Page 1

Del calo delle compravendite parla Antonio Di Vita titolare dell’agenzia Centro Affari di Campobasso

Mercato immobiliare fermo si salva solo la ‘prima casa’ CAMPOBASO- Se anche per il mercato immobiliare dipendiamo dagli Stati Uniti allora c’è poco da fare perché la crisi, quella pesante, non l’abbiamo ancora buttata alle spalle. Qualche analista non parla nemmeno di crisi del mattone ma del ridimensionamento di un mercato che in Italia, come in qualche altro Paese non necessariamente europeo, aveva visto lievitare i prezzi fino al doppio. Nel giro di pochi anni e senza una giusta motivazione o, per meglio dire, per motivi ancora sconosciuti. Una cosa è certa: se i prezzi degli alimentari di abbigliamento e di qualche altro genere di primo consumo sono praticamente raddoppiati per via dell’Euro, non si può dire la stessa cosa del mercato immobiliare che invece, per gli addetti ai lavori, non ha risentito del passaggio alla moneta unica. Altrimenti non si potrebbero spiegare certe impennate in Inghilterra o nel Sud dell’Africa dove i prezzi delle case sono triplicati. Pur non essendo nella capitale inglese, né tra le meraviglie del continente nero, anche in Molise, le costruzioni, sia nuove che vecchie, avevano raggiunto prezzi da capogiro. Soprattutto nel capoluogo dove si contrattava su cifre simili a quelle di Roma (sfiorati e talvolta superati anche i 5mila euro a metro quadrato) e senza vista sul Cupolone né, e ci si potrebbe accontentare, sul Castello Monforte. Chi aveva catapecchie da vendere ha fatto fortuna, come pure i grandi palazzinari che non si sono fatti scrupoli a considerare il cemento armato come fosse oro.

Poi improvvisamente le cose sono cambiate. Il vento in poppa si è affievolito e pian piano ha addirittura smesso di soffiare. Le vele si sono sgonfiate. In realtà si è tornati al mare calmo che però ha scatenato una tempesta nella vita di chi aveva imparato a fare i conti con un certo numero di zeri. Ma il mercato è mercato o ci si adegua o si fa un passo indietro. Del settore immobiliare, del suo andamento e delle prospettive future ne abbiamo parlato con Antonio Di Vita, esperto che da anni si districa nella giungla delle compravendite gestendo con successo l’agenzia immobiliare Centro Affari di Campobasso. Come è andato il primo semestre del 2009 in Molise? Questi primi mesi del 2009 seguono più o meno il trend dell’ultimo semestre del 2008. La diminuzione dei prezzi iniziatanel 2007, prosegue con variazioni nominali negative contenute ma estese a tutte le realtà territoriali. Che tipo di riflessi ha sul mercato questa situazione? E’ presto detto: c’è una maggiore offerta di immobili sulla piazza, una domanda più prudente e riflessiva e un’accelerazione dei tempi della vendita. Come si traduce in termini economici la domanda ‘prudente e riflessiva’? In un certo senso il mercato immobiliare si muove con maggior lentezza, perché chi ha una mezza idea di acquistare casa magari ci pensa due volte, ci va più cauto, non si affretta. Anche perché le notizie che circolano, e che non riguardano solo il nostro settore, non sono molto positive. Insomma inducono il potenziale acquirente

Frattini rinuncia alla visita in Iran SEMNAN (Iran) - L’Iran effettua un nuovo test del missile a medio raggio Sejil che avrebbe una gittata di circa duemila chilometri (in grado di raggiungere dall'Iran sia Israele che le basi Usa nel Golfo). Proprio questo potrebbe essere la ragione che ha spinto Franco Frattini, a rinunciare alla visita già programmata nella repubblica islamica.

a prendere tempo. Ora è l’incertezza economica a giocare un brutto scherzo al mercato del mattone? Il discorso non è complicato: se qualche anno fa c’era una certa disinvoltura a fare grandi operazioni, oggi le cose sono cambiate. L’incertezza dei posti di lavoro, l’incertezza della moneta, dello stipendio e la necessità di avere un gruzzoletto da parte per poter affrontare le evenienze frenano l’impulso dell’acquirente. E poi c’è il discorso delle banche. Oggi i tassi hanno toccato il minimo storico. Si parla di tassi all’1% ma hanno uno spreed alto tanto da arrivare al 3%. Gli istituti di credito sono comunque molto più prudenti. Concedono mutui con meno facilità, chiedono più garanzie. Quelle che di solito scoraggiano le giovani coppie, le famiglie con un solo reddito e quanti non hanno un contratto a tempo indeterminato. E’ vero, sono queste le categorie di persone che maggiormente ri-

sentono di questa situazione. Ma è anche vero che sono quelle che acquistano la prima casa, indispensabile soprattutto per chi vuole farsi una famiglia. Quindi almeno il mercato della prima casa è piuttosto stabile? Anche in quel settore c’è un calo, ma si sente meno perché quando si tratta di giovani coppie in procinto di sposarsi il sacrificio per l’abitazione principale si fa con uno spirito diverso. Posso comunque e tranquillamente affermare che il mercato della prima casa è un mercato vivo. E il classico investitore, quello che alla banca ha da sempre preferito il mattone? Quello c’è sempre ma è molto più attento. Più scrupoloso. Non avendo un imminente bisogno aspetta l’occasione giusta che in gergo si chiama l’affare. Lei che è titolare di una grande e solida agenzia immobiliare si sente di poter dare un consiglio a chi cerca casa? Non si può dare un consiglio in generale, ogni persona ha gusti ed

esigenze diverse e quindi è impossibile generalizzare. Un consiglio invece lo avevo dato, qualche anno fa, ai venditori di case che non hanno voluto calare il presso di qualche migliaio di euro e ora si ritrovano con somme che sfiorano anche il 30% in meno rispetto alle loro originarie richieste. Se mi avessero ascoltato… Tra nuove costruzioni e il vecchio da ristrutturare? C’è chi ama il vecchio e chi invece, vuoi per la paura del terremoto vuoi per evitare di mettersi a fare certi lavori, si butta sugli appartamenti nuovi o sulle ville nuove. Comunque per restringere il campo al capoluogo molisano si può dire che a Campobasso il livello di sicurezza degli immobili è abbastanza alto. Qual è la zona del Molise in cui converrebbe investire per chi oggi vuole comprare casa? Più che una casa il mio consiglio è quello di investire e comprare un terreno. La tendenza è il ritorno alle origini, se così vogliamo chiamarlo. Giancarlo Carlone

Tra vecchio e nuovo non si può scegliere La tendenza è il ritorno al pezzo di terra

Caso Mills insorge l’Anm ROMA - Sul caso Mills, l’avvocato inglese corrotto Berlusca, arriva anche la dura presa di posizione dell'Anm. È «inaccettabile che da parte di esponenti politici e di rappresentanti del governo vengano rivolte invettive e accuse di carattere personale nei confronti dei componenti del collegio del tribunale di Milano e in particolare del suo presidente».

5 ANNO II - N° 114 GIOVEDÌ 21 MAGGIO 2009

Pagina_05_La Telefonata:Layout 1.qxd  

Del calo delle compravendite parla Antonio Di Vita titolare dell’agenzia Centro Affari di Campobasso GIOVEDÌ 21 MAGGIO 2009 ANNO II - N° 114...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you