Issuu on Google+

Pdl: cosa fa Marini contro la crisi?

Partita la crociata contro la movida

FROSINONE- Un duro attacco è stato sferrato dai consiglieri di minoranza appartenenti al gruppo del Popolo della libertà al sindaco del Comune capoluogo, Michele Marini. I consiglieri pidiellini accusano il primo cittadino di Frosinone di essere troppo impegnato a risolvere le diatribe interne alla maggioranza, piuttosto che pensare seriamente a risolvere i problemi delle famiglie con difficoltà. PAG.10

FROSINONE - Come già successo a Cassino, anche il sindaco di Frosinone, Michele Marini, ha dichiarato guerra contro chi disturba la quiete notturna. Facendosi interprete delle lamentele dei cittadini residenti nel centro storico, costretti a notti insonni durante i week-end, Marini ha imposto regole ferree circa la chiusura di pub e bar e sanzioni pesantissime contro chi non rispetta l’ordinanza.. PAG. 11

ANNO I - N° 105 DOMENICA 04 LUGLIO 2010 DISTRIbUzIONE GRATUITA

Allegato alla Gazzetta del Molise free press. Registrazione Tribunale di Campobasso n. 3/08 del 21/03/2008. Direttore responsabile: Angelo Santagostino. Redazione di Cassino Corso della Repubblica n. 5. Tel: 0776.278040 Fax: 0776.325688 e-mail: redazione@lagazzettacassino.it. A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 86100 Campobasso tel. 0874/481034. Tipografia A.I Communication Sessano Del Molise (IS) GIORNALE SATIRICO

L’OSCAR DEL GIORNO ALLA CODACONS

Puntualmente, con l’arrivo della stagione dei saldi, la Condacons ha inviato un decalogo per informare i cittadini che da ieri fino alle prossime settimane prenderanno d’assalto i negozi per acquistare con gli sconti. Un elenco dettagliato da tenere bene a mente prima di mettere mani al portafogli. Attenzione non solo ai falsi saldi e alla merce esposta: molto spesso, infatti, i commercianti tengono la merce della stagione in corso in magazzino ed espongono a prezzi stracciati quella delle passate stagioni, ma anche indicazioni su come comportarsi in caso di acquisti sbagliati, di indumenti o accessori con qualche difetto e sui tempi per effettuare cambi.

NEGOZI PRESI D’ASSALTO

IL TAPIRO DEL GIORNO ALLA REGIONE LAZIO

Che sta dimostrando un grande lassismo, nonché un certo disinteresse nei confronti dei dipendenti della Videocon di Anagni. Lo stabilimento, infatti, che ormai da più di un anno versa in condizioni di grave crisi, era stato inserito tra gli altri della nostra regione che si trovano in situaizoni molto simili, per poter avviare la cassintegrazione. Ebbene, dallo scorso mese di aprile, i dipendenti ancora stanno aspettando di poter percepire le mesnilità relative al trattamento di cig Una situazione che sta diventando insostenibile e che rischia di scoppiare da un momento all’’altro. La Giunta, così come promesso dai candidati all’epoca delle elezioni regionali, dovrà subito mettere mani alla situazione dei dipendenti della Videocon se vuole evitare problemi.

redazione@lagazzettafrosinone.it 10.000 copie in omaggio


pag 09a