Issuu on Google+

Cassino, per Gentile vincerà l’astensionismo

Pontecorvo, malata terminale chiede aiuto

CASSINO - Forse saranno gli astensionisti a vincere queste elezioni. Ne è sicuro l’ex consigliere reghionale del Lazio, Giuseppe Gentile il quale, analizzando il voto di oggi e domani prevede un aumento dell’astensionismo causato sia dal “pasticcio” romano sulle liste sia per gli atteggiamenti assunti dai candidati in questa campagna elettorale. PAG. 6

PONTECORVO - Ha cinquant’anni ed è malata terminale di cancro. E dalle colonne del nostro giornale lancia un appello alle istituzioni e, in modo particolare, ai futuri amministratori di Pontecorvo, perché le diano un sostegno. “Mi hanno abbandonato - ha dichiarato ed ora aspetto solo di morire”. PAG. 7

ANNO I - N° 25 DOMENICA 28 MARZO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Allegato alla Gazzetta del Molise free press. Registrazione Tribunale di Campobasso n. 3/08 del 21/03/2008. Direttore responsabile: Angelo Santagostino. Redazione di Cassino Corso della Repubblica n. 5. Tel: 0776.278040 Fax: 0776.325688 e-mail: redazione@lagazzettacassino.it. A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 86100 Campobasso tel. 0874/481034. Poligrafica Ruggiero 83100 Avellino (AV)

La parola alle urne www.lagazzettacassino.it IL TAPIRO DEL GIORNO AGLI AMBULANTI Quelli del mercato ortofrutticolo del sabato che lasciano l’area riservata alle loro bancarelle in condizioni davvero penose. I residenti del quartiere di San Giovanni sono davvero stanchi di convivere con una situazione che sembrerebbe degenerare ogni volta. In passato, ma anche in tempi più recenti, hanno sollecitato le varie Amministrazioni comunali per risolvere una questione contraria al buon gusto e al rispetto delle regole del vivere comune. Ma ad oggi, una soluzione non è stata trovata, tanto che ogni sabato, a mercato ultimato, passare da quelle parti significa imbattersi in pomodori, insalata e frutta di stagione.

L’OSCAR DEL GIORNO A BENIAMINO PAPA Nella sua veste di assessore alla Cultura ha “sponsorizzato” il ritorno della Traviata a Cassino. L’opera lirica è così tornata sul palcoscenico del teatro Manzoni dopo sessantasette anni. L’ultima esibizione dell’opera di Giuseppe Verdi fu mandata in scena nella città martire nella primavera del 1943, prima che la città fosse rasa al suolo durante il secondo conflitto mondiale. All’epoca il teatro Manzoni sorgeva nei pressi di piazza Corte. Ieri sera, lo spettacolo è stato molto appaludito dai presenti con un velo di commozione per un ritorno dopo tanto tempo.

redazione@lagazzettacassino.it 10.000 copie in omaggio


pag 01a