ai piani, lavapiatti, badante, baby sitter e pulizie. Tel. 389 4987468 RAGAZZA DI 28 ANNI rumena, cerca lavoro come baby sitter, collaboratrice domestica, barista, cameriera ai piani, assistente anziani solo di giorno. Tel. 328 8580408 RAGAZZO cerca lavoro come cameriere e panettiere. Tel. 327 8584001 RAGAZZO DI 18 ANNI cerca lavoro come apprendista lavapiatti, cameriere di sala, muratore e tutto fare. Tel. 342 0505510 RAGAZZO DI 26 ANNI con esperienza e patente B, cerca lavoro come elettricista edile. Massima disponibilità oraria e disponibilità di spostamento in tutta la valle. Tel. 388 1813464 SIGNORA cerca lavoro come tutto fare, badante e pulizie. Tel. 389 4248383

SIGNORA CERCA LAVORO come lavapiatti, badante 24 ore su 24, cameriera ai piani e pulizie. Tel. 329 0137208 SIGNORA DA 8 ANNI IN ITALIA cerca lavoro come badante 24 ore su 24 oppure come donna di servizio, pulizie e tutto fare. Tel. 388 3626468 SIGNORA DI 54 ANNI con attestato da assistenza domiciliare, esperienza di 5 anni, cerco lavoro di giorno, di notte oppure 24 ore su 24. Tel. 320 1868171 SIGNORA DI 64 ANNI italiana, cerca vitto e alloggio in cambio di piccoli servizi e compagnia a persone anziane. Tel. 346 0217246 SIGNORA MOLDAVA DI 60 ANNI referenziata e con esperienza di 11 anni, cerca lavoro come badante 24 ore su 24, in tutta la regione. Tel. 327 0654804 SIGNORA SERIA CON ESPERIENZA in assistenza anziani (anche in casa di riposo), cerca lavoro come badante, assistenza anziani o solo di notte o solo di giorno e pulizie. Disponibile da subito anche per i fine settimana e le festività. Tel. 388 4766570 SIGNORA SERIA E AFFIDABILE DI 47 ANNI con esperienza, cerca lavoro come badante 24 ore su 24 oppure come collaboratrice domestica. Tel. 389 9243993

SUPER TRANSEX

internazionale, Giulia, bionda, snella, bellissima, giovane, molto femminile, bel decolté e molto sexy. Ti aspetto per veri momenti di relax

TEL. 334 1689408

SIGNORE cerca lavoro come autista (patenti B e C), operaio, manovale, carpentiere e guardiano disponibilità anche notturna. Tel. 329 3466062

• VARIE 12. AUTO E ACCESSORI LANCIA ELEFANTINO fine '98, ben gommata, vendo a 1.300 €. Tel. 338 5803558 VENDESI MERCEDES 2000 88.000 km, unico proprietario, ottime condizioni, 5 gomme nuove, bollo pagato fino a dicembre, prezzo 4.900 €. Tel. 0165 34569 oppure 380 4375277 VENDO FIAT CROMA MJT Emotion, del 2008. Tel. 392 4326572 VENDO OPEL ASTRA SW 2005 CDI, fantastiche condizioni, risulta spaziosa, ideale per famiglia, risparmi sui consumi. Offro a prezzo speciale. Tel. 337 204208

13. CICLI, MOTO E ACCESSORI PER TRIUMPH BONNEVILLE vendo scarichi aperti 2 in 1 e borsa in cuoio con staffa. Anche separatamente. Tel. 348 2639362 VENDO APE DIESEL ribaltabile con cassone rinforzato + sovrasponde, stato d'uso buono. Tel. 338

69

SAINT-VINCENT

accompagnatrice donna, tropicale, bella presenza, raffinata e disponibilissima

TEL. 392 0980079 3525823 VENDO APRILIA CLIMBER 280 CC del '94, 2 tempi, trial, ottime condizioni, 3.000 km originali, appena tagliandata a € 1.800 trattabili. Tel. 366 1385449 VENDO SCOOTER Tmax 500 del 2004, blu, speciale migliorato esteticamente, condizioni fantastiche, regalo bauletto, prezzo sorprendente. Tel. 337 204208 VENDO SCOOTER Piaggio Beverly 125, anno 2008, km 6300, colore grigio, ottime condizioni. Prezzo € 1.600 trattabili. Tel. 331 3778433

14. MACCHINARI E ATTREZZATURE VENDO LEVIGATRICE per parquet mignon s200. Ottime condizioni. Prezzo 1.400 € trattabili. Tel. 3332120597

18. ABBIGLIAMENTO PANTALONI NERI e/o smoking nuovi, taglia 48, vendo. Tel. 335 8254406

20. AUDIO, VIDEO, FOTO, COMPUTER CICLO COMPUTER NUOVO PER BICICLETTA calcola: velocità, distanza, tempo, orario e km. Completo di cavi e supporti, € 10,00. Tel. 349 3255067 NAVIGATORE SATELLITARE

SAINT-VINCENT SUPER NOVITA' ITALIANISSIMA

NATALIA PARADISO

TEL. 389 6948335

TEL. 380 4961694

GPS AV MAP, modello Geosat 2C, usato poco, confezione originale con tutti gli accessori, condizioni ottime, € 60. Tel. 349 3255067 VENDO MACCHINA FOTOGRAFICA professionale Pentax 21, no digitale, obiettivo 28-105 + obiettivo 100-300 nuovo originale Pentax, per veri intenditori, stupenda e perfetta a € 1.000,00. Tel. 349 6929437 Francesco

110x110 con ante in larice 200,00 €, in buono stato. Tel 347 3088026 VENDO LETTO in ferro battuto, una piazza e mezza con materasso (semi nuovo) € 300,00. Tel. 388 7971514 VENDO MOBILE da soggiorno, larghezza 3.15 m, altezza 2,45 m, profondità 56 cm. Stile classico, legno robusto, vetrina per liquori, cassetti, ante e ripiani per libri e ampio vano TV. Tel. 328 7394682 oppure 340 7551771 VENDO OROLOGIO super elegante Jema Paris, numerato con cinturino blu a € 250,00. Orologio di alta classe numerato, per veri intenditori Movado - The Museum Watch, esposto in museo, introvabile e nuovo vendo a € 750,00. Tel. 349 6929437 Francesco VENDO PIATTAIA antica valdostana in larice L134xP40xH197. Tel. 338 1398091 VENDO UN DIVANO a tre posti in finta pelle con possibilità letto singolo, in buono stato, 100,00 €. Tel. 347 3088026 VENDO UNITA' PORTATILE mod. Futur per magnetoterapia, prodotto professionale italiano, praticamente come nuovo, per tantissime patologie, regolazione intensità, tempo, frequenza e timer. Vendo a € 700,00. Tel. 349 6929437 Francesco.

Anna, alta bionda, 6ª misura naturale, 26 anni, splendida bambolina molto sexy e disponibile tutti i giorni

21. VARIE FIENO VALDOSTANO (LA SALLE) di qualità, in balle piccole. Tel. 340 7796179 VENDESI annate complete e raccoglitori di Oasis/Musumeci dal 1987 al 2003 e National Geographic dal 1998 al 2010. Tel. 338 7313987 VENDO CUCINA AD ANGOLO cm 100x220x220, lavandino a 2 vasche inox, più 3 pensili sotto i 2 angoli, 7 pensili sopra, gas a 4 fuochi, cappa e cassettiera in formica nocciola. Vendo a € 900,00 in ottimo stato. Tel. 347 3088026 VENDO CUCINA NUOVA in legno di frassino, parte in piastrelle, con elettrodomestici Franke, larg. 255, altezza 220. Sotto costo. Tel. 338 1398091 VENDO DUE PORTE in larice metà in vetro, L85xH195, più una finestra

primissima volta, 22 enne, viso e corpo perfetti, coccolona e passionale, 6ª misura, completissima educata e pulita vieni a rilassarti tutti i giorni

Compila il tagliando e consegnalo a mano o invialo per posta a Gazzetta Matin, regione Borgnalle, 12 - 11100 Aosta annunci gratuiti

Inserzioni a pagamento

RUBRICHE

RUBRICHE

N.

2-12-13-14-16-17-18-19-20-21

(MINIMO 10 PAROLE)

N.

1-3-4-5-6-7-8-9-10-11-15

COME?

COME?

Con il tagliando

Il lettore deve recarsi presso una delle sedi elencate, oppure compilare un vaglia ordinario presso un ufficio postale e intestarlo a LG Presse - Reg. Borgnalle, 12 11100 Aosta facendo recapitare il testo dell'annuncio a mezzo fax (0165 1820141) o via lettera, accompagnato dalla ricevuta del vaglia.

Compilare l'apposito tagliando pubblicato su ogni numero del giornale e consegnarlo - o inviarlo - alla segreteria della redazione del vostro settimanale locale; l'annuncio deve contenere al massimo 20 parole. Ogni tagliando vale una pubblicazione.

DOVE? Presso questa sede:

LG Presse - GAZZETTA MATIN Regione Borgnalle 12 - 11100 AOSTA Tel. 0165 231711 Fax 0165 1820141

PER I VOSTRI ANNUNCI

➜ Massimo 20 parole ➜ Scrivere in stampatello ➜ Indicare nel riquadro a fianco il numero della rubrica prescelta

DOVE? Presso questa sede:

LG Presse - GAZZETTA MATIN Regione Borgnalle 12 - 11100 AOSTA Tel. 0165 231711

LE TARIFFE AVVERTENZE. Le inserzioni si ricevono in orario di ufficio (9/12) - (15/18). La direzione, pur impegnata nell'opera di controllo, non è responsabile della veridicità e della provenienza dei testi pubblicati. Si riserva, in ogni caso, di rifiutare qualsiasi inserzione.

IL TAGLIANDO

A PAROLA: euro 1,10 + 3,00 euro (diritti fissi) + IVA 21% A MODULO: euro 20,00 + 3,00 euro (diritti fissi) + IVA 21% (per uscite superiori a 3 settimane - 1 omaggio)

Trattamento dei dati conforme al D.L.196/2003

(SOLO PER PRIVATI)

Dati per la segreteria (che non saranno pubblicati): NOME INDIRIZZO TEL

Si accettano esclusivamente tagliandi

originali


AG E N DA

70

L’

Oroscopo di Gazzetta Ariete

Leone

Settimana dal 22 al 28 luglio 2013: con Marte e Giove disarmonici e la Luna in opposizione in Bilancia, la prima decade sarà quella che sperimenterà la fatica maggiore: si consiglia una dose extra di pazienza, perché lunedì e martedì avrete i nervi a fior di pelle. Mercoledì e giovedì, il focus verterà sulle questioni finanziarie, o dovrete rivedere la strategia di approccio nei confronti di una persona dal carattere complicato. Nei due giorni seguenti, invece, il livello energetico si attesterà su ottimi livelli. Domenica, non pensate al lavoro.

Sagittario

Settimana dal 22 al 28 luglio 2013: la Luna in Bilancia sponsorizzerà le pubbliche relazioni. Marte, che passa nel dodicesimo campo, potrebbe, invece, rendervi meno determinati nel perseguire i vostri obiettivi: vigilate su pigrizia o atteggiamenti rinunciatari. Mercoledì e giovedì saranno due giornate faticose, se vi ostinerete ad avere ragione: siate più elastici, ne guadagnerete in sensibilità. Grandiosi venerdì e sabato per un assaggio di vacanza, o per una gita estemporanea. Domenica, non disdegnerete un andamento più regolare.

Vergine

Toro Settimana dal 22 al 28 luglio 2013: l’ingresso di Marte, nel segno amico del Cancro, vi infonderà una particolare capacità di selezionare le persone con le quali condividere tempo e interessi. Giovedì e venerdì, però, la Luna in Scorpione vi stuzzicherà nella gelosia o in qualche attaccamento eccessivo: imparate a viaggiare più leggeri. Venerdì e sabato, il livello energetico e la forma mentale saranno propizie per partire con nuovi progetti. Domenica sarà come piace a voi: solida e foriera di certezze. Probabili gite o escursioni.

Gemelli Settimana dal 22 al 28 luglio 2013: la Luna in Bilancia di inizio settimana vorrà far decollare progetti e iniziative; con Marte, nel secondo campo, tuttavia, fate in modo che abbiano basi stabili. Mercoledì e giovedì, probabilmente vi occuperete di dettagli organizzativi, di scadenze e di revisioni. Venerdì e sabato, siate socievoli, ma non superficiali: con la Luna in opposizione potrebbero nascere equivoci. Domenica, approfondite un hobby o una passione.

Cancro Settimana dal 22 al 28 luglio 2013: ora che anche Marte è entrato nel vostro segno (insieme a Giove e Mercurio), vi sentirete pervasi da una motivazione particolarmente forte nel portare a termine gli obiettivi prefissati. L’inizio della settimana potrà ancora non farvi sentire completamente a fuoco, ma mercoledì e giovedì saranno decisamente due giornate stupende per carica energetica, creatività e lucidità. Nel week-end, cercate di essere più propositivi.

Settimana dal 22 al 28 luglio 2013: la prima decade può anche contare sul sostegno di Marte, che sarà efficacissimo per negoziati e per ogni genere di connessione col mondo esterno: saranno naturalmente favoriti i mediatori, gli informatici e gli organizzatori. Mercoledì e giovedì, acume e lucidità vi permetteranno di andare a fondo di una questione. Venerdì e sabato saranno, invece, più nervosi; non mettete, quindi, troppa carne al fuoco, o non riuscirete a venirne a capo. Fortunatamente, la domenica si preannuncia serena e divertente.

Bilancia Settimana dal 22 al 28 luglio 2013: la Luna propizia di lunedì incrementerà charme e determinazione: ottime per ogni genere di sfida. La prima decade, adesso che Marte si è posto in nervosa quadratura, farà bene a non sollevare polemiche o a lanciarsi in nuove imprese, da rimandare al mese prossimo. Le giornate più gratificanti saranno indubbiamente quelle di venerdì e sabato, che si presteranno a colloqui, negoziati, ma anche allo svago o a una trasferta. Domenica, la Luna storta vi renderà intransigenti: attention!

Scorpione Settimana dal 22 al 28 luglio 2013: barricati in un covo segreto per circa due giorni, ne uscirete con nuove elaborazioni creative. Mercoledì e giovedì saranno due giornate stupende, con i nativi della prima decade che trasformeranno in oro tutto ciò che toccheranno, grazie alla grandiosa parata di pianeti a favore. Venerdì e sabato, non avrete bisogno di andare molto lontano per fare sfoggio della vostra classe: vi occuperete con rara maestria di una questione finanziaria. Anche la domenica sarà interessante, soprattutto per la socialità.

Settimana dal 22 al 28 luglio 2013: la Luna in Bilancia di lunedì e martedì, unitamente alla fine dell’opposizione di Marte, vi libererà da molti assilli: finalmente, non dovrete giustificare ogni vostro slancio. Mercoledì e giovedì, sarete in contatto con emozioni e sentimenti, con la passionalità che vi supporterà felicemente. Venerdì e sabato saranno due belle giornate da dedicare alle vostre attività preferite: viaggi, conquiste, cimenti sportivi. Domenica, vi riciclerete in salsa enogastronomica.

Capricorno Settimana dal 22 al 28 luglio 2013: per i primi due giorni, non impegnatevi su troppi fronti e state molto attenti ai ruoli gerarchici: eviterete frecciatine o dispetti. Mercoledì e giovedì, vi muoverete con competenza nei territori riservati a negoziati e trattative: autorevoli e flessibili al tempo stesso, godrete della stima dei vostri collaboratori. Venerdì e sabato tornerete ad un approccio più defilato, probabilmente elaborando in solitudine nuovi progetti. La Luna nel segno di domenica sarà splendida per amore e sentimenti.

Acquario Graziati da una Luna dinamica, lunedì e martedì recupererete terreno nelle relazioni e anche il lavoro filerà senza intoppi. Mercoledì e giovedì saranno le giornate più critiche, con carichi di incombenze, che vi faranno sentire un opaco travet, vessato da superiori sadici. Tenete duro: venerdì e sabato potrete sbizzarrirvi come vorrete in attività ludiche, sportive, associative. Domenica, niente potrà distrarvi da un interesse solitario: per non essere etichettati come ‘nerd’, lanciate qualche segnale di vita.

Pesci Settimana dal 22 al 28 luglio 2013: Marte vi offre su un piatto d’argento il suo poderoso sostegno: chi vi sottovaluterà, commetterà un grave errore, perché quando vi impegnate, sapete ottenere risultati fuori dall’ordinario. Le prime due giornate saranno da dedicare all’analisi di una questione psicologica: dotati di invidiabile acume e del giusto distacco, ne verrete a capo. Mercoledì e giovedì, il desiderio di novità sarà preponderante. Venerdì e sabato sarete più nervosi, ma domenica recupererete alla grande!

NUMERI UTILI

Questura Polizia Stradale Polizia di Frontiera Polizia Monte Bianco Polizia Gran San Bernardo Protezione Civile Polizia Locale Vigili del Fuoco Carabinieri Aosta Carabinieri Courmayeur Carabinieri Verrès Carabinieri Donnas Carabinieri Nus Carabinieri Morgex Carabinieri Etroubles Carabinieri Saint-Pierre Carabinieri Valtournenche Carabinieri Gressoney Carabinieri Cogne Carabinieri Châtillon Carabinirei Cervinia Carabinieri Brusson Carabinieri Valpelline Guardia di Finanza centralino ospedale

0165 279111 0165 279300 0165 279515 0165 890811 0165 787811 0165 238222 0165 238238 0165 44444 0165 2331 0165 842225 0125 929010 0125 807054 0165 767934 0165 809412 0165 78229 0165 904124 0166 92022 0125 355304 0165 74026 0166 569300 0166 949073 0125 300123 0165 713508 0165 40308 0165 5431

MERCATI

LUNEDÌ: Châtillon, La Salle e Verrès. MARTEDÌ: Aosta. MERCOLEDÌ: Courmayeur, Fontainemore, Pont-Saint-Martin. GIOVEDÌ: Hône, Gressoney-St-Jean, Brusson, St-Vincent e Morgex. VENERDÌ: Ayas, Gaby, Issogne, Valtournenche, Etroubles, Donnas.

SABATO:

Bard, Pont-Saint-Martin, La Thuile, Antey.

DOMENICA:

Gressoney La Trinité, Cogne, Aymavilles.

lunedì 22 luglio 2013

EDITRICE GAZZETTA MATIN S.R.L. A SOCIO UNICO Regione Borgnalle, 12 - 11100 Aosta P.IVA E C.F.: 00475000071 CAP. SOCIALE € 25.000 - Iscr. REA: 43679 Amministratore unico: Arianna Gori Chisari REDAZIONE Centro Direzionale “I Prismi” Regione Borgnalle, 12 Tel. 0165 231711 (centralino) E-mail: segreteria@gazzettamatin.com Iscrizione al Tribunale di Aosta n. 9/02 del 20/05/02 Direttore responsabile: l.mercanti@gazzettamatin.com

Luca Mercanti

Patrick Barmasse Alessandro Bianchet Danila Chenal Erika David Davide Pellegrino Cinzia Timpano Fabio Cento Roberta Prodoti

Redazione: p.barmasse@gazzettamatin.com a.bianchet@gazzettamatin.com d.chenal@gazzettamatin.com e.david@gazzettamatin.com d.pellegrino@gazzettamatin.com c.timpano@gazzettamatin.com Grafico: grafico@gazzettamatin.com Segretaria: segreteria@gazzettamatin.com

COLLABORATORI: Massimo Altini, Samir Bastajib, Serena Bazzocchi, Miriam Begliuomini, Angela Bellin, Michelle Berard, Marta Bonarelli, Riccardo Bortolotti, Simona Bosonin, Alessandra Borre, Emanuele Burzio, Nadia Camposaragna, Michelangelo Carrupt Belfiore, Ilaria Cavalet Giorsa, Andrea Chiericato, Cristina Compagnoni, Elettra Crocetti, Andrea Cura Curà, Camilla Di Tommaso, Renato Ducly, Christian Evaspasiano, Giuseppe Farinella, Ursula Ferrari, Enrico Formento, Bruno Fracasso, Giulio Gasperini, Francesca Jaccod, Luca Lavit, Sonia Locatelli, Valeria Luberto, Joelle Lucianaz, Stefania Manenti, Andrea Manfrin, Giacomo Mangano, Teresa Marchese, Umberto Martelli, Federico Mecca, Jean-Claude Mochet, Claudia Olivotto, Franco Ormea, Simonetta Padalino, Matteo Paolini, Giulia Pasi, Gabriele Peloso, Luigi Perosino, Antonella Perriello, Maurizio Pitti, Loris Ponsetto, Thierry Pronesti, Raffaele Romano, Luca Rosati, Alessandro Rossi, Erica Rudda, Riccardo Savoye, Rossella Scalise, Stefano Spandonari, Piera Squillia, Albert Tamietto, Laura Vinaj, Sophie Tavernese, Andrea Trovato, Caterina Venchi, Wilma Zanelli. Abbonamento: 65 euro all’anno (+ online 80 euro) - c/c postale: 000059269571 - bonifico bancario: Banca Sella, Succursale 56 IBAN: IT 06 P 03268 01200 052886002500 (intestato a: Editrice Gazzetta Matin S.r.l. a socio unico Regione Borgnalle, 12 - 11100 Aosta) Concessionaria di pubblicità LG PRESSE S.R.L. Regione Borgnalle, 12 - 11100 AOSTA Tel: 0165 231711 - 0165 1845110 Fax: 0165 1820141 Michel Henry (resp. commerciale) m.henry@lgpresse.com Arianna Gori Chisari (commerciale) a.chisari@lg.presse.com

FARMACIE DI TURNO LUNEDÌ 22 LUGLIO Aosta: farmacia centrale dott. Detragiache, Piazza Chanoux 35 Ayas: farmacia Costa di Simonetta Costa Breuil Cervinia: farmacia Antica del Breuil di Guido Fontanella Brissogne: farmacia Pasculli Chambave: farmacia dott. Stefano Quacquarini Cogne: farmacia di Cogne dott.sse Frisone & Ruffier S.n.c. Donnas: farmacia delle Gallie di Milva Manganone Gignod: farmacia comunale di Gignod Issime: farmacia Friedenskönigin dottor Franco Lo Nigro La Salle: farmacia S. Vittoria dott.ssa Cinzia Serravalle La Thuile: farmacia dottoressa Anna Berthet Saint-Pierre: farmacia di Vittore Caprani MARTEDÌ 23 LUGLIO Antey-St-André: farmacia Marchesini dott.ssa Laura Desotgiu Aosta: farmacia Croix de Ville dott. A. Chenal, Via Croix de Ville 1 Ayas: farmacia Costa di Simonetta Costa Brissogne: farmacia Pasculli Chambave: farmacia dott. Stefano Quacquarini Cogne: farmacia di Cogne dott.sse Frisone & Ruffier S.n.c. Donnas: farmacia delle Gallie di Milva Manganone Gignod: farmacia comunale di Gignod Issime: farmacia Friedenskönigin dottor Franco Lo Nigro La Thuile: farmacia dottoressa Anna Berthet Morgex: farmacia di Morgex S.n.c. Villeneuve: farmacia dottor Cesare Saroglia MERCOLEDÌ 24 LUGLIO Antey-St-André: farmacia Marchesini dott.ssa Laura Desotgiu Aosta: farmacia dottor Corrado Papone, Via De Tillier 19 Ayas: farmacia Costa di Simonetta Costa Brissogne: farmacia Pasculli Chambave: farmacia dott. Stefano Quacquarini Cogne: farmacia di Cogne dott.sse Frisone & Ruffier S.n.c. Donnas: farmacia delle Gallie di Milva Manganone Gignod: farmacia comunale di Gignod Issime: farmacia Friedenskönigin dottor Franco Lo Nigro La Salle: farmacia S. Vittoria dott.ssa Cinzia Serravalle La Thuile: farmacia dottoressa Anna Berthet Villeneuve: farmacia dottor Cesare Saroglia GIOVEDÌ 25 LUGLIO Antey-St-André: farmacia Marchesini dott.ssa Laura Desotgiu Aosta: farmacia comunale di Viale Conte Crotti Arvier: farmacia di Arvier dott.ssa Simona Mazzola Brissogne: farmacia Pasculli

Brusson: farmacia San Giuseppe dott.ssa Michela Murdocco Chambave: farmacia dott. Stefano Quacquarini Cogne: farmacia di Cogne dott.sse Frisone & Ruffier S.n.c. Donnas: farmacia delle Gallie di Milva Manganone Gignod: farmacia comunale di Gignod Issime: farmacia Friedenskönigin dottor Franco Lo Nigro Pré-St-Didier: farmacia del Verrand dott.ssa Caterina Tubère VENERDÌ 26 LUGLIO Aosta: farmacia dott. Nicola, Viale Federico Chabod 22 Aymavilles: farmacia dottoressa Milena Cuc Brissogne: farmacia Pasculli Brusson: farmacia San Giuseppe dott.ssa Michela Murdocco Cogne: farmacia di Cogne dott.sse Frisone & Ruffier S.n.c. Donnas: farmacia delle Gallie di Milva Manganone Gignod: farmacia comunale di Gignod Issime: farmacia Friedenskönigin dottor Franco Lo Nigro La Thuile: farmacia dottoressa Anna Berthet Morgex: farmacia di Morgex S.n.c. St-Vincent: farmacia dottor Lorenzo Repetto Valtournenche: farmacia dottor Luca Varvello SABATO 27 LUGLIO Aosta: farmacia Croix de Ville dott. Chenal, Via Croix de Ville 1 Aymavilles: farmacia dottoressa Milena Cuc Brissogne: farmacia Pasculli Brusson: farmacia San Giuseppe dott.ssa Michela Murdocco Cogne: farmacia di Cogne dott.sse Frisone & Ruffier S.n.c. Courmayeur: farmacia Monte Bianco S.n.c. Donnas: farmacia delle Gallie di Milva Manganone Gignod: farmacia comunale di Gignod Issime: farmacia Friedenskönigin dottor Franco Lo Nigro La Thuile: farmacia dottoressa Anna Berthet St-Vincent: farmacia dottor Lorenzo Repetto Valtournenche: farmacia dottor Luca Varvello 28 LUGLIO Aosta: farmacia comunale di Corso Ivrea Ayas: farmacia Costa di Simonetta Costa Aymavilles: farmacia dottoressa Milena Cuc Brissogne: farmacia Pasculli Cogne: farmacia di Cogne dott.sse Frisone & Ruffier S.n.c. Courmayeur: farmacia Monte Bianco S.n.c. Donnas: farmacia delle Gallie di Milva Manganone Gignod: farmacia comunale di Gignod Issime: farmacia Friedenskönigin dottor Franco Lo Nigro St-Vincent: farmacia dottor Lorenzo Repetto Valtournenche: farmacia dottor Luca Varvello DOMENICA

Prezzi per pubblicità a modulo (IVA esclusa): Commerciali euro 28,00 - Occasionali euro 30,00 Finanziari, Legali, Concorsi, Aste euro 30,00 Economici euro 20,00, max 20 parole (modulo 38x38 mm) Necrologie: euro 37,00 (senza foto), 50 (con foto) Posizione di rigore: +20% Il giornale si riserva di rifiutare qualsiasi inserzione Stampa: I.T.S. Sarnub SpA Cavaglià (Bi) Via Abate Bertone, 14 - 13881 Tel. 0161/996411 - Fax 0161/996400 P.Iva 01805240023 Distribuzione: Altrimedia e Taramino E’ vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale, di tutto quanto pubblicato su questo giornale. Ogni violazione è perseguibile per legge.

Concessionaria per la vostra

PUBBLICITÀ

Regione Borgnalle, 12 AOSTA PER INFORMAZIONI: 0165/231711 (Segreteria) 0165/1820141 (Fax) m.henry@lgpresse.com a.chisari@lgpresse.com segreteria@gazzettamatin.com


lunedĂŹ 22 luglio 2013

71


72

lunedĂŹ 22 luglio 2013

www.kia.com

accende il buio.

'4+)/5'%/0-0)+#105'/:#+-46045+-'+--6.+/#-#/055' +#1035#)'#/%*'+/7'34+0/' 9 

6>'44'3'56##partire da 18.150 â‚Ź1. Seguici su

Limitazioni garanzia* e dettagli offerta promozionale valida fino al 31.07.20131

#3#/:+##//+ ,.'4%-6401#35+'0%0.10/'/5+%*'*#//06/-+.+5'/#563#-'-')#50#--#-030&'1'3+$+-+5<5'.103#-'%0.'$#55'3+' #//+4+45'.+#6&+0/#7+)#:+0/''+/53#55'/+.'/50#6&+07+&'0 #//+'-#7'3/+%+#563# #//+ '37'+%0-++..#53+%0-#5+&#-    -#7'3/+%+#563#=)#3#/5+5##//+ ,.'55#)-+-+.+5#:+0/+'%0/&+:+0/+46888,+#%0.'/'--'%0/%'44+0/#3+'0/46.0%0.$+/#50-9 ,.&#  # .+44+0/+ ),.&# #  "'34+0/' $'/:+/#%5+7'0/+/%'/5+70&+?  '%0/53+$650/'6.#5+%+603+!40!'9/   '4%-64+(('35#&'+%0/%'44+0/#3+%*'#&'3+4%0/0#--;+/+:+#5+7#7#-+&#1'37'5563'&+410/+$+-++/450%,%0/%'44+0/#3+# #%26+45#5''/530+-   /0/%6.6-#$+-'%0/#-53'+/+:+#5+7'+/%0340#(050=+/4'3+5##5+50-0+/&+%#5+70&+3+('3+.'/50

AOSTA - QUART Loc. Ame AOSTA - QUART Loc. Amerique, tel 0165765839 IVREA 10 - BOLLENGO IVREA - BOLLENGO Statale Viverone - tel 012557585 CONCESSIONARIA UFFICIALE OFFICINA ASSISTENZA E MAGAZZINO RICAMBI


Gazzetta Matin del 22 luglio 2013