Issuu on Google+

REGIONE Assoluta terzietà dell’organizzazione. La candidatura di Zappone non ha alcun nostro avallo

Elezioni, Confcommercio super partes Nessuno può fare campagna elettorale a nome dell’associazione

CAMPOBASSO – Elezioni comunali: la Confcommercio è distante da ogni schieramento in gara. Lo ha ribadito la dirigenza allargata dell’associazione in un incontro in cui è stato rimarcata “l’assoluta terzietà dell’organizzazione rispetto agli schieramenti elettorali in competizione e, nel contempo, la volontà di dare ascolto a tutti coloro che, a prescindere dalla loro collocazione partitica, vorranno essere vicini, con indicazioni specifiche e concrete, al mondo del terziario e dell’economia locale”. La Confcommercio è andata oltre e in sintonia col presidente Spina ha precisato che ‘le indicazioni di alcuni possibili candidati, ed in particolar modo quella di Luigi Zappone, la cui permanenza ai vertici dell’organizzazione si risolse in modo traumatico e non a scadenza naturale nel 2003, anno in cui la Confederazione nazionale dispose il commissariamento di detta presidenza, non hanno alcun avallo dell’organizzazione, né sono in alcun modo, né direttamente né indirettamente, riferibili ad essa’. Insomma nessuno può fare campagna elettorale a nome della Confcommercio che, “ad ogni buon conto, continuerà il proprio impegno, nei prossimi giorni, sui temi della politica e dell’amministrazione locale in un’ottica di proficuo dialogo con la politica e i suoi rappresentanti, attuali e futuri”.

Dc per l’autonomia Orlando: sosterremo i candidati del Pdl CAMPOBASSO – Fa la voce grossa Emilio Orlando. Prima nominato assessore della Giunta Iorio poi rimosso e ricollocato al vertice dell’Arsiam (Agenzia regionale per lo sviluppo agricolo), il coordinatore regionale della Democrazia Cristiana per le Autonomie vuole esserci. O meglio vuole dire la sua quando il Pdl assume decisioni politiche e programmatiche nella nostra regione. Il motivo? “Siamo stati il primo partito ad aderire con convinzione al nuovo soggetto politico voluto da Berlusconi, pertanto sbaglia chi crede di poter fare il bello e cattivo tempo” spiega Orlando. Il monito agli alleati ( “affinché la politica venga gestita con democrazia, nel pieno rispetto della dignità di quanti hanno contribuito a far grande il Popolo delle Libertà”) non si trasforma però in un ricatto. Tant’è che Orlando ribadi-

6 ANNO II - N° 102 GIOVEDÌ 7 MAGGIO 2009

sce nella veste di segretario della Dc “il pieno appoggio ai candidati individuati dal PdL . Li sosterremo con impegno e lealtà. L’obiettivo è quello di vincere sia nei Comuni che alla Provincia di Isernia”.

Diritto allo studio, convegno dei giovani Pd CAMPOBASSO - I Giovani Democratici di Campobasso invitano gli studenti e tutti i cittadini a partecipare al convegno “ Diritto allo studio... in Molise”, che vedrà la partecipazione del segretario nazionale dei Giovani Democratici Fausto Raciti. L’Appuntamento è per domani alle ore 17 all’ex Onmi in via Muricchio a Campobasso.

Paolo Spina scrive a Gino Di Bartolomeo La necessità che la Confcommercio partecipi attivamente al dibattito elettorale, specie nel momento in cui si rinnova l’amministrazione comunale del capoluogo regionale, è esigenza largamente condivisa, sia dalla nostra base associativa, sia dalla nostra dirigenza. In questo senso ci stiamo attrezzando al meglio per far sì che questo dibattito sia fruttuoso, sia capace di superare gli argini di elezioni poco fondate sui programmi e molto sulla semplice conoscenza personale, sia capace di indicare un percorso di idee e progettualità per dare a Campobasso il respiro di capoluogo regionale che merita. Come abbiamo già visto nello scorso numero questo dibattito non può probabilmente prescindere anche dalla individuazione di tematiche forti presenti anche nella nostra stessa base associativa e dirigenziale. All’uopo abbiamo avviato anche una serie di riunioni al nostro interno, onde individuare, a prescindere dagli schieramenti, quelle possibili e credibili indicazioni programmatiche su cui la nostra organizzazione potrebbe, a mio avviso dovrebbe, convergere. In questo senso registriamo dal mondo della politica delle note distoniche che, francamente, non ci risultano gradite. E’il caso di candidature (come quella di Luigi Zappone) che in qualche modo cercano, fosse solo per fatti di storia personale, di accostare la nostra organizzazione, il mondo del terziario che noi rappresentiamo al candidato stesso. Un’operazione che, pur se legittima nella forma, è altamente opinabile sotto il profilo dell’opportunità e rischia di creare un effetto spiaz-

zamento e di ingenerare confusione rispetto ai rapporti che la nostra organizzazione intrattiene con la politica e con gli stessi schieramenti oggi in lizza per il successo elettorale a Campobasso. Un chiarimento su questo punto ci sembra opportuno, atteso che, per tutto quanto sinora affermato, la Confcommercio non esprime alcun candidato proprio o comunque alla stessa riferibile Per questo pensiamo, o vogliamo pensare, che la foga nel comporre liste finalizzate alla massimizzazione pura e semplice del voto popolare, senza se e senza ma, abbia potuto comportare anche questo equivoco indesiderato e indesiderabile. Riteniamo, allora, che un chiarimento sia necessario e che debba essere la stessa politica a precisare il senso di questa candidatura. Aspettiamo, pertanto che il responsabile della coalizione, ossia il candidato sindaco Gino Di Bartolomeo, a nome dell’intero centro destra voglia chiarire tutto quanto abbiamo sin qui esposto e procedere così ad un sereno e proficuo confronto con la nostra organizzazione e con i nostri associati. Paolo Spina Presidente Confcommercio

Conciliazione dei tempi per le mamme che lavorano: in arrivo nuovi finanziamenti CAMPOBASSO - L’assessore alle Politiche Sociali Angiolina Fusco Perrella rende noto che con l’approvazione da parte della Conferenza Stato-Regioni, del decreto di riparto del Fondo per le Politiche alle Pari Opportunità, che sarà a breve sottoscritto dal Ministero, sono in arrivo nuove misure che permetteranno alle mamme lavoratrici di conciliare tempi del lavoro e tempi per la famiglia. Cinque milioni di euro dei 40 finanziati saranno destinati ai buoni familiari, titoli di spesa tra i 900 e i 1.500 euro per le madri, da spendere in strutture convenzionate con il Dipartimento Pari Opportunità per servizi di cura a bambini, anziani e disabili. Altri 5 milioni serviranno per la costruzione di asili nido; 5-10 milioni di euro saranno assegnati al progetto “Tagesmutter”, già esistente in molti Paesi europei, che prevede l’utilizzo di figure professionali adeguatamente formate, per l’educazione e la cura ad uno o più bambini (da 0 a 3 anni) presso il proprio domicilio, durante le ore diurne. A breve, d'intesa con le Regioni, saranno presentati i dettagli dei singoli progetti a favore delle famiglie. L'obiettivo del Ministero per le Pari opportunità è di realizzare un elenco di badanti e baby-sitter nei Comuni italiani, favorendo così l'occupazione femminile e l'emersione del "lavoro nero". “Una iniziativa lodevole – dice l’assessore Fusco – che ha origine dalla consapevolezza delle crescenti difficoltà che le mamme lavoratrici incontrano per la gestione del tempo che è, senza dubbio, uno dei più rilevanti fattori critici su cui si gioca l’interazione tra l’universo familiare e il mondo della produzione”.

Giornata regionale dei diritti dei disabili CAMPOBASSO – ‘Si può se si vuole’ è il tema della giornata regionale dei diritti delle persone con disabilità che sarà celebrata l’8 e il 9 maggio al Polo degli Eventi della Cittadella dell’Economia. L’evento, promosso dall’assessorato alle Politiche Sociali della Regione Molise si concluderà con la consegna di onorificenze a persone benemerite per come hanno sostenuto la disabilità altrui.


Pagina_06_Pol_Reg:Layout 1.qxd