Issuu on Google+

Contraffazione e droga, quindici denunce

San Basso, iniziati i festeggiamenti

CAMPOBASSO – Sono 15 le denunce della Guardia di finanza di Campobasso effettuate in tutto il territorio della provincia. Sette per detenzione di cinquanta grammi tra hashish e marijuana e altre otto per vendita di vestiti contraffatti. Attenzione anche al settore pesca. A pag 6

TERMOLI – Processione a mare ben riuscita anche quest’anno in onore del patrono San Basso. A portare la statua a bordo è toccato per il terzo anno all’imbarcazione “Nuovo Giuseppe Risorgi”. Grande festa anche a terra in onore del santo pescatore. A pag 13

ANNO II - N° 178 MARTEDÌ 4 AGOSTO 2009 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Di Pietro bastona Ciarrapico www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO A MICHELE PETRAROIA CAMPOBASSO – Migliaia di chilometri separano il consigliere regionale Michele Petraroia dalla foresta a rischio estinzione del Borneo. I due mondi non sono poi tanto lontani come sembra. L’inquilino di palazzo Moffa, che si professa pure ambientalista, ignora che ogni giorno con le sue vagonate di comunicati stampa (che invia dalla Regione Molise) contribuiscono a ridurre l’estensione di bosco. Ieri, tanto per fare un esempio, ne ha spedito uno di sette pagine per dire che aveva presentato un’interrogazione. Ma del resto lo sanno tutti che la sintesi non è proprio il suo forte.

L’OSCAR DEL GIORNO ALLA GIUNTA REGIONALE Tempismo e collegialità. La giunta regionale ha varato ieri i primi interventi contro la crisi economica. La squadra del presidente Iorio si è fatta trovare pronta, come dimostra la “coincidenza” dell’iniziativa con la firma e la promulgazione del decreto legge del Governo da parte del Capo dello Stato. Inoltre, mai come in questa occasione, ha prevalso il criterio della sinergia con la costituzione del Fondo Unico Anticrisi (da 28 milioni) attraverso Finmolise (soggetto tecnico regionale in house e braccio operativo della giunta) e i Confidi. Da oggi, piccole e medie imprese, avranno ancor più garanzie per l’accesso al credito, mentre Iorio e la sua squadra si sono… garantiti un meritato oscar.

redazione@lagazzettadelmolise.it 20.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Gli aspiranti sono spesso maltrattati a livello economico e crescono i bocciati all’esame di Stato: nel 2008 sono stati il 75%

Anche la verità è precaria

Le difficoltà dei giovani avvocati in Italia Quotidiano del mattino Registrazione al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 DIRETTORE RESPONSABILE Angelo Santagostino A.I. COMMUNICATION SEDE LEGALE via Gorizia, 42 86100 Campobasso Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 E-mail: Redazione

redazione@lagazzettadelmolise.it E-mail: Amministrazione-Pubblicità

commerciale@lagazzettadelmolise.it

www.lagazzettadelmolise.it www.gazzettadelmolise.com

STAMPA: Poligrafica Ruggiero Avellino

Il lunedì non siamo in distribuzione La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

2 ANNO II - N° 178 MARTEDÌ 4 AGOSTO 2009

CAMPOBASSO – Ci vuole coraggio e un piccolo pacchetto clienti. Ma forse questi due elementi sono il corollario, una volta presa la decisione di guadagnare la libertà di svolgere la professione di avvocato. Una professione che conosce anch’essa la precarietà e l’incertezza. Come accade negli studi, in cui i giovani non sono messi nella condizione di imparare. Sono maltrattati, per usare un’espressione chiara. È sicuro che un giovane, il quale si appresta ad entrare in uno studio avviato, venga maltrattato. Se il maltrattamento è economico, è da condannare senza appello. Se invece il giovane è costretto a soffrire per imparare la professione, allora è educativo ed è l’incentivo a fare meglio, a comprendere in profondità il diritto, i principi generali che fondano la giustizia, alla base di ciò che è sintetizzato nei palazzi di giustizia: “la legge è uguale per tutti” (spesso sostituito dall’orwelliano “ma qualcuno è più uguale degli altri”, dall’opera dello scrittore britannico “La fattoria degli animali”). Da un certo punto di vista, è anche vero che i giovani migliori devono essere coccolati. È difficile che possa funzionare un sistema dove l’esame di Stato è un terno al lotto: nel 2007 i promossi sono stati il 75%, l'anno scorso quella percentuale era riferita ai bocciati. Oggi si parla di specializzazione come di una chiave che consente di affrontare un mercato sempre più difficile e affollato: gli avvocati iscritti alla Cassa nazionale sono circa

Crisi, moratoria: siglato accordo Abi-imprese MILANO – È stato siglato a Milano l’accordo tra Abi e organizzazioni imprenditoriali. Presente il ministro dell'Economia Giulio Tremonti. Il protocollo prevede dodici mesi di sospensione del pagamento della quota capitale delle rate di mutui e leasing, ma anche un prolungamento a 270 giorni delle scadenze riguardanti i crediti a breve.

Specializzazione difficile in un mercato sempre più affollato: gli iscritti alla Cassa nazionale sono circa 150mila; quelli che figurano all’Albo sono oltre 200mila 150mila, quelli che figurano all’Albo sono oltre 200mila. Che cosa si intende per specializzazione? Il diritto non è a compartimenti stagni, non ci sono in un cassetto i fogli del diritto del lavoro e in un altro, per esempio, quelli del diritto amministrativo. Sono stati gli studi di matrice anglosassone a diffondere il mito della specializzazione: ognuno sa solo un pezzetto della storia. E poi qualcuno giustappone le tessere, magari utilizzando dei formulari. Il punto di partenza, in ogni caso, è che fare l’avvocato è una missione, è cercare la verità dei fatti, ricondurla a una posizione di diritto, a partire dalla quale il cliente decide cosa fare. Nel terzo millennio in cui l’informatica impazza, non si riesce a ridurre la durata dei processi. Ma

quanto è utile questo strumento? Può sembrare un paradosso, ma sembra aver addirittura complicato le cose. Quando gli atti venivano scritti con la macchina per scrivere avevano pochissime pagine. Le copie erano fatte con la carta carbone e se si sbagliava una parola bisognava cancellarla con la gomma, interponendo un foglio per evitare di fare guai sulle copie, che andavano corrette a mano, una ad una. Oggi le copie vengono fatte in automatico, cancellare pezzi è semplicissimo e gli atti sono diventati pesantissimi. La quantità di faldoni di documenti che contraddistinguono oramai i procedimenti di maggiore rilevanza costituiscono una specie di barriera fumogena

che spesso è finalizzata a nascondere la verità. Il compito per il giudice diventa difficilissimo ed è quindi necessario ricorrere a nuove modalità di comunicazione per attirare rapidamente l'attenzione del magistrato sul cuore dei problemi giuridici in discussione. Gli aspetti positivi dell'informatica, di contro, ci sono: l’obbligo dell’email certificata per le notifiche, da novembre, risparmierà le code in cancelleria e alla posta. Basterà per ridurre i tempi (già) biblici? Antonio Di Monaco

Fini: il Governo non esautori il Parlamento Un intervento della giunta per il Regolamento della Camera per discutere la questione del ricorso alla fiducia da parte del governo su maxiemendamenti che di fatto esautorano il “diritto-dovere del Parlamento discutere e intervenire”. È quanto annuncia il presidente della Camera, Fini, in un’intervista sul canale satellitare di Montecitorio, per un consuntivo del primo anno di legislatura.


PRIMO PIANO Percopo di nuovo al timone dell’Asrem Ieri mattina è tornato al suo posto il direttore generale nominato dalla Giunta regionale Dopo quindici anni passati a gestire la sanità molisana Florio è tornato a casa CAMPOBASSO – E’ tornato al suo posto già da ieri mattina il direttore generale dell’Asrem. Angelo Percopo, nominato dalla Giunta regionale lo scorso 30 giugno, ha ripreso la sua postazione, quella che il Tribunale gli ha restituito annullando l’ordinanza di reintegro di Sergio Florio. Appena ripreso il suo posto, il manager ha visionato tutti gli atti che sono stati firmati dal suo predecessore. Ricordiamo che l’ingegnere campano, tornato in sella dopo il verdetto del giudice del lavoro, ha subito nominato sia il direttore amministrativo sia il primario di Neurochirurgia del Cardarelli. Quasi certamente entrambi gli atti saranno annullati. Così come saranno passati al setaccio tutti gli altri. Insomma l’era Florio viene così cancellata nel vero senso della parola. Brutto epilogo per l’ex manager giunto in Molise 15 anni fa. Allora c’era al governo di palazzo Santoro Marcello Veneziale. Iorio, assessore e vicepresidente, lo volle al comando della Asl pentra. Una volta diventato presidente della Regione lo chiamò per guidare quella di Campobasso, poi la promozione: super manager dell’Azienda

unica. Quindici anni di lavoro ma anche di ottima retribuzione. Poi a dicembre 2008 la separazione consensuale o almeno così avrebbe voluto il presidente della giunta che gli aveva anche offerto su un piatto d’argento la direzione di Molise Acque. Una diminutio per Florio che - snobbando la proposta - accettò invece altri sei mesi in via Ugo Petrella. Confidando nel tempo. Invece le cose sono andate diversamente da come auspicava l’ingegnere che, una volta non riconfermato, si rivolge al giudice. Canta vittoria troppo presto: il giudice Maria Rosaria Rinaldi gli dà ragione, dice che quella proroga non va bene, che la Regione doveva contrattualizzarlo almeno fino a dicembre 2011. La normativa parla chiaro. Non la pensano così i giudici del Collegio di garanzia che nel ricorso in appello proposto dalla Giunta regionale ribaltano la prima ordinanza e mandano a casa Florio. Per buona pace di tutti. Soprattutto dei contribuenti molisani che avrebbero di certo dovuto pagare lo stipendio ad un manager nel pieno del sue funzioni ma sospeso dal commissario straordinario della sanità. red

Il leader nazionale dell’Idv Antonio Di Pietro parla dell’editore di Nuovo Molise

“Ciarrapico utilizza il suo giornale per tirare acqua al suo mulino” CAMPOBASSO – “In Molise c’è un caso specifico che è quello di Ciarrapico e del suo giornale. Lui sta cercando di conquistare un potere politico all’interno della coalizione di centrodestra, utilizzando peraltro i suoi mezzi di informazione per screditare avversari e quelli che sulla carta dovrebbero essere suoi alleati. In realtà, tira l’acqua solo al suo mulino”. Così il leader nazionale dell’Italia dei Valori al microfono di Giovanni Minicozzi di Telemolise che lo ha intervistato nella sua cascina a Montenero di Bisaccia dove Antonio Di Pietro sta trascorrendo qualche giorno di riposo. Quello che da tempo vanno denunciando

Cusani riabilitato, potrà tornare a votare NAPOLI - È un bel regalo di compleanno per Sergio Cusani: l'ex manager compie oggi 60 anni e il tribunale di sorveglianza di Milano gli ha dato la possibilità di votare e ricoprire pubblici incarichi, restituendogli così la pienezza dei diritti civili. Gli verrà cancellata anche la pena dal casellario giudiziale.

Lo conosco da quando facevo il magistrato, so di lui vita, morte e miracoli molti politici locali trova ora conferme nelle parole dell’ex pm di mani pulite. Che aggiunge: “Ciarrapico lo conosco da quando facevo il magistrato e so di lui vita, morte e miracoli; per questo non ci faccio mai caso. Ogni volta che c’è scritto un rigo sul suo giornale, mi chiedo sempre perché l’ha fatto e non cosa c’è scritto”. E se lo dice Di

Pietro che ha rivoltato la Prima Repubblica come un calzino c’è da fidarsi. Fotografa con dovizia di particolari l’editoria molisana dove la situazione non è molto diversa dal resto del pa4ese con “editori che fanno i palazzinari, imprenditori che si occupano di cliniche private, concessionari di autostrade. Fanno, cioè – spiega Di Pietro attività diverse che utilizzano

Luglio ok per l'auto: +6% Boom dei marchi Fiat

di volta in volta attraverso la loro comunicazione per magnificare se stessi e per denigrare gli avversari”. Dal suo regno il leader dell’Idv raduna i suoi e prepara il terreno per il prossimo congresso nazionale. ‘Certo che li facciamo i congressi, non come dicono in giro che in questo partito comanda uno solo’. Non si direbbe visti i malumori provocati dalla sua decisione di candidare prima Romano di Bojano a Campobasso e ora il sindaco di Vinchiaturo, non proprio una faccia nota nel partito, come assessore esterno alla Provincia di Campobasso al posto di Mario Fratipietro. Ma questo è il Tonino nazional popolare: prendere o lasciare.

3 ANNO II - N° 178 MARTEDÌ 4 AGOSTO 2009


REGIONE La giunta ha varato i primi interventi dopo la promulgazione del decreto legge del Governo. Il presidente Iorio: misure senza precedenti nel Paese

Crisi economica, la Regione si affida a Confidi e Finmolise Costituito il Fondo Unico Anticrisi da 28 milioni per l’accesso al credito delle piccole e medie imprese CAMPOBASSO – Fondo unico anticrisi per il rilascio di garanzie da Finmolise e dai Confidi, reimpiego delle risorse pubbliche della misura 4.4 del Por Molise 2000/06 e attivazione di garanzie dirette in favore delle piccole e medie imprese regionali e di controgaranzie rilasciate dalla stessa Finmolise. La giunta regionale ha approntato le prime azioni operative successive alle misure anticrisi comprese nel decreto legge (correttivo del dl varato dal Governo lo scorso 1° luglio) firmato ieri dal Presidente della Repubblica, Napolitano. Saranno ventotto i milioni di euro a copertura delle predette iniziative, di cui venti destinati al fondo anticrisi della Finmolise e otto al patrimonio di funzionamento dei Confidi (Consorzio Cooperativa Artigiani Fidi). Nello specifico, sarà garantito il sostegno agli investimenti, al credito a breve, medio e lungo termine attraverso la Finmolise (soggetto tecnico regionale in house, il braccio operativo della giunta) e l’acquisizione delle reali consistenze

delle richieste di finanziamento da parte del sistema imprenditoriale molisano. “Si tratta di un’iniziativa senza precedenti nel Paese – ha detto il presidente Iorio – per aiutare tutte le imprese, soprattutto piccole, in questo momento di difficoltà, dovuto proprio all’accesso al credito. Raggiungeremo un livello di moltiplicatore (quando nel sistema economico vi sono risorse inutilizzate, l’incremento della spesa pubblica fa aumentare il reddito in misura molto superiore per effetto di una serie di reazioni a catena che, una volta innescate dall’intervento iniziale, si verificano automaticamente sul mercato, ndr) pari a 160 milioni per finanziamenti e garanzie. Non è stato semplice mettere assieme Confidi e Finmolise – ha ammesso il governatore – perché hanno sempre seguito operazioni diverse”. L’assessore alle Attività Produttive, Marinelli, ha ricordato l’accordo firmato ieri tra Abi (Associazione Bancaria Italiana)

Protesta il mondo della scuola Giovedì nuovo presidio CAMPOBASSO – Se lo scorso anno ci sono state 1100 nomine annuali di personale precario quest’anno le previsioni della Flc Cgil sono ancora più nere. “Gli incarichi – scrive il segretario molisano del sindacato della scuola Sergio Sorella - non arriveranno a 600 unità e saranno prevalentemente destinati al personale Ata. Tutti gli altri resteranno a casa”. A breve un incontro con la Giunta regionale dovrebbe definire l’elenco delle priorità sul quale investire risorse per dare risposte concrete agli istituti del territorio; in vista dell’appuntamento l’iniziativa sindacale si intensifica. E’ stato annunciato per giovedì mattina il presidio davanti Palazzo Santoro dell’organizzazione di via Mosca che protesta assieme al coordinamento dei precari. “E’ ora che i decisori politici assumano impegni coraggiosi – si legge nella nota inviata alle redazioni per difendere il ruolo che la scuola pubblica molisana

Agricoltura, l’assessore Cavaliere oggi a Bari CAMPOBASSO - L’assessore regionale Nicola Cavaliere parteciperà oggi a Bari ad un incontro con tutti gli assessori del centro sud Italia per tracciare le linee guida del rilancio dell’agricoltura. Poi, con i colleghi di Puglia e Abruzzo ed i vertici dello Zuccherificio discuterà di ‘Politica bieticola-saccarifera’.

deve avere nella regione. Il sistema di istruzione e di formazione ha bisogno di interventi programmati che facciano fronte all’emergenza ma siano capaci anche di dare risposte di lungo periodo”.

e imprese sulla moratoria dei debiti, mentre l’assessore al Lavoro, Fusco Perrella, ha annunciato l’emanazione a breve di delibere in favore dei lavoratori in Cig, mobilità, Co.co.co, Co.co.pro, i “soggetti più deboli in questo momento”. Infine, l’assessore alla Programmazione, Vitagliano, ha espresso soddisfazione per il lavoro “collegiale” della giunta: “Abbiamo messo in rete l’intero sistema creditizio regionale. In questo modo viene garantita l’elasticità e la frazionabilità, nonché l’immediatezza del credito alle imprese che sarà reso loro disponibile in 24 ore”. Adimo

Risparmio energetico Primo via libera al disegno di legge CAMPOBASSO – La prima Commissione regionale, all’unanimità, ha dato il via libera alla legge regionale in materia di risparmio energetico e di contenimento dell’inquinamento luminoso. Lo ha annunciato il consigliere di palazzo Moffa Massimiliano Scarabeo che scrive: “Anche l’ultimo passo, quello che prevedeva il parere favorevole alla norma finanziaria, è stato compiuto”. L’esponente venafrano assieme al collega Riccardo Tamburro ha presentato un emendamento per prevedere appositi stanziamenti da determi-

Frigo e lavatrici, fanno flop gli incentivi del governo ROMA - Federlegno-Arredo e Anie (elettrodomestici) definiscono un flop gli incentivi del governo per dare fiato alle vendite. A sei mesi di distanza le vendite continuano a viaggiare oltre il -30%. Il motivo? La stretta correlazione con le ristrutturazioni edilizie, in forte calo a causa delle recessione, che hanno oltretutto reso le procedure più farragginose e complicate.

nare di volta in volta a partire dall’esercizio finanziario regionale del 2010. “Il tutto per poter allineare anche la nostra regione agli standard nazionali, che la vedevano ancora priva di uno specifico strumento legislativo, ma anche per poter contenere in maniera concreta il costo della nostra bolletta energetica, determinando in questo modo sia un risparmio dal punto di vista energetico, ma anche il contenimento dell’inquinamento luminoso, fenomeno ancora estremamente sottovalutato i cui effetti negativi pesano non poco sulla salute umana”.

5 ANNO II - N° 178 MARTEDÌ 4 AGOSTO 2009


CAMPOBASSO La Guardia di finanza ha effettuato i controlli su tutto il territorio provinciale

Droga e contraffazione, quindici denunce Sequestrati quasi ottocento capi d’abbigliamento falsi e cinquanta grammi tra hashish e marijuana CAMPOBASSO – Quindici persone denunciate a vario titolo in controlli antidroga, anticontraffazione e nel settore della pesca. E’ questo il bilancio dei controlli a tappeto organizzati dalla Guardia di finanza negli ultimi giorni nell’intero territorio provinciale. L’operazione è stata condotta in stretta sinergia da tutti i reparti dipendenti dal comando provin-

ciale della Guardia di Finanza. Sono inoltre stati impiegati mezzi navali e pattuglie automontate. Nel dettaglio si parla di un’operazione ragguardevole. Nel campo della contraffazione sono stati sequestrati 757 capi d’abbigliamento 168 accessori, 101 occhiali, 37 cinture, 500 supporti informatici. Nella rete dei finanzieri anche 50 grammi di droga: in particolare si tratta di 44 grammi di hashish e 6 di marijuana. Nel sacco dei finanzieri sono finire anche due reti da pesca a strascico di 15 e 20 metri. Sette trafficanti di droga sono stati invece segnalati alle competenti procure. Sono invece cinque i responsabili delle violazioni previste per aver posto in vendita merci contraffatte. Tutte avevano in calce i loghi delle principali aziende operanti in ambito mondiale nel settore della moda. Ri-

Maltempo in arrivo, la Protezione civile emette allerta meteo CAMPOBASSO - Colpirà oggi anche il Molise la perturbazione in arrivo dall’Atlantico che porterà vento fresco e pioggia. I quasi 40 gradi dei giorni scorsi resteranno, almeno fino al prossimo fine settimana, soltanto un vago ricordo. E’ previsto un abbassamento della temperatura di almeno 7 o 8 gradi sull’intera regione. Ma vento ed acqua non interesseranno soltanto le zone interne ma soprattutto la costa. Infatti le correnti settentrionali si sposteranno soprattutto sul versante adriatico. Il vento fresco è arrivato ieri sera sulle regioni centrali. Nella giornata di oggi si sposterà al Sud e di conseguenza anche in Molise. Preso atto di questa condizione climatica la Protezione civile molisana, in linea con le altre regioni del Sud, ha emesso un avviso di condizioni avverse. Oltre alle precipitazioni sparse ed

6 ANNO II - N° 178 MARTEDÌ 4 AGOSTO 2009

schiano invece una sanzione di massimo seimila euro due quarantenni di origine pugliese sorpresi dai finanzieri di Termoli mentre esercitavano la pesca a strascico. Ammonta invece ad oltre 4.000 euro la sanzione di legge prevista per la mancata installazione del registratore di cassa: ne risponderà un commerciante sorpreso a Campobasso. I risultati conseguiti negli ultimi giorni confermano l’assidua presenza assicurata dai Militari del Corpo sia a terra che a mare, al fine di garantire e sicurezza anche in concomitanza dei massicci esodi estivi. Analoghi servizi finalizzati al controllo economico del territorio proseguiranno nei prossimi giorni senza soluzione di continuità nell’intera circoscrizione di competenza operativa. Vivip

Minibus finisce fuoristrada, due turisti in ospedale Alla base dell’incidente un probabile malore dell’autista

alle forti raffiche di vento è prevista soprattutto attività elettrica, con locali grandinate. Insieme al Molise sarà particolarmente colpito il basso versante adriatico. Il ritorno del bel tempo è previsto a partire da domani ma sarà lento e graduale. Il solleone non si farà sentire prima della prossima settimana. V.P.

CAMPOBASSO – Autista colto da malore e due turisti ricoverati all’ospedale Cardarelli. E’ il bilancio dell’incidente verificatosi ieri mattina in via Labanca. Alla base del sinistro, secondo una prima ricostruzione, un malore dell’autista che stava trasportando otto turisti in un albergo di Campobasso per cin-

que giorni di ferie. Ma per due di loro la dimora campobassana non è stato l’hotel ma il locale nosocomio. La dinamica dell’incidente è stata ricostruita dai vigili urbani dopo aver ascoltato le testimonianze di chi si trovava sul minibus blu Opel. “In un primo momento – ha dichiarato un turista – l’autista ha comin-

ciato a perdere contatto con il pullman. Quest’ultimo ha cominciato a zig zagare fino a ribaltarsi e finire in una scarpata”. Per precauzione anche il conducente, anche se non aveva segni evidenti di ferimento, è stato trasportato all’ospedale Cardarelli di Campobasso. Per lui una visita di controllo completa che avrebbe accertato il malore momentaneo alla causa dell’incidente. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco. A loro è toccato estrarre dalle lamiere del mezzo i turisti rimasti feriti. Nessuno di questi però è risultato essere in pericolo di vita. Se la sono cavata entrambi con lievi fratture guaribili in meno di un mese. Per gli altri sei presenti all’interno dell’abitacolo soltanto tanta paura e una vacanza rovinata. V.P.

Incendi di sterpaglie, vigili del fuoco in azione

Resistenza a pubblico ufficiale, un arresto

CAMPOBASSO – Pomeriggio intenso per i pompieri per i numerosi incendi di sterpaglie verificatisi. Colpita soprattutto la zona a ridosso del capoluogo di regione. In ogni caso i roghi sono stati spenti in poche ore. Indagini in corso per stabilire se eventualmente c’è stata la mano dell’uomo negli episodi che si sono registrati.

ISERNIA – E’ stato arrestato dai carabinieri un giovane autista che non si è fermato all’alt impostogli. E’ avvenuto nelle strade vicine alla piazza di San Giuseppe Lavoratore. Il conducente della vettura ha prima tentato di seminare la pattuglia a bordo della sua auto poi l’ha lasciata per proseguire a piedi. Deve rispondere di resistenza a pubblico ufficiale.


CAMPOBASSO Comune, un altro ricorso elettorale. Guerra nell’Mpa I vertici locali dell’Mpa lo hanno appreso dagli organi d’informazione che all’interno del loro partito c’è una battaglia legale in corso. O meglio c’è un ricorso che Tiziano Pizza (titolare di una nota profumeria di Campobasso e fino ad ora sconosciuto nel panorama politico locale) avrebbe intentato contro Giuliano Branca primo degli eletti e unico consigliere dell’Mpa a Palazzo San Giorgio. Il motivo? Salvatore Muccilli e Ro-

sario De Matteis fanno spallucce e accennano che si trattarebbe di problema di accettazione della candidatura di Giuliano Branca. Tiziano Pizza, come succede di solito ai primi dei non eletti, si gioca la carta che ha a disposizione (i giudici stabiliranno chi ha ragione) per entrare in Consiglio. Cosa diversa per Antonio D’Uva che invece (è quello che dice lui) di tornare alla ribalta politica proprio non ne vuole sapere e che

col suo ricorso ha voglia di far luce sulle irregolarità che riguardano le candidatura, le operazioni di voto e di spoglio delle schede. Secondo l’ex vicesindaco della Margherita poi passato nelle fila del Pdl, che in questa tornata elettorale è uscito con le ossa rotte, ci sarebbero tante questioni da affrontare e di tale gravità da annullare le consultazioni del 6 e 7 giugno. Il due dicembre si pronuncerà il Tar.

Tra gli ‘scontenti’ c’è anche Massimo Romano che conosce bene l’imperialismo dell’ex pm

D’Aquila e l’assioma Di Pietro Il sindaco di Vinchiaturo oggi può essere nominato assessore in Provincia Probabilmente non aspetterà nemmeno Ferragosto per nominarlo assessore, ma che il posto di Mario Fratipietro (che nel frattempo è passato con il Pdl ed eletto al Comune di Campobasso) sia stato prenotato da Giuseppe D’Aquila è ormai acclarato. Il primo cittadino di Vinchiaturo è in attesa di una telefonata dal presidente della Provincia di Campobasso che probabilmente gli assegnerà la delega all’edilizia scolastica. Incarico ricoperto dal dentista ‘salterino’ per una incompatibilità con i metodi autoritari del leader Idv Tonino Di Pietro. E’ lui infatti il dominus. Ha imposto la candidatura di Massimo Romano al Comune di Campobasso e ora quella dell’assessore esterno a Palazzo Magno. Nessuna riunione a tavolino ha preceduto l’individuazione del sin-

daco D’Aquila. Nemmeno i luogotenenti locali hanno potuto influenzare una decisione già presa. Tant’è che i gruppi locali non hanno potuto far altro che alzare le mani ed accettare il diktat. In pole c’erano Carmelo Parpiglia (ex assessore comunale e oggi consigliere di minoranza), Franco Battista e Tommasino Iocca (entrambi ex consiglieri del Pd passati nella fila dell’Idv ma bocciati dall’elettorato) e Vincenzo Di Narzo. Il consigliere provinciale è quello che più degli altri ha accusato il colpo. Per la seconda volta ha atteso invano una promozione da semplice inquilino a componente della squadra di D’Ascanio. Che conta così due assessori esterni (il primo è stato Pierpaolo Nagni). Quale sia stato il ragionamento che ha portato Di Pietro a indicare D’Aquila resta un mistero. E’ pro-

babile che il primo cittadino di Vinchiaturo risponda ad un criterio di territorialità. Visto che la Provincia pendeva molto verso il basso Molise, Di Pietro d’accordo con D’Ascanio (meno male che quest’ultimo, insieme all’allegra combriccola, ancora parla di vicinanza al Pd!) hanno pescato nel mucchio matesino. Non che una persona possa rimettere in sesto l’equilibrio ma perlomeno c’è una parvenza di bilanciamento. La teoria della novità non è comunque piaciuta a chi nel partito crede di contare qualcosa. Massimo Romano tanto per fare un esepmpio. Strano però che ad esseresi risentito per un’imposizione sia proprio il delfino (o ex?) del Tonino nazionalpopolare, proprio lui che contro tutti e tutto è stato scelto come candidato a sindaco di una città, Campobasso, che non gli apparte-

neva nemmeno. Ma evidentemente a Di Pietro le novità piacciono e parecchio. Erminia Gatti un’altra sconosciuta, candidata alle Europee che pure ha portato bene al

partito ma non così tanto da entrare a Strasburgo. Saranno le facce nuove e la voglia di rinnovamento gli unici elementi dell’assioma dell’ex pm?

Stasera a San Giovanni è di scena Lo Scarfallietto Stasera alle 21 al Parco San Giovanni di Campobasso è di scena “Lo scarfalietto” messo in scena dalla compagnia “Oltre la maschera” di Oratino. Spettacolo che rientra nel Festival Nazionale del Teatro Popolare e della Tradizione. La commedia, scritta da Edoardo Scarpetta racconta una storia piena di equivoci e situazioni a dir poco strane. Il servo del signor Felice Sciosciammocca, indispettito dalla moglie del padrone, cerca di mettere scompiglio nella famiglia mettendo una bottiglia di acqua calda (lo scarfalietto per l’appunto) nel letto dei padroni che per un incidente si rompe e rende talmente tesa la situazione familiare che entrambi i coniugi

decidono di separasi e di rivolgersi ai rispettivi avvocati. Si presenta in casa di Don Felice un certo signor Papocchia a chiedere di fittare una camera per una certa ballerina alla quale egli, pur essendo sposato, tiene molto. Don Felice e la moglie si recano separatamente a cercare il sig. Papocchia presso il teatro dove lavora la ballerina e per una serie di eventi scoprono, insieme alla moglie del sig. Papocchia, che l’uomo fa la corte alla ballerina. Quale sarà la sentenza del tribunale sulla loro separazione? La manifestazione rientra nella tredicesima edizione del premio “G. Guerrizio” la cui direzione artistica è curata da Lino D’Ambrosio.

Superenalotto: il Comune di Ficarra tenta sorte

Esplode IPod, la Apple cerca il silenzio

FICARRA (MESSINA) - Il sindaco del borgo, Basilio Ridolfo (Pd), si e' fatto tentare dall'astronomica cifra di 115 milioni 900mila euro in palio nell'estrazione del Superenalotto di oggi e così ha illustrato la sua idea: autotassare le indennità che toccano agli amministratori per partecipare al concorso. Ciascuno vedra' tagliato il proprio compenso di 115 euro.

LONDRA - Esplode un IPod Touch e la Apple, la casa produttrice, cerca di seppellire l'episodio, 'comprando il silenzio delle vittime'. E' successo a Liverpool,racconta il Times, dove sarebbe stato offerto il rimborso del lettore scoppiato a patto che non si facesse mai parola dell'episodio con nessuno.

7 ANNO II - N° 178 MARTEDÌ 4 AGOSTO 2009


SPETTACOLI ST E

MUSICA, TEATRO 4 agosto CAMPOBASSO – Parco San Giovanni - Teatro ore 21,00 “Lo scarfalietto” RIPALIMOSANI – Teatro Comunale - ore 21,30 “The big show 2009 ROCCAVIVARA – Drupi LARINO – Anfiteatro - ore 21,00 “La Divina Commedia” 5 agosto RIPALIMOSANI – Piazza S. Michele - ore 21,00 “Annadance” ROCCAMANDOLFI – Concerto de ‘I torero’ CAMPOLIETO – VI edizione festival 'Note d’estate' MONTERODUNI – Tom Harrel Quintet TERMOLI – Caparezza LARINO – Atrio Palazzo Ducale ore 20,30 Rotariani in scena, con l’Abruzzo nel cuore 6 agosto CAMPOBASSO – Parco San Giovanni - Teatro ore 21,00 “E’ muorto e parla ancora” RIPALIMOSANI – Teatro Comunale - ore 21,00 “Tu chiamele... case de repose!” TERMOLI – Carodeandrè LARINO – Anfiteatro - ore 21,00 Molise all’Opera: “Cavalleria rusticana” 7 agosto CAMPOBASSO – Parco San Giovanni - Teatro ore 21,00 “Non è vero...ma ci credo!” BOXANO – Africa Unite LARINO – Piazza V.Emanuele ore 21,00 “Larino Rock, i suoni e le musiche dei nuovi talenti” Dal 7 al 9 agosto BOJANO – Matese Friend Festival - Cinema, Fotografia, Pittura, Scultura, Arte 8 agosto RIPALIMOSANI – Teatro Comunale - ore 21,00 “Per la...Miseria!” MIRANDO – Pooh 9 agosto CAMPOBASSO – Parco S.Giovanni - Teatro ore 21,00 “Viaggio tra i suoni di un’altra Napoli” BOJANO – Matese Friend Festival “Giuliano Palma & The Bluebeaters” PETACCIATO MARINA – Sabbie Mobili Festival dalle ore 21,30 Steela Sud Sound System

E T A

eventi 10 agosto MONTENERO DI BISACCIA – Balli sotto le stelle in zona S.Paolo LARINO – Rione Santa Chiara ore 21,00 Angel Fisa “El ritmo del fuego” PETRELLA TIFERNINA – Piazza Umberto I - ore 21,00 III Edizione spettacolo musicale con il coro dei bambini “Milleluci” di Lucio Carosella 11 agosto PETRELLA TIFERNINA – Piazza Umberto I - ore 21,00 Rapsodia Slava con il corpo di ballo Bielorussia

S.MARTINO SCHIAVI D’ABRUZZO – Dente + Afterhours 13 agosto RIPALIMOSANI – Teatro - ore 21,00 “Ddemane è natre jorne” SAN GIULIANO DEL SANNIO – Martinica Boisson + Alessandro Mannarino GILDONE – Enrico Capuano + O’Zulu 15 agosto CAMPOBASSO – Franco Simone GAMBATESA – Paolo Belli 19 agosto S.CROCE DEL SANNIO – Modena City Ramblers

5 agosto GUARDIAREGIA – festa di Santa Maria della neve. Alle 21,00 Raduno di gruppi folkloristici 6 agosto LUPARA – Festa di San Domenico e sagra delle “sagnetell” 7 agosto RIPALIMOSANI – Piazza S.Michele - ore 17,00 Chiusura del Campus Estivo 2009 RIPALIMOSANI – Piazza S.Michele - ore 20,30 “Festa della solidarietà Pro-Abruzzo”

MOSTRE, CINEMA, SFILATE

4 agosto MARINA MONTENERO DI BISACCIA – Sagra del pollo arrosto TERMOLI – “Termoli Ridens 1” Cabaret S.GIULIANO DEL SANNIO – Di Maggio Connection + The Bishops LARINO – Rione Santa Chiara ore 21,00 Cabaret con Vincenzo Olivieri 12 agosto PETRELLA TIFERNINA – Piazza Umberto I - ore 21,00 gran concerto d’estate con la Filarmonica di Gabrovo LONGANO – Concerto dei Nomadi

TRADIZIONI, SAGRE, RADUNI, APPUNTAMENTI dal 1 al 20 agosto MACCHIA VALFORTORE – Festa “I macchiaroli nel mondo” 3 e 4 agosto MARINA MONTENERO DI BISACCIA – Sagra del pollo arrosto

10 agosto RIPALIMOSANI – Campo sportivo - ore 18,00 “La partita del cuore 2009” Dal 10 al 12 agosto LONGANO – Sagra della salciccia 11 agosto RIPALIMOSANI – Festa in onore della Madonna della neve GUARDIAREGIA – ore 21,00 Cantine Riunite in concerto. L’appuntamento 12 agosto RIPALIMOSANI – Festa in onore della Madonna della neve “Palio delle Quercigliole 13 e 14 agosto MARINA DI MONTENERO – Sagra del pesce 14 agosto RIPALIMOSANI – Località Querciglione - ore 21,00 Serata di musica, balli e gastronomia 15 agosto MACCHIAGODENA – Pooh RIPALIMOSANI – Scalinata S.Lucia - ore 21,00 “I baglie di quentrade 2009” 16 agosto RIPALIMOSANI – Serata canora - Teatro comunale - ore 21,00 “Capricci, canzoni e sorrisi colorati di grigio 21 agosto PETACCIATO – Borgo di Petacciato - ore 22,00 Progetto Cala la Sera - Degustazione Scrippelle 23 agosto MONTENERO DI BISACCIA – c/o cantina sociale ‘San Zenone’ esibizione comico Vincenzo Olivieri.

8 agosto FROSOLONE – XIII edizione della Sagra della vacca argentina. al ristorante 'La Tana dell’orso’ rassegna diversi cuochi argentini con pietanze tipiche della cultura gastonomica del Sud America. 9 agosto RIPALIMOSANI – Piazza S.Michele - ore 16,00 “Gara podistica Edizione 2009” Vie del paese - ore 20,30 spettacolo popolare “A. zetelle”

dal 1 giugno al 5 settembre GUARDIALFIERA – per ‘Borgo, bosco, lago in festa’ a Palazzo Loreto mostra di Mario Serra ‘Quaderni per una estate d’arte’ dal 1 al 9 agosto LARINO – Atrio Palazzo Ducale - ore 18,30 Mostra fotografica “Il Castello di Gerione” dal 1 al 16 agosto MACCHIA VALFORTORE – Mostra d’arte Giovanni Cinelli 13 agosto LUPARA – Molise Cinema

Per i tuoi comunicati: redazione@lagazzettadelmolise.it


ISERNIA Il primo certificato di idoneità è stato consegnato dalla Provincia all’istituto superiore Fermi

Scuole sicure, impianti antincendio al top ISERNIA – Gli edifici scolastici della Provincia sono al top per quanto riguarda l’impiantistica antincendio. A dichiararlo ci ha pensato il presidente Luigi Mazzuto dopo aver rilasciato il certificato di prevenzione all’Istituto tecnico Commerciale e per Geometri Enrico Fermi. Prima del rilascio è intervenuto anche il comando provinciale dei Vigili del Fuoco per attestare l’alto grado di sicurezza dell’edificio. “Si tratta – ha dichiarato il presidente della Provincia di Isernia Luigi Mazzuto, - di un importante risultato che pone l’Amministrazione provinciale al vertice delle classifiche nazionali sulla sicurezza impiantistica e antincendio nelle scuole superiori. Questo deriva,

inoltre, da una metodica di sistema, ossia da un programma a medio termine riguardante tutti gli edifici scolastici della Provincia, che è stato concordato con gli uffici e i competenti organi preposti al rilascio del certificato”. L’assessore all’ Edilizia e Sicurezza Scolastica, Francesco Del Basso porterà a termine a breve tale programma. Pertanto, nel brevissimo termine anche tutti gli altri edifici scolastici di competenza provinciale otterranno i certificati di prevenzione incendi. Grande soddisfazione è stata, quindi, espressa dal presidente della Provincia, che vede i primi risultati sul programma, riguardante la messa in sicurezza delle scuole di competenza della Provincia. Si pre-

Inquinamento del torrente Rava, le precisazioni del Consorzio VENAFRO – Ancora una volta al centro delle polemiche è l’inquinamento del torrente Rava. A prendere la parola questa volta è il consorzio industriale di Venafro attraverso il commissario Fabio Ottaviano. Lo ha fatto replicando alle dichiarazioni di Loreto Zullo, delegato del circolo “Venafrum” . “Il Consorzio – sottolinea Ottaviano - sta facendo tutto il possibile”. Il commissario ha inteso rispondere con una dettagliata nota al circolo Venafrum per spiegare quali saranno i programmi per risolvere il problema nel breve e nel lungo periodo. “Nei giorni scorsi – spiega Fabio Ottaviano – avevamo precisato con articoli giornalistici e approfondimenti vari su tutti gli organi di stampa a che punto si trova la situazione del collettore di scarico e tutto l’iter effettuato fino ad ora. L’appalto è già stato assegnato e la Re-

vedono nelle prossime settimane una serie di incontri con organismi comunali e regionali per tutto ciò che concerne gli aspetti strutturali e sismici degli edifici scolastici. Lo scopo di questi meeting ai quali parteciperanno il presidente Mazzuto e l’assessore Del Basso, sarà anche vagliare l’ipotesi di costituire un’attività di partenariato pubblicoprivato tendente a realizzare nuove e moderne strutture che siano sicure e compatibili con le destinazioni urbanistiche di piano. “In effetti, a breve – ha concluso il presidente Mazzuto - avremo anche un incontro con il sindaco e gli amministratori del Comune di Isernia per garantire la piena sicurezza degli edifici scolastici”. C.T.

…Gli edifici comunali invece lasciano a desiderare La relazione è stata presentata durante l’assise civica

gione Molise ha da diverso tempo concesso i fondi al Consorzio industriale e la struttura consortile così come l’impresa sono in attesa di ricevere il parere favorevole dell’ente Parco del Matese che deve esprimersi nel merito ormai da ben 20 mesi e pertanto essendo inaccettabile e ingiustificabile un atteggiamento simile, anche il comune di Pozzilli ha comunque convocato la conferenza di servizi conclusiva per la fine del mese di agosto. In questa sede – precisa il commissario Ottaviano – la Regione Campania, la Provincia di Caserta, il comune di Capriati al Volturno e l’ente Parco del Matese dovranno esprimere un parere essendo gli unici enti che devono ancora esprimersi al contrario di tutti quelli molisani che hanno concesso parere favorevole già dal mese di gennaio 2008”.

ISERNIA – Gli edifici scolastici di pertinenza comunale hanno fatto registrare diverse carenze. E’ quanto venuto fuori durante il consiglio comunale straordinario convocato nella giornata di ieri. La sicurezza delle scuole è il tema affrontato di pomeriggio dopo la ripresa delle 14. I dati sullo studio presentato sono stati affrontati nell’immediatezza.

Autovelox posizionato a Sant’Agapito ISERNIA – Il prossimo 10 agosto sarà attivato l’autovelox posizionato al km 39,400 della statale 85 venafrana. Il rilevatore è stato installato nei pressi del bivio per sant’Agapito, in un tratto di strada dove il limite di ve-locità è di 80 kmh.

Dopo il quadro allarmante v e n u t o fuori dallo studio è stata illustrata la proposta di risoluzione immediata del problema. Innanzitutto verranno chiusi tutti gli edifici scolastici non rispondenti ai criteri di staticità. Le attività didattiche previste in quelle strutture potrebbero essere trasferite in altre di proprietà pubblica o privata, ultimate o in fase di costruzione avanzata, che siano tecnicamente e strutturalmente rispondenti alle normative in materia di edilizia scolastica e sismica. Nei giorni scorsi è stato pubblicato un avviso col quale si invi-

Macchiagodena, parte“il Mercatino nel Borgo Antico” MACCHIAGODENA - Fervono i preparativi per la quarta edizione de “Il Mercatino nel Borgo Antico”, la mostra mercato che per quest’anno propone un interessante “Itinerario nel gusto”, una degustazione enogastronomica itinerante nel suggestivo borgo antico di Macchiagodena. Al via il 7 agosto.

tano gli eventuali interessati a far pervenire, entro il 15 agostodalla pubblicazione, la segnalazione di disponibilità, allegando idonea documentazione (tecnica, grafica, amministrativa, descrittiva e fotografica) comprovante l’idoneità dell'immobile. La proposta è stata accettata proprio per far fronte ad una situazione delle strutture tutta da verificare. In mattinata invece è stato licenziato un solo argomento, vale a dire quello delle problematiche relative alla sede universitaria di Isernia. Su questo tema sono stati molti gli interventi dei consiglieri, che hanno dato mandato ai capigruppo di redigere un documento congiunto, approvato all’unanimità, col quale il Consiglio comunale ha chiesto che il centro storico cittadino continui ad ospitare la sede di rappresentanza dell’università e gli uffici collegati al rettorato. A tal fine, nelle more dell’eventuale realizzazione di nuove strutture, il Consiglio ha altresì auspicato che per il prossimo anno accademico si continuino ad utilizzare gli attuali locali di via Mazzini.

11 ANNO II - N° 178 MARTEDÌ 4 AGOSTO 2009


TERMOLI Il Presidente della regione Iorio ha rimarcato l'importanza del partito nel Governo nazionale

Democrazia Cristiana, si riparte anche in Molise LARINO - “Entrando in questa sala, rivedendo lo scudo, la scritta “Libertas”, tanta gente in religioso silenzio, non vi nascondo che ho provato un sussulto”. Così il vicesindaco di Larino, Quici, al convegno della Democrazia Cristiana che ha accolto il sottosegretario all’Istruzione, Università e Ricerca, nonché Segretario Nazionale della rinata balena bianca, on. Giuseppe Pizza. La città frentana ha accolto il primo incontro ufficiale del partito di don Luigi Sturzo e di De Gasperi, che ha riottenuto, dopo quindici anni di battaglie giudiziarie, il simbolo scudocrociato che ha governato l’Italia per oltre cinquant’anni. Al convegno, organizzato dal Segretario regionale della Dc, Antonio Di Rocco, hanno preso parte, tra gli altri, il governatore della Regione Molise, Michele Iorio, e l’on. Sabrina De Camillis. “Se rileggiamo attentamente il manifesto di don Sturzo – ha sottolineato il governatore Iorio – ci rendiamo conto subito di quanto sia moderno il pensiero di quest’uomo che aveva già affrontato il problema del Sud e propagandava l’attuazione e il rafforzamento delle autonomie locali”. E ha ricordato le azioni portate avanti dal

Presenti all’incontro il sottosegretario, Pizza, il capo di Gabinetto, Falini, i segretari provinciali e i quadri dello scudo crociato

biancofiore, dalla Cassa per il Mezzogiorno ai vari Ministeri per il Mezzogiorno. “Una rinfrescata su questi temi – ha dichiarato Iorio – farebbe bene a tutti i partiti. Sono convinto che, facendo un’analisi serena assieme al nostro Governo Nazionale, risulti evidente l’impor-

tato a parlare dei problemi della scuola da Maria Grazia Tagliaferri, responsabile del settore per CittadinanzAttiva, ma è sulla questione del Meridione che si è soffermato il suo intervento. “Un milione e trecentomila cittadini del Sud si sono trasferiti nelle città del Nord – ha precisato –. Un esodo che ricorda tanto quello che negli anni ’50 e ’60 ha caratterizzato l’emigrazione molisana e italiana. Noi della 1^Repubblica, nei confronti del Mezzogiorno abbiamo vasti meriti, ma anche qualche demerito. Spesso sono state sprecate enormi risorse. Sono meridionale e da meridionale dico che la partita si può vincere investendo in ricerca e in-

tanza della Voce della Democrazia Cristiana per il suo bagaglio di esperienze e di valori”. “Antonio Di Rocco – é stato detto – è una macina. Solo lui poteva riuscire a riempire una sala il 31 luglio!”. Il sottosegretario Pizza, in odor di nomina a ministro, è stato solleci-

novazione. Con Elio Scutti che ha fatto da moderatore, il convegno si è chiuso con l’intervento del segretario Di Rocco. “Vogliamo riportare i giovani nelle istituzioni – ha cominciato – è fondamentale in una società che sta cominciando a sbandare. Intendiamo dialogare con la gente, e abbiamo scelto di farlo attraverso un giornale, Lo Scudo, che dovrà servire a veicolare le attività, il pensiero, le scelte, a raccogliere le problematiche, le proposte, i suggerimenti attraverso il confronto continuo con gli uomini e con le donne, con i produttori, i commercianti, gli agricoltori, gli studenti, con le varie anime di questa comunità.

Riabilitato dal Tribunale, ma non ancora reintegrato: l’odissea di Valterio TERMOLI – Nello scorso mese di marzo il dipendente Valterio De Santis – attraverso i propri legali Gaetano Caterina e Tiziana Colella, aveva notificato alla società Teramo Ambiente, gestore del servizio della raccolta e smaltimento dei rifiuti a Termoli, una sentenza del tribunale di Larino che ordinava l’annullamento del licenziamento dello stesso ad opera dell’ex gestore Molise Ambiente ed l’immediato reintegro del dipendente nel posto di lavoro. Tuttavia, la Teramo Ambiente aveva sostenuto che quella sentenza era nei confronti dell’ex gestore Molise Ambiente con il quale ella non aveva e non ha nulla a che vedere. Grazie a tale posizione rigida e ingiustificabile assunta dalla Teramo Ambiente, il dipendente era stato costretto, nuovamente, a chiedere al Tribunale di Larino un’udienza urgente che si é tenuta lo scorso 17 luglio. Il Giudice del lavoro, Aldo Aceto, ha accolto le richieste degli avvocati Caterina e Colella, secondo i quali l’annullamento del licenziamento rendeva il dipendente De Santis parte integrante della pianta organica esistente all’atto del passaggio dei dipendenti da Molise ambiente a Teramo ambiente avvenuto il primo luglio dello scorso anno, condannando la Teramo Ambiente al pagamento delle spese processuali nonché al pagamento dello stipendio del dipendente a partire dalla data della sentenza. ciò è in applicazione del Contratto nazionale collettivo di lavoro e dello stesso contratto d’appalto stipulato tra il comune di Termoli e la Teramo Ambiente. Il luglio scorso i legali del di-

12 ANNO II - N° 178 MARTEDÌ 4 AGOSTO 2009

pendente hanno provveduto a notificare la sentenza del Tribunale di Larino al datore di lavoro Teramo Ambiente e anche allo stesso comune di Termoli ma, ad oggi, la Teramo Ambiente continua a fare l’orecchio da mercante non richiamando il dipendente De Santis in servizio in ottemperanza alla sentenza citata. Per questi motivi Caterina e Colella hanno invitato il Sindaco di Termoli, il Direttore generale del comune di Termoli, l'assessore all’Ambiente del comune di Termoli e il Presidente e tutti i consiglieri comunali di Termoli ad intervenire presso il gestore del servizio di cui la titolarità è del comune di Termoli, esercitando il potere di controllore sull' operato del gestore per quanto attiene al rispetto di tutto ciò che stabilisce il contratto d’appalto, in particolare “il rapporto con i dipendenti in materia di passaggio”. Si avverta che in mancanza di un auspicabile intervento entro e non oltre tre giorni - finalizzato al ripristino della legalità , ma soprattutto al rispetto dovuto verso la giustizia e verso un dipendente padre di famiglia che fu privato “ingiustamente” dalla sua unica fonte di reddito e cioè il posto di lavoro – il dipendente sarà costretto suo malgrado a ricorrere alle forze pubbliche per l’esecuzione forzata della sentenza citata. Inoltre, sarà inoltrato un esposto alla procura della Repubblica per l’evidente condotta discriminatoria e persecutoria nei confronti del dipendente Valterio De Santis da parte del datore di lavoro con la complicità del titolare dell’appalto e cioè il comune di Termoli.

Malori per il caldo lungo la costa TERMOLI – Ennesima giornata di afa e caldo intenso lungo il litorale molisano con conseguenti malori specialmente tra gli anziani. Un gran lavoro per i medici del 118 e volontari della Misericordia che hanno dovuto soccorrere molte persone e curarle sul posto di chiamata. Solo alcuni anziani, che mostravano sintomi di insufficienza respiratoria, sono stati trasportati al Pronto Soccorso dell'ospefdale San Timoteo e, per fortuna, dopo le cure dimessi.

Fiat, non rinnovato il contratto a trenta interinali TERMOLI – C'é aria di maretta nello stabilimento Fiat dopo che la direzione aziendale ha comunicato alle Rsu le ultime decisioni. Degli 80 lavoratori interinali presenti in stabilimento ne riconferma una cinquantina, interrompendo il rapporto con gli altri 30. Al loro posto entrano 40 lavoratori provenienti dalla Sevel che si aggiungono ai colleghi già presenti a Rivolta del Re ai quali é stata prorogata la trasferta. Per questa novità dissenso é stato espresso ufficialmente dalla Rsu della Fiom Cgil, che ha preso le distanze dalla decisione e da una gestione unilaterale che dimentica i troppi sacrifici fatti da tutti i lavoratori in termini di orari massacranti e bassi salari, e abbandona a se stessi i lavoratori precari. Ma anche sui lavoratori in trasferta il sindacato ha qualcosa da ridire perché, hanno sottolineato, sono sempre gli stessi e scelti unilateralmente dall’azienda, senza tener conto dei carichi familiari. Pertanto la Fiom Cgil “condanna questa politica aziendale sterile che impoverisce il già debole tessuto sociale del territorio, e si attiverà in tutte le sedi ed in tutti i modi per contrastare decisioni di questo stampo, che innescano solo un grave conflitto sociale e difenderà i giusti diritti dei troppi lavoratori precari utilizzati in modo cinico, per poi essere gettati via come degli oggetti. Auspichiamo, che tutto il sindacato si ritrovi unito e compatto per contrastare e combattere queste scelte sbagliate”.

Chimisso console onorario d’Albania CAMPOMARINO – Ha origini campomarinese il Console onorario d’Albania a Brescia. Vincenzo Chimisso è stato nominato lo scorso 10 giugno dal Ministro degli Affari Esteri, su richiesta dell’autorità della Repubblica Albanese. Dirigente d’azienda si é trasferito a Milano negli anni 70, e con la nomina ha il compito di curare le competenze della circoscrizione di Brescia, ed ha manifestato la disponibilità a collaborare con gli organi istituzionali del Molise, dei Comuni e della provincia di Foggia


TERMOLI Festa di San Basso Il successo si rinnova Alla mezzanotte, i fuochi pirotecnici a mare concluderanno i festeggiamenti

TERMOLI – Come ogni anno la città si é fermata per alcune ore in onore del patrono e protettore dei pescatori San Basso. Il giorno di festa é iniziato alle 8 del mattino con la celebrazione Eucaristica officiata dal Vescovo, monsignor Gianfranco De Luca, alla presenza di fedeli, parlamentari, rappresentanti della Regione, Provincia, il sindaco della città e alcun assessori e consiglieri comunali, rappresentanti le forze dell'ordine e dell'Associazione Nazionale Marinai

Bandiera nera di Legambiente Adesso la questione è risolta TERMOLI – Giungono buone notizie da Legambiente che ha definitivamente ammainato la bandiera nera assegnata al Comune che aveva deciso di dar realizzare dei box prefabbricati sotto le mura del Borgo Antico nell'area potuale. La notizia é riportata nella Home Page del sito Internet “www.lanuovaecologia.it”, quotidiano d'informazione nazionale on line di Legam-

La Corale in concerto per l’Abruzzo TERMOLI – Grande successo per l'esibizione della Corale“Città di Termoli”che si é esibita in piazzetta Tornola per solidarietà con l'Abruzzo recentemente colpito dal terremoto. E ospiti della serata sono stati alcuni componenti della Corale“Novantanove” de L’Aquila. I due gruppi hanno eseguito canti e musiche di Bach, Morley, C. Sant-Saës del 1500 e del XIX secolo, soprattutto di autori francesi quali P. Certon, Attaignant, Bouvet.

biente. Nell'articolo si legge un estratto della lettera che il sindaco, Vincenzo Greco, aveva inviato lo scorso 10 luglio, con la risposta di Legambiente che cita, tra l'altro, le iniziative virtuose intraprese dall'Amministrazione comunale in questi ultimi tre anni, così come si legge in queste righe: “Come lei stesso sottolinea, la sua Amministrazione è orientata a essere attenta alle questioni che a noi più stanno a cuore, dal risparmio e l’efficienza energetica, alla raccolta differenziata, alla gestione sostenibile delle mense scolastiche, tramite filiera corta o utilizzo di prodotti biologici; anche l’intervento previsto sul depuratore ha la sua importanza e va apprezzato”. Certamente una buona notizia anche se, come ebbe a sottolineare il Consigliere di opposizione Roberti, in una seduta di Consiglio comunale, quei box sono ancora la e chissà per quanto ci resteranno. La scelta della nuova collocazione é caduta sul triangolo del porto ma fino a ieri nulla é accaduto. Ma una riflessione corre d'obbligo: non si poteva pensare prima a quell'area prima di far scoppiare il putiferio che ha portato la città negativamente a livello nazionale ed internazionale. E infine, quanto costerà alle casse comunali e, di riflesso, dei contribuenti spostare ora i manufatti?

d'Italia e gli agenti della Polizia Municipale di Termoli e Larino con i rispettivi Gonfaloni. Dopo la funzione religiosa la statua del Patrono é stata portata a spalle in processione, tra due ali di fedeli festanti, fino al porto dove é stata imbarcata sul peschereccio “Nuovo Giuseppe Risorgi”, mentre la maggior parte della flottiglia attendeva in rada. Al momento di salpare l'ancora e iniziare la navigazione, scortato dai motopesca “Giovanni Guidotti” e il “Nonna Iuccia” e dalle vedette della Guardia Costiera, Guardia di finanza e carabinieri, tutti i natanti hanno azionato i segnali acustici per salutare il Santo. Poi tutti correttamente in navigazione sino all'altezza del Grattacielo dove é stato reso omaggio ai caduti in mare per poi far ritorno in porto. La statua di San Basso é rimasta per tutto il giorno a bordo del “Nuovo Giuseppe Risorgi” e alle 19 é stata portata in processione fino al Mercato Ittico dove é stata vegliata dai fedeli per tutta la notte. Questa mattina alle 6, nel piazzale antistante il Mercato, il

Incendi a Rio Vivo e Portocannone TERMOLI – Le alte temperature e il forte vento di Garbino hanno favorito focolai di incendio per fortuna subito domati dai Vigili del Fuoco del distaccamento di Termoli e uomini della Protezione Civile. Due gli interventi che hanno impensierito maggiormente: il primo a Rio Vivo Marinelle dove hanno preso fuoco delle sterpaglie, e a Portocannone dove le fiamme stavano per lambire un bosco. Per fortuna l'allarme é scattato in tempo e i danni sono stati limitati.

Vescovo celebrerà la Santa Messa e poi la statua di San Basso sarà riportata in processione fino in Cattedrale. Alle 18,30, dopo la Solenne Pontificale, la processione per le principali strade della città. Per quanto riguarda il programma ricreativo si inizia alle 7,30 con la prima Regata di San Basso, mentre alle 21,30 due appuntamenti musicali con la Banda Città di Francavilla Fontana e il concerto de I Nevada. Dopo la mezzanotte la chiusura con lo spettacolo di fuochi pirotecnici a mare. Domani sera, invece, nell'area portuale alle 21,30 concerto di “Caparezza”.

13

ANNO II - N° 178

MARTEDÌ 4 AGOSTO 2009


S P O RT CALCIO SERIE D

Nella prima uscita stagionale pareggio per Olympia Agnonese e Trivento

Il Campobasso comincia a perdere pezzi CAMPOBASSO - Il Nuovo Campobasso Calcio comincia a perdere pezzi. Hanno lasciato il ritiro di Pioraco, e non fanno più parte del gruppo rossoblù Letizia, l’ucraino Yakovlev, entrambi colpevoli di aver violato le norme comportamentali da rispettare in ritiro, e Pescatore, il quale ha chiesto di essere ceduto ad un’altra società. Inoltre, già da alcuni giorni, sono tornati a casa Gennerelli e Perna per infortuni, la cui entità resta da valutare. In sostanza Letizia e l’ucraino Yakovlev sono rientrati più tardi del previsto perché si sono “attardati” con alcune ragazze del luogo. Questo non è andato giù a Silvio Paolucci che non vuole che i suoi uomini dedicano la loro attenzione alle belle donne… evidentemente preferisce altro. E' finita 0-0 la gara amichevole tra i l’Olympia Agnonese ed il Bisceglie svoltasi al Civitelle. Dopo una settimana di lavoro, questa sera Ingrosso e company scenderanno in campo alle ore 20,30 sul sintetico dell´impianto di Agnone (uno dei pochi in Italia senza recinzione a modello degli stadi inglesi) per affrontare l´ambiziosa compagine locale militante nel massimo campionato dilettantistico. Un test quindi alquanto impegnativo per gli uomini di Di Corato che, dopo la seduta mattutina di allenamento, scenderanno in campo davanti al pubblico molisano e ad una rappresentanza di sportivi biscegliesi che raggiungerà il Molise. Curiosità attorno ai tanti nuovi acquisti, da Ingrosso a Rufini, da Moschetto a Grieco senza dimenticare i due sudamericani Barrotti e Garbelino. Mister Di Corato avrà modo difar ruotare tutti e 22 gli atleti a disposizione, così da trarre un primo bilancio del lavoro svolto finora. Un buon Francavilla. Concentrato e determinato che ha concesso poco ai quotati avversari e che, di contro, ha messo in mostra ottime trame di gioco e una discreta condizione psico-fisica. Così, in estrema sintesi, pos-

14 ANNO II - N° 178 MARTEDÌ 4 AGOSTO 2009

La Pro Vasto prepara l’amichevole con il Trivento

siamo definire l'amichevole di domenica pomeriggio che ha messo di fronte i giallorossi di mister Marco Melotti (nella foto insieme a Sandro Spadafora) all'Atletico Trivento (Serie D), guidato da una vecchia conoscenza del calcio professionistico, quale Roberto Carannante. Sul campo di Rivisondoli, dove i molisani stanno svolgendo il ritiro pre-campionato (per loro si è trattato del primo test amichevole della stagione 2009/2010), il match si è concluso a reti inviolate. Ma il punteggio non deve far illudere. Occasioni da rete sia da parte giallorossa (con Valbonesi, Bovino e Contini, quest'ultimo molto pericoloso da calci piazzati) che gialloblu (vedi il rigore fallito da Chicco nel corso della prima frazione di gioco con la palla che si è spenta sul fondo alla destra dell'estremo Cecamore). Da segnalere, nel Villa, la folta presenza di fuoriquota: la squadra di Melotti, infatti, ha terminato l'incontro con ben nove juniores su undici, oltre ai canonici tre partiti dal primo minuto di gioco. Soddisfatto, dunque, il tecnico giallorosso, che, dopo la vittoria sul Miglianico per 2-0, è riuscito a portare a casa un altro risultato positivo contro una formazione di categoria superiore, peraltro mantenendo inviolata la propria porta. Il campionato avrà inizio il 6 settembre, la Coppa Italia il 23

Inter: 24 i convocati per la Supercoppa Sono 24 i convocati da Josè Mourinho per la finale di Supercoppa Italiana: c’è il nuovo arrivo Eto’o, resta a Milano Rivas. Gli altri giocatori che il tecnico portoghese ha voluto con sé a Pechino, dove sabato 8 agosto i nerazzurri sfideranno la Lazio sono Julio Cesar, Orlandoni, Toldo, Burdisso, Cordoba, Chivu, Lucio, Maicon, Materazzi, Samuel, Santon, Zanetti, Cambiasso, Krhin, Mancini, Thiago Motta, Muntari, Quaresma, Stankovic, Vieira, Balotelli, Milito e Suazo.

agosto. Sono le sole certezze sulla serie D. Le ultime indiscrezioni riferiscono della scontata ammissione di Avellino, Pisa, Venezia e Treviso, club estromessi dalla I Divisione, cui si aggiungono una decina di ripescate tra retrocesse dalla D e perdenti play off di Eccellenza. Tra queste hanno il posto garantito le marchigiane Elpidiense e Civitanovese. Sempre più difficile la posizione di Pistoiese e Sambenedettese che, salvo sorprese, ripartiranno dall’Eccellenza. E’ stato un fine settimana ricco di impegni per quasi tutte le nove abruzzesi. Il Chieti a Campo di Giove ha affrontato la consueta amichevole beneaugurante con gli amatori della Taverna Teate. La squadra, per puntare al vertice, va assolutamente rinforzata con almeno un elemento di spessore per reparto. I tifosi non sono affatto soddisfatti dell’operato della società. In un comunicato a firma dell’associazione “Chieti viva” si chiede luce sulla mancata presentazione della domanda di ripescaggio in II Divisione dopo che sia dai presidenti, sia dal sindaco Ricci, erano giunte ufficiali rassicurazione al riguardo. E i rimpianti aumentano per come si sta evolvendo la situazione a livello nazionale: l’ex serie C avrebbe probabilmente accolto il Chieti.

VASTO - Il centrocampista Daniele Cacciaglia (nella foto) giocherà per la terza volta con la Pro Vasto: con la firma del 27enne romano, arrivano a venti i giocatori ingaggiati. Cacciaglia ha indossato la maglia biancorossa nella stagione 20052006, segnando un gol in 29 presenze, e da gennaio 2007 con 13 presenze e una rete. Ha iniziato con il Perugia, passando, poi, per Sora, Paternò, Vis Pesaro, Carpenedolo, Val di Sangro e Vigor Lamezia; insomma, dalla Serie A alla Seconda Divisione, ha accumulato esperienza che ha indotto Di Meo a chiedere la sua firma, anche perché lo conosce bene avendo giocato insieme proprio nella Pro Vasto. Ieri è andato via, invece, l’attaccante Ragusa che si è già accasato con il Gubbio: è una buona seconda punta, però il tecnico vastese non ha mai nascosto che alla squadra serve una prima punta, un centravanti di peso ed alto. Per completare la “rosa” che sarà di 21 elementi, dunque, manca la ciliegina da mettere sulla torta. Gli attaccanti nella lista sono sempre Pignatta, Cammarata, Arcamone e Pignalosa, dagli ingaggi ancora alti, quindi non mancano altri giocatori già contattati. In settimana, comunque, sarà completata la squadra allenata da Di Meo che non nasconde di voler disputare un’altra

stagione ricca di soddisfazioni. Oggi dovrebbero uscire i calendari di Coppa: secondo indiscrezioni e per dare più tempo all’Amministrazione alle prese con i lavori di adeguamento dell’Aragona, la Pro Vasto domenica giocherà a Castel di Sangro, contro Cisco Roma, così sconterà l’ultimo turno di squalifica del campo; mercoledì 12 a Isola Liri e domenica 16 a Celano. Per il quarto turno (mercoledì 19), la Pro Vasto dovrebbe ospitare la Virtus Lanciano e sarà l’occasione per giocare in notturna e presentare ai tifosi, alla città, la squadra edizione 2009-2010. Oggi, dopo i due giorni di riposo, la squadra si ritroverà a Roccaraso: giovedì amichevole col Trivento.

CALCIO REGIONALE

Le date di inizio dei campionati Il Consiglio Direttivo del C.R. Molise, ha fissato le date di inizio dei vari Campionati della stagione sportiva 2009/2010. Di seguito si riporta il relativo specchietto riepilogativo: CAMPIONATO DI ECCELLENZA: Domenica 06 Settembre 2009; CAMPIONATO DI PROMOZIONE: Domenica 06 Settembre 2009; CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA Domenica 20 Settembre 2009; CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA: Domenica 20 Settembre 2009; CAMPIONATO JUNIORES REGIONALE: Lunedì 28 Settembre 2009; CAMPIONATO JUNIORES PROVINCIALE: Lunedì 12 Ottobre 2009; CAMPIONATO DI 3^ CATEGORIA Domenica 20 Settembre 2009; CAMPIONATO REG. DI CALCIO FEMMINILE: Domenica 27 Settembre 2009; CAMPIONATO REG. DI CALCIO A CINQUE – SERIE C1: Sabato19 Settembre 2009; CAMPIONATO REG. DI CALCIO A CINQUE – SERIE C2: Sabato19 Settembre 2009; CAMPIONATO REG. JUNIORES DI CALCIO A CINQUE: Lunedì 26 Ottobre 2009; CAMPIONATO REG. ALLIEVI DI CALCIO A CINQUE: Lunedì26 Ottobre 2009; CAMPIONATO REG. GIOVANISSIMI DI CALCIO A CINQUE: Lunedì 26 Ottobre 2009; CAMPIONATO REGIONALE ALLIEVI Domenica 20Settembre 2009; CAMPIONATO REGIONALE GIOVANISSIMI Domenica 20 Settembre 2009; CAMPIONATO PROVINCIALE ALLIEVI Domenica 20 Settembre 2009; CAMPIONATO PROVINCIALE GIOVANISSIMI Domenica 20 Settembre 2009; COPPA ITALIA DILETTANTI: Domenica 23 Agosto 2009; COPPA ITALIA DI CALCIO A CINQUE: Sabato 29 Agosto 2009; COPPA MOLISE DI CALCIO FEMMINILE: Domenica 27 Settembre 2009. COPPA MOLISE ALLIEVI (REGIONALE E PROVINCIALE): Domenica 30 Agosto 2009. COPPA MOLISE GIOVANISSIMI (REGIONALE E PROVINCIALE):Domenica 30 Agosto 2009. MOLISE CUP: Domenica 30 Agosto 2009; MOLISE CUP A 5: Domenica 30 Agosto 2009.

Lazio, Rocchi: “Voglio fare una grande stagione” Tommaso Rocchi, da Pechino, carica l’ambiente biancoceleste: “Siamo pronti e speriamo di tornare a casa con questo trofeo”. Il leader della Lazio, contattato da Radio Radio, commenta il particolare momento della sua squadra: “Ci stiamo avvicinando all’evento con grande entusiasmo e voglia di far bene, perché partire col piede giusto in questa nuova stagione sarebbe fondamentale. Speriamo, ci proviamo con tutte le nostre forze, anche perché c’è tanto calore e affetto da parte della gente, sia cinese che romana”.


S P O RT CICLISMO

Tra i molisani al via anche Davide Appollonio, dodicesimo, mentre si sono ritirati Zoglio, Gargaro e Testa

Il 61° Giro Del Cigno a Paolo Ciavatta CAMPOBASSO - Ancora un nome importante nell’albo d’oro del Giro del Cigno: l’abruzzese Paolo Ciavatta, tra i protagonisti del 2009 con una serie di successi (in Molise è giunto l’ottavo) e prossimo al debutto tra i professionisti, è arrivato al traguardo a braccia alzate grazie ad un’azione di forza negli ultimi 12 chilometri che gli ha permesso prima di raggiungere due corridori che lo sopravanzavano di un minuto e poi di staccarli. Seconda piazza per Henry Frusto, un altro dei favoriti della vigilia, sicuramente il più combattivo in gara; terza per Alessandro Malaguti, beffato allo sprint da Frusto.Quattro molisani al via: tra questi anche Davide Appollonio, dodicesimo classificato, mentre si sono ritirati Alex Zoglio, Angelo Gargaro e Antonio Testa. La prima ora di corsa vede qualche scaramuccia in gruppo, ma nessuno dei favoriti spreca energie anche perchè il caldo è asfissiante. Sul primo Gran premio della Montagna, nei pressi di Colletorto, a passare per primo è Alessandro Capponi della Vega Montappone davanti a Silvio Satini della Prefabbricati Foresi e Paolo Corrà della Brisot Bibanese. Capponi non si accontenta e allunga in solitudine, transitando così al primo posto anche al successivo Gpm di Santa Croce di Magliano, con 27 secondi di vantaggio su Satini, secondo, e sul campione d’Italia Matteo Rabottini dell’Aran Odoardi, terzo. A un minuto altri sette corridori: Paolo Ciavatta (Monturano Cascinare), Henry Frusto (Prefabbricati Foresi), Stefano Pirazzi (Palazzago), Massimo D’Elpidio (Monturano Cascinare), Gaetano Califano (Centro revisioni Cerone), Stefano Di Carlo (Prefabbricati Foresi) e Paolo Corrà. A circa tre minuti il gruppo, che nella successiva discesa forza l’andatura per riprendere i primi. Il ricongiungimento è cosa fatta nel tratto di falsopiano nei pressi di Rotello, dopodichè vanno via in ventidue: tra questi

quasi tutti i favoriti della vigilia. E’ in particolare Henry Frusto a darsi da fare, tentando più di un allungo. Poco prima di Portocannone, a una quarantina di chilometri dal traguardo, il portacolori della Foresi è in testa insieme a Malaguti (Montegranaro) e Pace (Monturano), compagni di squadra di Sintsov e Ciavatta che pertanto non collaborano. A Portocannone il tentativo è già sfumato. Ma Frusto riparte all’attacco, ed è ancora Malaguti a restare in scia. Dietro sono in venti, tra cui Appollonio e il figlio d’arte Martinello. La Monturano è la squadra più rappresentata con quattro corridori: D’Elpidio, Pace, Di Lizio e Ciavatta. Al Gpm di Larino Frusto (-17 Km dal traguardo) è primo, Malaguti secondo e Satini precede il gruppo a 1’16”. I venti inseguitori si sono ridotti a quindici. A undici Km dall’arrivo entra in scena Ciavatta, che va via di forza e in tre chilometri riprende i due fuggitivi. Intanto alle sue spalle Satini e Rabottini tentano, invano, di seguirlo. Ai -3 dal traguardo Ciavatta allunga, Frusto e Malaguti non tentano nemmeno di seguirlo. All’arrivo saranno quaranta i secondi di distacco tra il vincitore e il duo Frusto-Malaguti, che riesce a malapena a non farsi raggiungere da un gruppetto di sette corridori regolato in volata dal campione nazionale di Moldavia Oleg Berdos. A 1’20” taglia il traguardo Appollonio, dodicesimo. Dei 108 partenti, solo in 22 hanno completato la gara. Ordine d’arrivo: Paolo Ciavatta (Monturano) 152 Km in 3h50’01” (media 39,720), Henry Frusto (Prefabbricati Foresi) a 40”, Alessandro Malaguti (Montegranaro) st, Oleg Berdos (Bibanese) a 55”, Matteo Rabottini (Aran) st, Stefano Pirazzi (Palazzago) st, Massimo D’Elpidio (Monturano) st, Silvio Satini (Prefabbricati Foresi) st, Stefano Di Carlo (Prefabbricati Foresi) st, Mariano Fichera (Team Hopplà) st.

Tennis, l’ open di Colletorto a Sara Savarise Sara Savarise si è aggiudicata il torneo open nazionale femmile di tennis disputato nello scorso fine settimana a Colletorto. La Savarise ha sconfitto in finale in due set l’avversaria Marina Shamyko. Il punteggio finale è stato di 6-1 7-6. Alla vincitrici andrà quindi il montepremi di 4mila euro.

BEACH VOLLEY

La coppia Varnier-Nicolai vince la tappa di Termoli

TERMOLI - Grande successo per la quarta tappa del Campionato italiano di Beach Volley disputata a Termoli. Nella giornata conclusiva della tre giorni della tappa termolese un caloroso ed entusiasta pubblico di appassionati e turisti ha fatto da cornice alle gare finali valide per il podio. Per la categoria maschile ad aggiudicarsi la vittoria di

questa tappa la coppia formata da Matteo Varnier e Paolo Nicolai dopo aver battuto in finale la coppia Gianluca Casadei - Fosco Cicola. Non disputata invece la finale per il terzo posto a causa di problemi fisici per la coppia formata dai fratelli Paolo e Matteo Ingrosso. A salire sul terzo gradino del podio dunque l’altra coppia che avrebbe dovuto affrontare gli Ingrosso, quella degli attuali campioni italiani Ivan Zaytsev e Giorgio Domenghini. Nella categoria femminile a salire sul gradino più alto la coppia composta da Greta Cicolari e Marta Menegatti che si è imposta sul duo Manuela Malerba e Margherita Chiavaro, quest’ultime vincitrici della tappa di Pescara. Terzo posto per la coppia tutta brasiliana Naiana Rodri-

gues e Luciana Hollanda Ribeira. Anche per la categoria femminile non è stata disputata la finale per il terzo posto a causa di alcuni problemi fisici per la coppia composta da Daniela Gioia e Giulia Momoli. A premiare gli atleti il vicesindaco e assessore allo Sport Francesco Caruso, il consigliere Salvatore Di Francia, il responsabile Fipav di Campobasso Mario De Lena, Barbara Tomini della Baags , Nicola Maria Borrelli della Masa Promoter e Luigi Dell’Anna. Per tre giornate, dal 31 luglio al 2 agosto , Termoli ha ospitato uno dei più importanti tornei in assoluto di Beach Volley sul litorale di Rio Vivo, trasformato in una” Cittadella dello Sport” permanente , che consentirà per l’intera stagione estiva di usufruire gratuitamente di campi di beach volley, beach soccer e beach tennis.

CALCIO A 5

A Gambatesa il Torneo di Ferragosto CAMPOBASSO - Prende il via a Gambatesa il Torneo di Ferragosto, organizzato dalla locale Polisportiva in collaborazione con l’Associazione GTL – FITeL di Campobasso del Presidente Carlo Di Fonzo che ha curato la parte tecnica e la direzione arbitrale delle gare, che si svolgeranno sul campo di calcio a cinque del Comune di Gambatesa. Il Torneo ha visto l’adesione di 12 squadre, alcune delle quali provenienti da Campobasso e dai paesi limitrofi, mentre la novità di quest’anno è rappresentata dalla presenza di un girone Rosa tutto al femminile con tre squadre partecipanti ed un girone Junior di quattro squadre composte da ragazzi under 13. Si è inoltre scatenata la fanta-

sia dei responsabili delle squadre nello scegliere il nome delle compagini, a riprova dello spirito di sano divertimento che deve contraddistinguere la manifestazione, fortemente voluta e rilanciata da Rosario Conte, Presidente della Polisportiva Gambatesa, e dall’Amministrazione Comunale, per riprendere lo storico Torneo che riuniva i residenti con gli emigrati che tornavano al paese durante i mesi estivi. Le

Juventus, Trezeguet: "Resto al 100%" David Trezeguet spazza via i dubbi sul suo futuro: “Restero' al 100%. Dopo quasi 10 anni, non è giusto andare via adesso”. L’attaccante francese è il nome più caldo del mercato in uscita della Juventus anche se, fino a ora, Atletico Madrid, Lione, Milan e Villarreal si sono limitate a fare qualche sondaggio, senza mai presentare un’offerta concreta. Del resto la società bianconera ha messo sul mercato Trezeguet ma fissando dei parametri ben chiari per acquistarlo: almeno 10 milioni in contanti, non uno di meno.

gare si svolgeranno tutti i giorni dal 03 agosto sino alla finalissima del 15 agosto, dalle ore 18.30 a seguire.

15 ANNO II - N° 178 MARTEDÌ 4 AGOSTO 2009



lagazzettadelmolise_4-8a