Page 10

e c o n o m i a & l avo ro

10

lunedì 18 novembre 2013

I ragazzi della IV dell’Istituto tecnico informatico alla Dora Spa

■ iniziativa / Lezioni “live” per gli studenti di quarta del Manzetti e del Corrado Gex

PMI day le scuole studiano le imprese Simonetta PADALINO inviata nelle imprese Aosta - Le aziende valdostane aprono le porte agli studenti delle scuole medie superiori, per il quarto anno per la giornata dedicato all’incontro tra scuola e mondo del lavoro, organizzato da Piccola industria in collaborazione con Confindustria. A livello nazionale venerdì 15 novembre hanno aderito al PMI Day 80 associazioni di Confindustria, oltre 600 aziende e più di 27.000 studenti. Con l’edizione 2013 si conta che nei quattro anni di vita siano stati oltre 100.000 i partecipanti. Per la Valle d’Aosta le aziende prescelte erano cinque ma a causa dello sciopero generale solo tre hanno confermato l’iniziativa, per gli alunni dell’Istituto Don Bosco di Châtillon che dovevano visitare la Cogne Acciai Speciali di Aosta e la Hône Stamp di PontSaint-Martin, l’appuntamento è solo rinviato, così come per gli studenti della quinta dell’Istituto tecnico professionale “Corrado Gex” ad indirizzo tecnico delle industrie elettriche e dei sistemi energetici designati alla CAS. Mentre per gli studenti delle classi quarte dell’Istituto Manzetti è stata una mattinata molto interessante perché hanno potuto visitare le aziende, parlare con i responsabili e con le persone che quotidianamente operano nelle diverse mansioni, dando concretezza a concetti imparati a scuola che altrimenti resterebbero puramente teorici. Studenti in visita alla Heineken... La Heineken SpA, colosso olandese della birra nella sua sede di Pollein ha ospitato i venti studenti della quarta A con indirizzo tecnico amministrativo, e sono stati accompa-

La IV A dell’Itc alla Heineken

le e dove la ricerca deve essere un punto fondamentale». I ragazzi, molto attenti e curiosi, hanno potuto assistere in diretta alla distillazione, ma anche alla presentazione in anteprima di due nuovi prodotti che usciranno entro Natale, un diffusore e uno spray per ambiente al genépy. «La visita mi è piaciuta molto, l’ho trovata davvero interessante sia per la tipologia di azienda sia perché lo studio è diventato reale - racconta Silvia Cristiani - si è parlato anche di beni durevoli, accise, tasse e qualità totale».

gnati dal direttore dello stabilimento Franco Zurru che ha mostrato loro le varie fasi della produzione della birra, non prima però di averli informati sulle norme di sicurezza che vigono in azienda. ...alla Dora Spa... Attenzioni ai giovani e alla loro formazione anche per la Dora SpA «Siamo sempre felici di avere le scolaresche in azienda - spiega Roberto Gariboldi Site Manager della sede di Aosta fa parte del nostro DNA, ospitiamo spesso anche stageurs, borsisti e laureandi che fanno ricerca insieme a noi, anche in collaborazione con il politecnico di Verrès». Gli alunni della quarta dell’istituto tecnico ad indirizzo informatico hanno potuto approfondire le tematiche relative alla ricerca e allo sviluppo nel campo dei semiconduttori (microchip), cosa vuol dire innovazione, studio, ma anche capire come funziona un’azienda così complessa. «I ragazzi sono sempre contenti quando ci sono iniziative di questo genere - sottolinea il professor Salussolia che li ha accompagnati uscire dalla scuola e toccare con mano quello che il mondo del lavoro è e fa è molto importante, inoltre credo che farlo al

La IV B dell’Itc alla Saint Roch

quarto anno sia l’ideale, i ragazzi sono consapevoli e maturi oltre che interessati». ...e alla Saint Roch Concorda la collega Luciana Frassy che invece ha accompagnato la quarta B sempre del Manzetti alle Distillerie Saint Roch di Quart «Queste iniziative vanno promosse perché bisogna far conoscere alle nuove generazioni le realtà imprenditoriali valdostane - sottolinea Nicola Rosset titolare dell’azienda e guida d’eccezione per gli studenti - aziende che sono legate al territorio con un cordone ombelica-

BCC Valdostana, in 1.100 alla giornata del socio aosta - Quattro ristoranti per un totale di oltre 1.100 persone. Sono i numeri della Giornata del socio Bcc 2013. Per la prima volta la festa è stata disgiunta dall’assemblea e divisa su diverse sedi «nell’ottica di favorire l’economia locale e di favorire una più ampia partecipazione» ha detto il presidente Marco Linty. Nel corso della giornata sono state premiate Giulia Adrien di SaintMarcel che, a 99 anni, è il socio più anziano di tutto il gruppo, e Michela Parise (in foto con Marco Linty, Roberto Domaine e Maurizio Barnabé), 18 anni di Aosta, la più giovane.

Gazzetta Matin del 18 novembre 2013  

Versione sfogliabile del settimanale Gazzetta Matin

Advertisement