Issuu on Google+

S P O RT VOLLEY A2

La squadra pentra calcherà di nuovo l’importante palcoscenico della serie A2 TIM

Fenice, con la volontà di tutti il titolo è salvo Ora la società si aspetta una risposta adeguata da parte di tutti: pubblico, imprenditori e istituzioni ISERNIA - La riunione di ieri tra il presidente Mimmo Cicchetti, Gianni Cimorelli e Luigi Mazzuto ha portato i frutti sperati. La Fenice Volley Isernia calcherà di nuovo, e come conquistato con merito sul campo, l’importante palcoscenico della serie A2 TIM. Dalla riunione è, infatti, emerso che le parti in causa (società, classe imprenditoriale, volontà politica, tifoseria) remeranno dalla stessa parte per garantire la prosecuzione della favola pallavolistica della città di Isernia; ma soprattutto grazie a questo ulteriore incontro si è ricomposta la frattura che si era creata con il main sponsor Gianni Cimorelli, il quale pur non dando il suo apporto come partner principale per la prossima stagione, resta comunque nella dirigenza biancoazzurra, come da 12 anni a questa parte, assicurando l’iscrizione al prossimo campionato. “Ho preteso, ed ottenuto, dei chiarimenti inerenti la vecchia ge-

stione – sottolinea Cimorelli, titolare dell’Azienda Principe Pignatelli – fattore che rappresenta un passaggio importante per poter guardare avanti e salvare la pallavolo, un vero patrimonio sportivo e sociale dell’intera regione”. Della cui importanza ha parlato nella trasmissione televisiva “Figaro” di Enzo Di Gaetano, in onda su TeleMolise, anche Luigi Mazzuto, che, quale candidato presidente alle elezioni provinciali, ma soprattutto da sempre grande appassionato di volley, oltre che corrispondente de La Gazzetta dello Sport per la redazione di Roma, si è fatto mediatore tra le parti e portavoce delle istanze di tutti coloro che per passione o per semplice divertimento hanno avuto modo di toccare con mano l’importanza del volley a livello sportivo e sociale in una città come Isernia. Sia Cimorelli che il presidente Cicchetti, rimasti troppo soli in questa avventura, sottolineano la prima impresa compiuta, ma al tempo stesso tengono a precisare che dopo questo passo, che ha consentito di salvare la pallavolo, l’attenzione non deve scemare e che chi ha garantito il proprio impegno tenga fede allo stesso. “Ora – precisa il presidente Cicchetti – ci aspettiamo una risposta adeguata da parte di tutti: pubblico, imprenditori e istituzioni. Ancora una volta io e Gianni (Cimorelli, ndr) abbiamo fatto e stiamo facendo grossi sacrifici e altri ce ne vorranno per la costruzione della squadra e, dunque, questa sarà allestita in base alle risorse disponibili, il che significa che se vogliamo una formazione competitiva abbiamo la necessità e l’obbligo di impegnarci tutti sempre di più per reperire le risorse

necessarie. Adesso mi aspetto davvero una grossa risposta, non solo in termini di campagna abbonamenti, relativamente alla quale, da parte della tifoseria, mi è stato promesso l’acquisto di 1000 tessere”. I tifosi de La Fenice Volley Isernia, gli appassionati di pallavolo, gli sportivi molisani, le istituzioni locali, i genitori dei piccoli biancoazzurri possono finalmente tirare un sospiro di sollievo, ma questa “salvezza” non deve essere un punto di arrivo bensì quello di partenza per dare solide basi al futuro del volley regionale.

TENNISTAVOLO

BASKET

Capobianco allenatore dell’anno CAMPOBASSO- «E’ con grande orgoglio che desidero fare un plauso al nostro concittadino Andrea Capobianco, allenatore della squadra di basket “Tercas Teramo”. Il premio come “Miglior Allenatore della Serie A Tim”, e il terzo posto in classifica, rappresentano motivo di grande soddisfazione per tutta Venafro, -ha dichiarato il Sindaco Cotugno- . Il risultato conseguito da mister Capobianco con la squadra e l’importante riconoscimento personale arrivano a coronamento di una carriera già ricca di successi e soprattutto di una professionalità, di una competenza che hanno consentito ad Andrea Capobianco di imporsi sullo scenario sportivo nazionale come uno dei tecnici più preparati e capaci». «È un grande piacere e una immensa soddisfazione poter fare i complimenti ad un nostro concittadino che si è distinto in ambito sportivo con il conseguimento di un traguardo tanto importante –ha dichiarato

l’Assessore Benedetto Iannacone- . Poter registrare l’ennesimo successo di un venafrano, che ha saputo farsi strada nel proprio campo e salire alla ribalta nazionale con lavoro e dedizione, ci riempie di orgoglio. Questi esempi non possono che essere di stimolo per tanti giovani che intraprendono un percorso sportivo, che coltivano una passione con la speranza di un futuro da professionisti».

PALLAVOLO

La TT Regione Molise chiude A Termoli i preparativi per i campionati u18 il campionato al 5° posto CAMPOBASSO - Concluso il campionato nazionale di serie B2 maschile dalla compagine dell’ASD Tennistavolo Isernia Regione Molise con il conseguimento del quinto posto in classifica finale, a ridosso delle tre pretendenti alla promozione e al S.Espedito che ha condiviso con la Regione Molise l’obiettivo di centro classifica, dopo aver già centrato, con due giornate di anticipo, quello della salvezza. Nell’ultimo incontro, disputato in casa presso il Centro Federale di Castelpetroso, la Società isernina ha voluto rilanciare in campo Enzo, il fratello maggiore dei Valentino, indimenticato pilastro della squadra nei campionati degli scorsi anni. Il settore tecnico della stessa TT Regione Molise, inoltre, ha anche voluto promuovere dalla squadra minore, partecipante al cam-

22 ANNO II - N° 107 MERCOLEDÌ 13 MAGGIO 2009

pionato di C2 regionale, Mauro Manchisi che ha potuto fare una significativa ed entusiasmante esperienza. La gara contro il Caserta si è conclusa all’ultima partita per 5-4 in favore dei campani che sono scesi in campo con Armando Vaccaro, Giuseppe Brignola e Guido Scaravilli. La TT Regione Molise ha invece schierato, oltre i già citati Enzo Valentino e Mauro Manchisi, il capitano Biagio Ciambriello e Daniele Di Leva che, in forma strepitosa, ha vinto tutte le sue tre partite portandosi a quota 12 partite vinte consecutivamente. Dopo i festeggiamenti di rito, la squadra del TT Regione Molise si è data appuntamento a martedì per continuare gli allenamenti in vista dei campionati nazionali individuali assoluti a fine mese.

CAMPOBASSO - Termoli si prepara ad accogliere la fase finale dei campionati nazionali femminili di pallavolo under 18. La manifestazione organizzata dal comitato regionale della Fipav e dalla A.S. Volley Termoli, verrà infatti ospitata nella città adriatica fra il 28 e il 31 maggio prossimi. Ben 12 le squadre che si contenderanno il titolo. Sono previste 2 squadre rispettivamente da Emilia Romagna, Veneto e Lombardia e una ciascuna da Lazio e Toscana. Per i restanti quattro posti è ancora in corso un torneo interregionale che sancirà il lotto definitivo delle pretendenti al tricolore. Circa 160 le giocatrici che scenderanno sottorete a Termoli. Tre invece gli impianti sportivi cittadini che ospiteranno l’evento: il PalaSabetta di contrada Mucchietti, la palestra della scuola media di Difesa Grande e il palazzetto dell’Istituto tecnico industriale. I tre impianti hanno il pregio

di non essere posizionati nel centro cittadino e quindi più facilmente raggiungibili. Il Palasport “G. Sabetta” è l’impianto principe della città. Di recente costruzione, nasce in contrada Mucchietti, a poche centinaia di metri dall’ospedale cittadino. Può contenere circa 800 spettatori sulle gradinate. Impianto nuovissimo e di pregevole fattura è anche la palestra dell’Istituto Industriale “Ettore Majorana” che sorge in contrada Porticone. La capienza della palestra supera quella del Palasport grazie alle doppie gradinate parallele che possono ospitare oltre un migliaio di persone. Il terzo impianto è quello della palestra della scuola di contrada Difesa Grande. Una palestra piccola ma accogliente dove gli organizzatori hanno previsto di allestire una serie di sedie per poter accogliere gli spettatori. La città di Termoli ha l’onore di organizzare un evento sportivo di tale portata per la

seconda volta, a dieci anni di distanza dalla prima. Entusiasta il presidente provinciale Fipav e responsabile del comitato organizzatore Mario De Lena. «Volevo ringraziare tutti gli enti che si sono messi a nostra disposizione per l’organizzazione, in primis Comune e Provincia. Un grazie per la disponibilità degli impianti va anche ai presidi dell’istituto industriale e della scuola media di Difesa Grande» afferma De Lena. Le finali nazionali di pallavolo contribuiranno certamente a scuotere l’economia della città. «Abbiamo creato un bel movimento – continua De Lena – se si pensa che solo fra giocatrici e dirigenti arriveranno a Termoli circa 200 persone, senza contare amici, parenti e appassionati al seguito delle 12 squadre. Per questo mi preme ringraziare anche gli albergatori che ci sono venuti incontro sia per quanto riguarda i servizi che per i prezzi accessibili».

Domenica la“Maratonina dei due Santuari”

Centenario della Nazionale: venerdì i festeggiamenti

Partirà domenica alle 9,15 dalla Chiesa di Santa Maria della Strada di Matrice la corsa podistica su strada denominata “Maratonina dei due Santuari” che si chiuderà a Santa Maria di Faifoli di Montagano. La corsa, organizzata dal Csi di Campobasso, è giunta alla decima edizione ed è aperta a juniores e veterani che percorreranno 13,750 chilometri. Le promesse e gli allievi disputeranno una gara di 4,5 chilometri.

Il 15 maggio 2010 la Nazionale compirà 100 anni. Ad inaugurare i festeggiamenti sarà il Comune di Riposto, in provincia di Catania, la città che ha dato i natali a Franz Calì, primo capitano degli Azzurri che debuttarono all’Arena di Milano affrontando la Francia nella storica partita che terminò 6-2 per l’Italia. Parteciperà il presidente della Figc Giancarlo Abete ed è prevista anche la presenza di alcuni ex giocatori della Nazionale.


Pagina_20_21_22_Sport:Layout 1.qxd