Issuu on Google+

S P O RT CALCIO SERIE D

Il Campobasso di Trillini pronto per la sfida di domenica in casa del Morro d’Oro

Riflettori sulla penultima di campionato Il Trivento prepara il rush finale. Sempre più rassegnato il Venafro CAMPOBASSO - Aiutati che Dio t’aiuta? Al Fano qualche dubbio sta venendo. La squadra granata si è fatta forza, con due vittorie ha provato a lasciarsi alle spalle crisi e vessazioni, ma quello che continua a succederle intorno è scoraggiante. La Pro Vasto vince sempre e comunque e difficilmente smetterà domenica, quando ospiterà l’Angolana, teoricamente ancora impegnata a difendere un posto in quei play off che mettono in palio un ipotetico ripescaggio, in realtà già virtualmente tra i professionisti per il disposto con cui il Tar ha appena accolto il ricorso del club abruzzese per un ripescaggio mancato, quello della passata estate. Non è dato ancora sapere se qualcuno e chi ricorrerà al Consiglio di Stato, se la Renato Curi sarà ammessa in Lega Pro a fine stagione o si vedrà risarcita per due milioni di euro o rotti, cosa infine gradisca di più il patron De Cecco, che ha ora in mano anche il Pescara. Ma al Fano interessa poco. Per adesso la società granata si limita ad esprimere “amarezza e perplessità”, riservandosi di circostanziare il suo punto di vista sull’ennesimo curioso sviluppo di questo campionato,

20 ANNO II - N° 104 SABATO 9 MAGGIO 2009

che le ha già dispensato un ricco campionario di eventi sfavorevoli e sospetti, dai gol da tre punti annullati con disarmante frequenza allo sconvolgente arbitraggio di Fano–Morro d’Oro. Ma il pensiero dell’entourage granata sembra correre ora anche all’inchiesta su Pro Vasto–Casoli (scontri in campo a fine gara), di cui non si conosce l’esito ma che si teme sia lo stesso di quello del ‘dossier’ aperto nei confronti della Valle del Giovenco due anni fa. E quando si parla di Renato Curi, viene fatalmente in mente anche il proscioglimento della società abruzzese dall’accusa di illecito per un fatto del tutto simile a quello che, una ventina d’anni fa, costò al club granata una penalizzazione, la conseguente retrocessione e un successivo mancato ripescaggio. Sulla tenuta dell’Angolana, che fa giocare quasi solo ragazzini ed è ormai lontana parente di quella che al Fano ha concesso un sudatissimo punto in due partite, in casa granata si facevano pochissime illusioni. Dopo questa sentenza, di cui non è ovviamente in discussione il merito, nemmeno più quelle. CAMPOBASSO - Continuano a ritmo serrato gli allenamenti del Campobasso in vista della trasferta di Morro d’Oro. Per la penultima gara di campionato mister Trillini sta spronando a dovere i suoi affinché la stagione possa concludersi in maniera dignitosa. Il tecnico ha lavorato a ranghi ridotti; cinque gli indisponibili: Marini, Perna, Troisi, De Crescenzo e Russo. Questa mattina è in programma la rifinitura, al termine della quale i rossoblù partiranno alla volta di Roseto degli Abruzzi dove alloggeranno in vista del match di

Morro. Ad arbitrale l’incontro tra Morro d’Oro e Campobasso sarà il Sig. Di Giamberardino di Roma 2, coadiuvato da Barbetta e Petrillo, entrambi della sezione di Albano Laziale. Tenacemente e con le ultime energie rimaste in corpo, il Campobasso di Trillini fa le prove antiMorro d’Oro. Partitella in famiglia sul manto erboso di Selva Piana, dove si respira già un’aria estiva, e non solo per le temperature notevolmente aumentate. Il tecnico di Ancona ha mescolato le carte del suo mazzo, ma sembra aver trovato la quadratura del cerchio, e anche domenica rivedremo una formazione identica a quella della settimana precedente. Stadio completamente vuoto per una delle ultime sedute di allenamento dei rossoblu: presente in panca il dg Bruno Iovino, mentre non c’era il presidente Ferruccio Capone. TRIVENTO. Archiviata la faccendaFano, il Trivento si prepara in vista del rush finale con la salvezza già acquisita, e i 43 punti che i gialloblu si portano con sé fanno gonfiare il petto a Griguoli ma soprattutto aprono le porte al futuro di Roberto Carannante: resta o cambia aria? “Io dico che resta” dice Gino Griguoli: affare fatto? “Pensiamo prima a terminare il campionato con serenità e giochiamoci il derby finale, dopodiché ci sediamo attorno a un tavolino con tutto lo staff dirigenziale e valuteremo la situazione. Carannante ha lavorato bene il che significa che magari potrebbe ricevere qualche offerta importante. Ma se non arriva una chiamata da una grande allora resta. Carannante ci ha portato ai massimi livelli: lui è contento di noi, noi siamo stracontenti di lui. Come facciamo a non tenercelo stretto?”. VENAFRO. Il Venafro targato Celli si prepara ad affrontare l’ultima partita casalinga della stagione. Al “Marchese del Prete” domenica prossima arriverà il Francavilla che ha bisogno di punti per raggiungere la salvezza diretta. Mister Celli ha potuto tastare il polso ai suoi giocatori in una partitella in famiglia. Anche per queste ultime due partite,i problemi non mancano in casa bianconera. Non sarà in campo con il Francavilla Caruso. Per lui stagione praticamente finita. Il fantasista argentino potrebbe essere uno dei pilastri del centrocampo del prossimo anno, nel campionato di Eccellenza. Quest’anno è stato perseguitato da una serie infinita di infortuni e acciacchi.

FRECCETTE

Leonardo Del Vecchio campione provinciale CAMPOBASSO - Leonardo Del Vecchio è il primo Campione Provinciale ACSI di freccette, la nuova disciplina sportiva che all’interno del noto ente di promozione sportiva molisano, sta conquistando grazie al suo Presidente Regionale Aida Romagnuolo, sempre più le simpatie dei giovani e non solo di loro. Ed infatti, dopo la fase eliminatoria che è durata circa un mese, Leonardo Del Vecchio, il dinamico e gigantesco vigile del fuoco di Campobasso, tra gli impegni in Abruzzo a favore dei terremotati e la selezione che ha visto ai nastri di partenza decine e decine di iscritti, è riuscito a mettere tutti in fila conquistando la palma del più forte. Ottimamente promosso e gestito dal duo Carlo Durante e Giovanni Ciafardini dirigenti questi dell’A.S.D. La Piana Dei Lupi Campobasso, società organizzatrice dell’evento, la manifestazione ha richiamato a Selva Piana dov’è ubicata l’associazione, numerosissimi appassionati provenienti da diversi comuni limitrofi al capoluogo di Regione. Una straordinaria esperienza che ci spingerà ad organizzare quanto prima il campionato regionale ACSI di freccette, considerato che ormai sono mi-

gliaia i tesserati ACSI nel Molise che si dedicano a questo che ormai possiamo definire sport a tutti gli effetti. La classifica generale, ha visto salire sul podio i seguenti vincitori: 1° Leonardo Del Vecchio, 2° Michela Coppola e 3° la bella Daniela Priston. Prossimo appuntamento promosso dal’associazione La Piana dei Lupi Campobasso, un mega motoraduno.

ATLETICA

Il week-end di pista, strada e montagna CAMPOBASSO - Con il mese di maggio, in attesa della prima prova dei Societari Assoluti prevista per la prossima settimana (16-17 maggio), entra nel vivo la stagione dell'atletica nazionale con tanti eventi che caretterizzeranno l'imminente week-end. Pista - Dopo che oggi pomeriggio a Doha (Qatar) sarà ufficialmente partita la stagione all'aperto di Simone Collio, Roberto Donati, Libania Grenot, Clarissa Claretti e Laura Gibilisco, sabato e domenica i riflettori saranno puntati sul Multistars di Desenzano del Garda, tappa d'apertura del Gran Prix IAAF di prove multiple. Domenica andrà, invece,in scena il VII Meeting Internazionale "G. Della Valle" di Pavia, valida occasione di confronto per diversi italiani alle prese con una nutrita pattuglia di avversari, soprattutto inglesi, di livello internazionale. In programma qui anche due gare a invito su 100 e 110hs richieste dal settore tecnico della FIDAL e che vedranno ai blocchi una selezione dei nostri migliori ostacolisti. Intanto sabato a Treviso sarà la volta del 6° Atletica Triveneta Meeting, mentre a Foggia e Roma andranno rispettivamente in pista due eventi dedicati ai giovani come il 3° Meeting Giovanile Memorial "L. Colella" e il 2° Memorial "A. Brera". In diverse regioni d'Italia si disputerranno, quindi, le fasi regionali dei Campionati Italiani di Società Assoluti di Prove Multiple e di Corsa con i 10.000 su pista. Senza dimenticare che sabato mattina ad Osimo (AN) con l'azzurra Assunta Legnante come testimonial, si svolgerà la prima della manifestazioni conclusive del Progetto promozionale FIDAL "L'atletica va a scuola". Strada e montagna - A Milano domenica tutti di corsa con l'Avon Running 2009, mentre a Roma prende il via la 9^ Corri nel Campus. In Veneto la Corritreviso taglierà il traguardo della sua ventesima edizione, anniversario festeggiato da un migliaio di iscritti tra competitiva e stracittadina. In Puglia si corre, invece, sabato la XXII Stramassafra (11km) e domenica la Vicittà Barletta (10 km). Infine, per gli appassionati della corsa in montagna l'appuntamento è a San Giovanni Bianco (BG) per il 9° Trofeo GS Orobie che prevede una staffetta maschile (3x7,8 km) e una gara femminile individuale (7,8 km).

Il Mario Pagano si conferma negli scacchi

Napoli: Zalayeta convocato per la gara di Lecce

Continua con successo la partecipazione del Convitto Mario Pagano alle Convittiadi 2009 in fase di svolgimento a Lignano. Nella manifestazione riservata agli scacchi dopo l’ottava prova Antonello Cofelice, ha migliorto la sua classifica di quattro posizioni piazzandosi quindicesimo. L’altro concorrente campobassano Gianmichele Panichella è salito al ventiduesimo posto.

Marcelo Zalayeta ha ricevuto il perdono di Donadoni dopo la sua fuga e partirà per la trasferta di Lecce. L’attaccante uruguaiano si è regolarmente allenato e al termine della seduta ha ricevuto una notizia non così scontata: non è stato escluso dalla rosa e partirà con i compagni alla volta del Salento dove, domenica, il Napoli sfiderà il pericolante Lecce di De Canio.


Pagina_20_21_22_Sport:Layout 1.qxd