Page 1

ANNO II - N° 210 GIOVEDÌ 24 SETTEMBRE 2009 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Tutti contro Ciarrapico www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO A NICOLINO D’ASCANIO Sarà che l’oscar, come ormai non gli capitava da tempo, gli abbia dato alla testa tanto da fargli eliminare di nuovo l’indirizzo del nostro giornale dalla mailing list. Il presidente D’Ascanio ci è ricascato e da lunedì 14 settembre (giorno di inizio dell’anno scolastico) con l’invio degli auguri agli studenti, ha deciso di tagliare di nuovo ‘i ponti’ con noi. A costo di sembrare banali e ripetitivi (anche se ripetere giova, come affermavano i latini) è (ancora) il caso di ricordargli che la Provincia di Campobasso non è casa sua, ma un’istituzione pubblica. E la collezione di tapiri torna a crescere.

L’OSCAR DEL GIORNO ALLA CGIL MOLISE C’è chi si è messo una collana di aglio attorno al collo e chi sfrega tra le mani curiosi amuleti prima di entrare nella sede regionale della Cgil Molise. Oggi potrebbe essere il gran giorno a via Mosca. Si riunisce infatti questa mattina il Direttivo regionale che si pronuncerà sui candidati in corsa per arrivare ad eleggere il nuovo segretario molisano. Questa volta nel sindacato non hanno proprio scuse. I dirigenti hanno avuto infatti un’intera estate per decidere e trovare la sintesi sull’uomo, o la donna, che guiderà la Confederazione. Caso contrario, domani questo oscar si trasformerà in tapiro. E, tanto per la cronaca, i gesti scaramantici con la Gazzetta del Molise non hanno mai funzionato!

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO Si allarga il fronte dei consiglieri che vorrebbero eleggere il presidente della Regione al posto dei cittadini. Picciano ‘zittisce’ Romano che voleva discutere invece di nucleare

Le nuove regole animano l’Aula CAMPOBASSO – Ancora sulla forma di governo il dibattito di ieri mattina in Consiglio regionale. L’aula è tornata a riunirsi per discutere la proposta di legge sullo Statuto, il Regolamento e la legge elettorale. Prima dell’avvio dei lavori il consigliere Massimo Romano ha chiesto di iscrivere alcuni ordini del giorno (già presentati nella seduta di venerdì scorso da tutta l’opposizione) contro l’installazione di una centrale nucleare sul territorio molisano. La proposta è stata bocciata dal presidente Michele Picciano che gli ha anche tolto la parola, vista l’insistenza, ribadendo che il documento è già

iscritto all’ordine del giorno della prossima seduta (martedì 29). Nel pomeriggio Romano ha inviato un comunicato per spiegare le ragioni di tanta ostinazione. “I termini per ricorrere alla Corte Costituzionale - ha scritto - contro la legge 99/09 stanno per scadere. Come già hanno fatto altre Regioni, abbiamo chiesto al presidente Iorio di sollevare la questione di legittimità costituzionale. Si tratta dell’unico rimedio per scongiurare il rischio che nel silenzio della Regione il Governo vi si sostituisca individuando un sito senza il consenso del territorio. Non vorremmo che si verificasse un nuovo caso Turbogas, quando nel silenzio gene-

rale e nel disinteresse delle istituzioni il popolo molisano ha dovuto subire l’installazione della centrale”. Per ciò che riguarda invece lo Statuto (essendo, del resto, una seduta monotematica come pure lo sarà quella di domani a via IV Novembre), l’esponente Idv si è dichiarato favorevole al modello presidenziale (elezione diretta del governatore da parte dei cittadini) “anche se il sistema presenta criticità e quindi va corretto”. Contrario invece l’ex Prc Mauro Natalini (oggi sostenitore della corrente vendoliana), favorevole all’elezione del presidente della giunta da parte del Consiglio (dun-

que assembleare) pur prevedendo la possibilità di sostituirlo se nel corso della legislatura dovesse essere sfiduciato, in maniera da garantire la durata della legislatura. Durante la seduta è stato anche comunicato all’intero Consiglio la nomina dell’ex presidente della Corte d’Appello di Campobasso Nicola Passarelli a nuovo assessore alla Sanità. Più che nel centrosinistra, a spaccarsi sulla forma di governo è il centrodestra, ovviamente più nutrito di partiti piccoli che per questa e altre ragioni prediligono la forma assembleare (presidente indicato nella scheda ma eletto dal Consiglio).

Dopo Niro e Chieffo, al coro si sono uniti anche Gennaro Chierchia, Luigi Pardo Terzano e Rosario De Matteis. In ballo questa volta non c’è solo la sopravvivenza del gruppo politico di appartenenza ma anche il peso di un voto che alla vigilia dei rimpasto di giunta comincia a pesare. Riccardo Tamburro, anche lui favorevole all’assembleare, ha terminato il suo intervento chiedendo che la forma di governo della Regione sia scritta nello Statuto e non nel Regolamento e si stabilisca che gli assessori vengano nominati tra gli eletti e tra esterni solo in caso di persone di alta professionalità. Assunta Domeneghetti

Iorio: sì ad uno Statuto moderno che garantisca i diritti reali dei molisani, no ad un ritorno al passato CAMPOBASSO - "Il varo del nuovo Statuto regionale rappresenta un'occasione storica straordinaria per costruire un futuro Molise, moderno e dinamico, in cui tutti i suoi cittadini possano realizzare pienamente le proprie aspettative di vita. Un appuntamento importante che mi auguro troverà pronte, e quindi coinvolte, tutte le forze politiche, sia di maggioranza che di opposizione". Lo ha detto in mattinata in Consiglio regionale il presidente della Regione Michele Iorio intervenendo nel dibattito sul nuovo Statuto regionale. "Per disporre di uno strumento innovativo e operativo -ha continuato il presidente Iorio- occorre che il testo sia chiaro sugli obiettivi che intende perseguire. Per dare un contributo di idee e di chiarezza presenterò, nei prossimi giorni, alcuni emendamenti. Innanzitutto e' assolutamente necessario che nei primissimi articoli del nuovo Statuto ci sia il riconoscimento della peculiare condizione orografica, demografica e socio-economica della nostra regione. Di conseguenza la nuova Carta dovrà dire esplicitamente che oggetto dell'azione legislativa e di governo della Regione e' il riequilibrio territoriale, la crescita armonica di tutte le zone del Molise, con particolare attenzione per quelle interne, e una graduale, ma decisa, crescita socio-economica che

interessi tutte le fasce della popolazioni. Per percorrere tali direttrici occorre una struttura istituzionale regionale moderna ed efficace che sia distinta e distante da nostalgie del passato e che guardi al futuro con positività e dinamismo. In quest'ottica proporrò una riaffermazione della distinzione dei compiti e delle funzioni tra Giunta e Consiglio. Una distinzione e una valorizzazione che, nell'ambito dello spirito presidenzialistico voluto dalla Costituzione, riservi al Consiglio le sue prerogative esclusive riguardanti la programmazione, la potestà legislativa e il controllo, mentre alla Giunta e al suo Presidente, le competenze esecutive di governo, di attuazione dei programmi e di rappresentanza. Ritengo poi che il nuovo Statuto non possa e non debba dimenticare le minoranze linguistiche e le problematiche legate alle loro rappresentanze. E' poi opportuno prevedere statutariamente la presenza femminile nella compagine di Governo. Compagine che deve poter avere l'apporto di assessori esterni come avviene per tutte le Giunte delle altre Regioni, delle Province e dei Comuni d'Italia. Ravvedo motivi di soddisfazione per la statuizione, nell'attuale testo in esame, della incompatibilità tra la carica di consigliere e quella di assessore, anche se debbo esprimere qualche perplessità per l'istituto della sospensione. Ma su questo punto ci sarà una discussione e sono certo si troverà una strada da percorrere. Infine il diritto dei moli-

sani ad essere informati sull'attività delle Istituzioni e in particolare della Regione, dovrà trovare garanzia esplicita e precisa nell'articolato del nuovo Statuto. Proporrò, quindi, che

l'informazione istituzionale sia un obbligo e un impegno per la Regione e per tutte le Istituzioni operanti in Molise, al fine di garantire al cittadino la conoscenza di ciò che accade,

consentendogli anche la partecipazione adeguata alla vita politica, economica, sociale e culturale del domani, ampliando così il valore della democrazia".

Prima dell’elezione diretta crisi ogni sei mesi e ribaltoni CAMPOBASSO – Le elezioni del 2001 segnano una tappa importante: il presidente della Regione viene eletto direttamente dai cittadini. D’ora in avanti il capo dell’esecutivo viene chiamato impropriamente governatore. Ha facoltà di nominare e revocare gli assessori che possono essere, per la prima volta, anche esterni (non eletti). Il presidente della Regione proprio perché scelto dal popolo non ha bisogno di passare al vaglio del Consiglio, e così pure la sua giunta. Sul programma di governo si apre solo un dibattito in aula che non si chiude con la votazione. All’elezione diretta ci si arriva gradualmente. Le prove generali ci sono nel 1995 quando il presidente della Regione viene semplicemente indicato dagli elettori. Ma per la prima metà della legislatura nessun’altra maggioranza è permessa. Altrimenti si torna al voto. A memoria nessun presidente di Regione è stato messo in discussione in quei primi due anni e mezzo. Evidentemente nessun consigliere d’Italia voleva rinunciare allo status di eletti nonchè al lauto stipendio che proprio in quegli anni si gonfiava arrivando alle cifre astronomiche di oggi. Cossicchè nella prima frazione di mandato in nessuna Regione ci fu crisi di governo. Scaduto il tempo si apre la stagione dei ribaltoni: comincia il Molise dove governa il centrosi-

nistra. Era il febbraio del 1998. Il 18 novembre dello stesso anno tocca alla Sicilia (centrodestra), seguono Campania, Calabria e Sardegna. Ma la vera rivoluzione delle elezioni regionali del ’95 è rappresentata dal premio di maggioranza attribuito al candidato presidente vincente. Quello passato alla storia come “listino maggioritario” che ora si vorrebbe eliminare. Si tratta di una squadra di cinque aspiranti consiglieri che affiancano il candidato presidente e che vengono automaticamente eletti in caso di vittoria del presidente stesso. A meno che le liste a lui collegate superino una soglia di voti tale da eleggere più consiglieri col sistema proporzionale. In quel caso a farne le spese sono gli ultimi (in ordine di candidatura) del listino. La situazione prima del ’95 era ben diversa. Il cambio di maggioranza era la prassi. I governi duravano appena sei mesi di vita. Il presidente della Regione e la sua giunta erano eletti dal Consiglio regionale. Le crisi dunque erano all’ordine del giorno: bastava mettere insieme sedici consiglieri per costruire una maggioranza diversa. Il sistema era consolidato. Un malumore, una promessa non mantenuta e tutto andava per aria. Presidente e giunta insomma erano ostaggio dell’assemblea.


PRIMO PIANO L’editore di Nuovo Molise attacca il Presidente Giorgio Napolitano Passa all’unanimità un ordine del giorno che esprime solidarietà al capo di Stato

Tutto il Consiglio regionale contro il senatore Ciarrapico CAMPOBASSO – Una solidarietà senza colorazione politica quella espressa ieri mattina da tutto il Consiglio regionale che, all’unanimità, ha approvato l’ordine del giorno presentato dai capigruppo Enrico Gentile (An) e Pardo D’Alete (Pd) dopo l’editoriale apparso martedì scorso sulla prima pagina del quotidiano Nuovo ‘Oggi’ Molise. Parole, quelle scritte dallo stesso editore della testata, che hanno offeso il Presidente della Repubblica, colpevole, almeno a detta del senatore Giuseppe Ciarrapico, di aver volutamente ritardato i funerali di Stato dei 6 parà uccisi a Kabul per un viaggio di piacere in Giappone. “Napolitano – si legge nel commento dell’ex patron della Roma – è l’espressione di quel perfetto comunismo compiuto che non ha mai amato i valori di Patria, di dovere militare, di adempimento del proprio dovere”. Quanto scritto dal senatore, eletto nelle fila del Pdl alle scorse Politiche, non ha lasciato indifferente l’aula di Palazzo Moffa. Prima dell’avvio dei lavori per l’approvazione dello Statuto infatti, gli inquilini di via IV Novembre hanno riservato alcuni minuti per far passare l’odg, che adesso sarà trasmesso al Presidente Giorgio Napolitano. Al momento della votazione erano già quasi tutti ai loro posti. Nessuno, dal centrodestra al centrosinistra ha abbandonato la poltrona. Le frizioni, che nelle settimane che precedono l’approvazione della carta statutaria cominciano a farsi più acute, sono state messe da parte. La vicinanza al capo dello Stato è stata assoluta, ed è un fatto straordinario di cui non si ha memoria. Ogni attrito dei vari gruppi consiliari, sia quelli vicini al governatore Iorio (che con l’editore ciociaro e la sua testata fa quotidianamente i conti), sia quelli che pur stando nella sua maggioranza ne hanno preso a volte le distanze, hanno condiviso il

di liberazione dal fascismo e dal nazismo, sanciti nella Costituzione del 1948. Nel rinnovare la nostra solidarietà al Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano, invitiamo tutte le forze politiche e, in particolare, i rappresentanti delle istituzioni a condannare le incresciose esternazioni dell’onorevole Ciarrapico pubblicate su Nuovo ‘Oggi’ Molise”. red

Quotidiano del mattino Registrazione al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 DIRETTORE RESPONSABILE Angelo Santagostino A.I. COMMUNICATION SEDE LEGALE via Gorizia, 42 86100 Campobasso Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 Tel. Isernia: 0865/414168

documento e rispedito al mittente ogni attacco. Un precedente per la verità in Consiglio regionale c’era già stato. La settimana scorsa Enrico Gentile aveva detto: “Prenderò le distanze da questa maggioranza che resta indifferente alle parole che ogni giorno il Nuovo Molise scrive sul ‘mio’ presidente Iorio, ma soprattutto prenderò le distanze da chi sta con me dentro aenne visto che adesso ci si mette pure Il Giornale (della famiglia Berlusconi) ad attaccare il ‘mio’ presidente Gianfranco Fini”. Due giorni fa poi, sull’argomento è intervenuto anche il candidato alla

De Michelis consulente del ministro Brunetta ROMA - Venticinque anni fa, Gianni De Michelis era il ministro e Renato Brunetta il consigliere. Ora la situazione si è rovesciata. Brunetta, dopo aver definito il maestro ‘la migliore intelligenza politica degli ultimi cinquant’anni’, l’ha assunto come consulente. A prezzo adeguato? ‘Macché. Quarantamila euro lordi l’anno: praticamente volontariato’ dice De Michelis.

segreteria regionale del Pd Domenico Di Lisa. Il ‘professore’ ha detto che “Ciarrapico è, purtroppo, indegno rappresentante della Repubblica, l’articolo rappresenta una evidente apologia al fascismo. Per questi motivi segnalerò l’articolo all’autorità giudiziaria perché accerti la sussistenza dei reati di vilipendio al presidente della Repubblica e di apologia al fascismo. Invito, inoltre, la redazione di Nuovo Molise a dissociarsi formalmente dal contenuto dell’articolo per evitare che i giornalisti autenticamente democratici del quotidiano vengano, loro malgrado, travolti dalle volgarità del loro editore”.

Ieri pomeriggio infine, un attestato di stima è giunto da tutta la minoranza consiliare. Mauro Natalini, Michelangelo Bonomolo, Antonio Pardo D’Alete, Danilo Leva, Michele Petraroia, Michele Pangia, Massimo Romano, Nicandro Ottaviano e Francesco Totaro hanno scritto: “Riteniamo le sue sconsiderate dichiarazioni offensive per milioni di persone provenienti da una storia che si è sempre contraddistinta per la lotta alla tirannia fascista ed in favore della democrazia. Il concetto di Patria è per noi legato in modo indissolubile alla conquista della Repubblica democratica italiana, scaturita dai valori della lotta

Gotti Tedeschi nuovo presidente dello Ior CITTÀ DEL VATICANO - Ettore Gotti Tedeschi è stato nominato nuovo presidente dello Ior (Istituto per le opere di religione), la banca del Vaticano. Gotti Tedeschi, 64 anni, editorialista dell'Osservatore Romano, già alla guida delle attività italiane del gruppo spagnolo Santander, è consigliere d'amministrazione del Sanpaolo Imi e della Cassa Depositi e Prestiti, insegna etica della finanza all'Università Cattolica di Milano.

E-mail Redazione Campobasso:

redazione@lagazzettadelmolise.it E-mail RedazioneIsernia: lagazzettaisernia@alice.it E-mail: Amministrazione-Pubblicità

commerciale@lagazzettadelmolise.it

www.lagazzettadelmolise.it www.gazzettadelmolise.com

STAMPA: International Printing srl Avellino

Il lunedì non siamo in distribuzione La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO

3 ANNO II - N° 210 GIOVEDÌ 24 SETTEMBRE 2009


REGIONE Accelerare i pagamenti alle imprese Domani l’incontro esplicativo dell’Acem CAMPOBASSO – L’Acem (Associazione Costruttori Edili e Complementari del Molise) punta allo snellimento dei tempi per i pagamenti alle imprese esecutrici di lavori pubblici e ai fornitori della Pubblica amministrazione. Le aziende, infatti, lo avevano ribadito nell’assemblea annuale dello scorso 18 settembre. L’associazione illustrerà la situazione complessiva e le clausole idonee a gestire le procedure di gestione dell’appalto nell’incontro di domani con la stampa nella sede sociale di via Cavour a Campobasso dalle ore 11. Le stesse procedure erano già state trasmesse al presidente della giunta regionale nel 2008 e necessitano di essere recepite nei disciplinari di concessione dei finanziamenti degli enti appaltanti.

Missione in Afghanistan De Angelis (Pd): gran parte degli italiani è stanca della guerra CAMPOBASSO – Il candidato alla segreteria regionale del Pd, Domenico De Angelis, interviene sulla missione italiana in Afghanistan. “Pur nel sentito dolore per quelle sei vite spezzate dalla furia terrorista e in piena solidarietà con i feriti italiani e afgani – spiega De Angelis – c’è bisogno di porsi alcune domande circa l’utilità di restare nel Paese e negli altri teatri di guerra (Balcani, Libano, Africa). È chiaro – sottolinea – che l’opzione militare da sola non può risolvere il rompicapo afgano. Ci vorrebbe una Conferenza interna-

zionale dell’Onu che aprisse coraggiosamente anche a quelle componenti talebane non compromesse con Al-Quaeda di Bin Laden e coinvolgesse gli Stati confinanti. Ciò lo aveva richiesto vanamente – ricorda De Angelis – il governo Prodi nel 2007. Oggi, con Obama alla Casa Bianca, una tale richiesta appare più realizzabile e va riproposta con vigore nelle sedi internazionali”. La gran parte degli italiani – prosegue De Angelis – come hanno dimostrato le contestazioni a Berlusconi sul sagrato della basilica

di San Paolo fuori le Mura lo scorso 21 settembre, avverte la stanchezza delle guerre. Uno dei valori assoluti del centrosinistra – ricorda – è la pace. Quella che tanti giovani obiettori di coscienza, tra cui il sottoscritto, hanno invocato rifiutando il servizio armato. L’eco forte della loro voce percorre e percuote, con profonda emozione, i cuori e le menti degli uomini e delle donne del centrosinistra. E a ciò – conclude De Angelis – non è né indifferente, né insensibile il Partito Democratico, soggetto plurale, a vocazione federale e solidale”.

Pisu e Pit, proroga solo se motivata Pai, progetti entro il 30 novembre L’assessore Vitagliano: aspettiamo dal territorio proposte competitive e vincenti CAMPOBASSO – Le amministrazioni locali o più precisamente i soggetti attuatori in affanno nella predisposizione dei Progetti integrati di sviluppo urbano (più noti come Pisu) e dei Progetti integrati territoriali (ovvero i Pit), in scadenza il 30 settembre, potranno chiedere la proroga non più tardi di domani. La giunta regionale infatti ha stabilito al 25 settembre il termine ultimo per la presentazione delle richieste che dovranno essere motivate e poi valutate. In vista della imminente approvazione del Par Fas da parte del Cipe, la Giunta regionale invece ha prorogato al 30 novembre prossimo la presentazione dei Progetti per le aree interne (Pai). Uno slittamento dovuto al fatto che questo strumento di programmazione territoriale risulta essere finanziato esclusivamente con risorse Fas. “Attendiamo dal territorio e dai

4 ANNO II - N° 210 GIOVEDÌ 24 SETTEMBRE 2009

Fondi Fas per le scuole sicure Petraroia: ha fatto bene la giunta

suoi rappresentanti - evidenzia l’assessore alla Programmazione Gianfranco Vitagliano - proposte competitive e vincenti che mirino alla qualità della vita di chi vive e di chi opera nel nostro Molise”.

Biotestamento, Fini: “Libertà di coscienza” ROMA – Il presidente Fini si è impegnato affinché il dibattito sul testamento biologico consenta a ogni deputato di esprimersi secondo coscienza. Intanto, una ventina di parlamentari del Pdl ha scritto a Berlusconi un lettera-appello per chiedere che la legge sul biotestamento sia una “soft law”, che non regoli in modo tassativo il “fine vita” e che lasci spazio alla volontà dei singoli.

CAMPOBASSO – Il plauso di Petraroia è già una notizia. Non capita tutti i giorni alla Giunta regionale di ricevere un riconoscimento dal consigliere di opposizione più oltranzista. L’ex capogruppo Pd a Palazzo Moffa è d’accordo con l’Esecutivo Iorio che lo scorso 14 settembre ha approvato una delibera con la quale impegna 30 milioni di fondi Fas nazionali e 20 milioni di fondi Fas regionali per la messa in sicurezza delle scuole molisane, incaricando poi gli assessori Velardi, Arco e Vitagliano di predisporre un primo programma di intervento. Detto questo, Petraroia aggiunge anche che ‘occorre fare il punto sulle risorse destinate dallo Stato al Commissario delegato per la ricostruzione post-terremoto e finaliz-

zate alle scuole sicure’. Insomma si tratta di capire se arriveranno, oltre a quelli messi in campo dal governo locale, altri 119 milioni di euro preventivati e richiesti all’amministrazione centrale ‘per garantire – dice l’ex sindacalista Cgil - ai nostri studenti edifici sicuri, per tranquillizzare famiglie, personale scolastico e amministratori locali’. Infine il suggerimento di aprire un confronto molto allargato in Regione con i comitati spontanei e i coordinamenti dei genitori, con le organizzazioni sindacali, i Comuni e le Province. Tutti insieme intorno ad un tavolo per esaminare le situazioni di emergenza e pianificare i primi provvedimenti. ‘Alla Regione – chiude Petraroia – il compito di rasserenare gli animi’.

Finanziaria: 1,7 miliardi per gli statali ROMA – Per i contratti dei circa 3,5 milioni di dipendenti pubblici le risorse in Finanziaria ammontano a regime a 1,7 miliardi. I contratti hanno vigenza triennale 20102012. Tali risorse consentono al momento un aumento medio mensile di 20 euro a regime in busta paga.


REGIONE Secondo i dati Dap elaborati da Pianeta Carcere, sono presenti 417 detenuti: 101 oltre i 316 posti regolamentari, ma sotto la capienza tollerabile di 510 unità

Carceri sovraffollate Il Molise è al limite La situazione migliore si registra a Campobasso con 94 unità sulle 121 consentite CAMPOBASSO – Se le carceri del mezzogiorno scoppiano, quelle del Molise non ancora. O, meglio, sono vicine al limite. Secondo i dati Dap elaborati da Pianeta Carcere (aggiornati al 21 settembre scorso), su una capienza tollerabile (situazione limite oltre la quale il trattamento di recupero alla società dei detenuti è seriamente compromesso) di 510 unità, sono presenti 417 detenuti, cioè il 117% in più della capienza regolamentare (numero di posti stimati affinché un carcere possa funzionare correttamente secondo i dettami della Costituzione) che è di 316 unità. Gli stranieri dietro le sbarre sono 80, il 19,18% del totale. Analizzando, invece, i singoli istituti di pena, la situazione è leggermente diversa. Il dato migliore è quello di Campobasso in cui sono presenti 94 detenuti su una capienza regolamentare di 121 (159 quella tollerabile), con 11 stranieri. Ad Isernia ci sono, invece, 62 detenuti (di cui 17 stranieri) che eccedono la capienza regolamentare di 51, ma sono al di sotto di quella tollerabile (76). A Larino, infine, sono presenti 261 detenuti che superano la capienza

regolamentare di 184, mentre sono poco al di sotto di quella tollerabile (275). Eccedente, allo stesso modo, il numero degli agenti di Polizia Penitenziaria in servizio: su 281 unità di personale previsto, sono presenti 366 agenti, il 130% in più. Il dato complessivo, a livello nazionale, assegna la maglia nera proprio al sud con 25.260 in più rispetto alla capienza regolare, segue il nord con 24.162 e il centro con 15.233. Complessivamente in Italia sono presenti 64.609 detenuti a fronte di una capienza regolare di 43.074, con un saldo negativo di 21.535 unità. La situazione peggiore, per quanto riguarda le regioni, si registra in Sicilia con 2.822 detenuti in più rispetto alla capienza regolamentare, Campania (2.114 in più), Puglia (1.706 in più). Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Marche, Trentino Alto Adige, Valle D’Aosta e Veneto sono le altre regioni che eccedono la capienza tollerabile. Nel resto del Paese, l’eccedenza riguarda soltanto la capienza regolamentare, ma non quella tollerabile.

Nazioni Unite, l’esordio del presidente Obama NEW YORK - Barack Obama interviene per la prima volta da presidente Usa davanti all'Assemblea generale delle Nazioni Unite ed elenca le sfide che il mondo si trova a dover affrontare: “Estremisti che stanno cercando di seminare il terrore, conflitti che si protraggono all'infinito, genocidi e atrocità di massa, sempre più nazioni con armi nucleari, calotte polari che si sciolgono, persistente povertà e malattie pandemiche”.

Un primo concreto segnale d’allarme (e che potrebbe creare un precedente, visti i numeri poco incoraggianti) è giunto lo scorso mese di agosto dalla Corte europea per i diritti dell’uomo di Strasburgo che ha condannato l’Italia a risarcire con mille euro un detenuto bosniaco, Izet Sulejmanovic, per i danni morali subiti a causa del sovraffollamento della cella (c’erano sei persone, al massimo

dovevano essere in tre) in cui è stato recluso per alcuni mesi nel carcere romano di Rebibbia. L’operazione “Ferragosto in carcere”, organizzata il mese scorso dai Radicali con 167 fra deputati, senatori, consiglieri regionali e

garanti per i diritti dei detenuti che hanno visitato 186 dei 217 istituti penitenziari italiani (comprese le carceri minorili), sembra essere rimasta soltanto nelle cronache del tempo. Adimo

Cgil Molise, oggi il nuovo segretario? Questa mattina il Direttivo regionale

CAMPOBASSO – Lunghe audizioni fino a ieri sera a via Mosca, sede molisana della Cgil, dove sono arrivati due dirigenti nazionali per trovare la sintesi sull’imminente elezione del nuovo segretario regionale. Il dopo Stellon è ancora incerto. Oggi ci sarà l’ennesima riunione del direttivo a cui sarà proposto il nome del candidato emerso da queste precedenti consultazioni con Enrico Panini, responsabile delle politiche organizzative della confederazione. Panini è un habitué a Campo-

Scudo fiscale, sì del Senato Napolitano: valuterò la norma ROMA - “Nessun commento. Quando mi sarà trasmesso il testo da promulgare, approvato dal Parlamento, valuterò le eventuali novità”. Il presidente Napolitano non si sbilancia sulla norma dello scudo fiscale approvata dal Senato nel decreto correttivo alle misure anti-crisi. Perplessità ci sono circa l'inclusione di reati quali il falso in bilancio nel provvedimento che condona, favorendone il rientro, i capitali nascosti al fisco e custoditi all'estero.

basso. Già prima della pausa estiva era arrivato da Roma, spedito in qualità di mediatore direttamente dal segretario nazionale Guglielmo Epifani, e sponsorizzando per la segreteria rimasta vuota dopo le dimissioni di Italo Stellon, la bionda Erminia Mignelli. Questa donna, sarebbe stata la prima volta nella storia del sindacato molisano, non ha trovato il favore dei colleghi. Al momento della votazione infatti, la rappresentante della Flai Molise, ha ottenuto 24 voti. Tanti, ma insufficienti per scalare il vertice della Cgil. Gli stessi, del resto, che prese Domenico di Martino (Fillea Molise), il controcandidato. Una scheda, quella che avrebbe fatto la differenza, era invece bianca. Quella di oggi potrebbe essere una giornata storica. Tutto dipenderà dalla capacità, che non è poco a via Mosca, di fare quadrato attorno a un nome. Con l’unitarietà dei dirigenti sarà finalmente eletto il nuovo segretario. Caso contrario (ma questo nessuno se lo augura, soprattutto Roma, che ha già i suoi grattacapi e che per le ‘scaramucce’ ha dovuto rinviare tutto a settembre) nemmeno oggi i lavoratori molisani sapranno chi è l’uomo, o la donna, che farà i loro interessi. Giorgia Lollo

5 ANNO II - N° 210 GIOVEDÌ 24 SETTEMBRE 2009


CAMPOBASSO Con la revoca del concorso a dirigenti il settore del Comune è ancora vacante

Chi sarà il capo della Municipale? Chi sarà nominato a capo della Polizia municipale di Campobasso? Una domanda che si stanno facendo in parecchi visto che gli altri settori prima ‘scoperti’ ora non lo sono più. All’appello manca infatti solo la struttura di via Marche. Ecco la storia. L’amministrazione Di Fabio aveva bandito un concorso a dirigenti: uno per la Ragioneria di Palazzo San Giorgio l’altro per il vertice dei vigili urbani. Il concorso era a buon punto tanto che chi aveva risposto al bando doveva essere chiamato per le prove. Poi l’elezioni del 6 e 7 giugno hanno rimescolato gli equilibri decretando la vittoria del cen-

trodestra arrivato a Palazzo San Giorgio dopo 14 anni da oppositore. Naturalmete ha voluto dare la propria impronta e così, tra gli altri provvedimenti, a fine luglio il primo cittadino ha revocato il bando per la ricerca delle due figure professionali. ‘Patologica lentezza’la motivazione del sindaco che nel frattempo aveva già pensato a come rimediare: con un incarico fiduciario, ha dominato dirigenti due ex funzionari. Uno per l’urbanistica e l’altro per la Ragioneria. Incarico che durerà cinque anni. Resta scoperta la Polizia Municipale. Chi se ne occuperà?

Puliamo il mondo, al via la tre giorni CAMPOBASSO – Tutto pronto per l’appuntamento annuale di “Puliamo il Mondo”. L'edizione italiana di “Clean up the world”, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo. All’iniziativa di Legambiente, del 25, 26 e 27 settembre prossimi, hanno aderito l’assessorato alle Politiche ambientali della

Provincia, il Comune di Limosano, Pietracatella (Incontro sul Belvedere alle 9.30. Pulizia di cinque aree urbane. Ritorno sul Belvedere alle 12.30 e consegna attestati di partecipazione. Partecipano alla manifestazione i ragazzi delle scuole elementari, coadiuvati dal servizio di pulizia del paese), San felice del Molise e quello di Termoli.

Con il grande caldo è finito anche l’allarme calabroni Nonostante il caldo di luglio e agosto è ormai solo un ricordo e nonostante in tanti abbiano già eliminato il problema alla radice sono ancora molti gli interventi contro l’invasione di calabroni che i vigili del fuoco e il personale del servizio disinfestazione dell’Asrem (competente per questo genere di intervento) continuano a fare sia a Campobasso che nei paesi limitrofi. L’estate appena trascorsa ha fatto registrare

un picco di richieste di aiuto. I calabroni (pericolosi per le punture) hanno costruito favi dappertutto, in campagna come in città, nei fienili, nelle rimesse ma anche sotto i tetti. Qualche tempo fa il personale specializzato dell’Asrem aveva già fatto fronte a un centinaio di richieste e altrettante dovevano essere espletate. Ora che si va verso ottobre l’allarme calabroni dovrebbe definitivamente cessare.

Italia, 5 film per candidatura Oscar ROMA - Cinque film sono pronti a contendersi la candidatura italiana alla corsa all'Oscar per il miglior film in lingua non inglese. Sono Baaria di Giuseppe Tornatore, Fortapasc di Marco Risi, Il grande sogno di Michele Placido, Si puo' fare di Giulio Manfredonia e Vincere di Marco Bellocchio. I film, autoproposti dalle societa' di produzione, saranno giudicati da una commissione istituita dall'Anica.

“Puliamo il Mondo” è un’iniziativa di pulizia delle città e dei paesi, un'azione simbolica per chiedere centri abitati più puliti e vivibili. Sono coinvolti soprattutto gli alunni delle Scuole, gli abitanti dei quartieri, e tutti quelli che tengono al verde pubblico. Tra le finalità della manifestazione vi è quella di recuperare nu-

merosi luoghi a volte trascurati e di promuove una efficiente gestione dei rifiuti, una riqualificazione delle aree urbane e una più attenta valorizzazione degli ambienti naturali preservandoli dall'abusivismo edilizio e dalla cementificazione. Alla quindicesima edizione di Puliamo il Mondo hanno aderito 1.800 comuni e circa 500.000 volontari –

tra famiglie e associazioni, insegnanti e studenti - che si sono rimboccati le maniche per ripulire 5.000 aree da rifiuti abbandonati. Ancora una volta è stata l’occasione per ribadire come, attraverso la raccolta differenziata e il riciclo dei rifiuti, questi ultimi possano trasformarsi in risorse utili per la nostra economia e il nostro ambiente.

Camera di Commercio

Primo atto di cessione quote firmato in maniera digitale E’ stato inoltrato per l’iscrizione al Registro delle Imprese della Camera di Campobasso il primo atto di cessione di quote di srl firmato in maniera digitale da tutti i contraenti e trasmesso on line da un professionista del capoluogo molisano, nel rispetto di quanto previsto dall’art. 36 , comma 1 bis, della legge di conversione 133/2008. Una norma quest’ultima che semplifica i rapporti fra imprese e pubblica amministrazione e che ha creato un modo alternativo di presentazione al registro delle imprese degli atti di cessione di quote, che si affianca a quella tradizionale richiedente l’atto pub-

Cassazione: i reality sono rissosi ROMA - I concorrenti dei reality non possono lamentarsi se nello show al quale partecipano ricevono offese perche' questi sono di per se' rissosi. Cosi' la Suprema Corte ha respinto la domanda di risarcimento avanzata da Franco Mancini, partecipante di 'Survivor' il 1/o reality trasmesso in Italia.Un avversario l'aveva definito 'pedofilo' per le attenzioni rivolte a una giovane concorrente.

blico o la scrittura privata a firme autenticate e quindi l’intervento del notaio. Dal 16 luglio scorso, infatti, dopo una fase di sperimentazione iniziata a fine maggio, i professionisti abilitati hanno la possibilità di registrare telematicamente l'atto di cessione di quote sottoscritto digitalmente dalle parti. Una procedura vantaggiosa perché consente di richiedere la registrazione dell’atto comodamente dalla propria postazione di lavoro, senza recarsi presso l’Agenzia delle Entrate ricevendo a conclusione dell’operazione un file di ritorno contente l’atto con la registrazione.

7 ANNO II - N° 210 GIOVEDÌ 24 SETTEMBRE 2009


CAMPOBASSO Dipenderà dalla parrocchia di San Giovanni dei Gelsi. Più di un milione di euro il costo

Una chiesa a Mascione, missione possibile Il progetto esiste già, mancano solo i finanziamenti che ‘stanno arrivando’ Il disegno esiste già e porta la firma dell’architetto Giuliano Sammartino. Mancano solo i fondi. Ma anche quelli stanno per arrivare. Insomma il progetto di realizzare una chiesa a Mascione si sta concretizzando. In realtà l’idea è stata lanciata parecchi anni fa. Un gradino alla volta è stata portata avanti e ora sta per vedere la luce. Ma non si tratta di un progetto facile. Per la realizzazione dell’opera servirà più di un milione di euro. Fondi che dovranno essere stanziati in parte dalla Cei (Conferenza episcopale italiana) in parte dalla Regione e il rimanente dal Comune di Campobasso che offrirebbe la somma in cambio della realizzazione di un

locale da poter utilizzare anche dai ragazzi che frequentano la scuola di Polese. Lì sul terreno ceduto dal Comune sarà realizzata la nuova chiesa che dipenderà dalla parrocchia di San Giovanni dei Gelsi dove padre Roberto Nesta tiene un po’ le fila del progetto. Nel frattempo è stato acquistato (in effetti è stato firmato il compromesso) anche un terreno adiacente a quello messo a disposizione dal Comune dove saranno realizzati i parcheggi. Insomma mancano solo i fondi (non è cosa da poco) poi il sogno del comitato spontaneo e dei tanti campobassani che vivono tra Mascione e Polese diventerà realtà.

Tumore al colon, oggi pomeriggio il primo incontro alla Cattolica

Sono quattro gli incontri formativi organizzati dalla Cattolica di Campobasso tutti sul tema del tumore. Malattia che costituisce invalidità e morte del nostro tempo. Grazie ai progressi della ricerca scientifica è stato possibile sviluppare nuove e più efficaci cure che consentono di ottenere risultati, fino a poco tempo fa, insperati. I quattro incontri formativi iniziano oggi alle 15 nell’aula “Crucitti” dell’Università Cattolica di Campobasso. Si parlerà del cancro del colon retto, patologia che è al secondo posto per mortalità tumorale nell’uomo e il terzo nella donna.

In Italia si osservano 70 nuovi casi ogni 100.000 abitanti. L'80% dei casi è rappresentato dalle forme sporadiche (non connesse con mutazioni geneticamente acquisite), colpisce indifferentemente entrambi i sessi, ma è più comune nel maschio: si ha un rapporto maschi/femmine di circa 2 ad 1. Negli ultimi anni la sopravvivenza media è notevolmente aumentata, grazie alla diagnosi precoce e all'evoluzione delle terapie sempre più mirate, che richiedono la collaborazione di diverse figure professionali specializzate che seguono tutte le fasi della malattia: il radiodiagnosta specializzato nell’individuazione dei tumori, l’endoscopista, il chirurgo oncologo, il radioterapista e l’oncologo medico. A coordinare i lavori sarà il professor Luigi Sofo, direttore del corso, interverranno tra gli altri il presidente dell’Ordine dei Medici della provincia di Campobasso, Gennaro Barone, la professoressa Giuseppina Sallustio, direttore del dipartimento immagini, il dottor Marcello Ingrosso, direttore dell’unità di endoscopia digestiva, il dottor Alessio Morganti, Direttore del reparto di radioterapie e terapie palliative e le dottoresse Paola Caprino, Stefania Marangi, Rosa Tamburo ed i dottori Stefano Berardi e Vincenzo Piacardi.

Pastore tedesco cerca padrone E’ una femmina di pastore tedesco a pelo lungo, è giovane ed è stata ritrovata, una decina di giorni fa sul viadotto vicino al bivio di Casalciprano. Non ha microchip. A ritrovarla un automobilista che l’ha evitata e si è fermato per soccorrerla. Il punto dove è stato trovato il cane è molto pericoloso, data la sede stradale stretta, e con tutta probabilità la povera bestia avrebbe potuto provocare un incidente. Il cane era tutto bagnato, spaventato e quasi non reagiva a nessuno stimolo. Ora è in attesa di essere adottato, ma prima di cercargli una famiglia che lo accolga con amore, forse è opportuno segnalare il ritrovamento, caso mai il cane si fosse smarrito e qualcuno lo stia cercando.

Università degli studi del Molise Il 5 ottobre l’inaugurazione del nuovo Anno accademico CAMPOBASSO –Università degli Studi del Molise. Lunedì 5 ottobre, alle ore 11, ci sarà nel capoluogo di regione la cerimonia di inaugurazione dell'anno accademico 2009-2010 dell’ateneo molisano. Ospite d'onore della giornata sarà il professore Francesco Paolo Casavola, presidente emerito della Corte costituzionale e attuale presidente del Comitato nazionale per la bioetica (il Comitato della Presidenza del consiglio dei ministri

cui è affidata la funzione di orientare gli strumenti legislativi ed amministrativi per definire i criteri da utilizzare nella pratica medica e biologica). La presentazione è stata invece affidata al professore Maurizio Tagliatatela, ordinario di Farmacologia e presidente della facoltà di Scienze del benessere dell’università molisana. Sarà affrontato il tema de “La farmacologia nel Terzo Millennio: pericoli, sfide e opportunità”.


SPETTACOLI In tour con due mostre in contemporanea a Cuneo e a Logroño

Divagazioni della mente Il fotografo molisano Paolo Sapio espone in Spagna Live chitarra solo

FLASH GUARDIALFIERA - Sabato e domenica prossimi a Guardialfiera si terrà “Giornate europee del patrimonio” , una due giorni dedicata al tesoro culturale italiano in Europa. Il 26 presso la sala Gerardi di Conedeva alle 10:00 si terrà un convegno su “Divagando su Gabriele D’Annunzio”, relatore Antonio Mucciaccio. Domenica 27 settembre presso la Cattedrale alle 19:00 il concerto d’organo con il monumentale strumento settecentesco, tesoro culturale d’Europa, suonato dal maestro Antonio Colasurdo con il figlio Alessio. Il tutto con i partner: assessorato alla Cultura Regione Molise, Centro Studi Molise 2000, Comune di Guardialfiera, Parrocchia Santa Maria Assunta, Direzione regionale per i beni culturali del Molise.

Al Sancho BOJANO - Domani sera al circolo Sancho Pancho “A cena con la birra”, menù completo euro 8,00. Info 3881968130.

di Charles N. Papa CAMPOBASSO - Paolo Sapio, giovane e creativo fotografo/graphic designer, oltre ad avere una spiccata dote nel creare foto, immergendosi nel surreale e muovendosi a proprio agio, dando allo spettatore modo di restare meravigliato davanti ad una sua creazione, è sempre più in giro ora, ad esporre le sue foto. In questi giorni la sua “ACOA” è a Cuneo presso la sala mostre della Provincia di Cuneo. Sarà visibile sino al 4 ottobre, giusto in tempo per partire alla volta di Logroño in Spagna per “Fragilidad en la mente” presso la Gota de leche. Sino al 26 ottobre questa mostra metterà in risalto gli stati confusionali di Sapio, giocherà sulle sue

emozioni, sarà lui la cartina tornasole che proietterà ai visitatori, tutte le emozioni che l’autore ha nel momento in cui crea. E’ certamente uno dei fotografi molisani più attivi e più creativi del momento. I suoi voli pindarici, di quelli che non t’aspetti diventano foto che spesso fanno esclamare: “ma come ha fatto a pensare questa cosa?”. Di questa esposizione è lui che dice: “La raccolta, di 15 opere, è la mia proiezione mentale sulle sensazioni confuse, disorientate, insicure, perse, che i giovani del nuovo millennio si trovano ad affrontare”. Paolo Sapio sarà di ritorno a fine mese nel capoluogo, ed è già pronto con nuove idee e, accantonate per un attimo le sue insicurezze, pronto a tuffarsi nel freddo inverno molisano.

Selezioni per aspiranti Miss Mondo 2010 CAMPOBASSO - Sabato alle 15:30 presso l’agenzia Obiettivo evento (via Garibaldi, 65) si terranno le selezioni per il concorso Miss Mondo 2010. Il casting sarà effettuato alle ragazze che si presenteranno con i requisiti richiesti quali età compresa tra i 17 e i 26 anni e residenza italiana.

LIVE

BOJANO - Il Tratturo” di nuovo in Francia per partecipare alla «Semaine de la transhumance» che si terrà a Rives, nel dipartimento dell’Isére, dal 19 al 27 settembre 2009.

CAMPOBASSO - La serata live del giovedì all’enoteca Vinalia in via Mazzini, prosegue nella sala interna. Questa sera si esibirà Luca De Cesare in chitarra-solo. Il musicista molisano eseguirà arrangiamenti del Maestro Mario Gangi tra i quali “Il Padrino” e “Moon River”, l’intramontabile “Giochi Proibiti”, composizioni del celeberrimo chitarrista-compositore Andrew York e alcuni arrangiamenti del maestro Fabio de Simone.

Proiezioni alla Biblimediateca CAMPOBASSO - Alla Bibliomediateca di via Manzoni a Campobasso, dal 2 ottobre al 10 luglio 2010, una serie di eventi saranno quelli che vanno a comporre il cartellone “In bmt”. Ottobre, novembre e dicembre saranno tre mesi deidicati alla proiezione di lungometraggi. Sarà ogni venerdì alle 17:30 l’appuntamento con il cinema. Si comincia il 2 ottobre con “The millionaire” (foto), per proseguire con “Revolutionary road” (9 ottobre), “Milk (16), “Into the wild” (23), “Lasciami entrare” (30) e si prosegue nel mese di novembre con “Il divo” (6), “Gomorra” (13), “La ragazza del lago” (20), “Nuovo mondo” (27), a dicembre invece oltre ad un saggio sulla città di Campobasso, saranno proiettati “Madagascar 2” (21), “Ratatouilie” (23), “Guerre stellari” (28), “Il signore degli anelli” (30). Si riprenderà poi a Marzo con “Palermo shooting” (5), “Non è un paese per vecchi” (12), Memories of murder” (19), “Paranoid park” (26). Informazioni sul cartellone completo allo 0874861585.

Si chiude “Il gioco dell’acqua solfurea” ISERNIA - Sabato termina ad Isernia “Il gioco dell’acqua solfurea”. Domani, penultima serata, live in programma quali 0Kevin, Louisiana, Coverdena, Floorshow. Si comincia alle 22:00. La serata termina con i set dei dj Sound B Color e Armando Apollonio. Sabato notte elettronica con Stakanovismo.

11 ANNO II - N° 210 GIOVEDÌ 24 SETTEMBRE 2009


ISERNIA Incatenati per tutelare i loro figli L’ultimo disperato gesto dei genitori che chiedono strutture scolastiche sicure Poche persone alla manifestazione, ma striscioni e azioni dimostrative forti Si sono incatenati davanti ai cancelli delle scuole sotto il motto: “Noi insieme ai nostri figli, senza poter scappare”. Procede senza tregua la battaglia del comitato scuole sicure che nella mattinata di ieri ha inscenato la protesta davanti alla elementari di San Giovanni Bosco e San Pietro Celestino e le medie Giovanni XXIII e Andrea d’Isernia. Circa una cinquantina di genitori, con le mani legate hanno inteso gridare per l’ennesima volta il proprio sdegno nei confronti dell’operato dell’amministrazione Melogli, che nelle loro parole è definita” tardiva, scoordinata e confusionaria”. Sembra quindi ritrovare compattezza il comitato

spontaneo cittadino, dopo i problemi interni dei giorni scorsi. Rumors, infatti, parlano di una lite furibonda scoppiata tra genitori davanti alla San Pietro Celestino che sarebbe stata sedata soltanto

grazie all’intervento delle forze dell’ordine. Una lite causata dalle differenti vedute sul da farsi che, senza voler generalizzare, è sembrata comunque indicatore di malumori all’interno del co-

Tartufo bianco, raccolta anticipata al 4 ottobre La Giunta provinciale di Isernia ha deciso di anticipare al 4 ottobre 2009 l’apertura della raccolta del tartufo bianco (Tuber magnatum Pico). Il provvedimento, adottato con la delibera numero 124 del 22 settembre 2009, fissa anche la data di chiusura per la raccolta del tubero, prevista per il 31 dicembre 2009. “La delibera, - ha affermato l’assessore all’Agroindustria, Francesco Del Basso -, è stata proposta di comune accordo con l’assessore provinciale Borgia di Campobasso e il collega della Provincia di Chieti Caporrella. Il provvedimento – ha aggiunto – si è reso necessario in seguito alle numerose richieste pervenuteci e in conseguenza dell’andamento climatico che ha favorito l’anticipo della produzione del tartufo bianco”. Durante la riunione dell’esecutivo del 22 settembre, inoltre, il presidente della Provincia di Isernia, Luigi Mazzuto, ha ribadito la necessità di provvedere in tempi rapidi al rilancio dell’intero settore tartuficolo. “La raccolta e la commercializzazione del tartufo – ha detto il presidente Mazzuto – deve essere uno dei pilastri portanti dello sviluppo economico della nostra provincia. Per questi motivi, ritengo che sia necessario iniziare a sviluppare da subito, in accordo con i cercatori di tartufo, i commercianti e le associazioni di settore un progetto di ampio respiro che possa portare alla valorizzazione del prezioso tubero.

14 ANNO II - N° 210 GIOVEDÌ 24 SETTEMBRE 2009

Gli auguri di Cotugno a Nicola Passarelli VENAFRO - Il sindaco Cotugno ha inteso esprimere un augurio di buon lavoro al presidente Nicola Passarelli, nominato Assessore Regionale alla Sanità. La grande professionalità dimostrata in tanti anni di dedizione al lavoro - ha dichiarato Cotugno - il giudice Passarelli metterà ancora al servizio della collettività con questo nuovo incarico.

mitato. Ieri invece i genitori erano compatti eccome, decisi più che mai a portare avanti la lotta: “Chiediamo innanzitutto lo stato d’emergenza, nonostante parte della classe politica veda la misura eccessiva”, ha detto il portavoce di “scuole sicure”, Domenico Marzilli. “Le nostre scuole – va avanti il rappresentante dei genitori – sorgono su una zona altamente sismica, dunque la protesta e la collegata richiesta sembrano entrambe largamente motivate”. A questo proposito, Marzilli ha anche annunciato di aver depositato un esposto alla Procura della Repubblica di Isernia in marito a tutta la vicenda. Il comitato ha poi in-

teso chiarire il proprio ruolo in merito al legame che la vicenda trova inevitabilmente con la politica: “da statuto noi siamo apartitici - hanno detto spiegato - evitiamo quindi di deviare il problema parteggiando per questa o quella fazione politica”. Da segnalare, nel corso della mattinata, anche le proteste collaterali dei genitori che abitano le contrade di Isernia i quali puntano il dito ancora una volta sull’impennata di prezzi dei pulmini che ogni mattina accompagnano i loro figli a scuola. Nei giorni scorsi avevano sottoscritto una petizione per chieder spiegazioni in merito al primo cittadino, ricevendo in cambio il più assoluto silen-

zio. Il Comune, tra l’altro, aveva chiesto il pagamento anticipato di 5 mesi di tariffe, una trovata che non ha fatto altro che attizzare il fuoco delle polemiche. Per ora, i genitori fanno sapere che non pagheranno i biglietti dello scuola bus, in attesa di chiarimenti.

Noi insieme ai nostri figli senza poter scappare

Molestie sessuali e rissa denunciati due stranieri La violenta lite è finita con l’intervento della polizia E’ stato l’intervento della polizia di Isernia ad evitare che una violenta lite scoppiata tra un marocchino ed un rumeno, degenerasse. Era iniziato tutto all’interno di un bar, dove un marocchino, in evidente stato di ebbrezza, aveva molestato la ragazza di un rumeno. Insulti e minacce hanno contribuito a scaldare gli animi e a fomentare la lite. Non era andato giù al marocchino di essere stato respinto ed insultato e così si è recato a casa del rumeno con cui aveva avuto il diverbio nel bar. Armato di coltello, ha cercato di colpire l’uomo dando vita da una nuova lite, questa volta più violenta della prima. Calci, pugni e botte hanno fatto spaven-

tare la rumena, che ha così deciso di avvertire la polizia. Repentinamente giunti sul posto, gli uomini della questura hanno fermato i due e tranquillizzato la donna in stato di shock. Usare la violenza è costato ad

entrambi gli stranieri una denuncia alla magistratura. Il marocchino, K.S. di 38 anni, per tentate lesioni personali aggravate, per porto ingiustificato di arma, minacce gravi di morte e per tentata violenza sessuale mentre il rumeno, N.N.V. di anni 27, per lesioni personali. Potevano ovviamente esserci risvolti drammatici, dal momento che il marocchino era armato ed ubriaco, ma per fortuna le forze dell’ordine sono riuscite ad intervenire in tempo e sedare la violenta lite in cui, tra molestie sessuali, botte, alcool, armi e minacce di morte, non è mancato devvero nulla.

Si registra la ricetta dello spezzatino di pecora Sarà registrata il 16 ottobre presso la Camera di Commercio di Isernia l’antica ricetta de “Lo spezzato di pecora” di Ceppagna.Una ricetta tanto cara agli abitanti della frazione di Venafro, primo agglomerato urbano del Molise per chi proviene da Roma, una frazione ricca di storia e tradizioni della cultura contadina che tutt’oggi vengono conservate integre.


TERMOLI Ieri il convegno a Termoli promosso dalla Compagnia delle Opere Abruzzo e Molise

Bando sull’energia: 9 milioni di euro per le imprese sio. Sono intervenuti l'Assessore regionale alla Programmazione, Gianfranco Vitagliano, e Rino Muccino, vicepresidente del CDO. Numerosi gli imprenditori bassomolisani presenti all'incontro, dove, grazie anche alla presenza di esperti, quali l'ing. Massimo Pillarella e l'ing. Luigi Vecere, si sono analizzati i vari punti di un bando che rappresenta una grande opportunità, per le imprese locali, in termini di risparmio energetico e sviluppo economico. Avviso atto alla presentazione di programmi di investimento finalizzati all'uso razionale ed efficiente dell'energia nei contesti produttivi e che si

L’obiettivo è di consentire una maggiore autonomia con una migliore sostenibilità ambientale TERMOLI - "Bando energia: un'opportunità da conoscere" è il titolo del convegno promosso dal CDO, Compagnia delle Opere Abruzzo Molise, in collaborazione con Cosib e Regione Molise, che si è tenuto presso l'Auditorium consortile del Nucleo Industriale di Termoli. Incontro informativo, presentato dal neo presidente del Consorsio Industriale Antonio Del Torto e moderato dal presidente della Compagnia delle Opere Abruzzo e Molise Antonio Dioni-

pone l'obbiettivo di consentire una maggiore autonomia energetica ed una migliore sostenibilità ambientale dei processi di sviluppo regionali. Rivolto alle micro, piccole e medie imprese a beneficio delle quali, il bando predispone 9.000.000,00 di euro, da ripartire nella misura di 1.000.000,00 di euro destinati alle imprese artigiane, 2.500.000,00 di euro a beneficio delle imprese organizzate in filiera, e per le restanti sarà destinata la somma di 5.000.000,00 di euro. Una somma complessiva che risulta dotazione finanziaria cospicua in riferimento anche alle altre regioni. “Questo convegno – spiega Rino Muccino, vicepresidente CDO Abruzzo Molise – si inserisce nel lavoro già iniziato dalla nostra associazione per favorire opportunità concrete di rete come scambio

di informazioni, di conoscenze, e di esperienze. Il bando energia, in particolare, rappresenta davvero un’opportunità concreta per il tessuto imprenditoriale della nostra regione, grazie a modalità innovative di approvvigionamento energetico. Per questo, invitiamo tutte le aziende a partecipare, nella certezza che conoscere è indispensabile per poter lavorare, produrre e crescere utilizzando tutti gli strumenti utili in tal senso”. Significativo anche l'intervento dell'assessore Vitagliano il quale ha esortato gli imprenditori a prendere atto di quanto possa essere significativo un così corposo intervento, indetto dalla regione, in un periodo di recessione economica che avviluppa l'intera nazione e che nel Molise è signifi-

cativa. "Abbiamo alle spalle la causa di questa crisi economica esordisce Vitagliano - e oggi ne viviamo gli effetti". Una valutazione della condizione che molte imprese molisane vivono attualmente e che vuole essere quindi, un incentivare gli imprenditori a fare buon uso di un bando che potrebbe dare una boccata di ossigeno, aprendo nuove strade, per la ripresa economica dell'intera regione. Ida Petrone

Inquinamento ‘luminoso’ Denunce per diversi reati a Santa Croce, Bonefro e Casacalenda a San Giacomo: paga il Comune

TERMOLI – Un servizio é stato eseguito dai carabinieri delle Stazioni dipendenti dalla Compagnia di Larino che hanno portato alla denuncia di due persone, l'emissione di fogli di via obbligatorio e l sequestro di attrezzature. A Bonefro

16 ANNO II - N° 210 GIOVEDÌ 24 SETTEMBRE 2009

i militari dell'Arma hanno denunciato per attività di gestione rifiuti non autorizzata P.L.A.G., 54enne, imprenditore da Santa Croce di Magliano, il quale aveva realizzato in contrada “Monte di Pietre”, su terreno agricolo di proprietà, una discarica di rifiuti speciali quali carcasse di autovetture, batterie esauste ed altro. Nel medesimo contesto operativo, i militari rinvenivano in contrada “Cerro Secco” altre due discariche di rifiuti solidi urbani, che venivano segnalate al commissario straordinario del comune di Bonefro per gli interventi di bonifica di sua competenza. Sempre i

carabinieri del centro bassomolisano hanno denunciato per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità M.M.A., 26enne, esercente da Santa Croce di Magliano, la quale, in violazione dell’ordinanza emessa dal Sindaco che ne aveva disposto la chiusura per mancanza di autorizzazioni, apriva al pubblico il proprio bar a Montelongo, ed infine hanno segnalato alla Questura di Campobasso, allo scopo di emettere ordinanza di rimpatrio con foglio di via obbligatorio, due pregiudicati di San Severo, D.P.B., di 36 anni e F.E., 35enne; entrambi sono stati controllati mentre si aggiravano con fare sospetto, non hanno fornito giustificazioni per circa la loro presenza in paese. A Casacalenda, invece, i carabinieri del NAS hanno controllato un mezzo ambulante per la vendita di prodotti ittici di proprietà di C.G.., 32enne del luogo, sequestrando una bilancia priva dei bolli metrici utilizzata per la vendita del prodotto.

SAN GIACOMO DEGLI SCHIAVONI – Ancora una volta il Tribunale d Termoli, Giudice dottoressa Previati, s é dimostrato sensibile ed accorto nella tutela della salute del cittadino. Nello specifico un residente a San Giacomo, patrocinato dall'avvocato Antonio Cianfagna Bracone, ha lamentato davanti al Giudice una intollerabile immissione luminosa nel proprio appartamento proveniente da una sovradimensionata lanterna di illuminazione pubblica mal posta sul muro della propria abitazione, che letteralmente sparava luce nella camera da letto e sul balcone che si affaccia sulla stessa. L'episodio pone alcune riflessioni. La Regione Molise, a quanto sembra, é una delle ultime che non ancora provvede a regolare l'inquinamento luminoso. Il Comune di San Giacomo ha mai pensato a quanto costa alla collettività avere una illuminazione pubblica ridondante e che supera di gran lunga anche le regole na-

zionali? Non vogliamo andare oltre, ma una controllatina a chi ha approvato e realizzato quell'impianto non farebbe male, ne guadagnerebbe la collettività e la trasparenza. Oggi va adeguata la lanterna che il cittadino ha trovato invasiva e lesiva della propria salute. E se domani l'Amministrazione comunale dovesse porre mano a tutta l'illuminazione pubblica chi pagherebbe? Sempre Pappagone e la cosa non c sembra giusta.

Motovedetta della Finanza in missione in Albania

San Martino, domani il Consiglio comunale

TERMOLI - La motovedetta della Guardia di finanza é in missione lungo le coste dell'Albania per contrastare qualsiasi illegalità. L'equipaggio é composto da cinque militari che eseguiranno pattugliamenti e controlli per scongiurare il traffico di armi, sigarette di contrabbando, droga e l'immigrazione clandestina. Il servizio sarà svolto in collaborazione con la polizia albanese e durerà due mesi.

SAN MARTINO IN PENSILS – Venerdì alle 17 si riunisce il Consiglio comunale e tra i primi ordini del giorno da affrontare é iscritto l'argomento riferito all'atterraggio di una centrale nucleare in basso Molise. Tra gli argomenti in agenda anche il parere sulle variazioni al Bilancio di previsione del 2009 e il cambiamento di destinazione d’uso dell’edificio dell’ex mattatoio.


TERMOLI Il documento della maggioranza consiliare: un affronto all’intera cittadinanza

Termoli fuori dal Cosib, “scelta sconsiderata” TERMOLI – Riportiamo di seguito la dichiarazione dei Capigruppo di maggioranza al Consiglio Comunale di Termoli Simone Coscia, Franco Scurti, Pasquale Piccoli, Giuseppe De Lena, Gianni Santoro e Marco Cataldo, in relazione all'esclusione di Termoli dal Comitato Direttivo del Consorzio di Sviluppo Industriale Valle del Biferno, avvenuta in concomitanza con l'elezione di Antonio Del Torto alla carica di presidente. “La scelta sconsiderata di escludere Termoli dal Comitato di Gestione del Consorzio del Nucleo Industriale è un affronto all'intera cittadinanza termolese. I cittadini di Termoli devono sapere che si è perpetrato ai loro danni l'ennesimo tentativo di esproprio di un diritto fondamentale costituzionalmente garantito, e cioè quello della proporzionalità della rappresentanza su base demografica e territoriale. La nostra città, che ospita la quasi totalità dei terreni del Consorzio del Nucleo Industriale e i cui cittadini costituiscono la maggioranza numerica degli abitanti dei Comuni che compongono il Consorzio, non può essere estromessa dalla gestione di una parte del proprio territorio. Il tentativo che invece viene perpetrato è frutto di inauditi accordi politici trasversali che hanno il crisma della contrarietà a principi costituzionali. I cittadini devono sapere, infatti, che la scelta di escludere Termoli è stata avallata non solo dai rappresentanti della parte politica di centro-destra naturalmente 'avversa' all'attuale Amministrazione Comunale, ma anche dai rappresentanti di due Comuni che sono stati eletti in liste di centro-sinistra o comunque nate in contrapposizione con il centrodestra. Il Sindaco di San Martino in Pensilis (centro-sinistra) e il Sindaco di Campomarino (lista civica sostenuta tra l'altro da tre Consiglieri dell'Italia dei Valori e da altri esponenti del centro-sinistra) hanno scelto come Presidente del

Consorzio Antonio Del Torto (già due volte Commissario Straordinario del COSIB, notoriamente espressione del centro-destra e strettamente legato al Presidente della Regione e al suo Assessore alla Programmazione) avallando inoltre la decisione di escludere il Comune di Termoli dal Comitato di Gestione. Ad ogni modo, riteniamo che le ragioni di questo inedito sodalizio tra centro-destra e centrosinistra non stanno nelle appartenenze politiche, ma risiedono probabilmente altrove. Inoltre, concordiamo in pieno con le posizioni espresse dal Sindaco di Termoli Vincenzo Greco nell'ambito dell'Assemblea Generale del COSIB, ritenendo che il mancato rispetto del criterio di proporzionalità della rappresentanza fondata sul territorio apra un serio dubbio di incostituzionalità sulla Legge

Regionale (che ha reso possibile tutto ciò) e sull'applicazione fattane sin qui. Quanto all'ingresso nel COSIB di altri Comuni (fermo restando il criterio di proporzionalità della rappresentanza), l'Amministrazione Comunale di Termoli ha sempre visto con favore l'ingresso nel Consorzio di altri Comuni dell'hinterland, tant'è vero che solo la nostra Amministrazione ha consentito, per la prima volta, l'ingresso dei rappresentanti di Campomarino e Guglionesi nel Comitato di Gestione del Consorzio. Respingiamo con forza, dunque, le accuse di 'isolazionismo' continuamente rivolte al Sindaco di Termoli, ritenendole invece mere strumentalizzazioni. Il Sindaco Greco, infatti, non si è posto 'fuori', bensì è stato costretto a farlo di fronte all'evidente mancanza del rispetto della rappresentatività demogra-

fica e territoriale di Termoli. La nostra Amministrazione Comunale è stata sempre disponibile a lavorare insieme agli altri Comuni all'interno del Consorzio del Nucleo Industriale, nel nome dello sviluppo compatibile del territorio e soprattutto della difesa dell'ambiente e della salute pubblica, prova ne è il legame con il Comune di Ururi (che non è mai venuto meno) e, fino a poco tempo fa, con quello di Campomarino. A proposito dello sviluppo economico del territorio, poi, ci chiediamo quali siano stati i risultati conseguiti in questi lunghi anni di 'soggiorno' al COSIB da parte dell'ingegnere Antonio Del Torto e dei suoi amici, per esempio sul piano occupazionale per fron-

teggiare la crisi. Oltre all'annuncio di risanamento del bilancio del Consorzio (tra l'altro un atto dovuto da parte di chi è stato prima Presidente, poi Commissario, poi di nuovo Presidente, poi ancora Commissario ed oggi nuovamente eletto 'Presidente'), ci chiediamo infatti quali siano state le reali iniziative portate avanti da Del Torto a vantaggio della comunità locale, al di là delle riserve di danaro pubblico elargite all'Assessore Regionale alla Programmazione. Consideriamo infine estremamente grave l'esclusione di Termoli dal Comitato Direttivo del COSIB anche in relazione alla paventata installazione di una centrale nucleare sulla costa molisana”.

L'incoerenza di qualche capogruppo TERMOLI – Lo abbiamo scritto ieri su queste colonne ed ora abbiamo la certezza che tra i Consiglieri di “maggioranza” c'è una situazione predominante. Si chiama (In)coerenza. Basta leggere l'articolo a firma dei capigruppo di maggioranza consiliare per rendersene conto. Scrivono di “esclusione di Termoli dal Comitato Direttivo del COSIB invece che di autoesclusione. Di questo infatti si tratta. Con i suoi atteggiamenti da indiscusso “monarca” e portatore della verità vera, il sindaco Vincenzo Greco si é autoescluso, anzi ha escluso Termoli e non é stata l'assemblea a farlo. “Scacco al Sindaco con 13 voti” abbiamo scritto ieri. Voti pesanti anche quelli di Comuni “amici”. “La scelta di escludere Termoli – scrivono i capigruppo - è stata avallata non solo dai rappresentanti della parte politica di

Oggi il convegno sulla differenziata TERMOLI – Alle 18, nella Sala consiliare del Municipio, si terrà il convegno sul tema “La raccolta differenziata : la parola ai cittadini”. Durante l'incontro, organizzato dal Forum Civico d Termoli, verrà distribuito un questionario per raccogliere suggerimenti dai cittadini e comprendere il grado di soddisfazione del servizio svolto dalla Te.Am. S.p.A.

centro-destra naturalmente 'avversa' all'attuale Amministrazione comunale, ma anche dai rappresentanti di due Comuni che sono stati eletti in liste di centro-sinistra o comunque nate in contrapposizione con il centro-destra: Il Sindaco di San Martino in Pensilis (centro-sinistra) e il Sindaco di Campomarino (lista civica sostenuta tra l'altro da tre Consiglieri dell'Italia dei Valori e da altri esponenti del centro-sinistra) hanno scelto come Presidente del Consorzio Antonio Del Torto”. Orbene ma questi capigruppo hanno capito, o fanno finta di non capire, che i sindaci da loro additati hanno fatto gli interessi dei rispettivi Comuni e dei concittadini? Coscia, Scurti, Piccoli, De Lena, Santoro e Cataldo sanno, o fanno finta di non sapere, che il loro Sindaco dal giorno della sua investitura politicamente e non solo si é isolato ed ha isolato Termoli? Come dicevamo all'inizio qualche firmatario del documento, molto avvezzo a dire sempre di si al “Monarca” che un giorno si e l'altro pure minaccia di dimettersi e mandare tutti a casa, ha mostrato la propria (In)coerenza. E si perché trattasi di qualcuno, rifacendoci all'articolo di ieri, che dalle accuse lanciate dai termolesi sul modo di governare la città da parte di questa Amministrazione (centrosinistra) si é difeso e si difende attaccando pubblicamente il Sindaco. Nomi non ne facciamo a meno che qualcuno di questi signori non si incuriosisce e allora tireremo fuori anche i testimoni. No cari capigruppo, non la date a bere più a nessuno e nessuno vi crede più (o quasi). Invece di fare inutili “chiassate” ed attaccare quando i buoi sono scappati dalla stalla, prendete per le corna “il toro” ed affrontatelo una volta per tutte e così darete un segno tangibile di vera coerenza e della irrinunciabile dignità politica. Angelo Santagostino

Luigi Leone è fuori dal centrosinistra TERMOLI – Luigi Leone non appartiene più alla coalizione di maggioranza di centrosinistra al Comune. Ieri sera ha annunciato la decisione legata principalmente ai dissidi legati alla raccolta differenziata, i box ittici e altri ritardi gravi dell’amministrazione,“e la vicenda del Nucleo industriale, gestita dal sindaco in maniera isolata”. Luigi Leone, infine, ha confermato di “Condividere gli indirizzi del coordinatore e commissario regionale dell'Udeur Vincenzo Niro”.

17 ANNO II - N° 210 GIOVEDÌ 24 SETTEMBRE 2009


Tutto pronto per la XXVI edizione della Tappino-Altilia

Atletica, buone notizie dal ‘Città di Bari’

E’ tutto pronto per la partenza della Tappino-Altilia 2009. Questo pomeriggio, in vista della mezza maratona di scena domenica mattina sulle strade del Molise centrale, è in programma il primo dei due convegni organizzati dalla Molise Amatori. A PAG. 21

Notizie incoraggianti dalla quarta edizione del Meeting ‘Città di Bari’. Domenica scorsa, i cadetti guidati da Daniela Sellitto hanno vinto un bellissimo bronzo nella classifica a squadre nell’importante appuntamento del capoluogo pugliese.

ANNO II - N° 210 GIOVEDÌ 24 SETTEMBRE 2009 DISTRIBUZIONE GRATUITA

A PAG. 21

SPORT

Ciccio Covelli Re di Coppa Foto di Antonio Rateni

www.lagazzettadelmolise.it CORRADINO: “CON IL CANISTRO NON SARA’ UNA GARA AGEVOLE” Il Trivento continua a lavorare sodo in vista della gara casalinga di domenica che vedrà i gialloblu di Roberto Carannante affrontare il Luco Canistro. Ieri doppia seduta di allenamento per capitan Corradino e compagni che nel pomeriggio saranno impegnati nel consueto test amichevole infrasettimanale nel corso del quale il trainer trignino avrà modo di valutare le condizioni del gruppo e studiare nuove soluzioni in vista della sfida di domenica dove al momento l’unica assenza certa sarà quella del terzino juniores Viglione squalificato. Dopo il pareggio conquistato nel turno precedente a Casoli il Trivento è intenzionato a ritrovare il successo sfruttando al massimo il fattore campo, punto di forza indiscusso dello scorso campionato. A PAG. 20

DOPO IL SUCCESSO DELLA 1^ EDIZIONE TORNA L’ANNUARIO DELLO SPORT L'Annuario dello Sport molisano torna in stampa con la sua seconda edizione riferita all'attività sportiva svolta nella stagione agonistica 2007/2008. Dopo il primo anno di pubblicazione dell'Annuario, che si poteva dire "di prova", possiamo tentare di tracciare un bilancio di questa nuova esperienza editoriale. L'iniziale impatto che il testo ha avuto sull'opinione pubblica, ai così definiti addetti ai lavori, è stato di grande effetto. Tutte le Federazioni si sono espresse in termini lusinghieri. A PAG. 22

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio


S P O RT COPPA ITALIA

Il Campobasso accede ai sedicesimi I rossoblù superano il Bojano, al termine di una gara equilibrata, grazie ad una doppietta di Covelli Bojano 1 Campobasso 2 Bojano: Leone, Sacco, Arena (46° Rossetti), Chisena, Ruggieri, Anselmo, Grillo, Raucci (46° Rendente), Piovan, Iaboni, Del Zingaro (70° Fucci). All. Farina Campobasso: Ascani, Grasso, Gargiulo (48° Maglione), Priore, Cirilli, Manzo, De Feo (58° Castiello), Gennarelli, Covelli, Ferrentino (76° Murano), Todino. All. Paolucci Arbitro: Illuzzi di Molfetta Ammoniti: Chisena, Rendente, Grasso Espulsi: 80° Covelli per fallo di reazione Marcatori: 20°, 22° Covelli, 62° Iaboni (R) Bojano – Il Campobasso supera il Bojano per 2-1 ed accede ai sedicesimi di finale della Coppa Italia Dilettanti. Gara equilibrata quella disputata nella serata di ieri al “Co-

lalillo” che ha visto i rossoblù prevalere soprattutto nella prima frazione di gioco. E finalmente bomber Covelli ha mostrato tutto il suo valore con una pregevole doppietta. I rossoblù sono partiti a spron battuto ed hanno trovato subito il doppio vantaggio. Al 20° Covelli ha raccolto un traversone e di testa ha depositato la sfera nel sacco. Due minuti più tardi l’attaccante si è ripetuto: assist di Todino e cavalcata di Covelli verso la porta avversaria terminata con una conclusione che ha scavalcato l’incolpevole Leone. Nella ripresa la formazione di Paolucci riparte con il piede pigiato sull’acceleratore e al 55° sfiora il tris con Todino, il cui bolide dalla distanza è neutralizzato dall’ottimo Leone. A metà frazione gli ospiti si fanno vedere con Todino prima e Covelli poi, ma calano fisicamente e il Bojano esce alla distanza. Sul finire di gara i

LE DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO

‘Caso Centobuchi’, rimessi gli atti alla Procura Federale

Bomber Covelli matesini sfiorano il pari entrambe le volte con uno scatenato Piovan, ex di turno. All’ 89° l’attaccante di testa manda di poco alto, mentre in pieno recupero è servito un miracolo di Ascani per evitare il gol del pari.

In merito ai ricorsi riguardanti il reclamo del Centobuchi, avverso la regolarità della gara tra Centobuchi e Campobasso del 6 settembre, il giudice sportivo ha rimesso gli atti alla Procura Federale, alla quale spetterà il compito di ricostruire la verità storica dell’accaduto. Un’ottima notizia per la società rossoblù che, in tal modo, potrà tranquillamente dimostrare le proprie ragioni. Ora trascorrerà del tempo prima della decisione definitiva, ma è ormai certa l’omologazione del risultato della gara di Centobuchi.

Gli squalificati Tre giornate Argiolas (Civitanovese) Due giornate Diamanti (Civitanovese) Siroti (Recanatese) Una giornata Viglione (Trivento) Rimi (RC Angolana) Priore (Campobasso)

Parla il capitano del Trivento alla vigilia del match di domenica

“Contro il Canistro non sarà facile”

Il capitano Antonello Corradino

20 ANNO II - N° 210 GIOVEDÌ 24 SETTEMBRE 2009

Caviglia destra ko per Ibra, asso del Barca Distorsione alla caviglia destra per Ibrahimovic dopo l'anticipo di Liga vinto dal Barca con il Santander. A rischio la 5/a giornata. Lo ha annunciato il club catalano. 'Gli esami svolti stamattina hanno confermato una lieve distorsione alla caviglia destra - spiega in una nota.

L’Atletico Trivento continua a lavorare sodo in vista della gara casalinga di domenica che vedrà i gialloblu di Roberto Carannante affrontare il Luco Canistro. Ieri doppia seduta di allenamento per capitan Corradino e compagni che nel pomeriggio saranno impegnati nel consueto test amichevole infrasettimanale nel corso del quale il trainer trignino avrà modo di valutare le condizioni del gruppo e studiare nuove soluzioni in vista della sfida di domenica dove al momento l’unica assenza certa sarà quella del terzino juniores Viglione squalificato. Dopo il pareggio conquistato nel turno precedente a Casoli il Trivento è intenzionato a ritrovare il successo sfruttando al massimo il fattore campo, punto di forza indiscusso dello scorso campionato: “Domenica non sarà una partita facile- ha affermato il capitano dell’Atletico Trivento Antonello Corradino- il Luco Canistro è reduce dalla vitto-

ria casalinga contro il Centobuchi che è una squadra non affatto abbordabile, visto che noi l’abbiamo già affrontata in campionato. La difficoltà maggiore che potremmo incontrare sarà quella di non trovare gli spazi giusti per impostare le manovre offensive, se mai gli avversari dovessero chiudersi per cercare di portare a casa il pareggio. Anche a Casoli abbiamo avuto qualche difficoltà in tal senso anche se, ad onor del vero, abbiamo comunque avuto diverse occasioni per vincere,ci è mancata un po’ di lucidità sottorete” . La squadra gialloblu sta vivendo un avvio di campionato davvero strepitoso: sette punti messi in cassaforte nelle prime tre giornate sono un bottino da far invidia ad altre formazioni che, partite con propositi ben più ambiziosi, si ritrovano a dover fare i conti con una classifica poco soddisfacente. Il team del presidente Edoardo Falcione non ha certamente de-

luso le attese della vigilia e con i rientri, a breve, dell’attaccante Carmine Guglielmi e del centrocampista, ultimo arrivato, Christian Pablo Ferreyra la squadra acquisirà ancora più valore e qualità: “A differenza dello scorso campionato la rosa gialloblu è più completa in tutti i reparti e questo certamente creerà meno grattacapi al tecnico Carannante che, in caso di squalifiche ed infortuni, potrà contare su alternative valide. Il rientro di giocatori come Guglielmi e Ferreyra darà maggiore qualità e quantità alla squadra”. Non sono però solamente i “big” a fare la differenza. Il capitano del Trivento esprime parole di elogio anche al gruppo degli under: “Abbiamo dei giovani molto validi che però hanno ancora ampi margini di miglioramento. Si impegnano ogni giorno dando il massimo e hanno tanta voglia di far bene, questo è certamente un buon punto di partenza”. JSV

Serie B, penalizzazioni per Crotone e Gallipoli La Commissione disciplinare della Federcalcio ha inflitto 2 punti di penalizzazione al Crotone e 1 al Gallipoli, da scontare in questa stagione. Inibiti per 7 mesi Vrenna e Martucci, rispettivamente vicepresidente e ad del Crotone, già deferiti dal procuratore federale della Figc. Inibito per 6 mesi l'amministratore unico del Gallipoli, Barba.


S P O RT ATLETICA

Tutto pronto per la Tappino-Altilia Nel pomeriggio è in programma il primo dei due convegni promosso dalla Molise Amatori E’ tutto pronto per la partenza della Tappino-Altilia 2009. Questo pomeriggio, in vista della mezza maratona di scena domenica mattina sulle strade del Molise centrale, è in programma il primo dei due convegni organizzati dall’Atletica Molise Amatori con il patrocinio della Presidenza Regione Molise in qualità di Vice Presidente dell’Euroregione Adriatica, partner della manifestazione. Presso la sala della Provincia di Campobasso, ente che, con la Regione e il Comune del capoluogo regionale, contribuisce ogni anno a dare slancio a quella che per tanti motivi rappresenta una delle kermesse più importanti nel panorama sportivo e culturale molisano, si sono dati appuntamento per parlare della funzione dello sport nel sociale alcune importanti personalità in rappresentanza dell’associazionismo con la A maiuscola. All’incontro intitolato “Lo sport, veicolo di pace” interverranno Emergency, Peace Games e la onlus regionale S.o.s. Molise, Associazione Umanitaria per la Solidarietà tra i Popoli, che sarà rappresentata dal presidente Giuseppe Berardi. Per Emergency saranno presenti il dott. Maurizio Cardi e Miriam Lupo, mentre l’organizzazione non governativa Uisp, Peace Games, porterà al tavolo dei relatori il dirigente Layla Mousa. Prima dell’incontro sono previsti i saluti della dott.ssa Alberta De Lisio, dirigente del Servizio Rapporti Istituzionali della Presidenza della Regione Molise, referente per l’Euroregione Adriatica, che illustrerà l’importante attività di Cooperazione Internazionale svolta dalla Regione nei Paesi in Via di Sviluppo,e del presidente dell’Atletica Molise Amatori Francesco Pietrunti. Modererà gli interventi il presidente del Coni Molise, Guido Cavaliere. Domani, venerdì 25 settembre, nell’Auditorium della scuola media “Igino Petrone”, in via Alfieri a Campobasso, alla presenza delle stesse Associazioni

ATLETICA

Buone notizie sono giunte dal ‘Città di Bari’

umanitarie summenzionate, e di numerosi studenti molisani, si terrà invece un altro interessante dibattito dal tema: “Pace, no guerra”. L’iniziativa intende mettere in risalto e analizzare il ruolo dello sport nel processo di cooperazione tra i popoli. La pace come principale strumento per riportare la serenità nei Paesi più sfortunati e lo sport come veicolo di promozione di tematiche a carattere sociale. E’ questo lo spirito della Tappino-Altilia e quello della sua società, l’Atletica Molise Amatori,

Penn verso la Virtus Bologna Scoonie Penn si avvicina alla Virtus Bologna. A confermarlo è lo stesso patron Claudio Sabatini. 'Ci interessa e speriamo arrivi: ci serve assolutamente un playmaker', ha spiegato. Penn, play Usa già visto in Italia a Trieste, Roma e Pesaro, sostituirebbe il 'titolare' Andre Collins, infortunato fino a Natale.

che da oltre vent’anni promuove il suo impegno a largo raggio. La presenza insieme di Emergency, Peace Games e Sos Molise, che nell’occasione promuoveranno la cultura della solidarietà tra i ragazzi delle scuole, e porteranno alle istituzioni il contributo di idee, scaturito direttamente dalla loro attività sul campo, rappresenta un motivo di grande soddisfazione per l’Atletica Molise Amatori e per tutti quelli che hanno a cuore un tema delicato e importante quale è quello della solidarietà.

Notizie incoraggianti dalla quarta edizione del Meeting ‘Città di Bari’. Domenica scorsa, i cadetti guidati da Daniela Sellitto hanno vinto un bellissimo bronzo nella classifica a squadre nell’importante appuntamento del capoluogo pugliese. Sulla pista del ‘Bellavista’, i giovani atleti hanno conquistato il terzo posto nella classifica finale della rassegna per rappresentative regionali, dietro alla Puglia ed alla Campania, ma precedendo Calabria e Basilicata. Buona la prova anche delle cadette le quali, pur in formazione rimaneggiata e, quindi, con un numero inferiore di gare per fare punteggio, sono riuscite comunque a classificarsi quarte assolute. Sugli allori certamente Antonio Di Soccio: l’atleta tesserato per la Polisportiva Molise ha confermato lo splendido stato di forma conseguendo due bellissimi bronzi nei 300 m, con il tempo di 39”39, e nella 4x100, corsa in 47”97, insieme ai compagni di società Riccardo Iacovelli e Tiziano Presutti ed il sempre più sorprendente Andrei Iacota. Quest’ultimo, tesserato prestato alla rappresentativa regionale dai Runners Termoli, ha, infatti, ottenuto anche un buon piazzamento nel salto triplo, gara in cui si è classificato quarto con 11,36 m. Stessa posizione per Iacovelli negli 80 m (9”87 il tempo), mentre Presutti è stato quinto nei 300 m (39”99). Quinta posizione anche per Osama Nadi (anch’egli proveniente dai Runners Termoli) nei 2000 m, corsi in 6’15”77, gara vinta dal virtussino Pier Marco D’Angelo (5’56”) e che ha visto l’ottavo posto di Fabrizio Pinto della Polisportiva Molise (6’29”77). Conferme anche dal pesista Antonio Agrippini, buon quarto con 11,35 m, mentre Claudio Di Lallo è stato sesto nell’alto (1,45 m) e Marcello Sorgente ha concluso nono la sua 4 km di marcia con il

Clijsters:“Ritorno Henin? Fantastico” 'Fantastico!'. Così Kim Clijsters saluta il ritorno della connazionale Justine Henin al tennis agonistico. 'Penso che il ritorno di Justine sia un buona notizia per il tennis femminile, e anche per il Belgio in generale. Ha lavorato molto nel passato per raggiungere i risultati che ha ottenuto'.

tempo di 24’22”24, migliorando la sua migliore prestazione di ben 1’22”24, ancor più apprezzabile considerando che la gara si è svolta sotto il forte acquazzone che ha contraddistinto le fasi iniziali della manifestazione (entrambi questi due ultimi atleti sono tesserati per la Polisportiva Molise). Nella rappresentativa cadette, brava la virtussina Francesca Rossodivita (sesta con 17’11”46 nella 3 km di marcia), negli 80 m terza e quarta, rispettivamente, le atlete tesserate per l’Atletica Isernia Roberta De Iuliis (11”80) ed Eleonora Visocchi (11”82), con la ‘bussonina’ Francesca D’Alessandro quarta nel peso (6,09 m), la ‘runner’ Giulia Raimondo settima nei 300 m con 52”77, ed Alessandra Petti, fondista della Virtus, sesta nei 2000 m con il tempo di 8’02”97. Così stando le cose, risultano buone le premesse per il Memorial ‘Musacchio’, in programma nella mattinata di domenica 27 settembre, ad Isernia (Stadio ‘Lancellotta’), altra rassegna riservata alle rappresentative regionali della categoria cadette e cadetti e per la quale hanno dato la propria adesione ben 8 regioni (la presentazione avverrà alle 11 di martedì prossimo, nella sede CONI di Campobasso). Sempre al ‘Città di Bari’, nelle gare riservate alle altre categorie, in campo femminile, Liliana Iafigliola (Virtus) ha dato dimostrazione di poter agevolmente ambire ai 6 m nel lungo (vinto con 5,91 m) e si è difesa molto bene nei 200 m, nei quali è giunta seconda con 25”98. In campo maschile, della stessa società, Leo Paglione ha corso i 1500 m in 4’08”47 (sedicesimo) e Vincenzo Battista ha saltato 14,26 nel triplo (terzo), mentre il velocista dell’Atletica Isernia, Claudio Rocchio, è giunto terzo nella sua serie dei 100 m con il tempo di 11”57.

21 ANNO II - N° 210 GIOVEDÌ 24 SETTEMBRE 2009


S P O RT L’INIZIATIVA

Pubblicato l’Annuario dello Sport 2008 Dopo il successo della 1^ edizione torna il volume dedicato agli eventi dello scorso anno L'Annuario dello Sport molisano torna in stampa con la sua seconda edizione riferita all'attività sportiva svolta nella stagione agonistica 2007/2008. Dopo il primo anno di pubblicazione dell'Annuario, che si poteva dire "di prova", possiamo tentare di tracciare un bilancio di questa nuova esperienza editoriale. L'iniziale impatto che il testo ha avuto sull'opinione pubblica, ai così definiti addetti ai lavori, è stato di grande effetto. Tutte, ma proprio tutte, le Federazioni, gli Enti di Promozione e le varie Associazioni sportive collegate alla "casa madre" C.O.N.I., si sono espresse in termini lusinghieri verso questa iniziativa che per la prima volta ha cercato di aggregare l'intero mondo sportivo del Molise in un solo obiettivo: quello di rendere merito a coloro che atleti, dirigenti, tecnici, docenti, arbitri dedicano giornalmente il loro tempo ibero per promuovere lo sport e l'attività motorio sportiva in generale. La gratificazione giuntaci da parte di alcuni organismi sportivi, quelli che soprattutto per motivi economici non avrebbero mai potuto mettere insieme, pubblicare e diffondere sul territorio tutta la loro attività sportiva svolta a livello regionale, nazionale ed internazionale (sono la stragrande maggioranza delle organizzazioni sportive), ci ha convinto ancora di più che avevamo visto giusto nel cercare di trovare una soluzione anche a questo problema di comunicazione sportiva. Siamo così ripartiti, con lo stimolo propositivo giuntoci anche dall'Editore e soprattutto con la fiducia accordataci dalla Regione Molise, per questa seconda edizione che ripete lo stesso schema del primo numero, con alcune debite differenziazioni ed alcuni tagli di capitoli. Il periodo agonistico trascorso è stato l'anno di chiusura del quadriennio olimpico 2004-2008 e ciò ha comportato anche alcune difficoltà nella realizzazione dell'Annuario. La scadenza naturale di tutte le cariche dirigenziali sportive regionali e provinciali ha comportato qualche problema di comunicazione tra "vecchi" dirigenti, "nuovi" presidenti ed il sottoscritto, che qualche volta non ha trovato l'interlocutore giusto a cui rivolgersi per attingere notizie ed informazioni sull'attività svolta da ogni singola Associazione sportiva. Il problema sarà risolto in questo prossimo anno 2009 quando tutte le cariche sportive saranno state rinnovate. A questo punto ho l'obbligo di ringraziare ancora una volta il Presidente regionale del C.O.N.I. del Molise ed i Presidenti provinciali del C.O.N.I. di Campobasso ed Isernia, i Responsabili delle Federazioni Sportive, degli Enti di Promozione Sportiva, delle Discipline Associate, delle Associazioni Benemerite, dell'Ufficio Scolastico regionale, che mi hanno dato credito e senza dei quali questo testo non avrebbe modo di proporsi. In conclusione, un cenno di merito è d'obbligo rivolgerlo anche a loro, agli atleti, che con le loro gesta hanno riempito le pagine dell'Annuario testimoniando che anche nel 2008 il Molise è stato presente, in campo nazionale ed internazionale, con i suoi figli più giovani che hanno conquistato in tante discipline sportive successi prestigiosi, sia per la quantità che per la qualità di risultati tecnici conseguiti. Se volete il riscontro a queste ultime considerazioni basta scorrere le quasi 500 pagine dell'Annuario 2008 dello Sport molisano. Franco Palladino

22 ANNO II - N° 210 GIOVEDÌ 24 SETTEMBRE 2009

F1, Montezemolo:“A breve il nome del 2° pilota 'Avremo una guida brasiliana che merita un'altra chance, visto che sta bene. Sul resto decideremo in poche settimane'. Così Montezemolo. Per il secondo pilota, ha continuato il presidente della Ferrari, 'stiamo riflettendo sulla scelta migliore, ma abbiamo ancora tempo'.

Franco Palladino, autore del libro

Fabio Emanuele con Giancarlo Fisichella

Perché questa seconda edizione dell’annuario dello sport molisano. Perché la prima ha riscosso successo ed è stata apprezzata, per la sua validità, in tutti gli ambienti, ed in particolare quello sportivo. Un lavoro capillare, uno strumento di conoscenza,un’agenda utile soprattutto per dirigenti e Società sportive. L’Istituzione regionale sponsorizza e sostiene questa pubblicazione nel pieno convincimento che lo sport costituisce un elemento di crescita ed educazione sociale; una palestra per la formazione dei ragazzi e dei giovani, per tenerli lontani da tentazioni e strade che spesso conducono all’isolamento e alle devianze. La Regione, anche sulla scorta di queste considerazioni, si è resa protagonista di una serie di iniziative finalizzate alla promozione della pratica sportiva su tutto il territorio attraverso la realizzazione e l’ammodernamento di impianti sportivi per renderli così più funzionali. Un percorso che deve ancora continuare con la destinazione di altri fondi da destinare per dotare anche le piccole realtà e i quartieri delle città di strutture dove praticare le varie discipline sportive e per poter rendere così naturalmente possibili aggregazioni sociali e umane. Mi auguro che l’annuario 2008 contribuisca a diffondere maggiormente la valenza del messaggio e del significato che lo sport riveste in tutte le sue articolazioni. Il Presidente della Regione Molise Michele Iorio

Il Presidente Michele Iorio

Il campione europeo Andrea Lalli

Gay e Felix vincono i 100m a Kawasaki Tyson Gay ed Allyson Felix, le star americane della velocità, hanno vinto senza problemi i rispettivi 100m al meeting di Kawasaki. Con un leggero vento a favore (0,5 m/s), Gay ha corso in 10''13. Lo sprinter, che concluderà la sua stagione venerdì a Daegu in Corea del Sud.


Meteo Campobasso Mattino Pomeriggio Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

La Ricetta Roccocò Un kg di farina 00 (più quella necessaria per la spianatoia) 900 g di zucchero 400 g d’acqua un bicchiere 350 g di mandorle sgusciate 200 g di cedro candito 2 bustine di vanillina

2 pizzichi di sale 2 arance non trattate 2 bustine di lievito 20 g di pisto e ancora un tuorlo per pennellare una buona manciata di mandorle

Tostate le mandorle in forno caldo, quindi tritatele grossolanamente. Versate la farina sulla spianatoia a fontana, nell’incavo mettete le mandorle, il cedro a dadini piccolissimi e la buccia delle arance sfilettata e tritata sottilissima. Incorporate tutti gli ingredienti alla farina ed amalgamateli con l’aggiunta d’acqua. Unite la vanillina ed impastate fino ad ottenere un composto omogeneo. Avvolgete con un canovaccio pulito e lasciatelo riposare per un giorno. Trascorso questo tempo, con il composto fate delle palline (o anche delle ciambelline), ponete al centro di ognuna una mandorla, pennellate con uovo battuto con qualche cucchiaiata di zucchero. Disponete i Roccocò su una teglia unta ed infarinata, cuoceteli in forno caldo, a 160°, per 20 minuti. tratta da Molisenda 2009 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili

CAMPOBASSO Farmacia di turno NERILLI Via Monforte, 2 Tel. 0874.311373 Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091 Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021 Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116

ISERNIA Farmacia di turno SAN LAZZARO Via Tedeschi G., 39 Tel. 0865.299310 Ospedale Veneziale centralino 0865.4421 Municipio Tel. 0865.50601 Stazione Ferroviaria Tel. 0865.414143

TERMOLI Farmacia di turno CARUSO - Via Delle Querce, 1/F - Tel. 0875.751898 Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.746484

ORARI

Oroscopo

TRENI

CAMPOBASSO-TERMOLI (DIRETTI)

Partenza Arrivo 06:02 07:52 06:49 08:39 09:35 11:25 12:30 14:11 14:12 16:02 17:14 19:04 17:40 19:30 18:23 20:13 20:55 22:45 TERMOLI-CAMPOBASSO

Ariete 21 mar - 20 apr

(DIRETTI)

Partenza Arrivo 05:46 07:36 06:25 08:15 12:08 13:58 13:22 15:12 14:30 16:20 16:00 17:50 17:14 18:55 18:40 20:30 20:40 22:30 CAMPOBASSO-ROMA TERMINI (NON DIRETTI)

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:00 06:24 06:54 13:00 14:15 16:25 18:00

Arrivo 07:48 09:16 10:47 16:03 18:13 20:02 21:00

Partenza Arrivo 05:45 08:53 08:25 11:40 14:10 17:16 14:15 18:00 16:25 19:25 19:35 22:50 ROMA TERMINI-CAMPOBASSO

NAPOLI-CAMPOBASSO

(NON DIRETTI)

(NON DIRETTI)

Partenza 06:15 08:20 09:15 14:00 14:15 16:00 17:15 19:40

Arrivo 09:25 12:05 12:25 17:30 17:30 20:15 20:50 23:00

Partenza 05:03 05:51 12:14 12:40 14:15 17:30 19:43

Arrivo 08:35 08:55 15:25 16:02 17:10 20:30 22:35

Gemelli 21 mag - 21 giu

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,307,50-10,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,4510,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,5511,20-13,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,009,30-14,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,2513,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 -15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-6,30 (anche festivo)-6,45-7,00-7,45 8,00-8,10 (anche festivo)-9,20-10,10 (an- che festivo) -12,00-12,30-12,45 (festivo)-13,3014,00-14,10-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo)-17,45-19,00-20,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,30-6,50-7,00-7,40-8,10 (anche festivo)8,30 (festivo)-9,40 (anche festivo)-11,2012,15-12,40 (festivo) -13,30-13,45 -14,00 (festivo)-14,10-15,15 -15,55-16,20 (festivo)17,15-17,30 (anche festivo) -18,40 -20,0021,35 (festivo)-22,10-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 É STATA ISTITUITA L’AUTOLINEA STATALE: VENAFRO / ISERNIA / BOIANO / CAMPOBASSO / TERMOLI / RIMINI / CESENA / IMOLA / BOLOGNA IL SERVIZIO VERRÀ SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI: LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO 3.40 Venafro - 4.05 Isernia - 4.35 Bojano 5.00 Campobasso - 6.00 Termoli - 9.00 Area ser. Conero Est e Ovest - 10.20 Rimini 11.05 Cesena - 11.55 Imola - 12.40 Bologna DA BOLOGNA 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest - 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci 20 feb - 20 mar

A D N E AG

Ariete - In questa giornata dovrete prestare molta attenzione alla sostanza piuttosto che alla forma delle questioni, poiché dovrete concretizzare le vostre idee, prima che le persone intorno a voi credano che siate buoni solo per chiacchierare! Sarebbe un ottimo giorno per mettere a frutto la vostra sapienza e le vostre capacità! Toro - Qualcuno che vi sta accanto in questo periodo si sente particolarmente propenso per il lavoro e quindi non dovreste cercare di ostacolarlo, soprattutto se negli ultimi tempi non avete fatto altro che spingerlo verso un qualcosa che potesse interessarli e che potesse dargli la carica, invogliandolo a fare sempre si più,non perdendo mai la volontà di essere attivi! Gemelli - Grazie ad una particolare energia in questa giornata, riuscirete a concludere molto più e molto più in fretta! La vostra mente sarà più reattiva agli stimoli esterni, soprattutto da quelli provenienti dalle persone che più stimate e a cui vorreste fare bella impressione! Certo non si potrà dire di voi che siete poco scaltri e privi di volontà! Cancro - Invece di fissarvi con il lavoro in questa giornata, fareste forse meglio a dedicare anima e corpo alle persone che vi sono intorno e che non aspettano altro di essere notate! Potreste perdere delle occasioni d'oro per conoscere meglio qualcuno che diventerebbe importante nella vostra vita e che potrebbe farvi vivere in modo meno ansioso tutto quello che vi gira intorno! Leone - Oggi saranno in molti a parlarvi di tempo e a spingervi a velocizzarvi, ma voi se dovete prendere delle decisioni, sapete bene quanto sia importante riflettere, per cui non date retta a costoro, ma al contrario, tenetevi il più lontano possibile da questi soggetti, che vi faranno solo confondere! La vostra soddisfazione non può essere certo messa a repentaglio! Vergine - In questa giornata potrebbero essere numerose le novità, a partire dalle nuove conoscenze che farete e che amplieranno di molto la vostra visione del mondo! E' spettacolare come alcune volte, basti così poco ad aprire la mente a persone che invece sono abituate a pensare dentro schemi chiusi! Forse fino a questo momento siete stati in una gabbia dorata! Bilancia - Cercare di valutare le questioni per quello che sono ora, nella realtà, e non per quello che potenzialmente potrebbero essere o diventare! Catapultarsi già nel futuro, sarebbe il primo grave errore, da non commettere, soprattutto se è in gioco un affare, dei soldi o dei sentimenti molto profondi, per persone alle quali non si è confessato nulla! Scorpione - Proprio in questa giornata, non dovreste avere dubbi od esitazioni a proposito dei vostri sentimenti nei confronti di una persona o nelle azioni da compiere per portare a termine un progetto, poiché le persone con le quali dovrete relazionarvi, potrebbero interpretare la vostra, come una grande insicurezza e tirarsi indietro, con vostra grande delusione! Sagittario - In questa giornata non dovreste essere troppo sorpresi dal fatto che saranno poche le persone in accordo con voi, viste le vostre ultime espressioni, forse troppo poco accurate e poco sensibili! Non è da voi esternare i pensieri in un certo modo ed è per questo che non riceverete tutti i consensi che invece vi aspettereste! Capricorno - Ci sono troppe poche novità intorno a voi in questa giornata ed è per questo motivo che forse vi sentirete un po' delusi in generale! Il vostro umore fi fa di questi scherzi, ma voi dovete essere più realistici e pensare che non sempre si può avere una vita spericolata o eccitante, come quella dei film! Accettate la routine insomma! Acquario - Cercate di non essere troppo seriosi in questa giornata, poiché ci potrebbero essere delle persone che hanno bisogno di ridere e quindi dovreste essere così sensibili da pensare anche al loro stato d'animo! Nonostante tutti gli impegni, troverete sicuramente un attimo da dedicare al prossimo, in cui magari, potreste sfogarvi a vostra volta! Pesci - In questa giornata farete bene a pensare alla vostra educazione e a quella altrui, poiché mettendole a confronto, capirete quanto voi siate più avanti o più indietro, da questo punto di vista! Inoltre, anche se siete rispettosi in apparenza, non è detto che i vostri pensieri poi coincidano con i vostri modi gentili, quindi fatevi un esame di coscienza!

23 ANNO II - N° 210 GIOVEDÌ 24 SETTEMBRE 2009


lagazzettadelmolise_24-9a  

redazione@lagazzettadelmolise.it 30.000 copie in omaggio L’OSCAR DEL GIORNO ALLA CGIL MOLISE IL TAPIRO DEL GIORNO A NICOLINO D’ASCANIO DISTR...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you