Issuu on Google+

Partito democratico, se ci sei batti un colpo

Ceccano, Adinolfi: “Parlano i fatti”

FROSINONE - Il partito che non c’è. Preoccupa iscritti e simpatizzanti la condizione in cui versa il Partito democratico in provincia di Frosinone. Dopo la batosta delle regionali, in cui il Pd ha ottenuto solo il 20 per cento dei consensi , chiudendo un’era in cui era stato ai vertici di Provincia, dei Comuni più importanti e degli Enti intermedi, il partito sembra fare fatica a riorganizzarsi e a tentare di riacquistare consensi sul territorio. PAG. 10

CECCANO - E’ dura la risposta che Roberto Adinolfi, esponente locale del Pdl, rivolge ai rappresentanti della sinistra ceccanese che avevano accusato l’Amministrazione di immobilismo. “Il modello ceccanese del Pdl - ha esordito Adinolfi -è un modello vincente che stiamo esportando in tutta la provincia. La prova è data dall’impegno dell’assessore Ruspandini”. PAG. 13

ANNO I - N° 62 GIOvEdì 13 mAGGIO 2010 dISTRIbuzIONE GRATuITA

Allegato alla Gazzetta del Molise free press. Registrazione Tribunale di Campobasso n. 3/08 del 21/03/2008. Direttore responsabile: Angelo Santagostino. Redazione di Cassino Corso della Repubblica n. 5. Tel: 0776.278040 Fax: 0776.325688 e-mail: redazione@lagazzettacassino.it. A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 86100 Campobasso tel. 0874/481034. Tipografia A.I Communication Sessano Del Molise (IS) GIORNALE SATIRICO

La piazza “incompiuta” www.lagazzettacassino.it IL TAPIRO DEL GIORNO ALLA CENTRALE DEL LATTE La centrale del latte di Roma continua a sottopagare la produzione ciociara e la protesta non si placa. Nonostante le sollecitazioni dei produttori di latte della provincia ciociara i quali lamentano pagamenti simili a quelli di venti anni fa, la Cnetrale del latte continua a fare orecchie da mercanti. Per questa ragione Gianni Lisi, presidente della Coldiretti di Frosinone, ha lanciato la vertenza latte anche in provincia di Frosinone, chiamando alla mobilitazione tutti i produttori. Ma un appello viedne lanciato anche alle Istituzioni locali perché intervengano per la tutela di un settore che rappresenta una grossa fetta dell’economia della provincia ma che non può sostenere più i costi.

L’OSCAR DEL GIORNO AD ANNA TERESA FORMISANO In segno di protesta contro la mancata nomina di un assessore dell’Udc in seno al nuovo Governo regionale del Lazio, ieri la parlamentare Anna Teresa Formisano ha rassegnato le proprie dimissioni dall’incarico di commissario provinciale dell’Udc. La Formisano contesta duramente il metodo usato dal suo partito nella scelta di indicare Aldo Forte di Formia e Luciano Ciocchetti a far parte dell’esecutivo dlela Polverini. A tutto discapito di un rappresentante della provincia di Frosinone che, ancora una volta, è stata penalizzata. Parole di fuoco da parte della Formisano nei confronti dei vertici dell’Udc.

redazione@lagazzettafrosinone.it 10.000 copie in omaggio


pag 09a