Page 62

pa l l ac a n e s t ro

62

lunedì 18 novembre 2013

■ giovanile / Il Monte Emilius U19 vince ancora; Falleti Decorazioni e Di Gel inarrestabili

La Savda U15 rompe il ghiaccio nonostante alcune importanti assenze, a dimostrazione della costante crescita della squadra. Grande protagonista dell’incontro è stato il talentuoso Davide Artuso, non solo per i 35 punti realizzati, ma per i rimbalzi, i recuperi e soprattutto le giuste scelte di gioco che hanno messo in luce i primi importanti accenni di leadership. Buone le prestazioni anche di Edoardo Silvestri e di Alessandro Borrione. Domenica prossima alle 15 a Grugliasco, per i ragazzi di Enrico Pronesti è in programma lo scontro al vertice contro la compagine locale.

aosta - Arrivano da quattro realtà gli squilli della settimana per il basket giovanile rossonero. Nell’Under 19 Regionale, il Monte Emilius conferma di centrare poco con il campionato e continua a vincere. Sorride anche la Falleti Decorazioni, che centra il poker nell’Under 15. Buone notizie arrivano anche dalla Savda Under 14, che rompe finalmente il ghiaccio, mentre la Di Gel ormai non fa più notizia, centrando un bel successo esterno anche sul parquet di San Mauro. Non ce la fanno, invece, il Ristorante La Brace (U19 Elite), la Savda (U17 Elite) e lo Fore del Brigante (U17 femminile.) UNDER 19 ELITE

USAC RIVAROLO LA BRACE

75 (33) 65 (21)

RISTORANTE LA BRACE: Capriglione 4; Ceca 4; De Leo J. 4; Plati F.; Massone Fr. 8; Seminara 21; Massone Fe. 16; Parolo 2; Alixei 4. Coach Padovani. Niente da fare per La Brace a Rivarolo. Seminara e compagni, che sono sempre alla ricerca della prima vittoria esterna stagionale, giocano una buona gara, soprattutto se si tiene conto delle importanti assenze dell’infortunato Umberto Pietrini e dello squalificato Mathieu Figus. I ragazzi di Roberto Padovani hanno patito nei primi due quarti (13-6 al 10’) l’aggressività dei locali, favorita dalle misure ridotte della palestra piemontese, ma poi hanno tenuto testa ai padroni di casa nella ripresa, con una buona distribuzione di punti fra tutti i giocatori, con i play Michele Seminara e Federico Massone, grandi protagonisti. Mercoledì La Brace sarà alle 21 nuovamente in trasferta a Trino. UNDER 19 REGIONALE

MONTE EMILIUS UISP 81 (46) SETTIMO A 41 (18) MONTE EMILIUS UISP: Charles 8; Capitoni 6; Gianotti 6; Aiello 10; Catalfamo 6; Botteon 4; Bassi 8; Testa 9; Al-

TORNEO TUTTAUTO Gli Esordienti 2002 del Sarre Tuttauto posano con i 2003 della Virtus Bologna

banese 13; Vinci L.; Ferrarese 4; Ricci 7. Coach Romano. Quinto successo consecutivo del Monte Emilius UISP che con un terrificante parziale di 30-6 nel primo quarto ha chiuso ben presto la pratica Settimo A, con i ragazzi di Raffaele Romano che hanno corso come degli indemoniati con, in evidenza, Enrico Albanese e Andrea Testa. Infine bisogna segnalare il ritorno in campo, dopo tre anni di inattività, di Federico Capitoni. Domenica prossima alle 11.45 il Monte Emilius UISP sarà in campo a Venaria. UNDER 17 ELITE

SAVDA LETTERA 22 IVREA

64 (37) 78 (42)

SAVDA:Villella; Parolo 4; Benzo 10; Garofalo A. 8; Massone Fe. 18; Minissale L. 2; Melliti 12; Visetti; Obino 4; Rucsanda; Croatto 4; Minissale G. 2. Coach Ferina. Sconfitta contenuta per la Savda che, nei primi due quarti, ha lottato alla pari dei forti eporediesi, mettendoli in crisi con una bella zona press e, soprattutto, con tanti contropiedi confezionati dal duo play-guardia Federico Benzo, ragazzo dotato di buoni fondamentali, ben coadiuvato dal volitivo Nizar Melliti. Nella ripresa gli ospiti hanno preso il largo sfruttando

a piene mani la profondità della loro panchina e la prestanza fisica dell’incontenibile lungo Saccomani. Domenica prossima alle 10.30, altro impegno proibitivo per Garofalo e compagni sul campo del Settimo, terzo in classifica. UNDER 17 REGIONALE Dopo il turno di riposo di questa settimana, Monte Emilius UISP e Valcolor riprenderanno il loro cammino. I ragazzi di Mino Conte ospiteranno domenica alle 16 al PalaMiozzi il Victoria B Torino, mentre De Leo e compagni, sabato alle 16, scenderanno in campo a Rivarolo. UNDER 17 FEMMINILE

AZZURRA VCO FORE DEL BRIGANTE

76 (36) 60 (36)

FORE DEL BRIGANTE: Garofalo M. 2; Guarienti 30; Feder P. 10; Noviero; Bartaloni 7; Sergi 8; Serpone 2; Sangiorgio 1; Favre. Coach Rosset E. Terzo risultato negativo per il Fore del Brigante, che pur giocando un buon incontro, è uscito sconfitto dal campo di Omegna. Dopo due splendidi primi quarti, con una Marta Guarienti superlativa e ben coadiuvata da Rossella Bartaloni e da Paola Feder, le ragazze di Elis Rosset hanno dovuto rinunciare al-

l’apporto del play Maria Garofalo, uscita anzitempo per falli, subendo un pesante parziale di 24-10 nel terzo periodo di gioco, che ha compromesso l’esito del match. Sabato prossimo alle 16, il Fore del Brigante ritornerà fra le mura amiche del PalaMiozzi affrontando il Rivarolo. UNDER 15 REGIONALE

FALLETI DECORAZIONI 71 (38) GALLIATE 55 (31) FALLETI DECORAZIONI: Fazari;Vaudan A. 19; Casarotto 4; Lotto 16; Cossard 5; Macrì 8;Vinci A. 12; Franzoso A. 3;Vaudan M.; Giannattasio 4; Marjolet; Raffa. Coach Catalfamo. La Falleti Decorazioni ha mantenuto la vetta della classifica vincendo meritatamente lo scontro al vertice contro il Galliate. I ragazzi di Pietro Catalfamo hanno preso una decina di lunghezze di vantaggio nel primo quarto, grazie alle belle iniziative della guardia Patrick Macrì e dell’ala Andrea Vinci e poi hanno ben gestito i tentativi di rimonta degli ospiti, allungando poi inesorabilmente nel finale con i canestri di Leonardo Lotto e l’ottimo contributo dei rincalzi. Sabato 23 novembre alle 18, altro impegno casalingo per la Falleti Decorazioni che riceverà la visita della temibile Cestistica Biella, altra aspiran-

te al passaggio del turno. UNDER 14 REGIONALE

SAVDA GRUGLIASCO

117 (55) 26 (14)

SAVDA: Restagno 4; Tarhia 12; Neyroz 6; Collalto 16; Carlin 8; Yeuillaz 19; Pajusco 10; Coppo 19; Lai 23. Coach Rosset S. Finalmente la Savda ha rotto il ghiaccio, travolgendo il modesto Grugliasco in una partita dominata dai ragazzi di Silvia Rosset, che hanno sfruttato la loro maggiore prestanza fisica agendo spesso con ficcanti contropiedi. Nella Savda si sono distinti l’ala Davide Collalto e il possente lungo Samuele Lai. Domenica prossima alle 17.30 insidiosa trasferta della Savda a Cirié. UNDER 13 ELITE

SAN MAURO DI GEL

52 (25) 73 (33)

DI GEL: Artuso 35; Betral; Borrione 15; Chasseur; Fiori; Pardini; Pezzoli 4; Rollandin; Scattolin 4; Silvestri 13; Sulis 2. Coach Pronesti. Continua senza problemi la marcia trionfale della Di Gel, che è riuscita a passare con un buona seconda parte dell’incontro sul campo del San Mauro,

Il Sarre Chesallet ha organizzato nella palestra di via Volontari del Sangue il primo torneo Tuttauto, riservato alle squadre delle categorie Esordienti e Aquilotti, con la partecipazione negli Aquilotti della Virtus Bologna, del Cinisello Balsamo e del Sarre Chesallet, mentre negli Esordienti erano presenti la Lettera 22 Ivrea e il Sarre Chesallet. Il torneo ha avuto un carattere amichevole senza classifiche finali ed è stato un buon banco di prova per le due compagini valdostane in vista dell’inizio dei due trofei, previsto nel prossimo fine settimana. SARRE CHESALLET: De Luca; Domanico; Farina; Morandi; Pugliese; Cuneaz; Manganiello;Trabbia A.;Trabbia L.; Piola; Deramo; Gritti; Lallinaj; Olivieri; Amail; Merivot; Glarey; Borney; Andriolo;Territo; Pacchiodi; Regruto Tomaglino; Faye. Istr. Frison e Rosset E. AQUILOTTI Il Settore Minibasket del Comitato Piemonte FIP ha comunicato la composizione dei gironi eliminatori e il calendario del trofeo Aquilotti, con il Sarre Chesallet che è stato inserito nel girone Beta assieme alla Lettera 22 Ivrea B e C, Usac Rivarolo, Settimo e Cirié. I ragazzini di Elis Rosset esordiranno in trasferta domenica 24 novembre alle 15, a Ivrea per il derby della Dora contro la Lettera 22 B. ■ Gabriele Peloso

■ una squadra alla volta / La compagine Under 15 Regionale è guidata da Pietro Catalfamo aosta - In questo scorcio d’inizio stagione, il ruolo gradito di sorpresa spetta senza ombra di dubbio alla formazione dell’Eteila che milita nel campionato Under 15 Regionale, sponsorizzata dalla ditta Falleti Decorazioni. La squadra, quest’anno, è stata affidata alle amorevoli cure del coach Pietro Catalfamo, dopo l’abbandono di Ubi Colombini che ha deciso di dedicarsi solo al settore Minibasket. Catalfamo, da buon padre di famiglia, ha dato sicurezza a tutti i giocatori e ha saputo creare, in poco tempo, un ambiente sano, nel quale tutti i giocatori portano il loro buon contributo in base alle loro qualità, dando sempre il massimo e sputando sangue in difesa. I risultati, chiaramente, non hanno tardato in casa Falleti, con tre incoraggianti successi ottenuti nelle prime tre partite. Sicuramente il play Leonardo Lotto, la guardia Andrea Vinci e il promettente lungo Alex Vaudan sono i pilastri della formazione della presidentessa Stella Lippolis, ma a turno anche altri giocatori hanno saputo ergersi a protagonisti (Cossard, Vaudan, Macrì) e la Falleti ora ha a disposizione un roster abbastanza completo, in grado di puntare senza mezzi termini alla fase finale. A que-

Una bella sorpresa chiamata Falleti Decorazioni sta accederanno le prime due squadre dei 4 gironi eliminatori, anche se la concorrenza di Galliate e Cestistica Biella sarà fortissima. Dopo aver creato il gruppo, al coach Pietro Catalfamo, coadiuvato da Giovanni Artuso, spetta anche il compito non facile di far progredire tecnicamente i giocatori più futuribili; impresa non facile perché purtroppo negli allenamenti questi prospetti, soprattutto Alex Vaudan, trovano pochi compagni in grado di impensierirli fisicamente. Abbiamo chiesto al coach Pietro Catalfamo e ai giocatori Leonardo Lotto e Alex Vaudan quali sono gli obiettivi per la stagione in corso. «Questo gruppo, più di ogni altra squadra delle società Monte Emilius UISP ed Eteila, ha beneficiato dell’accordo, poiché questi ragazzi avrebbero trovato pochissimo spazio nelle squadre più grandi - spiega Catalfamo -. Quest’anno stiamo cercando di proseguire il lavoro iniziato da Umberto Colombini, con cui l’anno scorso ho potuto collaborare e che ha formato questo gruppo che, quest’anno, ha

La compagine della Falleti Decorazioni prima del match di domenica

visto il ritorno di Andrea Franzoso e l’arrivo di Alfredo Paga. L’anno scorso siamo arrivati alla finale delle squadre classificate dal 5° all’8° posto nella regular season; quest’anno sarebbe bello arrivare nella parte alta del tabellone, ma con il mio assistente stiamo cercando di lavorare per formare una squadra sfruttando alcune individualità importanti, anche per togliere pressione a quei ragazzi che l’anno scorso facevano la differenza, ma a volte sembravano soli. Parallelamente vogliamo

far crescere gli altri, che hanno potenzialità, ma che spesso hanno difficoltà e poca serenità per esprimersi nel gioco. Devo dire che l’esperienza del coach Raffaele Romano e il costante confronto con il DS dell’Eteila, Enrico Pronesti, mi saranno utili nella ricerca degli obiettivi fissati; ovviamente insieme alla disponibilità e alla passione di Giovanni Artuso». E’ ottimista Leonardo Lotto: «Sinceramente mi aspetto molto dal campionato di quest’anno; certamente l’obiettivo è sempre

quello della prima posizione. Il comportamento della squadra in queste prime partite mi ha già stupito positivamente. Siamo cresciuti molto durante l’estate, sia fisicamente che di testa e stiamo diventando un gruppo sempre più affiatato. Perciò l’obiettivo di tutta la squadra sarà di riuscire a stare nelle prime quattro posizioni del girone e quindi migliorare il piazzamento dello scorso anno. Io non sono uno di quei ragazzi che fin da bambini sognano di arrivare nell’NBA. Dal

basket, adesso, mi aspetto tanto divertimento, tante amicizie e il fatto di potermi scaricare. Sicuramente proverò ad arrivare ad alti livelli, ma so quanto sia difficile e come anche solo un piccolo infortunio nel momento sbagliato possa compromettere una carriera intera; perciò non baserò il mio futuro sul basket ma piuttosto sugli studi, che anche a un cestista non fanno mai male». «Gli obiettivi della nostra squadra sono di cercare di dare il massimo in tutte le partite e di mettere in pratica quello che facciamo durante gli allenamenti - esclama Alex Vaudan -. Cercheremo di fare un buon campionato e di diventare un gruppo sempre più omogeneo in modo da riuscire a capirci anche senza parole. Le mie aspettative future sono di migliorarmi sempre di più e di continuare a giocare a basket dando il massimo». La rosa Lorenzo Casarotto, Francesco Cossard, Davide Fazari, Andrea Franzoso, Yves Giannattasio, Gabriele Guerrisi, Leonardo Lotto, Patrick Macrì, Davide Marjolet, Alfredo Paba, Giacomo Raffa, Alex Vaudan, Mattia Vaudan, Andrea Vinci. ■ g.p.

Gazzetta Matin del 18 novembre 2013  

Versione sfogliabile del settimanale Gazzetta Matin

Advertisement