Page 1

ISERNIA Lo ha deciso la Corte d’Appello di Roma. I decessi erano avvenuti tra il 2000 e il 2001

Pazienti morti, assolto Huscher L’accusa contro il primario del reparto di chirurgia di Isernia era di omicidio preterintenzionale Respinti i ricorsi della Procura generale della Capitale

ISERNIA – Nuova assoluzione per Cristiano Huscher. Per il primario di chirurgia dell’ospedale Veneziale di Isernia ha deciso la Corte d’appello di Roma. Il dispositivo riforma la sentenza di primo grado relativa ai casi Toninelli e Egidi. I reati a carico del professore universitario sono stati dichiarati estinti. I giudici di secondo grado hanno respinto il ricorso del pm di Roma e del procuratore generale. Entrambi avevano chiesto una condanna per il reato di omicidio preterintenzionale. La vicenda si riferisce a due denunce presentate dopo il decesso di due pazienti. La prima morte si

Ruba in azienda, 39enne in manette ISERNIA – Aveva sottratto un costoso capo d’abbigliamento all’Ittierre. Ma l’ha pagato molto salato. Più che se l’avesse acquistato in un negozio esclusivo. Per il gesto un dipendente 39enne del magazzino è stato arrestato. A portare a termine l’operazione ci hanno pensato i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Isernia. Il giovane è stato pizzicato nella tarda serata di mercoledì in flagranza di reato. Ma non è stato un caso. Infatti, il ladro era già stato segnalato in precedenza ed era sotto il controllo dei carabinieri. Era sospettato di essere l’autore di alcune sparizioni di merci dall’interno dell’azienda. Nella serata di mercoledì è stato atteso all’uscita del turno di lavoro. Successivamente è scattata la perquisizione a bordo della propria autovettura. Lì è stato trovato in possesso di un costoso capo di abbigliamento. Se ne era illegittimamente impossessato sottraendolo dal magazzino. Il colpevole è stato trasferito nel carcere di Ponte San Leonardo a disposizione della Procura pentra. Ma l’attività contro i furti non è terminata qui. I carabinieri di Agnone hanno invece rintracciato un 22enne del luogo. Doveva scontare circa sei mesi di carcere su ordine emesso dalla Procura di Isernia. Doveva rispondere di furto in abitazione – in concorso. Anche per lui sono scattate le manette. Due arresti nel giro di poche ore. Vivip

Sisma, la solidarietà del Comune di Agnone AGNONE - Solidarietà intrapresa dal Comune guidato dal sindaco Gelsomino De Vita. Oltre ad offrire ospitalità alla popolazione colpita dal sisma negli alberghi il Duca del Sannio e l’hotel Sammartino, che si sono rese disponibili già da giorni, il Comune ha anche attivato un conto corrente presso la Banca Popolare di Lanciano e Sulmona.

è verificata nell’aprile del 2000, la seconda nel marzo del 2001. Entrambi i deceduti erano ricoverati presso l’azienda ospedaliera San Giovanni di Roma. All’epoca dei fatti nella struttura operava proprio il professor Huscher. Le motivazioni dell’assoluzione saranno depositate tra 90 giorni. “Siamo molto soddisfatti - hanno dichiarato i professori Franco Coppi e Adelmo Manna, con l’avvocato Antonio Miriello, difensori del professor Husher – del fatto che la tesi della Procura di Roma , relativa all’ipotesi di omicidio preterintenzionale sia stata bocciata per la terza volta, dapprima in primo grado, poi in Cassazione ed ora in

Corte d’Assise d’Appello”. “Ovviamente - hanno concluso i legali - dovremo attendere le motivazioni che saranno depositate tra 90 giorni per poter avere un quadro più compiuto del merito della decisione anche se il nostro obbiettivo

resta comunque quello di ottenere la migliore formula assolutoria possibile, motivo per il quale, quando matureranno i termini, immaginiamo probabile un ricorso dinanzi la Cassazione”. VIviana Pizzi

Strade dissestate per il maltempo Sulla fondovalle del Verrino e sulla Trignina ISERNIA – Le costanti piogge che si sono abbattute nei giorni scorsi non hanno dato tregua nemmeno alle strade della provincia. Le più colpite sono la fondovalle del Verrino e la Trignina. Nel primo caso è stata completamente chiusa al traffico la strada che collega Poggio Sannita con Castelverrino. L’ordinanza è stata firmata dal sindaco Antonio Palomba. Ha ordinato la chiusura al traffico del tratto di strada in questione. Il primo cittadino ha adottato questo provvedimento per salvaguardare l’incolumità delle persone. La misura cautelare, presa nei giorni scorsi, è stata presa nei giorni scorsi è ancora in vigore perché il manto stradale è completamente franato. I cittadini per muoversi stanno utilizzando strade secondarie. I tempi di percorrenza in alcuni casi sono notevolmente aumentati fino a raddoppiare. Stesso discorso sul tratto di Trignina

tra Bagnoli del Trigno e Salcito. L’arteria che collega le due province molisane è stata quasi cancellata dallo straripamento di tutti gli affluenti. Come è avvenuto per il Verrino

Al via il consiglio di Unionturimo AGNONE - La Atene del Sannio, città d’arte, delle campane e del fuoco (notevole il rito natalizio dell’“Ndocciata”) si appresta ad accogliere il consiglio nazionale di Unionturismo che si terrà il 25 aprile nello storico Palazzo di San Francesco, sotto la presidenza di Gianfranco Fisanotti.

anche qui per collegarsi tra i comuni interessati si utilizzano strade interpoderali. Entro la giornata di oggi la situazione dovrebbe migliorare. Vivip

15 ANNO II - N° 93 VENERDÌ 24 APRILE 2009

Pagina_14_15_IS:Layout 1.qxd  

Al via il consiglio di Unionturimo L’accusa contro il primario del reparto di chirurgia di Isernia era di omicidio preterintenzionale Respin...