Issuu on Google+

Direttore: LUCA MERCANTI ANNO XII - N° 34

www.gazzettamatin.com www.newsvda.it

Poste italiane. Spedizione in A.P.D. L.353/2003 (conv.in L.27/02/2004 n. 46) art. 1 comma 1. DCB Aosta

lunedì 5 agosto 2013 Tel. 0165 231711 centralino segreteria@gazzettamatin.com

SETTIMANALE INDIPENDENTE DI INFORMAZIONE, POLITICA, CULTURA, SPORT

EDITORIALE

VDA news: vieni a visitare il nuovo quotidiano online www.newsvda.it

La politica non va in vacanza di Luca Mercanti a politica non si ferma L neanche ad agosto. Almeno non quest’anno. Se a

Roma il popolo del Pdl è sceso in piazza per sostenere il suo leader condannato, Silvio Berlusconi, (ri)dando così vita a Forza Italia e nuova speranza a un centro destra valdostano che cerca di riorganizzarsi dopo la batosta di due mesi fa, in Valle d’Aosta le forze politiche di opposizione si sono assegnate ognuna il compitino per delle vacanze attive: lavorare per il “ribaltone”. Che passa dall’elaborare un programma di governo, fino agli incontri più o meno segreti (come quello di venerdì scorso in una nota trattoria vercellese, dove a tavola c’erano due consiglieri regionali Uvp e uno dell’Uv), per riuscire a sfilare quel o quei consiglieri alla maggioranza e farla capitolare. L’obiettivo è quello di lavorare in estate per sferrare il colpo in autunno, e comunque prima dei cento giorni del nuovo governo e dell’arrivo degli avvisi di garanzia per le spese dei gruppi consiliari, che coinvolgerebbero un po’ tutti e che metterebbero in serio imbarazzo chi vuole fare della trasparenza e dell’onestà il suo cavallo di battaglia. I piani dei partiti valdostani, però, potrebbero essere stravolti da una eventuale caduta del governo Letta. Se si andasse a elezioni anticipate, le carte si rimescolerebbero un’altra volta, creando forse qualche grattacapo in più all’attuale opposizione e dando nuova speranza a un Pdl che tornerebbe a correre da solo.

EURO 1.50

■ TURISMO / Al momento, poche le località con il tutto esaurito

FERRAGOSTO, TANTI POSTI LIBERI

Cultura e sport attirano i vacanzieri, ma solo per pochi giorni AOSTA - La Valle d’Aosta piano piano si sta riempendo di vacanzieri. Ma la crisi colpisce duro anche quest’anno, tanto che di posti liberi negli alberghi ce ne sono ancora parecchi, anche per Ferragosto, settimana di solito sold out. Il periodo di vacanza si è ridotto anche nella nostra regione, con soggiorni che ormai non superano più di 3-4 giorni. Ad attirare i vacanzieri sono le offerte culturali e sportive. Aosta e Courmayeur fanno segnare picchi positivi, mentre la vallata del Gran San Bernardo accusa una dura battuta d’arresto. Per Ferragosto, sono poche le località con il già tutto esaurito; tra queste, La Thuile.

Foire d’Eté da rivedere

ESTATE IN VALLE D’AOSTA TUTTI GLI APPUNTAMENTI PER UNA SETTIMANA DA VIVERE INTENSAMENTE TRA CULTURA E TRADIZIONE ■ ALLE PAGINE 6 e 7

PER LA PUBBLICITÀ LG PRESSE

da pagina 8

Foto Alexis Courthoud

■ a pagina 3

-

TEL:

■ SCONTRO FRONTALE / 22enne di Morgex

IN LOTTA PER LA VITA

ATLETICA

Sara Simeoni, campionessa modello ■ alle pagine 54 e 55

AOSTA - Sta lottando contro la morte Katia Agazzini (foto), 22 anni di Morgex, che ieri mattina, domenica 4, alla guida della sua auto a La Salle si è scontrata frontalmente contro un’altra autovettura, sulla quale viaggiavano altre due ragazze, ferite, ma non in pericolo di vita. ■ a pagina 17

0165.1845110 CELL: 366.6174591 - EMAIL: M.HENRY@LGPRESSE.COM


2

lunedĂŹ 5 agosto 2013

     



!    

  %(*##%((&#',(('+-&#    %$&&#++#('#  !$&

++,,( *#%0,(  +#+,& *#) (',*(%4 )* -' )* ,, ,*0#(' +- (!'# ,**'( +%-+#.( .(%', (&),,(  *"##'%! 5)*+)*#&*%.*++'0%*(++(.*(,(*##&#*(#*##'0#'# #%#'*#)#3 *,,#.#,1&'(('+-&#(&),,( -(*# +#'',',*(('#%(-"+*' 5('#%*$++#+,)*"!!# +(%(#.#-'6+)*#'0#!-#*#.(%-0#('*#2',(#%#,/*(++(.*

      


1P °

PRIMO PIANO

lunedì 5 agosto 2013

3

A passeggio, sabato in piazza Chanoux, in occasione della Foire d’été numero 45

■ TURISMO / La prima parte della stagione non soddisfa gli operatori turistici che lamentano il calo drastico delle presenze

La Valle confida nel ‘solito’ Ferragosto Aosta e Courmayeur reggono l’urto della crisi grazie agli eventi sportivi e culturali che portano vacanzieri di Giacomo MANGANO AOSTA - Nemmeno Caronte e l’afa delle città sono riusciti a spingere i turisti verso le località più fresche e confortevoli della Valle. Parla chiaro Leonardo Urano, titolare dell’Hôtel des Alpes di Saint-Rhémy-en-Bosses e referente Adava per la valle del Gran San Bernardo. «Su 15 camere solo 5 sono occupate. Solo un terzo della struttura sta lavorando e siamo in alta stagione - commenta Urano. Si è lavorato un po’ meglio nella settimana dal 22 al 28 luglio, ma a oggi per il fine settimana di ferragosto abbiamo solo una camera prenotata». Gli fa coro la titolare dell’albergo Serenella di Breuil-Cervinia, struttura in centro paese, ai piedi degli impianti di risalita, da dove gli appassionati e gli atleti della nazionale di sci in allenamento in questi giorni, salgono fino a Plateau Rosà per lo sci estivo: «va molto male, non c’è gente e non ci sono richieste. Su 24 came-

Il capoluogo ha retto l’urto della crisi che ha attanagliato le località turistiche in questa prima parte della stagione

re disponibili abbiamo solo 2 clienti. Per il momento è tutto fermo, c’è un po’ di passaggio quando la giornata è bella, ma è turismo giornaliero e gli alberghi e i ristoranti restano vuoti». Il problema di intercettare il turista di passaggio c’è anche a La Thuile: «la stagione è partita abbastanza a rilento, al centro c’è stato un buon passaggio, anche più dello scorso anno, sono andate meglio le attività lungo la statale - spiega

Stefano Collomb, presidente del Consorzio operatori turistici di La Thuile. Chi sta patendo di più sono gli alberghi e ristoranti; non c’è un granché di turismo straniero è una quota molto piccola a La Thuile, dove il 90% del turismo estivo parla italiano. A luglio il riempimento delle stanze è stato del 40%, ad agosto siamo ancora sotto del 30% solo nei giorni a cavallo di ferragosto dovrebbe essere tutto esaurito». «Peggio dell’anno scorso, il tem-

po non ha aiutato e in una situazione d’incertezza e pessimismo i clienti accorciano le vacanze - è l’analisi di Filippo Gerard, presidente Consorzio operatori turistici di Cogne. Il turismo di giornata è di difficile da inquadrare perché dipende molto dalle condizioni meteo, solo 5 anni fa la settimana di vacanza era diffusa, adesso la normalità è tre o quattro notti, e gli stranieri, anche se in aumento, non riescono a compensare l’emorragia

di clientela nazionale». «Mancano le famiglie, le camere triple sono occupate da coppie, soprattutto anziane, i più giovani temono per la crisi e disertano le vacanze - commenta Renzo Thedy, presidente del Consorzio operatori turistici di Gressoney. In estate le presenze straniere si limitano al turismo sportivo, ma si riducono solo a una notte di pernottamento». E se in paese le seconde case sono di nuovo occupate, non saranno molte le camere a rimanere vuote, anche grazie alle offerte, ma solo per i pochi giorni di ferragosto. Aosta, con buona soddisfazione degli operatori del settore è, tra tutte le località quella che sta rispondendo meglio alla crisi grazie all’attrattiva degli eventi che fanno base in città e per la rivalutazione del patrimonio storico-culturale. «Compatibilmente con il momento, si può essere moderatamente soddisfatti - è il giudizio misurato di Ferruccio Truchet, albergatore e assessore al Turismo, commercio, sport e ar-

tigianato al comune di Courmayeur, e sottolineando l’importanza delle manifestazioni per promuovere il turismo aggiunge che «già dai primi di luglio il torneo di scacchi ha fatto bene al commercio cittadino e agli alberghi, molto bene il Tour du Mont Blanc, che ha incrementato anche le presenze straniere, la Montblanc granfondo di ciclismo con circa 2mila persone nel week end e il campionato di sollevamento pesi con circa 500 presenze. Buona la ricaduta del turismo legato al trekking che ha generato un forte movimento con il successo degli ultra trail soprattutto nella fascia più giovane. Il maggior utilizzo delle seconde case produce buoni effetti soprattutto nell’indotto, gli alberghi sono un po’ più in sofferenza perché è difficile compensare il calo di clientela italiana con gli stranieri, anche se c’è un buon incremento della clientela giapponese. Al momento c’è ancora ampia disponibilità anche perché si prenota all’ultimo momento».

■ L’INTERVISTA / Il parere di Alessandro Cavaliere, presidente degli albergatori

«Fatturati in calo, ma ci crediamo» AOSTA - Anche la Valle d’Aosta conferma i dati previsionali dell’Osservatorio turistico della montagna. Il clima d’incertezza in cui vivono le famiglie italiane, specialmente le più giovani, e la riduzione del potere d’acquisto stanno incidendo sulle presenze turistiche con un calo generalizzato del turismo montano dall’8 al 12%. «Questa prima metà di estate non è stata entusiasmante - conferma il neopresidente dell’Associazione albergatori della Valle d’Aosta, Alessandro Cavaliere - ma eravamo un po’ preparati, perché già da primavera le prenotazioni, rispetto agli anni passati, arrivavano a rilento ed è ormai consolidata la tendenza a prenotare sotto data anche fino Alessandro Cavaliere, qui con il suo predecessore a due giorni prima della vacanza». alla guida degli albergatori Silvana Perucca La maggiore attenzione alla spesa, il timore di mancare l’offerta giusta e la ricerca del miglior rapporto qualità prezzo riducono «Continuare con gli eventi, intercettare merdrasticamente consumi e soggiorni. cati internazionali, sostenere il coraggio di «Le durate dei soggiorni si sono ridotte dra- investire e rinnovare le strutture» - è la ricetsticamente - spiega Cavaliere - la settima- ta contro la crisi del presidente degli alberna intera non esiste nemmeno a Ferrago- gatori valdostani che aggiunge, «nonostante sto e molte strutture hanno la crisi, gli imprenditori, con ancora camere disponibili, grande coraggio, hanno in«La settimana intera anche per tre o quattro notvestito e rinnovato le strutnon esiste neppure ti. Per mantenere i numeri e ture e questo, anche in temattirare la clientela, i prez- a Ferragosto e i margini po di crisi, paga». zi negli ultimi anni non so- di guadagno si riducono A penalizzare il turismo estino aumentati mentre i costi quasi al pareggio, con un vo valdostano è soprattutto di gestione sono cresciuti, riil rapporto tra clienti italiaducendo i margini quasi al fatturato in calo del 20%» ni, i più interessati dalla cripareggio, e il fatturato del si che rappresentano il 75% settore è calato dal 20 al 25%». del totale, e stranieri. Questa settimana ci Una nota positiva in questo inizio di stagio- sarà un incontro all’assessorato al turismo ne sono stati i grandi eventi sportivi come per stabilire linee guida da seguire - anche il ritiro della Juventus, le gare ciclistiche e se con budget limitati - per i mercati esteil trofeo Topolino che hanno portato, oltre ri considerati strategici per lo sviluppo tualla visibilità delle nostre località, tantissi- ristico della nostra Regione. me presenze sul territorio. ■ gi.ma.

In Salita

LIVIO BARSOTTI

Direttore della corale La Lyretta

MATTEO FRASSILLE

Presidente Pro loco Morgex

DENNIS BRUNOD skyrunner e trailer

In Discesa Successo prestigioso per la corale di Nus, La Lyretta, che a Kerkrade, in Olanda, è stata premiata come migliore corale nel concorso World Music Contest, in pratica un’olimpiade di questo genere, dato che si svolge ogni quattro anni. Complimenti. Nonostante la pioggia pomeridiana di sabato, grande successo ha riscosso l’iniziativa “Una Morgex per giocare”. Via centrale chiusa al traffico e paese preso d’assalto da 230 bambini che hanno potuto riscoprire i giochi semplici di un tempo. Ennesima perla stagionale per il fuoriclasse di Champdepraz, Dennis Brunod, questa volta forse più preziosa delle altre se è vero che nel Monte Rosa Walser UT è riuscito a mettersi alle spalle JulesHenri Gabioud, vincitore del Tor des Géants 2011

MAURO PAILLEX

Fotografo

G. BATTISTA DE GATTIS

Presidente CittadinanzAttiva VdA

LORENZO SUDING biker downhill

In un post su Facebook definisce «negri» e «finocchi» le persone di colore e i gay. Inoltre, sostiene che «l’Italia è un Paese di merda». Non male per uno che a Ney York, paradiso di «negri» e «finocchi» si è ispirato per la sua mostra fotografica, pagata dai valdostani. Tre comunicati un una sola settimana, oltre a una lettera a Beppe Grillo, forse possono tradursi come un accanimento del tutto personale nei confronti dei due consiglieri regionali del M5S. Va bene la critica, ma così pare sia un po’ troppo. Tappa valdostana di Coppa Europa amara per Lorenzo Suding, che dopo l’ennesima scivolata che l’ha messo fuori gioco sulla pista di Pila, ha dovuto subire anche la tirata d’orecchie del suo ex guru Corrado Herin


1P °

PRIMO PIANO

4

lunedì 5 agosto 2013

La notte di san Lorenzo, la festa delle guide alpine e la notturna delle reines

A

gosto di stelle, di appuntamenti culturali e degli immancabili e apprezzati sapori della tradizione. La notte di san Lorenzo regalerà l’opportunità di brindisi con i nostri migliori nettari, nei diversi ‘brindisi’ o ‘calici’ di stelle organizzati nelle città del vino, da Morgex a Chambave. Il prossimo sarà un lungo week-end all’insegna del gioco dei grandi, con la ludoteca gigante di GiocAosta in piazza Chanoux e tanti appuntamenti speciali come i giochi di ruolo e la caccia al tesoro in notturna (sabato 3 agosto). Tante le opportunità di intrattenimento; dagli atelier di cucina con gli chef stellati ‘Chef Vallée’, passando per le avventure di

Sirat e Sitop per i più piccoli, ai laboratori didattici per bambini, fino ai dialoghi dei sapori valdostani dove si potrà assistere, ad esempio, al dialogo tra il Re Lardo e le castagne o tra fontine e latticini. A Ferragosto si celebrano la tradizionale Festa delle Guide Alpine e, alla sera, ritorna alla Croix Noire il sugggestivo combat in notturna. Particolarmente ricca sarà la coda del mese di agosto, con eventi di consolidato successo, come il FisaFest, in piazza Chanoux, ad Aosta e assolute novità come Napoleonica, la grandiosa rievocazione del passaggio di Napoleone Bonaparte e delle truppe nel 800, al Forte di Bard. Tra le ‘certezze’, anche la

fehta dou lard che nell’area La Keya, ad Arnad, offrirà una eccezionale vetrina per il suo celebre salume. Dal 26 agosto, spazio al North Face Ultra Trail Mont Blanc; il 26 ‘La Petite Trotte à Léon’ da Chamonix (300 km); ‘Sur les traces des Ducs de Savoye’, 114 km di trail da Chamonix; venerdì 30, spazio all’Ultra Trail, 168 km con partenza da Chamonix (9600 metri di dislivello) e al mattino, partenza per la CCC, Courmayeur-Champex-Chamonis, 100 km con 5950 metri di dislivello positivo. Agosto si chiude nel capoluogo con l’atteso festival degli artisti di strada che anticipa i festeggiamenti dedicati al patrono San Grato.

FISA FEST: la fisarmonica, strumento di capace di guardare al passato e proiettarsi nel futuro, offrendo nuove emozioni e punto d’incontro di sonorità diverse: dalla tradizione, alla musica popolare fino ai ritmi moderni. Il 18 e 19 agosto, sarà Fisafest, con virtuosi dello strumento di casa nostra e ospiti di grido. Da non perdere.

GIOCAOSTA: 400 giochi in scatola a prestito gratuito, tornei, giochi di ruolo o giganti, enigmistica e caccia al tesoro. Tre giorno all’insegna del ‘gioco per i grandi’, da venerdì 9 a domenica 11 agosto in piazza Chanoux.

FESTA DELLE GUIDE: da Courmayeur a Cervinia, passando per la Valpelline, Gressoney, La Thuile ecc..., la Valle d’Aosta celebra i suoi professionisti della montagna, con le suggestive sfilate in divisa e dimostrazioni di abilità nell’arrampicata e nelle manovre sulle pareti rocciose.

BATAILLES de REINES: mentre sono riprese le eliminatorie per assicurarsi gli ultimi posti per la finalissima regionale, la sera di Ferragosto, consueto suggestivo appuntamento in notturna all’arena Croix Noire. per godersi lo spettacolo dei combats.

BRINDISI SOTTO LE STELLE: Comuni e pro loco, grazie a schiere di volontari, si impegnano per celebrare nel migliore dei modi la notte di San Lorenzo, abbinando al cielo stellato un brindisi con i nostri migliori nettari. Da St-Pierre a Morgex, passando per Chambave, le città del vino celebrano la magica notte stellata alzando i calici.

ARTISTI DI STRADA: 31 agosto e primo settembre all’insegna degli artisti di strada che popoleranno il centro storico, stupendo e coinvolgendo residenti e visitatori; una gradita anteprima dei festeggiamenti per il patrono San Grato.

NAPOLEONICA: Napoleone torna al Forte di Bard; sabato 31 agosto e domenica primo settembre il Forte e il borgo ospiteranno la rievocazione del passaggio del condottiero e delle sue truppe nel maggio 1800 nel corso della Seconda campagna d’Italia. Parate militari e scene di battaglia impegneranno centinaia di figuranti provenienti da tutta Europa; tra abiti d’epoca, cannoni, cavalli, un tuffo nel IXI secolo.

THE NORTH FACE ULTRA TRAIL MONT BLANC: Dal 26 agosto al primo settembre va in scena quella che è stata definita un’epopea in un ambiente magico; l’UTMB partirà venerdì 30 agosto da Chamonix (ore 16.30); al mattino alle 9 via alla CCC, Courmayeur-Champex-Chamonix mentre lunedì 26, largo alle squadre de ‘La Petite Trotte à Léon’ e ‘Sur les traces des Ducs de Savoie’.

FEHTA DOU LARD: dal 22 al 26 agosto, il gusto della tradizione si sposta in bassa Valle, ad Arnad, dove fervono i preparativi per la festa che celebra il gustoso salume. La buona tavola, le specialità ma anche i laboratori del gusto di Slow Food, serate danzanti, teatro, e, sabato 24, una bataille des chèvres in notturna.


lunedĂŹ 5 agosto 2013

5


6

1P °

primo piano

LUNEDI’ 5 AGOSTO ANTEY-SAINT-ANDRÉ Ore 20.30: biblioteca, conferenza Conferenza “Alcool, droga, fumo, cibo, internet…conoscere e gestire le vecchie e le nuove dipendenze; ingresso libero. AOSTA Ore 21.30-23.30: teatro romano, luci e atmosfera nel Teatro Romano di Aosta, proiezione ogni 30 minuti, evento gratuito. AYMAVILLES Ore 21.15: auditorium di Aymavilles, festival Pianistico Internazionale, ingres- e la montagna nel trattamento riabili- tema nel mondo dell’arte e della creatitativo e nella promozione della quali- vità per bambini dai 6 ai 10 anni. so libero. tà della vita’. BREUIL-CERVINIA NUS Ore 10.30: antica chiesetta del Breuil, san- Ore 21.15: jardin de l’Ange, esibizio- Ore 9-16.30: santuario di Cuney, festa ta messa all’aperto- seguirà il tradizionale ne di insegnanti e allievi della scuola della Madonna delle nevi. Hip Hop. incanto e il pranzo aperto a tutti. OYACE BRUSSON GRESSONEY-LA-TRINITÉ Ore 6.30: partenza fraz. Vernosse, festa Ore 15-17.30: località Laghetto, anima- Ore 14: piazza Tache, pomeriggio dedi- della Madonna delle nevi a Verdonaz. zione ludico- didattico creativa lungo cato alle danze tradizionali. SAINT-VINCENT i Rûs per i bambini dai 6 a 11 anni. GRESSONEY-SAINT-JEAN Ore 10-22: centro storico, mercatino delCHAMBAVE Ore 21.15: salone d’Onore del Castel l‘artigianato e dell‘enogastronomia. Ore 21: punto vendita della cooperati- Savoia, concerto duo pianistico Matar- Ore 21.30-23.30: piazza Cavalieri di Vitva ‘La Crotta di Vegneron’, piazza Ron- rese. torio Veneto, concerto del Laura Bonescas 2, rassegna letteraria prevede lettusa Quartet, gratuito. re di prosa, poesia, saggi e altre iniziatiTORGNON ve culturali in abbinamento alla deOre 9.15: place Frutaz, torneo di cargustazione di vini. te- burraco, costo 5 euro. CHAMPOLUC Ore 21: place Frutaz, immagiOre15-17.30: sensibilizzare e ni con Fabrizio De André, graintrodurre i bambini al montuito. do della recitazione e del VALGRISENCHE lavoro di gruppo, massiOre 6.30: partenza dalla mo 20 partecipanti. Tel.: chiesa parrocchiale festa 0165 306319. della Madonna delle neCHAMPORCHER vi- processione al lago San Ore 9-11: santuario, Grato. messa. Ore 21: sala consiglio coCOGNE munale in loc. Dégioz, preRitrovo piazzale Lillaz, pelnotazione entro il giorno prelegrinaggio al Santuario del cedente, ingresso libero, dimolago Miserin. strazione pratica delle tecniche Giovedì 8 a Gaby, concerto del coro Saint Roch Ore 17.30: piazza Chanoux di Codi massaggio bioenergetico con la gne, intermezzo musicale e non sonaturopata massaggiatrice diplomata. lo alla scoperta delle ricchezze culturali Tel.: 339 2237276. e tradizionali della valle di Cogne in un MARTEDI’ 6 AGOSTO palcoscenico naturale. Ore 21.30: piazza Umberto I, proiezione AYAS COURMAYEUR del cortometraggio”Montagna di cristal- Ore 21: presentazione del libro ‘Sono un Ore 8-13: jardin de l’Ange, esposizione e lo”- incontro con Kurt Diemberger. uomo morto’. Tel.: 0125 306632. vendita di prodotti locali a cura dei pro- ISSIME CHAMPOLUC duttori della Valdigne. Prime ore del mattino, festa della Madon- Ore 16: parco Villy, fiabe nel bosco- le Ore 9-19: fraz. Entrèves, fiera dell‘Anti- na delle Nevi, alle 11 la santa messa. straordinarie avventure di Sirat & Sitoquariato di Santa Margherita, dedicata LA MAGDELEINE po, partecipazione libera. alla santa patrona del villaggio. Ore 11: fraz. Vieu, santa messa e vendi- Ore 16-22: oratorio per bambini. Ore 18: jardin de l’Ange, saranno pre- ta all‘incanto e del pane nero. CHAMPORCHER sentati i risultati del progetto di ricer- LA SALLE Ore 18: saletta dell’Espace Champorcher, ca realizzato quest’inverno: ‘Lo sport Ore 15-17: maison Gerbollier, percorsi a mostra pittura di Simone Minet.

lunedì 5 agosto 2013

bò, torneo di pallavolo. GRESSONEY-LA-TRINITÉ Ore 21: piazza Tache, “Pippi Calzelunghe”spettacolo teatrale, ingresso libero. Ore 21: piazza Umberto I, festival ‘’L’acqua invisibile’’, ingresso libero. GRESSONEY-SAINT-JEAN Ore 18: piazza Umberto I, conferenza Luca Mercalli- appuntamento per approfondire temi come l’acqua, i cambiamenti climatici, la climatologia, ingresso libero. LA MAGDELEINE Ore 16-18: la torretta, presentazione del COGNE libro ‘Viola e i segreti dell’orto di montaOre 17.30: piazza E. Chanoux, intermez- gna’, ingresso libero. zi musicali alla scoperta delle ricchez- Ore 20.30-22.30: sala consiliare del coze culturali e tradizionali della valle di mune, conferenza ’Emozioni in corso’, inCogne. gresso libero. Tel.: 0166 548274. COURMAYEUR LA THUILE Ore 18: jardin de l’Ange, ‘la bellezza e Ore 12: prato antistante il palco delle male virtù della Valle d’Aosta’. nifestazioni in loc. Capoluogo, festa della Chiesa parrocchiale, organi in concer- birra artigianale e dei produttori. to - rassegna Internazionale, ingresso Ore 21: sala manifestazioni Arly, ‘Che libero. tango’, serata dedicata al tango e al folOre 21: jardin de l’Ange, ‘bellezze e di- crore. fetti del nostro territorio’. MORGEX GABY Ore 21: auditorium, conferenza- concerOre 16-18: località Tzandelabò, (pine- to. Tel.: 0165 809912, e-mail: info@prota in caso di maltempo - sala polivalen- locomorgex.it te Palatz), la pineta del tesoro, parteci- RHÊMES-NOTRE-DAME pazione libera. Ore 17.30: Centro Visitatori Parco NaGRESSONEY-LA-TRINITÉ zionale Gran Paradiso, sessione enogaOre 10.30-12.30: parco giochi località stronomica. Edelboden Superiore, (in caso di mal- ROISAN tempo presso la sala polivalente), atti- Ore 16: campetto parrocchiale, ‘fiabe nel vità di animazione per bambini dai 4 ai bosco’, attività per bambini dai 5 anni in 12 anni, attività a pagamento. su, partecipazione libera. Ore 21: sala consiliare, conferenza ‘le cin- SAINT-NICOLAS que leggi biologiche del Dr. Hamer’, in- Ore 21: palestra comunale, serata di sportgresso gratuito. lo sci di fondo, ingresso libero. GRESSONEY-SAINT-JEAN SAIN-VINCENT Ore 18: piazza Umberto I, conferenza sul Ore 21.30-23.30: piazza Cavalieri di Vittotema della biodiversità, ingresso libero. rio Veneto, concerto Fabio Caucino QuinOre 10.30-12.30 16-18: area attrezza- tet, ingresso gratuito. ta Lago Gover, attività di animazione “Il Ore 19: terme di Saint-Vinent, apericena fantalago” per bambini dai 3 ai 14 an- a bordo piscina all’aperto, prenotazione ni, a pagamento. tavoli: 333 4951464 – 333 6645007. Piazza Umberto I, intera giornata, “tutti su Ore 19: terme - gallerie d’arte, premiazioper terra”- buone abitudini in mostra. ne mostra “Un clic sulle terme”. Ore 9-18: centro storico, mostra merca- TORGNON to dell’antiquariato. Ore 17: place Frutaz, ‘Canzoni, chansons, LA SALLE song e musiche’, evento gratuito, in caso Ore 21: corte di Maison Gerbollier, sera- di maltempo la manifestazione si svolgeta musicale con Carlo Benvenuto- can- rà in palestra. Tel.: 0166 511223. zoni e musiche evergreen. VALSAVARENCHE LA THUILE Ore 17: villaggio Vers le bois, ‘Cuciniamo Ore 9.30: capoluogo, mercatino dell’an- con Wilma’ e ‘Baratto’, scambio di libri tiquariato, accesso gratuito. per grandi e bambini. Ore 21: sala manifestazioni Arly, spe- VALTOURNENCHE dizione al Churen Himal- conferenza Ore 21: sala consigliare, presentazione a cura di Marco Camandona, ingres- libro di Maria Cristina Calzavara ‘Il soso gratuito. le e la neve’. MORGEX VERRÈS Ore 18: tour de l’Archet, il grande codi- Ore 21: castello di Verrès, ‘Château en ce- Bibbia e letteratura. musique’, ingresso gratuito. NUS GIOVEDI’ 8 AGOSTO Osservatorio Astronomico - Loc. Lignan ANTEY-SAINT-ANDRÉ – Saint-Barthélemy, visite guidate diurne Ore 15.30-17: biblioteca, animazione per e notturne. Tel.: 0165 770050. bambini- letture animate. PRÉ-SAINT-DIDIER Ore 16-18: centro polivalente loc. FileyOre 21: piazza V. Emanuele II, spettacolo area sportiva, pomeriggio danzante, inper bambini ‘’Pippi calzelunghe’’. gresso gratuito. SAINT-VINCENT Ore 20.30: biblioteca, conferenza ‘La via Ore 21.30-23.30: piazza Cavalieri di Vitto- Francigena tra il Gran San Bernardo e rio Veneto, concerto di Patrick Mittiga & Vercelli’. the Swing Crew, ingresso gratuito. AOSTA TORGNON Ore 17.30-18.30: biblioteca regionaleOre 21: sala Sirt, conferenza ‘il prato sez. ragazzi, animazione per ragazzi- ora di casa’. del racconto, ingresso gratuito. Loc. Plan Prorion, ‘calcio boys’, costo CHALLAND-ST-ANSELME 5 euro, iscrizione squadre ragazzi ob- Ore 21: padiglione comunale, concerto bligatoria entro il 4 agosto presso bar coro Gospel. Lo Vierdzà. CHAMOIS VALTOURNENCHE Ore 14.15-17.30: “Lost in Chamois”Ore 11: lago di Cignana, festa patronale animazione per bambini, partecipaziodi Cignana. Tel.: 0166 92005. ne gratuita. MERCOLEDI’ 7 AGOSTO CHAMPOLUC ANTEY-SAINT-ANDRÉ Ore 21: tentostruttura Champoluc, seraOre 15.30: biblioteca, ‘‘Rosanna legge’ ta danzante con Francesco e Espetacu- letture per bambini dai 5 ai 9 anni, in- lar de Havana. gresso gratuito. CHAMPORCHER AYMAVILLES Ore 16: pineta di Chardonney, “Fiabe nel Ore 21.15: auditorium di Aymavilles, fe- bosco”, partecipazione libera. Ore 16-19: stival pianistico. scuola in fraz. Loré, mostra “Nikolajewka BIONAZ 70 anni dopo”. Ore 21: sala comunale, presentazione li- COGNE bro ‘Attimi, un anno con la fauna della Ore 17.30: piazza E. Chanoux, ‘Vivere la Valle d’Aosta’. piazza, l’angolo della letteratura’, speCHAMPOLUC ciale premio Italo Calvino. Ore 21: tentostruttura di Champoluc, se- Ore 21: sala consiglio comunale, conferata di teatro ‘Paisan’- ritratti di gente di renza “Pionieri del soccorso alpino”, incollina. Tel.: 0125306632. gresso libero. COGNE COURMAYEUR Ore 10.30: fraz. Champlong, inaugura- Ore 18: jardin de l’Ange, concorso letzione cappella di Champlong. terario ‘Brividi sul Bianco’. Ore 21: jarOre 17.30: piazza E. Chanoux di Cogne, din de l’Ange, conferenza ‘Eroi a quat‘vivere la piazza... l’angolo dei bambi- tro zampe’. ni’. GABY COURMAYEUR Ore 21: chiesa parrocchiale, serata con il Ore 16.30: jardin de l’Ange, esibizione coro ‘Saint Roch’, ingresso libero. dimostrativa di Karate. ISSIME Ore 21.15: jardin de l’Ange, concerto del Ore 21: padiglione piazza, ‘Issime’s got gruppo “Senhal”. talent’, partecipazione libera. ETROUBLES LA SALLE Ore 14-21: eternod-Dessus, cottura del Ore 21.30: Maison Gerbollier, proiezione pane nero. di un film nell’ambito della rassegna itiGABY nerante di Filmontagna. Ore 14.30: “Pineta” - Località Tzendela- LA THUILE


Ore 17.30: rassegna Serendipity Coffee and Words, presentazione del libro ‘Sfuggevole’ di Simone Panizza, ingresso gratuito. Ore 22: palco delle manifestazioni in località Capoluogo, discoteca mobile Midnight, ingresso gratuito. PRÉ- SAINT-DIDIER Ore 15.50: loc. Semanaz, visita guidata al magazzino della fontina e degustazione, evento gratuito. RHÊMES-NOTRE-DAME Ore 21: centro visitatori Parco Nazionale Gran Paradiso, ‘Best of Gran Paradiso’, film festival, ingresso gratuito. SAINT-VINCENT Ore 15.30-17.30: storica scuola elementare di Feilley, giochi e parole per i più piccoli, evento gratuito. TORGNON Mostra di pittura di Germana Valle, orari di visiti presso l’ufficio turistico di Torgnon. VALPELLINE Ore 20.45-22.45: saletta della biblioteca comunale, presentazione del libro ‘Il canto della terra’. VALSAVARENCHE Ore 15-18: loc. Dégioz presso municipio, pomeriggio si socializzazione - i fiori del re, evento gratuito. VALTOURNENCHE Ore 11: festa patronale, santa messa. Ore 21-23: sala congressi, concerto Trio violino e pianoforte. VENERDI’ 9 AGOSTO ANTEY-SAINT-ANDRÉ Ore 20.30: biblioteca, conferenza aree protette e biodiversità in Valle d’Aosta, evento gratuito. Tel. 0166 548450. Ore 21: padiglione, serata danzante, ingresso libero. AOSTA Ore 18: piazza Chanoux, Giocaosta 2013 festa del gioco. Ore 21: cinema Théatre de la Ville, rassegna cinematografica Estate d’essai “Tutti pazzi per Rose”, evento a pagamento. Fino a domenica 11 agosto. BRUSSON Ore 9: lungo il Ru, animazione con carrozza e cavalli, intero 5 euro, iscrizione obbligatoria all’ufficio del turismo di Brusson. Ore 21: salone manifestazione, presentazione libro ‘Il diabete si combatte al supermercato’. CHAMPORCHER Ore 21: Espace Champorcher, presentazione del libro ‘Attimi’. COGNE Ore 17.30: piazza Chanoux, “Vivere la piazza l’angolo della tradizione”. COURMAYEUR Ore 21: Jardin de l’Ange, ‘Notte di Charme a Courmayeur’, la sfilata dei commercianti. ÉTROUBLES Ore 15: biblioteca, pomeriggio di animazione per bambini ‘Due passi nell’arte’, biglietto intero 4 euro. FONTAINEMORE Ore 18-20.30: Centro visitatori riserva del Mont Mars, aperitivo con Claudio Bastrentaz. Tel. 340 2736621. GABY Ore 16-18: località Tzandelabò (in caso di maltempo sala polivalente palatz), la pineta del tesoro, partecipazione libera. Tel. 340 9039385. GRESSONEY-LA-TRINITÉ Ore 16: località Tache, forte di Bard Boulder Contest 2013 gara di arrampicata. GRESSONEY-SAINT-JEAN Campo da golf nella piana di gressoneySaint-Jean, gara di golf 4ª tappa Free Golf Hotels Gressoney by Romantik Hotel Jolanda Sport. Ore 21.15: salone d’onore del castel Savoia, XXXIII, Estate Musicale di Gressoney, concerto, costo intero 7 euro (ridotto 5 euro). INTROD Ore 21: sala giustizia Castello di Introd, “En attendant le festival” spazi d’ascolto, ingresso gratuito. LA MAGDALEINE ore 18-19.30: sala consigliare del comune, presentazione del libro ‘Sapori Profumi e Colori nelle terre del Cervino’, ingresso gratuito. LA THUILE Ore 21: biblioteca comunale, Pippi Calzelunghe amica di libertà, evento gratuito. LILLIANES Località Vers Senecha, leggende sotto le stelle ‘La bellezza del male’. MORGEX Ore 17: tour de l’Archet, percorso Brassensiano tra musica e poesia. Tel. 0165 809912. Ore 21: auditorium, concerto per pianoforte di Alfredo Castellani. NUS Ore 21: osservatorio astronomico e planetario, ‘Etoiles et musique’, quattro notti tra scienza e tradizione, a pagamento.

1P °

primo piano

lunedì 5 agosto 2013 RHÊMES-NOTRE-DAME Ore 14.30: centro visitatori Parco Nazionale Gran Paradiso, musica al parco animazioni per bambini. RHÊMES-SAINT-GEORGES Ore 13.30: forno comunale e Maison Pellissier, la couetta di Pan Ner e festa del latte. SAINT-RHÉMY-EN-BOSSES Ore 16: magazzino di stagionatura, i dialoghi dei sapori valdostani , ‘L’irresistibile Jambon e la sua fidata mela’, partecipazione gratuita. SAINT-VINCENT Ore 21.30-23: piazza Cavalieri di Vittorio Veneto,concerto ARS Nova, evento gratuito. TORGNON Ore 9.15: palace Frutaz,torneo di scala 40, biglietto intero 5 euro, iscrizioni all’ufficio turistico entro il giorno precedente. Ore 21: chiesa parrocchiale, ClassicA Torgnon 2013 duo violoncello e pianoforte, evento gratuito. VALTOURNENCHE ore 21: sala consigliare, parole illuminate dal Cervino presentazione libro di Don Aldo Rabino ‘Il mio Toro, la mia missione’. SABATO 10 AGOSTO ANTEY-SAINT-ANDRÉ Ore 20.30-22.30: biblioteca, proiezione cortometraggio ‘La stagione dei gusci di noce’, gratuito. AOSTA Ore 17-19: biblioteca regionale (sezione ragazzi), cinema per ragazzi, proiezione film; ingresso libero. BARD Ore 19: piazza di Gola del forte di Bard, La Notte di San Lorenzo. BREUIL-CERVINIA Ore 9-20: isola pedonale via Carrel, ‘Lo pequieu martsé dou Brel’, mercatino artigianale tipico valdostano di Breuil Cervinia. CHALLAND-SAINT-ANSELME ore 19: ‘Li gourmandize da mare grousa’ le antiche ricette della nonna. CHAMBAVE Ore 21: ex prato della fiera, Calici di stelle itinerante. CHAMOIS Ore 19-22: forno frazione Corgnolaz, ‘pizza sotto le stelle’ al forno del villaggio, a pagamento. CHAMDEPRAZ Ore 16: chiesetta località Veulla, fiabe nel bosco, ‘le straordinarie avventure di Sirat & Sitop nella Valle medievale’, partecipazione libera. CHAMPOLUC Ore 21-24: route Ramey, notte bianca a km. 0 animazione musicale itinerante, degustazioni. Ore 11: messa alla cappella di Cunéaz. CHAMPORCHER Ore 18: saletta Espace Champorcher, mostra di Macramé. Fino a martedì 20 agosto. Tel. 0125 37106. Ore 20.30: piazzale Chardonney, torneo di calcio balilla. CHÂTILLON Ore 21: parco del castello Gamba, giovani talenti in Gamba, ingresso libero. COGNE Ore 21: sala consiglio, Cogne conferenze estate 2013, ingresso libero. COURMAYEUR Ore 16.30-18.30: parco Bollino, Bolle giganti...e non solo. Ore 18: jardin de l’ange, ‘la bellezza e le virtù della Valle d’Aosta’. Tel. 0165 1852591. Ore 21.15: jardin de l’ange, spettacolo teatrale ‘Due amori. Storia di Renato Casarotto’. ÉTROUBLES Ore 19: borgo, XXIXème Veillà d’Etroble musica, animazione e rievocazione di antichi mestieri. GABY ore 9-18: pineta di Tzendelabò, mostramercato ‘Gaby d’estate’. Ore 9: campo sportivo Pineta, torneo di green volley. Ore 21: salone Palatz, “Muriri di Ridiri” serata di cabaret,, partecipazione libera. GRESSONEY-LA-TRINITÉ Ore 15.30: località Gabiet, la Traviata al Gabiet, partecipazione libera. GRESSONEY-SAINT-JEAN Ore 11.30: frazione Lommato, festa di San Lorenzo all’Alpe Loo. Ore 21.15: salone d’onore del castel Savoia, XXXIII Estate Musicale di Gressoney Concerto, intero 7 euro (ridotto 5 euro). Percorso a 9 buche nella piana del comune, gara di golf, trofeo ‘Forte di Bard’. LA MAGDELEINE Ore 14.30: area sportiva, i giochi della pro loco. Ore 21.30: area sportiva e la Torretta, ‘Dalle stelle alle stalle’, conoscere le stelle e degustare prodotti caseari, partecipazione gratuita. LA THUILE

Ore 21: sala manifestazioni Arly, serata country, evento gratuito. LILLLIANES Ore 9-19: piazza del comune, ‘Scultura dal vivo’ nei quattro comuni. E-mail: segreteria@4communes.it. Ore 16: castagneti borgo del paese, i dialoghi dei sapori valdostani il ragionier Castagna e il commendatore Lardo. MORGEX Ore 21.30: area del belvedere al col San Carlo, ‘Calici di stelle’, arte, musica, cultura e degustazioni enogastronomiche. OYACE Prélé Oyace, gara di petanque. PONT-SAINT-MARTIN Ore 15.30: lungo via Chanoux e piazza IV novembre, pomeriggio folk. PRÉ-SAINT-DIDIER Ore 10: scuole elementari viale Monte Bianco, ‘Bouches savantes’ degustazioni teatrali del miele, prenotazioni in loco, animazione ogni 30 minuti. Tel. 0165 87817. RHÊMES-NOTRE-DAME Ore 10: Centro visitatori Parco Nazionale Gran Paradiso, e-bikes per e-photographers. Tel. 0165 749264. SAINT-PIERRE ore 17-2: castello Sarriod de La Tour, ‘Brindisi sotto le stelle’, costo intero 8 euro. SAINT-VINCENT Ore 10: centro congressi comunale, fiera ‘La valle dei libri’. TORGNON Ore 10.30: bivacco Tzan, messa al bivacco Tsan. Ore 21: palace Frutaz, ‘Soul Sara Quintet’, gratuito. VALGRISENCHE Ore 16: sagra del porro. Fino a domenica 11 agosto. VALSAVARENCHE Ore 17: frazione Vers le Bois, ‘ Village Ouvert’ Ore 16, lettura di fiabe e leggende con Alessia. Ore 17: restauro di oggetti vecchi o usati ‘a cielo aperto’. Ore 19: padiglione proloco Dégioz, Fiha di Civet sagra del camoscio in “civet”. Tel. 339.8909283. E-mail: valsavarenche@prolocovda.it. VALTOURNENCHE Ore 21: sala congressi, serata ‘Artisti Valdostani’ con Mario Cazzanelli e Ivo Hérin. VERRÈS Ore 15: sede espositiva Le Murasse, ‘A

Verres...arriva il treno’. DOMENICA 11 AGOSTO ANTEY-SAINT-ANDRÉ Ore 9-17.30: vie del borgo, fiera dell’artigianato valdostano di tradizione. Ore 10: centro sportivo Déjanaz, III edizione Jump Around Contest - 24h di basket 3VS3. BREUIL-CERVNIA Ore 9-18: Arena ‘Royaume du Cervin’ (zona pic nic del Breuil), batailles de reines. BRUSSON Ore 20.30: lungo Rue La Pila nel Centro Storico, seconda festa del dolce. CHAMOIS Ore 17-23: piazza di Chamois. Festa country, grigliata a pagamento. CHAMPOLUC Ore 10.30: Magneaz, VI Festa del Ricordo celebrazione della messa. Ore 21: tensostruttura, serata di musica classsica quartetto Krusel. COGNE Ore 9.30: prati di Sant’Orso, podismo XXVIII Tour Gran Paradiso XI Trofeo Fiamme Gialle alla memoria del finanziere Marco Acerbi. Ore 21: sala consiglio comunale, ‘Montagne in Rosa’, incontro con quattro atlete della montagna, ingresso libero. Ore 18: jardin de l’ange, presentazione del libro ‘Voi avete gli orologi, noi abbiamo il tempo’ di Federico Rampini. Ore 21: jardin de l’ange, spettacolo letterario ‘La via del lupo’. FONTAINEMORE Ore 16: centro visitatori del Mont Mars, fiabe nel bosco le straordinarie avventure di Sirat & Sitop nella Valle di Napoleone, partecipazione libera. GABY Ore 21: salone Palatz, commedia teatrale, ingresso libero. GRESSONEY-SAINT-JEAN Golf Club Gressoney Monte Rosa, gara di golf , V prova Trofeo Dab Beer 15° Memorial ‘Mario Miglietta’. LA MAGDALEINE Ore 9.30-18: frazione Vieu, mercatino tradizionale. LA SALLE Ore 19.30: La Salle capoluogo, San Cassiano festa patronale di La Salle. Fino a

7 martedì 13 agosto. LA THUILE Ore 10: saletta al piano terra della Maison Debernard, ‘L’icona: immagine dell’invisibile’, mostra di icone sacre. Fino a domenica 18 agosto. Ore 17.30: palco delle manifestazioni in località Capoluogo, finale regionale di Miss Italia, gratuito. PRÉ-SAINT-DIDIER Ore 21: piazza Vittorio Emanuele II, ‘Attimi’, fotografie naturalistiche. RHÊMES-NOTRE-DAME Ore 20.30-22.30: località Chanavey, il mestiere del guardaparco. SAINT-VINCENT Ore 8.30: bocciodromo comunale, 1° Memorial Mary Colonel, gratuito. Ore 21.30- 23.30: piazza Cavalieri di Vittorio Veneto, karaoke, gratuito.

ato, sab eur i t n y giga rma olle di Cou b e tiv llino o ges Sug arco B al P

TORGNON Ore 15.30: seggiovia Collet, ‘Canzoni, Chansons, song....e musiche’, gratuito. Ore 16.30: parco giochi di Verney, frazioni di cultura ‘Le bolle di sapone giganti’, gratuito. VALSAVARENCHE Ore 11-18: Alpe Orvieille, patrono di Djouana. Ore 11: attività di panificazione al forno del villaggio; riservato ai bambini da 3 anni in su accompagnati da un adulto. VALTOURNENCHE Ore 19-1: area verde del Lago di Maen, ‘Feta dis eteles’ festa delle stelle; possibilità di prenotare la cena, euro 12.


1P °

Foire d’ÉtÉ

8

lunedì 5 agosto 2013

■ L’atelier / I professionisti del settore mobilio ospiti sotto i portici del municipio

Chicche d’autore mai banali C’è anche una borsa in cuoio ispirata all’ultima regina d’Italia Maria José di Savoia Laura G. VINAJ inviata alla Foire d’Eté aosta - Versione minimalista per l’edizione 2013 dell’Atelier che quest’anno ha proposto un solo stand in piazza dedicato ai professionisti di pietra, tessuti, cuoio, ceramica, rame, vetro, oro e del ‘piccolo legno’ sotto forma di sculture, bassorilievi, e oggettistica varia. I mobilieri, invece, hanno esposto sotto i portici del comune, dando vita a una sorta di grande appartamento a cielo aperto, dove non sono mancati i letti anche in versione a baldacchino come la culla per bambini di Jonatha Gerbore. «E’ un lavoro che ho fatto per un concorso precedente - ha detto il mobiliere di Pollein. Un pezzo che molti ammirano ma poco commerciale soprattutto per le dimensioni non proprio da monolocale». Così anche le stufe in pietra ollare dei fratelli Ferrari di Pont-Saint-

Il maestro tornitore Bruno Franco

Alessio ed Enzo Ferrari, pietra ollare

Martin, veri e propri colossi riscaldanti. «Sono anche dei pezzi di arredo - ha spiegato il fondatore della ditta Renzo Ferrari. Li produciamo da tanti anni ormai e continuiamo a ricevere molte richieste perché la pietra ollare ha un fascino tutto suo». Cinzia Garavello ha proposto una nuova serie di ceramiche dedicata

alla casa. «Amo la cucina e le sue suppellettili, ha detto. Quest’anno ho fatto dei pezzi che richiamano lo stile orientale, molto in voga in questo periodo». Il tutto realizzato a firma Ensemble, società di Sarre che, oltre alla produzione di ceramiche, è anche casa discografica e casa editrice. Se la combinazione tra Her-

Emy Maguet, Les Tisserands

mes e Grace Kelly fece la fortuna della mitica borsa che porta il nome della principessa di Monaco, lo stesso potrebbe accadere per la ditta Minel di Aosta che ha presentato all’Atelier una nuova borsa ispirata a Maria José di Savoia, ultima regina d’Italia che nel 1945 venne in Valle per salutare i partigiani. «Abbiamo fatto una ricerca storica - ha detto Graziano Demarchi - e abbiamo trovato varie foto di questo evento dove la regina è ritratta con una borsa che ha colpito la nostra attenzione e che abbiamo voluto ricreare e proporre al pubblico». Sempre spiritosa, come le sue creazioni, Irene Tarticchio dell’Atelier Le Cerf Volant di Aosta, ha salutato la fine dell’Atelier 2013 aspettando l’edizione che verrà, in posa come la sua scultura presentata l’anno passato alla mostra concorso che aveva come tema proprio ‘L’attesa’.

L’attesa di Irene Tarticchio, Atelier Le Cerf Volant

Cinzia Garavello, ceramica

Jonatha Gerbore e Maria Teresa Piccolo

Graziano Demarchi, pelletteria Minel


lunedĂŹ 5 agosto 2013

9


1P °

primo piano

10

lunedì 5 agosto 2013

Fotoservizio Alexis COURTHOUD I protagonisti della sfilata del gruppo etnografico ‘Travai d’in co’ di Arnad

■ FOIRE D’éTé / Affluenza sottotono anche per l’edizione numero 45 della kermesse estiva

Crisi e temporale frenano i visitatori Domenica 11 ad Antey l’appuntamento con circa 400 allievi hobbysti delle scuole AOSTA - «L’affluenza, anche comparata con lo scorso anno è stata buona; è comunque probabile che l’afflusso dei visitatori e le vendite abbiano risentito delle condizioni meteo non ideali e della crisi economica che colpisce il Paese». L’assessore alle Attività Produttive Pierluigi Marquis commenta la penuria di visitatori alla Foire d’été numero 45. I visitatori ci sono stati, in alcuni momenti l’affluenza è stata ottima, ma complice il caldo soffocante prima e l’acquazzone del tardo pomeriggio, non c’è stato il picco di visitatori che ci si aspettava. Quasi vuote le navette e i par-

cheggi periferici a disposizione, facilità a trovare un parcheggio in centro città. La passeggiata tranquilla nel centro storico senza urtarsi e con il tempo di intrattenersi con gli artigiani e scattare foto è piacevole per chi vuole godersi la bravura degli artigiani, ma è inequivocabilmente segno che i visitatori a spasso nel centro storico scarseggiano... «In ogni caso, la Foire d’été si è rivelata ancora una volta una importante vetrina per l’artigianato locale che racconta e valorizza – attraverso l’interpretazione dell’artigiano – le tradizioni e la cultura del no-

L’assessore Pierluigi Marquis saluta una giovane artigiana

stro territorio» – commenta Marquis. A tanti exposants non è piaciuta la collocazione dei mobilieri sotto i portici della casa comunale anziché, com’era tradizione,

nel padiglione montato su piazza Chanoux. Qualcuno si è sentito slegato dal contesto dell’Atelier. «Le minori disponibilità finanziarie hanno determinato la riduzione della superficie del padiglione dell’Atelier, imponendo soluzioni e allestimenti all’insegna della sobrietà e dell’essenzialità che comunque si sono mostrati una degna e decorosa cornice di opere e prodotti esposti. Per il futuro, ritengo utile capitalizzare le osservazioni ricevute e le nuove idee, per dare, compatibilmente con il budget disponibile, la migliore risonanza possibile a questo evento». Parlando di costi, la tensostruttura di piazza Chanoux viene noleggiata; visti i tempi grigi non si potrebbe pensare di acquistarla e riutilizzarla nel tempo? «Non è sufficiente avere una struttura di proprietà – spiega Marquis – il costo impor-

tante riguarda il montaggio e smontaggio della tensostruttura, non il noleggio e per questo bisogna avere le professionalità adeguate». Domenica prossima, 11 agosto, sarà ancora all’insegna dell’artigianato di tradizione... «Certo, ad Antey- Saint- André si potrà apprezzare la produzione annuale degli allievi delle scuole attive sul territorio regionle. Quest’anno sono stati circa 400 gli hobbysti che hanno partecipato a questa forma di offerta formativa che dona grande vitalità al settore». ■ Cinzia Timpano


1P °

primo piano

lunedì 5 agosto 2013

Fiorella Magri assemblea i petali dei suoi fiori

I bastoni “animalier” di Giuseppe Piria

11

Il banco di Franco Borgo è tutto un movimento

■ foire dété / Diverse le novità proposte dagli artigiani

Le oche insidiano il galletto

Accanto il banco di Renzo Diemoz, in basso tra le finestre di Jonatha Gerbore

Erika DAVID e Deborah MUNIER inviate in Fiera

P

er fare qualcosa di diverso...». Sono le parole più ricorrenti tra gli espositori della Foire d’été che tentano di reinventarsi e di proporre sempre qualche cosa di nuovo sui loro banchi. Come Daniel Trimarchi «Al posto del solito tessuto con il cuoricino, che comunque va sempre molto, ho provato a utilizzare il manto delle mucche, rigorosamente in ecopelle così faccio contenti tutti, e ho visto che è apprezzato». Novità anche sul banco di Fiorella Déjanaz che oltre ai galletti della tradizione, di tutte le misure, propone, già da quest’inverno delle simpatiche oche dal collo allungato, teso verso l’altro e il becco giallo. Lungo il percorso della fiera ci si poteva imbattere in qualche artigiano ancora al lavoro, un modo per apprezzare le diverse fasi di lavorazione di un oggetto, come le scale di Domenico D’Amato. Gli attrezzi agricoli stanno quasi scomparendo dalla fiera ma ci pensano i giovani a tenere viva la tradizione «Ho seguito il corso di lavorazione degli attrezzi agricoli a Saint-Christophe tre anni fa - spiega -, mi piace lavorare il legno, finché da quadrato diventa tondo, così» spiega mostrando le spal-

Fiorella Déjanaz accanto ai galletti propone le oche

le della scala. Fiorella Magri in un tavolino accanto al suo stand sta assemblando i petali di delicati fiori. «É la fase più bella perché ci si mette poco e si vede il prodotto fi-

nito. La preparazione dei petali invece, lavorati con una pialla elettrica, è decisamente più lunga». Attirano l’attenzione le miniature di Lorenzo Labbien-

to che raccoglie il materiale lungo i torrenti di montagna per realizzare le sue casette, i bastoni da passeggio con testa di animale di Giuseppe Piria, che riproduce

tutta la fauna valdostana, e le maschere di Enzo Perinetto Actis che, ingiornate non troppo calde, magari, è possibile indossare. Tutto un movimento il banco di Fran-

Daniel Trimarchi e i suoi intarsi di ecopelle su legno

Maschere e sculture della tradizione per Enzo Perinetto Actis

Vittorio Cuignon e i giocattolini

Domenico D’Amato rifinisce le sue scale direttamente in fiera

co Borgo che realizza orologi a pendolo e diversi oggetti per la casa. «Per un singolo orologio a pendolo ci vogliono fino a 20 giorni di lavoro» spiega l’artigiano

Fotografatissima la diligenza di Nino Casetta

Molto apprezzate le scene di vita agreste di Guido Diémoz

Le miniature di Lorenzo Labbiento


1P °

primo piano

12

lunedì 5 agosto 2013

Da sinistra: Ermis Vairos, Isabella Foieri e Lucia Bosio

■ foire d’ÉtÉ / Curiosando tra le bancarelle da piazza Roncas a via Edouard Aubert

Tutti presi dal fuoco dell’artigianato Laurent BRAGA e Danila CHENAL inviati alla Foire AOSTA - E’ il colore a predominare partendo da piazza Roncas, scendendo verso Croce di Città, per approdare in piazza della Repubblica: sui banchi degli espositori della ‘sorella piccola’ della millenaria di Sant’Orso galletti rossi, fiori, maglie, sabots, oggettistica variopinti, sculture e intagli con un tocco di pennello. E’ il ‘fimo’ - simile al pongo - l’originale materiale con il quale Vanda Oddo ama sbizzarrirsi per creare fantasiosi coperchi per barattoli e scatole delle più disparate dimensioni. «Possono essere utilizzate in ogni occasione, come complemento di arredo, come bomboniere, per riporre biscotti e caramelle; sono divertenti e dai costi contenuti», dice l’artista. E’ affollato di animaletti il banco di Lucia Bosio di Saint-Marcel alla cui produzione si dedica da una decina di anni. «Prima lavoravo la pietra dura ma con l’avanzare degli anni ho preferito il più malleabile legno». Suoi anche i graziosi presepi allestiti su nodosi tralci di vite o incastonati in coppe dell’amicizia. «Ho diversificato la produzione visto che i cestini in vimini dilagano», spiega Pasquale Verduci che dispiega originali e colorate socques. «E’ un passatempo, così sto fuori dal regono di mia moglie: la cucina. E’ una brava cuoca ma io sono un precisino e così preferisce che io mi tenga alla larga». Ha una tradizione di famiglia da portare avanti Alex Réan

Da sinistra: Nadyr Jacquin, Pasquale Verduci e Viviana Borre, intaglio decorativo

di Saint.-Marcel: «Già mio nonno e mio papà confezionavano cestini», spiega il giovane che con orgoglio ricorda di essersi aggiudicato il primo premio nella categoria fiori. Nadyr Jacquin di Saint-Remy-en-Bosses, autodidatta, si è specializzato in galletti. «La passione è nata frequentando la Fiera e guardando le opere altrui, così mi è venuta la voglia di provare», spiega Nadyr che coltiva questa sua passione dal 2007 perché «preferisco realizzare i galletti che guardare la televisione», aggiunge additando le sue creazioni in corno, legno e tufo. Rita Villani e Federica Pesando sono due ex corsiste di Aosta che, ognuna con le proprie lavorazioni, fanno tandem alla Foire. «Sono quasi 10 anni che ci cimentiamo nell’intaglio», spiega Rita. Federica aggiunge: «Con i corsi abbiamo imparato i fondamentali dell’intaglio poi abbiamo proseguito scegliendo di aggiungere il colore alle nostre creazioni». Sugli scaffali hanno

scodelle, scatole, complementi di arredo. Ermis Vairos di Pont-SaintMartin, ex fresatore all’Olivetti, da dodici anni costruisce oggetti in ferro battuto; sul suo banco ce ne sono per tutti i gusti. «Molti sono oggetti di mia fantasia, altri sono di utilizzo quotidiano». Sono tanti i passanti che si fermano ad ammirare, incuriositi, le varie produzioni all’artigiano.

In alto da sinistra: Federica Pesando e Rita Villani, il giovane Alex Réan; a sinistra: Vanda Oddo

Da sinistra: Piero Communod di Saint-Christophe, Stéphanie Brocard di Valpelline, Bruno Boch, maestro nella vannerie, e Ercole Balestrieri


1P °

foire d’ÉtÉ

lunedì 5 agosto 2013

Petra e Fabio

Silvia

Vittoria

Clelia

13

Massimiliano

Iacopo

■ atelier di tornitura / Successo di partecipazione ai laboratori del MAV

Piccoli Valeria LUBERTO inviata in piazza Chanoux aosta - I tavoli hanno gambe... giovani. Piccoli falegnami in erba si sono infatti dati appuntamento, nella giornata di sabato sotto i portici di piazza Chanoux, per prendere parte alla festa della tornitura. Si è trattato dei laboratori organizzati dal MAV, museo dell’artigianato valdostano, che ha riservato ai giovanissimi da tre ai dodici anni, un angolo di pratica diretta con la lavorazione del legno. «Per quest’anno abbiamo pensato di far cimentare i bambini nella tornitura; il tema della giornata è la riscoperta della tecnica di tornitura a pertica. Nella pratica, i nostri piccoli avventori realizzeranno le gambe di un tavolo usando, appunto, torni manuali ad arco dotati di scalpelli-

ni - spiega la responsabile del progetto Nurye Donatoni, che aggiunge - e, in questa edizione c’è di più: abbiamo pensato anche ai genitori. In effetti, anche guardando agli eventi passati, abbiamo notato un deside-

crescono

rio di partecipazione anche da parte loro; spesso si sostituivano ai piccoli per cimentarsi loro stessi nell’attività proposta. E così ecco due torni anche per adulti». A giudicare dall’entusiasmo di Petra e Fabio, mamma e papà della piccola Silvia, non si può negare che la scelta sia azzeccata. «Siamo in Valle per l’estate - spiegano raggianti - e, facendo un giro in centro abbiamo approfittato del laboratorio per cimentarci anche noi. Si tratta di un’iniziativa divertente e arricchente». All’opera ci sono anche le sorelle Vittoria e Clelia, giunte di proposito a provare e testare la tecnica che si lasciano sfuggire, «è molto bello e divertente usare questi attrezzi e creare qualcosa con le nostre mani». Il piccolo Iacopo è già un piccolo Geppetto che afferra con sicurez-

za e desiderio gli utensili, aiutato e seguito dalle esperte collaboratrici Valérie e Lisetta. Massimiliano invece, più grandicello, accompagnato dal papà, si mostra prudente e meticoloso nell’eseguire con attenzione i movimenti con il tornio.

Un’attività di sperimentazione, questa, inseritasi nel contesto della Foire d’eté 2013, che ha come filo conduttore la tematica del ‘ritornare’, per far conoscere ma anche per incentivare e salvaguardare una tecnica che sta scomparendo.

Che bello farsi aiutare dalla mamma!


14

lunedĂŹ 5 agosto 2013


1 P ■ st-oyen / In attesa dell’IGP, altro successo per lo Jambon alla brace °

primo piano

lunedì 5 agosto 2013

15

Una bontà... BRAISÉ st-oyen - Una bontà che si rinnova ogni anno nella tradizione, quella del prosciutto braisé di St-Oyen, con la sua cottura lenta alla brace, dopo essere stato opportunamente speziato e innaffiato di tanto in tanto con un olio che «non è olio», tiene subito a precisare Ubaldo Cerisey, ormai da anni uno degli addetti alla cottura dei prosciutti. Se non è olio, allora di che cosa si tratta? «Ricetta top secret», ci fanno sapere, per un prodotto che come ogni anno ha incassato unanimi consensi sia da buongustai ormai di casa a Prenoud, sia da parte di coloro che per la prima volta hanno voluto gustarsi la specialità ancora alla ricerca della certificazione IGP (Indicazione geografica protetta). «Per questa ci vorrà ancora un po’ - commentano dal locale comitato per la valorizzazione del prosciutto alla brace di St-Oyen -. Abbiamo già inoltrato tutta la documentazione necessaria al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, il grande scoglio da oltrepassare resta quello della produzione richiesta, che seppur minima, è uno dei requisiti indispensabili per poter ottenere il riconoscimento. I locali dove avviare la produzione li avremmo anche individuati, il problema è che di questi tempi non pare certo agevole imbastire una struttura, con tanto di dipendenti, che possa fare partire una produzione che non si limiti alla sola sagra». Passando ai risvolti più prettamente legati alla tre giorni di festa, questi si sono rivelati come al solito un successo, così come confermato dal presidente della Pro loco di St-Oyen, Piero Lutzu: «Siamo molto soddisfatti dell’affluenza registrata in tutti e tre

Sopra: Giorgio alla salsiccetta; a sinistra: il gruppo di volontarie Marisa, Alice, Nicole, Milena ed Elisa

i giorni di festa, impressione d’altra parte confermata dagli oltre 60 prosciutti serviti (corrispondenti a un peso complessivo di circa 500 kg, ndr)». I prosciutti, «provenienti dagli stessi maiali utilizzati per la produzione dello Jambon de Bosses Dop», afferma Ubaldo Cerisey, vengono inviati ai partner dell’azienda Franchi di Borgosesia, «all’interno della quale le cosce vengono opportunamente precotte» per poi essere rispedite a St-Oyen. Una partnership assolutamente interessante, quella in atto con i valsesiani della Franchi salumi. «Per ottenere la certificazione IGP sarà una carta che dovremo cercare di sfruttare al meglio», confermano dal comitato per la valorizzazione del prosciutto braisé. ■ Patrick Barmasse

Sopra: Lorenzo all’affettatrice; a sinistra René

Da sinistra: Ubaldo e Maurizio affettano il succulento prosciutto alla brace e Pamela, Fabrizio, Aldo, Mauro e Silvana dello staff della petanque

Da sinistra: Nuccia e Domenico si gustano il prelibato menù, Sebastian e Mathieu impegnati in cucina e Sandro alle friggitrici

Da sinistra: Giuseppe e Flavia, due estimatori del braisé e Luca, Marco e Laura


1P °

primo piano

lunedì 5 agosto 2013

16

■ montjovet / La produzione è un po’ in crisi a causa di un insetto che, come per le castagne, fa marcire il frutto

Olio di noci, il gusto della tradizione Il presidente della pro loco Albisetti lamenta la scarsa partecipazione dei residenti alla sagra dall’inviato Giulio GASPERINI montjovet - Traspare un po’ di delusione dalle parole di Antonio Albisetti, presidente della pro loco di Montjovet: «questa seconda edizione della sagra dell’olio di noci è andata discretamente. Il problema – sottolinea scoraggiato – è che manca il riscontro positivo da parte della popolazione del paese». La scelta di dedicare una sagra a questo prodotto particolare è stata una scommessa: «a livello locale è conosciuto, mentre coloro che vengono da fuori non ne sospettano neppure l’esistenza. Bisognerebbe continuare a valorizzarlo – conclude il presidente – anche per le tante proprietà particolari». «La produzione di olio di noci – racconta Ugo Péaquin mentre fa degustare il suo olio – è una nostra tradizione. Veniva prodotto in casa, per il consumo della famiglia, con i torchi a vite. Serviva, l’olio di noci, per supplire alla mancanza delle olive e per sostituire la sugna». Oggi, però, anche la produzione delle noci è in grande crisi, «è comparsa una mosca – spiega Mauro della pro loco – che causa la marcescenza del midollo e della noce stessa: sono danni devastanti, un po’ come sta accadendo per le castagne, che significano un calo quantitativo e qualitativo». Tanti sono invece gli espositori la domenica mattina a Montjovet; Sophie Ghirardi mostra la produzione di olio e di liquore alle noci della sua famiglia: «i derivati della noce si stanno riscoprendo, grazie alle loro proprietà e qualità. Noi produciamo, oltre all’olio, anche il liquore». Elisa Dorrier, di GenuiNus, è la quarta generazione di produttori di olio di noci, «ho imparato il mestiere da mio nonno – racconta – ma già il mio bisnonno lo produceva: è per questo che mi sento molto affezionata a questo prodotto, che da noi, in Italia e particolarmente qua in Valle, è tenuto in grande conto perché viene fatto con le parti delle noci più belle e non con gli scarti». Ma la crisi morde anche il settore: «ovviamente l’olio di noci è un prodotto di notevole qualità ma molto pregiato, e per questo costa molto. Con questa crisi non sono molti colori che possono spendere una quindicina d’euro per una bottiglietta d’olio». Produce invece cosmetici naturali Annie Erbsen, americana di origine ma valdostana d’adozione, di Charvensod: «io sono sempre stata allergica a tutte le sostanze – dice raccontando l’inizio della sua attività - e mia mamma aveva cominciato a produrre tutti i saponi e i cosmetici con prodotti naturali. Io l’ho aiutata per tanti anni e adesso ho fondato la mia azienda, la Fleur de Lune. Utilizzo tecniche naturali – conclude – per una produzione sostenibile e a km 0 perché mi procuro gli ingredienti da produttori locali».

Elisa Dorrier di GenuiNus

Sophie Ghirardi ed Elisa Roveyaz

Annie Erbsen e la sua linea di cosmetici e saponi naturali Fleur de Lune

Mauro della pro loco mostra l’utilizzo del mortaio

Alda, Stefania, Camillo, Benito e Chiara

Una parte dello staff della pro loco

Ugo Péaquin e il suo olio fatto in casa

Anna Pillori e il cuoco Andrea Laurella

Beppe Longo fa assaggiare le specialità di Bosses

Giovanni Carlon

Gianni Costabloz

Alessandro e Simone

Giacomo mostra i suoi manufatti


lunedì 5 agosto 2013

■ anpas / Concluso il campo di protezione civile

Linea verde per la PC

c ro n ac a

17

■ incidente stradale / Katia Agazzini, 22 anni di Morgex

LOTTA CONTRO LA MORTE Scontro frontale a La Salle, ieri, domenica, tra due auto di Patrick BARMASSE

La squadra 1

La squadra 2

Verrayes - In archivio, ‘Anch’io sono la protezione civile’, il campo scuola Anpas che ha coinvolto sino a sabato 3 agosto 42 ragazzi. Una settimana, dove le attività svolte sono state molteplici e tutte correlate a un comune denominatore: il volontariato. Dalle nozioni basi di protezione civile al primo soccorso, passando dalla Guardia forestale alla guardia di finanza, carabinieri, vigili del fuoco e unità cinofile. Un tuffo nel variegato mondo del volontariato e le regole per comportarsi in situazioni di emergenza. D’altronde è risaputo che da piccoli si ha una maggiore sensibilità e certe tematiche sono fondamentali. Federico Aguettaz, 16 anni, di Verrayes: «Un’esperienza fantastica. Ci hanno insegnato i piani di protezione civile. La spiegazione è stata efficace, sono riuscito a capire come funzionano certe dinamiche. Penso che sceglierò il 118 e Anpas Protezione Civile». Lorenzo Aguettaz, 16 anni Verrayes: «E’ il secondo anno che partecipo ai campi scuola. Un’esperienza arricchente e bella. Poi essendo il secondo anno mi sono sentito molto più sicuro durante le esercitazioni. Appena raggiungerà la maggiore età pensavo di entrare in protezione Civile». Gabriele Aguettaz,16 anni di Verrayes: «E’ stato un percorso molto interessante e che mi ha responsabilizzato molto. E’ bello sentirsi utile». Nicole 15 anni di Torgnon: «Un’esperienza bellissima e ricca di emozioni. Credo che fare volontariato sia bellissimo, dare un sorriso a chi ne ha bisogno è meraviglioso. Credo che entrerò in protezione civile». Denis 16 anni di Verrayes: «Tutto bello, dal dormire in tenda a gestire la squadra. Le spiegazioni e le esercitazioni sono state molto interessanti. Un’esperienza che mi ha dato molto in questi giorni. Credo che, raggiunta la maggiore età, entrerò nei Vigili del Fuoco volontari». Non può che essere soddisfatto Diego Peaquin, responsabile Anpas Protezione Civile Vd’A: «un’esperienza faticosa, ma il brio e l’entusiasmo di questi ragazzi ci hanno ripagati dei notevoli sforzi organizzativi». L’intensa settimana si è conclusa sabato con le esercitazioni dei ragazzi, la grigliata in allegria e l’arrivederci al prossimo anno. ■ te.ma.

La squadra 3

La squadra 4

La squadra 5

derby (La salle) - Sta lottanto tra la vita e la morte nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Umberto Parini di Aosta, dove si trova ricoverata in prognosi riservata, Katia Agazzini, 22 anni di Morgex, vittima ieri mattina, pochi minuti prima delle 8, di un terribile scontro frontale con un’altra auto sulla strada statale 26, nel tratto in prossimità della cascata di Lenteney, a Derby di La Salle. Le condizioni della ragazza, che si stava dirigendo al lavoro - in direzione Aosta - a bordo della sua vettura, una Seat Arosa di colore verde, sono subito parse disperate, tanto da indurre il personale del 118 accorso sul posto a di-

Katia Agazzini in una fotografia all’interno della sua automobile

sporne l’immediato trasporto d’urgenza all’ospedale Parini tramite elicottero. Nello scontro Katia Agazzini ha ri-

portato un grave trauma cranico e un importante politrauma - hanno fatto sapere fonti ospedaliere.

Nell’incidente stradale è rimasta coinvolta un’altra autovettura, una Fiat Cinquecento che procedeva in direzione Courmayeur, a bordo della quale si trovavano V.V., ventiseienne di Aosta, ed E.P., trentenne di Gignod. Il loro quadro clinico è parso immediatamente meno grave; sono state ricoverate rispettivamente nei reparti di Chirurgia d’urgenza e di Chirurgia toracica. La ventiseienne di Aosta ha riportato alcuni traumi e contusioni giudicati guaribili in 10 giorni, la trentenne di Gignod ha invece rimediato un forte trauma toracico per il quale sono stati disposti 20 giorni di prognosi. Sulla dinamica dell’incidente, sono al lavoro i carabinieri di Morgex.


18

lunedĂŹ 5 agosto 2013


C RO N AC A

lunedì 5 agosto 2013

19

■ IL CASO / Vittoria Giovinazzo, gestore del bar dell’arena della Croix noire, al centro di una querelle

«Ne ho abbastanza di intimidazioni e minacce» La locataria, che ha avviato un’azione legale nei confronti di Regione e Amis Batailles de reines, determinata ad andare avanti AOSTA - «Voglio soltanto lavorare in pace, delle intimidazioni e delle minacce ne ho abbastanza». Parte con questo appello il racconto di Vittoria Giovinazzo, gestore del bar ristorante dell’arena della Croix Noire, con la quale l’amministrazione regionale - proprietaria della struttura - nel febbraio del 2011 stipulò un contratto d’affitto di ramo d’azienda commerciale, «concedendomi l’esclusiva (con la formula contrattuale del 5+5, ndr) per quanto riguarda i servizi di buvette e ristorazione garantiti all’interno dell’area», precisa Giovinazzo. Intimidazioni e minacce I problemi per lei sembrano essere nati «quando ho deciso di non subire più passivamente alcuni comportamenti lesivi dei miei interessi sanciti a livello contrattuale»: problemi che si sono manifestati in «intimidazioni e minacce nemmeno troppo velate da parte di alcuni soggetti, tanto da indurmi a segnalare il tutto alle forze dell’ordine, con tanto di nomi e cognomi. In realtà l’intenzione di qualcuno è farmi recedere anzitempo dal contratto, così da poter tornare alla situazione precedente al mio arrivo, in cui ognuno poteva fare quello che voleva». Le forze dell’ordine confermano di essere a conoscenza della situazione, nonostante sui nominativi segnalati c’è stretto riserbo: da quanto appreso, gli inquirenti starebbero la-

Il dehors del bar della Croix Noire; nel riquadro Vittoria Giovinazzo

vorando all’eventuale predisposizione di un’informativa da inviare alla Procura della Repubblica di Aosta. Le forze dell’ordine non lo affermano apertamente, ma tra le righe si può intendere come stiano ipotizzando una sorta di boicottaggio posto in essere nei confronti del gestore.

I fatti Nel febbraio del 2011 la Regione stipulò con Vittoria Giovinazzo un contratto per l’affidamento in gestione dell’attività di bar ristorante dell’arena della Croix Noire, inserendo nell’accordo una clausola che riconoscesse al conduttore l’esclusiva nell’erogazione

dei servizi di buvette e ristorazione all’interno dell’area di proprietà regionale. «Il fatto è che questa clausola è stata spesso e volentieri disattesa, con buona pace dell’amministrazione regionale, che non ha mai preso una posizione netta a riguardo - spiega il gestore -. Sia in occasione delle manifestazioni organizzate dagli Amis des Batailles de Reines, sia in occasione della Sagra del pesce promossa dal Crer, gli accordi presi preventivamente con gli organizzatori si sono sempre rivelati parole al vento». Vittoria Giovinazzo, che tiene a precisare come «ho sempre cercato di collaborare con tutti», intende inoltre sottolineare che «non sono mai stata contraria all’or-

Clos: «Prendo le distanze da chi vorrebbe indurla a lasciare l’attività» AOSTA - «Sui problemi che il gestore Vittoria Giovinazzo dice di avere con l’amministrazione regionale, non intendo minimamente entrare nel merito, anche perché non mi competono, così come prendo assolutamente le distanze da coloro che le avrebbero fatto presunte pressioni al fine di indurla a lasciare l’attività». Sono queste le prime dichiarazioni di Bernard Clos (foto), presidente dell’associazione Amis des Batailles de Reines, relativamente alla querelle in atto con il gestore del bar ristorante dell’arena della Croix Noire. «L’unica cosa che posso dire è che l’anno scorso le Batailles de Reines riconobbero a Vittoria Giovinazzo l’esclusiva nella sommistrazione di alimenti e bevande all’interno dell’arena, sul parcheggio al di fuori è ovvio che ognuno può fare quello che vuole, una volta ottenuta l’autorizzazione dalla Regione (il parcheggio è di proprietà regionale pur

insistendo sul territorio comunale di St-Christophe, ndr)», sostiene ancora Clos. Interpellato in merito alla querelle, il presidente del Crer, Enzo Baccega, spiega a sua volta: «Ammetto di essermi confrontato con Vittoria Giovinazzo sull’organizzazione della festa del pesce per l’anno in corso, anche se i rapporti si sono definitivamente interrotti verso inizio giugno, all’atto della ricezione di una lettera inviataci dal suo legale, l’avvocato Filippo Vaccino di Aosta. A quel punto ho capito che il Crer non avrebbe più messo piede nell’arena, anche perché, dal punto di vista del ritorno economico, non ci saremmo più potuti permettere di lasciare ad altri la somministrazione di bevande». Vittoria Giovinazzo vanta però un contratto di esclusiva stipulato con l’amministrazione regionale. «Non lo metto in dubbio - replica Baccega - motivo per cui ce ne siamo andati».

SERVIZI AGRO-AMBIENTALI • FORNITURA DI AMMENDAMENTI ORGANICI (compost vegetale) di nostra produzione • IDROSEMINA con mezzi 4x4 • RACCOLTA VERDE E RAMAGLIA da pubblico e privato

Dalla Natura

• TAGLIO PIANTE ED ESBOSCO • PULIZIA MECCANICA CON TRITURATORI di piste da sci, incolti, ecc... • PREPARAZIONI DEL LETTO DI SEMINA con interrasassi e semina meccanica

Per la Natura

• DISTRIBUZIONE MATERIALE ORGANICO in zone di forte pendenza con mezzi 4x4 (es. piste da sci e alpeggi) • SCASSI PER IMPIANTO VIGNETI E FRUTTETI sistemazioni agrarie • DISERBI SELETTIVI E CONSULENZE TECNICHE

Località Pont JOVENÇAN (AO) - valcompost@libero.it

ENZO: 335 431377 - DIEGO: 329 2151525 - HERVÉ: 349 5252476

ganizzazione di appuntamenti che contemplassero la somministrazione di alimenti e bevande all’interno dell’arena, a patto che questi non ledessero completamente i miei interessi, tutelati tra l’altro a livello contrattuale, visto che alla Regione i 1500 euro al mese di affitto devo comunque tirarli fuori anche per quelle giornate in cui l’arena risulta assegnata dall’amministrazione pubblica ad altre società», sostiene ancora Giovinazzo. Azione legale Da qui l’avvio di un’azione legale nei confronti sia dell’associazione Amis des Batailles de Reines, sia dell’amministrazione regionale per un’eventuale causa risarcitoria, «visto che con le sole mie forze nessuno mi aveva mai degnato di una risposta, nemmeno gli uffici preposti dell’amministrazione regionale», precisa ancora Vittoria Giovinazzo, che in ultimo ci tiene a togliersi un sassolino dalla scarpa: «il Crer ha deciso quest’anno di spostare la festa del pesce al campeggio di Pollein perché voleva dettare regole: oltre al mangiare, avrebbe voluto somministrare anche tutto il bere, a dire delò presidente unica fonte di guadagno di una sagra. Alla mia richiesta di partecipare almeno in parte alla somministrazione di bevande, Baccega ha preferito andare da un’altra parte». ■ Patrick Barmasse

Cronaca

Flash

Arrestato latitante rumeno al casello autostradale di Verrès Ionel Sandu, cittadino rumeno di 43 anni, latitante che deve scontare una condanna per furto, è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di StVincent/Châtillon attorno alle 5 di venerdì lungo la circonvallazione di Verrès, all’atto del controllo di un furgone Iveco Daily appena uscito dal casello dell’autostrada A5. Il mezzo era guidato da un torinese con precedenti penali, mentre a bordo i carabinieri hanno scoperto anche Ionel Sandu, rumeno di 43 anni domiciliato a Torino, pregiudicato e destinatario di un provvedimento di carcerazione emesso nel mese di marzo del 2012 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torino, dovendo scontare una condanna a due anni e cinque mesi per furto aggravato, oltre ad altri reati di ricettazione per i quali aveva in precedenza ottenuto la sospensione condizionale della pena. Il soggetto è stato quindi arrestato e condotto presso la casa circondariale di Brissogne.


C RO N AC A

20

lunedì 5 agosto 2013

ETROUBLES

Non raggiunta la prova del DOLO, archiviato il procedimento penale a carico del sindaco Massimo Tamone ETROUBLES - «Non è stata raggiunta la prova della sussistenza del dolo necessario, sotto il profilo soggettivo, per la integrazione del reato in contestazione, come si evince dai chiarimenti forniti» dal sindaco Massimo Tamone (foto) una volta convocato in Procura. E’ questa la motivazione, addotta direttamente dal pm Pasquale Longarini e accolta dal gip del Tribunale di Aosta, Maurizio D’Abrusco, che ha portato all’archiviazione della posizione del primo cittadino di Etroubles, Massimo Tamone, indagato dalla Procura della Repubblica di Aosta per i reati di omissione di atti d’ufficio e inosservanza

dei provvedimenti dell’Autorità. Tamone era stato chiamato a rispondere del fatto di non avere emesso, in qualità di sindaco del Comune di Etroubles, un’ordinanza di rimozione, avvio a recupero e smaltimento di rifiuti depositati su un fondo privato riconducibile alla titolare di un’azienda agricola locale. Nella fattispecie, la Stazione forestale di Etroubles nel mese di marzo del 2012 - aveva segnalato il completo abbandono di letame e affluenti di allevamento su un fondo agricolo pos-

to in località Bossolaz, nei pressi del confine tra i territori comunali di Etroubles e Allein; rifiuti che erano via via scivolati a valle, invadendo terreni di altri proprietari. Secondo quanto sostenuto dall’accusa all’atto dell’avviso di conclusione delle indagini preliminari, il sindaco Tamone «avrebbe dovuto rispondere con tempestività, disponendo l’immediato ripristino dei luoghi, atto che avrebbe dovuto essere compiuto senza ritardo». L’ordinanza, in realtà, non venne mai emessa, in quanto a seguito di

un apposito sopralluogo effettuato nell’area interessata dalla presenza dei rifiuti, il primo cittadino non ravvisò i caratteri di urgenza e indifferibilità di intervento a tutela della salute pubblica. «Ero sereno prima, lo sono a maggior ragione ora che ho appreso dell’archiaviazione del procedimento a mio carico - commenta Massimo Tamone -. D’altra parte l’ho spiegato anche quando sono stato convocato in Procura: il riversamento a valle dei rifiuti non è mai andato a interessare zone abitate oppure aree in cui erano presenti sorgenti». ■ pa.ba.

■ TRAGEDIA / Comunità di Aymavilles ancora sotto choc per la scomparsa del 27enne Gilles Belley

«Caro Gilles, te ne sei andato troppo in fretta»

Il sindaco Saraillon: «Non ci sono parole per spiegare»; i coscritti: «Eri un esempio per tutti, ora ci mancherai» AYMAVILLES - «Caro Gilles, che la tua giovinezza possa rifiorire accanto a Dio, nella casa del Signore. La tua vita si è conclusa troppo in fretta». Sono queste alcune delle parole più toccanti dell’omelia pronunciata da don Ferruccio Brunod nel corso dei funerali di Gilles Belley, avvenuti sabato pomeriggio ad Aymavilles, in una chiesa parrocchiale gremita, tanto da costringere un gran numero di persone ad assistere alla cerimonia al di fuori dell’edificio. «Fede vuole anche dire chiedere conto al Signore, interrogarlo su quanto accaduto, perché è sempre e soltanto Dio che ci viene a cercare», ha spiegato ancora don Brunod nel commento delle letture tratte dal Libro delle Lamentazioni dell’Antico Testamento. Nessuno ha voluto mancare all’ultimo saluto tributato a questo giovane figlio di 27 anni, che giovedì sera nella cantina a servizio dell’appartamento in cui viveva con i genitori, ha deciso di farla finita. Sgomento e incredulità: questi i sentimenti che hanno immediatamente investito la comunità di Aymavilles, che si è vista all’improvviso privata di un ‘suo’ figlio, brillante al punto da conseguire la laurea specialistica in ingegneria biomedica all’Università degli studi di Pavia con il massimo dei voti. «Sono assolutamente sbalordito, è una notizia che non può trovare parole per essere spiegata - commenta il sindaco di Aymavilles, Luciano Saraillon, raggiunto te-

Una scena struggente: i coscritti classe 1986 mentre portano sulle spalle la bara del loro amico

lefonicamente sabato mattina sulla via del rientro in Valle dopo avere appreso della tragedia -. Purtroppo la scomparsa di Gilles è un fatto inspiegabile, a maggior ragione per una persona come me, che l’ha visto crescere da quan-

AUTORIPARAZIONI

do era bambino. Gilles era un ragazzo buono, gentile, sempre pronto a dare una mano in famiglia. Di certo lascerà un grosso vuoto nell’intera comunità di Aymavilles, per non parlare all’interno della sua famiglia, considerato il bellissimo rapporto che c’era con il papà Luciano, la mamma Odette e la sorella Nathalie». In attesa di iniziare la sua prima vera esperienza professionale, un’avventura che avrebbe dovuto prendere il via da qui a poco, non era raro vederlo aiutare suo papà, Luciano, titolare del market alimentare posto in prossimità del capolinea degli autobus sulla strada regionale per Cogne, qualche decina di metri prima di arrivare al tornante del Castello di Aymavilles. Presenti alle esequie funebri anche i coscritti di Gilles, quelli della classe 1986 di Aymavilles, che dopo aver portato loro stessi sulle spalle la bara con dentro il loro compagno di mille avventure, al termine della messa gli hanno voluto dedicare un ultimo carissimo pensiero: «Gilles, sin da piccolo tu sei stato elevato da tutti noi a esempio da seguire, perché eri educato e bravo a scuola, caratteristiche che hai mantenuto intatte fino a oggi. Siamo stati orgogliosi di averti conosciuto e amato, ogni genitore sarebbe orgoglioso di avere un figlio come te. Ciao Gilles, ci mancherai tanto». Struggente. ■ Patrick Barmasse

GIACHINO

Saint-christophe (AO) 7, loc. Grande Charriere tel. 0165 42207

Ape 50 CROSS

OFFERTA SPECIALE

Promozione a partire da € 4.400,00 Nuovo

CALESSINO 200

Benzina 4 tempi

LA CONCESSIONARIA GIACHINO presenta la Sua rete di vendita & assistenza per la Valle d’Aosta officina PERETTO ETTORE officina BUS officina DALLAUTO officina BOSC officina Scafandro officina R.A ROVEYAZ officina VAUDOIS officina BELLI officina CUTANO

Pont-St-Martin Pont-St-Martin Donnas Chambave Nus Charvensod Villeneuve Morgex Cogne


scuola

lunedì 5 agosto 2013

■ intercultura / Gli studenti hanno scelto Cina, States, Danimarca, Russia e Argentina

Noi, pronti all’avventura Nella valigia: le fotografie, qualche regalino per chi ospita e la pasta di Stefania NEGRETTO aosta - Se è vero che d’estate novità e fantasia spiccano il volo, i ragazzi di Intercultura ne sono un esempio lampante. Intercultura è un’organizzazione onlus nata dall’ iniziativa di un gruppo di volontari che avevano vissuto esperienze interculturali all’estero e ne avevano apprezzato il potenziale educativo e la carica innovativa rispetto ai programmi scolastici tradizionali. «Intercultura promuove e organizza scambi ed esperienze interculturali, inviando ogni anno circa 1800 ragazzi delle scuole secondarie a vivere e studiare all’estero - spiegano i referenti di Intercultura in Valle. L’obiettivo di questi viaggi è dunque quello di favorire il dialogo tra tradizioni culturali diverse ed aiutarle a comprendersi e collaborare in modo costruttivo».

gaia castori

«Vado in Cina, amplio i miei orizzonti» 1) «Ho deciso di partire perchè voglio vedere un’altra parte del mondo, conoscere una cultura diversa mi permetterà di ampliare i miei orizzonti. Sarà sicuramente un’esperienza formativa importante e poi voglio vedere se sono in grado di cavarmela senza la mia famiglia , in posto completamente diverso da qui». 2) «In Cina, a Canton». 3) «Volevo conoscere un posto totalmente diverso da quello in cui vivo quindi ho fatto una scelta estrema. E poi la Cina è una potenza mondiale e conoscere il cinese mi sarà sicuramente utile in futuro». 4) «Sì, mi sembrano molto disponibili e “interculturali” visto che loro figlio è stato un anno all’estero». 5) «Sì, ne sono sicura. Sono molto legata alla mia famiglia però sentivo che dovevo buttarmi per vivere un’esperienza nuova, che sarà sicuramente indimenticabile». 6) «Ho visto che si recupera alla grande. So che dovrò impegnarmi tanto ma sono fiduciosa». 7) «Porterò qualche regalino per la famiglia ospitante e qualche foto della mia famiglia».

margherita distrotti

«States! Vivrò come se fosse casa mia»

I ragazzi pronti all’esperienza di studio all’estero

I coraggiosi ragazzi che nei prossimi giorni si lanceranno in questa avventura sono Margherita Distrotti e Gaia Castori dal liceo scientifico, Maria Vittoria Grasso e Francesca Gal dal lieo classico, Matteo Dellea, Daniele Perruchon, Ginevra Conte e Martino Airone. Li

abbiamo incontrati e sottoposti a ‘un’interrogazione’ speciale. 1) Perchè hai deciso di cominciare quest’avventura? 2) Dove andrai? 3) Come hai scelto la tua destinazione? 4) Sei già in contatto con la

tua famiglia? Come ti sembra? 5) Hai paura che ti mancherà la tua famiglia? Cosa pensi che ti mancherà di più? 6) Cosa ti aspetti dal rientro a scuola? Pensi che sarà dura recuperare? 7) Cosa porterai con te? Cosa metterai in valigia?

maria vittoria grasso

matteo dellea

«Danimarca, amo il freddo»

«In Danimarca, non avrò tempo per le lacrime»

1) «Ho deciso di partire perchè voglio abbandonare le mie sicurezze, mettermi alla prova e conoscere una nuova cultura. Non parto da turista ma per vivere». 2) «In Danimarca a Ry». 3) «Ho scelto i Paesi nordici perchè mi affascinano i paesaggi e perchè amo il freddo» 4) «Sì, sono molto simpatici! Soprattutto i figli. Avrò un fartello di 18 anni e una sorella di 21. Ci sentiamo su Facebook e via Skype». 5) «Magari i primi tempi, ma parto convinto. Una cosa che sono certo mi mancherà è il cibo». 6) «Non sono tanto preoccupato perchè studierò regolarmente durante il corso dell’anno. La possibilità di poter scegliere i corsi mi permetterà di seguire diverse materie». 7) «Porterò con me una foto con tutti i miei amici».

1) «Penso che sia un’occasione unica e imperdibile. Aosta è piccola, io sono giovane e con tante ambizioni, sento di dover seguire i miei sogni. Venire a contatto con una nuova cultura può aiutarmi a conoscere cose nuove e valutare meglio la mia vita». 2) «In Danimarca a Copenhagen». 3) «Ho scelto il Nord Europa perchè pur non essendo troppo lontano geograficamente lo sento culturalmente diverso, mi hanno sempre affascinata i Paesi del Nord». 4) «Sì, ci sentiamo via mail un paio di volte a settimana. Sono molto gentili, si sono offerti di fare molte cose per me e sono contenta perchè in passato hanno ospitato una ragazza che si è trovata molto bene. Avrò un fartello che studia Psicologia all’univesità e una sorella di sedici anni che verrà a scuola con me. Sono delle persone interessanti, adesso stanno costruendo una casa galleggiante». 5) «Un po’ sicuramente ma sarò talmente concentrata sulla mia nuova vita che avrò poco tempo per versare lacrime». 6) «Sicuramente passerò l’estate a riprendere le materie e dovrò frequentare i corsi di recupero; penso che ne valga la pena». 7) «La pasta e la mia voglia di vivere».

■ stage / Xhojela Gioia Arapi e Stefania Negretto hanno trascorso un mese a Gazzetta Matin

«Giornaliste per un mese, che soddisfazione!» Xhojela ‘Gioia’ Arapi e Stefania Negretto sono le studentesse che hanno trascorso un mese di stage alla redazione di Gazzetta Matin. Ecco il racconto della loro esperienza. aosta - Quando ho scelto di lavorare alla Gazzetta Matin, la prima cosa a cui ho pensato è stata ‘New York Times’, colpa dei troppi film americani dove la giovane ragazza entra a far parte di uno dei giornali più importanti del mondo. Entrare alla Gazzetta Matin non è stato come entrare al Times, (non so nemmeno io come sia stare al Times), ma come si dice, «Non bisogna giudicare un libro dalla copertina» e io non l’ho fatto, perché giorno dopo giorno ho imparato tante cose, sono stata accolta bene e ho iniziato a essere puntuale, per la gioia di mia madre. Durante tutto il mese di luglio mi sono immedesimata nel ruolo della giornalista, ho scritto pezzi che trattavano di sagre, di eventi importanti in Valle, dei sogni e progetti degli studenti neo maturi, ho partecipato a conferenze stampa e al Consiglio regionale; ogni volta che tornavo a casa entusiasta perché oltre a essermi sentita adulta, ero sempre aggiornata, ero io che aggiornavo, e la soddisfazione più grande era leggere il proprio nome sotto qualche articolo. Non il nome di altri, bensì il mio e sentirsi fiera di aver contribuito a pubblicare quella notizia, fare il giro tra i parenti e dire: «Visto? L’ho scritto io, c’è il mio nome». Quella alla Gazzetta Matin credo sia stata una delle esperienze più belle, certo, non sarebbe stato male andare al mare, ma grazie a questa opportunità sono cresciuta e ho capito che il mondo del lavoro è ben

21

Da sinistra, Xhojela ‘Gioia’ Arapi e Stefania Negretto

diverso dai banchi di scuola. Il lavoro, quello vero, richiede puntualità, precisione e costanza, ma come ogni cosa che si rispetti, ahimè, c’è sempre qualcosa che non va, come dover scrivere tutti gli appuntamenti della settimana, un lavoro ripetitivo e noioso che mi ha permesso, però, di fare attenzione alle virgole e ai punti e diventare via via più precisa. L’ambiente è sempre stato accogliente e ho trovato molto interessanti le riunioni del mercoledì, momenti di progettazione e anche di svago dove tra un sorriso e un caffé si decidono gli argomenti da approfondire. Per fortuna il tempo passava in fretta perché mi hanno sempre dato del lavoro da svolgere e credo proprio che sia stata fortunata, considerando che in molti altri posti ti rifilano a fare fotocopie! Sono soddisfatta del mio stage e in parte un po’ malinconica perché iniziavo a trovarmi bene; sì consiglierei proprio lo stage alla Gazzetta! ■ Gioia Arapi

aosta - Fino a qualche settimana fa pensando al giornalismo immaginavo le redazioni di grandi città come New York, Parigi e Londra, il classico cliché da commedia americana. Sono entrata alla Gazzetta ben consapevole di non trovarmi a New York nella redazione del Wall Street Journal ma ero così felice di sentirmi catapultata da un giorno all’altro nel mondo del lavoro che, Aosta o New York, non faceva differenza. Il mio primo articolo prevedeva diverse interviste ai neo-maturandi: è stata un’esperienza nuova, all’inizio ero un po’ impacciata, non è così semplice trovarsi a chiaccherare con uno sconosciuto dall’altra parte della cornetta, ma col tempo ci ho preso la mano e l’ho trovato divertente. Tutti i mercoledì si svolgevano le riunioni per discutere del giornale: era una bella novità per me, mi sentivo una vera giornalista soprattutto perchè, diversamente dalle mie aspettative, noi stagisti avevamo voce in capitolo: quando ho proposto un articolo sui ragazzi pronti a partire con Intercultura per trascorrere un anno all’estero, la redazione accolto l’idea con entusiasmo.

Durante queste quattro settimane mi è capitato di trascorrere due domeniche in redazione: all’inizio non ero molto entusiasta all’idea ma, anche se devo ammettere che è stato stancante, mi sono dovuta ricredere. La domenica è il giorno in cui si chiude il giornale e dunque anche il più movimentato; ho anche avuto la possibilità di impaginare le foto di alcuni eventi sportivi, una cosa del tutto nuova, quasi fantascienza vista la mia scarsa abilità nell’uso del computer. L’ultima domenica il direttore mi ha mostrato come si realizza la prima pagina del giornale, è stato davvero interessante. Durante tutto il mese ho scritto articoli su sagre, eventi, sogni e speranze dei ragazzi che affronteranno l’università e sugli studenti che si lanceranno in un’avventura alla scoperta di una nuova cultura. Ho apprezzato particolarmente il fatto che I giornalisti ci abbiano spesso portato ad assistere al consiglio regionale, comunale e a numerose conferenze. Non solo mi sentivo sempre aggiornata ma ero io stessa, con i miei piccoli articoli, ad aggiornare i lettori. Ogni giorno tornavo a casa con la soddisfazione di aver contribuito nel mio piccolo alla realizzazione del giornale; e poi, diciamocelo, fa un bell’effetto vedere il proprio nome scritto sotto un articolo. Sono entrata in redazione con grande curiosità e, dopo un mese, lascio il giornale con la soddisfazione di aver vissuto una bella esperienza, che mi ha insegnato come il mondo del lavoro sia estremamente diverso dall’ambiente scolastico. Lavorare in un ambiente accogliente è stato gratificante e, anche se con un po’ di malinconia, lascio la Gazzetta felice e soddisfatta e con la speranza che magari un giorno ci sarò anch’io a occupare una di quelle scrivanie gialle. ■ Stefania Negretto

1) «Perchè voglio provare un’esperienza nuova e unica, non sarò una turista ma vivrò come se fosse realmente casa mia. Sono occasioni che bisogna cogliere a quest’età». 2) «Negli Stati Uniti a Denver in Colorado». 3) «Ho scelto gli Stati Uniti perchè visto che se ne parla tanto voglio andare al di là dei luoghi comuni e vedere com’è realmente». 4) «Sì, sono simpaticissimi e si vede che è una cosa a cui tengono. Sabato sono venuti a trovarmi! Hanno cenato a casa mia e poi ho giocato con I bambini. Alla fine mi hanno abbracciata, ero al settimo cielo». 5) «Magari all’inizio, mi mancheranno sicuramente I miei genitori e mia sorella ma fa parte del gioco». 6) «Sarà dura ma è un’esperienza talmente bella e unica che adesso non vale la pena preoccuparsi per la scuola. Voglio viverla in spensieratezza». 7) «Porterò dei regalini per la famiglia e sicuramente molte foto di amici e parenti».

martino airone

«In Russia, terra che mi incuriosisce» 1) «Perchè conosco due miei compaesani che erano andati uno in Canada e l’altro in Francia; la loro esperienza positiva mi ha incuriosito e dato la spinta per un». 2) «In Russia». 3) «E’ da quando sono piccolo che voglio andarci perchè mi ha sempre incuriosito». 4) «Li ho sentiti via mail, sembrano bravi». 5) «Sono spesso andato in vacanza o da altre parti con persone che non erano i miei genitori. Gli altri parenti già li vedo poco così perchè non abitano qui vicino. Poi mi piace viaggiare». 6) «L’anno prossimo cambierò scuola (dal Don Bosco all’Itpr) quindi che vada all’estero o meno dovrei comunque andare in un posto nuovo». 7) «Non ne ho ancora idea; di sicuro non dei costumi da bagno».

francesca gal

«L’Argentina, terra ricca e accogliente» 1) «Ho sempre avuto grande interesse per le culture diverse dalla nostra, per i paesi stranieri e quando ho conosciuto Intercultura ho subito iniziato a pensarci seriamente. L’associazione permette di conoscere un’altra cultura ‘dall’interno’ e mi piace molto il fatto che lo permetta a ragazzi della nostra età. Siamo già aperti a nuove esperienze ma non siamo abbastanza adulti da non riuscire a creare legami (in particolare con i genitori ospitanti)». 2) «In Argentina, a Formosa». 3) «Ho scelto questo paese in particolare perché l’ America Latina mi ispira molto e l’ Argentina ha una ricca cultura, oltre al fatto che la sua popolazione è famosa per essere accogliente e calorosa, il che è importante per un’esperienza del genere». 4) «Ho avuto notizie della mia ‘nuova’ famiglia abbastanza presto, contando che alcuni ragazzi partono senza sapere neppure in che città andranno, ma purtroppo so solo i loro nomi. Ho dei fratelli maggiori e sono molto contenta, ma non hanno Facebook e in questo momento trascorrono le loro vacanze d’ inverno, quindi non rispondono alla mia mail. Devo solo aspettare, anche se è difficile». 5) «Di certo mi mancherà la mia casa e Aosta, soprattutto in periodi come Natale o il mio compleanno. E al mio ritorno di certo mi mancherà la mia vita in Argentina.. Mi mancherà molto la mia famiglia, anche perché ho un cugino di 16 mesi che probabilmente al mio ritorno non si ricorderà di me e anche i miei amici.. Diciamo che sarà meglio pensare alla mia esperienza piuttosto che a che cosa succede ad Aosta mentre sono via». 6) «Per quanto riguarda la scuola cercherò di mantenere i contatti durante l’ anno in modo da non perdermi del tutto il programma, dovrò lavorare molto al ritorno». 7) «In là dovrò portare solo una valigia di 20 kg per un anno (un’ impresa farci stare tutto il necessario), ma porterò di sicuro qualche regalo per la famiglia, un album di foto della mia famiglia e dell’ Italia, un simbolo della Valle (ad esempio una grolla o un galletto) e un libro di ricette italiane! E porterò di sicuro la macchina fotografica».


REGIONE

22

lunedì 5 agosto 2013

■ ALPAGES OUVERTS / Martedì prossimo, 13 agosto, appuntamento all’Alpage Croux a La Magdeleine

La Manda fa il pienone: a tavola in 650

Per la prima volta, ha partecipato anche l’Alpage Plan Veny adibita al ricovero delel capre da latte VALTOURNENCHE - La carica dei 650. L’Alpage La Manda di Dragon di proprietà della società La Dzille di Domenico Chatillard ha fatto il pienone ieri, domenica 4 agosto, per Alpages Ouverts. Sono stati serviti 650 pasti e oltre 700 persone hanno raggiunto l’alpeggio, «qualcuno alle 15 passate ha ancora chiesto il pranzo» - fanno sapere dall’Arev. Il sindaco di Valtournenche Domenico Chatillard e la sua famiglia, titolari dell’alpage, hanno offerto l’acqua e un bicchiere di vino a ogni commensale. Ad allietare i visitatori, la musica di tre joueurs capitanati da Michel e gli agenti del Corpo Forestale che hanno incoraggiato i visitatori a utilizzare uno speciale binocolo per le osservazioni. Mucche ma anche caprette e asinelli hanno fatto la gioia dei bambini che non hanno perso l’occasione per familiarizzare. Martedì era stata la volta dell’Alpage Plan Veny, di proprietà di Edi Zerga della società agricola Mont Blanc; circa 250 persone hanno raggiunto la struttura ai piedi del Bianco, adibita al ricovero di capre da latte. Il latte viene conferito alla Fromagerie Panizzi di Courmayeur per ottenere formaggi freschi, stagionati e una morbida e gustosa ricotta. Martedì prossimo, 13 agosto, penultimo appuntamento con Alpages Ouverts a La

Alcuni scatti dall’Alpage La Manda di Dragon, ieri, domenica 4, a Valtournenche. Grazie all’AREV per la collaborazione

Magdeleine all’Alpage Croux di Federico Artaz. L’alpeggio è situato a La Magdeleine, in

posizione panoramica sulle vallate di Torgnon e AnteySaint-André; è composto da

B de

un solo tramuto a 2000 metri di altitudine; sono ospitate 40 bovine e 17 vitelli; il latte

prodotto viene conferito alla cooperativa Latte di Chatillon e trasformato in fon-

S

tina, formaggio, brossa, seras e burro. ■ c.t.

ataille reine

■ AVISE / Domenica prossima, 11 agosto, appuntamento a Valtournenche; a Ferragosto, notturna alla Croix Noire

A Vertosan, la doppietta dei fratelli Viérin AVISE - Cobra della società La Borettaz di Gressan è la regina di primo peso; i bosquet di secondo e terzo peso vanno ai fratelli Viérin di Pollein. Ecco in estrema sintesi la giornata di ieri, domenica, nella storica arena di Vertosan. Tredici bovine erano iscritte in prima categoria; detto della vittoria di Cobra, Frison di Secondo Ferré di Villeneuve è la vice regina e stacca il biglietto per la finalissima del 20 ottobre alla Croix Noire. Terza classificata Pepsi di Ymac Frassy di Arvier, seguita da Feronda di Diego Verthuy di Quart. Nel secondo peso (27 partecipanti) la vittoria va a Tigre dei fratelli Viérin che si sbarazza di Diane, sua compagna di stalla. Terza un’altra tigre, è la bovina di Donato Mar-

tinod di Saint-Nicolas. Quarta è Merlitta dei fratelli Quendoz di Jovençan. In terza categoria (24 bovine partecipanti) vince Quadron dei fratelli Viérin. Seconda classificata è Moutsillon di Donato Martinod di Saint-Nicolas. Tamboureun di Sergio Jacquemod di Aymavilles e Queggion di Lucien Cuc di Aymavilles si classificano terza e quarta ma non riescono a qualificarsi per la finalissima regionale. La regina del peso nell’arena di Vertosan è Violetta di proprietà di Enrico Donnet di La Salle. Domenica prossima, 11 agosto, appuntamento nell’arena di Valtournenche; a Ferragosto, consueti combats nella suggestiva cornice notturna dell’arena Croix Noire. ■ re.ga.

Tigre dei fratelli Viérin di Pollein, regina di secondo peso

Festa intorno a Cobra, regina di prima categoria

Quadron, regina di secondo peso, ha completato la super domenica dei fratelli Viérin


REGIONE

lunedĂŹ 5 agosto 2013

23

â–  SAINT-MARCEL / Da circa sei mesi, 170 volontari lavorano per accogliere i fils du Pays; il fil rouge sarĂ  la festa di nozze

RENCONTRE, fiori di carta crespa per l’accoglienza SAINT MARCEL - Sarà un paese in fiore ad accogliere la 38a edizione de la Rencontre valdôtaine in calendario a SaintMarcel per domenica 11 agosto cosÏ come tradizione comanda per i matrimoni, a significare il forte legame tra gli emigrati con la loro terra Natale. Tutta la comunità sarà impegnata nel fiorire il percorso che dalla chiesa porta al padiglione allestito in località Surpian - sottolinea l’assessore comunale Enrica Zublena. Alla preparazione dei 2.500 fiori di carta crespa ha lavorato un

nutrito gruppo di persone sotto la guida di Rosalba. La festa di nozze è il fil rouge sul quale abbiamo costruito l’evento: ci saranno i garofani, la musica delle cantorie di Saint-Marcel e Quart, dirette da Efisio Blanc - spiega ancora Zublena che ringrazia i 170 volontari che alla manifestazione lavorano da sei mesi. In campo anche la biblioteca con una mostra fotografica i cui protagonisti sono i marçolen nel mondo. Nella cappella della frazione Surpian troveranno spazio le opere de-

Un momento di festa alla Rencontre dello scorso anno a Pont St Martin

gli emigrati che hanno voglia di esporre i loro lavori. Il debutto è per le ore 9 quando gli emigrati saranno accolti dalla Lyretta de Nus; seguiranno la messa, i discorsi ufficiali, l’aperitivo e il pranzo. Nel pomeriggio, dalle 15, sono in programma visite guidate, danze in compagnia di Erik et les Poudzo valdotèn, un torneo di bocce e animazione a cura del gruppo storico Le Cors dou Heralt di FÊnis. Aspettiamo ogni anno con trepidazione - ha commentato il presidente della Regione Augusto Rol-

landin nel presentare l’evento questo appuntamento che rappresenta un’occasione speciale per ricordare le nostre origini e il nostro passato comune. Mai come oggi il tema dell’emigrazione è tornato di attualità: il periodo di grandi difficoltà economiche spinge nuovamente a cercare lavoro all’estero. I biglietti per il pranzo - 25 euro per gli adulti e 12.50 per i bambini dai 6 ai 14 anni - sono disponibili all’Office de promotion de la langue française di Aosta. ■ Danila Chenal

■ VITICOLTURA / L’esposizione biennale dei vini, con il Palio delle botti avrebbe dovuto tenersi a fine agosto

Risorse scarse, forfait di Expovins

Il presidente Vival Stefano Celi: ÂŤuna kermesse da ripensare, magari aprendo a vini di fuori ValleÂť AOSTA - ÂŤCi siamo interrogati sulla necessitĂ  di dare una nuova identitĂ  a Expovins, d’accordo sul fatto che la kermesse, cosĂŹ com’è progettata non va bene. Vista anche la carenza di risorse economiche, in accordo con l’assessore Testolin abbiamo deciso di rinunciare, Expovins 2013 non si farĂ Âť. Stefano Celi, presidente della Vival, associazione dei viticoltori Valle d’Aosta annuncia cosĂŹ il forfait dell’esposizione dei vini DOC della nostra regione che avrebbe dovuto tenersi il 20 e 31 agosto e primo settembre prossimi. La notizia era giĂ  nell’aria, ma una nota della Vival sabato mattina ha spazzato via i dubbi. ÂŤAbbiamo preferito rinviare l’Expovins - precisa - per ragioni di budget ma anche visti i tempi stretti che rischiavano di farci lavorare male. Noi produttori vitinicoli abbiamo sentito la necessitĂ  di una pausa e ci siamo dati un impegnativo ‘compito a casa’ per il mese di settembre. Ci incontreremo e vedremo in che modo Expovins deve cambiare pelle. Qualche idea giĂ  c’è ma ancora nulla di definitivoÂť. La kermesse biennale sembrava comunque essere una buona vetrina per la produzione enologica della nostra regione; due anni addietro - era l’estate 2011 - alcune imprese stabilirono importanti contatti addirittura con gli Stati Uniti... Senza contare che Expovins è stata non solo una esposizione di vini; è stato ed è il racconto appassionato dei viticoltori, di chi magari ha abbandonato un lavoro sicuro e ben retribuito per dedicarsi alle vigne, per curare nel dettaglio la produzione, anche se per un’azienda di piccolissime dimensioni. Idee sulle ipotesi di cambiamento?

CAVE DE MORGEX ET LA SALLE

L’aperitivo si beve anche tra le vigne

Foto PALLU

La premiazione dei vincitori del Palio delle botti delle città del vino all’edizione 2011 di Expovins; nel riquadro, Stefano Celi

Faremo una riflessione ad esempio sulla possibilità di aprire la kermesse a vini non solo valdostani e magari non solo del bel Paese - spiega Celi. Anche la data della manifestazione sarà oggetto di discussione, forse questo non è proprio il periodo adatto. Ma si tratta solo di ipotesi, ripeto, ci ragioneremo e poi, insieme, prenderemo una decisione. Avete già incontrato l’assessore all’Agricoltura Renzo Testolin? SÏ l’ho incontrato personalmente e in un’altra occasione durante una riunione al Cervim. Ci siamo ritrovati d’accordo

MORGEX - Far conoscere i vini di nostra produzione ai turisti che frequentano la regione e in particolare la Valdigne, attraverso degustazioni guidate, vini e cibi come occasione per conoscere il territorio e le tradizioni. E’ questo l’obiettivo di ‘Sapori d’estate’, l’iniziativa organizzata dalla Cave du Vin Blanc de Morgex et de La Salle; VenerdĂŹ 9 agosto alla Maison Gerbollier di La Salle, spazio a ‘Il gusto delle parole’, lettura di brani e degustazione di vini (ore 21); VenerdĂŹ 16 agosto (ore 20.30) alla Cave, ‘Laboratorio del gusto’, degustazione di vini in abbinamento ai prodotti gastronomici locali (10 euro). Domenica 18, ‘aperitif dans les vignes; partendo dalla cantina (ore 10.30), un percorso enogastronomico guidato tra i vigneti piĂš alti d’Europa. VenerdĂŹ 23 agosto, appuntamento con il ‘laboratorio del gusto’, che sarĂ  replicato anche venerdĂŹ 30. La prenotazione è obbligatoria; informazioni, 0165-800331.

sulla necessitĂ  di ripensare Expovins e sono sicuro troveremo una formula che valorizzerĂ  l’esposizione. Potremmo anche pensare a una collaborazione piĂš stretta con il Cervim che fa un grande lavoro ‘dietro le quinte’, in tema di rapporti con la parte politica e per la ricercaÂť. â–  Cinzia Timpano

â–  GIUNTA / La nuova seggiovia quattro posti a RhĂŞmes Notre Dame avrĂ  una portata oraria di 1200 persone e un costo di un milione di euro

Quattro milioni per la nuova casa del Consorzio artigiani

AOSTA - Una nuova seggiovia da quattro posti denominata Chanavey-Philippein a Rhêmes-NotreDame. Questa la principale novità presentata dalla Giunta regionale. L’impianto, la cui costruzione e gestione è affidata all’amministrazione comunale, prenderà il posto delle sciovie esistenti e costerà poco piÚ di un milione di euro. I lavori saranno conclusi entro l’anno - spiega il presidente della Regione Augusto Rollandin - e porteranno alla realizzazione di una struttura che partirà da quota 1687 metri, con arrivo previsto a 2094 metri e una portata oraria

di 1.200 persone. Gli altri provvedimenti 4 milioni e 577 mila euro. A tanto ammonta il mutuo a tasso agevolato concesso dalla Giunta al Consorzio artigiani e piccole imprese Valle d’Aosta. La somma servirà per realizzare un nuovo immobile, alla PÊpinière d’Entreprises di Aosta, per ospitare le attività consortili. In tema di Opere pubbliche e Difesa del suolo, la Giunta ha adottato le prime disposizioni attuative della legge regionale sulla Disciplina delle attività di vigilanza

Il presidente della Regione Augusto Rollandin

4&/$"$)"/ 'FTUBQBUSPOBMFEJ-B4BMMF "(0450 "(0450 &9104*5*0/ i-&436#"/4 %&-"#"%0$)&w

la società cooperativa SVAP per l’effettuazione del servizio di navetta in occasione del Quart Fromage Festival, in programma per il 14 agosto. A margine della conferenza stampa, non è mancato un riferimento alla risoluzione di revoca o restituzione del premio di risultato da parte dell’amministratore unico Luca Frigerio, presentato dalla minoranza consigliare e passato per 18 voti a 17. Inutile commentare – chiude Augusto Rollandin -. Se ne sta occupando il nostro ufficio legale. ■ Alessandro Bianchet

Synergie Italia

 

su opere e costruzioni in zone sismiche. Con questo atto, l’intero territorio regionale è stato riclassificato in zona 3, a seguito della definizione di una nuova mappa di pericolosità sismica di riferimento a scala nazionale. Inoltre, sono stati definiti l’elenco degli edifici di interesse strategico, gli indirizzi per individuare gli interventi privi di rilevanza ai fini della pubblica incolumità e la documentazione tecnica necessaria all’avvio degli interventi edilizi da presentare ai Comuni. L’assessorato al Turismo ha infine rilasciato l’autorizzazione al-

ricerca     

Tubista con esperienza (Bassa Valle) Cuochi e aiuto cuochi con esperienza (Bassa Valle) Tornitori a controllo numerico con esperienza (Bassa Valle) Panettiere con esperienza (Bassa Valle) Barista con esperienza nella mansione (Aosta)

Inviaci il tuo curriculum a selezione.verres@synergie-italia.it oppure vieni a trovarci in Corso Duca D’Aosta 54/A – Verres (AO) tel. 0125/920120


ECONOMIA

24

lunedì 5 agosto 2013

■ confindustria / Il neo presidente dei Giovani industriali raccoglie il testimone nel segno della continuità

«Le aziende devono guardare anche fuori Valle» Varcare i confini regionali e nazionali potrebbe essere una soluzione per le nuove leve il mondo del lavoro. Infine, nonostante la nostra piccola dimensione abbiamo anche dato il nostro contributo alla vita “nazionale” del Movimento Giovani Imprenditori, partecipando ai Consigli centrali a Roma e ai convegni (Santa Margherita Ligure e Capri) facendo sentire la nostra voce». Cosa bisognerebbe fare guardando al futuro? «In primo luogo, aiutare a creare le condizioni perché sempre più giovani possano diventare “giovani imprenditori”, capendo che il percorso dell’imprenditore è sì difficile, ma può portare grandi soddisfazioni ed opportunità. In secondo luogo, contribuire a rendere l’Italia un paese più giovane, moderno, snel-

Stretta di mano tra Edy Incoletti e Oliviero Gobbi

lo ed efficace, per non soffocare chi è già “giovane imprenditore!» Tra gli obiettivi del neo pre-

sidente Incoletti la continuità. «Intendo continuare sulla scia della precedente presi-

denza, mantenere quindi vivi tutti i progetti che abbiamo in corso in particolare vorrei mantenere l’ottima collaborazione con le scuole, sia attraverso gli incontri che promuoviamo in classe con i ragazzi sia il progetto Impresa in azione, (il programma didattico di Junior Achievement Italia che nel corso dell’anno scolastico prevede per le classi la realizzazione di un progetto imprenditoriale completo). É importante perché i ragazzi percepiscono molto bene questo programma, è un reale collegamento tra scuola e lavoro. Per quello che riguarda internamente il gruppo intendo continuare a mettere l’accento sulla sua formazione e sull’arricchimento professionale.

Un nuovo aspetto che invece intendo portare avanti è il legame con i giovani imprenditori, non solo italiani ma anche francesi e svizzeri, soprattutto delle zone a noi confinanti in quanto più affini». Quali sono le urgenze, soprattutto in questo momento di crisi economica? «La crisi c’è e si sente, credo che dovremmo spostarci a livello di mercato, andare all’estero, fino ad oggi molte delle nostre aziende hanno guardato solo al mercato valdostano, ma non basta. Ci sono sempre più difficoltà a creare nuove imprese, nuove attività e dobbiamo lavorare in questo senso, è necessario avere ed aiutare nuove leve». ■ Simonetta Padalino

■ idroelettrico / L’imprenditore di Champdepraz, Luigi Berger parla del progetto di espansione oltre frontiera

Concessioni per 9 centrali: la Valle d’Aosta alla conquista dell’Albania champdepraz - Se la Regione chiude i rubinetti allora bisogna guardarsi intorno. É il ragionamento di Luigi Berger, l’imprenditore e sindaco di Champdepraz specializzato nella costruzione e gestione di centraline idroelettriche che ha avviato una serie di contatti con il governo albanese e un imprenditore di Tirana, Eduard Kapidabi, per la realizzazione di una serie di impianti. «In realtà sono stati loro a venire a cercarci e ci aspettano» spiega Berger.

Kapidabi è recentemente venuto in Valle d’Aosta per un sopralluogo alla centrale idroelettrica di Clavalité, a Fénis. «Tramite Kapidabi abbiamo allacciato i contatti con il governo, che ora portiamo avanti autonomamente, e abbiamo ottenuto già concessioni per la realizzazione di nove centraline. Una parte della nostra impresa si sposterà di là. Invieremo geometri e capi cantiere, mentre la mano d’opera la prenderemo direttamente sul posto, in Albania un operaio costa circa 6 mila euro l’anno,

contributi compresi. Non c’è paragone con la situazione italiana, dove i costi sono quasi dieci volte più alti». Berger è contrariato da tutto il clamore che suscita, in Valle d’Aosta, la costruzione di nuovi impianti. «La gente non tiene conto che siamo noi imprenditori a investire denaro, non gli enti pubblico, come la Regione che incassa oltre 30 milioni di euro di canoni. Diamo soldi e posti di lavoro, per la centrale di Fénis, lo scorso anno abbiamo speso 1.5 milioni di euro di imposte, ma nessuno

se ne rende conto, nemmeno con la crisi che c’è. Sono amareggiato, potremmo andare avanti ancora una decina d’anni, costruire una centrale all’anno e garantire posti di lavoro. La nostra azienda conta circa cento dipendenti e per ogni centrale creiamo una cinquantina di posti di lavoro: se non sono cifre importanti in tempi di crisi queste...». La soluzione per Berger? Espatriare, alla conquista dell’Albania. ■ al.bi.

Scopri tutte le nostre offerte su www.ciptours.co m

07 OTTOBRE - 8 giorni “GRAN CANARIA“ (CARBURANTE BLOCCATO) PENSIONE COMPLETA BEVANDE INCLUSE 840,00 Euro

si parte finalmen te r le vaca nze

FABIO CENTO © 2013

aosta - Una stretta di mano ha sancito il passaggio di consegne tra Oliviero Gobbi, della “Abc company”, con sede a Chambave, del gruppo “Grivel”, e Edy Incoletti, socio fondatore della “Logic sistemi srl” di Aosta, alla presidenza dei Giovani imprenditori Confindustria. Gobbi traccia un bilancio positivo del quadriennio. «Tornassi indietro rifarei tutto. Abbiamo potuto consolidare il gruppo esistente e questo non è facile in un momento in cui di giovani imprenditori ce ne sono sempre meno, e quei pochi che ci sono devono lavorare duramente per sopravvivere al momento indubbiamente difficile» spiega. Quale ritiene siano stati i progetti o le azioni più interessanti? «Abbiamo puntato a conoscere il tessuto industriale della nostra Regione combinando i nostri incontri in alcune importanti aziende valdostane, questa è stata l’occasione di visitarle e conoscerle. Abbiamo poi posto particolare attenzione al rapporto con le scuole, argomento tradizionalmente di competenza del Gruppo Giovani. Abbiamo ormai un rapporto stabile con almeno una decina di istituti secondari valdostani e con l’Università, in cui interveniamo regolarmente portando testimonianze e progetti di avvicinamento tra il mondo della scuola ed

27 SETTEMBRE - 4 giorni

HOTEL CENTRALISSIMO CIPTOURS Via Roma 72 Saint Vincent (Ao) T : 0166 512231 F: 0166 512 309·

rni 05 ottobre - 9 gio “KENYA I“ TRAMONTI AFRICAN 1.270,00 Euro

“Monaco di Baviera: Oktoberfest” 475,00 euro

CIPTOURS Via Roma 72 Saint Vincent (Ao) T : 0166 512231 F: 0166 512309·

La vera qualità dalla Valle, nessuno può vantare un hotel così centrale...

ci

da cipto ur a prenot ar

CON VOLI DIRETTI DA AOSTA

“ROMA CULTURA E SHOPPING” 715,00 Euro

iao

.. c ao.

11 OTTOBRE - 4 GIORNI CIPTOURS Via Roma 72 Saint Vincent (Ao) T : 0166 512231 F: 0166 512309·

rta e e f Of inut tm a las canz va

CIPTOURS Via Roma 72 Saint Vincent (Ao) T : 0166 512231 F: 0166 512 309·

“La VERA QUALITÀ si misura dai piccoli dettagli e non dal prezzo....”


politica

lunedì 5 agosto 2013

■ m5s / Stefano Ferrero ribadisce di non tradire il mandato degli elettori

«Tutto secondo le regole» CittadinanzAttiva chiede a Grillo lumi sull’alleanza con Alpe, Pd e Uvp Governo, via agli acquisti aosta - L’opposizione conta sul disagio nei ranghi della maggioranza per mettere a segno in autunno la mozione di sfiducia al presidente Augusto Rollandin. Lo ha scritto in un comunicato per poi passare all’azione. Sono stati visti in un ristorante di Cigliano (VC) i consiglieri dell’Union valdôtaine progressiste Luigi Bertschy e Elso Gerandin intenti in una fitta conversazione con Giuseppe Isabellon, rimasto fuori dalla porta della Giunta. Missione agostana per le minoranze: convincere gli scontesti a cambiare campo e sviluppare un programma di governo vero e proprio». Solo la diserzione potrebbe porre fine al governo Uv-Stella Alpina. Difficile, però, pensare che le forze di maggioranza restino a guardare e non tentino a loro volta una campagna acquisti per rimpolpare le loro fila. Ribadiscono le opposizioni: «Non siamo interessati a una mera e ambigua spartizione di posti di potere. Non condividiamo la politica attuata da chi ci governa, perché non tiene conto degli scenari economici e sociali profondamente cambiati e mostra la corda rispetto alle esigenze di innovazione di cui l’amministrazione ha bisogno».

aosta - Lo stipendio se lo sono ridotto a 2.500 euro al mese, l’ufficio resta aperto pure nel mese di agosto ma neppure questo è bastato a placare l’animo di un ex pentastellato valdostano. Ora Giovan Battista De Gattis, presidente di CittadinanzAttiva va all’attacco sulla disponibilità manifestata dai consiglieri del M5S, Stefano Ferrero e Roberto Cognetta (foto in Consiglio Valle), a partecipare a un eventuale governo con i colleghi di minoranza di Alpe, Pd e Uvp. Si spinge fino a chiedere a Beppe Grillo, garante del Movimento, di prendere posizione così da «dissipare gli eventuali dubbi che stanno prendendo piede nelle menti e nei cuori dei cittadini valdostani». Non si capacita di tanto livore Ferrero che preferisce non entrare nella questione. «Sono imbarazzato a parlare della vicenda perché continuo a reputarlo un amico; è difficile capirne le ragioni: lavoriamo anche dieci ore al giorno, mettiamo tutto sul nostro sito, rispettando le regole di trasparenza e le mozioni alle quali abbiamo lavorato con i colleghi dell’opposizione andavano nella direzione del nostro programma elettorale». Le alleanze a un ‘purista’ forse vanno strette? Adombriamo. Possibilista Ferrero che sottolinea: «Non abbiamo gli stessi interlocutori che il M5S ha a Roma. Qui si ragiona, mettendo da parte i pregiudizi ideo-

Politica Flash

La consigliera Péaquin rinuncia allo stipendio La Fondazione Rinaldo Bertolin si farà. A confermarlo è Marilena Péaquin che sul fatto di rinunciare allo stipendio da consigliere regionale non fa marcia indietro. «I miei legali stanno studiando la formula per istituirla ma da ottobre sarà operativa. I tempi sono un po’ più lunghi di quanto pensassi ma appena possibile verserò anche gli arretrati. Per me tratterrò solo le spese vive legate al mio incarico». La Fondazione, che dovrebbe essere presentata ufficialmente il 20 ottobre - data del settimo anniversario della morte dell’imprenditore di Arnad - sosterrà le fasce deboli della popolazione ma anche le piccole imprese «che spesso non riescono a trovare credito; l’azienda Bertolin non avrebbe fatto tanta strada se qualcuno, all’inizio, non avesse creduto in noi».

■ Intervista / Le priorità dell’assessore Pierluigi Marquis

«Più occupazione e meno burocrazia» Auspica un dialogo costruttivo con la minoranza di Bruno FRACASSO ieluigi Marquis, neo-assessore regionaP le alle attività produttive, energia e politiche del lavoro, classe 1964, è residente a Saint-

Vincent. Laureato in architettura, è libero professionista. Ha iniziato il suo impegno politicoamministrativo al Comune di Saint-Vincent, dove è stato Assessore dal 1995 al 2013, e Vicesindaco dal 2003 al 2010 e Presidente della Comunità montana Monte Cervino dal 2010 al 2013. E’ stato consigliere della Sav S.p.A. e ha presieduto la Rav. Assessore Marquis, al suo esordio in Regione le è toccato uno dei più difficili assessorati. Come affronta quest’esperienza? «Affronto questa esperienza con impegno e consapevolezza della attuale difficile situazione socio economica e dell’attesa che i cittadini valdostani ripongono verso iniziative politiche in grado di determinare ripresa economica e nuova occupazione. Per quanto possibile sosterrò la necessità di fare rete in ogni settore economico; altro obiettivo a cui tendere è la sburocratizzazione delle procedure per dare risposte agli operatori economici e ai cittadini in tempi più ragionevoli». Ci sono ditte che hanno un potenziale che varca i confini regionali, possono essere aiutate e se ne possono far nascere altre? «La globalizzazione ha ridotto le distanze tra domanda e offerta. E’ ineludibile che puntare al mercato extra regionale specializzandosi in settori di nicchia orientati all’eccellenza è la migliore garanzia per darsi nuove opportunità di sviluppo. La pubblica amministrazione ritengo debba continuare a incoraggiare e sostenere coloro che investono in ricerca e innovazione e nella valorizzazione dei prodotti del nostro territorio. Sarà necessario valutare forme di incentivazione per favorire l’insediamento di nuove aziende negli immobili industriali nella disponibilità della regione per ridare opportunità di lavoro soprattutto nelle zone della bassa e media valle maggiormente interessate dal processo di deindustrializzazione». La crisi industriale in Valle è senza via d’uscita? «Per natura sono ottimista pertanto mi auguro che si avverino le previsioni di ripresa verso fine

Flash

Il neo assessore Pierluigi Marquis

anno e che lo scenario generale possa migliorare determinando la crescita dei consumi e quindi nuovo rilancio al settore industriale». I giovani e i disoccupati, come affrontare queste sfide? «I giovani di oggi hanno difficoltà a inserirsi nel mondo del lavoro. Cresce in modo preoccupante la disoccupazione giovanile anche se con percentuale più bassa rispetto a quella media nazionale. L’assessorato alle attività produttive energia e lavoro affronta questa sfida dando attuazione ai contenuti del piano giovani che contempla linee di azione per sviluppare le loro competenze, migliorare l’integrazione nel mondo del lavoro, migliorare il collegamento tra mondo del lavoro e mondo scolastico. Per contenere il fenomeno disoccupazione sono state individuate interessanti misure incentivanti alle assunzioni nell’ambito del piano delle politiche per il lavoro. Il significativo aumento dell’occupazione però non può prescindere dall’auspicata ripresa economica e dal rilancio dell’economia locale». Lei pensa che una maggioranza sottile come l’attuale potrebbe cercare collaborazione, sulle politiche del lavoro, con la minoranza? «Io sono fermamente convinto che il contesto socio economico attuale rafforzi l’esigenza, non solo sulle politiche del lavoro, ma su ogni argomento di un rapporto costruttivo tra maggioranza e minoranza finalizzato a fornire risposte adeguate ai bisogni dei cittadini».

logici, su aspetti concreti. Fin che c’è lealtà tra le forze andiamo avanti». Non nega il ‘grillino’ la simpatia per i colleghi ma ribadisce: «Non abbiamo sposato nessuno e, come ho già avuto modo di dire, non poniamo pregiudiziali, neppure nei confronti della maggioranza ma ha un presidente che non è eticamente consono». Conclude Ferrero: «Siamo pronti a dare il nostro apporto a un programma comune perché crediamo di poter proporre fin da subito un’alternativa; il disagio all’interno delle forze di governo è palpabile e la drammatica situazione che vive la Valle d’Aosta ci spinge nella direzione di unire gli sforzi». La base? «Abbiamo avuto riscontri positivi». Nella lettera indirizzata a Grillo De Gattis punta il dito contro l’ Uvp che «è una forza politica nata da circa sei mesi dalle frange dell’Uv e che al suo interno militano soggetti che hanno fattivamente collaborato per anni con il Presidente Augusto Rollandin» e sottolinea che «l’inchiesta sui costi della politica valdostana vede indagati un terzo dei consiglieri della passata legislatura». ■ Danila Chenal

25 IL CASO

Emily Rini su Mauro Paillex «Scindere le persone dalle opere» aosta - Ha creato scalpore presso alcune parti politiche tanto da tirare in ballo il presidente del Consiglio, Emily Rini (foto), che ne aveva finanziato parzialmente la mostra di SaintRhémy-en-Bosses, il post su Face Book di Mauro Paillex, noto ginecologo valdostano, nel quale apostrofa con l’epiteto «negri» e «finocchi» le persone di colore e i gay sostenendo che si possono insultare Berlusconi e Minetti, ma non appunto gli appartenenti a queste categorie e concludendo «Che paese di merda l’Italia!». Il post non è più rintracciabile, segno che l’autore si è reso conto dell’inopportunità dello sfogo e dell’infelice scelta dei termini. Ma immediata è partita la polemica per la mostra fotografica, dove, tra l’altro, si fotografa proprio l’America che fa della multirazzialità la sua arma principale. La polemica si è spostata anche su Emily Rini contestandole l’opportunità di finanziare questo autore. Forte e immediata la dichiarazione di Emily Rini: «Mi discosto da qualsiasi dichiarazione di tipo sessista o razzista da qualunque parte essa provenga. Continuerò a lottare con tutte le mie forze perché vengano combattute anche quelle forme occulte di sessismo ovunque si manifestino, anche all’interno delle istituzioni. E’ un momento politico demoralizzante a causa di forme striscianti che squalificano la persona per l’appartenenza ad una razza o genere e non per quello che sostiene o fa». Quanto, invece, all’opportunità di sovvenzionare la mostra di questo autore, dichiara: «Bisogna scindere le persone dalle loro opere. Come artista non ho nulla da eccepire, anzi ribadisco che ho la piena fiducia nella sua arte che apprezzo». ■ Bruno Fracasso


26

lunedĂŹ 5 agosto 2013


AO S TA

lunedì 5 agosto 2013

27

■ NOVITÀ / Chiuderà contestualmente quello in via Caduti nei lager nazisti; per ora si paga solo per contanti

Giovedì 8 aprirà il parcheggio Roma Nord

L’ingresso del nuovo parcheggio interrato in via Roma

AOSTA - Dopo una sfilza di proroghe e polemiche, giovedì prossimo, 8 agosto, sarà aperto al pubblico il nuovo parcheggio pluripiano di via Roma funzionale all’ospedale regionale Parini; contestualmente, non sarà più possibile utilizzare il parcheggio di piazza Caduti nei lager nazisti, con accesso da via Guédoz. La struttura sarà aperta tutti i giorni, 24 ore su 24; su via Roma sono presenti due accessi con sbarre automatiche; l’accesso diretto sarà possibile solo per chi arriva da Est mentre chi arriva da Ovest dovrà raggiungere la rotatoria per Porossan,

circa metri più avanti e invertire il senso di marcia. Il parcheggio è disposto su quattro piani, un piano terra e tre interrati, ciascuno dei quali diviso nei settori A e B; il collegamento con il piano strada è assicurato da due colonne di scale e ascensori e una terza colonna di sole scale. Per i pagamenti (per ora soltanto banconote e monete, più avanti anche bancomat e carta di credito) sono disponibili due casse automatiche, all’ingresso del parcheggio e nel tunnel pedonale di collegamento che porta in piazza Caduti nei lager nazisti. Come

■ GIUNTA / Barriere di sicurezza (oggi divelte) sulla strada di Porossan

già anticipato nelle scorse settimane, le tariffe sono modulari a secondo della fascia oraria e la sosta sarà a pagamento anche alla domenica. Nelle ore centrali della giornata (8-18), la sosta costerà 1 euro all’ora mentre dalle 22 alle 6, 20 centesimi e 50 centesimi dalle 6 alle 8 e dalle 18 alle 22. Ridotte le tariffe per la domenica e i festivi, 20 centesimi dalle 22 alle 8 e 50 centesimi dalle 8 alle 22. E’ possibile sottoscrivere abbonamenti h 24 (60 euro) oppure per il diurno (7-20 a 40 euro) o per le ore notturne (18-8, a 20 euro).

IN CITTÀ

Strade un po’ più sicure A Signayes verrà realizzata una nuova pensilina per gli autobus

Illuminazione pubblica L’Esecutivo ha approvato la bozza di convenzione proposta dal Celva, dal comune stesso e dalla Deval per gestire gli impianti di illuminazione pubblica di proprietà dell’amministrazione comunale in ‘promiscuità’, cioè in quelle strutture di Deval dove si trovano i punti di consegna dell’energia elettrica. La riunione della giunta Giordano venerdì mattina, a palazzo comunale ■ re.ga.

TORNEO DI BELOTE

NOTIZIE IN BREVE Nuova viabilità in via Saint-Martin de Corléans Cambia temporaneamente la circolazione in via Saint-Martin de Corléans, nel tratto compreso tra i numeri civici 7/A e 15, per consentire i lavori di rifacimento del tetto di un condominio sul lato Sud del corso stesso. A partire da quest’oggi, lunedì 5 agosto e fino a sabato 10 agosto compreso, sarà impraticabile il marciapiede, con obbligo per i pedoni di proseguire sul marciapiede situato sul lato opposto della strada; sarà chiusa la corsia Sud di canalizzazione, nel tratto adiacente al marciapiede e sarà istituito il divieto di sosta con rimozione forzata per tutti i veicoli, esclusi quelli della ditta che si occupa dei lavori. La sede stradale sarà ristretta, con l’istituzione di una corsia asimmetrica e divieto di sosta e rimozione forzata dall’11 agosto al 10 ottobre prossimo. Illuminazione pubblica, numero verde per i guasti Guasti all’impianto di illuminazione pubblica? E’ attivo da qualche giorno un numero verde, 800 247330 al quale segnalare guasti o malfunzionamenti degli impianti di illuminazione pubblica comunale. Lo ha attivato la ditta Péaquin srl di Saint-Vincent, incaricata del servizio di manutenzione. Il numero è gratuito ed è attivo 24 ore su 24. Biblioteche e magazzino: nuovi numeri di telefono Cambiano i numeri di telefono della biblioteca del quartiere Dora, di quella di viale Europa e dell’officina comunale, allineandosi alla numerazione 0165-300 che contraddistinguono gli uffici comunali. Per telefonare alla biblioteca di via Croix Noire bisognerà comporre lo 0165-300315 mentre la struttura di viale Europa sarà raggiungibile telefonando allo 0165-300311; l’officina comunale di strada Pont Suaz risponderà allo 0165-300300. Via Chamonin: fermata dell’autobus provvisoria Per consentire i lavori di allacciamento alla rete fognaria delel caserme Ramires e Battisti, cambia la circolazione in via Capitano Chamonin a partire da quest’oggi e fino al 16 agosto, in due diversi interventi. Innanzi al passo carrabile del grattacielo (civico 7), sul lato Nord di via Chamonin, sarà chiuso il marciapiede e vietata la sosta di tutti i veicoli, eccetti i mezzi utilizzati dalla ditta che si occupa dei lavori. Sarà chiusa la corsia con senso di marcia Est Ovest, contestualmente sarà istituito il senso unico alternato. All’altezza del civico 34, sarà chiuso il marciapiede. E’ soppressa la fermata del bus presente che viene provvisoriamente spostata tra i civici 34 e 36/A. Verrà istituito il senso unico alternato con restringimento della sede stradale, corsie asimmetriche e limite di velocità di 30 km orari.

Pietrosanti si riprende la vetta Sono Francesco Mannoni e Giuseppe Pietrosanti (nella foto) i vincitori della gara di belote di venerdì al torneo organizzato da Mauro Castori al bar della bocciofila del CCS Cogne. Grazie alla vittoria, Pietrosanti si riprende la vetta che la scorsa settimana gli era sfuggita per il ‘colpaccio’ di Furfaro che adesso lo insegue, secondo in classifica, staccato di due lunghezze, a quota 125 punti. Al terzo posto retrocede Gino Grossi con 122 punti. Tra le ladies, è sempre prima Marilena Ménabreaz, con 89 punti. Prossima gara venerdì 9 agosto; il termine per iscriversi alla gara scade la sera stessa alle 21.

L’elaborazione grafica di come risulterebbe il labaro (qui alla rotonda di viale Partigiani)

Rotonda al quartiere Dora, un labaro per celebrare i Maestri del Lavoro Non ci sono tempi certi, un po’ perché il progetto è ancora in embrione, un po’ perché gli oneri burocratici sono pesanti e perché bisogna reperire i fondi per finanziare l’opera. La rotonda tra via Lavoratori Vittime del Col du Mont e via Valli Valdostane, innanzi alla portineria Est della Cogne Acciai Speciali, sarà valorizzata da un labaro in vetro artistico che celebra i Maestri del Lavoro. «Posizionare la scultura proprio lì è emblematico – commenta il Console dei Maestri del Lavoro Luigi Busatto – essendo la Cogne Acciai Speciali la principale fucina per la formazione di tecnici autoctoni e per aver formato tanti insigniti della ‘Stella al Merito’. Inoltre, promuovendo l’esperienza e la memoria di coloro che con sacrifico e professionalità nella loro vita lavorativa, hanno trasmesso e possono ancora trasmettere importanti risorse educative e morali, l’iniziativa potrebbe anche diventare un importante riferimento per giovani e meno giovani. Considerata la disponibilità delle istituzioni di procedere nella prospettiva, rimangono da ottemperare gli oneri burocratici e quello non indifferente dei fondi per finanziare l’opera, onere gravoso in un momento di ristrettezze economiche così grave». Nella foto, una elaborazione grafica di come potrebbe essere il labaro in vetro, qui idealmente piazzato sulla rotonda di viale dei Partigiani. Lavori agli spogliatoi del Tesolin per 236 mila euro La Ivit srl di Gressan si occuperà dei lavori di restyling degli spogliatoi a servizio del Tesolin di regione Tzambarlet. «L’intervento prevede la rimozione delle lastre di amianto e la realizzazione di un pacchetto isolante; sarà rinnovata la copertura del tetto e realizzata una nuova controsoffittatura – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Alberto Follien. L’intervento prevede anche alcune manutenzioni ordinarie negli spogliatori. I lavori sono iniziati lo scorso 18 luglio e dovrebbero concludersi entro il 20 ottobre; la spesa complessiva, iva compresa, è di 236 mila euro.

BARATTA s.r.l. IMPIANTI ELETTRICI, FOTOVOLTAICI E DI SICUREZZA

di ROUGIER GABRIELE & DESSIMONE MAURIZIO

! I N O I Z O M O R P SUPER

ZA

DEO SORVEGLIAN VI DI TI AN PI IM N CO TO UR TIF AN TI AN PI SU IM SOGGETTE A DETRAZIONE FISCALE DEL 50% FINO AL 31 DICEMBRE 2013

Fraz. Ponte Suaz 83, CHARVENSOD (AO) T: 0165 548080 F: 0165 548080 C: 340 7914286 M: info@barattasrl.it

FABIO CENTO © 2013 LG PRESSE

AOSTA - Strade più sicure, per i mezzi e soprattutto per i pedoni. Nella consueta riunione di venerdì scorso – così come si legge nella pagina Facebook del comune capoluogo, la Giunta ha approvato la programmazione 2013 degli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria relativa alla viabilità di mezzi e di pedoni. Il documento votato dall’Esecutivo individua alcune priorità: intanto la realizzazione di una fermata del bus a Signayes e di una caditoia per la raccolta della acque bianche in via Paravera. Sarà anche impermeabilizzato un tratto di marciapiede in via Volontari del Sangue e saranno posate le barriere di sicurezza mancanti (perchè divelte) lungo la strada ‘La Badia’ nella frazione di Porossan. Sarà invece esperita una gara per rafforzare il muro della rampa di immissione da regione Borgnalle al cavalcavia di corso Ivrea, per prolungare l’isola a protezione di via Pasquettaz e di apertura della bocca di lupo presente in via Gramsci.


ao s ta

28

lunedì 5 agosto 2013

■ il caso / Il vice sindaco: «intensificheremo i controlli della polizia locale e le sanzioni»

«Basta cani al parco Saumont» aosta - Inciviltà, ancora una volta. Alla redazione di Gazzetta Matin sono giunte segnalazioni da parte di lettori che lamentano la presenza di cani al parco di regione Saumont. Naturalmente nonostante il regolamento vieti espressamente di condurre nel parco cani, liberi o al guinzaglio.

o i pattini. Talvolta, sull’anello c’è anche chi fa jogging con il cane appresso...». Maggiori controlli

La testimonianza «Abito in via Gran Tournalin – spiega una giovane mamma, mentre aiuta la figlioletta a ‘sfidare’ la carrucola – vengo qui spesso e noto sempre più gente che porta qui il cane a fare la passeggiata. A volta al guinzaglio, a volte liberi, eppure sia da un lato che dall’altro, vi sono espliciti cartelli che vietano l’ingresso agli animali. E’ proprio una questione di rispetto delle regole. Qualche domenica addietro sono venuta qui con i miei nipotini per la merenda; un cane di media taglia era libero; non è successo nulla di grave ma alcuni bambini si sono spaventati; ne è nata una poco edificante discussione tra il papà dei bambini e il proprietario del cane che non si sono risparmiati un animato litigio con parolacce annesso davanti ai piccoli. Talvolta vedo l’auto della polizia locale passare ma il problema si presenta più che altro nel fine settimana, sabato e domenica, quando le famiglie portano al Saumont i bambini con le biciclette, il monopattino

Uno scorcio del parco del Saumont e nel riquadro, uno dei cartelli che vieta l’ingresso dei cani anche se tenuti al guinzaglio

■ l’ordinanza / Per i padroni ‘indisciplinati’ sono previste sanzioni da 150 a 500 euro

«Servizi preventivi anche in borghese» aosta - «La polizia locale svolge servizi mirati, anche in borghese per arginare le condotte che infrangono il regolamento – spiega il comandante della polizia locale Fabio Fiore. In ogni caso, ai conduttori di cani, anche se tengono una condotta regolare – viene consegnata una copia dell’ordinanza del sindaco, la numero 65 del marzo 2011 che regolamenta la materia. Gli agenti sono disponibili, dove necessario a fornire dettagli e spiegazioni». Quanti controlli effettuate? Sono disponibili dei dati? «Nel 2012 sono stati effettuati oltre 150 controlli – spiega il dottor Fiore. Le sanzioni a regolamenti e ordinanze comunali sono state 72 nel 2012 e 47 nel primo seme-

stre del 2013. Il programma informatico gestisce il complessivo, non dettaglia ordinanze e regolamenti; direi che si possono ipotizzare una quindicina di sanzioni in questi primi sei mesi del 2013». Cosa dice l’ordinanza 65 «E’ fatto obbligo ai conduttori e ai proprietari di animali domestici di evitare che questi ultimi sporchino il suolo pubblico, provvedendo ad asportare le deiezioni solide e organiche, a mezzo di idonea attrezzatura e depositandole nei raccoglitori dei rifiuti solidi. E’ obbligatorio portare al proprio seguito, durante la conduzione dei cani su spazi e aree pubbliche, l’attrezzature idonea a rimuovere le deiezioni solide eventualmente prodotte

dagli animali. E’ anche obbligatorio tenere i cani al guinzaglio e qualora fossero di grossa e media taglia, di equipaggiarli di museruola. Chi viola le disposizioni è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 150 a 500 euro». «Le disposizioni contenute nell’ordinanza 65 non si applicano ai cani guida di persone ipo o non vedenti, alle unità cinofile delle forze di polizia e ai cani da salvamento se impegnati sul territori o in esercitazioni di protezione civile». Nella foto, il comandante della polizia locale Fabio Fiore.

«Siamo a conoscenza della questione – spiega il vice sindaco Alberto Follien – alcuni cittadini hanno segnalato la presenza di cani nell’area. Esiste un preciso regolamento, l’area è in parte dedicata al gioco per bambini, ecco perchè gli animali non sono ammessi. La polizia locale fa dei controlli ma non esiste certo solo quella zona da pattugliare. Mi impegno a cercare una soluzione perché possano essere intensificati i controlli da parte della polizia locale, anche se il comando periodicamente fa servizi mirati proprio nell’ottica di informare i cittadini e contenere le condotte contrarie al regolamento. Area per cani «Nel progetto di completamento del parco - conclude Follien -, proprio per rispondere alle esigenze dei tanti aostani che chiedono spazi attrezzati per portare i cani a sgambare, vi è la sistemazione dell’area, dal confine Ovest verso la centrale della cooperativa Forza e Luce, allungando la pista di circa 900 metri e destinando quell’area proprio ai cani e ai loro padroni. Per il momento però, non ci sono le risorse necessarie». ■ Cinzia Timpano

Fraz. Plan Felinaz, 19 - Charvensod (AO) Tel. 0165/262286 Fax 0165/41337


lunedì 5 agosto 2013

C O M U N I TÀ M O N TA NA

VA L D I G N E

29

mont b lanc

■ morgex / L’acquazzone non ha spento l’entusiasmo dei 230 bambini a “Una Morgex per giocare”

Il borgo in mano ai bimbi morgex - «Il gioco che mi è piaciuto di più? Pescare gli squali nella fontana piena di palloncini!» non ha dubbi Gaia quando mostra fiera la sua scheda di Una Morgex per giocare, completa di tutti i timbri delle diverse postazioni gioco. Incassa l’ennesimo successo la manifestazione organizzata dalla Pro loco che, chiuso il borgo alle auto, trasforma il paese in un enorme parco divertimenti con un percorso di nove postazioni gioco, una gran caccia al tesoro e lo spettacolo finale di burattini. Soddisfatto il presidente della Pro loco, Mateto Frassille «I dieci minuti di acquazzone non hanno rovinato la festa, abbiamo avuto 230 bambini che hanno partecipato a tutte le attività concludendo il pomeriggio con lo spettacolo». La Pro loco tornerà in pista sabato 10 agosto in occasione della notte di san Lorenzo, con la manifestazione “Calici di Stelle”, in programma al Belvedere del Colle San Carlo dalle 21.30. La serata prevede degustazioni di Vin Blanc de Morgex et de La Salle, lo spettacolo “Stelle in cielo e in terra”, lettura del cielo a cura di Andrea Bernagozzi con musica a cura di Luca Signori. ■ Erika David

Pesca lo squalo

Ingonnelliamoci

Castelli in libertà

Trail del gavettone

Surf!

Beach Fontina

LA THUILE, giro d’Italia con il Mercatino dei Sapori la thuile - I sapori d’Italia hanno profumato l’aria di La Thuile lo scorso fine settimana grazie al Mercatino dei Sapori e delle tradizioni che sabato 3 e domenica 4 agosto ha animato piazza Cavalieri di Vittorio Veneto. Oltre una ventina gli espositori che hanno proposto un ideale viaggio in Italia tra le specialità delle diverse Regioni. L’estate di La Thuile prosegue con una tre giorni dedicata alla birra artigianale, il 7, 8 e 9 agosto, quando sarà allestito un vero e proprio “Vil-

Una vemtina gli stand enogastronomici che hanno animato il paese nel fine settimana

laggio della birra” che vedrà affiancati produttori e mastri birrai oltre

e stand dove degustare fino a tarda sera specialità gastronomiche e piat-

■ courmayeur / Le feste dei villaggi riscuotono il solito successo, appuntamento il 24 a La Saxe

Lé Vercuino ripopola il bosco del Plan Gorret courmayeur - Il bosco secolare di Plan Gorret è tornato a vivere per la festa del Villair, Lé Vercuino, sabato 3 agosto. Belote, merenda per i bimbi, messa musica e gara tra boscaoioli sul taglio del tronco hanno animato la giornata che si è conclusa con la serata danzante e musica dal vivo. Le feste dei villaggi di Courmayeur continuano a riscuotere successo e per la prossima, in programma a La Saxe il 24 agosto, ci sono già gustose anticipazioni. Lo slogan sarà “A La Saxe si danno i dadi” e il tema il cappellaio matto, cappelli di vario genere che saranno i gadget della festa. Tra le novità, il pro-

Valdigne in breve Pré-Saint-Didier aspetta San Lorenzo Tre giorni di festa per il patrono del capoluogo di Pré-Saint-Didier, san Lorenzo. Si comincia giovedì 8 agosto alle 18 con l’apertura della buvette, allestita sul piazzale della piscina, alle 21 gara di belote a coppie fisse. Venerdì 9 la buvette, che offrirà panini, taglieri di salumi e formaggi e patatine, aprirà fin dalle 14, alle 19 la Badoche inizierà il suo giro dai villaggi de La Mandze mentre nel padiglione sarà servita la cena a base di pesce. La serata si concluderà con l’orchestra William Isabel. Sabato 10 agosto il clou della festa, la Badoche sarà in giro fin dalle 8 del mattino, alle 10.30 la messa del patrono e a seguire, dalle 11.30, in piazza Vittorio Emanuele II balli, premiazione dei fedelissimi, degli orti più belli, dei balconi fioriti e dei coscritti. I nuovi nati attaccheranno il fiocco all’alabarda della Badoche. Dopo l’aperitivo la buvette aprirà alle 14, alle 15 gara di scopa a coppie fisse mentre dalle 15.30 Pompieropoli al campo di calcetto con percorso ludico per i bimbi allestito dai vigili del fuoco volontari. A seguire grigliatissima e serata danzante con l’orchestra di Lady Barbara preceduta dalla baby dance.

Courmayeur, Val Ferret e Val Vény chiuse alle auto fino a fine mese gramma prevede alle 15 un torneo di Dodge ball extremo (palla prigioniera con premi e penalità a base di boccali di birra). ■ r.g.

Sopra un momento della partita di belote, mastro birraio Hervé Mochet

PRÉ-SAINT-DIDIER, gli alpini festeggiano Saltata a causa del maltempo lo scorso anno, il 28 luglio la cima del Monte Crammont è tornata ad accogliere le penne nere per la tradizionale festa della Madonnina degli alpini. Dopo la messa in quota celebrata da don Mauro (sacerdote amico, da anni presente nella vita estiva della comunità) aperitivo in località Plan Praz offerto dagli alpini di Pré-Saint-Didier

ti tipici da abbinare alla birra. Giovedì 8 agosto serata danzante con la discoteca mobile Midnight, sabato 10 spazio al country con Paul Auster nel salone di Arly. Domenica 11 agosto la settimana si conclude in bellezza, nel vero senso del termine, con la finalissima regionale del concorso Miss Italia, un evento glamour che vedrà l’alternarsi di sfilate, giochi e musica sul palco centrale del capoluogo a partire dalle 16.30. ■ r.g.

Come ogni anno, nel momento di massima affluenza turistica, scatta la chiusura al traffico veicolare delle valli Vény e Ferret. La limitazione, in vigore dal 2 agosto andrà avanti fino a domenica 25 agosto e poi nei giorni del 30 e 31 agosto in occasione dell’Ultra Trial du Mont Blanc. La sosta in entrambi le valli sarà coadiuvata da personale addetto. In Val Ferret da Lavachey fino all’Arp Nouva accesso vietato dalle 9 alle 16, fatta eccezione per i veicoli delle persone autorizzate.

la Madonnina del Mont Crammont


30

C O M U N I TÀ M O N TA NA

G R A N D PA R A D I S

lunedì 5 agosto 2013

■ st-nicolas / Buona tavola e divertimento nel borgo

Vens scoppia di SANTI’

Caccia al tesoro per i bimbi seguiti da Marie Claire Chaberge e Selena Cignetti

La guida alpina Patrick Raspo con il piccolo Alessandro

st-nicolas - Un autentico spettacolo a cielo aperto. Non potremmo definire altrimenti la seconda edizione di Santì, iniziativa «tra saperi e sapori» che dal 2012 ha di fatto raccolto l’eredità della tradizionale veillà. La manifestazione, organizzata da un pool composto da Comune, biblioteca, Pro loco, Alpini, vigili del fuoco volontari e sci club, tenutasi nel suggestivo borgo di Vens, «il paese degli scultori» spiega Franco Vagneur, che nelle sue ricerche è riuscito addirittura a riportare alla luce un regolamento del forno consortile del villaggio risalente al 1600, ha alternato buona tavola per i grandi e attività ludico-ricreative per i più piccini. La guida alpina Patrick Raspo ha fatto scoprire ad Alessandro - 5 anni a settembre - l’ebbrezza di sorvolare i tetti delle case sulla carrucola, oppure Marie Claire Chaberge e Selena Cignetti hanno allestito un’avvincente caccia al tesoro all’interno della struttura comunale a servizio delle associazioni, oppure ancora Gino Chabod ha ‘iniziato’ alcuni piccoli appassionati alla falegnameria. ■ pa.ba.

I joueurs Antonio, Angela e Osvaldo

Gino Chabod insegna i trucchi del falegname a Maxim ed Hervé

■ st-pierre / Presentato mercoledì nell’appuntamento promosso per ripercorrere la storia del gruppo ANA locale

Un DVD per finanziare iniziative benefiche

Foto di gruppo per i partecipanti all’iniziativa tenutasi mercoledì nella sala comunale

st-pierre - Originalità e buon gusto. Sono queste le caratteristiche dell’iniziativa promossa mercoledì dagli Alpini di St-Pierre, che nel salone comunale hanno voluto ricordare il loro glorioso passato attraverso le parole del neo capogruppo Alessandro Carlin, che ha provveduto a raccontare la storia dell’associazione, sottolineandone i momenti più salienti e i personaggi più significativi. Presente in sala anche il Generale Luigi Morena, che con i suoi 96 anni conditi da una lucidità invidiabile, ha tratteggiato alcuni passaggi della sua lunga esperienza militare, che l’ha visto anche al co-

Palma, Riccardo, Maura e Micol delle aziende agricole Vagneur e Martinod; in alto i gemelli Fabrizio e Francesco al laboratorio didattico di avvicinamento alla falegnameria

Marco e Nina alla polenta

INTROD: attesa per il conferimento della cittadinanza onoraria al Cardinal Bertone introd - E’ arrivato in Valle d’Aosta nella tarda mattinata di sabato, con un volo atterrato all’aeroporto Corrado Gex pochi minuti prima delle 11.30, dirigendosi successivamente a Les Combes di Introd, il Cardinale Tarcisio Bertone, che quest’anno ha deciso di trascorrere per l’ennesima volta tra le montagne valdostane il suo periodo di vacanza estivo (in foto la delegazione che l’ha accolto sabato a Les Combes). Un arrivo posticipato di due giorni rispetto a quanto preventivato in origine, quello del segretario di Stato vaticano, che così come spiega il sindaco di Introd, Vittorio Anglesio - «trascorrerà un periodo di vacanza (fino al 13 agosto, ndr) improntato al riposo e alla riflessione, caratterizzato anche da alcune camminate in montagna». L’unico appuntamento pubblico in programma si terrà domenica 11 agosto, quando alle 17.30, nella sala del Consiglio comunale, al Cardinale Bertone sarà conferita la cittadinanza onoraria di Introd, cerimonia a cui seguirà la santa messa celebrata in chiesa parrocchiale direttamente dal neo cittadino onorario.

mando della Scuola militare Alpina negli anni ‘60. Nel corso dell’appuntamento sono state poi proiettate le immagini di un DVD realizzato per l’occasione: tra i protagonisti persone del passato, «Alpini che sono andati avanti», come si usa dire nell’ambiente. Il DVD è in vendita e il ricavato andrà a costituire un fondo cassa a disposizione degli Alpini di St-Pierre, che sarà destinato per «un’occasione speciale durante le prossime festività natalizie», fanno sapere dal gruppo ANA locale. ■ p.b.

INTROD: al Parc Animalier nate due civette delle nevi ARVIER: galleria a cielo aperto per il Tour du Rutor introd - Una prima assoluta. E’ quanto accaduto mercoledì scorso al Parc Animalier d’Introd, al cui interno per la prima volta sono nate due civette delle nevi (foto), chiamate Gauffre e Tartiflette. Il Parc Animalier è aperto tutti i giorni dalle 9.30 alle 18, con la giornata di giovedì 8 agosto - dalle 8 alle 17 - dedicata al centro estivo per bambini. Prenotazioni da effettuarsi entro dopodomani, mercoledì, presso la biglietteria oppure al 0165 95982. L’iniziativa, aperta a un massimo di 20 bambini di età compresa tra 6 e 11 anni, prevede una quota di adesione di 16.50 euro a partecipante,

arvier - Rimarrà visitabile fino al mese di agosto del 2014, in venti diversi punti espositivi del borgo di Arvier, la mostra fotografica ‘Tour du Rutor-La Grande Course’, esposizione promossa dall’amministrazione comunale di Arvier e dallo Sci club Corrado Gex. Sportivi, appassionati o anche semplici curiosi potranno ammirare lungo un anno intero le immagini e i panorami di quello che è uno degli appuntamenti top per il popolo dello scialpinismo internazionale, la cui prossima edizione andrà in scena dal 28 al 30 marzo 2014. Info: www.tourdurutor.com.


lunedì 5 agosto 2013

C O M U N I TÀ M O N TA NA

G R A N D PA R A D I S

31

■ cogne / Riuscita la due giorni dedicata alla mitica ‘bionda’ nel centro sportivo cognein, nuova location dopo Sylvenoire

Buona la prima per la eBEERnel Fest di Epinel cogne - Grande successo per la eBEERnel Fest, la festa della birra di Cogne, che venerdì e sabato ha movimentato il centro sportivo di Epinel. «Sono contentissimo del risultato ottenuto. I numeri delle birre e dei pasti venduti hanno superato di gran lunga le nostre aspettative», commenta l’organizzatore della festa Mark Guichardaz. La manifestazione ha cambiato location rispetto agli anni scorsi, quando di solito era il prato di Sylvenoire a ospitare le tende e i padiglioni. La cena di venerdì, stile Oktoberfest a base di wurstel e crauti, ha dato inizio alla festa, per poi continuare dentro al padiglione con la musica mixata da dj Mark. L’indomani, invece, si è iniziato con una spaghettata alla quale hanno partecipato circa cento per-

Fotoservizio Paolo Rey

sone, per riprendere alla sera con una grigliata e nuovamente con tanta buona musica. «Per l’anno prossimo non abbiamo ancora organizzato nulla, ma per quest’anno ci sembrava giusto non fare mancare la tradizionale fe-

Grand Paradis

Flash

Rhêmes S.G., pane nero e latte protagonisti Venerdì e sabato le vie del borgo saranno animate dalla ‘Couetta di Pan Ner’ e dalla 3ª edizione della ‘Festa del Latte’. Il doppio appuntamento prende il via venerdì alle 13.30, quando sarà possibile assistere alla preparazione e alla cottura del tradizionale pane nero. Seguirà alle 16.30 la degustazione del pane integrale arricchito con miele locale e sidro di mele, degno prologo alla cena a base di pizza. L’evento si concluderà alle 21.30 con la serata musicale con dj-set. Sabato, in occasione della ‘Festa del Latte’, il paese sarà animato da un suggestivo mercatino a cura dei produttori locali. A chiudere l’evento, alle 19.30, la cena a base di prodotti tipici che stuzzicherà il palato dei più golosi. St-Nicolas, l’Anpi ricorda la Banda Vertosan Si terrà venerdì a Vens, a partire dalle 18, presso la croce commemorativa in ricordo delle vittime della battaglia del 30 luglio 1944, la celebrazione in cui il Comitato regionale dell’Associazione nazionale partigiani d’Italia ricorderà la Banda Vertosan, iniziativa collaterale a quella del 21 luglio scorso, in cui si ricordò l’eccidio nazifascista del luglio 1944, nel corso del quale furono uccisi 16 tra partigiani e civili residenti nelle frazioni di Cerlogne e Vens. Valsavarenche, Village ouvert Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con ‘Village ouvert vers le bois’, iniziativa che da qui al 21 agosto, tutti i mercoledì e i sabato oltre a domenica 11 agosto, prevede diverse attività ricomprese all’interno di ‘Cuciniamo con Vilma’ e ‘Baratto dei libri usati’ al mercoledì pomeriggio dalle 17. Al sabato è invece in programma la lettura di fiabe per bambini (dalle 16 alle 17) e il restauro di oggetti vecchi o usati (dalle 17). Domenica 11 agosto, dalle 11, attività di panificazione nel forno del villaggio aperta a bambini accompagnati da un adulto. Info su programma e attività: 339 4029255, 335 5643950, 349 2509879. Valgrisenche, appuntamento con la lana Dopodomani, mercoledì 7 agosto, laboratorio di feltro per bimbi e ragazzi da 6 a 13 anni con Anna Pecoraro (dalle 15.30 alle 18). L’indomani, giovedì 8, laboratorio di feltro tridimensionale per adulti da 14 anni in avanti, sempre condotto da Anna Pecoraro (dalle 15.30 alle 18). Info: 0165 97193, info@prolocovalgrisenche.com.

sta della birra di Cogne, che ormai da nove anni richiama tanta gente nella nostra vallata», spiega Mark Guichardaz insieme a Edoardo Mezzaro, altro organizzatore dell’evento. ■ Ursula Ferrari

Alcuni scatti dalla due giorni di festa a Epinel; a destra alcuni degli organizzatori


32

C O M U N I TÀ M O N TA NA

GRAND COMBIN

lunedì 5 agosto 2013

■ BIONAZ / Sui parcheggi appena realizzati a Place Moulin, alla partenza dei sentieri escursionistici dell’alta Valpelline

Spuntano STRISCE BLU a 2000 metri Il sindaco Armando Chentre: «Tariffe in vigore soltanto da giugno 2014, e comunque saranno minime» BIONAZ - Sono stati consegnati una decina di giorni fa, seppur ancora in modo provvisorio, i 130 posti auto realizzati ai 1968 metri di quota di Place Moulin, alla partenza dei sentieri escursionistici dell’alta Valpelline. Sui parcheggi, già aperti al pubblico, sono state poste le strisce blu a delimitazione dei diversi stalli di sosta, dettaglio in merito al quale ha voluto immediatamente intervenire il sindaco di Bionaz, Armando Chentre, così da «sgomberare il campo da possibili equivoci», precisa. «Le strisce blu sono state tracciate su tutti i parcheggi realizzati a Place Moulin per poter permettere all’amministrazione comunale di tirare su quel tanto che basta per riuscire a effettuare i necessari interventi di manutenzione sull’area appena consegnataci - spiega -. Ciò premesso, va sottolineato che il pagamento del parcheggio sarà dovuto solamente a partire dal mese di giugno del 2014, e comunque a tariffe minime, questo ci tengo a precisarlo». A riguardo la Giunta comunale di Bionaz ha già deliberato un primo schema di possibile tariffazione dei parcheggi di Place Moulin: l’idea dovrebbe essere quella di partire con una tariffa oraria di 30 centesimi, eventualmente a scalare dalla seconda ora in poi. «Cifre che non pensiamo possano andare a incidere in maniera decisiva sulle tasche dei frequentatori della montagna», commenta Chentre, sottolinean-

BOCCE

Torneo comunitario: si entra nel vivo

Il sindaco Armando Chentre; a sinistra e a destra i parcheggi appena consegnati

do come «l’introduzione delle tariffe è stata una misura pensata con l’unico obiettivo di destinare i proventi a interventi di manutenzione da effettuarsi sui parcheggi stessi e sulle strutture annesse». Per i lavori, che hanno puntato

anche alla valorizzazione del vecchio percorso posto all’interno della forra del torrente Buthier e al contestuale riassetto dell’area delle vecchie miniere di rame, è stato stanziato complessivamente un milione di euro tondo tondo da

parte dell’amministrazione regionale: tra le diverse opere previste, oltre ai parcheggi (tra cui uno pluripiano) da 130 posti auto, sono state realizzate aree verdi e servizi igienici pubblici. «I parcheggi ci sono stati consegnati addirittura

Questo il programma dei quarti di finale, che avranno luogo tra domani, martedì 6, e dopodomani, mercoledì 7, su campo neutro: Doues A-Allein B, Roisan-Bionaz, Valpelline A-Oyace A e Valpelline B-Allein A. Giovedì sarà quindi la volta delle semifinali, mentre venerdì a Roisan si svolgerà la finale per il 3° posto, seguita sabato - sempre a Roisan - dalla finalissima che assegnerà il titolo della 35ª edizione del torneo comunitario Grand Combin di bocce.

con qualche mese di anticipo - afferma orgoglioso Armando Chentre - a testimonianza del fatto che abbiamo avuto la piena collaborazione delle imprese esecutrici dell’opera. Per completare il tutto mancano soltanto il collegamento della

rete di illuminazione pubblica e gli ultimi ritocchi ai tre servizi igienici previsti dal progetto, dopodiché l’ampia riqualificazione paesaggistica della zona potrà considerarsi effettivamente terminata». ■ Patrick Barmasse

DOUES: oltre 500 persone salite a Champillon per la 34ª Fëta di s-Alpeuns

Sabato a Champillon, in località Plan Détruit, si è svolta - alla presenza di oltre cinquecento persone tra alpini, familiari e turisti - la tradizionale Fëta di s-Alpeuns, giunta alla 34ª edizione. Da anni, diciamo sin da quando è stata lanciata, la festa è stata fatta coincidere con la ricorrenza Notre Dame aux Neiges. A rendere più solenne l’appuntamento hanno contribuito gli alpini giunti dal biellese, soprattutto dal gruppo di Muzzano, con il quale da 30 anni è gemellato quello di Doues. La festa è iniziata con la santa messa, celebrata ai piedi della croce da don Ivano Reboulaz (parroco delle quattro parrocchie del Buthier), proseguendo con la commemorazione dei defunti di tutte le guerre, con la vendita all’incanto di prodotti a favore dell’Associazione Valdostana Paraplegici e dal rancio distribuito alle 12.30

Lo staff che ha preparato il rancio in occasione dell’annuale Festa degli Alpini a Champillon

Grand Combin

Flash

Ollomont, venerdì risotto da guinness dei primati a Glassier Lo staff del Rustic Chalet de Nos di Ollomont, venerdì 9 agosto, ospita la Pro loco di Gallarate, che porterà per la prima volta in Valle d’Aosta il risotto più grande del mondo. Un vero e proprio risotto da guinness, insomma, che verrà servito a partire dalle ore 19 in frazione Glassier di Ollomont, con a seguire il concerto dal vivo de L’Orage. Nel corso del pomeriggio, come prologo al clou dell’iniziativa, sono previste diverse attività per bambini. Etroubles, sabato la 30ª veillà nel borgo La Pro loco di Etroubles propone - sabato 10 agosto, a partire dalle ore 19 - la 30ª edizione della veillà di Etroubles, manifestazione nell’antico borgo dove verranno riproposti dal vivo vecchi mestieri legati all’agricoltura, all’artigianato e alla vita sociale. Non mancheranno il punto di ristoro allestito all’interno del padiglione, musica e animazione nelle vie del borgo con serata danzante finale. Venerdì alle 21, nel frattempo, nella centralissima piazza Emile Chanoux, andrà in scena il concerto di beneficenza dei cori Penne Nere, Saint-Ours e Neuventse. Bionaz, domenica trentennale gruppo Alpini e mostra Petitjacques Si svolgerà domenica, organizzato dal gruppo Alpini locale, la tradizionale Festa degli Alpini, che quest’anno assumerà particolare importanza trattandosi del trentennale della fondazione della sezione. Sempre domenica, in frazione Places, lo scultore Mauro Petitjacques - alle 18 - inaugurerà una mostra personale che rimarrà visitabile fino a Ferragosto.

ST-OYEN: calcio saponato al centro sportivo Prenoud Il calcio saponato sbarca anche nell’alta valle del Gran San Bernardo, più precisamente a St-Oyen. Sabato 17 agosto ci sarà il 1° Torneo Bar Prenoud organizzato dall’omonimo centro sportivo. La manifestazione prenderà il via alle 10 e continuerà fino a pomeriggio inoltrato; alle 12.30 è prevista l’apertura del ristorante che servirà delle grigliate. Le iscrizioni si chiuderanno sabato 10 agosto, ogni squadra potrà iscrivere un massimo di otto giocatori, la quota di

partecipazione è di 150 euro (200 se si vuole avere compresa anche la grigliata). Alla prima classificata andrà il trofeo e un buono soggiorno in Trentino per otto persone, la seconda avrà un rimborso spese di 150 euro, la terza di 75; sono previsti premi per il miglior giocatore, il miglior portiere e il capocannoniere. Per informazioni e iscrizioni telefonare al 328 1506772, allo 0165 78176 o scrivere una mail a robertomelle@alice.it.


lunedì 5 agosto 2013

C O M U N I TÀ M O N TA NA

GRAND COMBIN

33

■ oyace / La prima tappa valdostana della ‘Carovana delle Alpi’ agli alpeggi nel vallone di Vessonaz, dove si vuole realizzare «una vera e propria strada»

«Regione muta, proviamo a parlarne con i conduttori»

La vice Bertolin: «Sull’idroelettrico alla Betenda, al Comune chiediamo i motivi alla base della deroga ai vincoli paesaggistici per pubblica utilità» oyace - «Memori dell’invito che ci era stato rivolto a suo tempo dai conduttori degli alpeggi di Vessonaz, che ci avevano invitati a visitare il vallone, eccoci qui, pronti ad affrontare una gita che speriamo possa accendere ulteriormente i riflettori su una problematica, quella della mobilità in montagna, che deve essere affrontata al più presto nelle sedi opportune». Sono queste le parole d’esordio di Alessandra Piccioni, presidente del Circolo regionale di Legambiente, all’imbocco del sentiero dell’Alta Via numero 1 che da frazione Closé di Oyace - passando per il ponte medievale sull’orrido della Betenda - ha portato una delegazione del Cigno verde valdostano nel vallone di Vessonaz, dove è stato progettato (e già autorizzato) un intervento di sistemazione e allargamento del sentiero di collegamento tra gli alpeggi La Vieille e Arp Dameun, che secondo la stessa Piccioni comporterebbe «numerosi rischi correlati all’instabilità cronica dei versanti, visto che il vallone di Vessonaz è ricco di coni franosi e valanghivi, senza dimenticare che si vorrebbe andare a scavare una vera e propria strada in un costone roccioso particolarmente impervio». Per il Circolo regionale di Legambiente, in definitiva, oltre alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica su «tematiche che dovrebbero interessare tutti, perché la montagna è patrimonio di tutti», la gita di ieri ha avuto anche un’altra finalità. «Quella di lanciare un messaggio ai conduttori degli alpeggi, facen-

La delegazione del Circolo regionale di Legambiente che ieri ha organizzato la gita nel vallone di Vessonaz, a Oyace, prima tappa valdostana della campagna nazionale ‘Carovana delle Alpi’

doci vedere dalle loro parti per avviare un eventuale confronto con loro. Visto il colpevole mutismo della Regione, d’altra parte, l’unica via rimasta è quella di aprire un dialogo costruttivo con il mondo dell’agricoltura, così da poter affrontare in maniera organica i tanti nodi

legati alla mobilità non sostenibile in alta montagna», fanno sapere dalla delegazione ambientalista, nonostante ieri «nessuno della famiglia Duclos si sia visto in giro». Attraversando il ponte della Betenda, nel frattempo, la vice presidente Rosetta Bertolin si la-

ALLEIN: la festa patronale non tradisce le attese

Fabio Lale premiato da Ettore Personnettaz ed Emma Cerise

C O M U N I TÀ M O N TA NA

Nus

Flash

Settimana della cultura A Nus è in programma per i giorni 6, 8 e 10 Agosto, alle ore 21, al castello di Pilato, La settimana della Cultura. Ad organizzarla è il Comitato civico di Nus con il patrocinio dell’amministrazione comunale. Le tre serate sono incentrate sulla conoscenza della Valle d’Aosta. Si comincia il 6 agosto con la conferenza di Ezio Gerbore che parlerà della storia della regione. Si prosegue l’8 agosto con il geologo Francesco Prinetti che illustrerà il territorio valdostano e la sua formazione attraverso la conoscenza delle pietre. L’ ultimo appuntamento, il 10 agosto, Alexis Betemps parlerà di erbe e del loro uso nella tradizione valdostana. Speciale meteore Quattro notti tra scienza e tradizione all’osservatorio astronomico di Lignan: è la proposta della Fondazione Clement Fillientroz dal titolo Etoiles et musique. Gli appuntamenti da venerdì 9 a lunedì 12 agosto – vedono protagoniste le meteore di agosto. L’ osservatorio astronomico e il planetario saranno aperti al pubblico con turni della durata di 30 minuti ciascuno – dalle 21 alle 23 – e la partecipazione è possibile esclusivamente su prenotazione allo 0165 770050.

scia scappare: «Qui nei paraggi è prevista la realizzazione di una micro centrale idroelettrica da parte di un privato: chiederemo conto al Comune dei motivi che l’hanno portato a derogare ai vincoli paesaggistici per pubblica utilità». ■ Patrick Barmasse

Allein - Consueto successo per l’annuale festa patronale di Allein, andata in scena sabato in località Chef-Lieu, dove la Pro loco ha come di consueto preperato il pranzo conviviale a cui vi hanno preso parte all’incirca un centinaio di persone. Nel pomeriggio, nel decennale della scomparsa di Pietro Personnettaz, si è tenuta l’edizione 2013 del trofeo di petanque a lui intitolato, a cui hanno partecipato 32 concorrenti. Al termine delle diverse partite, ad aggiudicarsi il memorial 2013 è stato Fabio Lale.

notizie in breve Valpelline, presentazione de Il Canto della Terra

L’associazione Amici dell’Abbé Henry - giovedì 8 agosto, a partire dalle ore 21 nella saletta della biblioteca comunale di Valpelline - organizza la presentazione de ‘Il Canto della Terra’ di Laura Zenti, volume alla riscoperta dei piatti antichi della tradizione valdostana quasi scomparsi dalle nostre tavole. La presentazione sarà animata dall’autrice e dalla lettura di alcune pagine del ricettario. Bionaz, summer biathlon a Dzovennoz Lexert

Lo Sci club Bionaz-Oyace, in collaborazione con l’Asiva, sabato organizza un pomeriggio di promozione del biathlon per ragazzi tra 8 e 14 anni. Il ritrovo al poligono di Dzovennoz è fissato per le 14; per motivi organizzativi si chiede di iscriversi entro giovedì a: 347 1237703, 0165 730106, 0165 730107 (fax), segreteria@sciclub-bionaz-oyace.it. Domenica è invece in programma il 3° Trofeo Sci club Bionaz-Oyace di summer biathlon, gara di ocrsa abbinata al tiro al poligono. Oyace, Sagra della Fontina e iniziative correlate

Fervono gli ultimi preparativi in vista dell’edizione 2013 della Sagra della Fontina, manifestazione in programma nelle giornate di sabato 10, mercoledì 14 e giovedì 15 agosto a Oyace, con in cabina di regia la Pro loco e l’amministrazione comunale locale. Si parte sabato, come anticipato, con una gara di petanque libera a tutti sull’area sportiva comunale (ore 14.30), anche se il clou della manifestazione è fissato tra mercoledì e giovedì della settimana prossima: mercoledì 14 si terrà la gara podistica del Tour de la Tornalla (18.30) con a seguire l’apertura del ristorante presso l’area sportiva comunale (19), le finali del torneo di calcetto (20) e la discoteca mobile Evoluzione a ingresso libero (22); l’indomani, giovedì 15, dopo la santa messa (11) sarà la volta del pranzo tipico sempre all’area sportiva comunale (12.30), seguito dal pomeriggio danzante sulle note di Osvaldo & Angela Accordeons (15) e da una cena a tema finale in collaborazione con la sezione cacciatori di Oyace (19). Dal 14 al 18 agosto, inoltre, all’interno del salone comunale, sarà visitabile l’esposizione ‘Les animaux autour de la Tornalla’.

MONT EMILIUS

■ jovençan / Centomila mila euro accantonati anche per nuovi parcheggi

Soldi per ristrutturare l’ex latteria JOVENçAN - L’amministrazione comunale ha accantonato 150 mila per la ristrutturazione dell’ex latteria, in predicato di diventare la sede delle associazioni. E’ una delle voci messe a bilancio a conto consuntivo approvato. L’avanzo di amministrazione - secondo quanto riportato dal sindaco Sandro Pepellin - si attesta attorno ai 500 mila euro «frutto sì di un’opera di ripulitura ma anche di risparmi e razionalizzazioni», puntualizza il primo cit-

Fénis, trofeo di bocce Fenis - I pensionati di Chambave, Fénis, Nus e Saint-Marcel si sono sfidati, giovedì primo agosto sui campi di Fénis, per la 15a edizione del torneo dedicato alla terza età. Al termine delle tre partite a tempo con classifica individuale, formazione a quadrette, su 48 giocatori partecipanti hanno vinto tutte le partite in ordine per differenza punti: Luciano Verthuy, Piero Grange, Mary Jean, Claudio Chiericato, Roberto Voyat e Mario Favre. La giornata si è conclusa con una ricca merenda.

Una seduta del Consiglio comunale

tadini. Altri 100 mila euro saranno investiti per la costruzione di parcheggi «di cui alcune frazioni sentono il bisogno», spiega Pepellin. Il resto della cifra verrà impiegata in manutenzioni ordinarie e straordinarie. Pepellin, riferendosi a un’interpellanza della minoranza Avec-vous, guidata da Nicolas Viérin, sulla necessità di intervenire sull’edificio scolastico, puntualizza: «Non aspettiamo certo le loro iniziative per procedere. Visto che la costruzione della

nuova scuola è slittata per la mancanza dei fondi regionali Fospi siamo costretti a fare fronte alla manutenzione della vecchia struttura». In inverno scatterà la convenzione con Aymavilles per lo sgombero neve. Saranno gli uffici del sindaco Luciano Saraillon a bandire la gara di appalto che avrà una durata triennale. Non conosce ancora i costi Pepellin che tuttavia precisa che «la ripartizione è proporzionale ai chilometri di strade». ■ da.ch.


34

C O M U N I TÀ M O N TA NA

BRISSOGNE

Cinque giorni di festa per i 40 anni dell’Oumbra BRISSOGNE - Compie 40 anni la Feta de l’Oumbra di Brissogne e, oltre che all’insegna della buona cucina e del divertimento, sarà l’occasione per premiare i presidenti che si sono succeduti alla guida della Pro loco e tre ‘senatori’. «Chiamiamo così - racconta il presidente della Pro loco Michel Brunod - le tre persone che non hanno mai mancato l’appuntamento con la sagra che è stata ideata dai membri del coso del paese per poi passare, alcuni anni dopo, sotto l’egida della neo costituita Pro loco». A essere festeggiati domenica 11 alle 18, a Pacoû, saranno Italo Marcoz, Cesare Brunod, Sergio Marcoz, Edi Saluard, Luigi Pegorotto, Sandro Marcoz - tutti ex presidenti e Arnaldo Gontier, Remo Carral e Renzo Piccot, gli inossidabili dell’Oumbra. La festa inizia mercoledì 7 per concludersi domenica 11 agosto con cinque giornate all’insegna del buon cibo, della musica, del ballo e dello sport. Mercoledì 7 agosto alle 19 aprono il ristorante - costine, salsiccetta, salamella, seupetta, carbonada e fritto misto sono i piatti consolidati - della buvette; alle 21 la serata proseguirà in musica con l’orchestra Gli Amici della Notte Giovedì 8 agosto dopo la cena è in programma a partire dalle 21 un’altra serata danzante con l’orchestraMarco & Simon band. Venerdì 9 è tempo, alle 21, di discoteca mobile. Sabato la giornata è tutta dedicata alla festa patronale con l’apertura alle 12.30 del ristorante tipico e a seguire un pomeriggio all’insegna del divertimento con giochi per bambini e una gara di palet per la categoria juniores. Alle 19 riaprono le cucine e a seguire una serata danzante con l’orchestra Acqua Marina. Domenica 11 l’appuntamento è alle 12.30 con il pranzo e dalle 15 prende il via un pomeriggio danzante con il gruppo Arizona. Alle 17.30 ci sarà la premiazione del concorso Brissogne in fiore e dopo la cena delle 19 alle 21 ritorneranno gli Arizona. Tutte le serate e i pomeriggi danzanti sono a ingresso libero. ■ da.ch.

MONT EMILIUS

■ QUART / L’Università di Torino coinvolta nello sviluppo degli alpeggi

Pascoli in quota più redditizi Sopralluogo di Andrea Cavallero, esperto in apicultura e pascoli QUART - Il dipartimento di Scienze agrarie, forestali e alimentari dell’università di Torino si interessa agli alpeggi di Quart. Tanto che venerdì 2 agosto Andrea Cavallero, tra i più noti esperti italiani di apicoltura e di caratterizzazione dei pascoli ha fatto una ricognizione in quota con la Consulta comunale agricoltura di Quart, presieduta da Massimiliano Lale Demoz, e con il sindaco Giovanni Barocco. Il professore universitario ha compiuto un sopralluogo agli alpeggi comunali della Seyvaz, di Valchourdaz, di Chaléby e di Champanement. «Questo incontro con il professore Cavallero - sottolinea Barocco - è stato reso possibile grazie alla veterinaria Manuela Feder, ex allieva del professore e membro della consulta». Puntualizza il presidente della Consulta Lale Demoz : «La visita si inserisce in un attività di conoscenza e sviluppo dei nostri alpeggi che sta portando avanti la Consulta d’intesa con la locale Associazione Zootecnica, per cercare di incrementare la produzione e la qualità della Fontina prodotta a Quart. Non dimentichiamoci che si tramanda che il nostro formaggio per eccellenza sia nato nell’al-

C O M U N I TÀ M O N TA NA

NOTIZIE FLASH

Valtournenche, la Villa Seminario compie 80 anni La Villa Seminario di Valtournenche festeggerà, martedì 6 agosto, gli ottant’anni dalla fondazione con una celebrazione di una messa alle 17.30 alla quale seguirà un rinfresco. Nata come luogo di formazione per i seminaristi, la villa ha conservato la sua vocazione spirituale pur avendo aperto le porte ai vacanzieri dopo la sua ristrutturazione nel 1997. Quest’anno saranno ricordati anche i dieci anni dalla benedizione della nuova cappella, consacrata nel 2003 al mistero della trasfigurazione. Antey-St-André, Foire de l’artisanat domenica 11 Le vie del borgo di Antey-St-André accoglieranno domenica 11 agosto, dalle ore 9, più di duecento allievi provenienti da tutte le scuole di scultura, intaglio e tornitura del legno, vannerie, lavorazione della pietra ollare e del ferro battuto della Valle d’Aosta. Gli espositori partecipano con entusiasmo a La Foire - edizione numero 19 - de l’artisanat valdôtain de tradition, terza fiera per importanza a livello regionale dopo la millenaria di Sant’Orso e quella di Donnas. Saint-Vincent, apertura estiva del sito archeologico Il sito archeologico sottostante la chiesa parrocchiale di Saint-Vincent per tutto il mese di agosto si può visitare tutti i sabati, le domeniche e il giorno di Ferragosto dalle 14 alle 18. Il luogo testimonia una continuità di occupazione, a partire dalle prime frequentazioni risalenti alla fine dell’Età del Bronzo-Età del Ferro. In epoca romana (II-IV secc. d.C.) si riscontrano vari nuclei di strutture con funzione termale. Un apposito percorso di visita corredato di pannelli didattico-divulgativi e di supporti multimediali condurrà il visitatore alla scoperta del sito.

lunedì 5 agosto 2013

Il professore Cavallero dialoga con il conduttore dell’alpeggio della Seyvaz, Ettore Brillo

peggio comunale di Fontin». Aggiunge il primo cittadino: «Siamo soddisfatti di questo primo incontro con il professor Cavallero,

da cui sono scaturiti spunti interessanti per un progetto di sviluppo dei nostri alpeggi che veda protagonisti il nostro territorio e co-

loro che lo lavorano cioè i nostri agricoltori». Il mese di Agosto vedrà la Fontina ed i formaggi protagonisti di due importanti appuntamenti per l’enogastronomia della nostra regione, il prossimo 14 agosto al castello di Quart, organizzata dalla Pro loco, si svolgerà la 7a edizione di Quartformage Festival, che riunisce i migliori produttori di formaggi della regione con importanti ospiti nazionali. Infine il 24 agosto all’alpeggio comunale di Valchourdaz, condotto dalla famiglia di Ettore Brillo, ci sarà un appuntamento di Alpages Ouverts. ■ Danila Chenal

FENIS

Una strada in resina per il vallone di Clavalité FÉNIS - L’ultimo tratto di strada comunale tra le località Lovignana e Croix de Saint-Barthélemy nel vallone di Clavalité sarà il primo in Valle d’Aosta a essere ricoperto di resina e non dal classico bitume. A sottolineare la novità è il vice-sindaco di Fénis, Erik Cuignon, che parla di soluzione «meno impattante esteticamente e più rispettosa dell’ambiente». E’ il commento a margine dell’ordinanza del sindaco Giusto Perron che prevede la

chiusura temporanea al traffico del tratto dal 6 al 9 agosto quando sarà istituito il divieto di transito ai veicoli dalle 7 alle 12 e dalle 13.30 alle 18. «E’ una miglioria - aggiunge il primo cittadino - che ci ha proposto la ditta appaltatrice dei lavori B.G.F.». L’intervento è l’ultimo tassello dei lavori di costruzione della carreggiata verso Clavalité - già percorribile da oltre un anno - per i quali la Regione ha impegnato la somma di oltre 1.600.000 euro.

M O N T E C E RV I N O

■ CHAMOIS / Rientrata, con qualche mugugno, la protesta dei cittadini dopo l’incontro con Arpa

Sì all’antenna della Vodafone sul tetto del municipio L’installazione frutterà all’amministrazione comunale 4 mila euro di royalties all’anno CHAMOIS - Alla fine, non senza un po’ di malumore, la popolazione di Chamois ha detto sì all’antenna della Vodafone sul tetto del municipio. A rassicurare gli abitanti del paese senza auto sono stati, in un incontro con gli abitanti, i tecnici dell’Agenzia regionale per l’ambiente e del gestore telefonico. Racconta senza giri di parole il sindaco Remo Ducly: «Esteticamente non sarà il massimo - abbiamo comunque il parere favorevole della sovrintendenza ai Beni culturali - ma non esistevano altre soluzioni e prima o poi qualche privato avrebbe accettato l’installazione dell’antenna sul proprio tetto; la decisione che abbiamo preso porterà nelle casse comunali 4 mila euro all’anno che, in tempi di bilan-

Il ripetitore sarà installato sul tetto della maison communale, in primo piano in foto

ci risicati, non sono da buttare via». Il primo cittadino guarda anche al lato positivo: «Avremo una copertura migliore e un accesso più

rapido a internet». I lavori per il posizionamento dell’antenna inizieranno dopo il 25 agosto. In 120 avevano firmato al-

l’inizio dell’estate una petizione per chiedere che l’emettitore di segnale venisse spostato. L’antenna della Vodafone fa parte del progetto, all’avanguardia in Italia, di sperimentare la tecnologia 4g su di un territorio di montagna, collegando l’intera regione con una rete capillare di emettitori. Conferma Ducly l’unicità dell’operazione: «Abbiamo stipulato un accordo di programma con Vodafone nel 2011allo scopo di favorire l’accesso alla banda larga a residenti e turisti, e confermo che l’impianto sarà al servizio della sola comunità di Chamois». Rassicura sulle emissioni: «Saranno attentamente monitorate dall’Arpa e non supereranno il tetto previsto». ■ Danila Chenal

■ PONTEY / Entro la fine di agosto saranno erogati 4.600 euro che si divideranno 17 famiglie

L’amministrazione rinnova le misure anticrisi PONTEY - L’amministrazione comunale conferma le misure anticrisi anche per il 2013. Ad avere diritto agli aiuti economici, mirati agli anziani e agli inabili, sono 17 famiglie che si divideranno i 4.600 euro stanziati dal Comune. La graduatoria è stata approvata nella seduta di giovedì primo agosto dalla Giunta e i fondi saranno erogati entro la fine del mese. Il sindaco Rudy Tillier sottolinea come «il pacchetto anti crisi non sia un intervento

sporadico e limitato nel tempo ma rappresenti una continuazione delle politiche sociali pianificate dall’amministrazione comunale fin dal 2008, anno di inizio della crisi economica. La misura risponde a un preciso indirizzo del programma di legislatura 2010/2015 che prevede il sostegno economico alle giovani famiglie, agli anziani e inabili di Pontey». Conclude il primo cittadino: «L’iniziativa vuole continuare a rappresentare un piccolo segna-

le di vicinanza e solidarietà a particolari fasce della popolazione e che cercheremo di riproporre nel futuro, nonostante vi saranno probabilmente minori disponibilità finanziarie per gli enti locali». Intanto è in calendario giovedì 8 agosto, alle 18, la seduta del Consiglio comunale nella quale si discuterà del rendiconto del 2012, di barriere antirumore in frazione Lezin, Bovaye e Torin su sollecitaIl sindaco Rudy Tillier zione della minoranza.


lunedĂŹ 5 agosto 2013

35


36

C O M U N I TÀ M O N TA NA

M O N T E C E RV I N O

lunedì 5 agosto 2013

■ torgnon / Alla regia dell’apprezzato festival Festum Lumis l

chambave

Patronale di San Lorenzo con cabaret, sport e Rouletta

Atmosfere medievali

CHAMBAVE - Tutti ad ammirare le stelle nella notte di San Lorenzo a Chambave tra il 9 e l’11 agosto. A dare il là alla tre giorni di festeggiamenti per la patronale la banda municipale che si esibirà, alle 21 di venerdì 9, all’ex prato della fiera. Sabato 10 pomeriggio il divertimento, dalle ore 15 nell’area sportiva, è affidato alla gara di bocce a baraonda; alle 21, ancora nell’ex prato della fiera, si potrà apprezzare appieno il fascino delle costellazioni sorseggiando i vini della Crotta de Vegneron, degustando formaggi e marmellate e seguire uno spettacolo di cabaret e country i cui mattatori saranno Franco Millet e Philippe Milleret. Domenica 11 agosto va in scena alle 14 la famosa e attesissima Rouletta lungo le vie del borgo di Chambave. Si tratta di un’originale e goliardica gara di bocce dove i giocatori, vestiti con gli abiti di una volta, dovranno cercare di avvicinare il più possibile la loro boccia a un pallino, lanciandola nelle posture le più improbabili. In mattinata spazio alle celebrazioni religiose: alla messa e alla processione seguirà la vendita all’incanto per aiutare la chiesa parrocchiale. Alle 10, nell’area verde, torna il torneo di calciobalilla umano. Grigliata mista e patatine saranno serviti nel padiglione della Pro loco alle 12 e alle 19. ■ d.c.

Giulio GASPERINI inviato a Plan Prorion

Torgnon - Per due giorni Plan Prorion si è trasformata in un accampamento medievale: lo scorso sabato e domenica tende multicolori hanno popolato lo spazio verde sopra Torgnon, in occasione della seconda edizione del Festum Lamis, il festival nazionale del combattimento storico. Organizzatrice dell’evento la compagnia Chevaliers de Arpitan: «L’intento – ha precisato il presidente, Manuel Baravex – è quello di presentare e di far conoscere la nobile arte della scherma, nella quale l’Italia ha sempre eccelso regalando al mondo i migliori maestri». Al Festum Lamis ovviamente è stata presentata la scherma storico coreografica: uno scontro che miscela storia ed esibizione. «L’edizione dell’anno scorso – ha sottolineato il vicepresidente, Kevin Porliod – era andata molto bene, e quest’anno abbiamo il doppio dei gruppi partecipanti, provenienti dalla Valle d’Aosta ma soprattutto dal Piemonte». Anche Lorena Engaz, assessore all’Istruzione del Comune, ha posto in rilievo la qualità dell’evento: «Come amministrazione comunale – ha dichiarato – siamo felici di aver contribuito al successo di questo festival, che ha portato a Torgnon tantissimi appassionati del genere. Questa tipo-

A sinistra: uno dei tanti duelli e, a destra, la gara di tiro con l’arco

logia di manifestazione – ha concluso – contribuisce a portare nelle nostre zone un turismo leggermente diverso da quello tradizionale». Come il caso di Marcel, originario di Tonga: «Venendo, pensavo di

trovare alcuni barbecue e poco altro – ha spiegato in inglese – e invece è una grande festa. Sono importanti le manifestazioni come questa perché ci fanno capire da dove veniamo, qual è stato il nostro pas-

sato e cosa possiamo fare per vivere in concordia». Addetti alla colonna sonora, coi loro più esperti e più giovani tamburi, sono stati i membri dell’Historique de Nus.

Un Mare di Offerte OFFERTE VALIDE DA GIOVEDÌ 1 A MERCOLEDÌ 21 AGOSTO 2013

Invernizzina Invernizzi gr. 200 - al kg. € 6,95

Prosciutto cotto Alta Qualità - Salumè

Emmental Svizzero trancio

1,39

6,90

Olio extra vergine di oliva Poggio dell’ulivo Bertolli

gr. 80x3 - al kg. € 9,96

ml. 750 - al lt. € 4,25

al kg.

al kg.

Tonno in olio di oliva Nostromo

14,50

2,39

3,19

i Tant ti t o d pro

Bio DOMENICA SEMPRE APERTO CHATILLON

8,30-19,30 - Tutti i giorni

SAINT-VINCENT

8,45-12,45 15,30-19,30 - Tutti i giorni


lunedì 5 agosto 2013

C O M U N I TÀ M O N TA NA

M O N T E C E RV I N O

la compagnia valdostana Chevaliers d’Arpitan

notizie flash

Valtournenche, aiutiamo le attività dell’oratorio

i in alta quota A sinistra: Simone, Francesco, Sylvie, Michael, Martina e Teresa de L’Historique de Nus; a destra i giullari

37

Sabato 10 - dalle 17 alle 21 - e dominca 11 agosto - dalle 8 alle 20 - porte aperte all’oratorio dove verrà allestito un banco di beneficenza e un angolo del goloso con torte assortite. Il ricavato dell’iniziativa sarà investito per le attività dell’oratorio. Valtournenche, incontro turisti e residenti domenica 11

Il crociato Giuseppe con i piccoli Matteo e Francesco

Il gruppo di giovani Miglioriamo Tutto Valtournenche chiama a raccolta residenti e turisti domenica 11 agosto alle 21 al Centro congressi per l’iniziativa ‘Due chiacchiere tra noi’. «Vogliamo raccogliere pareri, idee e proposte su alcuni argomenti quali il decoro, la pulizia, la gestione dei rifiuti, il trasporto pubblico, le aree gioco, gli eventi, villa Picardo e altri ancora», sottolinea il portavoce del gruppo Tommaso Pession. La serata si concluderà con un buffet offerto dalle aziende locali. Valtournenche, bici e pasta E’ in programma venerdì 9 agosto dalle 12 una giornata di discese mozzafiato in bici - incontro in località Plan de la Glaea - e di divertimento serale con aperitivo live music, pasta party e dj set con Papu. Chamois, atmosfere country

Fabio e Lorena

«Il medioevo – ha raccontato Teresa – è affascinante per la sua storia, per la sua ambientazione: stasera tutto l’accampamento con torce e fiaccole sarà veramente suggestivo. Siamo di tutte le età, – ha spiega-

to ancora – dai bambini ai più grandi: il più piccolo che suona oggi, Simone, ha solo sette anni. Noi uniamo al Medioevo – ha concluso – la voglia di stare assieme, di fare dell’attività all’aria aperta». Durante il

Festum Lamis si è svolto il torneo di scherma storica figurativa, con una giuria composta da schermidori e da professori di storia, e nella serata di sabato anche un concerto della Ascapiss pipe band. L’atmosfe-

ra è stata allietata da continue rappresentazioni di momenti di vita medievale all’interno dell’accampamento e anche da un attesissimo spettacolo di fuoco, ad opera dagli Chevaliers de Arpitan.

Il Country conquista anche il paese senz’auto. Tanto che domenica 11, dalle ore 14, il borgo accoglierà un mercatino a tema, garantita l’animazione per i bambini con l’immancabile truccabimbi; dalle 17 alle 23 intratenimento musicale nel puro stile western della Compagnie Country Dance Vallée d’Aoste; alle 19.30 grigliata mista all’aperto. Corse della funivia fino alle ore 1 di notte. La Magdeleine, serata libro E’ in programma venerdì 9, alle 18 nella sala consiliare, la presentazione del libro Sapori, profumi, colori nelle terre del Cervino di Enrico Formica e Maria Vassallo.


38

lunedĂŹ 5 agosto 2013


lunedì 5 agosto 2013

C O M U N I TÀ M O N TA NA

39

E VA N Ç O N

■ CHAMPDEPRAZ / Il Comune aderisce a INVA; Berger: «Diciotto consiglieri devono spiegare perché non hanno tenuto conto della volontà degli enti locali»

Tra centraline e manutenzioni straordinarie l’avanzo è investito CHAMPDEPRAZ - Oltre 631 mila euro di avanzo di amministrazione, con gran parte dell’ammontare prontamente investita. Queste le cifre del rendiconto 2012 per il comune di Champdepraz, che ha approfittato della somma per “rimpinguare” alcuni capitoli di spesa. «La spesa maggiore riguarda il rifacimento di alcune centraline idroelettriche per 150 mila euro - spiega il primo cittadino Luigi Berger (fo-

to) -. Poi ci sono altre voci di spesa di un certo rilievo, come i 12 mila euro per completare l’interramento della linea elettrica in frazione Fabbrica e i 20 mila per la zona di Chevrère. Per la progettazione definitiva dei marciapiedi Le Sale-Fabbrica e Fabbrica-Glair, invece, abbiamo stanziato altri 15 mila euro, mentre 60 mila euro saranno destinati alla messa in sicurezza e sistemazione di un edificio

che abbiamo da poco acquisito in frazione Viering. Circa 6 mila euro saranno poi impiegati per la manutenzione del campo sportivo, mentre per il circolo di tennis ne abbiamo previsti 15 mila, al pari della manutenzione straordinaria per l’edificio scolastico. Gli stanziamenti, infine, prevedono ancora 45 mila euro

per la bitumatura delle frazioni Fabbrica e Viering, 5 mila euro per il forno di Viering, 15 mila per l’arredo della rotatoria di Glair e un totale di 32 mila euro per la realizzazione di posti auto e sistemazione della strada che conduce a Chevrère». Il Consiglio comunale ha poi approvato l’arrivo del nuovo se-

gretario comunale, con Manuele Amateis, condiviso con Ayas, che prende il posto di Paola Rollandoz e garantirà due giorni alla settimana. «Peccato dover salutare Paola Rollandoz - chiosa Berger -, è stata un’ottima collaboratrice, ma purtroppo ha scelto di mantenere solamente il comune di Arnad». L’ultimo punto di rilievo riguarda l’adesione a INVA come centrale unica di committenza, tema caldo

in questi giorni, come precisa il sindaco Luigi Berger: «Questa via era stata approvata al CELVA, con 78 tra sindaci e presidenti di comunità montane a votare a favore - conclude Berger -; i 18 consiglieri regionali che hanno votato la mozione che contro questa scelta mi devono spiegare perché non ne hanno tenuto conto. Noi ci crediamo e andiamo avanti per questa strada». ■ Alessandro Bianchet

■ AYAS / Giorgio Munari soddisfatto: «Con questi soldi completeremo l’opera e apriremo entro il 2014»

Il Palazzetto vede la luce: ecco altri 500 mila euro La maggioranza non molla in merito alla strada di penetrazione, bocciata in sede di Piano regolatore: «Proviamo, poi andremo a discutere» AYAS - Ben 500 mila euro. Sono i fondi che andranno a rafforzare ulteriormente lo stanziamento per il Palazzetto delle manifestazioni di Champoluc: «Vogliamo chiudere quell’opera nel modo migliore. Visto che nell’accordo stipulato dalla Regione si parlava di ristrutturare la parte dietro. Con questi soldi verranno realizzati interventi anche nella parte davanti e si procederà con l’arredamento. Per la fine del 2014 contiamo di ultimare il Palazzetto». Ne parla con orgoglio il primo cittadino di Ayas, Giorgio Munari, in occasione della seduta consiliare di giovedì 1 agosto. Niente di particolare all’ordine del giorno, a parte due variazioni, una di bilancio e relativa al piano regolatore, in particolare sulla zona del tennis, dove la minoranza consiliare ha storto il naso. In sintesi il discorso del sindaco è: «Se non ci lasciano fare l’area-camper (bocciata dalla Regione nell’iter di approvazione del

PRGC e contro il quale il comune aveva già deciso di fare ricorso al TAR, come anticipato da Gazzetta Matin ndr.) realizzeremo un parcheggio». Per Silvio Rollandin della minoranza il discorso è un altro: «Cercano di aggirare l’ostacolo e fare ugualmente l’area

camper. Inoltre la maggioranza sostiene che sarà un parcheggio a servizio del cimitero: a 400 metri di distanza? Al massimo lo si fa adiacente. Proponiamo in quell’area una riqualificazione ambientale con un ingresso non impattante per Champoluc». La variazione

al bilancio, da 150 mila euro, riguardava la strada di penetrazione di Champoluc, come asserisce Munari: «Per ovviare al traffico ci sembra un’ottima soluzione». Ribatte l’opposizione per voce di Silvio Rollandin: «La strada di penetrazione a Champoluc è sta-

ta stracciata dalla Regione nell’iter relativo al Piano Regolatore. Diversamente la Regione tiene buono il tunnel lungo. Non si possono spendere soldi in progetti, la cui opera non è approvata nel piano regolatore». Ma il sindaco Munari rilancia: «Troviamo diffi-

cile che venga realizzata, in un periodo di crisi come questo, una grande opera. Poi il Tunnel Lungo sarebbe su strada regionale, per la strada di penetrazione a Champoluc si parla di comunale. Proviamo e poi andiamo a discutere». ■ Teresa Marchese

CHALLAND-ST-ANSELME

AYAS

Mercoledì al via il progetto sui rû

Sabato la mitica notte bianca a Champoluc

CHALLAND-ST-ANSELME - Seconda edizione del progetto”Un rû di colori, sapori, musiche e profumi” organizzato dalla Pro loco di Challand-St-Anselme in collaborazione con l’Office Regional du Tourisme. Un’iniziativa che ha come obiettivo principale la valorizzazione del rû. Da qui partono una serie di iniziative: dai laboratori didattici riferiti al pane e al formaggio fino alla scoperta delle peculiarità del territorio. Poi ancora le escursioni lungo il Rû, con professionisti del settore che illustreranno la storia. In abbinamento ai laboratori didattici e alle passeggiate, anche la musica; non solo con le serate danzanti, ma anche con concerti più ricercati dal gospel ai cori locali, fino ad arrivare

AYAS - Un evento che ogni anno richiama nel centro di Champoluc oltre un migliaio di persone. E’ questo la Notte Bianca di Ayas, che andrà in scena la notte di San Lorenzo, il 10 agosto, a partire dalle 18. Lungo Route Ramey tanti colori, musica, prodotti del territorio a chilometri zero e una bella sorpresa nei pressi del mattino, con la mitica e gustosa colazione a km zero. Tra la presenza di gruppi itineranti, complessi rock e gruppi tradizionali, la serata ospiterà anche laboratori per bambini sui temi dell’agricoltura, un atelier musicale e la “Petite Ferme”. Ma entriamo nei dettagli, con il programma che parte alle 18, con l’inizio del mercatino degli artigiani, seguito alle 18.30 dall’inizio

al Tributo a Ligabue per coinvolgere anche i giovani. Si inizierà mercoledì 7 agosto con l’apertura della latteria nel villaggio di Allesaz e il laboratorio di formaggio alle 15.30. In serata, nella piazzetta adiacente la Chiesa, concerto Coro Gospel Quincy Blue Choir. Lunedì 12 agosto alle 21, nella Chiesa parrocchiale sarà la volta del Coro Verrès. Mercoledì 14, invece, “Facciamo il pane” al mulino di Ruvère e alle 21 serata danzante con Carlo Benvenuto. Venerdì 16 agosto nel pomeriggio Passeggiando lungo il Rû e alle 21 Tributo a Ligabue” nel padiglione comunale. Infine domenica 23 agosto “Inforniamo noi!” presso il forno di Tollegnaz e alle 21 serata danzante con David De Lazzari.

del servizio nei tre punti di ristoro sparsi per il paese, con tanto di viticoltori e birrifici valdostani. Dalle 21, poi via libera a dolci e digestivi a chilometri zero, mentre dalle 20.30 nella piazzetta Ou menten dou veladjo (zona Pachamama), ecco la grigliata, con tanto di coktails a chilometri zero. E poi ancora tanta musica, con l’Indie Generator Groove djset di Andrey Spinella e Gabriele Mauro, i concerti di NERO!, Skarlett, Mad Manuel Pramotton and his Big Jazz Band Sound e Rattles. Infine, spazio ai bambini con tante attività riservate a loro e alcuni momenti speciali, dal taglio di capelli gratuito, passando per lo “Sleep concert”. Insomma, davvero un’offerta per tutti i gusti.

Brusson dà il benvenuto ai turisti e svuota le soffitte

Alcuni momenti del week-end di festa

Arnad: cala il sipario sui coscritti del ‘95; «Una grande festa» ARNAD - Una festa in grande stile, che come ogni cosa bella giunge al termine troppo presto. Si sono fatti valere i coscritti del 1995 di Arnad, che hanno concluso l’intenso tour de force di festeggiamenti in località La Keya. «Siamo contenti esclama uno dei protagonisti, Simone Bonel -. Ci siamo divertiti e siamo anche riusciti a rientrare delle spese. Le serate di discomobile e liscio sono state un successo, come positiva è stata la giornata in cui ci hanno consegnato la maturità civica. Ha completato la festa, facendoci sentire responsabilizzati». La pattuglia di coscritti arnayot è formata da: Simone Bonel, Roberto Peretto, Alessia Manservigi, Federica Valleise, Michel Sarteur Bagnod, Jessica Janin, Jasmyne Tonino, Lorenzo joly, Fabien Lucianaz, Maicol Péaquin, Manuel Costabloz, Etienne Péaquin, Michel Challancin, Sara Annovazzi, Maicol Burigana, Federica Challancin e Francesca Laurent. ■ al.bi.

Il gruppo dei coscritti del 1995 di Arnad

BRUSSON - Festa di benvenuto ai turisti e ‘la soffitta in piazza’, due iniziative che hanno tenuto bancoquesto week end a Brusson, organizzate dagli operatori turistici e dall’amministrazione comunale. Una folla di persone non si è lasciata scappare l’occasione di degustare prodotti tipici a suon di musica. Ieri invece è toccato ai bambini con il mercatino dello scambio e dell’usato, un’occasione per ripulire le soffitte. Anche il trucca bimbi ha fatto la sua comparsa e ha colorato i bei visi dei bambini. Non finiscono qua gli appuntamenti di Brusson, infatti giovedì 8 agosto è prevista la partecipata fiaccolata in onore della Vergine dell’Accoglienza. Ritrovo alle ore 21 al bivio del Col di joux per la consegna delle fiaccole. Domenica 11 agosto toccherà all’associazione Non Ti scordar di me che organizzerà la seconda edizione della Festa del Dolce, il cui ricavato andrà in beneficienza. Tutti coloro che vorranno partecipare preparando una torta ( senza crema) potrà consegnarla entro la serata di sabato 10 agosto. ■ te.ma.


40

C O M U N I TÀ M O N TA NA

CHALLAND-ST-ANSELME

E VA N Ç O N

lunedì 5 agosto 2013

NOTIZIE IN BREVE

Li Gourmandise da Mare Grousa pronta a stupire

Champdepraz: serata dedicata alla corsa in montagna con Brunod e Collé

CHALLAND-ST-ANSELME - Cala il tris Li Gourmandise da Mare Grousa, la manifestazione organizzata dalla Pro loco di Challand-St-Anselme che andrà in scena sabato 10 agosto. L’inizio è fissato per le 19, quando nel centro storico di Challand verranno distribuite le antiche ricette della “nonna challandina”, che vanno dalle zuppe alla panna. Il tutto sarà inserito in un contesto suggestivo, con la rievocazione dei mestieri d’antan (fabbro, lavandaie, vigili del fuoco) e l’accompagnamento musicale dei Pifferi e Tamburi di Arnad e del gruppo Summer.

Serata dedicata alla corsa in montagna a Chevrère. Mercoledì 7 agosto alle 20.30 all’Hotel Parc Mont Avic ci sarà la conferenza-dibattito sul tema Correre in montagna, dalle skyrace agli ultra-trail. Ospiti d’onore dell’iniziativa a cura della Polisportiva Mont Avis saranno Dennis Brunod e Franco Collé, che, oltre a raccontare le imprese più avvincenti delle quali sono stati protagonisti, parleranno delle loro metodologie di allenamento, di alimentazione e di scelta dei materiali. L’ingresso è libero.

«Sarà una bella rivisitazione dei piatti e della vita di una volta - spiega Sonia Marchese, presidente della Pro loco -. Quest’anno punteremo ancora di più sulla qualità del cibo, procedendo a un’accurata preparazione delle pietanze che venivano abitualmente cucinate dalle nonne challandine: punto forte sarà la zuppa di orzo e castagne al pan doré. E poi, ancora, tante suggestioni “d’antan”, con grandi e piccoli impegnati nella riproposizione dei mestieri di una volta, dalla lavandaia alla vecchia scuola». ■ al.bi.

stra, organizzata dal comune in collaborazione con l’Associazione Museo Ferroviario Valdostano, e che aprirà i battenti sabato 10 agosto dalle 16 alle 22.30 nel salone espositivo Le Murasse. L’esposizione sarà visitabile anche domenica (15.30-22.30) e da mercoledì 14 agosto a domenica 19, sempre dalle 15.30 alle 22.30. Arnad: l’esposizione di Marco Joly

Segni indelebili nel tempo. Questo il titolo della mostra dello scultore Marco Joly che sarà ospitata ad Arnad dal 5 agosto all’8 settembre 2013. L’esposizione sarà visitabile nel vecVerrès: una mostra dedicata al treno chio asilo (di fronte al comune), dal lunedì alA Verrès...arriva il treno. E’ il titolo della mo- la domenica dalle 14 alle 19.

■ CHALLAND-ST-ANSELME / Quarantesima edizione della fiera

A Vacquin il premio speciale Travail di Veillà Una sessantina di espositori hanno resistito nonostante il temporale CHALLAND-ST-ANSELME - Quaranta candeline per il travail di Veillà fiera del legno e dell’artigianato tipico. Qualche goccia di pioggia ha provato a intimorire gli artigiani e gli artisti, ma alla fine oltre 60 espositori hanno stretto i denti e sono rimasti lì, e hanno fatto bene, visto che poi, grazie a un sole caldo, la giornata è andata molto bene e anche qualche vendita in più è stata effettuata. Ad arricchire ulteriormente l’evento fieristico anche la partecipazione straordinaria di Legningegno, con i suoi giochi giganti. La festa è proseguita con il pantagruelico pranzo preparato dallo staff della pro loco, capitanato come sempre dall’insuperabile chef Ernesto Sarteur. Le premiazioni Il premio speciale Travail di Veillà è stato consegnato a Renato Vacquin di Brusson, da anni assiduo espositore alla fiera di Challand. Premio per la scultura a Ettore Merlet e Silvio Money. Intaglio Brigida Scavone e Luigi Pegoraro. Per il tornio ha primeggiato Paoloni e per la vannerie Cassius. Per i pizzi si è distinta Attilia Bonjean, per il ferro battuto Ennio Joly. Il premio in memoria di Vittorio Brunello , indimenticabile espositore di Challand-Saint-Anselme, è andato a Mauro Masoaro, instancabile artigiano che non fa mancare mai la sua presenza alla fiera. Tra i giovani emergenti spicca la bravissima Ni-

Sopra Elena Martellozzo; a sinistra Daniel Peaquin

I premiati dei Travail di Veillà

cole Sordi, che nonostante abbia trascorso tutta la giornata al Foire d’été il giorno prima non è mancata a ChallandSaint-Anselme. Novità di quest’anno introdotta anche per la specialità dell evento, le artiste: Clara Perruchon, Marina Janin e Cristina Cancellara alle quali è stato consegnato un riconoscimento. Infine menzione speciale “quarantesimo Travail di Veillà” ai sabotiers d’Ayas che non mancano di portare la tradizione “ayassina” a Challand-SaintAnselme con gli intramontabili sabots. Soddisfatti gli organizzatori per la buona riuscita dell’evento e per la buona affluenza di pubblico. Per il prossimo anno il Premio Lucio Duc avrà come tema ancora lo sgabello per la mungitura con una gamba sola. ■ r.g.

Nonno Jean Pierre con Giovanni e Maxime

Andrea Thuegaz

■ ISSOGNE / Centocinquanta issogneins a tavola per la festa del villaggio, con teatro, musica e canti intorno al fuoco C.M. Evançon

Genuinità e buona volontà per il patrono di Visey

da Pianfey, la santa messa e l’incanto. Poi, tutti a pranzo e pomeriggio caratterizzato dal torneo di palet e giochi per bambini. Partecipanti e organizzatori molto contenti e soddisfatti per il buon riscontro ottenuto nella serata di sabato e nella giornata di domenica. Basta poco ad aggregare un paese, un po’ di buona volontà e la genuinità delle iniziative. Nella foto a sinistra, un momento della rappresentazione teatrale portata in scena dalla compagnia ‘La Lippa’; qui sotto, la cena di sabato sera. t.m.

ISSOGNE - Sempre molto sentita e partecipata la festa del patrono di Visey, il caratteristico villaggio di Issogne. I festeggiamenti si sono tenuti, come d’abitudine, sabato sera e ieri, domenica 4 agosto. Un bel momento di festa e di aggregazione per gli issogneins che in un primo momento si sono ritrovati tutti a tavola, centocinquanta persone circa. Dopodiché tutti ad assistere all’esilarante spettacolo del gruppo teatrale locale La Lippa. La serata si è conclusa con la suggestione delle musiche e dei canti intorno al fuoco. Ieri domenica 4 agosto si sono tenute la processione con partenza

Flash

Champdepraz: torna la Sagra della trota Torna puntuale martedì 13 agosto l’imperdibile appuntamento con la Sagra della trota. Giunta ormai alla sesta edizione, la rassegna è organizzata dall’Hotel Parc Mont Avic a Covarey, con la «preziosa collaborazione - come sottolinea il sindaco di Champdepraz Luigi Berger - degli Amici della pesca, che ogni hanno ci danno una grande mano». L’appuntamento è per le 12.30, con menù fisso (carpaccio di trota marinata, tortino orzotto e trota, bastoncini di trota fritti, pasta dello chef con trota affumicata, trota alla griglia con patate, macedonia, caffé e bevande) al prezzo di 29 euro; è possibile prenotare chiamando lo 0125-960413.


lunedì 5 agosto 2013

C O M U N I TÀ M O N TA NA

WA L S E R

41

■ GRESSONEY-SAINT-JEAN / Le opere ospitate da alberghi e ville antiche del paese GRESSONEY-ST-JEAN - Una mostra d’arte tessile itinerante quella inaugurata ieri, domenica 4 agosto, all’Hotel Lyskamm. “Arte tessile design 2013-Opere e spazi” occuperà alberghi, ville antiche e stade trasformati in luoghi dove ammirare le opere di architetti, designer e realizzate da artisti. «Arte contemporanea vicina al pubblico - commenta Gabriella Anedi, curatrice della mostra, della Galleria Fiber Artand di Milano, incontrata al residence Ruetoreif, dove è in allestimento l’angolo de-

Tessile, design e archittetura nella mostra itinerante dicato a Sergio Sabbadini, con una chaise longue in legno realizzata da Luigi Zanotto di Bassano del Grappa -. Se l’arte avvicina la gente alle case e luoghi da noi scelti, avremo ottenuto un duplice scopo: ammirare l’arte contemporanea e mostrare alberghi e case meravigliose».

Giancarlo De Fabiani, Luigi Zanotto e la curatrice della mostra Gabriella Anedi

Il programma Lunedì 5 agosto Hotel Lyshaus “D’Sockas di Gressoney” a cura di Mar-

ta Griso e Valeria Codara; martedì 6 agosto Ho-

tel Gran Baita, Mario Costantini e Anna Tambori-

ni; mercoledì 7 agosto Villa Fridau, Cristiano Di Nar-

do /Piera Antonelli/Rachel Dobson/Cooperativa Lou Dzeut; giovedì 8 agosto Residence Blumental, Shafiqul Kabir Chandan; venerdì 9 agosto Villa Tedaldi, Fosca Campagnoli, Filly Cusenza, Dino de Simone, Claudio Onorato; venerdì 9 agosto Spazio Casa Logrand, Elena Redaelli; domenica 11 agosto Residence Apfel/Cafe des Guides, Dino De Simone e Silvia Beccaria; lunedì 12 agosto Hotel Gressoney Luce Delhove e martedì 13 agosto residence Ruetoreif, Sergio Sabbadini. ■ f.o.

■ GABY / Circa 350 persone hanno preso parte al tradizionale appuntamento con la polentata

A Niel tutti pazzi per la polenta GABY - Una festa piccola, ma con numeri di tutto rispetto per la comunità di Gaby, quella che si è tenuta ieri a Niel, il villaggio a 1.540 metri. Circa 350 le persone che hanno partecipato alla tradizionale polentata in programma ieri, domenica 4 agosto. La mattinata è iniziata con un piccolo temporale, ma fortunatamente il sole è tornato al suo posto per il resto della giornata regalando ai partecipanti un’ottima festa. Dopo la messa delle 11.30 la giornata è stata rallegrata dall’orchestra Dolcevita fino al tardo pomeriggio quando tutti i partecipanti hanno lasciato la frazione, i più coraggiosi a

I volontari della Pro loco e in basso la distribuzione della polenta

piedi, per smaltire la polenta e gli altri utilizzando l’ottimo servizio di navetta. Soddisfatti gli organizzatori

della manifestazione, evento fondamentale dell’estate di Gaby. I prossimi impegni che ve-

■ GRESSONEY S.J. / Approvato l’innevamento artificiale

Nuova neve per l’Opa di fondo Uno scorcio delle piste di fondo di Gressoney

GRESSONEY-SAINT-JEAN - A dicembre, sabato 21 e domenica 22, sulle nevi di Gressoney-SaintJean, Opa Cup, gara di sci nordico, valida per la Coppa Europa. Avvenimento di grande rilevanza e la località della Valle del Lys si prepara al meglio.

Il Consiglio comunale ha deliberato di approvare il progetto esecutivo dei lavori per la realizzazione dell’innevamento artificiale della pista agonistica di sci nordico. «Dal Lago Gover sino a Bino spiega l’assessore al Turismo e Sport Giancarlo De Fabiani - così saremo

in grado di ospitare un avvenimento quale coppa Europa, e inoltre si arricchisce la nostra offerta turistica con una specialità che gode di una buona salute». Importo complessivo preventivato è di 255,887,60 euro. ■ Franco Ormea

GRESSONEY-LA-TRINITÉ

Forte di Bard boulder contest pronto al tris GRESSONEY-LA-TRINITÉ - Ormai è un must dell’estate Walser. Torna a essere protagonista a Gressoney-La-Trinité l’arrampicata sportiva, che da venerdì 9 a domenica 11 agosto occuperà piazza Tache, culminando con la terza edizione del Forte di Bard Boulder Contest 2013. Il lavoro di comune, Pro loco e staff del Forte di Bard comincerà già venerdì 9, quando dalle 16 inizieranno le qualifiche per la gara open, seguita da una cena curata dalla Pro loco di Gressoney-La-Trinité, che concluderà la serata in bellezza con il gruppo Noblues Oblige. Alle 9.30 di sabato scatterà invece la Coppa Italia Senior, che si concluderà alle 18, prima della cena preparata ancora dalla

Pro loco. Alle 20.30 spazio allo spettacolo teatrale “Ghiaia libero tra i sassi”; seguirà il concerto di Med in Itali. Il gran finale, con la disputa del Forte di Bard Boulder Contest, è previsto dalle 14 di domenica, quando partiranno le qualifiche. Alle 19, cena a cura della Pro loco, in attesa delle finali che andranno in scena dalle 20.30. Il montepremi è di 2 mila euro e le iscrizioni potranno essere effettuate direttamente sul posto a partire dalle 12.30. Il pacco gara costa 20 euro e prevede la maglietta ufficiale dell’evento, riduzioni per l’accesso alle aree espositive del Forte, acqua e buono per la cena. ■ al.bi.

dranno coinvolti i volontari dell’associazione sono il 10 agosto per il Green Volley, torneo per tutti in località Pi-

neta; sempre il 10 agosto al salone Palatz uno spettacolo di Zelig concluderà la giornata; il 14 agosto una caccia

al tesoro automobilistica. Per informazioni ufficio turismo 0125 345994. ■ r.g.


42

C O M U N I TÀ M O N TA NA

M O N T RO S E

lunedì 5 agosto 2013

■ donnas / Il Comune rifà il trucco al sito istituzionale puntando tanto sulla promozione del territorio

Il boom turistico passa anche dal web Donnas - Profondo restyling per il sito del comune di Donnas, che cambia anche indirizzo, approdando a www.comune.donnas.ao.it. Un’interfaccia chiara, immediata, con una sezione news prontamente aggiornata e documenti multimediali, con tanto di storia donnaziese, facilmente raggiungibili. Il tutto, per una cifra vicina ai 10 mila euro. «Era un po’ che volevamo aggiornare il portale

- spiega il sindaco Amedeo Follioley -. Abbiamo deciso di dargli un taglio più turistico, ottenendo un sito diverso dai soliti omologhi istituzionali. Ci saranno regolamenti, modulistica e tutto ciò di cui i cittadini avranno bisogno, ma in una struttura più chiara e semplice diamo tanto spazio a foto d’epoca e attuali del nostro comune, mappe interattive per trovare le strutture ricettive e i ri-

storanti, nonché meteo e una sezione news». Il lavoro realizzato da Metro studio associato di Aosta, rispetta tutti i crismi legislativi. «Abbiamo il bollino verde del Ministero e rispettiamo i criteri di accessibilità e trasparenza - continua soddisfatto Follioley -. Inoltre, abbiamo deciso di riservare la parte superiore all’accesso ai nostri canali sui social network: ormai sono troppo importanti e sono

diventati una via preferenziale di contatto con la popolazione». A proposito di social network, l’addetto stampa del comune, Roberto Belluco, tira le fila: «L’obiettivo delle nostre pagine era quello di dare rilevanza alle comunicazioni del comune, sia di servizio che a livello turistico - spiega Belluco -. I passaggi sulla singola notizia sono circa 600, con punte di 1800, ottenute principalmente da

Il sindaco Follioley con Thomas Linty e Daniele Cove di Metro studio associato

un pubblico tra i 25 e 50 anni, con tanti contatti da fuori Valle. Insomma, l’obiettivo è abbastanza

centrato, ma cercheremo di continuare nel potenziamento». ■ Alessandro Bianchet

■ donnas / In archivio la prima edizione della Festa country

Nel borgo un angolo di Usa Musica, danze, cibo e divertimenti direttamente dal Texas Franco ORMEA Inviato a Donnas

donnas - Un borgo si trasforma in un angolo di Stati Uniti? É accaduto nel vecchio borgo di Donnas in occasione della “I festa country nel Borgo di Donnas” Atmosfera? Sicuramente accattivante, appena varcata la porta romana ci si trova immersi nell’atmosfera country perché dagli altoparlanti è diffusa la musica adatta, in un angolo il tema diventa da rodeo, il toro meccanico mette a dura prova i piccoli che si avventurano sul mezzo che ruota e ondeggia. In piazza, con il profumo inebriante di salsicce,

Lezioni di danze country

carne alla brace, patatine e di famosi fagioli “Tex mex”, sul palco le ballerine della “Compagnie country dance Vallée d’Aoste, impartiscono lezioni sotto l’atten-

ta e scrupolosa supervisione degli spettatori. Alle 19 apertura saloon con i fagioli e altre leccornie e la festa si è conclusa con la musicadi “Fiorella Mondo”.

In alto lo stand a stelle e strisce di Wilma; a destra il nuovo direttivo della Pro loco

I cuochi volontari della Festa country

Lillianes: Don Quattrone va a Hône, ecco Don Balestra lillianes - Giornata di cambi della guardia, domenica 4 agosto, in due parrocchie della bassa Valle. A Lillianes, infatti, don Paolo Quattrone ha passato il testimone a don Fabrizio Balestra, per prendere in mano le redini della parrocchia di Hône, rimasta “orfana” dopo la morte di don Vincenzo Cauda. Commenta con un briciolo di rammarico il sindaco di Lillianes, Daniele De Giorgis, la partenza di don Paolo: «Don Quattrone è un parroco molto giovane, molto attivo, che è riuscito a instaurare un grande rapporto con i giovani – spiega il primo cittadino -. É una presenza di grande peso, grazie alla sua cultura e alla sua attenzione verso il “reclutamento” dei

La messa dell’insediamento del nuovo sacerdote Fabrizio Balestra

giovani. É stato capace di fare crescere la comunità e credo che don Fabrizio Balestra sarà in grado di continuare per questa strada. É una persona molto posata, con tanti interessi e saprà sicuramente coinvolgere i

paesani. I giovani? Il fatto di essere entrati, come parrocchia, nel giro dell’Oratorio di Donnas permetterà di proseguire nel processo di coinvolgimento delle giovani leve». ■ al.bi.


lunedì 5 agosto 2013

C O M U N I TÀ M O N TA NA

M O N T RO S E

43

CHAMPORCHER: esaurito in un’ora il pane nero di Mellier champorcher - L’acquazzone del pomeriggio non ha disturbato lo svolgimento della festa del pane nero della frazione di Mellier che, dalle 20.30, ha sfornato, dal forno frazionale acceso già il giorno precedente, circa 200 pani, esauriti nel giro di un’ora. Soddisfatto Paolo Danna, uno degli organizzatori e portavoce del villaggio: «Abbiamo avuto paura per il temporale del pomeriggio, ma per fortuna quando è iniziata la festa è andato tutto bene. Due le infornate di pane nero preparate da Luciano e Felice che è andato a ruba». La festa è una tradizione del villaggio che la organizza ormai da una ventina d’anni. Oltre al profumo di pane nero Mellier si è riempita anche di quello di altri prodotti tipici e delle note della musica di Iseo e Danilo.

I fornai Luciano e Felice

Tutti in fila per assicurarsi una forma di pane nero

■ champorcher / Dopo la sospensiva del TAR ai lavori per la trattorabile nel vallone de la Leigne

Allevatori-Legambiente, è guerra «É inutile»; «Non possiamo lavorare come nel Medioevo»; il sindaco: «La monorotaia non avrebbe senso» Champorcher - Una partita a tre. O, per meglio dire, a due con uno spettatore interessato. Si configura così l’affaire riguardante la strada trattorabile in costruzione nel vallone della Leigne, a Champorcher, e il cui quarto lotto è stato sottoposto a sospensiva da parte del TAR della Valle d’Aosta a seguito del ricorso presentato da Legambiente. Legambiente Il primo attore è proprio Legambiente, che si oppone alla continuazione delle opere di realizzazione della strada nel tratto in cui esiste già una mulattiera «medioevale, di grande pregio storico e culturale - spiegano la presidente Alessandra Piccioni e la sua vice Rosetta Bertolin -. In Europa è un esempio unico, vista la sua conformazione. E’ realizzata in serpentiniti, con pietre appiattite appositamente posizionate in alcuni punti per agevolare lo scorrere del ru, con tanto di muri a secco e mourdzies a protezione. Inoltre, questa zona è tutelata a livello europeo anche grazie alla richezza di flora e fauna che la caratterizzano». Insomma, una zona da difendere con tutte le forze. «Non è nelle nostre corde intraprendere azioni legali, ma non avevamo alternative - continua Bertolin -. La mulattiera viene distrutta per far spazio a un tratto di strada trattorabile inutile, che dalla larghezza prevista di 2 metri è già passata a 2.5. In alcuni punti, poi, mantiene il tracciato originario, ma in altri si sviluppa proprio sopra la mulattiera, causandone la completa distruzione. Meno male che il progetto prevedeva il re-

cupero delle parti esistenti; peccato che le uniche parti ancora intatte siano le zone di salita ripidia, che tra l’altro sono già rovinate dal tempo». L’inutilità, secondo Legambiente, emerge anche da un altro aspetto. «Con il completamento dei lavori, da Outre l’Eve a Pian Bouc, si arriverebbe in un punto in cui, per servire gli alpeggi, bisognerebbe realizzare altri lavori - ancora Bertolin -.E’ inutile; non sarebbe più sensato installare una monorotaia, sicuramente meno impattante per una zona molto frequentata dagli appassionati di trekking? Tanto più che una esiste già nella zona da Oursie a Vercos. Insomma, siamo stati

costretti a rivolgerci al Tar, in quanto sono state commesse irregolarità: non sono state rispettate le leggi che tutelano i beni culturali, è stato distrutto paesaggio agrario e il progetto è di manifesta inutilità». Coldiretti Il secondo attore è Coldiretti, che va allo scontro con Legambiente. «Non si può pretendere innovazione e sviluppo nel mondo agricolo se poi bisogna lavorare come cento anni fa - si legge in una nota -. Si pretende – giustamente – adeguamenti indispensabili, con casere, anche in alpeggio, che sanitariamente hanno re-

quisiti molto importanti, poi, però gli alpeggi o i pascoli devono essere raggiunti con mulattiere del medioevo». E’ ancora Legambiente a replicare, sottolineando come «l’agricoltura di qualità è proprio uno degli atout del vallone de la Leigne, insieme alla ricchezza di flora e fauna e alla mulattiera stessa - si legge in una lettera -. La gente, forse compra i formaggi prodotti in quella zona, proprio perché sanno che lì non arrivano strade e, magari, il giorno in cui la mulattiera sarà completamente distrutta, il sito verrà declassato e i trattori arriveranno agli alpeggi, i turisti e gli escursionisti non arriveranno

L’inizio dei lavori nel quarto lotto

più, proprio come successo nel Comboé. E a quel punto il formaggio non sarà più lo stesso e non si venderà allo stesso modo. Sicuri che è proprio ciò che vuole la Coldiretti»? Il Comune Poi arriva il terzo attore, il comune di Champorcher, che come specifica il sindaco, Mauro Gontier, preferisce «stare fuori dalle polemiche. Si poteva concor-

Pont-St-Martin: San Lorenzo si fa, prima sfida per la nuova Pro loco pont-st-martin - Si farà, con cinque giorni di celebrazioni da venerdì 9 a martedì 13 agosto. E’ stato ufficializzato il programma della festa patronale di San Lorenzo a Pont-St-Martin, messa in forse nei giorni scorsi dopo le vicissitudini vissute dalla Pro loco, che ha visto un cambio al vertice, con Davide Caffo (foto) che ha preso il posto di Battista Enrietti. «Fortunatamente siamo già riusciti a organizzarci – esclama Davide Caffo -. Ci stiamo preparando all’evento, anche se abbiamo avuto qualche problema burocratico sommando passaggio di consegne e organizzazione della festa. Com’è stato l’impatto? Diciamo buono. Avevo già avuto delle esperienze in precedenza, per cui so già un po’ come muovermi. Poi, ho avuto la conferma di avere un bel gruppo (il direttivo è completato da Roberto Garavetti, Simone Clerin, Evelyn Bosonetto, Remigio Badery, Christian Ruatto, Mario Clerin), compatto, con tanta gente che ci appoggia disposta a darci una mano. In più, con i Rioni abbiamo già intavolato il discorso in vista del Carnevale, ma prima godiamoci il Patrono, poi a settembre ne riparleremo». Soddisfatto anche il primo cittadino di Pont-St-Martin, Guido Yeuillaz. «Naturalmente siamo felici che si sia giunti all’orga-

Champorcher: tra mobilità ed edilizia, vivere in modo sostenibile si può

Gli organizzatori della Giornata sostenibile

champorcher - Vivere una vita ecosostenibile si può. Per informazioni chiedere a Champorcher, dove il Comune ha organizzato insieme al Parco del Mont Avic e all’ISITP di Verrès la “Giornata sostenibile: mobilità green, energie rinnovabili e buone pratiche nell’edilizia”. Il tutto è andato in scena domenica 4 agosto, proprio nell’Espace Champorcher, una della strutture al centro della giornata. Una trentina le persone che hanno provato le auto elettriche. «Questa idea è nata per far vedere che si può vivere in un certo modo, rispettando maggiormente la natura - spiega l’assessore all’Ambiente Fausta Baudin -. Noi, ad esempio, abbiamo presentato due strutture all’avanguardia da questo punto di vista. L’Espace Champorcher, che ospita anche la posta e la farmacia, è costrui-

to in maniera ecosostenibile, con tanto di pannelli fotovoltaici e pompa di calore, tanto che riusciamo a produrre più energia di quella consumata. Da questo punto di vista, anche il costruendo centro visitatori di Villa Biamonti sarà dotato di pompa calore e adeguata coibentazione». Ma la giornata ha riservato ben altre “sorprese”. L’ISITP, infatti, ha presentato i progetti sviluppati nel corso dell’anno in tema di energie rinnovabili, domotica e alimentazione delle auto elettriche, mettendo anche due mezzi a disposizione dei curiosi. Lo stesso ha fatto il Parco del Mont Avic, mostrando agli interessati le ormai famose e-bike, bici elettriche di pregevole fatture e particolarmente apprezzate dai visitatori dell’area naturale. ■ al.bi.

nizzazione della Patronale – spiega Guido Yeuillaz – e siamo anche felici che si sia risolta la questione Pro loco. Ci tengo a ringraziare chi ha lavorato tanto in questi anni, ma voglio anche esprimere i migliori auguri di buon lavoro a questi giovani che si sono messi in gioco: daremo loro il massimo appoggio, ma speriamo anche che si possa un giorno giungere alla collaborazione tra il gruppo uscente e i nuovi arrivati». Come detto, dureranno cinque giorni le celebrazioni di San Lorenzo, con il fischio d’inizio fissato per venerdì 9 agosto, con la cena di pesce a prenotazione obbligatoria. La serata si concluderà con Erik e i Poudzo Valdotains. Sabato 10 la scena sarà presa dalla cena a base di carne alla griglia, con il Gruppo 3 che proverà a far smaltire la grande mangiata. La domenica non mancheranno le iniziative, con tanto di pomeriggio ludico in piscina, tra i Rioni e i Salassi del Lys. La giornata proseguirà con la cena a base di carne alla griglia e con la musica di Loris Gallo. Lunedì 12, ancora mega grigliata con serata allietata da DJ Alex Mensa, mentre martedì 13 ci sarà il gran finale con l’esibizione dei Divina subito dopo la cena. ■ al.bi.

dare tutto in precedenza, senza arrivare a questo - spiega -. L’assessore competente ha firmato diversi verbali di sopralluogo, per cui si poteva vedere come andavano le cose». Mauro Gontier spiega poi il suo punto di vista. «Addirittura, sentendo i vecchi del luogo, pare che la mulattiera non sia completamente risalente al Medioevo, ma che ampi tratti siano già stati rivisti a inizio XX secolo - illustra il primo cittadino -. Inoltre, le alternative proposte non paiono percorribili, visto che le monorotaie, come accade per quella installata più in alto, ogni anno si piegano sotto il peso della neve e comportano costi di manutenzione elevati. Ora aspettiamo il 18 settembre e lasciamo la parola agli avvocati, ma voglio solo ricordare una cosa: ci sono state tante opposizioni anche per le strade che portano a Outre l’Eve e Perruchon. Dopo la realizzazione dei lavori, però, la gente ha cominciato a tornare ad abitarci e a far rivivere queste zone. Speriamo che il progetto vada avanti e che non ci rimettano gli agricolotori, ma speriamo anche in un accordo con Legambiente». Il 18 agosto, intanto, Legambiente ha in programma un’escursione sui luoghi interessati per sensibilizzare la gente: sicuramente un gustoso antipasto in attesa della discussione del ricorso, prevista per il 18 settembre. ■ Alessandro Bianchet

■ hone / L’associazione milanese è sbarcato in paese per perlustrare il territorio e puntare sul sociale

Patria dei cavalli grazie alle Giacche verdi hone - Monitoraggio del territorio, ma soprattutto un modo per avvicinare i più piccoli al bellissimo mondo dei cavalli. Questo lo scopo delle Giacche verdi Lombardia, l’associazione di volontari che a Milano si occupa di protezione civile e ambientale, come spiega il presidente Giuseppe Scabioli, sbarcato a Hône la scorsa settimana insieme a quattro giovanissimi soci (fotogallery completa su www.newsvda.it). «L’idea di venire qui è nata grazie a un amico valdostano che è venuto a Milano e ha visto come operiamo – spiega Giuseppe Sgabioli -. Staremo qui fino a metà settembre e vorremmo divulgare l’amore per i cavalli, creando giochi per bambini e disabili, in modo da avvicinarli a questo stupendo animale. Siamo tutti giovani, che lavoriamo senza scopo di lucro e solitamente, a Milano, controlliamo i parchi, come quello dell’Idroscalo. Certo, qui la situazione è migliore, il territorio è già abbastanza pulito, per cui la perlustrazione passa in secondo piano e puntiamo sull’aspetto sociale. Intanto, vogliamo ringraziare la cittadinanza e la popolazione hônois: siamo stati accolti in

Le Giacche verdi Lombardia con alcuni piccoli hônois

maniera splendida e speriamo che la cosa possa diventare anche un atout turistico». Soddisfatto della scelta anche il sindaco di Hône, Alex Micheletto. «Ringraziamo i fratelli Favre che ci hanno permesso di sperimentare questa iniziativa – chiosa Micheletto -. Le Giacche verdi ci daranno una mano a pattugliare il territorio, collaboreranno con Forestale e polizia locale, ma soprattutto faranno co-

noscere i cavalli alla popolazione, con tanto di battesimo della sella per molti bambini. Organizzeremo sicuramente un paio di giornate aperte ai bambini e ai disabili e speriamo che anche i paesi vicini siano attratti da questa bella iniziativa». E visti gli oltre 160 bambini e i 12 disabili accorsi nella giornata di venerdì, sulla riuscita sembrano esserci ben pochi dubbi. ■ al.bi.


AG E N DA

44

L’

Oroscopo di Gazzetta Ariete

Leone

Settimana dal 5 all’11 agosto 2013: lunedì mattina riuscirete a sbrigare con un certo agio commissioni o urgenze. Nella fase centrale della settimana, sarete probabilmente più concentrati su mansioni amministrative o organizzative: non pretendete troppo da voi stessi, mantenete un basso profilo e andrà tutto benone. E’ splendida, invece, la Luna in Gemelli di giovedì e venerdì, soprattutto per una mini-vacanza, una rimpatriata tra amici, la visita ad un nuovo locale in città. Nel week-end, la Luna insidierà pensieri malinconici: non alimentateli.

Sagittario

Settimana dal 5 all’11 agosto 2013: nel corso dei primi due-tre giorni, dovrete dare prova di solidità e laboriosità: caratteristiche che certo non vi difettano. Un po’ di sana leggerezza capiterà ad hoc nelle giornate di giovedì e venerdì: se non frequenterete assiduamente tutti i social network esistenti, vi capiteranno senz’altro occasioni di svago e socialità, da cogliere con spirito giocoso. Nel fine settimana, preferirete trascorrere il vostro tempo in maniera più intimista, forse scrivendo, leggendo, o proteggendo gli affetti da ingerenze esterne.

Vergine

Toro Settimana dal 5 all’11 agosto 2013: la prima parte della settimana, con la Luna propizia, potrete occuparvi di cose per voi gratificanti: la manutenzione degli affetti, la cura dell’ambiente circostante e dei vostri interessi. Giovedì e venerdì, la Luna gemellina vi solleticherà, costringendovi a rinunciare alla pigrizia per qualche incursione in una socialità più vivace. Nel week-end, sarete ancora più motivati ad approfondire una conoscenza interessante, o incoraggiati dalla Luna a farne di nuove: procedete con sicurezza.

Gemelli Settimana dal 5 all’11 agosto 2013: durante i primi due-tre giorni della settimana, potrete essere molto concentrati su un progetto creativo, che necessiterà di essere elaborato in solitudine. Tutto tornerà nella norma nelle due giornate seguenti, quando la Luna nel vostro segno metterà le ali alla vostra mente brillante, dotandovi di un supplemento extra di scanzonata ironia. Sabato e domenica, probabilmente preferirete restare nei paraggi, in dolce compagnia.

Cancro Settimana dal 5 all’11 agosto 2013: c’è una grande parata di pianeti a vostro favore: ora anche Venere vi sostiene, garantendovi una splendida forma, fisica e sentimentale. La Luna in Toro dei primi giorni della settimana, inoltre, farà sì che riusciate a combinare lucidità nella professione, senza perdere in qualità nelle relazioni. Giovedì e venerdì sarete più nervosi, forse anche caotici. Vi rifarete nel week-end, che filerà liscio come l’olio: punteggio massimo!

Settimana dal 5 all’11 agosto 2013: se non vi siete ancora concessi una vacanza, trascorrerete probabilmente la prima parte della settimana a sognarla o (meglio ancora) a programmarla: il corpo reclamerà il giusto riposo e la mente richiamerà spazi aperti. Chi è al lavoro, riuscirà a restare operativo in maniera più che soddisfacente. Solo le giornate di giovedì e venerdì saranno a rischio isteria, a causa di un capo (o un cliente) fin troppo esigente. Vi godrete il meritatissimo riposo già nel week-end, in piacevole compagnia.

Bilancia Settimana dal 5 all’11 agosto 2013: corpo e sensi richiederanno un’attenzione maggiore: nella prima parte di questa settimana, ricordatevi di non immolarvi sull’altare inumano della perfezione e concedetevi qualcosa di piacevole. Giovedì e venerdì saranno i giorni più indicati per riaprire negoziati; regalatevi un diversivo e dedicatevi ai rapporti interpersonali, che vi riempiranno di energia progettuale. Sabato e domenica, la Luna in Cancro sarà faticosa per una situazione familiare: esercitate la massima pazienza.

Scorpione Settimana dal 5 all’11 agosto 2013: anche se la Luna opposta di inizio settimana sarà foriera di qualche chiarimento, avete dalla vostra una sfilza di pianeti così consistente da escludere sofferenze significative. Da qualche giorno, infatti, anche Venere si è collocata in favorevole orbita di sestile, a dotare le relazioni di presenza e sottigliezza. Giovedì e venerdì, andrete felicemente a fondo di una questione lavorativa. Il meteo del week-end segnala bello stabile: l’energia cinetica si libererà in territori aperti e fantasiosi.

Settimana dal 5 all’11 agosto 2013: con Venere che passa in orbita di quadratura e la Luna nel segno del Toro, dimenticate gli effetti speciali e date prova di attenta e sollecita presenza, oppure sarete contestati dai vostri affetti più cari. Anche giovedì e venerdì vivrete le relazioni più come un banco di prova che come l’espressione di una natura aperta e socievole: state attenti a possibili gaffes: la mancanza di tatto non sarà affatto gradita. Sentimenti ed eros in gran recupero nella giornata di domenica.

0165 279111 0165 279300 0165 279515 0165 890811 0165 787811 0165 238222 0165 238238 0165 44444 0165 2331 0165 842225 0125 929010 0125 807054 0165 767934 0165 809412 0165 78229 0165 904124 0166 92022 0125 355304 0165 74026 0166 569300 0166 949073 0125 300123 0165 713508 0165 40308 0165 5431

MERCATI

LUNEDÌ: Châtillon, La Salle e Verrès. MARTEDÌ: Aosta. MERCOLEDÌ: Courmayeur, Fontainemore, Pont-Saint-Martin. GIOVEDÌ: Hône, Gressoney-St-Jean, Brusson, St-Vincent e Morgex. VENERDÌ: Ayas, Gaby, Issogne, Valtournenche, Etroubles, Donnas.

SABATO:

Bard, Pont-Saint-Martin, La Thuile, Antey.

DOMENICA:

Gressoney La Trinité, Cogne, Aymavilles.

EDITRICE GAZZETTA MATIN S.R.L. A SOCIO UNICO Regione Borgnalle, 12 - 11100 Aosta P.IVA E C.F.: 00475000071 CAP. SOCIALE € 25.000 - Iscr. REA: 43679 Amministratore unico: Arianna Gori Chisari REDAZIONE Centro Direzionale “I Prismi” Regione Borgnalle, 12 Tel. 0165 231711 (centralino) E-mail: segreteria@gazzettamatin.com Iscrizione al Tribunale di Aosta n. 9/02 del 20/05/02

Capricorno Settimana dal 5 all’11 agosto 2013: lunedì ingranerà come un diesel: partirà con lentezza nelle prime ore del mattino, ma si rivelerà una giornata produttiva ed efficace nelle ore seguenti. Fino a mercoledì, saranno favorite le iniziative autonome e le attività più creative. La Luna in Gemelli di giovedì e venerdì sponsorizzerà gli informatici, i tecnici e i ricercatori. Sabato e domenica, non sarete probabilmente dell’umore migliore per vivere la vita di coppia con spensieratezza: non pretendete troppo da voi stessi e dal partner.

Acquario Settimana dal 5 all’11 agosto 2013: la materna Luna in Toro nel quarto settore, quello più legato alle tradizioni, potrà farvi vivere attimi di sgomento: forse vi sentirete fuori posto, ma cercate di abbozzare per il quieto vivere. Una questione ereditaria o economica andrà affrontata, non tergiversate. Giovedì e venerdì, tornerete a ridere di gusto, a cogliere il gusto effimero di un gesto spontaneo e a confrontarvi con tutti i contatti (reali o virtuali). Nel week-end, una tranquilla regolarità farà bene anche voi: non date per scontato chi vi sta vicino.

Pesci Settimana dal 5 all’11 agosto 2013: l’opposizione di Venere richiederà ai Pesci della prima decade un supplemento di pazienza nelle relazioni: non pretendete troppo. La Luna in Toro di inizio settimana saprà dotarvi dei gesti e delle parole giuste per comunicare con chi amate, ma anche per far valere con pacata fermezza il vostro punto di vista. Giovedì e venerdì, monitorate ansia e nervosismo, soprattutto in famiglia. Il week-end sarà stupendo per carica ludica, fantasia, emozioni e sensualità.

NUMERI UTILI

Questura Polizia Stradale Polizia di Frontiera Polizia Monte Bianco Polizia Gran San Bernardo Protezione Civile Polizia Locale Vigili del Fuoco Carabinieri Aosta Carabinieri Courmayeur Carabinieri Verrès Carabinieri Donnas Carabinieri Nus Carabinieri Morgex Carabinieri Etroubles Carabinieri Saint-Pierre Carabinieri Valtournenche Carabinieri Gressoney Carabinieri Cogne Carabinieri Châtillon Carabinirei Cervinia Carabinieri Brusson Carabinieri Valpelline Guardia di Finanza centralino ospedale

lunedì 5 agosto 2013

Direttore responsabile: l.mercanti@gazzettamatin.com

Luca Mercanti

Patrick Barmasse Alessandro Bianchet Danila Chenal Erika David Davide Pellegrino Cinzia Timpano Fabio Cento Roberta Prodoti

Redazione: p.barmasse@gazzettamatin.com a.bianchet@gazzettamatin.com d.chenal@gazzettamatin.com e.david@gazzettamatin.com d.pellegrino@gazzettamatin.com c.timpano@gazzettamatin.com Grafico: grafico@gazzettamatin.com Segretaria: segreteria@gazzettamatin.com

COLLABORATORI: Massimo Altini, Samir Bastajib, Serena Bazzocchi, Miriam Begliuomini, Angela Bellin, Michelle Berard, Marta Bonarelli, Riccardo Bortolotti, Simona Bosonin, Alessandra Borre, Emanuele Burzio, Nadia Camposaragna, Michelangelo Carrupt Belfiore, Ilaria Cavalet Giorsa, Andrea Chiericato, Cristina Compagnoni, Elettra Crocetti, Andrea Cura Curà, Camilla Di Tommaso, Renato Ducly, Christian Evaspasiano, Giuseppe Farinella, Ursula Ferrari, Enrico Formento, Bruno Fracasso, Giulio Gasperini, Francesca Jaccod, Luca Lavit, Sonia Locatelli, Valeria Luberto, Joelle Lucianaz, Stefania Manenti, Andrea Manfrin, Giacomo Mangano, Teresa Marchese, Umberto Martelli, Federico Mecca, Jean-Claude Mochet, Claudia Olivotto, Franco Ormea, Simonetta Padalino, Matteo Paolini, Giulia Pasi, Gabriele Peloso, Luigi Perosino, Antonella Perriello, Maurizio Pitti, Loris Ponsetto, Thierry Pronesti, Raffaele Romano, Luca Rosati, Alessandro Rossi, Erica Rudda, Riccardo Savoye, Rossella Scalise, Stefano Spandonari, Piera Squillia, Albert Tamietto, Laura Vinaj, Sophie Tavernese, Andrea Trovato, Caterina Venchi, Wilma Zanelli. Abbonamento: 65 euro all’anno (+ online 80 euro) - c/c postale: 000059269571 - bonifico bancario: Banca Sella, Succursale 56 IBAN: IT 06 P 03268 01200 052886002500 (intestato a: Editrice Gazzetta Matin S.r.l. a socio unico Regione Borgnalle, 12 - 11100 Aosta) Concessionaria di pubblicità LG PRESSE S.R.L. Regione Borgnalle, 12 - 11100 AOSTA Tel: 0165 231711 - 0165 1845110 Fax: 0165 1820141 Michel Henry (resp. commerciale) m.henry@lgpresse.com Arianna Gori Chisari (commerciale) a.chisari@lg.presse.com

FARMACIE DI TURNO LUNEDÌ 5 AGOSTO Aosta: farmacia Moderna dottori Orillier e Lupi, Via Torino 20 Arnad: farmacis dottor Pasquale Bramato Ayas: farmacia Costa di Simonetta Costa Breuil Cervinia: farmacia Antica del Breuil di Guido Fontanella Cogne: farmacia di Cogne dott.sse Frisone & Ruffier S.n.c. Issime: farmacia Friedenskönigin dottor Franco Lo Nigro La Salle: farmacia S. Vittoria dott.ssa Cinzia Serravalle La Thuile: farmacia dottoressa Anna Berthet Nus: farmacia di Nello Fabbri St-Vincent: farmacia dottor Lorenzo Repetto Valpelline: farmaca di Valpelline Villeneuve: farmacia dottor Cesare Saroglia MARTEDÌ 6 AGOSTO Antey-St-André: farmacia Marchesini dott.ssa Laura Desotgiu Aosta: farmacia comunale di Corso Battaglione Aosta Arnad: farmacis dottor Pasquale Bramato Arvier: farmacia di Arvier dott.ssa Simona Mazzola Ayas: farmacia Costa di Simonetta Costa Cogne: farmacia di Cogne dott.sse Frisone & Ruffier S.n.c. Issime: farmacia Friedenskönigin dottor Franco Lo Nigro La Thuile: farmacia dottoressa Anna Berthet Morgex: farmacia di Morgex S.n.c. Nus: farmacia di Nello Fabbri St-Vincent: farmacia dottor Lorenzo Repetto Valpelline: farmaca di Valpelline MERCOLEDÌ 7 AGOSTO Aosta: farmacia comunale di Corso Ivrea Arnad: farmacis dottor Pasquale Bramato Ayas: farmacia Costa di Simonetta Costa Aymavilles: farmacia dottoressa Milena Cuc Cogne: farmacia di Cogne dott.sse Frisone & Ruffier S.n.c. Courmayeur: farmacia Monte Bianco S.n.c. Issime: farmacia Friedenskönigin dottor Franco Lo Nigro La Thuile: farmacia dottoressa Anna Berthet Nus: farmacia di Nello Fabbri St-Vincent: farmacia dottor Lorenzo Repetto Valpelline: farmaca di Valpelline Valtournenche: farmacia dottor Luca Varvello GIOVEDÌ 8 AGOSTO Aosta: farmacia Croix de Ville dottor Chenal, Via Croix de Ville 1 Arnad: farmacis dottor Pasquale Bramato Breuil Cervinia: farmacia Antica del Breuil di Guido Fontanella Brusson: farmacia San Giuseppe dott.ssa Michela Murdocco

Cogne: farmacia di Cogne dott.sse Frisone & Ruffier S.n.c. Issime: farmacia Friedenskönigin dottor Franco Lo Nigro Nus: farmacia di Nello Fabbri Pré-St-Didier: farmacia del Verrand dott.ssa Caterina Tubère St-Pierre: farmacia di Vittore Caprani St-Vincent: farmacia dottor Lorenzo Repetto Valpelline: farmaca di Valpelline VENERDÌ 9 AGOSTO Antey-St-André: farmacia Marchesini dott.ssa Laura Desotgiu Aosta: farmacia dott. Nicola, Viale Federico Chabod 22 Arnad: farmacis dottor Pasquale Bramato Brusson: farmacia San Giuseppe dott.ssa Michela Murdocco Cogne: farmacia di Cogne dott.sse Frisone & Ruffier S.n.c. Issime: farmacia Friedenskönigin dottor Franco Lo Nigro La Thuile: farmacia dottoressa Anna Berthet Nus: farmacia di Nello Fabbri Pré-St-Didier: farmacia del Verrand dott.ssa Caterina Tubère St-Vincent: farmacia dottor Lorenzo Repetto Sarre: farmacia dottor Renato Rovito Valpelline: farmaca di Valpelline SABATO 10 AGOSTO Aosta: farmacia comunale di Viale Conte Crotti Arnad: farmacis dottor Pasquale Bramato Brusson: farmacia San Giuseppe dott.ssa Michela Murdocco Cogne: farmacia di Cogne dott.sse Frisone & Ruffier S.n.c. Issime: farmacia Friedenskönigin dottor Franco Lo Nigro La Salle: farmacia S. Vittoria dott.ssa Cinzia Serravalle La Thuile: farmacia dottoressa Anna Berthet Nus: farmacia di Nello Fabbri St-Vincent: farmacia dottor Lorenzo Repetto Sarre: farmacia dottor Renato Rovito Valpelline: farmaca di Valpelline Valtournenche: farmacia dottor Luca Varvello 11 AGOSTO Aosta: farmacia Centrale dottor Detragiache, Piazza Chanoux 35 Arnad: farmacis dottor Pasquale Bramato Ayas: farmacia Costa di Simonetta Costa Breuil Cervinia: farmacia Antica del Breuil di Guido Fontanella Cogne: farmacia di Cogne dott.sse Frisone & Ruffier S.n.c. Courmayeur: farmacia Monte Bianco S.n.c. Issime: farmacia Friedenskönigin dottor Franco Lo Nigro Nus: farmacia di Nello Fabbri St-Vincent: farmacia dottor Lorenzo Repetto Sarre: farmacia dottor Renato Rovito Valpelline: farmaca di Valpelline DOMENICA

Prezzi per pubblicità a modulo (IVA esclusa): Commerciali euro 28,00 - Occasionali euro 30,00 Finanziari, Legali, Concorsi, Aste euro 30,00 Economici euro 20,00, max 20 parole (modulo 38x38 mm) Necrologie: euro 37,00 (senza foto), 50 (con foto) Posizione di rigore: +20% Il giornale si riserva di rifiutare qualsiasi inserzione Stampa: I.T.S. Sarnub SpA Cavaglià (Bi) Via Abate Bertone, 14 - 13881 Tel. 0161/996411 - Fax 0161/996400 P.Iva 01805240023 Distribuzione: Altrimedia e Taramino E’ vietata qualsiasi riproduzione, anche parziale, di tutto quanto pubblicato su questo giornale. Ogni violazione è perseguibile per legge.

Concessionaria per la vostra

PUBBLICITÀ

Regione Borgnalle, 12 AOSTA PER INFORMAZIONI: 0165/231711 (Segreteria) 0165/1820141 (Fax) m.henry@lgpresse.com a.chisari@lgpresse.com segreteria@gazzettamatin.com


45

lunedì 5 agosto 2013

Il Cervino si inchina a Loretan, il ritratto dell’alpinista ha vinto il Cinemountain

H

a vinto il cuore. L’emozione che ha toccato l’animo della giuria del XVI Cervino Cinemountain Festival ha regalato la vittoria a “Erhard Loretan, Respirer l’odeur du ciel”, il documentario di Benoît Aymon, il Grand Prix des Festivals-Conseil de la Vallée. Un film non perfetto, come ha sottolineato la giuria, presieduta dall’alpinista polacco Darius Zaluski e formata da Claudia Gianetto e Micol Cossali, ma intenso ed emozionante. «L’umanita del protagonista trasmette una visione dell’alpinismo e della vita che arriva ad annullare qualsiasi possibile riserva rispetto ad altri limiti del film - si legge nella motivazione -. Un film che si guarda non solo con gli occhi

Intenso ritratto dell’alpinista Erhard Loretan

ma anche con il cuore, che sa toccare corde profonde raccontando il percorso di un uomo umile e straordinario». La pellicola è dedicata a Erhard

Loretan, fuoriclasse svizzero, secondo uomo al mondo (dopo Messner) a scalare tutti gli Ottomila senza ossigeno, morto nel 2011 in un inciden-

te sulle Alpi bernesi. «Un alpinista - secondo la giuria - che ha sviluppato un nuovo modo creativo di scalare l’Himalaya. Un’artista dell’altitudine,

ma soprattutto un essere umano che si e confrontato con i suoi limiti e con la responsabilità di scegliere in montagna come nella vita». “Art of Freedom” di Marek Klosowicz e Wojciech Slota (Polonia, 2011 70 minute) ha vinto il premio Cai, un film che «contestualizza l’alpinismo in uno spaccato del Ventesimo secolo: nel regime che in Polonia rende dopo la Seconda Guerra Mondiale i confini del paese quasi invalicabili, l’alpinismo diventa per un’intera generazione uno degli strumenti possibili per uscire dal paese fisicamente e culturalmente, una delle possibilità di visibilità internazionale e di riscatto’ per uomini e donne come Wanda Rutkiewicz, Jerzy Kukuczka, Wojtek Kurtyka».

Il premio Vie de Montagne è stato attribuito a “North of the Sun” di Inge Wegge (Norvegia, 2012 46 minuti), «film di formazione che accompagna i personaggi in un viaggio di scoperta di un rapporto di consapevolezza e responsabilità verso la natura». A vincere il premio Sony alla Fotografia è stato “Expedition to the End of the World” di Daniel Dencik (Danimarca, 2013, 89 minuti), «film di esplorazione che unisce la tradizione del cinema scientifico con il cinema delle grandi narrazioni». Due le “Menzioni speciali” a “The Tundra Book” di Aleksei Vakhrushev (Russia, 2011, 60 minuti) e “Schnee” di August Pflugfelder (Germania, 2012 73 minuti). ■ e.d.


c u lt u r a & s p e t tac o l i

46

lunedì 5 agosto 2013

MUSICA - L’ensemble vocale diretto da Angelo Filippini festeggia i 65 anni dalla fondazione

Nozze di granito per il Coro Sant’Orso Aosta - Negli anni fervidi del Dopoguerra, Aosta si rimetteva faticosamente in piedi. Nel 1948 non c’era la televisione, il cinema era aperto solo la domenica e le discoteche erano ancora da inventare. «Cantiamone una» Di fronte alla Chiesa di Sant’Orso, un gruppo di giovani, operai e studenti sui 18 anni, era solito anticipare di poco l’uscita dalla funzione per scambiare qualche battuta scherzosa con le ragazze. Una volta defluito quel traffico di sguardi e sorrisi timidi, la proposta di “cantarne una” arrivava sempre. «S’intonavano allora le canzoni militari della Grande Guerra, come “La Tradotta” o “Di qua, di là del Piave”: il gruppo cantava a due voci, ed era abbastanza affiatato da attrarre l’interesse del giovane viceparroco di Sant’Orso, il 25enne don Jean Domaine. Una sera, il canonico si avvicinò ai ragazzi per complimentarsi della loro passione. «Bravi ragazzi: cantare è una bella cosa, e voi cantate bene». Poi li invitò a salire con lui, nell’estate imminente, nella casa che i canonici possiedono nel vallone di Comboé, per una breve vacanza».

trarono il “Don”: la voce ne accarezza il ricordo, e ripercorre gli episodi che hanno coinvolto quel primo gruppo di giovani, e di coloro che sono venuti dopo. Sulla panca sotto il tiglio secolare, e poi nelle serate a Comboé, è nato e cresciuto il Coro Sant’Orso, che quest’anno celebra i suoi 65 anni, nel ricordo costante del “Don” e dei valori della passione per il canto, dell’amicizia e dell’amore per le montagne della Valle d’Aosta.

Quella sera di maggio

L’anima del Coro

Giovanni Arbaney di Aosta era fra quei ragazzi che in una sera di maggio incon-

Se a Sant’Orso ci sono le radici del Coro, la sua anima si lega strettamente ai 2100

Il coro ieri: nel 1968, festeggiati i 20 anni nella sala del salone ducale del Coune di Aosta. In mezzo ai coristi, il canonico Jean Domaine

Il direttore Angelo Filippini con la memoria storica del coro, Giovanni Arbaney

metri della casa di Comboé: ancora oggi, ogni anno, i coristi, gli ex coristi, amici e familiari salgono ai piedi del Monte Emilius e della Becca di Nona, ritrovando lo spirito di quella prima salita a piedi, dal Pont Suaz al valloncello di Comboé e alla sua casa ospitale, dove accanto al fuoco, si è intonata per la prima volta “Il sole dietro ai monti è tramontato”. «Il coro per tanti ha rappresentato un punto di riferimento, una sorta di “apostolato musicale”, promosso da don Domaine e che si accompagnava ad attività sportive, culturali e e di laboratorio teatrale, i cui risvolti positivi si sentono ancora oggi», dice Ange-

lo Filippini, direttore del Coro dal 1992. Prima di Filippini, dopo che don Domaine ha ceduto la bacchetta ad Enrico Mosconi e Paolo Domaine (biennio ‘74-’75), hanno diretto il coro Efisio Blanc (dal 1975 al 1986, Sergio Clapasson (dal 1986 al 1991), mentre dal ‘91 al ‘92 si sono divisi la direzione Mauro Charrier e Daniele Réan. «Il Coro di Sant’Orso ha sempre avuto la fortuna di avere un proprio repertorio grazie a don Domaine – prosegue Filippini-. Brani come “Ma Verda Vallaye” o “La désarpa” sono entrati nel chansonnier valdostano e nel repertorio di altre corali. Negli anni ha avuto importanti riconoscimenti sia a livello locale che a livello nazionale, così come si è esibito più volte di fronte al Papa». Un gruppo vitale Un gruppo che, forte di un’identità riconoscibile, simboleggiata dalla tradizionale camicia a scacchi rossonera, oggi conta 28 coristi e una grande vitalità. La “famiglia” del Coro non manca mai agli appuntamenti più importanti dell’anno, come il Concerto di Sant’Orso, le giornate a Comboé e, da ormai 7 anni, l’esibizione in memoria del don, a cui partecipano anche gli altri gruppi cari al canonico: Lou Tintamaro di Cogne e I Sallereins di La Salle, il paese che ha dato i natali a don Domaine. ■ Francesca Jaccod


lunedì 5 agosto 2013

c u lt u r a & s p e t tac o l i

47

EVENTO - Tra le novità della quinta edizione di GiocAosta, la gara di Cosplay, il torneo di parole crociate e i laboratori di tornitura

Giochi da GRANDI, divertimento per tutti aosta - Risorse limitate – circa 17 mila euro e numeri da capogiro - basta pensare che alla scorsa edizione, la IV, circa 5 mila persone hanno partecipato attivamente a GiocAosta- per la kermesse che il prossimo fine settimana occuperà pacificamente piazza Chanoux, secondo il motto ‘Dove giocano i grandi’. GiocAosta numero 5 popolerà il cuore della città (occupando anche la saletta dell’Hôtel des Etats, la sala del Csv e la parte orientale della piazza) da venerdì prossimo, 9 agosto fino a domenica 11 quando, nel tardo pomeriggio, la terza sessione del Murder Party e l’estrazione dei premi della Lottericca chiuderanno l’edizione 2013. «Invecchia solo chi smette di giocare è il nostro principio ispiratore – vero solo in parte» ha spiegato Davide Jaccod, presidente di Aosta Iacta Est, l’associazione che dal 2008 è impegnata a diffondere il gioco intelligente. «Sono passati cinque anni, i segni del tempo si vedono, ma siamo cresciuti, in modo positivo. GiocAosta si fonda sul gioco intelligente ma che ha la sua linfa vitale nei volontari, oltre 130 a oggi, che nei tre giorni di kermesse lavoreranno gratuitamente, oltre che nella sinergia tra associazioni ed enti e amministrazioni pubbliche che si sono federate attorno a un progetto di valore, poco dispendioso e di grande qualità. Il 60% della spesa è coperto da contributi

pubblici; il restante 40% deriva dall’autofinanziamento, dai fondi privati e, quest’anno, per la prima volta dall’aiuto della Fondazione Crt che ha creduto nel nostro progetto e ha voluto sostenerlo. Tanti sono i partners, enti pubblici come comune e Regione ma anche privati e partners tecnici; tutti, insieme hanno permesso di costruire attorno a GiocAosta un progetto credibile e di qualità» spiega Jaccod.

Un momento di gioco e nel riquadro Davide Jaccod

EDITORIA - A Saint-Vincent sabato 10 e domenica 11 agosto la prima edizione della fiera

La Valle dei libri, riflettori sui piccoli editori saint-VINCENT - Una piccola casa editrice, una piccola fiera dedicata a piccoli, grandi libri. É “La Valle dei libri”, la due giorni che si terrà a Saint-Vincent sabato 10 e domenica 11 a cura della Elmi’s World, la casa editrice che ha sede proprio nella cittadina termale. L’idea della fiera nasce «con l’obiettivo di far conoscere la produzione letteraria valdostana ai turisti e proporre nuovi orizzonti ai lettori valdostani - spiega Elettra Groppo, scrittrice e editrice, nonché titolare della Elmi’s World -. La fiera è dedicata ai piccoli e medi editori e alla loro produzione letteraria, non sempre disponibile nel grande circuito librario. La manifestazione intende coinvolgere l’intero paese e quindi farla diventa-

Elettra Groppo

re un momento culturale più ampio e che coinvolga anche alcuni esercizi commerciali: la cultura è di tutti!». La fiera prenderà il via sabato 10 dalle 10 con l’apertura degli stand che rimarranno aperti fino alle 21.30. Una

EVENTO - Dal 7 al 10 agosto l’11ª edizione di Strade del Cinema

Il cinema torna in strada Aosta - Un ritorno alle origini, alle strade e alle piazze della città per l’undicesima edizione di Strade del Cinema, il festival internazionale del cinema muto musicato dal vivo, in programma dal 7 al 10 agosto alla Cittadella dei Giovani con alcune incursioni in centro città. Quattro serate caratterizzate da temi diversi, una proiezione pomeridiana per i bambini e animazioni musicali itineranti nel centro storico di Aosta. Si comincia mercoledì 7 agosto alle 18 con la marching band di Aosta Feels Good, una nuova formazione di musicisti aostani, per proseguire alle 21.30 alla Cittadella dei Giovani con la serata dedicata alla commedia e la proiezione di “The Kid Brother” (Usa, 1927) di Ted Wilde con Harold Loyd, uno dei beniamini del pubblico della rassegna cinematografica. A curarne la colonna sonora la Bandaradan (Corrado Calcagno, tromba; Sergio Pejsachowicz, fisarmonica; Luca Zennaro, sax baritono; Fabrizio Scolletta, percussioni). Giovedì 8 la marching band di Aosta Feels Good si esibirà alle 18 e alle 20, quando accompagne-

Così, nel salotto buono della città, la maxi ludoteca offrirà oltre 400 giochi in scatola in prestito gratuito e tante altre forme di gioco intelligente: gli scacchi, il modellismo, i giochi di ruolo, il calcio balilla, le mini auto radiocomandate, i giochi formato gigante. Tra le novità di questa quinta edizione, il torneo di parole crociate, i laboratori di tornitura

rà idealmente il pubblico da piazza della Repubblica fino alla Cittadella dei Giovani per la proiezione di “La scala di Satana” (Usa, 1929) di Benjamin Christensen, con Thelma Todd e Creighton Hale, protagonista della serata thriller, che sarà musicato dal vivo dagli 88 Folli (Corrado Calcagno, tromba; Matteo Frau, tromba; Paolo La Torre, trombone; Sergio Pejsachowicz, flicorno baritono; Andrea Buffa, sax alto; Nicola Borgogno, sax tenore; Fabrizio Scolletta, rullante; Pietro Di Stefano, cassa). Una serata dedicata al viaggio quella di venerdì 9 agosto, preceduta dalla proiezione della serie di cartoni animati di Fusako Yuzaki, “Naccio e Pomm”, alle 15 alla Cittadella, e dalle marching band delle 18 e delle 20.30. Alle 21.30, in Cittadella

sarà presentata una selezione di documentari muti sull’Africa, musicati dal vivo da Odwalla (Massimo Barbiero, marimba, vies, steel drums, percussions; Matteo Cigna, marimba, vibes, dumdum, percussions; Stefano Bertoli, drums, percussions; Alex Quagliotti drums, percussions; Doudù Kwateh, hand percussions; Doussu Touré, djembé; Andrea Stracuzzi, hand percussions e Lucien Koffi, dance). Per la giornata conclusiva, sabato 10 agosto, il festival si regala18na serata dedicata al mistero con la proiezione, dopo le marching band delle 18 e delle 20.30, alle 21.30 di “Le mystère des roches de Kador” (Francia, 1912) di Léonce Perret, con Suzanne Grandais, Emile Keppens, Léonce Perret, musicato dal vivo da Pietro Ballestrero alla chitarra, Achille Succi, clarinetto. Ingresso libero. ■ re.ga.

Giovani talenti in gamba

Châtillon – Sarà il parco del Castello Gamba di Châtillon a ospitare l’edizione 2103 di “Giovani talenti in Gamba”, rassegna che riunisce i giovani interpreti della musica classica, il 10, 13 e 23 agosto. Protagonista di quest’anno sarà il pianoforte esaltato dal talento dei giovani musicisti che si esibiranno. Sabato 10 agosto romperà il ghiaccio Beatrice Rana, la pianista proporrà brani di Bach, Chopin e Schumann. Martedì 13 toccherà a Boris Giltburg esibirsi al pianoforte con musiche di Chopin, Rachmaninov e Prokof’ev. Infine spetterà al violoncellista russo Alexander Buslov chiudere la rassegna. Accompagnato al pianoforte da Monaldo Braconi, Buslov proporrà un repertorio di Brahms, Beethoven, Cassadò, Zimbalist, Rossini e Paganini. L’ingresso ai concerti è gratuito mentre la visita in notturna al Castello Gamba sarà al costo di ridotto di 3 euro. Inizio spettacoli alle 21.

ventina gli editori che hanno già garantito la loro presenza. Per tutta la giornata si susseguiranno gli incontri con gli autori. Alle 17 il primo appuntamento dedicato ai bambini “Ma in un libro cosa c’è?” a cura di Alessandra Perotti, mentre alle 21.30 è in programma la conferenza “La vita nel medioevo”, chiacchierata sulla quotidianità e mistero nel medioevo con l’intervento di Ezio Gerbore, Susanna Berti Franceschi e Francesco Corni. Domenica 11 gli stand saranno aperti dalle 10 alle 19. Alle 10.45 un altro appuntamento dedicato ai più piccoli con la presentazione di “Dolce e misteri di Acquascura” di Alessandro Marchetti. “La Valle dei libri” ha ottenuto il patrocinio del Salo-

ne del libro di Torino e il sostegno del Comune di SaintVincent, di Medeo, Icaffeculturali e Radiolibro, InSaintVincent e Consorzio turistico di Saint-Vincent. La piccola fiera diventerà un appuntamento fisso? «Ce lo auguriamo fortemente dice Elettra Groppo -. É chiaro che molto dipenderà da questa prima edizione, ma vorremmo riproporla anche negli anni a venire, tanto più che abbiamo già alcune idee su cosa proporre di diverso». Il programma dettagliato e l’elenco delle case editrici e degli autori che saranno presenti sono disponibili su www. elmisworld.it/lavalledeilibri.it o www.facebook.com/LaValleDeiLibri. Ingresso gratuito. ■ e.d.

con ‘Les Tourneurs de la Basse Vallée’ e la gara-raduno di cosplay e i giochi di Legningegno del Cea di Hône. Nel ricco menù della tre giorni all’insegna del gioco ci sono anche una serie di eventi speciali, come la caccia al tesoro in notturna nel centro storico che sabato sera, 10 agosto, sarà trasformato in un tabellone di Monopoly (lo scorso anno vi parteciparono oltre 200 persone); i misteri del murder party (il gioco di interpretazione che ha come fondo un delitto), il Giro d’Italia di ciclotappo... Ci sarà anche una sezione dedicata ai bambini, una ludoteca dei piccoli animata dai professionisti di Arteintesta, con giochi e truccabimbi. Il programma Taglio del nastro venerdì 9 agosto alle 18; oltre agli spazi fissi di gioco, tornei, gare e sessioni dei vari giochi di ruolo e interpretazione. Sabato, nel pomeriggio (15.30) la novità della gara di parole crociate e alle 17 la sfilata concorso Cosplay, alle 20.30 caccia al tesoro. Domenica, prima che cali il sipario, estrazione dei biglietti vincenti della lottericca. A GiocAosta è abbinato un contest Instagram; le foto migliori saranno selezionate da una giuria e premiate nel corso di una serata ludica a settembre. I dettagli su www.giocAosta. it; www.facebook/giocAosta; www.twitter.com/giocAosta. ■ Cinzia Timpano


48

c u lt u r a & s p e t tac o l i

lunedì 5 agosto 2013

MUSICA - La formazione musicale di Nus si è imposta nel prestigioso concorso World Music Contest di Kerkrade, Olanda

Lyretta d’oro alle Olimpiadi per bande nus - C’è solo una volta ogni 4 anni, dura un mese, è diviso in categorie: non si tratta dei Mondiali di calcio o delle Olimpiadi, anche se per le bande musicali è la manifestazione che più ci si avvicina. Il “World Music Contest” di Kerkrade, in Olanda, è arrivato alla sua 53ª edizione e vede la partecipazione di più di 300 formazioni provenienti da tutto il mondo; dal 26 al 28 luglio, insieme ad altre 7 bande italiane, ce n’era anche una valdostana, “La Lyretta” di Nus che si è portata a casa la medaglia d’oro nella categoria “Harmony – terza divisione” primeggiando su altre 15 bande provenienti Croazia, Inghilterra, Spagna, Israele, Belgio, Austria, Irlanda, Thailandia, Colombia e Italia. Due i brani eseguiti dalla

Lyretta, l’obbligatorio “Seventh Suite for band” di Alfred Reed e quello a scelta, “Al Piemonte” di Carlo Alberto Pizzini. I tre giurati (uno statunitense, un cinese e un olandese) si sono basati su particolari criteri e hanno valutato intona-

zione, qualità e bilanciamento del suono, esecuzione d’insieme, ritmica e tecnica oltre ovviamente all’interpretazione, assegnando un punteggio di 80,50 su 100. Un concorso duro, al quale si può partecipare solo previa

accettazione da parte del comitato organizzatore, un’avventura fortemente voluta da tutti i musici «che si sono davvero impegnati tanto in tutti e 6 i mesi di studio dei brani per prepararci, impegno che si è intensificato molto negli ulti-

mi 2 mesi con le prove due volte a settimana più quelle divise per sezione» spiega il maestro Livio Barsotti. Formazione quasi al completo quella che si è presentata al WMC (gli assenti per motivi lavorativi erano solo 10) per

una banda piuttosto numerosa che conta complessivamente 88 elementi. «Credo che un concorso del genere faccia bene, permettendo di confrontarsi con altre realtà bandistiche di alto livello. Hanno dato tutti il massimo per portare a termine questa sfida che per una banda non professionista come la nostra è stata “la sfida” per eccellenza: misurarsi con gruppi provenienti da tutto il mondo. Certo, la soddisfazione è grande e le emozioni sono state tante e vissute così intensamente che non ci sono parole per descriverle; ci sono ricordi, attimi, sguardi che rimangono indelebili nelle menti… e che non ci dispiacerebbe rivivere nella prossima edizione del WMC nel 2017». ■ Cristina Compagnoni

Tutti all’osservatorio per Etoile et Musique e le stelle cadenti

Quattro serate tematiche con le suggestive Perseidi

Nus - É una delle notti più emozionanti dell’anno e per approfittare fino in fondo della magia della pioggia di meteore che caratterizzano la notte di san Lorenzo l’osservatorio astronomico regionale organizza le quattro serate tematiche “Etoile et Musique”. Le lacrime di san Lorenzo, ossia il fenomeno provocato dalle polveri della cometa Swift-Tuttle che rientrano nell’atmosfera terrestre, sono visibili anche a occhio nudo, ma le condizioni di buio assoluto e un cielo sgombro e nitido come quello che si può osservare da Lignan di Saint-Barthélemy è raro. All’osservatorio, con la guida dei ricercatori impegnati nei progetti scientifici e di collaboratori qualificati, si potranno osservare stelle, ammassi, nebulose e galassie con i telescopi della terrazza didattica, nello spazio dell’Anfiteatro delle Stelle si potranno imparare a riconoscere le costellazioni a occhio nudo, mentre al planetario si potrà ammirare uno dei cieli digitali più belli d’Italia per scoprire la natura delle Perseidi, lo sciame di stelle cadenti e, nelle serate del 10, 11 e 12 agosto è previsto un accompagnamento musicale live. Per partecipare occorre prenotare, ogni turno di visita dura circa mezz’ora, è possibile prenotarsi per più di un turno al planetario, sulla terrazza dell’osservatorio e nel nuovo anfiteatro per l’osservazione a occhio nudo. Al planetario le visite, con cadenza di mezz’ora inizieranno alle 21 e si concluderanno alle 23; ai telescopi dell’osservatorio dalle 22 a mezzanotte, mentre all’anfiteatro dalle 22.15 alle 00.15. Ogni tappa costa 4 euro, i bimbi sotto i 5 anni non pagano. Informazioni e prenotazioni 0165/770050 oppure info@oavda. it, www.oavda.it. ■ e.d.

...Pillole di cultura... Châteaux en Musique sbarca a Verrès Sono ancora disponibili alcuni posti per l’appuntamento di mercoledì 7 agosto con la rassegna itinerante Châteaux en musique, 18, al Castello di Verrès. Il pubblico potrà ascoltare il clarinetto di Selene Framarin accompagnato dal Quartetto d’archi Ersilia. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria allo 0125929067. Il concerto delle 21 risulta esaurito. A partire da oggi, lunedì 5, sarà invece possibile prenotare allo 0125929373 per l’appuntamento di mercoledì 14 agosto, alle 21, al Castello di Issogne. Al Forte la Notte dei Desideri del DuediPicche Sabato 10 agosto dalle 19 la fortezza ospiterà La Notte dei Desideri, l’evento a tema del gruppo Duedi Picche con con dj set e musica dal vivo sotto le stelle. Ingresso libero con consumazione obbligatoria a 10 euro che comprende l’ingresso alle mostre. Buffet 20, per prenotazione tavoli Mene - 366/1223987, Mellons - 366/1399868, Vekkio - 347/9207941, Pivo - 349/0882977 Cotro - 348/2377026, Masco - 347/9516158


c u lt u r a & s p e t tac o l i

lunedì 5 agosto 2013

49

FOTOGRAFIA - Allo Spazio 4k la mostra “Formae mentis” che riunisce una decina di lavori del fotografo

In viaggio con gli occhi di Camisasca aosta - Davide Camisasca si muove agevolmente nel suo spazio naturale, la montagna, spazio che porta con sé sempre e attraverso il quale cerca di fotografare il mondo. Nel ‘93 va in Tibet e riporta in Valle d’Aosta le immagini di un paese visto con gli occhi della montagna, stessa cosa per il Giappone, paese che visita nel 2012. La montagna e le sue geometrie sono punti fermi del fil rouge dell’esposizione inaugurata allo spazio 4k di rue Malherbes 34: «Questa è la prima mostra fotografica che ospitiamo nei no-

Alessio Zemoz, Davide Camisasca e Alessandro Ottenga

stri spazi - spiega Alessio Zemoz, curatore dei testi dell’esposizione -, ci vogliamo posiziona-

Ma non era un orso? Manualetto ironico di avvicinamento alla Foire

Didascalia XXXXX xxxxxxxxxxxxx

ao s ta «Perché mai una intera tribù, oramai multietnica, per due giorni smarrisce ogni pudore e si riversa in strada esponendo se stessa e i propri manufatti?», questo è solo uno degli interrogativi a cui Cesare Marguerettaz ed Enrico Massetto hanno cercato di rispondere attraverso il manualetto “...ma non era un orso?”, edito da Testolin. Il piccolo manuale pratico per l’avvicinamento alla Fiera di Sant’ Orso è una guida per vivere la manifestazione scritta da chi la Fiera millenaria la vive e la conosce bene: «É portatile, pensata per poter essere messa in tasca, per poter essere usata sempre - spiega Marguerettaz che ne ha curato i testi -, ci siamo dedicati soprattutto al lato mitologico della faccenda, sul risveglio dal letargo invernale». Il titolo è un gioco di parole che

rimanda a questo letargo, a questo incantesimo che con la Fiera si spezza e che vede riversarsi per le vie della città tutte le tipologie di valdostani «che anche se urbanizzati sono ancestralmente legati al risveglio che passa per la Millenaria”» Le illustrazioni sono state curate da Enrico Massetto e aggiungono vivacità e colore al manuale di sopravvvivenza che non manca di citare tutti gli aspetti della festa: dalle varie tipologie di lavorazione del legno alla Veillà. La fiera ha ancora molto da dire e i due artigiani valdostani hanno trovato il modo più divertente per rendere questo possibile: far parlare gli avvenimenti che nella due giorni di gennaio sono sotto gli occhi di tutti, ma che nessuno era ancora riuscito a declinare in modo leggero e ironico, loro ce l’hanno fatta e il risultato è sorprendente. ■ al.bo.

...Pillole di cultura...

Il canto della Terra riecheggia a Valpelline

Giovedì 8 agosto, alle 21, Laura Zenti presenterà il suo libro “Il canto della Terra” nella saletta comunale della biblioteca di Valpelline. Il volume, edito da Testolin, raccoglie in 120 pagine ricette e antichi piatti della tradizione valdostana mettendo in risalto il legame tra cucina e cultura di un luogo. Entro il 15 agosto le iscrizioni al Magnum Workshops di fotografia Scadono il 15 agosto i termini per l’iscrizione al Worshop Magnum organizzato nell’ambito della mostra Magnum Contact Sheets e in collaborazione con il Forte di Bard. Due i workshop per un massimo di 15 partecipanti ciascuno, tenuti da Mark Power e Jérôme Sessini. La quota di partecipazione è di 450 euro, il seminario si terrà il 21 e 22 settembre. Info 0125-833886, d.carboni@fortedibard.it

re anche come galleria per portare sul territorio un luogo dover poter fare e parlare di foto-

grafia». Formae mentis è una mostra estremamente sintetica e particolare, tesa a creare un rac-

conto attraverso le fotografie grazie a un accostamento di forme dalle matrici diverse: paesaggistiche e architetturali; sono presenti 10 opere del fotografo valdostano, tutte in vendita. «Il lavoro che ho intrapreso con Alessio e Alessandro è stato un bel momento di condivisione racconta il fotografo -,per me anche un confronto generazionale con ragazzi competenti e pieni di buone idee. Attraverso questa esposizione ho avuto l’opportunità di capire a che punto sono con i miei lavori e soprattutto di capire co-

sa sto facendo, è un’occasione rara e preziosa per un fotografo». Lo spazio 4k nasce come idea nel 2008, ma si concretizza dopo 5 anni di sacrifici e difficoltà, grazie alla tenacia di chi ha creduto sin dall’inizio nel progetto, dalla sua inaugurazione ha organizzato corsi di fotografia, serate cinematografiche, mostre e workshop, si inserisce in un contesto a 360 gradi e si pone come obiettivo quello di portare ad Aosta uno spazio culturale e artistico che tutte le città dovrebbero avere. ■ Alessandra Borre


AG E N DA

50

Fiocco rosa

Congratulazioni! Gabriele Alessandro Michel Vanessa Cristina Gaia Viola Andrea Romano Enrico Martina Fabio Helene Chantal Daniele Alberto Martina Dominga Michele Alessandro Englen Gianpaolo Carmen Luca Marco Luca Walter Armando Enrico Vilma Andrea Noemi Vezio Rolando Filippo Alessandro Andrea Massimo Rolando Ingrid Barbara Stefano Fabrizio Paolo Giulio Piera Guia Giulia Bruno Noemi Andrea Daniela Mattia

Accornero Anile Baldon Barreca Benzo Bertuzzo Bertuzzo Biancospino Bo Camandona Casella Cerquetti Certan Chabloz Cino Colle’ Coslovich D’agostino Demaria Donanzan Drudi Fedi Fracasso Gamba Girelli Licata Lillaz Lodi Lupi Maccari Mainetti Manganiello Martocchia Morandin Morgillo Morise Moussanet Murzilli Muzzolon Paolini Paonessa Rabaglio Savoye Scarpa Scopacasa Squillia Tagliapietra Teggi Tognela Torrisi Trentin Zanin Zilio

11 Agosto 12 Agosto 8 Agosto 6 Agosto 8 Agosto 6 Agosto 5 Agosto 11 Agosto 9 Agosto 10 Agosto 11 Agosto 5 Agosto 10 Agosto 5 Agosto 10 Agosto 5 Agosto 11 Agosto 9 Agosto 7 Agosto 7 Agosto 7 Agosto 6 Agosto 11 Agosto 8 Agosto 5 Agosto 10 Agosto 6 Agosto 6 Agosto 11 Agosto 5 Agosto 5 Agosto 10 Agosto 5 Agosto 11 Agosto 10 Agosto 11 Agosto 11 Agosto 11 Agosto 10 Agosto 6 Agosto 10 Agosto 8 Agosto 7 Agosto 6 Agosto 7 Agosto 9 Agosto 11 Agosto 11 Agosto 8 Agosto 11 Agosto 11 Agosto 11 Agosto 8 Agosto

Buon compleanno! no!

lunedì 5 agosto 2013

Congratulazioni alla nostra Carlotta, per aver brillantemente conseguito il titolo di dottore magistrale in Economia e Management Internazionale, presso la Facoltà di Economia di Torino !!! Un abbraccio da mamma, papà e Gabriele

Il 1° agosto è nata Violetta piccola di mamma Cinzia, papà Niky e della sorellina Alice. I genitori colgono l’occas ione per ringraziare l’ostetrica Wilma

Tanti auguri!

Fiocco azzurro

Il 30 luglio è nato Gabriel piccolo di mamma Giovanna, di papà Alex e del fratellino Nicolas

Fiocco rosa

Ecco Desirée Gatt nata il 29 luglio per la gioia di mamma Touria Yachou e papà Fabrizio Gatt che ringraziano tanto il Grand Hôtel Royal di Courmayeur, luogo del loro primo incontro

Auguroni!!!

Ernesto, con la moglie Maria e i suoi cari, ha festeggiato 75 primavere, confermando 40 anni di fedeltà e amicizia con il comune di Cogne Buon compleanno!!!

Fiocco rosa

Fiocco Rosa

Eccone un altro che arriva agli “irraggiungibili” 18... aumentano le responsabilità?! E allora ti auguriamo di saper far fronte a tutto con quella sicurezza che sempre, o quasi, dimostri. Tantissimi auguri!!! Da Annie, Alex, mamma e papà

18 Auguri André! Finalmente sono arrivati i tuoi is Ana lla sore Tua anni che compirai l’8 agosto!

Ecco Linda nata il primo agosto da mamma Bruna e papà Aldahir

Questa è Camilia nata il 31 luglio per la gioia di mamma Bettache, papà Kalil e della sorellina Nadine. I genitori ringraziano tutti gli amici e parenti


lunedì 5 agosto 2013

IL VOLTO BELLO

TRAIL

a pagina 52-53

CALCIO

da pagina 56

DELLO SPORT a pagina 51

Il punto di vista

S

ettimana rovente non solo a Roma, dove un ex ministro della Repubblica ha usato un termine (guerra civile) che non dovrebbe più far parte del vocabolario di un italiano, figurarsi di un politico. Chez nous ci siamo limitati a un noto professionista con l’hobby della fotografia, che per esprimere un’opinione personale - e in quanto tale da rispettare, anche se non condivisa - ha utilizzato due espressioni becere. Il tutto dopo essersi visto finanziare la sua esposizione fotografica sia da un Comune che dal Consiglio regionale, quindi con soldi pubblici. A riportare un po’ di aria fresca sul fine settimana, una volta tanto, ci ha pensato lo sport, che ha mandato in scena alcuni eventi capaci di regalare sorrisi e distendere i nervi. Les Gamolles hanno fatto il pieno di iscrizioni e consensi

con la tradizionale cicloscalata non competitiva al “Grande”, un evento senza classifiche che ha dimostrato come in giro ci sia ancora voglia di fare sport soltanto per il gusto di stare insieme sfidando se stessi e i propri limiti, e non esclusivamente per battere un avversario. Domenica a colorarsi (e a colorare lo spirito di chi ci è passato) è stato il Comunale di St-Christophe, dove il Meeting Calvesi è stato non solo l’occasione per festeggiare un monumento vivente dello sport italiano (Sara Simeoni), ma ha portato giovani italiani e spagnoli a lottare con tutte le proprie energie nei diversi concorsi, salvo poi abbracciarsi a fine gara quando il campo aveva emesso il suo verdetto. A prescindere dal colore della maglia e, soprattutto, della pelle. ■ Davide Pellegrino

Oggi l’ultima tappa dei campionati a coppie di Palet a pag. 68


SPECIALE TRAIL

52

lunedì 5 agosto 2013

■ LA GARA / I portacolori di Polisportiva Mont Avic e Lafuma inaugurano l’albo d’oro del MonterosaWalserUltraTrail

Brunod-Glarey, è un sabato capolavoro

Dennis batte il re del TdG 2011 Gabioud; terzo uno splendido Christille; nella 20 km acuti di De Fabiani e Baudin Franco ORMEA Inviato a Gressoney GRESSONEY - Franco Collé segna il tracciato studiato assieme a Giancarlo Annovazzi e Bruno Brunod, quest’utimo sceglie di interpretare la gara come allenamento tecnico per non pregiudicare la preparazione in corso per l’obiettivo stagionale del Tor des Géants, Denis Brunod si aggiudica in beata solitudine la prima edizione del MonterosaWalserUltraTrail. Questo il succo di un sabato da incorniciare per la comunità Walser. Innanzitutto i complimenti di tutti per la location, su un tracciato giudicato bellissimo e altrettanto tecnico. Appiedato il campione di casa, Franco Collé, alle prese con un problema al polpaccio sinistro, Denis Brunod impone il suo ritmo alla gara e nessuno riesce nell’intento di ostacolarlo. Ci provano a turno un super Aldo Christille, portacolori delle Fiamme Gialle, Marco Margaretto, Gianluca Caimi ,Henri Grosjacques e lo svizzero Jules-Henri Gabioud, non nuovo alle imprese in terra valdostana vista la vittoria nel Tor des Géants del 2011, quello dell’errore di percorso di Gazzola. Lo svizzero, arrivato soltanto ottavo al Rifugio Gabiet, è stato autore di una grande rimonta che l’ha portato sul secondo gradino del podio alle spalle uno strepitoso Dennis Brunod. Il portacolori della Polisportiva Mont Avic, festeggiato al traguardo anche dal sindaco di Champdepraz Luigi Berger, ha chiuso il percorso di 50 km con dislivelli di oltre 5.000 metri, in 5h58’29”. L’elvetico ha fatto fermare il cronometro a 6h09’46”, seguito dallo splendido Aldo

Christille (6h10’42”), con quarto un altro atleta di casa, Marco Mangaretto del Pont-St-Martin in (6h13’54”), mentre Henri Grosjacques della Monterosa si è piazzato quinto (6h24’58”). Da segnalare anche la prova di Gianluca Caimi, Azzurri del Cervino, buon sesto in 6h31’00”; Gabriele Ghisafi, altro padrone di casa, nono al Gabiet, è poi scivolato in 13ª posizione in 6h58’29”. Prima dell’arrivo dell’ultratrail, il pubblico di casa ha potuto gioire per il successo nel trail da 20 chilometri (milleduecento metri di dislivello positivo), dell’enfant du pays Francesco De Fabiani, che ha preceduto il campione del mondo Under 23 di fondo Federico Pellegrino (Polizia); terzo l’altro fondista azzurro, François Ronc Cella, pure lui dell’Esercito. Una gara tutta nella grande fami-

Francesca Baudin portata in trionfo da Federico Pellegrino, Francesco De Fabiani e François Ronc Cella

Dennis Brunod taglia il traguardo festeggiato con una doccia di spumante

glia dei cultori degli sci stretti, con De Fabiani quasi sempre in testa, tranne nel tratto tra i due Alpenzù, quando a tirare è passato Pellegrino, superato poi prima del traguardo. La gara maschile ha visto arrivare al traguardo anche il presidente dell Giunta, Augusto Rollandin, 284° assieme all’AD del Forte di Bard (organizzatore della manifestazione) Gabriele Accornero. I titoli principali nelle “quote rosa” spettano a Sonia Glarey, splendida prima nell’ultratrail, e a Francesca Baudin, dominatrice del trail. Anche la gara femminile parla quindi valdostano, grazie alla cogneintse trapiantata in Canavese capace di arrivare 14ª assoluta con un tempo sotto alle 7 ore e alla promessa del fondo azzurro originaria di Champorcher.

L’arrivo di una giustamente esultante Sonia Glarey

LE CLASSIFICHE DELLA 20 KM E DELLA NON COMPETITIVA TRAIL: 1. De Fabiani Francesco 1.30.01, 2. Pellegrino Federico 1.32.27, 3. Ronc Cella Francois 1.32.54, 4. Cheraz Davide 1.34.54, 5. Cavallone Paride 1.35.25, 6. Joux Christian 1.35.50, 7. Cola Gianluca 1.40.13, 8. Costamagna Lorenzo 1.40.36, 9. Bethaz Marco 1.43.14, 10. Chuc Laurent 1.43.35, 11. Conchatre Luca 1.45.30, 12. Orlando Pietro 1.46.09, 13. Benvenuto Enzo 1.46.13, 14. Sanna Federico 1.46.17, 15. Guidolin Silvano 1.47.43, 16. Gaffurini Walter 1.49.41, 17. Merisio Francesco 1.49.57, 18. Perrenchio Riccardo 1.50.30, 19. Vicquery Victor 1.50.46, 20. Baudin Francesca 1.51.18, 21. Stacchetti Pierino 1.51.49, 22. Fusinaz Joel 1.52.53, 23. Francia Fabio 1.52.58, 24. Schena Andrea 1.53.30, 25. Carrara Loris 1.53.44, 26. Marchesini Giorgio 1.53.50, 27. Ienaro Giovanni 1.53.53, 28. Tronco Enrico 1.54.56, 29. Charrere Adriano 1.55.01, 30. Chiereghin Beniamino 1.55.13, 31. Imperial Mirko 1.56.03, 32. Borin Andrea 1.56.15, 33.Vairos Lino 1.56.39, 34. Favre Davide 1.56.59, 35. Boiero Fulvio 1.57.40, 36. Bettari Maurizio 1.58.03, 37. Clerico Cristina 1.58.28, 38. Bedino Gianfranco 1.58.54, 39. Sergi Antonino 1.58.57, 40. Venturino Paolo 1.59.14, 41. Lucchini Isabella 2.00.06, 42. Parise Manuel 2.00.30, 43. Gozzo Fabio 2.00.30, 44. Mazzucchelli Paolo 2.00.40, 45. Rimerici Massimiliano 2.00.56, 46. Zambon Davide 2.01.34, 47. Canale Stefania 2.01.35, 48. Iannibelli Serafino 2.02.20, 49. Zublena Guido 2.02.26, 50. Baraldi Paolo 2.02.31, 51. Henry Massimo 2.02.56, 52. Lonoce Pompeo 2.02.56, 53. Perego Alessandro 2.02.59, 54. Mussatti Stefano 2.03.19, 55. Capra Fabrizio 2.03.31, 56. Re Luigi 2.03.37, 57. Chenevier Giunia Camilla 2.03.41, 58. Tomalino Roberto 2.04.23, 59. Biondi Andrea 2.04.26, 60. Aleotti Andrea 2.04.42, 61. Franchi Fabrizio 2.04.47, 62. Riccardi Pasquale 2.05.04, 63. Rossi Alessandro 2.05.37, 64. Forte Franco 2.05.46, 65. Cazzanelli Michele 2.06.13, 66. Porro Ennio 2.06.25, 67. Da-

meno Luigi 2.06.37, 68. Barghini Paolo 2.06.39, 69. Noè Paolo 2.06.48, 70.Vergura Carmela 2.06.49, 71.Viero Roberto 2.06.59, 72. Sergi Simone 2.07.02, 73. Viada Stefano 2.07.02, 74. Belli Ezio 2.07.13, 75. Laurent Greta 2.07.20, 76. Figari Federico 2.07.25, 77. Mascotto Marco 2.07.30, 78. Zanoni Gianni 2.07.30, 79. Lugon Davide 2.07.53, 80. Scocco Roberta 2.08.14, 81. Fongaro Marco 2.08.17, 82. Aronne Alfredo 2.08.17, 83. Savio Massimo 2.08.17, 84. Titolo Claudia 2.08.20, 85. Poretti Marta 2.08.27, 86. Cerutti Walter 2.08.28, 87. Gottardelli Matteo 2.08.42, 88. Dapelo Simone 2.08.54, 89. Strozzi Marco 2.09.00, 90.Vuillermoz Alberto 2.09.08, 91. Piana Michele 2.09.10, 92. Tinelli Mauro 2.09.17, 93. Guagliumi Fabio 2.09.40, 94. Redavati Renato 2.09.51, 95. Multedo Franco 2.10.06, 96. Roullet Claudio 2.10.10, 97. Fava D’alberto Emanuele 2.10.12, 98. Zordan Adriano 2.10.15, 99. Carullo Alessio 2.10.17, 100. Maraschin Gianfranco 2.10.23, 101. Ierardi Mariella 2.10.27, 102. Monasterolo Vittorio 2.10.57, 103. Silenzi Mirco 2.11.02, 104. Gambarelli Mirko 2.11.45, 105. Mosconi Corrado 2.12.17, 106. Lorenzini Stefano 2.12.21, 107. Mandirola Luca 2.12.24, 108. Antoniotti Paolo Luigi 2.12.31, 109. Bal Paolo 2.12.42, 110. Forastiere Egidio 2.13.22, 111. Bogazzi Antonio 2.13.23, 112. Depaoli Alessandro 2.13.40, 113.Tonino Luca 2.13.47, 114. Leone Nicola 2.14.03, 115. Gandini Marco 2.14.19, 116. Binaghi Massimo 2.14.22, 117. Dona Giordano 2.14.22, 118.Venere Federico 2.14.52, 119. Zanatta Alan 2.14.59, 120. Bernard Siegfried 2.15.37, 121. Moreau Ariane 2.15.38, 122. Mainetti Alberto 2.15.41, 123. Pegoraro Stefano 2.15.51, 124. Imazio Marisa 2.16.21, 125. Borrione Fabrizio 2.17.11, 126. Avondet Luana 2.17.16, 127. Piovano Giuseppe 2.17.37, 128.Valenti Francesca 2.17.49, 129. Francesio Andrea 2.17.50, 130. Zanetti Walter 2.17.56, 131. Gaggioni Andrea 2.18.06, 132. Giolitti Maurizio

2.18.11, 133. Serdino Claudio 2.18.24, 134. Baratta Fabio 2.18.33, 135. Ranfone Paolo 2.19.00, 136. Machieraldo Giuliano 2.19.10, 137. Ravarono Alberto 2.19.16, 138. Borella Luca 2.19.21, 139. Castroflorio Fabrizio 2.19.27, 140. Zampicinini Mario 2.19.31, 141. Storti Giovanni 2.19.31, 142. Fossà Carola 2.20.34, 143. Molinari Fabio 2.20.39, 144. Barzan Matteo 2.20.59, 145. Giusto Gessica 2.21.11, 146. Torelli Eugenio 2.21.16, 147. Fosson Fausto 2.21.39, 148. Pintus Antonio 2.21.44, 149. Lunardi Stefano 2.22.00, 150. Bratu Pierre-francois 2.22.01, 151. Burzio Marco 2.22.22, 152. Scandella Severo 2.22.24, 153. Bilotta Michela 2.22.24, 154. Mariino Alessandra 2.22.24, 155. Pignet Marco Giuseppe 2.22.37, 156. Panza Emanuele 2.22.59, 157. Rolando Michele 2.23.03, 158. Mangano Davide 2.23.19, 159. Charles Giorgio 2.23.24, 160. Janin Denise 2.23.26, 161. Miglietti Erik 2.23.35, 161. Mauri Damiano 2.23.35, 163. Uccelli Andrea 2.23.47, 164. Diano Fortunato 2.23.53, 165. Galvani Andrea 2.24.10, 166. Guarinelli Silvia 2.24.12, 167. Moretti Angelo 2.24.17, 168. Tonetti Nicola Francesco 2.25.32, 169. Bethaz Stephanie 2.25.47, 170. Poli Valeria 2.25.48, 171. Miozzi Nathalie 2.25.49, 172. Ellena Marco 2.26.45, 173. Perin Sara 2.27.05, 174. Cervellin Simone 2.27.11, 175. Comba Maurizio 2.27.25, 176.Trovato Flavio 2.27.35, 177. Bonza Sara 2.28.13, 178. Massa Federico 2.28.20, 179. Destefanis Marco 2.28.21, 180. Rampone Federico 2.28.24, 181. Pocetta Davide 2.28.39, 182. Arezzi Gianpiero 2.28.46, 183. Bolognini Davide 2.28.51, 184. Enrietti Roberto 2.28.52, 185. Giacometti Roberta 2.29.01, 186. Rei Rosa Erika 2.29.12, 187. Rondi Paolo 2.29.16, 188. Campagnolo Carlo 2.29.17, 189. Furfaro Davide 2.30.18, 190. Bacinelli Sabina 2.30.54, 191. Chiara Guido Santino 2.31.17, 192. Pietroforte Gianfranco 2.32.04, 193. Camurati Federico 2.32.06, 194. Ravarono Alessandro 2.32.56, 195.

Marconato Giuseppina 2.33.00, 196. Cappellaro Pom Barbara 2.33.19, 197. Borghini Claudia 2.34.07, 198. Titolo Lorenzo 2.35.10, 199. Scotti Alessandro 2.35.15, 200. Paganone Massimo 2.36.04, 201. Berlier Filippo 2.36.06, 202. De Sordi Stefano 2.36.24, 203. Perrone Francesco 2.37.15, 204. Perrone Mattia 2.37.15, 205. Odino Samanta 2.38.27, 206. Reghelin Andrea 2.38.27, 207. Roveri Giovanni 2.38.28, 208. Valle Paola 2.38.37, 209.Tarasconi Valerio 2.39.18, 210 Bianchi Vincent 2.40.10, 211. Franceschet Manuela 2.40.10, 212. Desandré Valter 2.40.11, 213. Pitto Alessandro 2.40.29, 214. Mansella Biagio 2.40.37, 215. Collomb Silvia Elisabetta 2.41.18, 216. Chabod Dario 2.41.20, 217.Tibone Christian 2.42.20, 218. Rigoldi Giovanni 2.42.41, 219. Colombo Luca 2.43.19, 220. Gardano Lorenza 2.43.45, 221. Petey Patrick 2.44.23, 222. Petey Alex 2.44.23, 223. Toselli Alex 2.45.03, 224. Jaccond Ermando Ivan 2.45.17, 225. Berno Manlio 2.45.34, 226. Pavesi Filippo 2.45.37, 227. Rial Emanuela 2.45.57, 228. Cima Roberta 2.46.00, 229. Arboletto Alessandro 2.46.01, 230Tonetti Filippo 2.46.06, 231. Monacelli Massimiliano 2.46.34, 232. Costanza Nicolò 2.46.40, 233. Perotti Franco 2.46.55, 234. Pinciroli Paola 2.46.55, 235. Moujeard Gilles 2.47.52, 236. Bosco Alessandro 2.47.54, 237. Benedetti Remo 2.48.20, 238. Daino Roberto 2.48.24, 239. Deodati Emanuele 2.48.55, 240. Accomasso Andrea 2.49.24, 241. Stevenin Rita 2.49.42, 242. Consol Daniela 2.49.43, 243. Annovazzi Giancarlo 2.49.43, 244. Gerard Luisella 2.50.46, 245. Garin Franca 2.51.04, 246. Ceschina Matteo 2.51.23, 247. Guabello Luca 2.51.43, 248. Borrelli Erica 2.52.39, 249. Milano Laura 2.53.15, 250. Pagani Michela. 2.53.28, 251. Enrietti Marco 2.54.07, 252. Comin Daniela 2.56.36, 253. Felice Paolo 2.56.38, 254. Riccioni Annalisa 2.56.48, 255. Rey Sergio 2.57.22, 256. Lovisetti Sergio Giancarlo 2.57.48, 257.

Bonino Flavia 2.58.20, 258. Ferraris Stefano 2.58.34, 259. Busca Enrico 2.58.36, 260. Nardini Roberto 2.58.58, 261. Ottin Nicolas 2.59.39, 262. Prola Eric 3.00.25, 263. Conchatre Marco 3.00.25, 264. Degan Raffaella 3.00.54, 265. Dovio Alessandro 3.01.50, 266. Arrigoni Angelo 3.02.11, 267. Fiori Paola 3.02.15, 268. Ferrari Ferdinando Paolo 3.05.41, 269. Cacciati Aldo 3.05.51, 270. Seguin Alessia Valerienne 3.06.53, 271. Quat Maide 3.06.54, 272. Jacquemod Rene Ettore 3.06.54, 273. Crimella Giuliana 3.07.08, 274. Mainini Fabio Carlo 3.07.21, 275. Riccardi Monica Alessandra 3.07.21, 276. Rondi Simonetta 3.09.54, 277. Bionaz Beatrice 3.11.42, 278. Pellegrinelli Roberto 3.15.24, 279. Guindani Nadia 3.17.51, 280. Doria Ilaria Maria 3.18.40, 281. Della Ratta Anna 3.19.40, 282. Rapetti Maurizio 3.23.21, 283. Accornero Gabriele 3.33.12, 284. Rollandin Augusto 3.33.12, 285. Rossetti Valter 3.34.40, 286. Rocchi Pietro 3.34.48, 287. Garsi Luigi 3.36.24, 288. Bisone Francesca 3.42.40, 289. Freppaz Stefano 3.48.43, 290. Grancini Giuseppe 3.49.43, 291. Gabetti Patrizio 3.54.27, 292. Fava Gian Luca 3.56.39, 293. Paternoster Chiara 3.59.14, 294. Quiriconi Claudia Francoise 3.59.14, 295. Martinet Donatella 3.59.15, 296. Fusi Davide 4.20.52, 297. Ferrara Antonietta 4.20.52, 298. Spitaleri Maria Laura 4.20.53, 299. Bazzoni Lucio 4.50.12. NON COMPETITIVA: 1. Nurisso Luca 2.11.20, 2. Pellissier Diego 2.35.20, 3. Balossi Restelli Nicola 2.54.08, 4. Filippa Alessia 2.57.29, 5. Pregnolato Mauro 2.58.05, 6. Casiraghi Cesare 2.58.06, 7. Baldassarre Emanuele 3.04.44, 8. Prosperi Porta Ilaria 3.04.45, 9. Auxilia Emanuele 3.15.50, 10. Nurisso Federica 3.16.01, 11. Marius 3.17.51, 12. Bochet Davide 3.48.42, 13. Borge Enrico 4.02.11, 14. Chiavenuto Luigi 4.05.51, 15. Morganti Matteo 4.12.01, 16. Giuliani Monica 4.21.19, 17. Isaia Daniela 4.27.29, 18. Tabascio Ilaria 4.27.39, 19. Re Paolo 4.27.40.


SPECIALE TRAIL

lunedì 5 agosto 2013

GRESSONEY-ST-JEAN - Una delle caratteristiche accattivanti delle corse in montagna è quella di poter testare il grado di condizione di un atleta osservandolo lungo il percorso. Il cronista che relaziona è salito al Rifugio Gabiet, dove c’era un punto ristoro e ha scoperto che la Coca Cola era la bevanda più richiesta, forse per la caffeina in essa contenuta e che entra subito in circolo. Denis Brunod giunge per primo: «Sono andato bene sino a questo punto, mi sento in forma». E’ in anticipo sulla tabella di marcia di circa mezz’ora. Alla fine sorriderà: «Non ero certo di questo risultato per le condizioni di salute non del tutto

53

■ SALA STAMPA / Bruno Brunod preoccupato: «Dormo poco e la forma ne risente»

Dennis: «Il polpaccio ha fatto il bravo» Sonia Glarey: «Non ci credevo»; Federico Pellegrino: «Mai sofferto così tanto» ottimali, ma il polpaccio ha fatto il bravo e mi ha permesso di tenere il mio passo, senza subire insidie degli avversari». Aldo Christille al Gabiet ha il tempo e la voglia di scherzare mentre riempie fa il pieno di liquidi; il custode del rifugio, Sandro Juglair, è un suo amico di lunga data, lo incoraggia e lui non si sbilancia:

«Vedrò cosa posso fare». Al traguardo è raggiante, terzo alle spalle di Brunod e Gabioud. Mangaretto è di casa, posa addirittura una foto con gli amici, non ha problemi e lo dimostrerà all’arrivo, con un quarto onorevole piazzamento. Chi rilascia dichiarazioni solo alla fine è Bruno Brunod. Lo raggiungiamo, mentre sonnecchia

nel suo furgone nel parcheggio del Bar Sport: «Sono molto stanco per il lavoro, non riesco a dormire quanto vorrei, e quindi anche l’allenamento e la forma ne risentono». E’ con noi Franco Collé, che lo sollecita a riposare e gli lancia una proposta: «Andiamo ai Caribi per un mese, vedrai che sarai pronto per il Tor».

Poche parole, ma molti fatti, per Sonia Glarey: «Sono felice, non ci credevo e invece ce l’ho fatta». Poche parole anche per Francesco De Fabiani, che, complimentato da Chicco Pellegrino, riesce solo a dire: «E’ andata bene». Il giorno dopo, in partenza per il ritiro azzurro di Malles, si sbottona di più: «Ho iniziato con un

passo regolare, non ho voluto rispondere a nessuno, ho tenuto il mio ritmo e solo in un tratto mi hanno superato, ma alla fino ho avuto ragione io». Pellegrino, come la fidanzata Greta Laurent alle prese con problemi di stomaco probabilmente causati da qualche bevanda, è stravolto e rivela: «Non ho mai sofferto così, è stata durissima». Infatti al traguardo è sofferente, molto più di DeFabiani e Ronc Cella, ora il suo pensiero va allo Stelvio, dove si svolge il ritiro della Nazionale: «Anche lì ci sarà da sudare, ma andrà meglio: sulla neve e su un tracciato che si copre in un quarto d’ora circa». ■ fr.or,

LA CLASSIFICA DELLA 50 KM ULTRATRAIL: 1. Brunod Dennis 5.58.30, 2. Gabioud Jules-henri 6.09.46, 3. Christille Aldo 6.10.43, 4. Mangaretto Marco 6.13.54, 5. Grosjacques Henri 6.24.59, 6. Caimi Gianluca 6.31.00, 7. Gaido Daniele 6.37.27, 8. Grassi Raffaele 6.38.15, 9. Camurri Ivan 6.42.42, 10. Bastrentaz Andrea 6.51.12, 11. Aglì Franco 6.56.58, 12. Carcano Gaetano 6.58.14, 13. Ghisafi Gabriele 6.58.30, 14. Glarey Sonia 6.59.12, 15. Gadin Flavio 7.01.44, 16. Festa Giorgio 7.06.13, 17. Mustat Lara 7.15.32, 18. Pajaro Paolo 7.20.36, 19. Romano Enrico Kikko 7.25.51, 20.Vigitello Corrado 7.27.54, 21. Caucino Roberto 7.28.05, 22. Camandona Marco 7.28.07, 23. Beretta Marco 7.29.46, 24. Borzani Lisa 7.30.53, 25. Ronco Nevio 7.31.12, 26. Saltarelli Tiziano 7.32.12, 27. Donato Enrico 7.42.11, 28.Verthuy Patrik 7.42.40, 29. Arrigoni Giuliana 7.43.47, 30. Picchiottino Franco 7.43.47, 31. Girod Gianni 7.43.48, 32. Brunod Bruno 7.43.49, 33. Tonetti Emanuela Scilla 7.49.39, 34. Stevenin Donato 7.51.11, 35. Bertodo Fulvio 7.51.11, 36.Valcauda Ivan 7.57.07, 37. Herin Claudio 7.59.32, 38. Granzotto Andrea 8.00.16, 39. Merletti Armando 8.00.21, 40. Collé Massimo 8.03.09, 41. Frachey Danilo 8.06.38, 42. Stevenin Paolo 8.11.38, 43. Busca Andrea 8.13.30, 44. Pedrazzo Cesare

8.17.01, 45. Mangano Luciano 8.18.33, 46. Pichi Giorgio 8.19.01, 47. Borgesio Cristina 8.19.02, 48. Perona Alessandra 8.20.09, 49. Chanoux Martina 8.22.21, 50. BicYuri 8.24.25, 51. Suquet Francesco 8.28.58, 52. Borgesio Luca 8.29.45, 53. Bossotto Lorenzo 8.30.39, 54. Cerri Fabrizio 8.30.55, 55. Scatolini Paolo 8.31.09, 56. Pica Massimo 8.33.04, 57. Pessina Fabio 8.33.25, 58. Cappellin Igor 8.35.26, 59 Bringhen Alessandro 8.37.47, 60. Bosio Giacomo 8.38.26, 61. Billet Mirko 8.43.31, 62. Colombo Mattia 8.49.20, 63. Giulivi Arnaldo 8.49.22, 64. Noseda Vittorio 8.49.35, 65. Chaberge Fabrizio 8.51.00, 66. Zamboni Roberto 8.51.59, 67. Gottardelli Giuseppe 8.52.39, 68. Colombo Alessandro 8.52.42, 69. Barra Gabriele 8.55.11, 70. Zuccheri Luca 8.55.19, 71. Plat Andrea 8.55.33, 72. Ubertalli Gianbattista 8.56.40, 73. Fragno André 8.56.42, 74. Marelli Ivano 8.58.32, 75. Garbagnati Flavio 8.58.33, 76. Stepaniak Marta 8.59.28, 77. Garda Alex 8.59.43, 78. Vallomy Roberto 9.01.28, 79. Corradini Fabio 9.02.49, 80. Quercioli Gabriele 9.02.50, 81. Amarotti Giovanni 9.05.15, 82. Giraldo Gabriele 9.05.42, 83. De Giglio Francesco 9.06.00, 84. Follis Diego 9.06.11, 85. Gamba Alessio 9.06.56, 86. Furlato Giuliano 9.07.12, 87. Mai Francesca 9.08.09, 88.

Petitjacques Gildo Andrea 9.08.59, 89. Armani Daniela 9.09.06, 90. Comello Pierpaolo 9.09.51, 91. Jacquemod Arturo 9.12.29, 92. Ronco Ludovico 9.12.35, 93. Franceschinis Mirko 9.13.22, 94. Negro Alberto 9.13.23, 95. Bellotto Cecilia 9.20.00, 96. Marmonti Osvaldo 9.20.29, 97. Crepaldi Maurizio 9.20.46, 98. Costabloz Rudy 9.21.16, 99. Curtaz Claudio 9.21.52, 100. Gaida Marco 9.23.15, 101. Miglietta Marco 9.23.15, 102. Lanzani Vittorio 9.27.06, 103. Ronco Cristian 9.30.34, 104. Natale Giuseppe 9.34.53, 105. Simonini Pietro 9.35.36, 106. Gamba Ezio 9.39.12, 107. Lacqua Massimiliano 9.42.56, 108. Roux Andrea 9.44.38, 109. Frangi Attilio 9.45.36, 110. Anselmetti Stefano 9.48.08, 111. Lazier Flavio 9.48.17, 112. Farina Andrea 9.52.16, 113. Cambareri Angelo 9.55.38, 114.Vicenzi Mauro 9.55.52, 115. Leonardi Lamberto 9.58.10, 116. Boero Daniele 10.02.42, 117. Ramella Bagneri Fausto 10.03.20, 118. Rodriguez Saenz Mauricio 10.03.38, 119.Tartaglia Rocco 10.03.45, 120. Ferrari Luca 10.04.18, 121. Lama Stefano 10.04.37, 122. Mombelli Daniele 10.05.51, 123. Biffi Domenico 10.07.32, 124. Sirigu Daniela 10.08.00, 125. Marangon Roberto 10.08.25, 126. Garin Filippo 10.09.07, 127. Maringoni Gualtiero

10.09.14, 128. Bonfiglio Marco 10.09.53, 129. Torelli Claudio 10.11.18, 130. Morgani Franco 10.11.19, 131. Collé Sonia 10.13.54, 132. Zacchia Federica 10.13.56, 133. Carraro Walter 10.15.08, 134. Biondi Fabio 10.18.17, 135. Ronco Sebastiano 10.18.39, 136. Ronco Andrea 10.18.40, 137. Ghisalberti Massimo 10.18.56, 138. Musetti Umberto 10.20.39, 139. Ravelli Felice Mario 10.20.56, 140. Mancusi Gianluca 10.27.49, 141. Di Tria Vito 10.30.27, 142. Zumiani Riccardo 10.30.53, 143. Prossen Francesco 10.30.53, 144. Zenato Michele 10.31.26, 145. Galia Michel 10.31.42, 146. Manzoli Antonella 10.31.59, 147. Galli Augusto 10.32.00, 148. Fornero Andrea Domenico 10.32.06, 149. Luboz Dante 10.32.30, 150. Donegà Diego 10.34.37, 151. Mazzoni Claudio 10.34.56, 152. Mignacco Gianluigi 10.36.07, 153. Ravelli Laura 10.38.23, 154. Cesario Filippo 10.39.59, 155. Florio Andrea 10.40.00, 156. Fosson Vittorio 10.43.11, 157. Ferrari Massimo 10.48.11, 158. Monasterolo Giorgio 10.52.21, 159. Tota Enzo 10.52.36, 160. Darman Michele 10.52.40, 161. Rossi Franz 10.52.50, 162. Banfi Daniela 10.52.52, 163.Verando Davide 10.55.45, 164. Gaspard Corrado 10.56.47, 165. Modina Daniele 10.56.48, 166. Modina Mirko 10.56.48, 167.Trompetto Da-

nilo 10.59.32, 168. Marconcini Massimo 11.00.48, 169. Arosio Elisabetta 11.00.49, 170. Marzorati Roldano 11.03.41, 171. Barilli Marco 11.07.48, 172. Mello Rella Paolo 11.07.56, 173. Peretto Cristiana 11.08.45, 174. Minoggio Sergio 11.08.46, 175. Capelli Giuseppe 11.10.23, 176. Roullet Maria Paola 11.10.24, 177. Artaz Claudia Elisabetta 11.10.38, 178. Lantermoz Adolfo 11.15.35, 179. Cambiaso Emanuele 11.17.24, 180. Ferrante Paolo 11.22.04, 181. Castroflorio Antonino 11.25.12, 182. Scapin Laura 11.25.13, 183. Prola Massimo 11.32.56, 184. Zurzolo Giuseppe 11.33.07, 185. Volonte Ezio 11.33.42, 186. Salvadori Michela 11.44.30, 187. Luboz Barbara 11.44.31, 188. Camandona Cristina 11.44.40, 189. Busso Luca Emilio 11.54.04, 190. Furini Paolo 11.54.35, 191. Marabini Francesco 12.02.13, 192. Pincioni Alessandro 12.02.15, 193. Barbustel William 12.14.56, 194. AugugliaroTullio 12.19.57, 195. Lutterotti Sonia 12.30.51, 196. Benzi Francesco 12.35.09, 197. Loi Rossano 12.41.35, 198. Barbieri Massimo 13.27.30, 199. Cugola Stefano 13.27.31, 200. Pace Graziella 13.37.33, 201. Serrajotto Marino 13.48.10, 202. Lajolo Paola 13.48.11, 203. Gatti Pierangelo 13.50.56, 204. Rossetti Dino 14.02.48.


at l e t i c a l e g g e r a

54

lunedì 5 agosto 2013

■ l’evento / L’oro olimpico di Mosca nel 1980 madrina d’e

Sara Simeoni incanta ancora... a Matteo PAOLINI Inviato al Comunale

Denisa Taut e Samuele Zoppo

st-christophe - Grande giornata di festa al Comunale di St-Christophe, teatro ieri del Meeting Calvesi, che quest’anno ha avuto una madrina del tutto speciale: Sara Simeoni, la prima donna al mondo a saltare sopra i due metri, e l’anniversario esatto è caduto proprio durante il meeting. «Sono passati tanti anni - ha

commentato Simeoni - e ora non ci faccio più caso, è stata una bella sorpresa quella che mi hanno fatto. Questo è un bel momento per ricordare Sandro Calvesi, perché lo stadio in cui superai il record, qualche anno dopo, lo intitolarono proprio a Sandro Calvesi, quindi c’è questo filo conduttore tra il mio record e la famiglia Calvesi che mi rende ancor più felice di essere qui. L’atmosfera di questo meeting è quel-

Stanchi ma estremamente soddisfatti i numerosi volontari che hanno contribuito alla piena riuscita della manifestazione

la giusta per i giovani: allenare questa fascia di età è difficilissimo, perché bisogna saper dare loro la possibilità di crescere sia come atleti, ma anche come persone». Dal punto di vista prettamente agonistico, da rimarcare la presenza di numerosi atleti di livello assoluto: il sardo Giovanni Canu sui 100 Allievi (10”96, Trofeo Bruno Vuillermoz), il savonese Francesco Rebagliati sui 110 hs Allievi

(15”22, Trofeo Marco Acerbi), la vigevanese Tracy Makembe sui 100 Allieve (12”43, Trofeo Attilio Jacquemet), la beniamina di casa Eleonora Marchiando sui 100 hs Allieve (14”41, Trofeo Nicola Placanica), la parmense Ayomide Folorunso sui 400 hs Allieve (1’01”17, Trofeo Giorgio Sartori) e Jacopo Spanò sui 400 Junior (49”15, Trofeo Sandro Calvesi). In un simile contesto, i valdostani hanno saputo comunque ben figura-

L’arrivo trionfale di Eleonora Marchiando sui 100 hs

■ sala stampa / Campo comunale di St-Christophe stregato dai 400 h

Eleonora Marchiando battuta, ma fel st-christophe - Al Meeting Calvesi hanno solcato il campo di gara più di quattrocento persone, e alla fine i commenti valdostani impegnati sono stati quasi tutti positivi. «La gara è andata bene perché ho vinto, ma non benissimo - ha commentato Andrea Casassa -. Il mio obiettivo era quello di battere il record regionale sui 600 metri, purtroppo il vento forte ha condizionato la mia gara, l’obiettivo ora è fare bene nelle prossime gare di settembre e ottobre». Gara condizionata dal vento anche per l’astista Fabrizio Merlo: «Non è andata molto bene - ha spiegato Fabrizio - purtroppo il vento forte ha condizionato la mia gara e non mi è ancora arrivata la nuova asta, perché

questa che ho è troppo dura. Ora punto a far bene ai campionati italiani di Jesolo, visto che sono riusciuto a ottenere il minimo di partecipazione». Il vento non ha però condizionato la gara dei 100 ostacoli di Eleonora Marchiando, che ha battutto il suo record personale: «Oggi (ieri per chi legge, ndr) mi sono trovata molto bene, meglio rispetto al solito, anche sull’ottavo ostacolo dove perdo ritmo in genere». Eleonora è stata però battuta nei 400 ostacoli, dove ha trovato la fortissima neo campionessa italiana di categoria, Ayomide Folorunso. «Ayomide è fortissima - ha spiegato Eleonora -, è stato un bel traino come punto di riferimento, ma è stata davanti anche al traguardo». I

Matilde Ferrucci, Blanca

Foto di gruppo per i piccoli pistard in erba di Calvesi, Cogne, Pont Donn


at l e t i c a l e g g e r a

lunedì 5 agosto 2013

55

eccezione di un Meeting Calvesi con tanti bei nomi

anche senza gareggiare re: le conferme sono arrivate come anticipato poc’anzi - da Eleonora Marchiando, vincitrice dei 100 hs con tanto di record personale e 2ª sui 400 hs (1’03”70), dove si è dovuta inchinare al fenomeno Ayomide Folorunso. Non ha deluso le aspettative nemmeno Jacopo Spanò, vincitore dei 400 Junior, che ha saputo ben reagire alla delusione per la mancata convocazione agli Europei. Molto bene anche la velo-

cista Allieva dell’Atletica Cogne, Veronica Pirana, 2ª sui 100 in 12”58; crescono bene anche l’Allieva Arianna Imperial, 3ª sui 400 Allieve in 1’00”30, e i promettenti Cadetti Andrea Casassa, 1° sui 600 in 1’30”07, e Jean Marie Robbin, 1° nei 100 ostacoli in 14”25 nonostante una storta al primo ostacolo. Robbin ha chiuso poi 3° i 300 hs in 42”82, specialità che ha affrontato per la prima volta. Ottimo risultato anche per

il Cadetto del Pont Donnas, Samuele Zoppo, bronzo sui 300 in 42”44. Al di sotto delle aspettative, invece, la gara dello Junior Federico Deligios, che ieri non è riuscito varcare l’asticella posta a 2 metri a causa del forte vento che ne ha condizionato fortemente la prestazione (1.92). Nonostante la medaglia d’argento, sottotono anche la gara dell’Allievo Fabrizio Merlo, performance penalizzata da un’asta troppo dura per lui e dal forte vento (3.20). Soddisfazione per l’ottima riuscita della giornata da parte di Lyana Calvesi: «Tanti i nostri atleti che si sono migliora-

davanti a Patricia Ayuste, Lisa Seppi e Fatima Balde

Federico Deligios nel concorso del salto in alto

ti - ha commentato -. Vedere l’entusiasmo che ci mettono, mi riempie il cuore di gioia. Il nostro obiettivo è quello di fare crescere questi giovani sia

come persone che come atleti. C’è grande soddisfazione vedere gareggiare con gioia tutti questi piccoli atleti ed esser riusciti a portare in Valle

un’atleta come Sara Simeoni. Un grazie alla cinquantina di persone che hanno collaborato alla realizzazione di questo evento».

I piccoli concorrenti della categoria Supereroi mentre si schierano sulla linea di partenza

hs della neo cittadina italiana Folorunso; sui 600 Casassa sfiora il record regionale

lice: «Ayomide è stata un bel traino»

a Mancini e Sofia Sergi

giovani atleti valdostani crescono bene e il nuovo nome per il futuro è quello di Jean Marie Robbin: «Nei 100 ostacoli - ha commentato Jean Marie - ho preso subito una storta al primo ostacolo, ma sono riuscito a recuperare e a vincere la gara, i 300 ostacoli era la prima volta che li affrontavo ed essendo in sesta corsia non avevo punti di riferimento. Ho comunque recuperato alla prima curva e a salire sul podio». Anche il giovane Samuele Zoppo ha esordito su una per lui nuova distanza. «La gara è andata bene - ha spiegato Samuele -, era la prima volta che affrontavo questa distanza e mi son trovato bene e credo che continuerò su questa strada visto il risultato». Un’altra speran-

nas e Polisportiva St-Christophe che hanno animato le gare del mattino

za per il futuro dell’atletica valdostana è Arianna Imperial: «Sono soddisfatta sia del tempo che del risultato - ha commentato Arianna -: spero di continuare così e di scendere sotto il minuto nei 400». Protagonista di giornata, vincitore del Trofeo Calvesi, è stato Jacopo Spanò: «Non pensavo di essere così in forma dopo tre settimane che non mi alleno, a maggior ragione dopo la delusione per non esser stato convocato agli Europei. Il tempo per andare ce l’avevo, purtroppo mi è mancato il confronto diretto con gli altri rivali azzurri perché ero negli Stati Uniti, sono contento per il risultato di oggi e mi concentro per le gare indoor». ■ ma.pa.

IN TOUR

Domenica 11 agosto

PILA

Bancarelle d’abbigliamento accuratamente selezionate da la “CROCETTA TORINO” CACHEMIRE - MAGLIERIA ARTIGIANALE BIANCHERIA PER LA CASA - CAPI SPALLA SCARPE - ACCESSORI

GRIFFATI

UR O T IN

www.mercatocrocettatorino.it


calcio

56

lunedì 5 agosto 2013

■ serie d / Buona prova dei granata contro il Varese; Dossena: «I ragazzi portano in campo il mio carattere»

Il Vallée d’Aoste sta prendendo forma

Brilla il giovane aostano Giuseppe Furfaro: «Sento la fiducia della società, lavoro per farmi sempre trovare pronto» Alessandro ROSSI Inviato al Perucca st-vincent - Sconfitta per 30 contro il Varese, ma il Vallée d’Aoste, dopo il 5-1 incassato mercoledì a Morgex contro il Novara, continua a crescere e lo dimostra proprio al Perucca di fronte agli uomini di Stefano Sottili. La squadra granata, guidata in panchina da un indemoniato Alexandro Dossena (il mister granata, tra l’altro era un ex, avendo passato qualche mese in biancorosso come vice di Benito Carbone due stagioni fa), ha fatto vedere davvero delle belle cose, ha tenuto alla grande il campo al cospetto di un Varese, che, seppur appesantito dai carichi della preparazione, rappresenta comunque una delle maggiori realtà del campionato cadetto nazionale. Nel primo parziale i valligiani sono andati sotto solo in chiusura di tempo, a causa di un rigore causato da Noro e realizzato da Momentè, che qualche minuto prima aveva colto il legno alla sinistra di Dinaro. Nella ripresa classica girandola di sostituzioni, ma Vallée d’Aoste addirittura vicino al gol con un missile dalla distanza di Podvorika, che sta confermando chez-nous le belle cose mostrate nella passata stagione alla Virtus Bassano. Intorno a metà tempo il Va-

VARESE VALLEE D’AOSTE

3 (1) 0 (0)

MARCATORI: 43’ pt rig. Momenté; 25’ st Forte; 31’ st Neto Pereira. VARESE (4-3-2-1): Bressan (15’ st Bastianoni), Fiamozzi (15’ st Pucino), Miceli (15’ st Blasi), Spendlhofer (1’ st Ely), Franco (15’ st Rossi), Damonte (15’ st Zecchin), Barberis (15’ st Corti), Pasa,Tremolada (15’ st Ferreira Pinto), Calil (1’ st Forte), Momenté (15’ st Neto Pereira). All.: Sottili. VALLEE D’AOSTE (4-4-2): Dinaro (21’ st Passino), Aldrovandi (12’ st Bosonin), Longo, Cammarosano (1’ st Buccino), Raso, Rega, Noro (26’ st Serio), Furfaro (1’ st Ianni), Migliaccio, Artaria (26’ st Bisi), Podvorika. All.: Dossena. ARBITRO: Russo di Novara; assistenti: Poser e Lombardo di Aosta. NOTE: corner 8-1 per il Varese; spettatori 200 circa. rese incrementa il bottino, grazie alle reti di Forte e di Neto Pereira, quest’ultimo con un delizioso diagonale da destra a sinistra. A fine gara mister Alexandro Dossena è giustamente soddisfatto della prestazione dei suoi: «Siamo un cantiere aperto, ancora la squadra non ha una rosa completa, ma ogni giorno si cresce in personalità e convinzione. Contro il Varese i ragazzi non hanno mai tirato indietro il piede, si sono

Furfaro diagola con Cammarosano: il giovane aostano si sta inserendo bene negli schemi di mister Dossena

mossi come avevo chiesto loro, tenendo benissimo il terreno di gioco. La mentalità è quella che piace al sottoscritto, diciamo pure che la squadra ribalta in campo quello che è il mio carattere. Abbiamo dei giovani molto interessanti, in questa settimana proveremo a chiudere qualche altra trattativa in modo da concludere la campagna acquisti e avere 18-20 giocatori da preparare per l’avvio del campionato».

Uno dei giovani che potrebbe trovare parecchio spazio nel Vallée d’Aoste 20132014 è senza dubbio Giuseppe Furfaro, centrocampista classe ‘95 di Aosta dai piedi buoni e dalla grande visione di gioco: «Sono contento di queste prime settimane al Vallée d’Aoste - spiega il talentino scuola-Toro -. Sento la piena fiducia della società e questo per me è davvero importante. Cerco di farmi sempre trovare pronto, devo saper cogliere le opportuni-

tà che il mister mi concederà. Oggi abbiamo a mio avviso davvero fatto una bella prestazione, logico il calo nel finale, ma per il resto abbiamo tenuto testa senza timori al Varese. Obiettivi? Crescere e fare qualche presenza in serie D, tutto il resto sarebbe un di più”. Una battuta anche da mister Stefano Sottili, ex trainer del VdA, ora alla guida del Varese che ieri ha lasciato la nostra regione: «Tutto è andato per il ver-

so giusto, anche il tempo ci ha aiutato. Ora viene il bello, ma anche il difficile, cercheremo di ripagare la fiducia di società e tifosi disputando un campionato di alto livello». Il Vallée d’Aoste, dopo due giorni di riposo, riprenderà la preparazione martedì con una seduta pomeridiana, da mercoledì a domenica, poi, i granata torneranno al doppio allenamento quotidiano, il primo alle 9.30, il secondo alle 17.

■ eccellenza / Il difensore promuove il mercato rossonero e avvisa le rivali

CHALLA ci crede: «Ce la giocheremo con tutti» villeneuve - Si è chiusa con una grigliata la seconda settimana di preparazione dell’Aygreville. Giorgio Benedetti ha torchiato i suoi con una seduta giornaliera dal lunedì al venerdì, raddoppiando la dose nel menù di sabato. Dopo la domenica libera, la truppa rossonera si ritroverà sempre al Rini di Villeneuve oggi pomeriggio per la ripresa della preparazione. Archiviati il vernissage in collaborazione con Charvensod e Monte Cervino contro la Juve e il test del 27 luglio a Cogne contro il Cuneo, la parola “amichevole” è al momento sparita dal programma delle Aquile. «A parte il Vallée d’Aoste, non ci sono squadre valdostane già al lavoro - spiega il direttore sportivo Simone Zoppo - e non è quindi facile organizzare dei test. Non è comunque un grande problema, perché siamo in tanti e, quando il mister decide che si può giocare una partita, lo possiamo tranquillamente fare in famiglia». Con Pasteris al mare e Anile assente per motivi personali, il gruppo continua a lavorare sodo, seguendo alla lettera la filosofia del conducator rossonero. «Anche questa settimana c’è stato da sudare - commenta il centrale difensivo Christian Challancin, alla sua terza stagione all’Aygreville -. Nella mia carriera è la settima stagione che ho Benedetti come allena-

tore e sapevo già quello che mi attendeva. Il mister lavora molto sulla forza ed è giusto, perché così mettiamo tanta benzina nelle gambe. Adesso siamo tutto fuorché brillanti, ma vogliamo essere pronti per il debutto in Coppa Italia». Il calendario ha riservato alle Aquile subito il derby con lo Charvensod. «La Coppa non è il nostro obiettivo principale - continua Challa -, ma non si va mai in campo per perdere; a maggior ragione se devi giocare un derby». Il centrale difensivo è soddisfatto della campagna acquisti della società: «Conosco bene Pramotton e Sogno, perché ho giocato con loro nel VdA e nel St-Christophe. Santiago è un attaccante di grande talento; certo, con lui davanti al posto di Lopez dovremo giocare più palla a terra limitando i lanci che, invece, con Javier erano molto produttivi. Luca viene da tre stagioni notevoli e, come Sogno, non c’entra nulla con questa categoria: buon per noi che li abbiamo presi». Il giocatore della bassa Valle è ottimista: «Nel girone abbiamo alcune squadre di altissimo livello. Il Bellinzago e la Pro Settimo sono corazzate, ma anche Ivrea e Borgopal si sono rafforzate. Noi vogliamo continuare a migliorarci come ci chiede la società e sono sicuro che ce la giocheremo alla pari con tutti». ■ Davide Pellegrino

I giocatori dell’Aygreville durante una seduta atletica al Rini di Villeneuve


calcio

lunedì 5 agosto 2013

57

■ mercato-1 / Il VdA si regala Artaria, scommette su Passino e blinda la difesa con i centrali Boi e Rega

Celesia-Pomat, testa a testa per lo Charva

Il St-Vincent Châtillon potrebbe usare i cugini Sirigu per chiudere la telenovela Pendezza-Arena e porta in preparazione Perucchione aosta - Sono i portieri al centro del mercato in questo inizio di agosto. Il Vallée d’Aoste, dopo aver ottenuto la firma di Alessio Dinaro, ha preso anche Mathias Passino, classe ‘94 che nella passata stagione era allo Charvensod. «E’ un ragazzo che ha grandi potenzialità - spiega il direttore sportivo Christian Filippella -. Ha comunque bisogno di giocare tanto per crescere, quindi, oltre a essere uno dei tre portieri della prima squadra, potrebbe andare qualche sabato con la Juniores». Da martedì, poi, si aggregherà al gruppo granata Alessandro Pomat, classe ‘91 finora lasciato fuori rosa. «Nella passata stagione è stato a lungo ai margini e ha bisogno di allenarsi - continua il DS del VdA -, ma la nostra idea è ancora quella di avere tre portieri fuoriquota. Essendo Dinaro un ‘93 e Passino un ‘94, stiamo cercando un ‘95». Di Pomat torneremo a parlare tra poco, ma in casa Vallée d’Aoste vanno segnalati gli acquisti dei due difensori centrali Federico Boi (‘91) e Domenico Rega (‘89) e dell’attaccante ex Pro Patria Luca Flavio Artaria (‘91); D’Errico e Bedini hanno già firmato, ma la società attende buone notizie dall’infermeria prima di depositare i tesseramenti. Ben avviata la trattativa con il Brescia per il ‘96 Gherard Bosonin. In tema di estremi difensori l’Aygreville, sfumato Marco Mancuso (che ha firmato per il Real Sarre, dove potrebbe avere come secondo Fabio Favre), ha deciso di riportare a casa dall’Aosta Calcio 511 Maicol Castelnuovo in modo da far fronte ai problemi personali del secondo portiere Alessandro Anile. In uscita c’è il difensore del ‘92 Daniele Lancerotto, richiesto dal Verrès (i problemi di lavoro del giocatore potrebbero frenare il trasferimento). I rossoneri della bassa Valle hanno chiuso anche con i baby Bardhoku e Cojocariu e, in casa di partenza dal Quinci.Tava., sono pronti a volare su Alex Arioli. Allo Charvensod sono ore decisive per la maglia numero 1. Stephan Celesia è riuscito ad acquistarsi il cartellino dal Pignataro, ma al momento di firmare per i rossoneri ha preso tempo. Le parti si ritroveranno oggi e se il giocatore tirerà troppo la corda il DS Luca Pivot è pronto a virare con decisione

Società VALLEE D’AOSTE All.: Alexandro Dossena (nuovo) AYGREVILLE All.: Giorgio Benedetti (confermato) CHARVENSOD All.: Claudio Fermanelli (confermato) P.D.H.A. All.: Roberto Milani (confermato) FENUSMA All.: Claudio Riboni (confermato) ST-VINCENT CHATILLON All.: Dominique Grenier (nuovo) QUART All.: Marco Brigantino (confermato) REAL SARRE All.: Marco Girelli (confermato) VERRES All.: Gianluca Marcellan (nuovo)

acquisti

cessioni

Noro (a. Torino), Furfaro (c. Volpiano), Longo (d. svinConsol (p. Torino), Paganin (d. colato), Podvorika (a. Bassano), Mazzei (a. svincolato), Aygreville), Terzoni (a. CharRaso (d. Sampdoria), Dinaro (p. svincolato), Artaria (a. vensod). svincolato), Boi (d. svincolato), Rega (d. svincolato).

trattative Pascale (d. svincolato), Balbis (d. Juventus), Bosonin (d. Brescia), Migliaccio (a. Genoa), Gentile (c. svincolato), Losi (d. Pavia).

Pramotton (c. svincolato), Imperial (p. CGC Aosta), Grenier (c. Pro Vercelli), Paganin (d. VdA), Sogno (a. svincolato), Hafidi (a. CGC Aosta), Pasteris (a. svincolato). Théodule (d. Chambave), GaErba (p. svincolato), Terzoni (a. gliano (a. VdA), Bianchi (c. VdA), Joly (d. Aygreville). Quart), Badarello (d. Quart), Mantione (d. Quart).

Celesia (p. svincolato), Pession (d. svincolato), Verthuy (a. svincolato), Gallo (d. Real Sarre), Torgneur (d. svincolato), Capello (d. Real Sarre), Davide Sirigu (d. svincolato), Pomat (p. VdA).

Lorusso (d. svincolato), Umeroski (a. svincolato), Dotelli (c. Pro Vercelli), Scala (d. svincolato).

Vuillermoz (a. Monte Cervino), Davide Sirigu (d. svincolato).

Massimino (a. Corrado Gex), Lugon (a. svincolato), Palmitessa (d. Monte Cervino).

Bravi (d. svincolato), Giometto (d. Quart), Pession (d. svincolato), Verthuy (a. svincolato), Comé (c. svincolato), Spataro (d. svincolato), Viglino (d. svincolato).

Termine (d. svincolato), Saccavino (p. svincolato), Bruni (c. svincolato), Pangallo (d. svincolato), Belloro (d. Palmitessa (d. Fenusma). svincolato), Bonomo (p. svincolato), Perri (a. svincolato), Borrione (c.svincolato), Bonin (d. svincolato).

Pendezza (p. P.D.H.A.), Arena (c. P.D.H.A.), Pession (d. svincolato), Perucchione (a. svincolato).

Allegri (d. Aosta 511), Bianchi (d. Charvensod), Borrello (a. Aygreville), Badarello (d. Charvensod), Mantione (d. Charvensod), Zito (d. svincolato).

Guarino (a. svincolato), Lévèque (a. Grand Combin), Malacarne (d. Charvensod), Comé (c. svincolato), Spataro (d. svincolato), Lutzu (d. svincolato).

Amato (a. Chambave), Nex (d. Corrado Gex), Romeo (d. Corrado Gex), Pellicanò (a. fine prestito Corrado Gex).

Giuseppe Rao II (d. Aosta GLV), Bandieri (c. svincolato), Luca Riente (a. svincolato).

Davide e Fabio Favre (p. svincolati), Perucchione (a. svincolato), Arena (d. P.D.H.A.), Guidi (d. svincolato), Comé (c. svincolato), Spataro (d. svincolato), Stefano Riente (a. Charvensod), Andrea Raco (c. Charvensod).

Borettaz (c. svincolato), Brunod (p. svincolato), Furfaro (c. svincolato), Dattolo (d. svincolato), Gamba (d. svincolato), Bardhoku (d. PDHA), Cojocariu (d. P.D.H.A).

Arena (c. PDHA), Yuri Sirigu (a. Monte Cervino), Lancerotto (d. Aygreville), Arioli (d. svincolato), Rolland (c. P.D.H.A).

Calcio a 5: La Ruine trionfa a La Salle nel Torneo delle Frazioni

La Ruine si è imposta nel torneo maggiore

la salle - La Ruine di Morgex ha vinto la prima edizione del Torneo delle Frazioni, andato in scena allo Chalet du Sport di La Salle. In finale Iurmanò e compagni hanno battuto 94 il Villair di Morgex; terzo il Capoluogo di La Salle, quarto lo Chatelard di La Salle. Il torneo riservato ai bambini è andato alla squadra verde formata da Leonard, Filippo, Samuele, Simone, Alessandro, Matteo e Klevis.

I vincitori della manifestazione giovanile

su Alessandro Pomat, che non rientra più nei piani del VdA e non vede l’ora di mettersi nelle mani di Graziano Baldanzi. In difesa, sempre congelata la trattativa con il Real Sarre per Gallo, è arrivato Yannick Joly, ‘93 ex Aygreville. Lo Charva ha poi contattato Davide Sirigu, sul quale ci sono anche il VdA Juniores, il P.D.H.A. e il Quinci.Tava. «Per quanto riguarda i fuoriquota - puntualizza Luca Pivot -, non ci sono problemi, perché abbiamo ottimi giovani. Chi li vuole deve sapere che deve pagare o il prestito o il premio di preparazione». Il riferimento al Real Sarre non sembra troppo velato, visto che i rapporti tra i due club, alla faccia del caldo di questi giorni, sono sempre congelati, così come il passaggio in biancoazzurro di Stefano Riente e Andrea Raco. Sul mediano è piombato il Quart (in pressing su Lorenzo Lutzu per farlo giocare ancora un anno), che sta cercando un centrocampista per sostituire Matteo Comé, in bilico tra Real e Fenusma. Il P.D.H.A. non ha ancora chiuso la trattativa con il St-Vincent Châtillon per Samuel Pendezza e Matteo Arena. A rompere lo stallo potrebbero essere i cugini Sirigu: Davide piace al P.D.H.A., Yuri è l’oggetto del desiderio del Verrès, società satellite del club della bassa Valle. Sul portiere ci sono anche il Colleretto e il Bollengo, il difensore piace al Real Sarre. Umberto Perucchione inizierà la preparazione con il S.V.C., che aspetta sempre una risposta da Luca Pession, corteggiato pure da Charva e Fenusma. I castellani del presidente Fabio Cerise aspettano di incassare il sì di Laurent Blanc e continuano a parlare con il Quart di Emanuele Giometto. Il DS del St-Vincent Châtillon, Giuseppe Briarava, chiusi i rinnovi dei giovani svincolati Jorhan Bonin e Gianluca Borrione, ha preso l’attaccante classe 1996 Gianmarco Morelli. La società termale ha definito due amichevoli con le giovanili della Juve in preparazione chez-nous dal 4 al 27 agosto. Sabato 10 agosto la Jr se la vedrà alle 17 al Brunod con gli Allievi nazionali, mercoledì 14 alle 17 al Perucca, gli Allievi affronteranno i Giovanissimi nazionali. ■ Davide Pellegrino

■ giovanile / A Dégioz i ‘98 dell’Aygreville ■ promozione / Giovedì inizia la preparazione dei rossoblu; Clemente: «Partiamo per vincere»

Telesforo passa al VdA Il Pont Donnaz Hône Arnad torna al lavoro aosta - Oltre a quelli delle prime squadre, iniziano a comporsi gli organigrammi tecnici dei settori giovanili delle società valdostane. In casa Vallée d’Aoste al timone della Juniores nazionale ci sarà Massimo Giovetti, premiato dalla società dopo l’ottima stagione con i Giovanissimi professionistici. Gli Allievi ‘98 saranno affidati a Luciano Telesforo, che dopo diversi anni ha lasciato l’Aygreville per fare una nuova esperienza. I Giovanissimi ‘99 toccheranno a Davide Vincenzi, mentre i fascia B saranno allenati da Alessandro Belley. Per quanto riguarda la scuola calcio, una formazione di Pulcini sarà nuovamente seguita dall’ex difensore granata Gustavo Jotaz. Anche l’Aygreville è a buon punto. Luca Mercanti è stato confermato alla Juniores regionale che avrà un organico quasi tutto composto da ‘97. Gli Allievi fascia B saran-

no guidati da Didier Dégioz, i Giovanissimi ‘99 da Emilio Vallet e i Giovanissimi 2000 dalla new entry Karim Umlil, l’anno scorso al VdA; Diego Milani continuerà a seguire il gruppo dei 2001. Allo Charva René Montrosset si è visto nuovamente affidare la formazione Juniores, nella quale confluiranno i ‘97 ancora tesserati per il club di Massimo Lattanzi. Gli Allievi ‘98 saranno affidati a Massimo Anania, i Giovanissimi ‘99 a Giorgio Macrì, gli Esordienti 2001 al mister della prima squadra Claudio Fermanelli, gli Esordienti 2002 ad Angelo Maietti, i Pulcini 2003 a René Framarin, i Pulcini 2004 a Paolo Zenti, i Pulcini 2005 ad Andrea Manfrin. Il P.D.H.A., al momento, è sicuro di iscrivere gli Allievi (affidati a Diego Bertino), i Giovanissimi (Davide Perottino) e gli Esordienti (Filippo D’Aprile). ■ d.p.

DONNAS - Vacanze agli sgoccioli per il Pont Donnaz Hône Arnad, che giovedì 8 agosto inizierà la preparazione in vista della prossima stagione agonistica. Per salvaguardare il manto del Crestella, i rossoblu svolgeranno gli allenamenti al campo sportivo di Arnad e giocheranno le amichevoli al Comunale di Hône. Mister Roberto Milani si troverà tra le mani una rosa che il presidente Giuseppe Stanca, il responsabile dell’area tecnica Walter Barbero e il direttore sportivo Augusto Chasseur hanno costruito per un campionato di vertice. Alle riconferme dei migliori giocatori che nella passata stagione vestivano le maglie delle due società che si sono unite, si sono aggiunti gli arrivi del difensore Fabiano Lorusso, del jolly Filippo Scala, del baby Andrea Dotelli e del bomber Bajram Umeroski.

Già fissate tre amichevoli, che serviranno ai rossoblu per rifinire la preparazione in vista dell’esordio in Coppa Italia di giovedì 29 agosto a Bollengo, mentre il campionato di Promozione scatterà domenica 8 settembre. Il primo test verrà giocato domenica 18 agosto alle 16 contro il Real Sarre, mercoledì 21 alle 20.30 sarà la volta del Gattinara e sabato 24 alle 16 della Cossatese. «Sulla carta siamo migliorati rispetto all’anno scorso - dichiara Davide Clemente, alla sua seconda stagione in maglia rossoblu . L’obiettivo è quello di vincere, non ci si può nascondere, anche se il Volpiano ha fatto una grande squadra. Nessuno avrà il posto assicurato, tutti saremo sulla corda e ci alleneremo ancora meglio. Sarà importante partire bene e lavorare duro, per creare subito l’amalgama di squadra. Siamo in tanti e proprio per

questo proveremo ad andare avanti in Coppa Italia». La rosa PORTIERI: Mirko Bessolo (1988), Niccolò Bizzotto (1994), Andrea Marino (1995), Giacomo Peirano (1991). DIFENSORI: Alexander Andreini (1990), Gabriele Bergonzi (1995), Daniel Careglio (1996), Fabrizio Carere (1991), Lorenzo D’Imperio (1995), Fabiano Lorusso (1981), Matteo Quilico Scagliot (1994), Luca Vercella Baglione (1995). CENTROCAMPISTI: Giacomo Barbiero (1988), Jacopo Bevilacqua (1995), Davide Clemente (1980), Andrea Della Rosa (1994), Andrea Dotelli (1996), Francesco Ficarra (1995), Antonio Rocco Moretto (1985), Oreste Ollier Chaissan (1982), Filippo Scala (1991), Mirko Stanganello (1995). ATTACCANTI: Emanuele Canalini (1985), Alessandro

Chiavenuto (1995), Stefano Menchini (1978), Salvatore Pentimalli (1988), Antonello Romaniello (1992), Bajram Umeroski (1984). ALLENATORE: Roberto Milani; VICE ALLENATORE: Daniele Orsini; PREPARATORE DEI PORTIERI: Mauro Grassi; PREPARATORE ATLETICO: Gian Franco Roi; COLLABORATORE DI CAMPO: Gabriele Dalle. ■ d.p.

Davide Clemente


calcio

58

lunedì 5 agosto 2013

■ mercato-2 / L’attaccante a metà strada fra le due società; per Neal Bosonin è lotta Val d’Ayas-Montjovet

Aosta GLV e Corrado Gex si contendono Marco Mammoliti Lo Châtillon ottiene la riconferma di Ivan Soni; Fabrizio Raschia torna a giocare nello Sporting Issogne aosta - A due settimane dall’inizio dell’attività sul campo - quasi tutte le compagini, specie quelle di Seconda Categoria, inizieranno la preparazione il 19 agosto - il calcio mercato delle nostre “piccole” vive una fase di stanca. Parecchi dirigenti e allenatori sono in ferie e dunque a risentirne sono proprio le trattative per mettere a segno gli ultimi colpi. Rientrato da poco dalle vacanze è il presidente dell’Aosta GLV Giorgio Maio, che prosegue frenetico le trattative per imbastire una squadra di alta classifica. Dalla Sicilia arriva a centrocampo Giovanni D’Amico, che potrebbe fare coppia con Pascale, sempre a metà fra Aosta GLV e Chambave; dalla bassa Valle potrebbe approdare ad Aosta il difensore Marchi. Non è ancora sicuro il passaggio al Corrado Gex di Marco Mammoliti; l’attaccante, infatti, potrebbe anche rimanere all’Aosta, ma la situazione si risolverà probabilmente nelle prossime settimane; non è nemmeno da escludere un definitivo addio al calcio giocato. Per completare la rosa la società è ancora alla ricerca di un paio di difensori. La preparazione inizierà il 19 agosto, mentre l’amichevole contro il Real Sarre è stata posticipata a venerdì 23. L’Aosta Calcio 511 prosegue il corteggiamento a Laurent Blanc, visto che Maicol Castelnuovo, nonostante la possibilità di giocare sia a calcio a 11 che a calcio a 5, è rientrato all’Aygreville a causa dei problemi personali di Alessandro Anile, che non gli permettono di svolgere al 100% il ruolo di vice-Gini. In alta Valle il CG Sanson, dopo l’amichevole contro il Novara, attende le risposte di alcuni giocatori per definire il gruppo a disposizione di mister Federico Barzagli: quasi certi gli arrivi di Rezzaro, Cauteruccio e Richeda, mentre solo all’ultimo si saprà se Vilmo Vallet vorrà iniziare la preparazione con la squadra del presidente Giò Di Lallo. Il ritiro inizierà il 19 agosto, la prima amichevole contro il Real Sarre mercoledì 21. Il Corrado Gex, che giocherà le gare interne al Comunale di Aymavilles, sta alla finestra dopo aver già compiuto parecchi passi per la rosa della prossima stagione; in stand by, dopo settimane in cui lo si era dato per certo, il trasferimento dall’Aosta GLV di Marco Mammoliti. Il pressing comunque prosegue, per portarlo alla corte di mister Gianluca Vigon per l’inizio degli allenamenti. Al Grand Combin permangono due grossi punti interrogativi che portano i nomi di Laurent Blanc e di Michel Lévèque: «Con Laurent parleremo la prossima settimana - spiega mister Renzo Drudi -, mentre per Michel attendiamo il suo rientro dalle vacanze. Entrambi hanno parecchie richieste e sarà dura trattenerli. Soprattutto per Lévèque, considerati i pro-

Laurent Blanc

Simone Melada

Marco Mammoliti

Emanuele Ruffier

Ivan Soni

blemi di studio, le possibilità che rimanga con noi sono ridotte al minimo». La preparazione avrà inizio il 19 agosto. Nessuna novità da Introd, mentre i Red Devils sono molto vicini a chiudere con

il P.D.H.A. per Mattia Bosonin, Stefano Bosonin e Apostolo. Il nome in pole position sul taccuino di Bruno Bosonin è sempre quello di Michel Lévèque, che ora è più di un’ipotesi. Sulla trattativa per nom-

ber Antonio Mollo lo stesso Bosonin è chiaro: «Per ora non se ne parla». Proprio i Red Devils giocheranno, nel week end del 23-24-25 agosto, la prima edizione della Go&Fun Cup di Roisan; al torneo, che si

svolgerà sul sintetico di Rhins, prenderanno parte sei compagini, suddivise in due gironi da tre: Fenusma, Grand Combin e Red Devils da una parte, Quart, CG Sanson e Aosta Calcio 511 dall’altra. La no-

acquisti

cessioni

vità dell’ultima ora è che i Red Devils giocheranno la prossima stagione sul terreno di Settimo Vittone, visto che anche quest’anno gli spazi a loro riservati al Crestella non permetterebbero lo svolgimento ottimale del lavoro. Il Val d’Ayas è sempre sulle tracce di Neal Bosonin, conteso dal Montjovet, ma pare aprirsi uno spiraglio anche per Matteo Bosonin. In Terza Categoria ancora incerto il futuro dell’ACF Aosta, mentre lo Châtillon si è riunito in settimana e proseguirà l’attività agonistica mettendo a segno il primo colpo, e cioè la conferma di Ivan Soni dall’Aygreville. Il nuovo segretario sarà Martina Grivon, Arturo Menzago sarà sempre il presidente con Tony Di Giuseppe suo vice. Il CGC Aosta non fa registrare nessun movimento in entrata, mentre in uscita si registra il passaggio del giovane centrale difensivo Emanuele Ruffier, classe 1996, al Vallée d’Aoste dove andrà a far parte della rosa della Juniores nazionale allenata da Massimo Giovetti.. A Chambave è rientrato dalle ferie il direttore sportivo e in settimana lo stesso proverà a chiudere definitivamente il discorso per Pascale, che pare davvero molto vicino; inizierà la preparazione anche Giuseppe Mammoliti, che deciderà quindi se giocare la stagione con i verdi della media Valle. Nicolò Noro potrebbe tornare sui suoi passi e rimanere a disposizione di mister Franco Tosetto, che in settimana ha avviato i contatti con l’attaccante Paolo Sarteur, che l’anno passato aveva giocato qualche partita sempre con addosso la maglia biancoverde. Il ritrovo per i giocatori sarà sabato 17 agosto, la preparazione vera e propria inizierà il lunedì successivo; prima amichevole il 23 agosto contro il Corrado Gex. Lo Champdepraz continua a seguire da vicino la vicenda Luca Cauteruccio, mentre sono ormai definitivi gli innesti di Melada, Vacca e Yoccoz dal P.D.H.A. A Montjovet non si perde la speranza di avere Neal Bosonin, che è seguito da vicino anche dal Val d’Ayas, mentre pare più percorribile la strada che porta a Gamba. Lo Sporting Issogne attende il ritorno dalle vacanze di mister Piergiorgio Ferrari per definire la rosa che inizierà la preparazione nella settimana del 19 agosto; intanto potrebbe tornare a far parte della rosa anche il portiere Fabrizio Raschia. ■ Alessandro Rossi

Società AOSTA GLV All.: Alessandro Vigna (nuovo) AOSTA CALCIO 511 All.: Francesco Lumicisi (confermato)

Monteleone (a. svincolato), Diano (c. svincolato), Lucà (p. svinRao G. II (d. Real Sarre). colato), Pascale (c. fp Fenusma), D’Amico (c. svincolato).

CORRADO GEX All.: Gianluca Vigon (nuovo) GRAND COMBIN All.: Renzo Drudi (confermato)

Vallet (c. svincolato), Rezzaro (d. svincolato), Cauteruccio (d. svincolato), Richeda (d. svincolato).

Luca Pozzolini (c. svincolato).

Pellicanò (a. Quart), Donato (d. Aosta 511), Farcoz (p. svincolato), Di Libero (c. svincola- Massa, Garino, Berlier (fine Mammoliti (a., Aosta GLV). to), Romeo (c. Quart), Nex (d. Quart); Enrietti attività). (a. svincolato), Frassy (c. svincolato). Diémoz (d. svincolato), FazaVittoni (a. svincolato), Blanc (p. Jacquin, Grassi e Sangineto ri (a. svincolato), Macori (a. svincolato), Lévèque (a. svin(fine attività). svincolato). colato).

INTROD Cerquetti (p. Montjovet).

All.: Devis Panont (nuovo) RED DEVILS All.: Roberto Blanc (nuovo)

Marchi (d. svincolato).

Marchesano (a. svincolato), Donato (d. Corrado Gex), Borrello (c. Aygreville), Blanc Castro (a. svincolato), TraverBianchi (d. Quart), Allegri (d. (p. svincolato), Giometto (d. so (d. svincolato), Passarino Quart). Quart). (d. svincolato).

CG SANSON All.: Federico Barzagli (confermato)

trattative

Vairos (d. svincolato).

Poli (p. svincolato), Gontel (c. svincolato), Chouquer (d. svincolato). Sardino (a. svincolato), Boato (p. PDHA), Daniele Apostolo (c. PDHA), Matteo Bosonin (a. PDHA), Gianluca Bosonin (a. PDHA), Mattia Bosonin (c. PDHA), Lévèque (a. svincolato), Mollo (a. svincolato).

VAL D’AYAS Neal Bosonin (a., PDHA), Matteo Bosonin (a. PDHA).

All.: Alberto Luppi (confermato) ACF AOSTA All.: da definire CGC AOSTA All.: Franco Alì (confermato) CHAMBAVE All.: Franco Tosetto (confermato) CHAMPDEPRAZ All.: Simone Frassy (confermato) CHATILLON All.: Tonino Natalino (confermato) MONTJOVET All.: Marco Bozzetti (confermato) SPORTING ISSOGNE All.: Piergiorgio Ferrari (nuovo)

Campanile (d. Aygreville), Fisanotti (d. Aygreville), ColosiImperial (p. Aygreville). mo (p. svincolato), Mancheddu (a. fp ACF Aosta).

Ruffier (d. Vallée d’Aoste).

Morabito (p. svincolato), Cominelli (d. svincolato), Théodule (d. CharvenNoro (a. fine attività). sod), Contardo (c. svincolato), Vietto (a. svincolato), Amato (a. Quart).

Pivot (c. svincolato), Mammoliti (a. svincolato), Pascale (c. Aosta GLV), Sarteur (a. svincolato).

Miassot (c. svincolato), Ugonino (d. svincolato), Rollet (c. svincolato), Yoccoz (c. PDHA), Vacca (d. PDHA), Melada (c. PDHA), Clerino (a. svincolato), Treu (a. svincolato), Dandres (p. svincolato).

Cauteruccio (a. Verrès).

Bushaj (c. Chambave), Mazzotta (a. Chambave), Piperata (p. Chambave), Soni (d. Aygreville). Cerquetti (p. Introd), Marcin (d. svincolato), Pavia (c. Monte Cervino), Nardone (a. svincolato), Canfora (p. svincolato).

Surroz (c. svincolato), Neal Bosonin (a. PDHA), Gamba (c. PDHA), Mattia Bosonin (c. PDHA). Martignene (c. PDHA), Marchesi (c. Verrès), Raschia (p. svincolato).


CALCIO

lunedì 5 agosto 2013

59

■ DILETTANTI / Charvensod-Aygreville, valido per la Coppa, farà da aperitivo alla stagione

Si ricomincia con un bel derby Nella A2 di calcio a 5 l’Aosta Calcio 511 pesca due neo-promosse e altrettante ripescate AOSTA - Domenica 25 agosto sarà subito derby tra le due valdostane che prenderanno parte al campionato di Eccellenza. Aygreville e Charvensod sono state inserite nello stesso triangolare e nel primo turno, mentre il Caselle starà a guardare in attesa di scendere in campo mercoledì 28, si troveranno di fronte alle 15 al Guido Saba. La terza giornata si giocherà l’11 settembre. «La Coppa Italia per noi sarà soltanto una marcia di avvicinamento al

campionato - dichiara dalle vacanze sarde Luca Antonacci, colonna dello Charva -, ma un derby è sempre un derby e quindi ci terremo a fare bella figura. Loro saranno sicuramente più avanti di noi, visto che hanno iniziato il 22 luglio e noi cominceremo il 16 agosto. Adesso che ho passato i trent’anni riprendere è sempre più dura, ma il bel gruppo che c’è a Charvensod ti permette di superare anche le fasi più dure della preparazione».

Il direttivo della FIGC regionale ha ufficializzato anche i gironi della Coppa di Promozione e 1ª Categoria. A livello giovanile, invece, l’unica squadra rossonera a prendere parte al torneo pre-campionato Juniores sarà il St-Vincent Châtillon. I termali sono stati inseriti nel quadrangolare a forti tinte biellesi assieme a Chiavazzese 75, Pro Candelo Sandigliano e Valle Cervo.

ECCELLENZA

PROMOZIONE

1ª CATEGORIA

Coppa Italia di Promozione Mercoledì 28: Bollengo A.M.P.D.H.A. e Quinci.Tava.-Rivarolese; domenica 1° settembre: Bollengo A.M.-Quinci. Tava. e Rivarolese-P.D.H.A.; mercoledì 11 settembre: P.D.H.A.-Quinci.Tava. e Rivarolese-Bollengo A.M. Coppa Piemonte di 1ª Categoria

sma e St-Vincent ChâtillonQuart; domenica 1° settembre: Banchette-Chiavazzese, Verrès-Colleretto G.P., StVincent Châtillon-Real Sarre e Fenusma-Quart; giovedì 12 settembre: BanchetteVerrès, Chiavazzese-Colleretto G.P., Fenusma-St-Vincent Châtillon e Quart-Real Sarre. Pre-campionato Jr

LECCO

Sabato 31 agosto: Chiavazzese 75-St-Vincent Châtillon e Valle Cervo-Pro Candelo Sandigliano; sabato 7 settembre: Pro Candelo Sandigliano-Chiavazzese 75 e St-Vincent Châtillon-Valle Cervo; sabato 14 settembre (campo neutro): Chiavazzaese 75-Valle Cervo e Pro Candelo Sandigliano-St-Vincent Châtillon.

COLLERETTO G.P.

KIWI CANOTTIERI BELLUNO

Calcio a 5

L.G. TRINO

ESPERANZA

GRUPPO FASSINA

GASSINOSANRAFFAELE

MATHI LANZESE

FENUSMA

PAVAROLO 2004

LA CHIVASSO

PAOLO AGUS

GATTINARA IVREA

P.D.H.A.

PERTUSIO VICTOR FAVRIA

JUNIOR BIELLESE

QUINCI.TAVA.

QUART

NEW TEAM

REAL CANAVESE

REAL LEINI’

REGGIANA

RIVAROLESE

REAL SARRE

CLD CARMAGNOLA

SAN CARLO

ST-VINCENT CHATILLON

SPORTIVA NOLESE

SAN MAURIZIO

SETTIMO

VENARIA REALE

VERRES

SPORTING BELLINZAGO

VOLPIANO

VALLORCO

ATLETICO TORINO

ALICESE

ARDOR SAN FRANCESCO

AYGREVILLE

BOLLENGO A.M.

BANCHETTE

BRANDIZZO

BOSCONERESE

CRESCENTINESE

CASTELLAMONTE S.A.

LEINI’

BORGARO CASELLE CE.VER.SA.MA. BIELLA CHARVENSOD CITTA’ DI BAVENO

LASCARIS OMEGNA ORIZZONTI UNITED OSMON SUNO PRO SETTIMO EUREKA

Giovedì 29 agosto: Colleretto G.P.-Banchette, Verrès-Chiavazzese, Real Sarre-Fenu-

SERIE A2 AOSTA CALCIO 511 COMELT TONIOLO MILANO

HDI ASSICURAZIONI TRENTO

PESAROFANO CAGLIARI FORLI’

Tempo di composizione di gironi anche nel calcio a 5. La divisione nazionale ha varato venerdì pomeriggio i nuovi campionati di sua competenza. L’Aosta Calcio 511 (nata dalla fusione tra l’Aosta Calcio a 5 e il Pollein Calcio a 11) è stata inserita nel gruppo A di serie A2. A far compagnia ai gialloblu del player-manager Rodrigo Rosa ci saranno il neo promosso CLD Carmagnola dell’ex Lino Gomes e due formazioni ripescate: i sardi del Paolo Augus e i trentini dell’HDI Assicurazioni. ■ Davide Pellegrino

JUNIORES

I ragazzi di Pirana a caccia del regionale ST-VINCENT - Due settimane di allenamenti individuali secondo una tabella personalizzata predisposta da mister Andrea Pirana, quindi dodici giorni in gruppo. E’ questo il programma del St-Vincent Châtillon in vista del torneo di qualificazione al campionato regionale Juniores. «L’obiettivo principale della nostra Juniores è quello di essere un supporto importante per la prima squadra - spiega il dirigente Guido Lucchetti -. Finalmente avremo una rosa numericamente importante, con oltre venti giocatori e vogliamo provare a qualificarci al campionato regionale. Le avversarie sono tutte di alto livello, sarà dura, ma faremo di tutto per centrare questo obiettivo che sarebbe molto importante per la nostra società». La rosa PORTIERI: Simone Lucchetti (‘95), Andrea Saladino (‘96), Antonio Vaccaro (‘94). DIFENSORI: Nicholas Cramarossa (‘94), Fabio Théodule (‘94), Matthias Negri (‘96), Hervé Gaspard (‘97), Alec Badiluzzo (‘96), Matteo Bocca (‘96). CENTROCAMPISTI: Marco Vaccaro (‘94), Luca Deiana (‘95), Jonathan Divella (‘95), Federico Rey (‘95), Luca Cerise (‘96), Alessio Manna (‘96). ATTACCANTI: Michel Porliod (‘96), Niccolò Oggiani (‘95), Mario Page (‘95), Michel Lucia (‘96), Matteo Olivari (‘96). ■ d.p.

■ MEMORIAL JORDANEY / Dodici squadre a caccia della vittoria

Da questa sera si fa sul serio

alt. 2.385 m.

APERTURA ESTIVA

dal 29 giugno...

I Rabadan

ST-NICOLAS - Il Memorial Alessandro Jordaney entra nel vivo. Le dodici squadre che stanno dando vita alla decima edizione del torneo organizzato dalla Pro loco di StNicolas hanno concluso la fase di qualificazione e da oggi, lunedì 5 agosto, prenderà il via l’eliminazione diretta. Sono esentati dal primo turno le vincitrici dei tre gironi (Café du Mont, I Leoncini e Naif Abbigliamento Aosta) e la miglior seconda (MDA Edil), che hanno già staccato il biglietto per i quarti di finale e staranno a guardare le altre otto contendenti sfidarsi per i restanti quattro posti. Oggi dalle 20 si giocheranno New Team-I Rabadan e Tronzi-La Buvette Courmayeur; domani, dalla stessa ora, sono in calendario Real GrignolinoVétan e Cerellaz-Pro loco StNicolas. Mercoledì e giovedì andranno in scena i quarti di finale, venerdì le semifinali e domenica dalle 18 le due finali. Per la giornata conclusiva la Pro loco ha fatto le cose

L’Associazione Sportiva Tronzi

in grande, organizzando una super grigliata alla quale potranno prendere parte anche i non iscritti; dalle 14 ci sarà il torneo di calcio balilla e si potrà sfidare il toromeccanico (il miglior cowboy riceverà un premio, così come i

vincitori del torneo di calcio balilla). Domenica 18, invece, nell’area verde dell’Hotel Saint-Nicolas dalle 14 ci sarà un torneo di calcio balilla umano; al termine grigliata per tutti. ■ r.g.

Siamo aper ti tutti i giorni

CALCIO A 5

Tempo di semifinali al Torneo di Oyace OYACE - Il Lac Lexert si è aggiudicato l’ultimo posto per le semifinali del Torneo di St-Oyen. E’ questo il verdetto dei play off che si sono conclusi giovedì. In semifinale il Lac Lexert ha travolto 7-2 il Vieux Bourg, mentre la Locanda ha superato 8-6 il St-Christophe; nell’atto conclusivo il Lac Lexert è riuscito a entrare tra il poker delle formazioni che si giocheranno la vittoria finale battendo con un secco 8-3 la Locanda. Le semifinali si giocheranno nei prossimi giorni, andata lunedì 5, ritorno giovedì 8, in caso di pareggio si giocheranno due supplementari da 5’ ciascuno e, se l’equilibrio non si sarà ancora spezzato, verranno calciati i rigori. La finalissima è fissata per mercoledì 14 alle 20.30 in concomitanza con la Sagra della Fontina. ■ r.g.

Per raggiungere il rifugio, partenza dall’albergo“Notre Maison” di Vetan, passeggiata panoramica in sicurezza, della duranta di 2 ore ca.

• Ristorante con cucina tipica • 46 posti letto • Escursioni

PRENOTAZIONE CONSIGLIATA Rifugio Mont Fallère Loc. Les Crottes, Saint Pierre (AO) Rifugio: 366 1745090 Gestori: 339 1791023 Mail: info@rifugiomontfallere.it

www.rifugiomontfallere.it


tornei estivi

60

Nulla da fare per lo Gignod, piegato di misura in finale

lunedì 5 agosto 2013

Il Bosses ha vinto la gara di consolazione superando il Roisan

■ torneo c.m. grand combin / Tris consecutivo dei biancoazzurri; sul terzo gradino del podio sale il Bosses

Il Saint-Oyen non molla lo scettro

In finale ai biancorossi non basta un gol del capocannoniere Bandieri, a decidere sono Petey e Torgneur ST-OYEN GIGNOD

2 (1) 1 (0)

MARCATORI: 27’ pt Petey, 6’ st Torgneur, 13’ st Bandieri. ST-OYEN: Désandré, Conta, Cerisey, Torgneur, Terzoni, Di Matteo, Deffeyes, Lugon, Stefano Collé, Proment, Vallet, Lorenzo Lutzu, Piero Lutzu, Casi, Mellé, Alberto Collé, Cavallari, Petey. GIGNOD: Giovinazzo, Vallet, Tercinod, Joël Farcoz, Jean-Paul Farcoz, Jean-Claude Cullet, Dayné, Bal, De Francesch, Accatino, Fazari, Tumiatti, Cecchini, Tedesco, Udali, Antonini, Bandieri. ARBITRO: Rigollet di Aosta; assistenti Cubeddu e Gosatti di Aosta. AMMONITI: De Francesch, Jean Paul Farcoz e Accatino.

Christian EVASPASIANO Inviato a Flassin flassin (st-oyen) - Si chiude con la vittoria del SaintOyen l’edizione 2013 del prestigioso torneo della ‘Coumba’, così come già accaduto negli ultimi due tornei disputati. I biancazzurri hanno avuto la meglio su di un ottimo Gignod, che ha dato filo da torcere fino all’ultimo respiro a Proment e compagni. La gara ha vissuto due partite in una: se nel primo tempo i vincitori hanno avuto vita facile, con un Gignod senza idee e sulle gambe, la ripresa, invece - dopo il raddoppio dei padroni di casa - ha visto i biancorossi salire sugli scudi e il risultato è stato in bilico fino al triplice fischio di chiusura. Dopo due occasioni non sfruttate dal bomber Lugon, il St. Oyen è passato in vantaggio con Adriano Petey, abile a sfrutta-

La festa del Saint-Oyen per il terzo trionfo consecutivo nel prestigioso torneo della “Coumba”

re con un pregevole colpo di tacco l’invito di Torgneur dalla sinistra. I portacolori di Gignod accusavano il colpo e i baldi rappresentanti della Coumba Freide poteva-

no giocare in scioltezza. Alla ripresa delle ostilità, era ancora il St.Oyen sugli scudi e, al 6’, la solita punizione di Remo Torgneur fissava il risultato sul 2 a 0, sorprendendo un esterre-

fatto Giovinazzo. Il gol subìto risvegliava gli ardori dello Gignod che iniziava a macinare il proprio gioco e riusciva ad accorciare le distanza, al 13’, grazie al capocannoniere Bandie-

ri che depositava comodamente in rete un servizio di Accatino che porgeva un assist al bacio dopo una pregevole incursione lungo l’out sinistro. La rete galvanizzava i

Doues e Gran San Bernardo hanno dato vita al ritorno della gara valida per il titolo Ragazzi

biancorossi che premevano sull’acceleratore, ma, nonostante gli sforzi, il risultato non cambiava più fino alla fine. Questi i commenti a fine gara. Sebastien Proment – capitano del Saint-Oyen, «siamo molto soddisfatti del risultato, soprattutto perché siamo la seconda squadra a conquistare il trofeo per tre anni consecutivi. Ringraziamo tutti gli “stranieri” che non ci hanno mai fatto mancare il loro apporto. E’ stata una vittoria del gruppo». Simone Accatino – difensore dello Gignod; «siamo dispiaciuti per la sconfitta, ma dobbiamo recriminare per un brutto primo tempo, però non ci demoralizziamo e siamo pronti a conquistare il titolo nella prossima edizione». Nella finale per il terzo e quarto posto il Bosses ha avuto la meglio sul Roisan con il punteggio di 4 a 2, grazie alle reti di Cabraz, una doppietta per lui, Miassot e Jacquin. Per gli sconfitti sono andati a bersaglio Erculiani e Massimino. Tra i giovani, l’incontro tra Doues e Gran San Bernardo è terminato con il risultato di 2 a 2. Per i primi sono andati in rete Apparenza e Marguerettaz, mentre per i secondi hanno fatto centro Tamone e Jorioz. La premiazione finale, oltre alle prime quattro squadre classificate, ha visto la vittoria di Alessandro Bandieri (Gignod) come capocannoniere, di Fabio Favre (Bosses) come miglior portiere, di Giuseppe Fazari (Gignod) come miglior giocatore, premio, da quest’anno, dedicato alla memoria di Erik Mortara.


S P O RT VA R I

lunedì 5 agosto 2013

CORSA IN MONTAGNA

61 MORRA

Chevrier terzo nel Vallese

Sabato i campionati italiani

NUS - Invitato in Svizzera a una prestigiosa gara, Xavier Chevrier ha sciorinato un’altra maiuscola prestazione al cospetto del ‘gotha’ mondiale conquistando un meraviglioso terzo posto. Era la 32ª Thyon-Dixence (oltre mille al via), con percorso di 16,350 km, dislivello 700 metri oscillante fra le quote 2100 e 2450, nella Val des Dix (Valais) presso la diga Grande-Dixence. Ha vinto il colombiano Juan Carlos Cardona Rios in 1h10’34”, con terzo il giovane valdostano in 1h11’31”. Fra i battuti non ci sono certamente dei ‘carneadi’, dal colombiano William Rodriguez, all’azzurro Gabriele Abate, all’ottimo Luca Cagnati (compagno di squadra di Xavier), a Juan Pablo Rangel, a Jonathan Wyatt, al ceco Robert Krupicka, al leggendario sempiterno messicano Ricardo Mejia solo per citarne alcuni. ■ l.p.

AOSTA - Dietrich Millesi di Perloz e Joel Cena di StDenis hanno vinto sabato ad Arlier di Chambave la gara di Morra organizzata in occasione della festa patronale. In finale sono stati battuti Walter Pinet di Issogne e Samuele Marquis di Verrayes; terza piazza per Diego Lale-Murix di St-Pierre e Guido Théodule di St-Denis, quarti si sono classificati Remo Fassy di Perloz e Umberto Lavevaz di Verrayes. La Compagnì Valdotena Djouà de la Moura, intanto, è al lavoro per rifinire i particolari del settimo campionato italiano assoluto che andrà in scena al PalaFent di Brissogne sabato 10 agosto. In palio ci saranno i titoli di singolo, coppie e terne. Il via delle gare è previsto per le 15. Per informazioni telefonare al 339 5029964 o al 329 3814128. ■ r.g.

I premiati della gara di sabato ad Arlier di Chambave

■ TSAN / Il portacolori dello Châtillon I si aggiudica la kermesse organizzata in occasione della festa patronale di Quart

Laurent Vittaz brinda a Sant’Eusebio Foto Matteo Paolini

I partecipanti alla prima edizione de ‘La paletoù di Sant’Eusebio’ andata in scena sabato sui terreni di gara di Villefranche a Quart

QUART - E’ stato Laurent Vittaz ad aggiudicarsi la prima edizione de ‘La paletoù di Sant’Eusebio’, manifestazione organizzata sabato dalla sezione tsan di Quart, sui terreni di gara di Villefranche, in occasione della locale festa patronale. Lau-

rent Vittaz, dicevamo: il giocatore dello Chatillon I ha piegato nella finalissima Elvis Berga di Verrayes, con Marco Rey di Nus e Mirco Volget del Brisma che avevano incontrato disco rosso in semifinale. Stoppate ai quarti le velleità di classifi-

ca di Remy Péaquin di Montjovet, Paolo Mortara di Nus, Davide Petey di Verrayes e Alessandro Noussan della sezione di St-Christophe. Per quanto riguarda le speciali graduatorie Juniores e femminile, nella prima si è impo-

sto Mathieu Brunod di Montjovet davanti a Davide Minuzzo e Matteo Messelod del Brisma, mentre nella seconda Serena Mortara di Nus si è messa alle spalle Sara Barailler e Monica Vial di Quart. La kermesse, articolata in una

prima fase di qualificazione durata ben sette ore, dalle 10 alle 17, è entrata nel vivo all’atto del sorteggio degli incroci tra i migliori otto classificati dopo la tornata di qualificazione. Ogni interprete ha avuto a sua disposizione tre tentativi di trasfor-

mazione, con possibilità di rientro illimitate. «Siamo soddisfatti della copiosa partecipazione - commenta Dario Barailler . Un solo dato vale per tutti gli altri: complessivamente si sono svolte 225 serie di paletoù». ■ pa.ba.

■ BOCCE / Ventitré formazioni alla gara nazionale propaganda di Gressan

Il Memorial Guerraz alla Cumianese

La premiazione del Trofeo Vittorio Guerraz che si è concluso ieri a Gressan

GRESSAN - La formazione torinese della Cumianese, composta da Rosso, Barone, Ghittino e Ame ha vinto a Gressan la prima edizione del Memorial “Vittorio Guerraz”, gara nazionale propaganda alla quale hanno partecipato 23 formazioni, agli ordini dell’arbitro Marco Voglino e dell’aggiunto Paolo Ciancamerla. Sabato sera nei quarti di finale partite intense e nervi a fior di pelle alla fine del derby fra Aostana e Nitri con il biancoverde Rocci abbondantemente fuori dai ranghi del lord inglese e qualche giocatore dell’Aostana non troppo taciturno. Ma mentre sul campo 7 le polemiche post derby divampavano, altra scenata sul campo 3 dove i giocatori della Tesoriera hanno pesantemente attaccato gli arbitri della gara per avere, a loro dire, palesemnete chiuso entrambi gli occhi sulla perdita di tempo dei

giocatori locali (Licata in particolare) negli ultimi attimi del match. Arbitri sottotono? Fore: certo è che questi ‘protagonisti’ (peggio se hanno la qualifica di giocatori di serie A) non hanno imparato niente dalla lezione di serietà, competenza e stile con i quali il grande Rino Guerraz ha onorato non solo le bocce, ma lo sport valdostano. In semifinale, le due squadre dell’Aostana sono state eliminate per 13-4 dalla Cumianese quella composta da Mongiovetto, Licata, Balma e Gianaro e per 13-6 dalla Ferriera quella composta da Biava, Bianquin, Floran e Monetta. In finale, la Cumianese ha prevalso sulla Ferriera di Cericola Ponzo, Rossatto e Bertolusso per 13-8 vincendo meritatamente la manifestazione. ■ ra.ro.

Petanque: a Forrè-Borre-Dalmasso il Trofeo Emilio Bionaz; sospesa la finale del Pallino d’Oro Doppio appuntamento con la petanque a St-Oyen. Sabato 36 terne (in foto) hanno dato vita al Memorial Emilio Bionaz. A vincere sono stati Roberto Forrè-Mauro Borre-Adolfo “Jimmy” Dalmasso, che in finale hanno battuto 13-4 Eligio Moro-Angelo Spadotto-Candido Lanza. Disco rosso in semifinale per Isaldo Menegatti-Mario Pischettola-Giuseppe Charbonnier e Gianni Aime-Osvaldo Devoix-Valdo Fraschia. Ieri, invece, il Pallino d’Oro (onorato da 46 coppie) non si è concluso, perché all’inizio della finale la moglie di uno dei finalisti (Sandro Grigione, che giocava in coppia con l’altro ligure Marco Sacco) si è sentita male ed è stata trasportata d’urgenza al Parini. Scontata la decisione di sospendere il match e di dividere i premi con gli altri finalisti, i valdostani Mauro Borre-Osvaldo Devoix. In semifinale erano stati eliminati i rossoneri Marco Desaymoz-Fabrizio Jacquin e gli svizzeri Casagrande-Molinasse.


PODISMO

62

lunedì 5 agosto 2013

■ DOUES / Il giovane del Pont-St-Martin trionfa nella Poyà assieme a Chantal Vallet

Farcoz CONTRABBANDIERE d’oro DOUES - Malgrado i grandi numeri che hanno accompagnato il richiamo del MonterosaWalserUltraTrail, la seconda edizione della “Poyà di Contrebandjé” organizzata dall’omonima società si è salvata. Se l’anno scorso i partecipanti erano stati 69, quest’anno sono saliti a 73. Era la terza gara nella Valle del Buthier, molto prolifica nei riguardi del calendario Avmap: infatti dopo Valpelline e ora Doues, seguiranno Etroubles e Oyace. Il percorso ha subito qualche piccola modifica (percorso omologato a km 7.5) e pertanto il tempo di Erik Rosaire, vincitore nel 2012 in 57’19” non può paragonarsi al 56’48” spiccato dal vincitore di sabato scorso, Massimo Farcoz. Bella gara dominata dalla ‘Promessa’ del P.S.Martin e si tratta del suo secondo successo assoluto, avendo vinto a sorpresa - al suo primo anno da Juniores - la cronoscalata dei Salassi di St-Pierre nel 2010. Molto soddisfatto il ‘forestale’ valdostano: «Siamo partiti in tre, Fabrizio Cheillon, Matteo Stacchetti e io con un buon passo, malgrado la temperatura molto afosa, aggravata dalla partenza ritardata. Verso metà gara ho provato l’allungo ed ho visto che si creava un po’ di vuoto. Ho proseguito con sforzo regolare e all’arrivo ho potuto giungere da solo senza affanni». Infatti i due compagni avversari sono giunti ai 2.470 metri del Rifugio Letey distanziati rispettivamente Stacchetti di 2’43” e Cheillon di 4’04”. Distacchi sempre più pesanti per gli

Fabrizio Cheillon, Massimo Farcoz e Matteo Stacchetti

Milena Fiou, Chantal Vallet e Paola Buzzetti

Oriana Berard, Rosa Ierardi, Angela Valerioti

Henry Aymonod, Mathieu Podio e Mathieu Brunod

atleti che si sono successivamente classificati. Quarto Gabriel Rolland, quinta la bella prestazione del Veterano Giancarlo Costa, sesto

lometri si sono misurati cinque Allievi, messi in fila da Henri Aymonod; secondo in volata Mathieu Podio sul figlio d’arte Mathieu Brunod.

Marco Ziggiotto, settimo Italo Arlian, ottavo Luigi Cocito, nono Claudio Restano e decimo Remo Garino. Sul percorso breve di tre chi-

Miglior Pioniere Felice Vallainc, mentre a Mario Casu non è sfuggito il successo fra i meno giovani. Decapitato il contingen-

TUTTE LE CLASSIFICHE DI DOUES Km 3 - Allievi m.: 1° Henri Aymonod (Calvesi 28’12”); 2° Mathieu Podio (FF.GG. 29’53”); 3° Mathieu Brunod (Zerbion 29’54”); 4° Matteo Chenal (Monterosa 33’05”); 5° André Aymonod (Calvesi 33’05”); 6° Luca Benvenuto (S.Orso 34’37”). Km 7.5 - Seniores f.: 1ª Moira Montanelli (Zerbion 1h25’09”): 2ª Giulia Perseghin (P.S.Martin 1h26’59”); 3ª Genny Bouc (Zerbion 1h33’22”). Master f. ‘A’: 1ª Chantal Vallet (FF.GG. 1h16’11”); 2ª Milena Fiou (Zerbion 1h21’10”); 3ª Paola Buzzetti (Canavese 1h21’23”); 4ª Rosa Ierardi (S.Orso 1h26’46”); 5ª Oriana Berard (id. 1h49’40”). Master f. ‘B’: 1ª Paola Marciandi (Calvesi 1h26’12”). Seniores m.: 1° Massimo Farcoz (P.S.Martin 56’48”);

2° Matteo Stacchetti (Calvesi 59’31”); 3° Fabrizio Cheillon (P.S.Martin 1h00’52”); 4° Gabriel Rolland (S.Orso 1h03’22”); 5° Marco Zuggiotto (id. 1h04’37”); 6° Marco Franchino (Monterosa 1h10’55”); 7° Loris Morello (id. 1h12’20”); 8° Alberto Franchino (id. 1h13’09”); 9° Omar Peradotto (Lo Contrebandjé 1h13’22”); 10° Christian Burgos (S.Orso 1h15’02”). Amatori: 1° Luigi Cocito (Calvesi 1h07’19”); 2° Massimo Martini (St-Christophe 1h12’56”’); 3° Diego Merivot (S.Orso 1h14’20”); 4° Gabriele Bovo (id. 1h14’48”); 5° Vittorio Iuliano (P.S.Martin 1h17’36”). Veterani: 1° Giancarlo Costa (Monterosa 1h04’05”); 2° Italo Arlian (P.S.Martin 1h05’35”); 3° Claudio Resta-

no (Cogne 1h07’26”); 4° Remo Garino (S.Orso 1h08’18”); 5° Luca Perrier (FF.GG. 1H09’40”). Pionieri: 1° FeliceVallainc (P.S.Martin 1h10’16”); 2° Carlo Chabod (S.Orso 1h13’57”); 3° Antonio Musmeci (Sandamianese 1h16’11”); 4° Piero Pellegrino (P.S.Martin 1h20’95”); 5° Tullio Ballarino (Cogne 4061 1h22’28”). Superpionieri: 1° Mario Casu (S.Orso 1h20’05”); 2° Natalino Massoni (id. 1h32’18”); 3° Ugo Clemente (Canavese 1h37’04”); 4° Luigino Cerise (P.S.Martin 1h38’50”); 5° Ferruccio Fournier (Zerbion 1h44’33”). Società m.: 1° S.Orso p.ti 328; 2° P.S.Martin 307; 3° Monterosa 207. Società f.: 1° Zerbion p.ti 34; 2° S.Orso 30; 3° Calvesi 17. Società giovani m.: 1° Calvesi p.ti 8.

te femminile dal richiamo trailistico, hanno gareggiato quindici rappresentanti del settore rosa. Si è distinta Chantal Vallet delle Fiamme Gialle. Ragazza molto in forma in questa fase della stagione, che ha chiuso al primo posto in 1h16’11”, avendo sue ancelle sul podio Milena Fiou e la canavesana Paola Buzzetti. Alle loro spalle Moira Montanelli, quindi la forte Paola Marciandi, unica Master B, Rosa Ierardi, Giukia Perseghin, l’avvocato neo-mammina Genny Bouc, Veronica Zonin, con Oriana Berard al decimo posto. Unico neo il protrarsi del programma, iniziando dalla partenza troppo posticipata con l’incombere della calura e anche il ritardo nella premiazione, riuscita a concludersi per un pelo primo dello scatenarsi di un violento temporale. Tutte bene per il resto e, se per la prossima edizione gli amici del gruppo ‘Le Contrebandjé’ pubblicizzeranno opportunamente la gara distribuendo volantini in tempo utile in occasione delle precedenti manifestazioni come tutti fanno, siamo certi che avranno un maggior numero di adesioni. Perché il percorso lo vale; impegnativo, ma altamente spettacolare, specie in una bella giornata, per l’ampia cartolina panoramica che offre su tutta la Valle del Buthier fino ad Aosta e per la gente che affolla il capannone degli Alpini a Champillon, dove un invitante profumo di cucina richiama e stimola i presenti. ■ Luigi Perosino

■ VALPELLINE / L’azzurro vince e strappa il primato della gara a Gabriele Franchino; in rosa vince Roberta Cuneaz

Valpelenentse da record per Xavier Chevrier VALPELLINE - Xavier Chevrier, garanzia dovunque gareggi, sta proseguendo un cammino favoloso in una stagione che ancora molto gli darà, magari già nel Campionato Italiano del 18 agosto a Brentonico e chissà, anche dalla sua certa presenza ai Mondiali dell’8 settembre a Krynica Zdrój, in Polonia. Il campione di Nus sta facendo benissimo ovunque, anche nei ‘trail’, dove, alla sua prima esperienza, ha sbaragliato il campo. E mercoledì scorso, nella 14ª edizione de “La Valpelenentse” (organizzata da S.C.Grand Combin, Comune e Pro loco), in un contesto reso impegnativo dalla presenza di avversari di rango quali Edward Young ed Erik Rosaire - che per caso o per tattica hanno avuto i due numeri gara a lui successivi

- ha dovuto non certo passeggiare. Risultato? Vittoria e record (23’59”) strappato a Gabriele Franchino 2004 (25’04”) relegando sui restanti gradini del podio Young (25’10”) e Rosaire (25’17”), che hanno ottenuto comunque due ottimi tempi. E’ stata la solita serata magica che solo Valpelline sa offrire, per l’esuberante presenza sul percorso della sua popolazione e per il richiamo della seupa, marchio di qualità irripetibile ovunque si cerchi l’imitazione. Ben 134 gli atleti partiti e arrivati per una prova a cronometro di otto km (due giri da quattro) che distanziava ciascuno di venti secondi, ma il terzetto in gara ravvicinato dava subito l’impressione che per il resto del mondo c’era poco da sperare. La resistenza di

Young è durata mezzo giro, quando avvicinava l’azzurro di Nus, provocando lo scossone di Xavier che dava inizio alla sua fuga vittoriosa. Un altro atleta che va unito al trio descritto, finito a quattro piccoli secondi dal podio, è un giovane, la ‘Promessa’ Massimo Farcoz (25’21”). A seguire l’alpino Daniel Yeuilla (26’24”) e quindi Davide Sapinet (26’42”), Marco Agostinacchio (26’53”), Matteo Savin (27’31”), Rudy Veronesi Veterano (27’47”) e, a chiudere la ‘top ten’ il consigliere regionale Claudio Restano già primo cittadino di Valpelline (27’50”). Fra i Pionieri ha prevalso Giorgio Courthoud (30’45”), e fra i Superpionieri ancora una strapazzata di Mario Casu (35’53”) al resto dei colleghi. Fra le ventinove donne in

gara, è restato fuori dalla portata delle presenti il primato fissato l’anno scorso Charlotte Bonin, uno stellare 29’21”. Ha vinto Roberta Cuneaz (32’09”), davanti a Marlène Jocallaz (32’34”) e a Federica Barailler (34’01”). Quarta è stata la Junior Michela Comola (34’11”), quindi Valeria Poli in progressiva ripresa (34’15”) seguita da Chantal Vallet (34’25”), Paulina Pallares (34’52”), Elisa Vitton Mea (35’06”), Caterina Delfino (35’14”) e Michela Brun (35’33”) ad occupare la piazzola numero dieci. Tra le Master B l’ha spuntata Rosalba Lana (46’07”) sulle sorelle Anna Maria e Graziella Savin. Fra le società maschili successo a squadre del Pont-St-Martin e fra quelle femminili meglio di tutte la Calvesi. ■ l.p.

Erik Rosaire, Edward Young e Xavier Chevrier

Claudio Restano, Rudy Veronesi e Savino Quendoz

Natalino Massoni, Mario Casu ed Egidio Marquis

TUTTE LE CLASSIFICHE DI VALPELLINE Juniores f.: 1ª Michela Comola (P.S.Martin 34’11”); 2ªValèrie Desandré (id. 36’28”). Seniores f.: 1ª Federica Barailler (Cogne 4061 34’01”); 2ªValeria Poli (Zerbion 34’15”); 3ª SaraTrevisan (Cogne 4061 36’25”); 4ª Moira Montanelli (Zerbion 37’38”); 5ª Solange Herren (Calvesi 37’58”). Master f. ‘A’: 1ª Roberta Cuneaz (Calvesi 32’09”); 2ª Marlène Jocallaz (Zerbion 32’34”); 3ª Chantal Vallet (FF.GG. 34’25”); 4ª Paulina Pallares (Calvesi 34’52”); 5ª ElisaVitton Mea (Cogne 35’06”); 6ª Caterina Delfino (Calvesi 35’14”); 7ª Michela Brun (P.S.Martin 35’33”); 8ª Federica

Teppex (Calvesi 39’36”); 9ª Esmeralda Toffano (P.S.Martin 39’39”); 10ª Maura Voulaz (Monterosa 40’40”). Master f. ‘B’: 1ª Rosalba Lana (Zerbion 46’07”); 2ª Anna Maria Savin (P.S.Martin 50’42”); 3ª Graziella Savin (id. 59’25”). Seniores m.: 1° Xavier Chevrier (Valli Bergamasche 23’59”); 2° Edward Young (Valchiusella 25’10”); 3° Erik Rosaire (P.S.Martin 25’17”); 4° Massimo Farcoz (id. 25’21”); 5° Daniel Yeuilla (R.S.A.Courm. 26’24”); 6° Matteo Savin (P.S.Martin 27’31”); 7° Gabriel Madonna (Lo Contrebandjé 28’06”); 8° Alessandro

Benati (Cogne 29’29”); 9° Alberto Norbiato (P.S.Martin 29’35”); 10° Jean Paul Desandré (id. 29’38”). Amatori: 1° Davide Sapinet (S.Orso 26’42”); 2° Marco Agostinacchio (Cogne 26’53”); 3° Massimo Junod (Zerbion 28’03”); 4° Luca Alladio (Calvesi 28’12”); 5° Pietro Orlando (Cogne 29’12”); 6° Erik Contoz (S.Orso 29’41”); 7° Luca Casali (id. 29’56”); 8° Enzo Benvenuto (id. 30’15”); 9° Arturo Consoli (P.S.Martin 30’33”); 10° Daniele Pigliacelli (FF.GG. 30’45”). Veterani: 1° RudyVeronesi (P.S.Martin 27’47”); 2° Claudio Restano (Cogne 27’50”); 3° Savino Quendoz

(S.Orso 28’31”); 4° LorisVuillen (id. 28’51”); 5° Italo Arlian (P.S.Martin 28’55”); 6° Remo Garino (S.Orso 29’42”); 7° Edi Jeantet (Cogne 4061 30’26”); 8° Fausto Piras (Cogne 30’38”); 9° Osvaldo Baudin (P.S.Martin 32’03”); 10° Massimo Henry (S.Orso 32’56”). Pionieri: 1° Giorgio Courthoud (P.S.Martin 30’46”); 2° Maurizio Luboz (id. 32’29”); 3° Antonio Musmeci (Sandamianese 33’01”); 4° Claudio Rey (Cogne 33’07”); 5° Alberto Collavo (S.Orso 33’08”); 6° Egidio Garino (id. 34’04”); 5° Maurizio Luboz (P.S.Martin 33’18”); 6° Roberto Ronc (Cogne 34’35”);

7° Pier Luigi De Matteis (Calvesi 34’55”); 8° Guido Casavecchia (S.Orso 35’38”); 9° Dario Chenal (Monterosa 38’27”); 10° Valter Pellissier (Zerbion 40’03”). Superpionieri: 1° Mario Casu (S.Orso 35’53”); 2° Egidio Marquis (Cogne 36’57”); 3° Natalino Massoni (S.Orso 41’38”); 4° Vincenzo Perret (Zerbion 44’34”); 5° Luigino Cerise (P.S.Martrin 44’52”). Società m.: 1° P.S.Martin p.ti 892; 2° S.Orso 819; 3° Cogne 665. Società f.: 1° Calvesi p.ti 100; 2° Zerbion 72; 3° P.S.Martin 47. Società giovani f.: 1° P.S.Martin p. 3.


S P O RT VA R I

lunedì 5 agosto 2013

63

■ MTB / Nella C.E. di Pila il campione italiano cade in prova, decide di non gareggiare e si becca la tirata d’orecchie di Corrado Hérin

Il week end nero di Lorenzo Suding L’ex vincitore della CdM: «Va bene pensare alla CdM, ma poteva assistere alle discese e non arrivare a competizione finita» PILA (GRESSAN) - E’ stato il polacco classe 1993, Slawomir Lukasik, a essersi aggiudicato nel fine settimana a Pila, l’unica tappa italiana della Coppa Europa 2013 di downhill, ovvero la terza delle sei prove del calendario del circuito che, dopo avere preso il via a giugno a Leogang, in Austria, si chiuderà il 29 settembre a Maribor, in Slovenia. La tre giorni di discese sulla pista di 2.600 metri lungo la ‘Renato Rosa’, con partenza a quota 2.311 metri e arrivo a 1.785 metri, nella Final Run di ieri ha incoronato il ventenne del team FrowerPower, capace di mettersi alle spalle il neozelandese Matthew Walker e lo svizzero di Zurigo, Dominik Gspan. Nella top five inserimenti an-

MTB

I valdostani Manuel Dal Pozzo e Julien Juglair in azione a Pila

che del neozelandese Bryn Dickerson e del primo degli italiani Alan Beggin; 139° Julien Juglair del Pila Black Arrows. In un simile conte-

sto, la pista di Pila si è rivelata per l’ennesima volta stregata per Lorenzo Suding, che dopo le vicissitudini in cui era incappato nella pro-

(foto Andrea Chiericato)

va di Coppa del Mondo ad Andorra, è stato autore di una scivolata che l’ha messo di fatto fuori dai giochi. «Purtroppo ho dovuto ritirar-

mi per colpa della caduta in cui ho iperesteso il polso sinistro - ha fatto sapere il campione italiano -. Sto fermo e mi curo in vista della quarta tappa di CdM in Canada». Corrado Hérin, organizzatore dell’evento ed ex guru di Suding non l’ha presa benissimo: «Avrà voluto preservarsi per la CdM canadese, e questo mi può anche andare bene, quello che invece proprio non mi va giù, è il fatto che Lorenzo non si sia nemmeno sentito in dovere di salire a seguire la gara, pur essendo sponsorizzato dalla Pila SpA, essendo giunto nel parterre a discese praticamente concluse. Sono molto amareggiato, io mi sarei senz’altro comportato diversamente». In campo femminile, nella

TIRO CON L’ARCO Flash

Brilla Michael Pesse Il giovane talento del Cicli Lucchini, Michael Pesse, è stato grande protagonista sia alla Vecia Ferovia della Val di Fiemme di 44 km, sia alla prima edizione del campionato italiano di XC Eliminator a Ortisei. Nella prima gara è giunto 23° assoluto, 2° Under 23, mentre nella seconda ha tagliato il traguardo in 18ª posizione, con 21° Giuseppe Lamastra (Carraro) e 22° Nehuen Truc (Lucchini).

Valdostani protagonisti al Trofeo Grand Paradis

AYMAVILLES - Rossoneri in evidenza nel 1° Trofeo C.M. Grand Paradis (60 partecipanti). Nell’arco Olimpico Ragazzi primo Matteo Fazzari (Prince Thomas) su Thierry Grivel, Stefano Spanò e Filippo Celli (tutti del Grand Paradis); nella gara femminile si è imposta Marscha Bologna (P.T.) su Alessia Bianquin (G.P.). Tra i Giovanissimi tripletta del G.P. grazie a Laurent Perrier, Eloe Bullio e Michel Ferrod. Tra i Seniores Ugo De Agazio (allenatore del G.P.) ha conquistato il trofeo in palio risultando primo assoluto. La sua compagna di club Alessandra Pollo ha vinto in campo femminile.

classifica Elite, vittoria per la Juniores britannica classe 1995, Tahnée Seagrave, con a completare il podio la svizzera Emilie Siegenthaler e la slovena Zarja Cernilogar. Passando alla categoria Master, successo italiano per merito di Paolo Alleva sul ceco Stencel Rostislav e sull’aostano del Team Scout, Manuel Dal Pozzo. Una divisione, quella dei Master, che è stata teatro anche di un piccolo ‘giallo’: i biker rossoneri Michel Angelini e Alessandro Letey, Master secondo il regolamento federale italiano, secondo quello internazionale figurano invece come Elite. Alla luce di ciò, sia Angelini che Letey sono quindi stati depennati dalla categoria Master, divisione in cui Angelini sarebbe salito sul secondo gradino del podio. Di questa situazione ne ha approfittato Dal Pozzo, che - come anticipato - ha chiuso con la medaglia di bronzo al collo. «Sono molto soddisfatto della mia prestazione - spiega Dal Pozzo - anche perché la pista era molto tecnica, resa ancor più insidiosa dalla pioggia e dalla grandine cadute sabato pomeriggio, rendendo il terreno pesante e scivoloso. Nella Final Run ho sbagliato leggermente in un punto, senza quella sbavatura avrei forse potuto lottare per qualcosa di più, ma alla fine va benissimo lo stesso». ■ Patrick Barmasse


S P O RT VA R I

64

lunedì 5 agosto 2013

Servizio fotografico di Matteo Paolini

Le Aquile

Il CRER

■ CICLISMO / In 330 al via dell’Aosta-Gran San Bernardo; di Saravalle e Pellissier i migliori tempi

Les Gamolles stregano gli AMATORI Valerio Segor: «Mantenere la manifestazione non competitiva è la nostra carta vincente» AOSTA - Edizione record per la cicloscalata non competitiva Aosta-Gran San Bernardo. Sabato mattina alla Cittadella dei Giovani hanno risposto in 330 all’appello che l’associazione Les Gamolles da quattordici anni lancia agli Amatori del pedale. Iscrizione (20 euro a testa), ritiro e vestizione della maglia celebrativa biancoazzurra, qualche foto e poi via, mentre nella zona dell’Arco d’Augusto arrivavano i primi visitatori della Foire d’Eté (e un’ambulanza con la sirena accesa). Una giornata di fatica, ma anche di allegria, con Les Gamolles che tengono duro e mantengono il carattere promozionale della loro creatura: al termine nessuna classifica, ma il solito elenco in ordine alfabetico dei 304 che sono arrivati in cima al Colle. Il più veloce, quest’anno, è stato Alessandro Saravalle, che ha fermato il cronometro sul tempo di 1h35’20”; alle sue spalle sono giunti, separati da una manciata di centesimi, Federico Agostino (1h36’09”) e Nicola Cardaci (1h36’48”). In campo femminile il miglior tem-

po l’ha fatto registrare l’alpina Gloriana Pellissier, capace di completare l’impegnativa salita in 2h09’00”. «E’ andato tutto bene, tanto che il temporale è arrivato nel pomeriggio, quando anche noi organizzatori ci eravamo seduti a tavola a man-

giare lo Jambon alla Brace commenta soddisfatto Valerio Segor, de Les Gamolles . I numeri continuano a darci ragione e credo che il nostro segreto stia proprio nella non competitività della manifestazione: diversamente penso che molta gente non par-

teciperebbe. Siamo arrivati al punto di limitare la pubblicità dell’evento, perché dovessero arrivare tanti ciclisti in più faremmo fatica a gestirli. Già così da diversi anni nessuno di noi partecipa, mentre all’inizio diversi erano in gruppo. Questa volta è stato par-

ticolarmente simpatico perché abbiamo chiesto a tutti di indossare la maglietta celebrativa: un segno distintivo che ci ha anche facilitato la registrazione dei tempi». Come sempre Les Gamolles, coperte le spese, utilizzeranno il ricavato per aiutare qual-

Gli infaticabili organizzatori dell’assocazione aostana Les Gamolles

che famiglia bisognosa. «Un sincero grazie va ai partecipanti che hanno premiato i nostri sforzi, e a tutti gli sponsor che, nonostante la crisi, non ci fanno mancare il loro prezioso sostegno». ■ Matteo Paolini ■ Davide Pellegrino

Il Ma.Lu.

I TEMPI DEI 304 ARRIVATI IN CIMA AL COLLE IL VERDETTO DEL CRONOMETRO: ACETO Marco 3.18.10, AGOSTINO Federico 1.36.9, ALLADIO Luca 1.40.12, ALLEGRI Mirko 3.28.4, ANASTASI Luca 1.42.46, ANZALONE Maurizio 2.40.14, ARESCA Davide 1.59.56, ARESCA Roberto 2.18.26, ARLIAN Italo 1.54.19, ARLIAN Michele 1.50.42, ARMAND Giulia 2.33.46, ARMAND Michel 3.06.20, AUGIMERI Francesco 2.27.38, AUGIMERI Roberto 2.06.2, AVOYER Erik 2.53.1, BALDON Lorenzo 1.48.46, BALDON Roger 2.13.14, BALESTRINI Philip 2.41.30, BARAILLER Federica 2.32.28, BARCARIOL Alessandro 2.22.47, BARCARIOL Arnaldo 2.24.4, BAREI Roberto 1.54.19, BARMASSE Gabriel 2.17.47, BARMASSE Piero 2.17.45, BASILE Giorgio 2.10.43, BAUDIN Ferruccio 1.38.7, BELLONI Erio 2.59.52, BELLOT Emanuele 2.07.37, BERARD Mirko 2.07.18, BERGER Eddy 2.20.7, BERLIER Michael 3.16.45, BERTA Francesco 2.07.22, BERTA Livio 2.29.4, BERTELLI Claudio 2.08.36, BERTHOLIN Fabrizio 1.57.12, BERTI Vigilio 2.06.48, BESENVAL Guido 2.00.57, BESENVAL Luigi 2.29.58, BETHAZ André 1.54.32, BETTINELLI Andrea 2.44.54, BIANCHETTI René 2.52.42, BILLI Roberto 2.39.33, BIONAZ Cesare 2.00.59, BIONAZ Danilo 1.56.30, BIONAZThierry 2.13.23, BLANCHET Mario 2.37.39, BODRINO Alessandro 2.22.42, BOIS Alessandro 2.35.27, BONATO Flavia 2.36.39, BONETTI Alessandro 2.59.43, BORDET Eraldo 2.59.40, BORGIS Luca 2.29.30, BORINATTO Claudio 2.33.14, BOSCHI Giuliano 2.03.58, BOVEROD Dino 1.55.49, BRACCO Roberto 2.22.48, BREDY Robert 1.55.34, BRUNA Luigi 2.57.36, BRUSAFERRO Luigi 1.57.20, BRUZZI Paolo 3.12.53, BURGHIGNOLI Massimo 3.12.37, BU-

SCAGLIONE Debora 3.42.48, BUSCAGLIONE Edoardo 1.37.29, CALANDRI Daniele 2.04.39, CALZONE Paola 3.44.56, CAMPESE Stefano 1.59.38, CANONICO Roberto 1.55.53, CANTAMESSA Paola 3.11.3, CARBONE Domenico 2.44.53, CARDACI Nicola 1.36.48, CARNIGLIA Diego 1.55.51, CARREL Nicola 3.30.14, CARRO Gianluca 2.12.16, CASALE Luigi 2.42.49, CASSIUS Piero 1.44.4, CASTELLAN Giuliano 2.37.17, CASTELLARO Paolo 1.58.29, CENTELLI Gabriele 3.42.48, CENTENARI Marco 2.20.36, CERINO Fabrizio 2.21.48, CERISE Ennio 2.03.47, CHANOINE Didier 2.08.37, CHANOINE Jacques 2.10.56, CHARBONNIER Riccardo 2.37.19, CHARRUAZ Aldo 2.52.41, CHARRUAZ Giorgio 2.03.39, CHARRUAZ Mathieu 1.58.53, CHIESA Vittorio 3.19.36, CICCHETTI Marcello 2.29.36, CICCONE Vinvenzo 2.36.10, CIMBERIO Gianfranco 2.04.4, CISILINO Mauro 3.06.20, CLEMENTI Cristiano 2.17.12, COLAJANNI Enrico 1.59.9, COLLIN Amato 3.38.53, COLOMBARA Bruno 2.46.12, COMMUNOD Claudio 1.57.54, CONSAGRA Claudio 1.44.15, COSENTINO Alberto 1.56.37, COSENTINO Domenico 2.02.50, COSTAZ Daniel 2.21.29, CREMASCHI Massimo 2.05.48, CUNELLI Salvatore 2.26.30, CURRELLI Fausto 2.08.9, D’ALESSANDRO Massimiliano 2.25.38, D’ORAZIO Paolo 2.00.9, DA CANAL Luca 2.38.18, DAL MOLIN Mariano 2.11.12, DALLA ZANNA Flavio 2.13.51, DALLAGO Andrea 2.07.54, DANNA Mauro 2.09.55, DE AGOSTINI Marco 1.57.53, DE STEFANIS Riccardo 2.56.49, DE VIDI Dino 2.21.1, DEGIOVANNI Silvia 2.16.25, DEL VECCHIO Igor 2.50.34, DELL’AMICO Alberto 2.14.55, DELL’AMICO Andrea 3.24.57, DEME’ Davide 1.55.18, DENARIER Massi-

mo 2.03.19, DEVIZZI Luigi 2.08.15, DIEMOZ Ferruccio 3.06.20, DODARO Natale 2.38.34, DODDI Mirko 1.47.31, DOMAINE Marino 2.52.19, DOMANIN Daniele 2.06.37, DONNET Valter 2.08.42, DONZEL Xavier 2.17.53, DROZ Ercole 2.10.17, DUBLANC Alberto 2.07.0, DUCRET Alex 1.48.4, FARINA Fabrizio 2.54.21, FAZARI Domenico 2.24.55, FERIOLI Fabio I 1.52.54, FERIOLI Fabio II 2.14.46, Ferri ALBERTO 3.44.56, Fioravanzo MAURO 2.01.33, Fiori FEDERICO 1.55.1, FIORI Marco 2.40.50, FLORIO Andrea 1.49.55, FOLETTO Lorenzo 1.44.1, FONIO Samuel 2.33.18, FRACCARO Antonio 1.52.50, FRANCHINO Fausto 2.03.19, FRANCHINO Luca 1.58.27, FRUTAZ Luca 2.12.2, FRUTTAZ Sergio 2.47.8, GAGLIANONE Mauro 2.08.27, GARBOLINO Omar 1.58.29, GARIN Andrea 2.31.29, GARINO Corrado 3.17.6, GARINO Greta 3.17.6, GELLI Salvatore 2.14.54, GHIA Francesco 2.03.6, GHIGNONE Edoardo 2.09.10, GIACHINO Lorenzo 3.17.30, GIORGIO Giacinto 2.34.29, GIORGIS Andrea 2.53.1, GIROTTO Enrico 1.45.25, GIUSSANI Dario 2.25.47, GLAREY Gianpiero 1.46.8, GRANGE Marco 2.35.45, GRAZIOLA Gabriel 1.51.39, GRAZIOSI Giancarlo 2.15.29, GUICHARDAZ Matteo 3.20.52, GULLONE Luciano 2.03.54, HERREN Jea-Ferdinand 3.00.14, HERRIN Remy 3.21.28, IANI Paolo 2.59.59, IANNIELLO Gennaro 2.22.11, IMPERIAL Erik 2.00.10, INGLESE Carlo 1.48.29, JACQUEMOD Corrado 3.11.43, JANIN Carlo Augusto 2.17.16, JORDANEY Etienne 2.03.20, LABAGUER Marco 2.38.15, LANCINI Paolo 2.37.53, LEIDI Massimiliano 2.17.53, LETEY Romina 3.34.34, LIBERTINO Paolo Guerrino 2.02.6, LO TUFO Franco 2.49.57, LON-

GO Fabrizio 2.27.28, LONGO Marialuisa 2.56.49, LUBOZ Attilio 2.28.52, LUBOZ Roberto 2.05.54, LUPI Michela 2.36.40, MACHET Alex 1.55.55, MACORI Ivan 1.49.8, MADEO Marco 2.05.3, MALVICINI Massimo 2.44.30, MARANA Diego 1.54.14, MARCHETTI Riccardo 2.08.31, MARCHETTI Rocco 2.46.12, MARCHIANDO Piero 2.48.32, MARCOLIN Andrea 2.32.35, MARCOZ Leandro 1.53.10, MARTINET Federico 2.31.43, MARTINET Luciano 2.10.17, MASCARELLO Federico 2.11.31, MELOTTO Luca 2.33.23, MEREU Stefano 2.04.39, MIDOLO Vincenzo 3.42.48, MIGLIACCIO GIiorgio 2.43.35, MILANOValter 2.25.42, MILONE Francesco 2.51.40, MIRIELLO Luigi 2.10.59, MONA Leonardo 1.41.16, MORANDIN Andrea 2.08.40, MORETTI Santino 3.44.56, MORINO Vilmer 2.25.16, MORNARINI Massimo 2.40.38, MOSCHINI Graziano 2.41.29, MUSSOTTO Dario 1.50.3, NAVARRA Gianluca 2.18.45, NEX Andrea 2.14.57, NICOLI Kim 1.52.36, NICOLINI Vittorio 2.10.46, NIGRA Enrico 1.54.46, NOBILE Alberico Andrea 2.22.46, NUCERA Sandro 2.13.39, NUMERO 317 (nominativo non comunicato) 2.36.19, OLIVETTO Marco 2.20.34, OLIVIERI Daniele 2.37.45, OTTIN Giorgio 2.20.55, PALLAIS Mauro 2.24.39, PARELLO Mattia 1.52.0, PASTORET Mario 2.05.35, PELLISSIER Gloriana 2.09.0, PERRIN Eddy 2.19.23, PERROD Loris 1.50.30, PERSICHINI Alessandro 1.59.51, PIGLIACCELLI Daniele 2.19.51, PINATA Davide 1.42.10, PIZZO Roberto 2.14.28, PLAT Alessandra 2.31.43, POLETTI Roberto 2.48.57, POLLAROLO Roberto 3.44.56, POLO Aldo 2.26.52, POLONINI Piero 2.16.3, POMAT Gerard 2.12.32, PORREGA Fabio 3.22.3, PULISERPI Pier Giuseppe 2.49.57, RICCA

Sandro 2.02.10, RICCI Andrea 2.50.29, RICCI Pasqualino 2.52.53, RIGO Paolo 1.50.23, RISSO Marco 1.51.24, RIVERSO Domenico 2.25.32, RIZZO Massimo 1.40.48, ROLLANDIN Luigino 3.42.48, ROSAZZA Amos 1.40.48, ROSSA Guido 2.08.26, ROSSI Raphael 2.28.37, ROSSI Stefano 2.59.55, ROSSINI Alessandro 2.55.37, ROVEYAZ Simone 1.51.32, SARAVALLE Alessandro 1.35.20, SERRA Roberto 2.15.25, SGUOTTI Massimo 2.29.37, SITTA Dominique 1.49.38, SOENEMS Tim 1.39.57, SOTTILE Antonio 2.11.51, SPIRLI Renato 2.10.44, SPRIET Elke 2.31.3, STACCHETTI Loris 2.06.16, STOPPA Oscar 2.43.30, SUSANNA Marco 1.42.50,TABARRONI Pierangelo 2.37.42,TARABRA Domenico 2.28.23, TESTA Gianluca 3.08.55,THUEGAZ René 1.55.46, TOMBA Luca 3.16.45, TORMENA Fabio 2.07.10,TORRENTE Diego 2.20.37,TORRETTA Franco 2.08.10,TOSCANO Ludovico 2.17.14,TOSI Maurizio 2.29.32,TRAPANI Davide 2.07.28,TRENTAZ Loris 3.40.9,TRICCA Luigi 1.54.48, TUSSIDOR Indro 3.18.10, TUSSIDOR Yannick 2.53.52, USEL Luca 3.35.52, VALLET Christian 1.54.42,VALZ Blin Fabio 2.12.37, VENEGONI Fabio 2.43.12, VENTURA Simone 2.45.17, VEVEY Mirko 2.27.56, VICO Alberto 2.05.53, VICQUERY Mathieu 1.48.53,VIERIN Mauro 2.03.9,VIERIN René 2.57.10,VIERIN Rudy 2.18.45,VIGLINO Osvaldo 3.07.41, VILLOT Andrea 1.47.52,VISCIO Giovanni 2.22.20, VITALI Enrica 2.25.44, VITTON MEA Bruno 2.14.5,VOLPON Stefano 2.05.56,VUILLERMIN Mirko 2.15.27, VUILLERMOZ Doris 2.36.40, VUILLERMOZ Richard 1.51.7, ZANELLA Giancarlo 3.03.49, ZERBINATI Marco 2.38.16, ZINI Rudy 2.04.37.


S P O RT VA R I

lunedì 5 agosto 2013

Il Benato

Il St-Marcel

Il Benato

Il Saint-Marcel

Il Dream Team Valle d’Aosta

I Leoni al Bancone

Il Grand Combin

Il Courmayeur Mont Blanc

Il Gressan

I Vigili del Fuoco Godioz

■ MTB / La gara di Cogne sarà recuperata domenica 1° settembre

La GranParadisoBike in rampa di lancio COGNE - A Cogne è esplosa l’estate e con essa sono arrivati numerosi bikers in sella alle loro mountain bike per testare il bel tracciato che tra un mese, per la precisione il 1° settembre, sarà teatro della 13ª GranParadisoBike. L’organizzazione sarà ancora una volta nelle mani dell’Asd Sport in Paradiso, sotto la guida di Alberto Béthaz, che in queste settimane sta pigiando sull’acceleratore della promozione. Parte dello staff ha presenziato lo scorso 28 luglio alla Granfondo MTB Alta Valtellina di Bormio e Valdidentro, così come fatto a fine giugno a La Via del Sale di Limone Piemonte. Le due gare sono entrambe inserite nel cir-

cuito dell’Alpine Pearls MTB Cup di cui fa parte anche la prova di Cogne. Il tracciato principale misurerà 45 km e si svilupperà dalla piazza di Cogne per poi toccare Gimillan, Epinel, Valnontey, Sylvenoire, Champlong, Lillaz, Valleille e Cretaz con passaggi dal fascino ineguagliabile, tra single track, saliscendi emozionanti, salite e discese che richiederanno nervi saldi ed un attento dosaggio delle energie. Per i meno allenati o per chi volesse godersi il paesaggio ci sarà anche una pedalata ecologica di 20 km. Il dislivello si riduce di molto, passando dai 1.450 metri del percorso agonistico ai 450 del più tranquil-

Sci alpino: gli azzurri a Cervinia Ultimi giorni di allenamento al Breuil per gli azzurri della squadra di discesa libera. Fino a mercoledì si alleneranno al Plateau Rosà Silvano Varettoni, Matteo Marsaglia, Peter Fill, Siegmar Klotz, Dominik Paris, Werner Heel e Christof Innerhofer ai quali sono stati aggregati i giovani del gruppo FuturFisi Carlo Beretta ed Henri Battilani (foto). La presenza degli azzurri a Cervinia è frutto di un accordo di co-marketing stipulato tra la Cervino S.p.A. e la Federazione.

Flash

Sport

65

Triathlon: Contu in Nazionale Gli ottimi risultati ottenuti hanno portato Manuela Contu in Nazionale. La 16enne talentina del Triathlon Valle d’Aosta è stata convocata dal responsabile azzurro FITRI giovanile per la prova ETU Junior European Cup. Manuela Contu sarà in gara, assieme ad altri otto connazionali, a Tiszaujvaros (in Ungheria) sabato 10 agosto. Per l’aostana, dopo alcuni raduni nelle passate stagioni, è la prima convocazione per un impegno ufficiale in maglia azzurra.

lo “eco-tour”. Proseguono nel frattempo le iscrizioni a 30 euro fino al 30 agosto, invece il 31 agosto e il 1° settembre (entro le 9) la quota salirà a 35 euro, ma chi si registrasse entro Ferragosto potrà concorrere all’estrazione di un soggiorno di due notti in appartamento a Cogne in bassa stagione nell’inverno 2013-2014. Grande attenzione sarà prestata al rispetto per l’ambiente. Turisti, accompagnatori e spettatori potranno infatti spostarsi tranquillamente con le navette gratuite che collegano le principali località attraversate dal percorso. Anche a fine agosto poi non mancherà l’intrattenimento. Il 30 agosto in Valnontey è prevista una passeggiata guidata alla scoperta delle antiche usanze e della vita d’alpeggio, mentre per i più piccoli ci sarà un laboratorio didattico nel Giardino Botanico Alpino “Paradisia”. Lo stesso giorno a Champlong è in programma un’escursione con visita ad un laboratorio artigianale e nella serata a Cogne si terrà una nuova proiezione del XVII Gran Paradiso Film Festival - Trofeo Stambecco d’Oro. Il 31 invece la proposta più impegnativa riguarda un’escursione con le Guide Alpine fino a Punta Tersiva (3.500 metri), ma chi lo preferisse potrà esplorare il centro di Cogne alla scoperta della sua storia, mentre a Valnontey si potrà saperne di più sui segreti e le virtù delle piante officinali. In serata ci sarà anche la conclusione del XVII Gran Paradiso Film Festival - Trofeo Stambecco d’Oro. ■ r.g.


s p o rt va r i

66

lunedì 5 agosto 2013

■ ginnastica / Augusta e Gym al lavoro ad Aosta, l’Olimpia protagonista fuori Valle

Niente ferie, è un’estate di STAGE Aosta - Settimana intensa, ma molto soddisfacente, per cinquantadue giovani ginnaste valdostane che hanno preso parte allo stage organizzato dall’Augusta Praetoria. Alla manifestazione hanno preso parte le due azzurre Elisa Blanchi e Daniela Masseroni, campionesse mondiali in carica. Soddisfatta Monica Mondino, istruttrice dell’agonistica dell’Augusta Praetoria: «Lo stage è stato di alta qualità per la presenza di due figure che hanno saputo relazionarsi con le ragazze in modo accattivante e con un’ottima tecnica. Si sono coniugati bene tutti gli aspetti della ginnastica ritmica, dal lavoro corporeo a quello con gli attrezzi». Esperienza da ricordare, quella

Il gruppo di ginnaste che ha dato vita allo stage aostano organizzato dall’Augusta Praetoria

vissuta dalle atlete rossonere. «E’ stata una settimana molto bella - afferma Alessia Toscano, portacolori dell’Augusta -

, che ci ha aiutate a imparare cose nuove e lavorare in modo diverso. Davanti a due campionesse come Elisa Blanchi e

Daniela Masseroni l’emozione era tanta, ma poi conoscendole e lavorandoci insieme scopri che sono due ragazze sempli-

ci e alla mano». LE PROTAGONISTE. Beatrice Cozzolin, Beatrice Cuaz, Céline Dujany, Letizia Galliardi, Martina Gregorini, Giorgia Lucarelli, Elodie Montrosset, Carlotta Pellissier, Alessia Toscano, Micol Trapani, Alice Tuccari (squadra Agonistica Augusta), Alisée Bo, Cecilia Cuaz, Sofia Gregorini, Andrea Pascarella, Sophie Pramotton. Per la squadra propaganda di Aosta Matilde Armenghi, Matilde Borga, Amélie Borroz, Federica Colombo, Sabrina Corradino, Francesca Delmonte, Giorgia Feletti, Chiara Ligato, Amélie Pramotton, Tanja Saudin, Alice Sciulli (squadra Propaganda Esordienti Augusta), Sara Balan, Ilaria Bertoncini, Julie Besenval, Sara Biondi, Estelle Cretier, Alice Donato, Federica Fornaro, Giada Gemello, Giada Gorelli, Giorgia Grenier, Letizia Treves, Sophie Verthuy, Alice Vignati (squadra Propaganda di Châtillon Augusta), Giulia Calò, Rebecca Caputo, Corinne Carlin, Anthea Contini, Federica De Girolamo, Beatrice Nuvolari, Lucrezia Pieretti, Mélanie Prato, Sophia Righi, Serena Stabile, Anaïs Stevenin, Geanina Tulealca (squadra Gym). Fuori Valle Tempo di stage estivi anche in casa Olimpia. A inizio luglio sei atlete aostane, accompagnate dal tecnico Eleonora Ratti, hanno preso parte a un collegiale di artistica femminile a

Savona diretto dal tecnico ligure Mario Sbaiz. All’evento hanno preso parte Eleonora Munari, Serena Ramanzin, Elisabetta Munari, Alice Pacchiodi, Aurora Vidi e Sofia Chiumello. Dal 14 al 20 luglio sono stati protagonisti i maschi a Porto San Giorgio. Al Gymcampus marchigiano gli allenatori Andrea Dondeynaz e Mattia Tomis, hanno portato Tommaso Morra Di Cella, Filippo Agostinacchio, Didier Bétemps e Lorenzo Mattana (mentre Alessandro Ledda è stato costretto al forfait da un incidente in bici). Sempre Gymcampus, ma al femminile, per le ragazze dell’artistica impegnate dal 21 al 27 luglio a Cesena. La tecnica Federica Vinante ha portato con sé in terra romagnola la Junior Aurora Faure Ragani e le Allieve Eleonora Munari, Alice Pacchiodi ed Elisabetta Munari (con le valdostane c’era la Junior della Sportica Pinerolo, Irene Lanza, che sarà ospite dell’Olimpia durante il mese di agosto). Nella stessa settimana a Rimini c’è stato il Gymcampus GpT, riservato alle giovanissime del settore Ginnastica per Tutti. L’allenatrice Pamela Vacchiero ha accompagnato la squadra campionessa regionale in carica formata da Roberta Macrì, Chiara Addario, Lucrezia Frison, Carolina Bravo, Swamy Tarello, Francesca Minellono e Cecilia Pacchiodi. ■ r.g.

Le partecipanti al collegiale di artistica femminile di Savona

Le protagoniste aostane del Gymcampus GpT di Rimini


S P O RT VA R I

lunedì 5 agosto 2013

67

■ GOLF / A Courmayeur vincono Grande Stevens-Chabod

Il Trofeo CRER a McNeill, Carletti si prende il Gant AOSTA - Primo fine settimana di agosto ricco di appuntamenti sui green valdostani. Cervinia Alex McNeill ha conquistato ieri il lordo nella finale del Trofeo CRER, che in Prima Categoria si è chiuso con l’affermazione di Jacopo Mascolo davanti a Michel Lucianaz. In Seconda vittoria di Manuel Barrel su Franco Ceriani, in Terza affermazione di Jean François Arciola su Vittoria Gavazzi; prima Ladies Alice Mascolo, primo Seniores Dino Zoppo, primo CRER Pier Eugenio Nebiolo, driving contest Michel Lucianz e Maria Elena Pettinato. Jacopo Mascolo ha vinto sabato il netto di Prima Categoria nel Trofeo Birra Dab precedendo Maria Vittoria Corbi e Angelo Mascolo; primo lordo Alessandro Piacentini. In Seconda affermazione di Vittoria Chiappero su Lella Roncari e Alessio Pressendo, in Terza si è imposto Sergio Covais davanti ad Andres Varley e Lara Mosconi. Prima Ladies Alice Mascolo, primo Seniores Mario Bellenda, driving contest Maria Vittoria Corbi e Alex McNeill, nearest to the pin Maria Vittoria Figaia e Tino Pellissier.

cata la prestigiosa Coppa Colmar 2013, che si è chiusa con la vittoria, nel netto di Prima Categoria, di Massimo Lorenzetti-Mario Franzino, che hanno preceduto Luigi e Fiorella Turba e Luca Audisio-Patrick Berthod; primo lordo Riccardo Grande Stevens-Mattia Chabod. In Seconda Categoria affermazione di Giacomo Zerella-Lucia Bruno Missero su Antonio Colombo-Luigi Caccia e Massimo Peresson-Antonio Musa; primi Seniores Carlo Mazza-Paolo Guidi, prima coppia mista Corrado Romagnoli-Roselin Pescetto, prime Ladies Beatrice Ballini-Maria Luisa Colombo. I premi della seconda giornata sono andati a Francesco Casabona-Sandro Grange (Prima) e Ange-

lo Albanese-Chiara Bosso (Seconda), driving contest Simone Fiabane e Roselin Pescetto. Settanta giocatori divisi in 14 squadre hanno dato vita a metà settimana del tradizionale Trofeo Croce Rossa. A vincere sono stati i torinesi dei “VerdeLilla” (Marcello Ferrero, Nicola Treves, Guido Belfiore, Pietro Corona e Stefano Pignatelli) che grazie al miglior risultato nelle ultime nove buche hanno superato Riccardo Grande Stevens, Pasqualino De Luca, Mattia Chabod, Valentina Baldini e Lucia Missero Bruno che avevano chiuso con il loro stesso punteggio. Terzi Roberto Revel, Alessandro Ropolo, Carlo Maria Michetti, Massimo Marè e Antonella Centonze; nel lordo successo di Gianma-

I premiati della Coppa Colmar, che per due giorni ha tenuto banco a Courmayeur

ria Rean Trinchero, Laurent Morelli, Andrea Nicola, Graziano e Matteo Dominidiato.

Cabrini-Giovanni Camerlo; prima coppia mista quella composta da Massimo Scopacasa-Susy Cuneaz.

Gignod

Gressoney

André Rosset-Mathieu Argentour nel netto e Giulio Scopacasa-Domenico Scopacasa nel lordo hanno vinto ieri la Coppa Cashmere by Mauro. Nel netto secondo gradino del podio per Piero Vuillerminaz-Riccardo Farcoz, con terzi Roberto

Il 7° Memorial Luciano Fedi, sabato, è andato a Claudio Carletti-Lorenzo Cesare, che nel netto hanno preceduto Camilla e Cesare Gallo e Danilo e Federico Girivetto; primi nel lordo Marco Liore-Roberto Feraudo, primi nel misto Antonella

Diani-Alberto Gentili. Ieri, invece, si è giocato il Trofeo Gant, che nel lordo ha visto l’affermazione di Claudio Carletti. In Prima Categoria si è imposto Massimo Daly su Alexander Wolter, in Seconda ha primeggiato Federico Girivetto su Claudio Caldi; prima Ladies Stefania Calcaterra, primo Senior Claudio Coda, primo Junior Gianpietro Pittatore. ■ r.g.

Courmayeur Sabato e domenica si è gio-

Le coppie premiate ieri pomeriggio all’Arsanières

BOCCE

AMATORI: la quinta tappa se la prende Anna Vesan

Sport

Flash

I partecipanti alla quinta tappa del campionato US Acli

Tennis: oggi la finale ad Aosta Sarà il derby tra Fabio Bressan e Tommaso Rossin a decretare il vincitore del torneo di 3ª e 4ª Categoria organizzato dal Tennis Club Aosta. Il match tra i due giocatori di casa andrà in scena oggi, lunedì 5 agosto, alle 18; i due hanno sconfitto in semifinale Francesco Donna del Mongodi di Brescia ed Edoardo Zanada del Monviso di Torino. In campo femminile successo della giovane Camilla Ciaccia del Park Tennis Club su Nicole Lamera del Mongodi. Bocce: Gassino e Betemps ok Claudio Gassino e Rudy Betemps si sono qualificati per i campionati italiani di tiro di precisione di categoria B. I portacolori di Nitri e Quart hanno chiuso ai primi due posti della selezione valdostana organizzata sabato dall’Aostana alla quale hanno preso parte nove giocatori. Gassino ha totalizzato 33 punti, Betemps 28. Bocce: il Fénis vince a Cogne La quadretta del Fénis ha vinto domenica a Cogne il 2° Memorial Piero Ros-

CHATILLON - Anna Vesan ha trionfato nella quinta prova del campionato regionale dell’Amici Bocce US Acli. La manifestazione si è giocata sui campi di Châtillon con la partecipazione di 18 concorrenti, che si sono sfidati secondo la formula delle tre partita a mani. Anna Vesan si è imposta precedendo Remo Ferrini e Antonio Mammoliti; seguono, fino al decimo posto, Gilda Borettaz, Gino Porliod, Francesco Riviera, Giulia Godioz, Giorgio Cremaschi, Pino Baldon e Franca Monaia.

set organizzato dal Le Carreau. Michele Trione-Roberto Vercellino-Silvio PiccotCarletto Desandré si sono sbarazzati in semifinale 13-5 di Rudy Betemps-Franco Torgneur-Corrado Giachino-Franco Raisin e in finale hanno battuto 13-7 Roberto Favre-Eugenio Vergeron-Mauro Hugonin-Davide Cretier, che nel penultimo turno avevano battuto 13-2 Rino Pinet-Silvano Pinet-Egidio PéaquinUgo Vuillerminaz. Bocce: si gioca a St-Vincent Prima serata di partite a St-Vincent per il torneo serale “Sotto le stelle” organizzato a St-Vincent dall’associazione Bocce Culture & Danza in collaborazione con la locale bocciofila. La manifestazione vivrà altre due serate di match il 9 e il 20 agosto, prima del gran finale previsto per venerdì 23. Al torneo prendono parte 32 formazioni; i premi, oltre che messi in palio dagli organizzatori, sono offerti dai commercianti di St-Vincent.

Tempo di premi anche sul green del Golf Club Gressoney Mont-Rose


s p o rt p o p o l a r i

68

lunedì 5 agosto 2013

■ palet / Menabreaz-Brunodet vincono in B, Berthod-Rondin si impongono in D

Assegnati gli ultimi due TITOLI aosta - All’ultima curva dei campionati a coppie Mauro Menabreaz-Daniel Brunodet e Walter Berthod-Ives Rondin hanno conquistato gli ultimi due titoli ancora in palio.

to Giorgio Peterle-Guido Novallet. Secondi a quota 23 Remo Momtrosset-Corrado Clos e Davide Pierin-Fabio Joly; quarti a 19 Stefano Théodule-Raniero Annovazzi, quinti a 18 Montrosset-Chuc e Pasqualon-Gaillard.

CATEGORIA A Si è giocato a St-Denis, dove a imporsi sono stati Ivo Chapel (Aymavilles) e Demis Dublanc (Issogne), che in finale hanno superato i colori di Arnad difesi dai Marchesi, padre e figlio, Cesare e Thomas. Hanno alzato bandiera bianca in semifinale Roberto e Pierre Vuillermoz e Roberto Brunaz-Vittorio Hérin, Si sono fermati ai quarti di finale: Maurizio Gorret-Ugo Pession, Jean Claude Daudry-Erik Orsières, Alex Pinet-Stefano Crétier e Carlo Personettaz-Mirko Fosson. CLASSIFICA. A iscrivere il loro nome sull’albo d’oro, con 42 punti, sono stati Renato Dal Bosco-Bruno Vaser. Seguono: Cesare e Thomas Marchesi con 35, Denis Gyppaz-Davide Pinet 21, Carlo PersonettazMirco Fosson e Jean Claude Daudry-Erik Orsières 16.

CATEGORIA D Aldo David-Corrado Guichardaz

sono andati oltre i quarti di finale Corrado Chabloz-Jean Paul Voulaz, Bruno Perruquet-Remo Cugnach, Cesare BataillonElvis Champion e Mauro Menabreaz-Daniel Brunodet. LA CLASSIFICA. Si sono laureati campioni con 43 punti Mauro Menebraz-Daniel Brunodet, che hanno preceduto Pierre Ducly-Gilles Pinet 36, Corrado Guichardaz-Aldo David 21, Stefano Pession-Rinaldo Menabreaz e Stefano Bieller-Davide Dublanc 14.

Dino Bich-Felice Brunodet

CATEGORIA C A Issogne hanno trionfato Ferruccio JolyWalter D’Hérin, che in finale hanno superato Erik Paris-Carlo Dublanc. Sono stati battuti in semifinale Gilles Danna-Ivan Pinet e Davide Pierin-Fabio Joly. Quinto posto a pari merito per Ezio Diémoz-Didier Nex, Alessandro Mosquettaz-Stefano Porliod, Stefano Théodule-Raniero Annovazzi e Davide Pasqualon-Valter Gaillard. LA CLASSIFICA. Con 50 punti hanno vin-

CATEGORIA B

Valter Berthod e Ives Rondin hanno messo in cassaforte il titolo nel modo più sicuro: vincendo l’ultima tappa. A Torgnon, dove si sono presentate al via 18 formazioni, i due giocatori di Quart hanno sconfitto nell’atto conclusivo Fabio Crétier-Patrick Lini. Terzi a braccetto Luciano Scaglia-Graziano Masiero e Michele Chiò-Vittorio Vuillermoz. Due punti a testa, infine, per Marco Bosco-Daniele Pinet, Paride LantermoMattia Sottini, Davide Janin-Rudy Foy e Luca Viérin-Robin Hugonin. LA CLASSIFICA. A laurearsi campioni, come detto, sono stati Berthod-Rondin, che hanno raggiunto quota 53 punti. Con loro sul podio Marco Bosc-Daniele Pinet 41, Joel Cena-Didier Lettry 24, Gilbert Pession-Thomas Pession 20. Viérin-Hugonin 16 e Nuris-Jaccod 15. JUNIORES

Sedici le coppie (minimo stagionale) scese in campo a Nus. A vincere sono stati Beniamino Volget e Mirco Messelod di Brissogne, con al secondo posto i castiglionesi Giorgio Favre-Giovanni Neyroz. In semifinale si sono fermati Gilles Pinet-Pierre Ducly e Aldo David-Corrado Guichardaz. Non

Marco Neyroz-Elio Dallod

Mario Personettaz-Corrado Cerisey

Sabato 10 agosto a Brissogne, con inizio alle 14.30 si svolgerà la quinta tappa. Sempre sabato, ma al Col de Joux (St-Vincent) si svolgerà una gara a terne con vincolo di categoria. ■ Riccardo Savoye

Felice Truc-Paolo Cottino

Ugo Pession-Maurizio Gorret

Ives Rondin-Valter Berthod

Joel Cena-Didier Lettry

■ evento / La 12 Ore di domenica 11 agosto fa il pieno di partecipanti

Quarantadue squadre a Brissogne Brissogne - Tutto pronto a Brissogne per la 12 Ore di palet, una manifestazione che si sta ritagliando uno spazio importante nel calendario estivo. Alla manifestazione, organizzata dalla locale sezione, hanno aderito 42 formazioni (ciascuna composta da due coppie di giocatori) divise tra A/B (24) e C/D (18). Le contendenti sono state suddivise in sette giorni eliminatori (quattro nella categoria superiore, tre in quella inferiore), dai quali scaturiranno le squadre che prenderanno parte all’eliminazione diretta. I gironi CATEGORIA A/B. Girone A: Issogne, Valdigne, Gressan/Cogne B, Pontey B, Arnad A e Nus; girone B: Pontey A, Gressan/ Cogne C, Brissogne, Champdepraz A, Châtillon A, Arnad B; girone C: Gressan/Cogne A, St-Christophe, Verrayes, Marmore A, Pontey C, Quart B; girone D: Quart A, Valtournenche, Verrès, Champdepraz B, Aymavilles, St-Denis. CATEGORIA C/D. Girone A: St-Christophe D, Doues A, Châtillon B, St-Christophe A, Verrès e Gressan B; girone B: Châtillon A, Doues B, Valdigne, Marmore A, St-Christophe B e Montjovet B; girone C: Doues C, Gressan A, St-Christophe C, Montjovet A, Brissogne e Marmore B. Categoria A/B Brissogne: Lorenzo Tutel-Beniamino Volget, Luigi ManellaMirco Messelod; Quart A: Cirillo Noussan-Didier Davisod, Giuliano Bionaz-Fabrizio Chevrier; Quart B: Roberto Vuillermoz-Dino Bionaz, Franco Bionaz-Simone Brulard; Issogne A: Renato Dal Bosco-Franco Don-

deynaz, Renato Creux-Roger Duc; Valtournenche A: Claudio Barmasse-Rinaldo Menabreaz, Daniel Brunodet-Luca Vallet; Châtillon A: Maurizio Gorret-Giampiero Philippot, Jean-Claude Daudry-Matteo Martucci; Valdigne A: Fabio Pareyson-Gianni Collomb, Alessio Silvani-Ivo Rancet; St-Christophe: Corrado Cerisey-Marco Personettaz, Corrado Chabloz-Jean Paul Voulaz; Pontey A: Ives Théodule-Andrea Chabloz, Orlando Blanc-Flavio Théodule; Pontey B: Sonio Lavoyer-Franco Hérin, Lorenzo Fontana Ravaz-Flavio Théodule; Pontey C: Manuel Massensini-Mauro Massensini, Federico Poli-Remy Dujany; Champdepraz A: René Foy-Fausto D’Hérin, Andrea Vittaz-Rudy Barsanti; Champdepraz B: Gianni Vittaz-Stefano Bieler, Patrizio D’Hérin-Denis Sarteur; St-Denis: Mario Théodule-Alex Mongnod, Ivo ChapelBruno Perruquet; Aymavilles A: Marco Bordet-Remo Stefanoli, Eddy Menin-Franco Cadin; Arnad A: Cesare Marchesi-Angelo Berger, Thomas Marchesi-Alex Marchesi; Arnad B: Bruno Vaser-Maicol Massensini, Giuseppe Chiabotto-Paolo Laurent; Marmore A: Marco Neyroz-Ivo Vittaz, Guido Aymonod-Romano Pernel; Gressan/Cogne A: Delio Joux-Remo Cugnach, Adriano PerrodTerence Tessarin; Gressan/Cogne B: Mimmo Tripodi-Corrado Guichardaz, Mario CordiAldo David; Gressan/Cogne C: Alfredo Foretier-Giuseppe Sias, Massimo Gerard-Luciano Desandré; Nus A: Paolo Henriod-Claudio Favre, Fabio Henriod-Andrea Blanc; Verres A: Ermanno Albani-Leone Bonetti, Luigi Monticone-Ugo Peterle; Verrayes: Patrizio Mar-

quis-Piero Aguettaz, Elvis Berga-Romeo Timpano. Categoria C/D Brissogne: Danilo Bonin-Stefano Porliod, Gianni Vigon-Alessandro Mosquet; Gressan A: Luciano Tessarin-Paolo Cottino, Felice Truc-Gildo Perrod; Gressan B: Remo Montrosset-Corrado Clos, Silvio ChucBruno Montrosset; Valdigne A: Edy Chenal-Andrea Zanivan, Giuseppe Grossociponte-Sergio Zanivan; St-Christophe A: Marco Cheney-Valentino Glacier, Stefano Lale-Demoz-Roberto Berger; St-Christophe B: Luciano Chamonin-Stefano Checia, Maurizio Merlo-Silvio Ballottari; St-Christophe C: Davide Henriod-Daniele Spoladore, Lorenzo Dalbard-Christian Noussan; St-Christophe D: Michel Marquis-André Philippot, Laurent Cerise-Didier Philippot; Montjovet A: Raniero Annovazzi-Walter Berthod, Stefano Théodule-Paride Lantermo; Montjovet B: Roberto Malcuit-Fabio Joly, Giorgio Peterle-Gerard Peterle; Verrès A: Claudio Neyroz-Nicodemo Demasi, Valter CuignonCarmelo Borghese; Marmore A: Mirko Aymonod-Guido Novalet, Franco Machet-Pietro Meynet; Marmore B: Valter Lezin-Anna Berger, Guido Menabreaz-Luciano Gribaudo; Doues A: Ezio Diemoz-Walter Tutel, Giulio Péaquin-Patrik Cottin; Doues B: Flavio AbramLoris Nex, Dario Savioz-David Nex; Doues C: Daniel DiemozElviro Tutel, Bruno Diemoz-Edy Devoix; Châtillon A: Flavio Mathamel-Ignazio Grange, Piero Pandini-Mauro Varaia; Châtillon B: Daniel Neyroz-Matteo D’Hérin, Walter Gaillard-Davide Pasqualon. ■ r.g.


Annunci Economici •INDICE RUBRICHE

➜ Lavoro 01 - lavoro offerta 02 - lavoro domanda 03 - prestazioni professionali 04 - lezioni e traduzioni 05 - artigiani

➜ Immobiliari 06 - aziende e negozi 07 - abitazioni vendita 08 - abitazioni acquisto 09 - abitazioni affitto 10 - terreni e locali industr./comm.

➜ Varie 11 - sentimentali 12 - auto e accessori 13 - moto cicli e accessori 14 - macchinari e attrezzature 15 - animali vendita e acquisto 16 - animali, oggetti smarriti e regalo 17 - scambi e baratti 18 - abbigliamento 19 - articoli sportivi 20 - audio, video, foto e computer 21 - varie

VIVIANA CENTRO AOSTA

bellissima latina con 4ª naturale per soddisfare ogni tuo desiderio con massaggi e coccole. Piccante al punto giusto

TEL. 327 9713675 AOSTA

Jessica, 22enne, sensuale argentina, affascinante e biricchina, fisico da sballo, capelli lunghi, labbra carnose, dolce e fantasiosa ti aspetta per massaggi rilassanti

TEL. 327 0656043 NUOVISSIMA NOVITA'

trans, tedesca, Chanel. Bellezza indimenticabile, massaggiatrice passionale e paziente, ti aspetta per momenti divertenti

TEL. 389 8582223

ELISA

donna matura con una 12ª naturale, giunonica, piena di esperienza, tutta disponibile per te

TEL. 335 6877533

(le rubriche non sottolineate sono a pagamento) 02-16-17

• LAVORO 2. LAVORO DOMANDA BODNARYUK KSENYA da 11 anni in Italia, cerco lavoro come badante o come

assistente ai malati 24 ore su 24. Tel. 329 8946656 CERCHIAMO LAVORO come cuoca, aiuto cuoca, sala bar, piani, anche a chiamata extra e festivi. Tel. 339 5975997

CERCO LAVORO come badante o in albergo/ristorante, solo nei fine settimana. Tel. 324 0525306 CERCO LAVORO come lavapiatti, pulizie, badante, cameriera ai piani e aiuto cuoco. Tel. 327 5918047 CERCO LAVORO come

TRANSEX

AOSTA

Giulia, bionda, bellissima, giovanissima, bionda, snella, fisico mozzafiato, 5ª di seno, fatta bene, ti aspetta per momenti di relax e divertimento

affascinante biondina spagnola, prosperosa, 6ª naturale, bel fondoschiena, calda, coccolona, molto divertente, esegue anche massaggi, ambiante climatizzato e nella massima riservatezza

cameriera ai piani, da sala, lavapiatti, baby sitter e badante. Tel. 334 8095317 CERCO QUALSIASI LAVORO part-time. Tel. 329 3834913 CUOCO DI 36 ANNI con diploma di scuola alberghiera, 12 anni di esperienza in ristoranti/alberchi/ricevimenti, disponibilità mediata, cerca lavoro. Tel. 331 8571639 DONNA RUMENA cerca lavoro come badante 24 ore su 24, baby sitter, pulizie, lavapiatti, compagnia per anziani e cameriera ai piani e da sala. Tel. 327 7623865 ITALIANO 40 anni, mi offro per lavori di giardinaggio, pulizie, manutenzione in casa o villa, da privati. Referenziato residente ad Aosta solo per persone veramente interessate per tutta la valle. Tel. 329 1925944 MURATORE economico, esegue smaltimento/rimozione amianto, ripassamenti e rifacimenti tetti, tinteggiature, disinfestazione sottotetti da colombi.. Tel. 339 3118584 PENSIONATO BANCARIO senza impegni famigliari e orario di lavoro, disponibile per incarichi di fiducia, solo per privati. Tel. 338 7313987 PERSONA SERIA CERCA LAVORO COME badante, assistenza invalidi, anziani, ammalati, colf in famiglia,

pulizie e sostituzioni. Tel. 339 5975997 RAGAZZA 25enne rumena, seria, cerca lavoro come badante, collaboratrice domestica, commessa, segretaria, pulizie, cameriera. Pert-time, a ore. Tel. 389 1570311 RAGAZZA CON ESPERIENZA DI 10 ANNI automunita, cerca lavoro come cameriera ai piani e lavapiatti in tutta la Valle. Tel. 345 9093483 RAGAZZA DI 28 ANNI rumena, cerca lavoro come baby sitter, collaboratrice domestica, barista, cameriera ai piani, assistente anziani solo di giorno. Tel. 328 8580408 RAGAZZO cerca lavoro come cameriere e panettiere. Tel. 327 8584001 RAGAZZO DI 18 ANNI cerca lavoro come apprendista lavapiatti, cameriere di sala, muratore e tutto fare. Tel. 342 0505510 RAGAZZO DI 26 ANNI con esperienza e patente B, cerca lavoro come elettricista edile. Massima disponibilità oraria e disponibilità di spostamento in tutta la valle. Tel. 388 1813464 SIGNORA cerca lavoro come tutto fare, badante e pulizie. Tel. 389 4248383 SIGNORA CERCA LAVORO come lavapiatti, badante 24 ore su 24, cameriera ai piani e pulizie.

TEL. 334 1689408

TEL. 327 3865626

SAINT-VINCENT

Genni, 29 enne mulatta, venezuelana, bella, affascinante, coccolona, passionale, completissima, molto sexy e biricchina con 6ª misura di seno fisico da urlo, alta 1.70 m, snella

TEL. 327 3507973 Tel. 329 0137208 SIGNORA DA 8 ANNI IN ITALIA cerca lavoro come badante 24 ore su 24 oppure come donna di servizio, pulizie e tutto fare. Tel. 388 3626468 SIGNORA DI 54 ANNI con attestato da assistenza domiciliare, esperienza di 5 anni, cerco lavoro di giorno, di notte oppure 24 ore su 24. Tel. 320 1868171 SIGNORA DI 64 ANNI italiana, cerca vitto e alloggio in cambio di piccoli servizi e compagnia a persone anziane. Tel. 346 0217246 SIGNORA RUMENA cerca lavoro come badante 24 ore su 24, pulizie, lava piatti oppure compagnia per anziani, cameriera da sala o di piani. Tel. 388 1446761 oppure 340 5771821 SIGNORE cerca lavoro come autista (patenti B e C), operaio, manovale, carpentiere e guardiano disponibilità anche notturna. Tel. 329 3466062 SIGNORE CON 30 ANNI DI ESPERIENZA cerca lavoro come falegname, massima disponibilità oraria, possibilmente in Aosta e dintorni. Tel. 388 6246126 SIGNORE PERUVIANO con documenti in regola, cerca lavoro come giardiniere, lavapiatti, pulizie, falegname, custode, colf e assistenza anziani, fisso o part time in tutta la Valle. Tel. 335 7112238

Compila il tagliando e consegnalo a mano o invialo per posta a Gazzetta Matin, regione Borgnalle, 12 - 11100 Aosta annunci gratuiti

Inserzioni a pagamento

RUBRICHE

RUBRICHE

N.

2-12-13-14-16-17-18-19-20-21

(MINIMO 10 PAROLE)

N.

1-3-4-5-6-7-8-9-10-11-15

COME?

COME?

Con il tagliando

Il lettore deve recarsi presso una delle sedi elencate, oppure compilare un vaglia ordinario presso un ufficio postale e intestarlo a LG Presse - Reg. Borgnalle, 12 11100 Aosta facendo recapitare il testo dell'annuncio a mezzo fax (0165 1820141) o via lettera, accompagnato dalla ricevuta del vaglia.

Compilare l'apposito tagliando pubblicato su ogni numero del giornale e consegnarlo - o inviarlo - alla segreteria della redazione del vostro settimanale locale; l'annuncio deve contenere al massimo 20 parole. Ogni tagliando vale una pubblicazione.

DOVE? Presso questa sede:

LG Presse - GAZZETTA MATIN Regione Borgnalle 12 - 11100 AOSTA Tel. 0165 231711 Fax 0165 1820141

PER I VOSTRI ANNUNCI

➜ Massimo 20 parole ➜ Scrivere in stampatello ➜ Indicare nel riquadro a fianco il numero della rubrica prescelta

DOVE? Presso questa sede:

LG Presse - GAZZETTA MATIN Regione Borgnalle 12 - 11100 AOSTA Tel. 0165 231711

LE TARIFFE AVVERTENZE. Le inserzioni si ricevono in orario di ufficio (9/12) - (15/18). La direzione, pur impegnata nell'opera di controllo, non è responsabile della veridicità e della provenienza dei testi pubblicati. Si riserva, in ogni caso, di rifiutare qualsiasi inserzione.

IL TAGLIANDO

A PAROLA: euro 1,10 + 3,00 euro (diritti fissi) + IVA 21% A MODULO: euro 20,00 + 3,00 euro (diritti fissi) + IVA 21% (per uscite superiori a 3 settimane - 1 omaggio)

Trattamento dei dati conforme al D.L.196/2003

(SOLO PER PRIVATI)

Dati per la segreteria (che non saranno pubblicati): NOME INDIRIZZO TEL

Si accettano esclusivamente tagliandi originali


Annunci Economici

70 • Varie 12. auto e accessori LANCIA ELEFANTINO fine '98, ben gommata, vendo a

VENDESI alloggi in villa oppure villa singola Per info telefonare ai numeri:

393 37 92 279 347 35 15 433

1.300 €. Tel. 338 5803558 VENDESI MERCEDES 2000 88.000 km, unico proprietario, ottime condizioni, 5 gomme nuove, bollo pagato fino a dicembre, prezzo 4.900 €. Tel. 0165 34569 oppure 380

VENDESI MAGAZZINO ARTIGIANALE mq. 350 – h. 7 mt con piazzale antistante in localita’ tzamberlet

Telefonare ore ufficio al n. 3332115102

GRANDE AFFARE!!!

4375277 VENDO FIAT CROMA MJT Emotion, del 2008. Tel. 392 4326572 VENDO OPEL ASTRA SW 2005 CDI, fantastiche condizioni, risulta spaziosa, ideale per famiglia, risparmi sui consumi. Offro a prezzo speciale. Tel. 337 204208

13. cicli, moto e accessori VENDO APE DIESEL ribaltabile con cassone rinforzato + sovrasponde, stato d'uso buono. Tel. 338 3525823 VENDO APRILIA CLIMBER 280 CC del '94, 2 tempi, trial, ottime condizioni, 3.000 km originali, appena tagliandata a € 1.800 trattabili. Tel. 366

AFFITTASI BILO/TRILOCALI ammobiliati e non in Viale Conte Crotti

Per info telefonare ai numeri:

393 37 92 279 347 35 15 433 Vendesi gruppo statico di continuità marca ASTRID, 20 KVA. Prezzo euro 1.000 (fatturabile) Tel. 0165 231.711

1385449 VENDO SCOOTER Piaggio Beverly 125, anno 2008, km 6300, colore grigio, ottime condizioni. Prezzo € 1.600 trattabili. Tel. 331 3778433

Pentax 21, no digitale, obiettivo 28-105 + obiettivo 100300 nuovo originale Pentax, per veri intenditori, stupenda e perfetta a € 1.000,00. Tel. 349 6929437 Francesco

14. macchinari e attrezzature

21. varie

VENDO BETONIERA elettrica da 350 litri, semi nuova a € 300. Tel. 347 2356368 VENDO LEVIGATRICE per parquet mignon s200. Ottime condizioni. Prezzo 1.400 € trattabili. Tel. 3332120597

20. audio, video, foto, computer VENDO MACCHINA FOTOGRAFICA professionale

SIGNORA DI 51 ANNI

solare, allegra, mediterranea, cerca un uomo serio di bella presenza massimo 55/56 anni per compagnia ed eventuale unione

TEL. 340 2160398

FIENO VALDOSTANO (LA SALLE) di qualità, in balle piccole. Tel. 340 7796179 VENDESI annate complete e raccoglitori di Oasis/Musumeci dal 1987 al 2003 e National Geographic dal 1998 al 2010. Tel. 338 7313987 VENDESI A PERSONA COMPETENTE e veramente interessata, sala in noce, mai usata. No intermediari e no perditempo. Tel. 338 7313987 VENDO CUCINA NUOVA in legno di frassino, con elettrodomestici, cm L225xH220xP60, ottimo prezzo. Tel. 338 1398091 VENDO DUE PORTE in larice metà in vetro, L85xH195, più una finestra 110x110 con ante in larice 200,00 €, in buono stato. Tel 347 3088026 VENDO LETTO in ferro battuto, una piazza e mezza con

RINGRAZIAMENTO

La famiglia Altomonte-Carlotto ringrazia sentitamente tutte le persone che con presenza e scritti si sono uniti al loro dolore per la scomparsa della cara Barbara Carlotto materasso (semi nuovo) € 300,00. Tel. 388 7971514 VENDO OROLOGIO super elegante Jema Paris, numerato con cinturino blu a € 250,00. Orologio di alta classe numerato, per veri intenditori Movado - The Museum Watch, esposto in museo, introvabile e nuovo vendo a € 750,00. Tel. 349 6929437 Francesco VENDO PIATTAIA antica valdostana in larice L134xP40xH197. Tel. 338 1398091 VENDO UN DIVANO a tre posti in finta pelle con possibilità letto singolo, in buono stato, 100,00 €. Tel. 347 3088026.

ACQUISTO BOX/POSTO AUTO

COMUNE DI ISSIME Regione Autonoma Valle d’Aosta

zona Palazzo regionale (no Palais Challand)

Comunicazione di adozione del testo preliminare della variante sostanziale n. 1 al P.R.G.C., in adeguamento alla legge regionale 06.04.1998, n. 11 e al Piano territoriale paesaggistico.

IL COMUNE DI DIEMOZ IN FRANCIA RICERCA UN MEDICO DI FAMIGLIA/MEDICO GENERICO

Tel. 333 6192124

La persona deve essere iscritta regolarmente all'albo e parlare francese . Se necessario, il  Comune sarebbe disposto a finanziare un corso di lingua francese. L'ambulatorio  dove il medico eserciterà,  situato nel centro di Diemoz, verrà messo a disposizione gratuitamente dal Comune. Diemoz e' un paese che dista 20 km da Lione e conta 3000 abitanti. Non sono presenti altri medici nell'ambito territoriale del Comune. Per informazioni, gli interessati sono pregati di rivolgersi  telefonando oppure scrivendo al seguente indirizzo: Segreteria del Municipio di Diemoz (Mairie de Diemoz) place Henri Bousson, 38790 DIEMOZ FRANCIA

Matrimoniale, (nuovo), lattice, Pirelli, mis. 170x200. Valore al nuovo 1.600 euro, richiesta 500 euro

Tel 0033 4 78962008 dal lunedi al sabato 8.00-12.00 chiuso il Mercoledi Email: Mairie-diemoz@wanadoo.fr

lunedì 5 agosto 2013

VENDO MATERASSO

Tel. 333 6192124

VENDITE GIUDIZIARIE DEL TRIBUNALE DI AOSTA Per dettagli sulle vendite, consultazione dell’ordinanza/avviso di vendita e della perizia visionare i siti www.asteimmobili.it e www.portaleaste.com oppure 848.800.583 abitazioni e box CHATILLON - FRAZIONE ISSORIE, 1 - LOTTO 1) FABBRICATO: a tre piani fuori terra più uno interrato con corte antistante. Alloggio al piano terra con annessa cantina al piano interrato, composto da cucina, due camere e bagno. Occupato senza titolo. Dati catastali Fg. 23 n. 157 sub. 1, cat A/4, classe 1, vani 3,5. Valore di perizia Euro 79.000,00. Prezzo base Euro 20.000,00. FRAZIONE ISSORIE, 1 - LOTTO 2) FABBRICATO A TRE PIANI FUORI TERRA PIÙ UNO INTERRATO: alloggio al piano primo composto da ingresso/corridoio, cucina, soggiorno, una camera e bagno con annessa cantina al piano interrato. Alloggio al piano secondo (mansarda) composto da cucina, due camere e bagno. Si accede all’alloggio tramite scala interna in legno grezzo situata nel disimpegno dell’alloggio del piano primo. Occupato senza titolo. Dati catastali Fg. 23 n. 157 sub. 2, cat. A/4, classe 1, vani 4 e Fg. 23 n. 157 sub. 3, cat. A/4, classe 1, vani 3. Valore di perizia Euro 155.000,00. Prezzo base Euro 40.000,00. Vendita senza incanto 15/10/13 ore 12:20. Eventuale vendita con incanto in data 21/10/13 ore 12:20. G.E. Dott. Paladino. Professionista Delegato alla vendita Avv. Fabio Fantini tel. 0184261844. Custode Giudiziario Istituto Vendite Giudiziarie Aosta tel. 0165061070. Rif. RGE 120/10 AA174099 FENIS - FRAZIONE CHEZ CROISET, 66 - FABBRICATO DI CIVILE ABITAZIONE: di tre piani fuori terra collegati da scala interna, autorimessa al piano terra e corti pertinenziali, unità abitativa composta al piano terra da centrale termica, ampio ripostiglio con porta di collegamento all’autorimessa; al piano primo disimpegno, ripostiglio, camera da letto,servizio igienico, soggiorno-pranzo con accesso al terrazzo e cucina; al piano secondo servizio igienico, due solai, stireria. Dati catastali Fg. 9 n. 71 sub. 3 P. T-1-2, cat. A/3, classe U , vani 6,5; autorimessa Fg. 9 n. 71 sub. 2, cat. C/6, mq. 26, classe U Valore di perizia Euro 342.000,00. Prezzo base Euro 90.000,00. Vendita senza incanto 15/10/13 ore 12:00. Eventuale vendita con incanto in data 21/10/13 ore 12:00. G.E. Dott. Paladino. Professionista Delegato alla vendita Avv. Alessandra Favre tel. 0165261844 . Custode Giudiziario Istituto Vendite Giudiziarie Aosta tel. 0165061070. Rif. RGE 61/09 AA174087 INTROD - LOCALITA’ DELLIOD, 3 - APPARTAMENTO: al piano terra, composto da ingresso, soggiorno-pranzo, cucina, tre camere e bagno, tre balconi. CANTINATO per la quota di 1/4 di proprietà. AUTORIMESSA per la quota di 1/4 di proprietà. Dati catastali Fg 6 n. 8 sub. 4, cat. A/3, classe U, vani 5,5; cantinato Fg. 6 n. 8 sub. 7, cat. C/2, classe U, mq. 35; autorimessa Fg. 6 n. 8 sub. 8, cat. C/6, classe U, mq. 137. Libero. Valore di perizia Euro 243.000,00. Prezzo base Euro 100.000,00. Vendita senza incanto 15/10/13 ore 12:40. Eventuale vendita con incanto in data 21/10/13 ore 12:40. G.E. Dott. Paladino. Professionista Delegato alla vendita Avv. Hebert D’Herin tel. 0165261844. Custode Giudiziario Istituto Vendite Giudiziarie Aosta tel. 0165061070. Rif. RGE 90/10 AA174103

Si informa che con deliberazione consiliare n. 12 del 18.07.2013 è stato adottato il testo preliminare della variante sostanziale generale n. 1 al P.R.G.C. del Comune di Issime, in adeguamento alla L.R. 11/1998 e al P.T.P. Ai sensi dell’articolo 15 (articolo 13 comma 2) della legge regionale 06.04.1998, n. 11, i relativi atti sono depositati per 45 giorni naturali e consecutivi, dal 05.08.2013 al 23.09.2013 presso gli uffici comunali, alla pubblica visione, durante l’orario di apertura al pubblico. Contestualmente i medesimi sono consultabili sul sito www.comune.issime.ao.it alla sezione albo pretorio telematico/Avvisi di adozione di variante al piano regolatore generale comunale. Chiunque ha facoltà di produrre osservazioni, nel pubblico interesse, fino allo scadere del termine predetto.

Il Segretario Elvina Consol

ESCLUSIVISTI PER LA PUBBLICITÀ SU: GAZZETTA MATIN, NOTIZIARIO CRER E NEWSVDA.IT

RICERCA VENDITORE/VENDITRICE LG PRESSE S.R.L., agenzia di comunicazione con sede in Aosta, ricerca agenti e venditori su carta stampata web e cartellonistica. Il/La candidato/a deve possedere buone capacità relazionali, essere attivo, motivato, intraprendente e abituato/a a lavorare per obiettivi. Si offre formazione costante (non è richiesta precedente esperienza nel settore) in un ambiente motivato con concrete possibilità di carriera. Per partecipare alla selezione, inviare il proprio cv con foto a: m.henry@lgpresse.com

VERRES - VIA DUCA D’AOSTA, 28 - FABBRICATO DI CIVILE ABITAZIONE: composto da piano sotterraneo: cantina priva di impianto elettrico (mq 38,50); a piano terra locale di produzione e vendita (pizzeria mq 22,50); al primo piano due locali di deposito, disimpegno e bagno (mq 58); al piano secondo alloggio di tipo popolare, soggiorno, disimpegno, camera, latrina esterna e balcone (mq 63,50), il tutto in cattivo stato di manutenzione. Libero. Dati catastali Fg. 5 n. 336 sub. 6 P2, cat. A/4, classe 2, vani 2,5. Valore di perizia Euro 84.500,00. Prezzo base Euro 40.000,00. Vendita senza incanto 15/10/13 ore 12:30. Eventuale vendita con incanto in data 21/10/13 ore 12:30. G.E. Dott. Paladino. Professionista Delegato alla vendita Avv. Fabio Fantini tel. 0184261844. Custode Giudiziario Istituto Vendite Giudiziarie Aosta tel. 0165061070. Rif. RGE 54/11 AA174101

Immobili industriali e commerciali, strutture turistiche ISSOGNE - LOCALITA’ FOGLIAS - LOTTO 2) PROPRIETÀ SUPERFICIARIA IN SOTTOSUOLO DI UNITÀ IMMOBILIARE DESTINATA A LABORATORIO ARTIGIANALE (FALEGNAMERIA) E DEPOSITO: composto da locale da falegnameria, bagno e deposito al piano seminterrato. Dati catastali Fg. 18 n. 1152 graffato al 1153, cat. C/3, classe U, mq. 315. Libero. Valore di perizia Euro 140.000,00. Prezzo base Euro 35.000,00. Vendita senza incanto 15/10/13 ore 12:10. Eventuale vendita con incanto in data 21/10/13 ore 12:10. G.E. Dott. Paladino. Professionista Delegato alla vendita Avv. Alessandra Favre tel. 0165261844 . Custode Giudiziario Istituto Vendite Giudiziarie Aosta tel. 0165061070. Rif. RGE 59/09 AA174093

PER INFORMAZIONI: 0165 231711 - m.henry@lgpresse.com


lunedĂŹ 5 agosto 2013

71


72

lunedì 5 agosto 2013

CIELO

VENTO SOLE

Oggi in Valle d’Aosta

P

revalentemete soleggiato, con debole attività cumuliforme nel pomeriggio, assocciata a qualche temporale in serata. Temperature in lieve calo le minime. Venti: moderati, brezze nelle valli.

Tendenza successiva Martedì 6 bbastanza soleggiaA to al mattino, con velature nel pomeriggio e

probabili temporali la sera. Temperature minime in lieve calo. Brezze sostenute nelle valli.

Da mercoledì Probabile passaggio perturbato tra mercoledì e giovedì, con sensibile calo delle temperature.

Accadde oggi 1884 - Sull’isola di Bedloe, nella baia di New York, viene posata la prima pietra per la costruzione del basamento che ospiterà la Statua della libertà. 1936 - Alle Olimpiadi di Berlino, l’atleta americano di colore, Jesse Owens, vince la terza delle quattro medaglie d’oro, correndo i 200 metri in 20”7. 1962 - A Los Angeles muore l’attrice Marylin Monroe. Aveva 36 anni. L’apparente causa della morte è eccesso di barbiturici, ma saranno in parecchi a ipotizzare gli scenari più svariati. 1981 - Una modifica all’articolo 544 del codice penale cancella dalla legislazione italiana il “matrimonio riparatore” cui poteva ricorrere lo stupratore per sottrarsi alla perseguibilità. 1984 - In seguito ad arresto cardiaco muore nell’ospedale svizzero di Ginevra l’attore Richard Burton. 1992 - Lutto nel mondo della musica. In seguito ad attacco cardiaco muore a soli 38 anni Jeff Porcaro, mente creativa e batterista dei Toto.

VARIABILE

NUVOLO

NEVE

PIOGGIA

NEBBIA

TEMPORALE

Il sole

sorge oggi alle 6.14 e tramonta alle 20.59

VENTO

VENTO FORTE

La luna

sorge oggi alle 4.59 e tramonta alle 19.44

Situazione generale

S

ettimana caratterizzata da alternanza di tempo prevalentemente soleggiato, associato però ad attività cumuliforme nei pomeriggi, che genererà locali temporali. Tra mercoledì e giovedì è atteso l’arrivo di una perturbazione, che poterà pioggia e un sensibile abbassamento delle temperature.


Gazzetta Matin dell'8 agosto 2013