Page 54

C A L C I O G I OVA N I L E

54

lunedì 18 novembre 2013

■ giovanissimi / I rossoneri travolgono il Piemonte Sport, i granata pareggiano col Volpiano

Aygre e VdA: buona la prima aosta - Inizio positivo per le due squadre valdostane che prendono parte al campionato regionale Giovanissimi. L’Aygreville ha travolto con un secco

AYGREVILLE PIEMONTE SPORT

4 (3) 0 (0)

MARCATORI: 5’ pt Spataro; 8’ pt e 15’ pt Gullone; 1’ st Linty Blanchet. AYGREVILLE (4-4-2): Shkreli, Grappein, Cotrone, La Marra, Moret (Mazzei), Contu (Marchese), Vassoney (Raso), Spataro (Boch), Linty Blanchet (Bersano), Gullone, Melchiorre. All.: Vallet. ARBITRO: Sara Lucia di Aosta. AMMONITI: Spataro e Moret.

4-0 il Piemonte Sport, mentre il Vallée d’Aoste ha fatto soffrire il quotato Volpiano, pareggiando 0-0. Cominciamo dalle Aquile, che meglio non potevano prendere il volo. La formazione di Emilio Vallet è entrata in campo con la giusta determinazione e ha trovato il gol del vantaggio dopo appena 5’: punizione laterale di Gullone, Spataro all’altezza del primo palo anticipa tutti e insacca. L’Aygre continua a premere, costruisce occasioni in serie (alla fine i legni saranno tre, due di Linty Blanchet, uno di Gullone) e scappa via con la doppietta di uno scatenato Gullone. L’ex bomber del Grand Combin raddoppia all’8’ partendo da sinistra e concludendo con un diago-

nale imprendibile, quindi cala il tris al quarto d’ora inserendosi tra i due centrali vercellesi per poi battere il portiere in uscita. In apertura di ripresa il punto esclamativo lo mette Linty Blanchet, che al 1’ appoggia in fondo al sacco

Andrea Spataro

una punizione di Melchiorre respinta dal portiere. «E’ stato un buon esordio - ammette mister Emilio Cerise -. Abbiamo giocato un grande primo tempo nel quale potevamo segnare almeno il doppio dei gol. In apertura di ripresa abbiamo

Alessandro Juglair

subito segnato il quarto gol, poi c’è stato spazio per tutti e non abbiamo rischiato nulla». Bella partita al Comunale di StChristophe (nuova casa dei ‘99 granata), dove il Vallée d’Aoste ha pareggiato 0-0 contro il Volpiano. I valligiani sono partiti un po’ contratti, ma poi si sono sciolti e almeno in sette occasioni hanno sfiorato il gol (due pali di Martini, tre chances per Bosonin, due per Mazzocchi). Nella ripresa, nel momento di maggior forcing dei locali, il Volpiano si è presentato un paio di volte in contropiede dalle parti di Juglair (sempre preciso nelle uscite alte), che però è stato bravo a dire di no con interventi tempestivi. «Ci è mancato solo il gol - spiega il vice allenatore Fa-

brizio Martini -. Siamo comunque soddisfatti, perché i ragazzi hanno giocato con l’atteggiamento giusto». ■ d.p.

VALLEE D’AOSTE VOLPIANO

0 0

VALLEE D’AOSTE (4-3-3): Juglair, Podio, Marco Paolini, Brunod, Uda, Martini, Grimaldi, Bosonin (Magro), Ramires, Mazzocchi, Errati (Pastore). All.: Vincenzi. ARBITRO: Stefano Vignolo di Aosta. AMMONITI: Muraca, Errati e Podio. NOTE: partita giocata al Comunale di St-Christophe.

■ giovanissimi FASCIA B / Fenusma ko

L’Evancon cala il poker AOSTA - Parte in chiaroscuro l’avventura nel campionato regionale delle valdostane. Bella vittoria dell’Evançon, che regola con un poker l’Orione Vallette. I ragazzi di mister Cramarossa mettono in pratica quanto provato in settimana e passano già al 15’, con Mazzarello che salta due uomini al limite e trova il diagonale vincente. In chiusura di primo tempo i torinesi pareggiano nell’unica azione pericolosa, sfruttando con Ghilleri una mischia e un probabile fuorigioco. Nella ripresa la partita torna definitivamente nelle mani degli ospiti. Al 5’ Mazzarello batte un corner, si vede tornare la palla sui piedi dopo una respinta e pennella un perfetto cross che Caridi insacca di testa. Il tris è firmato da Roveyaz, bravo a ribadire in rete la respinta dell’estremo ospite su tiro di Tozzi. Il poker è degno di nota: uno-due tra Mazzarello e Tozzi al limite e ancora il bomber

di giornata che trova il diagonale vincente. Partita dai due volti, invece, quella giocata in anticipo dal Fenusma sul terreno della Pro Settimo & Eureka. I castellani hanno disputato un grande primo tempo, nel corso del quale hanno schiacciato i torinesi nella propria metà campo, passando in vantaggio al 16’ al termine di una bella azione corale finalizzata da Baudin. Palla al centro e i locali hanno trovato il pareggio con Ma-

Valentin Mazzarello

Il Fenusma saluta il pubblico prima dell’inizio del match con la Pro Settimo Eureka

lin, lesto a sfruttare un’amnesia della difesa valligiana. Il Fenusma, però, continuava a comandare il gioco, sfiorando a

Riccardo Caridi

ripetizione il nuovo vantaggio, che arrivava al 2’ della ripresa per merito di Arieta. Beccato il secondo ceffone, la Pro ha reagito con orgoglio, mettendo sotto un Fenusma che forse ha pensato troppo presto di aver conquistato i tre punti. A punire Giuramento e compagni è stata la doppietta del neo entrato Villani, che ha così ripagato al meglio la fiducia di mister Isaia. Nel finale, poi, sono arrivate le espulsioni di Barmasse (doppia ammonizione) e Jacobucci Forgione (eccessive proteste dopo il triplice fischio finale). ■ r.g.

EVANCON ORIONE VALLETTE

4 (1) 1 (1)

MARCATORI: 15’ pt Mazzarello; 30’ pt Palazzolo; 5’ st Caridi; 10’ st Roveyaz; 20’ st Mazzarello. EVANCON (4-4-2): Cuoghi, Thuegaz (Barthy), Emile Borettaz, D’Agosto, Gramazio, Girodo, Paris (Mazzei), D’Herin (Tozzi), Caridi, Roveyaz (Troilo), Mazzarello (Coscino). All.: Cramarossa. ARBITRO: Badiluzzo di Aosta.

PRO SETTIMO FENUSMA

3 (1) 1 (1)

MARCATORI: 16’ pt Baudin; 17’ pt Malin; 2’ st Arieta; 22’ st e 33’ st Villani. FENUSMA (4-4-2): Leone, Racchio, Labidi, (Jacobucci Forgione), Quispe Gomez, Barmasse, Giuramento, Meggiolaro,Triglia, Arieta, Cardella, (Neyvoz), Baudin (Martinet). All.: Statti. ARBITRO: Verdone di Chivasso. ESPULSI: 34’ st Barmasse e, a partita finita, Jacobucci.

■ allievi FASCIA B / Sacchet, Carere e Macrì spaventano i campioni regionali dei ‘98 in carica ■ provinciali / Ufficializzati i calendari

La traversa salva il Lucento al Guido Saba Sabato si comincia CHARVENSOD LUCENTO

3 (1) 4 (3)

MARCATORI: 2’ pt Lucia; 20’ pt Sacchet; 28’ pt Gianinetto; 29’ pt De Bonis; 2’ st rig. Macrì; 9’ st Miceli; 36’ st Carere. CHARVENSOD (4-3-1-2):Vescio, Subet, Corradino (Addario), Manfredi, Sztraka, Agentini (Luca Fazari), Rodà (Boche), Sacchet, Juri Fazari (Puglisi),

Carere, Macrì. All.: Anania. ARBITRO: Nguepi di Aosta. AMMONITI: Fiorenza, Zanaria e Manfredi. CHARVENSOD - Lo Charva si inchina ai campioni regionali in carica del Lucento (vincitori del titolo Giovanissimi lo scorso giugno) ed esce dal campo con l’amaro in bocca di chi ha sfiorato un’impresa che poteva essere completata. I torine-

si, infatti, si sono imposti 4-3 al Guido Saba, rischiando moltissimo e venendo salvati da un legno in pieno recupero. Per il debutto sul palcoscenico regionale degli Allievi fascia B Massimo Anania si affida al collaudato 4-3-1-2, ma a partire meglio sono gli ospiti, che dopo appena due giri di lancette passano in vantaggio con Lucia, bravo a finalizzare un centro dal fon-

Gli Allievi fascia B dello Charvensod hanno sfiorato l’impresa nel match d’esordio dei regionali

do di un compagno che trova impreparata tutta la retroguardia di casa. Lo Charva non si scompone e al 20’ trova il pareggio con un siluro di Sacchet dai venti metri che si infila all’incrocio dei pali. Rimessa la gara in equilibrio, i locali abbassano l’attenzione e vengono puniti in maniera cinica dal Lucento, che tra il 28’ e il 29’ bussa per due volte alla porta di Vescio e vola sul 3-1. Rodà e compagni, però, non si sgretolano e in apertura di ripresa tornano sotto grazie a Macrì, che si conquista un rigore e lo trasforma con freddezza. La partita continua a regolare emozioni e al 9’ è Miceli a riportare a distanza di sicurezza la compagine rossoblu. Anania mette mano alla panchina, i suoi ragazzi continuano a crederci e al 36’ si rimettono in carreggiata con una punizionebomba di Carere. Il recupero è palpitante, con lo Charva che spinge e il Lucento che si difende con i denti. I torinesi rischiano l’osso del collo quando Manfredi su punizione trova la respinta corta di Molfese, sulla sfera arriva Macrì, che però centra clamorosamente la traversa. ■ d.p.

aosta - Fine settimana senza impegni ufficiali per le squadre valdostane che prenderanno parte ai campionati provinciali. Sia la delegazione di Aosta che quella di Ivrea hanno infatti deciso di far cominciare i tornei di loro competenza nel penultimo week end di novembre. Ad alzare il sipario sulla seconda fase della stagione a livello locale saranno gli Allievi fascia B, che giocheranno sabato 23. Il girone comprende soltanto tre valdostane e la grande favorita per la vittoria (che in tutte le categoria garantisce la partecipazione alla Coppa Piemonte Valle d’Aosta, al termine della quale sarà assegnato il titolo provinciale) è la Montaltese, terza della prima fase alle spalle delle corazzate Aygreville e Charvensod. Sempre sabato, decollerà il campionato Allievi con l’anticipo di Issogne tra l’Evançon e il Vallée d’Aoste, con i ragazzi di Telesforo, esclusi in extremis dai regionali, che vogliono consolarsi con una fase provinciale da protagonisti.

Doppio anticipo anche tra i Giovanissimi, con il derby Grand Combin-Charvensod e la trasferta della C.M. Grand Paradis a Bollengo. Tutte domenica, invece, le gare dei Giovanissimi fascia B, con la sola sfida San Grato-C.M. Grand Paradis in programma in mattinata. La prima giornata ALLIEVI: Evançon-Vallée d’Aoste, La ChivassoPVF, Pool Ciriè-Brandizzo, Quinci.Tava.-Livorno Ferraris, Rivarolese-C.M. Grand Paradis. ALLIEVI FASCIA B: Banchette-La Romanese, Montaltese-Evançon, CGC Aosta-St-Vincent Châtillon, Settimo Vittone-Ivrea. GIOVANISSIMI: Bollengo Albiano-C.M. Grand Paradis, Evançon-Aosta Calcio 511, Ivrea-Pont Donnaz Hône Arnad, Grand Combin-Charvensod. GIOVANISSIMI FASCIA B: Aygreville-Vallée d’Aoste, C.M. Grand ParadisBollengo Albiano, Grand Combin-Aosta Calcio 511, San Grato-CGC Aosta. ■ r.g.

Gazzetta Matin del 18 novembre 2013  

Versione sfogliabile del settimanale Gazzetta Matin

Advertisement