Page 1

A ISERNIA

Omicidio Venuti, condanna ridotta in Appello CAMPOBASSO – Quattordici anni di reclusione con l’esclusione della premeditazione. E’ la sentenza emessa ieri mattina alle 12 che ha condannato Guerino Galasso per l’omicidio di Raffaele Venuti accaduto il 2 gennaio 2007 in pieno centro a Portocannone. Il dispositivo diventa definitivo tra 45 giorni. A pag 9

PER LUIGI MAZZUTO

Luigi MAZZUTO presidente della Provincia

Vota

ANNO II - N° 119 MERCOLEDÌ 27 MAGGIO 2009

PER LUIGI DI BARTOLOMEO

Luigi DI BARTOLOMEO sindaco di Campobasso

DISTRIBUZIONE GRATUITA

Al parlamento europeo VOTA

scrivi Berlusconi

Matera

L’OSCAR DEL GIORNO A ‘FARE VERDE’

La statuetta dorata va oggi all’associazione di volontariato ambientale Fare Verde Molise. Ai suoi soci, che ieri hanno organizzato il confronto con gli aspiranti sindaci sulla questione dell’ex stadio Romagnoli, vogliamo dare l’oscar, per aver portato da casa bottiglie e bicchieri di vetro, piazzati poi sul tavolo degli assetati interlocutori. Per il buon esempio dato agli amministratori di domani, che potrebbero fare tesoro della lezione ricevuta, e preferire, almeno nelle affollate sedi elettorali, una riutilizzabile caraffa al posto delle mezze minerali ‘usa e getta’. Perché la coerenza non è qualità da poco. Ancora di più quando ci chiedono il voto.

IL TAPIRO DEL GIORNO A MASSIMO ROMANO

La politica non è una fiction Barbara Matera, candidata del Pdl alle Europee, ieri in Molise

Massimo Romano, ovvero il giovane bojanese candidato sindaco al comune di Campobasso che predica bene e razzola male. Dopo aver fatto il moralista sulle pratiche a suo dire non proprio lecite degli avversari in campagna elettorale, si scopre che in città girano fac- simile con la sua faccia e quella di Tonino Di Pietro in cui si rammenta ai campobassani che è possibile il voto incrociato. Si legge sui volantini: anche votando un consigliere (amico o parente) di altra coalizione, puoi comunque esprimere la preferenza anche per me (sindaco) barrando il nome Massimo Romano che troverai prestampato. Sarà pure una pratica lecita questa, ma non c’è dubbio che sia politicamente scorretta. Anzi scorrettissima. Perciò oggi Romano si becca un bel tapiro.

www.gazzettadelmolise.com 20.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Reato di clandestinità, un ritorno alla colpa d’autore di Vincenzo Musacchio* L’introduzione del reato di clandestinità nel territorio italiano punibile con una pena sino a 4 anni di reclusione e arresto obbligatorio in caso di flagranza, come previsto nel pacchetto sicurezza, porterebbe a gravissime disfunzioni sia nel sistema giudiziario, sia nel sistema carcerario. In particolare, sul reato di clandestinità, al di là delle valutazioni politico-criminali, va evidenziata una oggettiva difficoltà dei meccanismi giudiziari italiani a celebrare centinaia di udienze di convalida dell'arresto e processi per direttissima. Tutto ciò, alla fine, senza alcun reale beneficio in termini di effettività delle espulsioni e riduzione del fenomeno dell'immigrazione clandestina. Le nostre perplessità riguardano l’esistenza di una fattispecie incriminatrice legata alla condizione di irregolarità dello straniero sul territorio nazionale che, ove non diversamente calibrata potrebbe determinare persino un aumento della pena esclusivamente in ragione della condizione soggettiva del colpevole anche nei casi in cui non si ravvisi alcuna incidenza sul disvalore del fatto determinando in tal modo una eventuale incompatibilità con il principio di eguaglianza. Tale concezione si basa, a nostro giudizio, sull’idea che è soggetto a punizione non tanto il fatto commesso, sebbene contrario a norme penali, quanto piuttosto il modo d’essere dell’agente. La domanda che ci si pone di fronte a tale tipo di colpevolezza è: “si risponde penalmente per quello che si è commesso o per quello che si è?”. Il principio per il quale la colpevolezza si riferisce al singolo fatto considerato si è consolidato ormai attraverso elaborazioni dottrinali protratte per secoli. Il diritto penale dell’Ottocento ne ha fatto uno dei capisaldi del sistema: si parlava a questo riguardo di un diritto penale a tendenza oggettiva per contrapporlo a correnti che invece si riferivano, come criterio di punibilità, a caratteristiche soggettive dell’agente. Il prevalere di un diritto penale che guarda esclusivamente al fatto è stato favorito anche dal trionfo del principio di legalità, per il quale è assai più facile ipotizzare, come elementi costitutivi di un reato, fatti di carattere oggettivo piuttosto che caratteristiche personali del reo. La nostra disciplina penale rivolge la sua attenzione al fatto: oggetto di punizione è quindi un segmento della vita di un uomo. L’uomo, come entità morale, non è sottoposto né ad un giudice né ad un giudizio, perché solo ciò che fa è rilevante per un diritto penale democratico di matrice solidaristico sociale.

La colpevolezza che oltrepassa la sfera della singola azione per invadere il campo della personalità del soggetto agente è "colpa per la condotta di vita", in quanto, il rimprovero che si muove all’autore si riferisce non ad un semplice atto, bensì ad un insieme di atti che " hanno dato inflessione alla sua persona". L’oggetto del rimprovero di colpevolezza consiste, così, nell’aver plasmato la propria vita in modo da acquisire una personalità delinquenziale: il fatto tipico commesso degrada a mero sintomo di una tale personalità che rappresenta il vero oggetto del rimprovero e l’obiettivo reale della punizione. L’intima malvagità in sé non offende alcun valore, né costituisce un pericolo per la comunità, perché solo la capacità a delinquere, intesa come possibilità maggiore o minore che il singolo commetta in futuro azioni criminose, può costituire tale pericolo. Il rimprovero che si muove all’individuo si estende non solo all’ultima azione compiuta, ma a tutte le azioni precedenti che hanno determinato un’inclinazione nell’animo del reo. Si pensi al recidivo: si discute ancora molto sulla sua natura, ma, in ogni modo, l’aggravamento di pena per il secondo o gli ulteriori reati che commette chi è stato precedentemente condannato si spiega in quanto viene considerato l’atteggiamento psicologico del reo e si rimprovera al soggetto un determinato tenore di vita, una ripetizione di azioni delittuose che hanno lasciato in lui l’inclinazione al reato. Non bisogna credere, tuttavia che, parlando di colpa d’autore, si voglia rimproverare un individuo per quello che è, in quanto la natura lo ha dotato di una certa personalità: non si tratta, infatti, di punire un soggetto per un suo modo d’essere nei confronti del quale nulla può. In questo caso saremmo nel campo della pericolosità, non in quello della colpevolezza che suppone libertà di scelta o meglio la possibilità di dare alla propria personalità un certo indirizzo. Si è acutamente notato che una colpa per la condotta di vita può sussistere solo e in quanto era "in

potere dell’agente" assumere quel particolare modo d’essere, dovendosi distinguere nella personalità umana diversi elementi, alcuni superabili dal soggetto, altri no. Non è detto, infatti, che qualsiasi deficienza costituzionale sia invincibile, perché la formazione del carattere della personalità non è qualcosa di meccanico, bensì un’attività cosciente capace di superare tare e deficienze innate. Il carattere non è qualche cosa di fisso ma si presenta come trasformabile; il carattere ci appare come un’unificazione interiore di tutte le attività psichiche, alle quali ci dobbiamo riferire se vogliamo intendere il modo di agire di una persona. Ci sono pur sempre casi nei quali non si può parlare di colpa d’autore, per l’effettiva impossibilità che ha l’individuo di superare le proprie tare e deficienze innate. Ammettere anche in questi casi una colpevolezza d’autore significherebbe violare la realtà e basarsi su una finzione di libertà. La teoria della colpa d’autore viene generalmente respinta per vari motivi. Non solo perché presupporrebbe nel giudice la capacità quasi sovrumana di cogliere l’uomo concreto nella sua globalità e stabilire se ed in quali limiti l’agente aveva la possibilità di comportarsi diversamente, superando gli aspetti innati del suo carattere, le tare ereditarie, le anomalie biopsichiche; ma, soprattutto, perché allo Stato è negato il potere di perseguire l’individuo per la sua malvagità. L’intervento sanzionatorio di uno Stato democratico è ammesso solo quando l’individuo viola la legge penale e quando sussiste il pericolo che il soggetto possa compiere in futuro ulteriori reati. La malvagità, quindi, non ha rilevanza ai fini della punibilità del soggetto: quest’ultima trova la sua ragione d’essere soltanto nella necessità di assicurare la conservazione e la sicurezza della collettività, promuovendo così il progresso sociale. Per tali motivi, a nostro giudizio, il reato di “immigrazione clandestina” è un tragico paradosso. Da un lato, l’Italia da anni ostacola gli ingressi legali, spinge di

fatto i migranti nelle mani dei trafficanti di uomini, chiude un occhio nei confronti di chi utilizza il lavoro nero degli stranieri senza permesso, e dall’altro lato, costringe gli stranieri irregolari a partecipare all’ipocrita lotteria dei “decreti flussi” per sanare la propria posizione (e si sa bene che il 90% delle domande riguardano stranieri che già vivono e lavorano in Italia e non, come prevede la legge, che stanno nei loro Paesi) e, da domani, li costringe a cercare di diventare ancora più clandestini per evitare il carcere. Il reato di “immigrazione clandestina” a noi sembra essere solo propaganda, perché lo straniero che intende o è costretto a migrare, non è spaventato dal carcere perché mette in gioco la vita stessa attraversando deserti e mari nella speranza di un futuro migliore. E’ propaganda perché non è con gli arresti che si allontana lo straniero senza permesso di soggiorno e lo confermano le inutili e costose udienze direttissime celebrate contro chi non ha ottemperato all’ordine del Questore di allontanarsi dall’Italia. E’ propaganda perché sottrae tempo, mezzi e denaro alle forze dell’ordine e alla magistratura, costretti ad occuparsi di marginalità e non di delitti. E’ propaganda perché renderà ingovernabili le carceri. E’ propaganda perché si abbatterà sulla pelle di quegli uomini e di quelle donne a cui la stessa Italia ha reso impossibile l’ingresso legale con una legge che pretende che lo straniero entri legalmente in Italia solo quando un datore di lavoro, che per la legge non lo conosce e non l’ha mai visto, faccia richiesta proprio di lui. Tale orientamento propagandistico fondato su un ritorno alla antica colpa d’autore è in contrasto con quanto previsto dalla nostra Costituzione, dai trattati internazionali e dalle ripetute pronunce della Corte Costituzionale, che anche recentemente ha avvertito con la sentenza n. 22/2007 che la legislazione italiana sugli stranieri “presenta squilibri, sproporzioni e disarmonie, tali da rendere problematica la verifica di compatibilità con i principi costituzionali di uguaglianza e di proporzionalità della pena e con la finalità rieducativa della stessa”. In merito alla oggettività giuridica del reato, secondo una parte della dottrina, si utilizza, quale valore tutelato dalla previsione del reato, sia la finalità di tutela dell’ordine pubblico, essendo interesse dello stato quello di regolare e controllare i flussi migratori di stranieri non appartenenti all'Unione Europea, sia la finalità di protezione dello stesso straniero da possibili danni speculari alla finalità di profitto che connota la condotta penalmente sanzionata. Non di meno, il momento di perfezionamento del reato viene, così, individuato con l'ingresso illegale

in Italia, senza che possa assumere rilevanza la durata di tale ingresso e la destinazione finale del trasferimento dello straniero e senza, mi permetto di aggiungere, che si debba essere necessariamente verificata l’effettiva concretizzazione dell’azione di ingresso illegale summenzionata. L’ingresso illegale dello straniero nello Stato viene, dunque, ad essere classificato un reato di evento. Una simile visione del complessivo problema deriva, pertanto, da un approccio alla normativa sull’immigrazione che ne valorizza il fine dichiarato di combattere le attività relative al fenomeno migratorio illegale nel territorio nazionale, piuttosto che a proteggere lo spazio ricompreso nell'accordo di Schengen.In buona sostanza, non si tratterebbe, quindi, di uno scopo di conservazione di un equilibrio prettamente di diritto internazionale, e che esprime la propria funzione fra Nazioni aderenti al medesimo trattato, quanto piuttosto, soprattutto, della corretta attuazione di uno strumento giuridico, volto ad incidere, al contempo, in ambito principalmente nazionale. Si tratterebbe, dunque, di un orientamento che va in controtendenza rispetto allo spirito di cooperazione internazionale che deriva dal patto Schengen, il quale viene considerato, non tanto e non solo, quale difesa del territorio in sé, quanto piuttosto come scelta di politica giudiziaria tendente all’opposizione al massiccio fenomeno della migrazione fra i vari Paesi. La criminalizzazione del clandestino, inoltre, servirà ad abbassare il costo della forza lavoro immigrata e renderla più ricattabile, farà aumentare i processi e le varie attività giudiziarie, incrementando l’allarme sociale e il ricorso alla politica della paura. Nel frattempo centinaia di persone continuano a morire di stenti e di torture lungo le rotte sempre più lunghe e più pericolose delle tratte clandestine, che tanti soldi portano alle mafie e agli eserciti di tutto il mondo. L’unica via seria per ridurre la clandestinità resta a nostro giudizio quella di garantire canali d’ingresso legali e percorribili e regolarizzare i presenti sul territorio concedendo loro diritti uguali a quelli relativi ai cittadini di quello Stato. *Docente di diritto penale dell’Ue, facoltà di Economia Università degli studi del Molise


PRIMO PIANO Presentata ieri la statistica annuale sulle trasformazioni economiche e sociali del Paese

Rapporto Istat del 2008, per il Molise un relativo benessere

CAMPOBASSO – Nuovi poveri, redditi in caduta libera, difficoltà familiari e aumento di cittadini stranieri. Il Rapporto annuale dell’Istat, pubblicato ieri e presentato a Montecitorio alla presenza del presidente della Camera Gianfranco Fini, illustra sinteticamente il trend italiano, in un volume di oltre 400 pagine, suddiviso in cinque capitoli, e che traccia un quadro della situazione e delle trasformazioni che interessano l’economia e la società del Paese. A commentare questa 17esima edizione, il presidente dell’Istat Luigi Biggeri che ha lanciato il suo monito ricollegandosi al pensiero del Capo di Stato, Giorgio Napoletano, nel suo discorso di fine anno. Biggeri ha sottolineato “la necessità di guardare alla crisi attuale in tutta la sua gravità senza tuttavia cedere ad atteggiamenti di soggezione, timore o sfiducia”. Anche il presidente della Regione Michele Iorio ha potuto sfogliare la corposa pubblicazione e pur ammettendo le tante difficoltà che investono il Molise ha dichiarato che “questo territorio ha imboccato una strada di crescita e di benessere diffuso e duraturo. Questa regione, insieme alla Puglia, Marche,

Basilicata e Veneto, ha registrato il più alto tasso di crescita delle aree urbanizzate d’Italia. Una crescita che ha riguardato la costruzione di nuovi edifici a scopo abitativo, pubblico ed economico e la ristrutturazione ed ampliamento, ove consentito dalle leggi, degli immobili esistenti. Il tutto nell’ambito di una pianificazione urbanistica comunale e sovracomunale che ha rispettato il territorio, le sue peculiarità, il patrimonio edilizio - e segnatamente quello storico - già esistente. Elementi questi che evidenziano una volontà di questa re-

Regione virtuosa: stanno meglio le famiglie con reddito dipendente

Cassazione, niente assegno all’ex moglie che eredita ROMA - Se la moglie riceve un'eredità, il marito può interrompere di pagare l'assegno di divorzio. Ma solo dal momento in cui ne fa domanda. Lo sottolinea una sentenza della Cassazione che ha dato ragione ad un marito divorziato che non voleva più corrispondere 200 euro al mese alla ex, dopo aver saputo che la donna aveva ereditato dei beni dalla madre nel 2000.

gione di svilupparsi, di modernizzarsi e di agganciare i ritmi di crescita delle aree più avanzate d’Italia e d’Europa”. La statistica mette in luce, inoltre, che condizione economica, finanziaria, sociale e generale degli italiani non è buona: una famiglia su cinque infatti, pari al 22% del totale, dichiara difficoltà economiche di diverso tipo e grado. In valori assoluti si tratta di oltre 5,3 milioni di famiglie, un esercito, a cui si deve anche aggiungere un 36,8% che afferma di vivere in una situazione di relativo benessere, che non vuol dire totale. E ancora qui si parla del Molise. “Il 39,4% delle famiglie – spiega il governatore Iorio - possono dire di vivere in quello che l’Istat definisce un ‘relativo benessere’, ben 2,6 punti in più rispetto alla media nazionale che è del 36,8%. Anche qui il Molise si trova a primeggiare tra molte regioni ‘virtuose’ tra cui la Liguria, che registra solamente un 36,7%. Questa percentuale racconta di un tessuto sociale sano che vede molte famiglie potersi basare su un reddito da lavoro dipendente certo, affiancato dalla compartecipazione di persone anziane che con la loro presenza ‘arricchiscono’ affettiva-

mente, culturalmente e socialmente il nucleo familiare di base”. Redditi tra i più bassi d’Europa. Anche questo è emerso dal Rapporto annuale, con un divario tra Nord e Sud della Penisola aggravato da una situazione già critica nel Mezzogiorno per la maggiore vulnerabilità dei lavoratori. Nelle aree del Nordest infatti, poco più del 10% della popolazione è a rischio per quanto riguarda il mantenimento del proprio salario, a fronte di una regione su 3 al Meridione. In generale, in Italia, le condizioni di lavoro peggiorano a causa della crisi in atto, ma non di poco. Per la prima volta dal 1995, infatti, la crescita degli occupati nel 2008 è risultata inferiore rispetto a quella degli occupati. Una disoccupazione generalizzata che è tornata a crescere dopo circa 10 anni in cui il dato tendeva a calare, fenomeno che ha investito in modo particolare il Sud senza però risparmiare il Nordovest delle industrie. “Certo il 2009 – ha concluso il presidente - ha segnato un rallentamento del sistema economico mondiale, nazionale e regionale. Pur tuttavia, noi abbiamo posto in essere tutte le azioni necessarie a far sì che il Molise non arretri nel suo lungo e impegnativo percorso che lo dovrà portare ad un sempre maggior benessere economico e sociale in cui nessuno resti indietro e tutti si sentano protagonisti di un futuro migliore. Futuro che sarà davvero tale se tutti e ciascuno, istituzioni, sistema delle imprese e cittadini, si sapranno impegnare nelle azioni necessarie per superare la

Il tribunale reintegra Enrico Mentana ROMA - Enrico Mentana deve essere reintegrato alla conduzione di "Matrix": lo ha disposto il Tribunale di Roma ordinando il reintegro del giornalista alla guida del programma di Canale 5.“Attendiamo di conoscere nel dettaglio le motivazioni, ma fin d'ora – ha replicato Mediaset – rendiamo noto che appelleremo questa decisione in tutte le sedi competenti”.

crisi e rigenerare il sistema economico-produttivo europeo, nazionale e regionale”. AD

Quotidiano del mattino Registrazione al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 DIRETTORE RESPONSABILE Angelo Santagostino A.I. COMMUNICATION SEDE LEGALE via Gorizia, 42 86100 Campobasso Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 E-mail: lagazzettadelmolise@tin.it Sito internet: www.gazzettadelmolise.com

STAMPA: Tipografia Poligrafica Ruggiero Avellino

Il lunedì non siamo in distribuzione La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

3 ANNO II - N° 119 MERCOLEDÌ 27 MAGGIO 2009


Parla Barbara Matera candidata del Pdl alle elezioni Europee

L’Italia sarà un paese moderno solo con lo sviluppo del Sud

“ Lei ha un passato in televisione e ha avuto ruoli anche in importanti fiction, come mai dopo tanti successi la decisione di passare alla politica? La decisione di impegnarmi attivamente in politica risale al 2001 quando mi sono avvicinata a Forza Italia e ho cominciato a partecipare alle iniziative del movimento giovanile. Da quel momento, ho dato il mio contributo di impegno e di entusiasmo in tutte le campagne elettorali. Non credo sia stato fuori luogo aver abbandonato la mia carriera televisiva. Sto realizzando un sogno che mi accompagna sin da quando andavo a scuola: dedicarmi pienamente alla politica, a tutto ciò che riguarda il mondo giovanile, delle donne e di tutti coloro che sono in difficoltà. Se non dovessi essere eletta al Parlamento Europeo, non farò comunque mai mancare il mio impegno al Popolo della Libertà. Sto vivendo un momento bellissimo e di questo devo senza dubbio ringraziare il Presidente Berlusconi che ha creduto in me e nella possibilità di una mia elezione. La decisione di non continuare con lo spettacolo l’ho presa già un anno fa perché è un mondo troppo incerto e volubile. La sua candidatura sponsorizzata, per così dire, dal Premier ha sollevato un polverone tra i benpensanti, come giudica tutte queste polemiche? Sono rimasta sconcertata dal clamore mediatico che ha seguito la

Bellezza? La politica non è una fiction, serve l’affidabilità

mia candidatura. Mi ritengo una persona valida, seria e res p o n s a b i l e, consapevole dei propri limiti ma anche della propria preparazione e della propria passione per la politica. Ci dimentichiamo che i partiti hanno spesso candidato volti noti ma alla prima esperienza elettorale. La sinistra critica il coinvolgimento di persone provenienti dal mondo dello spettacolo, creando la squallida questione delle “candidate veline”. Ma ha sempre candidato mogli, compagne e amiche dei leader, ed anche volti noti e meno noti del piccolo e grande schermo. Da ciò si comprende facilmente come questa campagna denigratoria sia stata montata dalla sinistra con il solo scopo di colpire direttamente il Presidente Berlusconi con la pretesa di fargli perdere credibilità e consenso. Ma sono sicura che questa meschina manovra mediatica si rivelerà un vero e proprio boomerang per chi l’ha orchestrata. Sono cosciente della difficoltà della strada che ho intrapreso e delle responsabilità che dovrò affrontare se sarà eletta: ma mi sento pronta e serena. Spero che gli elettori mi diano la possibilità di raggiungere questo traguardo. C’è qualcuno che l’ha già definita il post castagna, sente di doversi difendere? Ammiro Mara castagna perché è

Giustizia, Csm: è paralisi delle procure Il Csm denuncia la 'paralisi' delle procure e di conseguenza lo stop delle indagini per mancanza di pubblici ministeri. In cinque uffici la scopertura degli organici è arrivata al 100%. E non si tratta soltanto di sedi giudiziarie del Sud: oltre a Reggio Calabria e Caltanissetta ci sono anche Lanusei (Cagliari), Voghera (Milano) e Saluzzo (Torino).

riuscita a superare tutte le polemiche e le accuse che le erano state rivolte soltanto perché è una bellissima donna, ed anche perché ha dimostrato coi fatti di avere idee molto chiare in difesa dei diritti delle donne, come ha fatto con la sua legge anti stalking. Mara è il prototipo di tutte quelle donne che mettono la loro sensibilità e la loro competenza a disposizione del Paese ed io cercherò di fare altrettanto. Se qualcuno è capace di fare ironia anche su questo, non sono problemi miei! Lei ha iniziato a militare nel partito di Forza Italia nel 2001. Da allora ad oggi cosa è cambiato per le donne giovani, belle e preparate come Lei? Grazie al coraggio del Presidente Berlusconi è stata sconfitta la convinzione secondo cui essere giovani e oltretutto donne vuol dire essere poco affidabili. Dall’epoca della diffidenza ingiustificata si sta ora passando a quella di importanti opportunità per molte giovani preparate che non hanno nulla da invidiare a nessuno. L’hanno definita la classica ‘velina’, ma lei ha anche una laurea in tasca, la rivendicherà ancora con forza o non le interessano certe provocazioni? Non amo decantare il mio curriculum di studi. Preferisco rispondere ai veleni con la modestia, la riservatezza e il rispetto degli altri, a cominciare dai più umili. Quanto le è servito essere bella nella sua carriera? Sicuramente la bella presenza è fondamentale nel mondo dello spettacolo. La bellezza, però, non basta se non la si accompagna con l’intelligenza, con il talento e con un forte impegno.

L’ha aiutata più in televisione o la sta aiutando più in politica. La politica non è una fiction e gli elettori scelgono valutando i programmi e l’affidabilità dei candidati. Certo un volto noto è avvantaggiato in una campagna elettorale, ma solo se è credibile e suscita fiducia. Si parlò della sua candidatura anche l’anno scorso, poi però non se n’è fatto più nulla come mai? Non mi sentivo preparata ad affrontare una sfida elettorale così importante. Oggi invece sento di poter svolgere adeguatamente il ruolo e le mansioni del Parlamento europeo. Si sente una ragazza più fortunata o semplicemente più sotto pressione rispetto alle sue coetanee? La pressione sicuramente si fa sentire, come è normale che sia in vista di un appuntamento di questo livello, ma la sostengo con la gioia di chi sta inseguendo un sogno, con la consapevolezza e la responsabilità necessarie per il ruolo che potrei andare a ricoprire. Mi dà sicurezza il fatto che la mia famiglia mi sostiene, come ha sempre fatto nei momenti fondamentali della mia vita. Lei è candidata alle Europee per il Mezzogiorno, che priorità ha il sud dell’Italia? L’Italia diventerà un Paese moderno solo con lo sviluppo del Sud. Sino a pochi anni fa i “finanziamenti a pioggia” hanno alimentato più il clientelismo che lo sviluppo e c’è stato un utilizzo manchevole e poco oculato dei fondi europei. Il governo Berlusconi sta individuando le carenze strutturali, le potenzialità imprenditoriali e produttive e sta intervenendo per valorizzare il territorio e creare posti di lavoro. E’ una visione concreta, lontana dalle alchimìe del passato ed è l’unica strategia che potrà assicurare lo sviluppo del Mezzogiorno. Ha già qualche idea fattibile per risollevare le sorti di alcune aree cosiddette depresse?

Radio Vaticana apre alla pubblicità Per la prima volta e dopo quasi 80 dall’inizio delle trasmissioni, Radio vaticana apre alla pubblicità. Lo ha annunciato padre Federico Lombardi, direttore della radio del Papa e della Sala stampa vaticana. Il primo inserzionista sarà l'Enel, che dal prossimo 6 luglio e fino al 27 settembre manderà in onda alcuni spot in cinque lingue

Il governo Berlusconi sta già operando riaprendo i cantieri delle grandi infrastrutture che erano stati chiusi dalla sinistra. In Europa dovremo vigilare con una presenza costante in Parlamento e nelle Commissioni per difendere al meglio i nostri interessi e massimizzare i finanziamenti alle aree depresse. Perché un cittadino del Mezzogiorno dovrebbe votare lei? Perché sono donna, sono giovane, sono determinata a fare bene e garantirò la più assidua presenza alle sedute ed alle votazioni del Parlamento europeo. Qual è il suo appello agli elettori, anche molisani. Che condividano al mia sfida personale. Contribuire ad eleggere e costituire con il Popolo della Libertà il gruppo più importante nel Partito Popolare Europeo. Così potremo incidere sulle sue prese di posizione e sulle sue decisioni. E siccome il PPE è la forza politica più importante nel Parlamento europeo incideremo anche sulle decisioni del Parlamento. Così potremo difendere al meglio gli interessi dell’Italia, gli interessi di tutti noi in Europa. Giancarlo Carlone

5 ANNO II - N° 119 MERCOLEDÌ 27 MAGGIO 2009


REGIONE Finanziamenti a fondo perduto anche per i gettonatissimi Bed & breakfast

Offerta turistica, approvato il bando CAMPOBASSO – L’estate è alle porte, la crisi economica non accenna ad attenuarsi, cambiando la formula vacanze degli italiani: soggiorni più brevi, tanti fine settimana, con una predilezione per il turismo rurale, l’affitto di case e appartamenti, oltre che i gettonatissimi Bed & breakfast. La Giunta regionale, ben consapevole del nuovo trend anche in Molise, ha approvato, su proposta dell’assessore al ramo Franco Giorgio Marinelli, il bando per l’incentivazione dell’offerta turi-

stica nel settore alberghiero. Si tratta di una misura che prevede fondi finanziari per oltre 1 milione e mezzo di euro (1.551.328 euro) di cui 451mila per i B&B, 500mila per case e appartamenti per vacanze e 600mila per il turismo rurale. “L’aiuto previsto, a fondo perduto - spiega Marinelli - verrà erogato in ‘regime de minimis’ cioè, il 50% delle spese sostenute ed ammissibili ed in dettaglio: 20mila euro, iva inclusa, per i B&B (per investimenti minimi di 40mila euro), 30mila euro, iva esclusa, per gli appartamenti vacanze (per investimenti minimi di 60mila euro) e 40mila euro, iva esclusa, per il turismo rurale (per investimenti minimi di 80mila euro). I contributi verranno erogati in anticipo, previa specifica richiesta, allegando apposita fideiussione

bancaria o polizza assicurativa. Essi consentiranno azioni mirate per la trasformazione, ampliamento, e/o ammodernamento degli immobili (anche mediante l’abbattimento delle barriere architettoniche) e degli impianti tecnologici tendenti al risparmio energetico. Sarà anche incoraggiata l’installazione di sistemi elettronici ed elettromeccanici e l’innovazione tecnologica per il miglioramento della qualità dei servizi, nonché gli arredamenti e le attrezzature strettamente connessi all’attività turistico-ricettiva, oltre alle spese tecniche. Questa normativa costituisce un evidente potenziamento della capacità ricettiva del territorio molisano, una riqualificazione dell’offerta che dà respiro all’economia turistica e all’intero indotto che ad essa afferisce (commercio di mobili, arredi

ecc.; edilizia, servizi vari). E’ auspicabile, a questo punto, anche sfruttando i Fes, attivare dei corsi di formazione per l’accoglienza agli operatori della ricezione turistica, per rendere i servizi altamente qualificanti e concorrenziali rispetto ad altre realtà territoriali che hanno saputo sviluppare la cultura dell’accoglienza, utilizzando al massimo le peculiarità dei propri paesi, trasformando finanche quelle che erano ritenute le criticità territoriali in vere e proprie risorse finanziarie, in grado di rilanciare il tessuto economico e sociale di quei luoghi. Quindi – conclude Marinelli – l’auspicio è che anche da questa iniziativa si spronino nuove attività economiche che diano un salutare respiro all’occupazione, e una nuova prospettiva specialmente alla gioventù molisana”.

Ex Romagnoli, tutto da rifare per 5 candidati Alla confronto di Fare Verde assente Di Bartolomeo Diverse le alternative per la destinazione del vecchio stadio CAMPOBASSO – C’è chi ne vorrebbe fare un parco, chi un’area di verde attrezzato e chi una piazza alberata. Sull’ex Romagnoli 5 dei 6 candidati a sindaco per Palazzo San Giorgio bocciano l’accordo di programma quadro che l’attuale amministrazione ha sottoscritto con la Regione Molise, per costruire sul vecchio stadio la nuova sede del governo. Ieri mattina alla biblioteca ‘P. Albino’ l’associazione Fare Verde ha organizzato la tavola rotonda per discutere della questione, con gli aspiranti primi cittadini. Una sedia vuota era quella di Gino Di Bartolomeo, l’unico candidato di centrodestra, “che ha declinato l’invito – come ha spiegato Giancarlo Terzano – non accettando il confronto, ma chiedendo poi un voto praticamente a scatola chiusa. Un metodo decisamente antipatico”. Fare Verde, si ricorda, è tra le or-

6 ANNO II - N° 119 MERCOLEDÌ 27 MAGGIO 2009

ganizzazioni ambientaliste che ha presentato il ricorso al Tar Molise, ricorso poi vinto qualche mese fa, che ha bloccato l’iter procedurale. La loro richiesta è quella di lasciare la destinazione d’uso a verde pubblico del vecchio campo di calcio “non siamo certo contrari – ha spiegato ancora Terzano – a una sede unica che farebbe anche risparmiare, visto che oggi la Regione paga affitti molto alti per tenere Giunta e Consiglio ubicati in strutture separate. Ma si potrebbe approdare a criteri di bioedilizia, ci sono comuni più virtuosi di noi da cui prendere esempio”. Pasquale Di Bello, che ha moderato il vis-a-vis, ha fatto la stessa domanda a tutti e 5 i presenti: “Favorevoli o contrari alla costruzione della Regione sull’ex Romagnoli, e se no perché?” Un grande parco e un parcheggio sotterraneo la proposta di Giovanni

Elezioni, incontro alla Confcommercio CAMPOBASSO – Domani sera alle 20 nella sede della Confcommercio di Campobasso gli associati e tutti gli operatori del settore incontreranno in un pubblico dibattito i candidati alla carica di sindaco della città capoluogo. Durante la riunione i candidati potranno illustrare i loro programmi e le loro iniziative in favore del commercio e del tessuto produttivo di Campobasso.

Muccio “che creeerebbe anche posti di lavoro per i giovani”. Verde attrezzato anche per l’unica donna in corsa per il Comune capoluogo, Adriana Izzi, che ha esternato anche il suo timore rispetto ai mancati vincoli di destinazione d’uso dell’area “non previsti nell’accordo quadro, una vera bomba a orologeria. La sentenza del Tar rappresenta solo una piccola battaglia vinta. Dipenderà dal prossimo sindaco bocciare o meno la decisione, con una semplice delibera di Consiglio comunale”. Più tecnica la spiegazione di Gaetano Di Niro. Il candidato del Terzo polo infatti, che vanta tra i suoi sostenitori proprio il sindaco uscente Peppe Di Fabio, ha voluto precisare che in realtà nulla è stato deciso. “La Regione – ha detto – ha preparato un bando per reperire le aree su cui costruire. Una volta acquisite, sarà lanciato il concorso di proget-

tazione per accertare la fattibilità delle proposte. Il prossimo amministratore del Municipio avrà l’ultima parola. Per quanto riguarda il mio schieramento saranno i cittadini a decidere attraverso un referendum. L’orientamento comunque è quello di un parcheggio sotterraneo e un impianto sportivo. Ma non è una novità, ci sono articoli di giornale che testimoniano questa mia volontà già dal 2004”. Contrario pure Augusto Massa che avvisa “bocciando il Piano regolatore si torna alla vecchia normativa del ’72. Se la Giunta avesse voluto costruire sarebbe bastato ottenere una semplice concessione edilizia, ma il rischio di perdere consenso per una questione che sta così a cuore alla città era un rischi

da non correre”. Più critico Massimo Romano che ha detto: “E’ nota la mia posizione di denuncia sull’accordo trasversale che ha interessato Comune e Regione, ed è altrettanto nota la mia proposta di realizzare sull’area una grande piazza alberata attrezzata e con connessione wireless. Inoltre abbiamo scelto di offrire agli ambulanti di corso Bucci la soluzione di lasciare finalmente quella localizzazione insalubre (smog, traffico, pioggia, sole) e attrezzare i suoli adiacenti l’area, già di proprietà comunale, con box in legno ove ubicare stabilmente le attività degli ambulanti e con servizi per i cittadini, quali parcheggi, servizi igienici e locali pubblici.” AD

Invalidi civili, oggi la firma del protocollo CAMPOBASSO – Inps, Asrem e Regione Molise firmeranno questo pomeriggio all’assessorato alle Politiche sociali un Protocollo d’Intesa in materia di invalidità civile. Con un adeguato sistema informatico, progettato dall’Inps, si potranno così dare risposte al cittadino in tempo reale sullo stato della pratica. Il protocollo sarà operativo in via sperimentale per un anno.


REGIONE Oggi in agenda l’elezione del presidente del Consiglio. Macchiarola: io ci sarò

Provincia, la maggioranza annuncia forfait CAMPOBASSO – Non è solo l’elezione del sindaco di Campobasso a tenere banco in queste settimane. Anche quella del presidente del Consiglio provinciale, dopo le dimissioni di Remo Grande, è un tema ‘caldo’ più o meno intrecciato con la campagna elettorale per le amministrative del 6 e 7 giugno. Ieri pomeriggio da Palazzo Magno è arrivata una nota a firma dei consiglieri di maggioranza in cui vengono snocciolate le ragioni per le quali oggi non prenderanno parte alla seduta consiliare convocata, a norma di Statuto, dalla minoranza di centrodestra. Non tutti i componenti di centrosinistra però sapevano che per la seconda volta l’elezione del presidente dell’assemblea sarebbe saltata. Non lo sapeva, ad esempio, Annamaria

Macchiarola, che di questa maggioranza fino a prova contraria fa ancora parte. E certo stupisce che l’ufficio stampa di via Roma parli anche a nome suo, che invece questa mattina nell’ente guidato dal presidente D’Ascanio promette: “Io ci sarò”. Tra i favoriti ad accaparrarsi l’eredità dell’ex sindaco di Guardialfiera c’è ancora Carmine Perugini, in attesa di una ‘promozione’ da quando ha siglato il patto di fedeltà con D’Ascanio la scorsa estate (perdendo la faccia davanti al suo partito, Rifondazione comunista ndr), e che dovrà attendere la terza seduta, quella in cui basterà la maggioranza assoluta dei consiglieri per salire sull’ambito scranno istituzionale. A tacciare di “protagonismo spurio” la minoranza, è dunque una non ben definita maggioranza che non ci sarà perché “l’iniziativa del centrodestra non produrrà alcuna designazione. Peraltro, l’argomento è stato ampiamente trattato in sede

Azienda leader tra le prime del suo settore Partner per il Molise di: Sistemi SpA “soluzioni per aziende e professionisti” http://www.sistemi.com E di Gruppo WKI “multinazionale dei servizi per aziende e professionisti” www.ipsoa.it

CERCA Tecnico/Commerciale Il candidato ideale è un diplomato-a/laureato-a in discipline tecnico/scientifiche o economiche, con una forte predisposizione ai rapporti interpersonali ed una spiccata attitudine alla gestione dell’attività commerciale. E’ gradita esperienza su software contabilità e Paghe, maturata mediante pratica in studi professionali/aziende. Il ruolo prevede la gestione del parco clienti già esistente e l’acquisizione di nuovi clienti. Inquadramento, retribuzione e possibilità di crescita professionale di sicuro interesse.

Inviare il proprio CV con foto e lettera di motivazione a: Diem informatica sas – Via T. Mosca n. 4 – 86100 Campobasso

Oggi arriva il sottosegretario Scotti CAMPOBASSO - Il sottosegretario degli Affari esteri Vincenzo Scotti (Mpa) sarà oggi in Molise. Capolista alle Europee per la circoscrizione meridionale, Scotti alle 11 sarà a Termoli (all’hotel Giorgione con gli iscritti), nel pomeriggio a Campobasso dove incontrerà i candidati dell’Mpa al Rinascimento.

di conferenza dei capigruppo il 29 aprile scorso, nella cui occasione il presidente della Provincia aveva anche annunciato che all’elezione del vertice dell’assemblea (ed alla integrazione di un assessore) si sarebbe giunti appena dopo la imminente tornata elettorale. Questa decisione scaturisce ovviamente ed esclusivamente da considerazioni di opportunità e di saggezza politica da parte di chi detiene la responsabilità dell’ente, nonché dalla consuetudine largamente affermata, secondo la quale gli organi politicoamministrativi nei periodi preelettorali si astengono dall’adottare atti che non sono di ordinaria amministrazione, tranne che per motivi di indifferibilità ed urgenza. Non è forse questa la ragione per cui già da qualche settimana non si svolgono le sedute di Consiglio regionale del Molise (hanno bisogno di rafforzare la loro posizione ndr)? Rimane imprescindibile, comunque, l’impegno politico-istituzionale di procedere alla elezione del presidente del Consiglio provinciale pun-

A fra Immacolato Brienza l’Unità di terapia del dolore CAMPOBASSO - Sarà intitolata a Fra Immacolato Aldo Brienza scomparso venti anni fa, l’Unità di Terapia del Dolore del Presidio Ospedaliero Asrem “A. Cardarelli “ di Campobasso. Soddisfatto, per l’intitolazione: “Con questa iniziativa - ha affermato Di Iorio – raccogliamo e realizziamo un’aspirazione di sempre. Nostra, dei tanti pazienti di cui quotidianamente ci occupiamo e dei loro familiari. Fra Immacolato, di cui è peraltro in corso il processo di beatificazione, rappresenta forse una delle più straordinarie testimonianze di come anche la sofferenza possa essere vissuta nella carità, nell’impegno per gli altri. Da cattolico, ancorché medico e dunque votato all’impegno quotidiano volto ad alleviare le sofferenze di chi soffre, sono dunque grato al Direttore Generale Sergio Florio per essersi fatto interprete di questa alta aspirazione”. Sempre questa mattina ma alle 12 si terrà la celebrazione della santa messa. A partire da oggi e fino al giorno 31 maggio, dalle ore 10 alle ore 11 l’Urp (tel. 0874 409456) metterà i cittadini in comunicazione con un esperto che risponderà alle domande sulla terapia del dolore.

Beppe Fioroni (Pd) oggi in Molise CAMPOBASSO - L’onorevole Giuseppe Fioroni oggi in Molise. Prima tappa ad Agnone (ore 17,15) con candidato sindaco Michele Carosella; seconda tappa a Campobasso dove presenterà le proposte del Pd per la famiglia e la scuola insieme ad Augusto Massa. Infine sarà a Campomarino (ore 21) a sostegno di Vito D’Aprile .

tualmente dopo il 7 giugno nella persona di un collega indicato e votato innanzitutto dai 13 componenti della maggioranza, ma rappresentante di tutta l’assise. Per le suesposte ragioni, così come previsto, i consiglieri di Maggioranza nella mattinata di domani (oggi per chi legge ndr) parteciperanno alla inaugurazione della nuova sede degli istituti scolastici superiori di Bojano con la speranza di vedere presenti anche i colleghi di minoranza, come da invito anzitempo rivolto, per un’occasione che è di grande soddisfazione per l’ente e la comunità”. Giorgia Lollo

Ottava Giornata nazionale del sollievo Iorio interverrà alla presentazione CAMPOBASSO – Questa mattina il governatore Michele Iorio, vicepresidente della Conferenza delle Regioni, interverrà alla presentazione dell’ottava Giornata Nazionale del Sollievo, promossa dalla Fondazione “Gigi Ghirotti”, dalla Conferenza delle Regioni e Provincie Autonome e dal ministero del Lavoro, Salute e Politiche Sociali. Al termine della conferenza sarà assegnato il premio “Gerbera d’oro” 2009. Ai lavori interverranno il ministro del Lavoro, Salute e Politiche Sociali Maurizio Sacconi, il viceministro alla Salute Ferruccio Fazio, il sottosegretario alla Salute Francesca Martini, il sottosegretario alla Salute Eugenia Roccella, Bruno Vespa, presidente della Fondazione “Gigi Ghirotti”, Cesare Catananti, direttore del Policlinico Universitario “Agostino Gemelli” di Roma e Annarosa Racca, presidente di Federfarma.

7 ANNO II - N° 119 MERCOLEDÌ 27 MAGGIO 2009


CAMPOBASSO Processo d’Appello per il delitto di cui si macchiò Guerino Galasso il 2 gennaio 2007

Omicidio Venuti, condanna ridotta Due anni in meno rispetto alla sentenza dei giudici di Larino Esclusa la premeditazione il dispositivo diventerà definitivo tra 45 giorni CAMPOBASSO – Quattordici anni di reclusione con l’esclusione della premeditazione. E’ la sentenza emessa ieri mattina alle 12 che ha condannato Guerino Galasso per

l’omicidio di Raffaele Venuti accaduto il 2 gennaio 2007 in pieno centro a Portocannone. Il dispositivo del giudice Bosco ha soddisfatto tutte le parti in causa, dal procuratore generale Claudio Di Ruzza all’avvocato difensore Joe Mileto. La famiglia della vittima, attraverso il legale Domenico Bruno, si è costituita parte civile. Il risarcimento verrà liquidato in altra sede. Il processo di secondo grado è iniziato circa due ore prima. Sia la procura generale che l’avvocato difensore hanno chiesto una riduzione della pena rispetto al primo grado. Il primo perché non ha potuto fare a meno di rilevare l’assenza della premeditazione, l’altro perché aveva rinunciato ai motivi d’appello. “Non ricorrerò in Cassazione – ha dichiarato il legale della difesa – la sentenza sia a me che al mio assistito va già bene così. Dal carcere di Larino, nel quale è detenuto, non potrà che essere contento del-

CRONACA IN PILLOLE Truffa delle monetine, nona udienza CAMPOBASSO – Nona udienza, oggi in Tribunale, del processo sui traffici illeciti verificatisi all’interno dell’istituto di vigilanza “Lo Zaffiro” del capoluogo di regione. Ad essere ascoltati gli ultimi testi della difesa. Dovranno ricostruire, come già fatto da chi li ha preceduti, il giro di monetine verificatosi dal 2002 fino al 14 agosto 2003 data del sequestro dell’Istituto di vigilanza.

Detenzione di droga, procedimento rinviato CAMPOBASSO – E’stata rinviata al 22 dicembre l’udienza preliminare nei confronti di 8 imputati accusati di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Il traffico, che interessava la città di Campobasso, era di modiche quantità. Si trattava di dieci grammi di cocaina e qualche altro di hashish e marijuana. Il differimento della data è stato dovuto ad un difetto di notifica ad uno degli imputati difesi dall’avvocato Giuseppe Fazio.

Moto contro fiorino, 28enne bojanese ferito BOJANO – E’ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Cardarelli di Campobasso il 28enne del comune matesino rimasto coinvolto in un incidente. La moto sulla quale viaggiava, quando erano circa le 8, è andata ad impattare contro un fiorino. La strada dove è avvenuto l’impatto non era priva di buche e presentava erba alta. Il corpo era rimasto incastrato in una cunetta. Il fanale della moto si è rotto. Ora il giovane, con trauma toracico, è in prognosi riservata.

Temperature elevate, da oggi in flessione CAMPOBASSO – Saranno in flessione, da questa mattina, le temperature bollenti che hanno interessato il Molise negli ultimi giorni. Dai 32 gradi di ieri si passerà in breve tempo a valori più gradevoli sui 24-25 gradi. Un nuovo incremento dei valori termici dall’inizio del mese di giugno.

l’esclusione della premeditazione dalla condanna ricevuta”. In primo grado la condanna era stata di 16 anni e otto mesi. Il giudice Bosco ha fatto presente in sentenza che le attenuanti generiche sono da ritenersi superiori all’aggravante dei

futili motivi. Praticamente nella ricostruzione del delitto è stata riconosciuta valida la teoria della difesa. Il 2 gennaio 2007, poche ore prima dell’omicidio, Raffaele Venuti (la vittima) e Guerino Galasso ( il carnefice) potevano essere definiti

buoni amici. Il primo era titolare di un campo di bocce a Campomarino. Aveva un debito con il suo assassino che non riusciva a saldare. Così come era avvenuto con altri compaesani. Tutti insieme avevano deciso di sporgere querela per farsi riconsegnare il denaro. Venuti non aveva accettato questa eventualità ed aveva chiesto a Galasso un incontro. L’assassino si era presentato con una pistola. Ma, secondo la difesa, non per uccidere ma soltanto per impaurire. Venuti dopo aver visto l’arma ha minacciato a sua volta il suo assassino. Quest’ultimo dettato da un impeto ha impugnato la rivoltella e ha fatto fuoco per ben otto volte. Due i colpi ritenuti fatali. Uno alla nuca l’altro alla gola. Gli altri sei sono finiti dove capitava. Galasso si è detto pentito di quanto accaduto. Ha anche chiesto perdono alla famiglia attraverso un paio di lettere. Viviana Pizzi

Muore per metadone, le richieste del pm Sedici anni per De Marco, 14 anni per Yefimova CAMPOBASSO – Sono accusati dell’omicidio doloso della figlioletta Ginevra De Marco. Per questo motivo il pm Rossana Venditti ha chiesto la condanna dei genitori Antonio De Marco e Viktoria Yefimova. Per il padre la quantificazione del pm è di 16 anni mentre per la madre di 14 anni ed otto mesi. Si è aperto così il rito abbreviato nei confronti dei due imputati che è stato rinviato al 20 ottobre. Il pubblico ministero ha parlato per poco più di due ore. Il giudice Giovanni Falcione è entrato in aula alle 10.30 per uscirne per la prima volta alle 12.15 proprio dopo la richiesta del pm. Dopo circa mezz’ora di pausa l’udienza è ripresa per essere aggiornata alle 14.30. In quel frangente di tempo hanno iniziato le loro arringhe gli avvocati Antonello Veneziano e Mara Siravo. Per loro l’arringa è soltanto all’inizio. Infatti avranno bisogno di tre udienze per dirimere al meglio la

Caldo e fiamme a Duronia DURONIA – Vigili del fuoco a lavoro, nella notte tra ieri e l’altro ieri, per spegnere le fiamme verificatesi in un capannone. Un fascicolo, come di prassi, è stato inviato alla Procura della Repubblica per capire se si possa ipotizzare il dolo. Le operazioni di spegnimento sono durate circa quattro ore.

loro posizione e dimostrare quindi che la morte della piccola Ginevra non è stata altro che una tragica fatalità. Hanno discusso soltanto del primo capo d’imputazione ossia dell’omicidio doloso. Sull’altro (maltrattamenti in famiglia) dovranno discutere ancora per molto. Voluminoso il carteggio dei due legali che dimostrerebbe il contrario di quanto affermato dalle indagini dirette dalla Squadra mobile e dall’allora sostituto procuratore di Campobasso Rita Caracuzzo. Entrambi gli imputati erano presenti in aula. Sembravano sereni e fiduciosi in un risvolto positivo da parte della giustizia. Sono stati entrambi liberati totalmente poco più di 15 giorni fa. Qualunque sia il verdetto del giudice Giovanni Falcione non saranno mai completamente sereni. Il ricordo della loro figlia non li abbandonerà mai. Vivip

9 ANNO II - N° 119 MERCOLEDÌ 27 MAGGIO 2009


CAMPOBASSO Molise security, cassaintegrazione bloccata L’assessore Angela Fusco Perrella indice una nuova riunione la prossima settimana

Scarcerazione Miele, il pm esprime parere sfavorevole

CAMPOBASSO – Il pm Nicola D’Angelo ha espresso parere sfavorevole per alla scarcerazione dell’ex titolare della Molise security Vincenzo Miele. Il sostituto procuratore si è pronunciato sul caso nella mattinata di ieri. Ora toccherà al giudice Giovanni Falcione decidere in via definitiva sullo stato di detenzione dell’ex titolare dell’istituto di vigilanza. Intanto i legali Michele Robustini e Marco Angiolillo non si sono fermati qui.

Nella mattinata di ieri hanno pensato a depositare i procura i bilanci degli istituti di vigilanza Sitval e Molise security. “In questi numeri – ha dichiarato Robustini – sono presenti le perdite di bilancio che si sono verificate negli anni. Ci sono le spiegazione su perdite relative a 4,5 milioni di euro. Da verificare soltanto quelle relative al restante milione di euro di cui non abbiamo ancora capito la provenienza”. Prima di presentare la documentazione in procura gli avvocati hanno incontrato nuovamente Miele in carcere a Campobasso. Il 35enne sembra provato ma è abbastanza convinto di riuscire a spiegare le motivazioni che lo hanno indotto a sottrarre il denaro dal caveau del suo istituto di vigilanza. L’unica speranza di ottenere la libertà per il 35enne è il ricorso al Tribunale del Riesame di Campobasso. La data della discussione dovrà essere ancora fissata. V.P.

CAMPOBASSO – Revocata alla “Molise Security s.r.l.”, l’autorizzazione a gestire l’istituto di vigilanza privata, intestata a Vincenzo Miele. La decisione è stata comunicata dal Prefetto di Campobasso, Carmela Pagano. Di questo si è discusso anche nella riunione svoltasi ieri pomeriggio nella sede dell’Assessorato al lavoro. Angela Fusco Perrella ha chiesto alla nuova proprietà rappresentata da Aldo Tarricone di preparare i documenti necessari per l’avvio della procedura di cassaintegrazione in favore dei 52 lavoratori della Molise security.

La “Aldo Tarricone security” però ha preso tempo perché non aveva i bilanci pronti. Di preciso è una settimana. L’assessore non ha potuto fare a meno di accettare le condizioni di Tarricone e fissare un nuovo incontro per martedì prossimo. Il nuovo titolare ha annunciato intanto di portare i suoi tecnici per stabilire al meglio le condizioni con le quali operare. I sindacati non sono rimasti completamente soddisfatti di quello che è avvenuto. Avrebbero sperato in una soluzione più veloce ma Tarricone insiste

nel voler attendere la decisione della prefettura. Intanto il provvedimento, in corso di notifica, era stato già annunciato nelle riunioni di due giorni fa. Il Prefetto ha, infine, chiarito che, come precisato anche dal Ministero dell’Interno, la società acquirente della Molise Security in base alle nuove disposizioni normative che regolano la materia degli istituti di vigilanza privata, se lo ritiene, potrà chiedere al Prefetto di Bari l’estensione della analoga licenza ivi detenuta. Vivip

Venerdì riapre al culto la chiesa di Santa Maria della Croce CAMPOBASSO - Dopo anni di lavori per il rifacimento interno apre venerdì la chiesa di Santa Maria della Croce, nel centro storico. La chiesa, famosa perché custodisce la statua della Madonna Addolorata e di Gesù morto e per l’altare della reposizione, è rimasta chiusa per consentire delicate e importanti opere che sono durate più a lungo del previsto per via dei fondi arrivati a singhiozzo. Per un evento così importante è stata organizzata una piccola processione che partirà, venerdì alle 17,30, dalla Cattedrale in direzione Santa Maria della Croce dove alle 18 il vescovo Bregantini celebrerà la santa messa e benedirà l’altare. La chiesa costruita nel periodo normanno, è una delle più antiche del capoluogo. A spingere per la costruzione furono i fedeli della Confraternita dei Crociati, che fu riconosciuta dal Papa nell’anno Mille. L'interno è composto da tre navate e un transetto. Nella zona dell'abside si trovano l'altare maggiore del Settecento e tre nicchie contenenti le statue settecentesche, realizzate da Di Zinno, raffiguranti San Giuseppe, San Giovanni e l'Immacolata. Nel punto in cui si incrociano la navata e il transetto si eleva una cupola del ‘400 con otto aperture che filtrano la luce. Al termine della navata di sinistra, c’è la Cappella dell'Addolorata con una scultura settecentesca della Madonna e gli affreschi di Amedeo Trivisonno, realizzati negli ’30 del secolo scorso.

FABBRICATORE ULISSE detto NINI’ BASANISI MICHELE VINCENZO BRANCA GIULIANO CENTORAME NICOLA CICCONE MASSIMO CIERI VINICIO COCCAGNO GABRIELE CUCCARO ANTONIO DATO MASSIMO DE MARCO ALDO DI IELSI ANTONIO DI LISIO GIUSEPPE FAONTE GUIDO FRATANGELO NICOLA GENTILE PASQUALE GEREMIA MARIANGELA

MASTROGIACOMO GIOVANNI MORENA ROBERTA NOVELLINO DANILO PALLADINO FRANCESCO detto FRANCO PAVENTI MARIA PIERLUIGI GIORDANO PIETRONIRO MARIANTONIETTA PITTARELLI EVELINA PIZZA TIZIANO PRIOLO MICHELE SALUPPO MARCO SAMMARTINO MICHELE SPIRITO VERONICA URCIUOLI MARIO VALLETTA FRANCO


CAMPOBASSO Oggi l’inaugurazione della nuova strutttura a Bojano

Scuole sicure, si parte BOJANO - Sarà inaugurato stamattina alle 10.30 a Bojano il nuovo complesso degli istituti scolastici superiori di via Colonno. La realizzazione della nuova struttura rappresenta un traguardo importante per il programma “Scuole sicure” avviato dalla Provincia di Campobasso subito dopo il terremoto del 2002 che col crollo della Jovine di San Giuliano ha dato il via alla ristrutturazione o alla chiusura di tanti edifici. Le tecniche utilizzate per realizzare l’edificio sono assolutamente all’avan-

guardia e assicurano la massima sicurezza alla comunità scolastica. Basti pensare che il progetto che è stato curato in massima parte dalla struttura tecnica di Palazzo Magno, è stato oggetto di approfondimenti e positive verifiche in simposi di livello nazionale. Per rendere ancora più sicure le costruzioni è stato posto un sistema di isolatori elastomerici in gomma con un nucleo dissipativo di acciaio e piombo che servirà, in caso di eventi sismici, ad attutirne ed ammortizzarne gli effetti. Particolare attenzione nella progetta-

zione del complesso è stata inoltre rivolta alle problematiche legate all’introduzione di energie alternative mediante la realizzazione di un impianto fotovoltaico, collocato sul terrazzo. A pieno regime, il complesso scolastico di Bojano potrà ospitare circa 750 studenti. Alla cerimonia inaugurale parteciperanno il prefetto di Campobasso Carmela Pagano, il presidente Nicola D’Ascanio, il sindaco di Bojan, Antonio Silvestri, e la dirigente scolastica Silvana Candidori.

Da Sant’Elia all’azienda Aboca per avviare una sinergia ‘bio’ SANT’ELIA A PIANISI - E’ stata sicuramente positiva la visita di lunedì a San Sepolcro per buttare le basi di una futura e proficua collaborazione tra l’azienda Aboca e gli imprenditori agricoli di Sant’Elia a Pianisi. Particolarmente interessante l’iniziativa promossa dal Movimento Partecipazione e Rinnovamento che intende dare seguito a questa giornata di studio con programmi concreti. Soddisfatta Maria Saveria Reale per la disponibilità riscontrata. I planisini hanno visitato con attenzione la sede dell’azienda che da oltre 30 anni, conducendo ricerche specifiche sul rapporto che c’è tra piante medicinali e salute, riesce a garantire l’efficacia e la naturalità di tutti i suoi prodotti. Unendo le conoscenze di una tradizione millenaria sulle erbe alle più moderne tecnologie e alle più recenti acquisizioni scientifiche, Aboca costituisce una risposta naturale e sicura alle più diffuse esigenze di salute. Le piante medicinali con la loro azione fisiologica, costituiscono una risorsa preziosa per il benessere della persona e, grazie ai principi attivi naturali, rispondono alle esigenze di salute rispettando l’equilibrio dell’organismo. Ai visitatori sono state mostrate tutte le fasi della produzione, dalle coltivazioni biologiche fino al confezionamento. Dopo la visita agli estesi campi coltivati, la comitiva è stata accompagnata all’Aboca Museum, che si caratterizza come un percorso visivo ed olfattivo di riscoperta delle erbe medicinali

Raccolta differenziata progetto della Jovine CAMPOBASSO - Domani alle 15,45 nella scuola “Jovine” in via Fruili Venezia Giulia un progetto sulla raccolta differenziata in città. Percorso seguito anche dalle famiglie che avrà il suo culmine con una rappresentazione, una mostra di lavori e l’illustrazione dei risultati ottenuti.

attraverso le fonti del passato. Nelle sale del palazzo Bourbon del Monte sono esposte importanti collezioni di mortai, strumenti, ceramiche, vetrerie, arredi ed antichi erbari; altre sale sono dedicate alla suggestiva ricostruzione degli antichi ambienti di lavorazione delle erbe. L’antistante giardino di Piero Della Francesca è sapientemente arredato con piante medicinali.

Festival dei Misteri Domani la presentazione E’ convocata per domani alle 11 la conferenza stampa per la presentazione del cartellone approntato per il Festival dei Misteri a Campobasso. Tutti gli eventi, e le novità di quest’anno saranno illustrati dagli organizzatori dell’evento e dai referenti delle scuole coinvolte.

11 ANNO II - N° 119 MERCOLEDÌ 27 MAGGIO 2009


ISERNIA Tutti gli amministratori si sono dati appuntamento al piano terra per salutare il presidente

Palazzo Berta, il commiato di Mauro “Abbiamo portato avanti la politica dei fatti Ora spetta alla cittadinanza dare il giudizio finale”

ISERNIA - Si è svolta nella calda mattinata di ieri, presso la sala convegni del Palazzo della Provincia la manifestazione di “consegna dei saluti” al Presidente uscente della Provincia di Isernia Raffaele Mauro. I Consiglieri, gli Assessori e tutti gli amministratori di Palazzo Berta si sono dati appuntamento al piano terra del Palazzo per tributare i propri saluti al loro “direttore”e consegnargli una medaglia in ricordo di questi dieci lunghi anni di amministrazione Provinciale. Una medaglia in segno della loro stima e del loro affetto per chi come sostiene Azzolini, dirigente

amministrativo, “lascia traccia del suo immenso lavoro, svolto all’insegna della collaborazione e dell’apertura verso tutti. Non è importante fare cose straordinarie per lasciare il segno, è fondamentale usare la testa. Proprio come ha fatto il nostro Presidente, continua Azzolini, ha saputo portare la provincia sul territorio, fuori dal Palazzo, attraverso lo sport la cultura. Questa grande festa, che è una festa in famiglia serve a celebrare una politica, un uomo ed un pezzo della nostra storia”. Cosi termina il saluto di uno dei dirigenti dell’Amministrazione Mauro. Il Presidente stesso, traccia un bilancio positivo a fine del suo mandato. “Si è cercato di dare un’immagine diversa dal passato sottolinea Mauro - una politica dei fatti, ho portato avanti un lavoro che ha innanzitutto realizzato i miei sogni e qualche amarezza pure resta per ciò che non sono riuscito a realizzare, poi il giudizio finale spetta soprattutto ai cittadini”. La cerimonia di consegna della medaglia e dei saluti si è conclusa tra gli applausi, e la riconoscenza di tutti coloro che in questi anni hanno lavorato al fianco del Presidente Mauro. C.I

I redditi dei politici consultabili in prefettura ISERNIA – “Come lo scorso anno, è consultabile presso questa Prefettura da ogni cittadino iscritto nelle liste elettorali per le elezioni della Camera dei deputati, il bollettino relativo all’anno 2008 (redditi 2007) concernente le dichiarazioni patrimoniali e reddituali di titolari di cariche elettive e direttive di alcuni enti, curato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri”. Così in una nota la Prefettura Pentra. La consultazione potrà essere effettuata presso l’Ufficio di gabinetto della Prefettura, dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 13.00, nonché il martedì e giovedì dalle ore 14.30 alle ore 15.30. Gli interessati, previa esibizione della tessera elettorale e comunicazione al personale addetto delle proprie generalità ed indirizzo per la trascrizione in un apposito registro, potranno visionare la pubblicazione e prendere annotazioni ed appunti.

Energia, presentato il convegno-dibattito ISERNIA - La terza rivoluzione industriale, si fonderà, sull’autonomia energetica per i cittadini. Si è aperta così la conferenza stampa di presentazione del dibattito: “Il Molise i cittadini e l’energia”, che avrà luogo il prossimo 30 maggio presso l’aula Magna dell’Itis E.Mattei. Sono intervenuti, alla presentazione nella sala gialla del Palazzo della Provincia di Isernia, l’assessore all’Energia della Provincia di Isernia, Francesco Di Zazzo, l’Ing. Marco Soragnese di N2N di Isernia, e l’organizzatore dell’evento il Giornalista Pietro Tonti. Organizzato e voluto dalla Pietro Tonti Communication (P.T. Communication) in collaborazione della Energonut s.p.a. gruppo Veolia, l’evento nasce da una necessità diffusa di conoscenza sull’utilizzo delle fonti energetiche alternative. Troppo spesso ai cittadini giungono informazioni errate, estremamente tecniche, comprensibili solo agli addetti ai lavori. Lo scopo è quello di avvicinare la gente ad una maggiore comprensione di come

14 ANNO II - N° 119 MERCOLEDÌ 27 MAGGIO 2009

Firewatch, il grande fratello del bosco ISERNIA - Gli incendi boschivi degli anni passati hanno determinato l’attenzione del Pnalm. Per le misure di previsione e prevenzione, oltre al potenziamento dei servizi di pattugliamento territoriale nei periodi e nelle località più a rischio, è stata installata una stazione di rilevamento incendi.

risparmiare, utilizzando i sistemi oggi tecnologicamente validi al fine di ottenere energia pulita. D’altro canto, in maniera distorta, giungono allarmi ambientali e sociali da gruppi spontanei che sorgono per tutelare i territori dalle realizzazioni di mega impianti che utilizzano il vento (eolico) biomasse, Cdr o gas per produrre energia elettrica. Anche in questo caso, ai cittadini si propone un surrogato di informazioni che spesso sono molto distanti dalla realtà, creano falsi allarmismi che vanno dissipati con dati certi ed inoppugnabili, forniti dalle

aziende e dagli organi preposti al controllo e alle verifiche di efficienza degli impianti. L’incontro dibattito regionale sul mondo delle fonti energetiche alternative si dividerà in due grandi temi. Il primo riguarda il mondo delle nuove fonti energetiche, costi e prezzi, fonti energetiche tradizionali e rinnovabili, tecnologie per il risparmio, impianti e infrastrutture, leggi e istituzioni. Il secondo tema riguarderà i grandi produttori di energia nel Molise, dissipare ogni dubbio e perplessità sui mega impianti regionali. Punti critici e valenze per il nostro territorio. Saranno presenti eminenti relatori di primarie holding internazionali ed esperti del settore energetico. Il Convegno ha ottenuto il Patrocinio delle maggiori istituzioni regionali a dimostrazione di quanto il tema “energia” sia particolarmente sentito. Nell’occasione verrà anche presentato il progetto “Agenis” da parte dell’assessorato all’Energia della Provincia Pentra.

Venafro, rinviato incontro con Patriciello VENAFRO - L’incontro di Aldo Patriciello, candidato per il rinnovo del Parlamento europeo, con il sindaco e gli amministratori del Comune di Venafro previsto per domani mercoledì 27 maggio è stato rinviato alla settimana prossima.


ISERNIA Il sinistro è avvenuto l’8 marzo scorso nei pressi di Pozzilli. Morì Alessandra Minchella

Muore in un incidente, processo rinviato Nei particolari emersi viene fuori che la ragazza non aveva la cintura di sicurezza Il giovane invece camminava a 130 chilometri orari ISERNIA – Sono emersi nuovi particolari nella storia dell’incidente mortale verificatisi a Pozzilli l’otto marzo scorso. A morire fu la

29enne di Torcino Alessandra Minchella. Accusato del suo omicidio il 26enne di Venafro Francesco Giannini. Nella relazione presentata ieri mattina nel tribunale pentro sono venute fuori tre circostanze che potrebbero aggravare ancora di più la posizione del giovane autista. In primo luogo sul tratto stradale in cui si è verificato il sinistro non è stato verificato alcun segno di frenata. Questo significa che prima dell’impatto il giovane non si era nemmeno reso conto di quanto stava accadendo. In seconda battuta invece è stata notata l’alta velocità con la quale procedeva la vettura. Il valore si attestava sui 130Km/h. Un’altra violazione a carico del conducente che aggrava la sua posizione. Da ultimo la vittima del sinistro, la stessa Alessandra Min-

E con il caldo arrivano gli incendi ISERNIA - Hanno dovuto lavorare fino alle prime ore del pomeriggio di ieri i caschi rossi del corpo dei Vigili del fuoco, provenienti da due diverse caserme della regione, per controllare le fiamme dei due roghi sviluppatisi nella mattinata di ieri appunto. I due grossi incendi, sono, rispettivamente scoppiati in due diversi stabilimenti di acque minerali. Il primo ha riguardato il rogo presso lo stabilimento acque “Cannavine”, a Duronia (provincia di Campobasso), dove a prendere fuoco sembrano essere stati dei bancali di legno posti nei pressi dello stabilimento. Il secondo invece si è sviluppato nei pressi dello stabilimento di acque minerali “Castellina”, a Castel Pizzuto, piccolo comune alle porte di Isernia. Il rogo si sarebbe sviluppato in una vicina stalla e rimessa di arnesi, ed ha quasi lambito una delle abitazioni posta nelle vicinanze. Per il controllo delle fiamme sono rimasti a lavoro per molte ore i Vigili del Fuoco di Isernia, sono stati necessarie tre autobotti e una squadra di otto persone. Per entrambi gli incendi sono in corso i rilievi, e non si può escludere il dolo. C.I

Lavori, sospesa l’erogazione dell’acqua ISERNIA - Oggi 27 maggio, per consentire alcuni lavori pubblici verrà sospesa l’erogazione idrica, dalle ore 8 alle ore 11, nelle borgate Salietto, Collecioffi, Colle Marino, Colle Falciano, Salere, Località Zullo e Casetta Lucina

chella non aveva la cintura di sicurezza allacciata al momento dell’impatto. Dopo aver consegnato la relazione l’avvocato D’Onofrio, che difende Giannini, ha chiesto un rinvio dell’udienza. Lo ha fatto per studiare al meglio le carte processuali e stabilire in maniera chiara la linea difensiva. Francesco Giannini intanto resta agli arresti domiciliari. Il giudice Penta ha deciso di non accogliere l’istanza di libertà presentata dal suo avvocato. Il processo è stato successivamente rinviato al 9 giugno. Solo allora il legale deciderà se richiedere il rito abbreviato o se prendere atto di un eventuale rinvio a giudizio e continuare il processo secondo le formule tradizionali del penale monocratico o del collegio giudicante. Viviana Pizzi

Attività sportive per giovani e anziani Intesa tra Provincia, Comuni e scuole pentre ISERNIA - Anche quest’anno l’Amministrazione provinciale intende promuovere ed organizzare in favore di anziani ed adolescenti nel periodo che va dal 15 giugno al 31 di agosto una serie di attività sportive. Questo progetto nasce d’intesa con i Comuni, le scuole della provincia e le associazioni sportive presenti sul territorio della nostra Provincia, ed ha lo scopo di permettere a tutti i ragazzi Isernini di avvicinarsi alle diverse discipline anche se vivono in Comuni spesso distanti dal centro della Provincia Pentra e spesso privi di strutture specifiche. Affinché si realizzi tale iniziativa si rende necessaria l’integrazione tra l’offerta già presente sul territorio e una coordinata programmazione di risorse e strutture. In tale contesto è indetto un avviso pubblico per iscriversi alle attività sportive ed un secondo avviso è per acquisire la disponibilità delle Associazioni Sportive, affiliate alle diverse federazioni, che operano sul territorio nelle diverse discipline, per l’attua-

zione di corsi di calcio e calcetto, di tennis, di tiro con l’arco, equitazione, di ginnastica e inoltre sono previsti per gli anziani, over 60, corsi di ginnastica medica di gruppo. Possono iscriversi i cittadini di ogni Comune, residenti e

Scuole sicure, incontro tra il comitato e Iorio ISERNIA - Il Comitato Cittadino Scuole Sicure è stato invitato a partecipare all’incontro indetto dall’assessore ai Lavori pubblici del Comune, Rosa Iorio, che si terrà in data 27 maggio 2009 alle ore 16.30 presso la Sala Riunioni di Palazzo San Francesco.

non, che rientrino nelle fasce di età indicate nel bando (dai 10 anni ai 16). I corsi saranno gratuiti e le domande dovranno pervenire presso gli Uffici del Comune di appartenenza ove saranno disponibili modelli di domanda specifici, entro il 5 Giugno. Gli stessi modelli di domanda saranno disponibili anche presso gli Istituti scolastici. La domanda di adesione invece delle Associazioni sportive, dovrà essere indirizzata al Presidente dell’Amministrazione Provinciale di Isernia e dovrà pervenire entro il 5 Giugno a mezzo servizio postale o consegna a mano presso l’Ufficio Protocollo dell’Ente. Inoltre la stessa dovrà contenere la denominazione dell’Associazione, indicazione della disciplina sportiva nella quale si opera, affiliazione alla relativa federazione sportiva, indicazione di preferenza dei Comuni sede dell’attività. I modelli per le Associazioni sono disponibili presso l’Ufficio Politiche Sociali e Cultura di questa Amministrazione. C.I

15 ANNO II - N° 119 MERCOLEDÌ 27 MAGGIO 2009


SPETTACOLI Parliamo con lui delle stato attuale: “Non si smette mai di fare casting, di riprovarci”

Scelta artistica e di vita Armando Pizzuti, attore molisano, giunto al successo con Fausto Brizzi di Charles N. Papa ROMA - Giovane attore molisano giunge al successo, inaspettato, con il film “Notte prima degli esami”. Lui è Armando Pizzuti, nel film interpreta la parte del secchione Santilli, il mitico! Un successo che colse, nel 2006, tutti inaspettatamente. Sia il primo che il secondo capitolo, incassarono circa 12 milioni di euro. La popolarità di Vaporidis e della Capotondi sono cresciute in modo esponenziale, e di riflesso, quello di tutto il cast. Tra questi, Armando Pizzuti che comunque interpreta Santilli, un secchione che mette a dura prova gli amici alunni. Ma quanta popolarità, e soprattutto, in termini di lavoro, che ricaduta ne ha avuto? Lo raggiungiamo al telefono a Roma e con lui scambiamo quattro chiacchiere. Come ti sei riparato dall’uragano Notte prima degli esami? “Beh si - spiega Armando - il successo del film di Brizzi è stato inaspettato, travolgente. Di colpo ti trovi circondato da tante persone che sembrano accorgersi di te, ma in realtà sono lì solo per quello che hai fatto e non per quello che sei. Questo sicuramente è un risvolto poco edificante del nostro mondo”. E poi eri molto giovane. “Avere 22 anni, trovarsi nel dorato mondo del cinema, tutti che ti cercano, non ti sembra n e a n c h e vero, alla fine è anche bello, nonostante tutto, nonostante la falsità dei rapporti”. Oggi cosa fai?

16 ANNO II - N° 119 MERCOLEDÌ 27 MAGGIO 2009

“Dopo i due film con Brizzi ho fatto molto teatro. Quest’anno da gennaio ad aprile in tour con Leo Gullotta in L’uomo, la bestia e la virtù di Luigi Pirandello. Uno spettacolo di gran successo prodotto dal teatro Eliseo”. Hai fatto altro? “Si, alcuni spot tv, fiction come La freccia nera, un docu-fiction che promuove il Sannio, Goodbye Benevento trasmesso negli Usa durante il Columbus day”. La cosa che ti piace di più di questo lavoro? “Beh sicuramente viaggiare. A me piace molto farlo, conoscere tante gente, scoprire posti nuovi. Sono cose che ti arricchiscono e ti fanno crescere più velocemente”. Dopo tutto questo clamore, come gestisci il tuo essere artista? “Come gestisco il mio essere artista? Non lo gestisco! Nel senso che ho imparato a prendere le cose con molta più tranquillità, e cerco di fare solo quello che mi piace e che mi fa stare bene. La cosa più difficile è riuscire a dire di no quando serve. E' molto t e r a p e u t i c o. Poi mi piace molto fare cose controcorrente che non ti aspetti, che gli altri non farebbero”. Cosa non smetti mai di fare, anche se sei noto?

Mercoledì d’autore alla birreria Pulp CAMPOBASSO - Alla birreria Pulp in via Duca d’Aosta stasera per i mercoledì d’autore, serata dedicata al Principe, Francesco De Gregori. Il weekend prosegue con serate a tema sino a sabato e con Helveg, Horacio e Peppe d’Buss alle selzioni musicali.

Cinema BOJANO - Sarà l’attore venafrano Maurizio Santilli ospite dell’istituto Pallotta di Bojano questo pomeriggio alle 17:00. Sarà lui a rispondere alle domande degli alunni, ed è lui che è stato scelto dagli insegnanti, non solo perchè molisano, ma per la sua carriera artistica di spessore. Santilli sarà a disposizione degli alunni dopo la proiezione del film “Il partigiano Johnny” e dopo l’esecuzione di alcune musiche del suo nuovo show “Memorie di un menestrello napoletano”.

“Casting. A quelli non si smette di partecipare. Sono il contatto continuo con il mondo dell’arte. Sono la chiave d’ingresso in nuovi mondi che altrimenti non potresti conoscere”.

L’ultima cosa che hai fatto? “Sono stato in vacanza ad Ibiza e tutti mi dicevano ma cosa vai a fare, i locali sono chiusi, non ci sarà nessuno. E invece ho scoperto un'isola fantastica”.

M O L I S EI NT ETAT R O

Music & food CAMPOBASSO - In uno spazio adeguato e confortevole, l’enoteca Vinalia ogni giovedì organizza un evento live con degustazione di vini. Domani alle 20:30 si esibiranno Giacomo Raimondo e Luciano Izzo e, in degustazione vini di Villa Matilda (Campania).

CAMPOBASSO - Questa sera per la rassegna “Moliseinteatro”, al teatro Savoia alle 21:00 va in scena “Chi ha vissuto la mia vita - Luigi Pirandello un autore in cerca di...personaggi” di Mario Dentone. La riduzione in due tempi è di Aldo Gioia e Domenico Oriente, due veterani del teatro amatoriale molisano e fondatori della compagnia “Maschere nude”. La regia è di Domenico Oriente.

Ultimo concerto del Conservatorio CAMPOBASSO - Ultimo concerto dei docenti del conservatorio Perosi di Campobasso per i “Mercoledì musicali” presso il convitto Mario Pagano. Oggi, alle 18:15, previsto esibizione per piano solo di Michele Battista. E’ il decimo e ultimo concerto del cartellone iniziato l’11 marzo.


TERMOLI Ascoltati alcuni dipendenti, colta da malore il dirigente dell'ufficio ragioneria

Le Procure di Larino e Campobasso indagano sul comune Al momento non sono trapelate indiscrezioni al riguardo ma gli interrogativi sono tanti. Fatto certo, invece, é il terzo episodio che vede come attori alcuni agenti della Polizia Municpale. Venerdì scorso, accompagnati dal legale di fiducia, presso la Procura di Larino hanno presentato un esposto denuncia che riguarda il corso concorso tenutosi per l'assegnazione dei nuovi gradi agli agenti della Polizia Municipale (al riguardo il consigliere di opposizione Alberto Montano ha presentato una interpellanza al Sindaco che riporTERMOLI – Le Procure della Repubblica d Larino e Campobasso si stanno interessando alla vita amministrativa del Comune, coadiuvate dalla Guardia di Finanza. I motivi al momento non si sanno perché, pare, che le inchieste siano all'inizio e coperte dal segreto istruttorio. Ma se non si sanno i particolari, cosa certa é che qualche dirigente e dipendente é stato o sarà ascoltato. Lo scorso fine settimana, infatti, presso la Procura di Larino doveva essere ascoltata la responsabile dell'Ufficio ragioneria del Comune. Ma poco prima dell'audizione la dirigente ha accusato più volte malore e, quindi, dover ricorrere all'assistenza medica. A quel punto il suo avvocato di fiducia ha chiesto il rinvio dell'interrogatorio. La responsabile dell'Ufficio ragioneria sarà interrogata nei prossimi giorni: i fatti potrebbero essere riferiti alla recente “visita” della Guardia di Finanza in Municipio. Altro dato é che martedì é stato notato qualche dipendente comunale, e tra questi anche qualche agente della Polizia Municipale, recarsi presso un comando delle Fiamme Gialle per essere ascoltati su disposizione della Procura di Campobasso.

17 ANNO II - N° 119 MERCOLERDÌ 27 MAGGIO 2009

Agenti della Polizia Municipale hanno presentato un esposto denuncia sul corso concorso per l'aumento di gradi tiamo a parte). Nell'esposto denuncia é ribadita anche la richiesta inesaudita, inoltrata da circa un anno, di poter acquisire la documentazione sul corso concorso. Infine, da registrare l'ultimo fatto avvenuto lunedì scorso. Durante la mattinata il Segretario Gene-

rale, Donato Petrosino, avrebbe esternato alcune perplessità su una nuova presunta indagine della Guardia di Finanza. La “curiosità” delle Fiamme Gialle sarebbe riconducibile al alcuni lavori disposti dall'amministrazione comunale.

Montano chiede delucidazioni e presenta un’interpellanza TERMOLI – A distanza di qualche giorno dalla nostra pubblicazione di articoli inerenti presunte irregolarità sul concorso interno alla Polizia Municipale per l'assegnazione di gradi, il consigliere di opposizione, Alberto Montano, vuole delucidazioni ritenendo che i contenuti degli articoli “costituisce elemento di forte preoccupazione circa la legalità e la trasparenza degli atti amministrativi posti in essere dall'Amministrazione comunale e non risulta esserci stata nessuna smentita ufficiale in relazione al contenuto degli stessi articoli” e, pertanto, ha presentato una interpellanza al Sindaco a cui chiede alcune delucidazioni in sede di Consiglio comunale. Ma quali sono i passaggi che interessano maggiormente Alberto Montano? L'Ammnistrazione chiede di sapere se risulta vero che sia stato il Segretario Generale a correggere la prova scritta, per l’esattezza a quiz, cui sono stati sottoposti i concorrenti all’assegnazione dei gradi, e se risulta vero che il comitato tecnico di valutazione, genericamente definito Commissione, non abbia eseguito nessun tipo di valutazione e sia stata costretta a prendere atto di una graduatoria giunta in commissione già elaborata. Ma Montano non si ferma qui perché vuole anche risposte “se ai lavori della Commissione sia stato sempre presente e a quale titolo un tale Giacintucci Rocco, co.co.co. Presso il Comune di Termoli; Se risulta vero che le valutazioni relative ad un corso di aggiornamento propedeutico alla successiva assegnazione dei gradi tenuto dalla società Infopol s.r.l. siano stati da tale società inviati allo stesso co.co.co Giacintucci Rocco con comunicazione intestata come segue “Al Dirigente Settore Polizia Locale - dr. Rocco Giacintucci - Comune di Termoli”; Se risulta vero che allo stesso co.co.co. Giacintucci la società Infopol inviava delle e-mail con la richiesta di verifica e di assenso per le valutazioni finali prima della loro ufficializzazione”. Infine Montano entra nel merito anche della vi-

cenda di un sottufficiale chiedendo di sapere “se risulta vero che non sia stata consegnata copia del verbale della Commissione di valutazione ad un dipendente del corpo di Polizia Municipale che pur ripetutamente ne aveva fatto legittima richiesta”. Ora si attendono le risposte per fare debita chiarezza su un concorso che ha scontentato qualche agente. In un nostro dello scorso 12 maggio, proprio quello inerente alle valutazioni spedite a Giacintucci, scrivemmo che uno dei componenti la Commissione di valutazione, era stato visto entrare al comando Vigili. Ora apprendiamo che si trattava di un ex ufficiale e che la visita non sarebbe stata molto cordiale.


TERMOLI Il tema della sicurezza al centro dell’incontro tra Cosib e aziende TERMOLI – Ha riscosso notevole consenso tra i rappresentanti delle aziende insediate all’interno del Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Valle del Biferno, l’iniziativa che ha posto al centro dell’attenzione la problematica della sicurezza negli ambienti di lavoro. La riunione si é tenuta nella sala del Cosib, convocata dal presidente Antonio Del Torto per parlare di un argomento particolarmente sentito, soprattutto dalle piccole e

piccolissime aziende. Nel corso dell’incontro, al quale hanno preso parte oltre 20 imprenditori e responsabili del servizio di prevenzione e protezione, sono state raccolte le singole esigenze al fine di poter individuare, ove possibile, soluzioni comuni. A tal proposito è emerso in maniera preponderante il bisogno di poter ricevere notizie costanti sugli aspetti normativi e procedurali, sia attraverso una maggiore informazione che per

Al via il concorso nazionale per promozione bevande analcoliche

Nasce in Molise prima agenzia intermediazione per ragazzi alla pari TERMOLI - Anche nella città rivierasca è nata la prima agenzia di intermediazione per ragazzi alla pari, la Termoli au pair. Ai ragazzi che decidono di fare un'esperienza all'estero l’agenzia da l'occasione di approfondire, senza troppe spese, le lingue, in un contesto europeo sempre più aperto ai giovani e agli interscambi fra culture diverse. Ancora poco conosciuta in Italia, soprattutto nel Sud, la figura dell'au

pair è stata regolarizzata dall'Accordo del Consiglio Europeo di Strasburgo del 1969 ratificato in Italia nel 1974. Soggiornare "alla pari" significa vivere in una famiglia di un Paese straniero occupandosi della figliolanza. Infatti, l'espressione "alla pari" (derivante da au pair in lingua francese), indica che la relazione tra la famiglia ospitante e l'ospite, è una relazione tra eguali, dove l'ospite si sente parte integrante della famiglia, come un fratello o

Giornata di formazione per le guardie ecologiche TERMOLI – Si é svolta ieri, nella Sala consiliare del Municipio, la giornata di formazione per le Guardie Ecologiche Ambientali Volontarie, che nei prossimi giorni si occuperanno, per conto dell'Assessorato all'Ambiente, del controllo e monitoraggio del territorio dal punto di vista ambientale, con particolare riferimento alla corretta attuazione del servizio di raccolta differenziata “porta a porta”.

una sorella maggiore che accudisce i suoi fratelli. I requisiti richiesti per diventare au pair sono: buona predisposizione verso i bambini, condizione indispensabile; età 1830 anni; cittadinanza della Comunità Europea; nubile e/o celibe e senza figli; possibilmente non fumatore; sufficiente conoscenza della lingua; possibilmente in possesso di patente (ma non è condizione indispensabile!); non avere pendenze penali. La direttrice e responsabile dell’Agenzia è la termolese Paola Palombino, laureata in Scienze Turistiche presso l’Università degli Studi del Molise, con anni di esperienza lavorativa nel settore. Ha vissuto all'estero anche lei come au pair e, grazie ai numerosi contatti con agenzie internazionali, può garantire piena assistenza a tutti quei giovani che decideranno di partire aiutandoli a trovare la famiglia giusta. L'impegno di Paola Palombino sarà dedicato anche a tutte quelle famiglie italiane e anche termolesi che desidereranno ospitare una ragazza di madrelingua che voglia fare una costruttiva e meravigliosa conoscenza della Regione Molise. Nei

mezzo di specifici canali formativi. Il presidente Antonio Del Torto ha concluso i lavori con l’auspicio di poter approfondire in una riunione successiva i temi affrontati, con l’impegno di mettere a disposizione le risorse strutturali del Cosib allo scopo di contribuire sempre più allo sviluppo della qualità nelle aziende insediate, anche attraverso una crescente fornitura di servizi formativi ed informativi attraverso il sito Internet istituzionale: www.cosib.it.

TERMOLI - La Confesercenti comunica che le federazioni Fiepet e Sided, in collaborazione con Assoutenti ed Aibes, promuovono un concorso nazionale finalizzato a divulgare la cultura del consumo di bevande alternative, senza cioè contenuto alcolico o sostanze nervine. L’iniziativa, la cui partecipazione é gratuita, alla sua prima edizione, denominata: “Concorso nazionale del Biodrink e del Biococktail” si inquadra in un progetto più ampio, da tempo oggetto di attenzione da parte della Confe-

giorni scorsi Termoli au pair ha incontrato numerose scuole termolesi e sono in programma altri incontri non solo in Molise ma anche nelle regioni limitrofe. Per

Infopoint turistici presentazione domande TERMOLI – La società TUA SpA comunica che la scadenza per la presentazione delle domande per la partecipazione alla selezione per l’affidamento dell’incarico di addetto agli “Sportelli Turistici Informativi – INFOPOINT 2009” previsti per il prossimo periodo estivo è fissata per le ore 12,30 del 6 giugno. La domanda va indirizzata alla TUA SpA,Via A. Da Capua 6, 86039 Termoli. Il modello di domanda è disponibile sul sito Internet www.tuaspa.it.

sercenti, legato alla sensibilizzazione, educazione ed informazione sui problemi dell’alcol, correlati ai comportamenti, alle abitudini ed agli stili di vita dei più giovani. Il Concorso si rivolge a dei Barman Senior, vale a dire a dei professionisti dei pubblici esercizi e dei locali da ballo che dovranno elaborare una propria ricetta e proporre un biodrink - biococktail, inviandola secondo i termini del bando di gara, entro e non oltre il 30 settembre prossimo, presso la segreteria del concorso a Genova. Contatti ed ulteriori informazioni presso la sede della Confesercenti di Termoli in Via Cavour, allo 0875.706044. Una apposita Giuria, composta da esperti del settore e da giornalisti, a suo insindacabile giudizio, procederà alla valutazione delle ricette ed ammetterà alla selezione finale le prove che riterranno valide. Coloro che verranno ammessi alla prova finale verranno invitati alla finale di Genova che si terrà, orientativamente, verso ottobre - novembre 2009.

maggiori informazioni, link e contatti visitate il sito web : www.termoliaupair.it o mandate un'e-mail a l l ' i n d i r i z z o info@termoliaupair.it

18 ANNO II - N° 119 MERCOLEDÌ 27 MAGGIO 2009


S P O RT CALCIO SERIE D

I marchigiani si sforzano di pensare che ci sia veramente un’altra possibilità da verificare sul campo

Lupi vs Fano per continuare a sperare FINALI NAZIONALI JUNIORES

Al via nel pomeriggio i quarti di finale Il Guglionesi ospita il Tor di Quinto

CAMPOBASSO – Con i Lupi sono bei ricordi e, in questi periodi di fegato grosso, al Fano fanno bene anche quelli. Due vittorie a suon di gol (9 in tutto) e al “Nuovo Romagnoli” anche una prestazione memorabile, in stagione regolare. Ma oggi è sfida play off e i precedenti dicono poco. Contano di più le energie superstiti e gli stati d’animo. Il Fano si sforza di pensare che ci sia veramente un’altra possibilità ma la capacità di auto-persuasione andrà misurata in campo, mentre il Campobasso ha speso molto nello spareggio con l’Agnonese, senza però riuscire a recuperare il rapporto con i tifosi, che non erano tanti e non hanno dispensato complimenti. Lo “sciopero” attuato dai giocatori la settimana scorsa non ha aiutato l’ambiente a lasciarsi alle spalle una stagione da cui ci si aspettava altro ma con Trillini in panchina qualche risultato è venuto e anche la vittoria sull’Agnonese qualcosa vuol dire. Nel 3-5-2 disegnato dal tecnico marchigiano non figurerà Teta (squalificato), da verificare la situazione di Fazio, che domenica mattina si era sentito male, e quella degli esclusi dallo spareggio. Problemi anche per il bomber Majella che lamenta problemi ad un ginocchio. Per l’occasione, il tecnico ha deciso di reintegrare Paolo De Crescenzo, che fa parte dei diciotto che da ieri pomeriggio

20 ANNO II - N° 119 MERCOLEDÌ 27 MAGGIO 2009

sono a Marotta, centro nei pressi di Fano dove i rossoblu si sono allenati in attesa della sfida di questo pomeriggio. Molti dicono che i marchigiani hanno tirato i remi in barca: ma, in questi casi, non fidarsi è sempre meglio. E ora c’è il Fano: nel doppio confronto di campionato le cose sono andate piuttosto male per il Campobasso. Sarà l’ora della rivincita? Chissà: è difficile, anche perché bisognerà vincere a tutti i costi, sia nei novanta minuti sia, eventualmente, nei 120. Il Fano è sicuramente più fresco, ma non è segnato solo nel morale. Misin è ko per la pubalgia, Pentucci, che non sta benissimo, passerà la mano per squalifica. Al loro posto Carbonari, che a destra si abbasserà per lasciare prevedibilmente posto a Simoncelli, e Barbieri, traslocato a sinistra. Con Roncarati di nuovo a regime, ridiventano tre i pretendenti per i due ruoli da attaccante. Il Fano aveva valutato la possibilità di spostare la gara la sera ma i tempi tecnici ridotti al minimo e la concorrenza della finale di Chiampions League hanno definitivamente orientato a confermare l’orario delle 16, proibitivo per molti. I prezzi saranno quelli del campionato. La gara sarà diretta dal signor Alessandro Greco coadiuvato dagli assistenti Sandro Lobozzo e Giuseppe Bevere.

CAMPOBASSO - Le finali nazionali Juniores entrano nel vivo, si è concluso sabato scorso il primo turno della competizione che assegnerà il tricolore 2009 di categoria ed oggi andranno in scena le gare dei quarti di finale. Sono rimaste, delle 19 vincenti i campionati regionali, solo otto formazioni: Cannara, Guglionesi, Leodari Sole, Pietrasanta Marina, Ponte S.P. Isola, Quarto, Rossano e Tor di Quinto. Il calendario prevede nel giro di quattro giorni sia lo scontro di andata che quello di ritorno, fra una settimana infatti andranno in scena le semifinali per arrivare al 13 giugno pronti a disputare la finale per l’assegnazione dello

Scudetto, conquistato lo scorso anno dalla romana Nuova Tor Tre Teste. Gli scontri previsti sono: Leodari Sole-Ponte S.P. Isola, Cannara-Pietrasanta Marina, Guglionesi- Tor di Quinto (Campo Comunale di Guglionesi (CB) – Arbitro: De Filippis di Vasto), Rossano- Quarto. Quarti di finale - sabato 30 maggio 2009 ore 16.00 – ritorno:Ponte S.P. Isola – Leodari Sole, Campo Comunale di Terno d’Isola (BG); Pietrasanta Marina 1911 – Cannara Campo Comunale “XIX Settembre” – Pietrasanta (LU); Tor Di Quinto – Guglionesi Campo Via del Baiardo 25 – Roma (RM); Quarto – Rossano Campo Comunale di Quarto (NA).

CALCIO A 5

Esordio vincente del Cus Molise ai campionati universitari CAMPOBASSO - Esordio vincente della rappresentativa universitaria molisana di calcio a 5. Grandiosa la vittoria per 3 a 2 contro i campioni uscenti del Cus Catania. Il team universitario guidato da Sanginario Marco ha condotto la gara sin dall'inizio mostrando un organizzazione di gioco decisamente superiore agli avversari tanto da poter recriminare sul risultato finale che poteva essere sicuramente più netto. Ottime le prestazioni di Bongusto, Caiazzo e Santarelli. Per la pallavolo l'esordio è stato più difficile in quanto le molisane hanno incontrato al primo turno le fortissime atlete del Cus Palermo. L'incontro è stato a senso

unico ed è terminato 3 a 0 per le siciliane.In mattinata però le pallavoliste molisane si sono subito

riscattate fornendo una prestazione eccellente sconfiggendo nettamente (3 a 0) le colleghe del Cus Padova.Ora si attende il terzo incontro che in caso di vittoria proietterebbe le Cussine in una storica qualificazione alle semifinali.Il calcio a 11 nella prima gara ha incontrato i giocatori del Cus Camerino partita sulla carta molto difficile in quanto gli atleti di Camerino vantavano diverse vittorie ai campionati nazionali universitari. Senza alcun timore gli atleti molisani, guidati da Ugo Sarracino, hanno dominato l'avversario per tutto la gara concludendo la stessa per 2 a 0 ( reti di Guglielmi e Magnotta) e gettando, anche qui, le basi per una storica qualificazione alle semifinali.

Juventus: Diego è ufficialmente bianconero

Ancelotti: "Aspetto una decisione dal Milan"

"Ora è ufficiale: Diego Ribas da Cunha - si legge sul sito ufficiale del club - è un giocatore della Juventus". "Il talento brasiliano - prosegue la nota - ha firmato un contratto quinquennale che lo legherà alla società bianconera sino al 30 giugno 2014". Per l’acquisto del 24enne trequartista, la Juventus verserà nelle casse del Werder Brema 24,5 milioni di euro in tre rate, garantite da fideiussione bancaria: 14 milioni il 1° luglio 2009, 5,5 milioni il 1° luglio 2010, 5 milioni il 1° luglio 2011.

"Lunedì, dopo la fine del campionato, vedrò Galliani. Aspetto una decisione da parte della società". Così il tecnico rossonero a margine della presentazione di un libro sulla sua vita a Roma. Il destino di Ancelotti sembra ora più che mai legato alla sfida di domenica con la Fiorentina, partita che stabilirà chi delle due accederà il prossimo anno alla Champions League senza passare per i preliminari. La stampa britannica sostiene che la prossima panchina per il tecnico di Reggiolo sarebbe quella del Chelsea.


S P O RT ATLETICASCUOLA

Oltre 200 i ragazzi in gara che si sono dati battaglia allo stadio Cannarsa

Centrale, Schweitzer e Bernacchia a confronto L’iniziativa, promossa dalla “ Runners Termoli” con il patrocino del Comune, dal Coni e dalla Fidal TERMOLI - Oltre 200 ragazzi in gara per la manifestazione "Atleticascuola" si sono dati battaglia allo stadio Cannarsa di Termoli. Il grande caldo ha caratterizzato la giornata finale del progetto “Atleticascuola” . La manifestazione, giunta al suo secondo anno, si è svolta tra i ragazzi della Centrale e delle sedi distaccate Difesa Grande e Schweitzer della scuola media “Oddo Bernacchia” di Termoli. L’iniziativa, promossa dalla società di atletica termolese “ Runners Termoli” con il patrocino del Comune di Termoli – Assessorato allo Sport e dalla FIDAL Molise sotto la supervisione del Presidente

Mario Ialenti. La prova ha visto la partecipazione degli alunni che nelle precedenti prove avevano superato le selezioni. Circa 200 gli studenti-atleti, accompagnati dai loro insegnanti di educazione fisica, delle classi prima, seconda e terza media, che si sonocimentati nel lancio del vortex, nella velocita’ (60m e 80m), nel salto in lungo e nella prova di resistenza sui 1000 metri. Fra gli spettatori che assiepavano le gradinate c’era anche il Vice Sindaco Francesco Caruso. A dare lustro alla manifestazione e a premiare quelli giunti sul podio, il Dirigente Scolastico Maria Rosaria Cordisco e il Presidente del CONI Provinciale Campobasso Antonio Rosari che ha offerto e consegnato personalmente un premio per la migliore prestazione tecnica al maschile e al femminile. Questi i risultati: Trofeo per il maggior numero di risultati ottenuti: assegnato alla sede distaccata Difesa Grande rappresentata dalla prof.ssa Simona Bandello; Trofeo per la migliore prestazione tecnica femminile assegnato a Nicla Pagliuso, seconda media che ha corso i 1000 metri in 3’44”; Trofeo per la migliore prestazione tecnica maschile assegnato a Pio Paolo Pilone, prima media, che ha lanciato il vortex a 49,50 metri; Salto in lungo Prima Media 1°Giordano Alessio (3metri e 45 cm); 2° Lecce Salvatore; 3° Giacobbe Mattia; 1° Russo Miriam (2metri e 60cm); 2° Mancinella Eliana; Gallo Miriam; Salto In Lungo 2° Media 1° Pezzotta Danilo (3metri e 90cm); 2° Corvelli Giovanni; Porreca Leonardo; 1° Del

Ciotto Gessica (3metri e 15cm); 2° Matroiacono Luana; 3° Boscariol Francesca; Salto In Lungo 3° Media 1° Tanferna Angelo(5metri e 20cm); 2° Terlizzi Andrea; 3° Pelliccia Floris; 1°Mancini Noemi (3metri e 35cm); 2° Desiderio; 3° Laghezza; 80 metri 3° media 1° Capone Sara (12”19); 2° Baldassarre Sara; 3° Iacovelli Martina; 1° Colonna Rocco (10’38”); 2° Mastrantonio Simone; 3° Rendina; 80 metri 2° media 1° Candeloro Sara (12”25); 2° Angiolillo Elisabetta; 3° Corradini Alessandra;1° Collini William (11’06); 2° Pezzuto Alex; 3° Tancredi Mario;60 metri 1° media 1° Socci Fabio (8’22); 2° Tamilia Davide; 3° Vitarelli Marco; 1° Leonetti Erica (9’56”); De Guglielmo Valeria; Papicchio Angye; 1000 metri 1° media 1° Cistriani Andrea (3 46”); 2° Chimienti Francesco; 3° Cavallaro; 1° Rea Mariangela (5 00”); 1000 metri 2° media 1° Amato Pasqualino (3 21”); 1° Pagliuso Nicla (3 44”); 2° Forte Lorena; 3° Petti Sara;1000 metri 3° media 1° Evangelista Davide (3 24”); 2° Di Maria Salvatore; 3° Ciccarelli Fabrizio;1° Cianfagna Martina (4 07”); Lancio Del Vortex 3° media; 1° Finamore (50 metri); 1° Di Fabio (pari merito)2° Zona; 3° Gesmundo;1° Biondi Erica (33 metri); 2° Fortunato; 3° Di Felice; Lancio Del Vortex 2° Media; 1° Marcantonio Giacomo Pio (43 metri); 2° Russo Marco ; 3° Cannarsa Marco; 1° Carlucci Rosa (23 metri); 2° Tutolo Elisabetta; 3° Giuliano Francesca; Lancio Del Vortex 1° Media; 1° Pilone Paolo Pio (49,50 metri); 2°Lamai Francesco ; 3° Liberatore;1° Fagnano Fabiana (32 metri); 2° Gesmundo Anna Chiara; 3° Montò Sara.

CICLISMO

Fiorilli ed Onesti a segno in Abruzzo CAMPOBASSO- La seconda edizione del Memorial Dino Leombruni, organizzato dal Comitato Festeggiamenti di San Pietro Celestino per esordienti ha registrato l'adesione di 49 corridori in rappresentanza di 20 formazioni provenienti da Abruzzo, Molise e Marche impegnati in un circuito di 11 chilometri da ripetere 3 volte per i ragazzi del primo anno e 4 volte per i ragazzi del secondo anno. La gara era valevole per l'assegnazione del titolo provinciale esordienti di L'Aquila. Nella gara riservata agli atleti di primo anno hanno preso il via 23 corridori con alcuni tentativi di fuga promossi da Rossetti (Guarenna 2000) al termine del primo giro e di Borrelli (Pedale Teate Free Bike) nel corso del secondo giro. All'inizio del terzo ed ultimo giro ha tentato l'allungo Fiorilli (Garofalo Mobili) in compagnia dell'atleta femminile Berardi (Pedale Teate Free Bike). Col gruppo vicinissimo, Fiorilli ai meno 5 dalla conclusione ha tentato una nuova progressione che gli ha permesso non solo di staccare la compagna di fuga Berardi ma di incrementare il proprio margine di vantaggio nonostante un fortissimo vento contrario negli ultimi chilometri del circuito (40" ai meno 4 dall'arrivo, 1'00" ai meno 3 per il battistrada). L'atleta molisano si è presentato in perfetta solitudine sul traguardo anticipando di 50" il gruppo dei più immediati inseguitori regolato da Diego Masciarelli (secondo) e Di Donato (terzo). Tempo del vincitore 1.04'00" dopo 33 chilometri di corsa alla media di 30,938 km/h "Nella seconda parte di gara ho trovato molto vento contro. All'inizio dell'ultimo giro ho visto che i miei avversari erano sfiniti e ho provato da solo nei restanti dieci chilometri. La vittoria la dedico alla mia famiglia". Questo a caldo il commento di Alessandro Fiorilli (Garofalo Mobili) nato a Larino il 9 aprile 1996 e residente a Termoli. Dopo aver praticato calcio e nuoto, ha iniziato la carriera ciclistica nella stagione 2005 all'età di 9 anni (G4) con la Garofalo Mobili vincendo il titolo regionale molisano nella categoria G6. Nella gara riservata ai ragazzi del secondo anno sono stati 26 gli atleti alla partenza. Nel corso del primo giro ci hanno provato Micolucci (Guarenna 2000) e Di Federico (Notaresco Bike), poi è stato il turno del quartetto Colazilli (Pedale Klindex), Ciaffone (SS Noce-Euro 90), Di Luigi e Remigio (Notaresco Bike). Un altro quartetto di attaccanti è stato ancora protagonista nel corso del terzo giro con Milano (Molise Ricambi), Onesti (Rabottini Cicli Sport), Di Luigi (Notaresco Bike) e Ciaffione (SS Noce-Euro 90) ma al quarto ed ultimo giro non si sono registrate attacchi dalla testa del gruppo. La corsa si è decisa negli ultimi 500 metri in ascesa con il forcing perentorio e vincente di Onesti che ha preceduto di una bicicletta di vantaggio Sabatini e Di Luigi. Tempo del vincitore 1.21'00" dopo 44 chilometri di corsa alla media di 32,593 km/h.

KUNG FU

Allievi del maestro De Palma ai campionati nazionali di Cagliari CAMPOBASSO - La scuola di Kung Fu di Termoli del Maestro Carmine De Palma rappresenterà la Regione Molise ai Campionati Nazionali di Kung Fu - Sanda della F.I.Wu.K. (Federazione Italiana Wushu Kung Fu) che si disputeranno a Cagliari. Partiranno dall’Aeroporto di Ciampino, per Cagliari gli atleti della scuola di Kung Fu del Maestro Carmine De Palma, istruttore a Termoli (Palestra Athenaeum) -Vasto (Centro Benessere) e Petacciato (Palestra Scuole Medie). Gli Atleti selezionati e qualificati rappresenteranno la bandiera e i colori dell’intera Regione Molise nel Combattimento Sanda e Qingda. Come già succede da 6 anni, gli allievi sono Monaco Nicolino, Vaini Antonio, Stivaletta Manuele, Di Mascio Lucien,Vincenzi Eliana. Tra gli Atleti della compagine Molisana, c’è la speranza di fare bene e di arrivare sul podio. Occhi puntati soprattutto su Nicolino Monaco che da quest’anno prenderà parte al Sanda Professionistico, categoria con il K.O., che si discosta dal Sanda Dilettantistico, per la mancanza di protezioni. In più c’è la possibilità con questa categoria di poter entrare nel circuito del Sanda Europeo e Mondiale con la Squadra Nazionale Agonista F.I.Wu.k.. Lo stesso Monaco, già l’anno scorso arrivato secondo nella sua categoria, nel Sanda Dilettanti, ha buone possibilità di farcela e di vestire l’azzurro, guadagnandosi questa opportunità con un assiduo allenamento costante negli anni e nell’aver fatto esperienza in numerose competizioni sia Nazionali che Internazionali. Gli altri Atleti sono tutti iscritti nel Qingda (Semisanda), tutti con un bagaglio di esperienza in vari Campionati e Circuiti non solo Nazionali, molto preparati, tutti pronti a dare il massimo e a salire sul podio più alto, compresa l’unica Atleta femminile, Eliana, che per la prima volta gareggia in questa Federazione, in quando neo quattordicenne, età minima per parteciparvi, ma anche lei già con numerosi titoli vinti a suo carico. Dopo questo evento nazionale, gli Atleti del Maestro Carmine De Palma continueranno gli allenamenti anche durante l’estate. Dopo un breve periodo di riposo, ci sarà di un impegno importantissimo che si terrà a Vicenza nel mese di ottobre, dove verranno selezionati e nominati gli Atleti che prenderanno parte alla rosa della Squadra Italiana della Federazione Chan Wu per il prossimo Campionato del Mondo che si svolgerà nel mese di novembre in Ungheria a Budapest.

Rimini - Tremiti - Rimini: sabato la regata d’altura Rimini - Tremiti - Rimini: sabato 30 maggio l’evento sportivo, al quale partecipano 12 equipaggi. La regata d’altura di 375 miglia giunge quest’anno alla 14esima edizione. Chi doppierà per primo le isole Tremiti si aggiudicherà il Trofeo Challenge Assonautica. I primi arrivi sono previsti per martedì 2 giugno. Il tempo massimo di rientro è fissato per le ore 18 di venerdì 5 giugno. Le imbarcazioni avranno in dotazione un rilevatore di posizione.

Basket, al Palasabetta torneo interzonale under 17 E’ cominciato lunedì al PalaSabetta di Termoli il torneo interzonale fra quattro squadre under 17 di basket che si contendono due posti per le finali nazionali. Al palazzetto di contrada Mucchietti scendono sul parquet la gloriosa Virtus Bologna, la Stella Azzurra Roma (squadra nella quale è cresciuto Andrea Bargnani), la Reyer Venezia e la Don Bosco Livorno. Si tratta di un girone all’italiana che premierà le prime due classificate con il pass per le finali nazionali. A Termoli si disputa uno degli 8 raggruppamenti interzonali sparsi sulla Penisola.

21 ANNO II - N° 119 MERCOLEDÌ 27 MAGGIO 2009


S P O RT VOLLEY UNDER 18

Sono dodici le squadre qualificate che da domani si daranno battaglia per quattro giorni

A Termoli attesa per le finali nazionali CAMPOBASSO - Un futuro in azzurro a inseguire allori mondiali ed olimpici. Un presente tutto da scrivere e da vivere. A partire dalle finali nazionali di Termoli. Per le ragazze che da giovedì prossimo sbarcheranno in città per partecipare alle fasi finali dei campionai nazionali femminili under 18 di volley è venuto il momento di fare sul serio. Saranno quattro giorni (da giovedì 28 a domenica 31 maggio) da passare sotto rete per tutta Termoli, ormai pronta ad accogliere un evento sportivo che farà da rampa di lancio alle future Martina Guiggi e Nadia Centoni, colonne della squadra nazionale azzurra che tanto ha emozionato gli italiani negli ultimi anni. Per Termoli la competizione sarà invece un’occasione irripetibile per mostrare a tutta la Penisola il suo lato migliore fatto di splendide spiagge e ristorazione al top. Nella speranza nemmeno troppo nascosta che lo sport faccia da volano per il turismo. Ormai l’attesa sta per concludersi. Giovedì mattina è previsto il sorteggio delle squadre qualificate. La cerimonia è in programma alle ore 11

all’hotel Garim alla presenza del presidente del comitato organizzatore Mario De Lena e del presidente regionale Fipav Nicola Sacco. Le delegazioni delle squadre in lizza per il titolo attendono con trepidazione quel momento. Solo allora sapranno quali squadre si troveranno di fronte nel cammino che porta alla conquista del tricolore. Queste le 12 squadre qualificate per la fase finale: Leonessa Volley Altamura, Pallavolo Crotone, Ata Trento Volley, Asystel Volley Novara, Foppapedretti Bergamo, Amatori Atletica Orago (Va), Pool Volley Pontelongo (Pd), Costruzione Susanna San Donà di Piave (Ve), Folgore Il Fotoamatore San Miniato di Pisa (Pi), Fonte Roma Pallavolo, Anderlini e Sassuolo (Mo), Giovolley Reggio Emilia.Insomma un vero e proprio Giro d’Italia che tocca ben 10 regioni d’Italia. E sono gli ultimi giorni di frenetici preparativi per gli organizzatori del comitato regionale della Fipav e dalla A.S. Volley Termoli, impegnati nel cercare di trovare il maggior numero di posti disponibili negli alberghi della città per le centinaia di persone al seguito delle circa

Il Volley Campobasso vince con un turno d'anticipo

160 pallavoliste. Ultimi ritocchi anche nei tre palazzetti che ospiteranno le gare: il PalaSabetta di contrada Mucchietti, la palestra della scuola media di Difesa Grande e il palazzetto dell’Istituto tecnico industriale.

CAMPOBASSO - Finisce con una vittoria e una giornata di anticipo il campionato del Volley Campobasso. Che il caldo portasse avesse effetti collaterali indesiderati era noto, ma non fino a questo punto. Gli errori commessi da entrambe le squadre a tratti hanno reso la gara veramente incredibile. Sarà stato il caldo, o forse la palestra angusta, ma nonostante gli sforzi e l'impegno profuso in campo si riusciva a fatica a mantenere la concentrazione per evitare errori madornali. La partita e i set sono stati controllati dal Volley Campobasso che ha fatto vedere un gioco un po' più organizzato e un po' di tecnica in più rispetto alla giovane compagine pugliese. L'eccezione che ha confermato la regola si è avuta nel secondo set. Sul finire della seconda frazione di gioco, infatti, la troppa fiducia nelle proprie capacità di ribaltare la situazione e un margine di errori decisamente elevato sono costate ai campobassani il set. Poi è bastata un po' più di attenzione ai ragazzi di mister Iannone per riportare la partita sui giusti binari e chiuderla a proprio favore. In evidenza la prova di Marcari impegnato in schiacciate al limite e di Iannetta sempre pronto a risolvere situa-

zioni potenzialmente pericolose e a lasciar partire qualche spettacolare colpo d'attacco per far dimenticare quelli che non hanno centrato il bersaglio.La trasferta si chiude 3 a 1 in favore degli ospiti e con un fuori programma nel quale i pugliesi danno un'ottima prova della loro ospitalità, ma che non disputeranno il recupero infrasettimanale, ultima partita di campionato in programma, a causa degli impegni scolastici dei loro giocatori. Peccato perché sarebbe stata per il Volley Campobasso un'ottima occasione per ricambiare l'accoglienza ricevuta e per festeggiare sul campo di casa la fine del campionato.Sicuramente positiva la classifica finale per i campobassani che sono risultati secondi solo all'Ururi. Qualche rimpianto in casa Volley Campobasso c'è, la vittoria del campionato era a portata di mano, ma considerati gli obiettivi e lo spirito con il quale è stato affrontata questa avventura, la società può ritenersi soddisfatta. La prossima stagione con la necessaria programmazione e preparazione sarà impostata diversamente e con l'innesto di qualche elemento più giovane si otterranno risultati ancora più lusinghieri.

SPORT EQUESTRI

Alle tigrotte dell'Eurovolley manca la zampata finale CAMPOBASSO - Dopo l'incontro di sabato della maschile, anche questa domenica ce n'è stato un altro tra le formazioni del gruppo Eurovolley di Campobasso e l'U.S. Capriolo di Serracapriola, quello relativo al campionato di seconda divisione femminile svoltosi questa volta a Campobasso. Le ragazzine del capoluogo si sono ben comportate in campo riuscendo a mantenere il risultato in bilico, almeno nella prima parte dei set disputati, per poi cedere bruscamente nei finali degli stessi, segno evidente delle differenti capacità di prestazione fisica nonché di età in quanto nella formazione Eurovolley troviamo schierata una squadra completamente under 14 nonostante in questo campionato non vi sia imposto alcun limite da questo punto di vista. Da segnalare in particolare la buona prova del capitano Carmen Caruso che, oltre al buon gioco, non fa mancare neanche il proprio sostegno morale alle compagne ed il clima di assoluto fair-play tenuto da entrambe le squadre. Ci auguriamo che l'Eurovolley riesca al più presto a prendersi qualche soddisfazione , lo sforzo dei tecnici è tutto profuso in questo senso lasciando la possibilità a tutte le ragazze di entrare in campo e di dare il proprio contributo al gioco. Come tutti i cuccioli, come il felino che le rappresenta, c'è bisogno di maturare una certa esperienza prima di riuscire a catturare la propria prima preda ed è proprio questo che accade alle giovani ragazze del''Eurovolley le quali in campo giochicchiano con le loro avversarie senza riuscire ancora a sferrare il colpo finale che le potrebbe portare al loro primo successo di stagione: è troppa la differenza di età e di esperienza tra le compagini in campo perché ciò possa accadere e che rendono la preda ancora troppo grande per poter essere catturata. Le ragazze nel contempo sono attente alle indicazioni che provengono dalla panchina, si impegnano e fanno tutto quanto è nelle loro capacità per cercare di riuscire bene: l'istinto felino non manca loro. Dovremo solo lasciare al tempo di compiere il proprio percorso!

22 ANNO II - N° 119 MERCOLEDÌ 27 MAGGIO 2009

Serie A: Torino decimato dal Giudice Sportivo Sono stati resi noti i nomi dei giocatori squalificati per la prossima giornata di campionato. Dopo la rissa scatenatasi al termine della gara tra Torino e Genoa, il Giudice Sportivo ha fermato ben sette calciatori granata. Quattro giornate per Ogbonna (calcio a una gamba nei confronti di un avversario) e Pisano (pugno al petto), due per Bianchi, Diana e Pratali (tutti colpevoli di ingiurie e condotta aggressiva), e un turno per Abate (grave fallo di gioco) e Dzemaili (era diffidato). Ne ha fatto le spese anche il genoano Olivera, fermato per tre gare per aver tentato ripetutamente di colpire un avversario con violenti pugni.

Giovedì inizia il “Piazza di Siena” CAMPOBASSO - Il 77° Concorso di salto internazionale ufficiale (è questa la traduzione dell’acronimo CSIO) di Piazza di Siena si disputa dal 28 al 31 maggio. E’l’evento per eccellenza dell’annata equestre in Italia ed è uno dei più prestigiosi in Europa, tanto da essere inserito nel ciclo della Meydan Fei Nations. Quattro azzurri parteciperanno alla Coppa delle Nazioni Natale Chiaudani, Giulia Martinengo, Juan Carlos Garcia e Giovanni Lucchetti. Chiaudani, che con quest’anno sigla la sua quinta presenza in squadra a Roma, considera abbastanza positiva la prima uscita italiana in Top League in Francia: “A La Baule abbiamo saltato contro le nove squadre migliori del mondo. Qualche cavallo ha avuto un calo nella seconda manche, ma arrivarci è stato comunque un buon risultato”. Il pronostico sulla Coppa romana è improntato all’ottimismo: “A Piazza di Siena schieriamo soggetti molto forti. Athletica di Giulia Martinengo è una cavalla straordinaria. Hamilton di Juan Carlos Garcia viene da un terzo posto nello CSIO a Lummen, così come Boston di Gio-

vanni Lucchetti in quello di Linz. Mentre, la mia Seldana nei due giri di La Baule ha fatto altrettanti netti agli ostacoli: mi aspetto così un buon risultato”. “Anche Giulia Martinengo, per la seconda volta nel quartetto

per la Coppa a Roma, non valuta male l’esordio francese: “In quella occasione, non abbiamo potuto schierare i nostri migliori cavalli. Ma anche se a Roma c’è sempre molta pressione, con po’ di fortuna possiamo arrivare al successo, non solo nelle categorie di contorno, dove da anni andiamo sempre bene, ma anche nei due appuntamenti più importanti: Coppa e Gran Premio”. Garcia, grazie alla sua esperienza agonistica – per lui già tre presenze in squadra a Roma - si prepara al via senza timori: “Sappiamo di saltare di fronte al nostro pubblico in un’atmosfera molto forte, ma questo è uno stimolo per rendere al meglio”. Giovanni Lucchetti, alla sua prima Coppa delle Nazioni a Roma, non si preoccupa per le attese dei tifosi: “Dopo 24 anni senza vittoria tutti si aspettano da noi il “miracolo”, ma questo aumenta la voglia di fare bene. Il mio Boston, con cui salterò anche al GP Roma, è in forma. Ho dosato i suoi sforzi nella prima parte dell’anno e questa è una verifica importante in vista anche degli altri appuntamenti della stagione”.

Napoli, Donadoni: "Quagliarella mi fa sognare" Roberto Donadoni, con la stagione ormai agli sgoccioli, guarda al mercato: "Quagliarella e Nilmar? Mi fanno sognare". Il tecnico bergamasco conferma così che l'attaccante dell'Udinese e la punta dell'Internacional di Porto Alegre sono due giocatori graditi, anche se poi mette le mani avanti. "Certe voci a volte vengono fuori solo per stare più tranquilli e lavorare poi meglio su altri obbiettivi".


Meteo Campobasso Mattino Pomeriggio Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

La Ricetta “‘U bredette” termolese di Tornola 1,5 kg di pesci di fondale,in particolare, cicale o pannocchie, seppioline, triglie, merluzzetti, zanchette, scorfani, gallinelle (teste), lucerne, razza, tracine, vongole e cozze a piacere 500 g di pomodori pelatiun ciuffo di prezzemolo e di basilico

2 spicchi di aglio un peperone verde un peperoncino piccante un dl di olio di oliva extravergine q. b. di sale fette di pane casereccio raffermo abbrustolite a piacere

Pulite il pesce, lavatelo e fatelo sgocciolare in uno scolapasta. Fate spurgare le vongole in un recipiente con acqua e sale; spazzolate le cozze, eliminate il tabacco e lavatele bene. Versate l’olio nel fondo di una teglia di terracotta, aggiungete gli spicchi d'aglio e fate soffriggere per meno di un minuto. Unite i pomodori lavati pelati e schiacciati, un ciuffetto di prezzemolo e basilico tritati a mano, mezzo peperone e un pezzetto di peperoncino piccante. Aggiungete i crostacei ed i molluschi e fate cuocere per circa 5 minuti, quindi unite gli altri pesci, secondo il tempo di cottura di ciascuno e, per ultimo le vongole e le cozze. Lasciate cuocere, per una decina di minuti, aggiungendo un poco di acqua calda. Portate in tavola “’U bredette” nello stesso tegame di cottura, lasciando a ciascun commensale il piacere di servirsi da solo, e gustatelo intingendo nel sughetto le fette di pane, che assorbiranno profumi e sapori. tratta da Molisenda 2009 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO Farmacia di turno CASTIGLIONE Via XXIV Maggio, 14 Tel. 0874.65105 Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091 Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021 Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116

ISERNIA Farmacia di turno DI TOMMASO C.so G. Garibaldi, 48 Tel. 0865.50891 Ospedale Veneziale centralino 0865.4421 Municipio Tel. 0865.50601 Stazione Ferroviaria Tel. 0865.414143

TERMOLI Farmacia di turno CAPPELLA - Via Maratona, 1 - Tel. 0875.703233 Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.746484

A D N E AG

ORARI

Oroscopo

TRENI

CAMPOBASSO-TERMOLI Partenza Arrivo Feriale 06:02 07:40 06:49 08:35 09:30 11:07 12:20 14:11 14:12 15:56 Festivo 15:44 17:27 Feriale 17:14 19:01 18:23 20:08 20:55 22:45 TERMOLI-CAMPOBASSO Partenza Arrivo Feriale 05:46 07:39 06:49 08:23 12:13 13:56 13:22 15:00 14:40 16:25 16:13 17:59 17:14 18:55 20:40 22:30 CAMPOBASSO-ROMA TERMINI Partenza Arrivo Feriale 05:50 08:53 08:28 11:40 14:15 17:16 Festivo 16:28 19:28 Feriale 16:30 19:25 17:00 (cambio) 21:39 19:43 22:50 ROMA TERMINI-CAMPOBASSO Partenza Arrivo Feriale 06:15 09:18 07:38 (cambio) 11:05 09:15 12:15 09:45 (cambio) 15:22 10:27 (cambio) 15:22 10:45 (cambio) 16:02 14:15 17:30 15:38 (cambio) 20:15 17:15 20:46 19:40 22:40

Ariete 21 mar - 20 apr

CAMPOBASSO-NAPOLI Partenza Arrivo Feriale 05:18 07:48 05:30 (cambio) 07:56 Festivo 05:50 (cambio) 09:26 Feriale 06:24 09:16 07:30 (cambio) 10:17 Festivo 08:28 (cambio) 12:18 Feriale 13:11 16:02 Festivo 14:15 (cambio) 19:01 Feriale 14:50 (cambio) 17:39 Festivo 16:28 (cambio) 19:54 Feriale 17:00 (cambio) 19:36 18:03 21:00 NAPOLI-CAMPOBASSO Partenza Arrivo 05:51 (cambio) 08:35 06:48 (cambio) 09:54 08:24 (cambio) 11:05 08:30 (cambio) 12:15 Feriale 12:14 15:22 12:40 (cambio) 16:02 14:15 17:09 Feriale 15:06 (cambio) 17:30 Festivo 15:27 (cambio) 20:46 Feriale 17:30 20:28 18:25 (cambio) 21:14 Festivo 19:41 22:33 Feriale 19:43 22:20 Feriale Festivo

Toro 21 apr - 20 mag

Gemelli 21 mag - 21 giu

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,307,50-10,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,4510,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,5511,20-13,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,009,30-14,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,2513,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 -15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45 AUTOLINEE CERELLA Tel. 0874.61171 CAMPOBASSO-NAPOLI: 4,45-5,156,10-6,50-7,55-8,45-12,50-13,3014,00-15,30 NAPOLI-CAMPOBASSO: 5,40-6,006,20-7,30-8,30-12,25-14,20-15,0016,00-18,00

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-6,30 (anche festivo)-6,45-7,00-7,45 8,00-8,10 (anche festivo)-9,20-10,10 (an- che festivo) -12,00-12,30-12,45 (festivo)-13,3014,00-14,10-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo)-17,45-19,00-20,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,30-6,50-7,00-7,40-8,10 (anche festivo)8,30 (festivo)-9,40 (anche festivo)-11,2012,15-12,40 (festivo) -13,30-13,45 -14,00 (festivo)-14,10-15,15 -15,55-16,20 (festivo)17,15-17,30 (anche festivo) -18,40 -20,0021,35 (festivo)-22,10-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 É STATA ISTITUITA L’AUTOLINEA STATALE: VENAFRO / ISERNIA / BOIANO / CAMPOBASSO / TERMOLI / RIMINI / CESENA / IMOLA / BOLOGNA IL SERVIZIO VERRÀ SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI: LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO 3.40 Venafro - 4.05 Isernia - 4.35 Bojano 5.00 Campobasso - 6.00 Termoli - 9.00 Area ser. Conero Est e Ovest - 10.20 Rimini 11.05 Cesena - 11.55 Imola - 12.40 Bologna DA BOLOGNA 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest - 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci 20 feb - 20 mar

Ariete - In questa giornata nessuno dovrebbe lasciarsi troppo condizionare dall'umore delle persone che vi circondano, poiché qualsiasi cosa diciate potrebbe essere frainteso e qualsiasi cosa dicano gli altri potrebbe suonare come un rimprovero! Starsene per conto proprio è il miglior modo per evitare tutto ciò e trascorrere una giornata tranquilla nella propria solitudine. Toro - In questa giornata farete molti progressi per quello che riguarda un progetto che ormai è partito e dal quale non potete più tornare indietro, anche perché sta andando benissimo, nonostante le previsioni di coloro che vi hanno sempre ostacolato! Questa potrebbe essere l'ennesima riprova che anche chi vi vuole bene e vi consiglia per il meglio può sbagliare ed è per questo che voi avete una mente vostra. Gemelli - Oggi potreste avere troppi pensieri per la testa e troppe preoccupazioni, che non riusciranno ad abbandonarvi fino a sera. Il fatto è che le persone che vi circondano si aspettano molto da voi, anche perché siete proprio voi ad aver promesso tanto, nonostante foste stati avvertiti delle difficoltà che avreste potuto incontrare sul vostro cammino! Adesso non è più tempo di giustificarsi, ma di andare dritti per la propria strada. Cancro - E' giunto il momento per iniziare a pensare al vostro futuro, specialmente se siete insieme ad una persona da molto tempo! Cercate di verificare i vostri sentimenti, poiché non potete più scappare di fronte a questi! Siete in una fase in cui tutto potrebbe andare alla perfezione e potreste pianificare come meglio credete la vostra vita, ma dovete darvi da fare se volete che anche l'altra persona sia cosciente di tutto ciò. Leone - Inizierete la giornata con una riserva di energia non indifferente e questa sarà la vostra forza, in quanto ciò che vi aspetta potrebbe essere davvero stancante per chiunque altro! Il vostro fisico è già temprato, in quanto avete sicuramente acquisito una buona resistenza e arriverete alla sera che avrete ancora un po' di fiato per uscire e per intrattenere le persone. Vergine - Questa giornata sarebbe la giornata perfetta per dedicarsi al proprio look e per fare qualche pazzia! Cercate nei mercatini qualcosa di originale, che possa contraddistinguervi dalla massa, poiché è di questo che avete bisogno in questo periodo, di non somigliare a nessun altro, di sentirvi unici! Forse tutto questo è un riflesso della vostra insoddisfazione personale, ma per una giornata questo rimedio potrebbe essere efficace. Bilancia - In questa giornata, senza rendervene conto, avrete grande influenza sulle persone che vi circondano ed ogni vostra parola verrà pesata e acquisita. Ciò potrebbe essere fonte di orgoglio per voi, ma potrebbe essere anche una grande responsabilità, ed è per questo che fareste meglio fare attenzione ai vostri discorsi e alle vostre disquisizioni. Scorpione - Forse in questa giornata non vi sentirete nel pieno delle forze per affrontare una serata mondana, piena di persone che avranno delle domande da porvi e alle quali non vorreste rispondere, quindi sarebbe meglio rifugiarsi nella tranquillità di quattro mura domestiche! Se soffrite di solitudine potete sempre invitare i vostri amici più fidati, per trascorrere delle ore in allegria, ma senza troppe pretese. Sagittario - In questa giornata la vostra gentilezza con le persone potrebbe essere sprecata, poiché queste, potrebbero avere voglia di insultarvi anche se non avete colpa delle loro pene! Ci sono giorni in cui la vostra pazienza è davvero ammirevole e oggi sarà uno di quei giorni! Vi troverete anche a dover affrontare una situazione inaspettata e questo farà di voi degli eroi per molti di coloro che non lo meriterebbero. Capricorno - In questa giornata potrebbe essere particolarmente semplice per voi prendere delle decisioni, forse perché la vostra mente sarà più lucida del solito e capirete che risolvere in fretta le questioni più pesanti è un buon modo per lasciarsele prima alle spalle! Ogni sfida per voi è una opportunità, per cui quando ve ne lanceranno una oggi, non potrete assolutamente tirarvi indietro. Acquario - In questa giornata farete molto bene a prendervi del tempo tutto per voi, per non ascoltare le solite frasi di circostanza che le persone che vi capiteranno intorno saranno eventualmente obbligate a dirvi! Evidentemente non avete molta voglia di incontrare gente nuova, né la solita, per cui sarà proprio meglio restare a casa e dedicarsi alla propria cultura o ai propri hobby. Pesci - Fare sempre la scelta giusta può essere difficile nella vita, ma sbagliare è normale, e non potete sempre rimproverarvi per questo! Sapete benissimo che commettere degli errori vi farà crescere e che in futuro non li ripeterete, quindi non fossilizzatevi sugli ultimi eventi, ma andate avanti per la vostra strada e alleggerite la pressione che avete sulle spalle! Troppe responsabilità vi fanno svalvolare a volte.

23 ANNO II - N° 119 MERCOLEDÌ 27 MAGGIO 2009


La Gazzetta del Molise - free press 27/05/2009  

La Gazzetta del Molise - free press 27/05/2009

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you