Page 1

Alloggi popolari, rom sfrattati

Castelpetroso, carambola tra auto

ISERNIA – Una famiglia rom è stata sfrattata due volte in un mese dal un alloggio popolare del capoluogo pentro. La donna, incinta, si è ribellata. Il vicesindaco Mancini:”E’ ora di far rispettare la legge”. La famiglia non era inserita nella graduatoria Iacp. A pag 11

CASTELPETROSO – Incidente ieri pomeriggio sulla statale 17 all’altezza di Castelpetroso. Ferite tre persone ma non in modo grave. Sono state trasportate all’ospedale Veneziale di Isernia. Le cause del sinistro sono al vaglio della polizia stradale. Traffico bloccato per un’ora. A pag 11

ANNO II - N° 71 VENERDÌ 27 MARZO 2009 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Buon Caffè

Ecco Michele Nel quadro di congiuntura molto difficile, 'non bisogna rispondere solo alla crisi ma concorrere tutti allo sviluppo e alla crescita del territorio. Se oggi c'e' un patto da fare è quello tra banche, regione e imprese. 'E’ questo il ragionamento portato dal presidente della Regione, Michele Iorio, all’incontro con i responsabili degli istituti di credito. E’ chiaro che non ha chiesto al sistema bancario di rinunciare al suo ruolo di valutazione del merito di credito e, men che meno, ha chiesto al sistema bancario di erogare cattivo credito. Al contrario al sistema bancario ha chiesto di mettere in campo tutta la propria professionalità e di recuperare, di rivalutare quell'esperienza delle relazioni di prossimità tra banca ed impresa, che ha così profondamente e positivamente innervato la storia dei processi di sviluppo territoriale del nostro territorio. Un ragionamento, per la verità, compreso dai funzionari bancari. Le imprese sono, del resto, non solo l'architrave produttiva della regione, ma anche tantissima parte della clientela al dettaglio del sistema bancario. Ancora una volta il presidente è sceso in campo per sostenere la necessità di un comune tavolo di lavoro: continuo, strutturato e non formale. Buon caffè. Il Forbiciastro

Tragedia sulla statale 17 Sei bambini restano orfani IL TAPIRO DEL GIORNO A MASSIMO ROMANO

Il tapiro quest’oggi, ancora una volta, l’ennesima, lo merita Massimo Romano, quello di Bojano, che vuole fare il sindaco a Campobasso. Da persona intelligente, qual è, ha pensato bene di fare una proposta contraria agli interessi degli editori e dei giornalisti del capoluogo. Proprio le persone con cui Romano non avrebbe dovuto, mai e poi mai, litigare.Cosa si inventa il Romano di Bojano? Presto detto, un’istanza al presidente della IV Commissione, Muccilli, per chiedere al Corecom il visto sulla proposta di legge per gli aiuti all’editoria. Bravo Romano…. Ma fa una cosa buona: tornatene a Bojano!

L’OSCAR DEL GIORNO A SERGIO FLORIO L’oscar quest’oggi se lo guadagna, a pieni voti e ancora una volta, il meglio manager del Molise. Quel Sergio Florio sempre a caccia di poltrone importanti e di pezzi grossi del sottobosco politico clientelare del Molise in grado di procurargliele. Ieri, per esempio, lo abbiamo visto uscire da un bar del centro di Campobasso insieme a quell’Enzo Pontarelli consigliere comunale di Isernia e gran commis, in Molise, di Antonio Colasante, editore di Tutto Abruzzo e Molise e titolare dell’impresa che, senza appalto, continua a lavare le famose lenzuola d’oro dell’Asrem.Bravo Florio, con queste amicizie, sicuramente farai carriera. Dalle lavatrici delle lenzuola d’oro dell’Asrem e di Tutto Abruzzo e Molise, alle condotte d’oro di Molise Acque.Complimenti e felicitazioni. Iorio ti preghiamo in ginocchio: ripensaci……

www.gazzettadelmolise.com 18.000 copie in omaggio


REGIONE Il ministro invita le regioni alle prese con la crisi a fare come il Molise

Scajola: “Prendete esempio da Iorio” tarne nel futuro la presenza sul mercato nazionale ed internazionale. Il Presidente Iorio si è detto molto soddisfatto dell’attenzione del Ministro Scajola e di tutto il Governo per l’Ittierre e per il suo

Prendete esempio dal Molise. Lo ha detto ieri mattina, a Roma, il ministro dello sviluppo economico, Claudio Scajola

Iorio: “Le banche aiutino le imprese” Ieri incontro con gli istituti di credito per firmare un protocollo d’intesa

Prendete esempio dal Molise. Lo ha detto ieri mattina, a Roma, il ministro dello sviluppo economico, Claudio Scajola, dopo che il

Quotidiano del mattino Registrazione al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 DIRETTORE RESPONSABILE Angelo Santagostino

A.I. COMMUNICATION SEDE LEGALE via Gorizia, 42 86100 Campobasso Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 E-mail: lagazzettadelmolise@tin.it Sito internet: www.gazzettadelmolise.com

STAMPA: Tipografia Poligrafica Ruggiero Avellino

Il lunedì non siamo in distribuzione La collaborazione è gratuita Giornale satirico

2 ANNO II - N° 70 VENERDÌ 27 MARZO 2009

indotto. “Un’attenzione –ha dichiarato- che si è sempre tramutata nel recente passato, e sono certo accadrà ugualmente nell’immediato futuro, in provvedimenti concreti ed operativi”. Ignann

presidente Iorio gli aveva spiegato la strategia messa in atto in Molise per dare una mano ai fasonisti e, in generale, a tutto l’indotto Ittierre alle prese con la grave crisi finanziaria del colosso tessile molisano. La politica di Iorio gli è piaciuta, e molto. La creazione di un Confidi regionale, la cartolarizzazione, attraverso la finanziaria regionale dei crediti dei fasonisti e il sostegno finanziario dato alla cassa integrazione speciale, sono un esempio valido di come si può affrontare nel miglior modo una crisi di questo tipo. Il Modello Molise è un esempio di politica positiva che Scajola indica a tutte le regioni alle prese con la crisi del tessile. Per questo, a breve, il ministro convocherà un tavolo tecnico con tutti i rappresentanti delle regioni interessate. È stato ieri che il Presidente della Regione Molise, Michele Iorio, dopo aver parlato ieri con gli altri Presidenti delle Regioni (Lombardia, Toscana, Marche, Emilia Romagna, Puglia, Campania, Lazio) interessati alla crisi Ittierre, ha incontrato, a Roma, il Ministro per lo Sviluppo Economico, Claudio Scajola, con cui ha discusso lungamente della situazione del Gruppo tessile di Petto-

Biotestamento, via libera da Senato Il Senato ha approvato con 150 voti a favore 123 contrari e 3 astenuti il ddl sul testamento biologico. Il ddl ora passa alla Camera. Soddisfazione del presidente del Senato Schifani per il confronto libero e franco in aula. Pochi alla fine i casi di coscienza. Nel PdL non ha partecipato al voto Laura Bianconi,hanno votato contro Pera, Paravia e Saro. Malan si e' astenuto. Nel Pd sono stati confermati i voti di dissenso dal gruppo di Baio e Gustavino.

ranello e delle attività produttive ad esso collegate in Molise e nel resto d’Italia. Il Ministro Scajola ha quindi detto a Iorio, che rappresentava, nell’incontro di questa mattina, anche tutti gli altri Presidenti delle Regioni coinvolte nella problematica, di voler convocare a breve un Tavolo politico-tecnico per valutare e varare, a livello nazionale, partendo dalle iniziative già assunte dal Molise, misure concrete per il sostegno a quella costellazione di piccole imprese, façonisti e fornitori, che gravitano intorno all’Ittierre. Questo riconoscendo che proprio i façonisti e i fornitori rappresentano, in questo momento, un elemento molto debole da dover opportunamente sostenere, sia per fare continuare le loro produzioni, che per creare un rilancio forte e duraturo del Gruppo Ittierre e in generale del settore tessile italiano.Il Ministro Scajola ha anche riferito al Presidente Iorio di voler continuare a seguire personalmente l’evolversi della situazione nel Gruppo Ittierre mantenendo un contatto stretto e continuativo con i Commissari Straordinari che ha nominato. Commissari a cui sono stati conferiti poteri e indirizzi per rilanciare il Gruppo e implemen-

Costituire un Tavolo tecnico con un protocollo d’intesa tra sistema bancario E REGIONE per un reciproco confronto sulle esigenze specifiche delle imprese e per verificare la disponibilità degli istituti di credito a dare un contributo sostanziale per cercare di trovare tempestivamente le soluzioni. Questo il senso dell’incontro di ieri pomeriggio in giunta voluto dal presidente della Regione, Michele Iorio. E’ quanto ha chiesto il presidente della Regione, Michele Iorio ai rappresentanti degli istituti di credito presenti all’incontro. ”La preoccupante fase di crisi strutturale che i settori produttivi vivono e le condizioni critiche dell’intero sistema economico e finanziario, non solo nazionale, in cui le imprese sono costrette ad operare –ha detto Iorio- evidenziano che il comparto è in grande affanno, con aziende sempre meno competitive ed alle prese con problemi di complessa soluzione”. Le imprese , del resto, fanno i conti con alti costi produttivi e previdenziali. E questo, fra l’altro, ha generato una diffusa situazione di indebitamento che si ripercuote sulle possibilità di affermazione e sviluppo delle stesse aziende e, in generale, dell’intero sistema produttivo molisano. Il Presidente della Regione, nel ribadire che “il rilancio dello sviluppo e della competitività del sistema im-

prenditoriale è oggi quanto mai urgente”, ha sottolineato che oggi “c’è bisogno di innovazione e di investimenti per accrescere la produttività ed incentivare le imprese che si trovano ora strette tra la contrazione della domanda e la necessità di proseguire con le politiche di investimento. Come Regione abbiamo messo in campo oltre 100 milioni di euro per facilitare questi passaggi. Ma non possiamo farcela da soli occorre l’impegno anche degli istituti di credito. A questo proposito –ha rimarcato Iorio- molto importante è il ruolo che il sistema bancario e creditizio può svolgere nell’attuale situazione economica e congiunturale, ripensando ad un nuovo rapporto di collaborazione tra banca e Regione in un’ottica di vera partnership. E ciò partendo dal sostegno alle imprese che hanno già investito nella crescita, attraverso interventi per la ristrutturazione del debito, nuove forme di finanziamento per incentivare le imprese e favorendo la possibilità di ricorrere al credito, nei modi e nelle forme più appropriate”. Da qui la richiesta del presidente Iorio di un protocollo d’intesa con le banche per affrontare i problemi sul tappeto e creare le condizioni necessarie affinché le imprese possano guardare al futuro con maggiore sicurezza e certezza.

Ipr: cresce fiducia Fini e Schifani Il presidente della Repubblica resta l'alta carica dello Stato piu' conosciuta e di maggior fiducia per gli italiani, dice un sondaggio Ipr. Giorgio Napolitano resta stabile a quota 95% come livello di conoscenza e al 74% come livello di fiducia. Crescono, invece, sia il presidente della Camera Fini (stabile al 92% come conoscenza e in crescita di un punto come fiducia, al 55%), sia il presidente del Senato Schifani (stabile come conoscenza al 78% .


CAMPOBASSO Lo scontro frontale è avvenuto sulla statale 17. Perdono la vita due carabinieri ed un operaio

Alba di sangue, tre persone decedute Sul posto anche il comandante regionale dei Rastelli Solidarietà dal mondo della politica nazionale e regionale BOJANO – Alba di sangue ieri mattina sulla statale 17 nel tratto tra Bojano e San Massimo. A perdere la vita due carabinieri in servizio ed un operaio di un’azienda metalmeccanica di Vinchiaturo. Si tratta del brigadiere Pietro Di Chiro cinquantenne originario di Baranello ma in servizio nella stazione di Bojano, Claudio Perna appuntato scelto nato a Sesto Campano ma anch’egli in servizio nel comune matesino e di Massimo Palmieri 36 anni di Macchiagodena. Tutti e tre, è il caso di dirlo, si trovavano al posto sbagliato nel momento meno opportuno. Erano tutti padri di famiglia. Il più giovane aveva due gemelle di cinque anni. Gli altri avevano entrambi altri due figli. Ora sei bambini sono rimasti senza padre. A scontrarsi è stata la gazzella dei militari, un Alfa 157, con una Fiat Uno di colore blu. Le cause che hanno portato allo scontro sono ancora al vaglio della polizia stradale di Campobasso intervenuta tempestivamente sul posto. Da alcune testimonianze sembra che la gazzella, entrata in servizio da pochi minuti, stesse cercando di evitare una vettura. La macchina, che avrebbe messo in atto un sorpasso azzardato, non è stata poi raggiunta. Per schivarla l’Alfa 147 dei militari avrebbe invaso la carreggiata opposta sulla quale sopraggiungeva l’operaio di Macchiagodena. L’impatto è stato fatale per tutti. Le vetture erano quasi irriconoscibili come si può notare dalle foto. I cadaveri dei tre deceduti sono stati trasportati all’obitorio dell’ospedale Cardarelli di Campobasso. Nelle

4 ANNO II - N° 71 VENERDÌ 27 MARZO 2009

Sinistro mortale, rinviati i funerali BOJANO - Rinviati a data da destinarsi i solenni funerali del brigadiere 50enne Pietro Giuseppe Di Chiro, e dell’appuntato scelto 45enne Claudio Perna. I militari entrambi molisani in servizio presso la compagnia di Bojano, deceduti nel tragico incidente stradale avvenuto ieri mattina sulla statale 17 nel quale ha perso la vita anche Massimo Palmieri 37enne, operaio da Macchigodena. La decisione è avvenuta in seguito all’intervento della magistratura sul caso. I funerali avrebbero dovuto svolgersi questa mattina alle undici nella cattedrale di Bojano. Sarebbe dovuto intervenire il generale di copro di armata Gianfranco Siazzu.

prime ore del pomeriggio di ieri sono stati effettuati anche esami necroscopici per cercare di comprendere se alla base del sinistro ci potesse essere un malore oppure un colpo di sonno. Sul posto si sono portate molte persone. Tra questi anche il comandante regionale della compagnia carabinieri Gianfranco Rastelli per rendere omaggio alle vittime del sinistro che sono morte nell’esercizio del proprio dovere. Probabilmente avevano iniziato il

Stalking: un mese 54 arresti ROMA - Ha appena un mese, ma il reato di stalking, entrato in vigore il 25 febbraio scorso, vanta già un bilancio di tutto rispetto: 54 le persone arrestate o a piede libero accusate di molestie e minacce ripetute. Le persone più colpite sono italiani e gli arresti sono stati effettuati nel nord.

solito pattugliamento di ogni mattina. Sconvolti i militari della stazione di Bojano tutti accorsi sul luogo del sinistro insieme al comandante Giuseppe Ambrosone. Molti di loro, con le lacrime agli occhi, ricordavano l’ultima chiacchierata che avevano fatto con le vittime. Sconvolti anche i familiari di Maurizio Palmieri. Il fratello e i colleghi di lavoro si sono recati sul posto. Successivamente anche i genitori e la moglie. Questi ultimi non si riusci-

vano a consolare per quanto accaduto. Sull’incidente farà luce un’inchiesta del pm di Campobasso Fabio Papa. Chiunque possa aver avuto la colpa di quanto accaduto però non ha più importanza. Tre padri di famiglia sono deceduti lasciando il vuoto nelle loro famiglie che con il loro lavoro vivevano. Per questo motivo il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, ha inviato al comandante generale dell’Arma dei carabinieri, Gianfrancesco Siazzu, un tele-

gramma nel quale ha espresso il proprio cordoglio alle famiglie del brigadiere Pietro Di Chiro e dell’appuntato Claudio Perna deceduti in servizio. Cordoglio anche da parte del presidente della Regione Michele Iorio che ha inviato due distinte lettere al comandante regionale dei carabinieri Gianfranco Rastelli ed alla vedova di Massimo Palmieri. Dalle sue parole traspare la vicinanza dell’intero Molise alle tre famiglie che hanno subito il lutto. “Ancora una volta le istituzioni- dichiara Iorio nella lettera ai comandante- e tutti i molisani si inchinano deferenti al sommo sacrificio prestato svolgendo il proprio lavoro per la sicurezza e l’incolumità di ogni cittadino”. Così ha fatto anche il presidente della Provincia di Campobasso, Nicola D’Ascanio che intende altresì esprimere la sentita partecipazione al lutto che ha colpito l’Arma dei Carabinieri per la tragica perdita dei suoi due uomini in forza alla compagnia di Bojano, periti in servizio nello svolgimento del prezioso compito di presidio del territorio a tutela dell’intera collettività. Viviana Pizzi

Rimproveri davanti ai colleghi, è mobbing ROMA - Rischia una condanna per mobbing il capo che rimprovera continuamente e davanti agli altri colleghi di lavoro un proprio dipendente. Lo si evince dalla Cassazione che ha confermato la condanna di un'azienda milanese. Una sua dirigente aveva vessato per mesi una dipendente.


CAMPOBASSO Monacilioni. Si amplia il dibattito sulle condizioni deficitarie della rete stradale

Viabilità: il punto della situazione I cittadini esasperati dall’immobilismo dell’amministrazione comunale Oggi l’Amministrazione Comunale si lamenta con gli organi competenti in merito alla strada provinciale per Sant’Elia a Pianisi, ma dov’era la stessa quando sono stati utilizzati fondi di 500mila euro per la sistemazione e la copertura parziale in asfalto della strada che mette in comunicazione Monacilioni a S.Giovanni in Galdo? CAMPOBASSO - Rischio isolamento a Monacilioni. Dopo l’emarginazione sociale, culturale ed economica, il piccolo centro fortorino rischia ormai anche un vero e proprio isolamento fisico-geografico. L’ “emergenza viabilità” che da anni colpisce il Paese non sembra trovare soluzione alcuna, tra la più assoluta indifferenza e negligenza da parte dell’Amministrazione Comunale locale, insensibile ai gravi disagi della popolazione. La situazione che perdura da più tempo è quella della strada provinciale per Campolieto, chiusa ufficialmente al traffico dall’alluvione che colpì il Molise nel 2003 e da allora mai riaperta. Ciononostante la via continua ad essere regolarmente percorsa dagli utenti, in particolar modo dall’autobus che collega Monacilioni a Campobasso, frequentato da studenti e pendolari che giornalmente si recano nel capoluogo regionale per studio o lavoro. Una condizione quantomeno insolita, che non dà alcuna garanzia di sicurezza ai conducenti. Poco incoraggiante anche l’attuale stato della S.P. Galdina, che collega Monacilioni al Fondovalle Tappino e quindi al capoluogo regionale. E’ inaccettabile che la principale via di collegamento del Paese presenti una struttura tanto tortuosa, condita da un crescente numero di buche, fossi e crepe che costringono gli automobilisti ad un avventuroso slalom onde evitare pericolose conseguenze alla propria incolumità e a quella delle automobili. Una situazione che

mostra chiaramente la mancanza di una benché minima manutenzione in grado di garantire quantomeno la sicurezza di quanti la percorrono, nonostante ad ogni appuntamento elettorale gli attuali amministratori comunali abbiano promesso la sistemazione di questa importante arteria e l’ eliminazione di diverse curve al fine di accelerarne il percorso. Annosa anche la questione della Strada Provinciale che mette in comunicazione Monacilioni con Sant’Elia a Pianisi - e quindi con gli altri Paesi della zona del Fortore -, che da molto tempo versa in pessime condizioni. Gli utenti, già abituati al tortuoso ed impervio percorso, ricco di buche e depressioni, hanno visto notevolmente peggiorare la situazione da quando una frana ha invaso la carreggiata. Il fenomeno si è ripresentato puntualmente in concomitanza di abbondanti precipitazioni atmosferiche e ogni volta è stato risolto “tamponando” l’emergenza, rimuovendo l’ammasso franoso che ostruiva il passaggio senza tuttavia procedere ad una soluzione definitiva del problema. Intanto i collegamenti con i Paesi limitrofi restano interrotti e i pendolari che quotidianamente si recano nel distretto industriale di Termoli o in altri Paesi del litorale molisano per motivi di lavoro, sono costretti ad ingegnarsi alla ricerca di percorsi alternativi, subendo in tal modo un aggravio in termini di tempo e di denaro. L’unica alternativa a questi percorsi potrebbero essere le strade interpoderali, di stretta competenza comunale, ma lo stato di queste vie rurali è a dir poco imbarazzante: asfalto divelto (nei brevissimi tratti in cui si ha la fortuna di trovarlo), buche, depressioni, pantani, massi, cunette inesistenti; insomma, si può trovare un po’ di tutto, a discapito di quanti sono costretti ad utilizzarle mettendo a rischio la propria incolumità e quella dei propri figli, che attraversano questi percorsi impraticabili a bordo dello Scuolabus comunale, nonché delle autovetture. Oggi l’Amministrazione Comunale si lamenta con gli organi competenti in merito alla strada provinciale per Sant’Elia a Pianisi, ma dov’era la stessa quando sono stati utilizzati fondi di € 500.000,00 per la sistemazione

e la copertura parziale in asfalto della strada che mette in comunicazione Monacilioni a San Giovanni in Galdo? Via praticamente inutilizzata che interessa solo qualche sporadico automobilista che, per raggiungerla, è costretto ad attraversare la Sp per Campolieto, la stessa che è ufficialmente chiusa al traffico ormai dal 2003! Allora nessuna voce si levò da parte dell’Amministrazione monacilionese per contestare la decisione e consigliare l’intervento per la messa in sicurezza di vie di comunicazione che potessero apportare benefici alla cittadinanza. D’altronde questo modo di fare sembra essere molto congeniale all’Amministrazione di

Piazza Ambrosiano, che ha provveduto al riassetto di vie interpoderali - come nel caso dell’ultimo tratto di C.da Romanavolo - i cui benefici sono ristretti a pochissimi cittadini, o addirittura alla sistemazione di strade che sicuramente non compaiono ai primi posti nella scala delle priorità, “dimenticando” invece di intervenire in tutti quei percorsi interpoderali che potessero effettivamente sostenere la collettività, favorendo il collegamento con le località limitrofe. Se si ricostruisce il quadro si può affermare che la viabilità di Monacilioni, le cui strade interne non fanno eccezione, versa certamente in uno stato vergognoso di degrado e abbandono. In tutto ciò cosa fa l’Amministrazione Comunale per garantire la sicurezza e i servizi di collegamento ai propri cittadini? Un Paese “isolato”, o comunque con un grave deficit della viabilità, non può certamente sperare in una ripresa delle attività sociali ed economiche, come sarebbe auspicabile, e non può far altro che prendere atto delle continue migrazioni della popolazione, costretta a cercare altrove soluzioni e risposte che Monacilioni non offre.

La provincia al “Forum della Comunicazione” di Roma

D’Ascanio: “Diamo voce al territorio” La Provincia di Campobasso partecipa alla seconda edizione del “Forum della Comunicazione” in programma a Roma presso il Palazzo dei Congressi dell’Eur con un proprio stand e proponendo le esperienze e le linee di sviluppo e d’intervento messe a punto negli ultimi anni nell’ambito dell’informazione e della comunicazione istituzionale. La manifestazione iniziata nella giornata di ieri terminerà quest’oggi.La due giorni romana sarà ricca di incontri, convegni, workshop ed eventi imperniati sul ruolo della comunicazione come leva principale per lo sviluppo economico, sociale, culturale, politico ed istituzionale di un Paese come il nostro dove, specialmente nell’attuale contesto, una delle priorità assolute è riattivare un ciclo virtuoso di fiducia e operatività. Al “Forum” interverranno imprenditori, top manager, opinion leader delle Istituzioni, dell’economia e del mondo dell’in-

Il Consiglio d'Europa bacchetta l'Italia: Processi lenti, servono misure urgenti

Dal ritiro della patente all'arresto Linea dura contro le stragi sulle strade

L'Italia ha fatto dei progressi ma non ha ancora risolto in modo definitivo il problema della lunghezza dei processi: quasi 9 milioni i casi pendenti nei tribunali. Servono dunque "con urgenza misure ad hoc" per far fronte ai ritardi nella giustizia. Ci sono luci, ma restano anche delle ombre, nella fotografia scattata dal Consiglio d'Europa nella risoluzione provvisoria sulla durata dei procedimenti italiani, bancarotta inclusa.

Il governo sta valutando il varo di nuovi provvedimenti sul fronte della sicurezza stradale. Ad annunciarlo e' stato il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Altero Matteoli, nel corso di un'audizione davanti alle commissioni Ambiente e Trasporti della Camera. "Stiamo valutando - ha detto Matteoli - se esistono le condizioni per trasformare l'articolato del comitato ristretto della Commissione Trasporti in un provvedimento d'urgenza per fronteggiare i continui episodi di morte sulle strade".

formazione.Il Presidente della Provincia Nicola D’Ascanio ha aperto i lavori della tavola rotonda sul tema: “Diamo voce al territorio”, insieme al Professor Gaetano Golinelli, docente emerito di Economia e Gestione delle Imprese dell’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma, a Giampiero Beltotto, Portavoce del Ministro per le Politiche agricole, alimentari e forestali, Zaia, di Stefano Zapponini, Presidente della “Guida Monaci Italia”, di Michelangelo Suigo, Responsabile dei rapporti istituzionali della Vodafone, e di Duilio Guttadauria, presidente del “Gruppo Ecosfera”. Il dibattito ha tratto spunto dalla necessità di acquisizione di nuovi modelli comunicativi da parte dei territori per meglio dialogare e “fare sistema” sia al proprio interno che verso l’esterno, al fine di supportare concretamente le politiche di sviluppo delle imprese e degli attori economici locali e per valorizzarne le eccellenze.

5 ANNO II - N° 71 VENERDÌ 27 MARZO 2009


CAMPOBASSO La candidata a sindaco del Pd alle primarie sottolinea i tagli fatti al Cardarelli e ad altre strutture

Macchiarola: “Una città spogliata dei suoi servizi” E’ ora di finirla con i piagnistei, occorre guardare al futuro della città con ottimismo e dire basta a quanti hanno solo preso senza nulla dare a Campobasso.

e dovuta fiducia per un futuro che non può più restare ai margini del pensiero politico. “Questo diffuso senso di malessere va raccolto, incanalato perché si arrivi alla definizione di una strategia a favore della città- ha proseguito Macchiarola. Basta, con chi viene solo a prendere senza nulla dare. Basta con chi ha fatto pseudo politica senza badare agli interessi reali di Campobasso.

CAMPOBASSO - “Al fianco dei cittadini di questa nostra città. Perché riparta il dialogo su temi, progetti e prospettive”. Lo sta ribadendo in queste ore con forza la candidata a sindaco per le primarie del Partito democratico, Annamaria Macchiarola. Per cercare di ritrovare la giusta

Multe morali, via alla terza edizione del progetto CAMPOBASSO - Via alla terza edizione del progetto “Multe morali”: con una delibera di Giunta il Comune di Campobasso ha approvato il prgetto realizzato con il coordinamento nazionale Insegnanti specializzati. Il progetto “Multe Morali” negli scorsi anni ha riscosso notevole successo sia sul piano educativo per i giovani protagonisti, sia su quello della sensibilizzazione alla cittadinanza. Si tratta infatti di un’iniziativa che vuole stimolare gli alunni dell’ultimo anno delle scuole primarie di Campobasso al rispetto delle regole di convivenza civile e alla tutela dei diritti delle persone disabili. Dopo una fase formativa in aula gli alunni, in un’uscita educativa per la città con i loro insegnanti, provvedono a sanzionare gli automobilisti indisciplinati che occupano gli spazi riservati alle persone disabili, apponendo sulle auto/moto una simbolica multa “morale”.

6 ANNO II - N° 71 VENERDÌ 27 MARZO 2009

Basta con quanti non hanno minimamente a cuore le sorti future di questo territorio. E finiamola con quanti si stracciano le vesti perché si dicono pronti a battersi per gli interessi della città e poi restano in silenzio dinanzi ai colpi inferti alle sue strutture, al suo ospedale, a quei pochi servizi rimasti in piedi. Per questo noi siamo partiti da un progetto. Un progetto per la città di Campobasso. L’ho detto la prima volta e lo ripeto oggi alla vigilia, ormai, dello svolgimento delle primarie. Per la candidata del Pd non è pensabile più restare zitti o a guardare quanto sta accadendo. “Siamo dinanzi ad una città che ha perduto, mi auguro non per sempre, i suoi tratti caratterizzanti: dal verde, alla pulizia, dall’ordine alla vita sociale. Nel contempo ha conosciuto la spoliazione di uffici e reparti, la distruzione dei settori produttivi e commerciali, una crescita tumorale del tessuto urbano, il venire meno di una programmazione in termini di investimenti e infrastrutture. E tutto

Poste: siamo alle solite CAMPOBASSO - Siamo alle solite: passa il tempo e la situazione in Poste non migliora affatto, anzi sembra peggiorare. Per questo le RSU delle Poste insieme a tutte le OO.SS. si sono riuniti presso la Filiale delle Poste discutendo fino a tarda serata, ben sette conflitti di lavoro, che spaziano dalle problematiche della Sportelleria, al recapito, alle banconote false, alla gestione del Centro Postale Operativo, alla situazione dell’Ufficio del Centro del Molise, alla gestione delle visite del medico competente e infine alla richiesta della consegna delle raccomandate non recapitate al domicilio anche di pomeriggio. Sembra che dall’alto – dichiara Antonio D’Alessandro Segretario della Cisl Poste di Campobasso e membro della Segreteria Rsu - si riesca solo a vantarsi degli inattesi utili, che dovrebbero renderci fieri dei risultati aziendali. Ma la realtà locale è ben diversa ed i clienti, questo lo sappiamo tutti, continuano a rinfacciarci un calo di efficienza ormai sensibile a tutti i livelli. La fila agli sportelli è interminabile, il recapito della corrispondenza purtroppo è in crisi. Il personale non basta nemmeno per l’operatività quotidiana, figuriamoci per affrontare le tante situazioni di emergenza che quotidianamente assillano gli uffici. Il personale, già stanco e demotivato, deve inoltre sopportare le incapacità di un’Azienda che non riesce a mettere a punto un sistema unico ed efficace per far fronte alle giuste esigenze dei lavoratori: degli infiniti corsi di formazione e delle riunioni oltre l’orario di lavoro. Il piccolo operatore – continua Antonio D’Alessandro della CISL -, che consente ai dirigenti della sua Azienda di raggiungere i sospirati livelli di eccellenza (e di ritorno economico…) nello stesso tempo elemosina le sue spettanze un mese dopo l’altro. Ed ecco che con i pensionati che affrontano pazienti le loro ore di fila, con i clienti che si lamentano dell’attesa per il pagamento di un semplice bollettino (durata dell’operazione: un minuto e mezzo), ecco si torna a parlare di budget. Sembra che tutto sia diventato una competizione sportiva: “Forza ragazzi, manca solo un metro per raggiungere il fatidico traguardo”. Ma, caso strano, i vertici dell’Azienda non si rendono conto che per poter gareggiare bisogna mettere a punto i motori al momento giusto, apportando i giusti cambiamenti di assetto alle vetture e, soprattutto, ricordandosi di mettere la benzina nei serbatoi e tenere la giusta riserva per ulteriore pieno ai box. Purtroppo a tutto questo l’Azienda non ha provveduto, nonostante l’incessante insistenza dei sindacati nel ricordarle che il personale è insufficiente. Di questo passo lo sfruttamento del personale sarà reale e quotidiano: direttori d’Ufficio operanti allo sportello, succursali importanti con due o al massimo tre operatori, Uffici senza speranza da anni sotto assegno… E, stavolta, sarà davvero una beffa – conclude il rappresentante della CISL Antonio D’Alessandro - se la gara verrà persa non per colpa del pilota ma per mancanza di carburante e, quindi, per colpa degli addetti alla strategia di gara.

questo nel silenzio più assoluto che ha finito con il favorire quanti hanno avuto l’obiettivo di cancellare parte di quanto costruito per spostarlo altrove. I tagli di oncologia, neonatologia, pediatria al Cardarelli; servizi e strutture spostati in altri centri e via dicendo non sono che i segnali di

maggiore evidenza. Crediamo che tocchi a tutti impegnarsi affinchè venga posta la parola fine a questo andazzo e che si cerchi, insieme, di invertire la rotta. Con parole semplici e con atteggiamenti concreti per dare speranze ai nostri giovani- ha chiuso Annamaria Macchiarola”.

Sant’Elia non è un “supermercato di spiritualità” SANT’ELIA - Un tuffo nel passato con “Il sentiero”, un affascinante filmato di Pierluigi Giorgio dedicato a S. Elia a Pianisi e alla sua storia di religiosità. Trasmesso ieri pomeriggio su Rai3, nel corso della trasmissione Geo&Geo, ha richiamato l’attenzione di tanti affezionati devoti. Inserito nella serie dei documentari che riguardano le consuetudini, gli usi e i costumi molisani, esalta una peculiarità del comune planisino, da sempre fucina di numerose vocazioni sacerdotali. “A Sant'Elia a Pianisi, in Molise - spiega il regista molisano - si perpetua da sempre una tradizione di religiosità che s'intensificò già dal '500 con il radicarsi dei frati Cappuccini. Nel Convento operò un monaco oggi in odore di santità, Padre Raffaele, alla cui figura s'ispirò intensamente, sin dai tempi del Noviziato, Padre Pio che trascorse nel borgo il periodo più lungo -circa quattro anni- prima di San Giovanni Rotondo. E' qui che ebbe le prime preveggenze, le prime bilocazioni. Sant'Elia non è un “supermercato di spiritualità”, ma un luogo meno appariscente, più' discreto, fuori dalla portata del pellegrinaggio di massa. Non meno importante però, poiché fu determinante per la formazione di queste due figure, esempi e riferimento di dedizione e religiosità”. A rendere ancora più realistica la storia della tradizione religiosa locale, narrata così magistralmente, due semplici personaggi Annafelice e Teodoro, mamma e papà dello stimato Padre Rinaldo Totaro, espressione della memoria del passato che ha visto il coinvolgimento dell’intera comunità e di tanti genitori che hanno dato i natali alla schiera dei cappuccini susseguitisi nel tempo. Nel trattare un argomento così caro ai santeliani Pierluigi Giorgio ha saputo ben evidenziare il valore dei frati attraverso le figure di Padre Rinaldo prima e Padre Camillo dopo.

Allarme Confindustria: nel 2009 Pil a -3,5% e 507 mila posti in meno

Sempre più giovani usano psicofarmaci Le ragazze il doppio dei maschi

Crollo del Pil, peggioramento dei conti pubblici e aumento della disoccupazione. Non sono rosee le previsioni di Confindustria per l'economia italiana nel 2009, anche se non mancano i segnali di ripresa a partire dal 2010 e buone notizie dal calo dei tassi e del petrolio.

Cresce l'assunzione di tranquillanti e sedativi, senza prescrizione medica, tra gli studenti italiani, per la maggioranza tra i 15 ed i 16 anni. Su questo fronte, l'Italia si colloca così al quarto posto tra i 35 paesi che hanno partecipato all'indagine internazionale Espad, l'European school project on alcohol and other drugs, sull'uso di sostanze stupefacenti tra i ragazzi di 1516 anni i cui dati sono stati racolti nel 2007.


Meteo Campobasso Mattino Pomeriggio Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

La Ricetta “Caveciune” della vendemmia 500 g di farina 00 2 uova 2 cucchiai di zucchero vino bianco q. b. marmellata di uva nera a piacere

gherigli di noci a piacere 100 g di cioccolato fondente q. b. di olio per friggere zucchero a velo per spolverizzare

Versate la farina sulla spianatoia, fate la fontana ed in essa battete le uova con lo zucchero, incorporandole pian piano alla farina, quindi cominciate ad impastare aggiungendo il vino, fino ad ottenere un composto liscio e consistente. Avvolgete la “panetta” ottenuta con un tovagliolo pulito e lasciatela riposare per circa 30 minuti. Intanto preparate il ripieno: in una ciotola mescolate la marmellata con i gherigli di noce triturati grossolanamente ed il cioccolato a piccoli pezzi ed amalgamate bene. Sulla spianatoia, con il matterello infarinato, stendete la “panetta” in una sfoglia non molto sottile e tagliatela in tanti dischi del diametro di 7 – 8 centimetri. In ognuno disponete una noce di ripieno, ripiegatelo su se stesso, chiudendolo bene lungo il bordo con i rebbi di una forchetta o con le dita. Quando avrete esaurito tutti gli ingredienti, friggete i “Caveciune” in abbondante olio e, appena dorati, sgocciolateli e fateli asciugare su un foglio di carta da cucina e spolverizzateli con zucchero a velo. tratta da Molisenda 2009 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili CAMPOBASSO Farmacia di turno NERILLI Via Monforte, 2 Tel. 0874.311373 Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091 Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021 Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116

ISERNIA Farmacia di turno FORTINI P.zza G. Carducci, 15 Tel. 0865.414123 Ospedale Veneziale centralino 0865.4421 Municipio Tel. 0865.50601 Stazione Ferroviaria Tel. 0865.414143

TERMOLI Farmacia di turno CENTRALE - C.so Nazionale, 102 - Tel. 0875.702492 Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.746484

A D N E AG

ORARI

Oroscopo

TRENI

CAMPOBASSO-TERMOLI Partenza Arrivo Feriale 06:02 07:40 06:49 08:35 09:30 11:07 12:20 14:11 14:12 15:56 Festivo 15:44 17:27 Feriale 17:14 19:01 18:23 20:08 20:55 22:45 TERMOLI-CAMPOBASSO Partenza Arrivo Feriale 05:46 07:39 06:49 08:23 12:13 13:56 13:22 15:00 14:40 16:25 16:13 17:59 17:14 18:55 20:40 22:30 CAMPOBASSO-ROMA TERMINI Partenza Arrivo Feriale 05:50 08:53 08:28 11:40 14:15 17:16 Festivo 16:28 19:28 Feriale 16:30 19:25 17:00 (cambio) 21:39 19:43 22:50 ROMA TERMINI-CAMPOBASSO Partenza Arrivo Feriale 06:15 09:18 07:38 (cambio) 11:05 09:15 12:15 09:45 (cambio) 15:22 10:27 (cambio) 15:22 10:45 (cambio) 16:02 14:15 17:30 15:38 (cambio) 20:15 17:15 20:46 19:40 22:40

Ariete 21 mar - 20 apr

CAMPOBASSO-NAPOLI Partenza Arrivo Feriale 05:18 07:48 05:30 (cambio) 07:56 Festivo 05:50 (cambio) 09:26 Feriale 06:24 09:16 07:30 (cambio) 10:17 Festivo 08:28 (cambio) 12:18 Feriale 13:11 16:02 Festivo 14:15 (cambio) 19:01 Feriale 14:50 (cambio) 17:39 Festivo 16:28 (cambio) 19:54 Feriale 17:00 (cambio) 19:36 18:03 21:00 NAPOLI-CAMPOBASSO Partenza Arrivo 05:51 (cambio) 08:35 06:48 (cambio) 09:54 08:24 (cambio) 11:05 08:30 (cambio) 12:15 Feriale 12:14 15:22 12:40 (cambio) 16:02 14:15 17:09 Feriale 15:06 (cambio) 17:30 Festivo 15:27 (cambio) 20:46 Feriale 17:30 20:28 18:25 (cambio) 21:14 Festivo 19:41 22:33 Feriale 19:43 22:20 Feriale Festivo

Toro 21 apr - 20 mag

Gemelli 21 mag - 21 giu

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,307,50-10,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,4510,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,5511,20-13,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,009,30-14,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,2513,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 -15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45 AUTOLINEE CERELLA Tel. 0874.61171 CAMPOBASSO-NAPOLI: 4,45-5,156,10-6,50-7,55-8,45-12,50-13,3014,00-15,30 NAPOLI-CAMPOBASSO: 5,40-6,006,20-7,30-8,30-12,25-14,20-15,0016,00-18,00

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-6,30 (anche festivo)-6,45-7,00-7,45 8,00-8,10 (anche festivo)-9,20-10,10 (an- che festivo) -12,00-12,30-12,45 (festivo)-13,3014,00-14,10-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo)-17,45-19,00-20,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,30-6,50-7,00-7,40-8,10 (anche festivo)8,30 (festivo)-9,40 (anche festivo)-11,2012,15-12,40 (festivo) -13,30-13,45 -14,00 (festivo)-14,10-15,15 -15,55-16,20 (festivo)17,15-17,30 (anche festivo) -18,40 -20,0021,35 (festivo)-22,10-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 É STATA ISTITUITA L’AUTOLINEA STATALE: VENAFRO / ISERNIA / BOIANO / CAMPOBASSO / TERMOLI / RIMINI / CESENA / IMOLA / BOLOGNA IL SERVIZIO VERRÀ SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI: LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO 3.40 Venafro - 4.05 Isernia - 4.35 Bojano 5.00 Campobasso - 6.00 Termoli - 9.00 Area ser. Conero Est e Ovest - 10.20 Rimini 11.05 Cesena - 11.55 Imola - 12.40 Bologna DA BOLOGNA 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest - 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci 20 feb - 20 mar

Ariete - In questa giornata non perdete troppo tempo a pensare alle parole buttate lì, da qualcuno che non aveva niente di meglio da fare che non aprire la bocca per darle fiato. Siete troppo apprensivi in questo periodo e questo potrebbe bloccarvi anche sulle questioni più semplici, sia private che lavorative! Datevi una svegliata, non siate vittime delle parole. Toro - Prendetevi del tempo in questa giornata, per poterlo trascorrere in compagnia di qualche vostro amico! Cosa c'è di meglio nella vita dell'amicizia? Ultimamente forse avete un po' trascurato questo aspetto, quindi sarebbe bene rimediare, prima che le persone che vi vogliono bene inizino a pensare che siete degli ingrati e che tornate da loro solo quando vi fa comodo. Gemelli - Anche per voi in questa giornata, l'amicizia potrebbe assumere un ruolo fondamentale, soprattutto perché avrete bisogno di sentire accanto a voi delle persone che valgono molto e che potrebbero risollevare una giornata storta o un momento poco felice. Lasciate che queste si prendano cura dei vostri dubbi e che li risolvano al posto vostro. Affidatevi totalmente a loro. Cancro - In questa giornata dovrete necessariamente accettare un compromesso, se volete raggiungere un vostro piccolo sogno. Evidentemente non siete poi così fortunati come credevate di essere, quindi avete bisogno di un piccolo aiuto, che soltanto da soli riuscirete a darvi, accettando qualcosa che solitamente vi andrebbe per traverso! La vita è fatta anche di questo. Leone - In questa giornata dovrete essere bravi a separare la vita privata da quella pubblica! Non è bene infatti, che gli altri conoscano alcuni aspetti della vostra vita che dovrebbero restare nascosti, almeno per il momento, per non compromettere la vostra posizione. Abbiate pazienza, prima o poi le persone riusciranno ad accettarvi per quello che siete, senza bisogno di indossare delle maschere. Vergine - Una grande opportunità lavorativa si sta facendo strada nella vostra vita, per questo motivo dovreste cercare in questa giornata ed in quelle seguenti, di fare molta più attenzione ai vostri comportamenti, perché questi potrebbero essere presi in un modo sbagliato ed interpretati altrettanto! La vostra ansia vi porta spesso ad avere reazioni che non considerate e preventivate abbastanza. Bilancia - Per molto tempo avete erroneamente pensato che qualcosa avrebbe potuto ostacolare la vostra strada, ma la vostra è stata soltanto una impressione. Vi siete fatti suggestionare probabilmente dalle parole di qualcuno che non ha abbastanza creduto in voi e che ha voluto scoraggiarvi subito, anche per non perdervi! Questa è la più grande paura in chi vi ama. Scorpione - Potreste non realizzare in questa giornata, che lottare ancora per il raggiungimento di un vostro obiettivo, potrebbe essere superfluo, poiché avete già ottenuto qualcosa, basta solo insistere, ma senza scontrarsi con nessuno! Aspettate ed abbiate fiducia in voi stessi, non avete mai abbastanza pazienza e questo vi penalizza spesso, soprattutto quando c'è bisogno di prendere delle decisioni. Sagittario - In questa giornata avrete davvero l'opportunità di allargare i vostri orizzonti, conoscendo nuove persone, oppure facendo nuove esperienze. Fatto sta, che imparerete più in una sola giornata passata a sperimentare, piuttosto che in molto tempo a istruirsi attraverso libri. L'esperienza conta molto nella vita, non potete dimenticarlo proprio quando ne avete più bisogno. Capricorno - In questa giornata sarà molto semplice farvi emozionare! Evidentemente state in uno stato un po' particolare, in cui tutto vi farà ricordare, nel bene o nel male il passato! I ricordi sono una parte importante di noi e per questo non dovete vergognarvi di esprimere ciò che siete stati, ricordando però sempre che, ciò che siete stati, vi porta a come siete ora. Acquario - Gli ultimi eventi che si sono susseguiti nella vostra vita, avrebbero dovuto insegnarvi qualcosa e voi avreste fatto bene a prendere nota! Forse non è cambiato molto nella vostra vita, ma indirettamente avrete certamente risentito di qualcosa che vi ha destabilizzato. Siete ancora in dubbio su parecchie questioni, ed è tempo di far divenire tutto chiaro. Pesci - In questa giornata raccogliere le energie e la vostra creatività sarà tutto quello che vi verrà richiesto! Inizialmente vi sembrerà un gioco da ragazzi mettervi a disposizione degli altri, ma poi vi renderete conto che il compito non è così facile, perché richiede tutto il vostro impegno! Se quello a cui state lavorando è un progetto in cui credete, la fatica vi peserà senz'altro molto meno.

7 ANNO II - N° 71 VENERDÌ 27 MARZO 2009


SPETTACOLI L’ultimo concerto previsto da AmoreRumore, il 24 aprile on stage gli Almamegretta

Attenzion’ alla Bandabardò Live in Molise la band di Erriquez Greppi, stasera a Le Cave di Charles N. Papa

Master

ISERNIA - Il programma live de Le Cave cantieri culturali, ha in serbo questa sera il concerto della Bandabardò. La band di Erriquez Greppi è stata più volte e in vari ambiti in Molise e sempre con un gran numero di fans al seguito che non perdono occasione di sentirli suonare e cantare le loro hit. Questa sera è il penultimo appuntamento previsto dal cartellone realizzato da “Amore rumore”, si chiude infatti il 24 aprile con gli Almamegretta. La Bandabardò on stage, oltre a riproporre tutti i loro successi, su tutti “Beppeanna” quella di ‘attenzion, concentrazion’, eseguirà le canzoni di ‘Ottavio’, il loro ultimo disco-opera, pensato e suonato come un dramma teatrale. Tra le collaborazioni quella con Tonino Carotone nella spassosa “Bambino”, primo singolo e di Stefano Bollani. Tutti insieme in una miscela di polka, coriandoli, festa, immersi nella storia di Ottavio e divisa in quattro atti chiusi da un gran finale. Al termine del concerto dj-set di Jackie Brown. Informazioni e prenotazioni3497608237.

La Strada e il White Party ISERNIA - Il discobar La Strada ad Isernia, realizza ogni settimana la serata del venerdì. ‘Positivanight’ si alterna con guest dj in consolle. Questa sera è ‘White party’, con musica e animazione dal Pineta di Milano marittima. Info 0865450021.

‘Primo maggio tutto l’anno’ al Mamamè BOJANO - In attesa della finale di Italia Wave prevista il 3 aprile, al Mamamè stasera le selezioni per il concertone romano. Sono ben sette le band selezionate che si esibiranno oggi: Najivira, La distanza, Antonio Rosati, Underground system, Circolo vizioso della farfalla, Neverend, Glitterball.

Giornalismo musicale CAMPOBASSO - Si terrà dal 2 al 4 aprile 2009 il seminario/master organizzato dal Conservatorio di Campobasso “L.Perosi” con il patronicio dell’Università degli studi del Molise presso la biblioteca “E.Fermi” dell’Ateneo. Il coordinatore sarà il maestro Fausto Francecshelli titolare di cattedra di clarinetto al Perosi. In terverranno Roberto Zarriello, Pietro Mignogna, Federico Vacalebre e Giuseppe Carriera. Informazioni 087490041.

E’ arrivata la primavera al Move CAMPOBASSO - La primavera arriva anche al ristorante lounge bar Move in via Garibaldi. Da oggi e sino al 12 aprile, una serie di eventi che vanno dai live a dj set dedicati. “The cavern” (domani), “Kolossal” (4 aprile), “E’ arrivato l’arrotino” (10), “Ciao Rino (12), queste le band che si alternano sul palco del club. L’8 aprile lo spettacolo di Palma Spina “Donne in quota”. Info 3293757319.

Stasera musica live al Ludwig pub CAMPOBASSO - La muisca live al Ludwig pub di vico Percettore propone stasera il set del chitarrista Emanuele Jorma Gasperi. Il trio si completa con Gigi Lombardi e Marco Capano.Sonorità blues con inserti funk/rock alla base della scaletta musicale.

Atam CAMPOBASSO - Chiude la Stagione Atam 2008/09. Sino a questa sera alle 19 è aperta la prevendita per “La favola di Amore e Psiche” con Beppe Barra e Andrè de la Roche. La pièce andrà in scena lunedì 30 marzo alle 21 al teatro Savoia. La prevendita è presso la sede Atam in via Garibaldi, 71 (tel.087466349). Lunedì stessi orari per acquistare i biglietti e, dalle 19 in poi presso il foyer del Teatro. I prezzi: I settore euro23,00-II settore euro 19,00-III settore euro17.

9 ANNO II - N° 71 VENERDÌ 27 MARZO 2009


ISERNIA Anche nei giorni di mercato rionale le cose non cambiano di molto sull’antica via Marcelli

Crisi, chiudono botteghe e negozi Numerose attività commerciali sono state costrette ad abbassare le saracinesche degli ultimi 12 mesi e tante altre si apprestano a farlo ISERNIA - “Desolation Boulevard” con questo titolo di un noto album degli Sweet pubblicato nel ‘74, potremmo siglare l’ingresso del centro storico di Isernia con un enorme cartellone a descriverne la reale desolazione che vi impera. Anche nei giorni di mercato rionale del giovedì e del sabato le cose non cambiano di molto, sull’antica via Marcelli. Numerose attività com-

Rinnovabili, convegno al teatro di Agnone AGNONE - Il convegno, promosso dalla Comunità montana “Alto Molise”, il Comune di Agnone e Saceccav spa, vedrà la partecipazione dei rappresentanti istituzionali della Regione Molise, della provincia di Isernia, di Esperti qualificati del settore e nonché del Presidente della Commissione di “Valutazione Imbatto Ambientale” del ministero dell’Ambiente. Il convegno darà uno sguardo d’insieme al mondo delle energie rinnovabili e dell’energia nel suo complesso, soffermandosi sulle tecnologie ambientali e sull’impatto che queste hanno verso il territorio dal punto di vista paesaggistico ed ambientale. Il convegno si terrà sabato 18 aprile, alle ore 10,00 presso il teatro comunale “Italo-Argentino”. L’obiettivo è di rendere edotti i cittadini circa la “reale portata” del progetto riguardante la realizzazione di una centrale a “Biomassa” della potenzialità di 1 mkw, ciò anche per dare le esplicite e soddisfacenti risposte, alle problematiche insorte al riguardo nella pubblica opinione.

10 ANNO II - N° 71 VENERDÌ 27 MARZO 2009

studenti hanno lasciato anche gli appartamenti nel centro storico per fittarli a nord della città e avvicinarsi il più possibile all’università distante circa 3 km da Isernia. Via Marcelli si è svuotata e i proprietari degli immobili e delle attività a piano strada hanno perso il 99 % dei loro introiti. La soluzione per i commercianti è stata quella di aspettare tempi migliori affinché l’amministrazione comunale si inventasse qualcosa di diverso per catalizzare l’attenzione nel cuore della città antica, mentre i proprietari di appartamenti mancando gli studenti hanno ceduto in fitto gli immobili agli stranieri, che sono in Italia per racimolare denaro contante per sostenere i loro familiari all’estero e non spendono. Il risultato è questo che stiamo vedendo. I commercianti sono stati costretti a chiudere numerose attività. E la desolazione a cui assistiamo pare a questo punto irreversibile. Kefa

merciali sono state costrette a chiudere progressivamente nel corso degli ultimi 12 mesi e tante altre si apprestano a farlo. Non è solo lo spettro della crisi che comincia ad essere reale anche da noi e non solo un mero fatto mediatico. La desolazione che vedete nelle immagini con numerosi locali a piano strada che attendono invano di essere locati, dipende da due fattori principali, lo spostamento della facoltà universitaria a Pesche e la locazione degli appartamenti data a prezzi bassissimi agli stranieri e agli extra comunitari. Nel primo caso i cittadini pentri sanno bene che fino a quando la facoltà di Scienze ambientali insisteva nel vecchio Convitto vescovile nei pressi della cattedrale, vi era una straordinaria vitalità del centro storico con tante piccole realtà commerciali diurne e notturne inaugurate per offrire i servizi basilari ai numerosi studenti, poi è giunto il fatidico giorno del trasferimento della facoltà a Pesche e gli

Studenti bulgari visitano la città ISERNIA - Lunedì prossimo, 30 marzo, una delegazione di venti studenti e cinque docenti bulgari dell’Istituto “Anton Popov” di Petritch, ospiti del liceo scientifico “Majorana” di Isernia, saranno in visita nella nostra città.In mattinata, saranno ricevuti dagli amministratori comunali che doneranno loro alcune pubblicazioni.

Cimitero diVenafro, è polemica Il consigliere delegato:“Manteniamone il decoro” VENAFRO - In merito alle osservazioni riportate da alcuni organi di informazione locale il Consigliere delegato ai servizi cimiteriali Loreto Zullo ha inteso precisare quanto segue. «Ho provveduto già dallo scorso anno ad emanare delle disposizioni in relazione alle norme comportamentali da tenersi all’interno del cimitero. Si tratta di disposizioni e non di ordinanze - precisa anzitutto il consigliere delegato Loreto Zullo - . Non esiste alcun divieto per l’introduzione di lumini e fiori, ma soltanto nuove regole per favorire la cura e il decoro del cimitero cittadino. È bene sottolineare –prosegue Zullo - che la concessione dei loculi non dà diritto alla concessione del suolo cimiteriale. Chi vuole rendere omaggio ai propri cari con fiori e lu-

mini potrà farlo dotando le lapidi degli appositi contenitori in cui collocarli. Ritengo pretestuose ed infondate le accuse di trascuratezza avanzate da qualcuno in modo improprio. I lavori di manutenzione

effettuati da quando ho assunto l’incarico e altresì la pulizia straordinaria hanno conferito al cimitero un aspetto ed una dignità diversi. Per quanto concerne il problema dell’illuminazione votiva ritengo opportuno precisare che si tratta di un disservizio che devono risolvere la “Edilmo” Srl, concessionaria del project financing per l’ampliamento dell’ala ovest, nato da precedenti amministrazioni, e la ditta “Alfano” concessionaria per il suddetto settore. Quanto al problema della circolazione dei veicoli all’interno delle aree cimiteriali, posso anticipare che sarà rafforzata la vigilanza in modo tale da limitare il transito ai soli mezzi autorizzati per motivi di servizio e naturalmente a quanti hanno difficoltà di deambulazione certificata».

Parco, workshop volontariato europeo ISERNIA - Con il Patrocinio di EuroparcFederation, il Parco e Federparchi-Europarc Italia (entrambi partner in un progetto europeo) organizzano, dal 01 al 05 aprile, il “Workshop for Volunteer Coordinators” nell’ambito del progetto GRUNDTVIG Learning Partnership “European Volunteers in Parks”.


ISERNIA L’operazione ancora della polizia. Una donna incinta si ribella fino allo stremo

Occupano alloggio Iacp, rom sfrattati Era la seconda volta che la coppia veniva buttata fuori dall’appartamento Per il vicesindaco Mancini bisogna rispettare le graduatorie di assegnazione delle case popolari ISERNIA – Una scena già vista nella zona degli alloggi Iacp del capoluogo pentro. Una coppia di rom,

del sindaco Melogli. Non si può far finta di niente. Perché noi veniamo costantemente sfrattati mentre agli albanesi che vengono qui nessuno gli dice niente”. Gli fa eco un’altra donna che stava con lei ed era incinta. “Aspetto un bambino – ha dichiarato – ed ho anche una zia malata. Adesso dove dovrei andare secondo loro? Per strada? Così possiamo rischiare anche la morte. Se il mio bambino non ce la dovesse fare in condizioni precarie a chi mi devo rivolgere?”. Dura è stata la replica del vicesindaco di Isernia Giovancarmine Mancini. “ Gli alloggi Iacp – ha dichiarato – vanno assegnati in base ad una graduatoria che viene stilata dall’istituto. Le persone sfrattate non erano inserite nella stessa e quindi non avevano maturato il diritto ad entrare in quella abitazione come inquilini”. Viviana Pizzi

insieme alla sua famiglia, è stata sfrattata dalla casa popolare che aveva occupato abusivamente. E’ avvenuto ieri mattina tra le urla disperate di chi ha subito il provvedimento. A notificarlo, come accade di sovente in città, sono stati gli agenti della Squadra mobile. I destinatari della decisione dello Iacp sono gli stessi rom già cacciati via da un altro appartamento. La loro reazione è stata di quelle più dure. Non volevano lasciare la casa nella quale vivevano ormai da tempo. “Questi non tengono conto di niente – ha dichiarato una delle rom che stazionavano davanti all’uscio delle abitazioni – qui ci vivono anche molti bambini e nessuno se ne frega niente. Se stiamo qui è perché non abbiamo dove altro andare”. La donna, dopo aver pianto anche davanti alle telecamere, ha aggiunto anche dell’altro. “Su queste cose- ha evidenziato – chiedo l’intervento

Giornata della cultura alla biblioteca comunale ISERNIA – Giornata della cultura, sabato 28 marzo ore 18.30 alla biblioteca comunale. Si parla di del fasullo nella cucina. E’ quanto illustrato nel libro “Il falso in tavola, una mistificazione da conoscere e contrastare”, scritto dal professore dell’Università degli studi di Parma Giovanni Ballarini, presidente nazionale dell’Accademia italiana della cucina che, insieme a Paolo Petroni, membro della consulta nazionale dell’associazione, ha condotto uno studio sull’utilizzo che viene fatto in tutto il paese e all’estero dei prodotti gastronomici targati “Made in Italy”. Il testo di Ballarini, recensito il 12 marzo scorso sul sito www.repubblica.it nella sezione Scienze e ambiente, è il tema della giornata che la delegazione di Isernia dell’Accademia Italiana della Cucina celebrerà sabato 28 marzo alle ore 18.30 nella sala convegni. La delegata dell’associazione Giovanna Maria Maj aprirà i lavori e illustrerà il programma di eventi dell’Accademia, dopodiché sarà la volta dei due associati che relazioneranno sul tema dell’incontro: Giovanni Di Nucci, parlerà dei passi salienti del libro di Ballarini e Petroni, mentre Carmela Di Soccio commenterà l’articolo “Quale falso?” scritto da Mariacristina Carbonelli. Con l’evento la delegazione inaugura la serie di manifestazioni stagionali volte a promuovere la qualità dei piatti della tradizione molisana, obiettivo cardine del gruppo dal momento della sua istituzione avvenuta nel 2001.

Autobus stracolmo, è protesta ISERNIA- Parapiglia alle 7:20 di ieri mattina davanti alla stazione dei treni di Isernia. L’autobus che collega la città pentra con Campobasso, sostitutivo del treno, era stracolmo di persone. Altre hanno tentato di salire a bordo ma non vi sono riuscite. Le ferrovie dello Stato stanno cercando di risolvere il disservizio che potrebbe ripresentarsi.

Conciliazione, trend in ascesa Lo comunica la Camera di commercio pentra ISERNIA - Il Servizio di conciliazione della Camera di commercio pentra è sempre più conosciuto ed apprezzato: nel 2008 ha ricevuto 160 domande di conciliazione tra imprese e consumatori di Isernia e provincia (oltre il 113% in più rispetto al 2007). Il nuovo regolamento dell’Autorità garante per le comunicazioni che ha previsto l’obbligatorietà del tentativo di conciliazione presso i Corecom o, in alternativa, presso le altre strutture che offrano i requisiti previsti dalla direttiva europea, quali ad esempio, le Camere di Commercio. Delle istanze presentate ben 157 (98% delle domande pervenute) richieste riguardano controversie nel settore delle telecomunicazioni, e, in tale ambito, l’86% di quelle effettuate hanno avuto esito positivo. Di particolare rilievo è il dato di analisi del gestore Telecom che con 107

istanze, rappresentanti l’86% delle conciliazioni effettuate in questo settore, ha registrato ben 93 procedure con esito positivo (circa l’87% di controversie concluse positivamente). Altrettanto rilevante risulta l’ analisi dei tempi di attesa per l’utente che decide di usufruire del

Castelpetroso, scontro tra tre vetture CASTELPETROSO – Carambola di auto, ieri pomeriggio, sulla statale 17 all’altezza di Castelpetroso. A scontrarsi sono state tre vetture per cause ancora in corso di accertamento. Tre i feriti tutti ricoverati all’ospedale Veneziale di Isernia. Se la sono cavata tutti con lievi contusioni.

servizio, risulta infatti che in media, per giungere alla risoluzione della controversia occorrono circa 51 giorni dall’invio della richiesta e, nella maggior parte dei casi è sufficiente un solo incontro di conciliazione. Poco significativo, di converso, è il dato relativo alle procedure richieste ed effettuate in settori diversi da quello obbligatorio delle Telecomunicazioni, con solo il 2% delle istanze registrate. In tale ambito, mediante l’operato di uno specifico Progetto “ Io concilio e tu?”, le Camere di Commercio di Campobasso ed Isernia, stanno portando avanti un progetto che mira alla diffusione ed alla divulgazione della conciliazione come strumento alternativo di risoluzione delle controversie, servizio utile a tutti gli operatori del mercato e potenzialmente in grado di migliorare l’intero sistema di giustizia in Italia.

11 ANNO II - N° 71 VENERDÌ 27 MARZO 2009


TERMOLI La Turbogas ed altri impianti già contribuiscono alla produzione energetica nazionale

Il Pd dice no alla centrale nucleare sul territorio “Il Governo Berlusconi ha annunciato l’intesa Italia-Francia per la partnership sull’uso dell’energia nucleare. La prima dovrebbe entrare in funzione nel 2020, utilizzando tecnologie che già oggi sono considerate obsolete”

BASSO MOLISE - Il Partito Democratico del Basso Molise ed in particolare di Termoli dice no ad una centrale nucleare sul nostro territorio. Lo ribadisce il PD del basso Molise ritenendo che la centrale Turbogas, ubicata proprio sul territorio termolese, ed altri impianti infatti già contribuiscono alla produzione energetica nazionale. “Il Governo Berlusconi – scrivono dalla segreteria PD - ha annunciato l’intesa ItaliaFrancia per la partnership sull’uso dell’energia nucleare, e ha dato il via libera alla costruzione di quattro nuove centrali (tra cui Termoli), la prima delle quali dovrebbe entrare in funzione nel 2020, utilizzando tecnologie che già oggi sono considerate obsolete. Il Presidente del Consiglio, anche in questo caso, prende la decisione di tornare al nucleare igno-

rando completamente la volontà popolare di abbandonarlo espressa con il referendum del 1987”. La segreteria del Partito democratico di riferimento ritiene anche che é “gravissimo che il governo riavvii politiche energetiche basate sul nucleare pensando di utilizzare tecnologie già vecchie, quelle di terza generazione, mentre in altri Paesi si progettano impianti di quarta e quinta generazione, considerando anche che, dalla chiusura delle centrali, i problemi relativi al termine dell’attività degli impianti non sono stati risolti”. Infine si chiede di rinnovare il modo di fare energia e trovare “le fonti di approvvigionamento energetico che meno impattino sull'ambiente circostante tenendo comunque conto di indicazioni basilari quali risparmio energetico, rendimento ed efficienza”.

Pesca al tonno rosso, al via il programma di osservazione Promozione turistica della costa TERMOLI – Il Dipartimento della pesca marittima ha comunicato che dal prossimo 17 giugno é obbligatorio imbarcare un osservatore su ogni unità da pesca a a circuizione e a palancaro superiore a 24 metri, nonché su tutte le unità che partecipano ad operazioni di pesca congiunta. Inoltre é previsto l'obbligo di imbarcare un osservatore sul 20% delle unità a palangaro inferiori a 24 metri e sul 100% delle tonnare fisse. In merito il Presidente dell'ICATT ha chiesto di implementare volontariamente la disposizione per l'intera campagna di pesca 2009, quindi in anticipo sulla prevista entrata in vigore. Da parte sua la Commissione europea ha manifestato la volontà di aderire alla richiesta e di avviare il Programma di Osservazione del tonno rosso nel Mediterraneo dall'inizio della Campagna di pesca 2009. Il Programma di osservazione sarà oggetto di trasposizione n un regolamento comunitario che ne recepirà i contenuti. Pertanto si richiama l'attenzione degli operatori sull'estrema urgenza dell'at-

12 ANNO II - N° 71 VENERDÌ 27 MARZO 2009

molisana a Roma e a Modena

tuazione del Programma e dell'osservanza di quanto previsto dallo stesso. Infine si comunica che il mancato rispetto del Programma, con particolare riferimento all'obbligo di impiegare un

osservatore e di coprirne i relativi costi, comporterà il diniego al rilascio dell'autorizzazione alla pesca o al suo immediato ritiro, in via di autotutela, nel caso la stessa fosse stata già rilasciata.

Il Consorzio Turistico Molisano “Acque Chiare”, rappresentato dal presidente Giancarlo Perrella, è presente alla III edizione del Globe 09, manifestazione dedicata al turismo professionale che ha luogo presso la Fiera di Roma sino a domani. Si tratta del primo appuntamento all’interno del nutrito calendario fieristico molisano relativo all’anno 2009 concordato nel mese di Gennaio tra tutti i consorzi turistici molisani, la Federalberghi e l’Assessorato Regionale al Turismo. Globe 09 è un’importante rassegna fieristica nazionale ed internazionale, che si svolge presso la Nuova Fiera di Roma. dove tutte le regioni italiane promuovono in vario modo le numerose peculiarità dei rispettivi territori. Quasi contemporaneamente, da oggi a domenica, altri operatori turistici ed alcuni albergatori termolesi saranno presenti alla manifestazione “Children’s Tour - viaggio nel mondo 0-14”, l’unica manifestazione in Italia dedicata ai viaggi per le famiglie e per i bambini in programma presso ModenaFiere che nella passata edizione ha registrato più di 20.000 presenze. All’interno

degli stands della Regione Molise, curati ed allestiti dalle associazioni di categoria molisane Co.Mol.Tur. e A.T.M. , sono esposti i cataloghi, le brochures e il materiale fotografico delle strutture ricettive associate al Consorzio Turistico Molisano Acque Chiare e non solo. Prossima fiera in calendario per la promozione del territorio sarà la Borsa Mediterranea del Turismo in programma a Napoli da venerdì 3 a domenica 5 Aprile.

Conferenza sull’universo simbolico nelle cattedrali

Festival mondiale di creatività: alla“Brigida”il primo premio

TERMOLI - L'Archeoclub organizza per venerdì 3 aprile alle 17,30, presso la Sala consiliare del Municipio, una conferenza sul tema: "L'universo simbolico nelle cattedrali di Guardialfiera, Larino, Limosano, Trivento e Termoli". I lavori inizieranno con i saluti del sindaco della città, Vincenzo Greco.

TERMOLI – La Scuola media “Maria Brigida” di Termoli si è aggiudicata il Primo Premio della XI edizione del prestigioso Festival Mondiale di Creatività nella Scuola, svoltosi a Sanremo dal 18 al 22 marzo scorsi. L'importante riconoscimento sarà presentato al pubblico in un'apposita conferenza stampa.


TERMOLI Peggiora la situazione. Stato d agitazione dl Comitato per difesa dell’ospedale

Caso Vietri, non sono garantite le emergenze “E' importante unire tutte le forze del basso Molise per pretendere prestazioni ospedaliere adeguate e sufficienti alle esigenze dei cittadini”. LARINO - Il “Comitato per la difesa dell’ospedale Vietri” interviene ancora una volta per sottolineare come i provvedimenti del Direttore Generale Sergio Florio abbiano peggiorato la situazione non garantendo l’emergenza nel nosocomio frentano. L’opinione pubblica si era illusa che qualche barlume di miglioramento stesse per giungere, soprattutto alla luce delle promesse

del nostro territorio affronta. Proprio l’amministrazione che aveva puntato su alcuni temi di forza la sua campagna elettorale tra i quali la difesa e rilancio delle istituzioni presenti, con la ferma volontà di contrastare quanti volessero ostacolarlo. Da non dimenticare, poi, quanto promesso dal Presidente della Regione Michele Iorio in pubblica piazza a chiusura della campagna elettorale,

Occhito, l’alga rossa è colpa dei depuratori scaturite dalla IV Commissione Regionale. Il Comitato ribadisce che il futuro dell'ospedale frentano è strettamente legato all’attivazione della Terapia Intensiva 24 ore su 24 per tutta la settimana. In un comunicato il Comitato fa sapere che la Direzione Sanitaria Regionale, resasi conto della incapacità del San Timoteo a garantire l’emergenza per tutto il Basso Molise – Fortore, è costretta a dirottare le esigue risorse umane, previste per il Vietri, verso la costa illudendosi di

porre rimedio ad un’assurda (e pericolosa per i cittadini) riorganizzazione. A Tal proposito il Comitato per essere puntualmente informato delle problematiche relative ha deciso di incontrare i responsabili dei vari reparti del Vietri. “Nostro malgrado siamo costretti, inoltre, a stigmatizzare la passività dell’amministrazione comunale di Larino, presente solo se trascinata nelle varie fasi d’azione poste in essere dal Comitato, unico consapevole dei rischi che la realtà sanitaria

Polizia provinciale, gli agenti soccorrono una poiana

LARINO - Un esemplare ferito di poiana (buteo buteo) è stato recuperato lungo la Bifernina, nei pressi del bivio per Larino, da Agenti della Polizia Provinciale. L’operazione è stata possibile grazie alla segnalazione ed alla sensi-

dove si era impegnato a far sì che l’ospedale di Larino venisse valorizzato garantendo anche la nascita dei bambini”. Il Comitato, alla luce delle problematiche e dei disservizi che si stanno verificando, conferma lo stato di agitazione, consapevole dell’importanza di unire tutte le forze del basso Molise per pretendere prestazioni ospedaliere adeguate e sufficienti alle esigenze dei cittadini.

bilità del consigliere Provinciale Nicola Manocchio, che ha notato l’animale in difficoltà, avvertendo prontamente l’Ufficio Ambiente dell’Ente di Palazzo Magno. Dopo un primo intervento la poiana è stata trasportata, dagli stessi

Convegno su logistica e flessibilita’ dei flussi produttivi TERMOLI – Il prossimo 3 aprile, con inizio alle 9, presso l’Auditorium del Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Valle del Biferno, si terrà il convegno dal titolo: “Logistica e flessibilità dei flussi produttivi: da funzione sussidiaria a ruolo strategico”. Alla base dell'incontro lo studio della logistica che non può essere intesa solo come semplice movimentazione o trasporto di merci.

Agenti, presso il Centro Recupero Fauna Selvatica di Casacalenda, gestito dalla LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli), dove è stato sottoposto alle prime cure da parte del veterinario della struttura, il quale ha riscontrato un forte trauma da impatto. Il rapace, fortemente debilitato e del peso di soli 450 grammi, è attualmente in terapia intensiva. Ogni anno il CRFS di Casacalenda ospita oltre 250 animali selvatici feriti, in particolare uccelli, molti dei quali vengono liberati presso la vicina Oasi LIPU di “Bosco Casale”. In riferimento, invece, alla Polizia Provinciale, quest’ultima svolge quotidianamente funzioni di controllo e vigilanza in materia di difesa del suolo, tutela dell’ambiente, protezione della fauna e della flora, caccia e pesca, con prevenzione-repressione del bracconaggio; inoltre sono previsti interventi in caso di particolari eventi o calamità, come frane, incendi, eventi sismici, alluvioni e precipitazioni nevose di particolare entità.

OCCHITO – Sarebbe lo scarico non a norma dei depurqatori non a norma di alcuni comuni del Molise una delle conseguenze del prolificare dell'alga rossa nell'invaso, senza tralasciare il percolato dalla discarica sequestrata dai carabinieri del Noe a San Bartolomeo in Galdo. Situazione che è stata denunciata nell’ultima riunione della task-force regionale pugliese dall’ingegner Francesco Pisanelli, vice direttore dei servizi di ingegneria del Consorzio di bonifica della Capitanata. “In Occhito finiscono gli scarichi del depuratore di Campobasso, più altri comuni più piccoli sempre della fascia molisana”. Depuratori a norma a parte, la notizia è stata recepita dall’Ispra, l'Istituto nazionale delle agenzie regionali per l’ambiente. “Alla prossima riunione che spero venga convocata al più presto - spiega Massimo Blonda, direttore scientifico dell’Arpa Puglia - abbiamo chiesto che partecipino anche il Consorzio di bonifica, l’Acquedotto pugliese e il Cnr per approfondire la situazione. Non possiamo dare tutta la colpa ai depuratori, ma certo se al termine di un’attenta ricognizione venisse fuori un problema di questo tipo i comuni del Molise dovrebbero adeguarsi in fretta”.

A Campomarino continua ad essere limitato l’ingresso in spiaggia BASSO MOLISE - “Certo che in questi giorni si sente parlare tanto di Campomarino e dei suoi amministratori, ma in realtà tutte queste parole servono solo alla campagna elettorale che è ormai prossima. Certamente – afferma Antonio De Santis -, lor signori sanno che in prossimità del porto qualcuno o qualcosa ha limitato l'ingresso alla spiaggia e alla pineta che si trovano a sud del porto, in questi giorni si parla tanto di un piano spiaggia, e sono anche tanti i consiglieri che avvalorano queste parole, ma in realtà è solo ed esclusiva campagna elettorale. Già dallo scorso anno – continua - ho portato avanti una campagna verso il problema della spiaggia in prossimità del porto, ma nessuno, e dico nessuno degli amministratori di Campomarino ha raccolto quando detto, mentre ora in tanti parlano, ma in realtà nessuno muove un dito o spende una

Provincia: sì a lavori nuova sede Nautico TERMOLI – Gli Amministratori provinciali hanno riconfermato la volontà di avviare ogni iniziativa progettuale e finanziaria riferita ai lavori della nuova sede del Nautico di Termoli, non appena l’Amministrazione comunale provvederà a deliberare l’atto di trasferimento dell’immobile, alle condizioni dettate dal Sindaco stesso e già recepite dal Consiglio provinciale di Campobasso.

parola nei riguardi di questa restrizione. Si aspetta ancora un chiarimento in riferimento a quello che è accaduto e che sta accadendo in quel tratto di arenile, oltre alla violenza del territorio, e alla chiusura del transito ai cittadini, stranamente cosi per incanto non si parla mai di questo problema. Voglio ancora ricordare, -- continua l'esponente del N.P.S.I. -- che quella spiaggia è frequentata soprattutto dai residenti del basso Molise, gente molto legata al proprio territorio, e al proprio mare, e vedersi oggi limitare la propria libertà fa veramente male. Mi auguro -- conclude De Santis - che la prossima amministrazione possa veramente prendere in considerazione le ragioni di chi vive da sempre in queste zone. ANTONIO DE SANTIS responsabile Basso Molise N.P.S.I.

13 ANNO II - N° 71 VENERDÌ 27 MARZO 2009


S P O RT CALCIO SERIE D

Il Campobasso si avvale della collaborazione di Massimo Piloni come preparatore dei portieri

Il Casoli prepara il big match di Agnone La squadra allenata da Silvio Paolucci è saldamente al terzo e non dovrebbe avere problemi per rimanere nella zona play off CAMPOBASSO- Il Nuovo Campobasso Calcio comunica di avvalersi della collaborazione di Massimo Piloni (nella foto) come preparatore dei portieri. Si tratta di una figura importante e prestigiosa che potrà mettere a disposizione la sua grande esperienza al servizio dei numeri uno del Campobasso. Piloni, portiere della Juventus insieme a Dino Zoff, del Pescara e del Rimini, già nel pomeriggio di ieri si è aggregato allo staff tecnico rossoblù, dando i primi utili consigli a Cavaliere, Liccardi e D’Ippolito. Il gruppo allenato dal neo tecnico Trillini ha svolto un'amichevole in famiglia presso l'antistadio di Selva Piana. Non hanno preso parte alla seduta Marini e Todino, entrambi alle prese con guai fisici. Allenamento regolare, invece, per Sarno e Renzi. Domenica, nel match con il Real Montecchio, sarà assente il difensore Maglione, appiedato per un turno dal Giudice Sportivo. La società rossoblu è sempre più convinta di partecipare alla coda playoff e parla di ripescaggio. Capone e soci forse hanno dimenticato che,

stando alle norme in vigore, il Campobasso non potrà, in questa stagione sportiva, essere ripescato a causa della penalizzazione inflitta ad inizio stagione ed al susseguente provvedimento che ha visto la società di Capone essere penalizzata per la famosa questione della mancata fidejussione. Ancora una balla del signor Capone che vuole vendere ai campobassani solo bugie e falsità. Intanto lo stesso patron rossoblu e a caccia di “padrini” per ottenere finanziamenti per affrontare un’altra stagione in serie D, visto che, pare, non voglia più allargare i cordoli della borsa dopo aver sprecato inutilmente, in due anni di gestione, migliaia di euro per portare in rossoblu autentici brocchi. Il Casoli, intanto, prepara la gara di domenica prossima contro l’Olympia Agnonese. Il digiuno è finalmente finito. Il Casoli, dopo due mesi e mezzo dall’ultimo acuto, è tornato alla vittoria. I tre gol rifilati all’Elpidiense hanno ridato slancio alla formazione dei presidenti Capuzzi, Di Carlo e D'Amico. Sette pareggi e una sconfitta stavano diventando preoccupanti specialmente ai fini della classifica. Bisogna anche considerare che il Casoli è una neopromossa e per gran parte del campionato è rimasta tra il primo e il secondo posto in classifica. Niente male. Ora la squadra allenata da Silvio Paolucci è saldamente al terzo posto in graduatoria e non dovrebbe avere grossi problemi per rimanere nella zona play off, visti anche i sei punti di margine che ha rispetto all’ultimo posto utile. Domenica Chicco e soci dovranno vedersela con la terribile Agnonese che, sul proprio campo, è davvero imbattibile, come ci spiega il bravo tecnico Paolucci. Con l’Angolana l’ultima vittoria, poi un serie infinita di pareggi e una sconfitta. Cosa stava succedendo al Casoli?"Purtroppo abbiamo avuto

VOLLEY UNDER 16/M

diverse difficoltà e spesso ci siamo ingarbugliati da soli. Abbiamo perso tanti punti preziosi per strada e in alcune situazioni la dea bendata non è stata dalla nostra parte. Con il Trivento e la Pro Vasto avevamo la partita in pugno e i nostri avversari hanno fatto gol a tempo scaduto. Poi chiaramente in altre situazioni ci siamo smarriti e la crisi di risultati è stata inevitabile". Cosa non ha funzionato? "Secondo me non è stato un problema di natura tattica, ma un blocco men-

tale della mia squadra. Avevamo perso lo smalto e la mentalità d’inizio campionato". I tifosi, spesso, vi hanno anche fischiato. "I fischi fanno parte del gioco, perché nel calcio se vinci vieni osannato, ma se perdi vieni criticato. Io ho un grande rispetto nei confronti dei tifosi, ma sinceramente vedere una matricola lottare per il primato è davvero una grande cosa". Adesso si punta con forza ai playoff, vero?"Certamente, vogliamo arrivare più lontano possibile. Mancano ancora sette partite alla fine del campionato e io voglio provare a piazzarmi a secondo posto, anche se sarà molto difficile". In che modo si presenterà la sua squadra agli spareggi promozione? "In salute e con la voglia di fare bene. Giocheremo tutte le partite per vincere, è chiaro. La squadra fisicamente è in buone condizione e sul piano tecnico penso che questi ragazzi abbiano dimostrato ampiamente il loro valore". Il Fano vincerà il campionato, o la Pro Vasto ha qualche possibilità? "Il campionato è ancora lungo e in sette partite può succedere di tutto. Sabato c’è lo scontro diretto tra Fano e Pro Vasto, secondo me quella gara potrebbe essere già decisiva e se dovesse vincere la Pro Vasto la situazione cambierà". Domenica andrete nella tana dell’Agnonese, come vi state preparando? "Con molta concentrazione come abbiamo fatto sempre. Sappiamo benissimo che andremo a giocare su un campo difficile, contro la squadra più in forma del momento. In classifica hanno gli stessi punti del Casoli e quindi sarà una partita importante specialmente in chiave playoff. Loro giocano un calcio parecchio offensivo e hanno dei giocatori molto bravi, come ad esempio Di Vito che ho già allenato in precedenza. Sarà dura, ma andremo a giocarcela senza timori".

CONFEDERATION CUP

Successo pesante per la Nuova Pallavolo Sicurezza, infrastrutture, stadi: il Sudafrica è pronto CAMPOBASSO - Fischio di inizio anche per la fase provinciale del campionato di under 16 maschile, mercoledì la Nuova Pallavolo è stata impegnata nella gara contro la squadra proveniente da Serra Capriola, e si è imposta per 3 a 0. La formazione capitanata da Musto si è difesa bene nonostante questa fosse la prima gara che li vede impegnati seriamente e con grosse aspettative. Questo gruppo negli anni è cresciuto insieme ed ha vinto tanto in regione e fuori guadagnando ben due finali Nazionali under 14 e diversi titoli U16 e U18; i ragazzi sono davvero molto motivati ed hanno ben cominciato il torneo con una vittoria a punteggio pieno nonostante i meccanismi di gioco siano ancora incerti anche perché al sestetto base sono stati aggiunti 3 ragazzi provenienti dall'Ururi dato che la Federazione permette prestiti per un solo campionato con lo scopo di far crescere ragazzi in realtà pallavolistiche che possono dargli un'opportunità di crescita. Nello specifico Croce ha rivestito i panni da centrale con risultati sufficienti considerando che

14 ANNO II - N° 71 VENERDÌ 27 MARZO 2009

era la prima volta che giocava con i nuovi compagni e al terzo set ha fatto il suo ingresso anche Plescia nel ruolo di opposto. La partita è stata bella, con azioni lunghissime data la buona difesa del Serra Capriola e la poca incisività dei campobassani che avevano un po’ paura di sbagliare! Ottima prestazione di Vena, alzatore che ha servito ottimamente le punte della squadra Musto, Sassano e Altieri, che hanno condotto il gioco sia in prima che in seconda linea; non male anche l'innesto di De Socio dalla metà del secondo set che seppur un pò fuori forma ha tenuto bene il campo utilizzando l'esperienza accumulata in questi anni. Il primo set è stato condotto sempre dalla Nuova Pallavolo (25-16), mentre nel secondo il Serra Capriola si è fatto sotto in maniera pericolosa ma la tenacia dei padroni di casa ha avuto la meglio (25-22). Strada spianata nel terzo ed ultimo parziale in cui ha fatto il suo ingresso in campo anche il giovanissimo Ciaramella (classe '97) che da sempre promette bene per il futuro della pallavolo campobassana!

Coppa Italia: in finale Sapri e Villacidrese La finale della Coppa Italia di Serie D 2008/2009 vedrà opposte Sapri e Villacidrese. La formazione campana ha eliminato il Renato Curi Angolana dopo una lunga serie di calci di rigore (6 a 5). Il tempo regolamentare si era concluso con il punteggio dell'andata (1 a 1).Con lo stesso risultato la Villacidrese ha guadagnato l'accesso alla finale, in virtù dello 0-0 difeso tra le mura amiche l'11 marzo scorso.

CAMPOBASSO - Tra poco più di un anno, il Mondiale di calcio sbarcherà per la prima volta in Sudafrica. Antipasto di questo appuntamento sarà la Confederation Cup in programma dal 14 giugno a Johannesburg, dove oltre all'Italia e al Sudafrica paese organizzatore dei mondiali, parteciperanno le nazionali che hanno vinto nel 2007 e nel 2008 i titoli continentali, vale a dire Stati Uniti, Brasile, Iraq, Egitto, Spagna e Nuova Zelanda. A Milano per la presentazione italiana della Confederation Cup, dove ha portato un saluto il presidente della Figc Giancarlo Abete insieme a Mario Macalli, Carlo Tavecchio e Demetrio Albertini, il presidente del comitato organizzatore, Danny Jordan, ha rassicurato che il Sudafrica “è pronto ad ospitare la prima Coppa del Mondo nel nostro continente”. Gli organizzatori devono garantire sicurezza, infrastrutture e trasporti, ma intanto annunciano con orgoglio che “si giocherà negli stadi migliori nella storia della coppa del Mondo”. Quattro impianti sono esistenti e a giugno ospiteranno la Confederation Cup, antipasto della rassegna iridata. Gli

altri sei, nuovi o completamente ristrutturati, saranno completati entro ottobre e, a vedere le suggestive immagini mostrate oggi a Milano dal presidente del comitato organizzatore Danny Jordan, l'orgoglio sudafricano è tutt'altro che infondato: una capienza complessiva di 570mila persone e strutture avveniristiche.“Sono già stati venduti 890mila dei tre milioni di biglietti a disposizione, in ben 140 Paesi”, ha annunciato Jordan, assicurando che in Sudafrica c'è grande attesa per Italia-Brasile, l'evento clou della Confederations Cup. “Sono in corso i programmi di espansione degli aeroporti, dei servizi ferroviari e sono in arrivo 450 nuovi autobus”, spiega ancora Jordan. Ma il Sudafrica ha bisogno di rassicurare il mondo soprattutto sotto il profilo della sicurezza: “Abbiamo investito 1,3 miliardi di rand (oltre 100 milioni di euro) per aumentare le forze di polizia di 41mila agenti, addestrare 45mila steward e fornirci di elicotteri - fa il punto Jordan - In passato abbiamo già ospitato diversi grandi eventi sportivi e non abbiamo mai avuto un incidente”.

La Celtic League apre le porte all'Italia Il Board della Celtic League ha accettato che l'Italia partecipi alla Magners League nella stagione 2010/11. Due squadre italiane potranno dunque partecipare a quello che è considerato uno del maggiori tornei professionistici di rugby al mondo. L'Italia dovrà rispettare delle condizioni, che verranno definite in seguito.


S P O RT Il Progetto prevede un programma di educazione al movimento attraverso percorsi e giochi creativi

Il Coni di Campobasso vara “Mio Amico Sport” CAMPOBASSO - Nell’ambito delle iniziative finalizzate alla promozione dello sport a scuola, il Comitato Provinciale CONI di Campobasso ha riproposto, per il secondo anno consecutivo, il Progetto denominato “Mio Amico Sport – Educare con il gioco e al gioco” rivolto alla scuola dell’infanzia. L’iniziativa, partita l’anno scorso in via sperimentale in due plessi scolastici del capoluogo, è stata estesa ad altri quattro istituti: attualmente “Mio Amico Sport” si svolge nelle scuole materne di Via Pirandello, Via Leopardi, Via Iezza, Via Tiberio, Via Gramsci, Cep Nord e Cep Sud e coinvolge 600 bambini di età compresa tra i 3 ed i 6 anni. Il Progetto prevede un programma di educazione al movimento attraverso percorsi e giochi creativi con l’obiettivo di creare le condizioni ottimali allo sviluppo psico-fisico del bambino caratterizzato, fin dai primi anni di vita, da esperienze ludico-motorie che gli permettono, attraverso l’acquisizione di schemi posturali e di schemi motori di base, di conoscere lo spazio, gli oggetti, l’ambiente, di mettere in atto comportamenti di esplorazione e di ricerca, di acquisire autonomia e stabilire relazioni attraverso il mo-

vimento e il gioco. Nel rispetto più assoluto dei tempi personali di maturazione e di crescita di ogni bambino, è comunque importante costruire attorno a lui degli spazi organizzati in cui poter esprimere spontaneamente la propria motricità, aprendosi progressivamente a tutte le forme del gioco, da quello solitario a quello associativo e cooperativo. La scuola dell’infanzia rappresenta, quindi, il contesto ideale in cui operare per stimolare il piacere per il movimento e per il gioco, attraverso un processo di apprendimento che favorisca lo sviluppo delle capacità senso-percettive, la conoscenza del proprio corpo e del corpo altrui, la strutturazione spazio-temporale ed il potenziamento delle capacità espressive. In questo contesto si colloca il Comitato Provinciale CONI di Campobasso che ha selezionato un gruppo di “esperti” specializzati in scienze motorie che affiancano gli insegnanti nello svolgimento dell’attività motoria con gli alunni della scuola, secondo un calendario stilato in accordo con il dirigente scolastico. Nel mese di maggio, a conclusione del Progetto, ogni scuola organizzerà una festa finale a cui parteciperanno tutti i protagonisti del “Mio Amico Sport”.

VOLLEY A2

Domenica le scuole primarie di Isernia protagoniste ISERNIA- La Olio Pignatelli Isernia, nonostante qualche acciacco influenzale, è tornata ad allenarsi con piglio e determinazione già da martedì in vista dell’ennesimo delicato match, quello che domenica alle ore 18.00 porterà a Isernia la SP Catania dell’ex Andrea Di Marco. La sconfitta del PalaTiziano è stata accantonata in fretta dagli uomini di coach Fenoglio, perché a questo punto della stagione l’imperativo è guardare avanti. Proprio in merito al match con Hernandez e soci continuano a piovere in società tanti complimenti per la netta affermazione sugli spalti e per la simpatia suscitata dai tanti tifosi giunti da Isernia e dalla stessa capitale. A creare il maggior clamore la pre-

senza di tanti piccoli tifosi biancoazzurri, che per Isernia non sono una novità: il pubblico pentro è formato soprattutto da famiglie e sta diventando sempre più attento e qualificato in materia. Infatti, seppur in questa stagione, al PalaFraraccio, non si è mai raggiunto il sold out la passione e il coinvolgimento sono cresciute di pari passo con i brillanti risultati messi a segno da Libraro e soci. Per favorire ulteriormente l’interesse nei confronti del volley, soprattutto delle fasce più giovani, in occasione della gara di domenica, la società de La Fenice ha formalmente invitato le scuole primarie della città ad essere presenti alla gara che sarà ripresa dalle telecamere di Snai Sat.

F1: diffusori, respinto il ricorso della Ferrari La Fia ha respinto il reclamo ufficiale di Ferrari, Renault e Red Bull in merito ai presunti diffusori irregolari. Dopo una discussione di oltre quattro ore, i giudici hanno deciso di respingere il ricorso proposto dai team contro Brawn GP, Williams e Toyota, colpevoli di montare diffusori ritenuti irregolari. Tuttavia, la faccenda non è ancora chiusa .

Decisioni del Giudice Sportivo Il Giudice Sportivo Territoriale del Comitato Regionale Molise della Lega Nazionale Dilettanti, Antonio Persichillo, assistito dal Rappresentante dell’A.I.A., A.B. Elio Di Rienzo, nella seduta del 24 Marzo 2009, ha adottato le decisioni che di seguito integralmente si riportano. ECCELLENZA A CARICO DI SOCIETÀ AMMENDE € 100,00 FRENTANA LARINO “Perché, al 12’ s.t., propri sostenitori in campo avverso lanciavano nel terreno di gioco un pallone costringendo l'arbitro ad interrompere il gioco”. € 60,00 GUGLIONESI “Per mancanza di acqua calda negli spogliatoi”. A CARICO DI CALCIATORI NON ESPULSI DAL CAMPO Squalifica per una gara Altieri Michele (Bojano) Margiotta Vincenzo (Sgm Basso Molise), Gentile Luigi (Monti Dauni), Esposito Vittorio (Petacciato), Santomassimo Antonio (Sesto Campano), Di Petrillo Luigi (Bojano), Spada Salvatore (Capriatese Boys Ce), Delli Carri Vincenzo (Colletorto), Tornatore Diego (Frentana Larino), Valenza Piermatteo (Monti Dauni) PROMOZIONE A CARICO DI SOCIETÀ AMMENDE € 50,00 REAL ROCCA D EVANDRO 2006 “Per tardiva presentazione all'arbitro della lista dei calciatori che causava grave ritardo all'inizio della gara”. A CARICO DI MASSAGGIATORI Squalifica fino al 8/ 4/2009 Gallo Emilio (Cliternina) A CARICO DI CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO Squalifica per una gara effettiva Longo Manuel (Cliternina) NON ESPULSI DAL CAMPO Squalifica per una gara Silvestri Fabio (Pro Cercemaggiore), Marino Pietro (Pro Cercemaggiore), Paolone Italo (Roccaravindola), Valvona Francesco (Roccaravindola) PRIMA CATEGORIA A CARICO DI SOCIETÀ AMMENDE € 30,00 RIO VIVO MARINELLE “Per tardiva presentazione all'arbitro della lista dei calciatori che causava ritardo all'inizio della gara”. A CARICO DI COLLABORATORI ARBITRALI Squalifica fino al 8/ 4/2009 Sticca Tommaso (Maronea Calcio) A carico di calciatori ESPULSI DAL CAMPO Squalifica fino al 31/12/2011 Petti Alessio (Maronea Calcio) “espulso per aver rivolto frase ingiuriosa all'indirizzo dell'arbitro, gli si avvicinava, lo spin-

geva e tentava di aggredirlo, venendo però prontamente fermato dai propri compagni di squadra. divincolatosi riusciva a colpire l'arbitro con un calcio all'altezza del polpaccio provocandogli momentaneo forte dolore che, comunque, non gli impediva di portare a termine l'incontro”. Squalifica per una gara Manes Matteo (Campomarino M.C.), Solimena Alessandro Giac (Campomarino M.C.), Callura Antonio (Castelmauro), Pinelli Alberto (Macchiagodena), Melaragno Michele (Pagliarone). NON ESPULSI DAL CAMPO Squalifica per una gara De Santis Pasquale (Cil Castellino), Vergalito Maurizio (Fossaltese) Squalifica fino al 8/ 4/2009 Benedetto Antonello (O. Montenero) A carico di allenatori Squalifica fino al 8/ 4/2009 Placella Raffaele (Real Prata) A CARICO DI CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO Squalifica per due gare Leonardo Antonio (Domenico De Sisto) Squalifica per una gara Di Mare Pasquale (Ciorlano A.S.D.), Fiacchino Franco (Nuovo Montaquila), Colitti Michele (Quartiere Campobasso Nord), Palladino Christian (Quartiere Campobasso Nord), Placella Antonio (Real Prata), Fortunato Valentino (San Martino). NON ESPULSI DAL CAMPO Squalifica per due gare Ferrazzano Attilio (Campomarino M.C.) Squalifica per una gara Flocco Alessio (Campomarino M.C.), Longo Rocco (Colli A Volturno), Volpe Achille (Nuovo Montaquila), Gentile Nicola (Olimpia Montenero), Bucci Nicola (Rio Vivo Marinelle), Merola Matteo (Virtus Pozzilli 1967) SECONDA CATEGORIA A CARICO DI DIRIGENTI Inibizione fino al 8/ 4/2009 Matteo Ermanno (Valle Del Lete) Inibizione fino al 1/ 4/2009 D’angelo Carmine (Real Termoli) A CARICO DI ALLENATORI Squalifica fino al 1/ 4/2009 Tozzi Egidio (Acli Cb Castelmauro) A CARICO DI CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO Squalifica per cinque gare Berardinelli Aldo (Montenero) “espulso perché tentava di colpire un avversario con una testata, alla notifica del provvedimento disciplinare di espulsione rivolgeva all'arbitro frase irriguardosa. mentre abbandonava il terreno di gioco rivolgeva frasi minacciose all'indirizzo del calciatore avversario. dagli spalti reiterava il proprio comportamento minaccioso e irriguardoso nei confronti rispettivamente del calciatore avversario e dell'arbitro fino al termine della gara”.

Test a Jerez, 250cc: il più veloce Barbera Hector Barbera su Aprilia, davanti a tutti, al termine della prima giornata di test a Jerez, della classe 250cc. Lo spagnolo ha fermato il cronometro a 1'43"156. Dietro di lui il connazionale Alvaro Bautista (Aprilia, 1'43"620). I piloti del Team Gilera Metis hanno chiuso rispettivamente in terza posizione, Marco Simoncelli e decima posizione per Roberto Locatelli.

Squalifica per una gara Porfirio Domenico (Acli Cb Castelmauro), Tancredi Angelo (Acli Cb Castelmauro), Risi Gianluca (Monteverde), Pietronigro Vincenzo (Morgia Pietracatella), Spineti Luca Pasquale (Morgia Pietracatella), Montano Stefano (Pettoranello Calcio). NON ESPULSI DAL CAMPO Squalifica per una gara Cusano Giacomo (Valle Del Lete), Riccitelli Giuseppe (Campodipietra Calcio), Villani Leonardo (Real Guglionesi), Amorosa Mario (Riccia) A CARICO DI DIRIGENTI Inibizione fino al 1/ 4/2009 Rinaldi Rudi (Divinus San Giacomo) A CARICO DI CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO Squalifica fino al 31/12/2011 Cipriani Michele (Carlantino) “espulso per aver rivolto all'arbitro frase ingiuriosa, alla notifica del provvedimento disciplinare si avvicinava al direttore di gara e lo colpiva al petto con un pugno, causando forte dolore che, comunque, non impediva all'arbitro di continuare l'incontro. veniva fermato dai propri compagni di squadra e, cercando di divincolarsi da loro, continuava ad inveire e a minacciare l'arbitro. reiterava tale comportamento minaccioso nei confronti dell'arbitro sia a fine gara che all'uscita dell'impianto sportivo, ma veniva sempre fermato dai propri compagni di squadra”. Squalifica fino al 30/ 6/2009 Marangi Domenico (Fiamma Larino) Squalifica per cinque gare effettive D’Aloe Francesco (Divinus San Giacomo) “espulso per aver rivolto frase ingiuriosa all'indirizzo dell'arbitro, alla notifica del provvedimento disciplinare teneva comportamento oltremodo oltraggioso nei confronti del direttore di gara”. Squalifica per quattro gare Camaioni Giovanni (Real Guglionesi) “per comportamento oltremodo oltraggioso nei confronti del direttore di gara”. Squalifica per due gare Spinosa Daniele (Alife) Squalifica per una gara Biello Antonio (Diavoli Rossi), Di Stefano Domenico (Forulum), Melaragno Massimo (Forulum), Landi Marco (Valle Del Lete) NON ESPULSI DAL CAMPO Squalifica per tre gare Muccio Domenico (Valle del Lete) “per comportamento violento nei confronti di un calciatore avversario” Squalifica per una gara Lallo Giovanni (Gioventu S.Giuliano Di P.), D’ Agata Antonio (Real Guglionesi), Moffa Michele (Campolieto), Penta Antimo (Cerro Al Volturno), Galasso Giuseppe (Divinus San Giacomo), Di Girolamo Riccardo (Fiamma Larino), Fadda Gianluca (Mare Termoli), Salvo Aldo (Montecilfone), Vecchio Antonio (Munxhufuni), Fusco Roberto (Real Venafro), Tabacchino Mario (Rufrae).

15 ANNO II - N° 71 VENERDÌ 27 MARZO 2009


La Gazzetta del Molise - free press 27/03/2009  

La Gazzetta del Molise - free press 27/03/2009