Page 1

Muore in mare 60enne di Sepino

Al via la serie D, Lupi in trasferta a Centobuchi

TERMOLI - Forse un malore, un infarto che non gli ha lasciato scampo. L’uomo di Sepino è morto davanti agli occhi della moglie e della figlia durante una giornata di relax. Il 60enne infatti ieri era al mare con la famiglia. A PAG. 11

Rossoblu subito in cerca di una vittoria per iniziare nel migliore dei modi. Anche Trivento e Bojano fuori casa rispettivamente contro Montecchio e Angolana. Esordio in casa per l’Agnonese contro l’Atessa. A PAG 12

ANNO II - N° 195 DOMENICA 6 SETTEMBRE 2009 DISTRIBUZIONE GRATUITA

La scuola dell’assessore

Il mistero della fontana

www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO AD ANTONIO DI PIETRO Non poteva scegliere ‘migliore’ amministratore a dirigere un settore tanto delicato qual è quello dell’edilizia scolastica l’onorevole Antonio Di Pietro. Se ieri gli abbiamo consegnato l’oscar per il suo decisionismo (o se volete autoritarismo) oggi invece gli diamo il tapiro. Perché con la nomina di D’Aquila ha davvero toppato. Lo dicono le condizioni pietose in cui versa la scuola media di Vinchiaturo, comune dove il nuovo assessore provinciale è sindaco al suo secondo mandato. E se non è riuscito a sistemare l’edilizia scolastica nel suo piccolo paesello ci chiediamo come farà con quella dell’intera provincia di Campobasso?

L’OSCAR DEL GIORNO A MICHELE IORIO Alla fine ha sbrogliato la matassa del liceo scientifico Romita che il presidente della Provincia aveva fatto il possibile per aggrovigliare. Il governatore Iorio, con la delibera che svincola i 2,5milioni e mezzo di finanziamenti all’amministrazione D’Ascanio, dà un bell’esempio di collaborazione istituzionale, quella che dovrebbe essere praticata sempre soprattutto quando di mezzo c’è il futuro dei nostri ragazzi. Un plauso al presidente della Regione e a tutta la giunta. Ora speriamo che il capo dell’esecutivo di via Roma ne faccia buon uso.

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Proseguono le manifestazioni di protesta: domani alle 9 il presidio davanti all’assessorato all’Istruzione

Taglio delle ore di sostegno: il Tar Molise condanna l’Amministrazione scolastica CAMPOBASSO – Lo scorso 2 settembre, il Tar Molise ha accolto un ricorso patrocinato dall’ufficio legale della Flc-Cgil contro la riduzione delle ore di sostegno decretata nei confronti di un’alunna diversamente abile. Nell’ordinanza di sospensiva si legge, testualmente, che il limite delle ore di sostegno previsto dalla finanziaria 2008, “ha carattere programmatico e organizzativo, su scala nazionale, e pertanto non incide sul contenuto delle singole po-

sizioni soggettive, la cui meritevolezza deve essere necessariamente valutata, in modo specifico, caso per caso”. La Flc-Cgil ha raccolto le denunce di dirigenti scolastici, genitori ed insegnanti di sostegno sull’“ingente riduzione delle ore di sostegno, perpetrato soprattutto ai danni di alunni che iniziano un nuovo percorso di studi, passando da un grado di istruzione all’altro. Abbiamo più volte sollecitato il Direttore dell’Usr a farsi carico di questi problemi – ricorda il sinda-

LegaAutonomie contro il decreto Gelmini: il mondo della scuola è nello scompiglio

Registrazione al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 DIRETTORE RESPONSABILE Angelo Santagostino A.I. COMMUNICATION SEDE LEGALE via Gorizia, 42 86100 Campobasso Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Tel. Isernia: 0865/414168 E-mailRedazione Campobasso:

redazione@lagazzettadelmolise.it E-Mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it E-mail: Amministrazione-Pubblicità

commerciale@lagazzettadelmolise.it

www.lagazzettadelmolise.it www.gazzettadelmolise.com

STAMPA: Poligrafica Ruggiero Avellino

Il lunedì non siamo in distribuzione La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

ANNO II - N° 195 DOMENICA 6 SETTEMBRE 2009

vati tagli di ore o provvedimenti restrittivi del diritto d’istruzione dei diversamente abili, gli interessati potranno contattare le nostre sedi territoriali, dove potranno avvalersi dei nostri legali per iniziare i procedimenti giudiziari necessari”. Intanto, proseguono le manifestazioni di protesta. Domani a Campobasso, a partire dalle 9, ci sarà un presidio davanti all’assesso-

rato regionale all’Istruzione in via Crispi. Martedì, invece, alle 10 è in programma la manifestazione con il corteo che partirà da via IV novembre, davanti alla sede del Consiglio regionale.

CAMPOBASSO – “Chiunque governi un paese moderno è consapevole che in mondo globale, di aperta competizione, l’istruzione e la conoscenza sono gli strumenti insostituibili per il progresso della collettività”. La Lega delle Autonomie Locali contesta il decreto legge 112/08 (“Gelmini”) convertito in legge (n. 133/08) “che porterà disoccupazione, chiusura di scuole, riduzione ad un solo maestro alle elementari, riduzione di orario, perdita dei sostegni per alunni che ne hanno bisogno ed una riduzione della qualità della scuola pubblica”. All’assemblea di venerdì scorso alla biblioteca provinciale “P. Albino” hanno partecipato diversi sindaci, amministratori, consiglieri regionali, docenti, studenti, docenti precari, e gente comune. Poleggi ha rimarcato che “l’obiettivo della riunione è mettere in moto un coordinamento di amministratori dei Comuni e Province, enti pubblici che dovranno fronteggiare una situazione di grande difficoltà”. Osvaldo Roman, consulente della Lega nazionale sui problemi della scuola, ha affermato che la manovra varata questa estate ha gettato scompiglio nel mondo della scuola e annunciato una condanna per la soppressione di 42mila posti di docenza con insegnati che dalla sera alla mattina si trovano disoccupati, mentre altrettanto avviene per 15mila posti di personale non docente. L’intervento conclusivo è stato di Fabio Matarazzo, della Rete legale, ReLega, che ha manifestato l’intenzione della lega di esercitare tutta la pressione politica di cui è capace, fermando un processo suicida e di affermare la volontà di vivere in uno stato di diritto, dove le leggi non siano violate e non si governi”senza legge”. L’assemblea si è chiusa con la costituzione del coordinamento regionale e l’appuntamento per il 21 settembre, data in cui si riunirà il coordinamento nazionale degli enti locali, voluto dalla Legautonomie per avviare le azioni annunciate.

Di Sabato (Prc) critica la tessera del tifoso: repressiva e liberticida

Quotidiano del mattino

2

cato – ma i nostri appelli sono rimasti, purtroppo, inascoltati. I genitori degli alunni diversamente abili, così, per vedersi riconosciuto un diritto incontestabile (garantito dalla nostra Costituzione, oltre che dalla legge 104/1992) sono stati costretti a rivolgersi nuovamente alla giustizia amministrativa”. La Flc Cgil invita, infine, “i Dirigenti Scolastici, genitori e gli insegnanti di sostegno a vigilare sulla congruità delle ore di sostegno attribuite agli alunni diversamente abili. Qualora si ravvisino immoti-

CAMPOBASSO – Dopo aver suscitato le critiche di alcuni celebri addetti ai lavori (il ct della Nazionale di calcio, Lippi, in primis), anche Italo Di Sabato (Prc) critica la proposta dell’istituzione della “tessera del tifoso”. “È un altro tassello del disegno repressivo e liberticida attuato negli ultimi anni a danno dei tifosi e dello sport intero – afferma il responsabile nazionale dell’Osservatorio sulla Repressione – e non ci meraviglia l'insistenza del Ministro Maroni di accelerare la messa a regime di un tale strumento, poiché risponde pienamente alla logica della Lega e del Governo di controllare ogni settore sociale attraverso meccanismi rigidi e spesso anticostituzionali. Ed anticostituzionale – prosegue – è la stessa tessera, che non sarebbe concessa a coloro che in passato hanno subito e scontato la diffida del Daspo. Cioè – spiega – si può vietare l’ingresso in una struttura pubblica a qualcuno solo perché sospettato di essere potenzialmente pericoloso. Se poi gli spettatori saranno sempre meno, può solo far piacere alle Tv a pagamento. Chiediamo al Governo di riflettere sulle conseguenze negative che la tessera porterebbe – conclude Di Sabato – soprattutto dal punto di vista degli incidenti che si sposterebbero solo fuori gli stadi, e di iniziare ad aprire un dialogo serio con le tifoserie per avviare progetti educativi nelle scuole e nelle strutture sportive frequentate dai giovani”.

Scuola: precari in mutande a Palermo PALERMO – Precari della scuola in piazza a Palermo “in mutande” per attirare l’attenzione dell’opinione pubblica sulla loro situazione. La protesta del personale Ata si è svolta davanti all’ufficio scolastico in via Praga, dove da dieci giorni è in atto un presidio. Chiedono il ritiro dei tagli della scuola pubblica e la loro stabilizzazione, rifiutando i contratti di disponibilità.

Crisi e istruzione pubblica, Bonomolo:“Più coinvolgimento per le autonomie locali e il partenariato socio-economico CAMPOBASSO – Il consigliere regionale dei Comunisti Italiani, Michelangelo Bonomolo, interviene sulla crisi economica e della scuola pubblica molisana. Bonomolo esprime “soddisfazione per l’esito dell’incontro di giovedì scorso a Campobasso, organizzato dalla Lega Autonomie Locali”. Secondo l’esponente PdCI, “la nostra regione mostra ripercussioni negative soprattutto in ambito sociale con l’ulteriore spopolamento dei nostri piccoli comuni che, grazie allo smantellamento della scuola pubblica e all’impossibilità di porre rimedio con fondi propri da parte degli enti locali, spingeranno molte famiglie a spostarsi verso i centri urbani maggiori. A questo bisogna aggiungere – prosegue Bonomolo – l’ulteriore

precarizzazione della situazione lavorativa di centinaia di insegnanti giovani e meno giovani, anch’essi costretti ad emigrare verso altre regioni, a cui si aggiungono i 3mila e 500 posti di lavoro persi nel primo trimestre 2009 (dati Svimez) in settori come l’industria e l’agricoltura. Sino ad adesso, con i pochi fondi messi a disposizione risultano assolutamente insufficienti e, per questo, esprimendo la mia solidarietà alle centinaia di precari, auspico un maggiore coinvolgimento delle amministrazioni locali, dei sindacati, delle associazioni di categoria e dei consumatori, affinché – conclude Bomomolo – possano essere individuate soluzioni strategiche globali che scongiurino l’ulteriore impoverimento economico ed umano di questa regione”.

Pensioni, giù quelle di anzianità: -57,5% ROMA – Sono sempre meno i lavoratori che vanno a riposo prima dell'età di vecchiaia. Da gennaio a luglio gli assegni liquidati sono stati 68mila. Nello stesso periodo 2008 erano stati 160mila, il calo quindi è del 57,5%. La cifra appare “in linea con le previsioni” che danno per quest'anno un calo consistente delle richieste di anzianità.


PRIMO PIANO

L’uscita di sicurezza e in basso una struttura adiacente

La scuola media ‘M.Iacampo’

Domani pomeriggio la presentazione del neo assessore provinciale

Sicurezza scolastica: D’Aquila promosso all’Edilizia ma bocciato a Vinchiaturo CAMPOBASSO – Il giorno della nomina da assessore provinciale all’Edilizia scolastica per Giacomo D’Aquila è arrivato. Domani pomeriggio il presidente di Palazzo Magno Nicola D’Ascanio ufficializzerà il mandato assegnato, per volontà di Antonio Di Pietro, al sindaco di Vinchiaturo. La notizia, giunta nelle redazioni due giorni fa (non alla Gazzetta del Molise però, ndr) ha anticipato la nota del consigliere di via Roma Cristiano Di Pietro (quella invece sì che è arrivata, ndr) e che replicava ad un articolo precedente in cui si annunciava che il primo cittadino dipietrista sarebbe andato a dirigere il delicato settore, rimasto scoperto dopo le dimissioni di Mario Fratipietro. Ieri anche altre testate locali hanno scritto di D’Aquila assessore, piazzato nella giunta provinciale solo per volontà del Tonino nazionalpopolare. Ridicoli a questo punto, viene da domandarsi, sono tutti i

giornalisti del Molise? La verità che il figlio dell’ex pm non riesce ad ammettere nemmeno a se stesso è una soltanto: che l’Italia dei valori è Antonio Di Pietro. Non una partito strutturato dunque, come potrebbe essere il Pd, ma un partito che trova la sua ragione di vita dentro l’uomo che l’ha fondato. Un po’ come Berlusconi e il Pdl, con tutti i pro e i contro del caso. La polemica sollevata comunque aveva ben altre finalità. Quello che in tanti oggi vorrebbero capire è se il primo cittadino D’Aquila sia o no la persona giusta per quell’incarico. Stando alle segnalazioni giunte in redazione, il lavoro svolto sulle scuole nel comune che amministra da anni non è lodevole. La scuola media ad esempio, è vicina a una specie di discarica, in un palazzo pieno di crepe e priva dell’uscita di sicurezza. Problemi di agibilità sembravano esserci anche alla

materna e alle elementari. A Campobasso intanto la vicenda del liceo scientifico Romita pare definitivamente risolta. La Giunta regionale ha deliberato i 2,5 milioni di euro che la Provincia potrà utilizzare come meglio crede (fittare per tre anni un edificio durante i lavori di ristrutturazione a via Scardocchia, oppure usarli come caparra per l’acquisto

La nomina è arrivata su indicazione dell’Italia dei valori

dello stesso). Il documento è stato mandato in visione a via Roma che adesso lo valuterà (sono fondi svincolati, proprio come voleva D’Ascanio). A inizio settimana si conoscerà l’epilogo della faccenda. Il 14 settembre è alle porte. Per gli oltre 1000 liceali la sistemazione temporanea individuata è questa: una parte al Pilla, un’altra alla D’Ovidio e un’altra ancora al Cuoco. Così si sono eliminati i doppi turni (le ultime settimane prima della pausa estiva furono segnate da polemiche e lezioni anche pomeridiane) anche se, dall’ultimo sopralluogo di ieri mattina, il presidente del comitato genitori Davide Traversi fa sapere che restano scoperte ancora

4 classi. Noi suggeriamo gli antibagni del ragioneria, visto che presidenza e segreteria sono state già occupate. Giorgia Lollo

Il ‘parco giochi’

L’ingresso e in basso le finestre

Una discarica accanto all’edificio


CAMPOBASSO Un tubo di alluminio da cantiere in una piazzola di via Scardocchia

Una fontana pubblica a servizio di chi? Qualche giorno fa un nostro lettore ci ha segnalato la presenza di una strana ‘fontana’ lungo via Scardocchia. Un tubo di fortuna con un rubinetto da cantiere che sembra spuntato da nulla da un giorno all’altro. Anche se la descrizione dello scrupoloso cittadino era stata piuttosto precisa non è stato facilissimo trovare la ‘fonte’. Forse perché tra le erbacce alte e i rifiuti il tubo di alluminio si nota poco. Ma la ‘fortuna’ ha voluto che il rubinetto fosse aperto e che il rumore dell’acqua permettesse al fotografo di scattare subito le foto. Ma che ci fa una fontana in quel posto? L’amministrazione ne è al corrente? E se sì perché non l’ha chiusa visto che l’acqua è un bene prezioso e che in una regione dove si

parla molto di perdite si fa poco per evitarle? Ma c’è di più. La scorsa settimana sono finiti sul libro nero della Polizia diversi personaggi, anche professionisti, per essersi ‘attaccati’ alla rete idrica pubblica. Il reato è reato ma se si lascia incustodito un rubinetto che noi presumiamo sia comunale non è difficile pensare che prima o poi qualcuno lo utilizzi per fini personali. Via Scardocchia è un po’ fuori mano, ma proprio perché non è sotto gli occhi di tutti è più facile ‘rubare’. Lì vicino c’è solo un cantiere che sta realizzando due mega-palazzi. E sappiamo tutti quanto sia preziosa l’acqua per lavorare.

Fierissimasport, un flop costoso Pochi spettatori ma patrocini d’eccezione per la tre giorni a Selvapiana Sabato mattina, Cittadella dell’economia a Selvapiana. Seconda giornata di Fierissimasport ‘salone nazionale del fitness e del benessere globale’. Sono le 11,30. Orario comodo, né troppo presto né troppo tardi, per farsi un giro tra gli stand della prima edizione della fiera che punta sullo sport. La pubblicità dell’evento è iniziata da tempo. Tra gli addetti ai lavori, ma anche tra chi lo sport non lo considera parte integrante della propria vita, si crea l’attesa. Giusta per dare impulso alla novità che sbuca su cartelloni, negli spot televisivi prima e dopo dei telegiornali. E allora perché non andare a curiosare? Il biglietto costa due euro, se poi ci aggiungi un caffè o

una lattina fresca non si arriva ai cinque euro. Un giro con gli amici o la famiglia si può fare. La prima delusione però non tarda ad arrivare. Girando l’angolo della Tangenziale si vedono pochissime auto parcheggiate. “Che fortuna” riusciamo a trovare posto vicino all’ingresso. Alla biglietteria ci accolgono un paio di ragazze, paghiamo i due euro a testa, ed entriamo. Musica assordante, come spesso si trova nelle palestre. L’aspettativa crolla nel giro di pochi minuti. Non c’è nessun colpo d’occhio. Lo spazio riservato agli espositori è perlopiù vuoto. Su un’area così vasta i più o meno quaranta espositori si perdono come una goccia in un secchio

d’acqua. Non ci sono tappeti, né particolari arredi. Ma soprattutto non c’è nessuno. Si intravede solo qualche standista che dà il cambio ai colleghi. I visitatori invece sono pochissimi e storditi da un volume della diffusione eccessivo che non permette di distinguere nemmeno la voce che annuncia gli eventi inseriti nel cartellone. Tutta l’area espositiva può essere visitata, cronometro alla mano, in meno di cinque minuti. Anche perché molti stand presenti hanno poco a che fare con il titolo della manifestazione: ristoranti ed hotel, l’Ufficio regionale delle pari opportunità. Tra gli stand ci sono anche certi comuni che, a memoria d’uomo, non si sono mai distinti per attività

sportive particolari. L’area riservata agli stand è talmente deserta che è quasi imbarazzante continuare il giro. Ci avviamo all’uscita, delusi, lì ci consegnano un volantino o meglio una brochure (che qualcuno ci avrebbe dovuto dare al momento del pagamento del biglietto). In prima pagina, in testa alla brochure, si legge a chiare lettere che a presentare la manifestazione è il Comune di Campobasso con lo stemma di Palazzo San Giorgio bello grande. Poi in basso ci sono i patrocinatori: Regione, Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza Consiglio dei Ministri, poi ancora la Consigliera di parità regionale, l’Università degli Studi del Molise

e il Coni. Insomma patrocini anche di un certo livello per una manifestazione che senza fare i conti intasca a nessuno è costata quattro soldi (da chiarire anche se alla fine è stata pagata la Cittadella) e che invece tra sponsor, tariffa degli standisti e pagamento di biglietti si è rivelata anche un’occasione per fare un po’ di soldi. Insomma un flop agli occhi di tanti e ma che per qualcuno è falsa la pena rimetterci la faccia. Una domanda, diceva un noto giornalista, sorge spontanea: ma gli incassi andranno a finire in parte anche nelle casse del Comune o solo nel portafogli dell’organizzatore l’associazione Culturale La Ginestra Onlus?


ISERNIA Diciottenne vittima di un incidente trasportato per l’esame da Isernia a Venafro

Disservizi all’ospedale Veneziale, tac fuori uso Si riaccendono le proteste per la mancanza di organizzazione e la scarsa efficienza del nosocomio pentro ISERNIA – Solo tanta paura, ma nessuna grave conseguenza, per il ragazzo alla guida di uno scooter, rimasto coinvolto ieri mattina in un incidente in pieno centro. Lo scontro verificatosi nei pressi della villa comunale all’incrocio del Conad ha visto coinvolti due mezzi, un motorino e un’utilitaria. Sul posto, per accertarne le cause, sono intervenuti gli agenti dalla polizia stradale. Dai primi rilievi della Polizia stradale, intervenuta sul posto, sembra che

il 18enne a bordo dello scooter provenisse da via Occidentale e non abbia rispettato il segnale di precedenza. Il ragazzo è stato subito soccorso dal personale del 118 e se l’è cavata solo con un lieve trauma cranico. Sotto shock invece, l’automobilista che al momento dell’impatto ha temuto il peggio. Una notizia nella notizia. A margine, ma neanche troppo, dell’incidente c’è da segnalare l’ennesimo disservizio dell’ospedale “Veneziale”. Il giovane è giunto in mattinata, in condizioni non gravi ma comunque difficili al pronto soccorso del nosocomio pentro: aveva battuto la testa prima contro l’auto e poi sull’asfalto e perdeva sangue dalla bocca. Il personale medico, dopo le prime cure, gli ha diagnosticato un lieve trauma cranico. Da prassi, in casi come questi, c’è bisogno di una Tac e questo i medici del “Veneziale” lo sapevano bene, tanto è vero che gliene hanno prescritta subito una. Sfortuna, o cronici disservizi però, hanno voluto che l’unico apparecchio utilizzabile per la Tomografia assiale com-

I Nobraino chiudono “Io Project” MACCHIAGODENA - E’ affidato ai Nobraino l’evento live conclusivo della terza edizione della manifestazione culturale IO Project. L’appuntamento è per stasera, alle 22, in piazza Ottavio. I Nobraino, vincitori tra l’altro dell’edizione 2006 della Canzone italiana d’autore, nascono un paio di anni fa a Rimini dalle ceneri di due gruppi:i “No”, formazione alternative indie rock, e i “Braino”, un progetto aurorale in lingua italiana di stampo decisamente pi_classico. Le due idee apparentemente molto lontane si fondono grazie ad un paziente lavoro dei musicisti superstiti che nel 2006 fanno subito uscire un album “The best of Nobraino” raccogliendo i brani migliori dei gruppi di origine, riarrangiandoli bilateralmente sotto questo nuovo presupposto. La giornata di oggi, che chiude il festival, oltre ai Nobraido prevede un ricco programma culturale sin dal primo pomeriggio. Dalle 15.00 alle 17.00 Francesca Serafini e Giovanna Koch della Minimun Fax daranno vita all’ultimo workshop sull’adattamento cine-televisivo nel quale, dopo aver esaminato come la trasposizione dal linguaggio letterario a quello drammaturgico e audiovisivo (trasposizione che non mantiene come nelle traduzioni un rapporto di uno a uno, ma deve necessariamente tener conto dei diversi codici, e quindi di diverse regole), viene considerato l’aspetto di “opera collettiva” del prodotto cine-televisivo, che manca nel romanzo. A seguire si aprirà la tavola rotonda dal titolo “Appunti per un manifesto di Io Project” a cura di Cosmo Iannonne Editore con Norberto Lombardi e Gian Battista Faralli. L’incontro, al pari di quello che si è tenuto questa mattina sul rapporto arte-tv, non ha una precisa scaletta, ma si avvarrà del contributo di tutti i presenti per trarre le conclusioni sul progetto triennale e definire un indice per una produzione editoriale che raccolga tutto il materiale e i documenti di queste prime tre edizioni.

6 ANNO II - N° 195 DOMENICA 6 SETTEMBRE 2009

Frosolone, parte “la corsa degli asini” Oggi, alle ore 17, a Frosolone, torna l’allegra ed attesissima “corsa degli asini”. Un momento di grande divertimento e di grande ilarità non solo per i bambini ma anche per i grandi; un occasione, inoltre, per fare un plauso ai proprietari degli asini che allevano con tanta cura e sacrifici questi animali ormai in via d’estinzione.;

puterizzata, fosse rotto. A questo punto, per il giovane è stato disposto il trasferimento immediato al tanto bistrattato “SS. Rosario” di Venafro. Per fortuna, le ferite riportate nell’impatto dal 18enne si sono rivelate di lieve entità, ma la vicenda sembra far ripiombare la struttura ospedaliera isernina in un passato fatto di carenze su diversi fronti. Già negli anni e nei mesi scorsi difficoltà di diversa na-

tura sono state ravvisate dagli utenti della struttura. Si ricorderanno i problemi gestionali di manutenzione ed i problemi di sicurezza nel reparto di psichiatria, poi lentamente risolti. Successivamente nell’occhio del ciclone, è finito il reparto di ginecologia e ostetricia. I cittadini lamentavano (o lamentano?) mancanza di organizzazione, carenza di personale in alcuni turni lavorativi, addirittura alcuni casi di discu-

tibile professionalità. Nonostante gli sforzi degli ultimi tempi volti a migliorare alcuni aspetti logistico ospedalieri, vedi la costruzione del nuovo pronto soccorso, la sensazione è sempre la stessa: la cittadinanza non si fida appieno del personale ospedaliero. E’ innegabile dire che il discorso non va generalizzato, gli stessi cittadini citano casi di personalità forti e competenti in alcuni reparti. Ciò che fa restare attoniti è invece quella paurosa “speranza” che prova chi entra all’ospedale di Isernia, lontana anni luce dalla certezza scientifica e dalla fiducia che dovrebbe accompagnare chiunque entri all’interno di una struttura medica. Sotto un altro punto di vista, però, è anche giusto evidenziare l’impotenza con la quale i cittadini hanno subito fino e continuano a subire, nella maggior parte di casi, questo stato di cose. Quella sorta di passività che da sempre caratterizza la nostra regione e che già in passato ci ha precluso tanti diritti, anche quelli basilari come l’assistenza sanitaria.

Auditorium, vicenda aperta Il governo si impegnerà a reperire i fondi ISERNIA - Sono state approvate undici delle opere già previste dal governo per le celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia. Per l’Auditorium di Isernia però, come per altre tre strutture in programma, il Palazzo del cinema a Venezia, l’Auditorium del Maggio a Firenze, il Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria, i dubbi rimangono. Anche se dal Governo arriva alla Città una rassicurazione e l’impegno ufficiale per il reperimento dei fondi necessari, la questione, almeno per ora, rimane in parte aperta. A placare le polemiche, alimentate dalla Lega Nord nei giorni scorsi, lo stesso presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, che con il ministro per i Beni Culturali Bondi, accompagnati dal sottosegretario Gianni Letta, hanno illustrato al presidente della Repubblica Napolitano le iniziative in programma. Lo stesso Napolitano, con una

lettera alla fine di luglio aveva sollecitato il governo a definire senza ulteriori ritardi il programma delle manifestazioni e aveva chiesto più volte, di coinvolgere pienamente il comitato per le celebrazioni del 2011, presieduto dall’ex presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Uno spazio privilegiato sarà dedicato alle iniziative culturali e storiche, con il coinvolgimento delle scuole e della tv.

L’obiettivo delle celebrazioni è quello - ha spiegato Bondi - di “valorizzare l’Italia delle città e delle regioni, dare valore alle differenze in chiave federale, e questo nel rigoroso rispetto dell’unità e dell’autorità dello Stato nazionale, che solo può dare al nostro Paese un ruolo in Europa e nel mondo e garantire l’eguale tutela dei cittadini e la valorizzazione della cittadinanza”.

Uil Isernia, in riunione per le Rsu Anche Isernia aderisce alla manifestazione nazionale e unitaria organizzata dalla Uil per dare voce e forza alle Rsu, che svolgono un ruolo importante per la stabilità e la qualità della scuola pubblica. L’appuntamento è per domani, dalle 16 alle 19 presso la sala riunioni Uil Isernia sita in via Kennedy n. 105.


ISERNIA Comune sotto accusa per il mutuo milionario Il comitato scuole sicure: “Ci sono i fondi comunitari. Perché indebitarsi?” L’amministrazione ha chiesto 10milioni di euro per la realizzione di un polo didattico di 90 aule in località Nunziatella

Comitato incontentabile o amministrazione incapace? La questione “scuole sicure” si è talmente ingarbugliata che rischia di disorientare i cittadini. Rappresentanti dei genitori e amministratori continuano a trovarsi in disaccordo e a comportarsi come se avessero un fine diverso. Quando invece, che gli istituti siano sicuri, è una volontà di tutti. Dopo la conferenza stampa convocata dal sindaco Melogli e dall’assessore ai lavori pubblici Rosa Iorio, ci si aspettava forse che le acque si calmassero, che si mettessero un po’ da parte le polemiche e che si aprisse un dialogo tra le parti. Invece il comitato “scuole sicure” si è sentito offeso per non essere stato invitato all’incontro che li riguardava in

prima persona e sindaco e consiglieri si sentono troppo spesso attaccati ed ingiustamente colpevolizzati. Sta di fatto che sono mesi che si va avanti a colpi di botta e risposta o di accuse per mancati riscontri alle richieste fatte. La critica che questa volta il comitato rivolge agli amministratori riguarda la richiesta del Comune di 10 milioni di euro per la realizzazione del polo scolastico in cemento armato, che dovrà accogliere 90 aule, da ubicare il località Nunziatella. Due o tre anni i tempi previsti per la sua realizzazione. “Perché dobbiamo indebitarci?” chiede il comitato? E ancora “Perché l’Amministrazione comunale non utilizza risorse a medio termine provenienti da fondi co-

munitari e nazionali quali Fesr, Fas, utilizzabili attraverso i Pisu? Se l’Amministrazione Comunale ha la possibilità di accendere un mutuo, perché con quei soldi non gestisce concretamente l’emergenza tirando fuori gli alunni dalle scuole non sicure?” Le risposte, ovviamente, non possono che arrivare dal sindaco e da chi ha evidentemente ritenuto necessario chiedere il mutuo per far fronte alla carenza di strutture sicure. Ma a questo punto inizia a risultare difficile la distinzione tra chi ha ragione e chi torto. O meglio, tra chi ha la soluzione giusta e chi quella sbagliata. Perché in fondo è questo, più di qualunque discussione, che conta davvero. fz

Agnone, “Caos e ritardi nella ristrutturazione degli edifici” AGNONE - “Le scuole di Agnone interessate dai lavori sono nel caos”. La denuncia arriva dal consigliere del gruppo di minoranza“Nuovo Sogno Agnonese”, Maurizio Cacciavillani, che in merito all’edificio della Scuola Media ‘D’Agnillo’ afferma: “non sarà disponibile prima del 20 ottobre”. Stessa sorte per la Scuola Elementare di ‘Maiella’ che rischia di restare chiusa ancora a lungo. “Non solo gli interventi programmati sugli edifici scolastici non serviranno a renderli agibili – spiega il consigliere - ma i locali non saranno disponibili neppure per la riapertura delle scuole. Ed ancora più grave che, a pochi giorni dal suono della campanella, non si abbia notizia di dove mettere gli alunni”. Dall’opposizione la proposta di utilizzare finanziamenti regionali per mettere in completa sicurezza almeno uno degli edificio scolastici, così da semplificare le operazioni di sgombro degli altri. “Nel frattempo – continua ancora Cacciavillani - si poteva pensare a reperire i fondi necessari per intervenire in modo risolutivo anche sui restanti edifici risolvendo una volta per tutte il problema. Proponemmo di creare un unico polo scolastico nel complesso dove è localizzato l’attuale I.T.I.S. ampliandolo con prefabbricati ad hoc”. Parole, a quanto pare, buttate al vento. “E – attaccano da ‘Nuovo Sogno Agnonese’ - non c’è stata ragione neanche quando, nell’evidenza dei fatti, abbiamo chiesto di predisporre un piano per organizzare la didattica spostando gli alunni in altri edifici per scongiurare, quello che poi puntualmente è accaduto, il caos alla riapertura delle scuole. Questo perché le ditte appaltatrici hanno 120 giorni per ultimare i lavori cosi come fissato nei capitolati di gara. Ed era facilmente intuibile che i lavori anche se fossero stati iniziati immediatamente dopo quella riunione sarebbero andati avanti oltre l’inizio dell’anno scolastico”.

Topi a passeggio per la città L’uomo del “gran rifiuto” non è Celestino V

Intanto i vigili del fuoco hanno catturato un serpente ISERNIA - Ormai non aspettano più neanche che si faccia buio per uscire allo scoperto. Passeggiano, con tranquillità e senza farsi spaventare, tra le strade del centro della città. C’è chi dice di vederli camminare lungo i marciapiedi del corso principale, chi ne avvista qualcuno mentre saltella fuori dai tombini. C’è anche chi racconta di averne trovato uno in casa, e da quanto narrato – sarebbe risalito da una fognatura e avrebbe trovato accesso all’appartamento da un gabinetto rimasto scoperchiato. I cittadini di Isernia sono stanchi, è da tempo che convivono con i ratti, di solito sono di grandi dimensioni, meno spesso si tratta di innocui topolini di campagna. Testimonianze di questi, ormai quotidiani, avvistamenti si sprecano

e non sono pochi i video che girano sulla rete per denunciare la presenza di topi in città. Intanto dal Comune, vista l’emergenza, hanno annunciato e avviato già a fine agosto la derattizzazione, che però a questo punto, non sembra aver sortito alcun effetto. All’epoca la Asrem, su richiesta e sollecita-

Benvenuto al piccolo Gianpaolo! Ieri, alle 6.20, presso l’ospedale “Veneziale” di Isernia è nato Gianpaolo Rufo, 2,6 kg di peso. Ai genitori Stefano e Tina e ai nonni Santina, Paolo, Anna e Giovanni, i migliori auguri da Peppe, Francesca e Myriam. Congratulazioni anche dalla redazione de “La Gazzetta del Molise”

zione dell’assessore ai Lavori Pubblici e all’Ambiente del Comune, Rosa Iorio, aveva previsto interventi aggiuntivi per il 24-25 e 31 agosto scorsi. Ma i topi, a quanto pare, non si sono fatti intimidire e sono ancora qui. Ieri mattina poi, un’altra sorpresa per i passanti di ritorno da una passeggiata al mercato cittadino. Questa volta a terrorizzare gli isernini non sono stati i ratti, ma un serpente, che continuava a strisciare indisturbato nei pressi della villa comunale. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco che hanno attivato le ricerche per stanare e catturare il rettile. Probabilmente il caldo e la sporcizia delle strade favoriscono la proliferazione di questi animali che ormai sembrano essere immuni a tutti veleni utilizzati.

L’uomo del “gran rifiuto” di Dante non sarebbe Celestino V, ma Ponzio Pilato. A sostenerlo è il venafrano Amerigo Iannacone che in merito al personaggio decantato da Dante afferma, “nella Commedia non si parla mai di Pilato è mai possibile che Dante si sia dimenticato di lui, mentre nella sua opera compaiono tutti i personaggi, anche quelli minori, del processo a Gesú? È mai possibile che Dante fosse tanto perfido da collocare all’inferno Celestino V solo perché, a causa della sua abdicazione, era salito al soglio pontificio Bonifacio VIII, che Dante non amava?” Si chiede Iannacone. È possibile parlare di “viltade” a proposito della rinuncia di Celestino V? In realtà – e questo lo dice anche Mons. Bregantini – dimostrò grande coraggio, sia opponendosi a una Chiesa secolarizzata, sia trasferendo il papato a Napoli.

Accesso al credito, difficoltà in aumento ISERNIA - Un'indagine condotta da Contribuenti.it - Associazione Contribuenti Italiani rileva che nel mese di agosto sono aumentate nel Mezzogiorno, del 41,4%, le difficoltà di accesso al credito da parte delle imprese e delle famiglie. Tali restrizioni del credito possono avere conseguenze gravi per l'economia del Sud.

7 ANNO II - N° 195 DOMENICA 6 SETTEMBRE 2009


Il sindaco di Vinchiaturo Giacomo D’Aquila è il n Queste le condizioni in cui versa la scu


nuovo assessore provinciale all’Edilizia scolastica uola media M. Iacampo del suo comune


TERMOLI Larino Viva critica la trasferta di alcuni operai dallo stabilimento di Rivolta del Re a Torino

Fiat di Termoli: più che uno stabilimento una stazione ferroviaria “Disagio, stato di confusione e paura circola tra le maestranze nei capannoni di produzione

La tensione è ormai arrivata alle stelle nello stabilimento termolese, nonostante si cerca in tutti i modi di non far trasparire all’esterno il grave disagio e lo stato di confusione e paura che circola tra gli operai nei capannoni di produzione. Si susseguono da settimane e negli ultimi mesi una serie impressionante di spostamenti di operai – in trasferta ed in mobilità – da uno stabilimento all’altro del gruppo, nella totale impotenza di un consiglio di fabbrica e soprattutto chi in esso rappresenta la maggioranza dei lavoratori iscritti, ma comunque di una rappresentanza sindacale ormai sottomessa psicologicamente alle decisioni dell’azienda e che - ad esempio davanti ai contratti scaduti e non

rinnovati dei giovani interinali, non ha trovato di meglio che “esprimere solidarietà”. Solo nelle ultime settimane, e per iniziativa della Fiom Cgil, si sta tentando di recuperare un ruolo efficace di rappresentanza sindacale che, però, con la sfiducia che ormai serpeggia tra i tanti operai – non sappiamo con quanto successo saranno accolte le future iniziative di lotta, considerato che fino ad oggi non si è fatto altro che ratificare passivamente le volontà aziendali e accettare continui compromessi. Ma andiamo con ordine. Degli oltre cento giovani interinali degli ultimi due anni, ne erano rimasti sessanta, di cui trentadue di essi sono tornati ad essere disoccupati mentre per gli altri ventotto la scadenza del loro rapporto di lavoro è prevista per metà di questo mese, e dopo non si sa. E’ da marzo, intanto, che sono in trasferta a Termoli 140 lavoratori dallo stabilimento di Pratola Serra (AV) e ci resteranno fino al 31 dicembre. E’ dell’altro giorno la notizia di venti operai in trasferta da Termoli a Torino Mirafiori; così come altri quaranta lavoratori sono stati spostati in mobilità a Termoli provenienti dalla Sevel di Val di Sangro, e non finirà qui! Piuttosto che uno stabilimento, la Fiat sembra essere stata riconvertita in un centro di smistamento

ferroviario. I lavoratori come pacchi postali, “invitati” a spostarsi per brevi quanto lunghi periodi laddove l’azienda ritiene esserci picchi di produzione. Questo, per l’azienda, comporta che si mantiene una produzione alta e nello stesso tempo si evita di stabilizza i contratti interinali, lasciando l’amaro in bocca ai tanti giovani che avevano sperato una sistemazione definitiva, oltre che contribuire a instaurare un clima di paura e di tensione. “A chi tocca fare le valigie la prossima settimana?”. Quando gli operai si costituiscono in comitati di lotta (come quello annunciato in questi giorni dai giovani interinali non riconfermati), quando gli operai sono costretti a scegliere autonomamente di salire sui carroponti (come all’INNSE di Milano) o sui tetti (come alla LASME di Melfi) o quando si attuano altre forme di lotta spontanee per rivendicare i loro diritti, allora significa che il sindacato non c’è più. E non c’è ormai da molto tempo. Da molto tempo compromesso e acquiescente. Segno tangibile di questa realtà è il dover registrare la triste divisione delle sigle sindacali all’interno dell’azienda, soprattutto quelle più rappresentative, dedite per lo più al perfido gioco del discredito dell’avversario come di-

Carabinieri, denunce e ritiro di patenti BASSO MOLISE – I carabinieri di Guardialfiera hanno denunciato per tentato furto K.M.A.., 29enne, disoccupato nativo della Polonia, a carico del quale sono emersi gravi indizi di colpevolezza per un tentativo di furto perpetrato lo scorso 8 agosto presso l’abitazione di un 70enne pensionato del luogo. A San martino in Pensilis i militari dell'Arma hanno denunciato per guida sotto l’influenza di sostanze alcoliche R.F.., 35enne operaio del luogo il quale, durante un controllo mentre era alla guida di

10 ANNO II - N° 195 DOMENICA 6 SETTEMBRE 2009

un motociclo Yamaha, è risultato avere un tasso alcolemico nel sangue pari a 1,55 grammi/litro; la patente di guida è stata ritirata. Stessa situazione a Larino, dove i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia hanno controllato C.G., 44enne, residente a Torino, il quale alla guida di un Ford Transit aveva un tasso pari a 0,58 grammi/litro, poco sopra il limite consentito di 0,5; anche per lui è scattata la denuncia ed il ritiro della patente.

Terzo meeting della solidarierà CAMPOMARINO. E' in fase di svolgimento il terzo meeting della solidarietà, evento che s svolge all'insegna dell'aggregazione che, in questa edizione, ha delle novità grazie all'interessamento dell'Amministrazione comunale. Un appuntamento dedicato alle persone diversamente abili che offre momenti di incontro, confronto e solidarietà. La manifestazione si concluderà nel tardo pomeriggio di oggi.

mostra l’ultimo sconcertante caso, quello dell’affissione di un volantino nelle bacheche sindacali, fatto passare come Nota Informativa, dai toni inquietanti e preoccupante nei contenuti, dove si stigmatizza il comportamento di un “noto personaggio” (senza citare nomi e fatti, ma facendoli intuire), invitando gli operai a diffidare. Una “nota informativa” di scelbiana memoria. Questo comportamento e questi episodi contribuiscono solamente ad accrescere la divisione, la lotta tra i poveri, la paura del domani, la tensione psicologica e fisica che è quasi sempre la causa di incidenti mortali sul lavoro, insomma tutti quegli ingredienti che piacciono tanto e da sempre ai padroni che in siffatte create condizioni hanno

campo libero per attuare tutte quelle politiche aziendali che fanno a loro più comodo. Un gran brutto momento, insomma, quello che vive il mondo del lavoro. Il nostro auspicio è che il sindacato ritorni a rivestire il ruolo per cui è nato, quello della difesa dei lavoratori e dell’occupazione, la difesa delle libertà personali e quello di un sano e costruttivo confronto, soprattutto oggi dove le sfide da affrontare in campo nazionale e mondiale sono le più dure e difficili ma ci conforta l’esempio degli operai milanesi della INNSE i quali hanno dimostrato che i lavoratori sono la parte sana della società e quelli più forti quando si scende in campo scientemente per fa valere i diritti dei più deboli. Larino Viva

Il Fisco mette le ruote e arriva per la prima volta in Molise MONTENERO DI BISACCIA - Per la prima volta l’iniziativa “Il Fisco mette le ruote” arriva in Molise. Il camper dell’Agenzia delle Entrate sarà a Montenero di Bisaccia dall’8 all’11 settembre in Piazza della Libertà, dalle 9,30 alle 18,30. In occasione della partenza dell’ufficio mobile, martedì 8 settembre alle 11,30, presso la sala consiliare del Comune, si terrà un incontro con la stampa per presentare l’iniziativa. Interverranno il direttore centrale dei Servizi ai Contribuenti dell’Agenzia delle Entrate, Aldo Polito, il sindaco del Comune, Giuseppe D’Ascenzo, il direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate, Rossella Rotondo e il direttore dell’ufficio di Termoli, Gianfernando Di Rienzo. L’iniziativa, che si svolge anche grazie alla collaborazione del Comune interessato, ha l’obiettivo di agevolare i cittadini nell’assolvimento degli adempimenti tributari e stabilire un maggiore dialogo con i contribuenti, avvicinando il fisco alla collettività. La caratteristica di “mobilità” del progetto,

infatti, consente di realizzare una capillare e concreta azione di informazione e assistenza sul territorio, anche in quei comuni dove non sono presenti gli uffici dell’Agenzia. L’ufficio mobile offre ai cittadini i servizi erogati presso gli sportelli, tra i quali: assistenza nella compilazione e trasmissione del Modello UNICO; chiarimenti su comunicazioni di irregolarità e iscrizioni a ruolo; registrazione dei contratti di locazione; informazioni relative a successioni e donazioni; rilascio di codici fiscali e partite IVA; abilitazione ai servizi telematici (codice PIN); richiesta di duplicato della tessera sanitaria. Presso il camper, inoltre, saranno distribuiti i modelli UNICO 2009 ed alcune delle più recenti pubblicazioni dell’Agenzia delle Entrate, tra cui il nuovissimo Annuario del contribuente 2009, un vademecum prezioso per orientarsi nel pianeta del Fisco. Ulteriori informazioni sull’iniziativa in Molise sono disponibili sul sito internet della Direzione regionale all’indirizzo http://molise.agenziaentrate.it .

Laboratorio estivo per bambini e ragazzi MONTECILFONE – E' terminato ieri l'appuntamento “Laboratorio estivo per bambini e ragazzi” finanziato con fondi stanziati dalla Provincia d Campobasso e l'Amministrazione comunale. Una settimana di incontri e lavori di laboratorio decorativo su vetro che hanno visto impegnati bambini e ragazzi del paese, diretti dalle volontarie del Servizio Civile Nazionale, Agnese Santoro e Lorenza Giannangelo, impegnate nel progetto “Pinoccho”.


TERMOLI Inutili tutti i tentativi di rianimarlo. La causa del decesso forse un infarto

Muore mentre fa il bagno in mare La vittima si chiamava Nicola Maria Ficocelli, 60 anni, originario di Sepino

TERMOLI – Stava facendo il bagno a mare quando un malore gli ha stroncato la vita. Ieri mattina intorno alle 10, sul lungomare Nord, ha perso la vita Nicola Maria Ficocelli, 60enne di Sepino, che é deceduto a causa di un malore. L'uomo stava prendendo il bagno a mare non più di dieci metri dalla riva, quando ha avvertito il malore iniziando ad annaspare. Ha chiesto aiuto e il genero, insieme ad altri bagnanti, si é tuffato in acqua. Una volta raggiunto Nicola Maria Ficocelli é stato trasportato a riva già privo di sensi tra la costernazione della moglie e della figlia. Qualcuno ha cercato di rianimarlo così come hanno fatto poco dopo i medici del 118 e vo-

Nuovi loculi al cimitero Domani il via ai lavori

lontari della Misericordia. Tutto purtroppo é stato inutile e non é rimasto altro che accertare il decesso forse a seguito di un arresto cardiocircolatorio: il medico non ha escluso si possa trattare di un infarto. Sul posto della di-

sgrazia é giunta anche una pattuglia di carabinieri per gli accertamenti sull'accaduto. Il corpo dell'uomo é stato trasportato nell'obitorio dell'ospedale San Timoteo a disposizione dell'Autorità giudiziaria.

Tavolo Pisu: molti i temi in agenda

TERMOLI - Il tavolo istituzionale del Pisu ‘Molise Costiero’ si è riunito per un esame congiunto delle proposte progettuali avanzate dai diversi comuni nell’ambito delle linee d’intervento previste nel Piano strategico ed ha deciso di puntare su tre macro temi: Servizi pubblici locali ed ammodernamento della Pubblica Amministrazione; Mobilità so-

stenibile; Sistema turistico locale del Molise Costiero. L’ammodernamento del la Pubblica Amministrazione e del Sistema dei servizi pubblici locali è considerata azione di sistema per far fronte al problema dell’ammodernamento e dell’innalzamento dell’efficienza del territorio e delle sue strutture. La gestione sarà unica dell’intera area e servirà a rie-

TERMOLI – Inizieranno domani i lavori per realizzare 216 nuovi loculi nel Cimitero Comunale. L'intervento rientra nella riorganizzazione complessiva dei servizi cimiteriali predisposta dall'Amministrazione Comunale, che comprende il 1° Piano Regolatore Generale del Cimitero Comunale, attraverso il quale sarà possibile razionalizzare gli spazi residui a disposizione e individuare in maniera organica e distinta le aree destinate alle inumazioni, alle tumulazioni, ai loculi e alle cappelle gentilizie, nonché alle infrastrutture e ai servizi necessari per il funzionamento ottimale del Cimitero, e il nuovo Regolamento per la gestione dei servizi cimiteriali, con il quale saranno aggiornati e stabiliti i criteri di assegnazione di loculi, cappelle ed aree gentilizie, anche attraverso un nuovo progetto di informatizzazione dell'anagrafe cimiteriale attualmente al vaglio dell'Assessorato al Patrimonio. I lavori di realizzazione dei 216 nuovi loculi cimiteriali sono interamente finanziati

dal Comune di Termoli, e rientrano nella programmazione effettuata dall'Assessorato ai Lavori Pubblici, come spiega l'assessore Mario Di Blasio. “L'intervento rappresenta una prima risposta concreta alle esigenze della cittadinanza in relazione alla richiesta di nuovi loculi, in attesa che ne vengano realizzati altri mille, assieme a 90 nuove cappelle gentilizie, attraverso le procedure di Project Financing, il cui Bando è in via di pubblicazione, che prevedono l'anticipazione di risorse economiche da parte di privati in modo da consentire la realizzazione contestuale e sistematica di tutte le opere necessarie in un unico momento”. Contestualmente, nell'ambito dei lavori di realizzazione dei 216 loculi, è stata attivata una procedura di gara negoziata per la sistemazione dei campi di inumazione, per eliminare i diversi inconvenienti verificatisi nei mesi scorsi e dovuti ad allagamenti temporanei di alcune aree del Cimitero. I nuovi loculi saranno completati entro 180 giorni a partire da domani.

quilibrare e ad innalzare la qualità dell’offerta turistica del Molise Costiero. A partire dai prossimi giorni verranno convocati su questi tematismi i tavoli tematici e di concertazione con i partner privati e pubblici, l’Università del Molise, la Cciaa, l’associazionismo, che hanno aderito nei mesi scorsi al partenariato territoriale del Pisu Molise Costiero.

Differenziata, lunedì parla l’ex assessore Lattanzi

Riaprono le iscrizioni alla Termoli nuoto

TERMOLI – Continuano le lamentele e le contestazioni sul servizio di raccolta differenziata della nettezza urbana, l'ultimo é stato del presidente della sesta commissione consiliare, Luigi Leone, ha suscitato la reazione dell'ex assessore comunale all'Ambiente Emanuela Lattanzi. Per domani mattina alle 11, infatti, nel suo studio legale in Via Cairoli trilascerà alcune dichiarazioni a tutela del suo operato di ex amministratrice ma anche sotto il suo aspetto di avvocato.

TERMOLI – Da martedì riprendono le iscrizioni alle attività della Termoli Nuoto nella piscina comunale. Fra le attività che vengono proposte: l'acquaticità neonatale, la scuola nuoto, corsi per adulti e lezioni individuali, nuoto libero, corsi di nuoto per la terza età, Gymnuoto, Acquagag, corsi di benessere fisico in gravidanza e il settore Agonismo. Al momento dell'iscrizione bisogna presentare il certificato medico.

11

ANNO II - N° 195

DOMENICA 6 SETTEMBRE 2009


S P O RT CALCIO SERIE D

Paolucci non ha problemi di formazione ed a sostituire l’infortunato Schiavone sarà De Santis

Campobasso, parte l’avventura Nel pomeriggio, ore 15, i rossoblù saranno di scena sul campo del Centobuchi Dopo la rifinitura di ieri mattina il Campobasso è partito alla volta di Centobuchi per la 1^ giornata del Campionato di serie D, edizione 2009-2010. Il gruppo è partito con serenità e voglia di far bene. Tra gli atleti c’è entusiasmo e consapevolezza di poter disputare un buon campionato, ma fondamentale in tal senso sarà partire con il piede giusto. E per questo la concentrazione è alta per il match di questo pomeriggio. Alle ore 15.00 i rossoblù scenderanno in campo con il chiaro intento di portare a casa i tre punti. Poche le indicazioni che sono giunte dalla rifinitura di ieri mattina. Mister Paolucci scioglierà gli ultimi dubbi di formazione solo alla vigilia del match. Ma crediamo che l’undici titolare non dovrebbe discostarsi poi molto dalla formazione vista all’opera

1^ GIORNATA Casoli-Civitanovese Centobuchi-Campobasso L’Aquila-Elpidiense L.Canistro-Miglianico O.Agnonese-Atessa VdS R.Montecchio-Trivento Recanatese-Morro d’Oro RC Angolana-Bojano Santegidiese-Chieti

Todino in azione domenica scorsa in Coppa Italia. Tra i pali andrà Trinchera. In difesa dovrebbero operare De Santis a destra, in sostituzione dell’infortunato Schiavone, Gargiulo a sinistra con Manzo e Cirilli al centro. A dar manforte al pacchetto arretrato ci saranno Priore e Fazio, i quali avranno anche il

compito di impostare l’azione. Dietro all’unica punta Gherardi dovrebbero operare Teta, Covelli e Trapani. Questo è valido qualora il tecnico confermi il 42-3-1, ma in caso di passaggio al 4-4-2 le cose potrebbero cambiare. I rossoblù per la trasferta marchigiana saranno seguiti anche da un manipolo di tifosi,

Esordio in trasferta per i gialloblù di Carannante

CLASSIFICA

ansiosi di vedere di nuovo all’opera il Campobasso dopo tre mesi di digiuno; tra i supporters del Lupo sta rinascendo quell’entusiasmo tenuto per troppo tempo soffocato da varie vicissitudini Ad arbitrare il match tra Centobuchi e Campobasso sarà il Sig. Piccini di Forlì. EB

Campobasso O.Agnonese Bojano Casoli Civitanovese Centobuchi L’Aquila Elpidiense L.Canistro Miglianico Atessa VdS R.Montecchio Morro d’Oro RC Angolana Santegidiese Chieti A.Trivento Recanatese

0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 -1 -1

Oggi l’Agnone affronta al “Civitelle” l’Atessa VdS

Trivento, si svuota l’infermeria Di Vito: “Vogliamo partire per la gara di Montecchio con il piede giusto” L’esordio nella nuova stagione sportiva per l’Atletico Trivento è tutto in salita. La squadra di Roberto Carannante, infatti, scenderà in campo oggi sul campo del Real Montecchio con la consapevolezza di partire con lo svantaggio di un punto di penalizzazione in classifica inflitto alla società trignina dalla Giustizia Sportiva sul finire dello scorso campionato. La settimana di preparazione alla gara di esordio in terra marchigiana è trascorsa con qualche grattacapo di troppo per il tecnico del Trivento costretto a fare i conti con un’infermeria piuttosto affollata. Sembra rientrato l’allarme per Quintgliano, Chicco, Corradino e Spagnuolo; restano invece fermi ai box gli attaccanti Bernardi, Guglielmi e Monaco Di Monaco ed il difensore Colella. Dunque nell’undici che presumibilmente verrà schierato in campo quest’oggi dovrebbero trovare spazio Quitigliano tra i pali, in difesa la coppia centrale dovrebbe essere formata da Voria e Spagnuolo, affiancati sulle corsie laterali dai due under molisani Ciafardini e Viglione, la linea dei tre di centrocampo potrebbe essere composta da capitan Corradino, Trovato ed il giovanissimo ’92 Gallo, in avanti al fianco di Chicco dovrebbero agire Palumbo e Borelli. Avversaria tutta da scoprire il Real Montecchio, squadra tra le più giovani del girone F: basti solo pensare che il calciatore marchigiano più “anziano” è il portiere classe 1983 Di Vincenzo proveniente dall’Andria. Una formazione imprevedibile quella guidata dal neo tecnico Salvatore Pesce, mossa certamente da grande

12 ANNO II - N° 195 DOMENICA 6 SETTEMBRE 2009

Il tecnico Carannante entusiasmo e che tra l’altro, fattore non di poco conto, esordirà in casa al cospetto dei propri tifosi. Real Montecchio- Atletico Trivento sarà diretta da Francesco Taioli di Cesena. JSV

L’Agnone vuol servire il riscatto e far dimenticare immediatamente la brutta partenza stagionale. Per l’esordio di questo pomeriggio in campionato i granata sono intenzionati a fare bottino pieno e dare, così, la prima soddisfazione ai propri tifosi, ancora scottati dalla debacle interna subita ai danni del Bojano. Contro la Val di Sangro, si gioca al “Civitelle alle ore 15.00, la squadra di Agovino ce la metterà tutta per portare a casa i primi tre punti della stagione e partire, in tal modo, col piede giusto in campionato dopo l’eliminazione dalla Coppa. Il tecnico ha catechizzato i suoi a dovere per fare in modo che non si commettano gli errori visti la scorsa settimana. E per fare ciò bisogna innanzitutto tenere alta la concentrazione e non commettere ingenuità dovute alla distrazione, cosa successa in occasione del primo gol del Bojano. Ad ogni modo la lezione è servita ai granata che stanno preparando il match nel migliore dei modi. “Vogliamo riscattarci subito – ha affermato il fantasista Fabio Di Vito – perché siamo consapevoli di esser partiti male e la sconfitta con il Bojano brucia ancora. Tuttavia il morale ora è quello giusto per affrontare l’impegno di odierno.” Può influire a livello psicologico, soprattutto sui più giovani, la falsa partenza? “Credo che qualche contraccolpo possa esserci, ma bisogna capire che i momenti di difficoltà possono arrivare, l’importare è voltare immediatamente pagina. Non possiamo permetterci di perdere tempo e dobbiamo ripartire subito da dove avevamo lasciato la scorsa stagione. “

Fabio Di Vito Manca ancora qualcosa all’Agnone? “Credo che qualcosina manchi ancora in qualche reparto, ma esclusivamente a livello numerico. La società si sta attivando e per questo siamo fiduciosi.” Che campionato sarà? “Credo che il livello sia lo stesso dello scorso anno, anche se un under in più abbassa sensibilmente il livello qualitativo. Ad ogni modo da un punto di vista tecnico e agonistico ritengo che il nostro sia un ottimo girone.” Sarà difficile ripetere il campionato dello scorso anno? “Il nostro obiettivo resta una tranquilla salvezza, senza passare per i play off. Siamo consapevoli delle difficoltà, ma faremo di tutto per raggiungere il prima possibile il nostro scopo.” Ad arbitrare la gara tra Agnonese e Atessa VdS sarà il Sig. Formato di Benevento. GB

Calcio: un’intera squadra in quarantena per la suina

Calcio: Amauri “onorato di una chiamata di Lippi”

Undici calciatori di una squadra della terza divisione turca sono affetti dal virus H1N1, quello della cosiddetta 'influenza A'. Lo ha reso noto ieri la Cnn turca. I giocatori sono tutti del Keciorenspor, squadra di Ankara, e presentano tutti febbre alta, tosse e mal di gola.Gli atleti vengono sottoposti a cure antivirali in ospedale e a casa, mentre il Keciorenspor ha annullato la partita prevista per questa settimana.InTurchia sono 414 i casi accertati di H1N1,secondo quanto ha comunicato il ministero della Salute.

'In Sudafricasperodiesserci.Se arrivalachiamatasaro' onorato di vestire la maglia azzurra'. Lo ha detto Amauri. Poter giocare i prossimi Mondiali con la Nazionale italiana perluisarebbeunsogno.'Hosceltol'ItaliainvecedelBrasile perche' calcisticamente sono cresciuto qua', ha spiegato. Sul campionato Amauri non ha dubbi: 'Siamo allo stesso livello dell'Inter. Con Diego abbiamo piu' qualita' e siamo piu' offensivi'.


S P O RT SERIE D

Debutto emozionante per il Bojano Esordio difficile per la squadra di Farina che affronterà un’Angolana infuriata per il mancato ripescaggio Rispetto alle altre formazioni molisane, per la matricola Bojano quello di oggi sarà un debutto particolarmente emozionante. Dopo un anno di purgatorio i matesini tornano in serie D con grande entusiasmo e voglia di far bene. L’obiettivo è quello di raccogliere al più presto i punti necessari a raggiungere una tranquilla salvezza. Per la gara di esordio il calendario prevede il difficile confronto esterno contro la Renato Curi Angolana. La gara si giocherà sul campo

neutro di Atessa, dal momento che l’impianto sportivo di Città S. Angelo è attualmente sottoposto ad urgenti e necessari lavori di ristrutturazione ed adeguamento. I matesini troveranno una squadra con il dente avvelenato, visto che nei giorni scorsi il Consiglio di Stato ha respinto l’istanza presentata dalla Società abruzzese per l’ammissione al campionato di Seconda Divisione, una decisione che ha spiazzato tutto l’ambiente ed in primis la tifoseria che ha mal digerito questa decisione. Inoltre in casa

Angolana non si respira un clima molto sereno e la panchina dello stesso tecnico Gianfranco Norscia potrebbe già essere a rischio soprattutto se l’esordio dei pescaresi non dovesse essere convincente. Tutt’altra atmosfera si respira invece nello spogliatoio matesino dove la conquista del secondo turno della Coppa Italia ai danni dell’Olimpia Agnonese ha regalato grande entusiasmo a tutto l’ambiente, anche se il tecnico Francesco Farina getta acqua sul fuoco dei facili entusiasmi, dal momento che

il campionato è tutt’altra cosa e ogni domenica sono in palio punti pesantissimi per raggiungere il traguardo salvezza. Per la gara di oggi tornano a disposizione i tre under Leone, Rendente ed Altieri, dunque l’undici che scenderà in campo in terra abruzzese dovrebbe subire delle variazioni rispetto a quello visto all’opera ad Agnone. Nel 4-4-2 di Farina dovrebbero trovare spazio Leone tra i pali, Anselmo e Ruggieri a formare la coppia centrale con i due under

Carrino e Desiderio ad agire sulle corsie laterali. Sulla mediana dovrebbero operare capitan Chisena ed Altieri ,con Grillo e Rendente a lavorare sulle fasce a supporto della coppia offensiva formata da Iaboni e Fusco. Tra gli abruzzesi mancherà l’attaccante ex Olimpia Agnonese Roberto Aquaro alle prese con un infortunio. Renato Curi AngolanaBoiano sarà diretta dal fischietto pugliese Antonio Carrisi della sezione di Brindisi. JSV

1^ GIORNATA

CLASSIFICA

EC C EL L EN ZA

Il massimo torneo regionale ai nastri di partenza Al via ufficialmente la stagione agonistica 2009-2010 Dopo i due anticipi di ieri, parte ufficialmente oggi il campionato di Eccellenza 2009-2010. Il massimo torneo regionale, dalle ore 16 dunque, comincerà a regalare le prime emozioni, i primi gol e le prime delusioni. Il liet motiv di questo inizio stagione sembra essere la rincorsa al Venafro, una vera e propria corazzata che spera di ripetere le gesta del Bojano che lo scorso anno vinse il campionato con mesi di anticipo. La formazione bianco nera esordirà sul campo del Guglionesi di mister Cardamone, il cui compito principale dovrà essere quello di arginare le bocche di fuoco venafrane, a segno 12 volte nelle prime due uscite di Coppa Italia. A raffreddare gli entusiasmi del team di patron Patriciello ci penseranno in tanti: occhio, infatti, alle inseguitrici, prima fra tutte il Real Isernia del presidente Stabile, formazione nuova, agguerrita e determinata a riportare il capoluogo pentro nel

calcio che conta. Per indisponibilità del “M. Lancellotta”, i ragazzi di mister Di Prisco cominceranno la stagione sul neutro di Miranda, contro l’Aurora Ururi di mister Tanga, al ritorno in Eccellenza dopo la promozione della scorsa stagione. Tra i bianco celesti, indisponibili per squalifica Barbato, Riccio e Annunziata. Alla lista delle pretendenti al titolo, inoltre, vuole iscriversi anche la Capriatese dell’allenatore Perilli che farà visita ai bianco verdi del Miletto alle prese con diversi infortuni, vedi i vari Sabatino e Cinquino, nel reparto difensivo e Fossalovara in attacco. Ma i riflettori della prima giornata saranno puntati indubbiamente sul “Comunale” di Larino dove andrà in scena il primo derby stagionale tra i padroni di casa allenati da mister Precali ed il Termoli di Bisci e Giordano, in pratica il remake dell’ultima finale di Coppa Italia. Un match che sembra dare altri

numerosi spunti di riflessione. Le due formazioni bassomolisane, infatti, sembrano essere concepite in maniera opposta: da una parte l’esperienza ed il collettivo del Larino, dall’altra la freschezza atletica dei giallo rossi, una squadra per il 90 per cento costituita da ragazzi nati tra il ’90 ed il ’92. La prima giornata di campionato è caratterizzata anche dall’incontro tra il Petacciato di Franceschini e l’esordiente Real Liscione di Marrone: allarme tra i padroni di casa per le assenze di Longo ed Esposito. Sesto Campano e Virtus Matesina chiuderanno il primo turno. I bianco rossi di mister Castaldi sono reduci da una stagione che li ha visti terminare il campionato sul podio e vogliono far ben da subito contro la neo promossa guidata da mister Prete. Insomma, gli ingredienti per un grande campionato sembrano esserci tutti. Il campo come sempre ci dirà molto di più.

Montenero-Vastogirar. 4-3 CB 1919 - Turris 0-4 Larino-Termoli Guglionesi-Venafro Miletto-Capriatese Petacciato-R.Liscione R.Isernia-Aurora Ururi S. Campano-V.Santangiol.

GLI ANTICIPI DI IERI

Turris a valanga Il Montenero vince sul filo di lana Poteva terminare in goleada il match tra Campobasso 1919 e Turris. Alla fine la squadra di Lopolito si è imposta con un netto 4-0 grazie alla tripletta di Panico e al gol di Panzano. Nella ripresa Silveri ha fallito un calcio di rigore e Panico ha colpito tre legni. Esordio da dimenticare per la squadra di Lozzi.

Turris Montenero Vastogirardi Cbasso 1919 Larino Termoli Guglionesi Venafro Miletto Capriatese Petacciato Real Liscione Real Isernia Aurora Ururi Sesto Campano Virtus Santang.

3 3 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0

Gara combattuta tra il Montenero e il Vastogirardi terminata 4-3 in favore dei padroni di casa. A segno per il Montenero sono andati Zurlo e Pepe, entrambi autori di una doppietta. Per il Vastogirardi le reti portano le firme di Martella, due reti per lui,e Raucci su calcio di rigore. GB

Ultimi fuochi d’artificio Attesa per l’esordio del Miletto per il Real Isernia Ingaggiati Everton e Manfredonia A sole 24 ore dall’esordio di Miranda, il Real Isernia annuncia gli ultimi colpi di mercato. Dopo l’arrivo nei giorni scorsi di Fabio Verde, laterale destro classe ’90, ex Venafro, giugono alla corte di Claudio Stabile anche Ignazio Everton, centrocampista brasiliano proveniente dalla serie C spagnola, Alfredo Mnafredonia, portiere campano ’92 e An-

drea Sivilla, classe ’83, ex Vasto in serie C, lo scorso anno a Termoli. I bene informati dicono grandi cose di lui, è un centrocampista duttile che può giocare sia da centrale che da esterno e, all’occorrenza, sa fare anche il laterale basso. La partita di oggi con l’Ururi potrebbe già essere quella giusta per vederli tutti all’opera.

Il Miletto scende in campo per la prima giornata di campionato allo stadio “Adriano Colalillo”, dove sarà ospite la Capriatese di mister Perilli. Una partita difficile per i bifernini che dovranno fare a meno dei difensori centrali Fabiano Sabatino e Silvio Cinquino, oltre che dell’attaccante Mario Fossalovara, infortunatosi nel vittorioso match di Coppa Italia in casa della Santeliana. Il club di patron Michele Scinocca attende con ansia il debutto stagionale in campionato, il secondo di Eccellenza consecutivo. Al termine della gara con il sodalizio campano, i dirigenti gialloverdi hanno organizzato la presentazione delle squadre dell’Unione Sportiva Miletto: prima squadra, allievi regionali e giovanissimi regionali, e saranno presentate le attività delle formazioni Esordienti e Primi

calci. Ai possessori del tagliando di ingresso (prezzo unico 5 €, 3 € il ridotto), il sodalizio offrirà un buffet composto da prodotti tipici locali. Sono invitati tutti gli sportivi a prendere parte a questa iniziativa. Un pomeriggio intenso per il Miletto, che affronterà una delle squadre più attrezzate del torneo. “Contiamo di poter presentare le nostre formazioni e condividere il post-gara con gli appassionati di calcio che interverranno al campo sportivo – ha affermato il presidente Michele Scinocca – con il sorriso sulle labbra, dopo aver strappato un risultato positivo alla Capriatese. Approfitto per invitare l’intera cittadinanza di Bojano e dell’hinterland matesino a trascorrere con noi l’intero pomeriggio, prima per assistere alla partita, poi per la manifestazione che con i miei collaboratori

F1: L'Equipe, Loeb vicino ad una Red Bull

Motomondiale: Rossi 'pole con l'acqua alla gola'

Il cinque volte campione mondiale di rally,Sebastien Loeb,potrebbe correre il suo primo Gp in Formula 1 ad Abu Dhabi, il 1/o novembre.Secondo il quotidiano sportivo francese L'Equipe,Loeb ha ricevuto 'l'autorizzazione' in tal senso del presidente del suo team Citroen Racing,Olivier Quesnel.Red Bull,uno dei principali sponsor della Citroen Racing, potrebbe offrirgli il volante di una delle sue monoposto,visti anche gli ottimi tempi realizzati in un test l'anno scorso a Barcellona.

'Un bell'ultimo giro con l'acqua alla gola prima della bandiera a scacchi'.Cosi'Valentino Rossi commenta la sua pole al Gp di San Marino.'Abbiamo lavorato molto sul setting della moto - prosegue Vale - A tre minuti dal termine ero incasinato nel traffico,allora ho fatto il gesto estremo e ho cambiato le gomme.Non sapevo se poi avrei fatto in tempo,ma alla fine sono riuscito a fare il mio miglior cronoconlagommamorbida.Oggisperodifardivertireilpubblico di Misano'.

abbiamo approntato”. Sul fronte tecnico a parlare è l’allenatore Roberto Barrea: “Arriviamo in una buona condizione alla prima partita di campionato. Le due gare di Coppa Italia sono servite, oltre che per la qualificazione agli ottavi di finale, anche e soprattutto per testare la condizione dei ragazzi e per farli giocare insieme, in modo da oleare i meccanismi di squadra. Ci teniamo molto a questa gara, che abbiamo preparato nel nostro quartier generale di San Massimo con una scrupolosa minuziosità di dettagli. Siamo pronti per iniziare questa seconda stagione di Eccellenza. Speriamo bene”. La gara avrà inizio alle ore 16 e per l’occasione è stato designato il direttore di gara campobassano Giuseppe Gennarelli, promosso lo scorso mese di luglio dal Cra alla Cai.

13 ANNO II - N° 195 DOMENICA 6 SETTEMBRE 2009


S P O RT CICLISMO

Il “Memorial Fasano” giunge alla sua ottava edizione Alle ore 15 prenderà il via la gara dedicata alla memoria di Danilo, grande appassionato delle due ruote Per l’ottavo anno consecutivo la comunità di Miranda rende omaggio alla memoria di Danilo Fasano. E lo fa come sarebbe piaciuto a lui, con la gara di ciclismo che oramai da quasi un decennio caratterizza la chiusura dell’estate in provincia di Isernia. Danilo amava il ciclismo e quel tragico incidente stradale nel tardo pomeriggio del 12 settembre 2001 giunse proprio al termine di un allenamento in bici con la maglia del G. S. Gulp! Pool Val Vibrata, da cui è partita l’iniziativa. La gara prenderà il via in maniera ufficiale dall’innesto della statale 17 ai piedi del paese, alle ore 15. I corridori dovranno percorrere esattamente 84.90 chilometri in un percorso tutt’altro che semplice che attraverserà alcuni dei maggiori centri della zona. Da Isernia a Carpinone, da Sessano a Civitanova, da Chiauci a Pescolanciano e poi ancora Carovilli, Roccasicura, Forli del Sannio fino al temibile e allo stesso mitico Valico del Macerone, ultima fatica prima del ritorno a Miranda, previsto dopo le ore 18. In tutti questi paesi la carovana

porterà il ricordo di Danilo, un ragazzo elevato a simbolo di una gioventù con valori che stanno lentamente scomparendo: la famiglia, l’amicizia, la vita stessa oltre che lo sport. “Erano questi punti fermi della vita di Danilo – spiega don Francesco Bovino, parroco di Miranda – non nel senso retorico dell’affermazione. Il padre

Oggi a Frosolone la XV edizione della “Corsa degli asini”

La corsa degli asini esilarante manifestazione che doveva tenersi il 30 agosto ed annullata a causa del maltempo, è stata spostata a domenica 6 settembre. Ricordiamo che non si tratta di un rodeo e nemmeno di una gara tra fantini, piuttosto di una competizione tra l'asino ed il cavaliere dove spesso a trionfare e' proprio l'animale. Al giorno d’oggi la Corsa degli asini rappresenta essen-

14 ANNO II - N° 195 DOMENICA 6 SETTEMBRE 2009

zialmente un momento di grande divertimento e di grande ilarità non solo per i bambini ma anche per i grandi; e vuole essere anche l’occasione per fare un plauso ai proprietari degli asini che allevano con tanta cura e sacrifici questi animali ormai in via d’estinzione. Tutte le edizioni hanno visto l’entusiastica partecipazione di centinaia di persone d’ogni età, uomini e donne, che si cimentano a cavalcare l’asinello che per sua natura non sempre è incline ad ubbidire agli ordini del cavaliere. Rilevante è la partecipazione del pubblico che si assiepa lungo il percorso e che spesso con i suoi incitamenti riesce a far muovere l’asino. La corsa degli asini nell’estate frosolonese rappresenta un momento per vivere con allegria un’intera giornata in montagna nell’incantevole cornice naturale del pianoro di Colle dell’Orso a Frosolone. L’appuntamento è per le ore 17,00 .

del ragazzo, dopo il suo decesso, trovò infatti una sua lettera che divenne quasi un testamento spirituale. Una lettera in cui Danilo scriveva dei suoi sogni, dei suo bisogni ma anche del suo desiderio di far del bene ai bambini più bisognosi”. Un desiderio raccolto immediatamente dagli organizzatori della manifestazione sulla quale, in-

fatti, da alcuni anni si innesta anche un progetto di solidarietà. E’ quello delle Suore Angeline Francescane di Roma, la cui missione è quella, appunto, di alleviare le sofferenze dei più piccoli, in zone disagiate come Brasile, Argentina, Bolivia e parte dell’Africa. Un progetto

che ha portato ben 73 adozioni in pochi anni, tutte provenienti dal Molise. Tutti coloro che conoscevano Danilo Fasano sono pronti a giurare che questa giornata è esattamente ciò che avrebbe voluto: sport, aggregazione ed uno sguardo alla solidarietà.

Martedì si aprono le iscrizioni per la Termoli Nuoto La piscina comunale di via Asia a Termoli, a partire dall’8 settembre, da il via alle iscrizioni alle varie attività natatorie organizzate dall’Asd Termoli Nuoto, un’associazione che vanta un’esperienza trentennale nel mondo del nuoto. Numerose le attività dell’anno 2009- 2010 volte a soddisfare le esigenze di tutti gli utenti che saranno seguiti da istruttori esperti, tutti rigorosamente in possesso del brevetto federale rilasciato dalla Federazione Italiana Nuoto. A coordinare i vari settori ci saranno l’allenatore e docente di nuoto Pasquale Venditti, per i corsi di nuoto, l’istruttrice Valeria Desiderio per il fitness in acqua ed il fisioterapista Claudio Ferretti per l’attività Cip. Ecco ora i vari corsi cui è possibile iscriversi: Al corso di ‘Acquaticità Neonatale scenderanno in acqua i neonati di età compresa tra i 9 mesi ed i 3 anni, accompagnati da un genitore alla scoperta della vita attarverso l’esperienza acquatica e sperimentando anche antiche sensazioni. Per i nati nel 2005, inoltre, è previsto un corso speciale di ‘Acquaticità’ che facilita l’acquisizione di un modello psicomotorio gioioso che permette di muoversi a proprio agio in acqua. La ‘scuola Nuoto’, invece è riservata ai ragazzi fino a 14 anni ed i ‘Corsi adulti’ di nuoto sono rivolti a chi vuole imparare a nuotare ed a chi vuole perfezionare i quattro stili, dorso, rana, libero e delfino, con le relative virate e tuffi di partenza. Inoltre c’è anche la possibilità di frequentare ‘Lezioni individuali’. Per

chi sa già nuotare sono previste fasce orarie riservate al ‘Nuoto libero’ mentre chi vuole perfezionare il proprio stile può iscriversi al ‘Nuoto libero Guidato’. Non mancano poi i ‘Corsi di Nuoto per la Terza Età’ per gli over 65. Gli amanti del fitness in acqua, invece, possono scegliere tra l’Aquagym, il Gymnuoto e l’Aquagag. Durante la prima si svolgono salutari e divertenti esercizi ginnici in acqua, nella seconda vi è anche una parte riservata al nuoto mentre con l’Aquagag si svolgono esercitazioni circa la tonificazione di gambe, glutei ed addominali. Ci sono poi anche corsi in acqua rivolti alle donne in stato interessante, la gravidanza per le donne è uno dei momenti più importanti della loro vita, per cui è fondamentale trascorrere tali momenti serenamente con il corso ‘Benessere psicofisico in gravidanza’ che facilita il tutto. Non solo. In mattinata anche le scolaresche possono partecipare a dei corsi di nuoto loro riservati. La Termoli nuoto, inoltre, cura da sempre anche il settore ‘Agonismo’ che negli anni ha regalato tante soddisfazioni alla società termolese, per cui grande attenzione viene data anche al settore giovanile con le attività di ‘Vivaio’, ‘Preagonismo’ ed ‘Esordienti’. Di grande rilevanza, poi, anche il settore Cip in crescita con lezioni individuali ed allenamenti mirati per l’attività agonistica del Comitato Italiano Paraolimpico. A questo punto tutti a iscriversi ad una di queste divertenti e salutari discipline, presentandosi alla segreteria di via Asia muniti del certificato medico.

Rugby: sospesa la vendita dei biglietti per Italia-Sudafrica

Coni: la Commissione olimpica si incontrerà il prossimo mercoledì

E' stata sospesa la vendita dei biglietti di Italia-Sudafrica di rugby in programma il 21 novembre allo stadio Franchi di Firenze. Lo comunica la Federazione di rugby. Al Franchi, lo stesso 21 novembre, la Lega calcio ha fissato l'anticipo di serie A Fiorentina-Parma. 'Una decisione definitiva per risolvere il problema -si apprende da Rcs Sport che organizza il test match degli azzurri di rugby- sara' presa lunedi' 7 settembre, in accordo con Fiorentina, Parma e Comune di Firenze'.

E' prevista per il 9 settembre la prima riunione della nuova commissione di esperti per la preparazione olimpica. L'ha convocata il segretario generale del Coni, Raffaele Pagnozzi. All'incontro, oltre a Pagnozzi, parteciperanno i tre nuovi consulenti, nominati dalla Giunta: Arrigo Sacchi, Elio Locatelli e Antonio La Torre. Nel corso del primo incontro saranno studiate le varie tematiche connesse ai programmi in vista di Vancouver 2010 e di Londra 2012.


Meteo

ORARI TRENI

Campobasso Mattino Pomeriggio Sera Notte Isernia

Termoli

Oroscopo

CAMPOBASSO-TERMOLI (DIRETTI)

Partenza Arrivo 06:02 07:52 06:49 08:39 09:35 11:25 12:30 14:11 14:12 16:02 17:14 19:04 17:40 19:30 18:23 20:13 20:55 22:45 TERMOLI-CAMPOBASSO

Ariete 21 mar - 20 apr

(DIRETTI)

Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

Partenza Arrivo 05:46 07:36 06:25 08:15 12:08 13:58 13:22 15:12 14:30 16:20 16:00 17:50 17:14 18:55 18:40 20:30 20:40 22:30 CAMPOBASSO-ROMA TERMINI (NON DIRETTI)

La Ricetta

Partenza Arrivo 05:45 08:53 08:25 11:40 14:10 17:16 14:15 18:00 16:25 19:25 19:35 22:50 ROMA TERMINI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

Partenza 06:15 08:20 09:15 14:00 14:15 16:00 17:15 19:40

Scamorze e caciocavallo alla brace 4 scamorze molisane appassite 4 spesse fette di caciocavallo ben stagionato 4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva grani di pepe a piacere Tagliate le fette di caciocavallo a spicchi, quindi mettetele in una terrina con olio e pepe macinato al momento. Fate insaporire per una ventina di minuti, mescolando di tanto in tanto affinché il condimento ricopra interamente il caciocavallo. Intanto, tagliate le scamorze a metà nel senso della lunghezza, e ponetele sulla griglia insieme agli spicchi di caciocavallo. Fate arrostire al calore della brace, prestando attenzione che la fiamma non li sfiori e il fuoco sia giusto: né troppo forte né troppo debole. Fate cuocere a calore giusto, fino a quando si formerà una crosticina. Togliete dal fuoco, appena inizieranno a “sudare” e a prendere il caratteristico colore ambrato. Servite caciocavallo e scamorze caldissimi, a scottadito, con una spolverata di pepe macinato al momento, che ne esalterà il profumo e il sapore, così come facevano i pastori la sera davanti al gran fuoco dell’”aiacce”.

Arrivo 09:25 12:05 12:25 17:30 17:30 20:15 20:50 23:00

CAMPOBASSO Farmacia di turno GRIMALDI Via Marconi Guglielmo, 3/5 Tel. 0874.311259 Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091

si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso:

(Terminal) 5,00-5,45-

6,10-7,30-9,30-

11,30-13,30-16,00-

19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,307,50-10,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,00Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,45Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,5511,20-13,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00

FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI

Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45

Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15

Municipio 0874.4051

Municipio Tel. 0865.50601

Stazione Ferroviaria Tel. 892021

Stazione Ferroviaria Tel. 0865.414143

Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,30-

Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.746484

A D N E AG

NAPOLI-CAMPOBASSO (NON DIRETTI)

Partenza 05:03 05:51 12:14 12:40 14:15 17:30 19:43

Arrivo 08:35 08:55 15:25 16:02 17:10 20:30 22:35

Gemelli

Gemelli - In questa giornata potreste nascondere la parte più intima di voi e non donarvi molto facilmente alle persone che invece vorranno scoprirvi, in quanto questo atteggiamento farà di voi delle persone interessanti ed è questo che volete! Gli altri si devono infatti interessare a voi a tal punto, da essere spinti a chiedere ad altri notizie su di voi.

21 mag - 21 giu

Cancro

Cancro - In questa giornata avvertirete una grande concentrazione di energia su di voi, che vi permetterà di essere più creativi anche in merito ad una relazione, sia essa professionale o sentimentale! Cercate di sfruttare tutto a vostro favore, in quanto è giunto il momento per scalare le vette! Siete pronti a rischiare un tantino di più anche in campo personale finalmente.

22 giu - 22 lug

Leone

Leone - In questa giornata potreste mettere alla prova la vostra astuzia, con quelle persone che avete sempre ritenuto superiori a voi in questo campo! Cercate di avere più fiducia in voi stessi e di prendere più sul serio anche le considerazioni che le persone della famiglia vorranno darvi. E' importante cercare di aprire i propri orizzonti in questo particolare momento della vostra vita.

23 lug - 23 ago

Vergine

Vergine - Oggi qualcuno più in gamba di voi potrebbe darvi del filo da torcere e questo invece che infastidirvi potrebbe enormemente attrarvi! E' davvero strano come riusciate in un attimo a restare fulminati dalle doti di qualcun'altro che neppure conoscete! Andateci cauti, non è la prima volta che avete questi colpi di testa, per cui siate sicuri di ciò che volete fare, prima di farlo sul serio.

24 ago - 22 set

FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze

Ospedale Veneziale centralino 0865.4421

TERMOLI Farmacia di turno D’ABRAMO - Piazza Garibaldi - Tel. 0875.706769

Arrivo 07:48 09:16 10:47 16:03 18:13 20:02 21:00

TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-

ISERNIA Farmacia di turno DI TOMMASO C.so G. Garibaldi, 48 Tel. 0865.50891

Soccorso Aci 803116

(NON DIRETTI)

Partenza 05:00 06:24 06:54 13:00 14:15 16:25 18:00

Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193

Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25

Taxi 0874.311587-92792

CAMPOBASSO-NAPOLI

MOLISE TRASPORTI

10,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15

Numeri utili

Toro

Toro - In questa giornata sarete molto curiosi di scoprire cosa le persone intorno a voi stiano facendo, poiché fa parte della vostra educazione informarvi anche su cose che non dovrebbero riguardarvi! Se desiderate ardentemente chiedere qualche informazione in più a coloro che vedete molto indaffarati, fate pure, ma poi non lamentatevi di ottenere in risposta degli insulti, invece che delle risposte.

21 apr - 20 mag

AUTOBUS

8,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 tratta da Molisenda 2009 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Ariete - In questa giornata potreste ottenere qualche grande cambiamento nella vostra vita, ma ovviamente dovrete sforzarvi di prendere più seriamente le cose che state facendo e portando avanti, anche perché le persone che vi sono intorno si aspettano molto da tutto questo trambusto che gli state scatenando intorno! Avete realizzato ciò per cui vi siete battuti ultimamente, ora è tempo di migliorare ancora di più.

Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 13,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,009,30-14,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,2513,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45 AUTOLINEE SATI

Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-6,30 (anche festivo)-6,45-7,00-7,45 8,00-8,10 (anche festivo)-9,20-10,10 (an- che festivo) -12,00-12,30-12,45 (festivo)-13,3014,00-14,10-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo)-17,45-19,00-20,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,30-6,50-7,00-7,40-8,10 (anche festivo)-8,30 (festivo)-9,40 (anche festivo)11,20-12,15-12,40 (festivo) -13,30-13,45 -14,00 (festivo)-14,10-15,15 -15,55-16,20 (festivo)-17,15-17,30 (anche festivo) -18,40 20,00-21,35 (festivo)-22,10-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 É STATA ISTITUITA L’AUTOLINEA STATALE: VENAFRO / ISERNIA / BOIANO / CAMPOBASSO / TERMOLI / RIMINI / CESENA / IMOLA / BOLOGNA IL SERVIZIO VERRÀ SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI: LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO 3.40 Venafro - 4.05 Isernia - 4.35 Bojano 5.00 Campobasso - 6.00 Termoli - 9.00 Area ser. Conero Est e Ovest - 10.20 Rimini - 11.05 Cesena - 11.55 Imola - 12.40 Bologna DA BOLOGNA 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest - 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Bilancia

Bilancia - In questa giornata fate molta attenzione alle persone che vi sono intorno e che faranno finta di avere sempre una buona parola per voi e per i vostri stati d'animo. In realtà, dietro un sorriso si potrebbe celare la falsità di una persona che non conoscete fino in fondo e che nei prossimi tempi potrebbe sfruttare proprio contro di voi i vostri segreti, che voi incautamente avete rivelato.

23 set - 22 ott

Scorpione

Scorpione - In questa giornata sarete oggetto di ammirazione, poiché le persone che vi sono intorno finalmente riconosceranno i vostri sforzi e vi loderanno per il vostro operato. Anche se la vostra coscienza sa che potreste dare anche di più, è comunque un buon risultato quello che avete conseguito fino a questo momento e la situazione in generale potrà darvi una spinta a fare meglio e di più, non tanto per gli altri, quanto per voi stessi.

23 ott - 22 nov

Sagittario

Sagittario - E' sempre una buona idea essere molto diretti con le persone nella comunicazione, ma ciò non toglie che nella giornata odierna sarebbe forse meglio essere meno sinceri e camuffare un pochino di più la realtà per compiacere qualcuno e per risparmiare inutili ansie a qualcun'altro! Nonostante mentire non sia il vostro forte, questa nuova attività non vi riuscirà poi così male.

23 nov - 21 dic

Capricorno

Capricorno - In questa giornata prenderete finalmente coscienza di quanto abbiate lottato per ottenere ciò che avete e quanto ancora dovrete lottare per migliorare i vostri obiettivi futuri. Questa per voi è una sfida e sapete bene che potete vincerla. Se continuerete ad essere così propositivi, in breve tempo potreste raggiungere nuove mete, insperate fino a qualche mese fa.

22 dic - 20 gen

Acquario

Acquario - In questa giornata vi sveglierete già pensando a tutto quello che dovrete fare nel corso della giornata e vi farete assalire dall'ansia! Sbagliato! Il primo passo oggi, dovrebbe essere quello di fare una buona colazione ed assicurarsi che tutte le persone che vi sono intorno stiano bene, poi, una volta accertati che anche la propria salute è ok, procedere con tutto il resto! E' il modo migliore per godersi la vita.

21 gen - 19 feb

Pesci

Pesci - In questa giornata vi sveglierete già pensando a tutto quello che dovrete fare nel corso della giornata e vi farete assalire dall'ansia! Sbagliato! Il primo passo oggi, dovrebbe essere quello di fare una buona colazione ed assicurarsi che tutte le persone che vi sono intorno stiano bene, poi, una volta accertati che anche la propria salute è ok, procedere con tutto il resto! E' il modo migliore per godersi la vita.

20 feb - 20 mar

15

ANNO II - N° 195

DOMENICA 6 SETTEMBRE 2009


La Gazzetta del Molise del 7 Settembre 2009  

La Gazzetta del Molise del 7 Settembre 2009

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you