Issuu on Google+

Frosinone, Equitalia replica alle accuse

Alatri, clamoroso furto nella chiesa

FROSINONE -Equitalia, la società che gestisce nella provincia di Frosinone la riscossione dei tributi per conto dello Stato, replica prontamente alle accuse mosse dall’associazione “Codici” facendo rilevare le numerose agevolazioni concesse agli utenti che si trovano in difficoltà. PAG. 11

ALATRI - Alcuni ladri sono penetrati nell’antica chiesa di S. Francesco sfondando la porta della sagrestia ed hanno portato via un’urna seicentesca e le reliquie di S. Francesco e di S. Antonio. Le forze dell’ordine stanno ingadando in tutte le direzioni. Non si esclude la pista del furto su commissione o quella satanica.. PAG. 13

ANNO 1 - N° 0 SABATO 27 FEBBRAIO 2010 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Registrazione Tribunale di Campobasso n. 3/08 del 21/03/2008. Direttore responsabile: Angelo Santagostino. Redazione di Cassino Corso della Rebubblica n. 5. Tel: 0776.278040 Fax: 0776.325688 e-mail: redazione@lagazzettafrosinone.it. A.I. Communication sede legale: via Gorizia, 42 86100 Campobasso tel. 0874/481034

Il Garofano perde pezzi www.gazzettafrosinone.it IL TAPIRO DEL GIORNO A GIANFRANCO SCHIETROMA Gianfranco Schietroma, leader provinciale del Partito Socialista e capo carismatico, non è riuscito a spegnere le polemiche e le contestazioni che stanno soffiando ormai impetuose ed inarrestabili. La cosa va avanti almeno dall’estate scorsa ma la recente designazione delle candidature per le elezioni regionali ha rinfocolato il fuoco che covava subdolo sotto la cenere. Sulle barricate sono saliti il consigliere provinciale Materiale e l’assessore regionale Coppotelli. Questa volta lo strappo sarà duro da ricucire.

L’OSCAR DEL GIORNO A ANNA COPPOTELLI L’assessore regionale uscente per la tutela dei consumatori e per la semplificazione amministrativa Anna Salome Coppotelli, esponente di spicco del Partito Socialista, ha rifiutato la candidatura che la dirigenza voleva darle a Roma. Un gesto altamente dignitoso e un omaggio alla sua terra di origine, la Ciociaria, per la quale tanto si era adoperata nel corso del suo mandato alla Pisana. E invece il suo partito l’ha ricompensata escludendola dalla lista provinciale proporzionale. Lei, però, non si è scomposta più di tanto limitandosi a manifestare in modo molto civile il suo disappunto.

redazione@lagazzettafrosinone.it 10.000 copie in omaggio


REGIONE Abbruzzese accusa il governo regionale di non aver sfruttato le risorse europee

“Persi 200mila euro di fondi Ue” FROSINONE - Il consigliere provinciale Mario Abbruzzese, candidato del Pdl per il rinnovo del consiglio regionale del Lazio, ha puntato il dito sul mancato utilizzo di circa 200 milioni di euro, che l’Unione europea aveva stanziato negli anni scorsi per la Regione Lazio. “Fa rabbia leggere le cifre circa l’utilizzo, anzi il non utilizzo, dei Fondi europei da parte della Regione”, ha tuonato l’esponente politico del Popolo della Libertà, che ha puntato tantissimo, nel suo programma elettorale, su progetti di sviluppo finanziati proprio grazie a programmi economici comunitari. “A quanto sembra - ha continuano Abbruzzese - negli ultimi tre anni il Lazio ha perso per strada una cifra mostruosa: 198 milioni di euro. Per farla breve, un terzo dei 608 milioni a sua disposizione, che l’Unione Europea aveva assegnato e destinato per il periodo 2007-2009, ma che la giunta capeggiata da Marrazzo ha preferito lasciar scadere, rimandandoli in dietro al mittente, facendoli dirottare verso altri territori, probabilmente con amministratori più avveduti e capaci. E il

Mario Abbruzzese conteggio non è ancora definitivo”, ha sottolineato Mario Abbruzzese. I numeri di cui parla il candidato alla Pisana del Pdl, sono trapelati nel corso di un importantissimo convegno, dal titolo “L’Europa per il Lazio”, a cui ha preso parte anche la candidata alle regione

Renata Polverini Lazio, Renata Polverini. “La beffa - ha aggiunto Mario Abbruzzese - è che ora la Regione rischia seriamente di essere messa in mora da Bruxelles per il suo discutibile operato. Scendendo nei dettagli e parlando ad esempio del Fers, il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale,

al 31 dicembre 2009 la Regione aveva impegnato solo 135 milioni di euro sui 306 disponibili per il triennio 20072009. Vale a dire che 171, quindi più della metà, sono andati persi. Questi non sono, per farla breve, finanziamenti per categorie di nicchia o trascurabili. Erano destinati a ricerca ed innovazione, a sostegno delle Piccole e Medie Imprese. Per non parlare poi di quelli destinati all’ambiente o, ciliegina sulla torta, di quelli per il miglioramento della qualità del trasporto pubblico locale, che nel Lazio, è sotto gli occhi di tutti, è vicino al collasso. Meglio, se così si può dire, è andata solo con le cifre del Fondo Sociale Europeo che, tra le altre cose, si occupa della formazione e dell’inserimento del mondo del lavoro di giovani e precari. La Regione, sempre nel periodo di riferimento 2007-2009, ha impiegato 275 milioni su 302 - ha chiosato Mario Abbruzzese -. Non perché si voglia guardare sempre al bicchiere mezzo vuoto, ma è innegabile che 27 milioni, non briciole, non siano stati sfruttati. Penso che avrebbero fatto comodo a tutte le province del Lazio”. Il

totale dei fondi inutilizzati, a conti fatti, è di 198 milioni non utilizzati. “Un peccato - ha esclamato il candidato pidiellino -. Per non parlare di un altro fondo comunitario, quello agricolo per lo sviluppo rurale, i cui dati definitivi saranno noti solo il 31 dicembre 2010. Ma, se guardiamo al biennio 2007-2008, di quest’ultimo fondo è stato intercettato solo il 7% dei finanziamenti totali, mentre il 93% è andato perduto. A questo punto - ha concluso Abbruzzese - sono d’accordo con quanto affermato da Renata Polverini, che ha proposto di istituire un Coordinamento della Politiche Comunitarie, che sarà sotto la dipendenza del Presidente della Regione. E’ un fatto incredibile, per un paese fondatore, rimandare milioni di euro al mittente. Ma c’è anche di peggio: passando al setaccio i bandi aperti a soggetti pubblici e privati, gestiti direttamente dalla Commissione Europea, la Regione Lazio ha partecipato ad appena 45 progetti su 2931 complessivi. Su questo, sono convinto, che non c’è bisogno di fare alcuna affermazione, il dato si commenta da solo”.

Fiorito al fianco delle associazioni venatorie

Sturvi: ho detto no alla Polverini

Il candidato del Pdl si impegnerà per rivedere le regole della caccia

PALIANO - Maurizio Sturvi, sindaco di Paliano nonché presidente della Cassa rurale ed artigiana di Paliano, smentisce la notizia che lo voleva candidato alle prossime elezioni regionali con la “Lista del Presidente Renata Polverini”. “Smentisco categoricamente – ha fatto sapere Sturvi - la notizia: non ho mai dato ad alcun referente politico provinciale o regionale la disponibilità alla mia candidatura. Vorrei precisare di essere stato personalmente contattato da Renata Polverini ma di aver rifiutato la proposta per quale, in ogni caso, ho ringraziato per la fiducia accordata.

ANAGNI - Ha le idee chiare, in tema di caccia e pesca, l’onorevole Franco Fiorito, candidato tra le fila del Pdl, alle ormai imminenti elezioni regionali. Considerate le difficoltà che ad oggi il mondo venatoriocinofilo si trova ad affrontare, il consigliere uscente ha deciso di scendere in campo mettendosi a disposizione delle associazioni di categoria per affrontare i problemi e dare sostegno al settore faunistico. Concertazione con le regioni confinanti al fine di ottenere concessioni per esercitare fuori confine; revisione del piano venatorio-faunistico; controllo del territorio praticabile come attività; regolamentazione delle aziende interessate con un piano regionale unico (con concessioni di permessi e pagamenti di tasse). Sono queste le priorità da attuare secondo il consigliere regionale del Popolo della Libertà, che si è detto disposto ad accogliere le istanze presentate dal gruppo dei cacciatori ciociari. Fiorito intende rimarcare altresì “il ruolo di estrema importanza che la Regione Lazio, come ente, è chiamata a svolgere nel tema specifico di caccia e pesca. La Pisana – argomenta l’onorevole del Pdl –

2 ANNO I - N° 0 SABATO 27 FEBBRAIO 2010

dovrà porsi quanto prima nella condizione tale da meritarsi l’appellativo di “garante venatorio e cinofilo”.Attenzione rivolta anche all’urbanizzazione delle zone e strade interessate dall’attività, che ha privato i cacciatori di terreni utili all’espletamento delle funzioni di caccia e pesca.“Ciò che più di tutto mi sta a cuore – evidenzia l’onorevole Fiorito – è la speranza che ci sia una sorta di concertazione, che ritengo necessaria, tra l’ente Regione Lazio e le associazioni faunistico-venatorie presenti sul territorio”. “Rimboccandoci le maniche – aggiunge il candidato pidiellino – occorrerà sin da subito provvedere ad una specifica revisione dei parchi regionali naturali e ad un piano di confine per garantire l’attività in specifiche “zone cinofile”. Sarà altresì importante focalizzare l’attenzione sugli habitat naturali (si potrà procedere con vere e proprie piantagioni ad hoc, nel pieno rispetto di una necessaria collaborazione con il mondo agricolo). Insomma bisognerà cercare di ricreare le condizioni tali da consentire alla fauna, in assoluto rispetto della natura, di riprodursi”. “Ritengo opportuno – chiosa infine Fiorito -

realizzare un calendario venatorio studiato con il supporto delle associazioni presenti sul territorio e soprattutto ben organizzato in virtù dei diversi tipi di caccia e pesca praticati. Occorre creare e stabilire con gli Atc (Ambiti territoriali di caccia) FR/1 e FR/2 e con i gruppi venatori e cinofili un piano di regolamentazione della caccia al cinghiale; dovranno essere create zone assegnate per ogni singola squadra. Su quelle con più densità di animale bisognerà individuare “zone bianche” che verranno messe a disposizione, a rotazione, di tutte le squadre presenti sul territorio per praticare la caccia al cinghiale. Mi impegnerò affinché venga concesso un prolungamento dell’attività venatoria almeno fino a tutto il mese di febbraio (trenta giorni in più rispetto al piano tuttora vigente). Da ultimo, non per importanza, credo siano necessari, anche in virtù della normativa europea in atto, confronto e collaborazione da parte della Regione Lazio con tutte le associazioni di categoria presenti sul territorio. Solo un lavoro di squadra potrà rappresentare un vero passo in avanti nel mondo dello sport faunistico-venatorio”.

Regionali, ecco la lista dei “Verdi” ROMA - Pronta la lista dei Verdi in vista delle elezioni Regionali del prossimo 28 e 29 Marzo. Una lista, sottolineano i dirigenti del partito, con una età media di 42 anni e dove si sono rispettate le quote rosa. Questi i nomi dei candidati: Piero Pera, Rossella Spallacci, Raffale Bianchi, Gabriele Savona e Laura Coletta. "Una lista giovane che ha voglia di lavorare per tutta la Provincia. – ha fatto sapere il capolista Piero Pera - Il 3 Marzo a Fiuggi ci sarà la presentazione ufficiale ci aspettiamo dalla Provincia una forte risposta per salvaguardare quei temi ambientali che sono il sano vivere di una società civile." Entusiasta della lista il Presidente Nazionale dei Verdi Angelo Bonelli che ha commentato: mi auguro che i cittadini della Provincia di Frosinone premino la coerenza di chi, le tematiche ambientali le salvaguarda 365 giorni l'anno e non solo durante le elezioni”.

Assessore alla sanità? “Decido dopo elezioni”

Incontri a Frosinone La Bonino li rinvia

ROMA - "L'assessorato alla Sanità? Poi ne parleremo, intanto c'é il commissario". Lo ha detto la candidata del centrodestra a presidente della Regione Lazio, Renata Polverini a chi le chiedeva un commento alla polemica sollevata dall'Udc in seguito alle affermazioni della stessa Polverini, secondo cui ci sarà il commissario e non l'assessore alla Sanità.

FROSINONE - Il coordinamento del Partito Democratico di Frosinone ha comunicato che i tre appuntamenti programmati con Emma Bonino, candidata alla presidenza del Lazioper il centrosinistra, per domenica 28 febbraio in provincia di Frosinone (Cassino, Ceccano e Sora) sono stati rinviati al prossimo 7 marzo.


PROVINCIA Rifiuti pericolosi, un corso per le imprese Da Confartigianato un seminario sul nuovo sistema di tracciabilità degli inerti

FROSINONE - La Confartigianato imprese incontra le aziende del territorio sulla nuova normativa nel convegno “L’artigiano ed il Sistri, il nuovo sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti”. In vista della rivoluzionaria entrata in vigore del nuovo sistema elettronico che sostituirà i vecchi formulari, infatti, Confartigianato viene incontro ai propri iscritti, organizzando un seminario che avrà luogo giovedì 4 marzo alle

17.30 presso la sede provinciale di Confartigianato, il cui relatore sarà il Giuseppe Pettenati, giurista esperto in sicurezza e legislazione. L’incontro sarà finalizzato, oltre che alla conoscenza ed informazione riguardo il corretto espletamento della nuova normativa in materia di smaltimento rifiuti, anche alla sua semplificazione visto che lo stesso presenta non poche difficoltà, soprattutto considerato il particolare momento che si sta

Cotral, viaggiatori soddisfatti del servizio FROSINONE - Nel dettaglio, complessivamente il 58% del campione analizzato haespresso un giudizio dal 6 al 10 nei confronti dei capolinea Cotral. I capolinea indagati che ottengono percentuali di utenti soddisfatti superiori al 58% sono quelli di Viterbo (97%), Saxa Rubra (80%), Latina(77%) Tiburtina (75%) e Frosinone (75%). Altro capitolo è quello riguardante il sito internet: il 49% del campione conosce il sito internet e tra questi il 62% dichiara di averlo utilizzato. Tra gli strumenti ed i canali di informazione messi a disposizione da Cotral il sito internet è quello con la più alta percentuale di utilizzatori, dei quali l'85% esprime un giudizio positivo. Il call center, invece, risulta meno conosciuto (35%) e tra coloro che lo conoscono solo il 33% dichiara di averlo utilizzato. E' carente la comunicazione e quindi le informazioni sulla Cotral necessarie al cliente di tipo cartaceo: orari, pubblicazioni, cartelli informativi. Il 44% degli utenti risulta insoddisfatto: la fase della distribuzione delle info rmazioni e il potenziamento dei canali che l'Azienda utilizza per comunicare con la sua clientela rappresentano gli step imprescindibili sui quali e' necessario focalizzare le prossime attività strategiche. Questi dati verranno resi pubblici a tutto il personale Cotral nella giornata del 27 febbraio, un modo per l'alto vertice per ringraziare tutti gli artefici di questi più che soddisfacenti risultati

Anagni, scippi al mercato ANAGNI - Nel corso del mercato cittadino, numerose donne sono state scippate del loro borsellino mentre erano indaffarate ad osservare la merce esposte nei diversi banchi. Nessuna delle malcapitate si è resa conto immediatamente dell’accaduto. Sullo spiacevole episodio stanno ingando le forze dell’ordine.

attraversando. Il Sistri nasce nel 2009 su iniziativa del ministero dell’Ambiente per permettere l’informatizzazione dell’intera filiera dei rifiuti speciali a livello nazionale. “Da un sistema cartaceo genericamente indicato con il termine “formulario” – ha spiegato il dott. Pettenati – si passerà a soluzioni tecnologiche avanzate, identificate in una chiavetta usb, che dovrebbero, da un lato, permettere di gestire in modo innovativo e più efficiente un processo complesso come quello della filiera dei rifiuti, con garanzie di maggiore trasparenza e conoscenza”. “Condividendo le finalità di favorire una maggiore trasparenza sul flusso dei rifiuti – ha commentato invece il presidente di Confartigianato Augusto Cestra -, ci auguriamo che il Sistri non si riveli un sistema troppo complesso e costoso per le Pmi che magari, invece di semplificare e ridurre i costi, va a creare ulteriore burocrazia. E’ per questo che Confartigianato invita al seminario tutte le imprese: per agevolare e assorbire al meglio la nuova normativa, fermo restando la necessità di richiedere nel frattempo un’applicazione graduale delle nuove procedure in modo da permettere le adeguate informazioni per gestire correttamente i nuovi obblighi”.

Il Parco Monti Simbruini rischia la bancarotta FROSINONE – Secondo il sindacato CGIL la Regione ha ridotto il finanziamento per il Parco regionale dei monti Simbruini di oltre il 60%, riducendolo dai 470.000 euro all’anno, ai 180.000 euro per il 2010. “Questo denuncia Stefano Donfrancesco della Cgil - significa non permettere nessuna gestione ordinaria delle finalità istitutive dell’Ente e quindi condannare alla bancarotta non solo l’area protetta ma l’intera politica ambientale”. Il Parco naturalistico si estende su un territorio di oltre 30 mila ettari compreso in due province: Roma e Frosinone, e sette comuni: Trevi nel Lazio, Filettino, Camerata, Cervara, Jenne, Subiaco e Vallepietra.

Impresa, incontro con delegazioni estere Protagonisti del progetto i giovani di Confindustria FROSINONE - I giovani di Confindustria sono stati protagonisti di un progetto di respiro internazionale: la Conferenza per la costituzione del Network dei Giovani Imprenditori per l'Africa, il Mediterraneo ed il Medio Oriente. L'evento si è tenuto nei giorni scorsi nell'ambito del 2° Forum Economico del Mediterraneo, presso la sede di Confindustria, a Roma. Alla conferenza hanno preso parte a le delegazioni provenienti dall’Albania, Etiopia, Cameroon, Ghana, Libano, Marocco, Mozambico, Sud Africa, Tunisia, Kosovo, Siria, Kuwait, Senegal, Turchia, Egitto, Israele, Angola, Lesotho, Italia, Grecia.

L'obiettivo del Network è promuovere e sviluppare il dialogo tra i diversi rappresentanti del mondo imprenditoriale dei paesi interessati sui temi organizzativi ed associativi, strumenti a supporto dell'imprenditoria, creazione di tavoli di confronto con le istituzioni nazionali ed estere, partecipazione congiunta a programmi internazionali, nonchè impulso per l'internaziona. Tale progetto risponde alle esigenze scaturite durante il G8 Young Business Summit di Stresa e durante il convegno tenutosi a Capri il 30 ottobre 2009 proprio sul Mediterraneo. Oggi, 27 febbraio, la delegazione internazionale si sposterà in provincia di

Ruba auto ma viene bloccato al casello FROSINONE - Un 36enne di Guidonia, dopo essersi impossessato di un’automobile parcheggiata in centro, ha cercato di allontanarsi dal territorio del capoluogo. Il malvivente è stato intrecettato dai carabinieri mentre stava per imboccare l’autostrada A1 al casello del capoluogo.

Frosinone dove sarà ospite del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Frosinone, che ha realizzato l'iniziativa grazie anche ad un contributo dell'Aspin, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Frosinone. I partecipanti visiteranno due aziende locali: la Marangoni Tyre di Anagni e la Marmi Zola di Ausonia. "Ospitare questa delegazione nel nostro territorio – dichiara il Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Frosinone, Giovanni Turriziani – significa portare nuovo fermento al tessuto economico ed industriale, sbocchi su mercati emergenti e nuove collaborazioni”.

3 ANNO I - N° 0 SABATO 27 FEBBRAIO 2010


PRIMO PIANO Il sindaco di Castrocielo Laura Materiale e l’assessore regionale uscente Anna Salome Coppotelli guidano la fronda contro una gestione provinciale ritenuta troppo verticistica

Partito Socialista, donne in rivolta FROSINONE - Il Partito Socialista in provincia di Frosinone vanta un consenso elettorale nettamente al di sopra della media nazionale. La dirigenza locale, evidentemente, ha lavorato molto bene e questo lavoro intenso e certosino ha dato frutti copiosi. Meno di un anno fa, nelle elezioni provinciali, il candidato alla presidenza del centrosinistra è stato il socialista Gianfranco Schietroma. Una candidatura autorevole, di grande spessore politico e morale, che ha contrastato fino all'ultimo la vittoria giunta soltanto al ballottaggio del candidato del centrodestra, l'onorevole ex forzista Antonello Iannarilli. E se è vero che il centrosinistra ha perso la guida della provincia ciociara dopo ben quindici anni consecutivi di governo, è altrettanto vero che Schietroma, pur dovendo cedere le armi, ha destato una ottima impressione. Così come ottima è stata la performance elettorale del Partito Socialista che evidentemente ha goduto di un traino così importante, a differenza dei partiti storici del centrosinistra che hanno decisamente segnato il passo. Una situazione del genere avrebbe dovuto inorgoglire il partito e indurre la dirigenza politica ad irrobustire le azioni sul territorio che così positivi risultati hanno prodotto. E, invece, ironia della sorte, proprio nel momento di maggior spolvero, è iniziata la crisi. O, per meglio dire, una accesa diatriba in-

Laura Materiale

10 ANNO I - N° 0 SABATO 27 FEBBRAIO 2010

Anna Salome Coppotelli terna che sicuramente avrà effetti devastanti per il partito che rischia seriamente di spaccarsi in due tronconi. Le prime avvisaglie dei contrasti si erano avute addirittura prima del decisivo turno di ballottaggio provinciale dove alcuni dirigenti di primo piano (uno per tutti il presidente reggente dell'amministrazione provinciale Filippo Materiale) aveva aspramente criticato la campagna elettorale condotta da Schietroma ritenuto responsabile della mancata affermazione al primo turno. Considerazioni pesantissime che lasciavano intravedere strascichi successivi. E, infatti, esauritosi il turno elettorale con la sconfitta del centrosinistra, la polemica riprendeva e diventava molto più aspra. Da un lato Schietroma difendeva a spada tratta il suo operato, dall'altro un gruppo di dirigenti, arrabbiati anziché no, minacciava tuoni e fulmini e faceva risaltare grandemente la mancanza di democrazia interna che contraddistingueva le decisioni e le scelte troppo centralistiche e autoritarie del partito. Dopo un rovente botta e risposta tra Laura Materiale, sindaco di Castrocielo e consigliere provinciale e Gianfranco Schietroma, leader

Ricordo di Alviti, grande emozione CECCANO - Grande l'emozione del pubblico per l'esecuzione del Requiem di Mozart, martedì 23 febbraio, il giorno del primo anniversario della morte del giovane musicista Francesco Alviti. Il Requiem sarà ripresentato il 5 marzo a M. S. G. Campano, il 21 a Colleferro, il 27 a S. Giovanni Rotondo, il 28 a Frosinone.

provinciale del partito, che per qualche tempo ha occupato quasi ogni giorno le pagine dei giornali locali, la querelle sembrava essersi assopita. Ma la bagarre correlazionata alla tornata elettorale per il rinnovo del consiglio regionale del Lazio ha prontamente rinfocolato la polemica. Che, anzi, si è riaccessa con incredibile virulenza. Questa volta il motivo del contendere sono le candidature regionali del Partito Socialista che nella lista provinciale proporzionale hanno fatto registrare alcune sorprese e, soprattutto, alcune stroncature eccellenti. Accanto a quella del sindaco Laura Materiale, che pure era stata la prima eletta alle passate provinciali, anche quella dell'assessore regionale uscente Anna Salome Coppotelli. A quest'ultima, ferentinate doc, era stato addirittura proposto una candidatura da capolista a Roma. Cosa che la diretta interessata ha sdegnosamente rifiutato. “Come assessore uscente – afferma la Coppotelli – sono veramente rammaricata per il veto posto dal partito alla mia candidatura a Frosinone e per il fatto che mi sia stato proposto di fare la capolista a Roma. Il mio rifiuto è dettato dal fatto che la mia terra è Frosinone, è la Ciociaria. Ho lavorato molto ma, evidentemente, la politica rivolta a risolvere i problemi concreti della gente non paga. Avrei soltanto desiderato il riconoscimento del mio partito per raccogliere i frutti di ciò che ho seminato”. Molto meno soft l'atteggiamento di Laura Materiale: “Ormai la misura è colma. Il partito in provincia è calato ai minimi storici. Sono stati fatti e poi mandati al macero due assessori regionali. Sono state perse in malo modo le elezioni provinciali ed è stata architettata una lista regionale che ha un solo fine: assicurare il primo posto a chi già si sa”. L'indignazione del giovane sindaco di Castrocielo probabilmente porterà all'uscita dal partito. Intanto per lei le offerte di candidatura si moltiplicano: dall'Udc alla Lista Bonino. E, da indiscrezioni raccolte, potrebbe essere proprio questo il suo più probabile approdo.

Fabio Schietroma “Il Psi sopravviverà”

Fabio Schietroma FROSINONE - La rivolta della componente femminile (Materiale e Coppotelli) con attacchi violenti, ripetuti e concentrici alla gestione delle cose provinciali del partito, non sembrano turbare più di tanto Fabio Schietroma, consigliere regionale uscente del Psi, politico esperto e di lungo corso, il quale capeggerà la lista provinciale proporzionale. Egli, ad onta della sua calma olimpica, non si fa pregare per replicare in maniera molto decisa: “Leggo sulla stampa l'ingiusto attacco sferrato a me e al partito da Laura Materiale. Ma chi è Laura Materiale che oggi pretende di dare lezione di etica politica? Non è forse quella stessa la quale, proprio qualche tempo fa, ha ritenuto assolutamente normale partecipare ad un concorso bandito dall'ente presieduto dal padre? Mi riferisco, ovviamente, all'amministrazione

provinciale di cui, per di più, nel frattempo era diventata consigliere. Cara Laura – continua l'ex sindaco di Ferentino – se abbiamo perso le elezioni provinciali, peraltro per un soffio, lo dobbiamo certamente anche alla notizia di questa tua bravata apparsa sulla stampa proprio due giorni prima del ballottaggio. Comunque cara Laura stai tranquilla: il Partito Socialista della provincia di Frosinone, il quale è tuttora la realtà socialista più forte d'Italia, saprà sopravvivere anche ai comportamenti di coloro che proprio alla vigilia di un'altra decisiva campagna elettorale gettano fango su un partito grazie al quale hanno ottenuto soddisfazioni importanti”. Ognuno per la sua strada, dunque, senza neanche troppi rimpianti. Il tutto all’insegna del c’eravamo tanto amati...

Veroli, si lavora per la sicurezza VEROLI - L’Amministrazione comunale è al lavoro per realizzare, coinvolgendo istituzioni scuole e associazioni, un sistema multisettoriale di Sicurezza territoriale integrata (STI) finalizzato al miglioramento, alla promozione ed alla sensibilizzazione verso la cultura della sicurezza degli attori socio-economici locali.


FROSINONE La società che gestisce nella provincia di Frosinone la riscossione dei tributi per conto dello Stato non parla di errori ma soltanto di agevolazioni per l’utenza

Equitalia spa risponde alle accuse ricordiamo che Equitalia ha messo a disposizione lo strumento delle rateazioni. Per quanto riguarda l’intera provincia di Frosinone, da quando è attiva la possibilità di rateizzare il debito, sono state concesse circa 8 mila rateazioni per un ammontare di 211 milioni di euro. Più della metà delle rateazioni concesse riguarda debiti per importi fino a 5 mila euro, per i quali non è richiesta alcuna documentazione che comprovi lo stato di temporanea obiettiva difficoltà, condizione base per usufruire del pagamento a rate”.

FROSINONE - Da “Equitalia spa” riceviamo e pubblichiamo: In merito all'articolo pubblicato qualche giorno fa, Equitalia Gerit, agente pubblico della riscossione, ritiene opportuno precisare quanto segue: Equitalia spa, dal 2006, è la società pubblica incaricata della riscossione dei tributi per conto dello Stato e di altri enti, con l’obiettivo di migliorare il livello della riscossione, ripristinare la legalità fiscale a vantaggio dei cittadini che pagano regolarmente, svolgendo l’attività di riscossione senza oneri a carico dallo Stato. Consapevole che una maggiore presenza sul territorio vada incontro alle esigenze dei cittadini e migliori i servizi, Equitalia Gerit, titolare della riscossione per Frosinone dal giugno 2009, aprirà, già dalla prossima settimana, due nuovi sportelli nella provincia. Dall’8 marzo, infatti, sarà operativo un ufficio ad Anagni, e il 16 marzo aprirà quello di Sora. Precisiamo, inoltre, che Equitalia Gerit è incaricata, dall’ente creditore, esclusivamente della riscossione tributaria e non può in nessun

modo entrare nel merito del credito vantato. Risulta, pertanto, del tutto infondata la “premessa” che Equitalia avrebbe il dovere di controllare, come sostenuto nell’articolo. Infine, per venire incontro alle difficoltà, nelle quali si trovano le aziende, i professionisti e, naturalmente, i cittadini,

Registriamo con grande piacere la puntualizzazione che i dirigenti di “Equitalia spa” hanno inviato alla nostra testata. Così come prendiamo atto delle azioni messe in campo dalla società, rateizzazioni in primis, per cercare di venire incontro alle esigenze dei cittadini di questa provincia. Ciò non toglie, però, che le disfunzioni e gli errori esistano e siano anche numerosi e a volte clamorosi. A dimostrazione palese che su questa terra nessuno è perfetto.

Viaggio virtuale tra le pieghe del capoluogo della Ciociaria FROSINONE - Con il progetto “Frosinone virtual city 3D” chiunque, stando comodamente a casa seduro davanti al suo personal computer, potrà visitare tutta la città di Frosinone, conoscere i luoghi più belli, entrare dentro le sue chiese, visitare i monumenti, e, addirittura, entrare virtualmente negli uffici pubblici, e comunicare con il personale per chiedere informazioni o documenti. Basterà entrare nel sito del comune di Frosinone (www.comune.frosinone.it), da lì accedere alla sezione “E-Democracy” e, quindi, al progetto 3D. Il sistema fa parte della piattaforma “Tekimnes” (Tecnologia e Innovazione dell’Area Mediterranea) che la “Copi srl”, la società che si è aggiudicata la realizzazione, ha reso disponibile attraverso una vasta rete di informazioni virtuali. Il progetto è stato realizzato grazie alla collaborazione della regione Lazio che lo ha finanziato. “E’ un’occasione - ha riferito l’assessore alla trasparenza Massimo Parlanti per potenziare lo sviluppo del territorio. Ciò, inoltre, consentirà a quanti vivono fuori o all’estero di vivere in stretto contatto ed aggiornati con la loro città”.

Notarcola presidente della Consulta Sicurezza? C’è molto da fare FROSINONE - Nei giorni scorsi, presso l’aula del consiglio comunale del capoluogo ciociaro, si è tenuta l’assemblea delle associazioni iscritte all’albo comunale per l’insediamento della Consulta cittadina e l’elezione degli organi statutari. Un’istituzione, quella della Consulta comunale, che dovrebbe procurare, almeno in linea teorica, una sempre più stretta e proficua collaborazione tra i cittadini e gli enti istituzionali stimolati da consigli, raccomandazioni e suggerimenti. Ha introdotto i lavori l’assessore alla trasparenza, partecipazione, decentramento e organi istituzionali Massimo Parlanti che ha evidenziato l’importanza della costituzione di questo organismo così come approvato dal consiglio comunale di Frosinone. Sono intervenuti numerosi rappresen-

tanti delle associazioni che hanno formalizzato la nascita della consulta cittadina eleggendo il comitato direttivo nel cui ambito è stato nominato Presidente Francesco Notarcola. Parlanti ha sottolineato come la cultura della partecipazione trovi sempre più spazio tra la cittadinanza attraverso le proprie organizzazioni aggregative “delle quali - così conclude l’assessore - sicuramente a breve vedremo i risultati in termini di progresso culturale e sociale”. A questo punto, con l’elezione del consiglio direttivo e con la susseguente nomina del Presidente della Consulta, i giochi sono belli che fatti e si può iniziare finalmente a lavorare in maniera concreta. Anche per dimostrare a tutti e, in particolar modo alla cittadinanza di Frosinone, che si

Turriziani (Udc) incalza la giunta Marini

Francesco Notarcola può lavorare proficuamente anche senza avere cariche elettive ma solo per puro spirito di iniziativa e di volontariato.

FROSINONE - Il consigliere comunale dell'Udc, Andrea Turriziani, interviene sulla sicurezza, un problema sempre di attualità. “Intanto voglio esprimere la solidarietà mia personale e qialla del mio partito, l'Udc, per la sofferenza dovuta alle ripetute aggressioni e rapine subite in città in questi ultimi giorni . Leggevo qualche giorno fa sulla stampa di un importante ufficiale di questo territorio che diceva di non allarmarsi perchè è tutto sotto controllo. Condivido in pieno l'appello alla calma per evitare inutili allarmismi ma ciò non significa che la sicurezza non sia un problema reale in una città dove sempre più persone sono costrette a fare i conti con una crisi economica ed occupazionale spaventose che portano a gesti estremi come rapina o aggressioni per pochi euro. Sicuramente

I bambini del “Lauri” in onda su RaiGulp

Spettacolo dedicato a Enrico Caruso

SORA - I bambini della VB della scuola Achille Lauri, vincitori del concorso “Un testo per noi” con “ Il fiore con i pedali”, parteciperanno al “Festival della canzone europea dei bambini” che sarà trasmesso, oggi alle ore 19.25 e in replica domenica alle 15.25, dall’emittente RaiGulp canale tematico per ragazzi.

COLLEFFERRO - Silvano Tummolo, noto giornalista e pubblicista locale, ha donato al museo archeologico del territorio “Toleriense” di Colleferro un sigillo del papa Innocenzo III. Innocenzo III, figura di spicco del medioevo italiano, è nato nel Castello di Gavignano nel XII secolo.

non ha aiutato affatto il progetto sicurezza inventato dall'assessore comunale che ha semplicemente aperto uno sportello in un locale comunale. Si avrebbe bisogno di ben altro.. Come il reimpiego dei vigili di quartiere o della polizia di prossimità, orari più flessibili e più operativi durante la notte per le forze dell'ordine. A ancora sarebbe importante una migliore luninosità notturna delle strade e delle case. Siamo, quindi, ancora una volta a chiedere all'amministrazione comunale di farsi promotrice di un vero progetto di sicurezza dei cittadini che, partendo dall'integrazione degli immigrati, passi anche per una vera politica di rivitalizzazione della città e di riappropriazione di tutti i suoi spazi da parte dei cittadini che non devono più aver paura di uscire la sera”.

11 ANNO I - N° 0 SABATO 27 FEBBRAIO 2010


FRUSINATE Le forze dell’ordine seguono la pista del furto su commissione o delle sette sataniche

Alatri, furto sacrilego nella chiesa ALATRI - Grande sgomento ha destato in città il gravissimo furto sacrilego, un oltraggio di proporzioni inaudite che non sarà facile dimenticare o mettersi dietro le spalle. I ladri, che hanno architettato il piano in maniera assolutamente perfetta, hanno agito in assoluta tranquillità e sono penetrati nell'edificio sacro, un vero gioiello dell'architettura medievale, dopo aver sfondato la porta di legno della sagrestia. In molti hanno pensato che possa trattarsi di un furto sguito su commissione perché sono state portate via solo determinate cose e, in particolar modo, una prziosa urna risalente al XVII secolo, e le reliquie di San Francesco, di Sant’Antonio di Padova e della Croce. Hanno provato ad impadronirsi anche del mantello di San Francesco ma poi

Anagni, Uil e Uilcem insieme per Videocon ANAGNI - Si è tenuto presso la Sala della Ragione del palazzo municipale di Anagni l’iniziativa promossa da Uilcem e Uil sul tema “Insieme per il lavoro”, tesa ad affrontare insieme ai lavoratori, a Confindustria, alle forze politiche e alle istituzioni tutte, la difficile situazione che sta vivendo la Videocon, azienda che dà lavoro a 1.400 dipendenti. Sono itervenuti il segretario nazionale Uilcem Augusto Pascucci, il segretario regionale confederale Scardaone, Giancarlo Balla coordinatore regionale Uilcem, il segretario confederale provinciale Grabriele Stamegna, il segretario provinciale Uilcem Mauro Piscitelli. L’invito, comunque, è stato esteso anche alle altre organizzazioni sindacali, ai lavoratori, alle candidate alla presidenza della Regione Lazio, Emma Bonino per il centrosinistra e Renata Polverini per il centrodestra, a senatori, deputati, consiglieri regionali del territorio, a Confindustria, al prefetto Paolino Maddaloni, al presidente della Provincia Antonello Iannarilli e al sindaco di anagni Carlo Noto. Tutti insieme per cercare di salvare la Videocon, insomma. Le trattative per la cessione della fabbrica di località Frattarotonda, tuttora in corso (si parla sempre di una cessione dell'azienda ad un gruppo di imprenditori cinesi), dovrebbero concludersi entro la fine del mese di febbraio. L’esito, qualunque esso sia, sarà comunicato alle parti sociali nell’ambito del tavolo ministeriale convocato a Roma per il 3 marzo.

Ferentino, assolto presidente di seggio FERENTINO - Un presidente di seggio di Ferentino è finito davanti al giudice monocratico del Tribunale di Frosinone, in seguito a una denuncia a suo carico per aver aperto in ritardo la sezione elettorale a cui era stato assegnato. I fatti risalgono alle elezioni comunali dell’aprile 2008. Per lui c’era stata la richiesta di condanna a un mese di reclusione ma il tribunale lo ha assolto. L’uomo si è difeso sostenendo di essersi sentito male la notte antecedente al voto, pertanto, non avendo sentito la sveglia, non si è svegliato all'ora prestabilita. La sentenza è stata emessa dal giudice Farinella. In quella circostanza venne denunciato anche un elettore che si recò alle urne con tanto di telefonino dotato di fotocamera. Quest'ultimo, addirittura, risultò il primo denunciato d’Italia per la nuova legge elettorale.

13 ANNO I - N° 0 SABATO 27 FEBBRAIO 2010

CasaPound,“Tempo di essere madri” ANAGNI - Per far conoscere a tutti i cittadini la proposta di legge denominata Tempo di essere madri, ideata dall'omonimo comitato e promossa da CasaPound Italia un gazebo informativo sarà allestito domenica 28 febbraio, dalle 9 alle 13, ad Anagni, in viale Regina Margherita.

sono stati costretti a desistere vista la robusta protezione in cui è custodito. Purtroppo nessuno ha sentito niente e si è accorto di nulla e ciò dimostra l'abilità con la quale i ladri hanno messo a sgno il colpo. Gli investigatori, che si sono prontamente attrivati, stanno valutando tutte le piste, anche le più inquietanti, anche perché l’unico oggetto di valore prelevato è l’artistica urna seicentesca. Ma perché portare via anche le reliquie? A quale scopo? Unanime la condanna delle istituzioni locali, politiche e religiose per un'azione così immorale, mentre la cittadinanza di Alatri lancia un accorato appello ai ladri affinché restituiscano alla comunità le sacre reliquie. Intanto continuano serrate le indagini dei Carabinieri di Alatri che

stanno seguendo per il momento due piste. Quella che a commissionare il furto sia stata una setta satanica attiva da tempo nelle zone erniche e l'altra, a quanto pare più probabile, che dietro questo gesto ci sia un collezionista di opere d'arte il cui reale obiettivo era l'urna seicentesca. Nelle altre chiese del centro storico e in tutto il territorio comunale si è intensificata la vigilanza da parte delle forze dell'ordine, ma anche dei cittadini, per il timore che possa accadere altrove qualcosa di simile. Anche perché la notizia del furto perpetrato nell’antica chiesa di San Francesco ha colpito in maniera profonda l’intera comunità cittadina destando lo sdegno e la rirpovazione di tutti, anche di chi non è solito frequentare edifici sacri.

Isola Liri, al via un corso per la patente del motorino ISOLA DEL LIRI - Sta per iniziare il corso di preparazione per il conseguimento del certificato di idoneità alla guida del ciclomotore che si terrà presso l’Istituto Tecnico Industriale “R. Reggio” di Isola del Liri. Il comando di polizia locale, che già negli anni precedenti ha collaborato con le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado tenendo lezioni sul tema della educazione stradale e corsi sul patentino, anche quest’anno ha dato la propria piena disponibilità al dirigente scolastico, prof. Beniamino Lisi, che ha inoltrato al comune la richiesta per la predisposizione del corso. Lo stesso, che inizierà lunedì 8 marzo, dalle ore 14.30 alle 16.30 presso la sede dell’Itis, è rivolto non solo ed esclusivamente ai ragazzi che frequentano l’Istituto Tecnico ma anche a chiunque voglia partecipare ed è, inoltre, a titolo gratuito. Le lezioni si svolgeranno tutte fuori dall’orario scolastico nei seguenti giorni: lunedì 8 marzo, venerdì 12, lunedì 15, venerdì 19, lunedì 22, venerdì 26, venerdì 9 aprile, lunedì 12, venerdì 16 e lunedì 19. Per conseguire il certificato di idoneità alla guida dei ciclomotori, che verrà rilasciato previo superamento di un esame, si dovranno studiare le norme di comportamento, la segnaletica e l’educazione al rispetto della legge. “Il comando di polizia locale di Isola del Liri – ha dichiarato l’assessore alla polizia locale Domenico Morsilli – da alcuni anni collabora con le istituzioni scolastiche investendo molto, in termini di energie e di impegno, nelle iniziative dedicate alla educazione stradale. A loro tutti e in particolare al comandante, capitano Bruno Di Palma. va il mio personale ringraziamento per la disponibilità fornita. L’insegnamento delle regole basilari della strada è fondamentale affinché i nostri giovani acquisiscano le capacità per poter circolare in tutta sicurezza”.

Shopping, denunciato un dipendente FORMIA - Un dipendente comunale è stato sopreso mentre, in pieno orario lavorativo, facevacompre per la città. L’uomo, 41enne, è stato denunciato per truffa aggravata ai danni dello Stato. le forze dell’ordine erano sulle tracce dell’uomo dopo aver avuto diverse segnalazioni in merito.


S P O RT CALCIO SERIE B

Il tecnico del Frosinone invita i suoi a non abbassare la guardia contro gli amaranto

Moriero: “A Reggio sarà battaglia” Il ds Franco Ortoli:“In un campionato equilibrato sono le motivazioni a fare la differenza” FROSINONE - Dopo il test amichevole effettuato giovedì alla Borghesiana contro gli allievi (vinto per 12 a 0) mister Moriero ieri ha fatto svolgere una seduta di lavoro a porte chiuse presso l’impianto capitolino. Sempre ieri il brasiliano Calil si è sottoposto ad esame ecografico a causa di un risentimento muscolare avvertito proprio nella gara contro gli allievi, che lo ha visto costretto ad abbandonare anzitempo il terreno di gioco. Identico programma anche per la Reggina che giovedì ha affrontato anch'essa gli allievi in amichevole e ieri ha svolto l'allenamento pomeridiano a porte chiuse presso lo stadio “Granillo”. Soluzioni di gioco, schemi tattici e calci piazzati preceduti da esercitazioni atletiche sulla forza veloce sono state provate da mister Breda. Durante la seduta lieve infortunio alla mano destra per Fiorillo che verrà sottoposto ad accertamenti nella giornata di domani. Per il Frosinone mister Moriero nella conferenza stampa dopo gara di giovedì ha ritenuto importante ricordare all'ambiente canarino che non bisogna abbassare la guardia contro la Reggina e

che sicuramente si troveranno di fronte una squadra, per usare un eufemismo, molto arrabbiata. “Questa gara non si vince con il modulo o con la tattica , ma con l'impegno e con l'approccio alla gara che deve essere super. A Reggio sarà una battaglia”. E ancora : “abbiamo pagato troppo spesso gli episodi. Il punto debole di questa squadra è la concentrazione, il mio compito è quello di cercare di mantenerla sempre al massimo. Siamo una squadra giovane e perdere la tensione giusta è facile, specialmente dopo due risultati utili, ma dobbiamo evitarlo a tutti i costi.” Il ds Ortoli si è soffermato sull'importanza delle motivazioni in certe gare : “questo è un campionato equilibrato. Se si pensa che l'ultima vince in casa del Torino e per giunta a mani basse vuol dire che grandi differenze non ci sono. Bisogna capire che le motivazioni quasi sempre fanno la differenza in serie B”. Messaggio che i giocatori del Frosinone dovranno recepire assolutamente se si vuole portar via dei punti pesanti dalla trasferta del “Granillo”. Nella Reggina ha analizzato il momento della squadra Luca Vigiani

che non si è nascosto dietro ad un dito ed ha fatto il mea culpa per l'esito della stagione, indicando il colpevole di questa deprimente annata amaranto nella mancanza di continuità. Infatti dopo 26 giornate di campionato e 3 allenatori sul libro paga del presidente Lillo Foti, la squadra non ha mai dato una dimostrazione di forza, se non in singole partite ma peccando più volte e spesso di continuità. Poi due parole sul Frosinone :“è un avversario temibile, da non sottovalutare. Ho affrontato i gialloblu quando vestivo la maglia del Bologna ad inizio stagione. È una squadra organizzata ma anche ricca di qualità, dovremo fare molta attenzione”. Mister Breda in conferenza stampa ieri ha aggiunto : “Bisogna evitare di andare in confusione con il Frosinone. Dobbiamo giocare una partita ordinata”. Intanto ieri sono state diramate le convocazioni dell' Under 21 di Casiraghi.Tra i presenti figurano anche il centrocampista del Frosinone Bolzoni eVincenzo Fiorillo della Reggina. Gli azzurrini affronteranno mercoledì 3 marzo l'Ungheria allo stadio "Centro d'Italia" di Rieti.

Iannarilli convocato da Reja ALATRI - Antony Iannarilli sarà il secondo portiere della prima squadra della Lazio nell’anticipo di serie A contro la Fiorentina. La partita verrà disputata presso lo stadio Olimpico questa sera nel posticipo che avrà inizio alle ore venti e quarantacinque. Continua, dunque, l’inarrestabile escalation del giovane Iannarilli che dal mese di luglio del 2009 ha siglato il contratto da professionista che lo legherà alla squadra di Lotito sino al 2013. Antony Iannarilli, nato ad Alatri il 18 dicembre 1990, gioca nel ruolo di portiere da oltre dieci ed è attualmente impegnato nella categoria Primavera dove si è messo in evidenza tanto da attirare l’attenzione del neo allenatore biancoceleste Eddy Reja. Ovviamente emozionato l’atleta che attende con trepidazione questa serata per il suo esordio tra i “grandi”.

CALCIO SERIE D

Boville impegnato nell’anticipo di Pomezia col pensiero alla semifinale di Coppa Italia

Il fantasista del Boville Luca Migliorelli

I4 ANNO I - N° 0 SABATO 27 FEBBRAIO 2010

Hamsik rinnova: “Non vedo l’ora” Il matrimonio tra Marek Hamsik e il Napoli proseguirà. La prossima settimana, infatti, il giocatore incontrerà la società per rinnovare il contratto e la firma sembra ormai cosa certa. Tanto che lo stesso giocatore slovacco si è definito entusiasta della possibilità. "Non vedo l'ora di firmare", ha detto Hamsik.

BOVILLE ERNICA - Anticipo di prestigio per il campionato di serie D, girone G, la gara tra il Pomezia di mister Lanza ed il Boville di mister Perrotti. Oggi pomeriggio infatti alle 14.30 al “Comunale” di Pomezia le due compagini si affronteranno in un match che si preannuncia ricco di spunti interessanti. Assente mister Perrotti per squalifica, nella squadra ciociara indisponibile anche il figlio calciatore Mattia. A disposizione invece il centrocampista Sandro Carfora, rientrato in squadra dopo essere stato convocato nella nazionale Italiana dilettanti nel torneo "Roma Caput Mundi" (nazionale italiana eliminata nel girone eliminatorio). Dopo un fine anno positivo in cui Molinaro e compagni avevano dato l'impressione di poter risalire facilmente la classifica, ora le cose sono cambiate e

l'obiettivo (dichiarato?) è raggiungere la salvezza il prima possibile. In questo 2010 i blugranati del Boville non sono mai riusciti a vincere infilando una sconfitta a Latina seguita poi da una serie infinita di pareggi (6). La squadra sembra essere calata fisicamente e fatica ad esprimersi a livelli di gioco accettabili. In avanti i gol non mancano grazie al bomber cassinate Carlini, che comunque non può sempre reggere la “baracca” da solo e in difesa Padovani e colleghi ormai da troppe giornate sembrano essere fuori forma. La squadra romana viene dall'importante vittoria esterna contro il Cynthia per uno a zero . Nel match di andata il Boville si impose per gioco e risultato (2-1) illudendo proprio con quella prestazione molti tifosi. Il Pomezia arriva alla gara di oggi carico e

pienamente in corsa per la zona play-off con un attacco a pieno regime guidato dal bomber di categoria Costantini. Negli ultimi dieci incontri ha perso solo una volta contro il Selargius ed ha collezionato ben sette vittorie. Sarebbe di vitale importanza per il Boville portare via dei punti (possibilmente non il solito pareggio) non solo per la classifica di campionato ma anche e soprattutto per il morale. Infatti ricordiamo che il Boville in settimana (mercoledi 3) è atteso dall'importantissima gara di andata della semifinale di Coppa Italia in casa del forte Matera. Il tecnico Fabrizio Perrotti che potrebbe quindi affidarsi anche ad un leggero turnover contro il Pomezia risparmiando così forze importanti per la prossima gara che potrebbe valere una stagione fin qui tutt’altro che esaltante.

Sassuolo e Brescia a caccia di risposte Dopo il derby di ieri sera tra Vicenza e Cittadella, oggi scontro di alta classifica. I modenesi hanno interrotto una marcia trionfale con due sconfitte consecutive: che sta succedendo? E gli uomini di Iachini, in serie positiva da otto turni e con un Caracciolo che con 18 gol ha già superato il suo totale dell'anno scorso, sono pronti a puntare al vertice?


S P O RT CALCIO LEGA PRO

Sanderra scioglierà stamane nella seduta di rifinitura gli ultimi dubbi di formazione

Il Cassino in cerca di continuità Designato l’arbitro per la gara di Scafati: fischierà Luca Romani di Modena CASSINO - E’ la vigilia di Scafatese – Cassino, una gara che rappresenta un altro snodo cruciale per la stagione azzurra. Rinfrancati dalla preziosa vittoria ottenuta domenica scorsa ai danni dell’Aversa Normanna, Indiveri e compagni sono chiamati a dare continuità al risultato positivo che ha finalmente interrotto la serie di prestazioni scialbe che ha caratterizzato questo avvio di 2010. L’avvicendamento tecnico che ha portato Stefano Sanderra sulla panchina cassinate ha prodotto i primi risultati ma lo stesso allenatore romano ha preferito mantenere un profilo basso concentrandosi esclusivamente sul lavoro in campo. Se il mercato di preparazione ha portato all’ombra dell’Abbazia otto nuovi giocatori di cui almeno cinque che possono vantare una carriera di assoluto rilievo in categorie superiori, è altrettanto vero che non è facile in così poco tempo creare

tutte le condizioni necessarie per il raggiungimento di un obiettivo tanto difficile come quello dei play-off. L’esperienza maturata lo scorso anno quando gli spareggi sfuggirono solo a causa dello svantaggio negli scontri diretti con l’Andria, non è servita al sodalizio del presidente Murolo che ha optato, per la seconda stagione di fila, ad inserire in organico giocatori di spessore solo nel mercato di gennaio. Ed è stata forse proprio questa la causa principale che ha indotto calciatori dalla grande esperienza come Indiveri e lo stesso tecnico Sanderra a volare basso ed a pensare prima di tutto a conquistare la salvezza per poi dedicarsi, se la matematica lo permetterà, a dare fastidio alle rivali per un piazzamento play-off. Ed ecco allora che la gara di Scafati costituisce un’occasione per distanziare in maniera definitiva le compagini invischiate nei bassifondi della classifica. I canarini

campani sono in crisi e non vincono tra le mura amiche addirittura dallo scorso otto novembre, quando piegarono di misura il Siracusa. Sarà sicuramente una partita dura e combattuta ed al Cassino, per tornare a casa con un

risultato positivo, servirà tenacia, aggressività e quel carattere che è mancato per gran parte della stagione. Designata intanto la terna che dirigerà la gara di domani allo stadio Comunale di Scafati. L’arbitro dell’incontro sarà il Luca Ro-

L’esterno Luca Vigna in azione contro l’Aversa Normanna

mani della sezione di Modena, coadiuvato da una coppia di assistenti provenienti entrambi della sezione di Foggia: Sandro Lobozzo e Carla Di Carlo. Nessuna precedente degli azzurri con questo direttore di gara al suo secondo anno in Can Pro e che domenica sarà impegnato per la prima volta in stagione nel Girone C, dopo aver già diretto 4 gare nel Girone A ed alttrettante in quello B oltre ad una presenza in Prima Divisione. Qualche dato statistico su Luca Romani: il fischietto emiliano ha 30 anni ed è nato a Sassuolo. Al momento conta un totale di ventidue gare dirette in C in due anni. La distribuzione dei segni nei match da lui arbitrati appare regolare con 8 "1" 8 "X" e 6 "2" . Pochissimi i rigori concessi (solo tre) ma appare evidente che sia un arbitro dal cartellino rosso facile: in nove gare dirette quest’anno sono stati altrettanti infatti i calciatori allontanati dal campo.

Le puntate del sabato

CALCIO PROMOZIONE

BASKET SERIE C2

Roccasecca, una tappa cruciale per inseguire il salto di categoria

Pagano vede i play-off

Il palinsesto calcistico del sabato propone diverse quote che si prestano ad essere giocate singolarmente, alcune delle quali molto alte, che vanno prese in quanto value bets (esagerate rispetto alle reali probabilità che si verifichino) e non per il pronostico in sé. Una di queste è il 2 di Lazio-Fiorentina, offerto da Snai ad un sostanzioso 3,00. Sballato verso l’alto poi l’1 a 2,30 di MonpellierRennes nel campionato francese. . Sopra la pari anche un paio di partite delle leghe minori inglesi, cioè quello dello Swindon a Leyton (2,35) e quello del Bury a Barnet (2,15): entrambi gli ospiti sono più forti e più in forma.. Per la seconda divisione tedesca puntiamo sulla squadra del momento, l’Augsburg, di scena sul campo del pericolante Coblenza: 2 a 1,85. Si possono aggiungere due quote più basse ma abbastanza affidabili: Hercules-Celta Vigo 1 a 1,65 e Young Boys–Zurigo 1 a 1,75.

ROCCASECCA - Il Roccasecca si appresta ad affrontare la difficile trasferta di Anitrella, tappa fondamentale per poter sperare ancora nel salto di categoria. Il cammino verso l’obiettivo dichiarato si è complicato domenica scorsa, quando la squadra di mister Pecoraro è stata battuta 2 a 1 in casa, a sorpresa, dal Pontinia. “La sconfitta non è poi così sorprendente, – afferma il direttore tecnico Luigi De Carolis – poiché c’è da considerare la partita infrasettimanale di coppa Italia che abbiamo giocato e vinto contro il Montefiascone. Il 3 a 2 in rimonta ha tolto energia nelle gambe dei nostri ragazzi. Purtroppo domenica abbiamo pagato cara la stanchezza ed è arrivata questa battuta d’arresto che non ci scoraggia in vista degli impegni futuri”. Si è dunque prolungata a tre la striscia di gare interne senza vittoria del Roccasecca e a complicare le cose si è aggiunta l’impraticabilità del “Lino Battista”, che ha costretto la squadra a disputare la sfida col Pontinia sul campo del Ceprano, che ospiterà anche tutte le altre gare casalinghe dei rossoblù fino alla fine del campionato. L’Anitrella in classifica è seconda, quattro punti sopra ed è dunque chiaro come una sconfitta per il Roccasecca potrebbe voler dire salutare i sogni di promozione, mentre una vittoria manterrebbe il discorso ancora più aperto. “Ce la giocheremo con tutte le nostre forze; – conclude De Carolis – i ragazzi sono consapevoli del momento delicato e non possono che essere carichi in vista dello scontro di domani. L’impegno sarà massimo da parte di tutti. Sappiamo che non possiamo fallire e di questo i calciatori ne sono pienamente consapevoli”.

LeBron James show Denver a valanga L'asso di Cleveland, 36 punti e 9 assist, trascina i suoi a un importante successo a casa dei Celtics, 108-88, che crollano alla distanza. Shaq infortunato a un dito. Le altre gare: rotonda vittoria dei Nuggets su Golden State e successo di misura di Milwaukee a Indianapolis.

CASSINO - La Longo & Pagano si prepara alla gara contro il Terracina consapevole della forza degli avversari ma anche con la tranquillità di chi ha svolto in pieno il proprio lavoro fino ad oggi. Con l’obiettivo play-off quasi in cassaforte gli uomini di coach pagano si sono allenati al completo durante la settimana con l’eccezione di Valvona rimasto a casa per problemi personali ma che comunque sarà della gara. Qualche acciacco ancora per Cuello Brown, il cui fastidio al ginocchio ed al polpaccio non sembra volerlo lasciale, ma che comunque sarà disponibile come sempre. Il Terracina viene da un ottimo periodo e per il Cassino sarà una dura partita ma, vista anche l’ultima gara casalinga, non desputa preoccupazione

Parte la Superbike Biaggi cade subito Inizia il Mondiale in Australia: nelle prime prove lo spagnolo con una Ducati privata mette in fila le altre rosse di Fabrizio, Byrne e Haga. Max con l'Aprilia scivola ma è sesto con una velocità massima di 319 km/h. Gran caldo: 11 piloti per terra, Toseland contuso.

nella società e nei giocatori. “Ora possiamo solo arrivare più in alto possibile per facilitarci la vita ai play-off” ha dichiarato coach Pagano ribadendo anche oggi la sua totale fiducia nei mezzi che la squadra ha a disposizione. In fine ha concluso dicendo: “Speriamo di raggiungere la qualificazione il prima possibile ma non ci preoccupiamo”. Un clima sereno quello che si vive nella Longo & Pagano, ideale arrivati a questo punto della stagione, e la squadra può veramente arrivare lontano, nonostante tutte le ultime partite in casa siano con squadre che nella classifica compaiono sopra rispetto ai biancorossi ma che sono assolutamente battibili anche perché il quintetto cassinate non ha nulla da invidiare alle altre squadre.

15

ANNO I - N° 0

SABATO 27 FEBBRAIO 2010



lagazzettafrosinone270210a