Issuu on Google+

Un commissario per l’ok al bilancio

Ambulatorio veterinario, trovati i nuovi locali

CASSINO - Il prefetto Paolino Maddaloni ha nominato il commissario ad acta Giuseppe Lolli, funzionario amministrativo della Prefettura di Frosinone, per l’approvazione dei bilanci dei Comuni di Cassino e Torre Cajetani. Dopo l’approvazione del bilancio il prefetto dovrà nominare il commissario per la gestione amministrativa di Cassino fino alle prossime elezioni. PAG. 6

CASSINO - Riapre l’ambulatorio veterninario nel vecchio ospedale della Città martire. Lo ha comunicato il direttore amministrativo della Asl, Antonietta Costantini, all’onorevole Anna Teresa Formisano la quale, da tempo, sollecitava l’apertura della struttura fino ad oggi ubicata nella sede disagiata del Centro di igiene mentale. La Asl dovrà provvedere a ristrutturare l’ex obitorio del “Gemma de Posis”. PAG. 6

ANNO I - N° 121 vENERdì 23 LuGLIO 2010 dISTRIbuzIONE GRATuITA

Allegato alla Gazzetta del Molise free press. Registrazione Tribunale di Campobasso n. 3/08 del 21/03/2008. Direttore responsabile: Angelo Santagostino. Redazione di Cassino Corso della Repubblica n. 5. Tel. e Fax 0776.278040 e-mail: redazione@lagazzettacassino.it. A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 86100 Campobasso tel. 0874/481034. Tipografia A.I Communication Sessano Del Molise (IS) GIORNALE SATIRICO

IPOCRITI E PAPPONI www.lagazzettacassino.it IL TAPIRO DEL GIORNO AI RIBELLI Come se la fine di un mandato elettorale, dopo nove anni di legislatura e a pochi mesi dalle nuove elezioni fosse un vanto, i sette ribelli se ne vanno in giro per la Città Martire dispensando sorrisi e dando pacche sulle spalle. Uno spettacolo pietoso. Un errore dopo l’altro quello che i sette ribelli stanno compiendo all’indomani della fine della legislatura Scittarelli. Credono di conquistare consensi e si confondo tra i cittadini con la speranza di avviare, anzitempo, la loro campagna elettorale. Non sanno, però, che quella già l’hanno conclusa da un pezzo. Con la figura da “poveracci” che hanno fatto per tre mesi, consegnando una Città, seconda dopo Frosinone in provincia, nelle mani di un commissario.

L’OSCAR DEL GIORNO ALLA REGIONE LAZIO Che finalmente, dopo mesi di attesa, ha sbloccato i fondi per il pagamento delle borse di studio. Si tratta di contributi che la Regione aveva stanziato a favore dei nuclei familiari con un reddito molto basso e che dovevano servire per garantire il diritto allo studio dei figli. Fondi detsinati all’acquisto dei libri di testo e del materiale di cancelleria e al pagamento del servizio di trasporto scolastico. Da inizio anno, però, i fondi erano rimasti bloccati ed adesso, finalmente, saranno attribuiti a chi ne ha i requisiti. Perlomeno verranno impiegati a settembre.

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


pag 01a