Page 1

Fiorani-bis, si decide ad ottobre

Rogo al Cardarelli, individuato il responsabile

CAMPOBASSO – E’ stata rinviata al venti ottobre l’udienza preliminare per usura a carico del noto banchiere Gianpiero Fiorani. In quella data verrà stabilito chi sarà il giudice che si occuperà della vicenda. A pagina 9

CAMPOBASSO – Dopo appena due mesi di indagini ha un volto l’incendiario dell’ospedale Cardarelli di Campobasso. L’uomo ha 47 anni, è sposato ed è residente in un paesino della provincia. Lavora in una società esterna all’ospedale. A pagina 9

ANNO II - N° 143 MERCOLEDÌ 24 GIUGNO 2009 DISTRIBUZIONE GRATUITA

Telefonate compromettenti, spunta la voce di Aldo Patriciello

www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO A MARIO PIETRACUPA Al Consiglio dei Molisani nel Mondo, apertosi ieri, c’erano quasi tutti: corregionali all’estero e istituzioni locali. Appunto, quasi. Il quasi è Mario Pietracupa, presidente del Consiglio regionale in carica, ormai agli ultimi giorni di mandato, e di cui venerdì prossimo si conoscerà il successore. Un assenza tanto inspiegabile quanto incomprensibile che, di certo, getta qualche ombra sull’uscita di scena del responsabile di Palazzo Moffa. L’occasione non era di quelle da disertare visto che si parla di corregionali all’estero. E qui la sensibilità istituzionale non può venir meno. Per questo, quello che sicuramente non viene meno è il nostro tapiro per il presidente Pietracupa.

L’OSCAR DEL GIORNO A TONY VESPA L’oscar della giornata parla molisano-canadese. Tony Vespa, vicepresidente del Consiglio dei Molisani nel Mondo, ha riunito a Campobasso i delegati provenienti da Argentina, Canada, Australia, Brasile, Usa, Uruguay, Venezuela e Svizzera. Un notevole sforzo organizzativo per rinsaldare legami di sangue, cultura e tradizioni con coloro che hanno lasciato la terra natale tanti anni fa in cerca di fortuna. Il presidente della Famq – Federazione delle Associazioni Molisane nel Quebec – intende così collaborare con il Servizio Molisani nel Mondo della Regione Molise: i nostri corregionali oltreconfine non saranno più soli.

www.gazzettadelmolise.com 20.000 copie in omaggio


PRIMO PIANO

Quella telefonata tra Patriciello e il proprietario della Geolab Nell’ordinanza di Piedi d’Argilla si legge di come l’eurodeputato intervenne per favorire un’azienda del gruppo imprenditoriale della sua famiglia

CAMPOBASSO - Ordinanza del Gip di Campobasso, Giovanni Fiorilli, con cui nel dicembre del 2004, vengono disposti gli arresti domiciliari per Piedi d’Argilla nei confronti di Gaetano Patriciello, Massimo Zullo, Francesco Paolo Furner e Mario Cristinzio. L’inchiesta è quella sulla variante di Venafro e tra le telefonate intercettate c’è quella di Aldo Patriciello con Francesco Pirollo della Geolab di Cassino. Allora Patriciello era il potente vicepresidente della Giunta regionale e, come spiega Fiorilli, non sembrava avere alcuna remora a intervenire in una vicenda di appalti e forniture in cui era coinvolta un’azienda del Gruppo imprenditoriale facente capo alla sua famiglia.

Tra pagina venti e pagina ventuno dell’ordinanza spunta la sua voce: “... Nell’intera vicenda, come già si è accennato, un ruolo fondamentale è rivestito da Aldo Patriciello, il quale interviene solo quando le problematiche superano le capacità truffaldine e delinquenziali dei fratelli Gaetano e Antonio; egli rappresenta il potere politico e si avvale di un forte impatto “contrattuale”. Proprio quando i risultati negativi forniti dai cubetti del calcestruzzo stavano mettendo in serie difficoltà il loro gruppo imprenditoriale, i Patriciello fanno intervenire Aldo. Nella traccia contrassegnata come allegato 528, infatti è proprio Aldo Patriciello a parlare con Pirollo Francesco, proprietario

della Geolab srl incaricata dei prelievi e dei test sul calcestruzzo, per raccomandarsi: “dacci una mano per quel problema che ti ha spiegato Gaetano”, Pirollo lo rassicura e gli risponde: “non, no.. ma abbiamo capito molto bene”… Oggi di Piedi d’Argilla e quindi delle telefonate tra Patriciello e Pirollo si occupa il tribunale di Cassino che dovrà chiarire fatti e responsabilità, ma di questo ne parleremo domani. Oggi torniamo, come vi abbiamo promesso ieri, ad Antonio La Venuta, il potente ex procuratore di Isernia, finito anche lui nel ciclone mediatico giudiziario conseguente a Piedi d’Argilla. Ma quali sono i suoi guai? Ce lo spiega analiticamente la Voce delle Voci, mensile d’inchiesta della Campania, a firma di Giulio Sansevero, in un articolo del tre marzo scorso: “La Prima Commissione del

Csm ha avviato, all'unanimità, una procedura di trasferimento d'ufficio per incompatibilità ambientale nei confronti del procuratore della Repubblica di Isernia, Antonio La Venuta. Il procuratore generale della Cassazione ha chiesto che venga sospeso dalle funzioni e dallo stipendio. Il magistrato napoletano, ex candidato di Forza Italia alle politiche del 1996, con i suoi comportamenti avrebbe creato una «grave ed ingiustificata conflittualità» con la Procura generale di Campobasso, con alcuni pm in servizio ad Isernia, con esponenti dell'Arma dei Carabinieri e con il pm Nicola D'Angelo della Dda di Campobasso. Su La Venuta - si legge nell'atto di accusa - grava un «clima di sospetto» per il suo «rapporto di amicizia con Aldo Patriciello», l'europarlamentare prima Udc ora Pdl. Fatale a La Venuta è stata l'inchiesta Piedi d'Argilla che nel 2004

ha rivelato a tutta Italia lo spessore del sistema di potere di Aldo Patriciello. CEMENTO D'ORO Il cuore della vicenda era una truffa ai danni dell'Anas: le imprese Patriciello, come confermato dall'incidente probatorio, avevano fornito cemento di scarsa qualità ai cantieri della variante di Venafro, un'opera da oltre 60 milioni di euro. Il politico molisano e suo fratello Gaetano Patriciello, per evitare problemi, avevano fatto falsificare le prove di laboratorio sul cemento. L'Anas è stata costretta a sostituire il 57% dei pali in calcestruzzo con una spesa aggiuntiva di oltre due milioni di euro. La parte dell'inchiesta relativa ai rapporti dei Patriciello con la ‘ndrangheta veniva invece archiviata… L'inchiesta coinvolse indirettamente anche La Venuta che veniva intercettato mentre al telefono invitava l'indagato Aldo Patriciello nella sua villa di San Gregorio Matese. Era l'estate del 2004 e da quel momento per il capitano dei carabinieri Antonio Bandelli, autore dell'inchiesta insieme al pm D'Angelo, sono cominciati i problemi. In men che non si dica il giovane ufficiale si ritrovava con undici procedimenti giudiziari a carico, molti dei quali del tutto pretestuosi, mentre dal Comando Generale di Roma arrivavano annunci di trasferimento, dopo appena due anni di permanenza nella compagnia di Venafro. E proprio La Venuta avviava una vera e propria controinchiesta del tutto illegale su Piedi d'Argilla, arrivando a chiedere il


PRIMO PIANO

trasferimento di Bandelli destinato dal settembre del 2006 presso il comando provinciale di Foggia e dove non svolge più alcuna attività investigativa. Proprio i trasferimenti dei due ufficiali, Bandelli e Muscatelli, davano luogo ad un'altra inchiesta avviata dal pm Nicola D'Angelo, il sostituto che ha

guidato le indagini di Piedi d'Argilla. L'inchiesta, aperta a carico di ignoti nella primavera del 2006, sta da allora cercando di risalire a chi ha organizzato la sistematica opera di delegittimazione e i vari tentativi di trasferimento, riusciti e no, ai danni di Bandelli e Muscatelli; ed ha portato, già tre anni fa,

alla clamorosa perquisizione del comando generale dei Carabinieri di Roma e di quelli di Napoli e Campobasso. Dopo questo episodio sono stati trasferiti sia il comandante dei carabinieri del Molise che quello della provincia di Isernia (i quali avevano incoraggiato e sostenuto

le indagini di Bandelli e Muscatelli), mentre il procuratore capo di Campobasso, Mario Mercone, avocava a sé le indagini aperte sui due ufficiali, chiedendo per due volte l'archiviazione e vedendosela respingere in entrambi i casi dal Gip. In aperto conflitto con gli altri

sostituti, Mercone seguiva lo steso iter di La Venuta, chiedendo anche lui il trasferimento di Bandelli e aprendo contro di lui ben sette procedimenti giudiziari. Nel 2007 era la Procura di Larino che apriva a sua volta un'inchiesta sui trasferimenti e il mobbing nei confronti dei due ufficiali”.

Penne sporche Altre rivelazioni sul ruolo decisivo di Ciarrapico e Nuovo Molise nella campagna di disinformazione per delegittimare il comandante Antonio Bandelli Ma dove si fa interessante l’articolo di Sansevero è quando parla di un vecchio ‘amico’ dei molisani, l’editore Ciarrapico: “Qualche idea era poi possibile ricavarsela dall'ordinanza di perquisizione dei comandi dei carabinieri, nella quale si leggeva che Giuseppe Ciarrapico, l'ex re di acque minerale ed ex presidente della Roma, ora editore di Nuovo Molise e senatore Pdl, aveva ricevuto indicazione da un importante uomo politico romano cui si era rivolto Aldo Patriciello, di mettere in cattiva luce sul suo giornale l'operato del capitano Bandelli; indicazione che Ciarrapico nel corso di una riunione impartiva ai suoi redattori.

Poi, dopo l'arresto del colonnello Coppola (che, secondo l'accusa, aveva in tutti i modi cercato di coartare l'azione di Muscatelli), e di nove tra poliziotti, carabinieri e vigili urbani tutti tra loro legati per proteggere Di Giandomenico, un altro passo verso l'affermazione della verità dei fatti arrivava simultaneamente dalla Procura di Bari e da quella militare di Napoli. Nel capoluogo pugliese era finito sotto inchiesta La Venuta per calunnia e abuso d'ufficio e il pm Marco Di Napoli scriveva che il capo della Procura di Isernia aveva messo in atto una serie di falsificazioni e favoreggiamenti ai danni del capitano Bandelli, «accusandolo, pur sapendolo innocente, del reato di falso ideologico», avviando nei suoi confronti un'azione penale e chiedendo in base ad essa il trasferimento dell'ufficiale. Tutto questo accadeva perché, continua Di Napoli, La Venuta «nu-

triva animosità verso il tenente Bandelli in quanto principale responsabile dell'indagine Mani bagnate nel corso della quale era stata captata una conversazione telefonica di contenuto amichevole fra esso dott. La Venuta ed una delle persone sottoposte alle indagini dotata di notevole influenza politica, il cui contenuto, riportato dal tenente Bandelli aveva avuto ampia diffusione nell'opinione pubblica locale e nazionale». Insomma, secondo la Procura di Bari La Venuta aveva fraudolentemente accusato Bandelli per motivi personali, per averlo intercettato mentre parlava con Aldo Patriciello…” (2-continua) R.L.


PRIMO PIANO Il presidente della Regione Iorio ha aperto ieri a Campobasso il Consiglio dei corregionali all’estero

Molisani nel mondo Il legame non si spezza Al centro del convegno le proposte dei delegati per integrare la legge regionale CAMPOBASSO – È un legame che non si spezzerà mai quello tra i molisani emigrati e la loro terra di origine. Il Consiglio dei Molisani nel Mondo, apertosi ieri a Campobasso nei locali dell’hotel Donguglielmo e che terminerà domani, punta a rafforzare i legami con i corregionali all’estero. Nel capoluogo di regione sono giunti i delegati del Consiglio provenienti da Argentina, Canada, Australia, Brasile, Usa, Uruguay, Venezuela e Svizzera.

Al meeting, aperto dal governatore, Michele Iorio, erano presenti anche l’assessore della Provincia di Campobasso ai Molisani nel Mondo, Pietro Montanaro, e il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi del Molise, Giovanni Cannata. Al centro del convegno la proposta di legge regionale ad integrazione di quella del 2 ottobre 2006 sugli interventi della Regione a favore dei molisani nel mondo. L’ a t t u a l e normativa prevede la dif-

fusione fra le comunità dei molisani nel mondo di pubblicazioni, materiale audiovisivo ed informativo utile allo sviluppo dei rapporti culturali ed economici con la terra d’origine; lo sviluppo di una rete di comunicazione multimediale con cittadini di origine molisana presenti nelle diverse aree geografiche; la promozione dell’informazione di ritorno da parte delle comunità molisane nel mondo; la divulgazione della propria attività legislativa ed amministrativa e quanto concerne la realtà

economica, sociale e culturale del Molise. Inoltre, per quanto riguarda la formazione, la stessa legge regionale prevede l’aggiornamento culturale, compreso l’insegnamento della lingua italiana, per i molisani all’estero e i loro figli che intendano mantenere la propria residenza fuori dal Molise; la diffusione della conoscenza del patrimonio storico, culturale, artistico, ambientale regionale e nazionale; l’organizzazione di incontri, convegni e seminari per la collettività e lo svolgimento di attività di ricerca, di studio e di indagine relative al fenomeno migratorio. Un evento di grande impatto emozionale, quello di questi giorni, ma anche un momento istituzionale per dare concretezza alla programmazione regionale del Servizio per i Molisani nel

mondo. La macchina amministrativa si è mossa con qualche mese di anticipo grazie all’impegno del responsabile del servizio, Teresio Onorato, attraverso una serie di missioni all’estero per riallacciare legami di sangue, di cultura e di tradizione con coloro che avevano lasciato la terra natale in cerca di fortuna. Nei giorni successivi, essi avranno la possibilità di visitare Termoli, le isole Tremiti, l’alto Molise e la foresta demaniale di Montedimezzo, patrimonio del progetto Unesco. Intanto, alla cena di gala di ieri sera, tenutasi sempre nei locali dell’hotel Donguglielmo, hanno fatto la propria comparsa sulle tavole alcune bottiglie di vino provenienti direttamente dalla rinomata cantina Cianfagna. Un ulteriore tocco di molisanità che non guasta. Antonio Di Monaco

Imponente spiegamento di forze per l’organizzazione dell’evento: numerose le missioni oltreconfine del responsabile del Servizio Teresio Onorato


REGIONE Il consigliere Idv in pole al posto dell’ex assessore all’Istruzione Fratipietro

Provincia, Di Narzo allarga la Giunta CAMPOBASSO – Assieme al consigliere provinciale Carmine Perugini, scalda i motori anche Vincenzo Di Narzo. Il primo è in lizza per la presidenza del Consiglio, scranno rimasto vuoto dallo scorso 24 febbraio dopo le dimissioni di Remo Grande; il secondo aspira invece a un posto da assessore nella Giunta D’Ascanio. Conferma i rumors trapelati nei corridoi dell’ente di via Roma lo stesso rappresentante dell’IdV, che dice: “Potrei prendere il posto lasciato da Fratipietro (ex assessore all’Istruzione, passato a poche settimane dal voto dalle fila dei dipietristi dentro il Po-

polo della libertà… di movimento? ndr), se dovessi essere indicato come successore, accetterei di buon grado per lavorare al meglio come ho dimostrato di fare in questi tre anni”. Insomma, Di Narzo è ben lieto di piazzarsi al posto del rieletto (ma in Consiglio comunale) Mario Fratipietro, “del resto – racconta – non hanno molta scelta: il presidente è di Montenero di Bisaccia, il vicepresidente pure (Michelino Borgia) e mettere in Giunta anche Cristiano Di Pietro sembrava brutto”. Già, sembrava proprio brutto, almeno così il territorio dell’Esecutivo sarà meno ‘marcato’. Le

competenze di chi gestirà un assessorato così importante (attualmente nelle mani dello stesso presidente D’Ascanio) sono quindi secondarie? Sui tempi però, nulla di certo. Prima di rimettere mano alla Giunta, D’Ascanio ha un altro problema da risolvere: l’elezione del presidente del Consiglio. La maggioranza non ha dubbi e vuole dare l’ambita poltrona all’ex di Rifondazione Carmine Perugini. La seduta è già fissata al prossimo lunedì, per la terza ed ultima votazione. A patto che non gli metta i bastoni tra le ruote il solito Tiberio. GL

Passata la bufera politica della scorsa estate, i consiglieri Di Narzo e Di Pietro fanno festa

Affido familiare, parte in Molise la campagna di sensibilizzazione Trasporti, il governatore oggi a Bruxelles incontra Tajani CAMPOBASSO. Oggi il presidente Michele Iorio, nella veste di vicepreidente di Nereus (il network internazionale delle regioni europee che utilizzano la tecnologia geospaziale), incontrerà a Bruxelles il commissario europeo ai Trasporti Antonio Tajani. All’incontro sarà presente anche il presidente di Nereus, Alain Beneteau. L’incontro servirà a Iorio e Beneteau per illustrare a Tajani le iniziative e le prospettive di Nereus e per studiare eventuali possibilità di collaborazione tra l’Associazione delle regioni che utilizzano la tecnologia geospaziale e l’Unione Europea per attivare iniziative nel campo dell’innovazione, dell’alta formazione e della sicurezza territoriale. Il presidente Iorio sarà accompagnato dal suo consigliere per le politiche dell’innovazione e della ricerca scientifica Nelida Ancora..

6 ANNO II - N° 143 MERCOLEDÌ 24 GIUGNO 2009

Berlusconi: non ho mai pagato una donna ROMA - “Dietro l'inchiesta di Bari c'è qualcuno che ha dato un mandato molto preciso e benissimo retribuito a questa signora D'Addario”. In un'intervista esclusiva a Chi, il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi entra nel merito delle indagini avviate dalla procura del capoluogo pugliese e dice: “Non ho mai pagato una donna. Non ho mai capito che soddisfazione ci sia se non c'è il piacere della conquista”.

CAMPOBASSO – Le primissime forme di affido familiare vennero sperimentate in Italia negli anni Settanta. Da allora tanta strada è stata fatta, al punto che oggi questa importante forma di protezione dei minori, accanto all’adozione (in caso di accertata e temporanea incapacità della famiglia naturale o legittima), viene regolamentata dalla legge 184 del 4 maggio 1983, e volge ad una concreta ridefinizione anche in Molise. Ed è qui che interviene il tutore pubblico dei minori della Regione Molise, Nunzia Lattanzio, che ha avviato una campagna di sensibilizzazione e promozione della cultura dell’accoglienza per istituire l’albo regionale delle famiglie affidatarie. Ci sono coppie infatti, che si trovano in condizione di disagio (per problemi di droga ad esempio), incidendo pesantemente sulla vita del bambino. Non è semplice però tro-

Quotidiano del mattino Registrazione al Tribunale di Campobasso n°3/08 del 21/03/2008 DIRETTORE RESPONSABILE Angelo Santagostino

vare famiglie affidatarie e nuclei che possano, anche per un breve periodo, compensare a una carenza che intralcerebbe il naturale diritto del minore ‘a crescere ed essere educato in una famiglia’ (così come previsto dall’art. 1 della disposizione normativa del 2001 e dall’art. 25 della Convenzione sui diritti del fanciullo). Un primo passo della campagna ‘Aiutami a volare’ è quello di raccogliere le disponibilità delle coppie genitoriali o dei singoli cittadini e verificare l’idoneità (“pesando i valori morali” – come ha detto la Lattanzio). Una volta individuate, il bambino viene loro assegnato in modo da permettere la riabilitazione del nucleo naturale e, così come stabilito dalla legge numero 149/2001, prevenire l’abbandono favorendone l’educazione da parte dei suoi genitori. red

Congresso del Pd, nessun rinvio ROMA - Non ci sarà alcun rinvio del congresso del Pd: si terrà in autunno e come previsto da statuto le primarie si terranno il 25 ottobre. È l'esito della riunione della segreteria del partito che si è svolta con Dario Franceschini presso la sede di Sant'Andrea delle Fratte.

A.I. COMMUNICATION SEDE LEGALE via Gorizia, 42 86100 Campobasso Tel. 0874.481034 - Fax 0874.494752 E-mail: lagazzettadelmolise@tin.it Sito internet: www.gazzettadelmolise.com

STAMPA: Tipografia Poligrafica Ruggiero Avellino

Il lunedì non siamo in distribuzione La collaborazione è gratuita GIORNALE SATIRICO


REGIONE Le prime ricadute positive della ‘ricetta’ degli assessori regionali Marinelli e Vitagliano

Ittierre: 2 milioni di euro in arrivo alle aziende CAMPOBASSO – La ‘ricetta’ combinata Vitagliano-Marinelli comincia a produrre i primi effetti. Gli assessori regionali (rispettivamente con delega alla Programmazione e alle Attività produttive) hanno lavorato in questi mesi per porre in essere misure in favore delle aziende fornitrici delle società appartenenti al Gruppo It Holding. Lo scorso 16 luglio il Consiglio di amministrazione della Finmolise Spa (la finanziaria regionale che la Giunta Iorio ha individuato come soggetto intermediario per l’erogazione di prestiti in favore delle aziende della filiera tessile in gravissima situazione), ha deliberato, durante la seduta, per una erogazione di circa 2 milioni di euro, di esclusiva provenienza regionale. L’intervento era stato definito già con un delibera di Giunta (425/2009) ma oggi diventa pienamente operativo risollevando anche lo spirito di dipendenti e delle aziende dell’indotto tessile. “Un fattore di grande soddisfazione – scrivono a quattro mani gli assessori - anche in prospettiva della auspicata utilizzazione del modello messo a punto dalla regione Molise, da parte delle altre regioni interessate dalle criticità della filiera tessile e dello stesso ministero dello Sviluppo economico, attraverso il tavolo di lavoro congiunto, creato ad hoc”. red

Sgravi fiscali, Di Giuseppe: si faccia chiarezza CAMPOBASSO – Sulla restituzione degli sgravi fiscali nell’area del cratere intervengono la deputata molisana dell’Italia dei valori Anita Di Giuseppe e il consigliere regionale Michele Petraroia. La prima scrive: “L’impegno dell’Italia dei Valori si concretizza quotidianamente in parlamento, e rispetto alla situazione delle popolazioni colpite dal sisma del 2002 in Molise e in Puglia l’Idv ha presentato una serie di emendamenti nell’ambito della discussione sul decreto per gli interventi urgenti in favore dell’Abruzzo. E’ importante chiarire se la sospensione dei versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi assicurativi, disposta a seguito di quegli eventi calamitosi, sia sottoposta o meno ad autorizzazione preventiva ed inoltre è necessario definire i soggetti cui è destinata, le modalità che ne regolano la disciplina ed il periodo per cui è stata disposta”. L’ordine del giorno, a firma del-

l’onorevole Di Giuseppe, relativo ad alcuni giorni fa, testimonia un atteggiamento costruttivo e propositivo, per fare in modo che la ricostruzione abbia un inizio e una fine. “Occorre dare applicazione immediata alle agevolazioni – prosegue l’ex sindaco di Campomarino - a supporto dello sviluppo economico e sociale e sbloccare i finanziamenti, in modo che l’intervento sia mirato ed efficace. I territori molisani e pugliesi pagano ancora decisioni politiche vaghe, ma ora non intendiamo far mancare ai nostri concittadini un sostegno significativo, sotto ogni punto di vista. Non permettiamo che avvenga quello che i manifestanti abruzzesi hanno scritto su degli striscioni: verba volant, sisma manet”. L’inquilino di palazzo Moffa sollecita invece chiarimenti urgenti spiegando che “in alcune aziende del nucleo industriale di Termoli sono state avviate iniziative per il recupero

forzoso e in un’unica soluzione degli sgravi contributivi concessi a seguito del terremoto entro e non oltre il 16/08/2009. Sono state recapitate richieste ai dipendenti o affissi avvisi nelle bacheche aziendali con l’unica concessione prevista di una possibile dilazione in 12 rate comprensivi degli interessi di mora. Le aziende in questione menzionano, a sproposito, la circolare Inps numero 53 dell’8.04.2009 e quindi agendo da sostituti d’imposta a nome dello Stato intendono recuperare il credito vantato nei confronti dei propri addetti. Trattasi di importi che variano da 4mila a 12mila euro e oltre, in proporzione al periodo di durata del beneficio e all’inquadramento contrattuale. In ogni caso sono somme elevate per lavoratori che percepiscono mediamente salari mensili di poco più di mille euro. Poiché i soggetti interessati sono sia i dipendenti che risiedono fuori dai 14 comuni del

Decreto legge per l’Abruzzo sì anche della Camera

Aumento delle nascite grazie agli immigrati

ROMA - Sì definitivo della Camera al decreto legge che contiene le misure per la ricostruzione dell’Abruzzo dopo il terremoto. L’opposizione ha votato compatta contro il provvedimento: con qualche astensione, tra cui quelle annunciate in dichiarazione di voto da Roberto Giachetti (Pd) e di Angelo Compagnon (Udc).

Istat: nascite in aumento grazie agli immigrati. Nascite in aumento in Italia ma solo grazie agli immigrati. Nel 2008 la popolazione italiana è salita a 60.045.068 con un incremento di 425.778. L’aumento è legato alla presenza di stranieri residenti nel nostro Paese che è salita al 6,5%. A rivelarlo è l’Istat.

cratere che tutti i lavoratori anche dell’area del sisma del 2002 assunti in aziende che hanno la sede legale o produttiva esterna ai 14 comuni, c’è necessità di chiarire con la massima urgenza la questione. Ricordo a tal proposito che la circolare Inps numero 105 del 2004 stabiliva l’obbligo della restituzione degli sgravi contributivi in 304 rate mensili ma le stesse circolari (106 e 53 del 2008) non dispongono in maniera diversa. Altro è la scelta delle aziende, quali sostituti d’imposta, che con una interpretazione restrittiva penalizzano e mettono in difficoltà centinaia di lavoratori. Onde evitare l’avvio di un fastidioso contenzioso legale che obbliga le persone ad anticipare le parcelle agli avvocati e al fine di evitare l’innescarsi di un legittimo conflitto sociale, sollecito la convocazione urgente delle rappresentanze sindacali e imprenditoriali per dirimere e comporre la controversia”.

7 ANNO II - N° 143 MERCOLEDÌ 24 GIUGNO 2009


CAMPOBASSO Le parti chiederanno l’unificazione dei processi che vedono coinvolto il banchiere

Fiorani bis, udienza rinviata ad ottobre Si dovrà anche decidere chi sarà il giudice compatibile con il processo Pepe e Falcione hanno già trattato il caso in passato CAMPOBASSO – E’ stata rinviata al venti ottobre l’udienza preliminare per usura a carico del noto banchiere Gianpiero Fiorani. E’ avvenuto su richiesta di tutte le parti processuali dal pm Fabio Papa agli avvocati dell’imputato a quelli della sua vittima, l’imprenditore Marco Pulitano. Nessuno degli imputati si è presentato in udienza. Il giudice dovrà valutare la possibilità di unificare il processo Fiorani bis con

l’altro nel quale è imputato l’ex patron della Banca popolare di Lodi. Il primo si svolgerà davanti al gup il 15 dicembre prossimo. Il reato di cui dovrà rispondere è sempre usura. Tra le vittime anche questa volta Marco Pulitano e sua moglie. Durante l’udienza di ottobre dovranno essere vagliate anche le ipotesi di incompatibilità dei giudici che dovranno celebrare il processo. Teresina Pepe non lo potrebbe fare perché si è già espressa in cause civili che coinvolgevano la banca di Gianpiero Fiorani. Il giudice Falcione invece si sarebbe già espresso in merito ad una misura cautelare. L’inchiesta, denominata Fiorani bis, riguarda fatti che sarebbero avvenuti tra il 1997 ed il 2004. L'istituto di credito

finito nel mirino degli inquirenti è il Banco Popolare, all'epoca dei fatti Banca amministrata da Giampiero Fiorani, la quale negli ultimi tempi ha assorbito la Banca Popolare di Lodi di Campobasso, già Credito Molisano Spa di proprietà della famiglia Morelli. Il Pm Fabio Papa ha chiesto quindi al gup di poter processare per usura bancaria l'ex patron della Banca Popolare di Lodi (ora Banco Popolare Gruppo Bancario) e altre otto persone. I nove imputati, tra banchieri, funzionari e imprenditori, sarebbero colpevoli, secondo l'accusa, di aver applicato tassi usurari in danno dell’azienda dell'imprenditore molisano Giovanni Pulitano e sua moglie. Viviana Pizzi

Incendio al Cardarelli, denunciato un 47enne CAMPOBASSO – Dopo appena due mesi di indagini ha un volto l’incendiario dell’ospedale Cardarelli di Campobasso. L’uomo ha 47 anni, è sposato ed è residente in un paesino della provincia. Lavora in una società esterna che presta servizio per il nosocomio del capoluogo molisano. Per lui è scattata una denuncia per incendio doloso. La Squadra mobile, diretta dal dottor Domenico Farinacci, è riuscita anche a scoprire il perché ha agito. L’avrebbe fatto perché arrabbiato nei confronti dell’azienda per cui lavora. Doveva esigere parecchi stipendi ed era davvero stanco di dover sbarcare il lunario senza soldi. Molti furono i danni. Fu completamente distrutto l’ambulatorio di cardiologia e vennero evacuati in via precauzionale anche undici neonati dal nido perché il solaio poteva crollare. Secondo una prima ricostruzione sembra che il 47enne si sarebbe introdotto nell’ambulatorio di fronte al reparto di psichiatria per appiccare il fuoco con molta facilità. Il 47enne, è difeso dall’avvocato Maria Calabrese. Il sostituto che porta avanti l’inchiesta è Nicola D’Angelo. Il piromane è già stato interrogato dalla Squadra mobile. Avrebbe sostenuto che l’incendio non è stato doloso ma colposo. V.P.

Market rom, si attende Tangenti, per Pifano è l’ora della Cassazione la decisione del Riesame La richiesta è stata presentata dai legali difensori CAMPOBASSO – Scarsità di elementi che possano dare corpo all’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Isernia. Seguendo questa teoria gli avvocati Carmine Verde, Franco Mastronardi, Giovancarmine Mancini hanno chiesto l’annullamento delle ordinanze di custodia cautelare eseguite nell’ambito delle operazioni di carabinieri e polizia “Market rom” e “Fatal blow” . Undici le persone finite in manette nelle due tranche del 13 maggio e del 4 giugno. I giudici di Isernia gli avevano negato la libertà e per questo gli avvocati si sono rivolti al Tribunale del Riesame di Campobasso. Ora toccherà al collegio di giudici presieduto da Mario Iapaolo e composto anche da Teresina Pepe e Maria Rosaria Rinaldi decidere se le teorie degli avvocati meritano credito oppure se confermare la decisione del gip Andrea Penta. Con le operazioni messe a punto dalle forze dell’ordine isernine è stata smantellata una vera e propria centrale di spaccio situata nel quartiere San Lazzaro. In alcuni casi l’eroina ed il crack di cocaina venivano scambiati con generi alimentari. In altre situazioni, invece, una dose arrivava a costare anche 45 euro. Gli assuntori che compravano la droga a tutte le ore arrivavano anche dalla Campania e dalla provincia di Campobasso. Qualcuno per la droga è arrivato a spendere anche 8 mila euro in pochi giorni. Vivip

Rogo alla chimica Momentive TERMOLI – Paura ieri pomeriggio alla Momentive, azienda de nucleo industriale. Un incendio si è sviluppato nell’inceneritore, una torre alta 7 metri, che fortunatamente non era in funzione per interventi di manutenzione ordinaria. A spegnere il rogo,, la squadra di emergenza dell’azienda stessa e i Vigili del fuoco

CAMPOBASSO – Dopo il no del giudice per le indagini preliminari e del Tribunale del Riesame non si conclude qui l’iter che potrebbe portare Biagio Pifano in libertà. Infatti i suoi legali Fabio Albino e Stefania Paolozzi hanno depositato ieri mattina nella cancelleria della Corte d’appello del capoluogo molisano ricorso per Cassazione. Hanno chiesto l’annullamento sia dell’ordinanza del giudice di primo grado che della sentenza del Tribunale del Riesame di Campobasso. Sostenendo per l’ennesima volta l’innocenza del loro assistito e l’insussistenza delle misure cautelari a suo carico. Biagio Pifano, ex dipendente dell’agenzia delle entrate di Campobasso, è stato arrestato a maggio per aver presumibilmente intascato una tangente di 500 euro da un calzolaio di via Crispi. Secondo la teoria degli avvocati della

difesa quel denaro non era invece il frutto di una concussione esercitata per evitare un controllo ispettivo ma soltanto una restituzione di un prestito. Sarà questa la teoria che cercheranno di autenticare anche davanti

Maltempo, continua l’emergenza CAMPOBASSO - E' stato ulteriormente prorogato per altre 24 ore l'avviso di avverse condizioni meteo e di criticità. E' stato emanato dalla Protezione civile della Regione Molise. Il provvedimento e' stato adottato per il sopraggiungere di precipitazioni. Nel weekend la situazione dovrebbe, invece, migliorare.

alla Corte di Cassazione. L’udienza per la discussione dovrà essere ancora fissata. L’ex dipendente dell’agenzia delle entrate la attenderà dietro le sbarre del carcere di via Cavour. Vivip

9 ANNO II - N° 143 MERCOLEDÌ 24 GIUGNO 2009


CAMPOBASSO La squadra del neosindaco Di Bartolomeo resta a sei. A Marilina Niro la poltrona in rosa

Molise Civile rivendica i risultati elettorali e chiede un posto al sole Ancora qualche ora per la proclamazione dei consiglieri di Palazzo San Giorgio XML’attesa proclamazione degli eletti al Consiglio Comunale di Campobasso slitta a domani. MA è solo una questione di ore visto che il controllo dei verbali è terminato e oggi stesso il giudice Calabria dovrebbe consegnare il materiale al segretario comunale Triscari. Poi le operazioni preliminari e quindi la cerimonia d’insediamento degli eletti a Palazzo San Giorgio. Stando alle indiscrezioni pare che il riconteggio delle schede non abbia stravolto la rosa delle persone che siederà in Consiglio. Forse qualche modifica solo per chi sulla soglia aspetta di subentrare agli assessori dimissionari. Intanto una volta effettuata la proclamazione si avranno dieci giorni per convocare la prima assise e poi altri dieci giorni (al massimo) entro i quali si dovrà tenere la prima riunione. Insomma una ventina di giorni in tutto per entrare nell’ingranaggio. E per quella data dovrà essere pronta anche la giunta. Assolutamente a sei. Con un paio di posti riservati al Pdl, uno a Progetto Molise, uno a Democrazia popolare e uno all’Udeur e uno a Molise Civile che entrerebbe con Marilina Niro rappresentante femminile della squadra e di Di Bartolomeo e donna più votata tra quelle elette. All’Udc invece potrebbe andare la presidenza del Consiglio. Ma si tratta solo di una griglia in via di definizione che può essere ancora aggiustata magari per accontentare quelle piccole-grandi richieste che arrivano dai partiti della coalizione che non vogliono rimanere a bocca asciutta.

10 ANNO II - N° 143 MERCOLEDÌ 24 GIUGNO 2009

Intanto ieri è toccato ad Alleanza di centro oggi invece si fa avanti Molise Civile (un po’ in ritardo rispetto alla tabella di marcia forse per qualche impegno improrogabile dell’assessore Sandro Arco, anche lui ormai in scadenza alla Regione). Il coordinamento regionale del partito scrive in una nota: “Molise Civile ha ottenuto un risultato lusinghiero, con l’elezione di due consiglieri comunali e sfiorando per pochissimi voti, l’elezione del terzo consigliere. Ha svolto la campagna elettorale con convinzione e lealtà, ciò sia nei confronti del candidato sindaco che nei confronti dell’intera coalizione. Ha selezionato nell’ambito della società civile rappresentanti prestigiosi che hanno tra l’altro elevato il tono della campagna elettorale, focalizzando l’attenzione sui problemi più rilevanti della città. Questo percorso ha contribuito all’indubbio successo dell’intera coalizione dando la possibilità di incrementare il numero dei consiglieri di maggioranza, anche se candidati in altre liste. In particolare, colpisce il dato del distacco tra i voti conseguiti da Molise Civile e quelli avuti dalla lista dell’Udc e dalla lista Alleanza di Centro. Si tratta di un distacco consistente. Eppure proprio queste ultime liste stanno rivendicando posizioni di rappresentanza nell’esecutivo, o anche chiedendo a gran voce la presidenza del consiglio comunale, pur avendo conseguito un risultato di gran lunga inferiore a quello di

Zuffa tra famiglie per un graffio all’auto ENNA - Un bimbo ha graffiato l'auto di un vicino di casa e tra due famiglie è scoppiata la lite. A finire in manette 7 persone di Enna. Nella rissa spuntati cacciaviti, bastoni e chiavi inglesi. Coinvolti un uomo di 39 anni e la moglie di 28, genitori del bambino; un uomo di 50 anni, i figli di 19 e 31, e la moglie di quest'ultimo, di 28.

Molise Civile. Per questi motivi Molise Civile auspica un maggiore dialogo all’interno della coalizione, con una riflessione approfondita anche sulla composizione della giunta comunale. Non si vogliono fare solo questioni numeriche, ma di equità e di riconoscimento del ruolo svolto in campagna elettorale da ciascuna lista e soprattutto del contributo che Molise Civile può dare, in forza della sua rappresentanza sul territorio, per il miglioramento dell’amministrazione di Campobasso. Tuttavia, se costretti a ragionare

in termini numerici, non si può sottacere che Molise Civile, tra le liste che hanno eletto due consiglieri, è quella che ha ottenuto il maggior numero di consensi”. Nonotante ancora non ci sia la proclamazione del Consiglio e non sia pronta nemmeno la giunta Gino Di Bartolomeo è già al lavoro e in

questi giorni riceve già i cittadini, così come annunciato, in campagna elettorale nella saletta civica al pian terreno del Palazzo di Città. Il sindaco ha inziato col piede giusto: ha ripristinato una vecchia consuetudine, quella di dare ascolto ai cittadini. jr

Nasce l’associazione molisana degli ingegneri e architetti CAMPOBASSO. Nasce l’Associazione degli ingegneri e degli architetti del Molise. Si è tenuto lunedì 22 giugno, a Campobasso, il primo incontro operativo dei liberi professionisti delle costruzioni (ingegneri e architetti), per discutere e confrontarsi sulla bozza dello statuto della nascente omonima associazione (Associazione Professionisti delle Costruzioni “Ingegneri&Architetti Molise”). L’obiettivo di questa nuova realtà associativa è quello di dare maggiore incidenza alla categoria e alle attività dei liberi professionisti nel rapporto con le pubbliche istituzioni al fine di realizzare una proficua sinergia destinata da una parte a svolgere attività di informazione, formazione e qualificazione delle procedure professionali, dall’altra a perseguire l’individuazione dei ruoli nel processo

di produzione delle costruzioni pubbliche e private in relazione ai campi delle attività di programmazione. Il segno distintivo che ha marcato positivamente l’iniziativa è stata la numerosa presenza di giovani professionisti e il loro contributo di entusiasmo. Convinti della necessità di realizzare un nuovo e più dinamico ruolo professionale con il supporto di un organismo di categoria che ne esalti i contenuti tecnici, ideativi e innovativi anche in una dimensione sociale. L’Associazione infatti vuole contribuire a creare una diversa e motivata relazione all’interno delle categorie professionali e una maggiore capacità di interloquire con gli organi di gestione del territorio e della società civile nella comune ricerca della produttività delle opere e del lavoro.

Schiacciato dal trattore Muore un 45enne UDINE - Un uomo di 45 anni e' morto in un incidente sul lavoro avvenuto a Lauco in provincia di Udine. L'agricoltore, secondo le prime notizie sull’accaduto, stava lavorando con il trattore. Per cause ancora in corso di accertamento, il mezzo agricolo si è capovolto in un fossato schiacciando l’uomo che era alla guida.


CAMPOBASSO Intanto domani la consegna dei lavori per la variante di Colletorto

Liceo scientifico, è braccio di ferro con la Regione La Provincia non ha individuato la struttura ‘sostitutiva’ CAMPOBASSO. Entro l’inizio del nuovo anno scolastico per la popolazione del Liceo Scientifico di Campobasso si dovrà trovare una soluzione visto che l’edificio, abbattuto dovrà essere completamente ricostruito e i tempi non saranno certamente brevissimi. Occorre trovare una soluzione, un edificio in cui potranno essere accolti i 1200 studenti, i professori e il personale, ma fino a quando non termina il braccio di ferro tra Provincia e Regione i tempi si allungheranno sicuramente. Perché la Provincia dovrà scegliere la struttura che potrà essere adibita a Liceo e la Regione invece dovrà pagare la somma necessaria. “Soldi che ancora non vediamo – spiega il presi-

dente di palazzo Magno D’Ascanio – e quindi ancora non possiamo ancora individuare la struttura idonea ad accogliere la popolazione studentesca. Intanto per rimanere in fatto di lavori la Provincia annuncia che domani alle 11 ci sarà la consegna dei lavori della variante per evitare la frana di pozzo Berardinelli nelle vicinanze del centro abitato di Colletorto. I lavori per un importo a base di gara di 1 e 834mila euro saranno affidati all’Ati “Produzioni asfalti Meridionali” che ha vinto l’appalto. Oltre al presidente D’Ascanio all’appuntamento parteciperanno anche gli amministratori del centro fortorino, il parroco Don Mario Colavita, e il

consigliere regionale Antonio Chieffo. I lavori avranno l’obiettivo di ripristinare la viabilità sulla strada provinciale n. 73 che collega Colletorto a Campobasso. La consegna dei lavori della variante sancisce l’impegno finanziario e tecnico che Palazzo Magno ha voluto impegnare per il superamento delle criticità presenti sulla viabilità provinciale ed in particolare a quelle che sono scaturite dal grave stato di dissesto idrogeologico del territorio dovuto a molteplici fattori indipendenti dalla gestione diretta delle strade. Sin dall’insediamento del presidente D’Ascanio la Provincia ha dato grande importanza alla scuola e alla viabilità

Cura dei tumori al collo dell’utero I passi avanti nello studio della Cattolica Sono stati presentati ieri a Roma nell’ambito del convegno Airo-Lam i risultati di uno studio clinico realizzato in collaborazione con l’Uo di Ginecologia Oncologica. Lo studio, presentato dalla dottoressa Gabriella Macchia dell’Uo di Radioterapia della Cattolica diretta dal professor Alessio Morganti, riguarda il trattamento dei tumori estesi del collo dell’utero, con un’associazione di radioterapia, chemioterapia, e intervento chirurgico. In questi tumori l’intervento chirurgico è difficilmente realizzabile perché la malattia si estende purtroppo ai tessuti vicini. Precedenti esperienze della Cattolica avevano dimostrato la possibilità di rendere fattibile l’asportazione chirurgica del tumore grazie ad un trattamento combinato di radiazioni e farmaci. Lo studio presentato dalla dottoressa Macchia ha voluto testare la possibilità di somministrare una dose più elevata di quella tradizionale, ed in un tempo ridotto, con l’obiettivo di migliorare quanto ottenuto negli anni scorsi. I risultati sono stati incoraggianti visto che

Gli nega i soldi, zia accoltellata dal nipote NAPOLI - Lei gli nega i soldi e lui l’accoltella. E’ stato arrestato dalla polizia un uomo di 33 anni, Francesco Perego, che dovrà rispondere di tentata rapina aggravata, lesioni dolose, resistenza a pubblico ufficiale e porto abusivo di armi. Gli agenti che erano in strada per un controllo hanno sentito le urla della donna

le attuali tecniche avanzate di terapia hanno permesso di somministrare una dose di radiazioni significativamente più alta, in sole 4 settimane, contro le 5 tradizionali. Dato ancor più importante, in più della metà delle pazienti, al momento dell’intervento chirurgico, è stata constatata la completa scomparsa della malattia. L’aggiornamento in corso delle apparecchiature radioterapiche della Cattolica potrebbe permettere a breve un’ulteriore evoluzione delle tecniche di trattamento. A questa possibilità si sta dedicando in queste settimane il personale delle Unità operative di Radioterapia e di Fisica Sanitaria.

I risultati sono stati presentati dalla dottoressa Macchia nell’ambito di un convegno a Roma

Minacciò la Hunziker Condannato Spinelli MILANO - Il tribunale di Milano ha condannato a 9 mesi (pena sospesa) Andrea Spinelli, 36 anni, accusato di minacce a Michelle Hunziker. L'uomo le scrisse una lettera anonima in cui la minacciava di deturparle il viso con la lametta da barba inserita nella busta, dovrà anche risarcire i danni morali.

Denuncia delle uve Una giornata dedicata alle aziende vitivinicole CAMPOBASSO. La Camera di Commercio di Campobasso organizza per oggi a partire dalle ore 10,30, nella sala convegni dell’Ente, un momento di formazione relativa alle procedure di trasmissione telematica della denuncia delle uve. Il corso, che è completamente gratuito, ha l’obiettivo di informare le aziende e le cantine sulle modalità di trasmissione della denuncia annuale delle uve in via telematica. Modalità che al momento è facoltativa ma che, a breve, potrebbe diventare obbligatoria. Si ricorda che la denuncia delle uve va compilata dal conduttore, iscritto all’albo o elenco, per l’intera produzione di vino Doc e Igt dell’azienda. Ad occuparsi della ricezione delle denunce di iscrizione e di modifica all’albo suddetto è l’ente camerale che cura anche la segreteria della Commissione di degustazione dei Vqprd (vini di qualità prodotti in regioni determinate) e della denunce delle uve annualmente presentata dagli operatori del settore. Nel corso della giornata di formazione, inoltre, sarà rilasciata gratuitamente a tutti gli iscritti all’albo presenti all’incontro la Business Key (una chiavetta portatile dotata del software per la firma digitale dei documenti e per la lettura dei certificati digitali) che consente di inviare all’albo vigneti della provincia istanze, denunce e comunicazioni da parte delle aziende obbligate.

A chi partecipa al corso sarà consegnata la Business Key per comunicare con l’albo vigneti

11 ANNO II - N° 143 MERCOLEDÌ 24 GIUGNO 2009


Consiglio dei molisani ne


el mondo a Campobasso


Spaccio, due anni al marocchino

Lavoro nero, un campano nei guai

ISERNIA – Due anni ed otto mesi di reclusione. E’ la condanna inflitta al maghrebino 29enne arrestato nella mattinata di sabato dai carabinieri nella stazione ferroviaria del capoluogo pentro. A pagina 17

ISERNIA - Tre denunce in altrettante operazioni di controllo sono state effettuate dai carabinieri del capoluogo pentro. L’operazione più importante in un comune della piana del basso Volturno. A pagina 17

ANNO II - N° 143 MERCOLEDÌ 24 GIUGNO 2009 DISTRIBUZIONE GRATUITA

ISERNIA

Scuole sicure, la protesta continua www.lagazzettadelmolise.it IL TAPIRO DEL GIORNO AL MINISTRO ALFANO Il tapiro di oggi è del ministro Angelino Alfano, che ha mancato l'incontro dibattito sui costi e i tempi biblici della giustizia, che si è tenuto ad Isernia presso l'aula Magna della facoltà di Scienze Ambientali. Giornalisti e autorità hanno atteso invano l'arrivo del Ministro, sicuramente impegnato in grane molto più complesse date dal suo mandato. O forse sicuro della completa inutilità della sua presenza al dibattito?!

L’OSCAR DEL GIORNO AI GENITORI DEL MOVIMENTO L'oscar odierno lo meritano i genitori del comitato spontaneo sorto per difendere gli interessi dei loro figli che meritano un edificio scolastico antisismico. Con l'avvicinarsi di settembre e la riapertura delle scuole, se il Comune non provvederà alla realizzazione di un plesso scolastico antisismico non iscriveranno i propri figli a scuola. Una lodevole, ferma, presa di posizione che dovrà necessariamente stimolare l'amministrazione comunale dall'agire in tempi rapidissimi.

www.gazzettadelmolise.com 20.000 copie in omaggio


ISERNIA “I nostri figli… la loro vita”, il comitato dei genitori dell’istituto San Giovanni Bosco

Scuole sicure, nasce un nuovo movimento Al Comune chiedono il trasferimento degli alunni, a partire da settembre, ad altra struttura adeguata alle nuove norme sismiche ISERNIA - Il comitato scuole sicure condivide la raccolta di firme proposta da un gruppo di genitori di alunni frequentanti la scuola dell'infanzia San Giovanni Bosco e avviata dopo le dichiarazioni effettuate dai rappresentanti istituzionali a conclusione della manifestazione "Scuola e

dintorni". Il Comitato ha preso immediatamente posizione sulle affermazioni fatte da alcuni rappresentanti istituzionali in quella sede, inviando una nota al comune e agli organi di stampa, nella quale viene resa manifesta la condivisione sull'importanza che gli edifici scolastici di “interesse storico” debbano essere tutelati e preservati ma soltanto dopo aver garantito la salute e la sicurezza degli alunni, del personale docente e non. Se un edificio è storico ma non più adatto ad ospitare una scuola, si può cambiare la destinazione d’uso e, in attesa di costruire una nuova sede, un’amministrazione responsabile ha il dovere di approntare una struttura alternativa (anche prefabbricata) per garantire il normale svolgersi delle attività didattiche in piena sicurezza. Invece la giunta, nello stesso giorno della manifestazione, ha deliberato all'unanimità la demolizione e

Isernia, il programma della Notte bianca ISERNIA - Una notte di concerti, cabaret, cinema, danza e karaoke. Questo ciò che offre, come prologo, l’annuale fiera delle cipolle. La terza edizione della Notte Bianca inizierà alle 22 di sabato 27 giugno, in piazza Andrea d’Isernia, con l’esibizione del gruppo folkloristico “Rintocco Molisano”. Quindi, nella stessa piazza, fino all’una e mezza, cabaret con la partecipazione dei “Due X Duo” di Colorado Cafè e Francesco Casagrande di “Domenica In”. A seguire, il karaoke di Johnny Fanto. Intanto, alle 23, nel chiostro di palazzo San Francesco, si terrà il concerto di musica napoletana col “Duo 14 Strings” e il Quartetto di plettri “Giuseppe Pettine”. Alle 23:30, in piazza Celestino V, inizierà lo spettacolo del cantautore Marco Armani; sarà poi la volta della cover-band “Anime in plexiglass”. Alle 24, in piazza Trento e Trieste, esibizione del gruppo folk “I Bufù”. Seguirà uno spettacolo di balli caraibici. Inoltre, per gli amanti del cinema, in piazza Sanfelice, dalle 22 alle 2, proiezioni di film d’autore.

16 ANNO II - N° 143 MERCOLEDÌ 24 GIUGNO 2009

la ricostruzione della sola pensilina, posta all'ingresso della scuola in via XXIV Maggio. Il principio, sancito dall'articolo 3 della Convenzione Internazionale Onu sui Diritti dell'infanzia, prevede che in tutte le decisioni riguardanti i fanciulli che scaturiscono da istituzioni di assistenza sociale, private o pubbliche, tribunali, autorità amministrative o organi legislativi l’interesse superiore del fanciullo deve costituire oggetto di primaria considerazione. E proprio in virtù anche di questo principio che i genitori, che hanno dato vita al movimento spontaneo "I nostri figli... la loro vita", chiedono al Comune e alla scuola, l’immediato trasferimento degli alunni, a partire da settembre 2009, presso altra struttura adeguata alle nuove norme sismiche pena la cancellazione dei loro figli dalla scuola stessa. kefa

Giustizia, convegno all’università ISERNIA “Organizzazione dell’attività ispettiva per la rilevazione dei tempi e dei costi della Giustizia”: è il tema del convegno organizzato dall’Università del Molise, Centro per lo studio della tradizione romanistica e l’unificazione dei diritti europei “Andrea d’Isernia”, in collaborazione con l’Ispettorato Generale del Ministero della Giustizia e con gli Ordini Forensi delle province molisane, che si è tenuto a Isernia, presso l’Aula Magna di via Mazzini. I lavori si sono aperti ieri pomeriggio e vedranno impegnati i giuristi delle Province molisane, su tematiche molto importanti ed attuali in materia di giustizia. L’incontro dal titolo durerà appunto due giorni durante i quali si alterneranno illustri relatori appartenenti al mondo forense, magistrati e dirigenti ispettori del ministero della Giustizia e giudici, avvocati operanti nelle Corti giudiziarie italiane, studiosi e accademici civilisti, penalisti e amministrativisti. Il convegno vuole spostare l’attenzione su un que-

stione molto importante quella della razionalizzazione dei costi relativi alla gestione della giustizia italiana e quindi sulla utilità della riorganizzazione dei tempi della giustizia stessa. Utilità di modulare la spesa pubblica, sempre in funzione dell’efficacia comunque dei servizi erogati dallo Stato. Si rende necessaria una riduzione dei costi e l’attuazione di riforme che portino al cambiamento del “Sistema Giustizia”, attraverso una serie di provvedimenti. Provvedimenti che vanno dalla pianificazione e razionalizzazione della spesa attraverso lo studio e la riorganizzazione delle attività operative di ogni ufficio, alla progettazione accurata delle attività e dei costi che queste comportano, dalla semplificazione delle procedure per mezzo di uno snellimento e dell’ informatizzazione delle procedure e misurazione dei tempi, alle analisi delle modalità concrete di impiego del personale. Nel corso dei due giorni di incontro saranno trattati anche temi in materia di intercettazioni, questioni ri-

guardanti la riforma legislativa in materia e della necessità di un’accelerazione del processo civile e penale. Insomma una lunga chermesse che mette a confronto teorie e saperi dei relatori che interverranno. “La riduzione dei tempi e dei costi costituisce una priorità assoluta per una gestione efficiente della giustizia attualmente” queste le parole del presidente Iorio intervenuto insieme ai rappresentanti della Provincia di Isernia con i quali ha dato il via ai lavori. Anche il Presidente della provincia Pentra, Luigi Mazzuto, ha espresso il proprio plauso a eventi di questo spessore che danno senz’altro lustro alla nostra Provincia e sottolinea il fondamentale ruolo dell’Università per il sostegno al convegno di questi giorni. Tra gli ospiti era prevista la presenza del Ministro della Giustizia Angelino Alfano che purtroppo per impegni istituzionali è mancato, con molta probabilità farà visita ai convegnisti nei prossimi giorni. C.I

Provincia, i ringraziamenti di Lauro Cicchino

Riunione del comitato di sorveglianza del Psr

CARPINONE - Lauro Cicchino: “Ringrazio quanti hanno creduto in me. Darò il massimo per contribuire alla crescita della nostra provincia”. L’intervento del neoconsigliere provinciale eletto nel collegio Castelpetroso-CarpinoneSanta Maria del Molise.

VENAFRO - Domani è convocata la riunione del Comitato di sorveglianza del Programma di sviluppo rurale che si terrà presso il castello Pandone. Tra gli argomenti all’ordine del giorno le proposte di modifica obbligatorie alla luce dell’healt check.


ISERNIA Aveva impiegato irregolarmente alcuni minorenni

Lavoro nero, nei guai un imprenditore Denunciate anche altre due persone una per furto aggravato l’altra per non aver rispettato gli obblighi di sorveglianza ISERNIA - Tre denunce in altrettante operazioni di controllo sono state effettuate dai carabinieri del capoluogo pentro. L’operazione più importante in un comune della piana del basso Volturno. I militari del nucleo ispettorato del lavoro hanno segnalato un imprenditore edile della Campa-

nia. Dall’ispezione eseguita i militari hanno accertato che l’uomo impiegava alcuni operai minorenni non sottoposti alle visite mediche preventive prescritte dalla speciale normativa. Contestualmente all’imprenditore è stata anche contestata una maxisanzione di circa diecimila euro. Sempre i militari del capoluogo pentro hanno denunciato un pregiudicato del luogo sottoposto alla misura di prevenzione personale Da un controllo effettuato

alcune sere fa si accertava che l’uomo aveva violato alcuni obblighi imposti dall’autorità giudiziaria con il provvedimento preventivo. Infine i carabinieri di Venafro, a conclusione di ininterrotta attività investigativa, hanno denunciato una 29enne ritenuta responsabile di un furto in abitazione in danno di un anziano vedovo. L’uomo aveva denunciato l’episodio alcuni giorni fa. Vivip

Arrestato per droga Due anni ed otto mesi al maghrebino ISERNIA – Due anni ed otto mesi di reclusione. E’ la condanna inflitta al maghrebino 29enne arrestato nella mattinata di sabato dai carabinieri nella stazione ferroviaria del capoluogo pentro. La decisione è stata presa dal giudice Liguori al termine del rito direttissimo deciso nell’immediatezza dell’arresto. Il rito è stato scelto perché il giovane è stato pizzicato mentre si apprestava ad avvicinare coetanei in cerca di stupefacenti. Durante la perquisizione personale hanno rinvenuto un panetto di ben cinquanta grammi di “hashish”. Nell’abitazione del giovane a Venafro sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro ulteriori cinquanta grammi di hashish insieme ad una banconota da 50 euro falsa. Hanno anche recuperato 1.400 euro in contanti in banconote di piccolo taglio, due computer portatili, vari telefoni cellulari e utensili per l’edilizia per i quali vi sono in corso ulteriori accertamenti. V.P.


TERMOLI Fruttagel: nessuna novità Lettera dei consiglieri di Larino viva al sindaco LARINO - Caro Sindaco, sono passati quasi venti giorni dall’impegno preso, con il sostegno dell’intero consiglio comunale, ad eccezione di un componente della sua giunta e di un consigliere di maggioranza, di convocare l’assessore all’agricoltura della Regione Molise e i responsabili della Fruttagel, per risolvere la annosa questione dell’azienda, che non ha avuto mai pace sin dal suo inizio di attività. E ciò soprattutto ai continui ostacoli posti dalla Regione, come a dimostrare una ostilità nei confronti dell’azienda

e far capire che ai vertici regionali non era molto gradita. Basta calcolare i tempi persi e i lunghi silenzi. Ad oggi nessuna notizia in merito e ciò lascia preoccupati quanti, come noi, vogliono vedere chiusa definitivamente una conflittualità. Certo, dopo la decisione da parte della Fruttagel, di volersi rivalere sul Comune di Larino, pena l’abbandono dell’attività, non solo non si pone fine ad un braccio di ferro, ma si rischia che il tutto si chiuda con un unico sconfitto: il territorio con le sue risorse pro-

duttive e lavorative. Voler far pagare al Comune di Larino gli impegni non mantenuti della Regione Molise e, vista l’entità della cifra richiesta, ha più il senso di un capriccio che certamente non onora la storia della società cooperativa romagnola. La nostra proposta,votata a maggioranza dal Consiglio comunale, aveva il significato, come abbiamo avuto modo di illustrare nel corso della seduta di fine maggio, di ripristinare i ruoli e le responsabilità per arrivare ad un accordo, con il superamento degli ostacoli posti all’ultimo momento dalla

Giornata della Solidarietà alla Madonna del Canneto ROCCAVIVARA - E’ tutto pronto per la Giornata della Solidarietà organizzato dall'Associazione di Promozione Sociale ‘Gocce di Speranza’ con il Patrocinio della Regione Molise e della Provincia di Campobasso, in collaborazione coi comuni di Roccavivara, Montefalcone, Celenza sul Trigno,,Torrebruna, San Giovanni Lipiani e Petacciato e con il comitato Molise dell'Associazione ‘Luciano Lama’ che si occupa proprio di organizzare le accoglienze dei bambini bosniaci. Dopo la prima ‘sperimentazione’ nel 2008, nello splendido scenario della spiaggia di Petacciato, e la ‘Giornata Natale’ a San Giuliano di Puglia, l’associazione ‘Gocce di Speranza’ propone nuovamente la ‘Giornata della Solidarietà’ per l’integrazione e lo

18 ANNO II - N° 142 MERCOLEDÌ 24 GIUGNO 2009

scambio culturale nel rispetto delle diversità. Nata da un’idea di Domenico Esposito, membro di ‘Gocce di Speranza’, la manifestazione si propone di contribuire ed aiutare l’Associazione Luciano Lama e in particolar modo il Comitato Molisano in nome del suo responsabile Matteo Tagliaferri che, dal 2003, accoglie 60 bambini bosniaci. Il progetto, indirizzato a minori appartenenti a diverse etnie (mussulmani, cattolici e ortodossi) vede coinvolte più di una cinquantina di famiglie molisane che, due volte l’anno, ormai da tempo, ospitano per circa un mese ,bambini provenienti da numerosi orfanotrofi della Bosnia o da situazioni di povertà e disagio sociale. La ‘III° Giornata della Solidarietà’, in programma il 28 giungo alla Ma-

donna del Canneto, permetterà a questi bambini di passare una giornata diversa, una giornata di festa, con la speranza che l’integrazione si concretizzi sempre più. All’appuntamento, che probabilmente verrà preceduto da una conferenza stampa con alcune cariche istituzioni e religiose, sono invitati a partecipare tutti, specialmente le famiglie molisane che ancora non si avvicinano a quest’atto di solidarietà che permette di regalare, semplicemente dedicando un po’ d’attenzione, la speranza di un futuro migliore.Per informazioni o chiarimenti sulla III° Giornata della Solidarietà è possibile contattare i responsabili: Domenico Esposito 347.6775366, Antonio Menghini 347.5321771 e Matteo Tagliaferro 331.3681007

Fruttagel, proprio quando si era in dirittura di arrivo. La Fruttagel deve onorare gli impegni presi con il Comune di Larino e la Regione deve onorare gli impegni presi con la Fruttagel, per dare all’impresa la possibilità di programmare il futuro dello stabilimento, utilizzando subito le risorse (non poche, per la verità) messe a disposizione dall’accordo di programma. Dispiace dover dire queste cose, come pure dispiace dover, ancora una volta, constatare le difficoltà sue e della sua maggioranza quando ci sono da prendere decisioni e affrontare

le situazioni, anche quelle più semplici. Rinviare o aspettare che qualcuno risolva il problema non porta da nessuna parte, ma solo a verificare che la situazione si è aggravata. Le chiediamo, per il bene della nostra città e per il bene di chi lavora o può lavorare alla Fruttagel, invitando a non perdere ulteriore tempo, e arrivare subito a chiudere la questione con la convocazione del consiglio comunale per le decisioni che sono da prendere. Giampiero Cataffo Pasquale Di Lena

Fai-Cisl: bene Zaia su consorzi di bonifica

LITORALE “L’impegno del Ministro Zaia a difesa dei Consorzi

di Bonifica è decisamente una buona notizia!”. Lo ha dichiarato il segretario generale della Fai Cisl Augusto Cianfoni, il primo sindacato in questi Enti, li ha sempre difesi non per partito preso ma perché il loro modello associativo è il migliore possibile. “Ciò non significa che misconosciamo limiti e difetti gestionali primo fra i quali una problematica partecipazione democratica che vogliamo contribuire a sanare anche mediante un ruolo più attivo dei lavoratori, tutti con altissime professionalità. Offriamo – conclude Cianfoni - la nostra disponibilità a partecipare nelle forme da convenire anche al governo di questi Enti nei quali il ruolo dei lavoratori e del Sindacato non può essere considerato estraneo”.

Voto amministrativo, chiesti documenti

Odontoiatri, dal 28 il nuovo servizio estivo

CAMPOMARINO – Un possibile ricorso avverso il risultato delle recenti amministrative. E questo che lascia supporre la richiesta per ricevere l'incartamento relativo alla lista capeggiata dal neo sindaco Gianfranco Camilleri. La richiesta dei documenti è stata avanzata da Marcello Catena, l'altro candidato a sindaco ed ora all'opposizione.

LITORALE – Dal 28 giugno al 5 settembre parte il servizio odontoiatrico di emergenza anche nelle ore notturne e nei giorni festivi. L’elenco degli Odontoiatri che che aderiscono all'iniziativa e i turni di reperibilità è affisso nei Pronto Soccorso degli ospedali di Termoli e Larino e nelle Farmacie


TERMOLI In alcune aziende del Nucleo Industriale di Termoli si registrano problemi

Tributi post-terremoto Chiarezza sulla restituzione Il consigliere regionale Petraroia sollecita la convocazione urgente di sindacati ed imprenditori per dirimere la controversia TERMOLI – Continua la discussione sulla restituzione dei tributi del dopo terremoto, argomento che vede ogni giorno interventi vari. In questa occasione é il consigliere regionale del Partito democratico, Michele Petraroia, che chiede delucidazioni sulla situazione nella

quale si trovano alcune aziende del Nucleo Industriale di Rivolta del Re. “In alcune aziende del Nucleo Industriale di Termoli – afferma Petraroia - sono state avviate iniziative per il recupero forzoso e in un’unica soluzione degli sgravi contributivi concessi a seguito del

terremoto. Sono state recapitate richieste ai dipendenti o affissi avvisi nelle bacheche aziendali con l’unica concessione prevista di una possibile dilazione in 12 rate comprensivi degli interessi di mora. Le aziende in questione menzionano, a sproposito, la circolare Inps n. 53 dello scorso 8 aprile e quindi agendo da sostituti d’imposta a nome dello Stato intendono recuperare il credito vantato nei confronti dei propri addetti”. Il consigliere regionale precisa che si tratta di importi che variano da 4 mila a 12 mila euro e oltre, in proporzione al periodo di durata del beneficio e all’inquadramento con-

Rinnovo Rsu, soddisfazione della Fim Cisl Molise La Fim Cisl Molise, in un documento indirizzato ai lavoratori, esprime soddisfazione per i risultati ottenuti nel rinnovo delle Rsu per il consiglio di fabbrica della F.P.T. di Termoli, e un grazie a coloro che hanno creduto nella Fim Cisl e nei propri attivisti. Un consenso che ha permesso al sindacato di raggiungere quota del 30% nel consiglio di fabbrica con 682 voti di preferenza. Per il sindacato questi risultati confermano il trend positivo che si sta ottenendo su tutto il territorio nazionale a favore della Fim. “Riteniamo che non è un punto di arrivo – scrivono dalla segreteria regionale -, infatti proprio adesso è richiesta, ancor più, un'assunzione di responsabilità per affrontare importantiimpegni di confronto con la controparte datoriale”. La Fim Cisl ricorda che ci sono scadenze importanti come il rinnovo del Contratto per il triennio 2O10-20I2 con l'adozione delle regole dettate dalla nuova riforma interconfederale approvata il 15 aprile 2009; riforma purtroppo non condivisa da una organizzazione sindacale, “ma ciò non ci farà distogliere dall'impegno di sottoporla alla consultazione dei lavoratori”. Altro appuntamento importante è quello del futuro e sviluppo dello stabilimento termolese, “quindi – scrive il sindacato – é op-

Biblioteca: no al trasferimento nelle scuole TERMOLI – I consiglieri di opposizione sono contrari al trasferimento della biblioteca comunale nella scuola Principe di Piemonte e Bernacchia e diffidano il sindaco Vincenzo Greco invitandolo a revocare la delibera o al suo annullamento attraverso l’esercizio dell’autotutela. Caso contrario avvieranno tutte le azioni legali. Al momento la richiesta oltre che al primo cittadino é stata inviata anche alla Procura della Repubblica di Larino

trattuale. “In ogni caso – sottolinea - sono somme elevate per lavoratori che percepiscono mediamente salari mensili di poco più di mille euro. Poiché i soggetti interessati sono sia i dipendenti che risiedono fuori dai 14 comuni del cratere che tutti i lavoratori anche dell’area sisma del 2002 assunti in aziende che hanno la sede legale o produttiva esterna ai 14 comuni, c’è necessità di chiarire con la massima urgenza la questione”. Petraroia ricorda anche che la Circolare Inps n. 105 del 2004 stabiliva l’obbligo della restituzione degli sgravi contributivi in 304 rate mensili ma le

stesse Circolari Inps n. 106 e n. 53 del 2008 non dispongono in maniera diversa. “Altro è la scelta delle Aziende quali sostituti d’imposta che con una interpretazione restrittiva penalizzano e mettono in difficoltà centinaia di lavoratori. Onde evitare l’avvio di un fastidioso contenzioso legale che obbliga le persone ad anticipare le parcelle agli avvocati e al fine di evitare l’innescarsi di un legittimo conflitto sociale concluse -, sollecito la convocazione urgente delle rappresentanze sindacali e imprenditoriali per dirimere e comporre la controversia”.

Inaugurata la mostra al castello Svevo

portuno al più presto avere un incontro con l'azienda per capire l'allocazione della F.P.T. Di Termoli, dopo l'accordo fatto con Crysler, nello scenario nazionale ed internazionale. E importante capire che riflessioni avrà a livello occupazionale sul nostro territorio,non dimenticandoci dei C.A.T.e dell'accordo di bacino siglato a dicembre 2008”. Infine, la Fim Cisl Molise, nel ribadire i propri valori che l'hanno sempre contraddistinta nel percorso sindacale promette, a differenza di qualcuno, di non essere latitante nei prossimi tre anni, ma sempre pronta a rappresentare i lavoratori e difendere le loro istanze.

Meteo in miglioramento lungo la costa LITORALE – Le condizioni del tempo da ieri sono in miglioramento lungo tutta la costa. Ieri mattina sono ripresi regolarmente i collegamenti con le Isole Tremiti raggiunte sia dalla Motonave sia dall'aliscafo. Riaperta definitivamente al transito veicolare la strada che collega Petacciato Marina a Montenero di Bisaccia, chiusa al traffico a causa dei detriti presenti sul manto stradale per le abbondanti piogge che avevano messo a rischio l'abitabilità delle case popolari.

TERMOLI - Fiori dai mille colori sono spuntati al Castello di Termoli. Nonostante la pioggia e il vento, che in questi primi giorni d'estate imperversano sulla costa molisana, una splendida primavera è arrivata a Termoli, regalando fiori dai vividi colori. Sono essi, infatti, i protagonisti della mostra di pittura di Floriana Spidalieri, che ripropone il suo "salotto dell'arte", dopo la positiva ed apprezzata iniziativa dell'estate 2008 sui bastioni del Borgo Antico. I colori accesi, vibranti, buttati sulla tela con forza ed aggressività, esprimono il desiderio irraggiungibile della bellezza, ma soprattutto la carica interiore e la personalità umana e artistica della pittrice. La mostra resta aperta fino al 29 Giugno e si può visitare a partire dalle ore 20.

19 ANNO II - N° 142 MERCOLEDÌ 24 GIUGNO 2009


SPETTACOLI “Chi fruisce del nostro lavoro, ne vede solo la parte finale, cioè il prodotto creato”

Chi assembla l’arte? Silvia Valente, curatrice di mostre, parla della sua figura professionale di Charles N. Papa CAMPOBASSO - L’arte contemporanea, in quanto tale, è in continua evoluzione. Il suo habitat, quasi sempre le gallerie d’arte, ma spesso, anche luoghi meno convenzionali come fabbriche abbandonate, capannoni o attività commerciali. Le collettive di arte contemporanee sono sempre più frequenti e il loro allestimento è sempre più complicato e consta di forze lavoro anche poco visibili. Una di queste è certamente il ‘curatore’, cioè quella figura che assembla artisti, determina il linguaggio, crea il pensiero, cura la comunicazione. La sua riconoscibilità però, è nota solo agli addetti ai lavori, perchè come già detto, il pubblico non sa nemmeno di questa figura che crea l’evento, ma ne cosolo le forme più mediatiche, come per esempio il critico. Ma questa figura arriva dopo che la mostra è stata creata, dunque non fa altro che fotografare, contestualizzare l’evidenza, ma non la creatività e la forma che ne scaturisce. Per capirne di più parliamo con Silvia Valente, curatrice di mostre d’arte contemporanee con Master in Curatore Museale e laurea in Coservazione dei Beni Culturali: “Esaminando il sistema contemporaneo dell’arte- spiega la Valente - , ma soprattutto avvalendomi delle mie personali esperienze, ho preso in considerazione come campo di indagine di partenza due categorie ben distinte che, seppure con modalità differenti, si muovono all’interno del suddetto sistema; mi riferisco ai professionisti dell’arte, da un lato, ed ai fruitori della stessa, dall’altro. In relazione alla questione della ricono-

20 ANNO II - N° 143 MERCOLEDÌ 24 GIUGNO 2009

scibilità di determinate figure professionali (mi riferisco al critico d’arte e al curatore d’arte), ho rilevato una chiara differenziazione tra i due gruppi, un aspetto prevedibile per alcuni versi, ma particolarmente curioso per altri; mentre risulta molto chiara la separazione tra il ruolo specificatamente curatoriale e quello critico nell’ambito degli addetti ai lavori (prospettiva prevedibile), questa chiarezza appare del tutto assente tra i f r u i t o r i d’arte, tra il pubblico amatore, portato con più facilità ad individuare il lavoro del critico e meno quello del curatore. Alla luce di ciò è evidente che la percezione di determinati fattori vada, di fatto, in direzione completamente opposta a quanto si sta verificando all’interno del mondo dell’arte, dove emerge con sempre maggior vigore il ruolo del curatore, mentre subisce un lento ed inarrestabile declino il lavoro della critica. E’ indubbio che la distinzione tra le due figure professionali non possa accertarsi su basi scientifiche e, oggi più che mai, i nuovi modi di osservare ed operare in ambito artistico conducono verso una sempre maggiore commistione dei due ruoli; ritengo, comunque, che esistano dei forti elementi distintivi per ognuno e che tali caratteri debbano essere sottolineati e utilizzati nel giusto verso, pur con finalità comuni. Fornire le giuste delucidazioni in merito non può far altro, a mio avviso, se non migliorare la possibilità di comprensione di un qualsivoglia lavoro artistico, procurando gli strumenti utili all’accumulo di esperienze, favorendo la conseguente capacità di confronto, compiendo, di fatto, una reale attività educativa e di insegnamento”.

Le Cave cantieri culturali session ISERNIA - Particolare l’evento de Le Cave di Isernia. Dare l’opportunità a chiunque, di salire su di un palco e poter trovare uno o più strumenti, e suonare per il pubblico presente. Questa sera la Jam session a partire dalle 22:00. Possibile portare anche uno strumento proprio.

Autore isernino in Euro Dance

RADIO AID

ISERNIA - Come ritrovarsi in una delle compilation dance che invadono l’estate con i tormentoni del momento. E’ quello che è capitato al 18enne Giacomo Bucci di Isernia (componente dei malembe), giovane compositore e autore, che con il suo pezzo “I wanna feel” è una delle due bonus track della compilation “Euro dance”. Bucci, dopo aver partecipato ad un consorso per autori, è stato chiamato dagli organizzatori e gli è stato commi. Ecco che nasce “I wanna feel”, ed ora si ritrova con i riempipista più forti del momento come “I know you want me” di Pitbull, “La la song” di Bob Sinclar o la ripresa di “You see the trouble with me” di Black Legend. Saranno ora i dancefloor d’Italia a dare o no consensi.

L’AQUILA - In seguito al sisma dell’Abruzzo, Radio Aquila ha ancora bisogno di aiuto e di materiale per la diretta, nello specifico di traslatore telefonico, microfoni, processori. Insomma tutto quello che i colleghi di altre ardio possono donare, sarà utile. Informazioni 3332908844.

ULI

LA FESTA DI SANT’ AMANZIO JELSI - Saranno due giorni di festa in onore di San Amanzio a Jelsi venerdì e sabato prossimi. E’ l’ottava replica annuale e quest’anno sono previsti molti intrattenimenti in musica. Si comincia venerdì con una g a r a singolare. In collaborazione con il c l u b “Bikers Jelsi” si terrà la gara delle carrozze con cuscinetti. Questo alle 17:00, in serata (21:00) il concerto di Giò Vescovi blues band, gruppo che fa del blues un’arma vincente dai palchi di tutta Italia. Il

programma prevede sabato 27, alle 18:00 la messa e la processione in onore di San Amanzio Alle 17:30 la S.Messa e a seguire la processione, il percorso sarà seguito dai “City of Rome pipe band”, la banda musicale che onora in musica San Amanzio martire. In serata dalle 22:00, doppio live con due formazioni particolari: La municipale balcanica (foto) che con la contaminazione di più culture musicali crea nuove sonorità, e le Percussioni ketoniche, collettivo di percussionisti molisani.

Finale Premio “M. Buldrini” CAMPOBASSO Oggi alle 19:00 presso la biblioteca Albino in via Garibaldi, si terrà la cerimonia di premiazione per il premio letterario “Michele Buldrini”. Il premio regionale di narrativa dedicato allo scrittore molisano, è organizzato dall’Uli e dalla Provincia nell’ambito del progetto “Ti racconto un libro”. Stasera la finale.

DANZA Saggi di fine corso stasera CAMPOBASSO - Questa sera alle 20:30 al teatro Savoia la scuola di danza Odette presenta la suite “La bella addormentata”. Musiche di Ciaikovski, coreografie di Marius Petipa e Annalisa Astorelli. E’ la seconda e ultima serata del saggio.

Il linguaggio del fumetto nelle scuole CASACALENDA - E’ in edicola il secondo numero di “Il cosmopolita”, realizzato dall’associaizone ‘Cose daPaz’. Il fumetto è stato realizzato dagli alunni della classe V sezione B dell’Istituto Comprensivo di Casacalenda. Il tema scelto è sull’assedio del paese nel 1799.


S P O RT COPPA NAZIONALE GIOVANISSIMI

Prima vittoria (4-2) per i ragazzi di Maestripieri. Gli Allievi perdono per 1-0 ma lasciano il segno

Il Molise dà spettacolo in Sicilia CAMPOBASSO. Un’ esperienza non solo calcistica ma anche formativa quella che i ragazzi aspiranti professionisti del domani stanno affrontando in questa intensa e calda dieci giorni nella Provincia di Catania per le Finali Nazionali Allievi e Giovanissimi organizzata dalla F.I.G.C. L.N.D. e dal Settore Giovanile e Scolastico. Per quanto concerne il Molise, nella suggestiva cornice del Comunale di Pedara i Giovanissimi e gli Allievi della FIGC LND del CR MOLISE hanno disputato il loro debutto in una manifestazione sportiva che vuole promuovere a tutti i costi un pilastro importante dello sport più amato al modo: il calcio giovanile. Ad aprire la III giornata ufficiale di gare, prima per i nostri, la “rosa” dei giocatori provenienti dalle Scuole Calcio Molisane, guidata dal Mister Marco Maestripieri, che è scesa in campo alle ore 17.00 contro la Rappresentativa L.N.D. dell’Abruzzo vice campione dell’edizione 2008 della suddetta Coppa. La partita è terminata alle 18.30 con lo strepitoso risultato di 4-2 per la Rappresentativa Giovanissimi del Molise guidata. "I ragazzi hanno dato tanto nei 60 minuti di gioco; la partita è iniziata non bene per i nostri che poi hanno dimostrato tanto grinta e hanno recuperato i due gol con le reti del Capitano centrocampista Staffieri e con la punizione al 27’ del terzino Gatta, chiudendo così l’intenso primo tempo di gioco. I vice campioni della precedente edizione della Coppa Italia sono stati battuti e per la prima volta dopo tanti anni il Molise conquista una vittoria, dimostrandosi temibile agli occhi delle altre compagini. Brillante il secondo tempo, dove abbiamo giocato un calcio con ottime azioni attraverso le reti al 17’ della punta appena entrata Tommasone e con la quarta rete calciata alla perfezione dall’altro attaccante Palmiero”.

SLALOM

Si alza il sipario sul “Memorial Gianluca Battistini”

Emozionato per questa vittoria ha proseguito: “… Sono orgoglioso dei miei venti ragazzi che sono stati non alla portata ma addirittura superiori dei cugini geografici; i quali hanno giocato anche loro una buona partita rivelandosi un tantino fragili in difesa. Fragilità che ci ha permesso di rompere la linea avversaria”. Queste le parole del Mister Maestripieri, rilasciate alla stampa presente in quel di Pedara, seguite da quelle del vice Mastrogiacomo: “… Non abbiamo mollato per niente manifestando tutta la nostra grinta e la voglia di crederci, fino al fischio finale, elementi che hanno consentito ai Giovanissimi del Molise di portare a casa la prima vittoria che rimarrà per sempre dentro di noi”. Per quanto concerne gli ALLIEVI, guidati dal Mister Vittorio Patriarca, la partita contro i Campioni della precedente edizione della Coppa termina con il risultato di 1-0 per i cugini Abruzzesi. Queste le parole del Mister al termine del match: “Le palle goal purtroppo non sono andate a buon fine, comunque gli ALLIEVI si sono impegnati e hanno dimostrato di essere assolutamente all'altezza degli

avversari, che vantano un bacino di utenza di tesserati nettamente superiore al nostro che è di gran lunga più piccolo” – queste le significative parole che il Mister Patriarca ha rilasciato alla stampa presente al Torneo Giovanile seguite da altrettante sentite parole “sono fiero dei calciatori molisani perché hanno fatto scendere in campo le qualità essenziali che devono tassativamente appartenere al vero volto del calcio: l’umiltà e il sacrificio”. Queste le prime impressioni del Mister all’esordio calcistico della compagine del ’93, che domani affronterà un’altra importante sfida contro la Sicilia, la quale sta disputando ottime perfomances in quel di Catania. Dopo la dichiarazione del Mister Patriarca il Responsabile delle Rappresentative Domenico Santorelli ha sottolineato:"La compagine molisana oggi non è stata tanto fortunata, ha lottato duramente in campo, ma i pali e le traverse hanno avuto la meglio; comunque i giovani calciatori sono entrati ed hanno vissuto il match con lo spirito giusto soprattutto nel II tempo che ha visto la netta dominanza dei nostri che hanno concepito e realizzato buone situazioni da goal dimostrando un attacco che non e stato da meno rispetto a quello degli avversari”.La partita degli Allievi è terminata alle ore 20.00; al termine delle gare il Capo Delegazione della L.N.D. della F.I.G.C. C.R. Molise, ha sottolineato: “la politica che il Comitato e il Presidente Di Cristinzi sta seguendo è quello che punta alla qualità e non alla quantità è solo con la prima che si possono raggiungere grandi risultati e i nostri giovani, grazie anche al lavoro del valoroso staff ,stanno dimostrando di non essere da meno rispetto a quelli di altre grandi realtà calcistiche; è ora di capire che il calcio molisano può ambire a palcoscenici sicuramente degni di nota rispetto a quelli in cui si trova oggi ad operare”.

CAMPOBASSO – Si sono aperte ufficialmente nella giornata di venerdì le iscrizioni alla manifestazione curata anche quest’anno dall’Aci di Campobasso e dalla Molise Racing con la preziosa collaborazione dei ragazzi di Mascione (che allestiranno il percorso con estrema passione e competenza nei giorni antecedenti la gara). La manifestazione, inizialmente prevista per il 13 e 14 giugno, a causa della concomitanza con la festa di Corpus Domini, è slittata al fine settimana del 18 e 19 luglio. L’evento, fortemente voluta anche dalla famiglia Battistini, per ricordare lo scomparso Gianluca che era un appassionato di motori, sarà valida anche quest’anno come tappa del campionato italiano slalom a conferma della bontà del percorso e dell’ottima organizzazione che già nelle precedenti edizioni ha riscosso ampi consensi in campo regionale e nazionale. Una manifestazione che come ogni anno, catalizzerà l’attenzione di appassionati e addetti ai lavori che non vorranno perdersi lo spettacolo che le vetture offri-

ranno tra i birilli. Un percorso, quello previsto dall’organizzazione, molto tecnico e insidioso che metterà a dura prova tutti i concorrenti. Oltre alle adesioni dei provetti piloti locali che certamente aderiranno numerosi a questo appuntamento, è prevista la partecipazione di molti driver provenienti dalla Sicilia e anche da altre parti d’Italia, tutti appassionati in maniera particolare allo slalom <Battistini>.

Revocato alla Termoli Athletics il titolo master, tricolore all’AMA Campobasso CAMPOBASSO - Rettificata la classifica del Campionato italiano di staffette di corsa in montagna, svoltosi lo scorso 24 maggio a Capracotta. Nella cittadina isernina, al termine della gara, sul gradino più alto del podio nella categoria master A femminile erano salite le atlete della Termoli Athletics, ma ciò è avvenuto soltanto per una rilevante svista dei giudici di gara. Infatti, il regolamento del Campionato italiano di staffette di corsa in montagna prevede (punti 4.4 e 4.5) due categorie di master: la A, composta da atleti di età compresa tra 35 e 50 anni, e la B, di cui fanno parte gli atleti di età compresa tra 51 e 65 anni.

Milan: Chelsea pensa a scambio Drogba per Pato

Real Madrid: clausola "anti sceicco" per Ronaldo

Il Chelsea, secondo il Daily Star, avrebbe l’intenzione di proporre al Milan uno scambio Drogba per Pato. Le possibilità che l’idea dei Blues possa, alla luce anche delle dichiarazioni rilasciate domenica scorsa da Silvio Berlusconi, tradursi in un'eventuale trattativa sembrano poche ma il club di Roman Abramovich conta di poter persuadere la proprietà rossonera inserendo nello scambio un conguaglio in denaro di 30 milioni di sterline.

Il Real Madrid sta pensando a una clausola rescissoria “anti sceicchi” per Cristiano Ronaldo. Secondo quanto riferisce il quotidiano sportivo spagnolo Marca, alla casa blanca hanno deciso di fissare il prezzo del talento portoghese, appena prelevato dal Manchester United, con una cifra fuori dalla portata di ogni club: un miliardo di euro. Se sia fantasia o meno è tutto da verificare (ieri As parlava di una cifra pari a 200 milioni di euro), anche perché al momento il club non ha rilasciato dichiarazioni ufficiali in questo senso.

Pertanto, i componenti di ciascuna squadra di staffetta, oltre che appartenere alla stessa società, devono tutti rientrare nell’una o, alternativamente, nell’altra categoria, ma non è possibile la promiscuità, cioè che una squadra sia composta da atleti dell’una e dell’altra categoria. La Termoli Athletics, invece, ha gareggiato nella categoria Master A con atlete di categorie diverse. Il Consiglio regionale, tenuto conto del regolamento, ha provveduto alla rettifica della classifica assegnando il titolo alla società Atletica Molise Amatori di Campobasso, seguita dalla Runners Termoli.

21 ANNO II - N° 143 MERCOLEDÌ 24 GIUGNO 2009


S P O RT VOLLEY A2

Tra le caratteristiche tecniche del neo acquisto biancoazzurro un sesto senso in difesa

Fenice, Cacchiarelli è il nuovo libero

ISERNIA - Una laurea in filosofia ad impreziosire un curriculum pallavolistico che parte dalle giovanili della Lube Macerata, passa per la Nazionale Juniores e per due anni in Serie A2 con Pineto, fino a giungere alla Sir Safety Bastia Umbra, formazione con la quale accarezza il sogno di tornare in cadetteria, sogno che si infrange in gara tre, dove a passare è Ravenna. Tuttavia, Matteo Cacchiarelli, libero, classe ’85, nella prossima stagione rientra in Serie A2 dalla porta principale, quella che gli ha aperto La Fenice Volley Isernia del suo amico Lorenzo Gemmi. “Con Lorenzo – argomenta Cacchiarelli, oggi

a Isernia proprio con il suo corregionale – abbiamo condiviso gli anni dell’Under 16 e della Nazionale Juniores e sono davvero contento di ritrovarlo come compagno in una realtà che offre molto ai giovani e che li supporta, come ho potuto constatare da avversario, anche grazie al calore del pubblico. Isernia è una realtà seria e ben organizzata – aggiunge il neo libero biancoazzurro – che si sta imponendo nel panorama pallavolistico nazionale e che visti i tempi rappresenta una bella garanzia; medesima garanzia che offre alla mia voglia di migliorare e di perfezionarmi l’allenatore Fenoglio, che non conosco personalmente, ma di cui si dice un gran bene”. “Sono davvero contento di essere qui – aggiunge l’atleta – e per il mio ritorno in A2 non ho ambizioni personali particolari o meglio le mie ambizioni sono quelle della squadra, vale a dire di superarci e fare meglio dello scorso anno, quando comunque si sono ottenuti ottimi risultati, cedendo soltanto alla bella in casa della compagine che poi è risultata finalista”. Medesima soddisfazione per il raggiungimento dell’accordo è stata espressa dalla società presieduta da Mimmo Cicchetti per bocca del direttore generale Nico Fraraccio.

Conto alla rovescia per i Giochi del Mediterraneo CAMPOBASSO - Ancora qualche giorno e Pescara – e tutto l’Abruzzo – celebreranno uno degli eventi sportivi dell’anno. Una Olimpiade a tutti gli effetti riservata ai paesi del bacino del Mediterraneo. 28 discipline, 23 nazioni, quasi 5.000 volontari, circa 4.000 atleti provenienti da tre continenti, di cui 456 azzurri con in testa nomi di assoluto valore tecnico come gli olimpionici Cammarelle, Minguzzi, Vezzali, Tagliariol e Pellegrini: numeri che rendono la sedicesima edizione della rassegna un evento unico. Da record. Quello legato ad un programma amplissimo, da primato nella storia della manifestazione. Che l’Italia torna orgogliosamente ad ospitare dodici anni dopo l’edizione di Bari, con la voglia di continuare nella tradizione di paese capofila nel medagliere. Sentimento simile a quello della popolazione abruzzese, pronta, attraverso i Giochi, a rilanciarsi dopo i terribili eventi del sisma a L’Aquila. Giovedì è previsto l’antipasto con le sfide del torneo calcistico (a Bari fu trampolino di lancio di stelle come

22 ANNO II - N° 143 MERCOLEDÌ 24 GIUGNO 2009

Totti). Il giorno successivo il via alle altre discipline. E, in serata, il piatto forte a livello coreografico con la cerimonia inaugurale alla presenza del premier Silvio Berlusconi. Grande attesa c’è pure per gli altri tornei degli sport di squadra, in particolare il volley femminile di scena a Vasto con la prima squadra agli ordini di Barbolini. Squadre, volontari, dirigenti ed appassionati sono già a lavoro per regalare all’Abruzzo e all’Italia un evento unico.

VOLLEY

Anche il Molise al “Trofeo del Tre Mari” CAMPOBASSO - La delegazione molisana ha affrontato nello scorso fine settimana l'entusiasmante "Trofeo dei Tre Mari", la consueta manifestazione che precede il Trofeo delle Regioni e che vede impegnati giovani pallavolisti e beacher delle province del sud Italia. Le partecipanti sono state le province di Campobasso, Isernia, Bari, Matera, Napoli, Salerno, Lecce, Potenza, Taranto e Caserta divise nell'indoor maschile e femminile. Le rappresentative della pallavolo molisana hanno rimediato due mesti sesti posti, combattendo sul campo fin quando hanno potuto e sperando fino alla fine di portare a casa almeno la vittoria della bandiera. Le ragazze di Campobasso, purtroppo, hanno visto sfumare il quinto posto subendo un 2-1 molto amaro contro la formazione lucana del Matera. La causa principale della debacle è caratterizzata dai pochi allenamenti e dalle diverse assenze che anche in questo caso non sono mancate. Anche la squadra maschile di Isernia non è riuscita a vincere la finale per il quinto e il sesto posto, avendo dovuto rinunciare all'importante presenza di Santangelo fermato da un infortunio. I selezionatori

delle rispettive compagini si sono detti, però, non del tutto delusi considerando l'ottimo livello dei giocatori che nonostante la giovanissima età hanno messo in mostra un gran talento. Il titolo di Campione dei tre mari è andato alla formazione di Bari per il maschile e al Salerno per il femminile, che si confermano ai vertici della pallavolo giovanile del sud Italia, mantenendo la media delle scorse edizioni. Hanno brillato invece i ragazzi del beach volley della Regione Molise, che hanno sfiorato l'impresa perdendo il titolo per un soffio e dovendosi "accontentare" dell'argento contro la coppia pugliese. La coppia molisana formata da Romagnoli e Di Gabriele hanno davvero dato spettacolo vincendo un incontro dopo l'altro e facendo sognare l'intera delegazione di tifosi durante la finale persa per 2-1. Storico risultato che conferma sempre più la validità dei due atleti che hanno già dimostrato tanto in diverse occasioni e che continuano a far parlare di loro. Meno bene la coppia femminile che si è dovuta accontentare del 10° posto ma in ogni caso la prova è stata positiva in vista dei prossimi impegni del Trofeo delle Regioni.

Mirco Recchi trionfa alla Magraid TERMOLI - E’ stata una gara eccezionale quella corsa da Mirco Recchi, atleta in forza alla società di atletica leggera della nostra città, la “Runners Termoli” che in questi anni ha saputo riportare la regina degli sport a Termoli, cominciando con il settore master e continuando la sua attività con i giovani, puntando tutto sui talenti locali. Mirco Recchi, molto conosciuto per le sue imprese sportive e per le sue origini di termolesi doc, ne è un esempio. Mirco, dopo mesi di allenamenti estenuanti, con corse sui sassi dei fiumi ad orari assurdi, sotto il sole cocente delle recenti temperature da 35° o sedute impegnative tra i binari dei treni dismessi, percorrendo da 130 a 150 km settimanali, durante i quali ha perso ulteriori 4 kg dal suo fisico atletico e già asciutto, ha portato a termine, giungendo 4° classificato assoluto su oltre un centinaio di partecipanti, una durissima corsa a tappe la seconda edizione della corsa del Magraid. Gara che si è svolta nei giorni 19-20-21 giugno in Friuli da dove prende anche il nome (terra arida) ed è stata denominata la corsa nella steppa. Si tratta di una gara in tre tappe completamente in natura che si corre in un contesto unico, a pochi km dalla piana pordenonese, principalmente sul letto del fiume Meduna, ma allo stesso tempo immersi

nella steppa, con il terreno molto difficoltoso, pieno di ghiaia, con la vegetazione che cresce selvaggia. L'altra caratteristica di questa gara è la sensazione di calore che fuoriesce dal terreno, un'afa che somiglia ai gaiser. Ed è per questo che è paragonata ad una corsa del deserto da correre in piena autosufficienza. La prima tappa è stata di 23 km, la seconda, la più dura di oltre 48 km. In totale i km percorsi sono stati 91!! Per l’atleta grande soddisfazione e premi in natura accompagnati da una bella somma in denaro. Nello stesso fine settimana un altro atleta della Runners Termoli, Nicola Manfrida ha partecipato alla 49° edizione della Monza – Resegone. Una gara di oltre 40 km tutti in salita, da correre in notturna con partenza da Monza (162 metri s.l.) e arrivo al rifugio degli alpinisti monzesi a quota 1173 metri s.l. A colmare i risultati di prestigio ottenuti dalla Runners Termoli, è giunta in queste ultime ore la notizia della delibera del Comitato Regionale Fidal Molise con la quale è stata rideterminata la classifica dei Campionati Italiani Master A femminile di Corsa a staffetta in Montagna che ora vede al primo posto la società Atletica Amatori Molise con (Ianeva – Palladino Assunta) e al secondo posto la Runners Termoli (Angela Costantiello – Di Maria Maria).

Ancora un nulla di fatto per la nuova società del Termoli CAMPOBASSO - Nemmeno la riunione fiume svoltasi nella serata di lunedì è riuscita a sciogliere gli ultimi dubbi sull’imminente passaggio delle quote societarie nelle mani di Dino Di Martino. «Ci sono da superare gli ultimi ostacoli - dice il diretto interessato l’ufficialità potrebbe arrivare nelle prossime ore, ma per ora non voglio dire niente. Posso solo dire che ho ricevuto

tante telefonate da imprenditori che mi vorrebbero aiutare in questa avventura e sono tutti termolesi». Top secret i nomi di questi presunti nuovi soci ma sembra difficile che la carica di presidente non venga affidata allo stesso Di Martino. Ancora buio anche sulla composizione dello staff tecnico giallorosso. I rumours più insistenti danno Angelo Bisci come possibile nuovo trainer del

Termoli. L’ex tecnico della Turris e in passato protagonista dell’ultima retrocessione in Eccellenza del Termoli, porterebbe con sè al Cannarsa alcuni elementi di spicco del team santacrocese. Il nome più caldo è quello del formidabile centravanti argentino Mariano Manno. Sono però ancora delle ipotesi tutte da verificare, in attesa dell’insediamento di Di Martino.

La nazionale femminile di Pallavolo si allena a Termoli

Ciclismo, la termolese Malerba vince fra le allieve a Costano

A partire dal prossimo giovedì 25 giugno, e fino al prossimo 1° luglio, la città adriatica ospiterà gli allenamenti pubblici della Nazionale Italiana Femminile di Pallavolo, in concomitanza con i Giochi del Mediterraneo che si svolgeranno a Pescara dal 26 giugno al 5 luglio 2009. L'iniziativa è stata resa possibile grazie all'impegno di Francesco Caruso, Vice Sindaco con delega allo Sport.

Ancora un risultato di prestigio per la giovane ciclista termolese Antonella Malerba. L’allieva 1° anno della Società Tranchese Cycling Molise si è classificata prima tra le allieve nella corsa ciclistica "1° Trofeo S. Antonio" svoltasi a Costano di Bastia (PG) domenica scorsa e alla quale hanno partecipato un centinaio di corridori suddivisi tra esordienti II° anno maschi e donne allieve.


Meteo Campobasso Mattino Pomeriggio Sera Notte Isernia

Termoli Mattino

Mattino

Pomeriggio

Pomeriggio

Sera

Sera

Notte

Notte

La Ricetta La “Pecoraia” 800 g di carne di pecora 200 g di lardo di prosciutto in una sola fetta rametti di maggiorana e rosmarino vino e aceto di vino bianco 1,5 dl di olio di oliva extravergine acini di pepe a piacere una cipolla q. b. di sale Tagliate a piccoli pezzi la carne, preferibilmente di coscia o di spalla, e lasciatela marinare per qualche un'ora con olio, vino, aceto, pepe macinato al momento e cipolla tritata. Trascorso il tempo indicato, sgocciolate i pezzi di carne, infilateli con gli spiedini, alternandoli a tocchetti di lardo. Ponete gli spiedini sulla griglia calda e fateli cuocere al calore di una brace di legna odorosa di bosco, rigirandoli spesso e pennellandoli con un mazzetto odoroso di maggiorana prezzemolo e rosmarino, intinto nel liquido della marinata. Quando gli spiedini saranno cotti, salateli e gustateli ben caldi. tratta da Molisenda 2009 a cura di Enzo Nocera e Rita Nocera Mastropaolo

Numeri utili

CAMPOBASSO Farmacia di turno NERILLI Via Monforte, 2 Tel. 0874.311373 Ospedale Cardarelli centralino 0874.4091 Municipio 0874.4051 Stazione Ferroviaria Tel. 892021 Taxi 0874.311587-92792 Soccorso Aci 803116

ISERNIA Farmacia di turno DI GIROLAMO Rampa Mercato Tel. 0865.50625 Ospedale Veneziale centralino 0865.4421 Municipio Tel. 0865.50601 Stazione Ferroviaria Tel. 0865.414143

TERMOLI Farmacia di turno CARUSO - Via Delle Querce, 1/F - Tel. 0875.751898 Ospedale San Timoteo centralino 0875.71591 Municipio 0875.7121 Stazione Ferroviaria Tel. 0875.706432 Capitaneria di porto Tel. 0875.746484

ORARI

Oroscopo

TRENI

CAMPOBASSO-TERMOLI (DIRETTI)

Partenza Arrivo 06:02 07:52 06:49 08:39 09:35 11:25 12:30 14:11 14:12 16:02 17:14 19:04 17:40 19:30 18:23 20:13 20:55 22:45 TERMOLI-CAMPOBASSO

Ariete 21 mar - 20 apr

(DIRETTI)

Partenza Arrivo 05:46 07:36 06:25 08:15 12:08 13:58 13:22 15:12 14:30 16:20 16:00 17:50 17:14 18:55 18:40 20:30 20:40 22:30 CAMPOBASSO-ROMA TERMINI (NON DIRETTI)

Toro 21 apr - 20 mag

CAMPOBASSO-NAPOLI (NON DIRETTI)

Partenza 05:00 06:24 06:54 13:00 14:15 16:25 18:00

Arrivo 07:48 09:16 10:47 16:03 18:13 20:02 21:00

Partenza Arrivo 05:45 08:53 08:25 11:40 14:10 17:16 14:15 18:00 16:25 19:25 19:35 22:50 ROMA TERMINI-CAMPOBASSO

NAPOLI-CAMPOBASSO

(NON DIRETTI)

(NON DIRETTI)

Partenza 06:15 08:20 09:15 14:00 14:15 16:00 17:15 19:40

Arrivo 09:25 12:05 12:25 17:30 17:30 20:15 20:50 23:00

Partenza 05:03 05:51 12:14 12:40 14:15 17:30 19:43

Arrivo 08:35 08:55 15:25 16:02 17:10 20:30 22:35

Gemelli 21 mag - 21 giu

Cancro 22 giu - 22 lug

Leone 23 lug - 23 ago

AUTOBUS MOLISE TRASPORTI Tel. 0874.493080-60276 Fax 0874.628193 TERMOLI-CAMPOBASSO-ROMA-FIRENZE Il prolungamento per Perugia, Siena e Firenze si effettua solo il lunedì, mercoledì e venerdì Termoli: (Terminal) 5,10-12,30-18,00 Campobasso: (Terminal) 5,00-5,45-6,107,30-9,30- 11,30-13,30-16,00-19,00 Bojano: (P.zza Roma) 5,20-6,18-6,307,50-10,00-11,55-13,55-16,30-19,25 Isernia: (P.zza Repubbl.) 5,45-6,50-7,008,20- 10,30-12,20-11,30-14,25-17,00-19,50 Venafro: (S.S. 85) 6,05-7,18-7,25-8,4510,55 12,45-12,00-14,50-17,25-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 7,45-7,5511,20-13,20- 12,25-15,15-17,55 Roma: (Staz. Tiburtina) 8,00-9,25-10,3013,00- 14,50-16,45-19,30-22,00 Perugia: (Staz. Fontivegge) 11,25 Siena: (P.zza Rosselli) 12,40 Firenze: (P.zza Adua) 13,45 FIRENZE-ROMA-CAMPOBASSO-TERMOLI Firenze: (P.zza Adua) 14,10 Siena: (P.zza Rosselli) 15,15 Perugia: (Staz. Fontivegge) 16,30 Roma: (Staz. Tiburtina) 7,00-9,30-11,3013,30 15,00-16,30-18,30-20,15 Cassino: (P.zza Garibaldi) 8,30-11,009,30-14,05 15,00-16,30-20,00 Venafro: (S.S.85) 9,00-11,35-9,55-13,1514,30 15,35-17,00-18,15-20,30-22,00 Isernia: (P.zza Repubbl.) 9,25-12,00-10,2513,45 15,00-16,00-17,25-18,45-20,55-22,25 Bojano: (P.zza Roma) 10,00-12,25-14,10 -15,30 16,25-18,00-19,10-21,25-22,45 Campobasso: (Terminal) 10,30-12,50-14,3016,05 16,45-18,30-19,30-21,45-23,15 Termoli: (Terminal) 11,30-17,45-22,45

Vergine 24 ago - 22 set

AUTOLINEE SATI Tel. 0874.605220 Fax 0874.605230 CAMPOBASSO-TERMOLI: 4,35-6,30 (anche festivo)-6,45-7,00-7,45 8,00-8,10 (anche festivo)-9,20-10,10 (an- che festivo) -12,00-12,30-12,45 (festivo)-13,3014,00-14,10-15,30 (anche festivo) 16,1017,10 (festivo)-17,45-19,00-20,35 (anche festivo)-20,45 (festivo)-21,15 TERMOLI-CAMPOBASSO 5,55-6,30-6,50-7,00-7,40-8,10 (anche festivo)8,30 (festivo)-9,40 (anche festivo)-11,2012,15-12,40 (festivo) -13,30-13,45 -14,00 (festivo)-14,10-15,15 -15,55-16,20 (festivo)17,15-17,30 (anche festivo) -18,40 -20,0021,35 (festivo)-22,10-22,20 (festivo) CAMPOBASSO-TERMOLI-PESCARA 5.30 6.40 8.00 6.30 7.40 9.00 8.05 9.15 10.35 14.15 15.25 16.45 PESCARA-TERMOLI-CAMPOBASSO 8.40 10.00 11.10 11.10 12.40 13.50 14.35 15.55 17.05 18.30 20.00 21.10 É STATA ISTITUITA L’AUTOLINEA STATALE: VENAFRO / ISERNIA / BOIANO / CAMPOBASSO / TERMOLI / RIMINI / CESENA / IMOLA / BOLOGNA IL SERVIZIO VERRÀ SVOLTO NEI GIORNI FERIALI DI: LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDÌ DA VENAFRO 3.40 Venafro - 4.05 Isernia - 4.35 Bojano 5.00 Campobasso - 6.00 Termoli - 9.00 Area ser. Conero Est e Ovest - 10.20 Rimini 11.05 Cesena - 11.55 Imola - 12.40 Bologna DA BOLOGNA 15.20 Bologna - 16.05 Imola - 16.55 Cesena 17.40 Rimini - 19.20 Area ser. Conero Est e Ovest - 22.00 Termoli - 23.00 Campobasso 23.25 Bojano - 23.55 Isernia - 00.20 Venafro

Bilancia 23 set - 22 ott

Scorpione 23 ott - 22 nov

Sagittario 23 nov - 21 dic

Capricorno 22 dic - 20 gen

Acquario 21 gen - 19 feb

Pesci 20 feb - 20 mar

A D N E AG

Ariete - In questa giornata, qualcuno della vostra famiglia potrebbe avere delle confessioni da farvi e voi dovrete ovviamente essere disponibili nell'ascoltarle. Ogni tanto anche voi dovete essere presenti e fungere da saggi della situazione, vuoi per l'esperienza, per l'età o semplicemente per essere gli unici disponibili al momento. Toro - In questa giornata dovrete usare le vostre abilità per sopportare le persone che vi sono vicine e che non vi renderanno semplice la vostra quotidianità. Dovrete insomma imparare a cedere a richieste oppressive dei vostri figli o del vostro partner, perché è così che riuscirete ad andare d'amore e d'accordo con tutti, altrimenti vi salteranno subito i nervi. Gemelli - E' giunto il momento di pensare ai propri guadagni invece di pensare sempre a quelli degli altri! Sia che stiate impegnando troppo per far sviluppare una azienda che non è la vostra, oppure che siate invidiosi di ciò che gli altri hanno raggiunto, in questa giornata dovreste farvi due conti in tasca, per rendervi conto delle vostre potenzialità economiche e di come state investendo il vostro denaro. Cancro - In questa giornata non dovrete colpevolizzarvi troppo per non aver rispettato alcun e regole che vi eravate dati da soli e che non avete rispettato alla fine, poiché vi sembravano troppo rigide! A volte vi lasciate prendere la mano, ma nulla è irrecuperabile! Inoltre, se considerate che siete un pochino troppo esigenti con voi stessi, capirete che il vostro non è stato uno sbaglio. Leone - In questa giornata sarebbe bene essere molto paziente con le persone che stanno attraversando un periodo particolare e che hanno solo bisogno di essere ascoltate! E' vero che non è semplice a volte, ma qualcuno dovrà pur stare vicino a queste persone, soprattutto se si tratta della vostra famiglia. Se non ci pensate voi chi dovrebbe farlo? Vergine - In questa giornata non lasciate che le persone vi trattino in modo differente dal solito, solo perché avete espresso una opinione poco condivisibile a parer loro. Fareste bene a chiarire la situazione prima che vi si escluda del tutto da conversazioni e cose del genere! Ognuno di noi è libero di pensarla ed esprimersi come vuole nel limite della educazione. Bilancia - In questa giornata anche voi avrete a che fare con la vostra ingombrante famiglia! Una riunione, una visita o qualche evento simile, vi farà perdere molto tempo e non sarete affatto contenti di rivedere e risentire certe persone. Del resto, altri membri sono molto più gradevoli, quindi fate uno sforzo, almeno si dimostreranno gentili nei vostri confronti. Scorpione - In questa giornata avrete i riflessi pronti per affrontare qualsiasi evenienza, tuttavia ,quello che vi mancherà un pochino sarà la voglia di prendere l'iniziativa! E' vero che non avete limiti oggi, ma qualcuno dovrà spingervi, per farvi attivare, proprio come se foste una macchina azionabile con un bottone! L'immagine non è delle migliori ma sarete proprio così, un po' smorti. Sagittario - In questa giornata sarete molto solari e niente riuscirà a farvi cambiare umore anzi, sarete contagiosi anche per coloro che vi sono vicini e che magari potrebbero avere qualche problema. La vostra positività è più utile di quanto pensiate veramente! La vostra esperienza vi insegna che tutto si può aggiustare ed è questo che trasmetterete alle altre persone. Capricorno - In questa giornata qualsiasi rumore potrebbe darvi fastidio e rendervi irritabili, fino al punto che non riuscirete a concentrarvi sulle cose per lungo tempo! Qualcosa di buono comunque riuscirete ad ottenerla comunque, in quanto una buona notizia vi raggiungerà nel pomeriggio, quando ormai avevate perso le speranze in un miglioramento. Acquario - Dovete fare più attenzione alla vostra salute, soprattutto in questo periodo in cui siete facilmente attaccabili e debilitati. Forse non ve ne accorgete nemmeno, ma qualche piccolo segnale di cedimento l'avete avuto e quindi sarebbe il caso di rallentare i vostri ritmi o di controllarsi nel cibo. Piccole accortezze potrebbero risparmiarvi una visita dal medico più in là. Pesci - In questa giornata le stelle hanno deciso per voi di farvi divertire, quindi avrete sicuramente un umore allegro e ben predisposto verso le persone! Anche se agli occhi degli altri potreste risultare frivoli, questo non vi deve interessare, poiché non è certo per una giornata come questa che le persone che vi conoscono meglio cambieranno opinione sul vostro conto.

23 ANNO II - N° 143 MERCOLEDÌ 24 GIUGNO 2009


Ha riaperto l’Agenzia Ippica Via IV Novembre, 57/63 Campobasso

dal martedì alla domenica dalle ore 15:30 alle ore 21:30 Lunedì riposo settimanale

La Gazzetta del Molise - free press 24/06/2009  

La Gazzetta del Molise - free press 24/06/2009

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you