Page 1

Cassino, al “Righi” non si fa ginnastica

Pontecorvo, tutti a fare il sindaco!

CASSINO - Educazione fisica, tempo permettendo. L’attività motoria presso l’Istituto Ipia “Righi” di Cassino, è infatti condizionata dalle condizioni atmosferiche. Tutto questo da quando, e già sono diversi anni, la palestra della scuola, è stata chiusa perché inagibile. le studentesse, stufe di aspettare, protestano. PAG. 6

PONTECORVO - Quota sei. Tanti sono i candidati alla poltrona di primo cittadino. E nessuno ha voglia di rinunciare alle proprie aspirazioni. Neppure la riunione convocata nei giorni scorsi da Gino Trotto per cercare un candidato unico, al di sopra delle parti, è servita a nulla. PAG. 7

ANNO I - N° 0 MARTEDI 23 FEBBRAIO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Registrazione Tribunale di Campobasso n. 3/08 del 21/03/2008. Direttore responsabile: Angelo Santagostino. Redazione di Cassino Corso della Repubblica n. 5. Tel: 0776.278040 Fax: 0776.325688 e-mail: redazione@lagazzettacassino.it. A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 86100 Campobasso tel. 0874/481034

L’un contro l’altro armati

www.lagazzettacassino.it IL TAPIRO DEL GIORNO A GIUSEPPE SEBASTIANELLI Il tapiro del giorno all’assessore comunale di Cassino Giuseppe Sebastianelli per i ritardi, orami cronici, accumulati per la redazione della variante al Piano regolatore generale. E’ dal 2004, infatti, che la situazione si trascina ed anche se le colpe non sono tutte imputabili a Sebastianelli, avendo ricevuto in eredità un Prg in netto ritardo, lui di certo non ha contirbuito in alcun modo a dare un’accelerazione all’iter per la consegna. nel frattempo molte concessioni edilizie sono sospese in attesa che venga redatto lo strumento urbanistico fondamentale per lo sviluppo della Città.

L’OSCAR DEL GIORNO AI MEDICI DELL’OSPEDALE E non solo. Anche agli infermieri costretti da mesi, a turni di lavoro davvero snervanti. Nessuno mette mani alla pianta organica da mesi. Nonostante le sollecitazioni e le pressioni che giungono dal personale medico ed infermieristico, non si vedono spiragli per nuove assunzioni o anche per incarichi temporanei. Alcuni reparti sono al collasso. Il caso di Ortopedia, ad esempio, è emblematico. Le unità operative rischiano la chiusura per carenza di personale. Gli utenti ne fanno le spese e nessuno sembra preoccuparsi della condizione in cui versa uno degli ospedali più importanti della provincia.

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio

pag 01a  

L’OSCAR DEL GIORNO AI MEDICI DELL’OSPEDALE Pontecorvo, tutti a fare il sindaco! Cassino, al “Righi” non si fa ginnastica DISTRIBUZIONE GRATU...

Advertisement